logo

La menta piperita è una pianta medicinale ampiamente usata che molti di noi conoscono fin dall'infanzia..

Le aziende commerciali coltivano la menta nei vivai come materie prime per la successiva commercializzazione in farmacie e giardinieri ordinari - sui loro siti come integratore preferito di bevande e piatti di pasticceria.

Proprietà utili di menta

Le foglie di menta (e l'intera parte terrestre di questa pianta) contengono olio essenziale, acidi, flavonoidi, vitamine A, C, PP, E, quindi sono molto utili per il corpo umano.

I benefici della menta piperita sono scientificamente provati e riconosciuti da medici ed erboristi.

La menta piperita combatte attivamente i patogeni, dilata i vasi sanguigni, allevia gli spasmi e il dolore, calma il sistema nervoso, ha effetti antiemetici, nonché urinari e coleretici.

Le foglie di questa pianta erbacea migliorano il funzionamento del tratto gastrointestinale, aiutano ad alleviare i sintomi spiacevoli di malattie dermatologiche (prurito, infiammazione della pelle).

La menta viene aggiunta al tè nero o verde, prodotta separatamente o insieme ad altre erbe aromatiche (ad esempio, melissa), un decotto viene preparato dalla menta, che è buono per tosse, mal di gola e problemi digestivi.

È possibile coniare durante la gravidanza

Nella vita di una donna c'è un periodo speciale in cui il suo corpo inizia a lavorare per due e in un modo molto speciale. Questo periodo è chiamato gravidanza, durante il quale una donna regola le sue abitudini, anche nutrizionali, in relazione ai nuovi bisogni del corpo.

Ogni medico che osserva la gravidanza avverte le future mamme che durante la gravidanza dovresti astenersi dall'assumere farmaci.

Per quanto riguarda la medicina tradizionale, che include la menta, la loro ricezione è possibile, ma solo in completa assenza di complicanze della gravidanza e altre controindicazioni.

Controindicazioni

La menta piperita durante la gravidanza è assolutamente controindicata se una donna ha almeno uno dei seguenti problemi di salute e caratteristiche del corpo:

  1. Tono uterino aumentato nel primo trimestre;
  2. La probabilità di parto pretermine nel terzo trimestre (nelle fasi successive);
  3. Bassa pressione sanguigna;
  4. Malattia del fegato
  5. Nefropatia
  6. Problemi alla cistifellea;
  7. Intolleranza ad allergia e mentolo.
Aumento del tono uterino nel primo trimestre

Ricette alla menta per trattare e alleviare la gravidanza

Per le donne che non hanno controindicazioni, i medici raccomandano la menta piperita per combattere l'insonnia, l'irritabilità, il trattamento della gastrite cronica, la costipazione, il gonfiore, l'eccessiva formazione di gas, prevenire e ridurre il vomito e la nausea in caso di tossicosi ed eliminare il gonfiore.

Le forme consentite di utilizzo di menta piperita sono tè, decotti e infusi.

È bene bere il tè alla menta durante la gravidanza la sera prima di andare a letto in modo che il sonno sia profondo e calmo..

Un cucchiaino di erba secca o circa cinque foglie di menta fresca viene versato con un bicchiere di acqua bollita e infuso per circa mezz'ora, dopo di che la bevanda è pronta da bere.

Il tè alla menta piperita è anche utile per combattere la nausea in caso di bassa acidità dello stomaco e può essere aggiunto a piacere limone, zucchero o miele..

Con bruciore di stomaco, nausea, crampi nello stomaco e nell'intestino, nonché con il raffreddore, un'infusione di foglie di menta è efficace.

Per la sua preparazione, due cucchiai di materie prime farmaceutiche vengono versati con mezzo litro di acqua bollente e conservati per circa 20 minuti in un thermos o in qualsiasi altro contenitore avvolto in un asciugamano o coperto con uno speciale pad riscaldante per preparare il tè. Puoi bere un'infusione di un quarto di tazza 3-4 volte al giorno.

Inoltre, l'infuso aiuta a combattere i problemi dermatologici comuni nelle donne in gravidanza: acne, pigmentazione, perdita di elasticità della pelle, peeling e prurito.

Per scopi cosmetici, puoi preparare un'infusione più concentrata (1 cucchiaio di erba per 150 ml di acqua) e pulire viso, collo, decolleté, spalle e schiena (se necessario) con un dischetto di cotone inumidito..

In caso di perdita di appetito e come sedativo per le donne in gravidanza, un medico osservatore può raccomandare di bere un brodo di menta: due cucchiai di menta secca o dieci foglie fresche vengono versati con due bicchieri di acqua bollente e fatti bollire a fuoco basso per circa cinque minuti, dopodiché il brodo risultante si raffredda e viene filtrato. Prendi un decotto di 1/3 - 1/2 tazza 2-3 volte al giorno prima dei pasti.

Quando non è possibile bere il tè alla menta o all'infuso, le foglie di menta fresca, che possono essere aggiunte al cibo o masticate separatamente, nonché compresse o losanghe di menta, aiuteranno a prevenire la nausea.

Alle donne in gravidanza è severamente vietato assumere olio essenziale di menta piperita perché contiene troppo mentolo, il che aumenta significativamente il rischio di effetti avversi.

L'olio di menta piperita durante la gravidanza può essere utilizzato solo esternamente e solo in assenza di reazioni allergiche. Ad esempio, puoi aggiungerlo alla lampada dell'aroma o al bagno, saranno sufficienti quattro gocce.

Le coppie di olio di menta piperita hanno un effetto benefico sulla psiche, calmano i nervi e mettono in ordine i pensieri, il che è particolarmente importante per le donne in posizione. La cosa principale da ricordare è che l'acqua del bagno non dovrebbe essere calda.

È possibile per le donne con caramelle alla menta, caramelle o menta piperita in gravidanza precoce o tardiva: indicazioni, motivi per cui no

È possibile bere tè alla menta durante la gravidanza e consumare dolci al mentolo? In quali casi la menta è benefica e in cui danneggia il corpo in gravidanza?

Posso usare la menta piperita durante la gravidanza??

Il tè alla menta piperita è un eccellente sedativo con un gusto e un aroma gradevoli. Durante il periodo di gestazione, le donne incinte spesso soffrono di maggiore irritabilità, ansia e nervosismo.

Per normalizzare lo stato del sistema nervoso, molte donne in gravidanza usano un decotto di menta. Tuttavia, devi sapere che in grandi quantità, una tale bevanda può avere un effetto negativo sulla loro salute..

Menta piperita: proprietà nel trattamento e uso in cosmetologi

La menta piperita ha le seguenti proprietà benefiche:

  1. Aiuta ad eliminare l'ansia durante la gravidanza e lenisce i nervi.
  2. Migliora il sonno, combatte l'insonnia.
  3. Riduce i sintomi della tossicosi all'inizio della gravidanza - elimina bruciori di stomaco e nausea.
  4. Normalizza il tratto gastrointestinale, previene costipazione e gonfiore.
  5. Elimina le vertigini.
  6. Ha effetti antisettici, analgesici e antinfiammatori durante il raffreddore..
  7. Allevia l'edema e migliora le condizioni dei vasi sanguigni con le vene varicose.

In cosmetologia, questa pianta viene utilizzata per la cura della pelle traballante. Lo sfregamento quotidiano del viso con decotto di menta piperita risolverà rapidamente il problema e donerà alla pelle del viso morbidezza e vellutata. L'infuso di menta piperita gioverà anche alla pelle soggetta a eruzioni cutanee e varie malattie dermatologiche..

È possibile avere bevande alla menta e dolci durante la gravidanza??

La menta è nella lista dei controindicati in gravidanza. Tuttavia, se la futura mamma vuole davvero bere una tazza di tè o mangiare caramelle, allora non dovresti negare a te stesso tale piacere.

La cosa principale è non esagerare o preparare un tè troppo concentrato. Per una tazza saranno sufficienti 1-2 foglie. Per quanto riguarda i dolci, la futura mamma non può permettersi più di 1-3 pezzi al giorno. Allo stesso tempo, non è consigliabile utilizzare tale trattamento ogni giorno.

Va tenuto presente che la composizione delle moderne gomme da masticare, losanghe, dolci e altre prelibatezze spesso contiene sostanze chimiche che non porteranno assolutamente alcun beneficio al corpo della futura madre.

In nessun caso dovresti bere un brodo di menta e mangiare cibi contenenti mentolo se la futura madre ha una minaccia di aborto spontaneo.

Pastiglie precoci

Nel primo trimestre di donne in gravidanza, la nausea è spesso preoccupata, per eliminare la quale è possibile mangiare 1-2 lecca-lecca. Quando li acquisti in un negozio, è consigliabile dare la preferenza ai dolci che contengono una quantità minima di menta e non hanno un gusto intenso intenso.

Se nel primo trimestre la futura mamma si è ammalata di raffreddore e ha in programma di usare caramelle alla menta per curare la gola, quindi prima di iniziare il trattamento dovrebbe visitare un medico e consultare quali dolci sono meglio scegliere.

Alcuni lecca lecca, che ora vengono venduti in farmacia e nei negozi, al posto del mentolo contengono sostituti del gusto di menta, e in alcuni questo ingrediente è presente in quantità molto grandi. Pertanto, la giusta scelta di dolci che non danneggiano la salute di una donna incinta può solo un medico esperto.

Tè alla menta nel secondo trimestre

Puoi bere il tè con una piccola quantità di menta nel secondo trimestre, ma in quantità molto piccole. Una bevanda rinfrescante può essere presa per eliminare bruciore di stomaco e nausea, o se la donna incinta ha un forte desiderio di menta.

La menta piperita può essere presa in un secondo momento??

Nel terzo trimestre, è meglio rifiutare la menta e tutti i prodotti contenenti mentolo. Ma in caso di scavalcamento, l'uso di questa pianta può tonificare l'utero e stimolare il travaglio.

Vale la pena bere un decotto di menta con l'allattamento?

La menta piperita porta ad una diminuzione della quantità di latte prodotta. Pertanto, durante l'allattamento, rifiuta di usarlo, soprattutto con l'allattamento instabile.

In caso di iperlattazione persistente, una giovane madre, se lo desidera, può regalarsi una piccola quantità di tè alla menta.

Una tazza bevuta al giorno non è in grado di interrompere il processo attivo della produzione di latte e, per un bambino travagliato e lunatico, una tale bevanda sarà un buon sedativo. Ma in nessun caso con l'iperallattamento non puoi abusare del tè rinfrescante e berlo ogni giorno..

Controindicazioni: perché no?

Nonostante il gran numero di proprietà utili, l'uso della menta in qualsiasi forma può causare conseguenze così negative:

  1. La menta piperita contiene ormoni estrogeni. La loro ingestione in grandi quantità nel corpo di una donna incinta può causare aborto spontaneo o parto prematuro.
  2. Questa pianta aiuta ad abbassare la pressione sanguigna, quindi se la donna incinta è ipertensiva, non lasciarti trasportare dalla menta.
  3. In presenza di malattie croniche del fegato o dei reni, è anche consigliabile rifiutare bevande alla menta e lecca-lecca, poiché non hanno il miglior effetto su questi organi.
  4. Dovrai anche rinunciare a una bevanda alla menta o ai dolci se sei allergico a un trattamento rinfrescante.
  5. La menta riduce la produzione di latte.

Quanto spesso posso bere la menta piperita durante la gravidanza??

Affinché la menta durante la gravidanza porti solo benefici e non abbia un effetto negativo sul corpo, le donne in posizione possono bere non più di due tazze con una piccola quantità di menta aggiunta al giorno.

Allo stesso tempo, non dovresti bere un tale drink ogni giorno - i medici raccomandano di fare pause di 1-2 giorni ogni 3-4 giorni.

Il tè alla menta e tutti i prodotti contenenti mentolo possono essere raccomandati per le donne in gravidanza e controindicati.

Pertanto, per evitare spiacevoli incomprensioni, è necessario consultare il proprio medico durante la gravidanza. Solo un medico esperto determinerà se una futura madre può avere la zecca durante il periodo di gravidanza.

Le donne in gravidanza devono ricordare che, oltre al tè alla menta piperita e alle lecca-lecca, il mentolo è contenuto nelle gocce di cuore di Corvalol, gocce di Zelenin, compresse di Validol, nonché inalatori e aerosol di menta.

Dolci alla menta durante la gravidanza

Posso bere la menta piperita durante la gravidanza?

Menta durante la gravidanza - è così dannosa o utile?

Ciao, care mamme in attesa! È possibile che tu sia un grande amante del tè alla menta e forse, al contrario, non porti questa pianta apparentemente innocua nel tuo spirito.

Tuttavia, sarai interessato a conoscere i benefici e i danni dei tappetini durante la gravidanza. Nel primo caso, per calmare un po 'il tuo amore per la menta, e nel secondo, per trovare una degna spiegazione della tua ostilità nei suoi confronti.

La menta è una pianta medicinale e quindi richiede un uso appropriato, cioè date le indicazioni e le controindicazioni. Sorpreso? Si scopre che ci sono controindicazioni e, inoltre, molto gravi.

Quali controindicazioni esistono o qual è il pericolo di menta durante la gravidanza? ↑

Una donna incinta deve stare attenta a tutto. È del tutto possibile che tu sia già stanco di tutte queste cose. ma non ti vengono solo i divieti per te stesso. Esiste una vera esperienza a cui si riferiscono sia gli ostetrici che le donne in gravidanza con esperienza..

Per quanto riguarda la zecca, ci sono opinioni completamente opposte, ma la stragrande maggioranza afferma che la zecca è pericolosa durante la gravidanza.

Vediamo in cosa consiste questo pericolo:

  1. la menta contiene un gran numero di ormoni femminili di estrogeni, che portano a contrazioni dell'utero e possono provocare una nascita prematura;
  2. la menta riduce il tono dei vasi venosi e abbassa la pressione sanguigna, quindi è generalmente controindicata prenderla a pressione ridotta;
  3. per lo stesso motivo, non raccomandano l'uso della menta per le vene varicose e, come sapete, le donne incinte incontrano spesso questo fastidio nella fase finale della gravidanza.

I medici consigliano di bere il tè con la menta piperita per alleviare la nausea, per stabilire il lavoro del tratto gastrointestinale con gonfiore e costipazione. Tuttavia, a volte capita che la menta sia allergica. Probabilmente hai pensato ora, pensa 1 caso per milione, per niente.

La gravidanza è generalmente un periodo imprevedibile ed è possibile che si verifichino vertigini, irritabilità, prurito e persino eruzioni cutanee da menta piperita. A volte la menta, che è considerata un rimedio per il bruciore di stomaco, al contrario porta al suo aspetto.

Se parliamo di fatti affidabili che confermano il danno della menta durante la gravidanza, allora difficilmente possono essere trovati. Come capisci, tutto è relativo e l'uso della menta può essere utile e dannoso.

Bene, rispondendo alla domanda, è possibile per la zecca incinta, diciamo questo: è possibile, ma con molta attenzione. Dopo aver consultato il medico e aver preso in considerazione tutte le controindicazioni individuali.

Cosa è utile, come nuovo e perché posso usarlo durante la gravidanza? ↑

Cosa è utile, la menta durante la gravidanza? La menta piperita ha molti effetti positivi: lenisce il sistema nervoso e anestetizza (ricorda gli unguenti e i gel con il mentolo) e aiuta con la nausea (le famose caramelle alla menta che vengono spesso date al decollo e all'atterraggio su aeroplani).

Inoltre, il tè con l'aggiunta di foglie di menta, aiuta perfettamente a far fronte al problema della costipazione durante la gravidanza. La menta fa anche bene alla pelle, soprattutto se durante la gravidanza noti che la pelle è diventata meno elastica e secca.

Viene anche usata la menta: per alleviare i crampi allo stomaco e le coliche, nel trattamento della diarrea, per alleviare il prurito e l'infiammazione della pelle. Per il raffreddore, beviamo spesso tè alla menta per alleviare la tosse.

La menta è anche usata per decorare vari piatti e preparare bevande. Ad alcuni questo può sembrare follemente delizioso. Non discuteremo di quante persone hanno così tanti gusti e passioni. Solo stai attento.

E recentemente, è diventato popolare usare olio di menta piperita aromatica per bagni o inalazioni. La menta è spesso usata come mezzo per respirare freschezza. La menta aiuta alcuni a calmarsi, rilassarsi e liberarsi dall'insonnia..

Ma tutto è individuale e devi assolutamente ascoltare il tuo benessere. In nessun caso non esagerare con la menta piperita. Volevo bere il tè alla menta: puoi facilmente bere una tazza.

Non ti piace questa pianta, stordita dal suo aroma, beh, tanto più comprensibile - mettiamo tale tè lontano sullo scaffale più in alto. Soprattutto, sii sano e abbi cura di te.

Menta durante la gravidanza

I nostri lontani antenati erano a conoscenza delle proprietà benefiche della menta. La pianta viene utilizzata per una vasta gamma di scopi: per il trattamento e la prevenzione delle malattie, per alleviare lo stress e la fatica, in cosmetologia. Ma, come qualsiasi medicina, la menta, e specialmente durante la gravidanza, ha anche una serie di controindicazioni per l'uso. Non sorprende che la domanda se sia possibile bere la menta per le donne incinte sia posta da molte future madri, perché l'uso di tale erba apparentemente innocua e utile può portare a conseguenze irreversibili.

Vale la pena notare che esiste un numero enorme di varietà vegetali (circa 25 specie), ma la più comune è la menta piperita, che viene utilizzata anche durante la gravidanza. La menta contiene molte sostanze biologicamente attive, grassi, zucchero, olio essenziale, vitamine e persino sali minerali, quindi la pianta stessa è incredibilmente utile. Un'altra cosa è che la menta stimola la produzione di estrogeni - ormoni che possono stimolare il travaglio, che nelle prime fasi della gravidanza si concluderà in un aborto spontaneo. Per questo motivo, l'olio essenziale di menta piperita è severamente vietato durante la gravidanza.

Ci possono essere diversi motivi per cui le donne in gravidanza non possono avere la menta: intolleranza individuale al corpo, alto rischio di reazioni allergiche, rischio di aborto spontaneo su uno sfondo di tono uterino elevato. Inoltre, è consigliabile rifiutare la menta in qualsiasi forma durante l'allattamento, poiché la pianta inibisce la produzione di latte materno.

Proprietà utili di menta:

  • i tè alla menta piperita leniscono, alleviano lo stress, normalizzano il sonno;
  • i brodi di menta piperita fungono da anestetico: alleviano crampi, coliche, infiammazioni, muscoli e mal di testa, un'ottima alternativa all'uso di farmaci;
  • la menta è efficace nella lotta contro la nausea e il vomito ed è anche la prevenzione della tossicosi tardiva;
  • il tè alla menta piperita migliora il deflusso della bile, migliora il tratto digestivo, aumenta l'appetito;
  • la menta dilata i vasi sanguigni, allevia il dolore al cuore.

Uso di menta durante la gravidanza

E anche se la maggior parte degli esperti concorda sul fatto che la menta per le donne in gravidanza può essere una seria minaccia, in alcuni casi non puoi farne a meno. Quindi, ad esempio, il tè alla menta durante la gravidanza è un ottimo rimedio per la nausea, cioè indispensabile per la tossicosi. Vale la pena prestare particolare attenzione al fatto che i medici raccomandano di bere non più di 3-4 tazze di tè alla menta debole al giorno. In alternativa è possibile utilizzare anche caramelle alla menta o gomme da masticare..

Puoi anche bere la menta durante la gravidanza in caso di costipazione e gonfiore. Il decotto di menta durante la gravidanza allevia bruciori di stomaco, crampi e coliche intestinali, cura la diarrea e la costipazione. Inoltre, il tè alla menta per le donne in gravidanza è un eccellente agente lenitivo e rilassante, efficace per muscoli, dolori cardiaci e persino vene varicose, a condizione che non vi siano nodi.

I tè alla menta sono spesso prescritti dai medici in presenza di diabete in una donna incinta, poiché l'uso del decotto a base di erbe aiuta a ridurre l'assunzione di insulina. I tè alla menta sono praticati anche nelle donne in gravidanza con gastrite cronica.

Bere erbe è corsi migliori. Quindi, ad esempio, la melissa e la melissa sono ben combinate durante la gravidanza. Per preparare una tisana, devi versare un cucchiaio di foglie di piante con un litro di acqua bollita calda. Dopo 5-10 minuti, il tè è pronto da bere. Ricorda che tutto dovrebbe essere una misura, quindi non lasciarti trasportare dai decotti, anche, sembrerebbe, da erbe utili come la menta e la melissa.

È possibile coniare una gravidanza

Durante la gravidanza, prima di usare anche i soliti prodotti per il corpo umano o integratori alimentari, una donna pensa se può usarlo o no. Questo vale anche per la menta piperita, perché le opinioni sull'uso di questa erba speziata sono molto diverse. È possibile per la zecca incinta e come è meglio usarlo per una donna in posizione?

I benefici della menta piperita

La menta piperita appartiene alle piante medicinali, che ha una serie di proprietà utili, un eccellente aroma rinfrescante e proprietà lenitive. Questa erba speziata integra molto spesso un'ampia varietà di piatti culinari, condisce coraggiosamente piatti di carne e prepara anche insalate con la sua aggiunta.

La proprietà pronunciata della menta, ovviamente, è la sua proprietà sedativa, perché è sulla base del fatto che il tè è spesso preparato con un effetto calmante, che è anche raccomandato per l'uso con l'insonnia. La menta ha un effetto benefico sul lavoro del tratto gastrointestinale, sul metabolismo umano e aiuta anche a liberarsi della costipazione. Tutte queste proprietà utili saranno utili per una donna incinta, che inoltre riceverà molti altri benefici dall'uso di menta o tè a base di esso.

La menta piperita è raccomandata soprattutto per le donne in gravidanza che soffrono di tossicosi. Se mastica diverse foglie pulite di questa erba piccante al mattino, la nausea diminuirà e la donna si sentirà molto meglio. Allo stesso modo, puoi sbarazzarti del bruciore di stomaco nel secondo e terzo trimestre di gravidanza, per il quale devi solo masticare una foglia di menta o fare un'infusione da essa.

Come usare la menta per le donne in gravidanza

La questione se sia possibile bere la menta durante la gravidanza preoccupa molte donne della situazione, e questo non è sorprendente, perché le future madri si preoccupano non solo della loro salute, ma anche della salute e delle condizioni del loro futuro bambino.

La donna incinta può e dovrebbe usare la menta, e molto spesso viene consumata sotto forma di tè, infusi, brodo o persino un cocktail. Il modo più comune di consumare la menta piperita è preparare il tè.

Le donne incinte possono preparare la menta? Certo che puoi, perché in questo modo questa erba speziata conferisce alla bevanda tutte le sue proprietà e sostanze utili. È importante ricordare che 1 tazza di tè alla menta è sufficiente per una donna incinta al giorno.

Puoi anche preparare bevande analcoliche a base di menta a base di limonata. Preparare tali bevande è molto semplice. A volte è sufficiente versare fette di limone con l'aggiunta di foglie di menta in acqua, tutto questo può essere scaricato con un tubo e otterrai una bevanda rinfrescante gustosa e salutare, ideale per la stagione calda. Una tale infusione di menta aiuterà anche a liberarsi del gonfiore, della costipazione se una donna incinta ne soffre. Un'infusione di foglie di menta fresca è un eccellente disinfettante, quindi con qualsiasi disagio nella cavità addominale, puoi bere un'infusione di foglie e steli sgualciti.

Inoltre, la menta piperita è un eccellente antibatterico, antidolorifico e diaforetico..

Controindicazioni all'uso della menta per le donne in gravidanza

Molte donne in gravidanza usano spesso caramelle alla menta o alla menta per alleviare sensazioni o condizioni spiacevoli. Va ricordato che nella gomma da masticare e nei dolci alla menta esiste solo un sostituto artificiale del mentolo, una sostanza chimica che può danneggiare sia la futura mamma che il suo bambino. Ecco perché è meglio dare la preferenza alla menta naturale..

Una donna incinta non dovrebbe amare troppo la menta e i prodotti a base di essa, perché in grandi quantità la menta può stimolare i muscoli dell'utero e tonificarli, il che è irto di conseguenze irreversibili, incluso l'aborto. Ma sui vasi, la menta agisce diminuendo il loro effetto tono, a seguito del quale le vene varicose possono iniziare a svilupparsi.

Un'altra controindicazione per l'uso della menta durante la gravidanza riguarda quelle donne che hanno naturalmente una bassa pressione sanguigna. Poiché la menta ha proprietà sedative, può abbassare ancora di più la pressione, vale a dire la pressione arteriosa, che può anche influenzare negativamente le condizioni di una donna incinta in generale.

Pertanto, analizzando tutto quanto sopra, possiamo concludere che la zecca può essere utilizzata da donne in gravidanza, ma in quantità limitata e con il permesso del medico curante.

(valutazione non ancora disponibile, vota prima)

Fonti: http://kidbe.ru/252-myata-pri-beremennosti-tak-vredna-ona-ili-polezna.html, http://womanadvice.ru/myata-pri-beremennosti, http: // vselady. com / deti_ot_i_do / beremennost_i_rody / mozhno_li_beremennym_zavarivat_i_pit_mjatu.htm

Ancora nessun commento!

categorie

Posso usare la menta piperita durante la gravidanza??

La menta piperita è un genere di piante della famiglia Iasnatkovye, che si distinguono per un forte aroma e la presenza di mentolo negli olii essenziali. Molti tipi di erbe hanno proprietà medicinali, quindi sono usati nella medicina popolare e industriale. La menta è anche usata nell'industria alimentare, profumeria e chimica..

La menta durante la gravidanza può essere utilizzata per alleviare i sintomi spiacevoli della tossicosi precoce, ridurre il dolore durante le patologie gastrointestinali e anche come sedativo. I preparati contenenti estratti di piante hanno una composizione naturale e sicura, pertanto non influenzano negativamente il corpo di un bambino non ancora nato.

La menta è un'erba perenne, senza pretese per l'ambiente. La pianta cresce su terreni coltivati, non richiede frequenti annaffiature e luce solare costante. La prima menzione della zecca è attribuita al mondo antico della storia dell'umanità. Ora la gente conosce diverse centinaia di tipi di menta: menta di limone, Ombalo, menta riccia, catnip, menta di palude, ecc..

La menta piperita è considerata il tipo di pianta più popolare in farmacologia. È stato ottenuto incrociando diverse varietà di erba nel Regno Unito. La menta piperita ha una grande percentuale di mentolo, è la base per la creazione di alcuni farmaci.

La composizione e i benefici della menta

In medicina, gli steli e le foglie di menta sono apprezzati, poiché contengono una grande quantità di mentolo - il principale ingrediente attivo. Il composto chimico blocca i recettori del dolore sulla pelle, indebolendo il segnale che va ai centri del cervello. Grazie a questo effetto, la menta piperita può essere utilizzata come anestetico locale..

Il mentolo ha un effetto terapeutico sullo strato muscolare liscio del corpo umano. Grazie a questa proprietà, la menta fresca ha un effetto antispasmodico sugli organi cavi del tratto gastrointestinale: stomaco, intestino tenue e crasso, cistifellea e suoi dotti. Il mentolo allevia l'eccessiva tensione muscolare delle strutture anatomiche elencate.

L'effetto della menta sui muscoli lisci delle arterie è di espandere il loro lume. Per questo motivo, la pianta contribuisce al flusso di sangue al cuore, migliorando la circolazione sanguigna nel corpo. Il mentolo può anche abbassare leggermente la pressione sanguigna..

Il mentolo ha un effetto rinfrescante, causando uno spasmo riflesso dei capillari della pelle. Con una diminuzione del diametro dei vasi esterni, si osserva un'espansione riflessa delle arterie interne - questo effetto migliora le proprietà benefiche della menta.

Con l'uso locale e interno, il mentolo ha un effetto antisettico. Il composto chimico provoca la morte di molti organismi patogeni, stimola la sintesi di anticorpi protettivi. L'olio essenziale di menta piperita è usato come antinfiammatorio, allevia il dolore, il gonfiore e il rossore..

Il mentolo e altre sostanze che compongono la menta piperita hanno un effetto benefico sul corpo umano, rafforzano la sua immunità generale e compensano la carenza di vitamine. La pianta stimola la digestione, attiva il fegato, il pancreas e le ghiandole salivari, migliora l'appetito. Gli oli aromatici alla menta piperita contribuiscono al rapido svuotamento dell'intestino, prevenendo il ristagno del cibo in esso.

I flavonoidi e altri componenti vegetali attivano il sistema urinario. La menta piperita migliora la funzione di filtrazione dei reni, che aiuta ad eliminare l'edema. Il mentolo ha un effetto antispasmodico sugli sfinteri della vescica e degli ureteri.

La menta contiene fitoormoni simili nella struttura molecolare agli ormoni sessuali femminili. Per questo motivo, la pianta aumenta gli effetti degli estrogeni, riduce la quantità di testosterone.

Formulazioni di menta

La menta durante la gravidanza può essere utilizzata cruda o essiccata come integratore di tè. Questo metodo di applicazione della pianta è il più sicuro per la futura mamma e bambino. Le foglie di tè pronte con la menta sono vendute in farmacia sotto forma di una collezione mono in sacchetti.

Un'altra forma di menta piperita è l'estratto secco. Da esso puoi fare un decotto e un'infusione di menta, che sono sicuri per il feto e sono ammessi durante la gravidanza. Le caramelle alla menta piperita sono un'altra forma di rilascio di droghe che non è vietata alle future mamme..

Inoltre, la tintura di menta, un farmaco a base di alcool etilico, viene venduta in farmacia. Questa forma di rilascio non è utilizzata per il trattamento di donne in gravidanza, poiché l'alcol ha un effetto negativo sullo sviluppo del nascituro.

Nel moderno mercato farmacologico, ci sono molti preparati a base di menta. I più famosi sono unguento di boromentolo, menovazina, validolo e compresse di pectusina, gocce di eucatolo. Durante il periodo di gestazione, i medicinali elencati possono essere utilizzati solo dopo aver consultato un medico.

Termini e condizioni di conservazione

La menta secca deve essere conservata in un luogo buio e asciutto, a una temperatura dell'aria non superiore a 25 gradi. La durata di conservazione delle materie prime medicinali è di 24 mesi. La pianta deve essere conservata lontano dai bambini, in presenza di segni di decomposizione non mangiare all'interno. La durata di conservazione del brodo e dell'infusione finiti è di due giorni.

Indicazioni per l'uso della menta

La menta per le donne in gravidanza è indicata in presenza dei seguenti sintomi:

  • tossicosi precoce;
  • dolore all'addome;
  • rigonfiamento
  • stipsi
  • dolore al cuore;
  • ipertensione arteriosa essenziale;
  • gola infiammata;
  • congestione nasale.

Esistono anche prove di un effetto sedativo dei preparati di menta piperita. Pertanto, la pianta può essere utilizzata per alleviare nevrosi, irritabilità, stress emotivo. Un'altra indicazione per la menta piperita è l'insonnia e altri problemi del sonno..

L'effetto della menta sul nascituro

La menta stessa non ha un effetto negativo sul corpo del nascituro. Negli studi clinici, gli specialisti non hanno rivelato un effetto teratogeno (stimolando lo sviluppo di malformazioni e anomalie congenite) della pianta sul feto.

Tuttavia, nelle prime fasi della gestazione, si verifica la formazione di tutte le strutture anatomiche dell'embrione. Qualsiasi fattore ambientale può causare disturbi nella posa dei tessuti, che porterà a patologie congenite. Ecco perché, nel primo trimestre di gravidanza, una donna dovrebbe rifiutare di assumere qualsiasi farmaco, anche di origine naturale, se possibile.

Con riserva di dosaggio, tè, infuso e decotto di menta durante la gravidanza sono assolutamente sicuri nel 2 ° e 3 ° trimestre. Tuttavia, le future madri devono ricordare che la pianta è un forte allergene e inserirla con cautela.

Altri preparati alla menta non sono raccomandati per l'uso durante la gravidanza. I fitormoni, che fanno parte della pianta, possono avere un effetto pericoloso sull'utero: aumentarne il tono. La menta può provocare un parto prematuro nelle ultime fasi della gestazione.

Istruzioni per l'uso

La quantità di menta consumata al giorno è selezionata dal medico, non deve essere abusata dalla pianta. Di solito durante la gravidanza è consentito assumere non più di 5-6 foglie fresche al giorno o 2-3 grammi di materie prime secche.

Per preparare il tè, una donna può usare miscele già pronte da una farmacia o fare da sola le foglie di tè. Per questo, la futura mamma dovrebbe raccogliere le foglie di menta, adagiarle sulla carta e lasciarle asciugare in un luogo fresco e buio per 2-3 settimane. Inoltre, una donna può aggiungere una pianta fresca al tè nero o verde. Non è consigliabile bere più di 2-3 bicchieri di bevanda in un giorno.

Attenzione! Prima di usare la menta, la futura mamma dovrebbe consultare il medico, poiché in alcune situazioni la pianta potrebbe danneggiare il corpo.

Per un gusto insolito e un potenziamento dell'effetto terapeutico, si consiglia di aggiungere non solo menta piperita, ma anche piante come origano, zenzero o timo al futuro tè della madre. Prima di usarli, una donna incinta dovrebbe consultare un medico.

L'infuso di menta è fatto con estratto secco. Si consiglia di prendere un cucchiaio di materiale vegetale, versarlo con 0,2 litri di acqua bollente. Il liquido deve essere chiuso con un coperchio e riscaldato a bagnomaria per 15 minuti. Quindi l'infusione deve essere raffreddata e filtrata.

Il decotto di menta è anche fatto da estratto secco. Per cucinare, devi prendere 5 grammi di materiale vegetale, quindi versarlo con 200 millilitri di acqua bollita. Il liquido deve essere infuso per 1 ora, quindi spremere il precipitato e filtrare la bevanda.

Controindicazioni alla menta

In nessun caso dovresti usare la menta per le persone che hanno le seguenti controindicazioni:

  • reazioni allergiche alla pianta;
  • Vene varicose;
  • bruciore di stomaco cronico;
  • ulcera peptica dello stomaco e del duodeno nella fase acuta;
  • insufficienza cardiaca cronica;
  • rischio di aborto spontaneo;
  • sonnolenza, apatia.

Effetti collaterali di menta piperita

L'effetto collaterale più comune dopo aver mangiato una pianta è una reazione allergica. Di solito compaiono sotto forma di eruzioni cutanee come orticaria o dermatite. Molto meno spesso, le allergie alimentari possono scatenare asma, angioedema, shock anafilattico..

La menta ha un effetto vasodilatatore, quindi con un uso prolungato può provocare ipotensione arteriosa - un calo cronico della pressione sanguigna. La malattia si manifesta con debolezza, pallore della pelle, cattiva salute, interruzioni nel lavoro del cuore.

Riducendo il tono delle vene, la menta può essere la causa dello sviluppo di tali complicanze vascolari come emorroidi, tromboflebite. Con una somministrazione prolungata e incontrollata in soggetti con una predisposizione, la pianta provoca vene varicose.

Molto raramente, a causa dell'effetto rilassante sullo strato muscolare degli organi del sistema urinario, la pianta ha causato incontinenza urinaria. A volte la menta ha influito negativamente sul tratto digestivo, contribuendo al bruciore di stomaco, allo sviluppo di ulcera peptica, diarrea e dolore allo stomaco.

Con l'assunzione incontrollata, la menta ha un effetto inibitorio non sul sistema nervoso centrale. L'erba compromette la memoria, riduce la capacità di concentrazione. Inoltre, la pianta può causare uno stato apatico e depressivo nell'uomo. L'uso a lungo termine di menta piperita contribuisce alla sonnolenza e alla ridotta irritabilità..

Analoghi di menta piperita

La melissa è una pianta medicinale che ha un effetto simile alla menta sul corpo umano. I preparati a base di questa erba migliorano la funzione digestiva, alleviano la nausea e il vomito e contribuiscono al normale funzionamento del sistema cardiovascolare. Inoltre, la melissa ha un effetto benefico sulle condizioni generali di una persona, ha un effetto calmante sul sistema nervoso centrale. La pianta può essere acquistata in farmacia sotto forma di raccolta a secco e tè. Queste forme di rilascio sono consentite per l'uso durante l'intero periodo di gravidanza.

La camomilla è un'altra pianta medicinale, viene venduta sotto forma di materiali vegetali secchi. I benefici delle erbe sono effetti antispasmodici e antisettici sul corpo. La camomilla è usata per trattare patologie del tratto gastrointestinale, malattie infettive, ipertensione. Inoltre, la pianta ha un effetto sedativo ed emostatico. L'infuso e la camomilla possono essere usati dal 1 ° trimestre di gravidanza.

Motherwort - un farmaco prodotto sotto forma di materie prime secche, compresse e tinture. Durante la gravidanza, alle future mamme si consiglia di utilizzare solo decotto e tè dalla pianta, poiché le forme di rilascio industriali possono contenere sostanze nocive. Motherwort ha un effetto sedativo, ha un effetto benefico sul funzionamento del cuore, riduce la frequenza cardiaca, ma aumenta la forza delle contrazioni del miocardio. La pianta viene anche utilizzata per trattare l'ipertensione nelle fasi iniziali della malattia..

Informazioni sull'autore

Menta durante la gravidanza - amico o nemico? Regole per l'uso di prodotti e cosmetici con la menta durante la gravidanza

Autore: Irina Nagornyak

A uno non piace molto il gusto della menta, mentre altri non immaginano la loro giornata senza una menta di tè alla menta. Oggi, la maggior parte delle persone è molto favorevole a questa bevanda e non è affatto perché i nervi sono fuori servizio.

Dopo tutto, il tè alla menta piperita è davvero molto gustoso. Ma quando arriva - la gravidanza, molte donne iniziano a essere estremamente scrupolose su tutto ciò che consumano. Il tè alla menta più debole è spesso messo in discussione: ne vale la pena bere quando sei in una posizione? E se sì, quanto tè puoi bere al giorno?

Menta durante la gravidanza: pro e contro

Alcuni sono sorpresi dal fatto che la menta durante la gravidanza può avere effetti negativi sul corpo di una donna. Ma in realtà può davvero succedere. Ricorda, perché tutti i farmaci durante la gravidanza sono vietati (almeno indesiderabili) e menta, a proposito, anche se è considerata un'erba innocua, ma si riferisce anche a erbe medicinali.

Menta durante la gravidanza - qual è la sua astuzia?

• La menta piperita contiene una grande quantità di un ormone femminile chiamato estrogeno, quindi bere, ad esempio, tè alla menta piperita in quantità eccessive può portare a un aumento delle contrazioni dell'utero e provocare una nascita prematura. Quindi il piacere di questa bevanda può essere considerato non solo come piacere.

• La menta abbassa completamente la pressione sanguigna, poiché le sostanze in essa contenute riducono il tono dei vasi sanguigni. Se hai la pressione sanguigna bassa, il tè alla menta piperita è controindicato, soprattutto con un onere.

• Man mano che le vene si espandono, la menta non dovrebbe essere assunta da chi soffre di vene varicose. Negli ultimi mesi di gravidanza, le donne si trovano ad affrontare questo fenomeno abbastanza spesso..

• Bere il tè alla menta piperita rallenta il processo di produzione del latte, quindi più si avvicina alla consegna, meno si consiglia questa bevanda. Nell'ultimo mese, è meglio rifiutare del tutto tale tè.

• La gravidanza può tranquillamente essere definita un periodo di sorprese. Pertanto, una tazza bevuta di tè alla menta piperita può causare vertigini o nausea e può avere un effetto calmante estremamente benefico e aggiungere energia. Molto dipende dalle caratteristiche del corpo della donna..

Ma non importa quanto diciamo che la menta è dannosa durante la gravidanza e quasi proibita, ci sono ancora aspetti positivi nel suo uso e ora ti diciamo di loro.

I benefici della menta per le donne in gravidanza

• Spesso, le donne in gravidanza iniziano a mostrare gradualmente la pigmentazione sul viso. L'infuso di menta piperita può aiutare con l'eliminazione di questo spiacevole fenomeno e anche la menta elimina la pelle secca. Affinché la pelle del viso ritorni elastica, è sufficiente pulirla con una tale infusione una volta al giorno. Alcune persone preferiscono congelare cubetti di acqua in cui sono state precedentemente lanciate diverse foglie di menta. Anche questo metodo è efficace..

• La menta ha proprietà diuretiche. Pertanto, questi tè puliscono perfettamente i reni, rimuovono i calcoli, purificano il corpo nel suo insieme.

• Molte donne in gravidanza saranno contente che la menta abbia anche proprietà antiemetiche, poiché il problema del vomito costante preoccupa molte donne della situazione. Il tè alla menta può anche eliminare la nausea, non è eccezionale?

• La menta può alleviare coliche, costipazione, diarrea e altri problemi del tratto gastrointestinale che si verificano durante la gravidanza.

• Nel primo trimestre di gravidanza, i tè di questa pianta aiutano a far fronte alla tossicosi..

• Qualunque cosa si possa dire, ma la menta è un eccellente sedativo, quindi l'uso moderato di tale tè può rendere gli sbalzi d'umore delle donne, di cui gli uomini hanno così paura, meno espressivi.

• Aumenta la libido femminile. Durante la gravidanza, diminuisce in modo significativo.

Come bere il tè alla menta durante la gravidanza e quanto bere

Il tè alla menta è una bevanda molto gustosa, quindi una donna in posizione può usarla facilmente in eccesso se non conosce le restrizioni. Prima di tutto, va detto che non vale la pena rendere il tè troppo forte. Se il solito tasso di forza di una bevanda alla menta è di circa 3-4 foglie per bicchiere, alcuni vengono lanciati di più, ma ora puoi limitarti a 2 foglie. La ricetta per preparare il tè alla menta è semplice:

• tritare le foglie di menta a pezzetti e se la menta è solo in forma secca, puoi romperla solo leggermente;

• lasciare fermentare per 15-20 minuti e iniziare a bere il tè.

Per quanto riguarda le foglie di menta: è meglio usare la menta da una farmacia in modo che i batteri che possono essere sulla menta dal giardino non entrino nel corpo.

A proposito, si consiglia di utilizzare una bevanda alla menta senza mordere biscotti, torte e altre "necessità del tè". Di per sé, questo tè è delizioso e i benefici di una tale bevanda sono molto maggiori quando lo bevi senza cogliere nulla.

La norma consentita del tè alla menta per le donne in gravidanza non supera le 4 tazze al giorno. È abbastanza, quindi anche se non puoi vivere senza un drink del genere, non sentirai una grande mancanza. Tuttavia, ammettiamolo, questa bevanda non è così necessaria. Esistono molte alternative alla bevanda alla menta piperita, che dissetano e non comportano alcun pericolo..

Altri prodotti alla menta durante la gravidanza

In questo articolo, abbiamo parlato dei pericoli e dei benefici non solo del tè alla menta piperita, ma di questa pianta nel suo insieme. Ora vediamo come la menta, che è un componente di alcuni prodotti, può influenzare il corpo..

Per quanto riguarda l'olio essenziale di menta piperita, ci sono molte recensioni negative da parte di specialisti nel campo della medicina. Tuttavia, questo problema è stato abbastanza controverso per molto tempo..

L'aromaterapista Dietrich Wabner, ad esempio, afferma che l'olio di menta piperita porta solo danni durante la gravidanza, ha detto che questa sostanza influisce negativamente sul feto. Ma il Dr. Denis Vichello Brown afferma che più di una volta ha prescritto pazienti in gravidanza con terapia con olio di menta piperita e ha osservato solo un risultato positivo. Con un uso corretto dell'olio a dosi moderate, il rischio è piccolo. A volte, l'olio essenziale di menta piperita viene utilizzato direttamente durante il parto per facilitare il processo, quindi le contrazioni uterine diventano più frequenti, è più facile per una donna rilassarsi e più facile sopravvivere al parto.

L'olio di menta piperita viene utilizzato principalmente per l'aromaterapia, in modo che una donna abbia meno tensione. Un olio così essenziale, tra le altre cose, ha un effetto tonico. Questa terapia è facile da eseguire a casa, motivo per cui è molto popolare tra le donne in gravidanza..

• Caramelle e dolci alla menta

Le caramelle con estratto di menta piperita hanno anche un effetto sedativo, quindi puoi e dovresti usarle durante la gravidanza. Certo, si dovrebbe conoscere la misura in tutto. Non più di 10 dolci o caramelle al giorno. Ma se possibile, scegli quelli che sono fatti sulla base di zucchero e non di saccarosio. Un altro criterio per la scelta è un minimo di coloranti e conservanti. Non esitare a studiare la composizione dei dolci nel negozio, poiché è in gioco la salute delle tue briciole. Se vedi molti ingredienti che non ti soddisfano, sentiti libero di lasciare la zecca sullo scaffale.

Inoltre, tali dolciumi possono alleviare la nausea, quindi per le future mamme questa prelibatezza è una vera salvezza. A proposito, ci sono anche biscotti al pan di zenzero alla menta, sono anche ammessi, mangiano per la salute!

Ad oggi, i dentifrici alla menta sono molto popolari, danno alito fresco e, secondo la pubblicità, sbiancano perfettamente i denti. E in che modo una tale pasta influisce sul corpo di una donna incinta?

Per rinfrescare il respiro, è meglio usare gocce dentali speciali con estratto di menta, che può essere trovato in farmacia. Ma per lo sbiancamento dei denti durante la gravidanza, vale la pena usare diversi decotti e filo interdentale. Il dentifricio, anche il più innocuo secondo i produttori, dovrebbe essere scartato.

• Gomma da masticare alla menta e mentolo

Durante la gravidanza, è vietata qualsiasi gomma da masticare e anche la presenza di estratto di menta piperita in essi non salva. La gomma ha un effetto dannoso sul sistema digestivo e contiene molti conservanti.

Menta piperita: un rimedio esterno durante la gravidanza

Parlando di menta, ricordiamo immediatamente del tè alla menta o delle caramelle con un sapore simile. Ma non tutti sanno che la menta è anche per uso esterno..

• Le foglie di menta fresca vengono applicate su ferite e persino ulcere. Per fare questo, prima devi risciacquare e asciugare i fogli, e solo successivamente attaccarli all'area danneggiata sulla pelle e fissare, ad esempio, con una benda per 3-4 ore. Questo dovrebbe essere fatto ogni giorno fino a quando la ferita inizia a guarire..

• Per il mal di testa, le foglie di menta vengono applicate sulla fronte. Durante la gravidanza, un tale rimedio per il mal di testa è semplicemente indispensabile, poiché in questo momento è vietato qualsiasi farmaco.

• Se una donna incinta è preoccupata per l'artrite o la gotta. i medici consigliano di applicare foglie di menta fresca tritate nei luoghi in cui il dolore è più grave. La menta allevia perfettamente il dolore. Ma cerca di non esagerare con la quantità, poiché anche con un uso esterno può verificarsi una reazione allergica.

• Quando i reumatismi, i medici raccomandano fortemente di fare impacchi con foglie di menta sia fresche che secche.

• Molte donne in gravidanza temono le punture di insetti. Prurito spiacevole e sintomi allergici possono allertare notevolmente una futura mamma. Impacchi di foglie di menta aiuteranno anche a far fronte a questo prurito. Dovresti fare un impacco simile il più rapidamente possibile dopo un morso, quindi l'efficacia della menta sarà la più alta. Basta tagliare le foglie e attaccarle alla zona interessata dagli insetti..

• L'uso del tè alla menta piperita, secondo molti esperti nel campo della medicina, può provocare la scomparsa del latte o una riduzione significativa della sua quantità. Ma con l'uso esterno, la menta è esattamente l'opposto, stimola l'allattamento. Per fare questo, applica le foglie di menta sul petto per 10-15 minuti.

Menta durante la gravidanza: controindicazioni

Non importa quanto sia utile la menta, sebbene possa anche avere un effetto negativo, ci sono alcuni casi in cui l'uso della menta in qualsiasi forma è completamente proibito.

• Flebeurisma

La varicosi ti ha disturbato prima della gravidanza o ha iniziato a disturbare nel terzo trimestre - non è questo il punto, con le vene varicose non puoi usare la menta.

Coloro che hanno problemi con il sistema digestivo dovrebbero rifiutare di prendere il tè dalle foglie di menta e altri prodotti contenenti menta.

Riassumendo quanto sopra, possiamo concludere che i tè alla menta possono essere consumati, ma con moderazione.

L'olio di questa pianta ha un effetto molto favorevole sul corpo, tuttavia, uno specialista dovrebbe prescrivere una terapia con tale olio.

La menta può essere estremamente utile durante la gravidanza per ferite, punture di insetti e mal di testa. La scelta, in ogni caso, rimane con la futura madre.

© 2012—2017 “Opinione delle donne”. Quando si copiano materiali, è necessario un collegamento alla fonte!
Informazioni sui contatti:
Redattore capo del portale: Ekaterina Danilova
E-mail: [e-mail protetta]
Telefono ufficio editoriale: +7 (926) 927 28 54
Redazione: st. Suschevskaya d. 21
Informazioni pubblicitarie

Up