logo

Gravidanza, parto, un cambiamento nel normale stile di vita associato alle cure e una maggiore responsabilità per il bambino possono causare depressione e disturbi del sonno. A volte i medicinali non possono essere eliminati, ma la maggior parte di essi è vietata durante l'allattamento. È possibile assumere la valeriana, una delle medicine più sicure, senza temere di danneggiare il bambino durante l'allattamento?

L'azione di Valerian

Il farmaco appartiene al gruppo di farmaci sedativi (sedativi). L'effetto si verifica lentamente, ma dura a lungo. Durante l'assunzione del farmaco, il sistema nervoso centrale è depresso, la frequenza cardiaca è rallentata, i vasi coronarici si dilatano, il che rende più facile addormentarsi. Va tenuto presente che la valeriana aumenta l'effetto di altri sonniferi e sedativi..

I principi attivi hanno un lieve effetto antispasmodico, che viene utilizzato per gli spasmi del tratto genito-urinario e del tratto gastrointestinale. La mucosa gastrica sotto l'influenza del farmaco migliora la funzione secretoria. Effetto coleretico ben espresso. L'estratto di valeriana è principalmente prescritto per condizioni depressive, insonnia, irritabilità nervosa.

Beneficio o danno?

Durante l'allattamento, Valerian può essere usato solo come prescritto da un medico. Se necessario, assumere sedativi è uno dei più sicuri. Una madre calma e riposata sarà in grado di prendersi più cura del suo bambino, ed essere in una condizione stressante può fare molto più male della medicina.

L'estratto di valeriana non solo riduce l'irritabilità e favorisce l'addormentarsi, ma riduce anche i crampi muscolari, ha un effetto benefico sul sistema digestivo. In questo caso, può sostituire medicinali più pericolosi..

Il danno ai bambini durante l'alimentazione naturale può verificarsi sotto forma di effetti collaterali. Eventuali controindicazioni devono essere considerate. Anche una piccola quantità del medicinale che viene fornito regolarmente con il latte materno può influire negativamente sulle condizioni del bambino..

Effetti collaterali

Durante l'allattamento, l'estratto di valeriana colpisce non solo il corpo della madre, ma anche il bambino. Possibili effetti collaterali possono verificarsi in entrambi:

  • ipersensibilità ai componenti del farmaco;
  • reazioni allergiche;
  • letargia;
  • depressione
  • riduzione delle prestazioni;
  • debolezza.

Su una nota! Fatti salvi i dosaggi e le precauzioni prescritti, gli effetti collaterali sono rari. Affinché il medico possa calcolare correttamente il regime posologico, è necessario avvisarlo dell'allattamento.

In che modo il farmaco influisce sul bambino?

L'effetto della valeriana su un bambino può essere variato. La reazione più attesa è che può causare un'allergia, espressa in forme lievi, con eruzione cutanea e prurito, naso che cola, tosse. Se la madre abusa del farmaco durante l'allattamento, il bambino può avere effetti collaterali caratteristici del farmaco.

L'effetto sedativo della valeriana può avere sia un effetto calmante che indurre il bambino ad aumentare l'eccitabilità nervosa. Entrambe le condizioni influenzano negativamente la salute e lo sviluppo del bambino. Nel primo caso, dorme continuamente, salta l'alimentazione, a causa della quale gli mancano i nutrienti. Nel secondo, al contrario, non dorme, mangia male, diventa lunatico, irritabile. Di conseguenza, lo sviluppo di un bambino fino a un anno viene inibito a causa di una perdita di interesse per ciò che sta accadendo intorno.

Possono svilupparsi disturbi del tratto digestivo. Con l'intolleranza all'estratto di valeriana in un bambino che si nutre in modo naturale, c'è spesso un aumento della formazione di gas, coliche, costipazione, diarrea e altri problemi intestinali.

Attenzione! In caso di effetti collaterali sul bambino, l'assunzione di estratto di valeriana deve essere immediatamente interrotta.

Posso bere valeriana durante l'allattamento?

Esposizione prolungata allo stress, i disturbi del sonno possono influenzare negativamente la produzione di latte, le condizioni emotive e fisiche di una donna che allatta. Durante l'allattamento, puoi prendere l'estratto di valeriana come indicato da uno specialista. È un farmaco sicuro, testato nel tempo che raramente causa effetti collaterali..

Controindicazioni per l'uso sono malattie renali, infiammazione del tratto gastrointestinale, disturbi mentali, ipertensione, intolleranza al fruttosio, lattosio, galattosio. Se una di queste condizioni si trova in un bambino, Valerian non può bere da una madre che allatta. Nella pratica dei bambini, il farmaco è approvato per l'uso da 3 o 12 anni (per diverse forme di farmaco).

Indicazioni per l'uso

Durante l'allattamento al seno di una donna, bere estratto di valeriana può essere prescritto contro:

  • emicrania;
  • distonia vegetovascolare;
  • disturbi del sonno;
  • stato nervoso;
  • malattie del sistema cardiovascolare (come adiuvante);
  • spasmi gastrointestinali.

Forme di rilascio e dosaggio di farmaci per l'epatite B

La valeriana è disponibile sotto forma di compresse, radice schiacciata in sacchetti (o alla rinfusa) per preparare il tè o un decotto, tintura di alcol. Per l'allattamento, si consiglia di utilizzare un modulo tablet. Quando si prepara un decotto o un tè con radice di valeriana, è possibile superare accidentalmente la concentrazione del principio attivo e in compresse viene rigorosamente misurato (20 mg). La tintura di alcol è controindicata per l'uso durante l'allattamento a causa del contenuto di alcol.

L'annotazione prescrive l'uso di 1-2 compresse 3 volte al giorno dopo i pasti. È consentito aumentare la dose durante la prescrizione di un medico. La durata del trattamento è di 2-4 settimane, sono possibili cicli ripetuti. Durante l'allattamento, solo uno specialista può scegliere il dosaggio giusto, di solito viene prescritta 1 compressa 2-3 volte al giorno. La durata della somministrazione durante l'allattamento non deve superare i 7-10 giorni.

Caratteristiche di ammissione con HB - raccomandazioni importanti

Per evitare possibili effetti collaterali sul corpo del bambino, una donna durante l'allattamento durante l'assunzione di valeriana dovrebbe seguire le seguenti raccomandazioni:

  • Il farmaco, il dosaggio, il regime e la durata del trattamento sono prescritti solo da un medico.
  • La consultazione con un pediatra identificherà possibili controindicazioni nel bambino.
  • La valeriana deve essere annullata al raggiungimento del risultato desiderato o prima come indicato da uno specialista..
  • Tieni traccia dei cambiamenti nel benessere del bambino.
  • Se si verifica una reazione negativa da parte del corpo del bambino, il farmaco deve essere immediatamente sospeso.

Cosa può essere sostituito?

Nonostante il fatto che l'estratto di valeriana sia considerato innocuo se usato durante l'alimentazione naturale, ci sono situazioni in cui è controindicato o causa intolleranza individuale. Quindi puoi chiedere al tuo medico di scegliere un altro farmaco.

Altri medicinali sicuri e accettabili includono:

  • La glicina è un aminoacido essenziale necessario per il funzionamento del corpo umano. Il farmaco ha un effetto terapeutico solo con una mancanza di sostanza.
  • Motherwort è una medicina di erbe. Come la valeriana, è consentito l'uso durante l'allattamento sotto forma di infusi d'acqua, tè, compresse. È prescritto per tachicardia, ipertensione, nevrosi.
  • A volte un medico può prescrivere tenoten. L'annotazione afferma che l'effetto del farmaco sull'allattamento al seno non è stato studiato. Per evitare effetti collaterali, puoi provare a prendere un dosaggio per bambini. In ogni caso, è necessaria un'ulteriore consultazione con il pediatra..
  • Infusi di erbe medicinali - camomilla, aneto, finocchio e altri. La scelta deve essere effettuata dal medico, nonché prescrivere il programma e la durata del ricovero. La concentrazione del principio attivo nel brodo è difficile da calcolare, quindi è necessario usarli con cautela. Puoi bere tè confezionati a base di erbe consentite durante l'allattamento..

L'estratto di valeriana può essere assunto con l'allattamento come prescritto da un medico. Il rispetto del dosaggio prescritto e un attento monitoraggio delle condizioni del bambino eviteranno possibili conseguenze negative. Solo una madre sana fisicamente e psicologicamente può fornirgli le cure adeguate.

Valeriana per l'allattamento: è possibile bere durante l'allattamento?

La valeriana con GV è considerata un rimedio sicuro che ha un effetto sedativo sul corpo, calmando delicatamente. La medicina di erbe aiuta a far fronte per eliminare i disturbi del sonno e lo stato nervoso. Molte donne usano questo rimedio per affrontare l'insonnia, eliminare l'ansia e migliorare il loro umore. Ma le madri sono interessate a come la medicina agisce sul corpo, la valeriana può essere usata per l'allattamento e l'allattamento? Tratteremo questo problema in modo più dettagliato..

Valeriana d'azione

Molti esperti considerano il farmaco sicuro ed efficace, aiuta ad alleviare la tensione nervosa e inoltre elimina i problemi di addormentarsi, viene spesso utilizzato durante la gravidanza. Ma la valeriana è possibile con l'allattamento? Secondo gli esperti, una donna può usare un rimedio per normalizzare le sue condizioni, ma vale la pena ricordare che la valeriana è un farmaco sedativo e può manifestare effetti collaterali quando assunta. Si consiglia di usare il farmaco con cautela, poiché il componente principale penetra nel sangue e nel latte.

Indipendentemente dalla forma di rilascio del medicinale, è possibile notare l'effetto dell'assunzione solo dopo un determinato periodo di tempo. Lo strumento ha un effetto cumulativo, ma l'effetto dura più a lungo rispetto ad altri fondi. La mamma può notare che la sensazione di ansia è scomparsa e la pressione si è normalizzata. La valeriana aiuta a normalizzare la funzione cardiaca e dilata i vasi sanguigni.

Allattamento al seno valeriana

Dovrebbe essere esaminato in modo più dettagliato se la valeriana può essere assunta durante l'allattamento e quali effetti ha. Una donna che allatta al seno un bambino dovrebbe fare attenzione alle pillole, poiché sono di origine vegetale. Contengono sostanze come:

  • acidi valerianici;
  • polisaccaridi;
  • oli essenziali;
  • acidi organici.

Ogni compressa contiene una gamma completa di queste sostanze, grazie a ciò il prodotto ha un effetto sul corpo, eliminando lo stress e l'ansia. La valeriana durante l'allattamento calma il sistema nervoso centrale e aiuta anche ad espandere i vasi sanguigni, normalizzando così la pressione sanguigna. Questa azione aiuta a migliorare il sonno, nonché ad alleviare la tensione nervosa. L'azione delle pillole avviene 30-40 minuti dopo l'applicazione, se parliamo di gocce, hanno effetto dopo 20 minuti.

Il medicinale è di origine vegetale e sebbene sia completamente naturale, non deve essere usato senza osservare il dosaggio. Per questo motivo, la domanda deve essere: "È possibile bere valeriana su GV?" il medico curante dovrebbe pensare. Inoltre, il medico selezionerà il dosaggio appropriato..

L'effetto della valeriana su una donna

Abbiamo già parlato un po 'se la valeriana può essere bevuta durante l'allattamento, ora vale la pena descrivere l'effetto principale del farmaco sul corpo femminile. L'effetto calmante sarà evidente dopo un certo periodo di tempo, ma lo strumento stesso ha un effetto positivo sul corpo:

  • il sonno notturno è normale;
  • i sintomi dell'insonnia scompaiono;
  • la pressione diminuisce alla normalità;
  • le navi coronarie si espandono;
  • i sentimenti di ansia e stress sono ridotti;
  • gli spasmi vengono eliminati.

Se ci sono problemi con la nutrizione, il trattamento di una madre che allatta deve essere eseguito da un medico, indicando rigorosamente il dosaggio del farmaco e scegliendo il menu giusto. Vale la pena notare che lo stress e il mal di testa possono spesso essere la causa della malnutrizione e della disidratazione. Dovresti monitorare attentamente te stesso e non dimenticare di mangiare in tempo. Come medico, la valeriana viene solitamente prescritta sotto forma di compresse, ma a volte viene utilizzata un'infusione di questa pianta..

L'effetto del farmaco sul bambino

È possibile bere valeriana durante l'allattamento, ne abbiamo già discusso, e ora ti diremo se possono esserci conseguenze negative per il bambino se la madre inizia a prendere questo medicinale. Vale la pena notare che la presenza di possibili effetti collaterali non è stata annullata. Anche con un uso corretto, possono verificarsi tali problemi:

  • una reazione allergica in un bambino sotto forma di eruzione cutanea;
  • letargia e sonnolenza;
  • disturbi nel lavoro dello stomaco e dell'intestino;
  • stipsi;
  • colica intestinale;
  • disturbi del sonno;
  • forte sovraeccitazione del corpo.

Il medicinale influisce sul corpo del bambino, anche se la madre ha assunto il farmaco una volta. Per non causare problemi, latte e alimenti complementari devono essere somministrati al bambino in quantità maggiori, mentre è consigliabile utilizzare temporaneamente la miscela. Questo è anche un buon momento in cui puoi dare acqua al bambino in modo che le sostanze del farmaco non siano concentrate nel suo corpo.

Le allergie possono verificarsi anche dopo un singolo uso di valeriana. La salute dei bambini dovrebbe essere soprattutto, quindi, quando un'eruzione cutanea e un rossore compaiono sulla pelle, è necessario interrompere l'assunzione del prodotto.

Regole per prendere la valeriana

Quando una donna allatta al seno, una valeriana non farà del male a un neonato se, prima di usare il medicinale, una donna legge le istruzioni. Indica quando puoi bere il rimedio e quale può essere il corso del trattamento. Il dosaggio del medicinale deve essere selezionato dal medico, ma è anche possibile passare alla dose minima per non danneggiare il bambino. Una donna dovrebbe monitorare attentamente la reazione del bambino, se compaiono effetti collaterali, quindi interrompere immediatamente l'assunzione.

Quale forma di farmaco è preferita per l'epatite B?

Molte donne sono interessate a sapere se la valeriana può essere somministrata a madri che allattano un bambino, e anche quale forma di dosaggio è preferibile scegliere. In effetti, la domanda è molto rilevante, poiché si consiglia di utilizzare il farmaco per HB solo in compresse. Esistono altre forme di fondi di rilascio:

  • bustine di te;
  • tintura di alcol;
  • rizomi;
  • dragée;
  • compresse integrate con componenti.

I medici raccomandano vivamente di prestare attenzione alle compresse, poiché contengono un certo dosaggio della sostanza, che elimina virtualmente un sovradosaggio. È anche consentito applicare rizomi, ma devono essere usati con cautela e in conformità con tutte le regole.

Schemi per l'assunzione di valeriana

Di solito, il farmaco viene assunto secondo le istruzioni. Inoltre, la valeriana durante l'allattamento in compresse può essere prescritta da un medico, il medico sarà in grado di scegliere una dose efficace, ma allo stesso tempo sicura del farmaco. Secondo le raccomandazioni, il farmaco viene assunto due volte al giorno, una compressa.

Tuttavia, per escludere danni al bambino, è necessario iniziare con la dose minima, quindi è meglio non assumere più di una compressa al giorno. Il massimo giornaliero può assumere non più di 400 mg di sostanza, questa quantità è contenuta in due compresse. La ricezione dovrebbe essere effettuata un'ora dopo aver mangiato, bevendo molta acqua.

Durante la Guinea, il farmaco non dovrebbe essere usato a lungo, contiene non solo componenti sedativi, ma anche alcaloidi. Secondo le istruzioni, la valeriana viene assunta entro 1-2 mesi. Durante la gravidanza, generalmente non è raccomandato l'uso di un farmaco.

I rizomi possono essere usati per fare bagni rilassanti. Possono anche essere utili per l'aromaterapia, basta mettere un sacco di radici secche sotto il cuscino prima di coricarsi.

Overdose

Quando si utilizza l'estratto, il brodo o la tintura di valeriana durante l'allattamento, è importante osservare il dosaggio, altrimenti il ​​medicinale causerà sintomi collaterali:

  • attacchi di bruciore di stomaco;
  • abbassamento della pressione sanguigna;
  • nausea persistente;
  • mal di testa;
  • ridotta capacità di attenzione;
  • la frequenza cardiaca diminuisce;
  • si verifica il tremore della mano;
  • pupille dilatate;
  • agitazione o sonnolenza;
  • flatulenza.

Se compaiono segni di sovradosaggio, è necessario interrompere l'assunzione del farmaco o ridurne il dosaggio.

Metodi alternativi

Esistono altri farmaci che aiutano a combattere lo stress e il nervosismo. Prendi i farmaci dopo aver consultato un medico. "Persen" ben collaudato, nonché estratto di glicina ed erba madre. Vale la pena notare che Persen ha un effetto abbastanza forte, quindi puoi usarlo solo come indicato da uno specialista. L'uso di altri farmaci durante l'alimentazione di un bambino con latte materno è indesiderabile, in quanto possono causare danni al bambino.

Sebbene la valeriana non sia un farmaco pericoloso per madre e bambino, non dovresti comunque usare il farmaco senza consultare un medico.

Valeriana per le madri che allattano

Come bere valeriana durante l'allattamento

Devi assumere medicinali con l'allattamento al seno con estrema cautela, dal momento che, in una concentrazione o nell'altra, entrano nel latte materno, che può essere usato dai sedativi, che è il più innocuo per il corpo del bambino? Molti medici risponderanno a questa domanda che è la valeriana, un noto rimedio erboristico sedativo. È spesso raccomandata alle future mamme. Con il suo aiuto, molte madri cercano di calmare i bambini che sono entrati nella notte.

La valeriana durante la gravidanza è prescritta per i seguenti scopi: riduzione dell'ansia, tachicardia, miglioramento del sonno, in combinazione con farmaci per normalizzare la pressione sanguigna, eliminazione dell'ipertono uterina (la valeriana ha anche un pronunciato effetto antispasmodico).

La valeriana durante l'allattamento non è, ovviamente, un rimedio per l'insonnia. Forse, tutte le donne nate di recente sono pronte ad addormentarsi in qualsiasi condizione - dare solo un'opportunità. Dopotutto, i bambini piccoli sono molto faticosi. Un sedativo per le madri che allattano è necessario soprattutto per la depressione postpartum. Quando una donna viene lasciata sola con un bambino, con tutte le difficoltà della maternità. Qualcuno ritiene addirittura che un dosaggio moderato di valeriana per le madri che allattano sia un modo per mantenere un'atmosfera sana in famiglia. Potrebbe essere vero.

Quindi, in quali forme è disponibile questo sedativo a base di erbe? Si tratta di compresse, tintura (presa in gocce) ed erba secca, compresi i sacchetti filtro per la preparazione.

Come bere valeriana durante l'allattamento

Una donna può scegliere un modulo per l'ammissione da sola, senza nemmeno consultare un medico. L'erba è venduta in farmacia senza prescrizione medica e non è affatto costosa. Fino a 100 rubli.

Le compresse di valeriana durante l'allattamento sono forse la forma più conveniente da assumere. Non è necessario misurare le gocce, preparare l'infusione, tutto è estremamente semplice. Sì, e i gatti a causa dell'odore pronunciato della valeriana non saranno eccitati, se presenti, a casa. Secondo le istruzioni, è necessario assumere 1-2 compresse 3 volte al giorno. Il dosaggio può essere leggermente ridotto o aumentato se necessario..

La tintura di valeriana sull'alcool per le madri che allattano non è particolarmente raccomandata per ovvi motivi: il contenuto di una sostanza tossica nel farmaco. Se possibile, e probabilmente lo è, è meglio evitare le sue future mamme e coloro che allattano i bambini. Su quante gocce di valeriana possono essere bevute per ottenere un buon effetto sedativo, è meglio scoprire dopo che l'allattamento è completato. Di solito, 25 gocce sono raccomandate per gli adulti. Puoi diluirli in acqua per rendere più piacevole bere.

È possibile prendere la cura della valeriana sotto forma di un decotto? Sì, naturalmente. Di solito si consiglia di preparare un paio di sacchetti in 200 grammi di acqua e assumere 1 cucchiaio 3 volte al giorno. L'effetto è abbastanza buono. Ma devi considerare che il brodo ha un odore pronunciato, non a tutti piace.

La valeriana può danneggiare un bambino in teoria allattando al seno? Le istruzioni per il farmaco di solito dicono che non dovrebbe essere usato durante la gravidanza e l'allattamento. Pertanto, i produttori vengono generalmente riassicurati. Tuttavia, questo sedativo passerà nel latte materno se viene assunto da una madre che allatta. E se supera notevolmente il dosaggio consentito, il bambino può diventare sonnolento, succhiare male, il che influenzerà negativamente l'allattamento. Sì, e una condizione come la morte improvvisa del bambino, in teoria, può essere causata proprio dai sedativi, sebbene usati dalla madre.

Qualsiasi farmaco, anche di origine erboristica, deve essere assunto dalle donne che allattano solo in caso di emergenza. E sempre a piccole dosi.

Estratto di valeriana per l'allattamento

La tintura di valeriana è uno dei rimedi erboristici efficaci che aiutano con insonnia, nevrosi, eccitazione nervosa. È possibile assumere una tale medicina da una donna durante l'allattamento e quale effetto avrà una valeriana su un bambino durante l'allattamento?

Questa domanda eccita molte madri, perché la tanto attesa maternità porta una donna non solo un senso di felicità illimitata, ma anche varie ansie e paure. Lo stato emotivo di una giovane madre è influenzato da cambiamenti ormonali nel corpo, nuove faccende, un cambiamento nel normale regime e preoccupazione per il bambino.

Lo stress emotivo costante e lo stress possono avere un effetto dannoso sulla quantità di latte necessaria per nutrire un bambino. Al fine di mantenere l'allattamento al seno, il che è prezioso per la salute del bambino, una donna deve trovare un modo per calmarsi e trovare tranquillità. Se non riesci a ridurre il livello di ansia da solo, i sedativi possono dare una mano, compresa la valeriana.

Posso prendere la valeriana di una madre che allatta?

Le istruzioni per l'uso per la valeriana dicono che è possibile assumere questo farmaco da una madre che allatta, ma solo dopo l'approvazione del suo uso da parte del medico curante.

Applicare estratto di valeriana è indicato se sono presenti i seguenti sintomi:

  • difficoltà ad addormentarsi e insonnia;
  • mal di testa causato dall'emicrania;
  • eccessiva agitazione nervosa;
  • distonia vegetovascolare;
  • spasmi del tratto gastrointestinale;
  • problemi con il sistema cardiovascolare.

Il principale ingrediente attivo del farmaco è l'acido valerianico, che ha un effetto antispasmodico, contribuendo al rilassamento dei muscoli lisci e alla diminuzione dell'eccitabilità del sistema nervoso.

Effetti collaterali quando si prende la valeriana

I farmaci con valeriana sono popolari, anche a causa di un piccolo numero di effetti collaterali. Tuttavia, se la dose raccomandata dal medico viene superata, possono verificarsi conseguenze negative:

  1. sonnolenza e riduzione delle prestazioni;
  2. debolezza muscolare;
  3. ritardo della reazione;
  4. stipsi
  5. reazioni allergiche.

Rispetto ad altri farmaci, la valeriana ha un vantaggio, perché non provoca dipendenza e compromissione della funzione cerebrale.

Nonostante l'evidente effetto positivo dell'uso della valeriana, ogni madre premurosa pensa prima di assumere qualsiasi medicinale, poiché qualsiasi sostanza passerà attraverso il latte materno al bambino. Una donna che allatta deve assumere la valeriana con attenzione, solo se assolutamente necessario e sotto la supervisione di un medico.

L'effetto della valeriana sul corpo del bambino con HS

I bambini sono sensibili a tutte le sostanze che entrano nei loro corpi con il latte materno. Per non danneggiare il suo amato bambino, una donna deve monitorare attentamente quali farmaci e prodotti sta allattando.

Per quanto riguarda l'effetto della valeriana sul corpo dei bambini, non esiste un'opinione inequivocabile su questo tema. Nella maggior parte dei casi, la valeriana non causa gravi problemi di salute nei bambini. Tuttavia, c'è ancora la possibilità di una reazione individuale.

Possibili conseguenze negative per il bambino

  1. In rari casi, può verificarsi un'allergia, nonostante l'origine vegetale della valeriana medicinale. Per evitare tali conseguenze, è necessario ridurre il dosaggio del farmaco.
  2. L'uso a lungo termine della valeriana può causare stitichezza nel bambino.
  3. Letargia e apatia sono anche possibili varianti della reazione del bambino alla medicina. La giovane madre dovrebbe essere vigile per briciole di sonno troppo lunghe e succhiare il seno riluttante.
  4. Può sembrare sorprendente che la valeriana possa causare l'effetto calmante opposto. In alcuni bambini, il sonno è disturbato e inizia la sovraeccitazione..

Forme di rilascio e dosaggio del farmaco

La valeriana della droga è disponibile in diverse forme:

  1. compresse;
  2. erba secca per birra;
  3. dragée;
  4. radici delle piante per infusione;
  5. tintura pronta.

La valeriana durante l'allattamento è di solito prescritta solo sotto forma di compresse, da due a tre al giorno. Le compresse hanno un effetto più lieve rispetto ai decotti e alle infusioni dalle radici di valeriana. Inoltre, una donna che allatta non dovrebbe prendere la tintura di alcol, in modo da non danneggiare la salute del bambino.

Il corso di assunzione di compresse in rari casi supera i dieci giorni, ma può essere prolungato se necessario.

Le giovani madri dovrebbero ricordare che l'effetto calmante del farmaco non si verifica immediatamente dopo la somministrazione e non correre ad aumentare il dosaggio. Sebbene l'effetto del farmaco si avverta solo dopo un po 'di tempo, l'effetto sedativo è abbastanza stabile e lungo.

Quali farmaci possono essere sostituiti valeriana

Oltre alla valeriana medicinale, ci sono altri sedativi che sono approvati per l'uso durante l'allattamento.

I medici si riferiscono a tali mezzi:

Glicina - Al centro di questo strumento c'è un aminoacido proteico, che il corpo può assorbire facilmente. Una condizione importante per l'assunzione di glicina è la lunga durata del corso, poiché si accumula lentamente nel corpo.

Motherwort - Questo medicinale a base di erbe ha un effetto rilassante sul sistema cardiovascolare, combatte il nervosismo, l'ipertensione e la tachicardia.L'effetto calmante di Motherwort si manifesta di solito entro la terza settimana di assunzione del farmaco.

Novopassit - Questo farmaco è composto da sette erbe medicinali: valeriana, melissa, biancospino, iperico, luppolo, sambuco, passiflora. Le istruzioni per l'uso del farmaco indicano l'inammissibilità dell'assunzione del farmaco da parte delle madri che allattano. Nonostante ciò, molti medici prescrivono Novopassit, considerandolo sicuro, grazie a ingredienti a base di erbe.

Persen - Persen contiene estratti di piante come valeriana, menta piperita e motherwort. Si deve usare cautela nel dosaggio di questo farmaco durante l'allattamento, poiché la menta può ridurre la produzione di latte..

Un decotto di aneto o finocchio da farmacia - Le tisane non solo hanno un lieve effetto sedativo, ma hanno anche un effetto benefico sul funzionamento dello stomaco e dell'intestino (leggi sull'acqua di aneto per il bambino)

Se una madre che allatta non vuole ricorrere a farmaci, ma deve trovare metodi non farmacologici per gestire la tensione nervosa: un massaggio rilassante, un bagno caldo e profumato, musica piacevole, passeggiate piacevoli all'aria aperta e un buon sonno può essere una buona alternativa. Tali metodi sono assolutamente sicuri e persino utili per la propria salute e il benessere del bambino..

Tutto sull'uso della valeriana durante l'allattamento

Durante l'allattamento, le giovani madri dormono molto poco, spesso avvertono stress, si preoccupano molto e talvolta, per ridurre leggermente il sovraccarico emotivo, decidono di iniziare a prendere la valeriana. Nelle istruzioni per l'uso di molti farmaci alla valeriana, l'allattamento al seno non è considerato una controindicazione. Tuttavia, quasi ovunque si dice che non vi siano dati sufficienti sull'effetto della valeriana su un bambino che può ricevere una certa dose del farmaco attraverso il latte materno. Per i bambini di età inferiore a 3 anni, la valeriana è strettamente controindicata.

La pratica dimostra che una madre che allatta spesso non ha bisogno di una valeriana, ma di un riposo normale.

Come può una giovane madre prendersi cura di se stessa e non danneggiare il proprio bambino? È possibile prendere la valeriana o è meglio rifiutarla? Per prendere la decisione giusta, devi capire quanta parte del farmaco passa nel latte materno e quale effetto può avere sul bambino. E dopo questo, a colpo sicuro, consulta il tuo terapeuta e pediatra che guida il bambino.

Posso prendere la valeriana durante l'allattamento

La valeriana fa parte di tanti farmaci, rimedi omeopatici e integratori alimentari. Alcuni di essi sono autorizzati all'uso durante l'allattamento, altri sono controindicati. Spesso ciò è dovuto al contenuto di componenti aggiuntivi nel farmaco. Ad esempio, la tintura di valeriana è controindicata per le giovani madri, poiché oltre all'estratto di valeriana, contiene circa il 70% di alcol etilico. Può penetrare attraverso il latte materno nel corpo del bambino, a cui è controindicato l'alcol anche nei dosaggi più piccoli.

Come i farmaci solo con la valeriana, tali agenti complessi sono controindicati durante l'allattamento.

La monografia sulle piante medicinali dell'Organizzazione mondiale della sanità afferma che l'uso di alcuni farmaci di valeriana è consentito durante l'allattamento come prescritto da un medico. Gli esperti del comitato per le erbe medicinali, subordinati all'Agenzia europea per la valutazione dei medicinali, hanno lo stesso parere. Allo stesso tempo, la Food and Drug Administration (FDA USA) degli Stati Uniti non raccomanda l'assunzione di valeriana durante l'allattamento..

L'opinione di medici e scienziati sulla sicurezza dell'uso della valeriana durante l'allattamento al seno diverge. Ad oggi, non esistono dati scientifici che consentano di prendere una decisione inequivocabile. Sebbene studi scientifici e clinici sugli effetti della valeriana sul corpo umano siano condotti regolarmente, il problema dell'effetto sulla gravidanza, sullo sviluppo del feto e del bambino, che possono ricevere una certa quantità del farmaco con il latte materno, non è ancora chiaro. In considerazione di ciò, i medici prendono una decisione sull'uso del farmaco, valutando il rapporto tra benefici per una giovane madre e possibili danni a un bambino. Bere valeriana senza prescrizione medica non è raccomandato.

In Spagna, è stata rilasciata una guida farmacologica E-lactancia per le madri che allattano, in cui i farmaci sono stati divisi in 4 gruppi in base al grado di rischio per il bambino. La valeriana viene assegnata al secondo gruppo, dove cadono farmaci con un rischio probabilmente basso. Il primo gruppo è costituito da farmaci con un rischio estremamente basso per il bambino, il terzo è elevato, il quarto è molto elevato. Di conseguenza, i farmaci dei gruppi 3 e 4 durante l'allattamento sono controindicati.

I principi attivi del farmaco passano nel latte materno

Le sostanze attive dei farmaci entrano nel flusso sanguigno e vengono diffuse in tutto il corpo attraverso il sistema circolatorio. Di conseguenza, passano nel latte materno. I preparati hanno una permeabilità diversa, ma in media circa l'1% delle sostanze attive entra nel latte. A prima vista, può sembrare che sia abbastanza, ma anche una tale dose può essere pericolosa per un bambino.

La valeriana tende ad accumularsi nel corpo, quindi il suo contenuto nel latte materno aumenta dopo ogni dose. Se il medico prescrive questo farmaco a una madre che allatta, è molto importante aderire al dosaggio raccomandato, non superare la sua frequenza giornaliera e la durata del trattamento. Un aumento di una singola dose o un uso troppo prolungato della valeriana può causare un sovradosaggio, che è pericoloso sia per la madre che per il bambino.

Thomas Hale, MD, PhD in Medicine and Professor of Pediatrics presso la Texas Tech University School of Medicine, ha pubblicato Maternal Medicine and Milk. In esso, il professore scrive che durante l'allattamento, Valerian dovrebbe essere usato con molta attenzione e ai dosaggi più piccoli, e nei casi in cui puoi rifiutare di usare il farmaco, il medico lo consiglia. Hale si concentra sul fatto che la penetrazione della valeriana nel latte materno non è stata studiata in nessuno studio, rispettivamente, non è noto quanto medicinale riceva il bambino durante l'alimentazione e in che modo lo influenzi. In assenza di dati confermati, è impossibile parlare della sicurezza del farmaco.

In Australia, l'estratto di valeriana è classificato nella categoria A. Sono considerati i più sicuri e sono approvati per l'uso durante la gravidanza..

In che modo le droghe di valeriana possono influenzare il benessere di un bambino

Non è noto come esattamente la valeriana influenzi i neonati, dal momento che non sono stati condotti studi pertinenti. Gli esperti affermano che in un bambino il farmaco può causare:

  • Una reazione allergica;
  • Sovraeccitazione e disturbi del sonno;
  • letargia;
  • Colica intestinale;
  • Costipazione e altri disturbi dell'apparato digerente.
    Le allergie in un bambino possono comparire anche dopo una singola dose del farmaco da parte della madre. Inoltre, più giovane è il bambino, maggiore è la probabilità di tali conseguenze per lui. Un bambino può avere un'eruzione cutanea, prurito, arrossamento, naso che cola e tosse. In questo caso, è meglio rifiutare l'uso della valeriana, sostituendolo con un altro mezzo.

Segni tipici che le sostanze assunte dalla madre influenzano le condizioni del bambino.

Il secondo effetto collaterale più comune è la sovraeccitazione. Nonostante la valeriana abbia un effetto sedativo e ipnotico, a volte il suo effetto è direttamente opposto. Il bambino può essere disturbato dal sonno e dal comportamento abituale. Il bambino potrebbe non addormentarsi in orari normali, spesso svegliarsi, piangere ed essere cattivo. La valeriana può anche avere un forte effetto sedativo sul bambino. Il bambino può diventare letargico, dormire di più, rifiutarsi di allattare durante l'allattamento e potrebbe non mostrare interesse per i giocattoli preferiti.

L'effetto del farmaco sul tratto gastrointestinale non è raro. Vi è il rischio di coliche, costipazione e altri disturbi funzionali.

L'effetto dell'uso della valeriana non è immediatamente notato, ma solo dopo un ciclo di trattamento. Ciò è dovuto alle proprietà della valeriana che si accumulano nel corpo. Di conseguenza, dopo qualche tempo possono comparire anche effetti collaterali del farmaco. È molto importante monitorare i cambiamenti nel benessere e nel comportamento del bambino, poiché se si verificano cambiamenti anche 2 settimane dopo l'inizio del trattamento, possono anche essere causati da esso..

I neonatologi raccomandano alle madri che allattano di astenersi dall'utilizzare la valeriana e altri sedativi e sonniferi per almeno le prime 4-5 settimane dopo la nascita. Il possibile effetto sedativo che il farmaco può avere sul bambino nel periodo neonatale è altamente indesiderabile. Inoltre, gli esperti non raccomandano di assumere la valeriana in caso di parto prematuro o di nascita di un bambino con peso corporeo insufficiente.

Misure precauzionali

La valeriana ha un elenco abbastanza ampio di controindicazioni ed effetti collaterali. Solo un medico può decidere lo scopo di un farmaco per una donna che allatta. In questo caso, è necessario consultare un pediatra in grado di valutare il probabile rischio per il bambino.

La valeriana fa parte di tanti medicinali e quindi, prima di iniziare a usarli, è necessario leggere attentamente le istruzioni. Alcuni farmaci a base di valeriana non sono raccomandati per l'allattamento..

Estratto dalle istruzioni per Valerian Extra

Molto spesso alle donne viene prescritto l'estratto di valeriana in compresse o un decotto, che può essere preparato a casa da rizomi secchi. Le compresse possono essere qualsiasi, incluso il famoso giallo (Valerian Forte), il marrone (Valerian Belmed) e altri. Le gocce non devono essere assunte, poiché contengono alcol.

Per adulti e bambini, l'estratto di valeriana è prescritto 1-2 compresse 3-4 volte al giorno, mentre la dose massima giornaliera è di 6 compresse. Durante l'allattamento, si raccomanda alle donne di usare il medicinale nel dosaggio minimo, spesso è 1-2 compresse 2 volte al giorno. Tuttavia, il dosaggio e il corso del trattamento sono determinati individualmente dal medico e possono variare in modo significativo dalle raccomandazioni generali..

È molto importante attenersi alle prescrizioni del medico. È impossibile superare una singola dose di valeriana, poiché ciò aumenta il rischio di sovradosaggio. Tuttavia, l'efficacia della medicina per questo non aumenterà. La valeriana non ha un effetto rapido, ma stabile, che si manifesta gradualmente, in base all'accumulo dei principi attivi del farmaco nel corpo. Il rischio di sovradosaggio appare con l'uso prolungato di valeriana. Durante l'allattamento al seno, il corso del trattamento con il farmaco raramente supera i 7-10 giorni.

Un sovradosaggio può essere pericoloso sia per una donna che per un bambino. I sintomi possono includere:

  • Sonnolenza e apatia;
  • Vertigini frequenti e perdita di coscienza;
  • Agitazione nervosa, disturbi del sonno;
  • Aumento della pressione, aumento senza causa della frequenza cardiaca;
  • Mal di testa;
  • Interruzione del tratto digestivo (nausea, costipazione o diarrea).
    Se bevi valeriana, uno o più sintomi possono comparire nella madre o nel bambino. In questo caso, si consiglia di interrompere immediatamente l'assunzione del farmaco e assicurarsi di consultare un medico.

Cosa può sostituire la valeriana

L'estratto di valeriana non è sempre usato come sedativo durante l'allattamento. In alcuni casi, i medici raccomandano di prendere un'infusione di motherwort, glicina, Novo-Passit o Persen.

La tintura di Motherwort è anche limitata alle madri che allattano e solo un medico dovrebbe prendere una decisione sulla sua ammissione.

Motherwort è spesso prescritto quando una donna è allergica alla valeriana o è controindicata per altri motivi. Motherwort ha anche un effetto facilmente sedativo e ipnotico, ma ha anche altri effetti. La questione del suo utilizzo durante l'allattamento deve essere decisa anche dal medico.

La composizione di Novo-Passit comprende estratto di valeriana, iperico e guaifenesina. Lo sciroppo contiene anche alcool, quindi non è raccomandato per le donne che allattano. Per quanto riguarda l'uso di compresse, l'allattamento al seno non è una controindicazione diretta, ma le istruzioni dicono che l'effetto del farmaco attraverso il latte materno sul bambino non è stato studiato.

Persen contiene anche estratto di valeriana, melissa e menta piperita. Il farmaco è controindicato in caso di allergia ai suoi componenti, ipotensione arteriosa, asma bronchiale e alcune altre condizioni..

La glicina è prescritta per una diminuzione della disabilità mentale e dello stress emotivo. Ha un lieve effetto sedativo e, dopo un ciclo di trattamento, aiuta a normalizzare il sonno e migliorare l'umore. Quanto del farmaco passa nel latte materno e come può influenzare il bambino, non è noto. Allo stesso tempo, il principio attivo del farmaco - l'aminoacido glicina - è un componente naturale e necessario per l'uomo, quindi è improbabile che il suo ingresso nel tratto digestivo di un bambino abbia effetti indesiderati.

L'effetto dell'uso della glicina è simile a quello della valeriana, ma la glicina è completamente sicura, poiché è uno dei 20 aminoacidi necessari per il corpo umano.

I rimedi più leggeri e sicuri che una giovane madre può usare sono tè rilassanti per i bambini, che possono essere utilizzati nei bambini da 1 o 4 mesi. Tali prodotti di diverse marche - Hipp, Humana, Bebivita - possono essere trovati nei dipartimenti di alimenti per bambini. Sono destinati ai bambini, ma gli adulti possono anche berli se resi più concentrati. Quando una donna che allatta usa tali farmaci, il rischio per il bambino è significativamente inferiore rispetto a quando si assumono farmaci, ma non dimenticare che i preparati a base di erbe possono causare reazioni allergiche e altri effetti indesiderati.

I rimedi omeopatici adottati dalla madre non causeranno danni al bambino. La quantità di sostanza attiva in essi contenuta è così piccola che il rischio della sua penetrazione nel latte materno e l'effetto sul bambino è praticamente assente. Tuttavia, vale la pena considerare che non vale la pena aspettare un risultato significativo dall'uso di tali fondi. Durante gli studi clinici, è stato riscontrato che la differenza nell'efficacia dei rimedi omeopatici e del placebo è praticamente assente.

Esistono molti farmaci con lieve effetto sedativo. Spesso sono posizionati come sicuri, ma qualsiasi farmaco ha una serie di controindicazioni ed effetti collaterali. Durante l'allattamento al seno, l'uso di sedativi deve essere coordinato non solo con il terapista, ma anche con il pediatra.

È importante capire che la valeriana è spesso prescritta quando una giovane madre si lamenta di sonno insoddisfacente, sbalzi d'umore o abbattimento a causa di stanchezza e stress emotivo. A volte puoi migliorare il tuo benessere in modi più semplici che sicuramente non danneggeranno il bambino. Ad esempio, puoi concordare con qualcuno della tua famiglia che si prenda cura del bambino per diverse ore e faccia un massaggio, nel centro benessere, fai una passeggiata lungo la strada o dormi abbastanza. Dopo la nascita di un bambino, lo stile di vita di una donna cambia notevolmente ed è estremamente necessaria la capacità di rilassarsi e prestare attenzione a se stessa. Dopo una giornata ben pianificata e trascorsa con pause di riposo, può risultare che non c'è assolutamente bisogno di Valeriana, poiché lo stato emotivo della madre è normalizzato a causa del ritmo normale.

Madre calma - bambino felice: regole per l'assunzione di valeriana durante l'allattamento

Molte donne con la nascita di un bambino non solo non sono sollevate dall'ansia, ma, al contrario, stanno sperimentando ulteriore stress a causa dei cambiamenti nel loro stato, stile di vita e preoccupazioni per la salute del bambino. Spesso nelle giovani madri il sonno è disturbato.

La pace di una madre che allatta è la chiave per una lattazione di successo. La quantità e la qualità del latte dipendono direttamente dallo stato emotivo della donna. Scopriamo se l'ansia e l'ansia possono essere alleviate durante il periodo dell'epatite B usando un leggero sedativo - estratto di valeriana, come prenderlo correttamente e cosa preferire - compresse, infuso o tisana.

Indicazioni per l'uso

Le indicazioni per l'uso della valeriana per l'allattamento sono:

  • stanchezza cronica, mancanza di sonno;
  • mal di testa;
  • nervosismo, irritabilità;
  • ansia irragionevole, piccoli attacchi di panico;
  • cardiopalmus;
  • spasmi gastrointestinali.

I suddetti disturbi si manifestano sullo sfondo dei cambiamenti ormonali dopo la nascita del bambino e durante il periodo di epatite B. La satura routine quotidiana associata alla cura del bambino e diversi ascensori per le poppate notturne possono influenzare le condizioni della madre.

Come funziona la droga??

La valeriana è una pianta da fiore perenne. Per scopi medicinali, vengono utilizzate radici ricche:

  1. olii essenziali sani;
  2. resine;
  3. acidi;
  4. polisaccaridi ecc.

Ciascuno dei componenti svolge una funzione specifica. L'acido nella composizione della valeriana allevia lo spasmo causando agitazione nervosa.

I componenti rimanenti insieme normalizzano la frequenza cardiaca, espandendo i vasi sanguigni.

L'azione della valeriana ha un effetto a lungo termine. Questo farmaco in qualsiasi forma di rilascio può essere combinato con altri farmaci, dato che l'estratto di pianta è in grado di migliorare le proprietà di alcuni medicinali.

Non provoca dipendenza, ma con l'uso costante la sensibilità al principio attivo diminuisce e il sedativo smette semplicemente di funzionare.

Controindicazioni ed effetti collaterali

La valeriana è considerata il sedativo più innocuo e sicuro. È prescritto per donne in gravidanza, in allattamento e bambini di età superiore ai 4-5 anni. Quando si utilizza la valeriana, è necessario valutare le caratteristiche individuali del corpo e il dosaggio.

Ogni farmaco può avere una diversa composizione di eccipienti. Di conseguenza, la digeribilità e l'effetto delle compresse di diverse aziende farmaceutiche possono variare..

Gli effetti collaterali in pratica non sono molti. La loro manifestazione, il più delle volte, indica una violazione della dose del farmaco.

Dovresti iniziare a prendere la valeriana con una piccola quantità per tracciare la reazione del corpo. In caso di deterioramento e allergie, è necessario interrompere l'assunzione del farmaco.

Come ogni sedativo, la valeriana rilassa il sistema nervoso centrale. Se il tipo di attività umana è associato alla concentrazione, dovresti considerare l'adeguatezza o la quantità di assunzione di queste compresse (tè, tinture).

Effetto sull'allattamento e sul bambino durante l'allattamento

La valeriana è meno tossica di tutti i sedativi. Ma non ci sono dati chiari sulla quantità di penetrazione della sostanza attiva nel latte. Per questo motivo, l'OMS raccomanda di chiedere il parere di un medico prima che una donna che allatta decida che non può farcela senza mezzi speciali.

Se non riesci a visitare un medico, puoi contattare i consulenti per l'allattamento. Questa direzione è molto sviluppata. L'aiuto viene anche fornito telefonicamente, tenendo conto di tutte le sottigliezze del processo di lattazione. Ogni madre dovrebbe essere consapevole della propria responsabilità per il bambino e usare saggiamente le droghe, senza un'iniziativa inutile. La quantità di latte di valeriana non si riflette.

Può causare un'allergia nel bambino?

Le reazioni allergiche in un bambino in relazione all'assunzione di valeriana da parte della madre non sono praticamente fisse. Se una donna ha ancora il sospetto di una connessione tra l'allergia del bambino e le compresse che beve, vale la pena interrompere l'uso del medicinale. La probabilità di un tale effetto collaterale è sempre presente, perché il corpo del bambino è molto debole e si sviluppa in modo molto individuale.

Consigli per l'uso nell'epatite B

Raccomandazioni generali per l'uso della valeriana durante l'allattamento:

  1. Il vero bisogno di aiuto per la droga.
  2. Consultazione con il proprio medico di famiglia o specialista GV.
  3. Familiarizzazione con la composizione di valeriana, buona tolleranza dei componenti.
  4. Inizia a prendere un sedativo con una piccola quantità.

Durante l'HBV, non abusare inutilmente dei farmaci. Ciò è particolarmente vero per i primi mesi di vita di un bambino, quando non tutto il cibo è adatto alla dieta della mamma, per non parlare delle medicine. Solo comprendendo correttamente tutte le sfumature dell'alimentazione, puoi evitare fenomeni negativi per te e il tuo bambino.

In quale forma prendere?

La valeriana è disponibile sotto forma di compresse (confetti), tè secco e tintura di alcol. Non è consigliabile utilizzare la valeriana per l'alcol con GV.

L'alcool etilico passa nel latte e può causare effetti negativi sul bambino..

Le madri che allattano useranno l'estratto di valeriana in compresse, perché:

  • la loro composizione è compatibile con HS;
  • comodo per calcolare il dosaggio;
  • puoi portare con te.

La preparazione del tè è accettabile anche se nella miscela secca non sono presenti erbe controindicate durante l'alimentazione del bambino.

Dosaggio e durata del corso

Il dosaggio e il decorso sono determinati dal medico, in base alle condizioni della donna che allatta. In casi generali, la valeriana viene assunta 1-2 compresse rigorosamente mezz'ora prima dei pasti, bevendo molta acqua, 2-3 volte al giorno. In casi particolarmente gravi, è possibile utilizzare 3 compresse una volta. Si raccomanda un regime di trattamento in cui si alternano un mese di uso sistematico del farmaco e un mese di pausa.

Come sostituire?

Tra i mezzi alternativi si distinguono: estratto di motherwort, Persen, glicina e alcuni altri.

  1. L'estratto di Motherwort e la valeriana sono mono preparati di origine vegetale. Di conseguenza, è meglio optare per la loro composizione delicata e componenti naturali..
  2. "Persen" contiene non solo sostanze naturali, ma il suo uso in HS è consentito, se il medico lo consente.
  3. La glicina, rispetto alla valeriana, non ha un effetto calmante così ampio. Può aiutare a migliorare la funzione cerebrale, alleviare l'emicrania..
contenuto ↑

Parere di Komarovsky sull'opportunità di berlo con HS

E.O. Komarovsky esprime il suo scetticismo sull'efficacia dell'estratto di valeriana, non rilevando il suo danno al bambino durante l'allattamento. A suo avviso, la valeriana è una convenzione. Un'affermazione del fatto che i problemi reali non risiedono nel piano di salute del bambino, ma nello stato mentale dei suoi parenti.

La sua posizione consiste nella ricevibilità dell'uso di questo farmaco per amore della madre calma, se ne vede il risultato e i benefici. Questa opinione è adeguata e ragionevole, perché il bambino sente le emozioni della madre.

La difficile situazione psicologica di una donna durante l'allattamento è esacerbata dal fatto che la maggior parte dei farmaci è vietata. Ma anche i preparati a base di erbe e le erbe apparentemente innocue possono essere dannosi. Una madre che allatta deve ricordare che qualsiasi farmaco deve essere assunto ragionevolmente, in conformità con le raccomandazioni del medico e le istruzioni.

Video utile

Ti consigliamo di guardare un video sull'opportunità di prendere la valeriana durante l'allattamento:

Up