logo

Dopo la nascita di un bambino, iniziano le faccende quotidiane per i genitori. Le madri e i padri inesperti non riescono ancora ad abituarsi al loro ruolo, molti problemi per loro sembrano completamente irrisolvibili. Ci sono molte domande sulla cura di un bambino. In particolare, i giovani genitori sono interessati al trattamento delle ferite ombelicali. Pertanto, parleremo di come farlo correttamente, cosa significa usare e quante volte al giorno elaborare.

Come appare la ferita ombelicale

Quando nasce un bambino, il suo cordone ombelicale viene fissato con un morsetto speciale (molletta) e tagliato. Il bambino ha un piccolo segmento del cordone ombelicale (2 cm) con una molletta, che in futuro dovrebbe asciugarsi e cadere. Nel luogo in cui il residuo del cordone ombelicale si è separato, si forma una ferita, che deve essere adeguatamente curata.

Strumenti necessari per l'elaborazione

  • cotton fioc, dischi;
  • perossido di idrogeno (soluzione al 3%);
  • diamante verde (o altro rimedio raccomandato dal medico).

Trattamento dell'ombelico di un neonato con una molletta

  • lavarsi accuratamente le mani con acqua e sapone;
  • gocciolare 1-2 gocce di perossido di idrogeno sulla ferita;
  • capovolgere delicatamente, rimuovere e trattare la molletta stessa con perossido per rimuovere tutti i possibili batteri da essa
  • maneggiare il cordone ombelicale;
  • pulire la clip con un dischetto di cotone e trattare con alcool al 70%;
  • bagnare leggermente il cordone ombelicale per asciugarlo dal perossido;
  • inumidire un batuffolo di cotone in zelenka e spalmarlo completamente con il cordone ombelicale;
  • la molletta può essere rimessa.

Una molletta con il resto del cordone ombelicale cadrà circa 5 giorni dopo la nascita.

Regole di base per il trattamento delle ferite ombelicali

  • lavarsi le mani con sapone;
  • gocciolare 1-2 gocce di perossido di idrogeno nella ferita, inizierà a formarsi schiuma;
  • fai una breve pausa prima di passare all'azione successiva;
  • rimuovere delicatamente le croste ammorbidite con un batuffolo di cotone senza zelo;
  • asciugare la ferita con un batuffolo di cotone;
  • trattare la ferita ombelicale del neonato con il verde, ma senza influire sulla pelle nelle vicinanze (in questo modo è possibile monitorare i cambiamenti nella pelle).

Invece di verde, puoi usare Chlorophyllipt. Il suo vantaggio rispetto al verde brillante è incolore, in futuro puoi notare eventuali violazioni nel tempo.

Quante volte al giorno per elaborare l'ombelico

Il resto del cordone ombelicale con una molletta è sufficiente per elaborare 1 volta al giorno. La ferita deve essere trattata 2 volte al giorno - al mattino dopo aver mangiato e alla sera dopo il bagno.

È possibile fare il bagno

È molto necessario fare il bagno a un neonato con un cordone ombelicale, una molletta e poi una ferita. Ma aderendo solo alle seguenti regole:

  • Si consiglia di fare il bagno al bambino in un bagno separato;
  • usare solo acqua bollita, raffreddata a 34-37 gradi;
  • una volta alla settimana, puoi lavare il bambino in acqua con l'aggiunta di una soluzione debole di permanganato di potassio.

È vietato aggiungere vari decotti di erbe, gel o schiume al bagno.

Che pannolino e cose da indossare

Per una migliore guarigione dell'ombelico, è necessario un flusso d'aria regolare. Pertanto, non è necessario sigillarlo con un cerotto, coprirlo con una benda. La cintura del pannolino non deve sfregare contro la ferita, quindi deve essere leggermente piegata verso l'interno. Attualmente in vendita puoi trovare modelli che hanno un foro per il cordone ombelicale. È anche molto importante cambiarli regolarmente per prevenire l'infezione della ferita.

Gli abiti per il neonato sono scelti da materiale respiratorio naturale, spazioso e non stretto. Non è raccomandato l'uso di mutandine per la guarigione, altrimenti potrebbero schiacciare e strofinare. L'opzione migliore - corpo, scivola.

Quando stare attenti

Potrebbe essere necessaria assistenza medica se la ferita ombelicale:

  • non guarisce per molto tempo (più di un mese);
  • sanguina spesso;
  • pelle arrossata costantemente bagnata e vicina;
  • apparve un odore sgradevole;
  • rigonfiamento
  • sporge fortemente sulla pelle.

Nella migliore delle ipotesi, il medico consiglierà un trattamento più completo e più frequente della ferita. Ma a volte l'ombelico si bagna nel neonato a causa della pericolosa malattia da onfalite causata da stafilococco, streptococco, pneumococco, E. coli. Inoltre, una fistola può diventare una causa di scarsa guarigione - un difetto nella cavità addominale, in cui si forma un canale che collega l'ombelico all'intestino o alla vescica. Di conseguenza, il loro contenuto entra nella ferita; non guarisce bene e ha un odore. In questo caso, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico..

Un'altra complicazione è il granuloma (fungo). È una formazione rosata che si estende oltre l'ombelico. Inoltre, una sporgenza può essere un segno di un'ernia ombelicale in un bambino. La patologia si sviluppa con un'alta pressione intra-addominale che si verifica durante un forte urlo o angoscia.

Cosa non si può fare con la ferita ombelicale

  • Non cercare di eliminare la molletta con i resti del cordone ombelicale;
  • per sbucciare la crosta da una ferita asciutta, raccoglierla con un batuffolo di cotone;
  • Non incollare il cerotto adesivo e non coprirlo con una benda;
  • non usare mutandine con elastico stretto o body con chiusure nell'ombelico.

In caso di dubbi sulla guarigione dell'ombelico, consultare sempre un medico. La consultazione extra con uno specialista non farà mai male, soprattutto in relazione a un bambino.

Come gestire l'ombelico, il bagno, i pannolini di un neonato

Quando è nato un bambino, non c'è limite alla felicità e alla gioia dei nuovi genitori. Quando il bambino è il primo, molte madri sono sopraffatte da sentimenti di incertezza, confusione e paura, perché molti non sanno come prendersi cura, specialmente come trattare un ombelico per un neonato. Oggi esiste molta letteratura speciale, ma non tutti la leggono, inoltre, un libro è un libro e la pratica è una questione completamente diversa..

Tutti sanno che il cordone ombelicale agisce come una sorta di filo di collegamento tra il feto nell'utero e la madre. Attraverso di esso, il bambino durante tutto il periodo del suo sviluppo ha ricevuto nutrienti vitali. Dopo il parto, viene tagliato da un medico in un bambino, quindi viene applicato un morsetto, da questo momento il corpo del bambino diventa "indipendente". Nei primi giorni dopo il taglio del cordone ombelicale, è importante e soprattutto la cura adeguata della ferita, dalla quale spiccerà il saccarosio. Ciò è necessario per prevenire l'infezione e lo sviluppo di problemi più gravi in ​​futuro..

Il medico taglia il cordone ombelicale in modo da preservare un cordoncino. Questo cavo si asciuga qualche giorno dopo e scompare da solo. Questo di solito accade il quarto o il quinto giorno, ma può succedere molto più tardi (normale fino a 10 giorni). La guarigione della ferita ombelicale richiede molto più tempo, fino a venti giorni, tutto dipende dallo spessore del cordone ombelicale.

All'inizio, le infermiere sono coinvolte nella lavorazione dell'ombelico di un neonato, poiché le donne in travaglio non possono immediatamente alzarsi e prendersi cura da sole. In futuro, la mamma appena nata dovrebbe farlo da sola. Di solito, se questo è il primo figlio di una donna, le infermiere mostrano chiaramente come e cosa fare. Per coloro che ancora non sanno come farlo, lo diremo in dettaglio.

Caratteristiche del trattamento dell'ombelico di un neonato.
È necessario elaborare l'ombelico del neonato non più di una volta al giorno, è meglio farlo dopo un bagno serale. Per la procedura è necessario fare scorta di cotton fioc, una pipetta, acqua ossigenata, verde ordinario.

Quindi, hai lavato le briciole, asciugate con un asciugamano. È anche necessario asciugare la ferita ombelicale. Quindi, aspirare un po 'di perossido di idrogeno nella pipetta, gocciolare una goccia direttamente nell'ombelico e attendere fino alla fine del perossido. Utilizzando un batuffolo di cotone, è necessario rimuovere delicatamente le croste sanguinolente o giallastre che diventano morbide dopo l'esposizione al perossido. È molto importante rimuovere queste croste da tutte le aree, anche difficili da raggiungere, poiché sono un buon mezzo per la crescita dei batteri. La fase finale della lavorazione consiste nell'ingrassare l'ombelico con il verde. Una procedura simile dovrebbe essere eseguita quotidianamente fino a quando, una volta per volta, il perossido dopo la sua applicazione non sarà espanso. Questo fatto indica che la ferita ombelicale è guarita..

Pannolini e ferita ombelicale di un neonato.
Affinché i processi di guarigione dell'ombelico procedano più rapidamente e senza complicazioni, è importante garantire un costante accesso aereo alla ferita. Pertanto, quando si utilizza un pannolino, è necessario indossarlo in modo che l'area dell'ombelico non rimanga chiusa (ruotare il bordo superiore) e non entri in contatto con i bordi del pannolino in modo da non ferire la ferita ombelicale. Oggi sono già in vendita pannolini con speciali ritagli "ombelicali"..

Per prevenire la penetrazione dell'urina nella ferita ombelicale, è importante cambiare i pannolini in modo tempestivo (in modo ottimale ogni due o tre ore). Se, tuttavia, si verifica una situazione simile, prendere un batuffolo di cotone sterile e pre-inumidito con alcool, asciugare l'ombelico.

Bagno e ferita ombelicale di un neonato.
Puoi fare il bagno al bambino dal momento in cui il cordone ombelicale cade. Per la prima volta, le infermiere fanno il bagno a un bambino in un ospedale.

Quando fai il bagno al bambino, dovresti rispettare alcune regole:

  • non usare il permanganato di potassio a causa del suo pronunciato effetto di secchezza;
  • usare solo acqua bollita;
  • dopo il nuoto, è obbligatorio trattare la ferita ombelicale (come descritto sopra).

Ombelico bagnato in un neonato.
In caso di guarigione troppo lunga della ferita ombelicale, se, oltre al sacro, si osserva una scarica da una ferita di natura diversa, incluso il purulento, accompagnata da un odore sgradevole, è necessario informare il proprio medico al riguardo. Dovresti anche consultare un medico se l'area dell'ombelico diventa rossa, si osserva gonfiore, perché ciò può indicare una malattia infettiva - onfalite. In questa situazione, il medico prescriverà il trattamento necessario.

Se la ferita piange costantemente in natura e non guarisce, è necessaria anche la consultazione di un medico, poiché ciò potrebbe segnalare una fistola ombelicale.

Cosa è proibito fare quando si prende cura della ferita ombelicale:

  • Coprire l'ombelico con un cerotto o fasciarlo con una benda può causare la crescita di batteri patogeni, che successivamente porteranno a infezione. È importante garantire un costante accesso aereo a quest'area..
  • Per eseguire la procedura di elaborazione più spesso di una volta, l'ansia frequente della ferita rende difficile la guarigione.
  • Applicare altri antisettici, i farmaci sono prescritti solo da un medico se necessario.

Come posso fare il bagno a un bambino se l'ombelico non è caduto?

In questo articolo, parleremo di come puoi fare il bagno a un bambino se l'ombelico non è caduto a casa. Quando nasce il neonato, il cordone ombelicale viene legato a lui e, secondo la tecnologia attuale, impone una speciale clip o molletta in plastica.

In una struttura medica, una ferita viene monitorata dai medici e trattata correttamente. Ma il terzo giorno, la madre e il bambino vengono dimessi e le cure devono continuare. A questo punto, la clip non dovrebbe ancora cadere. Può abbassarsi da pochi giorni a tre settimane, quindi la risposta alla domanda se è possibile bagnare l'ombelico di un neonato mentre fa il bagno può avere una risposta inequivocabile - sì.

Molte giovani madri sono interessate alla domanda se è possibile fare il bagno se l'ombelico non è caduto (è caduto) e come farlo tecnicamente, devono essere seguite alcune regole, c'è un'istruzione? Sì, fare il bagno a un neonato, se l'ombelico non è caduto, richiede una certa cura e cautela. Seguire le istruzioni seguenti e questo processo sarà sicuro e persino benefico, poiché l'acqua guarisce.

Per lavare un neonato sono necessari i seguenti elementi:

  • Bagno per bambini. Secondo i pediatri, un bagno speciale è molto più sicuro per la salute del neonato. È molto meno probabile che si infetti. Ma non dimenticare che il bagno deve essere pulito prima dell'uso e dopo.
  • Termometro per acqua. Controlla la temperatura dell'acqua, dovrebbe essere di circa 37 gradi Celsius.
  • Cucchiaio per una vasca da bagno - consentirà al tuo bambino di stare più comodamente nella vasca da bagno e non scivolare giù.
  • Mestolo. Con questo oggetto, sciacquerai delicatamente l'acqua del bambino. Non è consigliabile usare la doccia.
  • detergenti.
  • Asciugamano.
  • Dischetti di cotone, salviette sterili.

I medici moderni non raccomandano di aggiungere all'acqua permanganato di potassio e altri prodotti.

regole

Fare il bagno a un neonato con una molletta ombelicale (sull'ombelico) Istruzioni:

  • Puoi lavare il bambino immediatamente dopo l'ospedale, non prestare attenzione al morsetto e non preoccuparti di questo. Cadrà quando verrà il momento.
  • Riempi la vasca con acqua della temperatura corretta (controlla con un termometro).
  • Immergi il bambino lì. Fallo con attenzione, senza movimenti improvvisi, non spaventare il bambino. Puoi avvolgerlo in un pannolino prima di immergerti.
  • Monitora la parte posteriore del bambino. Se non si utilizza un lettino, la parte posteriore della testa dovrebbe sempre poggiare sul polso..
  • Schiuma delicatamente il bambino, inizia dal collo, passa gradualmente alle gambe. Ultimo shampoo.
  • Risciacquare accuratamente il sapone o lo shampoo, quindi sciacquare il bambino con acqua pulita della stessa temperatura, alcuni medici raccomandano di rendere l'acqua di risciacquo più fredda di un grado Celsius.
  • Dopo il lavaggio, avvolgi il bambino in un asciugamano. Non c'è bisogno di strofinarlo, attendere che il suo corpo sia completamente asciutto.
  • Dopo il lavaggio, quando il bambino si asciuga, puoi trattare l'ombelico con preparazioni speciali, leggerai di più su questo in altri articoli del nostro sito.

Ora sai se è possibile fare il bagno a un bambino con una molletta ombelicale e come farlo.

È possibile eseguire procedure in caso di caduta della molletta?

La domanda è anche popolare: "L'ombelico è caduto, è possibile fare il bagno a un bambino?" Sì, puoi, seguire tutte le regole sopra descritte e lavare con calma il tuo bambino. Ma fai attenzione, se trovi segni di infiammazione, come arrossamento o gonfiore, non eseguire alcuna procedura fino a quando il medico non esamina il bambino.

Se hai dubbi sullo stato dell'ombelico di tuo figlio, fai una domanda al medico: "l'ombelico è scomparso, è possibile fare il bagno al bambino, come determinare che è sano?" E dopo che lo specialista ha ispezionato il tuo bambino, puoi nuotare con un'anima calma.

Attenzione: l'ombelico! Elaborazione di un ombelico per un neonato in ospedale ea casa

Come prendersi cura dell'ombelico di un neonato

Neonatologa di Anna Usynina, Candidato di Scienze Mediche, professore associato del Dipartimento di Neonatologia e Perinatologia, Università di medicina statale di Nižnij Novgorod

Il benessere del bambino dipende in gran parte da come i genitori si preoccupano della sua igiene. Come eseguire queste procedure?

Fino alla nascita del bambino e di sua madre, un'educazione speciale, che si chiama cordone ombelicale, si lega. Il suo significato per la vita fetale è enorme. Ma il bambino è nato - e il cordone ombelicale è stato tagliato. Per accelerare la guarigione della ferita ombelicale e ridurre al minimo il rischio di infezione, è necessaria un'adeguata cura.

Il cordone ombelicale è una combinazione di tre vasi sanguigni - una vena (lungo l'arteria, ricca di ossigeno e sostanze nutritive, il sangue scorre dalla placenta al feto) e due arterie attraverso le quali il sangue venoso "usato" scorre nella direzione opposta - dal feto alla madre. Queste navi sono circondate da sostanza gelatinosa che impedisce il loro possibile danno..

Dopo la nascita di un bambino, scompare la necessità di comunicazione tra madre e bambino attraverso il cordone ombelicale. Il bambino acquisisce la capacità di respirare in modo indipendente, ricevere l'alimentazione sotto forma di latte materno e secernere sostanze non necessarie attraverso i reni e l'intestino. Pertanto, quasi immediatamente dopo aver rimosso le briciole, viene applicato un morsetto speciale sul cordone ombelicale e viene tagliato. Il flusso di sangue attraverso i vasi ombelicali si ferma.

Movimentazione dell'ombelico in ospedale

Mentre il bambino e la madre sono nella sala parto, il resto del cordone ombelicale viene ulteriormente processato. Di conseguenza, rimane solo una piccola area di circa 2 cm dal cordone ombelicale. Sul resto del cordone ombelicale è presente un morsetto di plastica o, meno comunemente, di metallo.

Alcuni ospedali di maternità utilizzano ora il metodo di gestione del cavo aperto. Ciò significa che non viene applicato alcun bendaggio, solo ogni giorno prima della dimissione del bambino e della madre dall'ospedale di maternità, il residuo del cordone ombelicale (e dopo che cade - la ferita) viene trattato con soluzioni antisettiche (di solito perossido di idrogeno e permanganato di potassio - il cosiddetto "permanganato di potassio").

Ogni giorno, il residuo del cordone ombelicale sopra la staffa diventa sempre più asciutto, in altre parole: viene mummificato e anche l'elaborazione giornaliera del residuo del cordone ombelicale aiuta ad asciugarlo. Di conseguenza, il quarto o il quinto giorno nella maggior parte dei neonati, il cordone ombelicale sembra una macchia di tessuto secco, denso e non vivente. Presto, con il morsetto, questo tessuto "cade". Rimane una ferita, che si chiama ombelicale. Nei bambini con un cordone ombelicale inizialmente più "spesso", il resto può seccarsi per un tempo piuttosto lungo, entro 6-7 e anche più giorni.

Molti ospedali di maternità hanno adottato una tattica diversa per la gestione del cordone ombelicale, quando di solito il secondo giorno viene tagliato con una lama o forbici sterili. Con il taglio chirurgico, la guarigione della ferita ombelicale procede più velocemente. Una medicazione a pressione viene applicata sulla ferita per prevenire il sanguinamento, che di solito viene allentato dopo 1-2 ore e rimosso il giorno successivo durante il trattamento della ferita ombelicale.

Alcuni bambini hanno un cosiddetto ombelico "pelle". Con esso, la pelle, passando dalla parete addominale anteriore, copre una porzione del cordone ombelicale e si crea l'impressione di un "lungo" ombelico. Va notato che dopo che il cordone ombelicale viene rimosso o rimosso, i tessuti di un tale ombelico vengono ritirati e, di regola, la regione ombelicale non è diversa dal solito.

La ferita ombelicale guarisce gradualmente, diventando coperta da una crosta emorragica (densa "sanguinante"). Se il bambino continua a essere in ospedale per la maternità in questo momento, la ferita ombelicale viene trattata come prima del cordone ombelicale, una volta al giorno. Con un'ampia ferita ombelicale, possibile lieve e abbondante dimissione, il medico può prescrivere un trattamento più frequente. Come nel caso di qualsiasi ferita, la crosta emorragica formata sulla ferita ombelicale scompare gradualmente. Se la guarigione procede bene, dopo che la crosta densa cade, non c'è scarico dalla ferita. A volte, quando una grande crosta cade (ciò accade con un'ampia ferita ombelicale), si può notare l'allocazione di goccioline di sangue, la ferita "corregge". Di solito in questi casi, è sufficiente un trattamento aggiuntivo (2-3 volte al giorno) con soluzioni di perossido di idrogeno e permanganato di potassio e talvolta una speciale spugna emostatica (emostatica), che nella maggior parte dei casi è sufficiente da applicare una volta sulla ferita, è sufficiente.

Come prendersi cura dell'ombelico a casa

A casa, la ferita ombelicale viene trattata per 7-10 giorni fino a quando non viene completamente guarita ogni giorno 1 volta al giorno dopo il bagno. Se il residuo del cordone ombelicale nel reparto di maternità è stato rimosso chirurgicamente, potrebbe essere necessario meno tempo per curare la ferita a casa. A volte, ad esempio, con una lenta formazione di una crosta, la presenza di piccole secrezioni da essa ("pianto"), si raccomanda di curare la ferita due volte al giorno o anche più spesso. La ferita è lubrificata con una soluzione alcolica di verde brillante - "verde". "Zelenka" a casa è preferibile rispetto, ad esempio, al "permanganato di potassio" a causa della mancanza della necessità di preparare questa soluzione. È venduto in qualsiasi farmacia..

Per il trattamento della ferita ombelicale, può anche essere adatta una soluzione alcolica all'1% di clorofillio, contenente una miscela di clorofille ottenute da foglie di eucalipto. Questa soluzione è incolore, che consente di rilevare segni di infiammazione, poiché la ferita non è verniciata.

Al fine di evitare traumi inutili alla pelle con una preparazione chimica (fino a un'ustione della pelle!) Evitare il contatto con la soluzione sulla pelle intorno alla ferita.

Se c'è una crosta sulla ferita che ha già iniziato a esfoliare e non regge saldamente, è meglio rimuoverla immergendola prima con una soluzione di perossido di idrogeno al 3%. La preparazione finita del perossido di idrogeno può essere acquistata in farmacia. Va tenuto presente che la sua durata è limitata! Non vale la pena da soli preparare una soluzione di perossido di idrogeno a casa, poiché in questo caso è difficile raggiungere la concentrazione desiderata e la sterilità del preparato preparato sarà dubbia.

La crosta, di norma, dopo il bagno il bambino diventa più morbido e più facile da rimuovere dalla ferita. Naturalmente, se si tratta di una crosta appena formata su un'ampia ferita, non dovrebbero essere fatti sforzi per rimuoverla sicuramente. È conveniente gestire la ferita ombelicale a casa con bastoncini di cotone cosmetici. Quando trattano la ferita con il pollice e l'indice della mano sinistra, premono sul tessuto vicino all'ombelico in modo da "massimizzare" l'area dell'ombelico per l'esame e l'elaborazione più accurata.

Se dubiti della corretta gestione dell'ombelico del bambino, consulta un'infermiera che dovrebbe visitare il neonato ogni giorno nei primi giorni dopo la dimissione dall'ospedale di maternità.

Molti ospedali di maternità ora praticano la dimissione precoce dei neonati. Inoltre, quando il bambino è a casa, il cordone ombelicale potrebbe non cadere. Se il pediatra non ha dato altre raccomandazioni individuali al momento della dimissione, è possibile bagnare un bambino con un cordone ombelicale "inedito", nonché con una ferita ombelicale, il giorno della dimissione dall'ospedale di maternità. Prima di cadere dal cordone ombelicale a casa viene trattato una volta al giorno con una soluzione alcolica di diamanti verdi.

Per i bambini che fanno il bagno, è necessario utilizzare un bagnetto. Durante le prime due settimane, l'acqua utilizzata per fare il bagno al bambino è meglio prima bollire, quindi raffreddare a una temperatura di 36-37 ° C. Per completare la guarigione della ferita ombelicale, una soluzione di "permanganato di potassio" viene aggiunta all'acqua fino a quando l'acqua è leggermente rosa. Ricorda che il "permanganato di potassio" deve prima essere completamente sciolto in una ciotola separata, come una tazza, al fine di evitare ustioni sulla pelle del bambino con grani di permanganato di potassio.

Cosa non si può fare con l'ombelico

Non aver paura di toccare il cordone ombelicale o la ferita ombelicale durante la loro elaborazione! Allo stesso tempo, i bambini possono provare qualche disagio, ma non li danneggia. La cura della ferita ombelicale dovrebbe essere particolarmente accurata, poiché può fungere da porta d'ingresso per l'infezione, a seguito della quale si può verificare un'oftalite catarrale e quindi purulenta - infiammazione dei tessuti vicino alla ferita ombelicale.

In quei casi in cui c'è un "pianto" prolungato della ferita (più di 2 settimane), sanguinante, purulento o altra scarica da essa, è necessario consultare un medico! Non cercare di curare il bambino da solo: potrebbe non essere sicuro per lui.

La ferita non dovrebbe essere sotto una garza o un pannolino usa e getta, poiché ciò rende difficile asciugare la crosta, provoca pianto e impedisce alla ferita di guarire rapidamente e contribuisce al possibile attaccamento dell'infezione. A volte c'è un'ulteriore irritazione della pelle della regione ombelicale. Per evitare ciò, dovresti piegare il grembo del pannolino usa e getta in modo che l'ombelico rimanga aperto.

Per domande di carattere medico, assicurati di consultare prima il medico.

Come è la cura della ferita ombelicale di un neonato

Quando nasce un bambino, il cordone ombelicale viene tagliato, il che collega il flusso sanguigno del bambino alla placenta della madre. Il risultato è una piccola porzione del cordone ombelicale di circa 2 cm di dimensione.

Nel sito della ferita si forma un ombelico nel neonato. Molte giovani madri, a causa della loro inesperienza, non sanno come trattare correttamente la ferita ombelicale nei bambini appena nati.

Come farlo viene spesso spiegato in ospedale. Sembra essere nulla di complicato, ma la maggior parte dei genitori, temendo di danneggiare il bambino, cadono in uno stupore.

Quanto l'ombelico guarisce in un neonato?

Secondo la norma, l'ombelico in un neonato guarisce entro 3-4 settimane. A causa delle caratteristiche individuali, questi periodi possono spostarsi di circa 1-3 giorni, ma non di più. La guarigione della ferita ombelicale può essere suddivisa in più fasi.

  • Nei primi 3-5 giorni, il cordone ombelicale del bambino è come un piccolo fascio. Durante questo periodo, dovrebbe asciugarsi completamente e cadere.
  • Nelle prime tre settimane di vita di un neonato, l'ombelico guarirà come una normale ferita profonda. A volte può sanguinare. Il sanguinamento non dovrebbe essere pesante. Se la ferita sanguina pesantemente, dovresti consultare un medico.
  • 3-4 settimane dopo la nascita del bambino, la ferita ombelicale dovrebbe guarire completamente.

Passaggi per la cura delle ferite ombelicali

Per una rapida guarigione della ferita ombelicale, è necessario garantire una cura adeguata. Consiste non solo nel trattamento corretto della ferita ombelicale, ma anche nel rispetto delle regole del bagno, vestirsi, indossare abiti e altro.

Preparazione per la procedura

La prima cosa che deve essere fatta prima di elaborare la ferita ombelicale è preparare tutto il necessario per la sua attuazione. Per l'elaborazione, si consiglia di utilizzare i seguenti strumenti:

  • Pipetta sterile, batuffolo di cotone o batuffolo di cotone.
  • Pinzette sterili.
  • Capacità per accessori usati.
  • Clorexidina. La soluzione è destinata al trattamento antisettico. Sicuro da usare, incolore e inodore.
  • Perossido di idrogeno. Adatto per l'elaborazione di una soluzione al 3 percento. Con il suo aiuto, puoi sbarazzarti del sacro.
  • Zelenka. Disinfettante universale all'1%.
  • Permanganato di Potassio. Serve per sbarazzarsi di batteri e infezioni..

Prestazione

Anche in ospedale, la ferita ombelicale viene trattata con una soluzione composta da perossido di idrogeno e permanganato di potassio.

Nel tempo, si asciuga e mummifica..

Accade spesso che vengano dimessi dall'ospedale prima che il resto del cordone ombelicale si asciughi e cada.

Quindi la cura della ferita ombelicale si trova sulle spalle di mamme e papà.

Dal giorno 7 al giorno 10, la ferita ombelicale deve essere trattata con un verde brillante. L'elaborazione dovrebbe essere effettuata una volta al giorno dopo il bagno, prima di coricarsi.

Durante la procedura, il bambino dovrebbe essere completamente spogliato. È meglio trattare la ferita ombelicale su un fasciatoio. Sotto il bambino devi mettere un pannolino pulito.

  1. L'indice e il pollice di una mano, la ferita ombelicale devono essere correttamente allungati.
  2. Sulla ferita aperta, rilasciare perossido di idrogeno e lasciare per 1-2 minuti. La formazione di schiuma suggerisce che ci sono particelle di sangue nella ferita ombelicale.
  3. È indispensabile rimuovere tutte le particelle secche, perché possono diventare cibo per i germi..
  4. Con un batuffolo di cotone (usando una pinzetta) o un batuffolo di cotone, asciugare leggermente la ferita ombelicale.
  5. Con un nuovo bastoncino o tampone (usando una pinzetta), trattare la ferita con clorexidina.
  6. Con un altro bastoncino o un batuffolo di cotone (usando una pinzetta), ungere la ferita con il verde. È meglio non toccare la pelle intorno all'ombelico, poiché potresti non notare cambiamenti nella pelle.

fine

Mettere tutti gli accessori usati nel contenitore dei rifiuti..

Lavarsi le mani con sapone e trattare con una soluzione antisettica. Il bambino deve essere vestito.

L'abbigliamento deve essere comodo, realizzato con materiali naturali e non schiacciare il neonato.

Deve essere accuratamente lavato e cotto a vapore con un ferro da stiro per prevenire l'infezione nella ferita ombelicale.

Se non ci sono complicazioni, non è necessaria una benda sulla ferita ombelicale.

Quando si utilizza il pannolino, è necessario indossarlo in modo che non tocchi la ferita ombelicale. Ci sono persino pannolini con un ritaglio dell'ombelico. Non è necessario consentire all'urina di cadere sulla ferita, i pannolini devono essere cambiati in tempo.

È possibile fare il bagno a un neonato prima della guarigione della ferita?

Alcuni sono mal sintonizzati in relazione al bagno del bambino prima che la ferita ombelicale guarisca, mentre altri non vedono nulla di male.

La ferita ombelicale potrebbe non guarire a lungo e la mancanza di un'adeguata pulizia della pelle non porterà a nulla di buono..

Il neonato può apparire irritazione e sudorazione. Pertanto, molti pediatri sono autorizzati a fare il bagno al bambino il giorno dopo la dimissione dall'ospedale.

Bagno igienico

È necessario fare il bagno un bambino ogni giorno nei primi 6 mesi di vita, da 6 mesi a un anno puoi fare il bagno una volta ogni due giorni.

Assicurati di fare il bagno al bambino in un bagno per bambini separato durante la guarigione dell'ombelico. Deve essere lavato con sapone prima dell'uso..

Se il medico ha permesso il nuoto e la ferita non è ancora guarita, si consiglia di aggiungere all'acqua alcune gocce di permanganato di potassio.

La cosa principale è non esagerare, l'acqua dovrebbe essere leggermente rosa. Altrimenti, possono verificarsi gravi ustioni alla pelle. Dopo che la ferita ombelicale è guarita, puoi fare il bagno a un bambino in acqua senza permanganato di potassio.

Nel bagnetto, puoi aggiungere decotti di varie erbe antinfiammatorie e antisettiche: camomilla, corteccia di quercia, calendula.

Molti consigliano di pre-bollire l'acqua. Dopo aver raffreddato a 36–37 gradi, puoi iniziare a fare il bagno al tuo bambino. È necessario bollire l'acqua se viene prelevata da corpi idrici aperti.

È necessario iniziare a fare il bagno con una temperatura dell'acqua di 36–37 gradi, quindi ridurre gradualmente la temperatura, indurendo così il neonato. La temperatura dell'aria nella stanza in cui il bambino sta facendo il bagno dovrebbe essere di almeno 22 gradi. Le madri esperte consigliano di non chiudere la porta del bagno, in modo che dopo il bagno non vi sia una grande differenza di temperatura.

Puoi fare il bagno in qualsiasi momento. Molti raccomandano questa procedura la sera, quindi il neonato si stanca più velocemente e si addormenta meglio di notte..

Il bagno è in acqua non saponata. Il sapone non deve essere usato più di una volta alla settimana. Altrimenti, puoi asciugare la pelle delicata del bambino.

La durata del primo bagno è di circa 5-7 minuti. Successivamente, puoi aumentare il tempo trascorso in acqua.

Dopo il bagno, puoi sciacquare il bambino con acqua di un grado al di sotto della temperatura dell'acqua nel bagno. Questo è un altro elemento di indurimento..

Non è necessario pulire il bambino dopo il bagno, basta asciugarlo con un asciugamano.

Durante la guarigione dell'ombelico, c'è un alto rischio di infezione, quindi è così importante seguire tutte le regole per la cura, il trattamento deve essere effettuato ogni giorno. L'elaborazione dell'ombelico non è così complicata come sembra a prima vista. Pertanto, per mantenere la salute del bambino ed evitare l'infezione, è necessario iniziare in modo sicuro l'elaborazione della ferita ombelicale.

Come gestire l'ombelico di un neonato a casa dopo essere caduto

Per curare la ferita ombelicale, una giovane madre deve imparare in ospedale. Per molte donne, questa procedura provoca preoccupazione e paura, perché il bambino nato è molto piccolo e fragile. Come gestire l'ombelico di un neonato, dirà il medico. Non c'è nulla di complicato in questa procedura. Se la ferita dall'ombelico inizia a bagnarsi o sanguinare, vengono utilizzate medicine speciali.

L'aspetto dell'ombelico

Durante il portamento del bambino, il corpo della madre è collegato al cordone ombelicale. Usando una corda di lunghezza compresa tra 50 e 70 cm, il bambino mangia e respira. Quando il bambino è pronto per la nascita, il cordone ombelicale è costituito da:

  1. Wharton's Jelly.
  2. Vena ombelicale.
  3. Arteria ombelicale.

Nel processo del parto, l'ormone ossitocina colpisce le verruche gelatinose, sotto l'influenza della quale i vasi ombelicali si restringono e inizia l'atrofia del cordone. In un neonato, le funzioni della placenta non vengono perse e il suo cordone ombelicale continua a pulsare. La respirazione del bambino si verifica ancora con il suo aiuto, attraverso di essa il bambino riceve i resti di sostanze nutritive. Pochi secondi o un minuto dopo la nascita del bambino ha una doppia respirazione, riceve ossigeno attraverso il sistema respiratorio e il cordone ombelicale.

Ci sono molte controversie tra i medici su quando separare il cordone ombelicale. Alcuni esperti ritengono che la rimozione debba essere effettuata immediatamente dopo la nascita del bambino. E altri credono che il cavo dovrebbe essere tagliato quando le sue navi cessano di funzionare. Ogni parte ha argomenti innegabili, ma in ogni caso il processo si svolge nella stessa sequenza. Come cade l'ombelico di un neonato:

  1. Fatte salve le regole degli antisettici, è installato un morsetto speciale sul cordone ombelicale.
  2. Si trova a una distanza di 2 cm dalla pancia del bambino, quindi il cavo viene tagliato.
  3. La prima volta che una ferita viene curata in ospedale.
  4. Disinfezione con alcool.
  5. C'è una coda residua sulla pancia del bambino, che presto si asciugherà e poi cadrà.

Se la ferita ombelicale viene fornita con cura adeguata, in futuro il bambino avrà un ombelico pulito.

Ombelico

Se l'ombelico di un neonato è caduto, non aver paura. Tutti hanno questo processo in modo diverso. In alcuni, la crosta o la fine del cordone ombelicale cadono il secondo giorno e in altri - 2 settimane dopo la nascita. Questo processo è spontaneo. In precedenza, dopo la nascita di un bambino, le donne erano all'ospedale di maternità per 8 giorni o fino alla caduta dell'ombelico. Molti medici hanno accelerato questo processo rimuovendo la coda residua con un bisturi o un paio di forbici. Tali azioni improprie potrebbero danneggiare il bambino. È vietato contribuire in alcun modo alla caduta del cordone ombelicale.

Le navi devono essere completamente mummificate in modo indipendente. Se la coda residua viene rimossa con la forza, la ferita aperta diventa la "porta d'ingresso" per la penetrazione di briciole di varie infezioni nel corpo. A volte gli anelli intestinali compaiono nel cordone ombelicale. Le conseguenze saranno disastrose se la coda ombelicale viene tagliata non autorizzata. Ora le donne non vengono trattenute a lungo in ospedale. Se tutto è in ordine con la salute della madre e del bambino, la dimissione avviene il terzo giorno.

Molto spesso, i resti dell'ombelico cadono a casa. Come gestire correttamente la coda ombelicale, una donna dovrebbe essere consultata in dettaglio in ospedale. Prima della dimissione, la sorella o il pediatra di patrocinio consulta. Fino a quando il bambino non ha un'estremità residua da solo, il pannolino viene indossato con un ritaglio speciale per l'ombelico. Ora tali modelli possono essere acquistati nei negozi per bambini.

Guarigione delle ferite

Di solito, la ferita viene stretta due o tre settimane dopo la caduta della coda residua. Prendersi cura di una ferita è molto semplice: di solito le donne imparano facilmente le capacità di disinfezione. Tale procedura viene eseguita quotidianamente, quindi viene eseguita "sulla macchina". Affinché la ferita guarisca rapidamente, il corpo del bambino deve ricevere abbastanza ossigeno.

Per questo, vengono eseguiti i bagni d'aria. La durata della procedura dipende dalla temperatura nella stanza e dalla reazione del bambino alla procedura. Se la casa ha più di 20 gradi, i bagni d'aria vengono effettuati per 5 minuti 3 volte al giorno. I pediatri raccomandano di tenere il bambino nudo per diversi minuti dopo ogni cambio di pannolino. In estate, la procedura dovrebbe durare da 20 minuti 3 volte al giorno.

Se l'ombelico di un neonato cade, viene essiccato con verde brillante o peridrolo. Questi farmaci vengono utilizzati se, dopo che la coda residua è scomparsa all'interno dell'anello ombelicale, il bambino ha una crosta di sangue secco. Spesso, il pediatra consiglia di eseguire la procedura di trattamento entro due settimane dalla caduta della coda. Dopo ogni cambio di pannolino, la donna prende il perossido di idrogeno con una pipetta, quindi alcune gocce vengono sepolte all'interno dell'anello ombelicale del bambino. Quando il liquido ha agito, i residui vengono rimossi con un batuffolo di cotone sterile o una benda. Successivamente, l'ombelico viene elaborato con un batuffolo di cotone imbevuto di verde.

Tratta la ferita con acqua ossigenata. Aiuta a rimuovere la crosta di sangue essiccato sull'ombelico delle briciole. Fino a quando la ferita non è completamente guarita, i vestiti di cotone naturale vengono messi sul bambino. Non è possibile utilizzare tessuti sintetici, perché contribuiscono a dermatite da pannolino o strofinare la pelle delicata delle briciole. Non tutte le giovani madri sanno se è possibile bagnare l'ombelico di un neonato durante il bagno. Ecco alcune linee guida di base per questo:

  1. Quando la ferita non guarisce, al bambino vengono mostrate le procedure dell'acqua. Il bambino viene lavato dai primi giorni della sua nascita.
  2. Per evitare l'infezione che può entrare nella ferita ombelicale, il bagno si verifica solo con acqua bollita.
  3. Si consiglia di aggiungere estratti di erbe medicinali al bagno, che seccano e disinfettano la pelle.
  4. Prima di usare le erbe, è necessario consultare un pediatra.

Se la ferita ombelicale sanguina nei primi giorni, non c'è nulla di cui preoccuparsi. Pertanto, procede il processo di guarigione naturale. Se il sanguinamento dura più di 7 giorni, questa condizione è patologica e richiede cure mediche.

La crosta sull'anello ombelicale viene talvolta rimossa accidentalmente quando si cambia il pannolino o si cambia il bambino. A volte un bambino se lo strappa da solo mentre fa il bagno d'aria. Se il bambino ha un cordone spesso e ombelicale, il processo di guarigione della ferita procede più lentamente. Per evitare il sanguinamento dell'ombelico, la mamma dovrebbe cambiare la procedura di cura della ferita. In alcuni casi, è necessaria assistenza medica per migliorare le condizioni del bambino. Se il sanguinamento dura più di una settimana, è necessario un consulto con uno specialista.

In molti bambini, dopo che la coda residua è caduta, l'ombelico si bagna. In questo caso, la ferita viene trattata con antisettici. Se non fornisci cure adeguate, viene creata un'atmosfera favorevole per la riproduzione di microbi che causeranno la malattia del bambino. Ora le farmacie offrono un gran numero di fondi che vengono utilizzati per prevenire le malattie. Tra questi ci sono:

  1. Decotto della stringa.
  2. Permanganato di Potassio.
  3. Soluzione verde brillante.

Per prevenire l'infezione da bagnarsi, viene utilizzata una soluzione di clorofillio, baneocina, alcool etilico. Possono essere usati altri medicinali raccomandati dal pediatra..

Processo di elaborazione

Immediatamente dopo la caduta del residuo, è necessario trattare correttamente la ferita:

  1. Le mani si lavano con sapone.
  2. Usando una pipetta, alcune gocce di perossido di idrogeno vengono applicate sulla ferita..
  3. Successivamente, inizierà a formare schiuma, che non dovrebbe essere spaventata, poiché questo è normale.
  4. Dopo aver atteso qualche secondo, la ferita viene pulita con un dischetto di cotone.
  5. Quindi un batuffolo di cotone inumidito con verde brillante o soluzione al 5% di permanganato di potassio, la ferita viene lubrificata.

È vietato rimuovere la crosta da soli, prendere l'ombelico o attaccarlo con del nastro adesivo. Nella cura dei bambini, nulla cambia dopo il resto del cordone ombelicale.

Se il resto ombelicale non è scomparso

Se l'estremità residua dell'ombelico non è completamente caduta, questo processo provoca una madre inesperta dal panico. Ma non c'è niente di terribile in questo. Se non è completamente scomparso, viene curato, come al solito, seguendo le regole necessarie degli antisettici. I medici raccomandano di scorrere attentamente il resto dell'ombelico. Ma non tutte le madri saranno in grado di compiere tali azioni. Quindi l'elaborazione avviene nel solito modo fino alla completa rimozione.

Per calmarti, puoi chiamare un pediatra a casa e risolvere il problema con lui. Se l'ombelico residuo non è completamente caduto, non può essere strappato via con la forza, poiché tali azioni danneggeranno la salute del bambino. L'ombelico residuo non è sigillato con nastro adesivo.

Dogana di diverse nazioni

Molte madri sono tormentate dalla domanda su cosa fare del resto ombelicale dopo che cade. Questo problema è discusso in molti forum. La soluzione a questo problema è puramente individuale. In Bulgaria esiste una tradizione del genere in questo senso: un pezzo prosciugato viene lasciato nel luogo che deciderà il destino futuro del bambino. Ad esempio, se viene lasciato in ospedale, il bambino diventerà un medico, se all'istituto, quindi un insegnante.

In altre nazioni, è consuetudine seppellire il pezzo residuo in un luogo che non può essere raggiunto da cani, gatti o ratti. Se il resto viene mangiato da animali randagi, quindi, secondo la convinzione, il bambino si ammala spesso.

In Oriente, il resto è un talismano che protegge il bambino dalle malattie e dalle situazioni negative. Ogni persona decide autonomamente cosa fare con l'estremità residua del cordone ombelicale, ma non è necessario portare la situazione al fanatismo. La cosa principale è ricordare che dopo che il residuo cade, in modo che non compaiano complicazioni come suppurazione o infiammazione, il trattamento viene eseguito fino a quando la ferita non è completamente guarita..

Complicazione dell'oftalite

Una malattia che può verificarsi con sanguinamento prolungato della ferita si chiama onfalite. Con questa malattia si verifica un'infiammazione della pelle. Ciò accade a causa del mancato rispetto delle regole per il trattamento della ferita ombelicale, a seguito della quale compaiono i microbi. L'oftalite appare nelle prime tre settimane di vita di un bambino. Lo stadio iniziale della malattia è suppurazione, infiammazione e infezione, quindi la malattia assume una forma generalizzata chiamata sepsi, ovvero avvelenamento del sangue.

Se non cerchi l'aiuto di un pediatra in tempo, è possibile un esito fatale. I sintomi che dovrebbero causare preoccupazione:

  • scarico purulento;
  • arrossamento intorno all'anello ombelicale;
  • un cambiamento nelle condizioni generali del bambino (piange molto, rifiuta il latte materno);
  • aumento della temperatura corporea del bambino.

In questo caso, è necessario contattare uno specialista il prima possibile. In nessun caso dovresti impegnarti nell'automedicazione.

Per quanto tempo elaborare l'ombelico

Il normale processo di guarigione della ferita ombelicale è ritardato a causa di una manipolazione impropria. Alcune madri lo elaborano troppo spesso, mentre altri dimenticano di farlo. Alcuni giovani genitori non sanno quanto tempo ci vuole per elaborare l'ombelico, quindi dopo la guarigione continua a essere ingrassato di verde.

Il periodo di trattamento è di due o tre settimane dal momento della nascita. Ogni bambino ha un tempo di guarigione individualmente, ma in media questo periodo dura fino a 1 mese. Un'eccezione sono le complicazioni che possono prolungare il tempo di guarigione. In caso di insorgenza, un pediatra verrà chiamato a casa. Solo lui può fornire assistenza qualificata..

Tutto su baby ombelico

Come guarisce il resto del cordone ombelicale

  • batuffoli di cotone o palline,
  • Cotton fioc,
  • Perossido di idrogeno al 3%,
  • soluzione alcolica o qualsiasi antisettico (zelenka, permanganato di potassio, clorofillio alcolico), ad eccezione dello iodio.

Mentre il moncone dell'ombelico non è caduto, viene trattato a sua volta con alcool e perossido di idrogeno. Quindi, quando il moncone è scomparso - la ferita deve essere trattata più attentamente due volte al giorno, e non c'è bisogno di temere che il bambino sia ferito, può solo pizzicare.

Quando una molletta viene rimossa da un ombelico in un neonato e cosa fare dopo

Dopo la nascita di un bambino, solo un cordone ombelicale acerbo ricorda che il feto ha mangiato e respirato per 9 mesi con l'aiuto di sua madre. Un piccolo pezzo del cordone ombelicale rimanente viene bloccato in ospedale con una molletta speciale. Questa ferita ha bisogno di cure speciali, che è stata eseguita dai medici dell'ospedale e, dopo essere arrivata a casa, la madre deve finire prima che la molletta stessa cada. Considera quando la molletta di fissaggio dall'ombelico di un neonato cade, come prendersi cura della ferita per prevenire l'infezione.

Perché ho bisogno?

Il cordone ombelicale è un conduttore di nutrienti e ossigeno dalla madre al feto. È dotato di un gran numero di vasi sanguigni. Quando taglia il cordone ombelicale, il bambino si separa dal corpo della madre, respira e si nutre da solo.

Il sito di taglio è una ferita che deve essere bloccata per proteggere il corpo dalle infezioni, per chiudere i vasi sanguigni. Una molletta di plastica comprime comodamente il pezzo sinistro del cordone ombelicale (circa 2 centimetri), svolgendo le seguenti funzioni:

  • protegge dalle infezioni;
  • smette di sanguinare - restringe i vasi sanguigni;
  • impedisce l'apertura dell'ombelico.

Dopo che l'ombelico è ricoperto di vegetazione, il resto del cordone ombelicale essiccato cade con una molletta.

Quando e come scompare

Alcuni bambini arrivano già a casa senza una molletta - il moncone cade anche in ospedale. I termini normali per la separazione dei residui del cordone ombelicale sono determinati in 4-10 giorni.

Per alcuni, la molletta dura molto più a lungo - fino a 14 o più giorni, che non è considerato una patologia, ma si riferisce alle caratteristiche del corpo.

L'asciugatura del moncone non necessario viene separata in modo indipendente durante il sonno, il bagno. La mamma trova una molletta con un pezzo di cordone ombelicale essiccato e una piccola ferita nel punto di attacco.

Importante: se il morsetto viene rimosso, ma il moncone rimane sul corpo, la molletta deve essere riportata al suo posto. Disinfettare a fondo il resto del cordone ombelicale e del morsetto.

Mentre la molletta poggia sul bambino, cioè il termine per la caduta del cordone ombelicale non è ancora arrivato, è necessario maneggiarlo con particolare cura. Cerca di non toccare la molletta, non bagnare, non tirare i pannolini, lascia respirare la pelle.

Fattori che influenzano

Il moncone cade con una molletta a causa dell'asciugatura e della morte della sezione del cavo non più necessaria. Questo processo si verifica nei neonati in momenti diversi e dipende da diversi fattori..

Caratteristiche fisiologiche

Lo spessore della parete del cordone ombelicale dipende dalle caratteristiche individuali della madre e del feto. Se queste pareti sono spesse, il cordone ombelicale può asciugarsi a lungo, la molletta si attarderà sul corpo del bambino.

Cura e gestione improprie

La cura e la manipolazione improprie del moncone possono ritardare o accelerare la separazione del morsetto ombelicale. Possono provocare una caduta troppo precoce quando il cordone ombelicale non è maturo e causare sanguinamento. Un lungo ritardo può causare la frequente bagnatura del moncone durante il bagno, la mancanza di accesso dell'aria per asciugare i resti del cavo.

infezioni

Il naturale processo di estinzione del resto del cordone ombelicale può ritardare l'infezione della ferita. Segni di infezione:

  • arrossamento della pelle intorno all'ombelico;
  • aumento della temperatura corporea locale e generale;
  • la presenza di un odore sgradevole;
  • pianto, scarico sotto forma di tomba o purulento.

In questo caso, non puoi esitare, devi chiedere aiuto a un pediatra.

Cosa fare dopo essere caduto

Con una molletta, il bambino non rimarrà per sempre, cadrà all'ora prescritta. Cosa fare con la memoria dello sviluppo intrauterino dell'amato figlio, i genitori decidono individualmente. Le tradizioni popolari offrono diverse opzioni..

Gettare fuori

Quando il residuo ombelicale è caduto in modo sicuro, molti, senza pensarci due volte, lo gettano semplicemente via. Per memoria, è sufficiente una semplice foto nell'album del bambino.

Salva per memoria

Solo pochi decidono di conservare i resti del moncone come ricordo. Una molletta che spaventa le mummie con un pezzo di cordone ombelicale può essere nascosta e amata con i denti persi e i primi capelli del bambino. Secondo la credenza popolare, questo protegge i bambini da problemi e difficoltà..

Scavare nel terreno

Le donne che non vogliono più avere figli hanno eseguito una cerimonia speciale con un cordone ombelicale essiccato. Aspettarono che il bambino compisse un mese, seppellì un moncone sotto un albero secco, dicendo parole speciali.

Brick up

Se si inserisce un pezzo di cordone ombelicale secco nel muro di casa, secondo alcune credenze, questo darà salute al bambino, lo calmerà, lo aiuterà a recuperare, evitare malattie in futuro.

Assistenza di follow-up

Considera come prendersi cura della ferita dopo la scomparsa dell'ultimo promemoria della vita intrauterina, la molletta con il moncone ha lasciato il corpo del neonato. Rimane una piccola ferita all'interno dell'anello ombelicale, che deve essere trattata in modo da non introdurre un'infezione e attendere la formazione di un bellissimo ombelico.

Lavare e pulire

La maggior parte dei genitori lava delicatamente il bambino fino a quando l'ombelico non è completamente guarito. Lasciare un bambino non lavato per così tanto tempo è impossibile. Regole balneari per una ferita non guarita sull'ombelico:

  • acqua bollita con aggiunta di permanganato di potassio;
  • temperatura dell'acqua - 36-37 °;
  • puoi aggiungere decotti di erbe per problemi di pelle;
  • sciacquare e disinfettare accuratamente il bagno.

Dopo il bagno, il bambino viene immerso in un asciugamano morbido, la pelle non viene sfregata, non si strofina. Se i genitori non osano fare il bagno al bambino, asciugare la pelle intorno all'ombelico con un panno inumidito con acqua bollita prima di trattare la ferita.

Disinfezione

Per trattare l'interno dell'ombelico con una superficie della ferita, viene utilizzato un antisettico: perossido di idrogeno, clorexidina. Usando le dita, allunga delicatamente la pelle intorno all'ombelico in modo che si apra leggermente e vengono pipettate 1-2 gocce della soluzione. Successivamente, i resti dell'antisettico fuoriuscito vengono rimossi con un batuffolo di cotone sterile..

essiccazione

Per asciugare le ferite, vengono utilizzate soluzioni contenenti alcol e ventilazione naturale dell'aria. Zelenka lubrifica l'interno dell'ombelico e la pelle intorno. La ferita viene trattata fino a quando la ferita cade naturalmente. Non è necessario accelerare il processo raccogliendo la crosta. Con la separazione precoce della ferita, il sangue andrà, una superficie aperta - un posto dove penetrano le infezioni.

Quanto guarisce l'ombelico

Il processo di guarigione dell'ombelico si svolge nei neonati in momenti diversi. Alcuni vengono dimessi dopo 5 giorni dall'ospedale con un ombelico quasi sano, mentre altre madri con orrore controllano la molletta da bucato a casa per 10 giorni. È importante non accelerare il processo, non cercare di rimuovere il moncone prima che cada da solo. Al posto della molletta caduta, rimane una ferita che espelle debolmente il sacro per 3-4 giorni, quindi si asciuga.

Anche la piaga risultante non dovrebbe essere rimossa in modo indipendente. Dopo 3-4 settimane, entro la fine del primo mese, l'ombelico tornerà alla normalità, invasa.

Cosa può essere imbrattato

Per accelerare la guarigione della superficie della ferita, è possibile utilizzare i farmaci raccomandati per i neonati. Hanno effetti antibatterici e cicatrizzanti sulla ferita, inoltre seccano la pelle.

Importante: i farmaci vengono utilizzati in consultazione con il pediatra e solo il corso prescritto.

Baneocin

Per il trattamento dell'ombelico, Baneocin viene utilizzato in polvere. La polvere ha un effetto antibatterico locale. Il farmaco è efficace contro una vasta gamma di agenti patogeni..

Levomekol

Il farmaco viene utilizzato in presenza di infiammazione purulenta. Lekomekol estrae bene il pus, è un antibiotico locale. Non usi il medicinale da solo per trattare l'ombelico in un neonato.

Xeroform

Per il trattamento dell'ombelico nei neonati, viene selezionato un farmaco sotto forma di polvere. Xeroform è un agente astringente, essiccante e antinfiammatorio. Riduce il pianto, accelera la rigenerazione dei tessuti, previene il sanguinamento dalla ferita.

Curiosin

Il farmaco è raccomandato per il trattamento dell'ombelico piangente nei neonati. Come parte della Curiosina, lo zinco, l'acido ialuronico, che stimolano la riparazione dei tessuti, vengono essiccati e accelerano la guarigione. Tutti i farmaci vengono utilizzati dopo aver trattato la ferita con acqua ossigenata o un altro antisettico..

Cosa fare se non scompare

Le guide mediche indicano la durata media della caduta del moncone del cordone ombelicale e la successiva guarigione della ferita. In realtà, ogni organismo vive secondo il proprio orologio. Il tasso di guarigione dipende dalle condizioni generali del bambino, se è nato a tempo pieno, da quanto spesso era il cordone ombelicale.

Se non c'è infiammazione, il bambino non mostra ansia, i tessuti intorno all'ombelico e all'interno non sono arrossati o gonfiati, devi solo aspettare. Non dovresti accelerare il processo, preoccupati anche. La crosta dovrebbe cadere da sola, questo accade quando il corpo è pronto a strappare i tessuti non necessari.

Perché guarisce a lungo

La guarigione delle ferite procede in modo diverso, a seconda di una serie di fattori. Considera cosa rallenta il ripristino del tessuto dell'ombelico.

Grande taglia

Il cordone ombelicale contiene 3 vasi sanguigni. Se le pareti del cordone sono spesse, la guarigione dell'ombelico viene ritardata fino a 3 settimane o più, la ferita può sanguinare, spaventando i genitori. In questo caso, devi essere paziente, trattare con cura la superficie, fare attenzione.

Cura errata

I vestiti per il neonato sono selezionati in modo che il tessuto non sfreghi sulla ferita. Mentre l'ombelico non è troppo cresciuto, non dovresti distendere il bambino sullo stomaco. Un antisettico viene gocciolato all'interno dell'ombelico, non consentono all'umidità di accumularsi e lasciano aperta la pancia per l'aria. Con una cura impropria, la crosta può cadere prematuramente, la ferita si riapre, si forma una nuova piaga.

Sviluppo dell'ernia

Se un bambino sviluppa un'ernia ombelicale, il processo di crescita eccessiva dell'ombelico può essere ritardato. Il pianto costante, la tensione di una pancia debole provocano discrepanze nei tessuti, la ferita non dura a lungo.

Processo infiammatorio

Un altro motivo per la crescita eccessiva dell'ombelico è l'infezione e lo sviluppo del processo infiammatorio. Gli evidenti segni di infezione sono arrossamento, gonfiore dei tessuti attorno all'ombelico e rafforzamento della pelle. Il bambino diventa irrequieto, piange, febbre.

Sistema immunitario debole

L'ombelico è scarsamente invaso da bambini indeboliti che sono nati prematuramente, hanno un peso ridotto e un'immunità debole. Nascita alla maturità, indisponibilità del feto per parto, processi incompleti della formazione di organi e del sistema immunitario rallentano la rigenerazione dei tessuti.

Il tempo di guarigione dell'ombelico dipende da molti fattori. I genitori devono sapere come procede il processo per non preoccuparsi invano, ma notano i segnali di avvertimento in tempo. La corretta cura del moncone con una molletta, e quindi la ferita non causa molti problemi, protegge il bambino dalle infezioni, previene le complicanze.

Up