logo

L'alcool in casa è finito, con soldi stretti ma per le vacanze, bevi a caccia. C'è solo un vino non fermentato. Sto pensando a lui. È possibile bere vino non fermentato?

La maggior parte delle ricette per produrre vini prevede l'invecchiamento della bevanda in una bottiglia ben chiusa. Ma per quanto riguarda il vino non fermentato, le opinioni degli esperti sono diverse. Il vantaggio della bevanda è il suo effetto vasodilatatore. Stimola l'eliminazione del colesterolo dal corpo. Il giovane vino rosso stabilizza il metabolismo, le funzioni dell'apparato digerente, aumenta l'appetito. Il consumo moderato di questa bevanda aiuterà a far fronte allo stress e all'insonnia, saturando il corpo con vitamine, minerali, sostanze nutritive. Tuttavia, questo vale solo per i vini che hanno superato completamente la fase di fermentazione. Puoi provare un prodotto incompiuto, determinare la forza, aggiungere componenti che miglioreranno il gusto. Tuttavia, bere tale vino non è consigliabile. In effetti, in un mosto acerbo contiene molte impurità pericolose. Avranno un effetto negativo sul corpo. Inoltre, il gusto di una bevanda non fermentata, per dirla leggermente, deluderà. Questo vino contiene sostanze che contribuiscono alla distruzione delle cellule del fegato. Bere vino giovane è indesiderabile per le persone con epatite, malattie del fegato, cattive condizioni di salute e presenza di disturbi virali. Alcuni ingredienti della bevanda non fermentata contribuiscono alla distruzione delle membrane dei mastociti. Di conseguenza, l'istamina viene rilasciata, che penetra nel plasma e nel sangue. È diffuso in tutti gli organi interni. Questo ha un effetto negativo sul corpo. Il superamento delle norme sull'istamina provoca infiammazione della mucosa gastrointestinale. Questo è irto di insorgenza di dermatiti o orticaria. Inoltre, un alto livello di istamina influisce negativamente sul funzionamento dei vasi sanguigni e sul cuore. Il rischio di emicrania, ipertensione e altri disturbi aumenta. Pertanto, indipendentemente dalla durata della fermentazione del vino, è necessario attendere fino al suo completamento. Dopotutto, bere vino in bottiglia è nella maggior parte dei casi consigliabile solo quando è completamente maturo.

Quanto vino fermenta in casa e i fattori che influenzano la fermentazione

Quanto vino sta fermentando

Il vino fatto in casa si distingue per una varietà di sapori, il processo economico di preparazione. Il tasso di fermentazione di questa bevanda dipende da molti fattori..

Per ottenere grandi risultati, i viticoltori esperti devono rispettare la tecnologia comune ad ogni processo di fermentazione..

Periodo di fermentazione a casa

I funghi del vino e del lievito situati sulla buccia di bacche e frutti, che elaborano fruttosio e saccarosio e convertono il loro alcool, sono responsabili del processo di fermentazione (fermentazione). Oltre all'alcool, l'anidride carbonica viene rilasciata durante la fermentazione.

Per produrre vino fatto in casa, ci sono un numero enorme di ricette. Può includere non solo uve tradizionali, ma anche frutta e bacche adatte alla produzione del vino secondo il loro gusto.

Per migliorare il processo di fermentazione di una bevanda preparata in casa nella scelta di bacche e frutti, dovresti considerare:

  • Maturità di bacche e frutti;
  • La varietà della cultura selezionata;
  • Un gusto che dovrebbe essere abbastanza dolce;
  • Le bacche e la frutta devono essere certamente fresche;
  • I piatti e gli oggetti necessari per cucinare devono essere puliti;
  • Modalità di temperatura. Per ogni tipo di vino fatto in casa ha il suo;
  • Tenuta di un contenitore e un hydrolock. La preferenza dovrebbe essere data a contenitori di vetro, plastica o legno;
  • Preparare una persiana d'acqua. Può essere fatto indipendentemente utilizzando un tubo o un guanto medico e puoi anche acquistare un sigillo d'acqua pronto nel negozio.

Attenzione! Con la scelta sbagliata delle materie prime da cui verrà infuso il vino futuro, l'intero processo può diventare complicato. Nella maggior parte dei casi, i viticoltori inesperti devono aggiungere zucchero alla bevanda, oltre a coltivare il lievito, mentre il calcolo della loro quantità è piuttosto difficile.

Mela

Il vino di mele può essere basato su qualsiasi varietà di mele, nonché su qualsiasi combinazione di varietà: le sfumature di gusto aspro e dolce saranno interessanti per interagire tra loro.

I requisiti principali per la scelta delle mele saranno la loro maturità e succosità..

Questo metodo di preparazione è uno dei più economici, soprattutto per i proprietari dei loro orto:

  • Il contenitore deve essere riempito con succo di mela in modo che 1/4 del contenitore sia libero per l'uscita di schiuma e anidride carbonica. Questa regola si applica alla preparazione di tutti i tipi di vino fatto in casa..
  • La temperatura ottimale per l'erba di mele è di 20-22 gradi.

La fermentazione del vino dalle mele è di 30-60 giorni. La fine del processo è determinata dall'assenza di emissioni di gas e dall'aspetto dei sedimenti.

Il vino di mela ha un sapore leggermente aspro e amaro, quindi deve essere filtrato e invecchiato per altri 60-120 giorni in un luogo fresco. Di conseguenza, dovrebbe essere ottenuta una bella bevanda color ambra con un ottimo odore di mela e una forza del 10-12%. Puoi conservare il vino di mele per non più di 3 anni.

Riferimento! Se il vino di mele gioca per più di 55 giorni, per eliminare il sapore amaro, il vino deve essere versato in un altro contenitore senza sedimenti e lasciato fermentare ulteriormente. Questo vale per la fermentazione di tutti i tipi di vini..

Come produrre vino fatto in casa dalle mele e quanto dovrebbe fermentare è descritto nel video:

Dalla polpa (dalla torta)

La polpa (torta) è una massa di bacche o frutti, insieme a succo, polpa, buccia, semi di bacche o frutti, che rimangono dopo la lavorazione. Il vino ottenuto dalla polpa è uno dei metodi più economici di vinificazione..

Può essere preparato da quasi tutte le bacche e frutti:

Una caratteristica della produzione di vino fatto in casa dalla polpa è la temperatura della sua esposizione. Non dovrebbe essere inferiore a 27 gradi, poiché il mosto è abbastanza eterogeneo e solido. La poltiglia viene solitamente fatta in contenitori aperti usando lievito..

Allo stesso tempo, la massa dell'uva forma un "tappo" e sale alla parte superiore della nave, il contenitore, in cui è infuso l'erba.

Per evitare il processo di decadimento, vengono utilizzate due tecnologie di fermentazione:

  • "Cappello galleggiante" di fermentazione dalla polpa;
  • Fermentazione "con cappello immerso" dalla polpa.

Quando si sceglie il primo metodo di fermentazione, la massa deve essere agitata quotidianamente da 5 a 8 volte al giorno per 5 giorni al fine di prevenire la formazione di aceto e attivare sostanze coloranti di frutta o bacche.

Il secondo metodo è il più semplificato: è necessario premere il "tappo" formato con un reticolo fine fino a una profondità di 30 cm. Agitare anche l'intera massa, ma la frequenza di agitazione dovrebbe essere 2 volte inferiore rispetto al primo metodo.

Attenzione! Nel primo metodo di fermentazione, il vino della torta è il più saturo sia nel colore che nel gusto..

Gusto delicato di uva Isabella

Isabella è nota per la sua alta resa ed è ampiamente utilizzata nella preparazione di vini fatti in casa..

Lo zucchero dovrebbe essere aggiunto ad una velocità di 100-300 grammi per litro. Lo zucchero viene aggiunto in più fasi. È diviso in 3 parti. La prima metà viene aggiunta all'inizio della preparazione e 5 giorni dopo l'inizio della fermentazione, viene aggiunto un altro 1/3 dello zucchero. Il mosto viene miscelato e nuovamente messo a fermentare. Dopo altri 5 giorni aggiungere la terza parte di zucchero.

Temperatura ideale per fermentazione - 16-22 gradi.

Il processo di fermentazione del vino ottenuto da questa varietà dura 35-70 giorni.

Riferimento! Il vino di Isabella è vietato nell'Unione europea a causa dell'elevato contenuto di acido cianidrico e alcool metilico. Tuttavia, questo vitigno è stato a lungo popolare nel preparare una bevanda fatta in casa. Consumo raccomandato al giorno - non più di 200-300 ml.

Le caratteristiche della preparazione di una bevanda profumata da uve Isabella sono descritte nel video:

prugna

Per preparare una bevanda al vino dalle prugne, è meglio usare varietà dolci o combinare varietà acide con bacche dolci.

La quantità di zucchero dipende dalla dolcezza della varietà selezionata e varia da 100 a 350 grammi per litro. Lo zucchero viene anche aggiunto per gradi, come nella preparazione del vino di mele: all'inizio della prima metà e ogni 5 giorni le parti rimanenti.

Il vino di prugne fatto in casa dovrebbe fermentare in un luogo buio con una temperatura da 18 a 26 gradi.

Attenzione! La fermentazione del mosto dura circa 60 giorni.

  • Il processo di chiarificazione del vino di prugne dura circa 3 mesi, ma è impossibile ottenere la piena trasparenza della bevanda a causa dell'elevato contenuto di pectina in esso..
  • Periodo di validità del vino di prugne - non più di cinque anni.

Dal turno

La prugna spinosa o il vino di prugna spinosa sono solo leggermente inferiori all'uva.

Le bacche crude non vengono consumate, quindi produrre vino è il modo migliore per usarle:

  1. Le bacche devono essere utilizzate intere, grattugiarle con purè di patate insieme ai semi e diluire con acqua 1: 1.
  2. La massa deve essere messa a fermentare in un contenitore aperto, coperto di garza, quindi filtrare con un setaccio fine.
  3. Temperatura di fermentazione accettabile del turno - 20 gradi.

Il mosto viene infuso per 45 giorni, quindi versato in bottiglie e invecchiato a una temperatura non superiore a 16 gradi per 8 mesi.

Il risultato è un vino di colore rubino intenso con un aroma aspro.

Importante! Molto zucchero dovrà essere aggiunto a causa delle qualità gustative dell'amido. Circa 200-250 grammi per 1 litro, a volte di più - 300-350 grammi.

Rosso

Per la preparazione del vino rosso, puoi usare un numero enorme di bacche rosse, bacche di colore nero, blu e la loro combinazione.

Il vino rosso è il tipo più comune di specie, preparato in casa..

La fermentazione del vino rosso dovrebbe avvenire ad una temperatura di 17-18 gradi per 35-45 giorni.

Quindi il vino deve essere "rimosso dal sedimento". La bevanda finita viene invecchiata per almeno 1 mese ad una temperatura di 10-14 gradi.

Importante! La cottura del vino rosso è necessaria solo in utensili di plastica o di legno! Mescolare e macinare le bacche dovrebbero essere un cucchiaio o un mortaio di legno. È inoltre necessario sigillare la bevanda finita con un tappo di legno e conservarla in posizione prona.

bianca

La particolarità della preparazione della bevanda è che utilizza come base un lievito naturale contenuto nelle bacche dell'uva bianca.

La temperatura di fermentazione dovrebbe variare tra 15-20 gradi. Il processo di fermentazione stesso è piuttosto lungo e richiederà circa 2 mesi. Nel caso in cui la fermentazione non inizi o si interrompa improvvisamente, dovrai aggiungere lievito, pasta madre speciale o un po 'di uva passa alla bevanda.

Al fine di ottenere vino bianco semi-dolce, è necessario interrompere il processo di fermentazione poco prima del suo completamento al fine di preservare parte dello zucchero. Per fare ciò, aumentare o ridurre bruscamente la temperatura del mosto.

Quindi è necessario rimuovere il lievito formato e mettere il mosto per 7-14 giorni in una stanza fresca. Dopo che il vino deve essere "rimosso dal sedimento" e versato in un contenitore di vetro.

Attenzione! Il processo di "chiarificazione" del vino bianco richiede molto tempo: per dare trasparenza alla bevanda e ottenere il gusto desiderato durante tutto l'anno dovrà essere "rimosso dal sedimento".

Qual è la peculiarità del vino secco?

Il vino secco differisce dalla preparazione di altre varietà di vini a basso contenuto di zucchero e il lievito non deve essere utilizzato nella sua preparazione.

Pertanto, la scelta delle bacche dovrebbe essere più attentamente:

  • Dovrebbero essere abbastanza dolci.
  • Tra le uve dovresti scegliere varietà come Kadarka e Moscato rosso.
  • Si consiglia di disporre di un dispositivo speciale per il controllo dei livelli di zucchero: un aerometro. 15-22% - questa è la percentuale ottimale di fruttosio nelle bacche.
  • Il rapporto tra zucchero e bacche è 1: 100.
  • La raccolta è necessaria con tempo asciutto, altrimenti la quantità di lievito "naturale" necessaria non sarà sufficiente.

Il processo di fermentazione è il completo assorbimento del fruttosio e la sua conversione in alcool da parte del lievito..

Temperatura di fermentazione del mosto per vino secco - non inferiore a 20 e non superiore a 27 gradi.

Riferimento! Aggiungendo la maggior quantità di zucchero al vino secco è possibile ottenere vino secco semi-dolce.

Fattori che influenzano la durata della fermentazione

La durata della fermentazione del vino dipende dai seguenti fattori:

  1. Varietà e quantità di materie prime selezionate per la produzione di mosto;
  2. "Attività" di funghi di lievito;
  3. Tenuta dei piatti e blocco dell'acqua;
  4. Temperature interne.

In media, il processo di fermentazione dura da 1 a 3 mesi. Dopodiché, il vino della casa è pronto da bere, tuttavia, per rendere il gusto più piacevole, la maggior parte dei vini dovrebbe essere invecchiata in un luogo fresco da 1 a 8 mesi.

Modalità di temperatura

L'attività vitale dei funghi responsabili del processo di fermentazione dipende dalla temperatura dell'erba. A una bassa temperatura di fermentazione, il processo rallenta e ad elevati, la maggior parte dei funghi può morire e l'intero processo si ferma.

Ogni vino della casa ha il suo regime di temperatura..

La temperatura ottimale di fermentazione è di 15-27 gradi. È necessario posizionare lo starter in un luogo appositamente designato in cui la temperatura sarà stabile.

Importante! Le differenze di temperatura, ad esempio di giorno e di notte, influiscono negativamente sull'intero processo. Pertanto, è necessario mantenere la temperatura del mosto, guidata da un intervallo di 3 gradi.

Cosa fare se la fermentazione si è fermata?

Succede anche che il processo di fermentazione potrebbe fermarsi o non iniziare affatto. Per comprendere la procedura per ulteriori azioni, è necessario scoprire i fattori che impediscono la fermentazione.

Consideriamo passo per passo cosa fare:

  • Passaggio 1: controllare il livello di zucchero nel mosto. Questo può essere fatto utilizzando un dispositivo speciale: un idrometro. In assenza di un tale dispositivo, puoi assaggiare il vino: dovrebbe essere dolce, ma non troppo. Lo zucchero deve essere aggiunto al tasso di 50-100 g per litro di liquido.
  • Passaggio 2: assicurarsi che non vi siano muffe. Questo è possibile solo se le norme igieniche non vengono seguite nella preparazione della bevanda. In questo caso, puoi provare a rimuovere lo stampo, se presente in una piccola quantità.
  • Passaggio 3: verificare la tenuta del contenitore e, se necessario, chiudere il coperchio o sigillare ermeticamente.
  • Passaggio 4: assicurarsi che il mosto sia mantenuto alla temperatura ottimale e in una stanza in cui non vi siano cambiamenti e correnti d'aria improvvisi.

Riferimento! Non versare immediatamente il mosto preparato, prima assicurati di fare tutto il possibile per ripristinare il processo di fermentazione. Non sempre si ottiene un vino eccellente per la prima volta. Per dare al drink una fortezza nella fase finale, puoi aggiungere alcolici ai tuoi gusti.

Il processo di corretta fermentazione del vino richiede molto tempo. Devi prendere in considerazione tutti i fattori che lo influenzano, quindi otterrai un delizioso drink fatto in casa.

Formula del vino: come misurare zucchero, alcool e perché i contatori del vino non funzionano

I viticoltori principianti hanno spesso difficoltà a determinare la forza della bevanda alcolica che producono. Alcuni lo valutano in base alla velocità dell'insorgenza dell'intossicazione, mentre altri cercano di misurarlo con un idrometro, adatto solo per soluzione di acqua e alcol.

E anche le etichette di famosi produttori di vino indicano dati approssimativi, ad esempio la gradazione alcolica del 10-11% o del 15-18%. Lo stesso vale per lo zucchero. Dopo tutto, il processo di formazione del vino non si interrompe al termine della fermentazione. E, come sai, nel tempo, un drink può persino trasformarsi in aceto.

La qualità del vino futuro è influenzata da molti fattori. E il contenuto specifico di zucchero e alcol nel mosto porterà alla fine a un certo tipo di vino: secco, semi-secco, semi-dolce, fortificato o da tavola.

Ciò che influenza la qualità e la forza del vino

Sembrerebbe che tutto sia stato fatto secondo la tecnologia e il vino si sia rivelato debole e acido. Il motivo potrebbe essere la mancanza di zucchero. Pertanto, è importante monitorarne il contenuto durante l'intero processo di fermentazione..

Ogni vitigno ha il suo contenuto zuccherino e, a seconda del suo livello, vengono determinati la qualità della coltura e il suo ulteriore utilizzo.

Oltre alla varietà, anche il tipo di suolo (la sua composizione minerale, acidità, densità, umidità), la posizione geografica (clima, precipitazioni, altitudine), l'attività solare, la tecnologia agricola e la vicinanza di corpi idrici influiscono anche sul contenuto di zucchero delle bacche..

Nella corsia centrale, le uve raramente raggiungono la loro maturità enologica, ad es. piena maturazione di polpa, buccia e semi. Puoi aumentare il livello di zucchero asciugando parzialmente le bacche: il grappolo sul ramo viene attorcigliato con cura, bloccando il flusso di umidità dalle radici o i grappoli rimossi avvizziti nella bozza dell'attico per diversi giorni.

Altrettanto importante per i vini futuri è la qualità del lievito. Accade spesso che il lievito naturale (funghi che vivono sull'uva), iniziando la fermentazione, smetta di funzionare a causa di ceppi dannosi più "aggressivi". Tale vino è ottenuto da un vino non fermentato. Pertanto, l'anidride solforosa viene aggiunta al mosto per interrompere la propagazione di ceppi non necessari (questa sostanza non influenza i funghi benefici).

I viticoltori esperti consigliano di utilizzare il lievito di vino, che trasforma completamente lo zucchero in alcool e nella forza desiderata.

Se vuoi fare il vino in conformità con tutte le regole, non puoi fare a meno di speciali dispositivi idrometri. Ce ne sono di diversi tipi: alcolometro, zucchero metro, densimetro e contatore del vino. Sono usati per determinare il peso specifico del liquido, la quantità di alcool e zucchero..

Conoscere questi parametri aiuta a regolare la ricetta, influenzare il processo di fermentazione e ottenere un vino di un certo tipo e forza.

Perché i contatori del vino non funzionano

Un alcolometro convenzionale, che determina la gradazione alcolica in una bevanda, non è adatto al vino, perché funziona correttamente solo in una soluzione di acqua e alcool. In una bevanda alcolica a base di uva, un'enorme quantità di varie impurità.

Esistono altri strumenti metrologici per il vino: contatori del vino a scartamento di zucchero. Spesso hanno due scale: zucchero e alcool. Tuttavia, anche con questi dispositivi, non tutto è semplice. Proprio la forza della bevanda, un tale dispositivo può determinare solo nel vino d'uva secco.

Con altre bevande alcoliche, specialmente quelle fatte in casa, ha difficoltà: gli indicatori possono variare. Le miscele di zucchero, succo, acidi e oli di fusel alterano la densità della soluzione, portando a misurazioni imprecise.

Per ottenere indicatori più o meno corretti, è necessario versare il vino lentamente e con attenzione in modo che non formi schiuma e si dovrebbe anche cercare di non riscaldare il dispositivo con il calore delle mani. E la temperatura della bevanda stessa influisce sulla precisione della misurazione, maggiore o minore è, maggiore è l'errore.

La maggior parte dei dispositivi per determinare la forza delle bevande sono calibrati per funzionare in soluzione con una temperatura di 20 ° C (è consentita una deviazione in una direzione o nell'altra non più di 0,5 ° C).

Per la misurazione vengono anche utilizzati strumenti più complessi: un idrometro digitale e un rifrattometro (idrometro ottico). Per l'analisi mediante un rifrattometro, una goccia di liquido viene posizionata su un prisma di vetro e le letture vengono determinate usando un oculare. Abbastanza accuratamente, questi dispositivi mostrano la quantità di zucchero nella bevanda..

Tuttavia, anche i contatori di vino a doppia scala (alcool e zucchero) determinano il contenuto di zucchero con maggiore precisione. Su di esso puoi calcolare la forza della bevanda.

Come calcolare e regolare la forza del vino per lo zucchero

La forza del vino dipende direttamente dal contenuto iniziale di zucchero. Più è alta, più forte e dolce sarà questa bevanda alcolica..

Non c'è zucchero nel vino secco, come durante la fermentazione, viene completamente convertito in alcool. Pertanto, in generale, la forza di tale bevanda varia dal 9 al 14%. I vini semi-secchi (7-12% di alcol) e semi-dolci (14-16% di alcol) si ottengono interrompendo la fermentazione a freddo. In essi rimane circa l'8% di zucchero. Tali vini non possono essere conservati a lungo, quindi hanno bisogno di pastorizzazione.

Per i vini forti e fortificati, il processo di fermentazione si ferma all'inizio aggiungendo alcol al mosto, quindi differiscono per forza e gusto dolce.

Anche nella fase di ottenimento dell'erba, è possibile regolare la forza e il tipo di vino futuro. Per fare questo, è necessario misurare lo zucchero totale e decidere se aggiungerlo o meno. Nella corsia centrale, il contenuto di zucchero del mosto è in media del 18-19%, che alla fine fornisce il 10-10,5% della forza. Questo non è abbastanza per il vino secco. Pertanto, è necessario decidere la quantità di zucchero da aggiungere per ottenere il prodotto previsto..

È noto che l'1% di zucchero in mosto fornisce una media dello 0,6% di alcol. Per ottenere vino secco, è necessario raggiungere un contenuto di zucchero nel mosto di almeno il 24%, ad es. aggiungi il 4-5% mancante ad esso. Per ottenere una bevanda alcolica d'uva semi-secca, semi-dolce o dolce, lo zucchero avrà bisogno ancora di più. La sua quantità esatta può essere determinata dalla tabella per il calcolo dell'intensità del vino fermentato.

Peso specifico a 20 ° СZucchero (%)Intensità del vino fermentato (% vol.)Peso specifico a 20 ° СZucchero (%)Intensità del vino fermentato (% vol.)
  • 1.072
  • 1.073
  • 1.074
  • 1.075
  • 1.076
  • 1.077
  • 1.078
  • 1.079
  • 1.080
  • 1.081
  • 1.082
  • 1.083
  • 1.084
  • 1.085
  • 1.086
  • 1.087
  • 1.088
  • 1.089
  • 1.090

1.091

  1. 16,2
  2. 16,4
  3. 16,7
  4. 17,0
  5. 17,2
  6. 17.5
  7. 17.8
  8. 18,0
  9. 18,3
  10. 18,6
  11. 18.8
  12. 19.1
  13. 19,4
  14. 19.6
  15. 19.9
  16. 20,2
  17. 20,4
  18. 20.7
  19. 21,0

21,2

  • 9.5
  • 9.6
  • 9.8
  • 10.0
  • 10.1
  • 10.3
  • 10.5
  • 10.6
  • 10.8
  • 10.9
  • 11.0
  • 11,2
  • 11,4
  • 11.5
  • 11.7
  • 11.9
  • 12.0
  • 12,2
  • 12.3

12.5

  1. 1.092
  2. 1.093
  3. 1.094
  4. 1.095
  5. 1.096
  6. 1.097
  7. 1.098
  8. 1.099
  9. 1.100
  10. 1.101
  11. 1.102
  12. 1.103
  13. 1.104
  14. 1.105
  15. 1.106
  16. 1.107
  17. 1.108
  18. 1.109
  19. 1.110

1.111

  • 21.5
  • 21.8
  • 22.0
  • 22.3
  • 22.6
  • 22.8
  • 23.1
  • 23,4
  • 23.6
  • 23.9
  • 24.2
  • 24.4
  • 24.7
  • 25,0
  • 25,2
  • 25.5
  • 25.8
  • 26.0
  • 26.3

26.6

  1. 12.6
  2. 12.8
  3. 12.9
  4. 13.1
  5. 13.3
  6. 13,4
  7. 13.6
  8. 13.8
  9. 13.9
  10. 14.1
  11. 14.3
  12. 14,4
  13. 14.6
  14. 14,7
  15. 14.9
  16. 15.0
  17. 15,2
  18. 15.3
  19. 15,5

È possibile misurare la forza della bevanda risultante su una scala di zucchero. Devi conoscere le sue prestazioni su un mosto che non ha ancora fermentato e dopo il completamento del processo di fermentazione.

Supponiamo di avere un primo tasso di 30 g / le un secondo di 6 g / l. Di conseguenza, ogni litro di vino fermentava 24 g di zucchero. Dal momento che si ottengono circa 470 ml di alcol da 1 kg di zucchero, calcoliamo la forza della bevanda: 24 × 0,47 = 11,28%.

Il misuratore dell'alcool può essere utilizzato per misurare la forza del vino, se si supera una piccola parte della bevanda al chiaro di luna. Immergi l'apparecchio nel distillato e scopri il risultato. Se durante la distillazione da 1 litro di vino hai ricevuto 200 ml di alcool al 50%, che corrisponde a 100 ml di alcool puro, la forza del tuo vino sarà del 10%.

Il tempo di invecchiamento del vino influisce sul gusto e sulla consistenza e non sulla forza. Quindi aumentare il grado in questo modo non avrà successo.

Fermentazione del vino: quanto dovrebbe contenere fermentazione, temperatura e fasi del vino

Fare vino? una procedura in più fasi, che dura dai 40 ai 100 giorni, in cui la fermentazione è la fase più importante, poiché determina la qualità del prodotto futuro, le sue proprietà benefiche e il gusto. Durante questo periodo, è necessario prestare particolare attenzione ai processi che si verificano nella bevanda futura al fine di ottenere un prodotto di qualità..

Caratteristiche del processo di fermentazione del vino

I processi di fermentazione causano lievito. Per ottenere un drink di qualsiasi forza, usa il lievito di vino (non la cottura!), Selvaggio? quelli che si trovano sulla superficie delle bacche o preparano la pasta madre. La pasta madre più popolare a casa? da uvetta.

Preparalo in questo modo: versa una manciata di uva passa 2 cucchiai. acqua calda, aggiungere 50 g di zucchero. Hanno messo in un luogo caldo, dopo di che la pasta madre fermentata

aggiungere alla polpa. Non conservare il lievito di uva passa per più di 5 giorni.

La fermentazione si riferisce alla conversione dello zucchero in alcool e anidride carbonica. Per uscire da quest'ultimo, è installato un separatore d'acqua sul serbatoio, che viene utilizzato come otturatore maschio e femmina o un normale guanto di gomma. Quale delle seguenti affermazioni si applica? è importante non tanto quanto garantire la tenuta delle articolazioni. Dopo tutti i preparativi, il contenitore viene messo in un luogo caldo.

Caratteristiche del regime di temperatura

La vinificazione in casa dovrebbe essere accompagnata da un certo regime di temperatura. Questo indicatore è il più importante, poiché è lui che lancia? meccanismo di elaborazione.

La temperatura più favorevole è considerata di 18-20 ° C sia per la stanza che per il mosto stesso.

Questo indicatore dovrebbe essere lo stesso durante il giorno, poiché frequenti e bruschi cambiamenti termici ritardano l'attività del lievito.

Se in autunno viene preparato vino fatto in casa, il posto migliore per l'imballaggio del vino è una stanza riscaldata. Bozze e luce solare dovrebbero essere evitate, se si usano contenitori di vetro, devono essere coperti con un panno scuro..

Il mosto ha la capacità di aumentare la propria temperatura durante la decomposizione dello zucchero. Il superamento della soglia termica di 30 ° C minaccia la rapida evaporazione dell'alcol e la comparsa di un sapore amaro.

Pertanto, è importante non perdere questo momento eseguendo misurazioni regolari della temperatura e, se necessario, per eseguire il raffreddamento forzato.

È possibile raffreddare il contenitore in diversi modi, ad esempio posizionandolo in una bacinella con acqua fredda.

Tempo di fermentazione

Il mosto deve vagare in più fasi. La fermentazione inizia di solito in 7-12 ore Da questo momento inizia la prima fase, che si chiama fermentazione violenta, che dura 4-8 giorni, accompagnata da perforazione e sibilo del gas in uscita. Se lo spazio libero nel contenitore è inferiore a ?, La schiuma è in grado di ostruire il sigillo. L'anidride carbonica accumulata può non solo eliminarlo, ma anche rompere il serbatoio. Per evitare ciò, alcune volte al giorno per 5 - 7 giorni, aerare e mescolare il contenuto del contenitore.

Dopo una violenta fermentazione, la quiete si attenua. Questo passaggio continua fino a quando tutto lo zucchero viene elaborato. Dura circa 20 giorni, dopodiché un sedimento sfuso si deposita sul fondo.

Il giovane vino fatto in casa viene rimosso dal precipitato, assaggiato, se necessario, viene aggiunto zucchero (quanto? Una questione di preferenze di gusto) e inviato per la maturazione per circa 30-40 giorni. Il contenitore viene posizionato in un luogo fresco e chiuso con un otturatore per evitare l'acidità.

Cosa fare quando la fermentazione si è fermata

Succede che i processi di fermentazione che iniziano improvvisamente si fermano. La domanda è come rinnovarli. Prima di procedere con misure drastiche, è necessario verificare la tenuta del blocco idraulico? in molti casi il problema sta proprio in questo.

Se il contenitore non è abbastanza chiuso, non ci saranno bolle? l'anidride carbonica ha trovato un altro modo. Ciò significa che il mosto non ha smesso di vagare, non è evidente.

È necessario controllare immediatamente la tenuta del sigillo e, per affidabilità, coprire le articolazioni con un cuoco, un impasto o altro adesivo naturale. Altrimenti, il vino, maturando, diventerà acido.

Il motivo più comune per cui il vino fatto in casa non vaga è il mancato rispetto del regime di temperatura. A una temperatura inferiore a 10 ° C, il lievito "iberna" e quando supera i 30 ° C? morire.

Pertanto, la capacità in cui i processi di fermentazione si sono interrotti proprio a causa di una violazione del regime di temperatura dovrebbe essere spostata in un luogo più adatto.

?Addormentato? il lievito riprenderà nuovamente la sua attività, ma se si riscontra un surriscaldamento, sarà necessario aggiungere una nuova porzione di antipasto al contenitore (quanto aggiunto in origine).

Uno dei motivi per cui il mosto smette di fermentare è il suo contenuto di zucchero basso o, al contrario, elevato. Un dispositivo di misurazione dell'idrometro aiuterà a determinare questo indicatore. Idealmente, il contenuto di zucchero è del 10-20%.

Se il valore ottenuto durante la misurazione supera la soglia specificata, ciò significa una cosa: una quantità eccessiva di zucchero è diventata un conservante per il lievito e per far fermentare nuovamente l'erba, è necessario aggiungere succo acido o acqua bollita. Il rabbocco non supera il 15% del totale.

Nel caso in cui il contenuto di zucchero sia basso, viene versato zucchero semolato (50-100 g per 1 litro). Dopo queste azioni, di nuovo? Viene alla vita? prodotto apparentemente irrimediabilmente viziato.

Se i processi di fermentazione si interrompono a causa del cattivo lievito (stiamo parlando del funzionamento instabile delle varietà selvatiche), in questo caso dovresti aggiungere lo starter acquistato nel negozio o preparato in modo indipendente. Puoi anche usare bacche d'uva schiacciate al ritmo di 5-7 bacche per 10 l (non è necessario lavare le bacche) o uvetta buona (40-60 g per 10 l).

Come fermare la fermentazione

Giovane vino fatto in casa? sostanza vivente. Vari batteri e microrganismi vivono in esso, il che può completamente inaspettatamente rinnovare le capacità di fermentazione. Sembrerebbe che la bevanda abbia smesso di fermentare e, inoltre, dopo essere stata rimossa dal sedimento, è stata inviata per la conservazione.

Per un certo periodo, le bottiglie possono essere conservate senza causare sospetti all'enologo, tuttavia un leggero cambiamento della temperatura di conservazione o altri motivi possono causare l'attivazione di lattobacilli e funghi..

Per evitare ciò, il vino viene stabilizzato mediante pastorizzazione, fissaggio con alcool o criobilizzazione.

Pastorizzazione? si sta riscaldando per prevenire lo sviluppo di malattie e la fermentazione dell'acido acetico. I batteri e i funghi muoiono se riscaldati e il rischio di fermentazione non necessaria viene ridotto a zero.

La pastorizzazione viene eseguita in modo molto semplice: le bottiglie di vino vengono collocate in una padella, sul fondo della quale viene posato un asciugamano in più strati, quindi viene versata acqua in modo che il livello di vino nelle bottiglie sia chiuso. L'acqua viene riscaldata a 70 ° C e le bottiglie vengono conservate per mezz'ora..

Sarà facile controllare la temperatura se si installa una bottiglia d'acqua con al suo interno un termometro. Dopo la pastorizzazione, il contenuto delle bottiglie viene raffreddato. Ora può essere conservato in modo sicuro.

Il fissaggio con alcool o vodka viene eseguito sia per aumentare la resistenza, sia per stabilizzare il prodotto. È importante non sbagliare con il dosaggio..

Quanta vodka o alcool saranno necessari per il fissaggio aiuterà a determinare il seguente calcolo approssimativo: per aumentare la resistenza di 1 ° aggiungere 2% di vodka a 40 gradi o 1% di alcol al 90%.

In questo caso, la fortezza sarà di 17 ° e batteri e microrganismi moriranno. Ancora una volta, il prodotto non vagherà.

La criostabilizzazione, o stabilizzazione a freddo, aiuterà anche a far fronte a fermentazioni non necessarie..

Il trattamento a freddo consiste nel posizionare i contenitori con una bevanda per 14-20 giorni in un luogo freddo, la cui temperatura varia da +5 a 0 ° C. Questo posto può essere un seminterrato o un frigorifero.

Dopo la criobilizzazione, il vino domestico viene rimosso dal sedimento e imbottigliato. Può essere inviato al negozio per tutti i giorni necessari per l'invecchiamento.

Oltre ai metodi di cui sopra, esistono altri metodi che impediscono la fermentazione del prodotto finito: aggiunta di zolfo sotto forma di solfito di potassio o fumigazione con stoppini di zolfo del contenitore di stoccaggio.

Quanto vino dell'uva vaga a casa

Coloro che non hanno mai prodotto vino bianco o rosso in casa pensano che questo sia un processo lungo e laborioso. Ma in pratica, tutto è più facile.

Quanto vino fatto in casa dovrebbe fermentare?

Oggi non esiste una sola tecnologia di vinificazione giusta. L'unica e principale influenza sulla bevanda preparata è fornita dai processi di fermentazione diretta, che determineranno le caratteristiche (gusto e qualità) del prodotto finale.

Il ruolo principale nella fermentazione del vino e ulteriore maturazione è assegnato ai funghi di lievito. Nel processo, sono in grado di trasformare lo zucchero naturale e artificiale in alcool e anidride carbonica. La qualità del prodotto finito dipende dalle condizioni di temperatura e dal tempo di funzionamento dei funghi.

Quando si prepara il vino fatto in casa, è necessario seguire le regole. Il principale è il rispetto della tenuta. Se l'ossigeno entra nel mosto, l'enologo non riceverà aceto, ma aceto.

In qualsiasi momento, puoi interrompere il processo di fermentazione del vino fatto in casa. Per fare questo, raffredda il mosto o scaldalo. Ma allo stesso tempo aggiungi la quantità necessaria di alcol.

Per preparare una bevanda fatta in casa, avrai bisogno di materie prime con una polpa di uva o mele, che dovrebbero essere accuratamente selezionate. Le bacche non vengono lavate in modo da non danneggiare la fermentazione del lievito naturale che si trova sui frutti stessi.

Puoi distruggere la struttura delle bacche con l'aiuto di uno spintore, quindi versarla in una padella smaltata. Il contenitore deve essere coperto con una garza piegata in più strati. Il contenitore deve essere rimosso in un luogo caldo e buio per 3-5 giorni (questo intervallo di tempo è sufficiente affinché compaiano i primi segni di fermentazione).

Dopo che appare un odore specifico e la schiuma viene filtrata, la composizione viene versata in un contenitore di vetro. Ma allo stesso tempo versare liquido, lasciando 1⁄4 del volume totale. Un guanto di gomma è posto sul collo della bottiglia. Poi arriva il periodo di attesa.

È possibile bere vino durante la fermentazione?

In quasi tutte le ricette, quando si prepara il vino fatto in casa, un prerequisito è l'invecchiamento della bevanda che fermenta. Quindi, il vino fatto in casa dovrebbe vagare secondo le regole. Altrimenti, non sarà utile. O addirittura danneggiare in modo significativo il corpo.

Puoi solo provare una bevanda fatta in casa per determinare il gusto, il grado di fermentazione, ecc. E se vai troppo lontano con il dosaggio, sorgeranno sicuramente problemi di stomaco o fegato.

Ragioni per la lenta fermentazione del mosto di vino

Anche le persone con una vasta esperienza nella produzione di vino in casa non possono garantire una buona e corretta fermentazione. Ci sono molte ragioni, ma la più comune è una violazione del regime di temperatura.

Ad esempio, un contenitore pieno di vino si trova in una stanza con una temperatura inferiore a quella richiesta. In questa situazione, il lievito si "addormenterà", il mosto fermenterà a lungo.

E viceversa, quando il lievito “si brucia” e muore, la fermentazione del vino può fermarsi completamente.

La seconda causa comune è la densità o il contenuto di zucchero del mosto. La capacità ottimale di zucchero è considerata un parametro non superiore al 20%. La deviazione non è consentita. Altrimenti, dovrai ricominciare da bere. Anche la coerenza è importante. Se la massa di bacche è densa, la filtrazione dovrà attendere a lungo.

Ogni singolo caso parla da solo, ed è difficile dire esattamente quanto vino fermenterà in un caso particolare. Ma molto spesso il processo dura da 1 a 3 mesi.

Nella fase iniziale, il lievito si abitua al nuovo habitat e inizia a moltiplicarsi. In una fase burrascosa, la riproduzione dei funghi termina e l'alcol viene rilasciato. E alla fine - otteniamo il risultato finale in uscita.

Come accelerare la fermentazione del vino?

Per questo processo, è necessario determinare la causa della lenta fermentazione del vino. Una volta che è chiaro, allora è possibile rendere più veloce il fermento di mosto. Per attivare questa fase, dovresti riscaldare la soluzione all'inizio, versando un po 'di succo di zucchero e riscaldata a 35-40 ° succo di bacche.

Per accelerare il lento processo di fermentazione, puoi anche diluire l'erba dolce con un po 'd'acqua o aggiungere zucchero. Ma va ricordato che la proporzione di acqua rispetto al succo non deve superare il 15% della quantità totale della bevanda preparata.

Se il problema si è presentato a causa delle condizioni di temperatura, sarà necessario trasferire il serbatoio in una stanza con la temperatura desiderata. Ma se il lievito è già morto, dovrai aggiungere un lievito di vino speciale.

È difficile rispondere alla domanda su quanto vino prodotto da uve fatte in casa vaga. Tutto dipende da processi interconnessi. La cosa principale da ricordare è che bere una bevanda fatta in casa dovrebbe essere fatto solo dopo che è stato completamente preparato..

Quanti giorni dovrebbe vagare per il vino fatto in casa - consigli utili

La vinificazione è un settore molto sottile di bevande a bassa resistenza, ma anche qui non ci sono regole e tecnologie chiare..

Molte esclusive sono apparse a causa di una deviazione dalle regole, quindi non puoi dire esattamente quanto vino fatto in casa dovrebbe fermentare per ottenere la bevanda perfetta. Ma allo stesso tempo ci sono alcune caratteristiche che dovrebbero essere rispettate durante la fabbricazione della bevanda, ed è su di loro che ci sarà una conversazione.

Caratteristiche della fermentazione del vino fatta in casa

L'inizio della produzione vinicola è sempre la selezione di materie prime di alta qualità. Viene elaborato con cura - selezionato, schiacciato (sgualcito o macinato) e quindi posto in un luogo buio per la fermentazione.

Il processo di fermentazione stesso si verifica a causa della presenza di lievito nel mosto, che può essere naturale, ad es. formato da prodotti naturali o popolato appositamente con lievito di vino speciale, che ora può essere trovato liberamente in vendita.

Quanto vino è fermentato è difficile da dire con certezza. Ciò dipenderà da molti fattori: condizioni di temperatura, quantità di zucchero nell'erba e, naturalmente, qualità del lievito. La fermentazione dura solitamente dai 30 ai 90 giorni.

Fasi di fermentazione (fermentazione)

Convenzionalmente, il processo stesso può essere suddiviso in più fasi:

Il primo stadio è caratterizzato dall'adattamento del lievito all'ambiente in cui si trovano. In questo momento stanno iniziando a moltiplicarsi molto attivamente..

Il secondo stadio è caratterizzato dalla fine della riproduzione dei funghi. Si diffondono in tutto il ceppo del vino, iniziando a provocare il processo di evoluzione dell'alcool. Nel tempo, questo periodo può durare da dieci a cento giorni..

Va notato che la durata dipenderà dalla forza pianificata della bevanda, poiché più lunga è la fermentazione, più alcol nel vino finito. All'inizio, il materiale del vino sfrigolerà e schiumerà fortemente (questo deve essere preso in considerazione quando si sceglie un contenitore), poiché si verifica un'intensa evoluzione dell'anidride carbonica.

Il numero di bolle inizierà a diminuire dopo un po 'di tempo, quindi si depositerà completamente sul fondo del contenitore. Per questo motivo, il processo passa agli strati inferiori di materiale vinicolo. La durata della fermentazione dipenderà da come i funghi convertono lo zucchero in alcool..

Regole di supporto alla fermentazione

  • Agitazione regolare di sedimenti. Altrimenti, è molto difficile che i funghi si moltiplichino. Puoi scuoterlo con un bastoncino di legno (sempre pulito) o semplicemente scuotere la nave.
  • Aerazione del materiale del vino. Questo può stimolare una lenta fermentazione. Basta aprire il contenitore con un must per 3-4 ore o trasferirlo su un'altra nave. Ma tale azione dovrebbe avvenire solo quando la fermentazione è passata nella fase inferiore.
  • Versare lo zucchero. Quindi puoi aumentare la forza del vino e, di conseguenza, il periodo di fermentazione. Lo zucchero viene aggiunto al mosto in piccole porzioni e mescolato con un bastoncino di legno.
  • Mantenimento della temperatura ottimale. Abbassare o viceversa, una temperatura troppo alta contribuirà al danno dell'erba. Nel primo caso, smetterà di vagare e nel secondo fermenterà molto rapidamente, perdendo qualità e forza.

L'ultimo stadio (fermentazione silenziosa) è caratterizzato da una piccola quantità di funghi attivi, mancanza di zucchero, poiché quasi tutto viene trasformato in alcool. È in questa fase che avviene la formazione del gusto del vino.

Quando la bevanda è davvero pronta, dovrebbe essere versata in piatti puliti e messa in un luogo buio. La temperatura di conservazione dovrebbe aggirarsi intorno ai 10-15 gradi.

Come puoi vedere, è difficile rispondere esattamente alla domanda su quanto vino fatto in casa sta fermentando, poiché il processo dipende da molti fattori esterni che possono essere diversi per i produttori di vino situati in diverse regioni.

Il vino ha smesso di vagare: cosa fare

A volte succede che, anche seguendo tutte le regole, il materiale del vino non vaga o la fermentazione generalmente si ferma molto presto. Cosa fare in questo caso e ci sono metodi che aiuteranno a salvare l'erba?

Poco tempo per la preparazione di materiale vinicolo per la fermentazione

Questo è davvero così. Se hai appena messo il mosto per la fermentazione, non dovresti aspettare l'assegnazione istantanea delle bolle. Devono trascorrere almeno 3-4 giorni prima che il guanto si gonfi..

Naturalmente, tutto ciò dipenderà dalle condizioni in cui si trova il materiale del vino. Ad esempio, la fermentazione sarà influenzata dalla temperatura ambiente, dalla quantità di zucchero nel mosto e dal tipo di lievito utilizzato..

Pertanto, prima di regolare in qualsiasi modo il mosto, attendere qualche giorno, forse non è ancora arrivato il momento della fermentazione del vino.

Cattiva tenuta

Un altro problema che molti viticoltori principianti non hanno inizialmente preso in considerazione è la mancanza di sigillatura nel serbatoio in cui avviene la fermentazione. Per questo motivo, non ci saranno bolle nel sigillo e il guanto non resisterà.

Tuttavia, il processo di fermentazione stesso avrà luogo, ma non sarà visibile, poiché l'anidride carbonica troverà altri modi per uscire. Ciò è ancora pericoloso perché una grande quantità di ossigeno, che può penetrare nel contenitore del mosto, può rovinare il materiale del vino, trasformandolo in aceto acido. Sarà impossibile ripararlo..

Puoi aprire il vino solo una o due volte al giorno per un massimo di circa quindici minuti, o anche meno, solo per aggiungere zucchero o rimuovere la schiuma in eccesso. E dopo tutte le manipolazioni, è necessario controllare la tenuta tra il blocco dell'acqua (guanto) e il serbatoio di fermentazione. E se il materiale del tuo vino non vaga, controlla anche la tenuta.

Temperatura di fermentazione

In molti modi, la fermentazione dipende dalla temperatura dell'ambiente in cui si trova l'erba. Il lievito di vino funziona a una temperatura di 10-30 gradi sopra lo zero. Se ci sono più di trenta sul termometro, allora il lievito muore e se meno di dieci, vanno in uno stato di sonno.

In ogni caso, l'erba smette di vagare. La temperatura raccomandata dagli specialisti è di 15-25 gradi. È consigliabile evitare differenze, poiché l'erba reagisce molto male a questo. Se nel luogo in cui viene inserito il contenitore, è troppo caldo durante il giorno e freddo di notte, quindi riorganizzarlo in condizioni di temperatura più stabili.

Se il materiale del vino ha resistito anche per un breve periodo a una temperatura di oltre trenta gradi, assicurati di aggiungere fermento di vino o lievito speciale, ma non alcool.

Contenuto di zucchero: più o meno del normale

I tempi di fermentazione del vino domestico e il normale corso di fermentazione sono fortemente influenzati dal contenuto di zucchero del materiale del vino. La percentuale più ottimale è del 10-20%. Una quantità maggiore o minore influisce negativamente sulla fermentazione.

Se lo zucchero non è sufficiente, la fermentazione può interrompersi a causa della mancanza di lavoro per il lievito e se c'è una quantità eccessiva di lievito, il lievito interromperà semplicemente il suo lavoro, poiché lo zucchero diventa un conservante. Puoi controllare la quantità ottimale con un idrometro o semplicemente assaggiare.

Va notato che anche la densità del mosto può influire sulla fermentazione. Ciò può accadere se la base è costituita da materie prime di frutta e bacche scarsamente filtrate. Un mosto spesso può fermentare. Questo problema può essere risolto aggiungendo succo o acqua (circa il 15% del totale).

Lievito inadatto

Se usi ceppi di lievito selvatici, devi sapere in anticipo che questo è il tipo di lievito più instabile che può smettere di funzionare anche senza una ragione apparente.

In tal caso, è necessario aggiungere uno dei seguenti prodotti al materiale del vino:

  • pasta madre fatta in casa;
  • bacche d'uva, non lavate e schiacciate (5-6 pezzi sono sufficienti per 10 litri);
  • i frutti dell'uva possono essere sostituiti con uvetta (per 5 l 20-30 g);
  • lievito di vino speciale.

L'aspetto della muffa

Se si è formata la muffa nel ceppo di vino in piedi, sarà molto difficile salvarlo. Nelle fasi iniziali, è ancora possibile rimuovere lo strato di muffa e versare l'erba in piatti puliti.

Tuttavia, la pulizia dei contenitori deve essere monitorata sin dall'inizio e per la fermentazione devono essere utilizzati solo piatti sterilizzati.

La fine del processo di fermentazione

Questa è una fine armoniosa al lavoro del lievito, quando tutto lo zucchero viene trasformato in alcool. Col tempo, occorrono circa 14-35 giorni per il vino fatto in casa. Se vuoi ottenere un vino più forte, allora devi aggiungere alcol forte, dal momento che di solito una tale bevanda non è molto forte.

Temperatura di fermentazione

Ora dovresti considerare per quanti giorni la fermentazione del vino si svolge a una certa temperatura ambiente..

  • Per venti giorni il vino fermenterà a una temperatura di 10-14 gradi.
  • Dieci giorni vagheranno se la temperatura dell'ambiente è di 15-18 gradi.
  • Sette giorni di fermentazione per una temperatura di 20 gradi.

Va notato che per i vini bianchi, la temperatura ottimale può essere considerata 14-18 gradi e per il rosa e il rosso - 18-22 gradi.

Consigli per il vino perfetto

Per non perdere il tempo di fermentazione del vino fatto in casa o non versare affatto il mosto preparato, è necessario rispettare le seguenti regole:

  • tutte le materie prime dovrebbero essere ben scelte, senza campioni marci;
  • è desiderabile sterilizzare i contenitori prima dell'uso e asciugarli bene;
  • i frutti dovrebbero essere selezionati maturati e dolci (con rare eccezioni di natura senza zucchero per natura);
  • si sconsiglia di conservare il vino pronto e il mosto in fermentazione in prossimità di prodotti con odori brillanti, oltre a quelli acidi, per escludere il contatto con animali e uccelli, poiché può deteriorarsi sia a gusto che a olfatto.

Ora sai in quale periodo la fermentazione del vino fatto in casa in varie condizioni di temperatura ambientale, nonché in che modo le condizioni per la posa del materiale del vino influenzano il processo di fermentazione. Segui tutti i consigli indicati nell'articolo e il tuo vino sarà sempre il più gustoso!

Il vino portato fermentava ripetutamente, può essere rianimato in qualche modo?

Hanno portato molto vino alla spina dall'Abkhazia. Il più costoso dell'autopsia si rivelò essere appannato e fermentato di nuovo. Puoi bere, ma questo è già uno spumante e non ordinario. C'è un modo per rianimarlo?

È impossibile rianimare il vino giovane. Soprattutto gli abkhazi - sono tali abkhazi. Se il vino giovane si è risvegliato e fermentato, è meglio non contattare questo venditore. Cioè, il vino viene diluito con acqua grezza o il frutto (da cui è stato preparato il vino) è stato inizialmente viziato - nella maggior parte dei casi, vendono vino da mosche di carogne e gradi bassi.

Se il vino fermentato non ha odore di aceto (anche leggermente), puoi provare a invecchiare il vino con una nuova porzione di succo e lievito. E zucchero Ma questo è un nuovo processo, ovviamente. Bottiglie, chiusure d'acqua, condizioni.

Se profuma di aceto, non ci sono opzioni. La fermentazione acetica non può essere fermata.

Nel momento più estremo, il vino giovane fermentato può essere distillato in chacha.

Il vino abkhazo è una bomba a orologeria, testata su se stessa. Non ci credevo prima, ma la maggior parte del vino Abkhaz di casa è contraffatto. La gente del posto, alla ricerca del profitto, fa di tutto: usa la polvere, diluisce i concentrati di succo con acqua e alcool e usa il pasto crudo di qualità più bassa. Anche alle degustazioni puoi infilare un falso. Degustazione - spettacoli, i turisti hanno la possibilità di scegliere una bottiglia per la degustazione, ma quei contenitori in vendita sono chiusi, presumibilmente nell'interesse del cliente, in modo che il vino non vada male - il gatto è nella borsa.

Durante una recente visita in Abkhazia alla fine di luglio 2017, ho “assaggiato” i prodotti fatti in casa di Lykhny sul mercato Gagra, ho comprato una bottiglia da 0,5 litri, ho bevuto metà la sera e ho trascorso il giorno successivo a letto con un bacino tra le braccia e due metri da toilette, per fortuna era nella stanza. Non sono morto, ma il giorno è andato perduto e una somma rotonda di denaro è stata spesa in medicine.

Il mio consiglio: se il vino ha fermentato, è meglio versarlo, non pentirsi, non risparmiano sulla salute.

Up