logo

Le donne che allattano al seno un bambino possono bere alcolici, hanno scoperto gli scienziati. Il dipartimento scientifico di Gazeta.Ru ha scoperto quanta alcol è sicura per una donna che allatta e quanti minuti dopo aver bevuto si può iniziare a nutrire.

Alcol e bambini

Il fatto che una donna incinta non dovrebbe in nessun caso bere alcolici, gli scienziati hanno dimostrato a lungo. I ricercatori hanno condotto osservazioni su oltre 9 mila donne in gravidanza e il lavoro è stato svolto fino a quando i loro bambini non hanno raggiunto gli otto anni. I risultati hanno mostrato che in media

circa un quarto dei bambini le cui madri hanno abusato di alcol durante la gravidanza, soffrono di disfunzione facciale, sono in ritardo nello sviluppo mentale, hanno difficoltà a parlare e sono iperattivi.

Più dettagli:

Le piccole donne rischiano di partorire prematuramente

Ciononostante, recenti studi, i cui risultati sono stati riportati dalla rivista BMJ, indicano che le donne in gravidanza non vogliono cambiare il loro solito stile di vita: i partecipanti allo studio (17.244 donne provenienti da Inghilterra, Australia, Irlanda e Nuova Zelanda) hanno ammesso di non aver cercato di limitarsi a bere alcolici anche mentre trasporta il bambino. Il 15–70% delle donne intervistate ha riferito di aver bevuto una o due volte alla settimana durante il primo trimestre di gravidanza. Si è anche scoperto che la maggior parte dei bevitori di alcolici vive in Irlanda: il 90% delle donne ha bevuto alcolici prima della gravidanza e l'82% non ha rinunciato dopo essere rimasta incinta.

C'è un "ma"

Tuttavia, la risposta alla domanda se sia possibile bere alcolici durante l'allattamento non è così semplice.

In alcune culture, ad esempio tra gli indigeni di Taiwan, alle madri che allattano si consiglia di bere alcolici per aumentare la quantità di latte prodotta dall'organismo.

Tuttavia, questa usanza è diffusa non solo tra la popolazione indigena delle isole - uno scandalo scoppiato diversi anni fa, il cui personaggio principale era la cantante Mariah Carey. L'attrice è stata accusata di bere birra mentre allattava i suoi figli. Come si è scoperto dopo, l'infermiera dell'ospedale di maternità in cui è stato osservato Carey ha consigliato al cantante di farlo..

Gli studi volti a risolvere la difficile domanda se l'alcol influisce sulla composizione del latte materno e se danneggia il bambino, ovviamente, sono condotti da scienziati di tutto il mondo. Tuttavia, il problema principale di tali studi è che un numero relativamente piccolo di donne viene monitorato e i risultati ottenuti sono talvolta contraddittori. Per capire come stanno veramente le cose, un gruppo di ricerca danese, guidato da Maya Haastrup dell'ospedale dell'Università di Odense, ha deciso di analizzare dozzine di lavori dedicati a questo problema e di riassumere i risultati. Di conseguenza, sono stati selezionati 41 articoli di ricerca sui problemi del bere alcolici durante l'allattamento. Il primo articolo è stato scritto nel 1967, l'ultimo del 2011.

Ormoni e latte

Più dettagli:

Una donna ha dato alla luce un figlio grazie al tessuto ovarico prelevato da lei durante l'infanzia

Nonostante il fatto che in alcune culture l'alcol sia considerato un mezzo sicuro per aumentare la quantità di latte prodotto, un'analisi della ricerca scientifica dimostra che non è così. Il latte nel corpo di una madre che allatta viene prodotto grazie a due ormoni: l'ossitocina e la prolattina. L'ossitocina provoca una contrazione della muscolatura liscia intorno alle ghiandole mammarie, che contribuisce al rilascio di liquidi e la prolattina stimola direttamente la produzione di latte..

I ricercatori hanno misurato la quantità di latte che viene escreta da una madre che allatta nei giorni in cui nessun alcool entra nel corpo e anche quando una quantità di alcol pari a 0,3 g per chilogrammo di peso corporeo entra nel corpo (per una donna che pesa 70 kg saranno circa 250 ml di vino).

Si è scoperto che nel secondo caso, la produzione di latte è ridotta del 9,3% - questa cifra rimane durante le prime due ore dopo aver bevuto e quindi inizia a riprendersi.

Ciò è dovuto al fatto che l'alcol riduce il livello dell'ormone ossitocina di oltre il 70% del normale. Nonostante il fatto che il livello di prolattina in questo periodo, al contrario, aumenti di oltre il 200%, il latte non può essere escreto dalle ghiandole a causa della mancanza di ossitocina che stimola il processo.

Latte come il sangue

I dati degli studi analizzati mostrano che la stessa quantità di alcol nel latte della donna entra nel sangue. La concentrazione massima viene osservata 30-60 minuti dopo l'assunzione di alcol nel corpo e quindi inizia a diminuire gradualmente (nel sangue e nel latte, questo processo si verifica anche in modo uniforme a causa del fatto che i liquidi interagiscono con l'aiuto del plasma).

Più dettagli:

I bambini di donne fumatrici si accigliano nell'utero di una sigaretta

Per illustrare i risultati, gli scienziati danno il seguente esempio: se una donna con un peso corporeo di 70 kg beve circa 550 ml di vino e quindi nutre il bambino al momento della massima concentrazione di alcol nel latte, la gradazione alcolica sarà di circa 0,036 g per chilogrammo di peso corporeo. Supponiamo che un bambino con un peso corporeo di circa 6 kg berrà 150 ml di tale latte (e lo farà sei volte al giorno). In questo caso, la gradazione alcolica nel sangue sarà solo dello 0,005%. Vale la pena notare che il corpo del bambino (rispetto al corpo di un adulto) assimila solo il 50% dell'enzima chiamato alcool deidrogenasi, che influisce negativamente sulle cellule del fegato. Dati tutti questi fattori, i ricercatori hanno definito insignificanti e insignificanti gli effetti negativi dell'alcol sul bambino.

Le implicazioni non sono chiare.

Se parliamo delle conseguenze che sorgono a causa della gradazione alcolica nel latte di una madre che allatta a lungo termine, allora molto è ancora poco chiaro. L'unica cosa di cui i ricercatori possono parlare con sicurezza è quella

nei bambini che hanno consumato tale latte, il modello del sonno cambia. Il numero totale di ore di sonno rimane lo stesso, ma il bambino si sveglia molto più spesso del solito e poi si addormenta di nuovo. Anche il programma delle fasi del sonno REM viene violato - durante le prime 3,5 ore dopo l'alimentazione, questi periodi diventano più brevi e nelle successive 20,5 ore - più a lungo.

Alcuni gruppi di ricerca hanno cercato di studiare l'effetto del latte "alcolico" sullo sviluppo mentale e psicologico dei bambini, tuttavia, secondo gli scienziati danesi, i dati ottenuti non sono affidabili, poiché troppe donne hanno partecipato agli esperimenti. Inoltre, alcune donne non solo hanno bevuto durante l'alimentazione, ma hanno anche fumato, non solo sigarette normali, ma anche droghe leggere. Questo, ovviamente, potrebbe influenzare in modo significativo i risultati..

Come concludono gli autori dello studio, questo argomento richiede certamente ulteriori studi dettagliati. Tuttavia, se uno prende già i risultati già esistenti come fatti comprovati, gli scienziati consigliano alle donne di iniziare l'allattamento non prima di 110-170 minuti dopo aver bevuto uno o due bicchieri di vino - a questo punto la concentrazione di alcol nel latte dovrebbe scendere a livelli insignificanti. In questo caso, stiamo parlando esclusivamente dell'uso occasionale di bevande alcoliche, non più di due o tre volte a settimana. Puoi leggere il rapporto di lavoro per intero nella rivista Alcohol and Breastfeeding.

Vino e altri alcolici durante l'allattamento

Molte giovani madri sono interessate a sapere se è possibile bere vino durante l'allattamento (di seguito GW) e quali saranno gli ulteriori effetti sul corpo dei bambini. L'alcol ha un grave effetto sul corpo del bambino, quindi le restrizioni sul suo uso sono obbligatorie.

Caratteristiche degli effetti dell'alcol sul bambino

Dopo che la madre che allatta beve vino, le sostanze entrano nel flusso sanguigno dopo circa mezz'ora. Se l'alcol viene consumato a stomaco vuoto, il processo di assimilazione dell'etanolo viene accelerato. Gli spumanti influenzano il corpo in 10 minuti.

In futuro, c'è un effetto sul latte materno, perché la sua composizione dipende dal sangue e dalla dieta. Ciò è dovuto all'impatto dell'alcol non solo su una donna, ma anche su suo figlio.

È importante sapere se una giovane madre che allatta può bere vino e quale sarà il processo di assorbimento dell'alcool. Ci vuole tempo per rimuovere l'alcol e la durata del processo dipende dalla quantità di alcol consumata, dalla forza, dai processi metabolici e dal peso della donna. Tipicamente, l'etanolo rimane nel sangue per un massimo di 3 ore o poco più dopo 100 millilitri di peso ubriaco. Con un aumento del dosaggio di 50 millilitri, il periodo di eliminazione sarà aumentato di 2 volte. Per questo motivo, 100 millilitri sono considerati una dose unitaria sicura..

Il consumo regolare di bevande alcoliche ha un effetto negativo sull'allattamento. C'è un effetto sui livelli ormonali, dopo che il latte diventa più piccolo e il bambino può essere malnutrito. Le dosi elevate sono particolarmente pericolose poiché l'allattamento può arrestarsi completamente.

Implicazioni per i bambini

Il vino per il corpo di un bambino è considerato potenzialmente pericoloso. I bambini non sono ancora in grado di percepire alcol, etanolo. Sono necessari diversi giorni per rimuovere le sostanze, quindi le sostanze ricevute hanno un effetto negativo sulla salute dei bambini. Con l'allattamento, è importante seguire una dieta, quindi con HB nel primo anno, si raccomanda un rifiuto completo dell'alcool. Questa regola è particolarmente importante da osservare nei primi 3 mesi..

Le conseguenze del consumo regolare di vino sono significative:

  1. Il gusto del latte materno sta cambiando. Il bambino rifiuterà il seno.
  2. Apparirà un'allergia e inizieranno gravi disturbi digestivi..
  3. Le cellule del fegato si romperanno gradualmente.
  4. L'etanolo ha un effetto tossico, che è particolarmente evidente con l'uso frequente di alcol in grandi quantità..
  5. Si nota anche un effetto indesiderato sul sonno e sul sistema nervoso del bambino. L'alcol ha un effetto eccitante, quindi il bambino si comporta spesso in modo capriccioso. Particolarmente fatali saranno le conseguenze con un uso frequente di alcol, poiché il bambino potrebbe avere ritardi nello sviluppo mentale, fisico. Le reazioni diventano anche più lente, poiché gli impulsi nervosi vengono trasmessi lentamente e i riflessi motori vengono gradualmente soppressi.
  6. L'alcol colpisce le mucose del tratto gastrointestinale, quindi spesso appare nausea, perdita di appetito, dolore e disagio.
  7. C'è un generale peggioramento della salute del bambino a causa di frequenti battiti cardiaci e bassa pressione sanguigna.

Il vino a volte aumenta il rischio di allergie anche agli alimenti più comuni, in quanto vi è un danno particolare per un bambino piccolo e immaturo.

Durante l'allattamento un bambino, secondo Komarovsky è consentito il consumo una tantum di un bicchiere di vino di qualità. È vietata l'inclusione regolare di alcol nella dieta di una giovane madre.

Il vino è permesso alle giovani madri?

Le donne devono capire quale vino è meglio consumato con HS per proteggere il bambino.

Rosso

La composizione del vino rosso di qualità contiene un gran numero di antiossidanti che sono benefici per l'uomo. Con un solo uso di alcol, si nota il seguente effetto:

  • miglioramento dell'umore;
  • ripristino del tono vascolare, rafforzando il cuore;
  • prevenzione dei processi infiammatori;
  • prevenzione oncologica;
  • vasodilatazione per la prevenzione di ictus, infarti.

Tuttavia, se si beve spesso anche il miglior vino rosso, possono verificarsi i seguenti effetti collaterali dovuti a alcoli e metanolo:

  • nausea;
  • mal di testa;
  • debolezza e sonnolenza.

Durante l'allattamento, il bambino assorbe le sostanze che entrano nel corpo della madre, quindi potrebbe avere la stessa reazione. L'opzione migliore sarebbe un singolo uso di un bicchiere di vino rosso secco. Allo stesso tempo, devi capire che è vietato a una giovane madre bere vino rosso durante l'allattamento.

bianca

La composizione del vino bianco avrà meno antiossidanti, ma con questo uso singolo di una bevanda di qualità, è possibile il seguente effetto sul corpo della madre:

  • miglioramento dei processi metabolici;
  • eliminazione delle tossine;
  • antinfiammatorio;
  • rafforzamento di vasi sanguigni, cuore;
  • normalizzazione del colesterolo;
  • miglioramento della funzionalità polmonare;
  • normalizzazione dell'acidità del succo gastrico e miglioramento della digestione del cibo.

Tuttavia, anche il vino bianco secco di alta qualità non può essere considerato benefico per il bambino a causa della sua gradazione alcolica..

Vino analcolico per lattazione

Il vino è prodotto dal naturale processo di fermentazione. Tuttavia, le bevande sono talvolta preparate utilizzando una tecnologia speciale: il vino viene portato a una temperatura molto alta o bassa, a seguito della quale gli alcoli evaporano. Per la conservazione a lungo termine, vengono utilizzati conservanti, fitormoni, a causa dei quali viene escluso un effetto benefico. Nei vini analcolici ci sono additivi che possono peggiorare le condizioni di una giovane madre. Una buona alternativa sarebbe il succo di melograno, uva o ribes, composta, ma dato che il bambino non è soggetto ad allergie.

Date le regole del bere sicuro, è possibile bere solo un bicchiere di vino di qualità per le vacanze.

È possibile bere vino durante l'allattamento e come influenza il latte?

Ciao amici! Lena Zhabinskaya è con te! Gli scienziati di tutto il mondo insistono instancabilmente sul fatto che un buon vino rosso prolunghi la giovinezza e la bellezza, poiché ha un effetto benefico sulle condizioni dell'intero organismo. Forse è per questo che sempre più giovani madri che allattano al seno i loro bambini pensano se è possibile allattare il vino..

A proposito, il problema è controverso e provoca ancora accese discussioni tra medici e ricercatori. Tentano di rispondere nelle loro numerose pubblicazioni. Oggi proveremo a gestirli.

Argomenti per "

Non molto tempo fa è stato pubblicato un articolo di scienziati americani, in cui si afferma che il vino rosso prolunga la giovinezza e la bellezza. Questo effetto è stato spiegato dalla presenza in questa bevanda di una sostanza speciale - un antiossidante. Rimanendo colpiti, molte giovani madri si chiedevano l'opportunità del suo uso durante l'allattamento..

Hanno aggiunto olio al fuoco di mia nonna. Il fatto è che prima, alcuni dottori permettevano agli infermieri di bere un bicchiere di vino una volta ogni poche settimane circa. E tutto per le sue qualità di benessere.

Si scopre vino rosso:

  1. Aumenta l'emoglobina. A proposito, il bianco non possiede tali proprietà. Nel frattempo, il rischio di anemia non può essere giustificato bevendo alcolici. Anzi, anche nel buon vino, quest'ultimo è ancora contenuto. Allo stesso tempo, il livello necessario di ferro necessario per aumentare l'emoglobina si trova anche nei melograni, nel fegato di manzo e nelle mele. Pensaci!
  2. Migliora la funzione cardiaca. Si ritiene che un po 'di vino rosso possa influenzare positivamente il funzionamento del sistema cardiovascolare, a causa della presenza di antiossidanti e magnesio in esso. Ma, ancora una volta, è necessario rischiare la salute del bambino consumandolo, se tutte queste sostanze sono nell'uva stessa?
  3. Allevia lo stress e lo stress. Certo, se una madre che allatta bevesse un po 'di alcol, non necessariamente vino, si sentirebbe rilassata. Ma il suo bambino sarà quindi costretto a mangiare latte non molto profumato, e quindi sentire tutto il fascino di uno stato di ebbrezza. È necessario, soprattutto se si può ottenere lo stesso rilassamento bevendo un bicchiere di latte caldo, rimanendo in un bagno caldo, dormendo o prendendo completamente una compressa di Motherwort.

Argomenti contro"

Anche mezzo bicchiere di vino bevuto durante l'allattamento è irto di gravi conseguenze. E tutto a causa delle caratteristiche del corpo femminile in questo periodo. Il fatto è che l'allattamento ha spesso un metabolismo accelerato. In altre parole, il tasso di assorbimento di varie sostanze è semplicemente colossale..

Il vino ubriaco a stomaco vuoto entra nel sangue entro 15 minuti, per intero - entro 40 minuti. E non importa se fosse vino secco o semi-dolce. Una madre che allatta, così come il suo bambino, ne sentirà gli effetti.

Già dopo 15-30 minuti, l'etanolo presente nel vino entrerà nei tessuti del corpo e quindi nel latte. Un'ora dopo un bicchiere ubriaco, la concentrazione di alcol nel sangue sarà massima. Sarà ritirato solo dopo 3 ore, tuttavia, qui tutto dipende dalle caratteristiche del corpo della madre. Per una madre di grandi dimensioni, il processo andrà più veloce, ma per una madre in miniatura - può bloccarsi.

Non fare affidamento su vino analcolico. In primo luogo, contiene ancora alcol, sebbene in quantità minime - circa lo 0,5%, e in secondo luogo, contiene spesso coloranti, che in alcuni casi possono fare ancora più danni al bambino.

L'effetto del vino su un bambino

Per quelle madri che hanno bevuto vino durante l'allattamento o peggio, continua a fare questo, ai medici vengono ricordati i cambiamenti patologici che possono verificarsi in un piccolo corpo.

  • Ritardo nello sviluppo. I risultati degli studi hanno mostrato che i frullati di latte e alcol, offerti ai bambini nella prima infanzia, hanno influenzato le loro capacità motorie e intelligenza. In media, la differenza con i coetanei le cui madri non hanno bevuto alcolici con HB è di 1 anno. Successivamente, tutto finisce con abilità mediocri nei bambini, scarso rendimento.
  • Problemi digestivi Coliche, nausea, vomito, mancanza di volontà da mangiare o stati d'animo costanti a causa dell'infiammazione della mucosa intestinale possono essere il risultato dell'ingresso di alcol nel corpo del bambino. Anche se si beveva vino fatto in casa. L'abuso è irto di scarsa digeribilità dei nutrienti e sottopeso.
  • Incidenza aumentata La riduzione delle sostanze nutritive nel latte materno, la perdita di peso del bambino, che, tra l'altro, durante questo periodo è un fattore chiave per il corretto sviluppo, di conseguenza, finisce con il fallimento. Il bambino è spesso malato da molto tempo.

Aggiungi qui è anche il problema dell'allattamento nella madre stessa, che può iniziare in qualsiasi momento. E tutto a causa del restringimento dei dotti, della ritenzione di umidità nel corpo e di una diminuzione della concentrazione di ossitocina nel sangue, che è responsabile della secrezione di latte. In tali condizioni, è difficile per il bambino succhiarlo dal petto e spesso si addormenta affamato ed esausto.

Se non puoi, ma vuoi davvero

Se hai valutato i pro ei contro, ma non puoi ancora rifiutarti il ​​piacere di bere un po 'di vino durante l'allattamento, allora vale la pena ricordare alcune regole.

  • Rispettare la misura. È consentito un sorso, un massimo di 2-3, una volta ogni 2-3 settimane dopo un pasto pesante e solo se la bevanda alcolica bevuta dà davvero alla donna un grande piacere.
  • Tieni traccia della qualità. Che tipo di vino posso bere? Buona. Realizzato con ingredienti naturali senza coloranti o conservanti.
  • Prenditi cura del bambino. Idealmente, prima di bere alcolici, è necessario esprimere il latte per 1 o 2 poppate. Se ciò non fosse possibile, ha senso astenersi dall'alimentazione per 3 ore. Come farlo? Sposta l'alcool per dormire la notte.

E, soprattutto, non bere vino fino a quando il bambino non ha tre mesi.

Ama te stesso e i tuoi figli, oltre a salvare l'articolo sul muro nei social network e iscriviti agli aggiornamenti del blog! Era Lena Zhabinskaya, ciao!

Il vino è ammesso per l'allattamento??

Il vino con HS è un prodotto indesiderabile. La bevanda ha un effetto negativo sul sistema nervoso dei bambini, rallenta lo sviluppo mentale. Tuttavia, seguendo rigorosamente una serie di regole, la mamma a volte può provare un bicchiere di spumante..

Alcol e latte materno

I medici non raccomandano alle donne di consumare vino regolarmente durante l'allattamento. Le particelle di etanolo compaiono immediatamente nel sangue e da esso - nel latte. Gli studi hanno dimostrato che un bambino ottiene il 10% dell'alcool bevuto da sua madre.

Negli adulti, l'etanolo contenuto nella bevanda viene neutralizzato ed escreto dal fegato. Gli organi del neonato non sono sufficientemente sviluppati e non producono composti che neutralizzano l'alcol. Il volume del vino, insignificante per la mamma, può essere pericoloso per il bambino.

Tuttavia, seguendo le raccomandazioni dei medici e facendo i preparativi, una donna può permettersi l'alcol. In piccoli volumi, il vino normalizza il funzionamento del cuore, allevia la depressione se è una bevanda naturale senza additivi chimici e non un sostituto economico.

Importante! Durante l'allattamento, usa vino fatto in casa. È fatto con prodotti naturali e non contiene impurità dannose.

Un dosaggio innocuo per un bambino è considerato di 1-2 sorsi (fino a 50 ml). Quando il bambino raggiunge i sei mesi, è consentito bere 1 bicchiere (fino a 150 ml). Tuttavia, bere alcolici non dovrebbe essere trasformato in un'abitudine quotidiana. Sorseggia vino per festeggiare o rafforzare la tua forza, ma non più di 1-2 bicchieri a settimana.

Vino rosso e allattamento

Il vino rosso bevuto durante l'allattamento aumenta l'emoglobina, migliora la formazione del sangue e normalizza la pressione sanguigna. La bevanda supera i prodotti alcolici in termini di numero di elementi utili. Un bicchiere di vino bevuto a cena guarisce, vale a dire:

  • migliora la funzione cardiaca;
  • serve come prevenzione delle patologie cardiovascolari;
  • disinfetta la mucosa;
  • riduce la probabilità di sviluppare oncologia;
  • allevia lo stress.

Ma il prodotto è caratterizzato da un'alta gradazione alcolica. Un bicchiere di vino rosso minaccia la salute del bambino e provoca effetti collaterali alla mamma sotto forma di attacchi di nausea, vertigini, debolezza, emicrania.

È possibile che il vino di una madre che allatta dipenda dalla qualità del prodotto. Scegli Church Cahors o acquista un drink da venditori privati ​​di fiducia, nei negozi dell'azienda. Anche un vino naturale forte è meglio per l'allattamento rispetto a un sostituto economico a base di additivi chimici.

Vino bianco per l'allattamento

Il vino bianco viene prodotto rimuovendo la buccia dalle bacche. Non ci sono molte sostanze utili in esso, ma non è inferiore al rosso in forza. La bevanda disseta bene e ha una serie di proprietà utili per il corpo:

  • elimina le tossine;
  • accelera il metabolismo;
  • liquefa e rimuove l'espettorato dai polmoni;
  • rinforza le pareti vascolari;
  • rimuove il colesterolo;
  • normalizza l'acidità dello stomaco;
  • visualizza i radionuclidi;
  • rallenta l'invecchiamento.

Ma il vino bianco, bevuto durante l'allattamento, non è meno dannoso per il bambino del rosso. Include alcoli che influenzano negativamente il neonato. Il vino offerto a una madre che allatta a una celebrazione o in un'occasione speciale dovrebbe essere naturale, da un fornitore di fiducia. Bevi in ​​piccoli volumi per non danneggiare il neonato.

Vino analcolico

Di recente, il vino analcolico è apparso sugli scaffali dei negozi. È prodotto dalla tecnologia classica, quindi l'alcool viene rimosso per riscaldamento, distillazione o filtrazione..

La bevanda contiene 2 volte meno calorie. Ma quando si rimuove l'alcool da esso, la maggior parte delle sostanze utili se ne vanno. Per conservare a lungo il prodotto, vengono aggiunti composti ormonali, sostanze chimiche.

Sebbene la gradazione alcolica in essa contenuta non sia superiore a quella del kefir (0,5%), il vino analcolico consumato durante l'allattamento non può essere definito utile. Gli additivi chimici causano uno squilibrio ormonale nel corpo della madre, che a volte porta alla perdita di latte.

Su una nota! Una buona alternativa al vino è il succo di melograno naturale diluito a metà con acqua o composta di frutta. Queste bevande aumentano l'immunità, l'emoglobina, stimolano l'allattamento senza danni alla salute..

Le ragioni del divieto assoluto di alcol durante l'alimentazione

Nonostante i benefici apportati all'organismo dal vino in piccoli volumi, ci sono una serie di fattori a causa dei quali la bevanda è severamente vietata:

  1. Il latte cambia gusto. Il vino usato durante l'alimentazione a volte fa sì che il neonato rifiuti il ​​seno.
  2. Intossicazione. Le sostanze nocive contenute nell'alcool influenzano negativamente il sistema nervoso, portano a sonno irrequieto, piangono e distruggono il cervello e il fegato. Le tossine provocano avvelenamento, digestione difficile, problemi con le feci nelle briciole.
  3. Danni alla mucosa gastrica. L'appetito del bambino scompare, si verificano dolore addominale, crampi, vomito.
  4. Riduce la produzione di latte Dopo aver bevuto vino, il corpo rilascia l'ormone ossitocina, che inibisce l'allattamento. Con l'assunzione regolare di alcol, la madre diventa meno latte.
  5. Palpitazioni cardiache, ipotensione. L'etanolo presente nella bevanda influisce sul funzionamento del cuore, restringe i vasi sanguigni.

Attenzione! Fino a 3 mesi dopo la nascita, l'assunzione di alcol da parte della madre che allatta, anche a dosi minime, è vietata, poiché l'avvelenamento del neonato diventa la causa della sua morte.

Alcune donne, considerando se è possibile bere vino per una madre che allatta, danno scuse scientificamente ingiustificate:

  1. L'assunzione costante di una piccola quantità di vino contribuisce alla formazione del sangue. Tuttavia, l'etanolo presente nell'alcol interrompe il funzionamento di organi e sistemi nel corpo di un neonato. Per aumentare l'emoglobina, utilizzare metodi sicuri: assunzione di succo di melograno, consumo di frutta e verdura, farmaci prescritti dal medico.
  2. Un bambino dorme meglio se beve vino il giorno prima. Il bambino si addormenta rapidamente, ma il suo sonno è superficiale. Il bambino si sveglia spesso, piange.
  3. Dopo una dose bevuta di alcol, il latte può essere espresso. Idea sbagliata, poiché completamente l'etanolo viene rimosso dal sangue entro 24 ore.

La possibilità di bere vino durante l'allattamento dipende dall'atteggiamento della donna nei confronti della maternità. Una madre coscienziosa è pronta a sacrificare il dubbio dubbio di un bicchiere di bevanda inebriata per il bene della salute del bambino senza ricordare a medici e altri.

Gradazione alcolica nel sangue e nel latte materno

Il pericolo di alcol durante l'alimentazione è evidenziato dai processi che si verificano nel corpo della madre. Dopo mezz'ora, l'alcol passa nello stomaco. La sua digeribilità rallenta se la mamma ha mangiato bene prima.

Lo spumante viene assorbito dopo un quarto d'ora. Gli studi hanno dimostrato che entro mezz'ora dall'ingestione, un decimo dell'alcool è nel latte materno. Se una donna ha preso un bicchiere di vino, 20 ml andranno al bambino. Questo volume è circa un terzo del bicchiere.

Prepararsi per le vacanze

I fatti di cui sopra indicano la necessità di prendersi cura in anticipo del cibo per il bambino se si intende bere 1-2 bicchieri di vino. Dopo aver bevuto, è vietato allattare al seno il bambino per 3-6 ore. Quando ti prepari per l'evento festivo, segui le regole:

  1. Esprimere il latte in anticipo manualmente o con un tiralatte. La raccolta aiuterà quando il bambino vuole mangiare.
  2. Prendi la formula per l'infanzia adatta all'età del neonato. Compenserà la mancanza di latte espresso..
  3. Mangia prima di bere alcolici. Fai uno spuntino durante la festa..
  4. Dai da mangiare al tuo bambino prima dell'evento.
  5. Assicurati la qualità della merce. Se stai visitando, porta con te una bottiglia di buon prodotto..
  6. Dopo sei ore, scola il latte e versa. Non lo dia al bambino: l'etanolo è ancora presente nel liquido.

Il rispetto di semplici regole ti consentirà di gustare un drink di qualità e prevenirne l'impatto negativo sulla salute del bambino..

Allergia

Oltre all'avvelenamento e danni al sistema nervoso, il vino per un neonato è pericoloso in quanto provoca una reazione allergica. Anche una bevanda naturale contiene:

  • sostanze chimiche utilizzate per la lavorazione delle viti;
  • veleno di vespa;
  • conservanti;
  • muffa.

Una volta nel corpo, gli alcoli migliorano la circolazione sanguigna, dilatano i vasi sanguigni. Di conseguenza, le sostanze nocive vengono assorbite più rapidamente. Se una persona è soggetta ad allergie, il vino provocherà un attacco. Con l'uso regolare di una bevanda alcolica da parte della madre, il bambino sviluppa intolleranza ad altri prodotti.

Quanto tempo posso nutrire il mio bambino dopo l'alcol?

Il periodo che può essere sostenuto senza nutrire il neonato dipende dal dosaggio dell'alcool. Dopo 100 ml di bevanda, gli alcoli lasciano il corpo in 3 ore. Ogni 50 ml di vino aumenta di 2 volte il periodo di eliminazione dell'alcool dal sangue. Se la mamma ha bevuto 2 bicchieri, dovrà dar da mangiare al bambino dopo 6 ore.

Il periodo di eliminazione dell'alcool è influenzato anche dalla carnagione del corpo della donna. Nelle madri piene, il processo è più veloce. Snello sbarazzarsi di alcol 1,5 volte più a lungo.

Ricorda! L'intervallo minimo che deve essere mantenuto dal prendere il vino all'alimentazione del bambino è di 3 ore. Il processo di rimozione completa degli alcoli dal sangue dura fino a un giorno.

Regole di sicurezza di base

Affinché l'alcol possa arrecare meno danni alla salute di un bambino, attenersi alle norme di sicurezza:

  1. Esprimi il latte prima di prendere il vino. Viene conservato in frigorifero per un giorno, nel congelatore per 2-3 giorni. Un'alternativa al latte può essere miscele o alimenti complementari..
  2. Non bere alcolici affamati.
  3. Dopo 3-5 ore, esprimere il latte, ma non offrirlo al neonato a causa della presenza di etanolo nel liquido.
  4. Non bere prodotti allergenici contemporaneamente a una bevanda alcolica: il vino migliora la reazione allergica.
  5. Preferisci il vino secco ad altri prodotti alcolici. È meno forte e più benefico per il corpo..
  6. Non bere alcolici durante i primi tre mesi di alimentazione.

Il dosaggio ottimale di vino per una donna che allatta è di 50 ml se il bambino ha raggiunto 3-6 mesi. Quando il bambino ha sei mesi, è consentito bere un bicchiere di vino.

Tuttavia, decidendo di sorseggiare un drink frizzante, la mamma dovrebbe pensare alle conseguenze e seguire le istruzioni. Quanto vino da bere, una donna decide da sola. Ma è meglio astenersi e non compromettere la salute del bambino.

Alcol durante l'allattamento - Komarovsky sull'effetto dell'alcool sul corpo del bambino

La nascita di un bambino è una responsabilità considerevole per tutti i genitori, e in particolare per sua madre, poiché è il suo stile di vita che determinerà il destino e la salute del bambino in futuro. Di norma, durante la gravidanza, le future mamme aderiscono a tutte le regole della dieta. Tuttavia, durante l'allattamento, e specialmente quando è in ritardo, alcuni genitori appena fatti iniziano a concedersi tali punti deboli come un bicchiere di vino.

L'assunzione di alcol debole durante l'allattamento Komarovsky e molti altri pediatri non sono categoricamente vietati. Oggi, la questione dell'influenza dell'alcool debole rimane un punto controverso. E anche se i medici domestici non raccomandano vivamente di berlo alle madri che danno il latte, si ritiene generalmente che un bicchiere di vino rosso o un cocktail a basso contenuto di alcol non abbia rischi per la salute del bambino.

Per capire questo problema, devi capire come l'alcol entra nel latte e successivamente danneggia la salute del bambino.

Come l'alcol passa nel latte materno?

L'alcool e l'allattamento non sono la migliore combinazione. Va notato che nel corpo delle madri che allattano, il vino viene assorbito più rapidamente e, al contrario, viene escreto più lentamente. In appena mezz'ora, le molecole di etanolo contenute nel vino entrano nel flusso sanguigno, e molto più rapidamente ciò accade con lo spumante - solo 10 minuti.

L'alcool passa nel latte di una madre che allatta attraverso il sangue. Di conseguenza, non importa quanto spesso viene eseguita la decantazione. Va notato che dopo poche ore dopo la festa c'è una concentrazione massima di alcol nel latte materno.

Alcol atmosferico dal latte materno

I seguenti fattori determinano direttamente la concentrazione di alcol nel sangue, rispettivamente, nel latte materno:

  1. Peso della mamma. Il processo di rimozione dell'alcool dal sangue e dal latte della madre dipende direttamente dal peso della donna.
  2. La quantità di liquore duro consumata. È logico supporre che meno ubriaco, più veloce sarà espulso tutto l'eccesso
  3. Disponibilità di snack. Non bere bevande forti a stomaco vuoto.

Cosa pensa Komarovsky di bere alcolici durante l'allattamento

Il medico pediatrico Komarovsky afferma che l'alcool durante l'allattamento ha un effetto diverso sul bambino. Quindi, secondo il pediatra, una donna che allatta può bere un bel po 'di birra. E se usi bevande di alta qualità in quantità minima, è possibile ottenere un certo beneficio sotto forma di vitamine contenute nel malto d'orzo e nel lievito di birra.

Naturalmente, oltre alle vitamine, le bevande schiumose contengono vari conservanti che, a loro volta, non porteranno alcun risultato positivo né al corpo di una giovane madre né a suo figlio. Tuttavia, se tuttavia la giovane donna non riesce a resistere alla tentazione di bere un bicchiere di birra, Komarovsky consiglia di smettere di scegliere un drink in una bottiglia di vetro.

Sebbene il medico pediatra si opponga a divieti categorici sull'uso di alcol, è profondamente convinto che bevande alcoliche forti come la vodka, il whisky o il cognac possano avere effetti irreversibili sulla salute del bambino. Guarda il video in cui Yevgeny Komarovsky condivide preziose informazioni sull'allattamento al seno, nonché le risposte alle domande più frequenti degli studenti nella sua "scuola".

Qual è il pericolo di bere alcolici per un bambino

Tutto dipende dalla frequenza con cui la mamma beve un bicchiere della bevanda "proibita". In un bambino il cui genitore raramente si concede tali punti deboli, i medici rivelano segni come stanchezza e sonnolenza. Tuttavia, possono verificarsi conseguenze più negative nei bambini le cui madri sono spesso dipendenti dal bere. Consideriamo i risultati dell'effetto dannoso delle bevande forti nell'HS.

  1. Il bambino diventa eccessivamente eccitabile. Questo perché l'alcol ha un effetto negativo sul sistema nervoso centrale del bambino. Di conseguenza, il bambino diventa sbilanciato, interrompe il sonno e in alcuni casi il bambino diventa letargico, perde la sua energia.
  2. Quando il genitore abusa di bevande alcoliche, al bambino viene diagnosticato un battito cardiaco accelerato e compare respiro corto. Ciò porta a gravi conseguenze..
  3. Vale anche la pena notare come l'alcol influisce negativamente sul tratto digestivo. Vale a dire, aggrava gli attacchi di coliche, che, a loro volta, sono dovuti alla mancanza di microflora nei bambini. Inoltre, esiste un rischio nello sviluppo tardivo dei bambini in termini psicofisici.
  4. Un altro organo per bambini vulnerabili che soffre di intossicazione è il fegato. Il fegato di un neonato stesso non può far fronte agli effetti dell'etanolo contenuto nell'alcool. E anche una piccola dose può portare a malfunzionamenti di questo corpo.
  5. E la conseguenza peggiore è il rischio che il bambino diventi dipendente dall'alcol. A causa dell'atteggiamento irresponsabile del genitore, può sviluppare dipendenza, perché l'effetto dannoso dell'alcol sul corpo fragile di un bambino è molto più forte che su un adulto.

Gli effetti sopra elencati possono diventare più pronunciati se si beve alcolici..

Cosa fare se non riesci a rimuovere l'alcool al 100%

Nel caso in cui una madre che allatta non riesca ancora durante il GV o per qualche motivo è impossibile abbandonare completamente l'alcool, dovrebbero essere seguite diverse regole che aiuteranno a minimizzare l'effetto negativo dell'etanolo sul bambino:

  1. Dai da mangiare al tuo bambino prima di una festa con l'alcol. Ricorda che è necessario fornire la quantità di cibo "sicura" richiesta, esprimere latte "pulito" in modo che sia sufficiente per diversi pasti per il bambino.
  2. Determina la dose massima consentita di bevande alcoliche: cento millilitri di vino o birra sono il tuo "margine di sicurezza".
  3. Esprimere il latte in anticipo e conservare in frigorifero..
  4. Non dare mai al tuo bambino latte "avvelenato", se presente. Ricorda, questo danneggerà solo tuo figlio..
  5. Dai la preferenza a prodotti di buona qualità, anche se il prezzo di questa bevanda supererà le tue aspettative finanziarie, perché la salute di tuo figlio è molto più costosa.

Quindi per riassumere. Probabilmente nessuno discuterà del fatto che il tempo della pianificazione della gravidanza, la gravidanza stessa e il periodo dell'allattamento al seno sono fasi importanti nella nascita di una nuova piccola vita. I futuri genitori dovrebbero capire quanto sia importante questa volta nel successivo sviluppo del bambino. Durante l'allattamento, il bambino tanto atteso riceve le sue primissime e necessarie vitamine e minerali, che in futuro aiuteranno a formare una forte immunità e benessere. E affinché il bambino possa svilupparsi al massimo beneficio, dovresti farti una domanda: vale la pena mettere a rischio il tuo bambino preferito bevendo un bicchiere di una bevanda "ostile"? Il periodo pettorale "vola" molto rapidamente ed è del tutto possibile sopravvivere senza alcool.

Il vino è possibile per una madre che allatta: quando, come e quanto

Solo il pigro non ha parlato degli effetti dannosi dell'alcol sul corpo dei neonati. Ma la giovane madre, che lascia l'ospedale, non è affatto chiusa in quattro mura. La vita continua e le madri che allattano periodicamente si ritrovano in una compagnia divertente durante una festa per un altro motivo. Cosa fare: essere una pecora nera ubriaca o soccombere al divertimento universale? Ma è possibile allattare il vino? Ma che dire di un bambino che aspetta a casa, la "libagione" di sua madre gli farà del male? E i vicini a tavola? Non guarderanno alla mamma "bevente"? Tutti questi pensieri turbinano nella testa di una donna, e dov'è la verità? Nel vino?

Alcol nel latte di una donna che allatta

L'alcool entra davvero nel corpo delle briciole con il vino durante l'allattamento? Certo, una certa quantità di alcol passa nel latte materno (circa un decimo di tutto l'ubriaco). Durante l'allattamento, è molto probabile che l'alcool entri direttamente nel corpo del bambino.

La concentrazione di alcol nel corpo delle donne è inferiore a quella delle donne che non allattano. Allo stesso tempo, la quantità di bevande da entrambe le donne è la stessa. La causa di questo fenomeno non è nota. Apparentemente, la natura stessa ha fatto in modo che la presenza di lattazione sembrasse ridurre la concentrazione di alcol.

Quindi, l'alcol e i suoi prodotti di decomposizione, ovviamente, saranno infine eliminati dal corpo di una madre che allatta. È importante considerare: più alcol viene bevuto, più a lungo viene rimosso dall'alcool dal corpo della madre e dei bambini. Inoltre, se la madre ha una costituzione corporea in miniatura, questo processo potrebbe continuare ancora per un po '..

Il fatto che l'alcol danneggi il bambino è una verità innegabile. Pertanto, prima di bere vino e soprattutto bevande di livello molto più forte, vale la pena considerare tutte le possibili sfumature e conseguenze.

Posso bere vino durante l'allattamento

Quindi, è possibile per le madri che allattano al vino? Naturalmente, se parliamo della forza dell'alcool, è molto meglio limitarsi a un bicchiere di vino rispetto alle bevande più radicali.

È importante capire che la comparsa di alcol nel corpo di una madre che allatta può provocare una serie di conseguenze negative, vale a dire:

  • L'alcol può cambiare il gusto del latte materno, aumentando il rischio di allattamento.
  • Le tossine nell'alcool causano un disturbo nel sistema nervoso del bambino. Di conseguenza, possono verificarsi disturbi del sonno in un bambino..
  • L'effetto negativo delle sostanze tossiche nell'alcool può manifestarsi sotto forma di problemi gastrointestinali sotto forma di nausea, vomito e disbiosi.
  • Le bevande forti rendono il bambino letargico, causano ipotensione, palpitazioni e inibizione delle reazioni. La medicina conosce casi in cui l'alcolismo materno è diventato la causa dello sviluppo dell'oligofrenia in un bambino.
  • L'alcol può ridurre la quantità di latte materno prodotto. Ciò può causare l'interruzione non pianificata dell'allattamento..

Il noto medico Komarovsky consente piccole quantità di alcol durante l'allattamento. Ma allo stesso tempo sottolinea che la frequenza di tali ricevimenti non deve superare le norme consentite. Inoltre, dovresti scegliere attentamente le bevande deboli. Anche i volumi di alcolici sono di fondamentale importanza..

Molte madri credono che vino analcolico e cibi sani aiuteranno a ridurre gli effetti negativi dell'alcol sul corpo. Una dieta equilibrata, ovviamente, andrà a beneficio sia della madre che del corpo del bambino. Ma per quanto riguarda il vino analcolico, non dovresti essere ingannato. Contiene anche etanolo, sebbene a concentrazioni molto basse - solo lo 0,5%. Questo è molto piccolo ed è improbabile che una tale bevanda possa danneggiare un neonato. Eppure non dovresti berlo con i secchi..

Riassumendo tutti i dati, possiamo concludere che è indesiderabile bere vino con GW, ma è abbastanza accettabile. È importante rispettare la misura bevuta, non bere alcolici troppo spesso e aderire a speciali raccomandazioni di sicurezza.

Regole di sicurezza di base

Il bambino può essere protetto dall'ingestione di elementi di alcol nel suo corpo. Ciò può essere ottenuto con i seguenti suggerimenti:

  • applicare briciole sul petto direttamente alla festa;
  • bere vino a una madre che allatta è inaccettabile a stomaco vuoto;
  • nessun alcool dovrebbe essere consumato nei primi tre mesi di vita di un bambino;
  • permettendosi di bere vino, una donna dovrebbe essere esclusa dall'allattamento al seno per diverse ore (vedere la tabella seguente: quanta alcool viene escreto dal corpo).

Rosso o bianco

Il vino rosso è l'opzione alcolica più adatta alle madri che allattano, se così posso dire delle bevande alcoliche. Le uve per la sua produzione vagano insieme alla buccia e ai semi. Ciò significa che una tale bevanda contiene antiossidanti che hanno un effetto benefico sul corpo..

Il vino bianco influenza positivamente il metabolismo e la funzione polmonare. Tuttavia, durante la sua fabbricazione, la buccia dell'uva viene separata dalla polpa e dai semi. Di conseguenza, la bevanda perde alcuni dei suoi nutrienti..

D'altra parte, il vino rosso è leggermente più allergenico del bianco. Quindi qui vale la pena essere guidati dalle preferenze e dal desiderio della mamma.

Usando l'alta qualità (!), Il vino secco è il migliore, una madre che allatta farà meno danni a lei e al corpo del suo bambino rispetto a quando beve bevande più forti (cognac, vodka, ecc.). Un'alternativa sicura e importante al vino sarà il succo di melograno, l'acqua minerale, i succhi e le bevande alla frutta.

Come e quanto

La quantità di alcol bevuto determina in gran parte le condizioni della madre e del bambino. Quindi, la dose ottimale di vino per l'allattamento è di 50 g per le madri di bambini fino a sei mesi. Quando il bambino raggiunge questa età, puoi bere un bicchiere di vino.

Quanto spesso posso bere vino durante l'allattamento? Gli esperti affermano che la frequenza di tali "ricevimenti" non deve superare un bicchiere 1-2 volte a settimana.

Devo esprimere?

Bere vino con GW e decantare dopo è assolutamente inutile. L'alcol dal latte scompare dopo lo stesso periodo di tempo dal sangue. Ma decantare in una bottiglia prima di bere alcolici è abbastanza accettabile. Ciò risolverà il problema di nutrire le briciole senza applicarle al seno "ubriaco". A volte può essere necessario esprimere dopo l'alcol per prevenire l'indurimento del torace, lattostasi e mastite. Il latte espresso in questi casi non dovrebbe mai essere dato a un bambino..

Quanto tempo posso nutrire il mio bambino dopo l'alcol?

L'alcol entra nel corpo di una donna entro pochi minuti dopo aver bevuto. Quanto tempo posso allattare il mio bambino? Di norma, l'alcol viene eliminato dal corpo entro 3 ore (stiamo parlando di un bicchiere di vino bevuto). Il tempo può variare a seconda del peso della donna e della quantità di alcol consumato. Vedi la tabella.

In ogni caso, si raccomanda di astenersi dall'alimentazione delle successive 2,5-3 ore. Altrimenti, c'è un alto rischio che l'alcool entri nel corpo del bambino durante l'allattamento.

Naturalmente, idealmente, una madre che allatta dovrebbe rifiutarsi di prendere bevande alcoliche (e nei primi mesi di vita, le briciole sono un must!). Ma nel trambusto delle giornate piene di preoccupazioni per il bambino, una giovane madre a volte vuole davvero rilassarsi e distrarsi un po 'dalla routine quotidiana. In questi casi, un bicchiere di buon vino la aiuterà a rilassarsi un po 'dal peso della responsabilità. È importante seguire tutte le raccomandazioni per l'alimentazione del bambino in caso di consumo di alcol e non consentire "libagioni" troppo frequenti.

Latte con una laurea: è possibile bere vino durante l'allattamento

L'allattamento al seno è una grande responsabilità non solo per la salute, ma anche per le condizioni di un organismo emergente. Naturalmente, questo è associato a una serie di gravi restrizioni, il rifiuto di uno stile di vita malsano. E bere, forse, sta diventando uno dei principali argomenti di interesse per una giovane madre. È un bicchiere di vino davvero necessario e sicuro durante l'allattamento?

Vino: beneficio o danno

Il vino è una bevanda unica nella sua composizione. Contiene fino a ventiquattro diversi oligoelementi. Il suo uso a dosi moderate (fino a 150 grammi al giorno) influenza favorevolmente i sistemi circolatorio e nervoso, abbassa il colesterolo e migliora il metabolismo. Ma è solo necessario bere due invece di un bicchiere, poiché non si manifestano le proprietà più utili di questa bevanda. L'alcol etilico, che fa parte del vino, porta a malattie del fegato, del cuore, allo sviluppo del diabete mellito e ai tumori cancerosi..

Vale anche la pena notare che non tutte le bottiglie di vino acquistate in un negozio possono vantare naturalezza. Il più delle volte, conservanti, coloranti e additivi dannosi per la salute si trovano sull'etichetta del prodotto.

Alcol durante l'allattamento

Siamo tutti umani. E a volte anche una madre che allatta vuole concedersi un paio di occhiali rossi o bianchi. Vediamo quanto è sicuro per mamma e bambino. Il vino non è la bevanda più salutare per le madri che allattano e i bambini

Perché no: conseguenze per mamma e bambino

I medici che studiano l'effetto dell'alcol su un bambino ribadiscono all'unanimità il suo effetto distruttivo sul corpo del bambino. Ciò significa che una madre appena coniata non può bere vino, mai e in qualsiasi quantità. Ed ecco perché:

  • Il tasso metabolico di una donna durante l'allattamento viene accelerato più volte, quindi anche una piccola quantità di alcol consumato entra nel latte quasi istantaneamente (da 10 a 30 minuti). Il fegato del neonato non è ancora pronto per tali test (anche se è solo un bicchiere di vino), quindi tali sovraccarichi lo distruggono.
  • Il vino ha un effetto dannoso sulla psiche del bambino: dorme molto e irrequieto, diventa letargico e irritabile, il sistema digestivo.
  • Le conseguenze sono fatali per le capacità mentali del bambino: rimarrà indietro rispetto ai coetanei e assorbirà male il materiale.
  • Bere non è così terribile (rispetto ai paragrafi precedenti) intossicazione alimentare.

Per la madre che allatta, le conseguenze del vino non sono meno "meravigliose": mal di testa, debolezza, incapacità di concentrazione e mal di stomaco.

Tuttavia, tra alcuni operatori sanitari si può trovare l'opinione che non succederà nulla a un bambino da un bicchiere. Ma, in primo luogo, dovrebbe essere solo vino bianco secco naturale (né rosso, né frizzante, né analcolico, né rosa) e solo a condizione che il bambino abbia già due o tre mesi.

Se tuttavia, essendo una madre che allatta, decidi a tuo rischio e rischio di bere vino, devi conoscere i seguenti importanti indicatori: quanto questa bevanda viene escreta dal corpo e quando puoi applicare nuovamente il bambino sul torace.

Tabella: dopo quanto (in ore) vino viene rimosso dal latte (tenendo conto del peso della madre e della quantità di bevanda)

Peso della mamma (kg) *Quantità consumata (in ml) *
1503004506007509001500
40-592,5–2,24 h5.4-4.49 h8,3–7,13 h11.2–9.38 h14.10-12.03 h17-14.27 h19.51-16.52 h
59-622,2–2,24 h4,49-4,43 h7,13–7,05 h9.38-9.27 h12.03-11.49 h14.27-14.11 ore16.52-16.33 h
62-812,2–2 ore4.43-4.03 h7.05–6.05 h9.27–8.07 h11.49-10.08 h14.11-12.10 h16.33-14.12 ore
81-902–1,54 h4.03–3.49 h6,05–5,43 h8,07–7,38 h10.08–9.32 h12.10–11.27 h14.12–13.21 h
90-951, 54–1, 51 h3,49-3,42 h5.43–5.33 h7,38–7,24 h9.32-9.16 ore11.27–11.07 h13.21-12.58 h

* con un'altezza di 162 cm e una forza della bevanda non superiore all'11% (vino bianco secco naturale).

Se hai ancora deciso di bere

Dopo aver bevuto vino, dovrai tornare all'allattamento non prima di 1,5 - 3 ore con una quantità minima di bevanda. Vale anche la pena notare che è necessario esprimere il latte che è arrivato dopo aver bevuto. Allo stesso tempo, è meglio per il bambino preparare diverse bottiglie di alimenti sicuri precedentemente preparati, poiché dovrai saltare da una a due poppate. Ecco alcuni altri consigli che dovresti seguire se non puoi fare a meno del vino:

  1. Il grado della bevanda dovrebbe essere minimo e la composizione dovrebbe essere il più naturale possibile..
  2. Prima di bere vino, una madre che allatta deve mangiare molto bene, perché in questo modo molto meno alcol etilico entra nel latte.

Dr. Komarovsky sul vino e l'allattamento

Il famoso dottore ha una sua opinione sul bere vino durante l'allattamento.

Secondo me, questo è un esperimento con conseguenze imprevedibili. Non credo che 200 grammi di vino possano essere un problema, ma 100 grammi al giorno...

E.O. Komarovsky

http://www.komarovskiy.net/faq/kormlenie-grudyu-i-vino.html

Pertanto, è meglio che una madre che allatta rinvii il consumo di vino fino a quando il bambino non inizia a mangiare da solo.

Up