logo

La carne di pesce è un prodotto alimentare indispensabile che dovrebbe essere incluso nella dieta di ogni persona. Ma molte giovani madri dubitano che il pesce sia sicuro per l'allattamento..

È possibile per le madri che allattano questo prodotto?

Pescare per la mamma durante l'allattamento è senza dubbio molto utile..

  1. Per valore nutrizionale, non è inferiore alla carne ed è anche una fonte di proteine ​​facilmente digeribili..
  2. Inoltre, la carne di pesce contiene un gran numero di oligoelementi necessari per una donna durante l'allattamento.
  3. Inoltre, il vantaggio di questo prodotto è dovuto all'alto contenuto di acidi grassi omega-3, omega-6, che sono estremamente importanti per il lavoro di alcuni organi interni, migliorano i processi metabolici del corpo, normalizzano la pressione sanguigna.

Una donna, ovviamente, può mangiare pesce durante l'allattamento, se lo ha mangiato durante la gravidanza. Altrimenti, dovresti abbandonarlo per un po '..

Rispondendo alla domanda che tipo di pesce devi mangiare, va notato che questo prodotto catturato nella tua regione è più preferibile. È più prezioso del congelato, che perde metà delle sue proprietà utili. Le donne interessate a sapere se è possibile mangiare pesce rosso mentre si allatta un bambino dovrebbero sapere di una possibile allergia in un neonato di questo prodotto.

Al vapore

Quando rifiutare?

Il pesce completamente è controindicato durante l'allattamento, solo se la madre ha un'allergia alimentare. Quindi può essere introdotto nella dieta non prima di 8 mesi dopo il parto, in porzioni molto piccole.

Tuttavia, ci sono alcuni tipi di prodotti ittici che non sono consigliati per il consumo:

  • il pesce salato è proibito durante l'allattamento al seno - contiene una grande quantità di sale, che è dannoso per i reni;
  • il pesce affumicato è indesiderabile durante l'allattamento, in quanto non ha sostanze benefiche, ma ci sono molti agenti cancerogeni;
  • il pesce crudo è severamente vietato a causa della possibile presenza di parassiti;
  • Anche lo stoccafisso e il pesce essiccato sono dannosi: possono rovinare il sapore del latte.

I nutrizionisti non consigliano a una madre che allatta di mangiare carne di abitanti marini di lunga durata, poiché può accumulare sostanze tossiche. Questo vale per gli squali, lo sgombro.

Quali piatti sono utili per una madre che allatta

Ora proviamo a capire che tipo di pesce una donna può mangiare durante l'allattamento..

  1. Bollito, cotto a vapore. Si raccomanda di mangiare nei primi mesi di vita di un bambino, quando il pericolo di allergie è più alto.
  2. Al forno. Deve essere introdotto gradualmente nella dieta, osservando la reazione del bambino a un cambiamento nella composizione del latte.
  3. Brasato. Mantiene anche tutti i nutrienti, quindi è accettabile dai primi mesi dell'allattamento al seno..

Un modo molto popolare di cucinare la carne di pesce è la frittura, mentre è impossibile rispondere inequivocabilmente alla domanda se il pesce fritto può essere allattato al seno. Durante tale lavorazione, la carne perde quasi tutte le sue proprietà e diventa, se non dannosa, quindi completamente inutile.

Pranzo di lattazione sano

Quali possono essere i piatti pericolosi di questo prodotto.

  1. Il principale pericolo di piatti di pesce durante l'allattamento è una reazione allergica nel bambino. Inseriscili gradualmente nella dieta, inizia con porzioni non superiori a 50 grammi, quindi monitora attentamente le condizioni del bambino. Se ci sono segni di allergia, dovrai rifiutare i prodotti a base di pesce.
  2. Questo prodotto marino può essere dannoso in alcune forme. Ad esempio, quando viene chiesto se è possibile mangiare pesce affumicato durante l'allattamento, i medici rispondono negativamente. Tale prodotto accumula sostanze cancerogene pericolose, che sono estremamente dannose per il lavoro degli organi interni e in alcuni casi possono causare il cancro.
  3. Molte madri che allattano sono interessate a sapere se è possibile mangiare pesce salato. Quantità eccessive di sale possono portare a compromissione della funzionalità renale, osteocondrosi e un cambiamento nel gusto del latte.
  4. Tali prodotti possono essere mal lavorati e anche infettati da parassiti..

Il pesce rosso salato per una donna durante l'allattamento è uno dei prodotti più deliziosi, non sorprende che molte donne non vogliono abbandonarlo completamente. Questa prelibatezza è piuttosto allergenica, quindi puoi mangiarla solo pochi mesi dopo il parto in quantità molto piccole.

I vantaggi di un prodotto marino
VarietàBeneficiaredanno
Salmone (trota, salmone, salmone rosa, chum salmon)Contiene una quantità record di acidi grassi benefici di cui una donna ha bisogno durante l'allattamento, riduce il rischio di coaguli di sangue.Il pesce rosso è utile solo in piccole quantità, poiché è abbastanza allergenico.
Merluzzo (nasello, merluzzo, bottatrice)La carne di merluzzo è la più dietetica, mentre contiene un'enorme quantità di vitamine essenziali, oligoelementi. Rafforza le ossa, i denti, aumenta l'immunità.La composizione del merluzzo contiene molta vitamina A, che con un consumo eccessivo può portare a ipervitaminosi.
Pesce persico (pesce persico, pesce persico)La carne di pesce persico è considerata dietetica, ha un effetto benefico sul sistema digestivo e nervoso, rimuove le tossine dal corpo.Il pesce persico può accumulare composti di metalli pesanti, quindi può essere consumato in piccole quantità.
Carpa (carpa, carassio)La carne è molto ricca di proteine, ricca, gustosa. Contiene aminoacidi, antiossidanti, facilmente assorbiti dall'organismo.La carpa allevata in cattività può contenere acceleratori di crescita che è indesiderabile consumare durante l'allattamento..
Come cucinare?

Spesso le donne si chiedono quali siano i piatti di pesce più sicuri per una madre che allatta e allo stesso tempo hanno un buon gusto e facilità di preparazione.

Quando si prende cura di un neonato, non è sempre possibile passare molto tempo in cucina per cucinare, ma negare a te stesso il cibo delizioso non è un motivo. Le seguenti ricette possono essere raccomandate alle giovani madri.

Prodotto marino sano

Purè di patate con pollock in salsa di panna acida.

  1. Metti il ​​pollock pelato con le cipolle in una padella profonda.
  2. Versare acqua calda.
  3. Stufare il piatto non più di 10 minuti.
  4. Quindi mescolare 100 gr. panna acida con 1 cucchiaio. farina, aggiungere al piatto.
  5. Stufare sotto il coperchio per altri 15 minuti.
  6. Mentre il pesce è in umido, fai bollire le patate fino a renderle morbide.
  7. Aggiungi un po 'di burro, panna e schiaccialo usando un frullatore.
  8. Versa le purè di patate con salsa di panna acida, aggiungi il pollock e servi..

Zuppa di pesce per una madre che allatta.

  1. 300 g di carpa fresca versare 2 litri di acqua e cuocere fino a quando saranno teneri.
  2. Rimuovere la carne di pesce dal brodo e aggiungere i piselli, le foglie di alloro e le patate tritate.
  3. Cuocere per 15 minuti.
  4. Quando le patate sono pronte, aggiungi 4 cucchiai dei tuoi cereali preferiti al piatto (orzo, riso, miglio), cuoci fino a quando saranno teneri.
  5. Alla fine aggiungere le carote e il sedano passivati ​​e 2 cucchiai di concentrato di pomodoro, dopo 2-3 minuti la zuppa sarà pronta.

Quindi, si trova la risposta alla domanda se è possibile mangiare pesce durante l'allattamento. Il pesce non è solo possibile, ma anche necessario, la cosa principale è scegliere tipi sicuri di questo prodotto e avvicinarsi responsabilmente al metodo di preparazione.

Informazioni sull'autore: Olga Borovikova

Che tipo di pesce può mangiare una madre che allatta?

Il pesce è un componente completamente ambiguo nella dieta non solo di una madre che allatta, ma anche di qualsiasi persona. Qualcuno preferisce la carne ai prodotti ittici. Molti non le piacciono a causa delle ossa: non mangiano, nonostante le sue proprietà benefiche. Il pesce durante l'allattamento a volte è un potente allergene, il cui uso non è del tutto auspicabile. Ma in generale, per una dieta corretta ed equilibrata, una donna che allatta deve mangiare frutti di mare o prelibatezze di pesce, anche se con grande cura e solo poche volte alla settimana.

Caratteristiche vantaggiose

La selezione delle varietà di pesci consentite durante l'allattamento è piuttosto ampia. Si raccomanda spesso di usare la marina: contengono iodio più prezioso e grassi sani.

Gli acidi omega-3 essenziali sono maggiormente concentrati nelle varietà rosse (salmone rosa, trota, salmone o salmone), nonché nei piatti di pesce a base di aringhe, sgombri o capelin. Si consiglia alle varietà rosse di mangiare con gv fino a due volte a settimana o anche più spesso se non vengono rilevate reazioni allergiche, poiché un consumo moderato di acidi grassi:

  • protegge dalle malattie vascolari, l'aterosclerosi, previene l'insorgenza di infarto, ictus, riduce la probabilità di sviluppare malattie coronariche;
  • fornisce una funzione cardiaca stabile, il suo ritmo;
  • normalizza la circolazione sanguigna, rafforza le pareti dei vasi sanguigni;
  • migliora la memoria, migliora le prestazioni del cervello;
  • rafforza significativamente i capelli, le unghie, migliora le condizioni esterne e interne della pelle;
  • riduce il rischio di cancro;
  • accelera il processo di rigenerazione.

È solo per il beneficio della mamma. Ma gli acidi grassi utili, penetrando nel latte materno nel corpo del bambino, hanno un effetto benefico sulle capacità mentali, sulle sue condizioni fisiche e sullo sviluppo generale. Non esiste una fonte migliore di iodio dei frutti di mare, che è un bene per la ghiandola tiroidea. La selezione di frutti di mare è ampia e molti di essi possono essere consumati durante l'allattamento. È utile aggiungere alghe alla dieta delle madri che allattano, che contiene anche una grande quantità di iodio.

Benefici significativi per i bambini sono la vitamina D e il calcio. Spesso, soprattutto in autunno e in inverno, quando si accorcia una giornata di sole, questo componente è prescritto in farmaci. Per evitare di assumere farmaci da bambino, è consentito per la mamma mangiare pesce rosso fino a tre volte a settimana. Quindi il bambino riceverà vitamina A con latte materno, che garantirà uno sviluppo sano del sistema muscolo-scheletrico e del sistema nervoso. Inoltre, la vitamina D è utile per i denti, il tessuto osseo nei bambini, aiuta la mamma a far fronte all'osteoporosi e previene anche lo sviluppo di tumori nel corpo.

Oltre allo iodio, il pesce è la principale fonte di fosforo, che migliora il metabolismo, influisce favorevolmente su denti, capelli e unghie. Tra i micronutrienti utili, i prodotti ittici contengono anche zinco, rame, sodio, potassio, manganese, cobalto, magnesio.

Non trascurare i sottoprodotti dei pesci: il caviale riempirà le riserve proteiche; acido folico, vitamine E, A sono ricchi di latte e fegato. Le proteine ​​di pesce vengono assorbite meglio delle proteine ​​di carne o di origine lattiero-casearia. Tali ingredienti aumentano bene l'emoglobina e sono una misura preventiva contro lo sviluppo dell'anemia. A causa del retinolo (vitamina A) in esso contenuto, il popolare fegato di merluzzo (il pollock può essere) migliora la vista, è considerato un forte antiossidante e migliora l'immunità. È meglio usare il latte di storione o salmone. Contiene non solo una proteina sana, ma anche gli acidi, le protamine, la glicina e gli immunomodulatori necessari che influiscono sulla funzione cerebrale.

Per ottenere la massima concentrazione di nutrienti e proteine, la porzione del piatto di pesce dovrebbe essere di almeno 250 g.

Rischi e rischi di allattamento

La cosa più importante per qualsiasi madre è la salute del suo bambino, quindi quando si considerano i benefici dell'introduzione di un nuovo prodotto, si dovrebbe pensare al possibile danno. Ad esempio, se mai nella vita di mia madre si è verificata una reazione allergica, è necessario ricordare che è probabile che i bambini ereditino sintomi simili.

I pesci pericolosi possono essere in termini di digestione. Le donne che allattano devono escludere il pesce essiccato dalla dieta. Anche il pesce essiccato non dovrebbe essere nel menu di una giovane madre. Nella produzione di questo tipo spesso si utilizza un prodotto di bassa qualità o catturato in corpi idrici vietati. Per non contrarre un'infezione intestinale o, peggio ancora, i vermi, vale la pena scegliere attentamente i prodotti al momento dell'acquisto: specificare la regione di residenza, il metodo di lavorazione.

È particolarmente pulito stare con le varietà di fiume. Poiché i pesci possono essere prelevati da corpi idrici situati pericolosamente vicino ai limiti della città, dove esiste un'alta probabilità di scarico di rifiuti tecnici, liquami, che lascia un'impronta sui pesci sotto forma di particelle di elementi nocivi e metalli pesanti - mercurio, piombo o persino arsenico.

Sostanze cancerogene e radionuclidi dannose, che si accumulano in una creatura vivente, successivamente danneggiano il fegato umano, che semplicemente non è in grado di elaborare e proteggere il corpo umano da tali sostanze.

Le conserve di pesce, il caviale di capelin in scatola di diversi colori o un cocktail di frutti di mare non sono raccomandati per una donna che allatta. Tali prodotti contengono conservanti dannosi e il contenuto dei barattoli acquistati non corrisponde sempre a quello dichiarato. Allergie e avvelenamenti sono possibili qui. Se c'è pesce salato, allora è meglio comprare un'intera aringa, ma per tagliarla da soli. Inoltre, condire il cibo in scatola acquistato - pomodoro, maionese o spezie - non è del tutto utile per l'allattamento.

Che tipo di pesce è raccomandato per l'allattamento

Dietisti esperti consigliano di mangiare una varietà di pesci che vivono nel luogo di residenza durante l'allattamento. Dei rappresentanti con carne bianca vale la pena mangiare pollock, lucioperca, nasello, merluzzo o branzino. Tali varietà sono generalmente più costose rispetto, ad esempio, allo sgombro, che non vale la pena con la coltivazione biologica, poiché è un allergene comune nei neonati. Se si tratta di specie fluviali, raccomandano luccio, pesce persico, bottatrice. Un simile pesce è noto per il suo più ossuto e il suo odore, ma con una preparazione adeguata, queste carenze non si sentono praticamente..

Il pesce rosso è considerato più allergenico, quindi il suo uso dovrebbe essere alternato a varietà bianche. I piatti a base di trota, salmone rosa o chum salmon possono essere consumati non più spesso di diverse volte al mese.

Metodi di cottura

Nella cucina moderna, puoi trovare molte ricette per cucinare il pesce sia per il menu dietetico che per il solito stile di vita. Le opzioni di cottura più comunemente utilizzate sono:

- pesce fritto - non raccomandato per l'allattamento. Non ha più proprietà utili dopo la frittura, inoltre, le sostanze cancerogene dannose di olio surriscaldato possono entrare nel bambino, il che provocherà coliche o disturbi digestivi.

- il pesce bollito è il modo più sicuro e persino sano di cucinare. In questa forma, vengono conservati quasi tutti i nutrienti e preziosi oligoelementi. La porzione bollita può essere servita con verdure, con un contenuto minimo di spezie.

- pesce affumicato - non puoi nemmeno considerarlo. Per la dieta di una madre che allatta, questa categoria di prodotti è vietata. Questo metodo di cottura lascia il prodotto parzialmente crudo e un trattamento termico insufficiente può influire sul corpo umano con vari microbi. Sì, e le sostanze utili con questo metodo di cottura rimangono molto meno che fritte.

- Pesce essiccato, essiccato o salato - principalmente sconsigliato per l'allattamento al seno a causa dell'elevato contenuto di sale. Tale prodotto influisce negativamente sul latte, favorisce la formazione di gonfiori e impedisce la rimozione di liquidi dal corpo..

- in umido, al vapore o al forno - questi sono anche metodi di cottura del pesce che sono accettabili per l'allattamento.

Come introdurre il pesce nella dieta

Se durante la gravidanza e molto prima di lei, una madre coniata di recente mangiava piatti di pesce senza restrizioni e conseguenze negative, cioè è possibile anche il pesce dopo il parto. Ma quando si allatta un bambino, è necessario rispettare alcune regole:

  • i primi mesi c'è pesce bollito o al vapore;
  • alla prima dose, vale la pena limitarsi a un pezzettino (non più di 50 grammi), osservare il bambino e solo se non c'è eruzione cutanea o arrossamento, continuare l'uso dopo un paio di giorni, aumentando il servizio;
  • se il bambino rifiuta di prendere il seno o mangiare pesce ha portato a disturbi del tratto gastrointestinale o coliche, l'ingrediente viene rimosso dal menu della madre e reintrodotto dopo alcuni mesi;
  • quando si inserisce un prodotto in un menu permanente, all'inizio è meglio mangiare varietà bianche di pesce di fiume o brodo di pesce, dopo di che aggiungere specie rosse.

Si scopre che l'effetto positivo dei prodotti ittici sul corpo femminile durante l'alimentazione di un bambino è molto più elevato dei possibili rischi. L'unico punto è che una madre che allatta dovrebbe scegliere la carcassa giusta al momento dell'acquisto e cucinarla di conseguenza, quindi l'uso di un prodotto così prezioso porterà il massimo beneficio per la salute del neonato.

Che tipo di pesce può avere una madre che allatta?

Durante l'allattamento, l'alimentazione della madre dovrebbe essere utile e varia, ma spesso le madri ascoltano le storie di altre donne su "terribili allergie" e hanno paura di mangiare determinati alimenti.

Ciò riduce notevolmente la dieta infermieristica, portando a una carenza di nutrienti, vitamine e minerali. Le proteine ​​sono un componente importante della nutrizione, possono essere ottenute da pesce e carne, ma è possibile per una madre che allatta pescare, perché le vengono attribuite proprietà allergeniche.

Pesce che allatta

Il pesce è una fonte di proteine ​​facilmente digeribili per una madre che allatta, nonché un deposito di utili oligoelementi - iodio, fosforo, calcio, vitamine e acidi grassi insaturi. Il valore nutrizionale del pesce non è inferiore alla carne e in alcuni momenti vince anche.

Ma alcuni tipi di pesce sono classificati come prodotti altamente allergenici e le madri si rifiutano di mangiare molti tipi e varietà di pesce.

Che tipo di pesce può avere una madre che allatta?

Molti tipi di pesce possono provocare reazioni allergiche nella madre o nel bambino, quindi vale la pena sapere quali prodotti ittici e tipi di pesce possono essere consumati in modo sicuro e quali devono essere presi con cautela e diffidenti.

La preferenza dovrebbe essere data a tali varietà di pesci:

  • pesce con carne bianca e moderato contenuto di grassi (merluzzo, pollock, nasello, pesce persico, aringa, carpa, branzino).
  • pesce di fiume ricco di allergeni (pesce persico, orata, trota di fiume, bottatrice, luccio).

Puoi cucinare il pesce facendo bollire, cuocere a vapore, cuocere al forno o carcassa con una piccola quantità di liquido. Pertanto, i nutrienti saranno preservati il ​​più possibile..

È possibile per una madre che allatta friggere il pesce? Nei primi mesi dell'allattamento al seno, il pesce fritto dovrebbe essere scartato a causa del suo eccessivo contenuto di grassi e della pesante digestione.

Dopo tre mesi di allattamento al seno in piccole quantità, puoi anche mangiare pesce fritto dall'elenco consentito.

Può allattare mamma pesce rosso?

Naturalmente, tali varietà di pesce sono incredibilmente più gustose di quelle bianche..

Ma i pesci rossi possono essere allattati al seno? Non esiste una risposta definitiva a questa domanda, ma il pesce rosso è considerato un forte allergene e i primi mesi di allattamento al seno devono essere scartati, quindi introdurlo gradualmente nella dieta.

I metodi di cottura preferiti sono bollitura, stufatura e cottura a vapore..

Oltre a lei, per la prima volta vale la pena abbandonare aringhe, sgombri, cozze, granchi e gamberi. I benefici di tali prodotti sono piccoli e il grado di pericolo è grande.

Cosa può e non può?

Spesso, le giovani madri vogliono diversificare la loro dieta a causa di prelibatezze di pesce o cucina speciale di pesce. Chiedono: è possibile per una madre che allatta salare il pesce? La risposta a questa domanda è anche ambigua, nei primi mesi di alimentazione, il pesce salato è indesiderabile durante l'allattamento.

Può essere di scarsa qualità, che porterà ad avvelenamento o infezione da vermi, può essere un allergene, poiché il prodotto è crudo e non viene affatto trattato termicamente, il che riduce l'allergenicità.

Inoltre, il pesce salato porta a una forte sete, che può portare a un cambiamento nel gusto e nella composizione del latte.

Allo stesso modo, si può rispondere alla domanda se il pesce essiccato può essere per una madre che allatta? Questo pesce non viene trattato termicamente, è pericoloso in termini di avvelenamento e infezione da parassiti, può cambiare il gusto del latte e portare alla ritenzione di liquidi. Il pesce essiccato durante l'allattamento può essere consumato dopo sei mesi, in pezzi molto piccoli e con estrema cura.

Il pesce affumicato può essere somministrato alle madri che allattano? Quando fuma, il pesce viene trasformato, ma non è sufficiente per proteggerlo completamente da parassiti e microbi pericolosi.

Inoltre, il fumo aumenta l'allergenicità dei pesci. Pertanto, anche il pesce affumicato durante l'allattamento non è raccomandato, specialmente nei primi mesi di allattamento.

Che tipo di pesce può avere una madre che allatta: varietà consentite e proibite

Data di pubblicazione: 08/12/2018 | Visualizzazioni: 11159

Che tipo di pesce può e cosa non può essere mangiato dalla madre durante l'allattamento? Considera il fiume, il mare, affumicato, salato, rosso, essiccato e infeltrito. Ti diremo come scegliere e inserire in sicurezza il pesce nella dieta di una madre che allatta.

Proprietà utili e composizione

È importante che una madre che allatta conosca i componenti del pesce. La composizione del prodotto alimentare include tradizionalmente:

  • proteine ​​(fino al 25% del numero totale di nutrienti);
  • grassi (fino al 35%. La maggior parte dei grassi che compongono il pesce sono insaturi, il che consente loro di essere facilmente digeriti e utili nel funzionamento dei sistemi vitali del corpo);
  • acqua (fino al 90%).

Il pesce satura il corpo di iodio, calcio, fosforo, ferro, vitamine B, C, A, D. Tra i risultati del consumo regolare del prodotto in questione, si può notare:

  • colesterolo più basso;
  • stabilizzazione del sistema cardiovascolare;
  • eliminazione della sindrome di "stanchezza cronica";
  • rafforzamento dei nervi;
  • normalizzazione della ghiandola tiroidea e del sistema endocrino nel suo insieme.

Date le caratteristiche del corpo di una madre che allatta e di un bambino allattato al seno (GV), è importante selezionare attentamente le specie ittiche e il metodo di preparazione. Esistono differenze nella composizione del prodotto estratto in diversi serbatoi e trattato con metodi industriali diversi..

Che tipo di pesce può mangiare una madre che allatta??

Il pesce non figura nell'elenco degli alimenti vietati per l'allattamento, ad eccezione delle varietà ad alto contenuto di mercurio [1].

Varietà di pesci vietate durante l'allattamento

La Food and Drug Administration degli Stati Uniti raccomanda alle donne in gravidanza di evitare di mangiare diversi tipi di pesce: squali, pesce spada, sgombri, ecc. Grandi pesci che si nutrono di piccoli individui e quindi hanno maggiori probabilità di accumulare mercurio. Secondo la FDA: "Sebbene il metilmercurio sia il più pericoloso per lo sviluppo del sistema nervoso di un bambino non ancora nato, è anche consigliabile che le madri che allattano e i bambini piccoli smettano di mangiare tali pesci". [3]

Un elenco completo dei pesci vietati dalla FDA [1], che indica la quantità di mercurio [2] (un valore di 0,96-1,45 PPM è considerato pericoloso) è presentato nella tabella 1.

Tabella 1 - Specie ittiche ricche di mercurio

Nome del pesce:Nome russo:Contenuto di mercurio, PPM (ppm):
re Mackerelre Mackerel0,23-1,67
MarlinMarlin0,1-0,92
Arancia ruvidaBighead atlantico0,265-1,12
SqualoSqualofino a 4.54
Pesce spadaPesce spadafino a 3.22
Tilefish (Golfo del Messico)Tilefish (Golfo del Messico)0,65-3,73
Tonno tonnotonno0,128-1,816

In che modo il mercurio può influire su madri e bambini in allattamento?

Secondo il CDC, il mercurio può essere trasmesso da madre a bambino attraverso la placenta durante la gravidanza e, in quantità minori, attraverso il latte materno dopo la nascita. L'esposizione al mercurio può influenzare lo sviluppo del cervello e del sistema nervoso del bambino durante la gravidanza e dopo il parto. [4]

Secondo un altro studio [5], l'American Academy of Pediatrics ha concluso che "il possibile rischio di eccessivo mercurio o altri inquinanti è compensato dai benefici neurocomportamentali di un'adeguata assunzione di DHA" [6].

La dieta della madre sembra essere la principale fonte di mercurio nel latte materno: studi hanno dimostrato un livello più elevato di questa sostanza nel latte materno delle madri che mangiano grandi quantità di pesce. [7]

Come inserire la dieta: quantità e ordine

Il pesce è un'ottima fonte di proteine, vitamine e minerali per una donna che allatta. Il Center for Disease Control and Prevention raccomanda la seguente dieta per HBV [4]:

  • Mangia 2-3 porzioni di pesce a settimana dall'elenco "Scelta migliore" o 1 porzione dall'elenco "Buona scelta" [1].
  • Mangia una varietà di pesci.
  • Servire 1-2 porzioni di pesce a settimana per i bambini a partire da 2 anni.
  • Se mangi pesce pescato da familiari o amici, dai un'occhiata ai consigli sui pesci. Se non ci sono raccomandazioni, mangia solo una porzione e nessun altro pesce questa settimana..

Al momento non ci sono raccomandazioni specifiche riguardanti la quantità o la frequenza del consumo di pesce da parte dei bambini (allattati al seno o non allattati al seno) di età inferiore ai 2 anni.

Dovresti iniziare con un pezzo di pesce di peso non superiore a 50-100 g. Dopo esserti assicurato che non vi sia alcuna reazione del bambino, di solito espressa in aspetto di eruzioni cutanee, disturbi delle feci, eccessiva formazione di gas o gonfiore, puoi aumentare la porzione alla dimensione desiderata, monitorando attentamente la qualità del prodotto e il suo metodo preparati usati nel menu per l'allattamento.

Varietà di pesci: cosa sono

Pesce di fiume

Le varietà più popolari di pesci di fiume che sono incluse dalle madri che allattano nella dieta sono luccio, trota, pesce persico, carpa, carassio.

Tabella 1 - Varietà di pesci di fiume e loro effetto sul corpo

Varietà di pesce:Influenza su una madre che allatta e un bambino su HB:
Luccioaiuta a saturare il corpo del bambino con la vitamina D.
influenza positivamente lo sviluppo mentale del bambino
normalizza il tratto digestivo di una donna che allatta
Trotarafforza il sistema immunitario del bambino per l'epatite B
stimola la produzione di endorfine, che è la prevenzione della depressione postpartum nelle donne
rafforza il sistema cardiovascolare di una madre che allatta, garantendo un rapido recupero del corpo dopo il parto
Zanderripristina l'equilibrio ormonale di una madre che allatta
aiuta a rafforzare il sistema scheletrico del bambino nell'epatite B.
stimola il rapido recupero delle cellule del sangue di una donna persa durante il parto
Crucianripristina il calcio esaurito durante la gravidanza
influenza positivamente la formazione del sistema nervoso del bambino nell'epatite B
promuove la produzione di latte materno
Carparafforza il sistema nervoso sia della madre che allatta che del suo bambino
contribuisce alla corretta formazione del sistema endocrino del bambino nell'epatite B.
ripristina il tono della pelle e del corsetto muscolare di una donna che allatta

Pesce di mare

Tra i pesci marini, raccomandati per il consumo da una madre che allatta, i più comuni sono il merluzzo, il pollock, l'ippoglosso, lo sgombro.

Tabella 2 - Varietà di pesci di mare e il loro effetto sul corpo

Varietà di pesce:Influenza su una madre che allatta e un bambino su HB:
Merluzzonumero minimo di calorie, contribuendo al rapido recupero della figura di una donna dopo il parto
aumentare il tono della pelle, rafforzare unghie e capelli
normalizza la circolazione sanguigna nel cervello del bambino per l'epatite B, che contribuisce allo sviluppo tempestivo del bambino
Pollocknormalizza l'intestino di madre e bambino
funge da strumento preventivo per lo sviluppo dell'anemia nel bambino
minimizza il rischio di edema in una donna che allatta
Halibutimpedisce una significativa perdita di capelli in una donna nel periodo postpartum
promuove la produzione di latte materno
rafforza l'immunità del bambino all'epatite B
Sgombronutre il corpo di una madre che allatta e il suo bambino con proteine
stabilizza il sistema nervoso di una ragazza dopo la gravidanza durante la HB
migliora la circolazione sanguigna, minimizzando il rischio di trombosi

Pesce affumicato

Il pesce affumicato spesso non è raccomandato per il consumo da parte delle madri che allattano con il seguente pretesto:

  • ottimo uso di sale (inibisce l'allattamento);
  • mancanza di trattamento termico (pericolo di contrarre un'infezione per la madre stessa e il suo bambino);
  • la probabilità di utilizzare "fumo liquido" chimico nella produzione industriale di pesce;
  • Vengono spesso utilizzate varietà altamente allergeniche che possono provocare numerose eruzioni cutanee sulla pelle del bambino, nonché problemi con il funzionamento del tratto digestivo dei bambini.

In primo luogo, se tu stesso hai cucinato pesce affumicato, non preoccuparti del possibile danno alla salute del bambino. In secondo luogo, non ci sono stati studi clinici che dimostrino almeno uno degli svantaggi sopra menzionati..

pesce rosso

Il pesce rosso comprende le varietà più pregiate e costose: una famiglia di salmoni (salmone, trota, pesce spada, salmone rosa), storione (storione, sterlet, beluga) e salmone bianco (taimen, coho, coregone). Nonostante l'aumento del contenuto di grassi nei pesci rossi, è spesso raccomandato dai medici per l'uso negli alimenti per le donne durante la gravidanza e l'allattamento. Ciò è dovuto all'effetto benefico sul sistema nervoso, scheletrico e immunitario del bambino nell'epatite B, la cui dieta della madre include regolarmente le varietà del prodotto in questione.

Gli elementi di traccia che contribuiscono alla creazione di un effetto positivo sulla salute di un bambino includono:

Le varietà rosse di pesce non influenzano l'allattamento. Sarà utile per una madre che allatta includere il prodotto in questione nella sua dieta almeno 2 volte a settimana.

Pesce salato

L'uso di pesce salato non è raccomandato durante il periodo di epatite B a causa del rischio di provocare il ristagno del latte, che si forma a causa dell'eccesso di sale nei dotti toracici. Oltre all'impatto negativo sul bambino, il consumo eccessivo di pesce salato è anche carico per la donna stessa durante il periodo dell'allattamento:

  • deterioramento del sistema cardiovascolare;
  • aumento della pressione sanguigna;
  • il verificarsi di edema interno.

Tuttavia, queste proprietà dei prodotti salati non sono state confermate da studi clinici (specialmente con un uso moderato). Questo vale anche per gli essiccati e lo stoccafisso..

Pesce fritto

Il pesce fritto, purché cotto senza utilizzare olio vegetale (o con una piccola quantità), può avere un effetto positivo sulla madre e sul bambino durante l'allattamento. Con questo tipo di trattamento termico della durata inferiore a 15 minuti, è possibile preservare le vitamine e i nutrienti contenuti nel prodotto. L'assunzione di vitamine B, A, D nel corpo garantisce non solo lo sviluppo tempestivo del bambino, ma anche il ripristino dell'equilibrio ormonale della donna che allatta nel periodo postpartum.

Anche con l'uso quotidiano di pesce fritto per il cibo, l'allattamento rimarrà invariato. È solo importante monitorare la possibile insorgenza di una reazione allergica del bambino all'introduzione di un nuovo prodotto e non utilizzare un gran numero di spezie e olio vegetale nella sua preparazione.

Come scegliere pesce di qualità

Oltre ad un approccio responsabile per determinare le varietà di pesce consentite durante l'allattamento, è consigliabile che una donna segua le regole di base di sua scelta quando acquista in un negozio:

  1. Assicurarsi che non vi siano odori sgradevoli e danni visibili alla carcassa.
  2. Controlla che gli occhi dell'animale siano convessi e chiari e che le branchie siano rosa pulite e luminose..
  3. Cliccando sul pesce, assicurati che non ci siano buchi nella carcassa, di solito indicando l'inizio del processo di decomposizione interna.
  4. Quando si sceglie il pesce congelato, vale la pena verificare che lo strato di ghiaccio su di esso sia minimo e uniforme, senza eccessiva neve nella confezione.
  5. Il pesce rosso di qualità avrà sicuramente vene rosa pallido visibili ad occhio nudo.

Riassumendo quanto sopra, diventa evidente che il pesce è significativamente aiutato non solo a mantenere la corretta formazione del corpo del bambino alimentato dal latte materno, ma anche a ripristinare la salute indebolita della donna che allatta dopo la gravidanza e il parto. Tuttavia, al fine di non danneggiare né se stessa né il suo bambino, la madre dovrebbe selezionare attentamente i prodotti per il loro consumo.

Pesce e frutti di mare nella dieta di una madre che allatta: benefici e rischi

Il pesce è molto salutare. Contiene proteine, acidi grassi corporei essenziali, calcio, oligoelementi. Ma può essere usato dalle donne che allattano? Secondo i nutrizionisti, il pesce e i frutti di mare non sono utili solo per una giovane madre, ma sono anche necessari per il corretto sviluppo del bambino. Tuttavia, questi prodotti possono anche comportare rischi potenziali per donne e bambini, quindi è necessario conoscere le regole per il loro uso durante l'allattamento.

I benefici e i danni di pesce e frutti di mare

Il vantaggio principale del pesce è la proteina. Anche il pesce è prezioso. Il pesce e i frutti di mare forniscono al corpo umano proteine ​​a basso contenuto calorico di alta qualità con un gran numero di aminoacidi essenziali.

La carne viene digerita per 5 ore, mentre il pesce viene digerito in sole 2 ore.

Il pesce ha meno tessuto connettivo rispetto alla carne. È rappresentato principalmente dal collagene, che viene convertito in gelatina solubile, necessaria per le ossa e le articolazioni. I benefici di pesce e frutti di mare, soprattutto, sono ricchi di proteine ​​di alta qualità

L'olio di pesce non ostruisce i vasi sanguigni e non produce colesterolo. È costituito da acidi grassi mono e polinsaturi, necessari per il normale funzionamento del cuore e di altri organi. Gli acidi grassi polinsaturi forniscono piena attività cerebrale.

Scientificamente dimostrato che il rischio di Alzheimer nelle persone che mangiano regolarmente pesce è ridotto del 60%.

Pesce e frutti di mare stupiscono con una ricchezza di oligoelementi. Contengono:

  • magnesio;
  • selenio;
  • fluoro;
  • rame;
  • zinco;
  • iodio (pesce di mare);
  • ferro (pesce rosso, gamberi, ostriche);
  • vitamine: A, E, D (fegato di pesce), B12.

Gli scienziati sostengono che l'uso di pesce e frutti di mare aiuta a rafforzare l'immunità, riduce il rischio di disturbi ormonali e cancro. Il metabolismo migliora, aumenta la qualità del lavoro cerebrale. Il cuore e il sistema vascolare si consumano meno.

Calorie

È molto importante che una donna che allatta consumi cibi a basso contenuto calorico, poiché ciò riduce il contenuto di grassi del latte e influisce positivamente sul processo di iper-attacco nell'intestino del bambino. Il latte troppo ricco contribuisce alla costipazione, provoca coliche, riduce la qualità dell'assimilazione di vitamine e sostanze nutritive.

Contenuto calorico dei tipi più popolari: tabella

Tipo di pesce o frutti di mareContenuto calorico per 100 grammi di prodotto bollito
Crucian102.00
Carpa105.00
Salmone rosa168.00
Sgombro211.00
Pollock79.00
Sardina178.00
Merluzzo78
Granchi85
Gamberetto95
* durante la frittura, lo stufato o la cottura al forno, il contenuto calorico di un piatto può aumentare a seconda degli ingredienti aggiuntivi utilizzati (olio, panna acida)

Pericolo d'uso

I pesci possono essere dannosi per la salute umana e causare avvelenamenti o malattie gravi. Il prodotto può contenere tossine, in particolare pesci coltivati ​​in condizioni artificiali su mangimi industriali..

Con l'uso regolare dei pesci prima della gravidanza, i metalli pesanti si accumulano nei tessuti (stronzio-90, cadmio, mercurio, piombo), che non vengono escreti per anni e avvelenano il feto in crescita quando trasportati.

Inoltre, si scopre che il fosforo dei pesci non è ben assorbito dall'organismo. Questo microelemento è necessario per il nostro scheletro per la forza e la costruzione di ossa. Per assimilarlo, è necessaria una quantità sufficiente di magnesio e calcio, che non sono sufficienti nei pesci. Pertanto, otteniamo non tutto il 100% della sostanza utile disponibile, ma solo una piccola parte.

Semi e noci contengono molte volte più fosforo, potassio, calcio e magnesio rispetto ai pesci.

L'impatto negativo di vari tipi di pesce e frutti di mare sul corpo: tabella

Tipi pericolosi di pesce e frutti di mare

Conseguenze negative del consumoCause di conseguenze negative
  1. Qualsiasi pesce soggetto ad allergie.
  2. Cozze.
  3. Gamberetto.
allergiala risposta immunitaria del corpo ai prodotti dannosi
  1. Pesce industriale.
  2. Salmone coltivato artificialmente (soprattutto europeo).
  3. Cozze.
avvelenamento da tossinediossine che entrano nel pesce da alimenti speciali - pesce bianco tritato e olio di pescePesce di mare e di fiume senza trattamento termico sufficiente, nonché pesce essiccato, essiccato e leggermente salato
  • malattie infettive;
  • esaurimento nervoso;
  • esito fatale.
batteri mortali E. Coli (E. coli)
  1. Tonno (in alcuni paesi è vietato alle donne in gravidanza).
  2. Nasello.
  3. Beluga.
  4. Salmone rosa.
  • avvelenamento da mercurio;
  • malformazioni nei neonati.
grandi quantità di mercurio si accumulano nei tessuti dei pesci con l'età
  1. Pesce catturato in acque inquinate.
  2. Cozze.
avvelenamento da metalli pesanti e sostanze nociveil pesce ha la capacità di assorbire tutti i metalli pesanti: cadmio, mercurio, piombo
  1. salmone.
  2. Trota.
  3. salmone.
malattie renali e surrenalioverdose di omega 3
  1. Pesce di fiume.
  2. Cibo in scatola.
botulismoinfezione da spore con Clostridium botulinumFiume e pesce di mare infettivermitenia e altri.

È possibile pescare e frutti di mare alla madre che allatta

Pesce e frutti di mare sono sani e forniscono un'enorme quantità di nutrienti, vitamine e minerali al corpo. Perché sorge la domanda se possano essere utilizzate da una madre che allatta? Ci sono diverse ragioni per questo:

  • reazioni allergiche;
  • infezioni dovute all'uso di pesce e frutti di mare di bassa qualità. I neonati li trasportano molto più duramente degli adulti o dei bambini più grandi;
  • immaturità dell'apparato digerente del bambino, che potrebbe non far fronte a un prodotto esotico.

I pesci al forno, al vapore e bolliti causano meno preoccupazioni dei frutti di mare. Se la madre non dubita della sua freschezza, è più o meno sicura della qualità e dell'origine, puoi provare un paio di pezzi a settimana. È necessario esaminare la reazione del bambino e quindi decidere se tale cibo è adatto a lui o no.

Frutti di mare solleva più domande. Questi includono:

  • Gamberetto
  • cozze;
  • calamaro;
  • cavolo marino.

Si chiamano cibo esotico, ma sono entrati nella nostra dieta abbastanza strettamente. Ma anche con l'uso regolare di frutti di mare prima della gravidanza, le donne che allattano devono fare attenzione a loro.

Gamberetto

Questi piccoli crostacei si trovano nei mari e negli oceani. Forniscono proteine ​​nutrienti a un numero enorme di creature marine. Sono utili per l'uomo..

Effetto sul corpo:

  • migliorare le condizioni di vasi sanguigni, pelle e capelli;
  • rafforzare le articolazioni e il tessuto osseo;
  • influenzare positivamente il metabolismo e il sistema nervoso;
  • migliorare la formazione del sangue;
  • tirati su. I gamberi hanno molte proteine, il loro uso è buono per la pelle, la vista, il sistema cardiovascolare

È impossibile determinare completamente la qualità dei gamberi acquistati. I crostacei coltivati ​​industrialmente o in acqua contaminata possono contenere tossine che causeranno avvelenamento o reazioni negative nel bambino. I gamberi stessi provocano spesso allergie. Se coltivati ​​in una fattoria, possono essere nutriti con omoni di crescita, il cui uso è indesiderabile per il bambino. I pediatri raccomandano di introdurre gamberi bolliti nella dieta della madre non prima che il bambino raggiunga i 3 mesi.

Le sostanze benefiche contenute nei gamberetti: tabella

scoiattoligrassiVitamineTraccia elementi
18 gomega-3 - 0,8 g
  • beta carotene;
  • vitamina C;
  • vitamina PP;
  • Vitamine del gruppo B (B1, B2, B3).
  • calcio;
  • fluoro;
  • potassio;
  • magnesio;
  • zinco;
  • iodio;
  • rame;
  • ferro.

Calamaro

Il calamaro è un prodotto nutriente molto prezioso. Hanno una gamma così ricca di sostanze nutritive che sono giustamente considerati "ginseng di mare".

Le persone che usano regolarmente i calamari hanno un cuore e vasi sanguigni sani, un forte sistema nervoso e ossa..

Per le madri che allattano, i calamari sono molto utili, poiché rafforzano le pareti dei vasi sanguigni, saturano il corpo con vitamine del gruppo B, con una carenza di cui i capelli cadono, le unghie si rompono e la pelle diventa grigia e sciolta. I benefici del calamaro sono dovuti all'alto contenuto di importanti micro e macro elementi, vitamine, proteine, grassi polinsaturi

Durante l'allattamento, i calamari possono essere consumati solo bolliti. È ideale per aggiungerli a insalate, omelette, casseruole. Devi entrare gradualmente: prova un pezzo e attendi 2-3 giorni, guarda la reazione del bambino.

Il calamaro è un prodotto altamente allergenico. Fino a tre mesi, non è consigliabile usarli e se la mamma ha allergie ad altri prodotti, è meglio non introdurli affatto.

Cozze

I molluschi costituiscono la base della dieta dei residenti dei paesi e delle regioni costiere. Sono un deposito di proteine ​​leggere, contengono molte vitamine e minerali. Per una donna che ha appena partorito, i molluschi sono molto utili, come:

  • rafforzare l'immunità;
  • contribuire alla perdita di peso e alla normalizzazione;
  • rimuovere tossine e agenti cancerogeni;
  • migliorare il lavoro di cuore, fegato, reni;
  • stimolare l'intestino;
  • migliorare l'emocromo.

Danno alla cozza per il bambino

Le cozze sono un forte allergene. Pertanto, le madri di bambini inclini alle allergie non dovrebbero usarle per almeno un anno. In altri casi, devi attendere che il bambino abbia 3-6 mesi e iniziare a provare lentamente. Le cozze sono un prodotto nutriente prezioso, ma possono causare allergie

I crostacei possono contenere grandi quantità di tossine. Le cozze sono piccoli filtri che lasciano passare l'acqua e lasciano tutte le scorie all'interno. Catturati in acque inquinate, invece del bene porteranno solo danni..

È stato dimostrato che i microbi e persino i vermi ottenuti dopo aver mangiato le cozze crude possono essere trasmessi con il latte materno. Ciò non solo porterà all'avvelenamento, all'infezione, ma colpirà anche l'immunità del bambino. Resistenza a virus pericolosi, raffreddori notevolmente ridotti.

Nota: i residenti delle zone costiere in cui le cozze sono quotidianamente presenti sul tavolo possono continuare a consumarle in quantità minime anche dopo il parto, se sono sicuri della qualità del prodotto e il bambino non ha allergie.

Regole per introdurre una madre che allatta nella dieta

La dieta di una madre che allatta dovrebbe essere ricca e diversificata. Pertanto, il pesce non è solo possibile, ma anche necessario. Un'altra domanda è che non tutti i suoi tipi e varietà sono ugualmente utili e accettabili in un determinato periodo..

Non raccomandato per l'uso:

  • pesci nei quali può trovarsi il mercurio: sgombro reale, tegola, squalo, pesce spada, tonno;
  • pesce crudo (sushi), pesce essiccato, salato, affumicato, in scatola e bastoncini;
  • pesci provenienti da regioni pericolose, come il Mar Baltico, la regione del Basso Volga, il Mar del Giappone, eventuali corpi idrici contaminati.

È possibile inserire il prodotto nella dieta dopo che il bambino ha raggiunto 1-3 mesi. Per prima cosa prova le polpette di pesce, un pezzo di pesce bollito. Aspetta 2-3 giorni e guarda il bambino reagire. Se tutto va bene, puoi mangiare pesce e piatti due volte a settimana. Si consiglia bollito, in umido con verdure e cotto in lamina di pesce. Puoi combinarlo con il formaggio - cuocilo in una mano di formaggio. Il pesce al forno in un foglio è utile per una giovane madre

Per iniziare, prendi pesce gatto, pollock, nasello, luccio, pesce persico e linguaggio marino. Per ridurre l'allergenicità, lessare il filetto in acqua salata due volte. Scolare il primo brodo, quindi attingere acqua e far bollire di nuovo il pesce.

Si consiglia di cuocere anche le zuppe di pesce infermieristico sul secondo brodo. Quindi rimuovi il più possibile sostanze e allergeni dannosi e rimangono proteine ​​e vitamine.

I frutti di mare esclusivamente in forma bollita possono essere provati per essere introdotti nel periodo da 3 a 6 mesi secondo lo schema raccomandato:

  • devi iniziare con un piccolo pezzo del prodotto;
  • diversi giorni è necessario osservare la reazione del bambino;
  • se non ci sono reazioni negative, puoi mangiare di tanto in tanto pesce, circa una volta ogni una settimana e mezza;
  • in presenza di allergie alimentari, vale la pena aspettare con frutti di mare fino a 1,5–2 anni.

Dovresti sapere! Quando si sceglie il pesce congelato (aringa, sgombro, nasello, passera), prestare attenzione al suo colore. Il presente giallo indica che l'olio di pesce ha già perso le sue proprietà benefiche e si è trasformato in scorie. Il pesce fresco dovrebbe avere branchie rosa anziché grigie. Frutti di mare con un brillante odore di pesce - stantio, non è consigliabile acquistarli.

Le specie più e meno allergeniche - tabella

Varietà di pesceIl grado di reazione allergica
ForteMediaDebole
tonno+
salmone+
compagno+
aringa+
Sgombro+
Merluzzo+
Nasello+
Acne+
Pollock+
Pesce gatto+
Trota+
Luccio+

Il pesce più utile per l'uomo: top 10 - video

Pesce e frutti di mare per una madre che allatta sono utili, ma non dovrebbero essere abusati. Il pesce fresco bollito o al forno porterà benefici e dovrete rinunciare alle solite prelibatezze per un po '.

Up