logo

La vita di una donna incinta è spesso oscurata da problemi dentali. Durante questo periodo, i denti soffrono per la mancanza di calcio, una diminuzione del livello di immunità, la friabilità delle gengive associata a uno squilibrio nell'equilibrio ormonale e altri motivi. La carie superficiale e moderata può essere trattata in modo sicuro in qualsiasi momento. Il trattamento di carie profonde, pulpite, estrazione di un'unità dentale viene effettuato solo secondo le rigorose indicazioni del dentista, in consultazione con il ginecologo.

È possibile rimuovere i denti in posizione

Poiché sono proibiti molti medicinali durante il periodo di gravidanza, le donne incinte rifiutano di trattare o rimuovere i denti, soffrono di dolore prima del parto. Ma in molti casi, tale misura non è giustificata. È possibile e necessario eseguire il trattamento o l'estirpazione, la cosa principale è farlo correttamente.

L'anestesia viene eseguita con farmaci locali che hanno una quantità minima di effetti collaterali e non influenzano negativamente il feto. Tuttavia, l'operazione viene eseguita solo in caso di necessità urgente.

Indicazioni per l'estrazione:

  • pulpite, parodontite, in cui sono infetti i tessuti vicini;
  • profonda lesione cariosa che colpisce la radice;
  • neoplasie cisti o maligne;
  • crescita della figura otto, complicata dall'infiammazione o se preme su un pittore vicino;
  • frattura della radice del dente;
  • il rapido sviluppo della malattia parodontale, che non è suscettibile di trattamento terapeutico.

Se una donna incinta prova dolore durante la masticazione, non sarà in grado di mangiare completamente, il che porta a una carenza di nutrienti. Questa situazione influisce negativamente sul suo corpo, sulla formazione e sulla crescita del feto..

Il medico esamina ogni caso singolarmente. Se possibile, riprogrammare l'operazione in un momento più conveniente..

Come funziona la tempistica dell'estrazione del dente in gravidanza

Con grave infiammazione, dolore, non è sempre possibile posticipare la chirurgia. Se ci sono indicazioni per l'estrazione di un'unità dentale, la possibilità di eseguire la procedura deve essere concordata con il terapista e il ginecologo. In questo caso, è importante il periodo di gravidanza. Ogni trimestre presenta alcune limitazioni e possibili complicazioni per la madre e il feto..

Possibilità di estirpazione per termini:

  • Primo trimestre. La formazione della placenta, la posa degli organi e dei sistemi del bambino, quindi, qualsiasi manipolazione medica viene eseguita con estrema cautela e solo secondo rigorose indicazioni. Durante questo periodo, la maggior parte dei farmaci è controindicata e l'operazione senza di essi è impossibile. Le medicine, la radiografia, la tomografia computerizzata hanno un effetto negativo sul feto, causando varie anomalie. Alcuni farmaci provocano un aborto spontaneo. Anche il trattamento per la carie profonda può essere ritardato a una data successiva. Tuttavia, ci sono situazioni che impediscono la rimozione di un dente malato. Se ci sono forti dolori, processi infiammatori, questo porta a ipertonicità uterina, esaurimento nervoso, diffusione dell'infezione ad altri organi, infezione del feto. In questo caso, il dentista può eseguire l'operazione, nonostante le controindicazioni.
  • Secondo trimestre. Dopo 3 mesi, si forma il feto e la placenta protegge bene. In questo momento, sono consentiti molti tipi di trattamento, inclusa l'estrazione, ad eccezione dei casi complessi con la figura otto. Lo stress della madre, le medicine non influenzano così tanto il bambino e la gravidanza. Gli anestetici locali possono essere utilizzati in sicurezza. Prima di una TAC o una radiografia, una donna indossa uno speciale grembiule protettivo.
  • Terzo trimestre. La chirurgia è altamente indesiderabile. Sebbene il feto sia diventato fisicamente più forte, a questo punto la placenta si sta assottigliando e la protegge peggio. Inoltre, il periodo è pericoloso per la nascita prematura. Lo stress, il dolore può provocare una contrazione dell'utero. A partire dalla trentaquattresima settimana, praticamente qualsiasi trattamento viene sospeso.

In qualsiasi momento, l'estrazione viene eseguita con infiammazione purulenta, che non può essere curata con metodi terapeutici. Inoltre, se una donna incinta soffre di un forte dolore, è costantemente sotto stress, questo può influire negativamente sulla psiche del bambino.

Rimozione di un dente del giudizio durante la gravidanza: rischi e complicanze

L'operazione sul terzo pittore è la più difficile. La procedura stessa ha un'alta probabilità di sviluppare complicanze, specialmente nella mascella inferiore. Per estrarre la radice del pittore marginale inferiore, è necessario tagliare la gomma e rimuovere parte dell'osso, che è un intervento chirurgico più traumatico di una semplice procedura.

Dopo l'estirpazione della figura otto, la temperatura corporea può aumentare, possono verificarsi forti dolori alla mascella, alla testa, al collo, alla gola, gonfiore del viso e altri fenomeni negativi. Il periodo di recupero è lungo e doloroso. Per questi motivi, l'operazione viene eseguita solo in casi estremi: a rischio di diffusione dell'infezione o dolore intenso e in corso.

Se c'è un'opportunità di soffrire prima del parto o almeno fino a 2 trimestri, l'estrazione degli otto viene posticipata.

Rimozione di un nervo dentale durante la gravidanza

La depulpazione viene eseguita con carie profonde, quando la microflora patogena penetra nel canale radicolare e colpisce la polpa. L'anestesia locale è necessaria per il trattamento, quindi la procedura non è raccomandata in 1 trimestre.

Per lasciare in vita il riunito, cercano di curare il nervo. Se la maggior parte della polpa è interessata, viene completamente rimossa. Se il nervo viene trattato con un metodo terapeutico, la donna incinta dovrebbe visitare regolarmente il dentista, poiché è possibile una ricaduta della malattia.

Nelle cliniche moderne non usano arsenico, che è assolutamente controindicato per le donne in posizione. Per il trattamento utilizzare farmaci sicuri con ingredienti naturali.

Estrazione del dente durante la gravidanza: anestesia e farmaci

La chirurgia richiede anestesia. L'anestesia generale è inaccettabile. L'anestesia con lidocaina e anestetici simili con adrenalina non viene eseguita anche per le donne in gravidanza. I farmaci possono causare crampi, debolezza muscolare, una forte reazione allergica, abbassamento della pressione sanguigna.

Gli antidolorifici moderni contengono un minimo di adrenalina, non contengono componenti vasocostrittori che causano ipertonicità uterina. Se applicati localmente, non vengono praticamente assorbiti nel sangue, quindi sono sicuri per il feto.

Tra le medicine consentite, si possono distinguere le più sicure:

Un'operazione di emergenza non deve sopportare il dolore, come è successo diversi decenni fa. Oggi l'estrazione viene eseguita in modo assolutamente indolore..

Se il tessuto gengivale viene tagliato durante l'intervento chirurgico, è necessaria una terapia antibiotica. L'amoxiclav, che ha un effetto antibatterico e battericida, viene solitamente prescritto alle donne in gravidanza. Per ridurre la febbre può essere prescritto un dosaggio minimo di paracetamolo..

Clorexidina, Miramistin, Romazulan sono usati per sciacquare la bocca - agenti antisettici sicuri.

Cosa fare dopo l'estrazione del dente durante la gravidanza

Anche se la procedura ha avuto successo, senza dolore, durante il periodo di recupero possono svilupparsi complicazioni. È molto importante che dopo l'estirpazione si formi un coagulo di sangue e si fissi saldamente. Protegge la cavità risultante con esiti ossei e terminazioni nervose dall'infezione da batteri e cibo..

Un "tappo" naturale può staccarsi se:

  • attaccare a un batuffolo di cotone (posto dopo l'intervento chirurgico) se tenuto troppo a lungo;
  • leccare la lingua;
  • uso di tubuli da bere;
  • sanguinamento appena scoperto.

Se cade un coagulo di sangue, sarà necessario un nuovo intervento chirurgo. Altrimenti, si verificherà un processo infiammatorio, complicazioni pericolose.

Il giorno dell'intervento non è consigliabile stancarsi. Dopo la procedura, devi andare a casa e rilassarti. Puoi mangiare dopo 3-4 ore. Il cibo dovrebbe essere a una temperatura confortevole, morbido o liquido. Gli alimenti piccanti e grossolani che danneggiano i tessuti molli dovrebbero essere esclusi. Non fumare, poiché la nicotina restringe i vasi sanguigni e inibisce la guarigione.

Puoi sciacquarti la bocca il secondo giorno. Come antisettico, vengono utilizzati preparati farmaceutici, decotti di piante medicinali, una soluzione acquosa con sale, soda. Le medicine impediranno lo sviluppo dell'infezione e accelereranno la guarigione della ferita. Il risciacquo dovrebbe essere pulito e non intenso, altrimenti verrà fuori un coagulo di sangue.

Quando ti lavi i denti, il sito operativo viene bypassato. Usa uno spazzolino a setole morbide.

Prima che la ferita venga chiusa, il corpo non può essere surriscaldato o caricato fisicamente. Altrimenti, il sanguinamento può riprendere..

Come prevenire l'estrazione dei denti durante la gravidanza

Un esame completo e un trattamento da parte di un dentista devono essere eseguiti nella fase di pianificazione del concepimento. Ma anche in questo caso non vi è alcuna garanzia che non si verifichino problemi dentali durante il portamento del bambino. Dopo la registrazione, la donna incinta dovrebbe visitare regolarmente il dentista. Se le malattie vengono rilevate in una fase precoce, possono essere trattate in modo sicuro e indolore..

È necessario ricordare e osservare attentamente tutte le raccomandazioni di un medico sulla prevenzione delle malattie della dentatura. Dopo il concepimento, la composizione della saliva, i livelli ormonali cambiano, c'è una carenza di macro, microelementi, vitamine. Spesso diagnosticato una gengivite, che si sviluppa sullo sfondo della friabilità delle gengive e della ridotta immunità. In questo momento, è molto importante mangiare bene e condurre un'igiene orale adeguata.

Nel secondo trimestre, è possibile risolvere in sicurezza i problemi identificati. Dopo l'igiene professionale dal dentista, la protezione dei denti è notevolmente migliorata, quindi non trascurare questa procedura..

Articoli Recenti

Modulo di ammissione principale per adulti e bambini

Politica aziendale nel campo del trattamento dei dati personali

Richiesta di chiamata

Facendo clic sul pulsante "Invia domanda", do il mio consenso al trattamento dei dati personali in conformità con i requisiti della legge federale del 27.07.2006. N. 152-FZ (come modificato il 29 luglio 2017) "Sui dati personali".

Grazie, la tua fabbrica è stata inviata!

Nel prossimo futuro, il nostro responsabile ti contatterà e risponderà a tutte le tue domande, oltre a aiutarti a scegliere un orario di ricezione conveniente per te..

Estrazione del dente durante la gravidanza: cosa fare se non c'è scelta?

Il mal di denti è qualcosa da cui nessuno è al sicuro, nemmeno una donna incinta. Inoltre, durante la gravidanza, a causa di colossali cambiamenti nel corpo, le donne spesso incontrano problemi ai denti e quindi richiedono un trattamento urgente e persino la rimozione. Molte persone sanno che è meglio curare i denti prima della gravidanza o rimandare il processo fino alla nascita del bambino, ma cosa fare se la situazione è così grave che è necessario rimuovere urgentemente un dente cattivo?

Estrazione del dente durante la gravidanza

UltraSmile.ru ha scoperto se è possibile rimuovere i denti durante la gravidanza e quando è meglio farlo.

Indicazioni per l'estrazione del dente in donne in gravidanza

Durante la gravidanza, il corpo della donna subisce notevoli cambiamenti: molte malattie possono peggiorare a causa di un cambiamento nel background ormonale e di una diminuzione dell'immunità. La cavità orale non fa eccezione: a causa del fatto che vitamine come calcio e fluoro, che sono utili per i denti, vanno in misura maggiore al nascituro, i denti della madre molto spesso si deteriorano. È possibile trattare i denti durante la gravidanza, ma rimuoverlo - secondo rigorose indicazioni:

  • dolore molto grave, che non può essere tollerato (naturalmente, a condizione che la distruzione sia così voluminosa che il trattamento dentale non porterà risultati). A proposito, non sarà possibile attutire il dolore dal punto di vista medico - molti antidolorifici durante la gravidanza sono vietati,
  • se l'infezione supera i limiti di un dente malato, questo è irto della sua diffusione in tutto il corpo e dell'infezione del feto,
  • se si è formato un tumore nell'area del dente infiammato,
  • forte mobilità dei denti causata da parodontite (malattia gengivale) o periodontite (infiammazione dell'apparato legamentoso attorno al dente).
Tumore alla guancia

Se possibile, l'estrazione dei denti dovrebbe essere posticipata fino alla nascita del bambino, soprattutto perché il periodo dell'allattamento al seno non è una controindicazione né per il trattamento né per la rimozione (soprattutto, scegliere un farmaco delicato per alleviare il dolore). Ma se c'è un bisogno urgente, vale la pena sapere in quale periodo è meglio sottoporsi a un intervento chirurgico.

Durante quale periodo di gravidanza è possibile rimuovere i denti?

  • primo trimestre: si raccomanda di rimuovere i denti solo in caso di necessità urgente, poiché è durante questo periodo che si formano tutti gli organi e i sistemi del nascituro. Inoltre, nei primi tre mesi c'è un alto rischio di aborto involontario, anche a causa di una piccola situazione stressante.,
  • secondo trimestre: è considerato il più sicuro, poiché si formano tutti i tessuti e gli organi e il rischio di un intervento chirurgico per il feto è significativamente ridotto,
  • terzo trimestre: come nel primo, la rimozione è indicata solo quando assolutamente necessario. Durante questo periodo, il rischio di parto pretermine è grande.

Durante la gravidanza è vietato

  • condurre una radiografia, il suo effetto è molto dannoso per il feto. Per valutare le condizioni dei tessuti dei denti, è meglio usare una radiografia, la sua radiazione è molto più bassa,
  • rimuovere i denti del giudizio: estrarli è pieno di molti problemi, perché si tratta di un'operazione chirurgica complessa. Molto spesso è necessario rimuovere i denti del giudizio in un ordine pianificato piuttosto che di emergenza, quindi questa operazione è rinviata meglio fino a dopo la nascita del bambino,
  • rimuovere i denti in anestesia generale - il suo effetto influenzerà negativamente il feto,
  • prendi i farmaci da solo, in particolare gli antibiotici: è meglio se la terapia farmacologica viene selezionata insieme a un terapista e un ginecologo. È importante che il farmaco sia giustificato e non danneggi il feto.
L'uso dell'anestesia generale durante la rimozione di un dente malato

Qual è il pericolo di estrazione dei denti durante la gravidanza?

A causa di cambiamenti ormonali durante la gravidanza, diminuzione dell'immunità, mancanza di vitamine e aumento dell'attacco dei batteri, l'estrazione dei denti può causare complicazioni come l'infiammazione del foro postoperatorio e la febbre. Sono anche possibili una scarsa guarigione dei tessuti e un indebolimento generale del corpo..

Ecco perché è meglio rimandare l'estrazione dei denti e prevenire lo sviluppo di malattie dentali. La prima cosa da fare è mantenere l'igiene orale e lavarsi i denti due volte al giorno, pulire la bocca dai detriti alimentari e sciacquare con infusi di salvia, camomilla e calendula. Il secondo è mangiare bene, prestando attenzione agli alimenti ricchi di calcio. E il terzo è monitorare attentamente la tua salute e, anche al minimo disagio, consultare un medico. Oggi, il trattamento dentale per le future mamme viene eseguito nel modo più accurato e sicuro possibile, indipendentemente dall'età gestazionale.

È possibile rimuovere un dente durante la gravidanza nel primo trimestre?

E ancora, felice di darti il ​​benvenuto!

Uno dei miei colleghi mormorò a lungo sul fatto che quando si registra con un ostetrico-ginecologo per la gravidanza, è necessario sottoporsi a un numero enorme di medici e fare test. E soprattutto il dentista la infastidiva: "Perché il mio ginecologo ha bisogno dei miei denti?" chiese perplessa la signora.

Mi sono reso conto che molti non pensano nemmeno a cosa sia un'estrazione del dente durante la gravidanza nel primo trimestre e a come minaccia mamma e bambino. Questo è tutto oggi e parla.

Perché i denti dovrebbero essere trattati prima della gravidanza

Quindi perché siamo donne costrette a trattare i nostri denti quando ci si registra con un ginecologo, ed è meglio farlo anche prima della gravidanza? Il fatto è che il trattamento dentale influisce negativamente sul bambino.

Sono sicuro che la maggior parte delle donne si arrenderà e dirà: "Dove sono i miei denti e dov'è il bambino - non c'è connessione!" Mi affretto a ricordare a voi, miei cari, che il trattamento dentale, come tutte le altre manipolazioni mediche, è direttamente correlato allo sviluppo del bambino. Perché?

Ecco alcuni motivi:

  • uso dell'anestesia;
  • risciacquare con agenti antisettici;
  • suppurazione.

E questo non è un elenco completo di fattori negativi che influenzano il bambino e la mamma. Ecco perché il trattamento dentale deve essere eseguito in modo tempestivo, soprattutto prima del concepimento.

Elimina o resisti?

Nei forum, le madri spesso condividono le loro storie sul mal di denti. Alcuni dicono che è necessario sopportare, perché l'anestesia non è il modo migliore per colpire il bambino. Ma le pillole che le donne si risparmiano non sono peggio di un'iniezione di antidolorifici??

Il mal di denti è una cosa che puoi tollerare per un giorno o due, ma è possibile seguirlo per settimane? Inoltre, il dolore non si verifica proprio così, indicano un'infiammazione che si sviluppa nella radice del dente o delle gengive. E questo è molto più pericoloso per il bambino. Una donna può trattare i denti durante la gravidanza?

Sì, ma se il problema non richiede un serio intervento medico. Ad esempio, una cosa è riempire un dente in cui si è verificato un riempimento o ci sono carie minori, ed un'altra è trattare un riunito dentale con una radiografia. La mia opinione è che - se c'è un'opportunità di fare a meno del trattamento, allora è meglio resistere fino alla fine della gravidanza.

La rimozione della radice del dente è necessaria, secondo i medici, se ci sono i seguenti problemi:

  • c'è stata una ferita, per esempio, una caduta senza successo;
  • flusso formato;
  • il nervo infiammato;
  • c'era una cisti sulla gomma.

In questi casi è possibile fare a meno di un medico? No! Quasi sempre, il pus si forma nella cavità orale in questo momento, e questo, sai, per una donna incinta e il suo bambino sono carichi di conseguenze indesiderabili.

Quando è meglio rimuoverlo

Quindi, tutto è chiaro con il trattamento, ma quando è possibile rimuovere i denti in una "posizione interessante" senza gravi danni alla salute? I medici affermano che il tempo ottimale va dalle 13 alle 32 settimane. Cioè, nel 1 ° trimestre, tutte le manipolazioni con i denti sono indesiderabili. Se un'unità dentale viene rimossa in questo momento, potrebbe esserci un aborto spontaneo.

E nelle ultime settimane del 3 ° trimestre, è possibile la nascita prematura. Ora puoi trarre delle conclusioni. Se è necessario liberarsi di un dente cariato nelle prime fasi della gravidanza, dovresti assolutamente dirlo al dentista. Sceglierà un modo delicato di eseguire la procedura. E questo riguarda di più l'anestesia..

Molto spesso per la mamma in una "posizione interessante" usano:

In ogni caso, il dentista deve tenere conto non solo del periodo di gravidanza, ma anche delle condizioni generali della madre. Se sei allergico a qualche farmaco, devi dirlo a uno specialista.

Penso che un medico competente spiegherà a una donna che è meglio anestetizzare la cavità orale e sbarazzarsi del problema piuttosto che portarlo alla pulpite. Ed è una strada diretta per la sepsi, che è già pericolosa per mamma e bambino.

Cosa fare con la figura otto?

L'argomento del mal di denti durante la gravidanza non può essere completo se non si discute della questione della rimozione di un dente del giudizio. Tali dottori sono chiamati otto. Devo dire subito che gli esperti raccomandano vivamente di rimandare la soluzione a questo problema il più possibile in tempo.

La cosa è nel dolore della procedura di rimozione. Spesso viene eseguito in anestesia generale. Ma questo se non c'è gravidanza, e nella "posizione interessante" è vietata l'anestesia. Se consulti uno specialista esperto in una buona clinica, il medico può eseguire una radiografia usando una radiografia.

Questo dispositivo è praticamente sicuro per il bambino. Ma il dentista determinerà la posizione della figura otto, in particolare l'intreccio delle radici e altre caratteristiche strutturali dell'unità. Meglio rimuovere la figura otto nel secondo trimestre.

Ma in ogni caso, una donna dopo la procedura sperimenta spesso quanto segue:

  • dolore intenso;
  • guarigione di ferite lunghe;
  • aumento della temperatura.

È chiaro che i sintomi non sono piacevoli. Pertanto, devono essere preparati e, se possibile, in qualche modo ridotti. Ne parleremo di più.

Procedure dopo la rimozione

Una domanda importante che per qualche motivo non viene posta tutte le volte che vorremmo è cosa fare dopo l'estrazione del dente? Tutto dipende dalle manipolazioni del medico.

In un caso difficile, tutto accade come segue:

  • il foro dopo l'estrazione del dente viene trattato con un composto speciale, progettato per disinfettare e anestetizzare il luogo;
  • la gomma è ordinatamente posizionata sul foro e cucita, utilizzare fili che non devono essere rimossi, si dissolveranno.

Se questa è una soluzione semplice al problema, si forma un buco, che deve essere autorizzato a guarire. I medici non raccomandano di essere coinvolti nel risciacquo; possono lavare un coagulo di sangue. Ed è la base per la crescita di nuovi tessuti nell'area interessata.

A volte è problematico rimuovere il dente superiore, che si trova sotto il seno mascellare. Se il dente fa male per molto tempo, molto probabilmente il tessuto osseo è danneggiato, a volte marcisce. Si scopre che con l'estrazione del dente, si apre un'entrata diretta dalla cavità orale nel seno mascellare.

Questo è molto pericoloso, perché nel seno gli avanzi possono entrare nel cibo. Spesso è richiesta un'operazione di impianto. E questo è un altro argomento a favore di un trattamento dentale in tempo. Abbiamo già discusso i migliori termini per la rimozione durante la gravidanza..

Cosa si può fare?

Riassumiamo ora alcuni dei risultati. Siamo d'accordo sul fatto che i denti siano trattati al meglio in tempo. Se questo si è verificato durante la gravidanza, lascia che sia il secondo trimestre.

Per la prevenzione facciamo questo:

  • mangiare cibi sani, equilibrati, ricchi di calcio;
  • mangiare meno dolce;
  • lavarsi i denti due volte al giorno;
  • sciacquare la bocca dopo aver mangiato.

Non guardare il prezzo: acquista solo dentifrici e risciacqui di alta qualità. Ma ciò che una donna non dovrebbe dimenticare è la sua bellezza. Laser liquido - lo strumento di depilazione aiuterà con questo.

Nessun dolore e dolore, massima efficienza, effetto della depilazione laser: non sono tutti i vantaggi del prodotto. Recensioni di coloro che già utilizzano un laser liquido, il più positivo.

Il dolore più terribile è il mal di denti. Immagina che verrà da te in una "posizione interessante"! Ora sai come comportarti in questo caso.

Dillo ai tuoi amici sui social network. Saranno interessati. Iscriviti al blog, discuteremo di altri problemi associati alla gravidanza. Ciao!

Cordiali saluti, Tatyana Chudutova, madre di tre meravigliosi bambini!

È possibile rimuovere i denti durante la gravidanza??

Ogni donna che sta pianificando una gravidanza dovrebbe visitare un dentista e, se necessario, trattare o rimuovere i denti malati. Ma ci sono ancora situazioni in cui è richiesta l'estrazione del dente. In tali circostanze, la futura mamma può iniziare a preoccuparsi: se questa operazione avrà un effetto negativo sul bambino che sta crescendo dentro di lei. In questo articolo, esamineremo perché le donne in gravidanza hanno spesso malattie dentali, in quali casi è urgente rimuovere un dente malato, come farlo in sicurezza e quali misure preventive una donna incinta può prendere in modo che non debba rimuovere un dente.

Perché i problemi di gravidanza peggiorano durante la gravidanza?

Spesso ci sono casi in cui una donna si stava preparando per l'imminente gravidanza, in precedenza era stata visitata da un dentista e aveva curato i suoi denti malati. E mentre il bambino sta sopportando, i denti iniziano a infiammarsi e ferirsi, il che, a sua volta, può portare alla necessità di estrazione dei denti. Perché sta succedendo? Gli studi condotti per un lungo periodo di tempo hanno dimostrato che si verificano cambiamenti ormonali nel corpo di una donna in attesa di un bambino, l'immunità diminuisce e si verifica una carenza di calcio. Tutti questi fattori aumentano la probabilità di carie e / o infiammazione dei denti. Una diminuzione dell'immunità durante la gravidanza aumenta la patogenicità della microflora della cavità orale e questo moltiplica la probabilità che la carie e / o l'infiammazione si diffondano ai denti vicini. Se durante la gravidanza si è verificata un'infiammazione acuta dei denti, l'estrazione dei denti potrebbe essere l'unica via d'uscita da questa situazione..

Quando è necessaria l'estrazione del dente?

Rimuovere i denti durante la gravidanza è possibile solo come ultima risorsa, quando la chirurgia non può essere rimandata a una data successiva. Elenchiamo le indicazioni mediche con cui i denti vengono rimossi in qualsiasi periodo di "posizione interessante":

  • mal di denti acuto persistente;
  • lesioni ai denti o alla mascella;
  • la comparsa di neoplasie maligne o cisti dei denti;
  • infiammazione del nervo o diffusione del processo infiammatorio nella cavità orale.

In tutte queste situazioni, rimuovere un dente è meno pericoloso per la salute di una donna e del suo bambino rispetto a lasciare il paziente in posizione.

Come rimuovere in sicurezza un dente durante la gravidanza

Se non è possibile evitare l'estrazione del dente, questo dovrebbe essere fatto nel modo più sicuro possibile per la salute della donna e del suo bambino. E la donna incinta stessa dovrebbe prima di tutto preoccuparsi di questo. Per fare ciò, consultare il proprio dentista per sapere quali farmaci vengono utilizzati per l'anestesia locale in questa clinica e se il loro uso è consentito durante la gravidanza. Esistono moderni anestetici locali che possono essere utilizzati durante la gravidanza, poiché non entrano nel flusso sanguigno e, di conseguenza, nel bambino. Vale anche la pena discutere con un ginecologo la sicurezza dell'uso di antidolorifici. L'anestesia generale è vietata, poiché ciò può causare carenza di ossigeno in un bambino.

Prima dell'estrazione del dente, viene sempre eseguita una radiografia della cavità orale. Ciò è necessario per evitare complicazioni impreviste durante l'intervento chirurgico. Una donna che trasporta un bambino non è autorizzata a fare radiografia. Cosa fare in questo caso? Nelle grandi cliniche odontoiatriche o nei centri diagnostici è presente un dispositivo radiovisiografico. Questo è un dispositivo elettronico con il quale è possibile visualizzare un'immagine a raggi X dei denti in tempo reale sul monitor di un computer. La radiazione ricevuta da una donna dopo l'esame su un visiografo è molte volte inferiore rispetto a dopo la radiografia. Inoltre, quando si supera lo studio, viene messo uno speciale grembiule protettivo sulla donna incinta, che protegge gli organi interni della donna e del suo bambino dalle radiazioni.

Quanto tempo possono essere rimossi i denti?

Se la situazione è critica, la donna viene rimossa il dente, indipendentemente dalla durata della sua gravidanza. Ma se sei incinta in una fase precoce e puoi aspettare un po ', allora è meglio eseguire l'operazione da 18 a 32-35 settimane di gravidanza. I ginecologi spiegano questa raccomandazione in questo modo: prima di 18 settimane, si formano gli organi interni del bambino, la placenta non si è ancora completamente formata e l'uso di qualsiasi farmaco, lo stress dovuto all'intervento chirurgico può influire negativamente sulla salute del bambino. Nel caso dell'estrazione del dente nelle fasi successive, l'eccitazione eccessiva durante l'operazione può provocare contrazioni e persino parto prematuro. Pertanto, se la situazione lo consente, è meglio rimuovere il dente nel tempo specificato o dopo il parto.

Misure preventive per prevenire le malattie dentali

Per ridurre il rischio di malattie dentali durante la gravidanza, bisogna ricordare di prestare la dovuta attenzione all'igiene orale.

  • Lavarsi i denti due volte al giorno: mattina e sera.
  • Si consiglia di alternare il dentifricio ad alto contenuto di calcio e fluoro con una pasta contenente componenti naturali: menta, olivello spinoso, salvia, camomilla, calendula.
  • Dopo aver lavato i denti, è necessario "filo interdentale" il filo interdentale tra i denti.

Per evitare la necessità di estrarre i denti durante la gravidanza, una donna dovrebbe assumere un complesso vitaminico-minerale contenente calcio e vitamina D3 per tutto il periodo. È anche importante mangiare correttamente in modo che il corpo riceva tutte le sostanze necessarie.

Spero che questo articolo ti abbia aiutato a trovare la risposta alla domanda: "Le donne incinte possono rimuovere i denti?" E se il dentista si offre di rimuovere il dente, devi prima consultare il ginecologo e prendere una decisione equilibrata su questo problema..

La madre calma è un bambino felice: ecco perché è necessario rimuovere un dente del giudizio durante la gravidanza

I dentisti attribuiscono l'estrazione del dente del giudizio a complesse procedure chirurgiche che richiedono un lungo periodo di recupero.

Se viene dato aiuto a una paziente incinta, il medico deve affrontare una serie di ulteriori difficoltà.

Sono collegati al fatto che deve assumersi la responsabilità non solo della condizione della donna, ma anche della condizione del suo bambino non ancora nato. Il fatto è che la gravidanza è una controindicazione all'uso di molti farmaci, di solito prescritti dai dentisti dopo aver rimosso un dente del giudizio.

Indicazioni per la rimozione di un dente del giudizio durante la gravidanza e l'allattamento

Nell'odontoiatria moderna, né la gravidanza né l'allattamento sono considerati una controindicazione assoluta all'estrazione del dente, ma il medico decide se l'intervento chirurgico è necessario sulla base del quadro clinico generale. Il dentista deve spesso consultare un ginecologo che conduce la gravidanza del paziente.

È importante valutare correttamente i rischi, poiché l'estrazione del dente e il successivo periodo di recupero sono un carico indesiderato per il corpo di una donna incinta o in allattamento.

Foto 1. Un dentista qualificato rimuove un dente del giudizio da una donna incinta solo in anestesia locale.

Il medico prescrive un'operazione se:

  • c'è una frattura complessa del dente, che porta a una violazione dell'integrità dei tessuti posteriori;
  • il processo infiammatorio ha raggiunto la radice e i nervi del dente;
  • il dente viene distrutto e la carie si verifica al di sotto del livello della gomma (si è formato un flusso);
  • una massa benigna si forma sul dente (cisti);
  • il paziente soffre di una grave sindrome del dolore che non può essere fermata risparmiando anestetici.

Attenzione! Per ottenere il quadro completo, il medico prescrive al paziente una radiografia del dente. Vale la pena notare che questa procedura è completamente sicura per il feto, se eseguita su un dispositivo moderno.

Chirurgia precoce

Nel primo trimestre di gravidanza, le complicazioni da un intervento chirurgico da parte di una donna sono quasi inevitabili. Un danno significativo sarà fatto alla salute del feto.

È durante questo periodo che ha luogo la formazione dei principali organi e sistemi del bambino.

Uno specialista competente cercherà in tutti i modi di stabilizzare le condizioni del paziente e rallentare lo sviluppo del processo infiammatorio al fine di ritardare l'operazione per rimuovere il dente del giudizio fino al secondo trimestre.

Importante! I problemi dentali nelle donne in gravidanza non sono rari, perché il corpo della gestante spende attivamente le sue riserve, dirigendo le forze allo sviluppo degli organi e dei tessuti del bambino. A volte questo porta ad una carenza di minerali (in particolare calcio), che provoca infiammazione nella cavità orale.

Chirurgia nel secondo e terzo trimestre di donne in gravidanza

La rimozione di un dente del giudizio nelle donne in gravidanza nel secondo e terzo trimestre ha le sue caratteristiche.

Secondo trimestre

I medici considerano il secondo trimestre il periodo più sicuro per la rimozione di un dente del giudizio.

  • Per rimuovere i denti durante la gravidanza, i dentisti utilizzano antidolorifici speciali che non contengono sostanze che possono penetrare nella barriera placentare..
  • L'anestesia generale è strettamente controindicata.
  • Per la riabilitazione dopo l'intervento chirurgico, al paziente verranno prescritti farmaci antinfiammatori e curativi, selezionati tenendo conto delle sue condizioni. Un dentista competente consulterà sicuramente i preparativi con un ginecologo e un terapista.

Riferimento! Entro la 16a settimana, il complesso processo di formazione dei sistemi di base di un piccolo organismo è completato e la placenta può già svolgere la sua funzione principale, proteggendo il feto dagli effetti avversi dei farmaci anestetici.

Terzo trimestre

La chirurgia nelle fasi successive della gravidanza è altamente indesiderabile.

Nel terzo trimestre, il corpo della futura mamma si sta attivamente preparando per la nascita imminente e lo stress fisico ed emotivo causato dalle procedure dentali può provocare una nascita prematura.

Se è possibile rallentare i processi distruttivi nella cavità orale, il dentista prescriverà gel antidolorifici locali al paziente e raccomanderà un intervento chirurgico dopo la nascita del bambino.

Rimozione dell'allattamento al seno

Se è meglio attendere un periodo condizionatamente sicuro per rimuovere un dente del giudizio durante la gravidanza, quindi durante un periodo di allattamento (allattamento), non è necessario ritardare una visita dal medico.

  • Per alleviare il dolore, i medici usano farmaci che vengono rimossi dal latte materno entro poche ore. Il dentista comunicherà in precedenza al paziente le caratteristiche dell'anestetico utilizzato in modo che pre-esprima il latte per nutrire il bambino nel periodo postoperatorio.
  • Il medico selezionerà i farmaci appropriati necessari per una guarigione efficace e non passerà nel latte materno per il paziente dopo una discussione con il terapeuta.
  • Se, dopo la rimozione, si verifica una complicazione e il paziente necessita di un ciclo di trattamento antibiotico, il medico segnalerà la necessità di trasferire temporaneamente il bambino all'alimentazione artificiale, come anche piccole dosi di antibiotici nel latte materno causeranno un grave disturbo del tratto digestivo nel bambino.

Fasi operative

Dopo che il medico ha raccolto la storia del paziente (malattie collaterali, possibili reazioni allergiche) e studiato una radiografia della sezione gengivale interessata, procede alla chirurgia.

  1. Innanzitutto, il medico esegue l'anestesia e attende da 5 a 10 minuti quando il farmaco inizia ad agire.
  2. Il chirurgo utilizza uno strumento speciale che separa la gomma dal dente in modo da non ferire inutilmente i tessuti molli.
  3. Inoltre, posiziona una pinza sulla parte superiore del dente e lo allenta per distruggere i legamenti che fissano il dente all'osso.
  4. Se il dente non può essere estratto dalle gengive con un semplice allentamento, il medico deve tagliare la gomma o schiacciare il dente per estrarlo in parti.
  5. Quindi il dente e tutti i suoi frammenti vengono estratti dal foro.
  6. Il medico tratta il pozzo con un antisettico, inserisce un agente antinfiammatorio e, in caso di rimozione complessa, sutura la gomma.

Recupero dopo l'intervento chirurgico

Prima di tutto, è necessario seguire tutte le raccomandazioni del dentista che ha eseguito l'operazione e, se lo ha ritenuto necessario, non rifiutare di assumere farmaci.

Inoltre, il paziente ascolterà suggerimenti standard:

  • al momento della guarigione, rifiuta cibi troppo duri, piccanti e grassi;
  • masticare il cibo senza caricare il lato su cui si trova il foro;
  • non fare un bagno caldo, non andare a bagni e saune;
  • non usare impacchi caldi;
  • evitare l'attività fisica;
  • igiene nella cavità orale con particolare cura.

Video utile

Nel video qui sotto puoi vedere perché la rimozione del dente del giudizio durante la gravidanza viene eseguita solo se ci sono indicazioni rigorose..

La gravidanza non è una controindicazione alla rimozione di un dente del giudizio

Nonostante i rischi, il periodo di gravidanza o l'allattamento non è un motivo per sopportare un forte mal di denti e innescare problemi dentali. In alcuni casi, il rifiuto del trattamento può danneggiare il feto o il neonato molto più di un'operazione eseguita da uno specialista. È importante ricordare che ogni caso è unico e solo un dentista qualificato può decidere oggettivamente se rimuoverlo o rimandarlo..

È possibile rimuovere i denti durante la gravidanza??

Donne in gravidanza - una categoria speciale di pazienti all'appuntamento dal dentista.

Dopotutto, il corpo della futura madre subisce una completa ristrutturazione ormonale. Di conseguenza, aumenta il rischio di varie malattie..

La carenza di calcio che si verifica durante la gravidanza è irta di carie. Nelle carie cavità si trova lo Staphylococcus aureus, che con un alto grado di probabilità può causare seri problemi al neonato e alla madre. Un corpo sano sopprime con successo lo sviluppo di microbi, ma la gravidanza e il parto riducono notevolmente l'immunità di una donna e i focolai di infezione nella bocca diventano fonti pericolose di batteri patogeni.

Durante la gravidanza, aumenta la patogenicità della flora orale e, di conseguenza, aumenta l'intensità e la prevalenza della carie dentale e delle malattie parodontali durante la gravidanza. Ciò è confermato da numerosi studi per un lungo periodo di tempo..

Per quanto riguarda l'estrazione dei denti, durante la gravidanza viene eseguita esclusivamente per motivi di emergenza, cioè con dolore acuto - flusso, infiammazione purulenta.

Ma tutta la rimozione pianificata viene eseguita meglio nella fase di preparazione alla gravidanza..

Salute dentale durante la gravidanza

Le donne in gravidanza rappresentano un gruppo speciale di pazienti all'appuntamento dal dentista. La ragione di ciò sono i cambiamenti nel corpo della futura mamma che si verificano durante questo meraviglioso periodo della sua vita. Alcuni dei disturbi naturali sono causati da cambiamenti ormonali e dal carico che il corpo porta durante la gravidanza.

Tutto ciò influisce sulla dentatura. La possibilità di sviluppare varie malattie della cavità orale aumenta. Durante la gravidanza, una donna ha una carenza di calcio, specialmente se sta per diventare madre per la prima volta. Pertanto, esiste una probabilità di carie o esacerbazione dei denti e talvolta la comparsa di difetti cervicali dei tessuti dei denti duri.

La gravidanza non è una controindicazione all'intervento dentale, in particolare il trattamento dentale durante la gravidanza non è proibito..

Ma va ricordato che nei primi tre mesi c'è il maggior rischio di effetti avversi delle procedure dentali, poiché durante questo periodo vengono posati i tessuti e gli organi del bambino. Inoltre, le procedure dentali non dovrebbero essere pianificate per l'ultimo mese di gravidanza a causa del fatto che è caratterizzato da un aumento della frequenza delle complicanze del suo decorso..

Se non riesci a risolvere in anticipo i problemi con i denti, allora dovresti assolutamente andare dal dentista.

In questo caso, alcune sfumature devono essere prese in considerazione..

    Una donna incinta non è raccomandata per fare una radiografia. Se devi scattare una foto di un dente, puoi prenderlo con una radiovisiografia, questo dispositivo ha una radiazione minima (molto più bassa di una macchina a raggi X). Il trattamento e l'estrazione dei denti durante la gravidanza devono essere eseguiti in modo assolutamente indolore, il che fornirà l'anestesia dentale locale usando farmaci adeguati e, se necessario, supporto psicoterapico. L'effetto biologico degli anestetici locali sul feto è molto lieve. L'anestesia generale durante il trattamento è inaccettabile. Per quanto riguarda le peculiarità della terapia farmacologica per le donne in gravidanza, è importante ricordare che la prescrizione dei farmaci deve essere rigorosamente giustificata, nonché somministrata, tenendo conto della durata del trattamento e della durata della gravidanza. È meglio se i farmaci sono prescritti sulla base di una consultazione con il dentista, il terapista e il ginecologo.

Le donne in gravidanza possono rimuovere i denti

È possibile per le donne in gravidanza rimuovere i denti, purtroppo, una domanda piuttosto urgente tra le future mamme.

La gravidanza è un periodo in cui il corpo di una donna è particolarmente vulnerabile e molto spesso si verifica una violazione del metabolismo del calcio e, di conseguenza, lo smalto dei denti viene distrutto e compaiono indicazioni urgenti per il trattamento terapeutico e talvolta per l'estrazione del dente.

Certo, andare dal dentista è uno stress grave, che aggrava solo lo stato di gravidanza. E non c'è nulla di utile nel processo di trattamento e di estrazione del dente durante il portamento di un bambino - no. Ma anche peggio - dolore costante, che influenza negativamente le condizioni generali della futura mamma, e attraverso di lei - e le condizioni del bambino in crescita.

Un fattore negativo è la presenza di un focus costante di infezione, che è una lesione cariosa, perché se hai una scelta tra se rimuovere un dente cattivo o sopportare il dolore, i dentisti consigliano di trattare o rimuovere i denti, indipendentemente dalle loro condizioni, e concentrandosi esclusivamente sulle indicazioni per l'odontoiatria trattamento.

Ora ci sono tecnologie e farmaci che sono adatti per il trattamento delle donne in gravidanza, e anche l'anestesia non porterà alcun danno al bambino.

Per alleviare il dolore, i dentisti usano farmaci che non hanno la capacità di penetrare nella barriera placentare, ma agiscono esclusivamente sul corpo femminile. Ginecologi - gli ostetrici sono più cauti sulla questione se le donne in gravidanza possano rimuovere i denti. Raccomandano il trattamento dopo diciotto settimane, quando la placenta è già formata e protegge in modo affidabile il bambino in crescita, e fino a trentadue-trentacinque settimane, credendo che in un secondo momento, lo stress eccessivo può diventare un fattore che provoca la nascita prematura.

Ma tali restrizioni, ovviamente, non si applicano ai casi in cui la situazione non è troppo grave e c'è una reale opportunità di posticipare il trattamento. Se una donna è tormentata da un forte dolore quasi ogni notte, o un dente del giudizio esplode in lei, la cui crescita è accompagnata dallo sviluppo di pericoronite, quindi rimuovere i denti il ​​più presto possibile.

Prevenzione delle complicanze dopo l'estrazione del dente

Al fine di prevenire possibili complicazioni, il chirurgo deve rispettare alcune regole:

    L'estrazione del dente deve essere effettuata previa consultazione con un ostetrico-ginecologo. Non creare situazioni stressanti prima e durante l'intervento (breve attesa, mancanza di dolore, manipolazioni rapide). Non dirigere una paziente incinta ai raggi X. Utilizzare anestetici locali con una concentrazione minima di vasocostrittori. Dopo la rimozione, prescrivere solo farmaci a bassa tossicità dopo aver consultato il medico.

Per una rapida guarigione, il dentista non raccomanda a una donna di sciacquarsi la bocca. Dopo l'estrazione, evitare l'esposizione al pozzo. Sarà possibile mangiare cibo solo dopo 3 ore dal momento dell'estrazione del dente.

Lo specialista consiglierà i medicinali necessari dopo l'estrazione:

antidolorifici.
Molto spesso è il paracetamolo. La dose di una singola dose non deve superare 0,5 grammi del farmaco. Puoi bere il farmaco fino a 4 volte durante il giorno dopo un pasto. È consentito un massimo di 4 grammi di paracetamolo al giorno..

Farmaci antibatterici.
Il più sicuro per le donne in gravidanza è Amoxiclav. La dose giornaliera media è di 375 mg con un intervallo di 8 ore 3 volte al giorno o 625 mg 3 volte al giorno. Dopo aver eseguito l'estrazione, è vietato riscaldare la superficie ferita.

Prevenzione delle malattie dentali durante la gravidanza

Affinché non sia necessario sottoporsi a una spiacevole procedura di estrazione dei denti e preoccuparsi delle possibili conseguenze e dell'impatto sul corso della gravidanza, cerca di stare attento a mantenere la bocca in uno stato sano per tutto il periodo.

Ci sono una serie di utili raccomandazioni dei dentisti che aiutano a evitare qualsiasi problema con i denti nel periodo più cruciale della vita di una donna - mentre trasporta un bambino.

    Lavati i denti ogni giorno al mattino e alla sera. Non dimenticare di pulire la superficie delle guance e della lingua, dove si accumulano anche i microbi patogeni. Usa il filo interdentale per pulire più efficacemente lo spazio interdentale dai detriti alimentari, specialmente duro e fibroso. Scegli paste di alta qualità con l'aggiunta di fluoro e calcio, nonché con utili additivi naturali: propoli, salvia, menta. Non ignorare le raccomandazioni del ginecologo e terapeuta sull'assunzione di complessi vitaminico-minerali per le donne in gravidanza, che compensano la mancanza di sostanze nel corpo e proteggono i denti dalla perdita di calcio. Mangia bene, mangia frutta fresca, verdura, latticini.

Se stai pianificando una gravidanza, questo è il momento migliore per preparare completamente il corpo per il duro lavoro - sopportare il feto.

Compreso prendersi cura dei denti: curare tutte le lesioni cariose fino alle più piccole fessure, saturare il corpo con tutti gli oligoelementi necessari attraverso uno stile di vita sano e una corretta alimentazione. E quindi non dovrai mai affrontare la necessità di visitare il dentista durante la gravidanza, tranne per un esame di routine.

È possibile rimuovere i denti per le donne in gravidanza: pro e contro

Le persone dicono che ogni gravidanza porta via un dente da una donna. E la realtà dimostra che alcuni hanno anche due, tre o più denti. I medici consigliano, se è prevista la gravidanza, di effettuare un trattamento dentale prima del concepimento. Ma non puoi prevedere tutto. E la gravidanza è una condizione in cui, indipendentemente da quanto assumi vitamine e minerali, indipendentemente da come controlli la tua salute, puoi comunque ottenere la carie.

E spesso si trasforma rapidamente in pulpite, con dolori insopportabili e una guancia gonfia. La ragione di ciò è la ridotta immunità, i cambiamenti ormonali, i cambiamenti nei processi metabolici nel corpo. In ogni caso, il problema dei denti malati deve essere risolto, soprattutto perché durante la gravidanza non può essere preso nemmeno un forte antidolorifico - questo danneggerà il bambino.

Cosa fare? È possibile rimuovere i denti durante la gravidanza, ciò che lo minaccia e, se non c'è altra via d'uscita, come prepararsi adeguatamente per la procedura - di seguito.

Perché non è consigliabile rimuovere i denti per le donne in gravidanza

Ci sono tre ragioni principali per cui i medici sconsigliano vivamente di estrarre i denti durante la gravidanza, specialmente nel suo primo trimestre.

  1. Esposizione al farmaco. L'estrazione del dente viene sempre eseguita in anestesia - e questo è il principale ostacolo. L'anestesia in gravidanza è controindicata, ad eccezione di casi molto urgenti.
  2. Irradiazione a raggi X. Di solito, prima di rimuovere un dente, viene scattata una fotografia della dentatura per stabilire come si trovano le radici del dente, se ci sono cisti o altre complicazioni. Le donne in posizione non dovrebbero avere una radiografia. Cioè, il medico dovrà agire in modo casuale.
  3. Stress emotivo. Le donne sono intrinsecamente molto sospettose e sensibili, soprattutto se indossate sotto il cuore del bambino. Un viaggio dal dentista, soprattutto se è noto che è in atto un'estrazione del dente, può causare un vortice di emozioni indesiderate. La forte ansia della futura madre danneggia gravemente il bambino - fino all'inizio prematuro del travaglio o alla minaccia di aborto spontaneo.

Anche il periodo postoperatorio non è sicuro: poiché durante la gravidanza la composizione del sangue cambia, molte donne hanno ridotto l'emoglobina e una scarsa coagulazione, c'è il rischio di sanguinamento. Anche i dolori ti daranno fastidio per un po 'di tempo - ma non puoi bere una buona medicina, puoi solo risparmiare mezzi improvvisati.

E se improvvisamente un'infezione penetra nella ferita e inizia l'infiammazione (il che è del tutto possibile, poiché l'immunità è ridotta durante il periodo di trasporto del bambino), non c'è modo di essere trattati con antibiotici senza danni al bambino.

Ma: per tutte e tre le ragioni ci sono confutazioni. La situazione potrebbe essere tale che la rimozione sarà la soluzione migliore..

Perché dovresti accettare l'estrazione del dente

Il fatto che qualsiasi intervento chirurgico sia stress per il corpo non nega un singolo medico. E durante la gravidanza, lo stress è doppiamente. D'altra parte, i dolori lancinanti che impediscono il sonno durante la notte, in particolare le infezioni nella cavità orale, possono causare un bambino molto più danno dell'estrazione del dente.

Esistono moderni farmaci anestetici che possono essere utilizzati dalle donne nella posizione: non entrano direttamente nel flusso sanguigno, ma influenzano solo i tessuti molli delle gengive e le radici dei denti. Cioè, non attraversano la placenta per il bambino e non possono fargli del male. Ma un'infezione può diffondersi attraverso i denti infetti in tutto il corpo.

Per quanto riguarda i raggi X, non è sempre necessario farlo. Se non puoi fare a meno di una foto, vengono utilizzati una radiovisiografia e uno speciale mantello protettivo per la donna incinta, che copre il petto, l'addome e i fianchi. Questo dispositivo consente di ottenere un'immagine chiara delle condizioni dei denti, ma allo stesso tempo la sua radiazione è più volte innocua per i raggi X.

Forse il problema più grande è il dolore. Dovranno essere rimossi con un normale panadolo o paracetamolo, e quindi in un dosaggio rigoroso con il permesso di un medico. È meglio non sperimentare rimedi popolari. In una donna in posizione, anche con una ricetta collaudata, può verificarsi la reazione più inaspettata. Ma puoi sciacquarti la bocca con soda o salvia e usare gel con un effetto di congelamento locale, ad esempio il gel kamistad. Anche la lubrificazione delle gengive con una soluzione di lidocaina non è vietata..

Durante la gravidanza, i denti possono essere trattati e estratti possono e dovrebbero essere, non ci sono controindicazioni dirette a questo..

Molte donne sono state costrette a rimuovere i denti durante la gravidanza o l'allattamento. E, di regola, con un atteggiamento positivo e seguendo le raccomandazioni del medico, non è successo niente di brutto, il bambino è nato in modo sicuro ed è nato.

L'unica cosa su cui insistono tutti i medici senza eccezioni è: se, tuttavia, è stata presa la decisione di rimuovere il dente, è meglio eseguire le operazioni. Nel secondo trimestre di gravidanza, quando i principali sistemi e organi del bambino sono già deposti, e ancora abbastanza lontani dalla nascita, cioè dal 4 ° e 7 ° mese.

Up