logo

Data di pubblicazione: 08/12/2018 | Visualizzazioni: 11176

Che tipo di pesce può e cosa non può essere mangiato dalla madre durante l'allattamento? Considera il fiume, il mare, affumicato, salato, rosso, essiccato e infeltrito. Ti diremo come scegliere e inserire in sicurezza il pesce nella dieta di una madre che allatta.

Proprietà utili e composizione

È importante che una madre che allatta conosca i componenti del pesce. La composizione del prodotto alimentare include tradizionalmente:

  • proteine ​​(fino al 25% del numero totale di nutrienti);
  • grassi (fino al 35%. La maggior parte dei grassi che compongono il pesce sono insaturi, il che consente loro di essere facilmente digeriti e utili nel funzionamento dei sistemi vitali del corpo);
  • acqua (fino al 90%).

Il pesce satura il corpo di iodio, calcio, fosforo, ferro, vitamine B, C, A, D. Tra i risultati del consumo regolare del prodotto in questione, si può notare:

  • colesterolo più basso;
  • stabilizzazione del sistema cardiovascolare;
  • eliminazione della sindrome di "stanchezza cronica";
  • rafforzamento dei nervi;
  • normalizzazione della ghiandola tiroidea e del sistema endocrino nel suo insieme.

Date le caratteristiche del corpo di una madre che allatta e di un bambino allattato al seno (GV), è importante selezionare attentamente le specie ittiche e il metodo di preparazione. Esistono differenze nella composizione del prodotto estratto in diversi serbatoi e trattato con metodi industriali diversi..

Che tipo di pesce può mangiare una madre che allatta??

Il pesce non figura nell'elenco degli alimenti vietati per l'allattamento, ad eccezione delle varietà ad alto contenuto di mercurio [1].

Varietà di pesci vietate durante l'allattamento

La Food and Drug Administration degli Stati Uniti raccomanda alle donne in gravidanza di evitare di mangiare diversi tipi di pesce: squali, pesce spada, sgombri, ecc. Grandi pesci che si nutrono di piccoli individui e quindi hanno maggiori probabilità di accumulare mercurio. Secondo la FDA: "Sebbene il metilmercurio sia il più pericoloso per lo sviluppo del sistema nervoso di un bambino non ancora nato, è anche consigliabile che le madri che allattano e i bambini piccoli smettano di mangiare tali pesci". [3]

Un elenco completo dei pesci vietati dalla FDA [1], che indica la quantità di mercurio [2] (un valore di 0,96-1,45 PPM è considerato pericoloso) è presentato nella tabella 1.

Tabella 1 - Specie ittiche ricche di mercurio

Nome del pesce:Nome russo:Contenuto di mercurio, PPM (ppm):
re Mackerelre Mackerel0,23-1,67
MarlinMarlin0,1-0,92
Arancia ruvidaBighead atlantico0,265-1,12
SqualoSqualofino a 4.54
Pesce spadaPesce spadafino a 3.22
Tilefish (Golfo del Messico)Tilefish (Golfo del Messico)0,65-3,73
Tonno tonnotonno0,128-1,816

In che modo il mercurio può influire su madri e bambini in allattamento?

Secondo il CDC, il mercurio può essere trasmesso da madre a bambino attraverso la placenta durante la gravidanza e, in quantità minori, attraverso il latte materno dopo la nascita. L'esposizione al mercurio può influenzare lo sviluppo del cervello e del sistema nervoso del bambino durante la gravidanza e dopo il parto. [4]

Secondo un altro studio [5], l'American Academy of Pediatrics ha concluso che "il possibile rischio di eccessivo mercurio o altri inquinanti è compensato dai benefici neurocomportamentali di un'adeguata assunzione di DHA" [6].

La dieta della madre sembra essere la principale fonte di mercurio nel latte materno: studi hanno dimostrato un livello più elevato di questa sostanza nel latte materno delle madri che mangiano grandi quantità di pesce. [7]

Come inserire la dieta: quantità e ordine

Il pesce è un'ottima fonte di proteine, vitamine e minerali per una donna che allatta. Il Center for Disease Control and Prevention raccomanda la seguente dieta per HBV [4]:

  • Mangia 2-3 porzioni di pesce a settimana dall'elenco "Scelta migliore" o 1 porzione dall'elenco "Buona scelta" [1].
  • Mangia una varietà di pesci.
  • Servire 1-2 porzioni di pesce a settimana per i bambini a partire da 2 anni.
  • Se mangi pesce pescato da familiari o amici, dai un'occhiata ai consigli sui pesci. Se non ci sono raccomandazioni, mangia solo una porzione e nessun altro pesce questa settimana..

Al momento non ci sono raccomandazioni specifiche riguardanti la quantità o la frequenza del consumo di pesce da parte dei bambini (allattati al seno o non allattati al seno) di età inferiore ai 2 anni.

Dovresti iniziare con un pezzo di pesce di peso non superiore a 50-100 g. Dopo esserti assicurato che non vi sia alcuna reazione del bambino, di solito espressa in aspetto di eruzioni cutanee, disturbi delle feci, eccessiva formazione di gas o gonfiore, puoi aumentare la porzione alla dimensione desiderata, monitorando attentamente la qualità del prodotto e il suo metodo preparati usati nel menu per l'allattamento.

Varietà di pesci: cosa sono

Pesce di fiume

Le varietà più popolari di pesci di fiume che sono incluse dalle madri che allattano nella dieta sono luccio, trota, pesce persico, carpa, carassio.

Tabella 1 - Varietà di pesci di fiume e loro effetto sul corpo

Varietà di pesce:Influenza su una madre che allatta e un bambino su HB:
Luccioaiuta a saturare il corpo del bambino con la vitamina D.
influenza positivamente lo sviluppo mentale del bambino
normalizza il tratto digestivo di una donna che allatta
Trotarafforza il sistema immunitario del bambino per l'epatite B
stimola la produzione di endorfine, che è la prevenzione della depressione postpartum nelle donne
rafforza il sistema cardiovascolare di una madre che allatta, garantendo un rapido recupero del corpo dopo il parto
Zanderripristina l'equilibrio ormonale di una madre che allatta
aiuta a rafforzare il sistema scheletrico del bambino nell'epatite B.
stimola il rapido recupero delle cellule del sangue di una donna persa durante il parto
Crucianripristina il calcio esaurito durante la gravidanza
influenza positivamente la formazione del sistema nervoso del bambino nell'epatite B
promuove la produzione di latte materno
Carparafforza il sistema nervoso sia della madre che allatta che del suo bambino
contribuisce alla corretta formazione del sistema endocrino del bambino nell'epatite B.
ripristina il tono della pelle e del corsetto muscolare di una donna che allatta

Pesce di mare

Tra i pesci marini, raccomandati per il consumo da una madre che allatta, i più comuni sono il merluzzo, il pollock, l'ippoglosso, lo sgombro.

Tabella 2 - Varietà di pesci di mare e il loro effetto sul corpo

Varietà di pesce:Influenza su una madre che allatta e un bambino su HB:
Merluzzonumero minimo di calorie, contribuendo al rapido recupero della figura di una donna dopo il parto
aumentare il tono della pelle, rafforzare unghie e capelli
normalizza la circolazione sanguigna nel cervello del bambino per l'epatite B, che contribuisce allo sviluppo tempestivo del bambino
Pollocknormalizza l'intestino di madre e bambino
funge da strumento preventivo per lo sviluppo dell'anemia nel bambino
minimizza il rischio di edema in una donna che allatta
Halibutimpedisce una significativa perdita di capelli in una donna nel periodo postpartum
promuove la produzione di latte materno
rafforza l'immunità del bambino all'epatite B
Sgombronutre il corpo di una madre che allatta e il suo bambino con proteine
stabilizza il sistema nervoso di una ragazza dopo la gravidanza durante la HB
migliora la circolazione sanguigna, minimizzando il rischio di trombosi

Pesce affumicato

Il pesce affumicato spesso non è raccomandato per il consumo da parte delle madri che allattano con il seguente pretesto:

  • ottimo uso di sale (inibisce l'allattamento);
  • mancanza di trattamento termico (pericolo di contrarre un'infezione per la madre stessa e il suo bambino);
  • la probabilità di utilizzare "fumo liquido" chimico nella produzione industriale di pesce;
  • Vengono spesso utilizzate varietà altamente allergeniche che possono provocare numerose eruzioni cutanee sulla pelle del bambino, nonché problemi con il funzionamento del tratto digestivo dei bambini.

In primo luogo, se tu stesso hai cucinato pesce affumicato, non preoccuparti del possibile danno alla salute del bambino. In secondo luogo, non ci sono stati studi clinici che dimostrino almeno uno degli svantaggi sopra menzionati..

pesce rosso

Il pesce rosso comprende le varietà più pregiate e costose: una famiglia di salmoni (salmone, trota, pesce spada, salmone rosa), storione (storione, sterlet, beluga) e salmone bianco (taimen, coho, coregone). Nonostante l'aumento del contenuto di grassi nei pesci rossi, è spesso raccomandato dai medici per l'uso negli alimenti per le donne durante la gravidanza e l'allattamento. Ciò è dovuto all'effetto benefico sul sistema nervoso, scheletrico e immunitario del bambino nell'epatite B, la cui dieta della madre include regolarmente le varietà del prodotto in questione.

Gli elementi di traccia che contribuiscono alla creazione di un effetto positivo sulla salute di un bambino includono:

Le varietà rosse di pesce non influenzano l'allattamento. Sarà utile per una madre che allatta includere il prodotto in questione nella sua dieta almeno 2 volte a settimana.

Pesce salato

L'uso di pesce salato non è raccomandato durante il periodo di epatite B a causa del rischio di provocare il ristagno del latte, che si forma a causa dell'eccesso di sale nei dotti toracici. Oltre all'impatto negativo sul bambino, il consumo eccessivo di pesce salato è anche carico per la donna stessa durante il periodo dell'allattamento:

  • deterioramento del sistema cardiovascolare;
  • aumento della pressione sanguigna;
  • il verificarsi di edema interno.

Tuttavia, queste proprietà dei prodotti salati non sono state confermate da studi clinici (specialmente con un uso moderato). Questo vale anche per gli essiccati e lo stoccafisso..

Pesce fritto

Il pesce fritto, purché cotto senza utilizzare olio vegetale (o con una piccola quantità), può avere un effetto positivo sulla madre e sul bambino durante l'allattamento. Con questo tipo di trattamento termico della durata inferiore a 15 minuti, è possibile preservare le vitamine e i nutrienti contenuti nel prodotto. L'assunzione di vitamine B, A, D nel corpo garantisce non solo lo sviluppo tempestivo del bambino, ma anche il ripristino dell'equilibrio ormonale della donna che allatta nel periodo postpartum.

Anche con l'uso quotidiano di pesce fritto per il cibo, l'allattamento rimarrà invariato. È solo importante monitorare la possibile insorgenza di una reazione allergica del bambino all'introduzione di un nuovo prodotto e non utilizzare un gran numero di spezie e olio vegetale nella sua preparazione.

Come scegliere pesce di qualità

Oltre ad un approccio responsabile per determinare le varietà di pesce consentite durante l'allattamento, è consigliabile che una donna segua le regole di base di sua scelta quando acquista in un negozio:

  1. Assicurarsi che non vi siano odori sgradevoli e danni visibili alla carcassa.
  2. Controlla che gli occhi dell'animale siano convessi e chiari e che le branchie siano rosa pulite e luminose..
  3. Cliccando sul pesce, assicurati che non ci siano buchi nella carcassa, di solito indicando l'inizio del processo di decomposizione interna.
  4. Quando si sceglie il pesce congelato, vale la pena verificare che lo strato di ghiaccio su di esso sia minimo e uniforme, senza eccessiva neve nella confezione.
  5. Il pesce rosso di qualità avrà sicuramente vene rosa pallido visibili ad occhio nudo.

Riassumendo quanto sopra, diventa evidente che il pesce è significativamente aiutato non solo a mantenere la corretta formazione del corpo del bambino alimentato dal latte materno, ma anche a ripristinare la salute indebolita della donna che allatta dopo la gravidanza e il parto. Tuttavia, al fine di non danneggiare né se stessa né il suo bambino, la madre dovrebbe selezionare attentamente i prodotti per il loro consumo.

Che tipo di pesce può avere una madre che allatta?

Durante l'allattamento, l'alimentazione della madre dovrebbe essere utile e varia, ma spesso le madri ascoltano le storie di altre donne su "terribili allergie" e hanno paura di mangiare determinati alimenti.

Ciò riduce notevolmente la dieta infermieristica, portando a una carenza di nutrienti, vitamine e minerali. Le proteine ​​sono un componente importante della nutrizione, possono essere ottenute da pesce e carne, ma è possibile per una madre che allatta pescare, perché le vengono attribuite proprietà allergeniche.

Pesce che allatta

Il pesce è una fonte di proteine ​​facilmente digeribili per una madre che allatta, nonché un deposito di utili oligoelementi - iodio, fosforo, calcio, vitamine e acidi grassi insaturi. Il valore nutrizionale del pesce non è inferiore alla carne e in alcuni momenti vince anche.

Ma alcuni tipi di pesce sono classificati come prodotti altamente allergenici e le madri si rifiutano di mangiare molti tipi e varietà di pesce.

Che tipo di pesce può avere una madre che allatta?

Molti tipi di pesce possono provocare reazioni allergiche nella madre o nel bambino, quindi vale la pena sapere quali prodotti ittici e tipi di pesce possono essere consumati in modo sicuro e quali devono essere presi con cautela e diffidenti.

La preferenza dovrebbe essere data a tali varietà di pesci:

  • pesce con carne bianca e moderato contenuto di grassi (merluzzo, pollock, nasello, pesce persico, aringa, carpa, branzino).
  • pesce di fiume ricco di allergeni (pesce persico, orata, trota di fiume, bottatrice, luccio).

Puoi cucinare il pesce facendo bollire, cuocere a vapore, cuocere al forno o carcassa con una piccola quantità di liquido. Pertanto, i nutrienti saranno preservati il ​​più possibile..

È possibile per una madre che allatta friggere il pesce? Nei primi mesi dell'allattamento al seno, il pesce fritto dovrebbe essere scartato a causa del suo eccessivo contenuto di grassi e della pesante digestione.

Dopo tre mesi di allattamento al seno in piccole quantità, puoi anche mangiare pesce fritto dall'elenco consentito.

Può allattare mamma pesce rosso?

Naturalmente, tali varietà di pesce sono incredibilmente più gustose di quelle bianche..

Ma i pesci rossi possono essere allattati al seno? Non esiste una risposta definitiva a questa domanda, ma il pesce rosso è considerato un forte allergene e i primi mesi di allattamento al seno devono essere scartati, quindi introdurlo gradualmente nella dieta.

I metodi di cottura preferiti sono bollitura, stufatura e cottura a vapore..

Oltre a lei, per la prima volta vale la pena abbandonare aringhe, sgombri, cozze, granchi e gamberi. I benefici di tali prodotti sono piccoli e il grado di pericolo è grande.

Cosa può e non può?

Spesso, le giovani madri vogliono diversificare la loro dieta a causa di prelibatezze di pesce o cucina speciale di pesce. Chiedono: è possibile per una madre che allatta salare il pesce? La risposta a questa domanda è anche ambigua, nei primi mesi di alimentazione, il pesce salato è indesiderabile durante l'allattamento.

Può essere di scarsa qualità, che porterà ad avvelenamento o infezione da vermi, può essere un allergene, poiché il prodotto è crudo e non viene affatto trattato termicamente, il che riduce l'allergenicità.

Inoltre, il pesce salato porta a una forte sete, che può portare a un cambiamento nel gusto e nella composizione del latte.

Allo stesso modo, si può rispondere alla domanda se il pesce essiccato può essere per una madre che allatta? Questo pesce non viene trattato termicamente, è pericoloso in termini di avvelenamento e infezione da parassiti, può cambiare il gusto del latte e portare alla ritenzione di liquidi. Il pesce essiccato durante l'allattamento può essere consumato dopo sei mesi, in pezzi molto piccoli e con estrema cura.

Il pesce affumicato può essere somministrato alle madri che allattano? Quando fuma, il pesce viene trasformato, ma non è sufficiente per proteggerlo completamente da parassiti e microbi pericolosi.

Inoltre, il fumo aumenta l'allergenicità dei pesci. Pertanto, anche il pesce affumicato durante l'allattamento non è raccomandato, specialmente nei primi mesi di allattamento.

Che tipo di pesce può mangiare una madre che allatta?

Il pesce è un componente completamente ambiguo nella dieta non solo di una madre che allatta, ma anche di qualsiasi persona. Qualcuno preferisce la carne ai prodotti ittici. Molti non le piacciono a causa delle ossa: non mangiano, nonostante le sue proprietà benefiche. Il pesce durante l'allattamento a volte è un potente allergene, il cui uso non è del tutto auspicabile. Ma in generale, per una dieta corretta ed equilibrata, una donna che allatta deve mangiare frutti di mare o prelibatezze di pesce, anche se con grande cura e solo poche volte alla settimana.

Caratteristiche vantaggiose

La selezione delle varietà di pesci consentite durante l'allattamento è piuttosto ampia. Si raccomanda spesso di usare la marina: contengono iodio più prezioso e grassi sani.

Gli acidi omega-3 essenziali sono maggiormente concentrati nelle varietà rosse (salmone rosa, trota, salmone o salmone), nonché nei piatti di pesce a base di aringhe, sgombri o capelin. Si consiglia alle varietà rosse di mangiare con gv fino a due volte a settimana o anche più spesso se non vengono rilevate reazioni allergiche, poiché un consumo moderato di acidi grassi:

  • protegge dalle malattie vascolari, l'aterosclerosi, previene l'insorgenza di infarto, ictus, riduce la probabilità di sviluppare malattie coronariche;
  • fornisce una funzione cardiaca stabile, il suo ritmo;
  • normalizza la circolazione sanguigna, rafforza le pareti dei vasi sanguigni;
  • migliora la memoria, migliora le prestazioni del cervello;
  • rafforza significativamente i capelli, le unghie, migliora le condizioni esterne e interne della pelle;
  • riduce il rischio di cancro;
  • accelera il processo di rigenerazione.

È solo per il beneficio della mamma. Ma gli acidi grassi utili, penetrando nel latte materno nel corpo del bambino, hanno un effetto benefico sulle capacità mentali, sulle sue condizioni fisiche e sullo sviluppo generale. Non esiste una fonte migliore di iodio dei frutti di mare, che è un bene per la ghiandola tiroidea. La selezione di frutti di mare è ampia e molti di essi possono essere consumati durante l'allattamento. È utile aggiungere alghe alla dieta delle madri che allattano, che contiene anche una grande quantità di iodio.

Benefici significativi per i bambini sono la vitamina D e il calcio. Spesso, soprattutto in autunno e in inverno, quando si accorcia una giornata di sole, questo componente è prescritto in farmaci. Per evitare di assumere farmaci da bambino, è consentito per la mamma mangiare pesce rosso fino a tre volte a settimana. Quindi il bambino riceverà vitamina A con latte materno, che garantirà uno sviluppo sano del sistema muscolo-scheletrico e del sistema nervoso. Inoltre, la vitamina D è utile per i denti, il tessuto osseo nei bambini, aiuta la mamma a far fronte all'osteoporosi e previene anche lo sviluppo di tumori nel corpo.

Oltre allo iodio, il pesce è la principale fonte di fosforo, che migliora il metabolismo, influisce favorevolmente su denti, capelli e unghie. Tra i micronutrienti utili, i prodotti ittici contengono anche zinco, rame, sodio, potassio, manganese, cobalto, magnesio.

Non trascurare i sottoprodotti dei pesci: il caviale riempirà le riserve proteiche; acido folico, vitamine E, A sono ricchi di latte e fegato. Le proteine ​​di pesce vengono assorbite meglio delle proteine ​​di carne o di origine lattiero-casearia. Tali ingredienti aumentano bene l'emoglobina e sono una misura preventiva contro lo sviluppo dell'anemia. A causa del retinolo (vitamina A) in esso contenuto, il popolare fegato di merluzzo (il pollock può essere) migliora la vista, è considerato un forte antiossidante e migliora l'immunità. È meglio usare il latte di storione o salmone. Contiene non solo una proteina sana, ma anche gli acidi, le protamine, la glicina e gli immunomodulatori necessari che influiscono sulla funzione cerebrale.

Per ottenere la massima concentrazione di nutrienti e proteine, la porzione del piatto di pesce dovrebbe essere di almeno 250 g.

Rischi e rischi di allattamento

La cosa più importante per qualsiasi madre è la salute del suo bambino, quindi quando si considerano i benefici dell'introduzione di un nuovo prodotto, si dovrebbe pensare al possibile danno. Ad esempio, se mai nella vita di mia madre si è verificata una reazione allergica, è necessario ricordare che è probabile che i bambini ereditino sintomi simili.

I pesci pericolosi possono essere in termini di digestione. Le donne che allattano devono escludere il pesce essiccato dalla dieta. Anche il pesce essiccato non dovrebbe essere nel menu di una giovane madre. Nella produzione di questo tipo spesso si utilizza un prodotto di bassa qualità o catturato in corpi idrici vietati. Per non contrarre un'infezione intestinale o, peggio ancora, i vermi, vale la pena scegliere attentamente i prodotti al momento dell'acquisto: specificare la regione di residenza, il metodo di lavorazione.

È particolarmente pulito stare con le varietà di fiume. Poiché i pesci possono essere prelevati da corpi idrici situati pericolosamente vicino ai limiti della città, dove esiste un'alta probabilità di scarico di rifiuti tecnici, liquami, che lascia un'impronta sui pesci sotto forma di particelle di elementi nocivi e metalli pesanti - mercurio, piombo o persino arsenico.

Sostanze cancerogene e radionuclidi dannose, che si accumulano in una creatura vivente, successivamente danneggiano il fegato umano, che semplicemente non è in grado di elaborare e proteggere il corpo umano da tali sostanze.

Le conserve di pesce, il caviale di capelin in scatola di diversi colori o un cocktail di frutti di mare non sono raccomandati per una donna che allatta. Tali prodotti contengono conservanti dannosi e il contenuto dei barattoli acquistati non corrisponde sempre a quello dichiarato. Allergie e avvelenamenti sono possibili qui. Se c'è pesce salato, allora è meglio comprare un'intera aringa, ma per tagliarla da soli. Inoltre, condire il cibo in scatola acquistato - pomodoro, maionese o spezie - non è del tutto utile per l'allattamento.

Che tipo di pesce è raccomandato per l'allattamento

Dietisti esperti consigliano di mangiare una varietà di pesci che vivono nel luogo di residenza durante l'allattamento. Dei rappresentanti con carne bianca vale la pena mangiare pollock, lucioperca, nasello, merluzzo o branzino. Tali varietà sono generalmente più costose rispetto, ad esempio, allo sgombro, che non vale la pena con la coltivazione biologica, poiché è un allergene comune nei neonati. Se si tratta di specie fluviali, raccomandano luccio, pesce persico, bottatrice. Un simile pesce è noto per il suo più ossuto e il suo odore, ma con una preparazione adeguata, queste carenze non si sentono praticamente..

Il pesce rosso è considerato più allergenico, quindi il suo uso dovrebbe essere alternato a varietà bianche. I piatti a base di trota, salmone rosa o chum salmon possono essere consumati non più spesso di diverse volte al mese.

Metodi di cottura

Nella cucina moderna, puoi trovare molte ricette per cucinare il pesce sia per il menu dietetico che per il solito stile di vita. Le opzioni di cottura più comunemente utilizzate sono:

- pesce fritto - non raccomandato per l'allattamento. Non ha più proprietà utili dopo la frittura, inoltre, le sostanze cancerogene dannose di olio surriscaldato possono entrare nel bambino, il che provocherà coliche o disturbi digestivi.

- il pesce bollito è il modo più sicuro e persino sano di cucinare. In questa forma, vengono conservati quasi tutti i nutrienti e preziosi oligoelementi. La porzione bollita può essere servita con verdure, con un contenuto minimo di spezie.

- pesce affumicato - non puoi nemmeno considerarlo. Per la dieta di una madre che allatta, questa categoria di prodotti è vietata. Questo metodo di cottura lascia il prodotto parzialmente crudo e un trattamento termico insufficiente può influire sul corpo umano con vari microbi. Sì, e le sostanze utili con questo metodo di cottura rimangono molto meno che fritte.

- Pesce essiccato, essiccato o salato - principalmente sconsigliato per l'allattamento al seno a causa dell'elevato contenuto di sale. Tale prodotto influisce negativamente sul latte, favorisce la formazione di gonfiori e impedisce la rimozione di liquidi dal corpo..

- in umido, al vapore o al forno - questi sono anche metodi di cottura del pesce che sono accettabili per l'allattamento.

Come introdurre il pesce nella dieta

Se durante la gravidanza e molto prima di lei, una madre coniata di recente mangiava piatti di pesce senza restrizioni e conseguenze negative, cioè è possibile anche il pesce dopo il parto. Ma quando si allatta un bambino, è necessario rispettare alcune regole:

  • i primi mesi c'è pesce bollito o al vapore;
  • alla prima dose, vale la pena limitarsi a un pezzettino (non più di 50 grammi), osservare il bambino e solo se non c'è eruzione cutanea o arrossamento, continuare l'uso dopo un paio di giorni, aumentando il servizio;
  • se il bambino rifiuta di prendere il seno o mangiare pesce ha portato a disturbi del tratto gastrointestinale o coliche, l'ingrediente viene rimosso dal menu della madre e reintrodotto dopo alcuni mesi;
  • quando si inserisce un prodotto in un menu permanente, all'inizio è meglio mangiare varietà bianche di pesce di fiume o brodo di pesce, dopo di che aggiungere specie rosse.

Si scopre che l'effetto positivo dei prodotti ittici sul corpo femminile durante l'alimentazione di un bambino è molto più elevato dei possibili rischi. L'unico punto è che una madre che allatta dovrebbe scegliere la carcassa giusta al momento dell'acquisto e cucinarla di conseguenza, quindi l'uso di un prodotto così prezioso porterà il massimo beneficio per la salute del neonato.

È possibile mangiare pesce durante l'allattamento (pesce rosso, salato, affumicato, essiccato, di fiume, fritto, essiccato)

Il pesce è l'alimento più prezioso per l'uomo. E nella dieta di una madre che allatta, devono essere presenti piatti di pesce. Ma tutti i pesci sono ammessi dall'allattamento al seno? Considera quale tipo di pesce può essere consumato durante l'HS, in quale quantità e ci sono controindicazioni nell'uso di questo prodotto.

I benefici del pesce per una madre che allatta

  • La vitamina D contenuta nei pesci consente di assorbire completamente il calcio ingerito nel corpo del bambino;
  • Il pesce è più facile da digerire della carne e grazie a ciò normalizza le feci e ha un effetto benefico sull'intestino di una madre che allatta;
  • Gli acidi omega-3 essenziali, che sono ricchi di pesci, rafforzano il sistema cardiovascolare di madri e bambini;
  • La proteina del pesce è perfettamente assorbita dall'organismo e crea una barriera alla formazione di sali di acidi lattici e acidi urici, che ha un effetto benefico sui reni delle madri che, dopo il parto, riorganizzano la loro funzione in una modalità di funzionamento "pre-gravidanza" e necessitano di una protezione aggiuntiva.

Una controindicazione all'uso del pesce durante l'allattamento può essere la predisposizione della madre alle allergie alimentari. Se in precedenza ha mostrato reazioni allergiche a qualsiasi tipo di cibo, vale la pena rimandare l'introduzione del pesce nel cibo durante l'allattamento. In questo caso, dovresti iniziare a mangiare pesce 6-8 mesi dopo il parto, 20-30 grammi per assunzione.

Ora esaminiamo separatamente i diversi tipi di pesce che è più popolare e molto spesso accade sul nostro tavolo e valutiamo i benefici di ciascuno di essi per una madre che allatta.

Tipi di pesci e caratteristiche

1. Il pesce rosso (salmone, salmone rosa, trota, salmone, ecc.) È un campione nel contenuto di acidi grassi omega-3 sani. Il pesce rosso durante l'allattamento è consentito, ma con moderazione, perché è un prodotto piuttosto allergenico.

2. Il pesce salato, per definizione, contiene una grande quantità di sale, che può portare a uno squilibrio dei reni, alla comparsa di edema. Pertanto, il pesce salato con HS non è raccomandato per le madri che allattano.

3. Il pesce affumicato non porterà alcun beneficio, perché quando viene trasformato dal fumo o in un affumicatoio dai pesci, la maggior parte dei nutrienti viene distrutta. Al contrario si accumulano sostanze cancerogene, che con un uso prolungato portano alla formazione di malattie croniche del corpo e persino all'oncologia. Inoltre, l'elaborazione insufficiente del pesce aiuta a garantire che i parassiti non vengano distrutti al suo interno, il che può portare a gravi disturbi del corpo.

4. Il pesce essiccato nella maggior parte dei casi è saturo di sale, che lo disinfetta, ma è anche inadatto al cibo per una madre che allatta. Un grande consumo di sale può portare al fatto che si accumula nei dotti toracici e cambia il gusto del latte, e questo porterà al rigetto del seno da parte del bambino. Il pesce essiccato durante l'allattamento non è il prodotto migliore, quindi prenditi cura della salute del tuo bambino e rifiuta di mangiare durante l'allattamento.

5. I pesci di fiume contengono molte ossa, ma ciò non lo priva delle sue qualità benefiche. Se cucini un pesce del genere per una coppia o fai bollire il brodo da esso, questo è un piatto eccellente per una madre che allatta. I pesci di fiume durante l'allattamento sono utili, ma solo quando sono cotti correttamente e senza l'uso di olio.

6. Il pesce fritto è controindicato per il consumo. Poiché la frittura impiega più di 15 minuti, questo tempo è sufficiente affinché tutti i nutrienti abbiano il tempo di rompersi sotto un trattamento termico elevato in olio.

7. Il pesce essiccato è simile al pesce essiccato in termini di valore nutrizionale. Naturalmente, in esso, con una preparazione naturale - salatura e asciugatura, vengono immagazzinati sia gli acidi omega-3 che le proteine, ma l'aumento del contenuto di sale annulla tutti i benefici per la madre che allatta. Pertanto, il pesce essiccato durante l'allattamento è temporaneamente proibito.

Ricorda che i pesci freschi e refrigerati hanno il massimo valore, ma i pesci congelati perdono già metà delle loro qualità utili.

La salute di te e del tuo bambino dipende dall'organizzazione della dieta durante l'allattamento. Includere pesce bollito e stufato nel cibo, una o due volte alla settimana entro 50 grammi. Questo sarà sufficiente per fornire al corpo tutti i benefici che si trovano nel pesce.

Sul tema dell'allattamento al seno:

Video sulla nutrizione durante GV: cosa è possibile e cosa no

Per gli amanti del pesce salato: è possibile mangiarlo durante l'allattamento? Le sfumature dell'introduzione di mamma e pappe

Con l'avvento del bambino, la madre inizia a monitorare la sua dieta in modo che il suo bambino si senta bene e non abbia problemi di pancia, salute, entrambi.

Vale la pena escludere il pesce salato dalla tua dieta o può essere consumato in una certa quantità? La mamma ha molte domande e preoccupazioni, quindi dovresti affrontare le sfumature, le proprietà utili e il possibile danno di questo cibo..

È possibile utilizzare il prodotto in caso di epatite B??

Il pesce salato è uno dei preferiti di molti prodotti dal gusto brillante, che viene aggiunto alle insalate, messo su un panino o servito come aggiunta al contorno sul tavolo. Tuttavia, a causa dell'elevato contenuto di sale, può influire negativamente sul funzionamento dei reni e portare a edema, quindi i medici non raccomandano alla mamma di usarlo in grandi quantità.

Nel primo anno di alimentazione, i pesci fritti, essiccati, affumicati e crudi dovrebbero essere completamente esclusi a causa del metodo di cottura, della possibilità della presenza di sostanze pericolose o di parassiti. Non esiste una risposta definitiva se la mamma può mangiare pesce salato durante l'allattamento, ma i medici consigliano di dare la preferenza, inizialmente, al pesce bollito, in umido o al forno.

Da quale mese?

Spesso durante l'allattamento una donna è attratta dal pesce salato, ad esempio il pesce rosso (salmone, salmone, chum, trota, salmone rosa), ricco di acidi grassi e che influisce positivamente sull'attività mentale. Ma il pesce rosso è abbastanza allergenico, quindi è utile solo in piccole quantità..

I pediatri raccomandano di introdurre il pesce salato nella loro dieta non prima di 3 mesi, iniziando con un piccolo pezzo, al fine di monitorare la reazione del bambino al prodotto. Se ci sono segni di allergie (eruzione cutanea, arrossamento) o disturbi digestivi - dovresti abbandonare il prodotto e reintrodurlo nella dieta solo dopo un mese.

Al contrario, i medici raccomandano il pesce bollito e in umido il più presto possibile - poche settimane dopo la comparsa del bambino.

Ciò che è utile per una donna?

La carne di pesce è ben assorbita dall'organismo e aiuta a ripristinare la forza molto più velocemente rispetto, ad esempio, al maiale e al manzo. Una moderata quantità di pesce salato può essere utile perché:

  1. Contiene vitamina D, che aiuta ad assorbire il calcio, formando così ossa, denti e pelle forti e sani del bambino.
  2. Contiene molte proteine, aiutando l'organismo nel rinnovamento, nello sviluppo e nel rapido recupero.
  3. Il pesce rosso contiene una grande quantità di acidi grassi necessari durante l'allattamento, migliora la funzione cerebrale ed è un bene per gli occhi..
  4. Contiene vitamina C, che è uno dei migliori antiossidanti. È benefico per la pelle e purifica il corpo dalle tossine..
  5. Migliora il metabolismo, contribuendo a un sonno buono e calmo e ad un eccellente benessere di madre e bambino.
  6. Contiene vitamina B, che è coinvolta nello sviluppo del cervello, nella formazione del sistema nervoso e nell'accelerazione dello sviluppo mentale del bambino.

Si ritiene che il sale eccessivo uccida il beneficio di qualsiasi prodotto, ma se c'è poco sale nel pesce, non perde le sue proprietà benefiche e, se usato con saggezza, il sale può anche aiutare a prevenire una malattia come l'osteocondrosi.

Il bambino è ammesso nella dieta??

Sicuramente, il pesce è un prodotto utile che i medici raccomandano di dare ai bambini bolliti e in umido. Per quanto riguarda il pesce salato, la presenza di sale non è considerata utile e viene aggiunta alla dieta molto più tardi rispetto al pesce con trattamento termico (bollito, cotto in una doppia caldaia).

Il pesce essiccato al sole contiene molto sale e non è sempre sicuro da usare, quindi viene introdotto nella dieta in seguito.

Se il pesce viene preparato in modo improprio, le larve di parassiti possono rimanere al suo interno, il che può entrare nel corpo e svilupparsi ulteriormente in esso..

Da quanti anni?

Il pesce salato non viene somministrato ai bambini di età inferiore ai 2 anni, è meglio aspettare fino a 3-4 anni, dando in questo momento cibi complementari con pesce bollito e in umido, in modo che il corpo del bambino si abitui. Da 9 mesi puoi preparare purè di patate, a partire dal pesce di mare, che è considerato il più sicuro e il più benefico per il bambino.

Più adatto: nasello, pollock, pesce persico, cod. Dovresti iniziare con mezzo cucchiaino di purè di pesce, portando gradualmente la porzione a un cucchiaio. Per una poppata, un bambino di età compresa tra 9 e 10 mesi può mangiare 50 grammi di pesce, ma non somministrarlo più spesso 2-3 volte a settimana.

C'è qualche beneficio per il bambino?

Il pesce contiene molte sostanze utili che sono necessarie per un bambino adeguatamente sviluppato. Nel nasello, ad esempio, ci sono molte vitamine, calcio e potassio, il suo uso migliora la funzione intestinale e aumenta l'immunità.

Il melù contiene iodio, cobalto, sodio e manganese e il fegato di pollock è un'eccellente fonte di vitamina A, che è così importante per la salute di denti, pelle, unghie e capelli.

Per quanto riguarda il pesce salato, i pediatri sono dell'opinione che il sale non aggiunga benefici al prodotto, ma lo riduca solo. Gli esperti sono fiduciosi che durante l'allattamento, il bambino non manifesta una carenza di sale fino a 1,5 anni.

Cosa è pericoloso per madre e bambino?

Il pesce è un prodotto con un alto contenuto di allergeni, in particolare rosso, quindi non è consigliabile mangiarlo all'inizio. Il pericolo principale è la preparazione inadeguata e inadeguata del pesce, che minaccia l'avvelenamento e l'infezione da vermi.

Devi scegliere molto attentamente un prodotto, acquistandolo solo in luoghi affidabili e con i necessari certificati di qualità. Sebbene i pesci contengano sostanze utili, ma il loro eccesso può portare, ad esempio, all'ipervitaminosi.

Inoltre, il pesce non cresceva sempre all'esterno e mangiava lì: molto spesso i pesci, anche i pesci di mare, vengono allevati in allevamenti speciali e usano sostanze speciali per farli crescere.

Il pesce affumicato contiene agenti cancerogeni, che causano danni significativi agli organi interni e possono persino causare il cancro.

Consigli sull'allattamento

Si ritiene che gli alimenti salati (non solo i pesci) non siano raccomandati da consumare durante l'allattamento, poiché un alto contenuto di sale porta alla ritenzione idrica nel corpo.

Un altro fatto importante è che il sale provoca sete e l'uso di grandi quantità di acqua diluisce il latte, privandolo del contenuto di grassi, a causa del quale il bambino può spesso essere applicato sul petto. Non mangiare pesce rosso durante l'allattamento, che è altamente probabile che causi allergie..

Come entrare nella dieta?

In primo luogo, dovresti mangiare un piccolo pezzo di pesce per controllare la reazione del bambino, a partire dal 6 ° mese di alimentazione, puoi usare una piccola quantità di pesce essiccato, ma anche con estrema cautela.

Il pesce più sicuro contenente la minima quantità di sostanza allergenica sono le varietà bianche di pesce (merluzzo, nasello, pollock, lucioperca, carpa). È con lei che le consigliano di iniziare a introdurre il pesce nella dieta.

Tariffa giornaliera e settimanale

La tariffa giornaliera e settimanale del prodotto consumato dipende dal tipo di pesce:

  • sgombro e aringa - 30 grammi al giorno e 200-210 a settimana;
  • salmone - 45-55 grammi al giorno e 315-385 a settimana;
  • tonno e trota - 60-70 grammi al giorno e 420-490 a settimana;
  • ippoglosso - 70-80 grammi al giorno e 490-560 a settimana;
  • gamberetti - 170-200 grammi al giorno e 1190-1400 a settimana;
  • merluzzo bianco - 230-250 grammi al giorno e 1610-1750 a settimana.

Per quanto riguarda il sale, la sua norma al giorno è di 10-15 grammi, che è di 70-105 grammi a settimana.

Conclusione

Le opinioni dei medici si riducono al fatto che nei primi mesi di alimentazione appoggiarsi a cibi salati, incluso il pesce, non ne vale la pena. Nonostante i suoi benefici, il pesce può essere dannoso se viene preparato in modo improprio e contiene sostanze dannose per il corpo. Pertanto, dovresti monitorare attentamente la tua dieta durante l'allattamento, cercando di mangiare delicatezza di pesce con moderazione e rarità.

È possibile salare il pesce durante l'allattamento

È possibile per l'allattamento dei pesci salati della mamma

Il pesce è un prodotto con un alto contenuto proteico e un'intera gamma di sostanze utili che sono necessarie per ripristinare la forza di una madre che allatta. In questo caso, i medici consigliano di usare i piatti di pesce con cautela.

Per non danneggiare il bambino e il tuo corpo, durante l'allattamento è importante:

  • affrontare attentamente la scelta delle specie ittiche;
  • verificare la sua qualità e, se possibile, le condizioni di conservazione;
  • scegli una tecnologia di cottura sana.

Non è consigliabile per una madre che allatta mangiare pesce fritto, affumicato e essiccato, poiché un tale prodotto contiene sostanze che possono penetrare nel latte materno e avere un effetto negativo sulla crescita e sullo sviluppo del bambino. Vediamo se è possibile aggiungere pesce salato al menu.

I benefici dei piatti di pesce

I nutrizionisti sostengono che durante l'allattamento al seno è necessario mangiare pesce e piatti di pesce in grandi quantità. Questo prodotto può essere considerato la principale fonte di proteine ​​animali, in particolare le varietà bianche di pesce. Il corpo femminile trascorre 6-7 ore sulla digestione delle proteine ​​della carne e per le proteine ​​ricevute nel sistema digestivo dai frutti di mare, questa volta è ridotta a 3-4 ore.

Le proteine ​​facilmente digeribili dei piatti di pesce passano nel latte materno, aumentandone il valore nutrizionale, mentre il tratto gastrointestinale di una donna che allatta non è esposto a carichi pesanti.

I frutti di mare sono una fonte di vitamine del gruppo B. La mancanza di riboflavina, piridossina, acido pantotenico influisce negativamente sullo stato della struttura cellulare della pelle, dei capelli, dei denti, delle unghie e dell'intensità della formazione del sangue. Se consumi regolarmente pesce durante l'allattamento, puoi accelerare il recupero del corpo dopo il parto.

Il pesce, principalmente marino, è ricco di oligoelementi, tra cui iodio, selenio, fosforo, calcio. Queste sostanze forniscono forza ai tessuti ossei di un bambino in crescita, contribuiscono al corretto sviluppo del cervello, aiutano a regolare i processi ormonali nel corpo del bambino.

Il pesce può essere considerato come una fonte di acidi grassi insaturi - con il loro aiuto, è più facile per una madre che allatta regolare il metabolismo, bilanciare la produzione di ormoni durante l'allattamento.

Scegli un prodotto

Un prodotto crudo che può essere trovato nel sushi e in altri piatti di pesce è controindicato per le madri che allattano, a causa del pericolo di infezione da parassiti o batteri patogeni. Le medicine necessarie durante il trattamento sono generalmente incompatibili con l'alimentazione naturale, in quanto pericolose per i bambini.

I pesci di fiume sono spesso colpiti da opistorchi e altri parassiti; i rappresentanti della fauna marina possono contenere una maggiore quantità di mercurio e altri metalli pesanti se vivevano in condizioni ambientali sfavorevoli. I pesci coltivati ​​in allevamenti speciali ricevono antibiotici insieme al cibo per evitare la comune pestilenza - a seguito dell'uso regolare di tale prodotto, una persona può sviluppare resistenza ai farmaci antibatterici.

I suddetti fattori limitano il consumo di piatti di pesce. Quando si acquista o scongelare un prodotto prima della cottura, è importante che una madre che allatta assicuri che sia fresca e di buona qualità per evitare intossicazioni alimentari..

Halibut, merluzzo e altre varietà con carne bianca possono essere inclusi nel menu durante l'allattamento 2-3 volte a settimana, il pesce rosso può essere consumato molto meno spesso - una volta ogni 15-20 giorni, perché è allergico.

Qual è il pesce salato pericoloso

  • carico aggiuntivo è posto sui reni e sul sistema urinario, se non riescono a farcela, il gonfiore appare sul corpo a causa dell'accumulo di liquido nei tessuti;
  • il sistema cardiovascolare è sovraccarico e la pressione sanguigna aumenta;
  • il sale può accumularsi nel latte materno e modificarne il gusto, costringendo il bambino a rifiutarsi di nutrirsi.

Se l'eccesso di sale provoca il ristagno del latte nei dotti, può svilupparsi un processo infiammatorio..

Pesce leggermente salato

Per aiutare una madre che allatta a evitare i problemi associati all'eccesso di sale, puoi mangiare pesce leggermente salato in piccole quantità una o due volte al mese o un po 'più spesso se il bambino non è allergico al prodotto.

La madre che allatta dovrebbe dare la preferenza al salmone coho, al salmone rosso, al salmone, al salmone rosa, ottenuto in natura. Queste varietà di pesce rosso, a differenza della trota e del salmone allevati artificialmente, non sono così ricchi di acidi grassi omega-3, ma sono più sicuri per la salute perché non contengono antibiotici.

Puoi salare il salmone o il salmone rosa da solo a casa scegliendo la ricetta appropriata. Poiché il pesce leggermente salato non viene sottoposto a lavorazione ad alte temperature, utilizzare un prodotto di congelamento a shock profondo che non è stato sottoposto a congelamento ripetuto. Questa tecnologia di archiviazione uccide la microflora patogena..

Se una donna incinta non ha rifiutato i piatti a base di pesce, il rischio di una reazione allergica in un bambino è inferiore. Ma in ogni caso, il pesce leggermente salato dovrebbe essere introdotto con attenzione nella dieta, iniziando con porzioni microscopiche. Entro due giorni dal primo tentativo di mangiare pesce, controlla la salute del bambino.

Prima di iniziare ad aumentare gradualmente la dose, assicurarsi che il bambino non sia allergico al prodotto. Per come identificare i sintomi e curare le allergie alimentari, leggi l'articolo su https://vskormi.ru/problems-with-baby/pischevaya-allerguya-u-grudnichka/.

Un panino con una fetta di salmone leggermente salato o di salmone, o un'insalata con un tale prodotto delizieranno una madre che allatta e aggiungeranno sostanze benefiche al corpo del bambino. Il piatto può essere incluso nel menu dopo che il bambino ha raggiunto i tre mesi di età.

I pesci sono ammessi per l'allattamento?

Quando è permesso alle giovani madri di mangiare pesce?

Anche 10 anni fa si credeva che il pesce durante l'allattamento fosse categoricamente impossibile. Sono state fornite varie ragioni che giustificano il divieto: mia madre seguiva una dieta rigorosa, che influiva negativamente sulla qualità del suo latte. La ricerca sulla nutrizione ha dissipato questo mito e ha dimostrato che nella maggior parte dei casi non sono necessarie restrizioni..

I pesci allattati al seno devono essere adeguatamente cotti.

Se una donna è abituata a questo prodotto, lo ha consumato durante la gravidanza, non è necessario rinunciarlo durante l'allattamento. Poiché l'organismo del bambino è adattato ad esso, è improbabile che segua una reazione negativa. La situazione è più complicata se in precedenza il pesce non era incluso nella dieta. Gli organi digestivi del bambino non funzionano ancora abbastanza e qualsiasi cambiamento nella dieta della madre può causare coliche o disturbi digestivi.

A causa del pesce, il latte ha un retrogusto particolare che al bambino potrebbe non piacere. Di conseguenza, è possibile il rigetto del seno.

Eventuali cambiamenti nella dieta nel primo mese dopo la nascita non dovrebbero essere fatti. Lascia che il bambino si adatti un po 'in un nuovo mondo per lui, quindi puoi aggiungere frutti di mare in piccole quantità al menu.

Mangia un pezzo di pesce a colazione e controlla attentamente come il bambino reagisce ad esso. Se non si sono verificati arrossamento, ansia, insonnia o altri sintomi fastidiosi, è consentito aumentare gradualmente la porzione.

Qual è il pesce utile per l'allattamento al seno

I nutrizionisti credono che questo sia il miglior cibo per il corpo, contenente proteine ​​rapidamente digeribili, che sono facilmente digeribili senza appesantire il sistema digestivo, aiutano a normalizzare il peso. Anche il pesce salato attira con un alto valore nutrizionale, una composizione satura di vari elementi, che influenza positivamente il bambino e la madre che allatta:

  • Acidi grassi insaturi. Aiutano a rafforzare lo scheletro, stimolano la crescita e lo sviluppo del bambino, migliorano la circolazione sanguigna e il lavoro del sistema cardiovascolare. Per una donna, Omega-3, presente in grandi quantità nei pesci rossi, è necessario per un rapido recupero dopo il parto, il rafforzamento delle pareti dei vasi sanguigni, la stimolazione dell'attività cerebrale.
  • Vitamina D. Ha una proprietà di rafforzamento generale, migliora l'immunità e aiuta il corpo ad assorbire fosforo e calcio. Sotto questo nome c'è un gruppo di sostanze responsabili del miglioramento della vista, del funzionamento delle cellule nervose e del ringiovanimento della pelle. Sono necessari per la prevenzione del rachitismo, la prevenzione della leucemia e del cancro..
  • Le vitamine del gruppo B. Riboflavina, piridossina, acido pantotenico contribuiscono alla formazione del sangue, che è particolarmente importante per rafforzare il corpo dopo il parto. Migliorano la rigenerazione cellulare, accelerano la crescita dei capelli e mantengono sani unghie e denti..
  • Traccia elementi. Lo iodio aiuta a evitare problemi con la ghiandola tiroidea e previene le malattie oncologiche; il calcio contribuisce allo sviluppo del sistema muscolo-scheletrico. Magnesio, sodio, potassio sono presenti nei pesci, ma un'alta concentrazione di fosforo lo distingue dagli altri prodotti. Questo elemento è necessario per il normale metabolismo, fa parte della struttura delle molecole di DNA, stimola i processi energetici nel corpo di un neonato.

Durante l'allattamento, un bambino con latte riceve le sostanze necessarie per il suo sviluppo, che aumentano l'emoglobina, migliorano la vista e stimolano l'abilità protettiva del corpo. Questo prodotto ti consente di fare a meno dei prodotti chimici per garantire il normale sviluppo del bambino.

Perché una madre che allatta può essere controindicata nei pesci

Le persone hanno intolleranza personale ai frutti di mare. Se una donna ha notato in precedenza che alcuni piatti causano sensazioni spiacevoli, molto probabilmente la stessa reazione sarà nel suo bambino durante l'allattamento. I pesci sono classificati come allergeni forti, quando vengono utilizzati, possono apparire macchie sulla pelle, disturbi digestivi funzionali, debolezza generale. L'umore del neonato cambia, diventa lunatico e irritabile. Anche se questi prodotti non hanno causato alcuna reazione negativa nella madre prima, una tale reazione può verificarsi dopo il parto. Se anche una piccola quantità porta a sintomi di ansia, escluderli dalla dieta..

Ma il pesce è anche dannoso per le persone senza ipersensibilità a questo prodotto. Con un generale degrado ambientale, i corpi idrici soffrono di più, dove si accumulano tonnellate di sostanze chimiche e tossiche, che si depositano sul fondo e si dissolvono in acqua. Il pesce vive in questo ambiente, parte degli elementi nocivi vi entra. Anche gli esemplari catturati in alto mare possono contenere mercurio, che è particolarmente pericoloso per le donne in gravidanza e i neonati, portando a gravi malattie..

I pesci sono spesso portatori di parassiti che possono sopravvivere anche con il congelamento e il trattamento termico. In forma grezza, questi prodotti non possono essere consumati, devono essere ben bolliti o fritti.

Durante l'alimentazione, non dovresti aderire a diete rigorose, in particolare al pesce. Mangiare pesce in grandi quantità porta a problemi digestivi. In vari prodotti di origine animale e vegetale sono presenti sostanze utili che non sono pericolose per i bambini..

Quale pesce è meglio scegliere

Le proprietà utili sono ugualmente inerenti ai pesci di mare e di fiume, ma i medici ritengono che sia preferibile la madre che preferisce quella che vive vicino al luogo di residenza. È più probabile che un tale pesce sia fresco e sicuro ed è meglio percepito sia dal corpo della madre che allatta che dal fragile corpo del bambino. Puoi scegliere qualsiasi varietà, guidata dalle tue preferenze, ma è meglio iniziare con specie a basso contenuto di grassi. Il pesce rosso è più sano e gustoso, ma costoso. Sono in vendita trota, chum salmon, salmone intero o filetto, ma c'è il rischio di inciampare su un falso e acquistare una varietà più economica, colorata per aumentare la somiglianza.

Il pesce rosso è più utile per mamma e bambino

È meglio prima introdurre pesce bollito o al vapore nella tua dieta. Guarda come il bambino reagisce ad esso. Se non ci sono problemi di salute, dopo un po 'prova al forno e salato. Il fritto è meno assorbito dall'organismo, interrompe la digestione, contiene agenti cancerogeni, pertanto, durante l'allattamento in grandi quantità, si consiglia.

Pesce affumicato: pro e contro

Il pesce affumicato grasso con un gusto delicato e leggermente piccante migliora l'appetito, migliora l'umore, trattiene la maggior parte delle vitamine. Ma ci sono una serie di argomenti contro questo prodotto che superano le caratteristiche positive:

  • Utilizzare nella preparazione di fumo liquido. Questa tecnologia accelera il processo del fumo, ma utilizza il benzene, un agente cancerogeno che può provocare molte malattie gravi..
  • Trattamento termico insufficiente. A causa dell'accelerazione della produzione, il tempo di fumare è ridotto e i parassiti possono rimanere nel prodotto finito.
  • Scarsa qualità. Per la produzione, viene spesso utilizzato pesce stantio, il cui odore nasconde il fumo. Esiste ancora il rischio che le condizioni di stoccaggio e trasporto non siano state rispettate..
  • Usa molto sale. La prescrizione richiede che lo sgombro salini bene, ma è dannoso per l'allattamento.

La mamma stessa decide se vale la pena mangiare pesce affumicato durante l'alimentazione o aspettare alcuni mesi fino a quando il bambino è un po 'più grande. I medici non vietano questo prodotto, ma lo raccomandano in piccole quantità se non provoca allergie e c'è fiducia nella sua qualità..

Alcuni consigli per la scelta del pesce

Acquista solo cibi freschi o congelati. Presta attenzione al look. Cerca lacrime sulla pelle, se la polpa è densa. Il pesce crudo di qualità ha odori di fango e mare, ha gli occhi rossi, senza muco, sporgenti, luminosi. Cucina i piatti da te, osservando la tecnologia, scegliendo ricette con sufficiente trattamento termico.

Se non ci sono controindicazioni, non rinunciare a pesci sani e gustosi. È importante che sia di alta qualità, adeguatamente preparato e utilizzato in quantità ragionevoli. Allo stesso tempo, monitorare attentamente come questo prodotto influirà sulla percezione del latte materno da parte del bambino ed essere pronti a rinunciare per un po 'se si verifica una reazione negativa.

Scegliere il pesce giusto

Mentre la madre sta allattando, il suo corpo è un fornitore di risorse per la produzione di latte. Tra i prodotti ce ne sono molti che sono scarsamente compatibili con HB, che possono causare reazioni indesiderate nel corpo del bambino. Puoi pescare per una mamma che allatta. Ma con riserve.

A cosa serve il pesce

Pediatri e specialisti dell'epatite B sono d'accordo: il pesce è utile per l'allattamento. Ciò è spiegato da un alto contenuto di sostanze preziose con una facile digeribilità delle proteine.

È importante che una donna allatta al seno il suo bambino per mangiare correttamente in modo da avere una produzione di latte sufficiente. Non c'è posto per un bambino che allatta al seno per assumere sostanze minerali, vitamine, proteine, grassi, ad eccezione della madre.

Pertanto, la composizione del latte materno è più o meno costante e dipende dall'alimentazione della madre solo per determinati parametri. Ad esempio, in base alla composizione e alla quantità di vitamine. Qualunque cosa utile che l'infermiera non ha mangiato entrerà comunque nel latte, ma dal suo corpo: le ossa "condivideranno" calcio e fosforo, muscoli - proteine, ecc. Pertanto, le madri che allattano devono rendere la dieta ricca, ponderata. Quindi nessuno sarà privato.

Ciò che è ricco di pesci, perché non può essere escluso dall'alimentazione:

  • Sali minerali Calcio, fluoro e fosforo, utili per la crescita ossea, per la costruzione di tessuto nervoso, magnesio e zolfo, aiutando la corretta formazione del sangue di ferro, iodio, ecc..
  • Vitamine Particolarmente ricco di vitamine A, D e K, PP. Ma in primo luogo sono le vitamine del gruppo B. Aiutano il tratto gastrointestinale della madre e del bambino a funzionare correttamente, e il neonato ha particolarmente bisogno di questo.
  • L'allattamento all'olio di pesce è una ricca fonte di acidi grassi che controllano il metabolismo lipidico, sintetizzano la vitamina F, sono responsabili dell'elasticità dei vasi sanguigni e proteggono dall'oncologia. Può essere assunto sia nella sua forma naturale che sotto forma di integratori alimentari in capsule.
  • È ricco di enzimi che aiutano a digerire il cibo. E la sua proteina contiene tutti gli aminoacidi essenziali e viene assorbita dall'organismo quasi completamente.

Misure precauzionali

Sebbene il pesce sia utile per una giovane madre, con GV vale la pena aderire a una serie di regole al fine di proteggere te stesso e il tuo bambino:

  • Per una madre che allatta, è importante dove viveva il pesce. È meglio se è marino o oceanico, perché la composizione vitaminica-minerale è più ricca di acqua dolce e grasso più prezioso.
  • Se si verifica che il bambino non è allergico alle diverse varietà, la madre può mangiare quasi tutto. Sebbene capiti che l'abitante dei mari, cresciuto allo stato brado, il bambino non abbia una reazione, ma può apparire su quello cresciuto artificialmente. Di norma, in questi casi si verifica allergia sui coloranti, che vengono aggiunti al feed per un colore più luminoso del filetto. È meglio proteggere il neonato da questi additivi chimici.
  • Durante l'allattamento, salate bene il pesce e cuocete più a lungo per garantire la possibile neutralizzazione di possibili parassiti. Potresti non notarli e mangiarli. Il minimo di tutti i vermi si trova in mare e dall'acqua dolce vale la pena preferire il fiume. I pesci che vivono in acque stagnanti (stagno, lago) sono più infetti.

Che tipo di pesce può avere una madre che allatta

Durante l'allattamento, devi valutare i pro ei contro nella scelta dei prodotti.

Varietà consentite e vietate

Durante l'allattamento, puoi e dovresti mangiare diverse varietà di pesce, ma alcune di esse - con riserva.

Il pesce rosso arriva abbastanza spesso ai mercati, ai negozi dalle fattorie. È dimostrato che gli individui cresciuti artificialmente non possono competere con quelli catturati in mare aperto in termini di contenuto di sostanze utili. Se il prodotto non è commerciale, ignoralo per ora.

Il fiume è abbastanza adatto per una madre che allatta, lo stesso nobile zander. Ma ci sono dei limiti. Ad esempio, il pesce gatto inferiore si nutre di carogne, tutto ciò che si trova in fondo. Pertanto, è meglio astenersi dall'acquistare pesce gatto durante l'allattamento..

Il salmone commerciale, il salmone comune e altre specie di pesci nobili rossi (a condizione che non vi siano reazioni allergiche nel bambino) sono molto utili da aggiungere alla dieta. Soprattutto se lo hai cacciato in acque fredde: il contenuto di grassi sani è un ordine di grandezza superiore. Puoi identificare i coloranti artificiali nei pesci di allevamento: colorano leggermente l'acqua o l'olio in cui viene preparato il pesce.

Trota di fiume con carne tenera bianca, abbastanza adatta per il menu di una madre che allatta. È vero, questa specie di acqua dolce è volutamente allevata dalla pesca..

Varietà a basso contenuto di grassi - nasello, pollock, merluzzo bianco - sono fornitori di proteine ​​e raramente causano reazioni in un bambino ed è molto più facile e veloce di quanto la carne animale venga digerita dall'organismo. Il bambino cresce molto rapidamente e raddoppia il suo peso di sei mesi, il che significa che le proteine ​​dovrebbero essere più del solito nella dieta della madre, altrimenti il ​​corpo le prenderà dai muscoli della donna. Il basso contenuto calorico di questi tipi di pesci aiuterà la mamma a tornare rapidamente alle forme precedenti.

Campione di proteine ​​- tonno. Ma aspetta un po 'con lui: accumula mercurio tossico. Più grande è l'individuo, maggiore è il danno da esso. Questo vale anche per un parente di tonno, sgombro, anche se il suo grasso fa bene al cuore e ai vasi sanguigni..

Salato

Mangiare aringhe è utile, lo sanno tutti. In esso, a causa della mancanza di trattamento termico, i grassi preziosi e le vitamine liposolubili vengono preservati al massimo. Sembrerebbe che con un tale vantaggio, le aringhe durante l'allattamento dovrebbero essere appositamente prescritte dai medici. Ma questo è inequivocabilmente vero durante il periodo di GW??

L'eccesso di sale intrappola l'acqua nei tessuti. Anche se in allattamento e dovrebbe bere di più, ma in questo processo è importante la circolazione del fluido, e non il suo ritardo nelle cellule. Con un eccesso di sale, tutti i liquidi diventano più salati, compreso il latte. Questo livello di sale non solo è dannoso per il bambino, ma può anche ristagnare nei condotti.

Il pesce salato può anche essere pericoloso con i parassiti: le uova di elminto muoiono quando i requisiti tecnologici per la durata della salatura e la concentrazione della soluzione sono pienamente rispettati. Ma la maggior parte preferisce pesce leggermente salato. Questo è un potenziale pericolo di infezione e successiva intossicazione. Pertanto, per tutti i benefici di un'aringa per una madre che allatta, il pesce salato non è raccomandato.

Affumicato

Quando si sceglie il pesce, durante l'allattamento, è necessario astenersi da quello che ha attraversato l'apparato fumante. Innanzitutto, il pesce affumicato viene salato, quindi il fumo viene trattato a lungo. Non passa il trattamento termico. Il fumo contiene prodotti di combustione, che sono tutt'altro che i più benefici per la salute; alcuni sono cancerogeni. La carcassa, come una spugna, le assorbe, quindi i nutrizionisti non raccomandano carni affumicate a nessuno, non solo alle giovani madri.

In scatola

Nel pesce in scatola prodotto secondo i requisiti tecnologici sovietici, non dovrebbero esserci conservanti, tranne una piccola quantità di sale. Lo stoccaggio a lungo termine è assicurato da una temperatura di lavorazione molto elevata dei barattoli e da una rigorosa osservanza dei requisiti per la preparazione delle materie prime. Puoi mangiare un tale allevamento di pesci senza aspettare un trucco sporco. Questo se non ci sono dubbi sulla qualità dei prodotti delle industrie moderne specifiche. È vero, nel cibo in scatola non ci sono così tante vitamine, ma minerali e proteine, il pesce è ancora ricco.

Fritti

Il pesce fritto è gustoso, aromatico e molto gustoso. È vero, i benefici sono inferiori a quelli del vapore o cotto. Gli acidi grassi si degradano a temperature molto elevate e si formano agenti cancerogeni nella crosta.

Ma se non ti lasci trasportare dalla crosta troppo rubiconda e dai metodi di cottura diversi, allora perché no.

secco

Come nel caso del pesce salato, è meglio non mangiare pesce essiccato con HS. Le ragioni sono le stesse: le uova di parassiti possono essere vitali, l'eccesso di sale rende difficile la fuoriuscita del latte dai condotti. Inoltre, i benefici di tale cibo sono dubbi..

Come cucinare il pesce per una madre che allatta

I pediatri consigliano di astenersi dall'includere il pesce nel menu di una madre che allatta nel primo mese. Questo è il periodo in cui una donna prova con attenzione nuovi prodotti per il bambino, espandendo gradualmente la sua dieta. Ma con potenziali allergeni (incluso il pesce) è meglio aspettare 1-2 mesi.

In futuro, è importante scegliere metodi di cottura delicati. Per i primi sei mesi, evitare di friggere, questo può compromettere il normale funzionamento dello stomaco e portare benefici minimi. È più utile cuocere pesce, cuocere al vapore o cucinare. A proposito, il brodo su ossa, testa e pinne contiene più minerali dei pesci cotti sulla carne. Certo, non tutti sono pronti a mangiare pesce bollito a causa dell'odore specifico. Ma cotto e condito con competenza, il pesce non solo preserverà la ricchezza di vitamine e minerali al massimo, ma ti sorprenderà anche con il suo gusto gradevole e l'aroma meraviglioso.

Opinione del Dr. Komarovsky:

- Il compito principale di tutti i suggerimenti è quello di rendere confortevole la vita di una madre che allatta. Tutto quello che hai mangiato prima della gravidanza e del parto, mangia dopo. Per quanto riguarda il pesce, ci sono solo due "ma". Prima di tutto, aspetta un po 'di iniziare con i frutti di mare, poiché si tratta di allergeni forti. Nei grandi pesci di lunga durata come il tonno, il pesce spada accumula mercurio. Non ne hai bisogno!

Che tipo di pesce può avere una madre che allatta: varietà consentite e proibite

Data di pubblicazione: 08/12/2018 | Visualizzazioni: 7316

Che tipo di pesce può e cosa non può essere mangiato dalla madre durante l'allattamento? Considera il fiume, il mare, affumicato, salato, rosso, essiccato e infeltrito. Ti diremo come scegliere e inserire in sicurezza il pesce nella dieta di una madre che allatta.

Proprietà utili e composizione

È importante che una madre che allatta conosca i componenti del pesce. La composizione del prodotto alimentare include tradizionalmente:

  • proteine ​​(fino al 25% del numero totale di nutrienti);
  • grassi (fino al 35%. La maggior parte dei grassi che compongono il pesce sono insaturi, il che consente loro di essere facilmente digeriti e utili nel funzionamento dei sistemi vitali del corpo);
  • acqua (fino al 90%).

Il pesce satura il corpo di iodio, calcio, fosforo, ferro, vitamine B, C, A, D. Tra i risultati del consumo regolare del prodotto in questione, si può notare:

  • colesterolo più basso;
  • stabilizzazione del sistema cardiovascolare;
  • eliminazione della sindrome di "stanchezza cronica";
  • rafforzamento dei nervi;
  • normalizzazione della ghiandola tiroidea e del sistema endocrino nel suo insieme.

Date le caratteristiche del corpo di una madre che allatta e di un bambino allattato al seno (GV), è importante selezionare attentamente le specie ittiche e il metodo di preparazione. Esistono differenze nella composizione del prodotto estratto in diversi serbatoi e trattato con metodi industriali diversi..

Che tipo di pesce può mangiare una madre che allatta??

Il pesce non figura nell'elenco degli alimenti vietati per l'allattamento, ad eccezione delle varietà ad alto contenuto di mercurio [1].

Varietà di pesci vietate durante l'allattamento

La Food and Drug Administration degli Stati Uniti raccomanda alle donne in gravidanza di evitare di mangiare diversi tipi di pesce: squali, pesce spada, sgombri, ecc. Grandi pesci che si nutrono di piccoli individui e quindi hanno maggiori probabilità di accumulare mercurio. Secondo la FDA: "Sebbene il metilmercurio sia il più pericoloso per lo sviluppo del sistema nervoso di un bambino non ancora nato, è anche consigliabile che le madri che allattano e i bambini piccoli smettano di mangiare tali pesci". [3]

Un elenco completo dei pesci vietati dalla FDA [1], che indica la quantità di mercurio [2] (un valore di 0,96-1,45 PPM è considerato pericoloso) è presentato nella tabella 1.

Tabella 1 - Specie ittiche ricche di mercurio

Nome del pesce:Nome russo:Contenuto di mercurio, PPM (ppm):
re Mackerelre Mackerel0,23-1,67
MarlinMarlin0,1-0,92
Arancia ruvidaBighead atlantico0,265-1,12
SqualoSqualofino a 4.54
Pesce spadaPesce spadafino a 3.22
Tilefish (Golfo del Messico)Tilefish (Golfo del Messico)0,65-3,73
Tonno tonnotonno0,128-1,816

In che modo il mercurio può influire su madri e bambini in allattamento?

Secondo il CDC, il mercurio può essere trasmesso da madre a bambino attraverso la placenta durante la gravidanza e, in quantità minori, attraverso il latte materno dopo la nascita. L'esposizione al mercurio può influenzare lo sviluppo del cervello e del sistema nervoso del bambino durante la gravidanza e dopo il parto. [4]

Secondo un altro studio [5], l'American Academy of Pediatrics ha concluso che "il possibile rischio di eccessivo mercurio o altri inquinanti è compensato dai benefici neurocomportamentali di un'adeguata assunzione di DHA" [6].

La dieta della madre sembra essere la principale fonte di mercurio nel latte materno: studi hanno dimostrato un livello più elevato di questa sostanza nel latte materno delle madri che mangiano grandi quantità di pesce. [7]

Come inserire la dieta: quantità e ordine

Il pesce è un'ottima fonte di proteine, vitamine e minerali per una donna che allatta. Il Center for Disease Control and Prevention raccomanda la seguente dieta per HBV [4]:

  • Mangia 2-3 porzioni di pesce a settimana dall'elenco "Scelta migliore" o 1 porzione dall'elenco "Buona scelta" [1].
  • Mangia una varietà di pesci.
  • Servire 1-2 porzioni di pesce a settimana per i bambini a partire da 2 anni.
  • Se mangi pesce pescato da familiari o amici, dai un'occhiata ai consigli sui pesci. Se non ci sono raccomandazioni, mangia solo una porzione e nessun altro pesce questa settimana..

Al momento non ci sono raccomandazioni specifiche riguardanti la quantità o la frequenza del consumo di pesce da parte dei bambini (allattati al seno o non allattati al seno) di età inferiore ai 2 anni.

Dovresti iniziare con un pezzo di pesce di peso non superiore a 50-100 g. Dopo esserti assicurato che non vi sia alcuna reazione del bambino, di solito espressa in aspetto di eruzioni cutanee, disturbi delle feci, eccessiva formazione di gas o gonfiore, puoi aumentare la porzione alla dimensione desiderata, monitorando attentamente la qualità del prodotto e il suo metodo preparati usati nel menu per l'allattamento.

Varietà di pesci: cosa sono

Pesce di fiume

Le varietà più popolari di pesci di fiume che sono incluse dalle madri che allattano nella dieta sono luccio, trota, pesce persico, carpa, carassio.

Tabella 1 - Varietà di pesci di fiume e loro effetto sul corpo

Varietà di pesce:Influenza su una madre che allatta e un bambino su HB:
Luccioaiuta a saturare il corpo del bambino con la vitamina D.
influenza positivamente lo sviluppo mentale del bambino
normalizza il tratto digestivo di una donna che allatta
Trotarafforza il sistema immunitario del bambino per l'epatite B
stimola la produzione di endorfine, che è la prevenzione della depressione postpartum nelle donne
rafforza il sistema cardiovascolare di una madre che allatta, garantendo un rapido recupero del corpo dopo il parto
Zanderripristina l'equilibrio ormonale di una madre che allatta
aiuta a rafforzare il sistema scheletrico del bambino nell'epatite B.
stimola il rapido recupero delle cellule del sangue di una donna persa durante il parto
Crucianripristina il calcio esaurito durante la gravidanza
influenza positivamente la formazione del sistema nervoso del bambino nell'epatite B
promuove la produzione di latte materno
Carparafforza il sistema nervoso sia della madre che allatta che del suo bambino
contribuisce alla corretta formazione del sistema endocrino del bambino nell'epatite B.
ripristina il tono della pelle e del corsetto muscolare di una donna che allatta

Pesce di mare

Tra i pesci marini, raccomandati per il consumo da una madre che allatta, i più comuni sono il merluzzo, il pollock, l'ippoglosso, lo sgombro.

Tabella 2 - Varietà di pesci di mare e il loro effetto sul corpo

Varietà di pesce:Influenza su una madre che allatta e un bambino su HB:
Merluzzonumero minimo di calorie, contribuendo al rapido recupero della figura di una donna dopo il parto
aumentare il tono della pelle, rafforzare unghie e capelli
normalizza la circolazione sanguigna nel cervello del bambino per l'epatite B, che contribuisce allo sviluppo tempestivo del bambino
Pollocknormalizza l'intestino di madre e bambino
funge da strumento preventivo per lo sviluppo dell'anemia nel bambino
minimizza il rischio di edema in una donna che allatta
Halibutimpedisce una significativa perdita di capelli in una donna nel periodo postpartum
promuove la produzione di latte materno
rafforza l'immunità del bambino all'epatite B
Sgombronutre il corpo di una madre che allatta e il suo bambino con proteine
stabilizza il sistema nervoso di una ragazza dopo la gravidanza durante la HB
migliora la circolazione sanguigna, minimizzando il rischio di trombosi

Pesce affumicato

Il pesce affumicato spesso non è raccomandato per il consumo da parte delle madri che allattano con il seguente pretesto:

  • ottimo uso di sale (inibisce l'allattamento);
  • mancanza di trattamento termico (pericolo di contrarre un'infezione per la madre stessa e il suo bambino);
  • la probabilità di utilizzare "fumo liquido" chimico nella produzione industriale di pesce;
  • Vengono spesso utilizzate varietà altamente allergeniche che possono provocare numerose eruzioni cutanee sulla pelle del bambino, nonché problemi con il funzionamento del tratto digestivo dei bambini.

In primo luogo, se tu stesso hai cucinato pesce affumicato, non preoccuparti del possibile danno alla salute del bambino. In secondo luogo, non ci sono stati studi clinici che dimostrino almeno uno degli svantaggi sopra menzionati..

pesce rosso

Il pesce rosso comprende le varietà più pregiate e costose: una famiglia di salmoni (salmone, trota, pesce spada, salmone rosa), storione (storione, sterlet, beluga) e salmone bianco (taimen, coho, coregone). Nonostante l'aumento del contenuto di grassi nei pesci rossi, è spesso raccomandato dai medici per l'uso negli alimenti per le donne durante la gravidanza e l'allattamento. Ciò è dovuto all'effetto benefico sul sistema nervoso, scheletrico e immunitario del bambino nell'epatite B, la cui dieta della madre include regolarmente le varietà del prodotto in questione.

Gli elementi di traccia che contribuiscono alla creazione di un effetto positivo sulla salute di un bambino includono:

Le varietà rosse di pesce non influenzano l'allattamento. Sarà utile per una madre che allatta includere il prodotto in questione nella sua dieta almeno 2 volte a settimana.

Pesce salato

L'uso di pesce salato non è raccomandato durante il periodo di epatite B a causa del rischio di provocare il ristagno del latte, che si forma a causa dell'eccesso di sale nei dotti toracici. Oltre all'impatto negativo sul bambino, il consumo eccessivo di pesce salato è anche carico per la donna stessa durante il periodo dell'allattamento:

  • deterioramento del sistema cardiovascolare;
  • aumento della pressione sanguigna;
  • il verificarsi di edema interno.

Tuttavia, queste proprietà dei prodotti salati non sono state confermate da studi clinici (specialmente con un uso moderato). Questo vale anche per gli essiccati e lo stoccafisso..

Pesce fritto

Il pesce fritto, purché cotto senza utilizzare olio vegetale (o con una piccola quantità), può avere un effetto positivo sulla madre e sul bambino durante l'allattamento. Con questo tipo di trattamento termico della durata inferiore a 15 minuti, è possibile preservare le vitamine e i nutrienti contenuti nel prodotto. L'assunzione di vitamine B, A, D nel corpo garantisce non solo lo sviluppo tempestivo del bambino, ma anche il ripristino dell'equilibrio ormonale della donna che allatta nel periodo postpartum.

Anche con l'uso quotidiano di pesce fritto per il cibo, l'allattamento rimarrà invariato. È solo importante monitorare la possibile insorgenza di una reazione allergica del bambino all'introduzione di un nuovo prodotto e non utilizzare un gran numero di spezie e olio vegetale nella sua preparazione.

Come scegliere pesce di qualità

Oltre ad un approccio responsabile per determinare le varietà di pesce consentite durante l'allattamento, è consigliabile che una donna segua le regole di base di sua scelta quando acquista in un negozio:

  1. Assicurarsi che non vi siano odori sgradevoli e danni visibili alla carcassa.
  2. Controlla che gli occhi dell'animale siano convessi e chiari e che le branchie siano rosa pulite e luminose..
  3. Cliccando sul pesce, assicurati che non ci siano buchi nella carcassa, di solito indicando l'inizio del processo di decomposizione interna.
  4. Quando si sceglie il pesce congelato, vale la pena verificare che lo strato di ghiaccio su di esso sia minimo e uniforme, senza eccessiva neve nella confezione.
  5. Il pesce rosso di qualità avrà sicuramente vene rosa pallido visibili ad occhio nudo.

Riassumendo quanto sopra, diventa evidente che il pesce è significativamente aiutato non solo a mantenere la corretta formazione del corpo del bambino alimentato dal latte materno, ma anche a ripristinare la salute indebolita della donna che allatta dopo la gravidanza e il parto. Tuttavia, al fine di non danneggiare né se stessa né il suo bambino, la madre dovrebbe selezionare attentamente i prodotti per il loro consumo.

Che tipo di pesce può essere utilizzato dalle madri che allattano? 5 deliziose ricette di pesce per HS

5 motivi per cui una madre che allatta viene mostrata pesce

Un prodotto adeguatamente preparato ha molti vantaggi, mentre i nutrizionisti hanno identificato 5 motivi principali per cui dovresti usarlo durante l'allattamento (di seguito - HS):

  1. Alti livelli di acidi omega-3 benefici nei pesci marini. Sono in grado di avere un effetto benefico sui vasi cardiaci, aumentare le proprietà protettive del corpo, ridurre le reazioni allergiche.
  2. Vitamine del gruppo B. Lo scopo principale di queste preziose vitamine è partecipare attivamente al metabolismo cellulare..
  3. Fonte naturale di proteine ​​leggere. L'abitante del fiume al vapore delle acque è digerito perfettamente, assorbito dal corpo. Tale proteina è necessaria per il bambino, la ottiene dal latte materno. Le proteine ​​aiutano a sintonizzare i reni materni che si ricostruiscono dopo la gravidanza.
  4. Una vitamina D importante, senza la quale è impossibile un assorbimento di calcio di alta qualità. Il bambino ha bisogno di calcio per rafforzare la crescita dello scheletro e dei denti.
  5. Funzione intestinale stabilita. Il consumo regolare contribuisce alla normalizzazione dell'attività intestinale in una madre che allatta e nel suo bambino.

Quali varietà sono raccomandate durante l'allattamento

Che tipo di pesce è raccomandato per HS: mare o fiume? Secondo le raccomandazioni dei nutrizionisti, all'inizio dell'alimentazione, si consiglia di utilizzare esclusivamente abitanti dei fiumi, poiché raramente causano allergie alimentari. Inoltre, la vista sul fiume è ottima per preparare brodi. Life hack: per ottenere un brodo più pulito, puoi drenare la composizione primaria, di conseguenza, ottieni una zuppa di pesce leggera.

Alcune donne, preoccupate per la propria dieta, si chiedono se sia possibile cucinare trote durante l'allattamento. Questo tipo di pesce è molto popolare, i prezzi nei negozi sono più bassi rispetto al salmone o al salmone e il gusto è ottimo. Per rispondere a questa domanda, l'Associazione dei dietisti ha identificato un elenco di abitanti dei bacini idrici, il più sicuro e il più utile per l'allattamento.

6 tipi di pesci fluviali ammessi per HS

Gli abitanti del mare sono meno ossuti, con grandi parti del lombo. Ideale per cuocere e stufare alla giusta temperatura.

Una domanda molto comune che può essere ascoltata in un ricevimento con un dietista o un pediatra in merito ai danni e ai benefici del pesce rosso durante l'allattamento è se può essere preparato e consumato in modo sicuro..

Un gruppo di abitanti delle acque sotto il nome generale di "pesce rosso" per HS è una specie a cui la madre dovrebbe entrare con estrema cautela nella sua dieta, poiché può provocare una reazione allergica. Allo stesso tempo, dovrebbe monitorare attentamente l'ulteriore reazione del bambino, con i minimi cambiamenti negativi, interrompere l'assunzione di questo prodotto.

Ti consigliamo anche di scoprire se è possibile che una madre che allatta abbia kefir e latte; i prodotti sono molto utili soprattutto dopo la gravidanza.

4 tipi di pesci marini consigliati per l'allattamento

  1. il salmone è un re tra gli abitanti marini in termini di selenio, iodio e proteine; il suo uso nell'HS è senza dubbio;
  2. branzino - è caratterizzato da un ridotto contenuto di grassi, la vitamina B12 contenuta nella sua carne influisce favorevolmente sul funzionamento del cervello;
  3. nasello: perfettamente assorbito e contiene un numero minimo di calorie;
  4. sardina - i suoi benefici sono volti a migliorare il funzionamento del cuore e dei vasi sanguigni, ottimizza il livello di pressione.

Dalle varietà proposte, puoi combinare la tua dieta tenendo conto delle calorie e delle preferenze personali di gusto. È importante non solo utilizzare queste varietà, ma anche essere in grado di scegliere il prodotto giusto per essere di alta qualità e portare il massimo beneficio.

Come scegliere un prodotto di qualità

Quando si sceglie uno o un altro tipo di abitante del bacino idrico, è necessario prestare attenzione all'abituale per la propria regione. Scegli rappresentanti marini a basso contenuto di grassi o pesce di fiume. Il pesce giusto per una madre che allatta nel primo mese è il pollock, l'aringa, la carpa.

È importante non solo quali prodotti ittici sceglieranno la madre che allatta, ma anche come verranno cotti. Il pesce può essere fritto in un quarto d'ora, ma questa volta è anche sufficiente per distruggere molti oligoelementi utili. È meglio cucinare un piatto a basso contenuto calorico per una coppia preservando tutti gli elementi utili, trascorrendo tutto il tempo.

Che tipo di pesce non dovrebbe una donna che allatta

Sotto il divieto più rigoroso sono le specie che possono danneggiare la salute della madre e del bambino. Un prodotto che è sopravvissuto al congelamento e allo stoccaggio prolungati in condizioni avverse comporta un potenziale pericolo per la madre e il bambino possono essere viziati, infettati da parassiti o dalle loro uova in grado di resistere a basse temperature.

Si consiglia di iniziare a introdurre nella dieta con varietà bianche, ma prestare attenzione al fatto che nei primi mesi di allattamento è impossibile mangiare.

È possibile per una madre che allatta friggere il pesce? Molte mummie della famiglia sono abituate a cucinare in questo modo, tuttavia, quando si allatta in forma fritta, non è consigliabile mangiare, anche un pesce leggero dopo la frittura diventa difficile da digerire. Il consumo regolare di cibi fritti da parte di una madre che allatta può causare stitichezza in un bambino. Con la crosta fritta, i pericolosi prodotti trattati termicamente penetrano nel corpo, contribuendo allo sviluppo del cancro.

È vietato qualsiasi pesce che non sia stato sottoposto a trattamento termico: sia essiccato, affumicato o essiccato. Quando mi chiedono se è possibile per una madre che allatta fumare pesce o no, è necessario spiegare loro il grado di rischio a cui espongono il loro corpo e il loro bambino. Gli abitanti degli stagni fluviali sono spesso infettati da uova di elminto, quindi i piatti devono essere sottoposti a un trattamento termico completo,

Il pesce affumicato durante l'allattamento è particolarmente pericoloso perché il fumo con cui viene trattato contiene sostanze cancerogene che, se ingerite nel corpo materno attraverso il latte materno, sono molto dannose per i bambini.

È possibile mangiare pesce salato (aringhe, spratto, sgombro, ecc.) Durante l'allattamento? È indesiderabile consumare cibi salati (e non solo pesce) durante l'allattamento, poiché l'alto contenuto di sale aiuta a trattenere l'acqua in eccesso nel corpo. Un altro punto per cui il pesce salato è controindicato nell'HS è che può creare un onere aggiuntivo per la ricostruzione dei reni della madre e del bambino.

Inoltre, è indesiderabile usarlo a causa di una forte sensazione di sete, il liquido in eccesso diluisce il latte, rendendolo meno grasso e sano. Di conseguenza, il bambino non avrà abbastanza latte, verrà spesso applicato al petto. Come scoprire se un bambino ha abbastanza latte materno, puoi da questo articolo.

Il pesce rosso è abbastanza pericoloso da mangiare durante l'allattamento, perché è l'allergene più forte. Se una donna ha avuto una reazione negativa durante il periodo di gestazione, anche il salmone bollito durante l'allattamento è controindicato per lei, poiché il bambino potrebbe diventare suscettibile alle allergie a questo prodotto.

Come entrare nella dieta

Se una donna ha mangiato piatti di pesce durante la gravidanza, dopo aver partorito puoi continuare a mangiare tali piatti. A condizione che non osservasse allergie alimentari ai rappresentanti del mare. Ma anche se la madre non lo usava durante la gestazione, puoi mangiarlo introducendolo attentamente nella dieta in piccole porzioni, monitorando attentamente il benessere del bambino. Solo un medico osservatore può prescrivere un rifiuto completo da usare se ci sono reazioni allergiche nel bambino.

Lo specialista raccomanderà in questo caso varietà di pesci, metodi accettabili di trattamento termico: cottura a vapore, stufati, ecc. Va inoltre notato che durante l'allattamento, il consumo di energia infermieristica aumenta di 700 kcal al giorno. Pertanto, è necessario comporre correttamente la dieta per coprire il fabbisogno energetico del corpo.

Si raccomanda che l'allattamento assuma altri 300 mg di omega-3 al giorno. Il consumo regolare di prodotti ittici bolliti, al vapore o in umido 1-2 volte a settimana sostituisce completamente questa esigenza.

È importante ricordare che sono le varietà rosse che spesso causano allergie. È da loro che vale la pena rinunciare per un breve periodo di alimentazione. Se la madre non ha mangiato piatti di pesce mentre aspettava il bambino, l'organismo fragile del bambino può mostrare una reazione negativa.

Ti consigliamo anche di familiarizzare con l'articolo in cui parliamo dell'uso di ribes con HS, così come del caffè - una delle bevande preferite dell'umanità.

5 ricette per i piatti di pesce consigliati

Quando cucini prodotti a base di pesce, non abusare di un'enorme quantità di spezie, poiché il corpo del bambino potrebbe non accettare cibi piccanti con un aroma forte. Inoltre, non friggere il prodotto in una padella con l'aggiunta di olio, è meglio acquistare attrezzature antiaderenti. Meglio ancora, preferisci una doppia caldaia.

Pesce al vapore

Ingredienti:

  • 2 pezzi grande pollock;
  • 1 PC. cipolla media;
  • sale qb.

Metodo di cottura:

Per prima cosa, intestare la carcassa di pesce e tagliarla a fette medie. Può essere cotto in una doppia caldaia, puoi anche metterlo in una padella, riempirlo per metà con acqua e aggiungere cipolle. È necessario cuocere il prodotto per 20 minuti. Salare e decorare il piatto finito come desiderato.

Pesce cotto

Ingredienti:

  • 1 PC. grande carpa;
  • 1 PC. carote;
  • 1 PC. cipolle;
  • 5 pezzi. patate;
  • burro;
  • sale qb.

Metodo di cottura:

Le verdure in questa forma costituiscono un unico cuscino; è necessario disporre un pesce purificato su di esse. Lubrificare la superficie con burro. Il tempo di cottura in forno è di 40 minuti, a condizione che la cottura sia iniziata in un forno preriscaldato a 200 ºC.

Fragrante pesce hodgepodge

Ingredienti:

  • 500 g di qualsiasi filetto di pesce fresco di pesce;
  • 5 pezzi. sottaceti;
  • 1 cipolla;
  • 2 pomodori;
  • 2 cucchiai. l olio vegetale;
  • foglia di alloro essiccata, sale.

Metodo di cottura:

Tagliare il filetto di pesce. Cuocere il brodo dalle ossa rimanenti e la testa di pesce. Tagliare la cipolla, passarla con il burro finché sono teneri, cuocere i pomodori con la cipolla per altri 5 minuti. Quindi aggiungere il filetto, riempire con un brodo profumato pronto e cuocere per altri 15 minuti. Aggiungi il cetriolo tagliato a cubetti, il sale e l'alloro alla miscela finita.

Purè di patate con pesce in salsa di panna delicata

Ingredienti:

  • 2 pezzi nasello;
  • 500 g di patate;
  • 1 cipolla;
  • 100 ml di crema a basso contenuto di grassi;
  • 1 tazza di panna acida al 10%;
  • Burro;
  • 1 cucchiaio. l Farina;
  • sale qb.

Metodo di cottura:

Stufare il pesce eviscerato pulito in una padella, aggiungere la cipolla, tritata a metà anelli. Aggiungi acqua purificata per coprire completamente il cibo. Fai bollire per 10 minuti. Mescolare la panna acida con farina e sale. Aggiungere la miscela all'acqua, cuocere a fuoco lento per altri 15 minuti fino a quando non si addensa. Cuocere le patate, aggiungere panna calda e burro, usando un frullatore per schiacciare. Frullare la salsa con salsa di pesce.

Filetto di pesce in umido con mele

Ingredienti:

  • 500 g di qualsiasi filetto di pesce di mare;
  • 2-3 mele;
  • 3 cucchiai. l burro;
  • 1 cipolla;
  • sale qb;
  • 200 g di panna acida.

Metodo di cottura:

Sbucciate e tritate finemente le cipolle un po 'marroni nell'olio. Metti lì fette di pesce preparate, riempi tutto con una piccola quantità di acqua, copri con anelli di mele. Versare in una miscela di panna acida e sale. Copri bene la padella con un coperchio, quindi invia in forno per 30 minuti a 200 ºC. Come contorno, usa purè di patate o porridge.

risultati

Dopo tutto quello che ho letto, riassumeremo che tipo di madri che allattano i pesci possono:

  • varietà marine a basso contenuto di grassi - pollock, lucioperca, nasello, branzino, aringhe;
  • abitanti del fiume - pesce persico, carpa, luccio, bottatrice, trota.

È importante non solo quale tipo di pesce mangiare durante l'allattamento, ma anche come viene cucinato. La preferenza dovrebbe essere data ai piatti al vapore, in umido e bolliti.

La risposta alla domanda "È possibile per una madre che allatta pescare?" si è rivelato molto semplice - sì! Ma è importante ricordare che quando si allatta per la prima volta, il pesce di fiume è più importante del pesce di mare.

Quali 9 tipi di pesce da mangiare non sono raccomandati per donne e bambini, puoi scoprire dal video:

Pesce salato durante l'allattamento

Da Internet L'elenco degli alimenti vietati per l'allattamento L'elenco dei divieti alimentari sembra piuttosto impressionante, ma non scoraggiarti: ci sono molti più alimenti consentiti. Puoi scoprire cosa puoi mangiare una donna che allatta in questo articolo. I prodotti proibiti per una madre che allatta sono i seguenti: 1. Carne grassa, strutto, salsicce affumicate, prosciutto, ecc. Gli alimenti grassi causano costipazione non solo nella mamma, ma anche nel bambino. Inoltre, l'elevato contenuto calorico di un tale pasto aiuterà rapidamente ad aumentare di peso. I grassi animali in eccesso aumentano il colesterolo. 2. Il pesce. Leggi di più →

La reazione di un neonato a un determinato prodotto è semplicemente imprevedibile, a cui un bambino reagisce con una colica nello stomaco o un'eruzione cutanea, l'altro percepisce del tutto normale. Solo dopo aver seguito il suo percorso di prova ed errore, ogni madre può dire con certezza a quale tipo di alimentazione deve aderire durante l'allattamento in modo che il bambino non disturbi nulla. Tuttavia, ci sono alcune regole nutrizionali, che aderiscono alle quali è possibile evitare la maggior parte dei problemi. Quindi, questo articolo ha raccolto informazioni sull'argomento di cosa puoi e cosa non puoi mangiare mamma. Leggi di più →

Dimmi che forse ho scaricato qualcosa di superfluo per me stesso. Per ora mi atterrò a questo elenco, altrimenti la colica è qualcosa (((Leggi di più →

Nutri, allatta! C'erano molti dubbi su questo o quel prodotto e ogni volta dovevo cercare di nuovo “l'elenco completo”. Qui tutto è sistematico. Ho ripetutamente toccato l'argomento dell'allattamento al seno nei miei articoli ("Allattamento al seno - Voglio di più!" E "Allattamento al seno: statistiche"). Tuttavia, una delle questioni più importanti, ma allo stesso tempo controverse è la nutrizione di una madre che allatta. Se durante la gravidanza una donna di solito segue tutti i suoi desideri e mangia quello che vuole, allora dopo il parto si trova in un vicolo cieco: ciò che è possibile e. Leggi di più →

Non puoi rifiutare di mangiare. Tra i miti dell'allattamento al seno, il più stabile è l'affermazione su una dieta speciale per una madre che allatta. Molte donne, su consiglio dei "sostenitori", seguono una dieta rigorosa durante tutto il periodo dell'allattamento al seno, non permettendosi un pezzo di fritto o, diciamo, salato. La situazione è aggravata dal fatto che le raccomandazioni sulla nutrizione delle madri che allattano, che ora sono distribuite negli ospedali di maternità e nelle cliniche per bambini, sono compilate sullo sfondo di un forte aumento del numero di allergie nei bambini. Fin dai primi giorni di alimentazione, la mamma inizia a essere limitata, come se soffrisse già di un'allergia alimentare ereditaria e. Leggi di più →

Come evitare la costipazione nel periodo postpartum Al fine di evitare il verificarsi di costipazione postpartum, oltre a sbarazzarsi dei problemi già insorti, è necessario, prima di tutto, sviluppare il menu giusto. Allo stesso tempo, considerando quali alimenti possono essere consumati nel processo di allattamento al seno un bambino. Con costipazione, è utile per una madre che allatta includere nella dieta dieta di grano saraceno, miglio e orzo perlato, muesli, oli vegetali e pane integrale. È molto importante mangiare abbastanza verdura ogni giorno. Immediatamente dopo il parto, è utile che una donna mangi barbabietole e carote, zucchine, zucca, beva composta di frutta secca, utile per la costipazione. Leggi di più →

Ho scritto un elenco approssimativo di prodotti per me e suggerimenti nel menu. Ricette e idee per cucinare qui. Sto anche studiando una cosa nuova per me stesso: una dieta a rotazione, penso che questa sia una vera via d'uscita per quelle madri che hanno bambini che sono inclini alle allergie, come mangiare più o meno vario e con questa traccia allergeni. Nei primi 2 giorni dopo il parto, la dieta è approssimativamente la seguente: · Porridge di grano saraceno su acqua con olio vegetale · Pane secco o pane secco · Fetta di formaggio · Fetta di manzo bollito · Liquido fino a. Leggi di più →

Ho trovato un articolo molto piacevole su HS: tra i miti persistenti sull'allattamento al seno, il mito più spesso ricorrente è il mito di una dieta speciale per una madre che allatta. Molte donne, su consiglio dei "sostenitori", seguono una dieta rigorosa durante tutto il periodo dell'allattamento al seno, non permettendosi un pezzo di fritto o, diciamo, salato. La situazione è aggravata dal fatto che le raccomandazioni sulla nutrizione delle madri che allattano, ora distribuite negli ospedali di maternità e nelle cliniche per bambini, vengono elaborate sullo sfondo di un forte aumento del numero di allergie nei bambini piccoli. Fin dai primi giorni di allattamento, inizia una madre che allatta. Leggi di più →

Linee guida sugli alimenti per l'infanzia per la regione europea dell'OMS, con particolare attenzione alle repubbliche dell'ex Unione Sovietica. L'introduzione di alimenti complementari L'introduzione tempestiva di alimenti correttamente selezionati per alimenti complementari contribuisce a migliorare la salute, migliorare lo stato nutrizionale e lo sviluppo fisico di neonati e bambini piccoli durante il periodo di crescita accelerata e pertanto dovrebbe essere al centro del sistema sanitario. Durante l'intero periodo di alimentazione, il latte materno dovrebbe rimanere il tipo principale latte consumato da un bambino. Leggi di più →

Non è un segreto che la nutrizione medica dopo avvelenamento, intossicazione alimentare o infezione virale (rotavirus, enterovirus) sia una parte importante del processo di recupero. In particolare, se il bambino viene allattato al seno, non viene affatto cancellato, ma se il bambino viene alimentato con miscele artificiali, è meglio trasferirlo in cereali o miscele senza latte senza lattosio. Se il bambino è già abbastanza grande da mangiare cibo normale, non dimenticare che durante uno stomaco arrabbiato, in nessun caso dovresti mangiare: 1. Pane fresco; prodotti a base di burro; 2. grassetto. Leggi di più →

Evitare la costipazione nel periodo postpartum Al fine di evitare il verificarsi di costipazione postpartum, oltre a sbarazzarsi dei problemi già insorti, è necessario innanzitutto sviluppare il menu giusto. Allo stesso tempo, considerando quali alimenti possono essere consumati nel processo di allattamento al seno un bambino. Con costipazione, è utile per una madre che allatta includere nella dieta dieta di grano saraceno, miglio e orzo perlato, muesli, oli vegetali e pane integrale. È molto importante mangiare abbastanza verdura ogni giorno. Immediatamente dopo il parto, è utile per una donna mangiare barbabietole e carote, zucchine, zucca, bere composta di frutta secca, utile per costipazione e. Leggi di più →

Questa settimana ho incontrato Hebbama (la sorella sorella) e abbiamo discusso dell'argomento dell'allattamento al seno. Oltre a tutti gli orrori e il dolore di questa lezione, abbiamo anche toccato il tema dell'alimentazione durante l'allattamento. La prima e una delle regole importanti è prendere prodotti stagionalmente. Coloro. tutti gli alimenti "potenzialmente pericolosi" non dovrebbero essere esclusi, ma non si dovrebbe anche banchettare con le fragole a gennaio. Probabilmente saranno freschi e senza additivi biologici. Inoltre, dividiamo tutti i prodotti in 3 gruppi I. Prodotti che influenzano l'allattamento. Leggi di più →

L'allattamento al seno? Certo che si! Il latte materno è un alimento ideale per il bambino, in cui la natura stessa contiene la migliore combinazione di nutrienti e nutrienti. Fortunatamente, ora non è necessario convincere i genitori responsabili della necessità di un'alimentazione naturale. Non ripeterò le informazioni ben note e descriverò in dettaglio i benefici dell'allattamento al seno, ricorderò solo i punti principali. L'allattamento al seno è: forte immunità, digestione sana e rischio minimo di reazioni allergiche per il tuo bambino; buona contrazione uterina e rapida normalizzazione del peso nel periodo postpartum, riducendo la probabilità di sviluppare il cancro. Leggi di più →

La nutrizione per un bambino di età superiore a un anno dovrebbe già differire dalla nutrizione per un massimo di un anno. Il bambino può già masticare il cibo con i denti, lo stomaco diventa più grande e la digestione è migliore. Leggi di più →

Il libro di Carlos González, "Mio figlio non vuole mangiare", deve essere letto da tutti i genitori dei bambini. Continua a leggere →

Uno dei problemi più comuni e controversi durante l'allattamento è la nutrizione di una donna che allatta. Tutti sanno che l'alimentazione in generale dovrebbe essere corretta, moderata e adeguata all'età, allo stato di salute e allo stile di vita. Qual è la corretta alimentazione, adeguata al nuovo stato di una donna? Leggi di più →

La qualità del latte materno dipende direttamente dalla dieta, che dovrebbe fornire una quantità sufficiente di nutrienti al suo interno. Una madre che allatta ha bisogno di una dieta ricca di minerali e provitamine; molte persone preferiscono una dieta liquida (zuppe, purè di patate, yogurt, ecc.), ma non dovrebbe essere eccessivo (più di duemila calorie al giorno) per soddisfare l'intero periodo di lattazione. La dieta quotidiana di una madre che allatta consiste principalmente in alimenti ricchi di proteine ​​(vitello, tacchino, uova di quaglia) e carboidrati sani (ortaggi a radice di stagione, noci, legumi). Leggi di più →

Così interessante e tutto è diverso. Denis era malato la mattina delle settimane fino alle 12, mangiava tutto di seguito, come un tritacarne, ma nelle prime fasi volevo davvero un gelato alla fragola, in generale era attratto dai dolci. E entro il nuovo anno, probabilmente ha mangiato più di una scatola di mandarini. Fino a 6 mesi, non si accorse affatto di essere incinta: indossava da matti, esami, sessioni, ecc. Puzo cominciò a notare quando le sue scarpe diventarono pesanti. Fortemente gonfio alla fine, anche le scarpe non si allacciavano affatto. Alla fine della gravidanza (il mese scorso) ha mangiato in piedi. Leggi di più →

- La gravidanza è arrivata: 1. Non lo sapevo prima del ritardo 2. Non lo sapevo prima del ritardo 3. Prima del ritardo lo sapevo Leggi di più →

Fatti chiave Un'alimentazione sana aiuta a evitare la malnutrizione in tutte le sue forme, nonché a prevenire le malattie non trasmissibili (NCD), tra cui diabete, malattie cardiache, incidenti cerebrovascolari e cancro. Diete malsane e attività fisica inadeguata sono i principali fattori di rischio per la salute in tutto il mondo. La pratica di un'alimentazione sana inizia nelle prime fasi della vita - l'allattamento al seno promuove una crescita sana, migliora lo sviluppo cognitivo e può fornire benefici per la salute a lungo termine - ad esempio, riducendo il rischio di sovrappeso, obesità e sviluppo. Leggi di più →

Nel 1 ° trimestre di gravidanza, la dieta di una donna non differisce significativamente dal suo menu prima della gravidanza, solo i gusti di una donna incinta possono cambiare. Ma ora è necessario iniziare ad aderire ai principi di una corretta alimentazione per evitare la tossicosi e gettare le basi per il corretto sviluppo dell'embrione. Leggi di più →

Non sono un fan di varie restrizioni dietetiche e mi vengono sempre date con grande difficoltà. Fortunatamente, raramente sono richiesti. Nella vita ordinaria mangiava spesso speziata, fritta, salata, in salamoia, affumicata, grassa (rispettava soprattutto i pesci grassi), faceva irruzione nei fast food due o tre volte al mese. In breve, l'incubo del nutrizionista. (Grazie almeno per la farina e i dolci, non mi sono particolarmente dimagrito.) Durante la gravidanza, ho deciso di comportarmi in modo più saggio, riducendo sostanzialmente (anche se non escludendo) tutto quanto sopra. Ora abbiamo GV e la mia dieta, volenti o nolenti, è diventata più. Leggi di più →

Ci resta molto, molto poco! Non ci posso credere! Come mi aspettavo, ho contato le settimane fino al decreto. E andò in congedo di maternità - il tempo passò come un istante. Faccio del mio meglio per trattenermi nella nutrizione, poiché ora ci sarà il massimo aumento di peso nel bambino. È molto difficile per me trattenermi, perché sono abituato a mangiare tutto e non ingrassare. Fortunatamente, ci sono molti piatti gustosi e salutari che puoi. Mi piace mangiare mele e banane con marmellata biologica e latte cotto fermentato, farina d'avena, pesce fritto e pollo in umido. Leggi di più →

Trovato su spazi aperti. Ne prendo atto, quindi voglio mangiare come un essere umano. Forse qualcuno aggiungerà qualcosa? Sono contento. Dal momento che non ricordo affatto cosa e come ho mangiato con Nikitos. Leggi di più →

Nutrizione Mamma durante l'allattamento Puoi e dovresti mangiare: kefir magro, ricotta, panna acida e formaggio a pasta dura; Carne e pesce bolliti; Porridge (sull'acqua, non dolce); Tè al latte (naturale); frutta e verdura in umido, bollite, cotte al forno. Barbabietola obbligatoria! patate, pasta; brodi magri, zuppe (senza cavolo); olio vegetale necessariamente crudo; crusca, biscotti; noci (1-2 al giorno); prezzemolo, insalata; banane (1 al giorno) Escludere per le prime 2-3 settimane, quindi introdurre attentamente e gradualmente, osservando la reazione del bambino: crudo. Leggi di più →

L'articolo mi è piaciuto. Su una nota. Gli esperti dell'allattamento al seno consigliano di includere i seguenti prodotti nella dieta di una madre che allatta: 1) verdure: cavolfiore e cavolo bianco, zucchine, melanzane, zucca, piselli, fagioli, cetrioli, pomodori, insalata verde, ravanelli, rape; 2) frutta: pesche, albicocche, mele, prugne, pere, melograni, una piccola quantità di anguria e melone; 3) bacche ricche di vitamine e acidi organici: ciliegie, ciliegie, lamponi, ribes nero e rosso, uva spina, chokeberries neri. Si noti che in inverno e nei primi mesi di primavera, una madre che allatta, dopo l'accordo con il medico, dovrebbe assumere preparazioni vitaminiche. Leggi di più →

Gli uomini stanno ora finendo 34 settimane ed ero preoccupato per il problema della dieta per la HB. Ho trovato una tale opzione, voglio sentire l'opinione di coloro che hanno già l'esperienza di HS. Bene, sarò felice se le ragazze che aspettano il primogenito ne hanno bisogno. In generale, benvenuto a Kat e sto aspettando opinioni)) A proposito, non ho trovato una sezione adatta, moderatori, trasferimento o creare una sezione sulla preparazione per GV))) Durante l'allattamento al seno, utilizziamo i prodotti solo dall'elenco "Can" in modo selettivo e per fasi. Si consiglia vivamente di tenere un diario alimentare! Prima di tutto Leggi di più →

Up