logo

Il mal di denti provoca poche emozioni positive nelle persone. Ma cosa succede se il dente in una donna incinta fa male? La maggior parte degli antidolorifici non sono ammessi durante il periodo di gestazione. Va ricordato che la causa principale del dolore acuto è la carie e un dente non trattato diventa una fonte di infezione pericolosa per il feto. Quindi sorge la domanda per le donne: è possibile per le donne in gravidanza estrarre i denti con l'anestesia, perché può avere un effetto negativo sul bambino? Proviamo a capire e rispondere a questa domanda difficile.

Gravidanza e Odontoiatria

I dentisti, come gli ostetrici-ginecologi, ti consigliano di prenderti cura della salute dentale in anticipo, prima di pianificare una gravidanza. Quando si registra per una gravidanza su un display LCD, una donna riceve un foglio di bypass in cui gli specialisti traggono le proprie conclusioni sullo stato di salute del paziente, in cui l'elenco include la consultazione del dentista.

All'esame, il medico determinerà i denti danneggiati e prescriverà il trattamento. La priorità sarà la terapia conservativa, vale la pena tirarla fuori solo nei casi più estremi.

Perché è necessario trattare i denti malati durante la gravidanza?

Il mal di denti porta a:

  • a stress aumentato a causa di disagio costante. Il corpo della madre è in uno stato eccitato, che il bambino certamente sente;
  • i denti malati diventano un ostacolo al cibo, il che significa che il bambino non ha nutrienti;
  • rinviando la rimozione "per dopo", è possibile ottenere la sua completa distruzione e infiammazione delle gengive.

Rimozione dei denti durante la gravidanza: sì o no

Il trattamento odontoiatrico al momento è notevolmente diverso dalle procedure eseguite 20-30 anni fa. L'odontoiatria si è fatta avanti. Gli ultimi antidolorifici inventati con effetti collaterali minimi.

Lo studio dei farmaci per l'anestesia ha permesso di usarli quando si estraggono i denti per una categoria speciale di cittadini: bambini, donne in gravidanza, anziani, pazienti che soffrono di reazioni allergiche a sostanze contenute in preparati medici.

Durante la gravidanza, è consentito eseguire procedure dentali: eseguire il trattamento senza anestesia, trattare o estrarre i denti sotto l'influenza dell'anestesia locale, rimuovere i depositi dallo smalto.

Vietato categoricamente per le donne "in posizione":

  • impianto;
  • protesi dentarie;
  • sbiancamento senza il consiglio di un medico;
  • antibiotici senza emergenza.

La gravidanza non è una controindicazione all'intervento dentale, non è vietato estrarre i denti, tuttavia l'intervento chirurgico deve essere giustificato.

Condizioni patologiche che richiedono un trattamento obbligatorio:

  • la carie è una malattia causata da batteri patogeni. La carie causa carie e porta alla perdita dei denti;
  • la gengivite è un evento comune nelle donne in gravidanza a causa di cambiamenti ormonali. Questa è un'infiammazione della mucosa gengivale;
  • la stomatite, come la gengivite, è una conseguenza dei cambiamenti nel corpo di una donna;
  • flusso - un processo infiammatorio accompagnato da dolore acuto;
  • pulpite - danno ai tessuti molli. È caratterizzato da un aumento del dolore..

Tutte le suddette malattie possono essere accompagnate da dolore e febbre..

Quanto tempo è meglio estrarre i denti

A seconda dell'età gestazionale, la procedura di rimozione viene eseguita in modo diverso o per niente..

I trimestre di gravidanza

Nel periodo fino a dodici settimane, il feto è la deposizione di tutti gli organi vitali. La placenta non formata è ancora privata della capacità di proteggere il feto da influenze negative esterne.

Nel primo trimestre, i medici non raccomandano categoricamente le procedure dentali, poiché una situazione stressante può causare il tono dell'utero, che è irto di gravi conseguenze.

II trimestre di gravidanza

Un periodo di 14-27 settimane è ottimale per la rimozione con anestesia. Durante questo periodo, il bambino è protetto dalla barriera placentare. Gli anestetici applicati sono sicuri sia per il bambino che per la madre.

Inoltre, nel secondo trimestre, l'addome ha ancora dimensioni abbastanza accettabili, il che consente alla futura mamma di sentirsi a proprio agio sulla poltrona del dentista. Il secondo trimestre è considerato il più sicuro per le procedure di estrazione dei denti..

III trimestre di gravidanza

Dopo l'inizio di 35 settimane di gravidanza, non è necessario estrarre i denti, l'eccezione sono le situazioni di emergenza (rimozione del nervo, attenzione purulenta). Per così tanto tempo, un viaggio dal dentista può terminare con una nascita prematura, indipendentemente dal fatto che l'anestesia sia stata utilizzata o meno..

I "denti del giudizio" non possono essere estratti durante la gravidanza, perché:

  • è un'operazione complessa e traumatica;
  • l'intervento chirurgico è accompagnato da un aumento della temperatura corporea;
  • dopo la rimozione, viene prescritto un ciclo di assunzione di antibiotici per prevenire complicanze e lo sviluppo del processo infettivo.

L'anestesia può essere usata durante la gravidanza?

Durante il periodo di gravidanza, è possibile e necessario estrarre i denti con l'uso dell'anestesia, poiché possono sopportare il dolore e, peggio ancora, assumere antidolorifici, che è molto più pericoloso per un bambino. Nell'odontoiatria moderna vengono utilizzati anestetici che non attraversano la barriera placentare e non influiscono sul feto..

Anestesia usata

In genere, i dentisti usano farmaci contenenti adrenalina come anestetico. Queste sostanze bloccano il dolore e riducono il rischio di sanguinamento dopo l'intervento chirurgico. Ma per i pazienti in posizione, usano farmaci con un contenuto minimo di adrenalina, dal momento che tonifica l'utero e aumenta la pressione. Sostituirli con agenti di articaina:

La concentrazione di adrenalina in essi è 1: 200000. Inoltre, i preparati di articaina sono ipoallergenici, hanno un effetto calmante sulla cavità orale infiammata. Possono essere utilizzati durante l'allattamento, poiché i fondi non penetrano nel latte materno.

Quando è richiesta l'anestesia

La pulizia iniziale della carie e della placca non deve essere accompagnata da un trattamento con anestesia. Il dolore in queste procedure è insignificante. La carie complicata viene eliminata solo in anestesia locale. Inoltre, l'atteggiamento psicologico della gestante influenza il corso del trattamento.

Controindicazioni

Come con qualsiasi intervento chirurgico, ci sono controindicazioni all'uso dell'anestesia. Questi durante la gravidanza includono:

  • intolleranza individuale ai componenti;
  • malattie neurologiche;
  • violazioni dell'omeostasi del sangue;
  • processi infiammatori della cavità orale.

Prevenzione e raccomandazioni generali

Per non estrarre i denti durante la gravidanza o per trasferirlo il più facilmente possibile, vale la pena seguire il consiglio dei medici. I dentisti raccomandano:

  • Visita l'ufficio del dentista almeno due volte all'anno.
  • È necessario condurre un trattamento prima della gravidanza: trattare la carie, riempire i buchi e riorganizzare la cavità orale.
  • Strappare e trattare i denti in difficoltà e solo dalle 14 alle 27 settimane di gravidanza.
  • Non automedicare con farmaci antinfiammatori e antibatterici.

È possibile rimuovere i denti durante la gravidanza?

Le donne incinte sono una categoria speciale di pazienti all'appuntamento dal dentista. Non è sempre possibile applicare a loro quegli approcci terapeutici che sono considerati classici per la gente comune. Dopotutto, il corpo della futura madre subisce molti cambiamenti, compresi i cambiamenti ormonali, le sue funzioni protettive sono ridotte. Ecco perché aumenta il rischio di vari tipi di malattie ed è necessaria un'attenta selezione delle misure terapeutiche. Questo vale per l'odontoiatria chirurgica. Quindi, impariamo se è possibile per le future mamme rimuovere i denti? Cosa considerare quando si fa questo?

Quando una donna scopre la sua posizione interessante, inizia già il processo di ristrutturazione del lavoro dell'intero organismo. Il calcio, che viene fornito con il cibo, è diviso in due. Ciò significa che una carenza di una sostanza così importante può contribuire allo sviluppo della carie. Quando colpisce le cavità dei denti, lo Staphylococcus aureus, che è molto pericoloso per la madre e il feto, può essere lì. Per un organismo sano, tale flora non è sempre una minaccia e il corpo può farcela senza conseguenze. Ma per una futura madre con ridotta immunità, i focolai di infezione nella cavità orale sono fonti pericolose di batteri patogeni. Va notato che durante il periodo di gestazione, di norma, aumenta la patogenicità della flora orale, rispettivamente, aumenta il rischio di carie e malattie parodontali. Ciò è confermato da numerosi studi medici..

Sulla base di quanto precede, i ginecologi consigliano sempre alle future madri in fase di gravidanza di pianificare la cura dei loro denti, curare quelli problematici, consultare un dentista, in modo che non mettano a rischio la salute del feto e la propria. Durante la preparazione per la gravidanza si raccomanda la rimozione pianificata degli organi masticatori.

Ma non tutte le donne seguono i consigli dei medici e molte hanno la necessità di un trattamento chirurgico dei denti nei diversi trimestri di gravidanza. Va notato che in questo momento vengono rimossi rigorosamente in base alle indicazioni di emergenza. Può essere, ad esempio, infiammazione purulenta, flusso.

Le donne in gravidanza possono estrarre i denti con l'anestesia

La possibilità di utilizzare l'anestesia per l'estrazione del dente durante la gravidanza

Le donne incinte sono una categoria speciale di pazienti all'appuntamento dal dentista. I cambiamenti ormonali nel corpo della donna hanno un effetto negativo sulla condizione dei denti e il feto che si sviluppa nell'utero "prende" la maggior parte delle vitamine e dei minerali dalla madre, il che comporta un assottigliamento dello smalto e una diminuzione dell'immunità locale. Anche quelle donne che controllano attentamente la salute della cavità orale possono sperimentare situazioni che richiedono un trattamento o una rimozione urgenti.

Incinta all'appuntamento del dentista

La maggior parte delle donne incinte è spaventata dalla prospettiva dell'estrazione dei denti con l'anestesia, si preoccupa se sia possibile effettuare l'anestesia durante la gestazione e in che modo l'anestetico influenzi un bambino in via di sviluppo. È importante capire che un dente cattivo è una fonte di infezione, che può influire negativamente sia sulla madre che sul bambino. In una situazione normale, il corpo di una donna è in grado di combattere indipendentemente i batteri patogeni, ma la gravidanza riduce significativamente l'immunità, rendendo i denti cariati pericolosi focolai di infezione.

Estrazione di denti con anestesia durante la gravidanza

I medici raccomandano vivamente di visitare un dentista anche durante la pianificazione della gravidanza per una completa riabilitazione della cavità orale, ma questa misura non sempre aiuta a evitare situazioni spiacevoli quando è necessaria la cura dentale. La gravidanza non è una controindicazione assoluta per l'estrazione dei denti con l'anestesia, ma qualsiasi intervento dentale è uno stress per la madre, che può influenzare negativamente le condizioni del feto, quindi non dovresti "estrarre" i denti senza necessità urgente.

Nel caso in cui una donna provi un forte dolore e il dente deve essere rimosso per eliminarlo, quindi per sopportare il dolore e consentire all'infezione di progredire molto peggio, in tali situazioni, il trattamento non deve essere rifiutato. È importante avvisare il medico della tua situazione in modo che scelga i giusti antidolorifici..

Estrazione dei denti nelle varie fasi della gravidanza

L'età gestazionale è di grande importanza: nel primo trimestre, l'estrazione dei denti con anestesia è estremamente indesiderabile, e questo non è solo una questione di effetto del farmaco sul feto, ma anche di esperienze trasferite ed emozioni negative. Lo stress e l'eccitazione della madre sono accompagnati dal rilascio di adrenalina, che colpisce il bambino, causandogli tachicardia. Da un eccesso di esperienze, l'utero può venire in tono - questo è irto di ipossia nel feto. Nel primo trimestre, non è stata ancora formata una placenta che protegge il bambino dagli effetti negativi dell'ambiente esterno..

Non è consigliabile eseguire l'estrazione del dente anche dopo 35 settimane - lo stress può provocare un parto prematuro. Il secondo trimestre è considerato il più sicuro per gli interventi dentali - in questo momento è possibile rimuovere in sicurezza i denti con l'anestesia.

Rimuovere i "denti del giudizio" anche con l'anestesia è indesiderabile in qualsiasi fase della gravidanza: si tratta di un'operazione piuttosto traumatica, che spesso comporta un aumento della temperatura e un deterioramento delle condizioni generali. Inoltre, dopo la rimozione, il dentista nella maggior parte dei casi prescrive antibiotici per prevenire lo sviluppo di infiammazione infettiva, che può anche influenzare negativamente un bambino in via di sviluppo. Se possibile, questa procedura dovrebbe essere rinviata alla consegna, dopo varie misure conservative..

Utilizzando l'anestesia per rimuovere i denti durante la gravidanza

L'anestesia può essere usata durante la gravidanza? Sì, è possibile e persino necessario rimuovere i denti sotto l'influenza di un anestetico - è molto più pericoloso sopportare forti dolori durante la procedura. È importante informare il dentista della tua situazione in tempo, perché non tutti i farmaci sono accettabili per l'uso durante la gestazione del bambino. Gli anestetici moderni consentiti dalle donne in gravidanza praticamente non penetrano nella barriera placentare, quindi non influenzano il feto.

"Ubistesina" e "Ultracaina" con una concentrazione di vasocostrittore (adrenalina) di 1: 200000 sono considerati i farmaci di scelta per alleviare il dolore durante l'estrazione del dente. È questo dosaggio di adrenalina che è considerato sicuro per le donne in gravidanza - dosi più elevate possono causare spasmo dei vasi uterini, causando una mancanza di ossigeno nel feto. La necessità dell'uso di un vasocostrittore è dovuta al fatto che l'adrenalina restringe i vasi nel sito di iniezione, prolungando così il tempo di assorbimento dell'anestetico e riducendo la sua concentrazione nel sangue. Le malattie cardiovascolari nelle donne sono una controindicazione assoluta all'uso di anestetici con vasocostrittori.

Anestetico che può essere usato nelle donne durante la gravidanza

Prima dell'anestesia, puoi dire al dentista la presenza di malattie concomitanti, in particolare fegato e reni. Ciò aiuterà il medico a calcolare il dosaggio del farmaco in base alla valutazione del tasso metabolico.

Riassumendo, possiamo concludere che l'uso dell'anestesia durante l'estrazione del dente durante la gravidanza è possibile nei casi in cui il trattamento conservativo non ha successo.

Rimozione di un dente del giudizio durante la gravidanza

Durante il periodo di pianificazione della gravidanza, il ginecologo presente raccomanda alle future madri di eseguire il trattamento pianificato e la rimozione dei denti problematici. Una visita dal dentista, il dolore, l'uso di farmaci anestetici possono essere accompagnati da stress e danni al feto. Pertanto, l'estrazione del dente durante la gravidanza è una procedura indesiderabile; viene eseguita solo in casi di emergenza..

Sin dal concepimento di un bambino, i cambiamenti ormonali avvengono nel corpo della donna, la difesa immunitaria diminuisce drasticamente e c'è una carenza di calcio, vitamine e minerali. Lo smalto diventa meno resistente. Lo squilibrio ormonale porta a disturbi circolatori, le gengive iniziano a sanguinare.

I microrganismi patogeni nella cavità orale iniziano a moltiplicarsi attivamente e provocano lo sviluppo della carie e l'infiammazione del parodonto (tessuti circostanti). Durante questo periodo, è necessario prestare particolare attenzione alle procedure igieniche per mantenere i denti sani..

Indicazioni per la rimozione

  • Dolore acuto incessante.
  • Cisti all'apice della radice.
  • Lesione.
  • Denti della saggezza sbagliati.
  • Infiammazione dei nervi, parodontite, flusso.
  • Tumore maligno.

È possibile rimuovere un dente danneggiato durante la gravidanza? La chirurgia (estrazione) viene eseguita solo in casi estremi, quando non esiste alcuna possibilità di trattamento.

La cavità cariata contiene un gran numero di microrganismi pericolosi (Staphylococcus aureus), che possono danneggiare un feto non formato. I batteri distruggono molto rapidamente i tessuti dell'unità interessata e portano a pulpite e parodontite..

La rimozione dei denti cariati durante la gravidanza viene eseguita in momenti specifici: da 13 a 32 settimane. A questo punto, il feto si è già formato e la difesa immunitaria del corpo si è ripresa. In un secondo momento, l'estrazione può portare alla nascita prematura.

Processo di rimozione

La rimozione di un dente malato durante la gravidanza viene eseguita nel momento indicato e viene utilizzata un'anestesia locale speciale, che non penetra nel sangue e attraverso la placenta. Una donna non dovrebbe provare alcun dolore.

Nel periodo postoperatorio, devono essere seguite le raccomandazioni del medico, cura del foro e della cavità orale. Nel dolore acuto, è consentito assumere antidolorifici (paracetamolo, tempalgin), ma solo con il permesso del medico curante.

È possibile estrarre i denti durante l'infiammazione durante la gravidanza? Necessario. I processi infiammatori nella cavità orale rappresentano una minaccia per la salute della futura madre e bambino.

Le donne in gravidanza possono rimuovere i denti danneggiati con anestesia generale? È vietato l'uso dell'anestesia generale, il bambino riceverà carenza di ossigeno.

La rimozione di un dente del giudizio è spesso difficile, quindi è estremamente indesiderabile durante la gravidanza. Il medico deve eseguire un'incisione gengivale, perforare il tessuto osseo e utilizzare gli strumenti speciali per estrarre la figura otto. Questa procedura è molto traumatica, accompagnata da dolore nel periodo postoperatorio, una lunga ferita guarisce a lungo, la temperatura può aumentare, la futura mamma è stressata. A causa della posizione scomoda dei denti del giudizio, l'elaborazione della presa è difficile, possono verificarsi infiammazione e suppurazione, il che è molto pericoloso per il feto.

È possibile rimuovere un dente del giudizio durante la gravidanza? Se possibile, provano a rimandare tale operazione, poiché l'estrazione di otto è spesso accompagnata da complicazioni e richiede un trattamento antibiotico. L'assunzione di farmaci durante questo periodo è controindicata.

Quando inizi la dentizione, puoi lubrificare le gengive con un rimedio per bambini. Ciò contribuirà ad alleviare il dolore..

La rimozione di un dente del giudizio in crescita durante la gravidanza viene eseguita in caso di:

  • cresce in modo errato e distrugge le unità vicine;
  • la corona del dente del giudizio è completamente distrutta, la polpa (fasci nervosi) è infiammata;
  • parodontite - infiammazione del tessuto osseo attorno alla figura otto.

Trattamento e prevenzione

È possibile e necessario curare la carie per le future mamme. Si consiglia inoltre di farlo dopo il terzo mese e prima del nono. Nell'ultimo mese, è necessario astenersi dal visitare il dentista. Tutte le procedure terapeutiche devono essere coordinate con il ginecologo presente..

Il medico usa anestetici speciali che non entrano nel flusso sanguigno e non danneggiano il nascituro. Una donna non dovrebbe provare dolore. Se è necessario eseguire una radiografia, utilizzare un apparecchio speciale: un radiovisografo. Irradia minimamente il paziente. In questo caso, indossa un grembiule protettivo sull'addome, sul torace, nell'area pelvica.

Per evitare la rimozione, è necessario adottare misure preventive:

  • igiene orale regolare;
  • nutrizione appropriata;
  • assunzione di complessi vitaminici;
  • trattamento tempestivo della carie;
  • quando si consuma una grande quantità di dolci, pulire o sciacquare la bocca dopo aver mangiato;
  • non usare paste sbiancanti, utilizzare prodotti con fluoro, calcio;
  • se necessario, il dentista può coprire lo smalto e le gengive con un preparato protettivo.

Controindicazioni

  1. È possibile rimuovere i denti danneggiati alle donne in gravidanza al 9 ° mese? Durante questo periodo, l'intervento chirurgico non è raccomandato. Possibile rischio di complicanze, la minaccia di parto prematuro.
  2. Le donne in gravidanza possono estrarre i denti con l'anestesia? È possibile se vengono utilizzati preparati speciali che non sono dannosi per il bambino.
  3. Le donne incinte possono rimuovere i denti del giudizio crescenti? Se possibile, posticipano questa procedura, la eseguono dopo la consegna.
  4. È possibile strappare un dente in 1 - 12 settimane di gravidanza? In tali momenti, l'estrazione è pericolosa per la condizione di un feto non formato.
  5. È possibile rimuovere un dente in anestesia generale durante la gravidanza? No. È dannoso per lo sviluppo e la formazione del bambino..

È possibile rimuovere un dente durante la gravidanza usando l'anestesia, per quanto tempo rimandare l'operazione?

Portare un bambino è un test difficile per il corpo femminile. Le trasformazioni ormonali e l'elevato consumo di calcio durante la formazione dello scheletro del bambino comportano rischi per l'intero sistema scheletrico di una donna, incluso il rischio di malattie dentali. Le donne in gravidanza devono spesso chiedersi come trattare i loro denti durante questo periodo e per quanto tempo? Le future madri sono preoccupate se è doloroso tirare un dente problematico, come anestetizzare e se è possibile estrarre un dente del giudizio? Soprattutto molte domande nelle donne che hanno il primo figlio.

Indicazioni per l'estrazione del dente

I dentisti trattano e rimuovono con successo i denti, compresi i denti del giudizio nelle donne in gravidanza, ma tutte le procedure hanno le loro caratteristiche. Spesso la rimozione di "otto" durante la gravidanza provoca un processo infiammatorio che influisce negativamente sul nascituro. A questo proposito, i dentisti cercano di non strappare i terzi molari nelle donne in posizione, ad eccezione dell'emergenza.

Il dentista può decidere di strappare una donna che sta portando un bambino nelle seguenti circostanze:

  • In caso di dolore acuto prolungato che non può essere alleviato. In questa situazione, lo stress vissuto dal paziente colpisce il bambino più negativamente del processo di estrazione del dente.
  • Se il dente è gravemente colpito dalla carie e questo ha provocato l'infiammazione del tessuto gengivale.
  • Con la polpite, cioè l'infiammazione del nervo dentale, che non può essere eliminata con metodi terapeutici.
  • In presenza di lesioni, crepe, scheggiature sul dente, causando dolore quando viene a contatto con il cibo.
  • Se viene rilevata una neoplasia maligna.
  • Per disturbi ossei causati da malattie gengivali.

Separatamente, considera la rimozione dei denti del giudizio. Otto, di solito tagliano l'età fertile delle donne e raramente crescono correttamente. Spesso c'è uno spostamento, una curvatura delle radici, un danno alle gengive, alle guance o ai denti adiacenti e altre anomalie. Di norma, i medici preferiscono non tirare fuori un tale dente, ma aspettare il parto. Puoi estrarlo solo in tali circostanze:

  • forte dolore che non può essere eliminato;
  • dentizione con complicazioni sotto forma di infiammazione acuta;
  • posizione anormale che ha portato a lesioni al dente adiacente.

Fasi della procedura

Considera chi rimuove il dente e quanto è incinta. Questo è il compito di un chirurgo dentale e al fine di strappare un dente cattivo, esegue le seguenti procedure:

  • raggi X Questa è una fase importante del trattamento, anche se cercano di evitarlo se il paziente è in posizione. Se è necessaria l'immagine, viene creata una protezione affidabile del corpo con un grembiule di piombo. Tutti gli studi dimostrano che le radiografie spot non danneggiano il bambino.
  • Anestesia. L'anestesia viene eseguita da farmaci localmente sicuri, ad esempio la lidocaina, che non raggiunge la placenta e non è pericolosa per il bambino. L'adrenalina per le donne in gravidanza non viene utilizzata.
  • Rimozione. Il chirurgo esegue manipolazioni secondo il consueto protocollo medico: non è doloroso "strappare" un dente in anestesia. In questo caso, le condizioni del paziente sono sotto controllo continuo.
  • Procedure postoperatorie. Controllo della temperatura corporea, frequente risciacquo della bocca con decotti alle erbe.

Quanto tempo è meglio estrarre un dente?

Durante la gravidanza, è necessario prestare molta attenzione alle condizioni della cavità orale e, al minimo segno di un processo infiammatorio, consultare un dentista.

Tuttavia, a seconda dell'età gestazionale, ci sono differenze nei metodi di trattamento, vale a dire:

  • Primo trimestre. In questo momento (da 1 a 13 settimane), la probabilità di complicanze è la più alta e pericolosa. Ciò è dovuto al fatto che a 5-6 settimane di gravidanza c'è una formazione intensiva degli organi interni del bambino. Il processo è accompagnato da cambiamenti ormonali nel corpo della madre. In questa fase, i medici si astengono dalle misure chirurgiche, poiché qualsiasi operazione comporta il rischio di aborto. Solo in casi estremi, ad esempio con la pulpite, il chirurgo può estrarre un dente.
  • Secondo trimestre. Durante questo periodo (14-27 settimane), gli organi vitali del bambino sono già formati, la placenta è sviluppata, i rischi per la madre e il bambino sono minimi. Questo è il momento più adatto per le procedure dentali. L'anestesia è consentita.
  • Terzo trimestre - da 28 a 40 settimane di gestazione. Se possibile, si dovrebbe astenersi dall'estrazione del dente, poiché le condizioni emotive e fisiche della madre non sono stabili, il rischio di parto prematuro è elevato.

Quali sono le caratteristiche della procedura durante la gravidanza?

È indispensabile evitare complicazioni. La futura mamma deve rispettare rigorosamente tutte le prescrizioni del medico, monitorare le sue condizioni.

Raggi X, come fase preliminare

Molto spesso, il chirurgo prescrive una radiografia prima dell'intervento chirurgico. Per le donne in gravidanza, viene utilizzato un visiografo: un moderno dispositivo a raggi X. Questo dispositivo direzionale, riduce al minimo l'impatto dei raggi X e trasmette il risultato in forma digitale a un computer. Il medico può esaminare l'immagine in dettaglio.

Anestesia: la scelta dei farmaci

Per le donne in gravidanza, sono accettabili solo antidolorifici locali. La moderna farmacologia offre anestetici appositamente progettati per tali pazienti e che hanno le seguenti proprietà:

  • non raggiungere la barriera placentare e, pertanto, non può influire negativamente sul bambino;
  • non contengono componenti vasocostrittori (in alcuni anestetici tali sostanze sono presenti in una concentrazione minima).

L'anestesia nelle donne in gravidanza viene effettuata con farmaci:

  • Ultracaine;
  • Ubistezine;
  • Novocaina solo sotto forma di spray prima dell'iniezione con sputa obbligatoria di saliva.

Possibili complicazioni

Come ogni intervento chirurgico, l'estrazione può causare complicazioni. Sono divisi in inizio e fine. I primi che si verificano durante, immediatamente dopo la fine della procedura, o diverse ore dopo la rimozione, sono i seguenti:

  • shock, svenimento;
  • trauma alla mascella;
  • danno del seno mascellare;
  • schegge che cadono nel tessuto gengivale;
  • lesione a un dente adiacente;
  • sanguinamento pesante, ematoma.

In una fase successiva dopo l'intervento chirurgico, sono possibili complicazioni:

  • alveolite - infiammazione del foro;
  • neurite - infiammazione delle cellule nervose periferiche;
  • contrattura dei muscoli della mascella.

Con tempestiva assistenza medica, queste complicanze vengono eliminate senza conseguenze. Più tardi vedi un medico, maggiore è il rischio di malattie gravi.

Cosa possono usare le donne in gravidanza per curare un buco?

Dopo l'estrazione del dente è vietata:

  • mangiare prima di 3 ore dopo l'estrazione;
  • riscaldare un punto dolente;
  • sciacquare la bocca.

Per un'efficace guarigione delle ferite, il medico prescrive i seguenti farmaci:

  • rimuovere il dolore - Paracetamol in un unico dosaggio non superiore a 0,5 g, nel dosaggio giornaliero - non superiore a 4 g;
  • Antisettico amoxiclav 0,625 g tre volte al giorno.

Raccomandazioni generali

Le donne in gravidanza devono prestare particolare attenzione alle condizioni della cavità orale al fine di evitare processi infiammatori in essa, in particolare:

  • 2 volte al giorno - mattina e sera - pulire a fondo la cavità orale;
  • ogni volta dopo aver mangiato, rimuovere i resti con filo interdentale e sciacquare la bocca;
  • scartare le paste sbiancanti;
  • mangiare cibi ricchi di calcio e vitamine;
  • per prevenire l'infiammazione delle gengive, fai il loro massaggio usando un dentifricio antisettico;
  • utilizzare rimedi erboristici per rafforzare denti e gengive.

Puoi strapparti i denti incinta. Mi è stato rimosso un dente nel quinto mese. I dottori hanno fatto tutto così attentamente, così attentamente, che l'ho sopportato molto facilmente. Consiglio a tutti di non avere paura e di sentirsi liberi di andare in clinica

Sei molto fortunato che tutto sia andato senza complicazioni. Un dente del giudizio cominciò a scoppiare proprio prima del parto. Ciò ha causato febbre, dolore, gonfiore delle gengive. Ricordo che mi facevano male alla mascella, alle orecchie e agli occhi. Hanno aperto la gomma e il dente è già con la carie. Lo ha rimosso non appena ha partorito.

Estrazione del dente durante la gravidanza: è possibile rimuovere e per quanto tempo

La maggior parte dei ginecologi raccomanda la prevenzione e il trattamento della cavità orale prima di pianificare il concepimento. Ciò è dovuto al fatto che durante la gestazione molto calcio e altri oligoelementi vanno al bambino, lasciando alcune possibili carenze nella madre. Pertanto, ha spesso problemi. Un intervento dentale è indesiderabile a causa della necessità di anestesia, radiografie e altre manipolazioni. Ma in casi estremi, è necessario eseguire la rimozione di denti del giudizio o incisivi durante la gravidanza (il secondo nome è l'estrazione). Nell'articolo consideriamo le indicazioni per questa procedura e le caratteristiche della sua implementazione, a seconda dei tempi.

Possibili ragioni

Il mal di denti sperimentato da una donna in una posizione interessante può causare spasmi muscolari in tutto il corpo, compresi i muscoli dell'utero e altri organi interni, che è molto indesiderabile e può causare ipertonicità. La presenza del processo infiammatorio porta anche ad un aumento della temperatura corporea, infezione batterica delle gengive, suppurazione: tutto ciò influisce gravemente sia sullo stato della madre che sullo sviluppo del feto.

Pertanto, dentisti e ginecologi suggeriscono che è meglio consentire l'estrazione dei denti durante la gravidanza piuttosto che iniziare la situazione e portare a dolore e infiammazione intollerabili.

Quali sono i motivi per questo:

  • Il processo infiammatorio può spostarsi da un'area all'altra, colpire varie parti del cavo orale, causare malattie alla laringe.
  • Un'infezione batterica che si accumula nelle gengive e provoca suppurazione passa attraverso la mucosa nel sangue della donna e attraverso la placenta fino al bambino.
  • Con un forte dolore, la ragazza potrebbe non mangiare così bene, il che porterà a un'assunzione insufficiente di nutrienti e oligoelementi.
  • Il cattivo stato emotivo della madre viene trasmesso al bambino (con impressioni negative, viene prodotto l'ormone melatonina).

Tutto ciò determina perché l'estrazione è necessaria in alcuni casi..

Indicazioni per l'estrazione del dente in donne in gravidanza

A causa della possibile infezione della ferita, nonché a causa dell'anestesia, i medici non sempre strappano incisivi e molari (compresi i terzi, cioè otto), ma aspettano il parto, ma a volte è semplicemente necessario se:

  • Processi cariati molto estesi e profondi hanno portato alla malattia gengivale.
  • La pulite si è formata - questa è una lesione purulenta del sistema radicale.
  • Il tessuto osseo viene significativamente distrutto..
  • Sono apparse neoplasie che interferiscono con la chiusura della mascella.
  • Il dolore è costante e non risponde agli antidolorifici tollerabili..

Una situazione molto spiacevole è quando è necessario estrarre i terzi molari, perché hanno un sistema radicale ramificato che può toccare i denti adiacenti. Spesso devi praticare un'incisione e la ferita risultante può peggiorare, quindi devi prescrivere antibiotici. La loro ricezione è estremamente indesiderabile (specialmente nel 1 ° trimestre). Pertanto, otto vengono eliminati solo in base alle indicazioni:

  • Crescita anormale, durante la quale il secondo molare vicino può essere distrutto.
  • L'aspetto di un "cappuccio" infiammato, suppurazione.
  • Dolore acuto.

È possibile rimuovere un dente durante la gravidanza?

Ogni caso è individuale. Quando la gestazione è buona e dal punto di vista dell'estrazione del dentista è necessario, vale la pena decidere su di essa. La procedura è consentita se il beneficio per la madre supera il potenziale danno per il bambino.

Perché i denti si deteriorano durante il periodo prenatale?

Ci sono cambiamenti molto seri, la ricostruzione del corpo. Lo sfondo ormonale cambia, l'immunità diminuisce, appare una mancanza di calcio. Tutto ciò porta a una diminuzione della resistenza ai batteri, allo sviluppo della carie e anche al fatto che il tessuto osseo duro diventa più friabile. Pertanto, le donne, soprattutto primipare, dovrebbero essere attente a un esame dentale prima del concepimento.

In quale periodo di gravidanza è possibile rimuovere i denti

In caso di emergenza, devi assumere il trattamento e tirarlo fuori in qualsiasi momento. Ma c'è di più preferibile. In ostetricia, l'intero periodo prenatale non è diviso in mesi, come siamo abituati, ma in settimane (ce ne sono in totale 40). A loro volta, sono divisi in tre trimestri.

Il primo

È considerato il più importante, poiché in questo momento viene posata la struttura di tutte le cellule di un piccolo organismo: l'emergenza dell'embrione. Inoltre, il rischio più probabile di rigetto del feto è un aborto spontaneo, quindi le ragazze devono soprattutto prendersi cura di se stesse - non solo normalizzare le proprie condizioni fisiche, ma anche proteggere psicologicamente.

Il bambino si forma, prende attivamente tutte le sostanze che entrano nel flusso sanguigno di una donna. Ma la placenta non è ancora stata formata (al suo posto il corion), quindi praticamente nulla impedisce la penetrazione dei batteri nel bambino. È male riflettere tutto:

  • qualsiasi anestetico;
  • raggi X
  • paura di una visita dal dentista.

Ma sopportare il dolore acuto è severamente proibito, può causare crampi e ipertonicità, che porterà ad un aborto spontaneo. Pertanto, risponderemo in questo modo: non è auspicabile che le donne in gravidanza eseguano l'estrazione dei denti nei primi tre mesi, è meglio attendere 16-17 settimane, ma in caso di emergenza, dovrebbero essere prese misure efficaci, minimizzando le conseguenze negative se possibile.

Secondo

Tutti concordano sul fatto che questo è il periodo più adatto per l'intervento dentale. In questo momento, il rischio di interruzione della gestazione è significativamente ridotto e si forma anche una barriera placentare. Previene molto bene l'ingestione di varie sostanze nel feto, inclusi gli antidolorifici. Inoltre, la pancia non è molto arrotondata in questo momento - non interferirà con la ragazza. Non solo la rimozione, ma anche qualsiasi trattamento è raccomandato per essere eseguito in questo momento. L'unica grave limitazione è che non raccomandiamo di decolorare lo smalto, poiché il colorante può entrare nel flusso sanguigno..

È possibile rimuovere un dente durante il terzo trimestre di gravidanza

Da un lato, l'anestesia viene utilizzata completamente senza paura, poiché la placenta è ben protetta dalla penetrazione dei farmaci e tutti gli organi e sistemi sono quasi completamente formati e il loro sviluppo non può più essere interrotto. Ma, sfortunatamente, aumenta la probabilità di parto prematuro, perché con lo stress (paura o dolore) l'utero può contrarsi.

Se è stato necessario disinfettare la cavità orale per un periodo superiore a 34-35 settimane, si consiglia di attendere la consegna.

Come è l'estrazione

Per cominciare, il medico e il paziente scelgono il momento giusto per il trattamento. È anche molto importante scegliere un lieve effetto anestetico in modo che funzioni bene, ma è stato permesso di essere utilizzato da donne in gravidanza (il medicinale non deve penetrare nella placenta).

Assicurati di eseguire procedure preventive a casa - risciacqua con decotti a base di erbe e una soluzione di soda. Se ci sarà un forte dolore, è consentito assumere "Paracetamol" o "Tempalgin", ma in un dosaggio rigoroso.

Quando è necessario rimuovere il terzo molare, il dentista durante l'operazione taglia la gomma, perfora il tessuto osseo e quindi usa una pinza per strappare. Successivamente, il medico sutura per una guarigione più rapida della ferita.

Caratteristiche: è possibile strappare un dente durante la gravidanza

Se la procedura è necessaria, durante il trattamento è necessario concentrarsi sulla situazione speciale del paziente e regolare il regime di esposizione. Questo per minimizzare il rischio di complicanze..

Pertanto, la ragazza, anche se l'addome non ha ancora arrotondato, deve sicuramente dire al suo dentista della presenza del feto.

raggi X

La radiografia non è raccomandata. I raggi X hanno un cattivo effetto sul corpo, soprattutto non ancora completamente sviluppato. Ma in buone cliniche, incluso Dentik, ci sono attrezzature più moderne. Una radiovisiografia localizza chiaramente l'area, non disperde i flussi, quindi la cura è decine di volte inferiore rispetto a una vecchia attrezzatura. Il fascio è stretto e non influisce sul bambino, perché una donna indossa un grembiule speciale sulla zona del colletto e sullo stomaco, che protegge dai raggi.

Nonostante la relativa innocuità, i medici prescrivono i raggi X solo in casi estremi, ad esempio, quando è necessario considerare l'apparato radicale degli otto, poiché può essere molto ramificato, influenzare le radici dei molari vicini, ecc..

Le donne in gravidanza possono rimuovere i denti del giudizio con l'anestesia

Lidocaina usata in precedenza, che non è molto conveniente da usare e può causare una reazione allergica. Ora sono in uso analgesici locali di nuova generazione, che non vengono assorbiti nel flusso sanguigno e non hanno alcun effetto negativo sul bambino. L'unica controindicazione nel secondo e terzo trimestre è l'intolleranza personale ai medicinali.

In genere, la scelta di un particolare farmaco dipende da:

  • età
  • la gravità della procedura dentale;
  • la quantità di adrenalina - meno meglio è.

I più comunemente usati sono Ultracain, Primacain, Ubistesin.

Medicine curative

È molto importante proteggere il tuo corpo da possibili conseguenze, tra cui sanguinamento, infiammazione, dolore. Pertanto, è necessario utilizzare farmaci per la guarigione più rapida.

Ma, sfortunatamente, i farmaci più comuni, come Holisal, Metragil Denta o Solcoseryl, sono vietati. Una buona soluzione è l'uso di gel a base di erbe medicinali o propoli; possono essere fatte formulazioni fatte in casa. Ma dovresti iniziare a usarli solo dopo aver ricevuto raccomandazioni dal tuo medico. Qualsiasi automedicazione può influire negativamente sulla salute della madre e del bambino.

Possibili rischi che possono svilupparsi dopo la rimozione dei denti da donne in gravidanza

Questa procedura è considerata una misura operativa, tutte le possibili complicanze devono essere prese in considerazione:

  • reazione allergica acuta all'anestesia;
  • svenimento;
  • sanguinamento;
  • trauma all'osso di un dente o gengive adiacenti;
  • neurite;
  • alveolite e altre condizioni patologiche, processi infiammatori.

Una delle conseguenze negative che temono l'ostetrico-ginecologo è il verificarsi di ipertonicità uterina. In poche parole, è una contrazione di muscoli, crampi, che per loro natura sono molto simili alle contrazioni. Nelle fasi iniziali, possono causare un aborto spontaneo, nella successiva nascita prematura.

È possibile estrarre un dente del giudizio durante la gravidanza

I terzi molari hanno un apparato radicale molto grande e ramificato. Per questo motivo, le radici profonde possono anche essere posizionate in modo errato - influenzano il "vicino", vanno fortemente ai lati. Pertanto, la loro rimozione è più complicata, in pratica richiede una radiografia, una sezione gengivale e quindi punti.

Ma c'è un secondo problema: durante la dentizione, gli otto massicci causano spesso suppurazione, i tessuti vicini si infiammano. In tali casi, è impossibile rimandare e non trattare l'area; devono essere prese misure di emergenza.

È possibile per le donne in gravidanza estrarre un dente con rimozione dei nervi?

La polpa include terminazioni nervose. Alcune malattie, ad esempio la pulpite (processo infiammatorio) nella fase avanzata, sono necessariamente trattate con l'aiuto della depulpazione e della pulizia del canale. Dal punto di vista del pericolo e delle conseguenze, questa procedura non differisce dall'estrazione, non è più complicata.

Pertanto, le ragazze in una posizione interessante non dovrebbero preoccuparsi quando il dentista si offre di rimuovere il nervo.

Cosa succederà se ritardi la rimozione

A volte un dente non deve essere estratto, viene trattato. Una corretta igiene della cavità orale è meno dolorosa e pericolosa sia per una donna che per un bambino. Pertanto, i medici stanno cercando di utilizzare tutti gli agenti terapeutici disponibili, in modo da non ricorrere all'estrazione. Anche lesioni molto profonde possono essere pulite e la risposta sigillata per "allungare" fino alla nascita.

Ma, come abbiamo detto, ci sono indicazioni in cui è severamente vietato ritardare l'operazione. Perché in alcuni casi può esserci una grave infezione dei tessuti, i batteri entrano nel flusso sanguigno e il dolore provoca uno spasmo dei muscoli, compreso l'utero.

Raccomandiamo di agire secondo il parere del dentista..

Metodi di prevenzione

  • Ogni sei mesi, è necessario fissare un appuntamento presso la clinica dentale, in particolare - prima dell'inizio della pianificazione del concepimento.
  • Bilancia la tua dieta per eliminare possibili carenze di calcio e altri micronutrienti.
  • Cammina di più al sole, aiuta a ottenere la vitamina D, necessaria per l'assorbimento del calcio.
  • La consulenza non è molto rilevante per le donne in posizione, ma: sbarazzarsi di cattive abitudini. Il fumo provoca carie.
  • Pulisci la bocca due volte al giorno con un pennello e una pasta e anche dopo ogni pasto con un brillantante.

Nell'articolo, abbiamo parlato di quale settimana di gravidanza è possibile rimuovere i denti, in che modo influenzerà il feto e la salute della futura madre. E per servizi dentali di qualità, fissare un appuntamento con Dentica.

È possibile rimuovere i denti durante la gravidanza, come viene eseguita la rimozione

La rimozione di un dente del giudizio, molare, incisivo o canino durante la gravidanza è uno stress ancora più evidente rispetto all'esecuzione della stessa procedura in altre occasioni. Le esperienze di una donna in questo periodo sono associate non solo alla paura del disagio, ma anche alla probabilità delle conseguenze per il bambino. Pertanto, molte giovani madri dubitano che valga la pena esporre se stessi e il bambino a tali prove o è meglio aspettare fino alla nascita del bambino.

I denti possono essere estratti durante la gravidanza

Alla domanda se sia possibile rimuovere un dente durante la gravidanza, nessun dentista può dare una risposta definitiva. La decisione sulla necessità di un intervento chirurgico dentale viene presa su base individuale. Nel momento in cui il medico si sta preparando a tirare fuori il dente, la futura mamma deve provare non solo l'eccitazione, ma anche l'introduzione di un anestetico, che consente di anestetizzare i tessuti della mascella. Pertanto, se possibile, il medico cerca di fornire assistenza medica senza chirurgia.

Ma ci sono situazioni in cui l'estrazione del dente è inevitabile e non può essere ritardata fino al periodo postpartum:

  • Processo infiammatorio intensivo che colpisce i tessuti molli e le ossa della mascella, polpa dentale.
  • Il dolore costante che impedisce a una donna di dormire e mangiare.
  • La presenza di spigoli vivi su una corona rotta, scheggiata o fatiscente, ferendo la lingua e l'interno della guancia.
  • La presenza di complicanze, tra cui neoplasie tumorali.

Rimozione dei denti del giudizio durante la gravidanza

Un dente del giudizio deve essere rimosso durante la gravidanza se provoca grave infiammazione durante la dentizione, ha una posizione anormale o la sua corona è affetta da carie. Se non ti strappi un dente con tali indicazioni, disturberà costantemente la donna e può provocare gravi malattie della dentatura e degli organi interni.

Ma poiché la rimozione del terzo molare rappresenta spesso un intervento chirurgico a tutti gli effetti, per quanto possibile provano a trasferirlo nel periodo postpartum.

Estrazione del dente nel primo trimestre di gravidanza

Nelle prime fasi dello sviluppo fetale, qualsiasi interferenza con il corpo è sfavorevole. La complessità di questo periodo è che è nelle prime settimane di sviluppo fetale che appaiono e si formano gli inizi di tutti gli organi del bambino e la divisione delle cellule dei tessuti è molto vulnerabile a situazioni stressanti e droghe.

Se si verifica un mal di denti, una donna deve consultare un dentista. Se si sviluppa un processo infiammatorio violento nella cavità orale, ha bisogno di cure mediche urgenti.

Se c'è una minaccia per la salute della madre e del bambino nelle prime fasi della gravidanza, è possibile rimuovere anche un dente del giudizio. Ma se puoi aspettare, il medico non strapperà il dente fino alla nascita del bambino e applicherà metodi terapeutici per il trattamento della malattia dentale.

Estrazione del dente per le donne in gravidanza nel secondo trimestre

Quando i rudimenti degli organi fetali sono già formati, diventano più resistenti ai fattori avversi. Pertanto, è nel secondo trimestre che i dentisti cercano di tirare i denti e di eseguire altre complesse procedure dentali che non possono essere posticipate al periodo postpartum.

Prima di rimuovere il dente da una donna incinta, il medico eseguirà un'iniezione anestetica. Esistono farmaci antidolorifici che possono essere somministrati alle donne in posizione.

Estrazione del dente nella tarda gravidanza

Dopo il secondo trimestre "dorato", ricomincia un periodo allarmante, quando ci sono più rischi per la salute del bambino e della madre. Nelle ultime settimane di gravidanza, l'eccitazione di una donna che si prepara all'estrazione può provocare un parto prematuro, quindi in questo momento provano a rimandare l'estrazione del dente per il periodo postpartum.

Ci sono anche "inconvenienti" pratici dell'estrazione del dente nelle ultime settimane di gravidanza: a causa delle grandi dimensioni dell'addome, le donne in gravidanza hanno difficoltà a sedersi per lungo tempo e alcune donne incinte non possono sdraiarsi sulla schiena, poiché il feto preme sui grandi vasi della cavità addominale.

Nel terzo trimestre, come nelle prime fasi della gravidanza, vengono rimossi solo quei denti malati che possono danneggiare la donna e il feto. È impossibile rifiutare tale operazione, poiché gravi malattie dentali possono influenzare sia lo stato del corpo del bambino e della madre, sia il corso del lavoro.

operazione

Dopo aver esaminato la cavità orale del paziente, il medico decide se rimuovere o meno il dente durante una particolare gravidanza. Se devi ancora estrarre il dente, segui le seguenti misure:

  • Esame radiografico. Dall'immagine, il dentista studia le singole caratteristiche anatomiche del dente malato per rimuoverlo correttamente. Si consiglia di visitare tali cliniche odontoiatriche che dispongono di dispositivi moderni e più sicuri per l'acquisizione di immagini mascellari.
  • Anestesia Il medico inietta al paziente il farmaco per l'anestesia, che è il meno pericoloso per le donne in gravidanza. Di solito scelgono Ultracaine o Ubistesin, la novocaina sotto forma di spray può essere utilizzata prima dell'iniezione (deve essere sputata). Esistono due requisiti principali per gli anestetici usati per trattare le donne in posizione: il farmaco non deve penetrare nella placenta ed esercitare un effetto vasocostrittore, che è irto di feto con lo sviluppo di carenza di ossigeno e ritardo metabolico.
  • Esecuzione dell'estrazione del dente. Dopo che l'anestetico presentato alla donna incinta inizia ad agire, il dente può essere rimosso. Esistono due tipi di estrazione dei denti: semplici e complessi. Gli schemi seguenti ti aiuteranno a comprendere le differenze tra le due procedure..

Schema standard di estrazione del dente mascellare

Schema di estrazione dente complesso standard

Entro alcune ore dall'estrazione del dente, l'azione dell'anestesia termina, l'allocazione del sangue dal foro si interrompe e si forma un coagulo di sangue al posto della radice rimossa, che si risolve naturalmente.

Probabili complicazioni

Con il corretto funzionamento dell'estrazione del dente e l'attenta osservanza da parte della donna incinta delle raccomandazioni del medico, la guarigione del foro avviene allo stesso modo di qualsiasi altro periodo della vita. Ma a volte ci sono complicazioni:

complicazioniPossibili ragioni
svenimentiAumento della suscettibilità delle donne a tali procedure, l'effetto dei picchi ormonali che accompagnano la gravidanza.
Lesione alla mascella, seno mascellare, denti adiacentiAzioni imprecise del dentista.
Grave sanguinamento, sviluppo di ematomaLesioni ai tessuti durante o dopo l'intervento chirurgico, l'azione di cibi caldi e impacchi caldi, lo sviluppo di un processo purulento nel foro, l'anestesia impropria. Cause comuni: presenza di malattie sistemiche, malattie del sangue e disturbi metabolici.
Alveolite - infiammazione del foroLa perdita di un coagulo dal buco, l'infezione tirando il dente, l'immunità debole, il trattamento insufficiente del buco con antisettici, la mancanza di cure orali, il fumo.
Contrattura muscolare della mascella (infiammazione muscolare, riduzione della mascella)Somministrazione errata di anestetico, presenza di malattie infettive.
Neurite (violazione della sensibilità nella mascella superiore o inferiore)Azioni imprecise da parte del dentista, rimozione difficile, infiammazione del foro dopo l'estrazione.

Se dopo il trattamento odontoiatrico si sviluppano complicanze, è necessario visitare nuovamente il dentista per prevenire lo sviluppo di conseguenze ancora più pericolose.

Come strappare un dente durante la gravidanza con il minor rischio, regole di comportamento nel periodo postoperatorio

Per proteggerti in anticipo dalle conseguenze negative che possono verificarsi quando un dente viene estratto durante la gravidanza, devi conoscere alcune regole:

  • Qualsiasi domanda relativa all'estrazione del dente e all'eccitazione della gestante deve essere immediatamente posta al medico curante. Ciò contribuirà a prevenire errori e calmarsi..
  • Se una donna è molto sospettosa e molto preoccupata, prima di tirare fuori un dente, il medico le offrirà di prendere un sedativo speciale. Tali fondi dovrebbero essere prescritti da un ginecologo che conduce una gravidanza.
  • Molte donne possono tollerare facilmente estrazioni dentarie complesse se nelle vicinanze c'è un marito, un parente stretto o una ragazza.
  • Dopo l'estrazione del dente, è necessario seguire tutte le raccomandazioni fornite dal medico..

Un tampone posto in un pozzo viene rimosso dopo circa 20 minuti. Non puoi sciacquarti la bocca e provare a pulire il buco da un coagulo di sangue, in modo da non violare la protezione naturale dei tessuti. Nelle prime ore dopo che il dente di una donna è stato strappato, non dovrebbe mangiare e durante i primi giorni, dovrebbe mangiare più caldo e masticare sul lato operato della mascella.

  • Il dentista che tirerà il dente deve essere avvertito della gravidanza della paziente e del periodo attuale.
  • In caso di gonfiore delle gengive, è possibile utilizzare il ghiaccio avvolto nei tessuti per ridurlo..
  • Con forte dolore, viene utilizzato un anestetico prescritto da un medico. Prendere la medicina a tua discrezione, senza consultare un ginecologo e un dentista, è molto pericoloso sia per la donna incinta che per il feto.

È meglio affrontare i problemi con i denti prima della gravidanza e qualsiasi medico lo confermerà. Con una buona alimentazione, un'igiene attenta e regolari esami preventivi da parte del dentista, il rischio che una donna incinta debba estrarre un dente è significativamente ridotto. Ma se devi ancora estrarre un dente mentre trasporti il ​​bambino, devi seguire rigorosamente le raccomandazioni fornite dal dentista e dal ginecologo.

Up