logo

La menta piperita durante la gravidanza è ampiamente utile, che è diventata la ragione della sua popolarità..

Tuttavia, prima di bere le infusioni, è necessario acquisire familiarità con le caratteristiche delle erbe utilizzate, poiché in alcuni casi è possibile avvertirne il danno anziché beneficiarne.

Dettagli di zecca così importanti.

Menta piperita

La menta piperita è un'erba multifunzionale. La pianta combatte efficacemente molti disturbi. I tè alla menta piperita agiscono come segue:

  • eliminare la pigmentazione;
  • è un agente diuretico e coleretico;
  • eccellente antisettico;
  • alleviare crampi, dolore;
  • depressivo;
  • eliminare il vomito, che è interessante per le madri all'inizio della gravidanza;
  • con la menta, puoi liberarti dell'alitosi;
  • trattare i processi infiammatori della pelle;
  • rimuovere i dolori cardiaci;
  • combattere efficacemente le vene varicose;
  • utile per disturbi nervosi, umore basso, che è necessario di nuovo nelle prime fasi;
  • rimuovere i calcoli dai reni e dalla bile.

L'elenco delle proprietà medicinali di una pianta profumata è abbastanza grande.

E se una donna incinta nella lista presentata ha il suo problema, non dovrebbe affrettarsi a prendere un decotto di menta piperita, poiché le foglie di menta piperita sono un medicinale con effetti collaterali e controindicazioni.

Controindicazioni

I tè alla menta possono abbassare la pressione. Pertanto, le donne in gravidanza con anemia e bassa pressione sanguigna non devono lasciarsi trasportare dai farmaci. La categoria "non" comprende le ragazze con test non molto buoni per gli ormoni.

La linea di fondo è che l'estrogeno entra nella pianta.

Presta attenzione all'alta concentrazione di estrogeni in menta. Nelle fasi precoci e tardive della gravidanza, l'ormone femminile è in grado di provocare una contrazione dell'utero, che porta a contrazioni precoci: aborti spontanei e nascite premature.

Inoltre, negli ultimi mesi non è consigliabile bere tisane se la ragazza ha tossicosi.

Come bere?

Se a una donna incinta piace un particolare odore di menta, a volte 1 foglia di tè non causerà nulla di male. Le foglie fragranti possono essere aggiunte con limone a carne, pesce e fegato. Il gusto è più piccante. Ma ancora una volta, stiamo parlando di porzioni minime. Se una ragazza prevede di preparare bevande, senza la raccomandazione di un medico, questo non dovrebbe essere fatto..

Devi sapere che gli oli essenziali sono proibiti, sia per uso esterno che per somministrazione orale!

Per quanto riguarda caramelle e gomme da masticare, non ci sono controindicazioni speciali per loro. Ma, a seconda di quali prodotti dolci sono in mente. Il fatto è che in alcuni dolci e gomme da masticare si aggiungono sostanze chimiche dannose per il bambino. Gli stessi colori e sapori influenzano negativamente il bambino.

Disseta la sete con un drink:

  • 2 fette di limone;
  • 1 foglia di menta;
  • 2 cucchiai di zucchero;
  • 1 tazza di acqua minerale senza gas;
  • 3 cubetti di ghiaccio.

Per ridurre il grado di manifestazione della nausea, una ragazza può cucinare lo stufato di pesce. Per preparare, hai bisogno di salmone rosa 150-200 g. Tagliare i filetti di pesce in strisce di 1 cm di spessore.

Scaldare la teglia, unta con olio vegetale. Metti i pezzi di pesce lì, sale. Salmone rosa cuocere a fuoco basso sotto un coperchio.

Quando il piatto è quasi pronto, aggiungi 2 foglie fresche profumate, versa sopra il succo di limone (1/2 limone).

Il vantaggio della ricetta è che gli ingredienti piccanti rimuovono gli odori sgradevoli, mentre i benefici e il buon gusto vengono preservati. Ma se una ragazza ha una reazione violenta agli agrumi, il piatto non funzionerà.

Un punto importante! Nelle donne in gravidanza, la sensibilità alle spezie aumenta, quindi dovresti stare doppiamente attento prima di bere o mangiare cibi contenenti mentolo.

Recensioni

Per tutta la mia gravidanza ho masticato gomma da masticare al mentolo e mangiato caramelle. Non avrei potuto fare diversamente, soprattutto nelle prime fasi. Non ho aggiunto nulla al cibo, tranne aneto e prezzemolo. Ora sto allattando mio figlio. Quindi vuoi qualcosa di mentolo. Ma non so se le madri che allattano sono ammesse. Qualcuno può dirmelo? Katrina, 21 anni

Sono stato malato per tutto il tempo. Non sapevo nemmeno che le piante dalla testa chiara siano pericolose per le donne in gravidanza. Ora penso, forse il mio drink ha provocato nausea? Ma il dottore non mi ha detto niente del genere. Mi ha visto dolci. E spesso, Mentos puzzava di bocca. Strano, a dire il vero. Posso capire: salvia o camomilla. Ma il pericolo di erba profumata... Sospetto. Lena, 29

Menta durante la gravidanza

Articoli di esperti medici

La menta profumata viene utilizzata come additivo aromatizzante per tè, altre bevande e piatti. È incredibilmente utile e contiene circa il 3% di olio essenziale, oltre a componenti aromatici, tannini, acidi organici, volatili, flavonoidi, vitamine, oligoelementi, ecc..

Menta piperita Ci sono circa venticinque specie e una decina di sottospecie, ma siamo più consapevoli della menta piperita. Altrettanto utili per una persona sono foglie, fiori e germogli. La pianta ha effetti antinfiammatori, antisettici, analgesici, vasodilatatori. La menta piperita è dannosa per tutti i tipi di batteri patogeni nello stomaco, è un sedativo naturale per disturbi nervosi e cardiaci, ripristina perfettamente la forza.

La menta utile e aromatica attira con la sua versatilità e facilità d'uso in cosmetologia, medicina tradizionale, gastronomia. La menta durante la gravidanza, come qualsiasi pianta medicinale, ha le sue indicazioni e controindicazioni.

È possibile coniare durante la gravidanza?

In diverse fonti, le opinioni sull'uso della menta nel processo di gravidanza di un bambino differiscono. L'avvertimento principale riguarda il contenuto in zecca di una grande quantità di ormoni estrogeni, che può provocare parto prematuro.

Tuttavia, i medici stessi considerano la menta per le piante medicinali che possono essere utilizzate durante la gravidanza. Essendo un afrodisiaco naturale, la menta aiuta a ripristinare la libido, che è ridotta di almeno il 40% delle future mamme.

Se ti trovi in ​​una posizione interessante e sei tormentato dalla domanda: "È possibile coniare durante la gravidanza?", Consulta un ginecologo. Molto probabilmente, la risposta sarà sì. La pianta elimina i frequenti mal di testa, efficaci nel trattamento della tosse e del dolore alle orecchie. L'odore della menta aiuta a svenire e vertigini. La menta ha proprietà curative nel trattamento del tratto gastrointestinale, alleviando i crampi allo stomaco, la colica intestinale, normalizzando le feci e migliorando la secrezione biliare. Poche persone conoscono i benefici della menta piperita nel trattamento del dolore muscolare e cardiaco, nonché un mezzo per alleviare il prurito.

Menta durante la gravidanza: controindicazioni

Gli amanti della menta profumata dovrebbero fare attenzione durante la gravidanza. L'assunzione incontrollata di qualsiasi pianta medicinale ha le sue spiacevoli conseguenze, specialmente nel processo di portamento.

La menta piperita durante la gravidanza è associata principalmente alla presenza nella pianta dell'ormone femminile estrogeno, che influenza le contrazioni uterine e favorisce il parto prematuro.

La proprietà della menta piperita per abbassare il tono dei vasi venosi dovrebbe avvertire gli ammiratori di una pianta profumata a pressione ridotta. In presenza di vene varicose, non è inoltre consigliabile utilizzare la menta. L'olio essenziale di menta piperita può causare reazioni allergiche ed è proibito durante la gravidanza..

Tè alla menta durante la gravidanza

I medici ostetrici-ginecologi consigliano di prendere la zecca nella lotta contro i disturbi comuni - tossicosi, bruciore di stomaco, gonfiore.

Il massimo beneficio ed efficacia deriva dal tè alla menta durante la gravidanza. Le donne in posizione possono bere fino a quattro tazze di bevanda aromatizzata al giorno, preparate da una pianta fresca e naturale. Quando acquisti formulazioni già pronte, dai la preferenza alle controparti farmaceutiche con controllo di qualità per evitare ogni tipo di impurità e additivi. È buono combinare la menta con melissa, ribes nero, rosa canina, fragoline di bosco e ribes.

Alle donne incinte piace bere il tè alla menta e notare solo effetti benefici. Il tè alla menta risolve il problema della costipazione, normalizza il sonno ed elimina gli effetti del sovraccarico nervoso.

Menta piperita durante la gravidanza

Di tutte le specie e sottospecie esistenti di menta piperita, la menta piperita per il sapore più forte è più prevalente. Sulla base, vengono preparati cosmetici, medicine, la pianta viene utilizzata anche in cucina.

Prima del periodo di fioritura, la pianta contiene la quantità massima di olio essenziale - mentolo, che può avere un effetto negativo sul feto. È questo fatto, soprattutto alla fine della gravidanza, che rende le donne in grado di essere più attente e di non abusare o addirittura aspettare la zecca.

La menta piperita durante la gravidanza aiuterà a sbarazzarsi della tossicosi dolorosa e ripristinare l'appetito. Per preparare il brodo è necessario un bicchiere di materie prime secche, un litro di acqua bollente e circa un'ora di pazienza. Si consiglia di bere l'infuso a piccoli sorsi (100 ml) a intervalli di diverse ore.

Non abbandonarti alla menta piperita in caso di intolleranza a uno dei componenti che compongono la sua composizione. La menta durante la gravidanza è vietata per l'uso con bassa pressione sanguigna e tendenza alle vene varicose.

Menta e melissa durante la gravidanza

Gli erboristi professionisti concordano con l'opinione pubblica che l'aggiunta di melissa o melissa al tè ha un effetto benefico sulla salute del sistema nervoso, sul metabolismo e sulla qualità del sonno. Tuttavia, apportano alcune correzioni:

  • i tè con melissa e melissa devono essere assunti per periodi non superiori a tre mesi, con una pausa obbligatoria. Una bevanda dolce viene bevuta per il sogno che viene, in quanto ha un pronunciato effetto rilassante e calmante;
  • tre grandi o cinque piccole foglie di menta o melissa sono sufficienti per il tè;
  • fetta di limone - un'aggiunta obbligatoria al tè alla menta per gastrite con bassa acidità.

Menta e melissa durante la gravidanza vengono utilizzate insieme per alleviare i sintomi di tossicosi, al fine di aumentare l'appetito e normalizzare le feci. La melissa ha proprietà curative simili alla menta. Ha un piacevole aroma di limone e aiuta a far fronte all'influenza o al raffreddore durante la gravidanza quando l'assunzione di pillole è indesiderabile. L'effetto diuretico della melissa allevia le donne in gravidanza dal gonfiore.

La melissa, come la menta durante la gravidanza, ha le sue controindicazioni:

  • tendenza a manifestazioni allergiche;
  • bassa pressione;
  • cambiamenti ormonali.

Sulla base delle raccomandazioni degli erboristi per le persone comuni, le donne in gravidanza dovrebbero consultare un medico prima di utilizzare un rimedio a base di erbe.

Decotto alla menta durante la gravidanza

Per migliorare la condizione di desquamazione, perdita di elasticità, incline all'acne e alla pelle acneica, la menta aiuterà durante la gravidanza sotto forma di infusione. Il brodo viene preparato da 1 cucchiaio. materie prime secche, riempite con un bicchiere di acqua bollente. Usato per pulire la pelle del viso e del corpo.

Il decotto di menta durante la gravidanza con radice di valeriana, achillea e fiori di calendula è un ottimo rimedio per la tossicosi. Ogni componente viene preso in 2 cucchiaini, versato con due bicchieri di acqua bollente e filtrato dopo trenta minuti. Prendi 60 ml fino a sei volte al giorno. Puoi aggiungere foglie di menta al cibo o masticarle dopo un pasto per evitare il bisogno di vomitare.

Olio di menta piperita durante la gravidanza

L'aromaterapia nel processo di trasporto di un bambino può diventare, se necessario, un'alternativa al trattamento medico. Gli odori aiutano a trovare la tranquillità, alleviare la fatica, creare un'atmosfera festosa, proteggere dai virus e alleviare la condizione con un raffreddore.

La maggior parte dei problemi comuni durante la gravidanza, come mal di schiena, vene varicose, edema, tossicosi, disturbi delle feci, maggiore emotività - possono essere curati con oli essenziali. Qui si presenta un grande ma il fatto è che l'aromaterapia può influenzare negativamente il feto in via di sviluppo. L'elenco delle composizioni proibite comprende l'olio di menta piperita durante la gravidanza, che contiene una grande quantità di mentolo. L'olio essenziale aumenta l'attività ormonale e può causare sanguinamento.

Un effetto indesiderato può essere ottenuto applicando olio di melissa, che ha un effetto diuretico e favorisce la comparsa delle mestruazioni. L'olio di menta piperita è tossico e abortivo..

Il grado di tossicità è determinato dal metodo di applicazione e dalla qualità dell'olio essenziale stesso. La tecnica più pericolosa è orale, quindi alle donne in gravidanza non è consentito assumere oli all'interno.

Olio essenziale di menta piperita durante la gravidanza

Il periodo di attesa del bambino è un momento in cui dovresti stare attento a prodotti familiari, cosmetici e aromaterapia popolare. Gli oli essenziali sono spesso usati per inalazione usando lampade aromatiche. L'effetto degli esteri sulla gravidanza non è stato ancora studiato. Va anche tenuto presente che gli oli essenziali sono estratti concentrati che non hanno analoghi nel mondo naturale. Pertanto, non possono essere considerati naturali..

L'olio essenziale di menta piperita durante la gravidanza è uno dei più pericolosi a causa dell'effetto embriotropico, cioè che colpisce il feto, portando persino alla sua morte.

Menta quando si pianifica una gravidanza

I medici raccomandano di abbandonare la zecca in qualsiasi forma, se stai solo pensando di avere una prole. Questo avvertimento è dovuto al contenuto di mentolo in menta, che ha un effetto schiacciante sull'attività gonadotropica nel sistema ipotalamo-ipofisario, riducendo l'effetto degli ormoni necessari per il concepimento e il normale corso della gravidanza.

Tuttavia, è opinione opposta che la menta durante la pianificazione della gravidanza sia utile come mezzo per normalizzare il tratto digestivo, rafforzare l'immunità e il sistema nervoso.

È meglio dare la preferenza alla menta appena raccolta o autoessiccata.

Nel mondo ci sono pochissime cose che andrebbero bene a tutti, senza eccezioni, ad eccezione di quelle pulite: acqua e aria. Quindi con le piante medicinali. La menta durante la gravidanza in qualsiasi forma dovrebbe essere usata con attenzione e competenza, in base alle caratteristiche individuali del corpo.

È possibile coniare durante la gravidanza in momenti diversi o no

La menta piperita è una pianta medicinale ampiamente usata che molti di noi conoscono fin dall'infanzia..

Le aziende commerciali coltivano la menta nei vivai come materie prime per la successiva commercializzazione in farmacie e giardinieri ordinari - sui loro siti come integratore preferito di bevande e piatti di pasticceria.

Proprietà utili di menta

Le foglie di menta (e l'intera parte terrestre di questa pianta) contengono olio essenziale, acidi, flavonoidi, vitamine A, C, PP, E, quindi sono molto utili per il corpo umano.

I benefici della menta piperita sono scientificamente provati e riconosciuti da medici ed erboristi.

La menta piperita combatte attivamente i patogeni, dilata i vasi sanguigni, allevia gli spasmi e il dolore, calma il sistema nervoso, ha effetti antiemetici, nonché urinari e coleretici.

Le foglie di questa pianta erbacea migliorano il funzionamento del tratto gastrointestinale, aiutano ad alleviare i sintomi spiacevoli di malattie dermatologiche (prurito, infiammazione della pelle).

La menta viene aggiunta al tè nero o verde, prodotta separatamente o insieme ad altre erbe aromatiche (ad esempio, melissa), un decotto viene preparato dalla menta, che è buono per tosse, mal di gola e problemi digestivi.

È possibile coniare durante la gravidanza

Nella vita di una donna c'è un periodo speciale in cui il suo corpo inizia a lavorare per due e in un modo molto speciale. Questo periodo è chiamato gravidanza, durante il quale una donna regola le sue abitudini, anche nutrizionali, in relazione ai nuovi bisogni del corpo.

Ogni medico che osserva la gravidanza avverte le future mamme che durante la gravidanza dovresti astenersi dall'assumere farmaci.

Per quanto riguarda la medicina tradizionale, che include la menta, la loro ricezione è possibile, ma solo in completa assenza di complicanze della gravidanza e altre controindicazioni.

Controindicazioni

La menta piperita durante la gravidanza è assolutamente controindicata se una donna ha almeno uno dei seguenti problemi di salute e caratteristiche del corpo:

  1. Tono uterino aumentato nel primo trimestre;
  2. La probabilità di parto pretermine nel terzo trimestre (nelle fasi successive);
  3. Bassa pressione sanguigna;
  4. Malattia del fegato
  5. Nefropatia
  6. Problemi alla cistifellea;
  7. Intolleranza ad allergia e mentolo.
Aumento del tono uterino nel primo trimestre

Ricette alla menta per trattare e alleviare la gravidanza

Per le donne che non hanno controindicazioni, i medici raccomandano la menta piperita per combattere l'insonnia, l'irritabilità, il trattamento della gastrite cronica, la costipazione, il gonfiore, l'eccessiva formazione di gas, prevenire e ridurre il vomito e la nausea in caso di tossicosi ed eliminare il gonfiore.

Le forme consentite di utilizzo di menta piperita sono tè, decotti e infusi.

È bene bere il tè alla menta durante la gravidanza la sera prima di andare a letto in modo che il sonno sia profondo e calmo..

Un cucchiaino di erba secca o circa cinque foglie di menta fresca viene versato con un bicchiere di acqua bollita e infuso per circa mezz'ora, dopo di che la bevanda è pronta da bere.

Il tè alla menta piperita è anche utile per combattere la nausea in caso di bassa acidità dello stomaco e può essere aggiunto a piacere limone, zucchero o miele..

Con bruciore di stomaco, nausea, crampi nello stomaco e nell'intestino, nonché con il raffreddore, un'infusione di foglie di menta è efficace.

Per la sua preparazione, due cucchiai di materie prime farmaceutiche vengono versati con mezzo litro di acqua bollente e conservati per circa 20 minuti in un thermos o in qualsiasi altro contenitore avvolto in un asciugamano o coperto con uno speciale pad riscaldante per preparare il tè. Puoi bere un'infusione di un quarto di tazza 3-4 volte al giorno.

Inoltre, l'infuso aiuta a combattere i problemi dermatologici comuni nelle donne in gravidanza: acne, pigmentazione, perdita di elasticità della pelle, peeling e prurito.

Per scopi cosmetici, puoi preparare un'infusione più concentrata (1 cucchiaio di erba per 150 ml di acqua) e pulire viso, collo, decolleté, spalle e schiena (se necessario) con un dischetto di cotone inumidito..

In caso di perdita di appetito e come sedativo per le donne in gravidanza, un medico osservatore può raccomandare di bere un brodo di menta: due cucchiai di menta secca o dieci foglie fresche vengono versati con due bicchieri di acqua bollente e fatti bollire a fuoco basso per circa cinque minuti, dopodiché il brodo risultante si raffredda e viene filtrato. Prendi un decotto di 1/3 - 1/2 tazza 2-3 volte al giorno prima dei pasti.

Quando non è possibile bere il tè alla menta o all'infuso, le foglie di menta fresca, che possono essere aggiunte al cibo o masticate separatamente, nonché compresse o losanghe di menta, aiuteranno a prevenire la nausea.

Alle donne in gravidanza è severamente vietato assumere olio essenziale di menta piperita perché contiene troppo mentolo, il che aumenta significativamente il rischio di effetti avversi.

L'olio di menta piperita durante la gravidanza può essere utilizzato solo esternamente e solo in assenza di reazioni allergiche. Ad esempio, puoi aggiungerlo alla lampada dell'aroma o al bagno, saranno sufficienti quattro gocce.

Le coppie di olio di menta piperita hanno un effetto benefico sulla psiche, calmano i nervi e mettono in ordine i pensieri, il che è particolarmente importante per le donne in posizione. La cosa principale da ricordare è che l'acqua del bagno non dovrebbe essere calda.

Menta durante la gravidanza: tutti i pro e i contro

Le donne incinte ascoltano spesso raccomandazioni per consumare il maggior numero possibile di prodotti naturali. Molti proprio in questo periodo di vita iniziano a unirsi alla medicina tradizionale, per non danneggiare il nascituro con potenti farmaci. Tuttavia, va ricordato che la gravidanza è un momento in cui una donna deve osservare una maggiore cautela nell'uso di rimedi naturali. Non solo la medicina tradizionale, ma anche i medici a volte consigliano alle donne di usare la menta piperita come rimedio per la nausea o un lieve sedativo naturale. Tuttavia, ci sono suggerimenti opposti, fino a un divieto di questo prodotto. Proviamo a capire le complessità della menta durante la gravidanza.

La più antica erba medicinale

La menta piperita (lat. Méntha) è il nome comune per il genere di piante appartenenti alla famiglia delle Lamiaceae. La menta è conosciuta dall'uomo fin dall'antichità. Ad oggi, la gamma della sua applicazione è piuttosto ampia. A causa degli oli essenziali contenuti in questa pianta, tannini, fellandrens, flavonoidi, amarezza e altri elementi, la menta viene utilizzata in profumeria, cosmetologia, cucina, medicina tradizionale e farmacologia moderna.

La menta è stata a lungo utilizzata come medicinale, integratore alimentare aromatico e prodotto per la cura del corpo.

  1. Aiuta con vari disturbi digestivi come flatulenza, coliche, crampi allo stomaco, diarrea e costipazione.
  2. La menta ha un buon effetto antiemetico, quindi si consiglia di usarla per combattere gli attacchi di nausea.
  3. Per il raffreddore, la menta piperita viene utilizzata come antisettico ed espettorante..
  4. La menta piperita è un'eccellente cura naturale per il mal di testa grazie ai suoi effetti antispasmodici e vasodilatatori..
  5. Oltre a quanto sopra, questa erba è un meraviglioso sedativo naturale..

Menta piperita e altre varietà

Ad oggi, 25 varietà di questa pianta sono state identificate e descritte, solo alcune delle quali sono coltivate e utilizzate dall'uomo. Considera i tipi più famosi:

    Menta piperita. Molto spesso per scopi medicinali (sia nella medicina tradizionale che in farmacologia) viene utilizzato questo particolare tipo di zecca ed è anche coltivata su scala industriale per la produzione di medicinali e additivi alimentari. Questa menta è utilizzata nel trattamento di una vasta gamma di malattie del tratto gastrointestinale e del tratto respiratorio. A causa delle sue proprietà antisettiche, è indispensabile per il raffreddore e grazie alla sua capacità di abbassare la pressione sanguigna, espandendo i vasi sanguigni, viene spesso utilizzato per il mal di testa.

Questa zecca può essere acquistata in quasi tutte le farmacie. Ciò è dovuto alle sostanze biologicamente attive contenute nelle sue foglie e fiori e una grande quantità di olio essenziale.

Il suo insolito nome catnip deve il suo effetto eccitante ai rappresentanti della famiglia dei gatti.

Melissa, come la menta piperita, è venduta in farmacia, è ufficialmente considerata una medicina ed è dotata di istruzioni mediche per l'uso.

Video: i benefici e gli usi della menta piperita

Tossicosi del primo trimestre e altre indicazioni per la nomina della zecca in una donna incinta

L'elenco delle indicazioni per la nomina dell'infusione di menta durante la gravidanza è piuttosto ampio:

    Tossicosi. Forse, il problema quasi universale delle donne durante l'attesa di un bambino è la nausea e il vomito nelle prime fasi, e qui la zecca può essere uno strumento indispensabile. Il tè alla menta o le pastiglie alla menta per l'assorbimento calmano gli attacchi di nausea. Inoltre, la menta neutralizza gli effetti delle tossine, contribuendo a sopravvivere a questo periodo spiacevole..

Acquista caramelle alla menta o compresse di menta piperita in farmacia. Cerca di non acquistare caramelle al mentolo nei reparti di pasticceria: molto probabilmente, si basano su un sapore artificiale.

La tintura di alcol sulla menta per le future madri è strettamente controindicata per l'ingestione.

Se il medico ti ha permesso l'inalazione di vapore caldo, devi aggiungere 1 goccia di olio essenziale di menta piperita all'acqua calda e respirare in coppia. È importante ricordare che la durata della procedura non deve superare i 5 minuti.

Un impacco sulla fronte con l'aggiunta di 2-3 gocce di olio di menta piperita aiuta con l'emicrania.

Inoltre, è possibile arricchire i cosmetici finiti con olio essenziale di menta piperita. Dosaggio raccomandato: 1-2 gocce di olio per 10 ml di olio base.

Un bagno caldo con olio di menta piperita può anche avere un effetto rilassante. Per fare un bagno, è necessario mescolare 3 gocce di olio essenziale con una piccola quantità di latte e versare questa soluzione nell'acqua del bagno.

Controindicazioni e possibili effetti dannosi sulla gravidanza

Come puoi vedere, la gamma di utilizzo della menta è piuttosto ampia. Va notato che nelle istruzioni per l'uso medico della menta piperita, solo la sua intolleranza individuale è indicata come controindicazioni. Tuttavia, la menta ha una serie di controindicazioni piuttosto gravi durante la gravidanza:

  • Bassa pressione. Se la pressione sanguigna di una donna incinta è già inferiore al normale, non dovrebbe usare la menta, in modo da non abbassarla a un punto critico.
  • Phlebeurysm. Molte donne hanno questo problema durante la gravidanza. Le informazioni attualmente disponibili sull'uso della menta in questa malattia sono contraddittorie. Alcune fonti raccomandano di limitare l'uso della menta se una donna si trova ad affrontare un problema di infiammazione delle vene, perché le sostanze contenute in questa pianta possono causare esacerbazioni. Altre fonti offrono ricette per il trattamento delle vene varicose usando foglie di menta..

Possiamo sicuramente affermare che una donna incinta non dovrebbe auto-medicare secondo le ricette di Internet. Di fronte al problema delle vene varicose, è necessario prima consultare uno specialista.

Rischio potenziale nelle fasi iniziale e tardiva

Va notato che sulla questione dell'effetto sul corpo femminile dei fitoestrogeni contenuti nella zecca, le opinioni dei medici sono ambigue. Esperti nel campo della perinatologia N.P. Shabalova e Yu. V. Tsveleva indicano che il pericolo è solo in caso di superamento di dosi ragionevoli di erbe contenenti fitoestrogeni:

Alcune piante (luppolo, liquirizia, stimmi di mais, salvia, menta) contengono una grande quantità di estrogeni (progestinici). L'erba di San Giovanni, la camomilla, la achillea, il trifoglio d'oca stimolano la funzione estrogenica delle ovaie, interrompendo l'equilibrio ormonale. Con dosi crescenti e in determinate condizioni, l'uso di queste piante medicinali può portare a parto prematuro e aborto spontaneo.

Shabalova N.P., Tsveleva Yu.V..

http://spravka.komarovskiy.net/lekarstvennye-rasteniya-primenenie-kotoryx-protivopokazano-beremennym-zhenshhinam.html

Mentre l'autore di un gran numero di libri sul tema della salute delle donne e dei preparativi per la gravidanza e il parto, E. P. Berezovskaya parla più chiaramente su questo tema:

La menta piperita (Mentha piperita) è un emmenagogo, cioè può causare contrazioni uterine e sanguinamento uterino. La menta (Mentha pulegium) ha un effetto abortivo e tossico, può influire negativamente sul fegato e sul sistema nervoso. Non raccomando tisane medicinali durante la gravidanza, soprattutto nelle prime fasi.

Berezovskaya E. P.

http://www.komarovskiy.net/faq/beremennost-i-myatnyj-chaj-mozhno-li-pit.html

Pertanto, va ricordato che la menta piperita durante la gravidanza deve essere usata con cautela. Ricorda ancora che è meglio consultare prima un medico personale e ascoltare le sue raccomandazioni.

In quale forma puoi usare la menta e in quale no

Foglie verdi odorose

La futura mamma può semplicemente masticare la menta fresca per alleviare un attacco di nausea, aggiungere insalate, bevande, dessert e persino pasticcini. Innanzitutto, l'erba dovrebbe essere lavata e asciugata. La cosa principale è che non puoi mangiare la menta fresca in mazzi, molto probabilmente, il medico ti consiglierà di limitarti a 3-4 foglie al giorno.

Se macini le foglie in una ciotola del frullatore, daranno più sapore al piatto..

Il piacere di bere un tè aromatizzato

Spesso, per stabilire un regime di consumo durante la gravidanza, si consiglia alle donne di limitare il consumo di caffè, tè neri e verdi a causa del loro forte effetto tonico, nonché della capacità di rimuovere grandi quantità di acqua dal corpo. Al fine di mantenere l'equilibrio idrico ottimale necessario per un corretto metabolismo, si consiglia di passare alle tisane. Il tè alla menta è tra i preferiti senza dubbio delle future mamme, poiché la menta non influisce negativamente sulla salute e sullo sviluppo dell'embrione.

Il tè alla menta ha una bassa concentrazione di mentolo e non è controindicato per le donne in gravidanza nella quantità di 1-2 tazze al giorno

Il modo più semplice per consumare la menta piperita è prepararlo come qualsiasi tisana. Dovresti prendere 2-3 cucchiaini di foglie secche tritate e versarle 500 ml di acqua calda.

Poiché l'acqua bollente, di norma, distrugge vitamine e minerali, non dovresti usare acqua troppo calda.

La bevanda deve essere infusa per 20-30 minuti. Spesso si consiglia di bere il tè alla menta in forma fredda, preferibilmente prima dei pasti.

La menta può essere aggiunta a diverse bevande, sia calde che fredde

Puoi aggiungere un po 'di menta secca al tè nero o verde debole..

Come prescritto dal medico - infusione e decotto

L'infuso e il brodo sono liquidi molto più concentrati del tè. Bere loro durante la gravidanza è consentito solo per indicazioni specifiche e secondo il regime prescritto dal medico.

Le piante medicinali, come le compresse, hanno controindicazioni ed effetti collaterali.

Secondo la guida medica, le foglie di menta sono indicate per nausea, vomito e coliche

È meglio acquistare foglie di menta in farmacia, poiché le erbe che vanno in vendita passano attraverso un controllo di alta qualità. Le istruzioni per l'uso medico delle foglie di menta piperita indicano il seguente metodo di preparazione dell'infusione:

  • 3 sacchetti filtro (4,5 g) sono collocati in piatti di vetro o smaltati;
  • versare 200 ml di acqua bollente;
  • coprire e insistere per 15 minuti, premendo periodicamente sui sacchetti con un cucchiaio;
  • i sacchetti vengono schiacciati;
  • il volume dell'infusione risultante viene regolato con acqua bollita a 200 ml.

L'infusione viene preparata da materie prime non imballate asciutte in un modo leggermente diverso: un cucchiaio di materie prime (circa 5 g) in un contenitore smaltato viene versato con un bicchiere di acqua bollita calda e fatto bollire in un bagno di acqua bollente sotto il coperchio, mescolando per 15 minuti, quindi raffreddato a temperatura ambiente e filtrato. Il volume di infusione con acqua bollita viene regolato su una quantità di 200 ml.

L'infuso di menta viene assunto per via orale in una piccola quantità una o più volte al giorno, di solito un medico lo prescrive prima dei pasti. Agitare il liquido prima dell'uso..

Nella medicina popolare si trovano spesso ricette per il brodo di menta. Vale la pena notare che solo un'infusione è considerata un mezzo scientificamente approvato. Il brodo a causa della lunga ebollizione, digestione, ha una composizione chimica diversa. Pertanto, verificare con il medico che cosa prescrive esattamente e per quale scopo.

Caramelle di olio essenziale e menta piperita

È importante sapere che mangiare olio essenziale di menta piperita durante la gravidanza è strettamente controindicato. Se il contenuto di oli essenziali nelle foglie, nei fiori e negli steli di menta varia dal 3 al 7%, l'olio essenziale è un prodotto puro e, quindi, il suo effetto viene amplificato molte volte. Per questo motivo, in nessun caso dovresti aggiungerlo a tè o pasticcini e mangiare in qualsiasi altro modo. L'olio essenziale di menta piperita, come menzionato sopra, può essere utilizzato entro limiti ragionevoli per bagni, inalazioni e compresse.

Anche l'uso cosmetico di oli essenziali durante la gravidanza dovrebbe essere concordato con il medico

Va tenuto presente che non tutti i moderni prodotti alimentari e medicinali con un odore e un sapore di menta contengono davvero menta. L'industria chimica ha da tempo imparato a sintetizzare il gusto e l'aroma della menta piperita, quindi non un estratto vegetale naturale viene spesso aggiunto ai prodotti alimentari, ma il mentolo ottenuto con un metodo sintetico. Naturalmente, tali prodotti non hanno un effetto terapeutico. Inoltre, il mentolo artificiale può anche causare allergie..

La maggior parte delle caramelle alla menta contiene mentolo artificiale.

Una donna incinta dovrebbe studiare attentamente le etichette degli alimenti consumati per le sostanze costituenti..

Recensioni delle donne

Vedendo un elenco di controindicazioni per l'uso della menta piperita, una donna in una posizione interessante può spaventare seriamente le conseguenze. Tuttavia, le recensioni sull'uso della menta in previsione del bambino sono per lo più positive.

Non succederà nulla. Ho mangiato i suoi grappoli in gravidanza.

Alice

https://www.babyblog.ru/community/post/happypregn/1810719

L'intero primo trimestre del tè alla menta è stato salvato dalla tossicosi e non solo io.

Margherita

https://www.babyblog.ru/community/post/happypregn/1810719

Ma ci sono avvisi:

Adoro la menta, mia madre la coltiva e la asciuga per me, la faccio solo, ma l'ho dimenticata per un po 'di tempo, e poi ho bevuto molto, e oggi ho bevuto una tazza e in qualche modo i cretini per il secondo giorno, quindi ho deciso di smetterla. Quindi sii attento.

Marusya romanova

http://www.baby.ru/community/view/22562/forum/post/195682529/

Comunque sia, non dovremmo dimenticare che le reazioni di ogni persona sono individuali ed è meglio ascoltare i sentimenti e i consigli del medico, usando saggiamente qualsiasi prodotto, non importa quanto siano utili.

Si può concludere che, sebbene la menta sia una pianta molto utile che aiuta ad alleviare alcuni sintomi spiacevoli, le sue controindicazioni non devono essere trascurate. Come dice la vecchia saggezza: "Tutto è veleno, tutto è medicina". L'uso attento della menta con un occhio ai propri sentimenti e opinioni degli specialisti porterà una donna in attesa di un bambino solo gioia e salute.

Posso usare la menta piperita durante la gravidanza??

Tipi di menta

La menta è un'erba perenne, senza pretese per l'ambiente. La pianta cresce su terreni coltivati, non richiede frequenti annaffiature e luce solare costante. La prima menzione della zecca è attribuita al mondo antico della storia dell'umanità. Ora la gente conosce diverse centinaia di tipi di menta: menta di limone, Ombalo, menta riccia, catnip, menta di palude, ecc..

La menta piperita è considerata il tipo di pianta più popolare in farmacologia. È stato ottenuto incrociando diverse varietà di erba nel Regno Unito. La menta piperita ha una grande percentuale di mentolo, è la base per la creazione di alcuni farmaci.

La composizione e i benefici della menta

In medicina, gli steli e le foglie di menta sono apprezzati, poiché contengono una grande quantità di mentolo - il principale ingrediente attivo. Il composto chimico blocca i recettori del dolore sulla pelle, indebolendo il segnale che va ai centri del cervello. Grazie a questo effetto, la menta piperita può essere utilizzata come anestetico locale..

Il mentolo ha un effetto terapeutico sullo strato muscolare liscio del corpo umano. Grazie a questa proprietà, la menta fresca ha un effetto antispasmodico sugli organi cavi del tratto gastrointestinale: stomaco, intestino tenue e crasso, cistifellea e suoi dotti. Il mentolo allevia l'eccessiva tensione muscolare delle strutture anatomiche elencate.

L'effetto della menta sui muscoli lisci delle arterie è di espandere il loro lume. Per questo motivo, la pianta contribuisce al flusso di sangue al cuore, migliorando la circolazione sanguigna nel corpo. Il mentolo può anche abbassare leggermente la pressione sanguigna..

Il mentolo ha un effetto rinfrescante, causando uno spasmo riflesso dei capillari della pelle. Con una diminuzione del diametro dei vasi esterni, si osserva un'espansione riflessa delle arterie interne - questo effetto migliora le proprietà benefiche della menta.

Con l'uso locale e interno, il mentolo ha un effetto antisettico. Il composto chimico provoca la morte di molti organismi patogeni, stimola la sintesi di anticorpi protettivi. L'olio essenziale di menta piperita è usato come antinfiammatorio, allevia il dolore, il gonfiore e il rossore..

Il mentolo e altre sostanze che compongono la menta piperita hanno un effetto benefico sul corpo umano, rafforzano la sua immunità generale e compensano la carenza di vitamine. La pianta stimola la digestione, attiva il fegato, il pancreas e le ghiandole salivari, migliora l'appetito. Gli oli aromatici alla menta piperita contribuiscono al rapido svuotamento dell'intestino, prevenendo il ristagno del cibo in esso.

I flavonoidi e altri componenti vegetali attivano il sistema urinario. La menta piperita migliora la funzione di filtrazione dei reni, che aiuta ad eliminare l'edema. Il mentolo ha un effetto antispasmodico sugli sfinteri della vescica e degli ureteri.

La menta contiene fitoormoni simili nella struttura molecolare agli ormoni sessuali femminili. Per questo motivo, la pianta aumenta gli effetti degli estrogeni, riduce la quantità di testosterone.

Formulazioni di menta

La menta durante la gravidanza può essere utilizzata cruda o essiccata come integratore di tè. Questo metodo di applicazione della pianta è il più sicuro per la futura mamma e bambino. Le foglie di tè pronte con la menta sono vendute in farmacia sotto forma di una collezione mono in sacchetti.

Un'altra forma di menta piperita è l'estratto secco. Da esso puoi fare un decotto e un'infusione di menta, che sono sicuri per il feto e sono ammessi durante la gravidanza. Le caramelle alla menta piperita sono un'altra forma di rilascio di droghe che non è vietata alle future mamme..

Inoltre, la tintura di menta, un farmaco a base di alcool etilico, viene venduta in farmacia. Questa forma di rilascio non è utilizzata per il trattamento di donne in gravidanza, poiché l'alcol ha un effetto negativo sullo sviluppo del nascituro.

Nel moderno mercato farmacologico, ci sono molti preparati a base di menta. I più famosi sono unguento di boromentolo, menovazina, validolo e compresse di pectusina, gocce di eucatolo. Durante il periodo di gestazione, i medicinali elencati possono essere utilizzati solo dopo aver consultato un medico.

Termini e condizioni di conservazione

La menta secca deve essere conservata in un luogo buio e asciutto, a una temperatura dell'aria non superiore a 25 gradi. La durata di conservazione delle materie prime medicinali è di 24 mesi. La pianta deve essere conservata lontano dai bambini, in presenza di segni di decomposizione non mangiare all'interno. La durata di conservazione del brodo e dell'infusione finiti è di due giorni.

Indicazioni per l'uso della menta

La menta per le donne in gravidanza è indicata in presenza dei seguenti sintomi:

dolore all'addome;

dolore al cuore;

ipertensione arteriosa essenziale;

Esistono anche prove di un effetto sedativo dei preparati di menta piperita. Pertanto, la pianta può essere utilizzata per alleviare nevrosi, irritabilità, stress emotivo. Un'altra indicazione per la menta piperita è l'insonnia e altri problemi del sonno..

L'effetto della menta sul nascituro

La menta stessa non ha un effetto negativo sul corpo del nascituro. Negli studi clinici, gli specialisti non hanno rivelato un effetto teratogeno (stimolando lo sviluppo di malformazioni e anomalie congenite) della pianta sul feto.

Tuttavia, nelle prime fasi della gestazione, si verifica la formazione di tutte le strutture anatomiche dell'embrione. Qualsiasi fattore ambientale può causare disturbi nella posa dei tessuti, che porterà a patologie congenite. Ecco perché, nel primo trimestre di gravidanza, una donna dovrebbe rifiutare di assumere qualsiasi farmaco, anche di origine naturale, se possibile.

Con riserva di dosaggio, tè, infuso e decotto di menta durante la gravidanza sono assolutamente sicuri nel 2 ° e 3 ° trimestre. Tuttavia, le future madri devono ricordare che la pianta è un forte allergene e inserirla con cautela.

Altri preparati alla menta non sono raccomandati per l'uso durante la gravidanza. I fitormoni, che fanno parte della pianta, possono avere un effetto pericoloso sull'utero: aumentarne il tono. La menta può provocare un parto prematuro nelle ultime fasi della gestazione.

Istruzioni per l'uso

La quantità di menta consumata al giorno è selezionata dal medico, non deve essere abusata dalla pianta. Di solito durante la gravidanza è consentito assumere non più di 5-6 foglie fresche al giorno o 2-3 grammi di materie prime secche.

Per preparare il tè, una donna può usare miscele già pronte da una farmacia o fare da sola le foglie di tè. Per questo, la futura mamma dovrebbe raccogliere le foglie di menta, adagiarle sulla carta e lasciarle asciugare in un luogo fresco e buio per 2-3 settimane. Inoltre, una donna può aggiungere una pianta fresca al tè nero o verde. Non è consigliabile bere più di 2-3 bicchieri di bevanda in un giorno.

Per un gusto insolito e un potenziamento dell'effetto terapeutico, si consiglia di aggiungere non solo menta piperita, ma anche piante come origano, zenzero o timo al futuro tè della madre. Prima di usarli, una donna incinta dovrebbe consultare un medico.

L'infuso di menta è fatto con estratto secco. Si consiglia di prendere un cucchiaio di materiale vegetale, versarlo con 0,2 litri di acqua bollente. Il liquido deve essere chiuso con un coperchio e riscaldato a bagnomaria per 15 minuti. Quindi l'infusione deve essere raffreddata e filtrata.

Il decotto di menta è anche fatto da estratto secco. Per cucinare, devi prendere 5 grammi di materiale vegetale, quindi versarlo con 200 millilitri di acqua bollita. Il liquido deve essere infuso per 1 ora, quindi spremere il precipitato e filtrare la bevanda.

Controindicazioni

In nessun caso dovresti usare la menta per le persone che hanno le seguenti controindicazioni:

    reazioni allergiche alla pianta;

Vene varicose;

ulcera peptica dello stomaco e del duodeno nella fase acuta;

insufficienza cardiaca cronica;

Effetti collaterali

L'effetto collaterale più comune dopo aver mangiato una pianta è una reazione allergica. Di solito compaiono sotto forma di eruzioni cutanee come orticaria o dermatite. Molto meno spesso, le allergie alimentari possono scatenare asma, angioedema, shock anafilattico..

La menta ha un effetto vasodilatatore, quindi con un uso prolungato può provocare ipotensione arteriosa - un calo cronico della pressione sanguigna. La malattia si manifesta con debolezza, pallore della pelle, cattiva salute, interruzioni nel lavoro del cuore.

Riducendo il tono delle vene, la menta può essere la causa dello sviluppo di tali complicanze vascolari come emorroidi, tromboflebite. Con una somministrazione prolungata e incontrollata in soggetti con una predisposizione, la pianta provoca vene varicose.

Molto raramente, a causa dell'effetto rilassante sullo strato muscolare degli organi del sistema urinario, la pianta ha causato incontinenza urinaria. A volte la menta ha influito negativamente sul tratto digestivo, contribuendo al bruciore di stomaco, allo sviluppo di ulcera peptica, diarrea e dolore allo stomaco.

Con l'assunzione incontrollata, la menta ha un effetto inibitorio non sul sistema nervoso centrale. L'erba compromette la memoria, riduce la capacità di concentrazione. Inoltre, la pianta può causare uno stato apatico e depressivo nell'uomo. L'uso a lungo termine di menta piperita contribuisce alla sonnolenza e alla ridotta irritabilità..

Analoghi di menta piperita

La melissa è una pianta medicinale che ha un effetto simile alla menta sul corpo umano. I preparati a base di questa erba migliorano la funzione digestiva, alleviano la nausea e il vomito e contribuiscono al normale funzionamento del sistema cardiovascolare. Inoltre, la melissa ha un effetto benefico sulle condizioni generali di una persona, ha un effetto calmante sul sistema nervoso centrale. La pianta può essere acquistata in farmacia sotto forma di raccolta a secco e tè. Queste forme di rilascio sono consentite per l'uso durante l'intero periodo di gravidanza.

La camomilla è un'altra pianta medicinale, viene venduta sotto forma di materiali vegetali secchi. I benefici delle erbe sono effetti antispasmodici e antisettici sul corpo. La camomilla è usata per trattare patologie del tratto gastrointestinale, malattie infettive, ipertensione. Inoltre, la pianta ha un effetto sedativo ed emostatico. L'infuso e la camomilla possono essere usati dal 1 ° trimestre di gravidanza.

Motherwort - un farmaco prodotto sotto forma di materie prime secche, compresse e tinture. Durante la gravidanza, alle future mamme si consiglia di utilizzare solo decotto e tè dalla pianta, poiché le forme di rilascio industriali possono contenere sostanze nocive. Motherwort ha un effetto sedativo, ha un effetto benefico sul funzionamento del cuore, riduce la frequenza cardiaca, ma aumenta la forza delle contrazioni del miocardio. La pianta viene anche utilizzata per trattare l'ipertensione nelle fasi iniziali della malattia..

È possibile bere il tè alla menta durante la gravidanza e come farlo correttamente?

Caratteristiche di menta piperita


La menta piperita è una pianta perenne, divisa in 300 varietà. Solo 25 specie vegetali sono attivamente utilizzate in medicina. Una caratteristica distintiva della menta è il suo aroma e gusto specifici. Contiene mentolo, famoso per la sua azione antisettica e antispasmodica..

La menta è apprezzata per l'effetto diaforetico, che è importante nello sviluppo del raffreddore. Facilita istantaneamente la respirazione ed elimina la tosse. La menta piperita è usata per ipertensione e mal di testa. Si è anche affermata come un rimedio efficace per l'insonnia. La pianta è ricca di vitamine e minerali. La composizione comprende i seguenti componenti:

  • manganese;
  • zinco;
  • vitamine A, PP, B9, B6, B5, B2, B1 e C;
  • fosforo;
  • ferro;
  • rame;
  • calcio;
  • sodio;
  • potassio.

In cucina vengono utilizzate foglie di menta. Quando essiccati, fanno parte di condimenti e salse. Le foglie fresche vengono utilizzate per decorare dessert e bevande. Uno dei drink più popolari è il tè alla menta caldo. Ha un effetto rilassante e calmante..

La pianta è ampiamente usata nell'industria cosmetica come profumo. In medicina, la menta piperita viene aggiunta a unguenti, creme, compresse e gocce. Fa parte di Valocordin e Zelenin. Gli oli di menta piperita includono pillole e sciroppi per la tosse. Le proprietà benefiche della pianta includono quanto segue:

  • eliminazione dei sentimenti di ansia;
  • effetto analgesico;
  • rimozione dell'infiammazione;
  • effetto coleretico;
  • aiutare con il vomito;
  • effetto tonico;
  • effetto espettorante;
  • sollievo respiratorio
  • diminuzione della temperatura corporea.

Su una nota. 100 grammi di pianta fresca contengono 70 kcal.

Menta durante la gravidanza: pro e contro

La menta profumata è probabilmente familiare a tutti. Viene aggiunto alle bevande, usato in cucina, come decorazione per i piatti, e gli olii essenziali e le infusioni sono usati nella medicina popolare e tradizionale. La pianta sta guarendo e qualsiasi medicina, anche completamente naturale, ha le sue indicazioni e controindicazioni. È consentita la zecca durante la gravidanza??

Puoi trovare la risposta a questa domanda acquisendo familiarità con le proprietà benefiche della pianta, nonché i suoi effetti sul corpo della futura madre. Perché la menta è preziosa, quando e come viene utilizzata?

Posso usare la menta piperita durante la gravidanza??

Esistono circa 20 varietà di menta, ma la menta piperita è meglio conosciuta. Fu lei che entrò saldamente nella nostra vita quotidiana. La pianta contiene acidi organici, olii essenziali, volatili, tannini, flavonoidi, vitamine e minerali. Come vengono utilizzate materie prime, germogli, foglie e infiorescenze..

La menta è un prodotto contenente estrogeni, quindi si ritiene che possa provocare un inizio precoce del travaglio. Ma non aver paura, perché il pericolo è solo l'uso eccessivo di questa pianta.

Nel normale corso della gravidanza, la menta (con moderazione) non influisce negativamente sulla salute di madri e bambini. I medici lo attribuiscono ai mezzi consentiti durante il periodo di gravidanza del bambino. Molti medici raccomandano addirittura di usare il tè alla menta per eliminare i sintomi di tossicosi, mal di testa e altri disturbi che sono comuni nelle donne in gravidanza..

I benefici e i danni della menta piperita durante la gravidanza

La menta ha un effetto antinfiammatorio, analgesico, diuretico, antisettico, sedativo e vasodilatatore sul corpo umano. Aiuta a ripristinare la forza, normalizzare lo stato dei disturbi nervosi e aumento dell'ansia, allevia i batteri patogeni nello stomaco.

Una bella caratteristica della menta piperita è la sua capacità di migliorare le condizioni della pelle. Le infusioni di questa pianta possono essere utilizzate per combattere l'acne e le macchie dell'età sul viso, che spesso compaiono nelle future mamme, nonché per la loro prevenzione. Maggiori informazioni sul trattamento delle eruzioni cutanee durante la gravidanza →

Per le sue proprietà, la menta piperita durante la gravidanza viene utilizzata con l'approvazione del medico curante nelle seguenti condizioni:

  • insonnia;
  • gastrite cronica;
  • vomito e nausea con tossicosi;
  • tendenza all'edema;
  • costipazione e flatulenza;
  • irritabilità.

Un effetto collaterale del consumo di una grande quantità di menta piperita può essere l'ipertonicità uterina, che crea il rischio di parto prematuro o aborto spontaneo. Inoltre, la pianta può causare una reazione allergica..

Separatamente, vale la pena menzionare l'olio essenziale a base di menta piperita. La concentrazione del principio attivo (mentolo) in esso è troppo elevata, motivo per cui aumenta il rischio di effetti indesiderati durante il suo utilizzo. Per questo motivo, l'olio è severamente vietato alle donne in gravidanza..

Dosaggio e amministrazione

La forma raccomandata di usare la menta per la futura mamma sono tè, infusi o decotti. Inoltre, per la loro preparazione è consentito utilizzare solo materie prime di farmacia. Un tale prodotto è ecologico e le buste speciali con il dosaggio ottimale sono convenienti per preparare il tè.

La menta durante la gravidanza viene utilizzata secondo una serie di regole:

  1. Non bere più di 3-4 tazze di tè al giorno.
  2. È meglio bere la bevanda prima di coricarsi, poiché ha un effetto calmante e rilassante..
  3. Il corso di menta piperita non dovrebbe durare più di 3 mesi.

tè alla menta

Per preparare il tè alla menta piperita, 1 bustina standard (è possibile sostituire 1 cucchiaio. L. Prodotto secco o quattro foglie fresche) viene posto in una tazza di medie dimensioni e versato con acqua bollente. Bere insistere 5-10 minuti.

Puoi bere il tè alla menta sia fresco che caldo. A piacere, zucchero, miele si aggiungono ad esso, alcune donne preferiscono mettere anche una fetta di limone in una tazza. Tale bevanda è utile per l'acidità di stomaco e combatte con successo la nausea nelle donne in gravidanza..

Infuso di menta piperita

Se le condizioni della pelle della futura madre peggiorano, compaiono acne, desquamazione, macchie dell'età, gli erboristi raccomandano di usare l'infuso di menta. Per cucinare 1 cucchiaio. l materie prime secche versare 150 ml di acqua bollente.

Dopo il raffreddamento, l'infusione viene filtrata e strofinata sulla pelle con un batuffolo di cotone più volte al giorno. Puoi utilizzare il prodotto non solo per il viso, ma anche per altre aree problematiche: spalle, decolleté.

Controindicazioni

Come già accennato, l'assunzione incontrollata di zecca durante il periodo di gravidanza è pericolosa. Ma con una serie di malattie e condizioni del corpo, la menta durante la gravidanza è vietata anche in piccole quantità. Questi includono:

  1. Aumento del tono uterino nel primo trimestre. Se hai una minaccia di aborto spontaneo e soprattutto sanguinamento nelle prime fasi, la zecca può provocare un aborto. Maggiori informazioni sul primo trimestre di gravidanza →
  2. La minaccia della nascita prematura nelle fasi successive. Se si teme che il parto inizi in anticipo (ad esempio, c'è un accorciamento o apertura della cervice), al fine di non aggravare la situazione, è necessario astenersi da qualsiasi prodotto contenente menta.
  3. Ipotensione. Poiché questa pianta aiuta ad abbassare la pressione sanguigna, l'ipotonia può causare gravi debolezze e cattive condizioni di salute a causa della sua somministrazione..
  4. Malattie del fegato e della cistifellea. L'effetto coleretico della menta con deviazioni nel lavoro di questi organi non è sempre utile, quindi il suo uso non è raccomandato.
  5. Infiammazione renale A causa dell'effetto diuretico, la menta può creare un carico indesiderato sugli organi del sistema urinario.
  6. Allergia al mentolo. L'intolleranza individuale è una controindicazione assoluta. E in questo caso, è necessario astenersi da altri prodotti contenenti mentolo (caramelle, bevande, spray).

Si noti che la menta piperita sopprime l'allattamento, quindi, in modo che non ci siano difficoltà con l'allattamento al seno, la pianta non è raccomandata per le donne nelle fasi successive (dopo la 36a settimana).

Se hai dei dubbi sul fatto che la menta piperita possa essere usata durante la gravidanza nel tuo caso, dovresti consultare un medico, perché anche i rimedi popolari completamente naturali possono essere pericolosi se usati in modo errato.

Autore: Yana Semich, appositamente per Mama66.ru

Video utile: proprietà e ricette di menta con il suo uso

Ti consigliamo di leggere: Tossicosi durante la gravidanza, cosa fare?

Le donne incinte possono bere un drink?

Le donne nella posizione di tè alla menta sono prescritte come sostituto alternativo di farmaci con effetto sedativo. La menta piperita è un sedativo naturale con un numero minimo di controindicazioni. Una bevanda fredda alla menta piperita rinvigorisce e rinfresca perfettamente, mentre il tè caldo ti aiuta a riscaldarti..

Nelle prime fasi


Il primo trimestre di gravidanza è il più responsabile di una giovane madre. Durante questo periodo, ha luogo una radicale ristrutturazione di tutti i sistemi di supporto vitale. Il lavoro del tratto gastrointestinale cambia, si verificano scoppi ormonali e si guadagna un eccesso di peso. I cambiamenti causano tensione nervosa. Se non viene intrapresa alcuna azione, esiste la possibilità di sviluppare la depressione.

Nelle prime fasi, il tè alla menta è considerato un buon sedativo. Normalizza il sonno ed elimina i pensieri inutili. La menta ha la capacità di eliminare la nausea, che è appropriata per lo sviluppo di tossicosi.

In ritardo

Negli ultimi mesi di una situazione interessante, il tè alla menta piperita viene utilizzato per stabilizzare la pressione sanguigna. Il terzo trimestre è caratterizzato da un forte aumento di peso, dall'aspetto di respiro corto e gonfiore. Una donna inizia a stancarsi più velocemente. Oltre al fisico, c'è un disagio psicologico in questo momento. Il suo aspetto è dovuto alla nascita in avvicinamento.

Nel terzo trimestre, si verificano combattimenti di allenamento. Possono essere accompagnati da sensazioni dolorose. Il tè alla menta aiuterà ad affrontarli senza conseguenze per il bambino. Elimina anche l'ansia permettendo alla donna incinta di dormire sonni tranquilli di notte..

Attenzione! Durante l'allattamento, l'uso del tè alla menta è controindicato. Riduce il latte materno.

È possibile coniare durante la gravidanza

Date le proprietà benefiche dell'erba, le future madri si chiedono se è possibile bere il tè alla menta durante la gravidanza? Fonti diverse danno risposte comuni - mentre alcune raccomandano, altre vietano. E la verità, come sempre, è da qualche parte nel mezzo.

L'opinione degli avversari dell'erba durante la gravidanza è spiegata dalla presenza di fitoestrogeni nella zecca, che possono provocare un travaglio precoce. Ma è importante notare che il lavoro degli ormoni naturali differisce da quelli chimici: agiscono in modo più morbido e non aggressivo. Pertanto, l'esperienza di molte donne dimostra che la menta influisce solo positivamente sul corpo durante la gravidanza.

Beneficio e danno

I componenti che compongono la menta piperita possono essere dannosi in alcuni casi. La pianta include fitoestrogeni che possono aumentare il tono dell'utero. Una grande assunzione di questo ormone nel corpo può causare un aborto spontaneo. Il tè alla menta ha anche un effetto negativo se lo usi se ci sono controindicazioni. I benefici per le donne in gravidanza sono i seguenti:

  • elimina bruciori di stomaco e gonfiore;
  • neutralizza i sintomi della tossicosi;
  • combatte le emicranie;
  • aiuta a prevenire e curare i raffreddori;
  • impedisce lo sviluppo di attacchi di panico;
  • abbassa la pressione sanguigna.

Ti consigliamo di guardare un video sulle proprietà benefiche della menta:

Posso usare la menta per le donne in gravidanza??


I medici consigliano di usare la menta durante la gravidanza per calmare e prevenire i sintomi spiacevoli, ma lo fanno con molta attenzione per non danneggiare il tuo corpo. In particolare, la menta piperita aiuta con:

  • tossicosi (l'erba allevia efficacemente la nausea);
  • lenisce (allevia l'ansia);
  • colite ulcerosa, gonfiore e aumento della formazione di gas (basta prendere un'infusione di menta);
  • costipazione (aiuta a formare feci e svuota regolarmente l'intestino);
  • raffreddori (il primo rimedio per i raffreddori);
  • bruciore di stomaco (un problema comune delle donne in gravidanza aiuterà a risolvere la zecca).

Importante! L'erba viene utilizzata esclusivamente sotto forma di tè o un decotto debole. Prima dell'uso, consultare un medico osservatore in una clinica prenatale.

La menta piperita è un rimedio economico e sicuro per molti disturbi. Ma durante il periodo del parto, anche con un mezzo così innocuo a prima vista, devi essere estremamente attento. Puoi prendere i decotti solo come prescritto dal medico.

Modi per consumare nero, verde e solo un drink alla menta

Esistono diversi modi per preparare il tè alla menta:

  1. Il modo più semplice è aggiungere alcune foglie secche al tè nero caldo.
  2. Un altro metodo prevede l'utilizzo esclusivamente di foglie di menta, senza additivi. Due bicchieri di acqua calda richiedono 10 foglie di una pianta fresca. Le foglie vengono versate con acqua e infuse per 15 minuti.
  3. In combinazione con menta piperita e tè verde, si ottiene una deliziosa bevanda tonica. È necessario riempire una teiera 2 cucchiaini di qualsiasi grado di tè verde e 2-3 rametti di menta. La miscela secca viene versata con 400 ml di acqua calda e infusa per non più di 20 minuti.

Non è consigliabile consumare più di 3 tazze di bevanda al giorno. Nel trattamento del raffreddore, il dosaggio viene discusso con il medico curante. La durata massima della terapia di trattamento è di 3 mesi.

Mancia. Se lo si desidera, aggiungere una fetta di limone, bacche o miele alla bevanda alla menta.

Quale tipo di menta è meglio usare?

Nella vita di tutti i giorni, spesso chiamiamo semplicemente una pianta medicinale la menta. Ma in realtà, ci sono 25 specie principali e più di una dozzina di sottospecie della pianta - c'è menta piperita, limone, montagna e menta riccia, oltre a bergamotto, acqua, giapponese e altri. La menta di pepe è tradizionalmente il più comunemente usato in Russia..

Lo puoi trovare in qualsiasi farmacia, e quindi è accettabile per l'uso durante la gravidanza, ovviamente, nei dosaggi prescritti e nel rispetto di tutti i requisiti di sicurezza.

Controindicazioni

È estremamente importante che le donne in gravidanza conoscano le controindicazioni prima di prendere il tè alla menta. La loro presenza esclude la possibilità di bere un drink in qualsiasi dosaggio. Le controindicazioni includono:

  • intolleranza individuale;
  • ipotensione;
  • possibilità di aborto.

Se usato correttamente, il tè alla menta piperita aiuta a neutralizzare i sintomi spiacevoli associati alla gravidanza. La bevanda è estremamente utile per la futura madre, ma non dovresti abusarne.

Cosa può essere sostituito

Se per qualche motivo il volume della zecca dovesse essere ridotto o ridotto a nulla, puoi provare a sostituirlo con altre erbe che non sono meno utili per le donne in gravidanza. Tutti richiedono anche cautela nell'uso e un dosaggio moderato:

  • Il tè Ivan è una delle fonti vegetali più sicure di vitamine per le future mamme;
  • i lamponi verranno in soccorso nel terzo trimestre. Se assunto correttamente, non solo aiuta a calmarsi, ma facilita anche l'ammorbidimento della cervice;
  • per mantenere l'immunità, puoi bere piccole quantità di tè di tiglio;
  • la melissa con effetto calmante è accettabile a piccole dosi;
  • una piccola quantità di zenzero nel tè aiuta a far fronte alla tossicosi.

L'uso della menta piperita durante la gravidanza può essere benefico o dannoso se la condizione non è adeguatamente monitorata, quindi la cautela qui non sarà superflua, soprattutto perché questa pianta può essere combinata con altre erbe. L'uso corretto delle proprietà curative della menta aiuterà la futura mamma a sopportare più tranquillamente e comodamente il bambino senza fargli del male.

Up