logo

Durante il periodo del parto, il corpo della donna subisce enormi carichi e cambiamenti. Ci vogliono molte più vitamine, acidi e grassi in modo che il feto possa svilupparsi e crescere normalmente. Per questo motivo, spesso in molte donne durante il parto c'è una carenza di ferro, riserve di calcio esaurite e altre sostanze utili. A questo proposito, uno dei problemi principali in questo momento sono i denti. Lo smalto si deteriora, diventa più fragile e fragile.

Trattamento dentale durante la gravidanza

Il trattamento dentale durante il periodo gestazionale solleva molte domande.

I principali sono: per quanto tempo posso visitare un dentista ed è consentita l'anestesia.

Come prevenire le malattie della cavità orale e quando è necessario consultare un medico per un aiuto?

Può o no

Una visita allo studio dentistico è una procedura obbligatoria per ogni donna incinta. Ciò è dovuto al fatto che la cavità orale svolge un ruolo importante per il corpo. Malattie e infezioni possono facilmente entrare nel flusso sanguigno e causare complicazioni sia alla donna durante il parto che al bambino. Come trattare i denti quando si trasporta un bambino?

Terapia precoce per la prima volta

Il primo trimestre è un momento importante. È durante questo periodo che avvengono la formazione e la posa degli organi interni, i sistemi di supporto vitale. Qualsiasi effetto avverso può avere un effetto grave sul feto. Pertanto, i medici raccomandano vivamente di posticipare qualsiasi misura terapeutica che viene effettuata utilizzando farmaci forti. Non è consigliabile rimuovere un dente, radici o nervi nelle fasi iniziali. Il medico proverà a fare tutto il possibile per rimandare l'operazione a una data successiva..

Per quanto riguarda le procedure più semplici: riempimento, trattamento della carie: questo può essere fatto. Un dente cariato, anche se non disturba una donna, è una potenziale minaccia. Crea un ambiente favorevole per lo sviluppo di batteri e organismi nocivi. Pertanto, è necessario risolvere immediatamente il problema, in questa fase non è richiesto alcun sollievo dal dolore. L'unica limitazione è che non puoi usare l'arsenico..

Spesso durante la gravidanza si verificano stomatite e gengivite - infiammazione della regione radicolare del dente e delle gengive. Ciò è generalmente dovuto a un raro squilibrio ormonale. Ai primi sintomi devi consultare un medico.

Nel caso in cui si verificasse parodontite o pulpite, è necessario il trattamento con un anestetico, è necessaria anche una radiografia. I dispositivi moderni hanno una bassa dose di radiazioni e non danneggiano il bambino, ma una tale procedura nelle prime fasi viene eseguita rigorosamente come prescritto dal medico e in casi estremi.

La rimozione del tartaro è anche consentita in qualsiasi momento. Il trattamento non richiede l'anestesia, ma viene eseguito utilizzando ultrasuoni o strumenti speciali..

Trattamento della tarda carie

Il trattamento dentale prima del parto è indesiderabile. Una donna ha già una pancia grande, che provoca disagio, possibile nervosismo e sentimenti prima che la procedura possa influire negativamente sulla sua salute: il tono dell'utero può provocare una nascita prematura. Ma in presenza di carie, deve essere eliminato in modo che i batteri non si diffondano in tutto il corpo, non causino ulteriori complicazioni. Nel trattamento è vietato l'uso di arsenico.

L'anestesia può essere utilizzata per anestetizzare un dente in un'iniezione?

La procedura per la rimozione dei denti è accompagnata dall'introduzione dell'anestesia per alleviare il dolore. Se nello stato normale è assolutamente sicuro, quindi durante il periodo gestazionale ci sono restrizioni. Molti sono ancora convinti che le donne in gravidanza non dovrebbero usare alcun anestetico, ma questo non è vero..

Nella medicina moderna, ci sono farmaci risparmianti a base di articaina e mepivacaina. Questi fondi nella composizione hanno una quantità minima di sostanze vasocostrittori e hanno effetti locali. È sicuro e non danneggia il bambino. L'anestesia è raccomandata per le donne senza intolleranza individuale ai componenti, non prima di 12-13 settimane di gravidanza.

Quali iniezioni usano Ubistesin nel trattamento

Anestetici gestazionali consentiti:

  • L'ultracaina è una delle droghe popolari;
  • Ubistezin: agisce rapidamente e ha una bassa tossicità;
  • Primacaina: non utilizzata nel terzo trimestre;
  • Mepivastesin (Scandonest) - usato quando una donna in travaglio ha controindicazioni per anestetici adrenalinici o gravidanza con patologie.

Il dentista fa un'iniezione nella gomma per disattivare la sensibilità, quindi esegue le manipolazioni necessarie. Con un farmaco correttamente selezionato, né la donna in travaglio, né il feto non subiscono danni.

Ubistesin è accettabile per il trattamento di una donna incinta. Lo strumento è un analogo di Ultracaine, ma contiene meno tossine e ha rapidamente un effetto. Ma vietato con:

  • anemia
  • asma bronchiale;
  • intolleranza ai componenti dei gruppi sulfo.

L'anestesia è vietata nel primo trimestre e prima del parto. In casi eccezionali, il medico può insistere sull'uso di un anestetico.

Da quale settimana può essere iniettato un anestetico nelle gengive vicino al dente

Il periodo raccomandato per il trattamento dentale con anestesia è il secondo trimestre, a partire dalle 12-13 settimane di gravidanza. Questa volta è considerato il più adatto a queste procedure, perché si formano i principali organi e sistemi del feto e la placenta protegge il bambino dalla penetrazione di sostanze nocive.

Quando l'anestesia non è consentita

Nel primo trimestre, l'anestesia è vietata, poiché l'embrione è fisso e gli organi e i sistemi di supporto vitale sono ulteriormente formati.

Qualsiasi esposizione può influire negativamente su questo processo..

Prima di dare alla luce, è consigliabile escludere le misure di trattamento dentale. Stress ed eccitazione, l'uso di droghe può causare parto prematuro.

Se hai bisogno di strappare un dente con una radice

In una situazione in cui è necessario rimuovere un dente con una radice, il medico valuta il grado di rischio e minaccia. Nel primo e nell'ultimo trimestre, tali procedure sono indesiderabili. Ma, se non c'è altro modo, il dentista seleziona un farmaco sicuro per l'anestesia e rimuove un dente cattivo.

Se il tuo dente fa male, cosa puoi bere prima di un dentista

Con un forte dolore, puoi usare un decotto caldo per sciacquare la bocca per eliminare il disagio prima di un dentista. Per questo, le erbe sono adatte:

Metodi popolari di sollievo dal dolore:

  • cospargere i chiodi di garofano (condimento da tavola) sulla gomma infiammata;
  • in un punto dolente per mettere un foglio di aloe o Kalanchoe;
  • succo di grasso o cipolla rigoroso aiuterà ad eliminare il dolore doloroso;
  • applicare un batuffolo di cotone imbevuto di gocce dentali sulla gomma.

Dei farmaci consentiti durante la gravidanza, il paracetomolo è sicuro. Gli antidolorifici rimanenti (Aspirin, No-shpa e altri) devono essere assunti solo come indicato dal medico.

Qual è il momento migliore per fare l'anestesia per le gengive

Il periodo più adatto per l'uso dell'anestesia è il secondo trimestre, a partire dalle 12-13 settimane di gravidanza. In casi estremi, quando la chirurgia è inevitabile, il medico seleziona una dose sicura di anestetico in modo che la donna in travaglio non provi dolore. Assicurati di tenere conto del periodo di gestazione e delle reazioni allergiche del paziente.

A partire dalla settimana 30, gli eventi dentali vengono effettuati secondo necessità.

In che modo l'anestesia può colpire un bambino?

Gli anestetici moderni usati per le donne in gravidanza sono mezzi sicuri che sono stati testati e studiati. Ma c'è sempre una piccola percentuale di rischio con la dose sbagliata.

  • deviazioni nello sviluppo fetale;
  • minaccia di parto prematuro.

La probabilità di queste conseguenze è quasi allo stesso livello delle donne in travaglio che non sono state esposte all'uso di antidolorifici.

Condizioni di emergenza

Una donna dovrebbe capire che i sintomi del dolore non possono essere ignorati. Ciò mette il corpo in uno stato di stress e contribuisce a un ulteriore rilascio di adrenalina nel sangue, che influisce negativamente sul bambino..

Ai primi segni di disagio nella cavità orale, è necessario consultare un medico per identificare la causa. Ad esempio, un dente cariato nei primi stadi è facilmente curabile. Ma a volte è necessaria un'operazione di emergenza:

  • la necessità di estrarre i denti;
  • infiammazione purulenta, periostite, osteomielite;
  • flusso;
  • pulpite.

Ogni donna incinta dovrebbe sapere che è autorizzato a trattare i denti in una posizione interessante. In nessun caso dovresti sopportare e ignorare il dolore. In casi acuti, il medico deciderà sulla necessità di alleviare il dolore. La cosa principale è che il medico seleziona il farmaco in base al periodo di gestazione e alle caratteristiche individuali della donna in travaglio.

È possibile trattare i denti durante la gravidanza?

Si ritiene che sia impossibile. Questa opinione non è valida

Se non hai trattato i denti durante la pianificazione di una gravidanza, è necessario visitare l'odontoiatria durante il parto. Idealmente, non appena scopriranno che diventerai mamma. Ciò contribuirà almeno ad evitare seri problemi con la salute della cavità orale e quindi con la salute del bambino.

Durante la gravidanza, il corpo di una donna subisce una ristrutturazione dei processi metabolici. Gli elementi in tracce necessari per la salute dentale (calcio, fosforo e fluoro) vengono spesi in grandi quantità nella formazione del feto. Tutto ciò aumenta il rischio di uno sviluppo più rapido di cavità cariose già esistenti e altre malattie del cavo orale.

Il mal di denti nelle donne in gravidanza provoca stress psico-emotivo, che è molto male per la formazione armonica del feto. In questo caso, la patologia della cavità orale è quasi sempre una fonte di infezione altamente aggressiva, che può entrare nel corpo della madre e influenzare negativamente lo sviluppo del bambino.

Il periodo più adatto della gravidanza per un viaggio in odontoiatria

La gravidanza nelle donne è divisa in tre periodi chiamati trimestri. Nel primo trimestre, gli organi interni del bambino vengono deposti e iniziano a formarsi, quindi è controindicato l'uso di farmaci. Nel terzo trimestre, non vale la pena condurre procedure mediche di routine legate allo stress emotivo e al possibile inizio della nascita prematura..

Inoltre, è già fisicamente difficile per una donna rimanere a lungo nella stessa posizione necessaria per il trattamento. Pertanto, il periodo di maggior successo per andare dal dentista è il secondo trimestre di gravidanza (13-27ª settimana). Il trattamento dentale in questo momento è relativamente sicuro per la futura mamma e bambino.

L'uso dell'anestesia nel trattamento dei denti durante la gravidanza

La maggior parte delle mamme in attesa si rifiuta di andare in clinica dentale, giustificandosi con il fatto che gli anestetici utilizzati durante il trattamento possono danneggiare la salute del bambino. Rinviare il trattamento a tempo indeterminato a causa di questa preoccupazione non vale la pena, poiché l'infezione che si sviluppa in un dente cattivo può peggiorare prima del parto e costituire una grande minaccia. Attualmente, le cliniche dentali nel trattamento delle donne in gravidanza usano farmaci anestetici locali che forniscono sollievo dal dolore senza minacciare il feto, poiché penetrano male attraverso la barriera placentare e sono relativamente sicuri in dosi adattate. La scelta di maggior successo sono gli anestetici, la cui base è l'articaina. Allo stesso tempo, gli anestetici contenenti adrenalina, che aumenta l'effetto analgesico, ma è relativamente pericoloso per il feto, sono usati con molta attenzione dai medici.

Radiografia dei denti durante la gravidanza

I raggi X sono un'altra ragione per le esperienze della futura madre. Certo, è meglio non fare una radiografia. Tuttavia, ci sono malattie dei denti e delle gengive, per il corretto trattamento di cui il dentista deve vedere una radiografia. Se hai proprio una situazione del genere, non dovresti farti prendere dal panico, perché le moderne apparecchiature dentali sono relativamente sicure per la salute. Il raggio di raggi X ha una messa a fuoco stretta, cioè la radiazione sarà puntata e il collo, il torace e l'addome saranno coperti con un grembiule speciale da piastre di piombo. Queste precauzioni riducono al minimo i rischi per la salute dei bambini..

Cosa è vietato quando si trattano i denti durante la gravidanza

Durante il periodo di gravidanza, tutti gli interventi dentali pianificati devono essere abbandonati, tra cui:

- dallo sbiancamento dei denti;

- da protesi e posizionamento dell'impianto.

L'estrazione del dente viene eseguita solo su raccomandazione di un medico.

Considerare tutti questi fattori è molto importante. In effetti, il trattamento di una donna incinta è un compito responsabile e ha una serie di caratteristiche. Il dentista in questa situazione, di regola, funge anche da psicologo che può dissipare tutte le paure del paziente riguardo alle procedure imminenti.

Centro dentale Art Smile
Tel.: 69-777-0, 30-30-59
Indirizzo: Ulan-Ude, ul. Klyuchevskaya 4/1

È possibile trattare i denti durante la gravidanza??

Il contenuto dell'articolo:

È possibile trattare i denti durante la gravidanza??

Nel corso della felice aspettativa del bambino, è importante non solo frequentare regolarmente la clinica prenatale, monitorare la nutrizione della gestante e progettare la stanza dei bambini, ma anche prestare particolare attenzione alla salute della cavità orale. Le procedure dentali sono sicure per il feto e aiuteranno la mamma in futuro a non essere distratta dalla cura di un neonato per i viaggi negli studi dei dentisti.

Esami preventivi

Una visita preventiva dal dentista è obbligatoria durante la gravidanza. Gli esami dentistici sono raccomandati almeno due volte: durante la registrazione e prima del decreto (30 settimane). Lo schema ideale per l'odontoiatria in visita: 6-8 settimane, l'inizio del secondo trimestre (16-18), 27-28 settimane e immediatamente prima della nascita prevista - 36-38 settimane di gestazione.

Durante tali visite, il medico esamina attentamente la cavità orale della donna incinta al fine di identificare le malattie dei denti, delle gengive e della mucosa orale. In caso di rilevamento di malattie, viene elaborato un piano di trattamento ottimale tenendo conto della durata della gravidanza e delle caratteristiche del processo patologico. Il medico aiuta anche a orientare il paziente nelle caratteristiche igieniche, seleziona il dentifricio (particolarmente importante in presenza di tossicosi), presta particolare attenzione alla dieta per prevenire la carenza di vitamine e minerali (fluoro e calcio), che porta allo sviluppo di problemi dentali in futuro.

Trattamento dentale durante la gravidanza

Se una donna incinta ha malattie dentali, dovrebbero essere trattate già durante il periodo di gestazione e non essere posticipate fino al parto. Perché la presenza di un focus di infezione e microbi può influire negativamente non solo sulle condizioni del paziente, ma anche sullo sviluppo del feto.

Le seguenti procedure dentali sono assolutamente sicure:

  • trattamento di carie e pulpite, danni allo smalto non cariosi;
  • estrazione del dente di qualsiasi complessità, che viene eseguita in anestesia locale;
  • Radiografia - diagnosi.

Si raccomanda di rifiutare di eseguire le seguenti procedure mediche:

  • impianto dentale;
  • eventuali procedure chirurgiche che richiedono anestesia generale o sedazione completa del paziente;
  • sbiancamento laser o fotografico.

Medicinali per il trattamento dentale nelle diverse fasi della gravidanza

La scelta dei preparati farmaceutici che una donna incinta deve usare deve essere trattata con particolare cura..

È consentito l'uso di farmaci in grado di anestetizzare i denti, a base di ibuprofene o paracetamolo nei dosaggi raccomandati dal produttore..

L'uso di derivati ​​di nimesulide per alleviare l'infiammazione e l'analgesia è assolutamente controindicato.

In casi speciali, può essere prescritta un'adeguata terapia antimicrobica con antibiotici assolutamente sicuri (penicilline, macrolidi o cefalosporine)..

I farmaci antinfiammatori locali sono raccomandati e raccomandati per l'uso come risciacqui o applicazioni contenenti miramistina o infusi di erbe. Usare con cautela soluzioni contenenti alcol e brodo di salvia.

Caratteristiche dell'anestesia nelle donne in gravidanza

La gravidanza non è una controindicazione per il trattamento o la rimozione di un dente con anestetici locali..

Si raccomanda l'anestesia di conduzione o infiltrazione con l'aiuto di farmaci a base di artecaina sicura. L'uso di farmaci con adrenalina può provocare l'insorgenza di un parto prematuro o causare aborto spontaneo durante il trattamento dentale all'inizio della gravidanza.

Cure odontoiatriche per donne in gravidanza in fase iniziale di gestazione (fino a 14 settimane)

Il primo trimestre di gravidanza è un periodo estremamente importante per la corretta posa di tutti gli organi e sistemi del feto, caratterizzato da una maggiore predisposizione al rischio. In questo momento, la donna incinta può soffrire di tossicosi. Di conseguenza, possono sorgere alcune difficoltà associate anche al consueto esame preventivo programmato.

In assenza di indicazioni per un intervento dentale urgente, si raccomanda di abbandonare le manipolazioni mediche prima del secondo trimestre. In caso di dolore acuto, la carie o la pulite possono essere trattate usando l'anestesia sicura.

La diagnosi radiografica in queste date non viene eseguita.

Si raccomanda inoltre a una donna incinta di abbandonare qualsiasi farmaco per alleviare il mal di denti e usare la medicina tradizionale sicura (sciacquarsi la bocca con una soluzione di cloruro di sodio o decotti deboli di piante medicinali).

Odontoiatria nel secondo trimestre

Il periodo da 14 a 28 settimane è il momento migliore per sottoporsi a procedure dentali pianificate: pulizia strumentale, trattamento, rimozione di denti profondamente danneggiati.

In questo momento, la placenta è già completamente formata e protegge in modo affidabile il bambino dai possibili effetti negativi dei farmaci che entrano nel flusso sanguigno. Pertanto, è consentito l'uso di antidolorifici e antimicrobici approvati. Secondo le indicazioni, è possibile un esame radiologico tradizionale.

Mentre l'utero allargante non esercita una pressione eccessiva sugli organi interni di una donna, la posizione seduta del paziente sulla sedia del dentista non comporta alcun inconveniente particolare. Ma non è consigliabile trattare più di un dente in una visita, in modo da non provocare il ristagno di sangue negli organi pelvici.

Procedure dentali per lunghe gestazioni (dopo 28 settimane)

Nelle fasi successive, i cambiamenti ormonali sono causati da gonfiore, sensibilità e possibile sanguinamento delle gengive. Ciò è associato ad un alto rischio di trauma parodontale accidentale durante una lunga gestazione durante varie manipolazioni. È anche abbastanza problematico per il paziente rimanere in una posizione fissa per lungo tempo. Va tenuto presente che la tensione nervosa, le possibili sensazioni spiacevoli possono provocare l'inizio della nascita prematura. Ciò causa attualmente notevoli difficoltà per il trattamento dentale..

Se esistono indicazioni cliniche per il trattamento dentale per periodi superiori a 30 settimane, il medico deve ridurre al minimo il tempo trascorso dal paziente sulla sedia, utilizzare l'anestesia sicura per il paziente e il suo bambino.

Conclusione

Il secondo trimestre è un periodo ideale per le procedure dentali diagnostiche o terapeutiche. Ma in presenza di indicazioni acute, il trattamento dentale è consentito in qualsiasi momento con il rigoroso rispetto di norme speciali di sicurezza. Si consiglia di abbandonare alcune manipolazioni fino al periodo postpartum (impianto dentale o sbiancamento dei denti laser.

Il nostro odontoiatria Vita Stom tratta con successo vari problemi dentali, rimuovendo i denti nelle donne in gravidanza, indipendentemente dall'età gestazionale. Utilizziamo solo metodi di esposizione moderni e sicuri, preparati di qualità per l'anestesia locale, che non causeranno alcun danno alla donna incinta o al feto.

Trattamento dentale durante la gravidanza

La gravidanza è un periodo importante nella vita di ogni donna. Durante l'attesa di un bambino, il corpo subisce molte trasformazioni: i cambiamenti ormonali di fondo, le funzioni protettive diminuiscono e le patologie croniche si aggravano. Per tutti i 9 mesi che vanno bene, devi prepararti in anticipo per un evento emozionante. Una visita dal dentista e la riabilitazione della cavità orale sono parte integrante della pianificazione di un bambino.

Se si è verificata una gravidanza e il trattamento di denti e gengive non è stato effettuato prima, non preoccuparti. Una futura mamma ha bisogno di chiedere aiuto a un dentista esperto.

Malattie orali

Durante la gravidanza, vengono attivate molte patologie nascoste, causano disagio alla donna e possono causare infelicità..

Malattie Orali:

  • Carie. Vengono rivelate varie fasi della malattia (forme iniziali, medie, profonde). Durante la gravidanza, le patologie si sviluppano rapidamente. In pochi mesi, la carie dal palcoscenico spot danneggia completamente i tessuti sani e distrugge il dente;
  • Complicanze della carie: pulpite, parodontite, periostite;
  • Malattia gengivale - gengivite, parodontite;
  • Stomatite (virale, batterica, fungina);
  • Glossite (desquamativo, forma di cacciatore).

Non ridurre al minimo il rischio di malattie del cavo orale. Molti di essi sono accompagnati da febbre, mal di denti e mal di testa gravi. Una prognosi estremamente scadente ha la periostite complicata dalla sepsi. Le donne che non si sottopongono a servizi igienico-sanitari prima della gravidanza si trovano spesso di fronte alla necessità di rimuovere denti e radici completamente colpiti dalla carie.

Informazioni sul trattamento e sulla prevenzione delle malattie del cavo orale sono disponibili nel video:

Una futura madre dovrebbe capire che, senza trattamento concomitante, minaccia la vita e la salute del nascituro.

Al momento della registrazione in ginecologia, è obbligatoria la consultazione di specialisti specializzati. Un esame preventivo da parte di un dentista viene effettuato in ogni trimestre di gravidanza.

Alla reception, il medico esamina la cavità orale, identifica le malattie, elabora un piano di trattamento. L'assistenza medica può essere ottenuta presso una clinica pubblica gratuita o odontoiatria privata.

Trattamento di patologie del cavo orale

Molte donne incinte hanno paura di visitare un dentista. Le mamme in attesa credono che il trattamento possa danneggiare la salute dei loro bambini. Questa opinione è sbagliata. Un dentista esperto non danneggerà mai un paziente. L'obiettivo del medico è identificare ed eliminare le malattie, ridurre il numero di complicanze.

La carie è la malattia orale più comune. La patologia è accompagnata da danni allo smalto e alla dentina, manifestati da rugosità, violazione dell'integrità dei tessuti, dolore e carie. Nelle fasi iniziali, la carie non è accompagnata da sensazioni spiacevoli e non provoca ansia nelle persone. Con lo sviluppo di lesioni medie e profonde, la sintomatologia aumenta, il mal di denti grave diventa il motivo principale per andare dal medico.

L'eliminazione della carie nella fase spot viene eseguita senza l'uso di un trapano. Le procedure mirano a ripristinare l'equilibrio di oligoelementi e minerali nei tessuti di smalto (fluorurazione). Nel trattamento della carie primaria, media e profonda, ricorrono al metodo classico di trattamento.

Fasi del medico:

  1. Esame visivo, strumentale, determinazione dello stadio della malattia.
  2. Trattamento dentale igienico (rimozione di placca morbida e depositi calcinati duri).
  3. Selezione del colore del materiale di riempimento usando la scala Vita.
  4. Anestesia (farmaci antidolorifici durante la gravidanza vengono utilizzati se necessario).
  5. Rimozione del tessuto interessato.
  6. Trattamento antisettico della cavità preparata.
  7. Ripristino a strati delle pareti dei denti con materiale di riempimento.
  8. Correzione del riempimento del morso. Levigare e lucidare un dente.

Se la carie ha colpito non solo lo smalto e la dentina, ma ha anche coinvolto nel processo patologico una fibra neurovascolare situata all'interno del dente, si sviluppa la pulite. La patologia è caratterizzata da un'enorme carie, la presenza di una voluminosa cavità scura, la comparsa di dolore costante, aggravante di notte. Il trattamento di carie profonde, pulpite e parodontite è una procedura complessa. Per preservare il dente, è necessario rimuovere i resti della polpa infiammata e necrotica, pulire a fondo le cavità, elaborare e riempire i canali radicolari. La terapia viene eseguita da endodontisti. Microscopio dentale - attrezzatura moderna che aiuta a preservare i denti, anche nelle situazioni più avanzate.

Rimozione di denti e protesi durante la gravidanza

L'estrazione del dente è una procedura spiacevole ma necessaria. Grazie ai moderni anestetici dentali, la manipolazione viene eseguita con una quantità minima di dolore. Nonostante ciò, molte persone non sono in grado di decidere la procedura in modo tempestivo. A causa della paura, uomini e donne soffrono di forti dolori e si rivolgono al dentista per aiuto in casi estremi.

È molto importante rimuovere i denti problematici prima della gravidanza. Se esiste una fonte di infezione nella cavità orale, aumenta il rischio di infezione del feto, la probabilità di sviluppare un aborto spontaneo e aumenta la nascita prematura.

L'estrazione dei denti secondo le indicazioni viene eseguita in modo pianificato, nel 2 ° trimestre di gravidanza. Se è impossibile effettuare un trattamento terapeutico e un forte deterioramento del benessere, l'estirpazione dei denti viene eseguita urgentemente, indipendentemente dal periodo di gestazione.

Prima della manipolazione chirurgica, il medico anestetizza la parte necessaria della mascella usando un'anestesia di infiltrazione o conduzione. Dopo l'inizio dell'azione del farmaco, il dente problematico viene rimosso. In futuro, se necessario, il medico sutura la superficie della ferita.

Prima della procedura di estrazione del dente, una donna dovrebbe prepararsi psicologicamente. Lacrime, paura, disperazione prima della manipolazione imminente possono causare una maggiore contrattilità del tessuto muscolare uterino e portare alla minaccia di interruzione della gravidanza. Un atteggiamento positivo, alcune compresse di valeriana e il supporto dei tuoi cari ti aiuteranno a superare una spiacevole prova con dignità e senza conseguenze..

Indicazioni per la rimozione:

  • la presenza di una cisti sulle radici del dente, lo sviluppo della periostite acuta;
  • l'impossibilità di trattare i canali radicolari con il loro restringimento patologico, sclerosi e curvatura;
  • completa distruzione dei tessuti dentali e dell'apparato radicale;
  • Otto cresciuti in modo errato che contribuiscono allo sviluppo di processi infiammatori ricorrenti dei tessuti molli.

Durante e dopo l'estrazione del dente, possono verificarsi complicazioni (svenimento, alveolite, sanguinamento, periostite, trauma ai denti e ai tessuti molli adiacenti, parestesia). Un'attenta selezione del chirurgo e l'esatta attuazione delle sue raccomandazioni aiuteranno ad evitare conseguenze negative..

Dopo aver completato il processo di guarigione, consultare il proprio dentista ortopedico. In caso di dubbi sull'esperienza di questo medico, visitare diversi specialisti indipendenti. La gravidanza non è una controindicazione diretta alle protesi, tuttavia, in alcuni casi, il trattamento deve essere astenuto. Ragioni per rifiutare il restauro del dente durante il trasporto di un bambino: stress psicologico, una scelta ristretta di metodi protesici, possibilità di aumentare il tono dell'utero, insorgenza della minaccia di aborto spontaneo, parto prematuro.

Domanda risposta

Come trattare la malattia gengivale durante la gravidanza?

La gengivite e la parodontite sono spesso rilevate nelle gestanti. Sintomi di malattie: mal di denti, gonfiore, cianosi, gengive sanguinanti, alitosi. La malattia parodontale degli stadi 2 e 3 si manifesta con la mobilità dei denti, la comparsa di profonde tasche gengivali piene di contenuto purulento.

Le ragioni per lo sviluppo di patologie: cambiamenti nel background ormonale, insufficiente cura orale, carenza di vitamine, tossicosi.

Se compaiono i primi segni di malattia gengivale, dovresti consultare il tuo dentista. Il medico eseguirà uno spazzolino igienico professionale, rimuoverà i depositi microbici duri e molli, prescriverà l'uso di farmaci che eliminano il processo infiammatorio. Non rimandare una visita a uno specialista per molto tempo. La gengivite e la parodontite sono un focolaio di infezione cronica che, entrando nel flusso sanguigno, può influenzare negativamente lo sviluppo e la crescita del bambino.

È possibile prendere una radiografia di un dente mentre si trasporta un bambino?

Durante la gravidanza, è necessario ridurre al minimo l'effetto dei raggi X sul corpo. Tuttavia, ci sono situazioni in cui un esame hardware è una necessità. Uno speciale visiografo dentale aiuterà a determinare la diagnosi esatta e non danneggerà il bambino. La procedura è sicura, poiché il dispositivo esegue un esame mirato e ha una dose minima di radiazioni.

È possibile trattare i denti durante la gravidanza? Quale trimestre è il più sicuro da visitare dal dentista?

Se necessario, una donna può consultare un medico in qualsiasi periodo di gestazione. Nei primi periodi, fino a 13 settimane di gravidanza, si verifica la posa di tutti gli organi e sistemi, quindi, se possibile, astenersi dal trattamento. L'intervento medico per un periodo di oltre 30 settimane è indesiderabile, in quanto può portare allo sviluppo di un parto prematuro.

Come trattare i denti per le donne in gravidanza nelle prime fasi?

1 trimestre è considerato il periodo di gestazione più pericoloso. A causa della probabilità di effetti negativi sul corpo del bambino, i medici non raccomandano l'uso di molti farmaci prima di raggiungere le 13 settimane di gravidanza. L'eccitazione di una giovane madre mentre si trova su una sedia dentale può portare a eventi tristi: lo sviluppo dell'ipertono uterino e la minaccia di aborto spontaneo.

In caso di acuta necessità di cure dentistiche nel 1 ° trimestre, il medico presta particolare attenzione al paziente: seleziona attentamente un farmaco anestetico, conduce un chiaro monitoraggio del benessere della donna, utilizza i materiali e i farmaci dentali più sicuri.

È possibile effettuare trattamenti dentali durante la gravidanza in anestesia o con l'uso di anestetici??

Le procedure mediche in anestesia locale, se necessario, vengono eseguite in tutti i trimestri della gravidanza. I moderni farmaci bloccano in modo affidabile la sensibilità al dolore, hanno un effetto locale e non vengono assorbiti nel sangue.

È possibile trattare i denti con anestesia durante la gravidanza??

La nostra scelta

Alla ricerca dell'ovulazione: follicolometria

Raccomandato da

I primi segni di gravidanza. sondaggi.

Sofya Sokolova ha pubblicato un articolo su Symptoms of Pregnancy, 13 settembre 2019

Raccomandato da

Wobenzym aumenta la probabilità di concepimento

Raccomandato da

Massaggio ginecologico - effetto fantastico?

Irina Shirokova ha pubblicato un articolo su Gynecology, 20 settembre 2019

Raccomandato da

AMG - Ormone anti-muller

Sofya Sokolova ha pubblicato un articolo su Analysis and Surveys, il 22 settembre 2019

Raccomandato da

Argomenti popolari

Postato da: Алёнка_Пелёнка ❤
Creato 5 ore fa

Postato da: Lara`
Creato 3 ore fa

Postato da Abyrvalg
Creato 14 ore fa

Postato da: MissAline
Creato 2 ore fa

Postato da: Yaroslavka2015
Creato 22 ore fa

Postato da: Samerti
Creato 23 ore fa

Postato da: No
Creato 23 ore fa

Postato da: tifrulla
Creato 20 ore fa

Postato da: Любовь78
Creato 19 ore fa

Postato da: Juliet
Creato 17 ore fa

Informazioni sul sito

Link veloci

Sezioni popolari

I materiali pubblicati sul nostro sito Web sono a scopo informativo e sono destinati a scopi didattici. Si prega di non usarli come consulenza medica. Determinare la diagnosi e la scelta dei metodi di trattamento rimane una prerogativa esclusiva del medico!

È possibile trattare i denti durante la gravidanza: per quanto tempo è possibile il trattamento, l'anestesia è accettabile?

Le malattie dei denti e delle gengive più spesso di altre patologie accompagnano una donna durante il periodo di gravidanza. Nel decidere se trattare i denti durante la gravidanza, i pazienti in posizione hanno paura degli effetti dannosi dell'anestesia sul feto. Al fine di evitare maggiori danni alla salute del bambino e della madre stessa, è meglio non correre, ma studiare le caratteristiche del trattamento delle pazienti in gravidanza.

Ne vale la pena trattare i denti durante il periodo di gravidanza?

La gravidanza è accompagnata da un aumento del bisogno di vitamine e minerali da parte dell'organismo, in particolare di calcio. La carenza di questo componente porta al diradamento dello smalto. Se i denti non possono essere curati durante la gravidanza in tempo, compaiono piccoli buchi entro la settimana 36-38 e potrebbe essere necessaria l'estrazione, quindi i dentisti raccomandano vivamente che le future madri prestino molta attenzione ai loro denti (vedi anche: è possibile riempire o rimuovere i denti durante la gravidanza?).

I medici indicano i seguenti motivi per cui non è pericoloso visitare un dentista mentre trasporta un bambino:

  1. Stabilizzazione dello stato della gestante. Se non agisci, il mal di denti si trasformerà in crampi notturni. Gradualmente, sensazioni spiacevoli influenzeranno l'intera gengiva, sparando attraverso le orecchie e le guance..
  2. Normalizzazione dei processi metabolici. Il parto è accompagnato da cambiamenti ormonali che accelerano il metabolismo nella cavità orale. Per questo motivo, lo smalto dei denti viene distrutto più velocemente..
  3. Bonifica. La saliva è un antisettico naturale per la bocca. I problemi dentali aumentano il numero di batteri, complicando così la pulizia naturale della mucosa.

Caratteristiche del trattamento a seconda del termine

Rispondendo alla domanda su quanto a lungo le donne in gravidanza possono essere trattate con i denti, i medici indicano che se è possibile posticipare la terapia, viene eseguita nel 2 ° trimestre (si consiglia di leggere: è possibile trattare i denti con ARVI?). La radiografia e l'anestesia durante la gravidanza sono consentite dal 2 ° trimestre.

Trattamento precoce

I denti cattivi non vengono trattati nelle prime fasi del parto, poiché è necessario limitare il flusso di antidolorifici durante la formazione del feto. Il trattamento senza anestesia provoca stress, peggiorando le condizioni della madre e del bambino. Successivamente, ciò può complicare il corso della gravidanza..

Questa raccomandazione è rilevante per l'impianto, le protesi e la spazzolatura preventiva, che può essere eseguita dopo il parto. La terapia è necessaria in caso di processi infiammatori acuti nella cavità orale, accompagnata dal rilascio di pus. In tali situazioni, il medico seleziona un anestetico con un contenuto minimo di adrenalina.

A causa della maggiore necessità di nutrienti nel primo trimestre di gravidanza, è necessario aumentare il loro apporto nel corpo. È necessario assumere vitamine e minerali responsabili della forza del tessuto osseo. Oltre al calcio, alle donne in posizione vengono prescritti i seguenti farmaci utili: vitamine A, E e D, fosforo, fluoro, ferro, potassio.

Caratteristiche del trattamento dentale nel secondo trimestre

Il secondo semestre è considerato il periodo migliore per il trattamento dentale. Entro la fine del primo trimestre di gravidanza, il feto forma i principali sistemi e organi interni e una placenta densa lo protegge in modo affidabile dalle sostanze nocive che compongono l'anestesia. Durante questo periodo, i problemi che si presentano nelle prime fasi del parto possono essere eliminati: carie, infiammazione dei nervi, denti screpolati.

Terzo trimestre di trattamento

Il trattamento dentale è indesiderabile a 36 settimane di gestazione, dopo aver sollevato l'utero al petto. L'introduzione di antidolorifici nel terzo trimestre aumenta il rischio di parto prematuro. Per questo motivo, il trattamento dei denti cariati viene effettuato in casi estremi, per eliminare il dolore intenso, rimuovere il tessuto morto.

Una visita dal dentista aumenta il carico sugli organi interni a causa di una lunga permanenza in posizione reclinata. Nel terzo trimestre di gravidanza, aumenta la pressione sulla colonna vertebrale, sull'aorta e sulla vena cava. Al fine di non aggravare le condizioni del paziente, il medico la fa sedere su una sedia con un'inclinazione sul lato sinistro, riducendo così il carico sulle navi.

Anestesia durante la gravidanza - quali farmaci possono essere utilizzati?

Idealmente, se il paziente ha una soglia del dolore bassa, permettendole di sopportare facilmente semplici procedure dentali senza anestesia. Se devi rimuovere un dente o fermare un nervo, non puoi fare a meno del congelamento (ti consigliamo di leggere: in quale periodo di gravidanza un dente può essere rimosso senza controindicazioni?). È vietato l'uso di farmaci con un'alta concentrazione di adrenalina per anestetizzare le donne in gravidanza: Imudon, Stopangin, Sodio fluoruro.

Per anestetizzare le donne in una posizione con cautela, viene utilizzata la lidocaina. Nel primo trimestre di gravidanza, il farmaco colpisce il feto in modo più aggressivo rispetto al corpo di un paziente adulto. Con un sovradosaggio di lidocaina negli ultimi mesi di gravidanza, la respirazione del bambino è disturbata e la frequenza cardiaca rallenta.

Quando si trattano i denti in donne in gravidanza, viene utilizzata solo l'anestesia locale. È vietato eseguire l'anestesia generale, introducendo il paziente in coma artificiale. La perdita del controllo del corpo di una donna è irta di ipossia e aumento del tono uterino. I seguenti farmaci sono usati per alleviare il dolore:

    Ultracaine. A causa del contenuto minimo di componenti attivi, questa sostanza viene utilizzata più spesso di altre gelate. I componenti vasocostrittori del farmaco non danneggiano il corpo e quindi vengono utilizzati sia durante la gestazione che dopo la nascita del bambino, durante l'allattamento.
  1. Primacaine. Nonostante l'elevata permeabilità della placenta, come con la lidocaina, il farmaco viene spesso utilizzato per anestetizzare le donne in gravidanza. Il vantaggio del farmaco è un basso contenuto di adrenalina e una rapida scissione del componente attivo.
  2. Mepivastesin (Scandonest). Non contiene adrenalina e non influisce sulla larghezza dei vasi. Consente di anestetizzare i pazienti con intolleranza individuale agli anestetici adrenalinici. Lo svantaggio del farmaco è l'elevata tossicità, che richiede un'attenta determinazione del dosaggio.
  3. Novocaina. Antidolorifici tradizionali per trattamenti dentali. Oggi, tali iniezioni vengono utilizzate raramente se non è possibile applicare metodi più moderni di anestesia..

raggi X

Uno studio radiografico in odontoiatria è prescritto alle donne in gravidanza in casi estremi, quando il paziente ha una struttura della mascella speciale o patologie gravi che richiedono un'attenta diagnosi. I raggi X devono essere prescritti nei seguenti casi:

    Frattura della radice del dente, infiammazione parodontale. Senza un'immagine, il trattamento di queste patologie avviene quasi alla cieca. La diagnosi inadeguata del danno non elimina completamente le sue conseguenze, a seguito delle quali il paziente può sviluppare una grave suppurazione.
  1. Deformazione significativa del dente. L'immagine consente di valutare se è possibile la conservazione dell'osso. Se il paziente rifiuta lo studio, viene prescritta un'estrazione.
  2. Carie. La radiografia consente di valutare il grado di lesione cariosa e il numero di cavità.
  3. Estrazione di denti del giudizio. Questa procedura viene eseguita in casi estremi, quando il paziente avverte un forte dolore e c'è il rischio di infiammazione dei tessuti. I raggi X consentono di valutare la posizione corretta dei denti del giudizio e determinare se è necessaria l'estrazione.

L'esame radiografico viene eseguito tra 1 e 3 trimestri di gravidanza. È pericoloso fare foto al 9 ° mese di gravidanza, quando aumenta la sensibilità dell'utero.

Per ridurre il danno derivante da un esame radiografico, durante la procedura vengono seguite le seguenti regole:

  1. Protezione. Per bloccare il percorso dei raggi X, l'area della ghiandola tiroidea e dell'addome del soggetto è coperta da una coperta di piombo.
  2. Formazione. Il tempo di esposizione (la durata dell'immagine) è determinato dal medico individualmente. Per lo studio di donne in gravidanza che utilizzano un film super sensibile di classe E.
  3. Efficienza Per non mettere a rischio una donna, prova a scattare tutte le foto necessarie in una sessione. Per un esame rapido e sicuro della mascella, a una donna viene prescritta la radiovisiografia: una radiografia del computer con radiazioni minime.

Estrazione di un dente

È impossibile dire esattamente quante settimane di gravidanza è possibile rimuovere i denti (vedi anche: cosa fare se l'infiammazione delle gengive si verifica accanto al dente del giudizio durante la gravidanza?). Un buon dentista farà ogni sforzo per ripristinare l'integrità del riunito. Allevia l'infiammazione, la rimozione dei nervi, lo sbrigliamento e il riempimento dei fori è un elenco incompleto di misure per "salvare" la dentatura. L'estrazione è una misura radicale quando la conservazione dei denti attraverso il trattamento non è possibile.

L'estrazione del dente è indicata per il dolore acuto che non subisce sollievo dal farmaco. La manipolazione viene eseguita nel secondo trimestre, dopo la fine dell'adattamento ormonale del corpo, fino a 7-8 mesi di gravidanza. L'estrazione della radice o dei frammenti di dente dal foro è accompagnata da sanguinamento, che può aumentare nella posizione del paziente, e quindi viene eseguita raramente nella prima e nelle ultime settimane di gestazione.

In casi eccezionali, fino a 35-37 settimane di gravidanza, viene prescritta un'estrazione di denti del giudizio. Dopo questa manipolazione, le donne in gravidanza hanno spesso febbre, sanguinamento e dolore si diffonde all'intera gomma. Inoltre, la procedura richiede l'uso di antibiotici, che devono essere usati con molta attenzione.

La cura dentale durante la gravidanza è un processo normale urgente. Il rinvio di una visita dal dentista porta ad un aumento del numero di batteri nella cavità orale, che provoca più danni al feto rispetto all'anestesia. Per alleviare le condizioni di una donna, scelgono un medico che ha esperienza nel trattamento dei pazienti in una posizione che può scegliere i farmaci antidolorifici più sicuri.

Le donne in gravidanza possono trattare i denti

Quando e quali procedure dentali possono essere eseguite durante la gravidanza

Qualsiasi procedura dentale deve essere eseguita nella fase di pianificazione della gravidanza. Tuttavia, ci sono situazioni in cui devi pensare di andare dal dentista mentre aspetti il ​​bambino, e qui ci sono molte domande sul trattamento dentale durante la gravidanza: i denti possono essere curati e quando è meglio fare, come sbarazzarsi del dolore, è possibile correggere il morso, ne vale la pena effettuare impianti e salute sul lavoro. Inoltre, sorgono esperienze riguardo al danno da raggi X, anestesia. In ogni caso, è importante per ogni futura mamma conoscere tutte le sfumature e avere un'idea di cosa si può fare in questo meraviglioso periodo della vita e cosa no. Per scoprirlo, non è affatto necessario andare nell'ambulatorio, basta leggere il materiale preparato.

Gravidanza e il suo effetto sulla condizione del cavo orale

La prima cosa che ogni donna in una posizione deve fare è sottoporsi a esami preventivi 1. Durante la gravidanza, sono particolarmente rilevanti, perché aumento del rischio di carie e malattie gengivali. Il carico sul corpo femminile è enorme, sotto l'influenza di cambiamenti ormonali, cadute dell'immunità generale e locale, la composizione dei cambiamenti della saliva - diventa più viscosa, acida, non può proteggere completamente la cavità orale dai batteri, lavare via i residui di cibo, idratare la mucosa, arricchire lo smalto con minerali.

Su una nota! Le ragioni che influenzano lo stato della cavità orale durante la gravidanza: cambiamenti ormonali nel corpo, indebolimento dell'immunità, aumento dell'acidità della saliva, demineralizzazione del tessuto osseo (tutte le risorse del corpo sono finalizzate alla formazione di ossa fetali), abitudini alimentari (spuntini frequenti, mangiare dolci).

In questo periodo difficile e meraviglioso per una donna, la circolazione sanguigna della mucosa peggiora, le gengive si allentano, motivo per cui i pazienti in una posizione così spesso soffrono di gengivite e parodontite. Anche la struttura dei tessuti ossei è disturbata, perché nel corpo c'è una mancanza di calcio e magnesio - questi elementi utili sono usati per costruire le strutture ossee del bambino. Anche se la donna prende vitamine, l'equilibrio di calcio e magnesio è ancora sull'orlo.

Di conseguenza, se il dente inizia a decadere o se le gengive si infiammano, questo processo procederà rapidamente e peggiorerà, quindi è impossibile lasciare gravitare le malattie della cavità orale. Soprattutto durante il periodo di gravidanza. Dopotutto, i batteri della bocca possono penetrare nel sangue nel liquido amniotico, causare intossicazione nel corpo del bambino e persino contribuire al tono uterino, all'aborto nelle fasi iniziali, al parto prematuro alla fine. I batteri possono anche influenzare il bambino stesso, causando disturbi nella formazione del feto e varie anomalie. Ad esempio, la demenza. Se non vai dal medico in tempo e non agisci, la futura mamma stessa potrebbe presto essere completamente senza denti, perché collasseranno molto rapidamente o, come si suol dire, molte donne semplicemente "cospargeranno".

Quali malattie dentali riguardano più spesso le donne in gravidanza

  • gengivite,
  • parodontite e parodontosi,
  • carie,
  • Ipersensibilità allo smalto: reazione a freddo e caldo, acido e acuto,
  • epulis.

Il trattamento è pericoloso durante la gravidanza: quando è possibile e quando è impossibile eseguire procedure dentali

Il trattamento dentale durante la gravidanza non è raccomandato nelle prime fasi, così come nel terzo trimestre di gravidanza. Ma nel secondo trimestre (dalle 14 alle 27 settimane), le procedure dentali possono essere eseguite con il minor rischio per la futura mamma e bambino.

Diamo un'occhiata alle caratteristiche di ogni trimestre.

1. Primo trimestre

Terapia dentale durante la gravidanza nel 1o trimestre, ad es. dalla prima alla quattordicesima settimana si consiglia di effettuare solo in caso di emergenza, quando il beneficio prevale sul rischio. Durante questo periodo di tempo, tutti gli organi del bambino vengono attivamente deposti e formati, si formano anche i rudimenti dei denti da latte, ma la placenta, che funge da barriera protettiva, si forma finalmente solo alla sedicesima settimana - fino a questo momento l'embrione è molto vulnerabile. Pertanto, qualsiasi influenza esterna sul corpo della madre può influire negativamente sul feto, causando anomalie dello sviluppo. Inoltre, in questo momento, la probabilità di aborto spontaneo è alta (aborto spontaneo).

Il trattamento dentale nel primo trimestre di gravidanza non può essere effettuato utilizzando medicinali, anestesia, radiografie. Tuttavia, è abbastanza accettabile curare alcune patologie, ad esempio la carie superficiale. L'intervento di emergenza è anche necessario se a una donna viene diagnosticato un processo infiammatorio acuto, accompagnato da secrezione purulenta e dolore intenso.

2. Secondo trimestre

Il trattamento durante la gravidanza nel 2o trimestre (da 14 a 26-27 settimane) è la soluzione di maggior successo. Durante questo periodo di tempo, tutti gli organi vitali si sono già formati, inoltre il bambino è protetto dalla placenta. Pertanto, l'igiene orale può essere eseguita, la carie e persino la pulpite possono essere trattate se necessario (solo senza arsenico), i denti possono essere rimossi in anestesia locale (vengono utilizzati solo alcuni tipi di anestetici, di cui parleremo di seguito). Tuttavia, è meglio rimandare la rimozione complicata, così come la rimozione dei denti del giudizio, per dopo..

3. Terzo trimestre

Alcune donne sono sorprese che il trattamento dentale durante la gravidanza nel terzo trimestre non possa essere effettuato. Dopotutto, sembrerebbe che il bambino abbia già formato tutti gli organi e che il danno al suo corpo non sarà così significativo. Tuttavia, va ricordato che non è così semplice eseguire il trattamento nelle fasi successive, la futura mamma è molto preoccupata e a disagio. Il feto è già grande, diventa difficile adattarsi alla poltrona del dentista, devi sdraiarti sulla schiena o sul fianco, mentre il bambino preme sulla vena cava e l'aorta. Ma l'inconveniente è solo metà della battaglia. Il problema è che durante questo periodo di tempo, la placenta diventa più sottile, non protegge più il bambino da tossine e batteri. Vi è anche un alto rischio di parto prematuro. Ecco perché il trattamento può essere eseguito solo fino a 34 settimane (questo è il massimo), in seguito non dovrebbe essere fatto.

Il problema deve essere risolto senza indugio, a condizione che la donna abbia bisogno di un intervento di emergenza.

Su una nota! Una donna deve stare attenta alle procedure dentali non solo durante il periodo di gravidanza, ma anche in altre occasioni: durante i giorni critici, durante la pianificazione della fecondazione in vitro, durante l'allattamento, durante la menopausa. Questi eventi sono sempre associati a cambiamenti ormonali, indeboliscono il sistema immunitario, quindi possono influenzare il risultato di procedure come l'impianto o la rimozione, qualsiasi interferenza con i tessuti viventi del corpo. Se stai pianificando un trattamento, assicurati di informare il tuo dentista della tua condizione, che valuterà la situazione e selezionerà la soluzione giusta per te..

Hai mal di denti?

Portare dolore durante la gravidanza è inaccettabile, ma spesso molte mamme in attesa ignorano questo avvertimento. Tollerano e si considerano eroine, cercano di affrontare il dolore con metodi popolari e non hanno fretta di andare dal dentista anche quando è possibile trattare i denti con determinati tipi di anestetici, ad es. nel 2o trimestre. Sì, il 90% dei farmaci è vietato durante la gravidanza, poiché penetrano nella barriera placentare e possono causare complicazioni nella formazione del feto: effetti tossici possono portare a uno sviluppo intrauterino improprio, gonfiore e gestosi e compromissione della funzionalità renale e epatica nella madre e baby.

Importante! Se il dolore tormenta e i denti hanno bisogno di cure, non puoi rifiutare di andare dal dentista. Il rischio potenziale e i benefici per la salute devono sempre essere correlati. Per quanto riguarda l'allattamento al seno, anche le sostanze di molti analgesici penetrano nel latte, il che a sua volta può causare intossicazione del corpo del bambino, una reazione allergica acuta, tuttavia nulla è impossibile - oggi esistono farmaci che eliminano tali rischi o li minimizzano.

Tuttavia, il rifiuto del sollievo dal dolore può portare al tono uterino, a una mancanza di ossigeno nel bambino, a un'interruzione del funzionamento degli organi interni e del metabolismo, all'instabilità del sistema nervoso, che provoca danni significativi al nascituro. Pertanto, è necessario alleviare il dolore, ma con la conoscenza della questione. È necessario conoscere l'età gestazionale, le controindicazioni e la presenza di malattie (diabete, ipotensione, malattie cardiovascolari, reazioni allergiche, problemi al fegato e ai reni).

Quali anestetici non possono essere utilizzati e quali possono essere utilizzati

Gli esperti ritengono che tutti gli effetti collaterali che gli anestetici possano avere siano dovuti alla presenza di adrenalina nella loro composizione. Se la sua concentrazione è bassa o il medicinale non contiene adrenalina, il farmaco è sicuro per madre e bambino. Inoltre, nel secondo trimestre del bambino, la placenta protegge, praticamente non passa tossine e prodotti di decomposizione. Anche l'anestesia con lidocaina non deve essere utilizzata, come può causare crampi e debolezza muscolare.

I farmaci più sicuri per le donne in gravidanza sono Ultracain e Ubistesin. Questi sono farmaci che i dentisti professionisti usano per rendere il trattamento indolore. A casa, il dolore può essere alleviato con l'aiuto di tali farmaci - "Ibuprofene" e "Paracetamolo".

Vedi la tabella riassuntiva dei farmaci che possono essere utilizzati nelle diverse fasi della gravidanza.

Io trimestreII trimestreIII trimestre
Cosa può essere utilizzato su appuntamento del dentista
  • eventuali anestetici sono prescritti solo dopo aver esaminato e consultato il dentista e il ginecologo
  • "Ultracain" o "Alfacain" a base di articaina,
  • Scandonest, Isocaine
  • "Acetominofen"
  • gli stessi tipi di anestesia sono accettabili come nel secondo trimestre, ma solo dopo aver consultato un medico
Come alleviare il dolore a casa
  • "Nurofen", ma è controindicato per soffrire di bruciore di stomaco e tossicosi, può irritare il tratto gastrointestinale,
  • gocce su menta piperita e infuso di valeriana,
  • Gel Kamident
  • Ibuprofene,
  • "Paracetamolo",
  • "Adeks" e "Advil", in cui l'ibuprofene è anche il principio attivo,
  • "Aspirina" (ma non raccomandato per l'uso con ulcere allo stomaco)
  • Eferalgan,
  • Ibuprofene,
  • Panadol

Questi farmaci hanno effetti negativi minimi sul fegato e sui reni.

Quali rimedi popolari sono accettabili

  • soluzione calda di acqua di soda.
  • soluzione calda di acqua di soda
  • soluzione calda di acqua di soda

I denti possono essere rimossi

Se la situazione soffre, allora è consentito eseguire l'estrazione nel secondo trimestre. Se si verificano suppurazione e infiammazione dei tessuti molli, il rischio per la salute della madre e del feto è troppo elevato e il problema non può essere risolto con una terapia conservativa, quindi il dentista decide di rimuovere il dente.

Se noti che durante la gravidanza cresce un dente del giudizio, devi monitorare attentamente la sua dentizione e consultare un medico se si verifica dolore. È importante farlo subito, perché molto spesso gli "uomini saggi" esplodono con difficoltà, causando infiammazione del cappuccio sopragengivale, suppurazione, formazione di cisti, che colpiscono patologicamente le radici delle unità vicine. Se un tale processo va troppo lontano, la terapia antibiotica non può essere eliminata ed è controindicata per le donne nella situazione molto più del trattamento tempestivo, della diagnosi o persino della rimozione di un dente problematico sotto un anestetico selezionato individualmente. Inoltre, l'odontoiatria moderna aiuterà a risolvere il problema senza rischi per mamma e bambino. Se la situazione non è critica, dovresti rimandare la rimozione del G8 fino a quando non partorirai un bambino.

Radiodiagnosi: può o non può essere fatta

Sfortunatamente, oggi né la carie né la pulite possono essere curate senza raggi X. Le norme SanPiN affermano che i raggi X sono prescritti alle donne in gravidanza solo rigorosamente secondo le loro indicazioni e preferibilmente nel secondo trimestre (la procedura è controindicata nel primo ed è consentita nel terzo utilizzando un grembiule di piombo e una moderna radiovisiografia digitale). Nonostante il fatto che i moderni visiografi e tomografi siano digitali e forniscano una dose minima di radiazioni, il paziente indossa un grembiule protettivo e prende precauzioni mentre fotografa.

L'influenza negativa di tali radiazioni non è stata dimostrata, ma è meglio prendersi cura, come suggeriscono i professionisti, e eseguire la procedura solo in caso di emergenza, in cui il potenziale beneficio è superiore al rischio di danni alla salute e alla sicurezza del feto.

Interessante! In alcuni studi odontoiatrici, oggi puoi vedere una nuova generazione di dispositivi, ad esempio DIAGNOcam, che non emette radiazioni, ma ti consente solo di scattare foto della parte visibile del dente e identificare la carie. È anche positivo se la clinica ha telecamere intraorali - in questo caso, le donne in gravidanza non possono avere paura.

Salute sul lavoro: necessità o controindicazione

Circa il 60% delle donne durante la gravidanza viene a conoscenza della gengivite e questo problema è associato non solo alla secrezione attiva di ormoni progesterone ed estrogeni. Implica un aumento dell'accumulo di placca batterica su denti e gengive a causa di disturbi metabolici, funzioni della saliva e insufficiente igiene orale. La malattia può portare a contrazioni uterine e nascite premature, oltre ad aggravare le condizioni dei denti..

Per evitare ciò, ricorda: l'igiene professionale nell'ufficio del dentista è una procedura necessaria, importante e sicura. È meglio eseguire la procedura nel secondo trimestre, dopo che è trascorso un periodo di 12 settimane. Viene eseguito in modo abbastanza standard, così come nei normali pazienti - con l'aiuto di ultrasuoni, flusso d'aria, fluorurazione e applicazione di una composizione rimineralizzante per rafforzare lo smalto alla fine.

Cosa pensano i medici della correzione del morso durante la gravidanza

Le donne incinte vogliono guardare al meglio dopo la nascita del bambino, tuttavia, come sempre. Ma l'installazione di apparecchi ortodontici in questo periodo di tempo non è una buona idea, perché la futura mamma ha già problemi con la fragilità dello smalto, con una mancanza di vitamine nel corpo. Il bambino sta attivamente "prendendo" gli oligoelementi necessari dalla madre, a causa dei quali i denti possono soffrire.

Non ci sono controindicazioni dirette all'utilizzo di apparecchi ortodontici, ma influenzano attivamente la dentatura, costringendola a muoversi nella giusta direzione, motivo per cui possono aggravare la situazione e diventare solo un carico aggiuntivo sullo smalto. Inoltre, durante la correzione del morso, dovrai visitare il tuo medico molto spesso, sottoporsi a un serio controllo medico, rafforzare ulteriormente l'igiene orale e osservare le restrizioni dietetiche - è meglio rimandare tali preoccupazioni a più tardi. Le parentesi graffe possono anche provocare lo sviluppo di carie, gengivite. Possono causare disagio fisico e psicologico, tensione nervosa durante il periodo di assuefazione, che influenzerà negativamente il bambino.

Ma se una donna indossa già le parentesi graffe al momento della notizia della gravidanza, la decisione di continuare il trattamento deve essere presa insieme al medico.

Le protesi sono possibili?

L'installazione di corone, ponti e protesi dovrebbe essere rimandata fino alla nascita del bambino, perché in preparazione per le protesi e immediatamente al momento della protesi, il medico esegue molte manipolazioni pericolose per la futura madre e bambino: radiografia, rimozione della polpa dai denti di supporto, digrignamento dei tessuti duri, uso dell'anestesia. Un'eccezione alla regola: la futura mamma deve ripristinare la funzionalità dei denti in modo che possa mangiare normalmente e completamente (ad esempio, se manca un gran numero di denti, è meglio risolvere temporaneamente il problema con almeno dentiere rimovibili o completamente rimovibili).

È possibile impiantare

Per quanto riguarda l'impianto, oggi esistono metodi moderni grazie ai quali è possibile ripristinare tutti i denti in bocca in pochi giorni. Allo stesso tempo, i medici che utilizzano tecnologie 3D pianificano attentamente il processo di trattamento, minimizzano i rischi di errori e complicazioni. Nonostante ciò, i medici professionisti affermano che l'impianto durante la gravidanza è inaccettabile.

Durante l'impianto, non si può fare a meno degli studi radiografici, senza preparazione (ad esempio, rimozione e trattamento di unità distrutte), senza l'uso dell'anestesia. Inoltre, tali manipolazioni sono sempre stress, anche per un paziente normale..

Importante! Se la gravidanza è stata una piacevole sorpresa e ti ha trovato al momento dell'innesto dell'impianto, non dovresti preoccuparti, significa che la tua immunità è abbastanza forte e il tessuto osseo guarisce bene. Tuttavia, non dimenticare di informare il tuo dentista e il tuo ginecologo della tua situazione, oltre a rafforzare l'igiene orale e sintonizzarti in modo positivo..

Vale la pena ricordare che la fase chirurgica del posizionamento dell'impianto è solo l'inizio. Il paziente deve passare in sicurezza il periodo di riabilitazione, a seguito del quale gli impianti mettono radici nell'osso mascellare. Per facilitare la riabilitazione, è necessario assumere antidolorifici, in alcuni casi utilizzare un supporto terapeutico aggiuntivo e assumere antibiotici.

Anche se si esclude l'assunzione di farmaci, è necessario ricordare che una donna durante la gravidanza ha una demineralizzazione del tessuto osseo, un'immunità indebolita, le gengive sono soggette a infiammazione e questo a sua volta rappresenta una minaccia diretta per il successo dell'osteointegrazione degli impianti. Il rischio di sviluppare la perimplantite, il processo di infezione e il rigetto strutturale è in aumento.

“Avevo protesi e ho potuto fare una protesi permanente solo quando ho scoperto di essere incinta. Molto preventivo, ma il mio medico ha rassicurato. Ha detto che l'installazione della protesi stessa non è affatto terribile, che non è necessario utilizzare alcun medicinale, anestesia o chirurgia per questo. Ma l'implantologo ha comunque consigliato prima di consultare un ginecologo. Il mio stato di salute era buono, tutti i test sono buoni, quindi il ginecologo non ha vietato, e nel secondo trimestre ho avuto una protesi normale. Se ci fossero problemi di salute, avrei dovuto aspettare fino al parto. E così, tutto è super! Sono molto soddisfatto! Una mamma così bella adesso! ”

GanibeevaS, feedback dalla corrispondenza sul forum woman.ru

Quali procedure dovrebbero essere posticipate fino alla fine della gravidanza

Riassumiamo e denotiamo ancora una volta ciò che è inaccettabile durante la gravidanza:

  • impianto dentale: in particolare, è impossibile eseguire la fase chirurgica del posizionamento dell'impianto, che prevede l'uso dell'anestesia e l'uso di medicinali durante il periodo di riabilitazione. Se stiamo parlando di installare una protesi permanente su impianti, la procedura è accettabile, se è consentito condurre un implantologo e un ginecologo,
  • sbiancamento dello smalto,
  • sollievo dal dolore da epinefrina, anestesia generale e sedazione,
  • uso di antibiotici,
  • esami: radiografia, tomografia computerizzata.

Procedure che possono essere eseguite in attesa del bambino

Sicuramente bisogno di trattare la carie, la pulpite e la parodontite, se esiste il rischio di suppurazione e diffusione dell'infezione attraverso il sangue.

È necessario rimuovere il dente se si sono formate una cisti, un flusso o un ascesso, nonché in caso di dolore acuto, e non è possibile recuperare con metodi conservativi.

È possibile e necessario effettuare l'igiene orale.

È possibile eseguire protesi rimovibili e non rimovibili nei casi in cui è necessario ripristinare la funzione di una corretta alimentazione per una futura madre.

Puoi mettere un sigillo se cadesse.

È necessario condurre una terapia conservativa, che aiuterà a fermare il processo infiammatorio acuto in presenza di gengivite e periodontite..

1 Zharkova O.A. Prevenzione delle malattie dentali durante la gravidanza. Bollettino della Vitebsk State Medical University, 2008.

Up