logo

Le madri che allattano sono più sensibili e attente alla loro dieta, perché ciò che una donna mangia, in parte con il latte materno, va al bambino. Il sistema digestivo del bambino è molto fragile, imperfetto, può danneggiare molti alimenti che piacciono agli adulti. Pertanto, la questione del consumo di pesce durante l'allattamento è una delle più frequenti.

Beneficio e danno

Voci popolari avvertono le madri appena coniate di mangiare pesce. Si ritiene che né il fiume né i pesci di mare siano indesiderabili durante l'allattamento, specialmente nei primi 1-2 mesi dopo la nascita. In realtà - questo è un mito, dicono nutrizionisti e pediatri.

Una piccola quantità di pesce magro adeguatamente cotto gioverà a tutti - sia la madre, che ha bisogno di recuperare dopo il parto, sia il bambino, che ha bisogno di molte sostanze contenute nel pesce, per una crescita e uno sviluppo armoniosi.

  • Il vantaggio principale del pesce è acidi grassi polinsaturi omega-3. Non hanno altro posto da prendere, tranne i pesci, e i loro benefici sono evidenti. Gli acidi Omega-3 contribuiscono alla normalizzazione del sistema cardiovascolare, sono attivamente coinvolti nei processi metabolici e hanno anche un effetto calmante sul sistema nervoso, che è molto utile per una madre che allatta.
  • Un gran numero di vitamine del gruppo B è utile per entrambi i partecipanti all'allattamento al seno, poiché queste vitamine sono direttamente coinvolte nel metabolismo a livello cellulare e regolano anche l'attività del sistema nervoso.
  • La proteina nella composizione del filetto di pesce viene digerita molto facilmente, non appesantisce il sistema digestivo. Inoltre, è importante non solo per un bambino in crescita, che lo riceverà con il latte materno, ma anche per la donna stessa, poiché le proteine ​​facilmente digeribili sono coinvolte nella normalizzazione della funzione renale (dopo il parto, un'intensa ristrutturazione del loro funzionamento).
  • I pesci, in particolare i pesci marini, sono molto ricchi di vitamina D, che è coinvolta nell'assorbimento del calcio. Due volte mangiare pesce alla settimana permetterà alla mamma di prepararsi il proprio intestino. Sicuramente non farà male al bambino.

Il pesce diversificherà il menu di una donna che allatta, che è pienamente coerente con uno dei principi fondamentali dell'allattamento al seno - diversità e sicurezza.

Tuttavia, devi capire che ci sono varietà di pesci troppo grassi, che possono influire negativamente sulla composizione del latte materno: diventerà oleoso e sarà più difficile da assorbire dal corpo del bambino.

Esistono anche varietà esotiche di pesci che possono provocare allergie sia nella mamma che nel bambino. Il pesce assorbe molte sostanze nocive che entrano nell'acqua, e quindi i pesci catturati in regioni ecologicamente sporche o in aree di incidenti tecnologici possono essere ricchi non solo di Omega-3, ma anche di sostanze radioattive e prodotti petroliferi.

Come scegliere?

Il pesce per le mamme deve soddisfare una serie di requisiti importanti.

  • Deve essere fresco, non scaduto, di alta qualità. Non dovresti acquistarlo da venditori sconosciuti, nei mercati, per le strade - tali prodotti di solito non hanno la certificazione e nessuno può garantire la loro sicurezza.
  • È meglio prendere pesci che siano geograficamente specifici in una particolare regione in cui vive la famiglia. È improbabile che ne beneficino varietà esotiche di acqua calda insolite per il Nord o l'Estremo Oriente.

È importante che il pesce sia magro. Per il primo mese dopo il parto, varietà come pollock, carpe e aringhe sono perfette.

  • Il filetto dovrebbe avere una spessa glassa di ghiaccio, se è congelato, e l'intera carcassa deve avere pinne intere, squame non danneggiate. L'odore dovrebbe essere moderato. Un forte odore o un colore innaturale è un segnale di pericolo, come gli occhi di pesce fangoso.

Che tipo di pesce posso mangiare

Una donna è autorizzata a inserire il pesce nella sua dieta entro 15-21 giorni dopo il parto. Ma dobbiamo ricordare che i pesci di mare sono più allergenici dei pesci di fiume, e quindi, per cominciare, quando si allatta un neonato e per il primo mese è consigliabile mangiare gli abitanti dei fiumi. Nel secondo mese, il menu può essere variato con varietà a basso contenuto di grassi di pesce di mare.

Nel primo mese, puoi cucinare e mangiare zuppe su brodo di pesce. All'inizio, è consigliabile cucinare il pesce in due acque. Il brodo primario viene drenato e la zuppa viene preparata dal brodo secondario. Il pesce bollito può essere consumato intero, al vapore o al forno con verdure, i pesci in umido sono ammessi anche con HS.

Tra tutti i pesci di fiume, è meglio preferire il pesce persico, che contiene un numero relativamente piccolo di ossa e calorie, l'orata, che è ricca di cloro e potassio, trota di fiume, bottatrice, luccio e pesce persico.

È chiaro che il pesce di mare è più piacevole da cucinare e mangiare, perché contiene meno ossa e puoi anche tagliare un meraviglioso filetto da esso. Alla fine del primo mese, puoi iniziare a introdurre con attenzione gli abitanti del mare nella dieta. Ma devi farlo da piccole porzioni, letteralmente da un pezzo di pesce.

Se dopo un giorno il bambino non ha una reazione allergica, la digestione, le feci e il prodotto non possono essere disturbati. In particolare sono state introdotte con cura tutte le varietà che possono essere attribuite al cosiddetto pesce rosso: salmone rosa, salmone. Il salmone è un pesce che si consiglia di assaggiare in porzioni molto piccole, poiché molto spesso provoca reazioni allergiche nei neonati. I pesci di mare sono anche al vapore, bolliti, al forno e in umido.

Con l'allattamento al seno, è del tutto possibile permettersi i seguenti pesci di mare:

  • salmone (ricco di selenio, iodio e proteine ​​sane);
  • branzino (non contiene una grande quantità di grasso, ma è un vero leader nella quantità di vitamina B12);
  • nasello (ricco di vitamina A, ha un basso contenuto calorico per 100 grammi di prodotto);
  • pollock (ricco di potassio e calcio, quasi senza grassi, ha un basso contenuto calorico);
  • sardina (ricca di magnesio, selenio e zinco).

Queste varietà sono utili in quanto una donna può inserirle nel suo menu senza paura di migliorare. Si tratta di varietà di pesce dietetiche, se cucinate correttamente, i benefici saranno indubbi.

Cosa è meglio astenersi?

Per tutti gli apparenti benefici di una donna che allatta, dovresti sapere che il consumo incontrollato e improprio di pesce durante l'allattamento può danneggiare sia il bambino che il corpo della madre.

Qualsiasi pesce che veniva immagazzinato in modo improprio veniva congelato e scongelato più volte (il che sarà chiaro dallo stato delle squame e degli occhi torbidi), aumenta la probabilità di intossicazione alimentare, nonché l'infezione da parassiti pericolosi, che scelgono il pesce come intermediario, ma aspettano solo di entrare nell'intestino umano.

  • Le varietà bianche di pesce adatte per l'introduzione nella dieta entro i periodi di tempo sopra descritti non possono essere servite in forma fritta o secca. Il pesce di fiume fritto in padella con una crosta croccante non è categoricamente adatto a una donna quando allatta un bambino. Quando si frigge, il cibo sano e leggero si trasforma in cibo molto più lungo e più difficile da digerire.
  • Il pesce essiccato e essiccato sono troppo salati, il che può portare all'accumulo di liquidi nel corpo, al gonfiore. Se ignori questi requisiti, il bambino potrebbe già sperimentare rapidamente disturbi delle feci - la costipazione si alternerà alla diarrea, il latte materno avrà un aumento del contenuto di grassi, che può influenzare negativamente lo stomaco, il pancreas e la cistifellea del bambino.
  • Il pesce affumicato è pericoloso per tre motivi..
    1. È salato, che influisce nuovamente gravemente sullo stato del metabolismo del sale d'acqua e può causare edema.
    2. Se affumicato, non è sottoposto a trattamento termico totale e potrebbe essere abitato da uova di parassiti (soprattutto quando si tratta di pesci di fiume).
    3. Il pesce affumicato viene spesso trattato con fumo chimico, che contiene sostanze cancerogene. Penetrano perfettamente nel latte e vengono trasmessi al bambino, aumentando la probabilità di gravi conseguenze per la sua salute, incluso il cancro. E questa è la ragione più convincente per abbandonare il pesce affumicato nell'HS.
  • Anche il pesce salato è indesiderabile a causa della presenza di sale e spezie e della mancanza di trattamento termico. Questo vale anche per i pesci leggermente salati..
  • Durante l'allattamento, dovresti anche abbandonare i pesci in scatola, poiché sono ricchi di zucchero e conservanti. Questa composizione influisce sulla qualità del latte materno, in cui arriva fino al 75% di tutte le sostanze conservanti senza ostacoli.
  • Dovrebbe essere abbandonato da tutte le varietà grasse di pesce, anche lo sgombro e l'aringa bollenti e al vapore sono categoricamente sconsigliati.

Più di due volte a settimana, mangiare piatti di pesce è indesiderabile, perché anche lo iodio sano può causare un sovradosaggio con un consumo eccessivo. Due pasti di pesce sono sufficienti per una donna per soddisfare il fabbisogno settimanale di Omega-3, oltre a selenio, iodio e magnesio.

ricette

Le ricette proposte aiuteranno a facilitare il compito di una madre che allatta, il che consentirà di preparare un piatto di pesce in modo che ci sia beneficio, ma non ci siano danni. Molti di loro sono stati testati da più di una generazione di madri con bambini, quindi è sicuro affermare che rispettano pienamente le regole della nutrizione medica.

Pollock a vapore per il secondo

Per preparare un piatto così semplice, non ci vuole molto tempo. Tagliare a pezzi la carcassa del pollock, precedentemente sbucciata e lavata, aggiungere un po 'di cipolla e sale (non riempire eccessivamente il piatto, questo può causare danni ai reni). Puoi anche usare il filetto di pollock.

Metti i pezzi in una doppia caldaia o in una pentola a cottura lenta nella modalità doppia caldaia e cuoci per 25 minuti. Puoi mangiare con un contorno di grano saraceno, purè di patate o stufato di verdure.

Carpa Al Forno

Il pesce di fiume al forno sarà un'ottima opzione per la cena non solo per una madre che allatta, ma anche per tutta la famiglia. Per cucinare, hai bisogno di grandi carpe, piccole carote, cipolle, 10 grammi di burro. Grattugiare le carote, tagliare la cipolla a semianelli sottili. Metti le verdure in una teglia, ungendole con un pezzo di burro.

Dopo la pulizia e il lavaggio, il pesce deve essere leggermente salato. Se è previsto che una donna allatti al seno un bambino, evitare l'uso di spezie per i pesci. Le carpe intere vengono deposte sopra le verdure, un po 'd'acqua viene aggiunta per stufare le verdure. La forma viene messa in forno, riscaldata a 200 gradi. Cuocere per circa 45 minuti.

Cotolette di luccio o pollock

Puoi cucinarli in diversi modi: al vapore, in umido o al forno. Indipendentemente dal metodo, avrai bisogno di filetto di pesce, uova, sale, un po 'di semola. Dopo aver fatto scorrere il filetto in un tritacarne, mescolare tutti gli ingredienti e aggiungere un po 'di semola per evitare che la carne macinata sia troppo sottile..

Si formano le cotolette e senza friggere vengono cotte nel modo selezionato: nel forno - almeno 35 minuti, in una doppia caldaia - almeno 25 minuti, in una piccola casseruola con mezzo bicchiere d'acqua o brodo di pesce, le cotolette devono essere stufate per almeno 30 minuti. Servire con purè di patate o qualsiasi altro tipo di contorno consentito..

Panna acida di pesce

Per il piatto possono essere utilizzate sia varietà di fiume che pesci di mare, ad esempio nasello o pollock. Tagliare il pesce in porzioni, salare e piegare in un piccolo contenitore. Cuocere a fuoco lento per circa mezz'ora a fuoco basso con un po 'di cipolla, un cucchiaio di olio d'oliva e mezzo bicchiere d'acqua.

10 minuti prima della cottura, aggiungere qualche cucchiaio di panna acida, mescolare delicatamente e tenere sotto il coperchio per circa altri 10 minuti.

Pesce con mele

Per preparare un tale piatto, è meglio prendere il pesce di mare, il cui aroma sarà favorevolmente integrato dalle mele. Per una carcassa di pollock avrai bisogno di cipolle e due mele verdi.

Le mele vengono lavate, sbucciate, tagliate a fettine. Il pesce lavato e sbucciato viene aggiunto in una ciotola con fettine di mela, mettere cipolle, sale e riposare per mezz'ora fino a quando non dà il succo. Mele e cipolle dovrebbero essere messe prima nel modulo e fette di pesce in cima. Cuocere in forno per almeno 45 minuti.

Casseruola Di Pesce

Tagliare il filetto di pesce a pezzetti e lasciarlo per mezz'ora nella marinata di una mela verde grattugiata. Puoi immediatamente salare il pesce. Quindi i pezzi di pesce vengono mescolati con cipolla tritata finemente, carote grattugiate e disposte in uno stampo. Cuocere in forno per circa 40 minuti.

Quindi versare la salsa cotta nella forma - panna acida, acqua e un po 'di aneto. Con la salsa, la casseruola viene conservata in forno per altri 15 minuti. Puoi mangiare la casseruola sia fredda che calda, con contorno o come piatto indipendente.

Suggeriamo anche di prendere nota della ricetta semplice e veloce per il soufflé di pesce dal prossimo video.

Raccomandazioni generali

Prima di aggiungere pesce alla dieta per HS, è importante chiarire alcune importanti sfumature:

  • se la donna abbia mai avuto un'allergia al pesce e ai frutti di mare;
  • c'è una tale allergia al pesce e agli altri frutti di mare nel padre del bambino.

Il fatto è che alcuni tipi di allergie, incluso il cibo, sono ereditati dai genitori. E anche se una donna mangia pesce con piacere e non ha reazioni immunitarie negative a questo prodotto, non c'è garanzia che il bambino non abbia un'allergia presa in prestito da papà a livello genetico.

Prima di aggiungere piatti di pesce al menu, una madre che allatta deve assolutamente chiedere a un pediatra che sta guardando il bambino questa possibilità.

osservatore medico, specialista in psicosomatica, madre di 4 bambini

Che tipo di pesce può avere una madre che allatta: varietà consentite e proibite

Data di pubblicazione: 08/12/2018 | Visualizzazioni: 11176

Che tipo di pesce può e cosa non può essere mangiato dalla madre durante l'allattamento? Considera il fiume, il mare, affumicato, salato, rosso, essiccato e infeltrito. Ti diremo come scegliere e inserire in sicurezza il pesce nella dieta di una madre che allatta.

Proprietà utili e composizione

È importante che una madre che allatta conosca i componenti del pesce. La composizione del prodotto alimentare include tradizionalmente:

  • proteine ​​(fino al 25% del numero totale di nutrienti);
  • grassi (fino al 35%. La maggior parte dei grassi che compongono il pesce sono insaturi, il che consente loro di essere facilmente digeriti e utili nel funzionamento dei sistemi vitali del corpo);
  • acqua (fino al 90%).

Il pesce satura il corpo di iodio, calcio, fosforo, ferro, vitamine B, C, A, D. Tra i risultati del consumo regolare del prodotto in questione, si può notare:

  • colesterolo più basso;
  • stabilizzazione del sistema cardiovascolare;
  • eliminazione della sindrome di "stanchezza cronica";
  • rafforzamento dei nervi;
  • normalizzazione della ghiandola tiroidea e del sistema endocrino nel suo insieme.

Date le caratteristiche del corpo di una madre che allatta e di un bambino allattato al seno (GV), è importante selezionare attentamente le specie ittiche e il metodo di preparazione. Esistono differenze nella composizione del prodotto estratto in diversi serbatoi e trattato con metodi industriali diversi..

Che tipo di pesce può mangiare una madre che allatta??

Il pesce non figura nell'elenco degli alimenti vietati per l'allattamento, ad eccezione delle varietà ad alto contenuto di mercurio [1].

Varietà di pesci vietate durante l'allattamento

La Food and Drug Administration degli Stati Uniti raccomanda alle donne in gravidanza di evitare di mangiare diversi tipi di pesce: squali, pesce spada, sgombri, ecc. Grandi pesci che si nutrono di piccoli individui e quindi hanno maggiori probabilità di accumulare mercurio. Secondo la FDA: "Sebbene il metilmercurio sia il più pericoloso per lo sviluppo del sistema nervoso di un bambino non ancora nato, è anche consigliabile che le madri che allattano e i bambini piccoli smettano di mangiare tali pesci". [3]

Un elenco completo dei pesci vietati dalla FDA [1], che indica la quantità di mercurio [2] (un valore di 0,96-1,45 PPM è considerato pericoloso) è presentato nella tabella 1.

Tabella 1 - Specie ittiche ricche di mercurio

Nome del pesce:Nome russo:Contenuto di mercurio, PPM (ppm):
re Mackerelre Mackerel0,23-1,67
MarlinMarlin0,1-0,92
Arancia ruvidaBighead atlantico0,265-1,12
SqualoSqualofino a 4.54
Pesce spadaPesce spadafino a 3.22
Tilefish (Golfo del Messico)Tilefish (Golfo del Messico)0,65-3,73
Tonno tonnotonno0,128-1,816

In che modo il mercurio può influire su madri e bambini in allattamento?

Secondo il CDC, il mercurio può essere trasmesso da madre a bambino attraverso la placenta durante la gravidanza e, in quantità minori, attraverso il latte materno dopo la nascita. L'esposizione al mercurio può influenzare lo sviluppo del cervello e del sistema nervoso del bambino durante la gravidanza e dopo il parto. [4]

Secondo un altro studio [5], l'American Academy of Pediatrics ha concluso che "il possibile rischio di eccessivo mercurio o altri inquinanti è compensato dai benefici neurocomportamentali di un'adeguata assunzione di DHA" [6].

La dieta della madre sembra essere la principale fonte di mercurio nel latte materno: studi hanno dimostrato un livello più elevato di questa sostanza nel latte materno delle madri che mangiano grandi quantità di pesce. [7]

Come inserire la dieta: quantità e ordine

Il pesce è un'ottima fonte di proteine, vitamine e minerali per una donna che allatta. Il Center for Disease Control and Prevention raccomanda la seguente dieta per HBV [4]:

  • Mangia 2-3 porzioni di pesce a settimana dall'elenco "Scelta migliore" o 1 porzione dall'elenco "Buona scelta" [1].
  • Mangia una varietà di pesci.
  • Servire 1-2 porzioni di pesce a settimana per i bambini a partire da 2 anni.
  • Se mangi pesce pescato da familiari o amici, dai un'occhiata ai consigli sui pesci. Se non ci sono raccomandazioni, mangia solo una porzione e nessun altro pesce questa settimana..

Al momento non ci sono raccomandazioni specifiche riguardanti la quantità o la frequenza del consumo di pesce da parte dei bambini (allattati al seno o non allattati al seno) di età inferiore ai 2 anni.

Dovresti iniziare con un pezzo di pesce di peso non superiore a 50-100 g. Dopo esserti assicurato che non vi sia alcuna reazione del bambino, di solito espressa in aspetto di eruzioni cutanee, disturbi delle feci, eccessiva formazione di gas o gonfiore, puoi aumentare la porzione alla dimensione desiderata, monitorando attentamente la qualità del prodotto e il suo metodo preparati usati nel menu per l'allattamento.

Varietà di pesci: cosa sono

Pesce di fiume

Le varietà più popolari di pesci di fiume che sono incluse dalle madri che allattano nella dieta sono luccio, trota, pesce persico, carpa, carassio.

Tabella 1 - Varietà di pesci di fiume e loro effetto sul corpo

Varietà di pesce:Influenza su una madre che allatta e un bambino su HB:
Luccioaiuta a saturare il corpo del bambino con la vitamina D.
influenza positivamente lo sviluppo mentale del bambino
normalizza il tratto digestivo di una donna che allatta
Trotarafforza il sistema immunitario del bambino per l'epatite B
stimola la produzione di endorfine, che è la prevenzione della depressione postpartum nelle donne
rafforza il sistema cardiovascolare di una madre che allatta, garantendo un rapido recupero del corpo dopo il parto
Zanderripristina l'equilibrio ormonale di una madre che allatta
aiuta a rafforzare il sistema scheletrico del bambino nell'epatite B.
stimola il rapido recupero delle cellule del sangue di una donna persa durante il parto
Crucianripristina il calcio esaurito durante la gravidanza
influenza positivamente la formazione del sistema nervoso del bambino nell'epatite B
promuove la produzione di latte materno
Carparafforza il sistema nervoso sia della madre che allatta che del suo bambino
contribuisce alla corretta formazione del sistema endocrino del bambino nell'epatite B.
ripristina il tono della pelle e del corsetto muscolare di una donna che allatta

Pesce di mare

Tra i pesci marini, raccomandati per il consumo da una madre che allatta, i più comuni sono il merluzzo, il pollock, l'ippoglosso, lo sgombro.

Tabella 2 - Varietà di pesci di mare e il loro effetto sul corpo

Varietà di pesce:Influenza su una madre che allatta e un bambino su HB:
Merluzzonumero minimo di calorie, contribuendo al rapido recupero della figura di una donna dopo il parto
aumentare il tono della pelle, rafforzare unghie e capelli
normalizza la circolazione sanguigna nel cervello del bambino per l'epatite B, che contribuisce allo sviluppo tempestivo del bambino
Pollocknormalizza l'intestino di madre e bambino
funge da strumento preventivo per lo sviluppo dell'anemia nel bambino
minimizza il rischio di edema in una donna che allatta
Halibutimpedisce una significativa perdita di capelli in una donna nel periodo postpartum
promuove la produzione di latte materno
rafforza l'immunità del bambino all'epatite B
Sgombronutre il corpo di una madre che allatta e il suo bambino con proteine
stabilizza il sistema nervoso di una ragazza dopo la gravidanza durante la HB
migliora la circolazione sanguigna, minimizzando il rischio di trombosi

Pesce affumicato

Il pesce affumicato spesso non è raccomandato per il consumo da parte delle madri che allattano con il seguente pretesto:

  • ottimo uso di sale (inibisce l'allattamento);
  • mancanza di trattamento termico (pericolo di contrarre un'infezione per la madre stessa e il suo bambino);
  • la probabilità di utilizzare "fumo liquido" chimico nella produzione industriale di pesce;
  • Vengono spesso utilizzate varietà altamente allergeniche che possono provocare numerose eruzioni cutanee sulla pelle del bambino, nonché problemi con il funzionamento del tratto digestivo dei bambini.

In primo luogo, se tu stesso hai cucinato pesce affumicato, non preoccuparti del possibile danno alla salute del bambino. In secondo luogo, non ci sono stati studi clinici che dimostrino almeno uno degli svantaggi sopra menzionati..

pesce rosso

Il pesce rosso comprende le varietà più pregiate e costose: una famiglia di salmoni (salmone, trota, pesce spada, salmone rosa), storione (storione, sterlet, beluga) e salmone bianco (taimen, coho, coregone). Nonostante l'aumento del contenuto di grassi nei pesci rossi, è spesso raccomandato dai medici per l'uso negli alimenti per le donne durante la gravidanza e l'allattamento. Ciò è dovuto all'effetto benefico sul sistema nervoso, scheletrico e immunitario del bambino nell'epatite B, la cui dieta della madre include regolarmente le varietà del prodotto in questione.

Gli elementi di traccia che contribuiscono alla creazione di un effetto positivo sulla salute di un bambino includono:

Le varietà rosse di pesce non influenzano l'allattamento. Sarà utile per una madre che allatta includere il prodotto in questione nella sua dieta almeno 2 volte a settimana.

Pesce salato

L'uso di pesce salato non è raccomandato durante il periodo di epatite B a causa del rischio di provocare il ristagno del latte, che si forma a causa dell'eccesso di sale nei dotti toracici. Oltre all'impatto negativo sul bambino, il consumo eccessivo di pesce salato è anche carico per la donna stessa durante il periodo dell'allattamento:

  • deterioramento del sistema cardiovascolare;
  • aumento della pressione sanguigna;
  • il verificarsi di edema interno.

Tuttavia, queste proprietà dei prodotti salati non sono state confermate da studi clinici (specialmente con un uso moderato). Questo vale anche per gli essiccati e lo stoccafisso..

Pesce fritto

Il pesce fritto, purché cotto senza utilizzare olio vegetale (o con una piccola quantità), può avere un effetto positivo sulla madre e sul bambino durante l'allattamento. Con questo tipo di trattamento termico della durata inferiore a 15 minuti, è possibile preservare le vitamine e i nutrienti contenuti nel prodotto. L'assunzione di vitamine B, A, D nel corpo garantisce non solo lo sviluppo tempestivo del bambino, ma anche il ripristino dell'equilibrio ormonale della donna che allatta nel periodo postpartum.

Anche con l'uso quotidiano di pesce fritto per il cibo, l'allattamento rimarrà invariato. È solo importante monitorare la possibile insorgenza di una reazione allergica del bambino all'introduzione di un nuovo prodotto e non utilizzare un gran numero di spezie e olio vegetale nella sua preparazione.

Come scegliere pesce di qualità

Oltre ad un approccio responsabile per determinare le varietà di pesce consentite durante l'allattamento, è consigliabile che una donna segua le regole di base di sua scelta quando acquista in un negozio:

  1. Assicurarsi che non vi siano odori sgradevoli e danni visibili alla carcassa.
  2. Controlla che gli occhi dell'animale siano convessi e chiari e che le branchie siano rosa pulite e luminose..
  3. Cliccando sul pesce, assicurati che non ci siano buchi nella carcassa, di solito indicando l'inizio del processo di decomposizione interna.
  4. Quando si sceglie il pesce congelato, vale la pena verificare che lo strato di ghiaccio su di esso sia minimo e uniforme, senza eccessiva neve nella confezione.
  5. Il pesce rosso di qualità avrà sicuramente vene rosa pallido visibili ad occhio nudo.

Riassumendo quanto sopra, diventa evidente che il pesce è significativamente aiutato non solo a mantenere la corretta formazione del corpo del bambino alimentato dal latte materno, ma anche a ripristinare la salute indebolita della donna che allatta dopo la gravidanza e il parto. Tuttavia, al fine di non danneggiare né se stessa né il suo bambino, la madre dovrebbe selezionare attentamente i prodotti per il loro consumo.

Che tipo di pesce può mangiare una madre che allatta?

Il pesce è un componente completamente ambiguo nella dieta non solo di una madre che allatta, ma anche di qualsiasi persona. Qualcuno preferisce la carne ai prodotti ittici. Molti non le piacciono a causa delle ossa: non mangiano, nonostante le sue proprietà benefiche. Il pesce durante l'allattamento a volte è un potente allergene, il cui uso non è del tutto auspicabile. Ma in generale, per una dieta corretta ed equilibrata, una donna che allatta deve mangiare frutti di mare o prelibatezze di pesce, anche se con grande cura e solo poche volte alla settimana.

Caratteristiche vantaggiose

La selezione delle varietà di pesci consentite durante l'allattamento è piuttosto ampia. Si raccomanda spesso di usare la marina: contengono iodio più prezioso e grassi sani.

Gli acidi omega-3 essenziali sono maggiormente concentrati nelle varietà rosse (salmone rosa, trota, salmone o salmone), nonché nei piatti di pesce a base di aringhe, sgombri o capelin. Si consiglia alle varietà rosse di mangiare con gv fino a due volte a settimana o anche più spesso se non vengono rilevate reazioni allergiche, poiché un consumo moderato di acidi grassi:

  • protegge dalle malattie vascolari, l'aterosclerosi, previene l'insorgenza di infarto, ictus, riduce la probabilità di sviluppare malattie coronariche;
  • fornisce una funzione cardiaca stabile, il suo ritmo;
  • normalizza la circolazione sanguigna, rafforza le pareti dei vasi sanguigni;
  • migliora la memoria, migliora le prestazioni del cervello;
  • rafforza significativamente i capelli, le unghie, migliora le condizioni esterne e interne della pelle;
  • riduce il rischio di cancro;
  • accelera il processo di rigenerazione.

È solo per il beneficio della mamma. Ma gli acidi grassi utili, penetrando nel latte materno nel corpo del bambino, hanno un effetto benefico sulle capacità mentali, sulle sue condizioni fisiche e sullo sviluppo generale. Non esiste una fonte migliore di iodio dei frutti di mare, che è un bene per la ghiandola tiroidea. La selezione di frutti di mare è ampia e molti di essi possono essere consumati durante l'allattamento. È utile aggiungere alghe alla dieta delle madri che allattano, che contiene anche una grande quantità di iodio.

Benefici significativi per i bambini sono la vitamina D e il calcio. Spesso, soprattutto in autunno e in inverno, quando si accorcia una giornata di sole, questo componente è prescritto in farmaci. Per evitare di assumere farmaci da bambino, è consentito per la mamma mangiare pesce rosso fino a tre volte a settimana. Quindi il bambino riceverà vitamina A con latte materno, che garantirà uno sviluppo sano del sistema muscolo-scheletrico e del sistema nervoso. Inoltre, la vitamina D è utile per i denti, il tessuto osseo nei bambini, aiuta la mamma a far fronte all'osteoporosi e previene anche lo sviluppo di tumori nel corpo.

Oltre allo iodio, il pesce è la principale fonte di fosforo, che migliora il metabolismo, influisce favorevolmente su denti, capelli e unghie. Tra i micronutrienti utili, i prodotti ittici contengono anche zinco, rame, sodio, potassio, manganese, cobalto, magnesio.

Non trascurare i sottoprodotti dei pesci: il caviale riempirà le riserve proteiche; acido folico, vitamine E, A sono ricchi di latte e fegato. Le proteine ​​di pesce vengono assorbite meglio delle proteine ​​di carne o di origine lattiero-casearia. Tali ingredienti aumentano bene l'emoglobina e sono una misura preventiva contro lo sviluppo dell'anemia. A causa del retinolo (vitamina A) in esso contenuto, il popolare fegato di merluzzo (il pollock può essere) migliora la vista, è considerato un forte antiossidante e migliora l'immunità. È meglio usare il latte di storione o salmone. Contiene non solo una proteina sana, ma anche gli acidi, le protamine, la glicina e gli immunomodulatori necessari che influiscono sulla funzione cerebrale.

Per ottenere la massima concentrazione di nutrienti e proteine, la porzione del piatto di pesce dovrebbe essere di almeno 250 g.

Rischi e rischi di allattamento

La cosa più importante per qualsiasi madre è la salute del suo bambino, quindi quando si considerano i benefici dell'introduzione di un nuovo prodotto, si dovrebbe pensare al possibile danno. Ad esempio, se mai nella vita di mia madre si è verificata una reazione allergica, è necessario ricordare che è probabile che i bambini ereditino sintomi simili.

I pesci pericolosi possono essere in termini di digestione. Le donne che allattano devono escludere il pesce essiccato dalla dieta. Anche il pesce essiccato non dovrebbe essere nel menu di una giovane madre. Nella produzione di questo tipo spesso si utilizza un prodotto di bassa qualità o catturato in corpi idrici vietati. Per non contrarre un'infezione intestinale o, peggio ancora, i vermi, vale la pena scegliere attentamente i prodotti al momento dell'acquisto: specificare la regione di residenza, il metodo di lavorazione.

È particolarmente pulito stare con le varietà di fiume. Poiché i pesci possono essere prelevati da corpi idrici situati pericolosamente vicino ai limiti della città, dove esiste un'alta probabilità di scarico di rifiuti tecnici, liquami, che lascia un'impronta sui pesci sotto forma di particelle di elementi nocivi e metalli pesanti - mercurio, piombo o persino arsenico.

Sostanze cancerogene e radionuclidi dannose, che si accumulano in una creatura vivente, successivamente danneggiano il fegato umano, che semplicemente non è in grado di elaborare e proteggere il corpo umano da tali sostanze.

Le conserve di pesce, il caviale di capelin in scatola di diversi colori o un cocktail di frutti di mare non sono raccomandati per una donna che allatta. Tali prodotti contengono conservanti dannosi e il contenuto dei barattoli acquistati non corrisponde sempre a quello dichiarato. Allergie e avvelenamenti sono possibili qui. Se c'è pesce salato, allora è meglio comprare un'intera aringa, ma per tagliarla da soli. Inoltre, condire il cibo in scatola acquistato - pomodoro, maionese o spezie - non è del tutto utile per l'allattamento.

Che tipo di pesce è raccomandato per l'allattamento

Dietisti esperti consigliano di mangiare una varietà di pesci che vivono nel luogo di residenza durante l'allattamento. Dei rappresentanti con carne bianca vale la pena mangiare pollock, lucioperca, nasello, merluzzo o branzino. Tali varietà sono generalmente più costose rispetto, ad esempio, allo sgombro, che non vale la pena con la coltivazione biologica, poiché è un allergene comune nei neonati. Se si tratta di specie fluviali, raccomandano luccio, pesce persico, bottatrice. Un simile pesce è noto per il suo più ossuto e il suo odore, ma con una preparazione adeguata, queste carenze non si sentono praticamente..

Il pesce rosso è considerato più allergenico, quindi il suo uso dovrebbe essere alternato a varietà bianche. I piatti a base di trota, salmone rosa o chum salmon possono essere consumati non più spesso di diverse volte al mese.

Metodi di cottura

Nella cucina moderna, puoi trovare molte ricette per cucinare il pesce sia per il menu dietetico che per il solito stile di vita. Le opzioni di cottura più comunemente utilizzate sono:

- pesce fritto - non raccomandato per l'allattamento. Non ha più proprietà utili dopo la frittura, inoltre, le sostanze cancerogene dannose di olio surriscaldato possono entrare nel bambino, il che provocherà coliche o disturbi digestivi.

- il pesce bollito è il modo più sicuro e persino sano di cucinare. In questa forma, vengono conservati quasi tutti i nutrienti e preziosi oligoelementi. La porzione bollita può essere servita con verdure, con un contenuto minimo di spezie.

- pesce affumicato - non puoi nemmeno considerarlo. Per la dieta di una madre che allatta, questa categoria di prodotti è vietata. Questo metodo di cottura lascia il prodotto parzialmente crudo e un trattamento termico insufficiente può influire sul corpo umano con vari microbi. Sì, e le sostanze utili con questo metodo di cottura rimangono molto meno che fritte.

- Pesce essiccato, essiccato o salato - principalmente sconsigliato per l'allattamento al seno a causa dell'elevato contenuto di sale. Tale prodotto influisce negativamente sul latte, favorisce la formazione di gonfiori e impedisce la rimozione di liquidi dal corpo..

- in umido, al vapore o al forno - questi sono anche metodi di cottura del pesce che sono accettabili per l'allattamento.

Come introdurre il pesce nella dieta

Se durante la gravidanza e molto prima di lei, una madre coniata di recente mangiava piatti di pesce senza restrizioni e conseguenze negative, cioè è possibile anche il pesce dopo il parto. Ma quando si allatta un bambino, è necessario rispettare alcune regole:

  • i primi mesi c'è pesce bollito o al vapore;
  • alla prima dose, vale la pena limitarsi a un pezzettino (non più di 50 grammi), osservare il bambino e solo se non c'è eruzione cutanea o arrossamento, continuare l'uso dopo un paio di giorni, aumentando il servizio;
  • se il bambino rifiuta di prendere il seno o mangiare pesce ha portato a disturbi del tratto gastrointestinale o coliche, l'ingrediente viene rimosso dal menu della madre e reintrodotto dopo alcuni mesi;
  • quando si inserisce un prodotto in un menu permanente, all'inizio è meglio mangiare varietà bianche di pesce di fiume o brodo di pesce, dopo di che aggiungere specie rosse.

Si scopre che l'effetto positivo dei prodotti ittici sul corpo femminile durante l'alimentazione di un bambino è molto più elevato dei possibili rischi. L'unico punto è che una madre che allatta dovrebbe scegliere la carcassa giusta al momento dell'acquisto e cucinarla di conseguenza, quindi l'uso di un prodotto così prezioso porterà il massimo beneficio per la salute del neonato.

È possibile mangiare pesce durante l'allattamento (pesce rosso, salato, affumicato, essiccato, di fiume, fritto, essiccato)

Il pesce è l'alimento più prezioso per l'uomo. E nella dieta di una madre che allatta, devono essere presenti piatti di pesce. Ma tutti i pesci sono ammessi dall'allattamento al seno? Considera quale tipo di pesce può essere consumato durante l'HS, in quale quantità e ci sono controindicazioni nell'uso di questo prodotto.

I benefici del pesce per una madre che allatta

  • La vitamina D contenuta nei pesci consente di assorbire completamente il calcio ingerito nel corpo del bambino;
  • Il pesce è più facile da digerire della carne e grazie a ciò normalizza le feci e ha un effetto benefico sull'intestino di una madre che allatta;
  • Gli acidi omega-3 essenziali, che sono ricchi di pesci, rafforzano il sistema cardiovascolare di madri e bambini;
  • La proteina del pesce è perfettamente assorbita dall'organismo e crea una barriera alla formazione di sali di acidi lattici e acidi urici, che ha un effetto benefico sui reni delle madri che, dopo il parto, riorganizzano la loro funzione in una modalità di funzionamento "pre-gravidanza" e necessitano di una protezione aggiuntiva.

Una controindicazione all'uso del pesce durante l'allattamento può essere la predisposizione della madre alle allergie alimentari. Se in precedenza ha mostrato reazioni allergiche a qualsiasi tipo di cibo, vale la pena rimandare l'introduzione del pesce nel cibo durante l'allattamento. In questo caso, dovresti iniziare a mangiare pesce 6-8 mesi dopo il parto, 20-30 grammi per assunzione.

Ora esaminiamo separatamente i diversi tipi di pesce che è più popolare e molto spesso accade sul nostro tavolo e valutiamo i benefici di ciascuno di essi per una madre che allatta.

Tipi di pesci e caratteristiche

1. Il pesce rosso (salmone, salmone rosa, trota, salmone, ecc.) È un campione nel contenuto di acidi grassi omega-3 sani. Il pesce rosso durante l'allattamento è consentito, ma con moderazione, perché è un prodotto piuttosto allergenico.

2. Il pesce salato, per definizione, contiene una grande quantità di sale, che può portare a uno squilibrio dei reni, alla comparsa di edema. Pertanto, il pesce salato con HS non è raccomandato per le madri che allattano.

3. Il pesce affumicato non porterà alcun beneficio, perché quando viene trasformato dal fumo o in un affumicatoio dai pesci, la maggior parte dei nutrienti viene distrutta. Al contrario si accumulano sostanze cancerogene, che con un uso prolungato portano alla formazione di malattie croniche del corpo e persino all'oncologia. Inoltre, l'elaborazione insufficiente del pesce aiuta a garantire che i parassiti non vengano distrutti al suo interno, il che può portare a gravi disturbi del corpo.

4. Il pesce essiccato nella maggior parte dei casi è saturo di sale, che lo disinfetta, ma è anche inadatto al cibo per una madre che allatta. Un grande consumo di sale può portare al fatto che si accumula nei dotti toracici e cambia il gusto del latte, e questo porterà al rigetto del seno da parte del bambino. Il pesce essiccato durante l'allattamento non è il prodotto migliore, quindi prenditi cura della salute del tuo bambino e rifiuta di mangiare durante l'allattamento.

5. I pesci di fiume contengono molte ossa, ma ciò non lo priva delle sue qualità benefiche. Se cucini un pesce del genere per una coppia o fai bollire il brodo da esso, questo è un piatto eccellente per una madre che allatta. I pesci di fiume durante l'allattamento sono utili, ma solo quando sono cotti correttamente e senza l'uso di olio.

6. Il pesce fritto è controindicato per il consumo. Poiché la frittura impiega più di 15 minuti, questo tempo è sufficiente affinché tutti i nutrienti abbiano il tempo di rompersi sotto un trattamento termico elevato in olio.

7. Il pesce essiccato è simile al pesce essiccato in termini di valore nutrizionale. Naturalmente, in esso, con una preparazione naturale - salatura e asciugatura, vengono immagazzinati sia gli acidi omega-3 che le proteine, ma l'aumento del contenuto di sale annulla tutti i benefici per la madre che allatta. Pertanto, il pesce essiccato durante l'allattamento è temporaneamente proibito.

Ricorda che i pesci freschi e refrigerati hanno il massimo valore, ma i pesci congelati perdono già metà delle loro qualità utili.

La salute di te e del tuo bambino dipende dall'organizzazione della dieta durante l'allattamento. Includere pesce bollito e stufato nel cibo, una o due volte alla settimana entro 50 grammi. Questo sarà sufficiente per fornire al corpo tutti i benefici che si trovano nel pesce.

Sul tema dell'allattamento al seno:

Video sulla nutrizione durante GV: cosa è possibile e cosa no

Che tipo di pesce può avere una madre che allatta?

Durante l'allattamento, l'alimentazione della madre dovrebbe essere utile e varia, ma spesso le madri ascoltano le storie di altre donne su "terribili allergie" e hanno paura di mangiare determinati alimenti.

Ciò riduce notevolmente la dieta infermieristica, portando a una carenza di nutrienti, vitamine e minerali. Le proteine ​​sono un componente importante della nutrizione, possono essere ottenute da pesce e carne, ma è possibile per una madre che allatta pescare, perché le vengono attribuite proprietà allergeniche.

Pesce che allatta

Il pesce è una fonte di proteine ​​facilmente digeribili per una madre che allatta, nonché un deposito di utili oligoelementi - iodio, fosforo, calcio, vitamine e acidi grassi insaturi. Il valore nutrizionale del pesce non è inferiore alla carne e in alcuni momenti vince anche.

Ma alcuni tipi di pesce sono classificati come prodotti altamente allergenici e le madri si rifiutano di mangiare molti tipi e varietà di pesce.

Che tipo di pesce può avere una madre che allatta?

Molti tipi di pesce possono provocare reazioni allergiche nella madre o nel bambino, quindi vale la pena sapere quali prodotti ittici e tipi di pesce possono essere consumati in modo sicuro e quali devono essere presi con cautela e diffidenti.

La preferenza dovrebbe essere data a tali varietà di pesci:

  • pesce con carne bianca e moderato contenuto di grassi (merluzzo, pollock, nasello, pesce persico, aringa, carpa, branzino).
  • pesce di fiume ricco di allergeni (pesce persico, orata, trota di fiume, bottatrice, luccio).

Puoi cucinare il pesce facendo bollire, cuocere a vapore, cuocere al forno o carcassa con una piccola quantità di liquido. Pertanto, i nutrienti saranno preservati il ​​più possibile..

È possibile per una madre che allatta friggere il pesce? Nei primi mesi dell'allattamento al seno, il pesce fritto dovrebbe essere scartato a causa del suo eccessivo contenuto di grassi e della pesante digestione.

Dopo tre mesi di allattamento al seno in piccole quantità, puoi anche mangiare pesce fritto dall'elenco consentito.

Può allattare mamma pesce rosso?

Naturalmente, tali varietà di pesce sono incredibilmente più gustose di quelle bianche..

Ma i pesci rossi possono essere allattati al seno? Non esiste una risposta definitiva a questa domanda, ma il pesce rosso è considerato un forte allergene e i primi mesi di allattamento al seno devono essere scartati, quindi introdurlo gradualmente nella dieta.

I metodi di cottura preferiti sono bollitura, stufatura e cottura a vapore..

Oltre a lei, per la prima volta vale la pena abbandonare aringhe, sgombri, cozze, granchi e gamberi. I benefici di tali prodotti sono piccoli e il grado di pericolo è grande.

Cosa può e non può?

Spesso, le giovani madri vogliono diversificare la loro dieta a causa di prelibatezze di pesce o cucina speciale di pesce. Chiedono: è possibile per una madre che allatta salare il pesce? La risposta a questa domanda è anche ambigua, nei primi mesi di alimentazione, il pesce salato è indesiderabile durante l'allattamento.

Può essere di scarsa qualità, che porterà ad avvelenamento o infezione da vermi, può essere un allergene, poiché il prodotto è crudo e non viene affatto trattato termicamente, il che riduce l'allergenicità.

Inoltre, il pesce salato porta a una forte sete, che può portare a un cambiamento nel gusto e nella composizione del latte.

Allo stesso modo, si può rispondere alla domanda se il pesce essiccato può essere per una madre che allatta? Questo pesce non viene trattato termicamente, è pericoloso in termini di avvelenamento e infezione da parassiti, può cambiare il gusto del latte e portare alla ritenzione di liquidi. Il pesce essiccato durante l'allattamento può essere consumato dopo sei mesi, in pezzi molto piccoli e con estrema cura.

Il pesce affumicato può essere somministrato alle madri che allattano? Quando fuma, il pesce viene trasformato, ma non è sufficiente per proteggerlo completamente da parassiti e microbi pericolosi.

Inoltre, il fumo aumenta l'allergenicità dei pesci. Pertanto, anche il pesce affumicato durante l'allattamento non è raccomandato, specialmente nei primi mesi di allattamento.

Che tipo di pesce può essere utilizzato dalle madri che allattano? 5 deliziose ricette di pesce per HS

5 motivi per cui una madre che allatta viene mostrata pesce

Un prodotto adeguatamente preparato ha molti vantaggi, mentre i nutrizionisti hanno identificato 5 motivi principali per cui dovresti usarlo durante l'allattamento (di seguito - HS):

  1. Alti livelli di acidi omega-3 benefici nei pesci marini. Sono in grado di avere un effetto benefico sui vasi cardiaci, aumentare le proprietà protettive del corpo, ridurre le reazioni allergiche.
  2. Vitamine del gruppo B. Lo scopo principale di queste preziose vitamine è partecipare attivamente al metabolismo cellulare..
  3. Fonte naturale di proteine ​​leggere. L'abitante del fiume al vapore delle acque è digerito perfettamente, assorbito dal corpo. Tale proteina è necessaria per il bambino, la ottiene dal latte materno. Le proteine ​​aiutano a sintonizzare i reni materni che si ricostruiscono dopo la gravidanza.
  4. Una vitamina D importante, senza la quale è impossibile un assorbimento di calcio di alta qualità. Il bambino ha bisogno di calcio per rafforzare la crescita dello scheletro e dei denti.
  5. Funzione intestinale stabilita. Il consumo regolare contribuisce alla normalizzazione dell'attività intestinale in una madre che allatta e nel suo bambino.

Quali varietà sono raccomandate durante l'allattamento

Che tipo di pesce è raccomandato per HS: mare o fiume? Secondo le raccomandazioni dei nutrizionisti, all'inizio dell'alimentazione, si consiglia di utilizzare esclusivamente abitanti dei fiumi, poiché raramente causano allergie alimentari. Inoltre, la vista sul fiume è ottima per preparare brodi. Life hack: per ottenere un brodo più pulito, puoi drenare la composizione primaria, di conseguenza, ottieni una zuppa di pesce leggera.

Alcune donne, preoccupate per la propria dieta, si chiedono se sia possibile cucinare trote durante l'allattamento. Questo tipo di pesce è molto popolare, i prezzi nei negozi sono più bassi rispetto al salmone o al salmone e il gusto è ottimo. Per rispondere a questa domanda, l'Associazione dei dietisti ha identificato un elenco di abitanti dei bacini idrici, il più sicuro e il più utile per l'allattamento.

6 tipi di pesci fluviali ammessi per HS

  1. pesce persico - è apprezzato per il piccolo numero di semi e un piccolo numero di calorie;
  2. orata: la sua carne contiene una quantità sufficiente di cloro e potassio, che svolgono un ruolo importante in molti processi chimici;
  3. trota di fiume - ricca di vari oligoelementi, il consumo regolare ha un effetto benefico sul corpo in crescita del bambino;
  4. bottatrice: l'uso di questa specie è estremamente utile per le donne in gravidanza e in allattamento, aumenta l'acuità visiva del bambino e favorisce la maturazione del cervello;
  5. luccio - il consumo regolare di questa specie aiuta a rafforzare il sistema nervoso, aumentare le proprietà protettive del corpo.
  6. lucioperca - un prodotto dietetico con un contenuto minimo di grassi, ricco di composti che hanno un effetto positivo sul sistema nervoso;

Gli abitanti del mare sono meno ossuti, con grandi parti del lombo. Ideale per cuocere e stufare alla giusta temperatura.

Una domanda molto comune che può essere ascoltata in un ricevimento con un dietista o un pediatra in merito ai danni e ai benefici del pesce rosso durante l'allattamento è se può essere preparato e consumato in modo sicuro..

Un gruppo di abitanti delle acque sotto il nome generale di "pesce rosso" per HS è una specie a cui la madre dovrebbe entrare con estrema cautela nella sua dieta, poiché può provocare una reazione allergica. Allo stesso tempo, dovrebbe monitorare attentamente l'ulteriore reazione del bambino, con i minimi cambiamenti negativi, interrompere l'assunzione di questo prodotto.

Ti consigliamo anche di scoprire se è possibile che una madre che allatta abbia kefir e latte; i prodotti sono molto utili soprattutto dopo la gravidanza.

4 tipi di pesci marini consigliati per l'allattamento

  1. il salmone è un re tra gli abitanti marini in termini di selenio, iodio e proteine; il suo uso nell'HS è senza dubbio;
  2. branzino - è caratterizzato da un ridotto contenuto di grassi, la vitamina B12 contenuta nella sua carne influisce favorevolmente sul funzionamento del cervello;
  3. nasello: perfettamente assorbito e contiene un numero minimo di calorie;
  4. sardina - i suoi benefici sono volti a migliorare il funzionamento del cuore e dei vasi sanguigni, ottimizza il livello di pressione.

Dalle varietà proposte, puoi combinare la tua dieta tenendo conto delle calorie e delle preferenze personali di gusto. È importante non solo utilizzare queste varietà, ma anche essere in grado di scegliere il prodotto giusto per essere di alta qualità e portare il massimo beneficio.

Come scegliere un prodotto di qualità

Quando si sceglie uno o un altro tipo di abitante del bacino idrico, è necessario prestare attenzione all'abituale per la propria regione. Scegli rappresentanti marini a basso contenuto di grassi o pesce di fiume. Il pesce giusto per una madre che allatta nel primo mese è il pollock, l'aringa, la carpa.

È importante non solo quali prodotti ittici sceglieranno la madre che allatta, ma anche come verranno cotti. Il pesce può essere fritto in un quarto d'ora, ma questa volta è anche sufficiente per distruggere molti oligoelementi utili. È meglio cucinare un piatto a basso contenuto calorico per una coppia preservando tutti gli elementi utili, trascorrendo tutto il tempo.

Che tipo di pesce non dovrebbe una donna che allatta

Sotto il divieto più rigoroso sono le specie che possono danneggiare la salute della madre e del bambino. Un prodotto che è sopravvissuto al congelamento e allo stoccaggio prolungati in condizioni avverse comporta un potenziale pericolo per la madre e il bambino possono essere viziati, infettati da parassiti o dalle loro uova in grado di resistere a basse temperature.

Si consiglia di iniziare a introdurre nella dieta con varietà bianche, ma prestare attenzione al fatto che nei primi mesi di allattamento è impossibile mangiare.

È possibile per una madre che allatta friggere il pesce? Molte mummie della famiglia sono abituate a cucinare in questo modo, tuttavia, quando si allatta in forma fritta, non è consigliabile mangiare, anche un pesce leggero dopo la frittura diventa difficile da digerire. Il consumo regolare di cibi fritti da parte di una madre che allatta può causare stitichezza in un bambino. Con la crosta fritta, i pericolosi prodotti trattati termicamente penetrano nel corpo, contribuendo allo sviluppo del cancro.

È vietato qualsiasi pesce che non sia stato sottoposto a trattamento termico: sia essiccato, affumicato o essiccato. Quando mi chiedono se è possibile per una madre che allatta fumare pesce o no, è necessario spiegare loro il grado di rischio a cui espongono il loro corpo e il loro bambino. Gli abitanti degli stagni fluviali sono spesso infettati da uova di elminto, quindi i piatti devono essere sottoposti a un trattamento termico completo,

Il pesce affumicato durante l'allattamento è particolarmente pericoloso perché il fumo con cui viene trattato contiene sostanze cancerogene che, se ingerite nel corpo materno attraverso il latte materno, sono molto dannose per i bambini.

È possibile mangiare pesce salato (aringhe, spratto, sgombro, ecc.) Durante l'allattamento? È indesiderabile consumare cibi salati (e non solo pesce) durante l'allattamento, poiché l'alto contenuto di sale aiuta a trattenere l'acqua in eccesso nel corpo. Un altro punto per cui il pesce salato è controindicato nell'HS è che può creare un onere aggiuntivo per la ricostruzione dei reni della madre e del bambino.

Inoltre, è indesiderabile usarlo a causa di una forte sensazione di sete, il liquido in eccesso diluisce il latte, rendendolo meno grasso e sano. Di conseguenza, il bambino non avrà abbastanza latte, verrà spesso applicato al petto. Come scoprire se un bambino ha abbastanza latte materno, puoi da questo articolo.

Il pesce rosso è abbastanza pericoloso da mangiare durante l'allattamento, perché è l'allergene più forte. Se una donna ha avuto una reazione negativa durante il periodo di gestazione, anche il salmone bollito durante l'allattamento è controindicato per lei, poiché il bambino potrebbe diventare suscettibile alle allergie a questo prodotto.

Come entrare nella dieta

Se una donna ha mangiato piatti di pesce durante la gravidanza, dopo aver partorito puoi continuare a mangiare tali piatti. A condizione che non osservasse allergie alimentari ai rappresentanti del mare. Ma anche se la madre non lo usava durante la gestazione, puoi mangiarlo introducendolo attentamente nella dieta in piccole porzioni, monitorando attentamente il benessere del bambino. Solo un medico osservatore può prescrivere un rifiuto completo da usare se ci sono reazioni allergiche nel bambino.

Lo specialista raccomanderà in questo caso varietà di pesci, metodi accettabili di trattamento termico: cottura a vapore, stufati, ecc. Va inoltre notato che durante l'allattamento, il consumo di energia infermieristica aumenta di 700 kcal al giorno. Pertanto, è necessario comporre correttamente la dieta per coprire il fabbisogno energetico del corpo.

Si raccomanda che l'allattamento assuma altri 300 mg di omega-3 al giorno. Il consumo regolare di prodotti ittici bolliti, al vapore o in umido 1-2 volte a settimana sostituisce completamente questa esigenza.

È importante ricordare che sono le varietà rosse che spesso causano allergie. È da loro che vale la pena rinunciare per un breve periodo di alimentazione. Se la madre non ha mangiato piatti di pesce mentre aspettava il bambino, l'organismo fragile del bambino può mostrare una reazione negativa.

Ti consigliamo anche di familiarizzare con l'articolo in cui parliamo dell'uso di ribes con HS, così come del caffè - una delle bevande preferite dell'umanità.

5 ricette per i piatti di pesce consigliati

Quando cucini prodotti a base di pesce, non abusare di un'enorme quantità di spezie, poiché il corpo del bambino potrebbe non accettare cibi piccanti con un aroma forte. Inoltre, non friggere il prodotto in una padella con l'aggiunta di olio, è meglio acquistare attrezzature antiaderenti. Meglio ancora, preferisci una doppia caldaia.

Pesce al vapore

Ingredienti:

  • 2 pezzi grande pollock;
  • 1 PC. cipolla media;
  • sale qb.

Metodo di cottura:

Per prima cosa, intestare la carcassa di pesce e tagliarla a fette medie. Può essere cotto in una doppia caldaia, puoi anche metterlo in una padella, riempirlo per metà con acqua e aggiungere cipolle. È necessario cuocere il prodotto per 20 minuti. Salare e decorare il piatto finito come desiderato.

Pesce cotto

Ingredienti:

  • 1 PC. grande carpa;
  • 1 PC. carote;
  • 1 PC. cipolle;
  • 5 pezzi. patate;
  • burro;
  • sale qb.

Metodo di cottura:

Le verdure in questa forma costituiscono un unico cuscino; è necessario disporre un pesce purificato su di esse. Lubrificare la superficie con burro. Il tempo di cottura in forno è di 40 minuti, a condizione che la cottura sia iniziata in un forno preriscaldato a 200 ºC.

Fragrante pesce hodgepodge

Ingredienti:

  • 500 g di qualsiasi filetto di pesce fresco di pesce;
  • 5 pezzi. sottaceti;
  • 1 cipolla;
  • 2 pomodori;
  • 2 cucchiai. l olio vegetale;
  • foglia di alloro essiccata, sale.

Metodo di cottura:

Tagliare il filetto di pesce. Cuocere il brodo dalle ossa rimanenti e la testa di pesce. Tagliare la cipolla, passarla con il burro finché sono teneri, cuocere i pomodori con la cipolla per altri 5 minuti. Quindi aggiungere il filetto, riempire con un brodo profumato pronto e cuocere per altri 15 minuti. Aggiungi il cetriolo tagliato a cubetti, il sale e l'alloro alla miscela finita.

Purè di patate con pesce in salsa di panna delicata

Ingredienti:

  • 2 pezzi nasello;
  • 500 g di patate;
  • 1 cipolla;
  • 100 ml di crema a basso contenuto di grassi;
  • 1 tazza di panna acida al 10%;
  • Burro;
  • 1 cucchiaio. l Farina;
  • sale qb.

Metodo di cottura:

Stufare il pesce eviscerato pulito in una padella, aggiungere la cipolla, tritata a metà anelli. Aggiungi acqua purificata per coprire completamente il cibo. Fai bollire per 10 minuti. Mescolare la panna acida con farina e sale. Aggiungere la miscela all'acqua, cuocere a fuoco lento per altri 15 minuti fino a quando non si addensa. Cuocere le patate, aggiungere panna calda e burro, usando un frullatore per schiacciare. Frullare la salsa con salsa di pesce.

Filetto di pesce in umido con mele

Ingredienti:

  • 500 g di qualsiasi filetto di pesce di mare;
  • 2-3 mele;
  • 3 cucchiai. l burro;
  • 1 cipolla;
  • sale qb;
  • 200 g di panna acida.

Metodo di cottura:

Sbucciate e tritate finemente le cipolle un po 'marroni nell'olio. Metti lì fette di pesce preparate, riempi tutto con una piccola quantità di acqua, copri con anelli di mele. Versare in una miscela di panna acida e sale. Copri bene la padella con un coperchio, quindi invia in forno per 30 minuti a 200 ºC. Come contorno, usa purè di patate o porridge.

risultati

Dopo tutto quello che ho letto, riassumeremo che tipo di madri che allattano i pesci possono:

  • varietà marine a basso contenuto di grassi - pollock, lucioperca, nasello, branzino, aringhe;
  • abitanti del fiume - pesce persico, carpa, luccio, bottatrice, trota.

È importante non solo quale tipo di pesce mangiare durante l'allattamento, ma anche come viene cucinato. La preferenza dovrebbe essere data ai piatti al vapore, in umido e bolliti.

La risposta alla domanda "È possibile per una madre che allatta pescare?" si è rivelato molto semplice - sì! Ma è importante ricordare che quando si allatta per la prima volta, il pesce di fiume è più importante del pesce di mare.

Quali 9 tipi di pesce da mangiare non sono raccomandati per donne e bambini, puoi scoprire dal video:

Up