logo

L'allattamento al seno, esattamente come la gravidanza, non è una malattia, ma un processo naturale nella vita di una donna, quindi non dovrebbe causare inconvenienti. Durante l'allattamento, la dieta di una mamma può avere una varietà di alimenti se non provoca una reazione negativa nel bambino. Il melone nel menu per HS è abbastanza accettabile, ma a partire da 4 mesi dopo la nascita. Un feto di alta qualità porterà solo benefici, il rischio di una reazione allergica e disturbi gastrointestinali per il bambino è minimo, ma devi fare attenzione quando testerai il prodotto per la prima volta.

Quando e come entrare nella dieta?

È possibile mangiare melone nel primo mese di allattamento? La risposta a questa domanda sarà sicuramente negativa dal pediatra. Nonostante tutti i benefici, questo prodotto può causare danni irreparabili al sistema digestivo instabile del bambino, causando un attacco di coliche, diarrea o costipazione. Esiste anche il rischio di sviluppare reazioni allergiche acute, fino a quelle di emergenza, come l'edema di Quincke, accompagnato da un attacco di soffocamento.

In considerazione del pericolo presente, vale la pena aspettare l'introduzione del melone nella dieta, nonostante i suoi benefici. È necessario rinviare la degustazione per almeno 4 mesi. Specialisti dell'alimentazione naturale e pediatri raccomandano di raccomandare di rimandare la conoscenza del melone fino a 6 mesi.

Il momento ottimale per integrare la dieta deve essere determinato individualmente. Se il bambino non ha una predisposizione alle reazioni allergiche, puoi provare a mangiare un piccolo pezzo di prodotto per la prima volta a 4 mesi. Se tende a manifestarsi un'allergia, con l'introduzione del melone vale la pena ritardare, rimandando il campione a 6-8 mesi.

Così ancora, è possibile mangiare un melone per una madre che allatta? Sì. Il feto non è incluso nell'elenco degli alimenti vietati per l'epatite B, ma il suo consumo deve essere normalizzato a causa del rischio di disturbi intestinali e reazioni allergiche nel bambino. Il tempismo ottimale dell'introduzione del prodotto è individuale, ma è necessario provarlo secondo le regole:

  1. Una piccola fetta di melone viene consumata per colazione.
  2. È necessario ritagliare la carne, perché gli strati situati vicino alla buccia contengono la massima quantità di sostanze nocive.
  3. Alla prima degustazione, consumare non più di 50 ge controllare la reazione.
  4. In questo giorno, la dieta non è integrata con cibi non familiari.

Se il bambino ha una sensibilità individuale ai componenti del prodotto, la reazione si manifesterà durante il primo giorno. Un tale segno indica che il melone dovrebbe essere rimosso dalla dieta della madre. Se i sintomi sono intensi, il bambino deve essere mostrato a un allergologo.

Importante! I sintomi delle allergie alimentari nei neonati vengono eliminati in modo indipendente, entro 3-4 giorni. Se eruzioni cutanee o arrossamenti sul corpo durano più a lungo, è necessario consultare un medico per escludere patologie degli organi interni.

Quando un bambino sembra avere un disturbo digestivo, è possibile che il prodotto stesso consumato dalla madre fosse di scarsa qualità. In questo caso, i sorbenti sono necessari per eliminare l'intossicazione e sono necessari preparati enzimatici per ripristinare la microflora intestinale. Le dosi, la molteplicità e la durata del ricovero saranno determinate dal pediatra.

Proprietà utili del melone per una madre che allatta

Il melone è benefico per la madre che allatta grazie al contenuto di vitamine e minerali utili nella sua composizione. Con un uso misurato del prodotto, melone:

  • migliora l'umore, aiuta a sbarazzarsi della depressione postpartum;
  • normalizza il metabolismo, favorisce la perdita di peso;
  • rafforza il sistema immunitario grazie all'alto contenuto di vitamina C nella composizione;
  • ripristina la microflora intestinale, normalizza il processo di svuotamento;
  • riempie le riserve di liquido nel corpo, previene la disidratazione;
  • Aiuta a prevenire i calcoli renali
  • provvede alla pulizia dei vasi sanguigni rimuovendo il colesterolo nocivo;
  • fornisce la prevenzione delle malattie cardiovascolari.

Attenzione! La composizione della polpa di meloni e zucche contiene acido folico - la principale vitamina necessaria per le donne che allattano un bambino.

Quando astenersi?

Non dovresti usare il melone per l'allattamento se il bambino ha disturbi nell'intestino. Il prodotto è in grado di migliorare i processi di fermentazione, causare flatulenza e gas. Il bambino sarà troppo irrequieto dopo l'allattamento. Il melone non appartiene all'elenco dei prodotti eccessivamente allergenici, nonostante possa causare una reazione di ipersensibilità. Si manifesta sotto forma di un'eruzione cutanea sulla pelle del bambino ed è una ragione per rifiutarsi di usare un feto succoso.

Inoltre, il prodotto è vietato per l'uso da parte delle donne affette da diabete durante la sua scompenso. Le reazioni avverse possono essere osservate con il suo uso durante il periodo di esacerbazione di varie lesioni del tratto gastrointestinale. Una controindicazione diretta per il consumo di melone è l'ulcera gastrica e l'ulcera duodenale.

Regole per la scelta di un prodotto di qualità

Questi suggerimenti ti aiuteranno ad acquistare un prodotto di qualità:

  1. Puoi comprare il melone solo nella stagione della maturità naturale. Per la conservazione a lungo termine, le zucche non sono adatte; marciscono rapidamente. In condizioni di serra, la cultura non si genera naturalmente, quindi, per accelerare il processo di maturazione, gli agronomi usano ormoni e altri fertilizzanti. Rimangono nel succo e nella polpa del prodotto..
  2. Non dovresti comprare un prodotto nei mercati naturali. È preferibile privilegiare negozi o negozi di ortaggi comprovati. Vale la pena studiare il certificato di qualità, in esso puoi trovare la conclusione dignità. stazioni, regione in crescita e data di raccolta.
  3. Non è consigliabile acquistare un prodotto tagliato. I batteri patogeni iniziano immediatamente a moltiplicarsi sul taglio..
  4. Non puoi comprare frutta stesa a terra sotto il sole cocente. Il melone deve essere ombreggiato, altrimenti potrebbe vagare all'interno.

Va ricordato che la buccia di tutte le zucche assorbe tutti i composti tossici, quindi è meglio acquistare prodotti coltivati ​​in regioni ecologicamente pulite. Non fare acquisti nei padiglioni vegetali lungo le piste. Il melone andrà a beneficio di una donna e un bambino durante l'allattamento solo se è di alta qualità.

Melone e bellezza femminile

La composizione della polpa del feto contiene vitamina B8, che è responsabile della giovinezza della pelle. Con un uso misurato del prodotto e l'uso della sua polpa per maschere terapeutiche, è possibile eliminare le rughe del viso. Questo componente accelera anche la crescita dei capelli e favorisce il metabolismo naturale, garantendo una perdita di peso sicura..

Attenzione! Vitamina B8: diluisce il sangue, fornendo la prevenzione di malattie cardiovascolari, ipertensione, aterosclerosi.

La polpa contiene molta fibra vegetale e previene la formazione di cellulite sui fianchi. Grazie agli impacchi di purea di melone, puoi ottenere risultati senza precedenti nel trattamento delle strie, che inevitabilmente si formano sullo stomaco durante la gravidanza, la cosa principale è la regolarità della procedura. Quando si utilizza il melone per scopi cosmetici, HB non è una controindicazione.

Possibile danno

Un prodotto di bassa qualità può causare danni significativi al corpo di una donna e di un bambino. Se il melone è infetto da batteri, possono verificarsi disturbi gastrointestinali acuti. Bere con ulcera gastrica può portare a sanguinamento interno a causa dell'irritazione delle mucose. Il consumo eccessivo provoca disturbi digestivi: feci molli, possibile dolore addominale.

Il rischio per il neonato con l'uso del melone da parte della madre durante il periodo di epatite B è integrato da reazioni allergiche in caso di intolleranza individuale. Un tratto gastrointestinale non formato potrebbe non essere in grado di far fronte a una grande quantità di fibra in arrivo e la risposta sarà colica e flatulenza. È a causa di questi rischi che vale la pena ritardare l'introduzione del prodotto nel menu di una donna che allatta.

Selezione e conservazione

Affinché il melone sia utile per mamma e bambino, devi prestare attenzione alla sua scelta, vale a dire:

  • odore naturale;
  • mancanza di difetti sulla superficie (putrefazione, graffi, crepe);
  • piccole ammaccature sul feto (sentite quando premute);
  • gambo secco;
  • peso - fino a 2 kg.

Attenzione! Il peso del prodotto dipende dalla varietà. Un allungato, di forma simile a una palla da baseball, può pesare più di 3 kg ed essere gustoso. I meloni rotondi in vivo non crescono più di 1 kg.

  • il feto viene lavato sotto l'acqua corrente;
  • tagliare e togliere i semi;
  • la carne viene tagliata, lasciando circa 5 mm vicino alla buccia.

Il rispetto di queste regole aiuterà ad evitare intossicazioni alimentari. Il melone tagliato viene conservato in frigorifero per non più di 1 giorno. Coprire la polpa con pellicola trasparente.

Scegliere un melone di qualità adatto ad una donna da allattare non è facile. Se il prodotto non soddisfa uno o più requisiti, il suo uso negli alimenti può essere pericoloso anche per una persona sana. Pertanto, una donna può mangiare melone con HB dall'età di 6 mesi. Ma prima assicurandomi della sua qualità.

Un melone può essere allattato al seno, come sceglierlo e quanto mangiare

La domanda principale della madre incinta e in allattamento: cosa posso mangiare durante l'allattamento e cosa è meglio rifiutare? Le opinioni dei pediatri variano, il che confonde ulteriormente le madri che allattano. È possibile mangiare melone durante l'allattamento? E in tal caso, quali sono i suoi benefici, le norme d'uso e le regole di introduzione alla dieta - il nostro articolo è dedicato alle risposte a queste domande.

È possibile allattare al seno melone?

Le giovani madri spesso commettono un errore tipico: limitano o escludono completamente determinati alimenti dalla dieta, avendo paura di danneggiare il bambino. Un amico e una madre dicono una cosa, un pediatra - un'altra, ne scrivono una terza sui forum. È facile confondersi e prendere la decisione giusta è molto più difficile..

Durante l'allattamento, dai al tuo bambino molti nutrienti, tra cui proteine, vitamine, zucchero, fosforo e calcio. Durante questo periodo, il tuo corpo ha un grande bisogno di vitamine, minerali e proteine. Mangiare un grano saraceno, pollo bollito e carote porterà a una mancanza di componenti nel corpo ed è irto della cessazione dell'allattamento. Puoi persino perdere capelli e denti. Per non parlare del fatto che la dieta monotona disturba rapidamente.

Attenzione! L'Organizzazione mondiale della sanità afferma che puoi mangiare la maggior parte degli alimenti a cui sei abituato se il tuo bambino non ha allergie e il sistema digestivo è normale. L'OMS non solo non proibisce l'introduzione di zucche nella dieta, ma insiste anche sul melone. Infatti, nella sua polpa fragrante e succosa contiene un'enorme quantità di sostanze nutritive e nutrienti che hanno un effetto benefico sulla salute di una madre che allatta.

Ammissibilità d'uso a seconda dell'età del bambino

Durante l'allattamento, il corpo del bambino viene a conoscenza della composizione biochimica dei prodotti. E più varia la dieta della madre, meno probabile sarà lo sviluppo di reazioni allergiche in futuro.

I pediatri raccomandano di introdurre gradualmente il melone nella dieta della madre a partire dall'età di tre mesi. A questo punto, il suo sistema digestivo diventerà più forte, diminuirà la probabilità di una reazione negativa.

In futuro, è possibile aumentare la quantità di prodotto a uno standard confortevole per mamma e bambino. I bambini possono ricevere melone dall'età di due anni.

Vedi anche, è possibile mangiare melone a stomaco vuoto.

I benefici del melone per una madre e un bambino che allattano

La polpa dolce contiene:

  • silicio, ferro, zinco, cobalto, manganese, rame;
  • sodio, cloro, zolfo, calcio, potassio;
  • vitamine A, B, C, E, PP, beta-carotene;
  • enzimi digestivi;
  • monosaccaridi;
  • fibra;
  • acidi organici e grassi.

L'uso del melone durante l'allattamento aumenta il flusso del latte, poiché contiene il 90% di acqua, previene la deposizione di sali nei reni, rimuove le tossine.

Il ferro e la vitamina C normalizzano i processi di formazione del sangue, aumentano il livello di emoglobina. Il beta-carotene stimola il sistema immunitario, riduce il rischio di oncologia. La vitamina C allevia l'infiammazione, tonifica la pelle.

Alti livelli di serotonina migliorano l'umore di madre e bambino. La vitamina della giovinezza e la crescita di B8 prevengono lo sviluppo dell'aterosclerosi, rimuovono il colesterolo, regolano il funzionamento delle cellule del midollo spinale e aumentano la sensibilità delle fibre nervose. Un bel bonus che ogni donna apprezzerà è l'aumento della crescita dei capelli..

Fibre ed enzimi migliorano il tratto digestivo, aumentano il numero di batteri dell'acido lattico, normalizzano il peso e rimuovono il liquido in eccesso.

Quando si mangia melone durante l'allattamento, viene riempita la carenza di acido folico, che è responsabile del corretto sviluppo del sistema immunitario, circolatorio e nervoso in un bambino.

Lo zinco e il silicio hanno un effetto antiossidante, contribuiscono alla rigenerazione della pelle, stimolano la produzione di elastina e collagene. Dopo il parto, la pelle riacquista rapidamente compattezza ed elasticità..

Il magnesio è responsabile del lavoro dei sistemi cardiovascolare e muscolare, normalizza il sonno ed elimina le convulsioni.

Controindicazioni

Le controindicazioni dirette per l'uso del melone durante l'allattamento includono:

  • manifestazioni allergiche nella madre e nel bambino;
  • ulcera gastrica e duodenale, gastrite, pancreatite (nella madre);
  • malattia da urolitiasi.

Con il diabete, il consumo di melone dovrebbe essere limitato, ma non completamente escluso, poiché contiene fruttosio, che non è controindicato per i diabetici. È indesiderabile mangiare melone dopo il pasto principale, non può essere combinato con latte e soda.

Norme d'uso

Per quanto riguarda il melone, vale la pena ricordare le regole della nutrizione separata e mangiarlo fresco in piccoli pezzi come piatto separato. Durante l'allattamento, si consiglia di non consumare più di 300 g a settimana e di concentrarsi sui propri sentimenti e condizioni del bambino. Se non ci sono problemi evidenti, aumentare gradualmente il tasso.

Come introdurre il melone nella dieta

La carne di melone è un prodotto che può causare una reazione allergica. Pertanto, i pediatri raccomandano di osservare alcune regole quando introducono il melone nella dieta di una madre che allatta..

Includi nel menu dal terzo mese di lattazione. La prima porzione non supera i 50-100 g. Questo è sufficiente per rendere il corpo del bambino familiare con la composizione biochimica del feto.

Prima di mangiare un boccone, assicurati che il bambino sia sano e non disturbi nulla. Fallo al mattino, se il bambino è capriccioso durante il giorno, sarà più facile identificare la causa del problema. Se non ci sono allergie e coliche intestinali, il giorno successivo puoi mangiare un'altra piccola porzione.

Se si verifica una reazione negativa a un nuovo prodotto, escludere il prodotto per due settimane. Se i sintomi si ripresentano questa volta, rinuncia al melone per 1-2 mesi.

Importante! Quando introduci il melone nella tua dieta, cerca di non sperimentare altri nuovi alimenti..

Regole per la scelta di un melone di qualità

Mangia melone fresco solo in alta stagione e pasta, frutta candita e composta in inverno. I primi frutti sono saturi di nitrati, che attraverso il latte materno penetrano nel corpo del bambino, provocando intossicazione.

Per proteggere te stesso e il tuo bambino, metti in servizio alcune regole per scegliere un prodotto di qualità:

  1. Non comprare il melone tagliato a pezzi. I batteri penetrano rapidamente nella carne.
  2. I frutti dovrebbero essere privi di danni e macchie scure. Macchie verdi sulla buccia indicano che il melone non è maturo o è pieno di nitrati.
  3. Odore, il frutto dovrebbe trasudare il più dolce aroma di miele o vaniglia.
  4. Premi le dita sulla superficie del melone, se ci sono ammaccature - non comprare. È troppo matura.
  5. Fai clic con le dita sulla superficie, se il suono è noioso, sentiti libero di prenderlo.
  6. Il colore della pelle di un prodotto di qualità spazia dal giallo chiaro all'arancio intenso.
  7. Un melone maturo ha una coda secca e un naso morbido.
  8. Rifiuta di acquistare meloni a margine. I frutti assorbono rapidamente i gas di scarico delle auto e altre sostanze nocive. Avvelenati. Meglio acquistarlo nei mercati o nei supermercati.

Conclusione

L'allattamento al seno è un periodo importante e cruciale nella vita di una madre e del suo bambino. Naturalmente, la scelta del cibo dovrebbe essere affrontata dal punto di vista della sicurezza e dell'utilità per il corpo.

Considerando che il melone non è incluso nell'elenco dei prodotti vietati durante l'allattamento, secondo gli standard dell'OMS, non rifiutare di usarlo solo perché lo hanno fatto i tuoi amici. Seguire le raccomandazioni dei pediatri, introdurre gradualmente il prodotto nel menu, osservare la reazione del bambino e gustare frutti sani senza paura.

È possibile mangiare melone per una madre che allatta??

Meloni profumati e dall'aspetto gustoso, disposti sugli scaffali in estate, invitano. Dopotutto, anche un piccolo pezzo è in grado di placare la sete e dare una carica di energia al corpo. E per le donne in gravidanza, i medici raccomandano di includere questi frutti nella loro dieta, poiché contengono acido folico, che è così necessario per il feto. Ma è possibile allattare al seno il melone, perché è un allergene abbastanza forte?

Caratteristiche vantaggiose

Il melone appartiene alla famiglia delle zucche e al genere dei cetrioli. Ha un basso contenuto calorico, ma allo stesso tempo contiene un gran numero di microelementi utili per il corpo. Tra questi ci sono ferro, zinco, manganese, calcio, potassio e altri. Ci sono anche vitamine A, B, E, C, PP. Questi frutti riempiono i depositi di liquidi, aiutano i reni a rimuovere il sale in eccesso e aiutano a pulire il corpo dai prodotti in decomposizione..

L'acido ascorbico e il ferro, che fanno parte della polpa del melone, migliorano i processi ematopoietici, la vitamina A riduce il rischio di cancro. La serotonina migliora le condizioni di una madre che allatta, che ha un effetto benefico sul bambino. La vitamina B8 previene la comparsa di placche aterosclerotiche e migliora il funzionamento del sistema nervoso.

Silicio, zinco, acido folico: tutto ciò ha un effetto benefico sul funzionamento del corpo materno e attraverso di esso sul bambino. L'acido folico aiuta a migliorare il funzionamento del sistema immunitario e nervoso del bambino. Il silicio e lo zinco migliorano le condizioni della pelle, poiché partecipano alla sua rigenerazione. Hanno anche un effetto antiossidante sul corpo..

Il melone contiene una grande quantità di magnesio. Questo elemento riduce lo spasmo del muscolo cardiaco, che aiuta a migliorare il suo lavoro, migliora la funzione cerebrale, riduce l'irritabilità e normalizza il sonno. E quest'ultimo è molto importante per la madre, che è molto stanca nei primi mesi dopo il parto e per il bambino.

Quando è possibile e impossibile mangiare melone con HS

Il corpo di una madre che allatta è molto sensibile al cibo che entra nel sistema digestivo. E anche quei prodotti che sono stati consumati in orari normali senza problemi possono causare una reazione allergica durante l'allattamento..

Quando no

Prima di tutto, dovresti abbandonare questo frutto se la madre che allatta è una persona allergica. Inoltre, non importa quale sarà esattamente l'allergia, poiché è probabile che anche questi frutti provochino una reazione non necessaria. È anche necessario considerare se c'è un'allergia nei parenti prossimi.

Un altro svantaggio del melone è che contiene una grande quantità di carboidrati veloci, che possono causare una maggiore fermentazione nello stomaco. Ciò porterà a coliche e ad un aumento della produzione di gas nel bambino..

Ecco perché nei primi 3 mesi dell'allattamento al seno, i medici raccomandano di rifiutare di aggiungere questo prodotto alla dieta.

Inoltre, non puoi mangiare questo frutto con gastrite, ulcera peptica e altri problemi di stomaco. È particolarmente pericoloso usarlo a stomaco vuoto. È anche vietato l'uso per il diabete, indipendentemente dal fatto che ci sia HB o meno.

Quando possibile

I medici raccomandano di iniziare a mangiare questo frutto se il bambino e la madre che allattano hanno una reazione normale a tutti gli alimenti. Quindi una grande quantità di vitamine contenute nel melone, combinate con fibre e carotene, aiuteranno ad evitare problemi intestinali come costipazione e ostruzione.

Con l'allattamento al seno, puoi mangiare questo prodotto se ci sono problemi con vampate di calore a caldo. Avrà un effetto stimolante sul flusso di latte nel seno e quindi aiuterà a nutrire il bambino.

Ingresso corretto nella dieta

Se hai già deciso se è possibile allattare al seno un melone, allora dovresti sapere come mangiare meglio questo frutto.

  1. La madre che allatta non può mangiare il melone a stomaco vuoto.
  2. Non mangiare questo frutto in combinazione con altri, in quanto ciò può causare problemi di stomaco e diventa più difficile nutrire il tuo bambino.
  3. Con l'epatite B, è meglio mangiare melone durante gli spuntini, ad esempio per uno spuntino pomeridiano.
  4. È necessario iniziare a includere questo frutto nella dieta con piccoli pezzi, quindi studiare attentamente la reazione del bambino quando lo si nutre.
  5. Alla fine puoi portare la quantità di melone consumata a 3 pezzi al giorno, ma non di più.
  6. Scegliendo un melone che sarà nella dieta durante l'allattamento, devi stare molto attento.

Se segui tutti questi consigli, non dovrebbero sorgere gravi problemi associati all'uso del melone durante la HB.

Quale melone comprare

I frutti migliori e maturi compaiono sugli scaffali dopo la metà di agosto. È durante questo periodo che sono considerati un frutto di stagione ed è allora che è meglio iniziare a introdurli nella dieta. Se acquisti questo frutto prima, è probabile che sia immaturo o pieno di sostanze che è meglio non nutrire il neonato.

La maturità del feto è determinata principalmente dal suo aroma. Se è buono e maturo, allora dovrebbe avere un odore gradevole e abbastanza tangibile. L'odore dovrebbe ricordare leggermente gli aromi di miele, pera, vaniglia, meno spesso - ananas. Ma certamente non dovrebbero essere gli aromi delle erbe fresche, un tale frutto è probabilmente immaturo. Quando si accarezza la superficie, si dovrebbe udire un suono sordo: questo è un altro indicatore di maturità.

Il frutto stesso è generalmente rotondo o leggermente allungato. È meglio per una madre che allatta acquistare piccoli meloni, poiché sarà impossibile mangiare molto e i resti dovranno essere gettati via. Il colore dovrebbe essere uniforme, il naso è più morbido del resto del frutto e la coda è asciutta.

La buccia dovrebbe essere intatta, senza crepe, macchie e violazioni simili. Altrimenti, è probabile che i batteri patogeni entrino nel feto attraverso tali difetti. Per lo stesso motivo, non acquistare frutta che è già stata tagliata a metà.

Non dovresti comprare frutta venduta sul lato della strada, specialmente su strade di grandi dimensioni, poiché tutti gli scarichi delle auto vengono facilmente assorbiti attraverso la buccia. È meglio acquistare melone nei negozi o in luoghi appositamente attrezzati e assicurarsi che i frutti non si trovino a terra e che abbiano tutti i documenti necessari.

Durante l'allattamento al seno, il corpo della madre può rispondere inadeguatamente a cibi familiari. Ma questo non è un motivo per seguire una dieta rigorosa e privarti della maggior parte di frutta e verdura. Se ti avvicini correttamente alla scelta e all'uso del melone, le proprietà benefiche di questo frutto supereranno i rischi di reazioni negative.

Uso sicuro del melone durante l'allattamento

Angurie e meloni sono principalmente prodotti autunnali. Puoi goderteli senza paura di calorie extra. Il melone è buono per l'allattamento??

I benefici delle zucche

Tutti sanno che bacche, verdure e frutta contengono vitamine e importanti nutrienti per la salute. Il melone per una madre che allatta è un deposito di utili oligoelementi. Questo frutto è ricco di minerali e fibre, quindi andrà a beneficio del bambino e della madre. È vero, è necessario introdurre il prodotto nella dieta con molta attenzione, è importante monitorare attentamente la reazione del bambino.

Il melone ha poche calorie, ma molti minerali utili, come potassio, magnesio, ferro e calcio, che rendono il prodotto utile per la salute del bambino. È un lassativo diuretico, tonico e delicato, grazie al suo contenuto di fibre aiuta a migliorare la funzione intestinale. La vitamina C, la vitamina A e il beta-carotene aiuteranno la mamma ad accelerare il recupero del corpo dopo il parto. Inoltre, questo delizioso trattamento può essere consumato per aumentare il flusso del latte..

Secondo l'Enciclopedia dei prodotti sani, questa bacca contiene niacina e acido pantotenico. Le bacche affettate che pesano 170 grammi, contengono circa 61 calorie, quasi 1 grammo di proteine, pochissimo grasso e circa 15 grammi di carboidrati, di cui 1,4 grammi sono fibre alimentari e poco meno di 14 sono zuccheri naturali. Il potassio contenuto in questo prodotto riduce il rischio di ipertensione. L'acido folico è utile anche per mamma e bambino.

Le madri che allattano hanno bisogno di una maggiore quantità di nutrienti, perché vitamine e minerali vengono trasferiti al suo bambino attraverso il latte materno. Il bambino ha particolarmente bisogno di folati, proteine, iodio, zinco, vitamina A, C e vitamina B6. I pediatri raccomandano spesso alle madri che allattano di includere i frutti di stagione nelle loro diete..

Come scegliere un melone per una madre che allatta?

Come accennato in precedenza, il melone durante l'allattamento è utile, tuttavia, questo prodotto deve essere selezionato con cura. Ecco alcune regole importanti:

  • Un feto maturo dovrebbe avere un aroma pronunciato e gradevole. Se senti l'odore del verde o della muffa, è consigliabile astenersi dall'acquistare.
  • Non comprare bacche, frutta e verdura vicino alla strada. Dopotutto, il prodotto assorbe facilmente gli scarichi di polvere e benzina..
  • Non ci dovrebbero essere crepe o rotture sulla buccia..
  • Se un'ammaccatura viene lasciata sulla buccia di un dito, molto probabilmente l'intero frutto è troppo maturo.
  • Per verificare la maturità, devi schiaffeggiare leggermente il melone con la mano, dovrebbe emettere un suono sordo.
  • Non è necessario acquistare frutta tagliata o spezzata, poiché i microbi si stanno propagando attivamente in essi.
  • Va ricordato che le zucche sono spesso fertilizzate con nitrati, il che garantisce avvelenamento per madre e bambino. La mancanza di odore indica l'uso di nitrati durante la coltivazione.
  • Conservare eventuali parti non consumate in un contenitore di plastica ermetico. Ciò impedirà l'assorbimento degli odori..

Con HB, è necessario prestare particolare attenzione all'acquisto di alimenti..

Il melone durante l'allattamento viene acquistato al meglio in un supermercato o in mercati affidabili. La tabella mostra i segni su come scegliere un melone durante l'allattamento.

Frutti che non dovrebbero essere acquistatiDi qualità e maturo
Quando schiaffeggia, emette un suono forte.Emette un suono sordo quando schiaffeggia.
Ha l'odore del verde, della muffa.Ha un aroma dolce e gradevole.
Ci sono ammaccature, macchie, tagli sulla buccia.La superficie è intera, senza macchie e ammaccature.
In vendita vicino a strada, autostrada.Venduto al supermercato o al mercato.

Regole per mangiare melone durante l'allattamento

Naturalmente, è meglio consumare il melone con l'allattamento attentamente. Bene, se proviene dal tuo giardino, allora saprai sicuramente che è cresciuto senza nitrati e additivi chimici.

Per notare la reazione del bambino a un nuovo prodotto, inizialmente vale la pena mangiare una piccola quantità di polpa profumata. Se non ci sono coliche, diarrea e altri problemi, la porzione può aumentare leggermente. È meglio provare una nuova sorpresa al mattino. Non mangiare questa bacca a stomaco vuoto. Ricorda che è consentito a una madre che allatta solo in piccole quantità. Questo prodotto è meglio consumare tra i pasti principali.

Il pianto deludente in un bambino dopo l'introduzione di nuovi prodotti può essere un segno di colica. I meloni sono anche incompatibili con l'alcol. È vero, durante l'allattamento, le stesse bevande contenenti alcol sono controindicate. In un giorno, vale la pena introdurre solo un nuovo prodotto nella dieta, poiché altrimenti sarà difficile per una madre che allatta scoprire quale prodotto ha una reazione negativa.

È possibile mangiare melone per le madri dei neonati? Va ricordato che il sistema digestivo di un bambino fino a tre mesi è molto sensibile, quindi è meglio non mangiare melone per le madri di bambini fino a 3 mesi. Inoltre, il corpo della madre, indebolito dopo il parto, può reagire con una reazione allergica a una bacca esotica..

Casi in cui il melone è vietato alle donne durante l'allattamento

I dibattiti di medici e scienziati sulla possibilità di mangiare melone per una donna che allatta non si placano. Se il bambino ha uno stomaco debole, è meglio non mangiare questo prodotto durante l'allattamento. È importante ricordare che in combinazione con latte e prodotti lattiero-caseari, questa bacca può causare gravi irritazioni digestive e talvolta vomito..

Non appoggiarti troppo ai meloni durante l'allattamento, come se si mangiasse troppo in un bambino, possono verificarsi flatulenza, coliche e gonfiore.

I meloni sono un allergene, quindi è necessario monitorare attentamente la reazione del bambino. I sintomi di un'allergia possono essere non solo un'eruzione cutanea, ma anche gonfiore delle labbra e della cavità orale, nonché tosse e naso che cola, orticaria. Se allergie o sintomi spiacevoli del tratto gastrointestinale non assomigliano per molto tempo, dovresti consultare un pediatra.

Le zucche sono strettamente controindicate nelle madri che allattano:

  • con diabete, poiché contengono una grande quantità di glucosio;
  • durante la malattia infiammatoria intestinale;
  • con ulcera gastrica e gastrite.

È difficile rispondere in modo inequivocabile alla domanda se un melone può allattare. Tutto dipende dalle caratteristiche del corpo. Come altri prodotti, il melone ha una serie di proprietà utili e dannose. La madre che allatta deve stare attenta alla sua dieta, quindi il cibo andrà a beneficio di lei e del bambino.

Melone e anguria a Guards can?

Commenti dell'utente

Ho paura di mangiarlo, ma siamo tutti bambini! anche se dicono che è possibile dopo un mese iniziare a introdurre nuovi prodotti per non molti! puoi pensare di provare un po '! In generale, non ho provato frutta e verdura crude! Abbiamo coliche senza questi prodotti! e sei davvero grande, la colica dovrebbe finire presto!

Dorme separatamente... beh, dorme... dorme tutta la notte... beh, per esempio, mi nutro alle 22:00, poi alle 01:00 e poi alle 8:00, ma se ho mangiato qualcosa.

Ieri ho mangiato fragole, e così ogni giorno pesche, ciliegie, albicocche... e pah pah pah pah non ne soffrono))

E con la stessa storia, non fare la cacca per 6-8 giorni e anche non disturbare))

Bene, è anche problematico, con l'urlo... è difficile spremere tutto da me stesso) aiuto con un massaggio. gambe alla pancia, gocce... Poi in qualche modo si scopre lo stesso

mangiò e in grandi quantità, solo il bambino più grande lo era già. ma ho mangiato il cachi quando ho partorito, proprio in ospedale. ma in generale non ha mai martellato e mangiato quello che voleva.

prova un po '... forse come con i pomodori... capirai che non puoi.

Ho mangiato, con moderazione, ovviamente, ma l'anguria era l'unica bacca a cui il bambino non era allergico. inoltre molto latte veniva da lui

Ho mangiato un'anguria, è normale, solo ci può essere una grande corsa di latte (mi è stato detto dal consulente GV), ho anche mangiato melone, è anche normale, ma non mi piaceva

no, la dieta non dovrebbe essere stretta! solo ognuno ha il proprio corpo e i bambini sono diversi, qualcuno non reagisce affatto ai prodotti e qualcuno può reagire a qualsiasi sciocchezza! qui devi provare a guardare la reazione... Personalmente, abbiamo avuto un mal di stomaco per molto tempo, quindi ho mantenuto una dieta (allergeni esclusi) per sei mesi, non volevo provocare.

Niente affatto))) Facile parto, un bambino forte e una pronta guarigione!

Ho mangiato anguria per mio piacere solo ora non sono reali, ho mangiato a fine agosto quando inizia la stagione.

Mangio anguria, e dal melone diarrea grave in piccoli. guarda lo stato - prova un po '

la figlia aveva 7 mesi, beh, o circa 7. tutto va bene con il bambino

Melone durante l'allattamento: è possibile utilizzare durante l'allattamento e a quale età dare al bambino?

Al fine di ripristinare rapidamente il corpo dopo il parto e il latte materno è stato utile e saturo, una donna durante l'allattamento dovrebbe mangiare prodotti naturali e mangiare quante più verdure e frutta possibile.

Il melone ha un gusto dolce e un aroma gradevole, contiene molte vitamine, carboidrati e zuccheri, quindi molte giovani madri sono interessate alla possibilità di mangiare melone durante l'allattamento.

È possibile mangiare questo frutto durante l'allattamento e in quali quantità si consiglia di mangiarlo e da quale periodo il bambino è autorizzato a mangiare?

È possibile mangiare questo prodotto con HS e da quale mese?

Sfortunatamente, le moderne tecnologie di coltivazione del melone sono tutt'altro che perfette e questi frutti aromatici possono contenere una grande quantità di nitrati e stimolanti della crescita. Tali meloni possono causare intossicazione alimentare e provocare una reazione allergica nel bambino..

Tuttavia, è impossibile vietare esplicitamente questo frutto succoso e profumato per l'uso durante l'HS.

Proprietà preziose per il corpo

Cosa potrebbe esserci di meglio in una calda giornata estiva di un pezzo di melone profumato? Non molte persone sanno che questo fantastico prodotto non è solo una delizia deliziosa, ma anche una medicina molto preziosa con la quale è possibile eliminare molte malattie.

La composizione del melone è ricca di glucosio, aminoacidi, vitamina C, retinolo, vitamina B, tocoferolo, acido nicotinico, iodio, calcio, zinco, ferro, fosforo, potassio, magnesio, silicio, pectine e fibre alimentari.

Il melone è utile per molte proprietà:

  1. Migliora l'umore.
  2. Influisce favorevolmente sul funzionamento dei sistemi nervoso e ormonale.
  3. Aiuta una madre che allatta ad alleviare la costipazione.
  4. Rimuove il colesterolo cattivo e allevia i sintomi delle malattie cardiovascolari.
  5. Utile per il sistema circolatorio, aumenta l'emoglobina.
  6. Ha un lieve effetto diuretico, benefico per le malattie dei reni e della vescica.
  7. Il silicio contenuto nei frutti ha un pronunciato effetto anti-invecchiamento, influisce positivamente sulle condizioni di pelle, capelli e unghie.
  8. Agisce come un eccellente antiparassitario e antielmintico.
  9. Stimola il rossore della madre.
  10. Promuove la produzione dell'ormone della felicità - serotonina.

A che età può essere dato un bambino?

Il melone è un raccolto di melone insolitamente succoso e sano. La sua polpa contiene molte vitamine e minerali necessari ai bambini. Per questo motivo, il bambino può essere introdotto a questa prelibatezza, ma non prima di 1 anno o 2 anni. I bambini che hanno provato il melone di età compresa tra 7 e 10 mesi hanno manifestato pesantezza allo stomaco e diarrea.

L'introduzione del melone nel menu dei bambini dovrebbe avvenire in quantità ragionevoli e gradualmente al fine di portare al corpo il massimo beneficio e ridurre al minimo i possibili danni.

La composizione unica del melone aiuta i bambini:

  • combattere la costipazione;
  • sovrappeso;
  • problemi di pelle;
  • anemia
  • malattie renali ed epatiche.

La polpa di melone dolce è ricca di acqua, che offre elevate proprietà diuretiche. Le vitamine del gruppo B e il magnesio riducono la tensione nervosa e il carotene e la vitamina C rafforzano l'immunità.

Nonostante le sue molte proprietà benefiche, il melone può danneggiare il corpo di una madre che allatta e un bambino se abusato..

  1. Non è raccomandato l'uso del melone per le madri con diabete.
  2. L'uso eccessivo di questo feto può causare malattie muscolari cardiache..
  3. L'eccesso di meloni può causare disturbi intestinali e gas.
  4. Un prodotto contenente molti nitrati può causare avvelenamenti gravi, accompagnati da diarrea e vomito..
  5. Con esacerbazione di gastrite e ulcere allo stomaco, è meglio che le giovani madri abbandonino l'uso di questo succoso feto.
  6. Mangiare troppo i meloni da una madre che allatta può causare diatesi in un bambino.
  7. Questo frutto succoso è noto per le sue proprietà lassative, quindi il bambino può reagire al trattamento della diarrea.
  8. Non è consigliabile combinare il melone con altri cibi o bevande, che possono causare forti processi di fermentazione nello stomaco.
  9. Questo frutto è controindicato a stomaco vuoto.

Ma se la mamma non ha le controindicazioni di cui sopra, potrebbe anche apprezzare il gusto della polpa fragrante durante l'allattamento.

Come scegliere il giusto?

Non è sufficiente conoscere i possibili pericoli del melone, è necessario imparare a sceglierlo correttamente per non acquistare un prodotto di bassa qualità.

  • Non dovresti comprare melone prima della fine di agosto, poiché esiste un'alta probabilità che i nitrati e gli esaltatori di crescita siano stati utilizzati nella sua coltivazione.
  • Non è consigliabile acquistare meloni tagliati a pezzi e avvolti in un film plastico, scegliere meloni con crepe e danni alla buccia. In questo caso, i batteri che si moltiplicano rapidamente e contribuiscono all'avvelenamento entrano nella carne..
  • Il melone maturo dovrebbe essere giallo, con un colore uniforme, fragrante, con una buccia elastica e con una coda asciutta alla fine.
  • Quando viene toccato, un melone maturo emette un suono sordo, non rumoroso.
  • I frutti assorbono facilmente i gas di scarico dai veicoli a motore, quindi non è consigliabile acquistarli sul lato della strada.
  • Dopo aver tagliato il prodotto, vale la pena esaminare attentamente la sezione. Se ci sono molte vene nella polpa o c'è una striscia gialla brillante vicino alla crosta, allora un tale melone contiene molti nitrati e non è adatto per il cibo.

Consigli per l'uso

Mamma che allatta

Alcuni pediatri sconsigliano di mangiare melone fino a sei mesi. Tuttavia, se il bambino risponde bene all'uso di frutta e verdura da parte della madre, puoi iniziare a goderti il ​​melone nel terzo mese di vita del bambino.

Si raccomanda di introdurre gradualmente il melone nella dieta di una giovane madre. Devi iniziare con una piccola fetta che viene mangiata separatamente dagli altri alimenti. Durante il giorno, i cambiamenti nello stato del bambino sono controllati, se tutto è in ordine e ha risposto bene al nuovo prodotto, quindi il giorno successivo puoi permetterti due piccole fette di frutta profumata.

È importante ricordare che il melone non dovrebbe essere mangiato immediatamente dopo aver mangiato o prima di mangiare. Questo frutto non deve essere miscelato con latticini e prodotti a base di latte acido, alcool e bevande fredde. È meglio mangiare melone come seconda colazione o spuntino pomeridiano, quindi porterà solo benefici al corpo.

Se, dopo che la madre ha consumato il melone, il bambino ha eruzioni cutanee, diarrea o gonfiore, quindi con l'introduzione di questo prodotto nella dieta vale la pena aspettare un mese. Se dopo un mese le conseguenze si ripetono, il melone viene completamente escluso.

A causa dell'elevato contenuto di zucchero nella polpa, il prodotto può causare processi di fermentazione e provocare una maggiore formazione di gas nel bambino. Per evitare ciò, è importante non esagerare con la quantità di melone consumata..

bambini

Avendo affrontato la dieta di una madre che allatta, non sarebbe male scoprire quando è possibile dare melone ai bambini?

La maggior parte degli esperti consiglia di introdurre questo trattamento nel menu dei bambini quando il bambino compie un anno..

E, secondo il famoso pediatra Komarovsky, non è consigliabile dare melone ai bambini fino a due anni. Il medico sconsiglia inoltre di essere coinvolto nei primi meloni al fine di ridurre l'ingestione di una grande quantità di nitrati. La scelta spetta alla mamma. In ogni caso, al bambino è permesso dare solo una piccola quantità di polpa.

Quindi è necessario osservare la reazione del bambino per uno o due giorni. In assenza di allergia, a un bambino di 1-2 anni può essere somministrato un massimo di 100 g di polpa al giorno e per i bambini più grandi non più di 200 g di chicche al giorno.

Il melone è un piacere delizioso e aromatico. Tuttavia, è necessario introdurre attentamente questo prodotto nella dieta di una madre che allatta, quindi porterà i massimi benefici al corpo.

È possibile per una madre che allatta un melone

Quando allatta al seno un bambino, una donna non può sempre mangiare ciò che vuole e dovrebbe stare attenta alla sua dieta, specialmente nei primi mesi dopo il parto, quando il sistema digestivo del bambino è ancora imperfetto. Ciò non implica una dieta rigorosa per l'allattamento, ma alcuni alimenti dovrebbero essere esclusi. Scopriremo cosa fornisce la carne di melone al corpo umano, quando e come può una madre che allatta mangiarla e se porterà benefici.

Quanto sono ricchi i frutti

Il melone dolce non contiene così tante calorie: 35 kcal / 100 g.

Questi 100 g contengono i seguenti nutrienti:

  • proteine ​​- 0,6 g;
  • grassi - 0,3 g;
  • carboidrati - 7,4 g;
  • acidi organici - 0,2 g;
  • fibra dietetica - 0,9 g;
  • acqua - 90 g;
  • cenere - 0,6 g.
  • A - 0,067 mg;
  • beta-carotene - 0,4 mg;
  • B1 - 0,04 mg;
  • B2 - 0,04 mg;
  • B4 - 7,6 mg;
  • B5 - 0,23 mg;
  • B6 - 0,06 mg;
  • B9 - 0,006 mg;
  • C - 20 mg;
  • E - 0,1 mg;
  • K - 2,9 μg;
  • PP - 0,5 mg;
  • niacina - 0,4 mg.
  • potassio - 118 mg;
  • calcio - 16 mg;
  • magnesio - 13 mg;
  • sodio - 32 mg;
  • zolfo - 10 mg;
  • fosforo - 12 mg;
  • cloro - 50 mg;
  • ferro - 1 mg;
  • iodio - 0,002 mg;
  • cobalto - 0,002 mcg;
  • Manganese - 0,035 mg;
  • rame - 0,047 mg;
  • selenio - 0,7 mcg;
  • fluoro - 0,02 mg;
  • zinco - 0,09 mg.

A cosa serve il melone durante l'allattamento

  • Per una donna che allatta al seno il suo bambino, la carne di melone può essere utile come segue:
  • gli zuccheri in esso contenuti daranno forza;
  • migliora l'umore - contiene serotonina;
  • non rovina la cifra: è un prodotto ipocalorico;
  • passerà vitamine e minerali al corpo di una donna e durante l'alimentazione del suo bambino;
  • aumentare l'emoglobina;
  • estinguere la sete e saturare il corpo con l'umidità necessaria per una corsa al latte;
  • aumentare l'immunità e migliorare il metabolismo;
  • influenza positivamente l'aspetto di una madre che allatta, poiché le sostanze in essa contenute miglioreranno le condizioni della pelle e dei capelli;
  • effetto benefico sul lavoro del sistema cardiovascolare;
  • aiutare con costipazione.

Il rischio di mangiare melone da una madre che allatta

Naturalmente, se una donna ha avuto reazioni allergiche a questo prodotto prima della gravidanza o per la prima volta si è manifestata durante la gestazione di un bambino, allora con HS è meglio astenersi da questo prodotto. Inoltre, un'allergia al melone può essere trasmessa al bambino.

  • Ci sono altre controindicazioni per mangiare melone:
  • diabete;
  • diarrea;
  • gastrite, ulcera peptica;
  • esacerbazione di pancreatite e malattie gastrointestinali.
Un'assunzione eccessiva può causare diarrea e dolore addominale non solo nella madre, ma anche nel bambino.

Il melone, come tutte le altre verdure e frutta consentite, dovrebbe essere consumato in stagione, poiché può contenere una notevole quantità di sostanze chimiche. Non puoi comprare un frutto acerbo o tagliato - questo può influire negativamente sulla salute di una donna, e quindi del bambino.

La scelta del prodotto per il consumo deve essere trattata in modo responsabile. Se il frutto non proviene dal suo giardino ed è in dubbio al momento dell'acquisto, è meglio rifiutarlo.

Quando dopo il parto puoi provare

Nei primi tre mesi dopo la nascita, i pediatri non raccomandano di mangiare melone. Il motivo per cui non è possibile consumare il prodotto durante questo periodo è l'imperfezione dell'apparato digerente nel neonato e la presenza di zucchero contenuto nel melone, che può causare fermentazione nell'intestino del bambino. Questo prodotto peggiora con la colica e deve essere escluso fino a quando il bambino non ha più un eccessivo accumulo di gas e il tratto gastrointestinale migliora.

Di solito la colica scompare entro la fine del terzo mese e se durante la stagione dei meloni il bambino non ha eruzioni cutanee o diarrea, perché non provare la polpa dolce. Nel periodo da 4 mesi, l'allattamento nella dieta è consentito nella dieta e il bambino viene introdotto al bambino con l'alimentazione artificiale. È dopo quattro mesi che i medici possono introdurre il melone nel cibo di una madre che allatta.

Naturalmente, quindi, se puoi introdurre questo o quel prodotto nella tua dieta durante l'allattamento al seno di una donna, dipende in gran parte dal corpo del bambino e dalla maturità del suo intestino. Se il bambino già nel secondo mese di vita non ha reazioni allergiche, le coliche e la digestione funzionano bene, quindi le madri possono provare cibi raccomandati da un periodo di quattro mesi.

Come entrare nella tua dieta

Durante l'allattamento, il melone succoso dovrebbe essere introdotto nella dieta, iniziando con piccoli pezzi (100-150 g). Il prodotto è meglio da mangiare per uno spuntino pomeridiano. In questo caso, molta attenzione dovrebbe essere prestata allo stato di salute del bambino. Se tutto è normale e non ci sono reazioni negative a questo cibo (flatulenza, diarrea, allergie), puoi consentire un piccolo aumento della quantità di polpa di questo frutto a due fette. Se fino alla fine della settimana va tutto bene, puoi provare 3-4 pezzi al giorno. Ma non abusare di questo frutto: un consumo eccessivo può causare eruzioni cutanee e altre reazioni allergiche nel bambino.

Come usare

Il melone dovrebbe essere mangiato correttamente per non danneggiare te e il tuo bambino.

Come prodotto autonomo

Durante l'allattamento, non mangiare melone a stomaco vuoto. Dovrebbe essere preso come un prodotto indipendente tra i pasti. È meglio tagliare la frutta a fettine e mangiare un'ora prima dei pasti o un'ora dopo.

Combina con altri prodotti.

Il melone è completamente incompatibile con altri prodotti. Questo frutto dolce viene rapidamente digerito dall'intestino, ma se consumato con altri alimenti, il processo di digestione rallenta e inizia la fermentazione. Tutto ciò provoca fenomeni negativi come flatulenza, indigestione e vomito. Ecco perché il melone viene mangiato separatamente dagli altri alimenti.

In particolare si verificano reazioni negative quando si consumano frutta con latticini. Dopotutto, qualsiasi prodotto proteico in un ambiente acido si piega.

Un melone può essere allattato al seno per un neonato?

Il melone dolce e fragrante è una delle migliori prelibatezze estive. Tuttavia, è possibile che una madre che allatta lo mangi? Da un lato, contribuisce alla produzione di latte, all'intensità dell'allattamento, dall'altro può causare la fermentazione del bambino nell'intestino. Ecco cosa scrivono gli esperti sul fatto che possa essere mangiato durante l'allattamento o meno..

I benefici o i danni del melone per una madre e un bambino che allattano

Mangiare melone fa bene sia alla mamma che al bambino. Prima di tutto, perché il melone:

  • il melone rende il latte più grasso e nutriente;
  • lo satura di vitamine e carotene;
  • ricco di zuccheri e carboidrati biologici.

Ma non tutte le donne possono mangiare melone durante l'allattamento: provoca fermentazione nell'intestino e può provocare coliche in un bambino.

Perché non riesco a mangiare il melone durante l'allattamento

Il melone può provocare un'allergia e un intestino turbato in un bambino. Pertanto, fino a 3 mesi, non è consigliabile utilizzarlo. anche se il bambino è nato sano e tutto è in ordine. L'uso di questo prodotto è strettamente controindicato per chi soffre di allergie, poiché il melone è anche il più forte allergene e prodotto per adulti che aggrava e provoca reazioni allergiche a medicine, frutta, bacche o persino peli di animali, tessuti e coloranti sintetici. Pertanto, se la madre o il bambino sono allergici, l'uso del melone è strettamente controindicato.

Regole per mangiare melone durante l'allattamento

Se una donna ama il melone e non può negare a se stessa un pezzo fragrante di questa zucca, allora dovrebbe aderire alle seguenti regole:

  • mentre il bambino non ha 3 mesi, non è consigliabile che la madre mangi il melone;
  • meno allergeni frutti locali raccolti a metà agosto;
  • iniziare a mangiare il melone è consigliato con un pezzettino;
  • dovresti monitorare attentamente la reazione del bambino: la comparsa di arrossamenti sulla pelle, eruzioni cutanee e coliche, dolore addominale suggerisce che non hai bisogno di mangiare il melone;
  • le bacche precoci non dovrebbero essere mangiate, poiché possono contenere grandi quantità di allergeni, sostanze chimiche e fertilizzanti.

Quando non riesci a mangiare il melone durante l'allattamento

Mangiare melone non è raccomandato per una madre che allatta nelle seguenti situazioni:

  • con qualsiasi forma di gastrite e colite nella madre e nel bambino;
  • se la madre soffre di diabete ed è soggetta a sovrappeso e gonfiore;
  • se il feto presenta danni e ammaccature evidenti. I frutti precoci non devono essere consumati, poiché possono essere tossici e trattati con fertilizzanti chimici e sostanze nocive;
  • se dopo aver mangiato il melone il bambino ha iniziato a piangere più spesso, sono comparsi arrossamenti sulla pelle, sono comparse feci molli e l'ansia si è intensificata.

Quando posso iniziare a mangiare melone per la madre che allatta?

I pediatri raccomandano di iniziare a nutrire i meloni con un pezzettino non prima che il bambino compia 3 mesi. Ma coloro che vogliono perdere peso dopo il parto dovrebbero tenere presente che a causa dell'elevato contenuto di zucchero, il melone può provocare un eccesso di peso..

Dovresti monitorare attentamente come il bambino risponde al latte: se non gli piace, o c'è arrossamento, ansia, pianto, dovresti astenersi dal consumare melone. Questo prodotto non deve essere somministrato se il bambino è malato, soffre di reazioni allergiche o penetra nei farmaci..

In quale forma una madre che allatta può mangiare il melone?

Questo prodotto viene consumato crudo. Pertanto, non è necessario cucinare il melone in un modo speciale, fare cocktail, frullati da esso o usarlo come ripieno per torte. Alcuni pezzi di melone senza semi e buccia possono essere consumati durante l'allattamento.

Quanto puoi mangiare melone durante l'allattamento

Basta consumare un piccolo pezzo - circa 100 grammi. Se il bambino accetta normalmente il latte, è sufficiente mangiare 1-2 pezzi al giorno, ma la madre dovrebbe tenere a mente che il melone può contribuire al sovrappeso a causa della grande quantità di zuccheri.

Varietà di melone e come usarli durante l'allattamento

Ogni melone contiene molta fibra e zucchero. Le varietà rotonde più dolci con polpa gialla o leggermente arancione. I meloni meno dolci sono quelli che sono carne allungata e dura. Per non ingrassare durante l'allattamento, è necessario scegliere i frutti verdi. I meloni maturati in agosto e settembre contengono il minor numero di allergeni..

Come scegliere un melone

Per scegliere un melone, devi scegliere frutti maturi, non danneggiati senza crepe, macchie e luoghi marci. L'odore dovrebbe essere dolce e gradevole. I frutti troppo maturi possono produrre una forte fermentazione nell'intestino, quindi non dovresti sceglierli.

Opinione Komarovsky sul melone durante l'alimentazione

Il dott. Komarovsky ritiene che il melone debba essere consumato con cautela durante l'allattamento. Può provocare coliche, allergie, specialmente se il bambino assume farmaci.

Ricette al melone per l'allattamento

Frullato con kiwi e melone. Per cucinare, hai bisogno di 2-3 pezzi di semi e buccia di melone, 2-3 kiwi sbucciati e 100 grammi di farina d'avena e 100 grammi di siero di latte. Tutti i prodotti vengono miscelati in un frullatore e utilizzati come bevanda rinfrescante..

Frullato con gelato, banana e vaniglia. 2 pezzi di melone vengono mescolati in un frullatore con banana sbucciata, una pallina di gelato alla vaniglia e farina d'avena al cioccolato. Opzionalmente, aggiungi un cucchiaino di miele liquido. La bevanda può essere consumata durante l'allattamento..

Recensioni

Ho avuto un bambino sano. Durante l'allattamento, mi sono concesso un pezzo di melone e niente. Al bambino piaceva il latte.

Non ti consiglio di lasciarti coinvolgere dal melone durante l'alimentazione. Il mio Ksyusha non tollera affatto il latte se mangio il melone. Inizia a gemere e arrossire. Quindi ho cancellato il prodotto.

Up