logo

Ragazzi, mettiamo la nostra anima in Bright Side. Grazie per,
che scopri questa bellezza. Grazie per l'ispirazione e la pelle d'oca..
Unisciti a noi su Facebook e VK

Dopo la nascita di un bambino, la vita di una donna cambia completamente: ora deve essere responsabile non solo di se stessa, ma anche di suo figlio o figlia. Gravi cambiamenti si stanno verificando nel corpo di una giovane madre - gli scienziati dicono che diventa una chimera, perché le cellule del neonato rimangono per sempre con lei.

Bright Side ha studiato per te come cambia il corpo di una donna dopo aver portato alla luce una nuova persona..

1. Cambiamenti vocali

In una donna che ha dato alla luce un bambino, la sua voce cambia: diventa più bassa e monotona. Questa conclusione è stata fatta dagli scienziati dell'Università del Sussex. Un anno dopo il parto, la voce torna alla sua frequenza precedente..

I ricercatori suggeriscono che i cambiamenti sono causati da cambiamenti ormonali. Il fatto è che dopo il parto, il livello dei principali ormoni sessuali diminuisce drasticamente e questo può influenzare le corde vocali. Secondo gli scienziati, il tono massimo di una donna che ha partorito scende di 44 Hz, o 2,2 semitoni - questo equivale a circa due note di pianoforte.

Tuttavia, questa modifica ha un'altra spiegazione. Gli esperti ritengono che le persone a bassa voce siano generalmente considerate più competenti e mature. Pertanto, le donne possono inconsciamente cambiare il loro timbro per adattarsi al nuovo ruolo della madre.

2. L'ansia aumenta

Alle giovani madri viene detto che dovrebbero essere calme e pacifiche, ma la verità è che questo è impossibile. Di solito una donna che ha recentemente dato alla luce un bambino ha paura di tutto: il bambino piange, il bambino non piange, il bambino dorme troppo, il bambino dorme troppo poco, ecc. E questo è normale. Non è così matta, è l'ormone ossitocina che aumenta costantemente il suo livello di ansia.

L'ossitocina inizia ad essere escreta rapidamente dopo il parto. Aiuta a contrarre l'utero, che si allunga durante la gravidanza e include l'istinto materno. Il progesterone, che aiuta a rilassare il sistema nervoso, potrebbe aiutare, ma immediatamente dopo il parto è record, quindi le giovani madri dovranno accettare che per un po 'impazziranno per l'ansia.

Ma c'è un lato positivo: l'ossitocina è anche chiamata l'ormone dell'amore, è lui che consente a una donna di provare una folle tenerezza nei confronti di un neonato, e questo sentimento vale tutte le preoccupazioni.

3. Il cervello funziona meglio

Dopo il parto, le donne diventano più intelligenti - gli scienziati hanno scoperto. Il cervello cresce di volume per soddisfare le esigenze non solo della sua padrona, ma anche di suo figlio. Questo è il motivo per cui le giovani madri sono anche dipendenti migliori dei loro colleghi che non danno. “Essere più efficaci nel processo decisionale, essere emotivamente stabili, pensare attraverso varie strategie per risolvere un problema. Sembra la qualità di un grande leader! ”Afferma la ricercatrice Kelly Lambert, che studia il cervello della donna durante e dopo la gravidanza.

Il neurobiologo Craig Kinsley osserva che la nascita di un bambino non è solo un evento nella vita di una donna, ma un'intera fase del suo sviluppo mentale, la stessa, ad esempio, l'età di transizione.

4. Il corpo è pronto al combattimento per una nuova gravidanza

Durante la gravidanza, l'immunità di una donna è significativamente ridotta: ciò è necessario in modo che il corpo non rifiuti le cellule estranee del feto e non provochi un aborto. Affinché il bambino sopravviva nell'utero e non sia vittima del sistema immunitario della madre, le cellule T regolatorie sono responsabili che impediscono il rigetto dell'embrione. Gli scienziati hanno scoperto che queste cellule dopo il parto rimangono nel corpo della madre per altri 4-5 anni - durante questo periodo sono pronte a mobilitare il corpo il più rapidamente possibile in caso di una nuova gravidanza.

Ecco perché molto spesso le donne ammettono che è stato più facile per loro avere un secondo figlio - lo farebbero, perché la loro immunità è completamente pronta per questo, mentre per la prima volta ha dovuto fare molto lavoro.

5. Connessione formata con il bambino a livello fisico

Dopo la nascita di un bambino, la sua connessione fisica con sua madre non viene interrotta. Nel corpo di una donna, le cellule di un figlio o di una figlia possono rimanere e funzionare, hanno scoperto gli scienziati dell'Università di Alberta in Canada. Hanno analizzato il cervello delle donne che hanno dato alla luce ragazzi, e nel 63% dei casi hanno trovato cellule maschili..

I ricercatori hanno concluso che le cellule del bambino possono penetrare la barriera placentare nel corpo della madre e continuare a funzionare lì. A proposito, le cellule maschili nel cervello di una donna riducono la probabilità di sviluppare l'Alzheimer.

6. Il corpo è in fase di aggiornamento

Riguarda il sangue di un bambino che nasce - avvia i processi di rigenerazione nel corpo della madre. Le cellule embrionali aiutano una donna incinta a guarire le ferite e possono anche curare malattie gravi. Ad esempio, una biopsia epatica di una donna incinta con epatite C che ha interrotto il trattamento ha mostrato un miglioramento. Gli scienziati hanno scoperto che le cellule fetali erano la fonte delle sue cellule epatiche.

Inoltre, la gravidanza può anche prolungare la vita, tuttavia, soprattutto se è in ritardo. Gli scienziati hanno scoperto che le donne Sami che avevano figli in età avanzata vivevano più a lungo delle altre. Allo stesso tempo, l'età della prima gravidanza e la fertilità non erano associate all'aspettativa di vita delle donne. Risultati simili sono stati ottenuti da uno studio della comunità Amish in Pennsylvania..

7. Il rischio di oncologia è ridotto

Dopo il parto, il corpo di una donna attiva meccanismi protettivi contro alcuni tipi di cancro. Ad esempio, le madri che danno alla luce un bambino in tempo riducono il rischio di carcinoma ovarico ed endometriale. Inoltre, con ogni nuova gravidanza a tempo pieno, questo rischio è inferiore. Le ragazze che diventano madri sotto i 25 anni e allattano al seno hanno meno probabilità di avere il cancro al seno..

Sensazione durante la gravidanza

Durante il periodo di trasporto del bambino, la futura mamma monitora attentamente il suo benessere, preoccupandosi, prima di tutto, della salute del feto. Al fine di evitare preoccupazioni infondate, una donna dovrebbe sapere quali sintomi sono abbastanza normali per la gravidanza o, al contrario, sono pericolosi per lei e il suo bambino. La familiarità con la letteratura pertinente o le conversazioni con specialisti saranno particolarmente utili per le ragazze che si preparano a diventare madri per la prima volta. Con la gravidanza ripetuta, la donna ha già la sua esperienza. Può confrontare i suoi sentimenti, cogliere possibili deviazioni dalla norma..

Importanza importante

L'orgasmo di una donna durante la gravidanza è benefico per il bambino

Voce pubblicata Petochka · 6 agosto 2012

8.094 visualizzazioni

Quando si verifica una gravidanza, la sessualità della donna cambia: il sesso inizia a essere percepito in modo diverso rispetto a prima della gravidanza. Ciò è dovuto a un cambiamento nell'equilibrio ormonale nel corpo femminile. Più spesso nelle donne in gravidanza, il desiderio sessuale aumenta.

Quando il sesso è buono

Naturalmente, una donna incinta diventa più attraente se la gravidanza procede normalmente. Pertanto, molti mariti mostrano una maggiore attrazione per una moglie incinta inaspettatamente per se stessi..

Una donna incinta ha bisogno di tocchi affettuosi di suo marito, carezze e abbracci, in cui si sentirà protetta, amata e desiderata. E se ha un desiderio reciproco, nulla le impedisce di andare effettivamente ai rapporti sessuali.

L'orgasmo vissuto dalla futura mamma è utile, prima di tutto, per il bambino. Quindi, durante il contatto sessuale, migliora la circolazione sanguigna attraverso la placenta, che fornisce al bambino sostanze nutritive e ossigeno - pertanto, i rifiuti fetali non si accumulano.

Il sesso è spesso raccomandato quando è arrivata l'ora X, ma il travaglio non inizia. Il fatto è che lo sperma maschio contiene prostaglandine, che ammorbidiscono la cervice e la aiutano ad aprirsi.

Il bambino nell'utero riceve un massaggio aggiuntivo - con le pareti dell'utero e non con il pene, come le persone inesperte pensano in anatomia. Come sapete, i ginecologi non raccomandano il contatto sessuale diretto nei primi due e negli ultimi due mesi di gravidanza. Seguendo le regole igieniche, una donna può proteggersi da molte malattie associate alla penetrazione dell'infezione nei genitali e all'abrasione placentare.

Quando rifiutare il sesso

Nel primo e negli ultimi due mesi di gravidanza, alcuni medici consigliano di limitare la vita sessuale. Questo vale, prima di tutto, per le donne con una gravidanza complicata, poiché potrebbe esserci una minaccia di danni alla cervice, passaggio precoce dell'acqua e insorgenza di parto prematuro.

Di particolare pericolo durante questo periodo è l'introduzione di microbi patogeni nel tratto genitale, che possono causare gravi complicazioni durante il parto e il periodo postpartum.

Per le donne che soffrono di aborti spontanei, nei primi mesi di gravidanza e nel momento in cui si sono verificati gli aborti spontanei, è consigliabile astenersi dal rapporto sessuale e limitarlo per il resto del tempo.

Rifiutare l'attività sessuale dovrebbe essere anche quando ci sono sensazioni spiacevoli o dolorose, perdite sanguinolente dalla vagina.

A volte una donna incinta rifiuta il sesso volontariamente. Per tali donne, una gravidanza tanto attesa è un freno psicologico alla vita sessuale - una donna pensa costantemente alla minaccia allo sviluppo del suo bambino non ancora nato.

Ma se una donna si sente bene, sente il desiderio e non vi è alcuna minaccia di aborto spontaneo, non rinunciare al piacere. Pertanto, trovandoti in una posizione interessante, non calpestare il tuo desiderio sessuale, se lo senti. Nella maggior parte dei casi, questo ti gioverà e non danneggerà lo sviluppo di tuo figlio..

50 fatti interessanti sulla gravidanza: dal concepimento alla nascita delle briciole

La gravidanza è uno stato magico che non solo influenza le sue condizioni fisiche, ma cambia anche il suo mondo interiore. Durante questo, una donna dovrà capire e capire molto e, soprattutto, prepararsi per un incontro con il bambino. Ci sono molti miti e segni riguardanti la gravidanza. Abbiamo raccolto 50 fatti sulla gravidanza, di cui hai appena sentito parlare..

1. La durata media della gravidanza nelle donne è di 280 giorni. Ciò equivale a 10 mesi ostetrici (lunari) o a 9 mesi di calendario e un'altra 1 settimana.

2. Solo il 25% delle donne riesce a concepire un bambino dal primo ciclo mestruale. Il restante 75%, anche se in buona salute femminile, dovrà "lavorare" da 2 mesi a 2 anni.

3. Il 10% delle gravidanze termina in un aborto spontaneo. Tuttavia, la maggior parte delle donne non li nota nemmeno e prende l'emorragia per un periodo leggermente mestruale, e talvolta anche in tempo mestruale.

4. È considerato normale se la gravidanza dura da 38 a 42 settimane. Se inferiore, allora è considerato prematuro, se più - posposto.

5. La gravidanza più lunga è durata 375 giorni. In questo caso, il bambino è nato con una massa normale.

6. La gravidanza più breve è durata senza 1 giorno e 23 settimane. Il bambino è nato sano, ma la sua altezza era paragonabile alla lunghezza del manico.

7. L'inizio della gravidanza non viene conteggiato dal giorno del concepimento proposto, ma dal primo giorno dell'ultima mestruazione. Ciò significa che una donna può scoprire la sua situazione non prima di 4 settimane dopo, quando ha un ritardo e c'è motivo di fare un test.

8. Le gravidanze multiple sono identiche ed eterogenee. Lo stesso uovo si sviluppa dopo la fecondazione con uno sperma di un uovo, successivamente diviso in più parti, e il diverso uovo si sviluppa dopo la fecondazione con due, tre, ecc. Di sperma. ovuli.

9. I Gemelli hanno un aspetto identico, poiché hanno gli stessi genotipi. Per lo stesso motivo, sono sempre dello stesso sesso..

10. Gemelli, terzine, ecc. può essere dello stesso sesso e dello stesso sesso. Non hanno un aspetto identico, poiché i loro genotipi differiscono l'uno dall'altro allo stesso modo dei normali fratelli e sorelle nati con una differenza di diversi anni.

11. È successo che una donna incinta ha iniziato l'ovulazione e lei è rimasta di nuovo incinta. Di conseguenza, i bambini sono nati con vari gradi di a tempo pieno: la differenza massima registrata tra i bambini era di 2 mesi.

12. Solo l'80% delle donne in gravidanza ha nausea nelle prime fasi. Il 20% delle donne subisce una gravidanza senza sintomi di tossicosi.

13. La nausea può disturbare le donne in gravidanza, non solo all'inizio della gravidanza, ma anche alla fine. Se la tossicosi precoce non è considerata pericolosa, la tossicità tardiva può diventare la base per la stimolazione del travaglio o del taglio cesareo.

14. Con l'inizio della gravidanza in una donna, si verificano cambiamenti ormonali nel corpo. Di conseguenza, i capelli iniziano a crescere più velocemente, il timbro della voce si abbassa, appaiono strane preferenze di gusto, si verificano cambiamenti di umore acuti.

15. Il cuore inizia a funzionare in 5-6 settimane ostetriche. Batte molto spesso: fino a 130 battiti al minuto e anche di più.

16. L'embrione umano ha una coda. Ma scompare nella decima settimana di gravidanza.

17. Una donna incinta non ha bisogno di mangiare per due, ha bisogno di mangiare per due: il corpo ha bisogno di una dose maggiore di vitamine e minerali, ma non di energia. Nella prima metà della gravidanza, il valore energetico della dieta dovrebbe rimanere lo stesso e nella seconda metà dovrà essere aumentato di soli 300 kcal.

18. Il bambino inizia a fare i primi movimenti all'ottava settimana di gravidanza. Anche se la futura mamma sentirà il movimento solo nella 18-20a settimana.

19. Nella seconda e nelle successive gravidanze, i primi movimenti si avvertono 2-3 settimane prima. Pertanto, le future madri possono notarle già tra le 15 e le 17 settimane.

20. Il bambino dentro può cadere, saltare, spingersi via dalle pareti dell'utero, giocare con il cordone ombelicale, tirando le mani. Può fare una smorfia e sorridere quando sta bene.

21. I genitali di ragazze e ragazzi fino a 16 settimane sembrano quasi uguali, quindi prima di questo periodo è quasi impossibile determinare visivamente il genere.

22. La medicina moderna ha imparato a riconoscere il sesso senza segni visibili di distinzione genitale nel tubercolo genitale da 12 settimane di gravidanza. Nei ragazzi, si discosta di un angolo più grande rispetto al corpo, nelle ragazze - di un più piccolo.

23. La forma dell'addome, la presenza o l'assenza di tossicosi, nonché le preferenze di gusto non dipendono dal genere del bambino. E le ragazze non prendono la bellezza della mamma.

24. Il riflesso di suzione inizia ad agire anche nell'utero. Quindi, il bambino è felice di succhiarsi il pollice già nella 15a settimana.

25. Il bambino inizia a sentire suoni alla 18a settimana di gravidanza. E a 24-25 settimane puoi già osservare la sua reazione a certi suoni: gli piace ascoltare sua madre e ascoltare musica calma.

26. Dalle 20 alle 21 settimane, il bambino inizia a distinguere i gusti, ingoiando l'acqua circostante. Il gusto dell'acqua amniotica dipende da ciò che la futura mamma mangia.

27. Il livello di salinità del liquido amniotico è paragonabile al contenuto di sale nell'acqua di mare.

28. Quando un bambino impara a deglutire il liquido amniotico, viene regolarmente disturbato dal singhiozzo. Una donna incinta può sentirla sotto forma di tremori ritmici e uniformi all'interno.

29. Nella seconda metà della gravidanza, il bambino può deglutire circa 1 litro di acqua al giorno. Espelle indietro la stessa quantità di urina e poi deglutisce di nuovo: è così che il sistema digestivo inizia a funzionare..

30. Il bambino accetta una presentazione di testa (testa sotto, gambe sopra), di solito a 32-34 settimane. Prima di questo, può cambiare posizione più volte al giorno.

31. Se, prima della 35a settimana, il bambino non ha abbassato la testa, molto probabilmente non lo farà già: c'è troppo poco spazio nello stomaco per questo. Tuttavia, è anche successo che il bambino si è capovolto poco prima della nascita.

32. Il ventre di una donna incinta può essere invisibile a quelli circa 20 settimane. A questo punto, il feto sta guadagnando massa fino a 300-350 g.

33. Durante la prima gravidanza, lo stomaco cresce più lentamente rispetto alla seconda e alle successive. Ciò è dovuto al fatto che una volta allungata una gravidanza, i muscoli addominali vengono allungati e l'utero non viene più ripristinato alle sue dimensioni precedenti.

34. Il volume dell'utero entro la fine della gravidanza è 500 volte maggiore di prima. La massa dell'organo aumenta 10-20 volte (da 50-100 ga 1 kg).

35. In una donna incinta, il volume del sangue aumenta al 140-150% del volume originale. È necessario molto sangue per migliorare la nutrizione del feto.

36. Il sangue alla fine della gravidanza diventa più denso. Quindi il corpo si prepara alla nascita imminente al fine di ridurre la quantità di sangue perso: più denso è il sangue, meno sarà perso.

37. La dimensione delle gambe nella seconda metà della gravidanza aumenta di 1. Ciò è dovuto all'accumulo di liquido nei tessuti molli - edema..

38. Durante la gravidanza, le articolazioni diventano più elastiche a causa della produzione dell'ormone relaxin. Rilassa i legamenti, preparando il bacino per la consegna futura.

39. In media, le donne in gravidanza guadagnano da 10 a 12 kg. Inoltre, il peso del feto è di soli 3-4 kg, il resto è acqua, utero, sangue (circa 1 kg ciascuno), placenta, ghiandole mammarie (circa 0,5 kg ciascuno), fluido nei tessuti molli e riserve di grasso (circa 2, 5 kg).

40. Le donne in gravidanza possono assumere medicine. Ma questo vale solo per quei farmaci che sono ammessi durante la gravidanza.

41. Una nascita urgente non è una nascita prematura o rapida. Questa è una nascita avvenuta in un periodo normale, come previsto.

42. La massa del bambino non dipende quasi da come mangia la futura mamma, a meno che, ovviamente, non muoia di fame per esaurire completamente. Le donne in sovrappeso spesso danno alla luce bambini di peso inferiore a 3 kg, mentre le donne magre spesso danno alla luce bambini di peso fino a 4 kg e oltre.

43. Circa un secolo fa, il peso medio dei neonati era di 2 kg 700 g I bambini moderni nascono più grandi: il loro peso medio ora varia tra 3-4 kg.

44. Il DA (data approssimativa di nascita) è calcolato solo per sapere approssimativamente quando il bambino decide di nascere. Solo il 6% delle donne partorisce in questo giorno.

45. Secondo le statistiche, martedì c'è un maggior numero di neonati. Sabato e domenica diventano giorni anti-record.

46. ​​I bambini con entanglement nascono allo stesso modo spesso, sia tra quelli che hanno lavorato a maglia durante la gravidanza sia quelli che si sono astenuti da questo ricamo. Puoi lavorare a maglia, cucire e ricamare donne incinte.

47. Le donne in gravidanza possono tagliarsi i capelli e rimuovere i peli superflui dove vogliono. Ciò non influirà sulla salute del bambino.

48. In Corea, l'età del bambino include anche il tempo della gravidanza. Pertanto, i coreani hanno in media 1 anno in più rispetto ai loro coetanei di altri paesi.

49. Lina Medina è la madre più giovane del mondo che ha subito un taglio cesareo a 5 anni e 7 mesi. È nato un bambino di sette mesi del peso di 2,7 kg, che ha saputo che Lina non è una sorella, ma sua madre solo a 40 anni.

50. Il figlio maggiore è nato in Italia. La sua altezza dopo la nascita era di 76 cm e il peso - 10,2 kg. ₽

In che modo la gravidanza e il parto influiscono sulla salute delle donne

Per ripristinare la crescita della popolazione in Russia, le donne devono dare alla luce di più. Per le donne, questa non è la soluzione migliore: ogni nascita è un enorme fardello per il corpo, un alto rischio per la vita e la salute, che aumenta con ogni bambino successivo.

Le famiglie numerose sono pericolose per la salute

Anche una singola gravidanza è un enorme stress per il corpo femminile. Cambiamenti nello stato ormonale e nel sistema immunitario, aumento del peso corporeo e del flusso sanguigno, comparsa di costi aggiuntivi per la costruzione e l'alimentazione di un nuovo organismo: tutto ciò può compromettere seriamente la salute di una donna. Se ci sono diverse di queste gravidanze, il pericolo per il corpo femminile aumenta molte volte - e, sfortunatamente, non è nemmeno proporzionale al numero di gravidanze, ma in progressione.

Dopo la gravidanza, il corpo della donna viene ripristinato per almeno due anni. Ogni gravidanza successiva richiede un periodo di recupero più lungo e provoca anche nuovi danni al corpo femminile. Se non ci sono state complicazioni e conseguenze durante la prima gravidanza, possiamo presumere che la donna sia stata molto fortunata. Ma non è affatto un fatto che sarà altrettanto fortunata nelle successive gravidanze. Sebbene, ovviamente, molto dipenda dall'eredità, dallo stato di salute generale di una donna e dalla sua forma fisica.

Non è consuetudine parlare del danno che la gravidanza può causare al corpo di una donna. Inoltre, i media stanno diffondendo sempre più il mito che la gravidanza e il parto ringiovaniscono e curano il corpo femminile, essendo un vero elisir di giovinezza (http://health-medicine.info/beremennost-omolazhivaet-organ…/). Vediamo perché questa affermazione è così lontana dalla verità..

Il parto è generalmente abbastanza pericoloso

• Ogni giorno circa 830 donne muoiono per cause prevenibili legate alla gravidanza e al parto;
• La mortalità materna è più elevata tra le donne che vivono nelle aree rurali e tra le comunità più povere;
• I giovani adolescenti hanno un rischio più elevato di complicanze in gravidanza e morte rispetto ad altre donne;
• Tra il 1990 e il 2015, la mortalità materna in tutto il mondo è diminuita di circa il 44%.

Pensa a questi numeri! Ogni giorno 830 donne muoiono di parto sul pianeta. Sì, la maggior parte di questi decessi si verificano in paesi sottosviluppati in cui l'assistenza medica non è disponibile. Ma questi dati suggeriscono anche che il parto stesso è molto pericoloso. Inoltre, ogni nascita porta nel corpo della donna sempre più cambiamenti nello stato di salute - e, sfortunatamente, questi cambiamenti non sono in meglio.

Nelle statistiche sulla mortalità materna in diversi paesi, la Russia è nel mezzo, abbiamo 25 madri che muoiono ogni 100 mila nascite. Per fare un confronto: in Estonia, la più prospera in questo aspetto, 2 madri muoiono per 100 mila nascite, e nel Sud Sudan, che si trova all'altra estremità della scala, 2054 madri su 100 mila muoiono durante il parto.

Le conseguenze del parto naturale

Anche con l'attuale livello di assistenza medica, il parto non passa mai inosservato per il corpo di una donna. Per diventare materia, una donna raramente pensa ai rischi che la attendono. Inoltre, spesso non ne conosce nemmeno la maggior parte. Per qualche ragione, i media quasi non dicono che ogni nascita successiva può essere irta di sempre più "sorprese".

• Incontinenza urinaria. Le nascite naturali aumentano il rischio di incontinenza urinaria materna a causa di danni ai muscoli pelvici, ai nervi e ai legamenti quando spingono il bambino fuori. Un grande studio svedese ha scoperto che 20 anni dopo il parto, il 40% di coloro che avevano avuto un parto vaginale ha sviluppato una qualche forma di incontinenza urinaria, rispetto al 29% di quelle donne che hanno avuto un taglio cesareo.

• Lacune, tagli e altre lesioni durante il parto naturale. 9 donne su 10 soffrono di lacrime o richiedono incisioni chirurgiche durante il parto. Le lacune e le incisioni possono anche causare incontinenza, inoltre, portano loro stessi molti inconvenienti e complicazioni nella vita di una donna - fino all'impossibilità di inviare indolore necessità naturali e condurre una vita intima dopo il parto. Lesioni che possono accompagnare il parto naturale - rotture dell'utero, della cervice, della vagina, del perineo; inversione acuta dell'utero, distorsioni e rotture delle articolazioni del bacino, fistole urogenitale e intestinale.

• Ictus. Nelle donne che partoriscono dopo i 40 anni, il rischio di ictus aumenta del 60%. Tuttavia, esistono alcuni rischi per le giovani madri. Le complicazioni del sistema cardiovascolare derivano dal fatto che dopo la nascita ha drasticamente ridotto la circolazione sanguigna, che a volte influisce negativamente sul cuore e sui vasi sanguigni. Inoltre, le complicanze contribuiscono a forti cadute di pressione durante la gravidanza e il parto.

• Vene varicose. Durante la gravidanza, a causa di un cambiamento nel background ormonale, si verificano rilassamento, stiramento e curvatura delle fibre muscolari delle pareti venose. Di conseguenza, il sangue ristagna nelle vene, iniziano a esplodere. Questo processo è esacerbato da un significativo aumento del volume di sangue circolante nella donna incinta. La seconda gravidanza aumenta il rischio di sviluppare la malattia fino al 40-60% e la terza - fino all'80%. Inoltre, uno stile di vita sedentario, un lavoro in piedi, una gravidanza multipla o un peso eccessivo dell'embrione, un'insufficienza ereditaria delle valvole venose contribuisce allo sviluppo delle vene varicose..

• Emorroidi: una malattia comune che appare spesso durante la gravidanza a causa della pressione dell'utero allargato sulla cavità addominale. I tentativi di parto possono anche portare a emorroidi. Durante il travaglio, quando la testa del feto passa nella piccola pelvi, lo sfintere dell'ano si apre, il deflusso venoso viene disturbato, a seguito del quale i nodi emorroidali si gonfiano, aumentano bruscamente di dimensioni, diventano tesi, schiacciati e talvolta le loro pareti scoppiano. Dopo il parto, con una graduale contrazione dello sfintere dell'ano, i nodi interni diminuiscono e si adattano da soli, ma se le contrazioni dello sfintere passano rapidamente, questi nodi vengono violati e si verificano emorroidi acute, da cui la donna in travaglio può sentirsi a disagio dopo molto tempo dopo il parto. Secondo le statistiche, almeno l'85% delle gestanti soffre di emorroidi nel secondo e terzo trimestre di gravidanza.

• Problemi dentali. Secondo le statistiche, dal 35 al 70% delle donne in gravidanza ha problemi ai denti. Ciò è dovuto al fatto che durante la gravidanza, il calcio proveniente dal corpo di una donna viene attivamente speso per costruire lo scheletro di un bambino e, di conseguenza, peggiora la condizione dei denti, dei capelli e delle unghie di una donna. Inoltre, a causa dei cambiamenti nel background ormonale e dello stato immunitario della futura mamma, le infezioni batteriche (incluso nella bocca) provocano varie malattie dei denti e delle gengive. Lo sviluppo della carie dovuto all'indebolimento dello smalto provoca anche bruciori di stomaco e vomito, spesso associati alla gravidanza.

• problemi di vista. Sotto l'influenza di livelli crescenti di estrogeni e progesterone e del loro effetto sul tessuto connettivo, il bulbo oculare si allunga, il corpo vitreo cambia, la cornea diventa secca, i cambiamenti di pressione intraoculare, che possono portare a una visione insufficiente, alla comparsa di mosche negli occhi e alla difficoltà di indossare le lenti a contatto. Con la tossicosi precoce, è possibile un aumento temporaneo della miopia di 1-2 diottrie, a causa del vomito grave, possono verificarsi emorragie nella congiuntiva e nella retina. Con l'edema, può svilupparsi una patologia vascolare della retina. Una delle complicanze più gravi che si verificano durante la gravidanza è la distrofia retinica. Durante le contrazioni e i tentativi, inizia un forte calo della pressione intraoculare, che può portare al distacco della retina. Di conseguenza, la visione dopo il parto può essere completamente persa..

• Disturbi depressivi dopo il parto. Secondo uno studio approfondito, 1 donna su 7 ha sviluppato un disturbo depressivo dopo il parto. In almeno il 22% delle donne, i sintomi della depressione persistono per un anno dopo il parto.

Le famiglie numerose non sono solo mortali per le donne

Avere molti figli non è solo malsano, ma mortale. La rivista americana PNAS (Atti della National Academy of Science) ha pubblicato materiali da uno studio condotto in famiglie numerose in cui i genitori non erano protetti per motivi religiosi. Gli scienziati hanno studiato le statistiche per 21 mila coppie che vivono nello Utah tra il 1860 e il 1985. Durante questi 125 anni, gli americani hanno dato alla luce circa 174 mila bambini. Il numero di figli e figlie nelle famiglie dei residenti statali variava da 1 a 14 e, in media, le donne del campione hanno dato alla luce 8 bambini. Inoltre, secondo le statistiche, si è scoperto che più figli avevano una famiglia, più spesso i genitori morivano poco dopo la nascita.

Le madri, ovviamente, sono morte più spesso dei padri. Secondo le statistiche, 1.414 donne sono morte entro un anno dalla nascita del loro ultimo figlio, e altre 988 quando il più piccolo aveva 5 anni. Per fare un confronto: tra la popolazione maschile dello Utah, 613 persone sono morte, lasciando un bambino di un anno senza padre, e altri 1083 uomini sono finalmente caduti quando i loro bambini più piccoli avevano 5 anni.

Allo stesso tempo, anche la mortalità infantile è aumentata a seconda del loro numero. Nelle famiglie in cui c'erano molti bambini, il bambino il più delle volte non viveva fino all'età di 18 anni, specialmente se era uno dei più giovani della famiglia.

Avere molti bambini fa male al cuore

Le donne che decidono di diventare madre almeno quattro volte mettono a rischio la propria salute e la propria vita. Secondo i medici degli Stati Uniti, dopo la nascita di un quarto figlio, il rischio di sviluppare malattie del sistema cardiovascolare nelle madri con molti bambini è quasi raddoppiato.

Un recente studio in quest'area ha mostrato che i vasi sanguigni rispondono normalmente alla nascita di tre bambini, ma a partire dalla quarta gravidanza, le pareti delle arterie iniziano ad addensarsi rapidamente, diventando una potenziale causa di infarto. Questo studio è stato condotto da specialisti del Southwestern Medical Center dell'Università del Texas e vi hanno preso parte 1.644 donne. L'età media dei partecipanti allo studio era di 45 anni..

La nascita frequente è pericolosa

Esiste un'opinione generalmente accettata secondo la quale, più spesso e più una donna partorisce, più è facile dare ad ogni successiva nascita. Tuttavia, studi di scienziati israeliani pubblicati sulla rivista Journal of Maternal-Fetal and Neonatal Medicine hanno completamente smentito questo stereotipo prevalente..

Lo studio è stato condotto da specialisti del Dipartimento di ostetricia e ginecologia del Centro medico Soroka. Durante lo studio, i medici hanno analizzato la storia medica della nascita di tre gruppi di donne durante il parto. Il primo comprendeva oltre 3 mila donne che hanno dato alla luce dieci o più bambini nella loro vita, il secondo - più di 9 mila donne che hanno dato alla luce da sei a nove bambini. E la terza, la più numerosa, ammontava a 45 mila donne che hanno partorito da due a cinque figli.

I medici hanno analizzato la durata e la complessità del parto, la presenza di complicanze, le condizioni di madri e bambini. I risultati hanno mostrato che le donne che hanno dato alla luce più di cinque bambini hanno molte più probabilità di avere gravi complicazioni durante e dopo il parto. I medici hanno attribuito le complicazioni alle complicanze del parto, la necessità di taglio cesareo, interruzione anticipata della gravidanza, anemia, problemi ai muscoli dell'utero, ecc..
Gli esperti affermano che anche l'età della donna ha un ruolo, nel primo gruppo c'erano più donne anziane, che di per sé aumentano i rischi di gravidanza e parto. Tuttavia, gli scienziati hanno concluso che ogni successiva gravidanza in una donna richiede maggiore attenzione e controllo del personale medico.

Quindi, la teoria secondo cui il parto può presumibilmente ringiovanire e guarire il corpo di una donna è solo un mito.

Inoltre, questo errore può essere molto dannoso per le future mamme: la mancanza di consapevolezza delle complicazioni che sono spesso il risultato della gravidanza e del parto può portare a una riluttanza ad affrontare le loro conseguenze, che sono spesso abbastanza gravi per il corpo di una donna.

Se fosse possibile evitare gravi conseguenze per il corpo della madre durante la prima e la seconda nascita, ciò non significa che sarà possibile evitarle ulteriormente. Ogni gravidanza e ogni parto sono un grande costo associato a un rischio per la salute della madre. E avere molti bambini moltiplica questo pericolo molte volte, ed è importante ricordare sia le madri che i padri durante la pianificazione di una famiglia numerosa e amichevole.

Tutti partoriscono - e niente? In che modo la gravidanza influisce effettivamente sul corpo di una donna

Quante volte hai sentito: "Tutti partoriscono - e niente"? Sembra abbastanza, vero? Ma in realtà, la gravidanza e il parto sono un enorme onere per il corpo di una donna. E se sulla scala della storia dell'umanità tutto questo sembra qualcosa di semplice e naturale, allora con uno sguardo più attento alla gravidanza diventa chiaro che è lontano dai soliti eventi quotidiani ed è un evento straordinario che influenza non solo la morale, ma anche la condizione fisica donne.

Fonte foto: pixabay.com

Immagina questa immagine: il corpo di una persona relativamente sana ha iniziato a cambiare abbastanza improvvisamente e rapidamente. Lo scarico di sangue dal cuore è quasi raddoppiato, 1,5 litri supplementari sono stati aggiunti al volume del sangue, mentre il sangue ha iniziato a coagulare molto più velocemente. Nel sistema ormonale e nel metabolismo si è generalmente verificata una completa ristrutturazione. Tutti gli organi interni vengono spostati e spremuti, il cibo dallo stomaco ritorna nell'esofago, i reni e gli ureteri vengono ingranditi, lo scheletro (!) Ha cambiato la sua configurazione. E tutto questo in meno di un anno. Che cos'è? Una specie di malattia terribile? Cuore? Oncologica? Ormonale? Affatto. Incontra: questa è una gravidanza normale.

C'è un'opinione secondo cui "la gravidanza è uno stato fisiologico assolutamente normale del corpo". Questo è certamente vero. Ma questo non significa affatto che durante la gravidanza nulla cambi nel corpo. Al contrario, i cambiamenti fisiologici che si verificano anche durante una gravidanza normale e semplice per far crescere un feto in via di sviluppo e preparare la madre al parto sono molto grandi.

Cambiamenti nel volume e nella composizione del sangue

Il volume del plasma sanguigno aumenta gradualmente durante la gravidanza: un aumento del 50 percento in media si verifica nelle prime 34-36 settimane di gravidanza. Poiché un aumento del volume del plasma (di 1250 ml) è maggiore di un aumento della massa dei globuli rossi (di 250-450 ml), si verifica una riduzione relativa della concentrazione di emoglobina e del numero di globuli rossi.

La conta piastrinica tende a diminuire gradualmente durante la gravidanza, sebbene di solito rimanga nell'intervallo normale inferiore o leggermente inferiore (fino a 100x10 ^ 9 / l), senza manifestazioni patologiche.

I cambiamenti fisiologici nel sistema di coagulazione del sangue durante la gravidanza (un aumento della concentrazione di fattori di coagulazione del sangue, proteina fibrinogena e una diminuzione del livello di anticoagulanti "fluidificanti del sangue") portano a un eccesso di equilibrio a favore di una maggiore coagulazione del sangue per garantire che il sanguinamento si arresti durante il parto. Sfortunatamente, questo meccanismo protettivo e la compressione delle vene iliache (per motivi anatomici più pronunciati a sinistra), contribuendo alla congestione venosa delle gambe, aumenta il rischio di trombosi venosa. Ecco perché si consiglia di utilizzare calze a compressione durante la gravidanza e il parto, in particolare per le donne con vene varicose.

Cambiamenti nel sistema cardiovascolare

I cambiamenti nel sistema cardiovascolare durante la gravidanza sono molto pronunciati e iniziano già nelle prime fasi della gravidanza. Entro otto settimane di gravidanza, la gittata cardiaca aumenta del 20 percento.

I cambiamenti ormonali che si verificano nel corpo durante la gravidanza attivano la sintesi di sostanze vasodilatatorie, che provoca l'espansione dei vasi periferici (vasodilatazione). A causa dell'espansione dei vasi sanguigni, esiste il rischio di un calo della pressione sanguigna e, per mantenerlo normale, il flusso sanguigno del cuore aumenta fino al 40 percento a causa di un aumento del volume del sangue espulso dal cuore ad ogni contrazione e alla frequenza delle sue contrazioni.

Fonte foto: pixabay.com

Durante il parto, il flusso sanguigno dal cuore aumenta in modo significativo (del 15 percento nella fase del travaglio, del 50 percento nella fase del travaglio e 60-80 immediatamente dopo la fine dello sforzo), dopo di che normalmente diminuisce rapidamente ai valori prenatali entro un'ora dopo parto e pre-gravidanza in due settimane.

Mentre l'utero allargato comprime la grande vena cava inferiore in posizione supina, si verifica una diminuzione del ritorno del sangue attraverso le vene al cuore. Per questo motivo, una quantità insufficiente di sangue viene espulsa dal cuore nei vasi e vi è il rischio di una diminuzione dell'apporto di sangue all'utero e alla placenta, che può compromettere il feto. Pertanto, alle donne in gravidanza, soprattutto in un secondo momento, non è raccomandato di trovarsi in posizione supina.

Un aumento della gittata cardiaca in combinazione con una pressione sanguigna costante nei polmoni porta a una riduzione del gradiente di pressione nei vasi polmonari di circa il 30 percento, il che crea una predisposizione nelle donne in gravidanza a sviluppare edema polmonare.

Cambiamenti del sistema escretore

A causa della vasodilatazione durante la gravidanza, avrebbe dovuto verificarsi una diminuzione della filtrazione del sangue dai reni, tuttavia, gli ormoni secreti dalla placenta proteggono il corpo della donna da questo. Di conseguenza, il flusso ematico renale e la velocità di filtrazione glomerulare (GFR) aumentano rispetto ai livelli pre-gravidanza del 40-65 e 50-85 percento, rispettivamente. Un aumento del flusso sanguigno renale porta ad un aumento delle dimensioni dei reni di 1-1,5 cm, con il raggiungimento della dimensione massima entro la metà della gravidanza. Anche gli ureteri, il bacino renale e il calice si espandono, portando all'idronefrosi fisiologica in oltre l'80% delle donne. Il ristagno delle urine del tratto escretore allargato predispone le donne in gravidanza allo sviluppo di pielonefrite.

Durante la gravidanza, l'assorbimento inverso nel sistema circolatorio di glucosio, proteine ​​e acido urico è ridotto, quindi possono essere rilevati nelle urine in concentrazioni elevate.

Cambiamenti nel sistema respiratorio

Durante la normale gravidanza, la domanda di ossigeno aumenta in modo significativo, il che è associato ad un aumento del metabolismo del 15 percento e ad un aumento del consumo di ossigeno del 20 percento. Soddisfare l'aumento della domanda di ossigeno da parte dell'organismo è principalmente dovuto a un aumento del volume di aria inalata, piuttosto che alla frequenza della respirazione. E anche nella tarda gravidanza, quando un utero allargato sostiene il diaframma, ciò non influisce sulla quantità di aria inalata, poiché viene ridotto solo lo spazio solitamente inutilizzato (morto).

La gravidanza può essere accompagnata da una sensazione soggettiva di mancanza di respiro in assenza di una diminuzione del livello di ossigeno nel sangue. Questo è un fenomeno fisiologico che è più comune nel terzo trimestre, ma può iniziare in qualsiasi momento durante la gravidanza..

Cambiamenti del sistema digestivo

Nausea e vomito sono molto comuni durante la gravidanza (50-90 percento delle gravidanze). L'esatto meccanismo del loro aspetto non è chiaro, ma ci sono teorie che li collegano agli effetti degli ormoni: gonadotropina corionica umana (hCG), estrogeni, progesterone e ormoni tiroidei. Altre teorie spiegano i sintomi per cause psicologiche, incompatibilità genetica, fattori immunologici, carenze nutrizionali e infezione da Helicobacter pylori. La nausea e il vomito di solito scompaiono entro la settimana 20, ma circa il 10-20 percento delle donne le sperimenta anche dopo la settimana 20 e alcune fino alla fine della gravidanza. Circa lo 0,5–3 percento delle donne in gravidanza sviluppa forme gravi di nausea e vomito eccessivo, portando a disidratazione, squilibrio elettrolitico, chetonuria, perdita di peso e carenza di vitamine o minerali. In tali casi, vengono somministrati fluidi endovenosi e oligoelementi..

Con lo sviluppo della gravidanza, si verificano cambiamenti ormonali nel tratto digestivo e cambiamenti meccanici causati dall'utero in crescita. Ciò porta a una violazione del ritmo delle contrazioni dello stomaco e dell'intestino, una diminuzione del tono dello sfintere esofageo. Questi fattori possono predisporre alla comparsa di sintomi di reflusso (gettare cibo dallo stomaco nell'esofago), nonché nausea, vomito, diarrea o costipazione.

Cambiamenti nella regolazione ormonale

Durante la gravidanza, si raccomanda lo screening obbligatorio dell'attività funzionale della ghiandola tiroidea. Ciò è dovuto all'alta frequenza dei suoi disturbi nelle donne in gravidanza e all'importanza degli ormoni tiroidei per lo sviluppo fetale.

La gravidanza è associata a carenza di iodio relativa. Le ragioni di ciò sono il trasporto attivo di iodio dalla madre al feto e una maggiore escrezione di esso nelle urine. L'Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda di aumentare l'assunzione di iodio durante la gravidanza da 100 a 150-200 mg / die, evitando così lo sviluppo del gozzo.

Durante la gravidanza, c'è un aumento dei livelli di ormoni steroidei che causano uno stato di ipercorticismo fisiologico. Cosa può manifestarsi clinicamente con le strie ("smagliature" rosa sulla pelle, espansione della rete capillare sul viso, aumento della pressione sanguigna o compromissione della tolleranza al glucosio (sviluppo del prediabete).

Fonte foto: pixabay.com

La ghiandola pituitaria aumenta durante la gravidanza principalmente a causa della crescita delle cellule che producono la prolattina ormonale. Il livello di prolattina nel siero del sangue aumenta a partire dal primo trimestre e raggiunge un valore dieci volte superiore rispetto a quelli pre-gravidanza di parto. Il livello di ossitocina rilasciata attraverso la ghiandola pituitaria aumenta durante la gravidanza e raggiunge un picco nel parto. È questo ormone che aiuta a ridurre l'utero durante il travaglio.

Cambiamenti metabolici

Durante la gravidanza, a partire dal secondo trimestre, si verifica una riduzione fisiologica della sensibilità delle cellule all'insulina (insulino-resistenza). Questo è il risultato di una maggiore secrezione di ormoni contro-ormonali come ormone della crescita, progesterone, cortisolo e prolattina. I livelli di glucosio nel sangue, tuttavia, diminuiscono a causa di una diminuzione della produzione di glucosio da parte del fegato e dell'assorbimento del glucosio da parte del feto. Se la funzione pancreatica endocrina di una donna è compromessa e la ghiandola non riesce a superare la resistenza all'insulina associata alla gravidanza, può svilupparsi il diabete mellito gestazionale (cioè il diabete in gravidanza). Poiché questa condizione comporta rischi per la salute non solo della madre ma anche del feto, durante la gravidanza è obbligatorio un test di tolleranza al glucosio orale, che consente di rilevare i cambiamenti del metabolismo dei carboidrati nelle prime fasi.

Durante la gravidanza, c'è un aumento fisiologico dei livelli di colesterolo totale, trigliceridi, lipoproteine ​​a bassa densità e lipoproteine ​​ad alta densità nel siero. I cambiamenti nel metabolismo lipidico tengono conto delle esigenze del feto in via di sviluppo.

Le donne in gravidanza hanno bisogno di un maggiore apporto proteico durante la gravidanza, perché gli aminoacidi vengono attivamente trasportati attraverso la placenta per diventare un materiale da costruzione per il feto in via di sviluppo.

Per mantenere i processi fisiologici del feto, l'assorbimento del calcio nell'intestino di una donna incinta raddoppia dalle 12 settimane di gravidanza. Un maggiore assorbimento del calcio aumenta l'escrezione del suo eccesso nelle urine. Pertanto, la gravidanza è un fattore di rischio per i calcoli renali..

Cambiamenti muscoloscheletrici

Sebbene la gravidanza e l'allattamento siano associate a perdita ossea reversibile, gli studi non confermano la relazione tra il numero di gravidanze e l'osteoporosi in età avanzata. Gli studi sulla biopsia ossea hanno mostrato un cambiamento nell'architettura delle ossa durante la gravidanza mantenendo la massa ossea totale. I cambiamenti nell'architettura sono la risposta del corpo alla necessità di resistenza al carico creato dal feto in crescita.

Durante la gravidanza, si osservano anche i seguenti cambiamenti muscoloscheletrici: aumento della lordosi cervicale e lombare (deflessione in avanti), indebolimento delle articolazioni della colonna lombare, espansione e aumento della mobilità delle articolazioni sacroiliache e sinfisi pubica. Tutti questi cambiamenti sono l'adattamento del corpo a un baricentro in evoluzione e la preparazione al parto.

Gli effetti negativi della gravidanza sulla salute

Come puoi vedere, la gravidanza costringe tutti gli organi e i sistemi del corpo a lavorare in modalità ad alto stress. Pertanto, a seconda dello stato pre-gravidanza di un particolare organo, può affrontare meglio o peggio questo carico. Ecco perché durante la gravidanza, una varietà di malattie - cardiovascolari, malattie dei reni, dello stomaco, dell'intestino, dei disturbi del metabolismo dei carboidrati, ecc. Può essere aggravata o manifestata per la prima volta. Quindi, durante la gravidanza, con il pretesto del diabete gestazionale, possono debuttare sia il diabete di tipo 1 che di tipo 2.

Fonte foto: pixabay.com

Succede che i medici non raccomandano affatto la gravidanza e il parto o si offrono di rimandarli a causa di alcune condizioni patologiche. Di norma, si tratta di malattie oncologiche che richiedono un intervento radicale, malattie del sistema cardiovascolare, reni, sangue e sistema muscoloscheletrico. In caso di successo del trattamento tempestivo, il parto è possibile in futuro, sicuro per la salute della madre e del bambino.

Gli effetti positivi della gravidanza sulla salute

Tuttavia, ci sono alcune malattie e condizioni sulle quali la gravidanza può avere un effetto positivo: ad esempio emicrania, endometriosi, psoriasi. Ma non è esattamente.

Alcuni studi hanno dimostrato una relazione tra gravidanza a termine e un ridotto rischio di carcinoma ovarico ed endometriale. Inoltre, le donne che partoriscono prima dei venticinque anni e allattano due o tre bambini sono meno suscettibili al cancro al seno.

In questo caso, la gravidanza, ovviamente, non può essere considerata una medicina. Nonostante l'esistenza di una serie di malattie, il cui rischio può ridurre la gravidanza (o il cui decorso può essere alleviato), è impossibile garantire che ciò accada necessariamente: ci sono troppi altri fattori attivi.

Ora che hai informazioni complete su ciò che accade al corpo durante la gravidanza, puoi fare questo passo cruciale con gli occhi aperti. Il nostro testo non è in alcun modo finalizzato all'intimidazione o all'influenza della decisione presa..

Il nostro obiettivo, piuttosto, era diverso: mostrare che la gravidanza, non importa quanto fossero desiderabili, non importa quanto fosse piacevole e facile da tollerare (bene, se è così!), Non è stata valutata da altri come una "passeggiata di piacere". E le regole di buona forma, che implicano che una donna incinta dovrebbe lasciare il posto per trasportarla o saltarla nel bagno senza una fila, si basano su semplici punti fisiologici.

Up