logo

Il mal di denti può verificarsi in qualsiasi momento, non un'eccezione e il periodo di gravidanza. Inoltre, a causa delle caratteristiche fisiologiche durante la gravidanza, i denti di una donna sono particolarmente vulnerabili e le situazioni in cui è richiesto un trattamento urgente o l'estrazione dei denti durante la gravidanza non sono affatto rare.

In linea di principio, durante il periodo di gestazione, il trattamento e l'estrazione dei denti non sono molto desiderabili, motivo per cui le donne incinte sono invitate a risolvere tutti i problemi dentali nella fase di pianificazione della gravidanza. Dopo tutto, visitare un dentista non è solo l'effetto dei farmaci sul corpo, ma anche uno stress grave, controindicato sia per la madre che per il feto.

Ma nella vita, le situazioni sono diverse e se hai un forte dolore, allora è molto peggio per te e per le condizioni del tuo bambino non ancora nato sopportarlo e rifiutare il trattamento.

La gravidanza non è una controindicazione assoluta al trattamento o all'estrazione del dente, ma dovresti assolutamente informare il tuo medico sulla tua situazione, sarà in grado di scegliere i metodi di trattamento più delicati. Il dentista condurrà una diagnosi completa delle condizioni della cavità orale, ti fornirà raccomandazioni per l'igiene personale e per la prevenzione della carie e, se necessario, ti farà riferimento al chirurgo per rimuovere il dente durante la gravidanza.

Nell'odontoiatria moderna, ci sono anestetici speciali che non danneggiano il feto, non sono in grado di penetrare nella placenta. Tuttavia, qualsiasi intervento chirurgico è stressante per il corpo e l'estrazione dei denti non fa eccezione. Pertanto, durante la gravidanza, i denti vengono rimossi solo in caso di necessità urgente, mentre si cerca di evitare interferenze nel primo e terzo trimestre di gravidanza.

Succede che durante la gravidanza, i problemi con l'ottavo molare, cioè i denti del giudizio, che possono causare gravi disagi a una persona, peggiorano. In una situazione normale, il medico non avrebbe esitato a prescrivere la rimozione, ma dopo la rimozione del G8 varie complicazioni si sviluppano troppo spesso, inclusi processi infiammatori che richiedono un successivo trattamento con antibiotici. Naturalmente, durante la gravidanza, assumere tali farmaci è altamente indesiderabile.

Se possibile, è meglio posticipare l'estrazione dei denti durante la gravidanza, ma se le indicazioni per l'intervento chirurgico sono troppo gravi, è necessario eseguire l'operazione, poiché il mal di denti acuto costante o la presenza di un processo infiammatorio cronico farà molto più danno dello stress causato dalla rimozione e dall'uso da parte del medico di anestetici si intende.

Le donne in gravidanza possono rimuovere i denti

È possibile per le donne in gravidanza rimuovere i denti, purtroppo, una domanda piuttosto urgente tra le future mamme. La gravidanza è un periodo in cui il corpo di una donna è particolarmente vulnerabile e il metabolismo del calcio è molto disturbato e, di conseguenza, lo smalto dei denti viene distrutto e compaiono indicazioni urgenti per il trattamento terapeutico e talvolta per l'estrazione del dente.

Certo, andare dal dentista è uno stress grave, che aggrava solo lo stato di gravidanza. E non c'è nulla di utile nel processo di trattamento e di estrazione del dente durante il portamento di un bambino - no. Ma anche peggio - dolore costante, che influenza negativamente le condizioni generali della futura mamma, e attraverso di lei - e le condizioni del bambino in crescita. Un fattore negativo è la presenza di un focus costante di infezione, che è qualsiasi lesione cariosa, perché se hai una scelta tra se rimuovere un dente malato o sopportare il dolore,

I dentisti consigliano di eseguire il trattamento o l'estrazione del dente, indipendentemente dalle loro condizioni, e concentrandosi esclusivamente sulle indicazioni per il trattamento dentale. Ora ci sono tecnologie e farmaci che sono adatti per il trattamento delle donne in gravidanza, e persino l'anestesia non porterà alcun danno al bambino. Per alleviare il dolore, i dentisti usano farmaci che non hanno la capacità di penetrare nella barriera placentare e agiscono esclusivamente sul corpo femminile.

Ginecologi - gli ostetrici sono più cauti sulla questione se le donne in gravidanza possano rimuovere i denti. Raccomandano il trattamento dopo diciotto settimane, quando la placenta è già formata e protegge in modo affidabile il bambino in crescita, e fino a trentadue-trentacinque settimane, ritenendo che in un secondo momento, lo stress eccessivo può diventare un fattore che provoca il parto prematuro. Ma tali restrizioni, ovviamente, non si applicano ai casi in cui la situazione non è troppo grave e c'è una reale opportunità di posticipare il trattamento. Se una donna è tormentata da un forte dolore quasi ogni notte, o un dente del giudizio esplode in lei, la cui crescita è accompagnata dallo sviluppo di pericoronite, quindi rimuovere i denti il ​​più presto possibile.

Prevenzione delle malattie dentali durante la gravidanza

La cosa più importante durante la gravidanza dovrebbe essere con particolare attenzione alle procedure igieniche che aiutano a mantenere la cavità orale in condizioni adeguate. Le paste sono scelte al meglio con ingredienti naturali: menta, olio di chiodi di garofano, olivello spinoso, salvia, ecc. Le paste ad alto contenuto di calcio e fluoruro sono fantastiche..

Assicurati di pulire gli spazi interdentali con un semplice strumento come il filo interdentale. Sfortunatamente, gli utenti russi per qualche ragione ignorano questo importante argomento, che fornisce una migliore igiene orale.

Quasi tutte le donne in gravidanza al primo esame, il medico prescrive l'assunzione di preparati vitaminici e complessi minerali, oltre a dare raccomandazioni sulla nutrizione durante la gestazione. Assicurati di seguire tutte le raccomandazioni del tuo medico, le vitamine e una dieta ragionevole ti aiuteranno a ottenere tutte le sostanze necessarie che supportano il tuo corpo e forniscono tutto il corpo necessario del tuo bambino.

Se segui tutte le semplici regole sopra elencate, il rischio di malattie dei denti e delle gengive diminuirà in modo significativo, ed è del tutto possibile che non entrerebbe nemmeno nella tua testa per chiedersi se le donne in gravidanza possano rimuovere i denti. Qui puoi vedere le parentesi graffe fotografiche, quali sono le varietà, cosa danno e come usarle.

Per ogni evenienza, ti consigliamo di leggere i sintomi del cancro..

È possibile rimuovere i denti durante la gravidanza?

Le donne incinte sono una categoria speciale di pazienti all'appuntamento dal dentista. Non è sempre possibile applicare a loro quegli approcci terapeutici che sono considerati classici per la gente comune. Dopotutto, il corpo della futura madre subisce molti cambiamenti, compresi i cambiamenti ormonali, le sue funzioni protettive sono ridotte. Ecco perché aumenta il rischio di vari tipi di malattie ed è necessaria un'attenta selezione delle misure terapeutiche. Questo vale per l'odontoiatria chirurgica. Quindi, impariamo se è possibile per le future mamme rimuovere i denti? Cosa considerare quando si fa questo?

Quando una donna scopre la sua posizione interessante, inizia già il processo di ristrutturazione del lavoro dell'intero organismo. Il calcio, che viene fornito con il cibo, è diviso in due. Ciò significa che una carenza di una sostanza così importante può contribuire allo sviluppo della carie. Quando colpisce le cavità dei denti, lo Staphylococcus aureus, che è molto pericoloso per la madre e il feto, può essere lì. Per un organismo sano, tale flora non è sempre una minaccia e il corpo può farcela senza conseguenze. Ma per una futura madre con ridotta immunità, i focolai di infezione nella cavità orale sono fonti pericolose di batteri patogeni. Va notato che durante il periodo di gestazione, di norma, aumenta la patogenicità della flora orale, rispettivamente, aumenta il rischio di carie e malattie parodontali. Ciò è confermato da numerosi studi medici..

Sulla base di quanto precede, i ginecologi consigliano sempre alle future madri in fase di gravidanza di pianificare la cura dei loro denti, curare quelli problematici, consultare un dentista, in modo che non mettano a rischio la salute del feto e la propria. Durante la preparazione per la gravidanza si raccomanda la rimozione pianificata degli organi masticatori.

Ma non tutte le donne seguono i consigli dei medici e molte hanno la necessità di un trattamento chirurgico dei denti nei diversi trimestri di gravidanza. Va notato che in questo momento vengono rimossi rigorosamente in base alle indicazioni di emergenza. Può essere, ad esempio, infiammazione purulenta, flusso.

I denti possono essere estratti durante la gravidanza

Estrazione del dente durante la gravidanza - è possibile per le donne in gravidanza rimuoverli?

Il mal di denti può verificarsi in qualsiasi momento, non un'eccezione e il periodo di gravidanza. Inoltre, a causa delle caratteristiche fisiologiche durante la gravidanza, i denti di una donna sono particolarmente vulnerabili e le situazioni in cui è richiesto un trattamento urgente o l'estrazione dei denti durante la gravidanza non sono affatto rare.

In linea di principio, durante il periodo di gestazione, il trattamento e l'estrazione dei denti non sono molto desiderabili, motivo per cui le donne incinte sono invitate a risolvere tutti i problemi dentali nella fase di pianificazione della gravidanza. Dopo tutto, visitare un dentista non è solo l'effetto dei farmaci sul corpo, ma anche uno stress grave, controindicato sia per la madre che per il feto.

Ma nella vita, le situazioni sono diverse e se hai un forte dolore, allora è molto peggio per te e per le condizioni del tuo bambino non ancora nato sopportarlo e rifiutare il trattamento.

La gravidanza non è una controindicazione assoluta al trattamento o all'estrazione del dente, ma dovresti assolutamente informare il tuo medico sulla tua situazione, sarà in grado di scegliere i metodi di trattamento più delicati. Il dentista condurrà una diagnosi completa delle condizioni della cavità orale, ti fornirà raccomandazioni per l'igiene personale e per la prevenzione della carie e, se necessario, ti farà riferimento al chirurgo per rimuovere il dente durante la gravidanza.

Nell'odontoiatria moderna, ci sono anestetici speciali che non danneggiano il feto, non sono in grado di penetrare nella placenta. Tuttavia, qualsiasi intervento chirurgico è stressante per il corpo e l'estrazione dei denti non fa eccezione. Pertanto, durante la gravidanza, i denti vengono rimossi solo in caso di necessità urgente, mentre si cerca di evitare interferenze nel primo e terzo trimestre di gravidanza.

Succede che durante la gravidanza, i problemi con l'ottavo molare, cioè i denti del giudizio, che possono causare gravi disagi a una persona, peggiorano. In una situazione normale, il medico non avrebbe esitato a prescrivere la rimozione, ma dopo la rimozione del G8 varie complicazioni si sviluppano troppo spesso, inclusi processi infiammatori che richiedono un successivo trattamento con antibiotici. Naturalmente, durante la gravidanza, assumere tali farmaci è altamente indesiderabile.

Se possibile, è meglio posticipare l'estrazione dei denti durante la gravidanza, ma se le indicazioni per l'intervento chirurgico sono troppo gravi, è necessario eseguire l'operazione, poiché il mal di denti acuto costante o la presenza di un processo infiammatorio cronico farà molto più danno dello stress causato dalla rimozione e dall'uso da parte del medico di anestetici si intende.

Le donne in gravidanza possono rimuovere i denti

È possibile per le donne in gravidanza rimuovere i denti, purtroppo, una domanda piuttosto urgente tra le future mamme. La gravidanza è un periodo in cui il corpo di una donna è particolarmente vulnerabile e molto spesso si verifica una violazione del metabolismo del calcio e, di conseguenza, lo smalto dei denti viene distrutto e compaiono indicazioni urgenti per il trattamento terapeutico e talvolta per l'estrazione del dente.

Certo, andare dal dentista è uno stress grave, che aggrava solo lo stato di gravidanza. E non c'è nulla di utile nel processo di trattamento e di estrazione del dente durante il portamento di un bambino - no. Ma ancora peggio - dolore costante, che influenza negativamente le condizioni generali della futura mamma, e attraverso di lei - e le condizioni del bambino in crescita. Un fattore negativo è la presenza di un focus costante di infezione, che è qualsiasi lesione cariosa, perché se hai una scelta tra se rimuovere un dente malato o sopportare il dolore,

I dentisti consigliano di eseguire il trattamento o l'estrazione del dente, indipendentemente dalle loro condizioni, e concentrandosi esclusivamente sulle indicazioni per il trattamento dentale. Ora ci sono tecnologie e farmaci che sono adatti per il trattamento delle donne in gravidanza, e persino l'anestesia non porterà alcun danno al bambino. Per alleviare il dolore, i dentisti usano farmaci che non hanno la capacità di penetrare nella barriera placentare e agiscono esclusivamente sul corpo femminile.

Ginecologi - gli ostetrici sono più cauti sulla questione se le donne in gravidanza possano rimuovere i denti. Raccomandano il trattamento dopo diciotto settimane, quando la placenta è già formata e protegge in modo affidabile il bambino in crescita, e fino a trentadue-trentacinque settimane, ritenendo che in un secondo momento, lo stress eccessivo può diventare un fattore che provoca il parto prematuro. Ma tali restrizioni, ovviamente, non si applicano ai casi in cui la situazione non è troppo grave e c'è una reale opportunità di posticipare il trattamento. Se una donna è tormentata da un forte dolore quasi ogni notte, o un dente del giudizio esplode in lei, la cui crescita è accompagnata dallo sviluppo di pericoronite, quindi rimuovere i denti il ​​più presto possibile.

Prevenzione delle malattie dentali durante la gravidanza

La cosa più importante durante la gravidanza dovrebbe essere con particolare attenzione alle procedure igieniche che aiutano a mantenere la cavità orale in condizioni adeguate. Le paste sono scelte al meglio con ingredienti naturali: menta, olio di chiodi di garofano, olivello spinoso, salvia, ecc. Le paste ad alto contenuto di calcio e fluoruro sono fantastiche..

Assicurati di pulire gli spazi interdentali con un semplice strumento come il filo interdentale. Sfortunatamente, gli utenti russi per qualche ragione ignorano questo importante argomento, che fornisce una migliore igiene orale.

Quasi tutte le donne in gravidanza al primo esame, il medico prescrive l'assunzione di preparati vitaminici e complessi minerali, oltre a dare raccomandazioni sulla nutrizione durante la gestazione. Assicurati di seguire tutte le raccomandazioni del tuo medico, le vitamine e una dieta ragionevole ti aiuteranno a ottenere tutte le sostanze necessarie che supportano il tuo corpo e forniscono tutto il corpo necessario del tuo bambino.

Se segui tutte le semplici regole sopra elencate, il rischio di malattie dei denti e delle gengive diminuirà in modo significativo, ed è del tutto possibile che non entrerebbe nemmeno nella tua testa per chiedersi se le donne in gravidanza possano rimuovere i denti. Qui puoi vedere le parentesi graffe fotografiche, quali sono le varietà, cosa danno e come usarle.

Per ogni evenienza, ti consigliamo di leggere i sintomi del cancro..

In quale fase della gravidanza è possibile rimuovere i denti con l'anestesia: chirurgia durante il primo, il secondo e il terzo trimestre

La gravidanza è un periodo importante e difficile nella vita di una donna. Un grande carico viene posto sul corpo della futura mamma e un sistema immunitario indebolito non è sempre in grado di affrontarlo adeguatamente. Vitamine e minerali che vengono con il cibo o come parte dei complessi vitaminici vanno quasi completamente alla creazione e al rafforzamento del corpo del bambino. Poiché il calcio viene utilizzato dal feto come materiale per la struttura dei sistemi muscoloscheletrico, nervoso e muscolare, la sua mancanza influisce negativamente sulla condizione del tessuto osseo della donna, costringendolo a ricorrere non solo al trattamento, ma a volte all'estrazione del dente.

Importanti sfumature delle procedure dentali durante la gravidanza

I denti dei pazienti possono causare molti problemi a una donna durante la gravidanza (vedi anche: è possibile effettuare una radiografia di un dente durante la gravidanza?). Alle sensazioni spiacevoli del dente effettivamente colpito si aggiungono le esperienze della madre per la sicurezza del nascituro e la sua salute. C'è un'opinione errata che il trattamento dentale nelle donne in gravidanza sia pericoloso per il feto. Seguire lo stereotipo porta al fatto che in assenza di una terapia tempestiva, la rimozione di un dente trascurato diventa l'unica soluzione possibile.

Come risultato di alcune manipolazioni e dell'uso errato di droghe, il feto può effettivamente essere danneggiato. La scelta ponderata di un medico, un approccio competente ed equilibrato al trattamento minimizzano i rischi delle procedure dentali. Tuttavia, la donna incinta dovrebbe sapere quali tipi di intervento medico sono inaccettabili nella sua posizione.

Cosa è severamente vietato fare durante la gravidanza:

  1. raggi X Nei casi in cui è necessario scattare una foto di un dente malato, il medico deve utilizzare una radiovisiografia con un'esposizione minima alle radiazioni. L'area pelvica e la pancia di una donna devono essere coperte con un grembiule di piombo.
  2. Anestesia generale. È considerato inaccettabile durante la gravidanza. L'anestesia locale viene utilizzata se necessario..
  3. Assunzione di farmaci senza l'approvazione di un ginecologo.

Un medico di fiducia ha familiarità con le caratteristiche del trattamento e dell'estrazione dei denti nelle donne in gravidanza e non tollererà l'abbandono della salute della futura madre e del suo bambino. Coloro che hanno tirato fuori i denti in una posizione interessante confermano l'importanza di scegliere lo specialista giusto.

È possibile rimuovere i denti in posizione?

Lo stato delicato richiede un approccio particolarmente attento al paziente, un rischio ingiustificato è inaccettabile. Se necessario, i denti possono essere estratti, poiché il dolore e l'infiammazione di lunga durata hanno un effetto peggiore sulla salute della madre e del bambino rispetto a una piccola operazione. Il processo infiammatorio, iniziato in un punto, può arrivare a tutta la mascella e, con una lesione purulenta, i batteri si diffondono attraverso il sistema circolatorio. I medici a volte cercano di rimandare la rimozione di un dente cariato fino al periodo postpartum, ma un forte dolore e altre cause possono costringerlo a strapparsi anche durante la gravidanza..

Primo trimestre

Il primo trimestre è il momento più pericoloso a causa dell'elevato rischio di aborto spontaneo. Nelle prime 13 settimane c'è una formazione attiva degli organi interni del bambino, vengono posati i sistemi di base. Spesso c'è un tono aumentato dell'utero. Sullo sfondo dell'adattamento ormonale, una donna può sperimentare instabilità emotiva, tossicosi e malessere generale. Lo stress ha un effetto negativo sul bambino, il feto reagisce bruscamente a qualsiasi effetto fisico e sostanza tossica.

I medici categoricamente non raccomandano di estrarre i denti nelle prime fasi. L'operazione è possibile solo nei casi più estremi, ad esempio, con dolore acuto dovuto a pulpite o con infezione purulenta.

Secondo trimestre

I medici definiscono il secondo trimestre un periodo favorevole per il trattamento e l'estrazione del dente, e il periodo più ottimale va dalle 16 alle 26 settimane (vedi anche: Quali sono i giorni favorevoli per l'estrazione del dente?). Prima di questo periodo, la formazione della placenta potrebbe non essere ancora terminata. Il feto è diventato più forte, i principali organi interni si sono formati e si stanno attivamente sviluppando, la resistenza agli effetti di tossine e batteri è aumentata. Lo sfondo ormonale della futura mamma si è stabilizzato, la tossicosi viene lasciata alle spalle, la donna è calma, sicura di sé.

Terzo trimestre

Dalla 28 alla 40a settimana di gravidanza, il corpo del bambino è quasi completamente formato, ma l'instabilità può essere osservata nello stato psicoemotivo e fisico della madre. I carichi aumentano, la donna si stanca di più, a volte ci sono problemi con il lavoro del sistema cardiovascolare, compromissione della funzionalità renale. Gli effetti negativi, lo stress, come nel primo trimestre, sono pericolosi per le condizioni del feto e della madre. I dentisti sono estremamente riluttanti a strapparsi i denti tardi durante la gravidanza a causa del crescente rischio di parto prematuro che qualsiasi procedura medica può provocare..

Quando la rimozione è inevitabile?

Malattie orali, malattie gengivali non sono rare nelle donne in posizione. Una mancanza di calcio e fosforo, lavata via dalle ossa di una donna incinta, porta al diradamento e alla distruzione del tessuto osseo. Inoltre, l'immunità compromessa e l'indebolimento generale del corpo aumentano l'esposizione agli effetti dannosi dei microrganismi e aumentano la probabilità di carie.

Nonostante tutti i tentativi dei medici di rimandare la rimozione fino al periodo postpartum, la terapia non ha sempre un risultato positivo. In alcune situazioni, non c'è altro modo per fermare i processi distruttivi, tranne come estrarre il dente (vedi anche: come estrarre il dente da solo?).

Indicazioni per l'estrazione del dente in gravidanza:

  • dolore acuto prolungato;
  • infiammazione purulenta, granulomi, il cui trattamento non dà il risultato atteso;
  • incapacità di preservare le radici dei denti;
  • lesioni alla mascella;
  • tumore maligno al collo della radice.

Che tipo di anestesia possono usare le donne in gravidanza??

Durante la gravidanza, l'anestesia locale è consentita come misura anestetica. Il medico fa la scelta del farmaco, concentrandosi sulla sicurezza della donna e del nascituro. Alcuni anestetici moderni, progettati specificamente per le donne in gravidanza, non contengono sostanze vasocostrittori, non penetrano nella barriera placentare e quindi non hanno un effetto negativo sul feto, consentendo di anestetizzare efficacemente la sezione gengivale desiderata. È vietato l'uso di farmaci contenenti adrenalina durante la gravidanza.

Gli anestetici approvati includono:

  • Ultracaine. Nel trattamento della gestante, viene scelta una concentrazione sicura del principio attivo.
  • Ubistezin. Non attraversa la barriera placentare, è sicuro per il bambino e la madre.
  • Novocaina. Viene applicato sotto forma di spray, la saliva non deve essere ingerita..

L'anestesia generale ha un effetto dannoso sul sistema nervoso del bambino e viene utilizzata in casi eccezionali che minacciano la vita della madre. In odontoiatria, tali situazioni includono la rimozione di neoplasie maligne nella cavità orale.

Cosa dovrebbe essere fatto dopo l'intervento chirurgico?

Dopo l'estrazione del dente, rimane una ferita aperta nella gomma, che deve essere curata per evitare l'infezione. La chirurgia si concluderà con un rischio minimo se vengono seguite alcune regole.

Azioni dopo la rimozione:

  • è vietato mangiare cibo per tre ore;
  • sciacquare la bocca non è raccomandato;
  • vietato riscaldare un punto dolente.

Durante il primo pasto dopo l'intervento chirurgico, è necessario assicurarsi che particelle di prodotti non penetrino nella ferita. Bevi liquidi, lavati i denti con cura in modo da non risciacquare il coagulo di sangue formato, necessario per una corretta guarigione. In caso di dolore o febbre, l'unico farmaco analgesico e antipiretico approvato per l'uso durante il periodo di gestazione è il paracetamolo.

È possibile estrarre un dente del giudizio?

I denti del giudizio sono gli ultimi a crescere quando le donne sono già in età fertile. La crescita del G8 è spesso accompagnata da indolenzimento. Possono crescere verso unità adiacenti, tessuto gengivale ed esplodere verso le guance.

Alcuni medici cercano di non strappare, ma di trattare anche i denti del giudizio difficili da raggiungere nelle donne in gravidanza, mentre altri credono che un cattivo accesso ai terzi molari possa danneggiare un sano "sette" e difendere la rimozione. Ci sono situazioni in cui qualsiasi medico preferirebbe rimuovere il G8, incluso dolore intollerabile, grave infiammazione delle gengive che colpisce il nervo facciale e completa carie (si consiglia di leggere: è doloroso rimuovere il nervo e come viene fatto?).

Casi in cui puoi strappare un dente del giudizio durante la gravidanza:

  • Gli "otto" crescono storti e feriscono i denti adiacenti;
  • il molare crescente è affetto da carie;
  • il paziente avverte dolore acuto;
  • una cisti formata sul collo del dente del giudizio, tessuto gengivale infiammato.

Rimozione del nervo dentale

I dentisti fanno ogni sforzo per mantenere la futura madre un dente cattivo e non tirare. Quando il volume dei tessuti affetti da pulpite raggiunge il 90% e l'infiammazione non è suscettibile di effetti terapeutici, il medico decide di rimuovere la polpa (nervo dentale). L'uso di moderni anestetici sicuri rende questa procedura il più sicura e indolore possibile, quindi le donne in gravidanza non dovrebbero avere paura se si tratta di depolpazione e pulizia dei canali.

Misure preventive

L'igiene orale è la cosa principale a cui una futura madre dovrebbe prestare attenzione. È importante lavarsi i denti almeno 2 volte al giorno, sciacquarsi la bocca dopo aver mangiato, usare il filo interdentale per pulire gli spazi interdentali. Si consiglia di utilizzare dentifrici di alta qualità con ingredienti naturali e un alto contenuto di calcio. Il pennello non dovrebbe ferire le gengive. È meglio astenersi dall'utilizzare paste sbiancanti durante la gravidanza a causa dell'effetto negativo sullo smalto..

I denti possono essere estratti durante la gravidanza

Medico capo, chirurgo dentista, implantologo,

Articolo controllato dal medico

Durante la gravidanza, eventuali interventi medici devono essere ridotti al minimo al fine di evitare effetti negativi sul bambino. Questo vale anche per i problemi dentali, poiché la maggior parte delle procedure prevede l'uso di antidolorifici e altri medicinali. È buono se puoi aspettare e guarire i denti dopo la nascita di un bambino, ma questo non succede sempre. Cosa devo fare se il dente fa male e deve essere rimosso? È possibile estrarre i denti durante la gravidanza e quanto è sicuro?

I denti possono essere estratti durante la gravidanza

In che modo la gravidanza influisce sui denti?

I cambiamenti ormonali che si verificano nelle donne in gravidanza causano malfunzionamenti nel sistema immunitario, che è la causa di disturbi frequenti. Inoltre, il corpo sente la mancanza di oligoelementi, una parte significativa dei quali va allo sviluppo del bambino. Tutto ciò colpisce i denti nel modo più negativo: aumenta la deposizione della placca, aumenta la sensibilità, si sviluppano varie malattie della cavità orale. A causa della carenza di calcio, il tessuto dentale si assottiglia e si deteriora più rapidamente, il che significa carie o aggravamento fino alla perdita dei denti.

Le carenze di micronutrienti durante la gravidanza influiscono sulla salute dentale

Anche se i denti erano assolutamente sani e forti prima della gravidanza, ciò non garantisce la protezione contro le malattie dentali, sebbene il rischio del loro aspetto sia minimo. Ma in coloro che hanno precedentemente avuto problemi ai denti, durante la gravidanza, le esacerbazioni si verificano molto più spesso. Non è sempre possibile trasferire il trattamento nel periodo postpartum, in particolare con grave infiammazione e dolore acuto, quando l'unica soluzione al problema è la rimozione di un dente malato.

A volte l'estrazione del dente è l'unica via d'uscita

Video: perché i denti si sbriciolano durante la gravidanza

Ragioni per la rimozione dei denti

Le indicazioni per l'intervento chirurgico nel trattamento dei denti nelle donne in gravidanza sono piuttosto limitate:

  • dolore acuto prolungato;
  • trauma alla mascella o a un singolo dente;
  • tumori maligni nel collo della radice e nella cisti dei denti;
  • infiammazione purulenta.

Dolore acuto prolungato o infiammazione purulenta: i motivi per cui è necessario eseguire l'estrazione del dente

Oltre a forti dolori e fastidi durante il mangiare, questi problemi portano molti danni al corpo della donna e allo sviluppo del feto. L'infiammazione da un dente può facilmente passare agli altri e i microrganismi patogeni entrano nel flusso sanguigno e si diffondono in tutto il sistema circolatorio. Inoltre, il dolore della masticazione impedisce a una donna di mangiare correttamente, il che significa che il bambino riceve meno nutrienti. Bene, lo stress che la futura mamma sperimenta non giova in alcun modo al bambino.

Il mal di denti influisce negativamente sulla salute del feto

Ma tutto ciò non si applica ai denti del giudizio. La loro rimozione è un processo complesso con un alto rischio di sviluppare complicanze, compresi i processi infiammatori. Sono trattati solo con antibiotici, che per una donna in una posizione non promette nulla di buono, e quindi le donne in gravidanza non tirano fuori i denti del giudizio. In caso di forte dolore, l'unica alternativa accettabile è il trattamento, anche con un effetto temporaneo. La cosa principale è aspettare un periodo sicuro in cui una donna partorisce e riacquista forza.

Quanto è sicuro

Tradizionalmente, prima di rimuovere il dente, al paziente viene offerto di eseguire una radiografia in modo che il dentista possa valutare obiettivamente lo stato della radice. Ciò evita complicazioni impreviste che spesso si verificano durante tali interventi chirurgici..

La stessa procedura si svolge in anestesia, in modo che una persona si senta solo un po 'a disagio.

La radiografia è controindicata per le donne in gravidanza, come la maggior parte degli anestetici che penetrano nel flusso sanguigno e, di conseguenza, nella placenta. Ciò può causare reazioni avverse nel corpo, inclusa la carenza di ossigeno nel feto. Ma ci sono farmaci locali che sono considerati i più sicuri per le donne in gravidanza. Non penetrano nel sangue e il dolore viene bloccato non meno efficacemente degli anestetici standard. Il loro elenco è ancora piuttosto limitato e tali preparati hanno anche le loro controindicazioni, quindi prima che un dente venga rimosso, è necessaria la consultazione di un medico, non solo un dentista, ma anche un ginecologo.

Per le donne in gravidanza vengono utilizzati farmaci speciali per l'anestesia.

Innanzitutto, dovresti chiedere al dentista in dettaglio quale tipo di anestetico intende utilizzare, se possono essere utilizzati da donne in gravidanza e per quanto tempo. Quindi devi contattare il tuo ginecologo con le informazioni ricevute e discutere con lui se questi farmaci sono davvero sicuri e quali effetti collaterali dovresti aspettarti.

Mepivacaina (anestetico locale)

antidolorificiUtilizzare durante la gravidanza
Permesso
Non consigliato
Permesso
È consentito nel 1o e 2o trimestre, nel 3o trimestre è impossibile applicare

Per quanto riguarda le immagini del dente, esiste una buona alternativa alla macchina a raggi X: una radiovisiografia. Tali dispositivi hanno tutti i centri diagnostici e grandi cliniche dentali. La radiovisiografia è costituita da una macchina a raggi X e da un sensore speciale collegato a un computer. La radiazione dal dispositivo è circa 10 volte inferiore rispetto alla radiografia standard, quindi non c'è pericolo per il bambino e la donna incinta stessa. Inoltre, per una protezione aggiuntiva, viene applicato un grembiule speciale sul paziente attraverso il quale i raggi X non penetrano. Il grembiule copre completamente il torace, il bacino e l'addome, quindi non c'è assolutamente nulla da temere.

Per scattare una foto, uno specialista applica un sensore al dente problematico e tiene premuto per diversi secondi, dopodiché l'immagine viene visualizzata sul monitor. A causa dell'elevata sensibilità del sensore, il grado di irradiazione è ridotto al minimo e l'immagine è molto chiara e contrastata, in contrasto con le immagini su una pellicola radiografica. La sicurezza di questi dispositivi consente di utilizzarli direttamente negli studi dentistici (SanPiN 2.6.1.802-99), quindi non vi sono motivi di preoccupazione e non sono controindicati per le donne in gravidanza.

Un fattore importante nell'estrazione dei denti è l'età gestazionale. È molto indesiderabile farlo fino a 13 settimane, cioè nel primo trimestre. La spiegazione è semplice: prima di 13 settimane, si sta verificando attivamente la formazione della placenta e degli organi interni del bambino e l'effetto dei farmaci, nonché lo stress sperimentato durante la procedura, possono influire negativamente sulla salute del bambino, causando inutili complicazioni. Nelle fasi successive, i medici non raccomandano anche di rimuovere i denti, poiché ciò aumenta il rischio di contrazioni premature. Il periodo ottimale per qualsiasi intervento chirurgico dentale va dalle 14 alle 32 settimane.

Il periodo migliore per il trattamento e l'estrazione del dente va dalle 14 alle 32 settimane

Importante! Il periodo indicato non si applica alle situazioni critiche in cui è richiesta la rimozione immediata. Nel dolore acuto e nei processi infiammatori, aspettare un periodo adatto è semplicemente pericoloso, sia per una donna incinta che per un bambino non ancora nato.

Se i denti non sono molto fastidiosi, cioè non ci sono processi infiammatori e il dolore non è acuto e appare periodicamente, l'aspettativa non è particolarmente pericolosa, ma è ancora necessaria una consultazione dal dentista. Il medico può consigliare misure efficaci per prevenire le malattie o rallentarne lo sviluppo in modo da non dover strappare i denti nel periodo più inappropriato.

Misure preventive

Prevenire le malattie della cavità orale è molto più semplice e sicuro che curarlo in seguito. La base della prevenzione sono le procedure igieniche, la cui qualità e regolarità dipendono direttamente dalla salute dei denti. È molto importante scegliere il dentifricio giusto: dai la preferenza alle composizioni con ingredienti naturali: olio di chiodi di garofano, estratti di salvia e menta, olivello spinoso.

Dentifricio preventivo

Un buon risultato è dato dalle paste con un alto contenuto di fluoro e calcio, che sono così carenti nei denti da questo periodo cruciale. Basta non essere coinvolti in loro, poiché un eccesso di questi elementi porta anche a problemi ai denti. È meglio alternare le paste al fluoro con paste contenenti calcio e fare periodicamente una pausa usando il dentifricio più comune durante questo periodo. Ma le composizioni sbiancanti sono controindicate per le donne in gravidanza: assottigliano lo smalto che, con una carenza di calcio nel corpo, provoca lo sviluppo della carie.

ROKS Dentifricio in calcio attivo Calcio attivo

Oltre alla spazzolatura quotidiana al mattino e alla sera, è necessario risciacquare i denti dopo aver mangiato, anche dopo un morso leggero.

Collutorio

I piccoli pezzi di cibo lasciati tra i denti rimuovono bene il filo interdentale, quindi non trascurarlo.

Uso del filo interdentale

Di tanto in tanto, sciacquare il decotto a base di erbe di timo, camomilla, salvia, calendula, equiseto e altre piante medicinali. Eliminano efficacemente i processi infiammatori, hanno un effetto rassodante sul tessuto gengivale e alleviano l'alitosi. Come risciacquo, sono assolutamente innocui per le donne in gravidanza. Ci sono anche molti prodotti farmaceutici con un effetto preventivo e terapeutico. Questi collutori sono abbastanza efficaci, ma prima di acquistarli, dovresti consultare un dentista.

È possibile rimuovere i denti durante la gravidanza, come viene eseguita la rimozione

La rimozione di un dente del giudizio, molare, incisivo o canino durante la gravidanza è uno stress ancora più evidente rispetto all'esecuzione della stessa procedura in altre occasioni. Le esperienze di una donna in questo periodo sono associate non solo alla paura del disagio, ma anche alla probabilità delle conseguenze per il bambino. Pertanto, molte giovani madri dubitano che valga la pena esporre se stessi e il bambino a tali prove o è meglio aspettare fino alla nascita del bambino.

I denti possono essere estratti durante la gravidanza

Alla domanda se sia possibile rimuovere un dente durante la gravidanza, nessun dentista può dare una risposta definitiva. La decisione sulla necessità di un intervento chirurgico dentale viene presa su base individuale. Nel momento in cui il medico si sta preparando a tirare fuori il dente, la futura mamma deve provare non solo l'eccitazione, ma anche l'introduzione di un anestetico, che consente di anestetizzare i tessuti della mascella. Pertanto, se possibile, il medico cerca di fornire assistenza medica senza chirurgia.

Ma ci sono situazioni in cui l'estrazione del dente è inevitabile e non può essere ritardata fino al periodo postpartum:

  • Processo infiammatorio intensivo che colpisce i tessuti molli e le ossa della mascella, polpa dentale.
  • Il dolore costante che impedisce a una donna di dormire e mangiare.
  • La presenza di spigoli vivi su una corona rotta, scheggiata o fatiscente, ferendo la lingua e l'interno della guancia.
  • La presenza di complicanze, tra cui neoplasie tumorali.

Rimozione dei denti del giudizio durante la gravidanza

Un dente del giudizio deve essere rimosso durante la gravidanza se provoca grave infiammazione durante la dentizione, ha una posizione anormale o la sua corona è affetta da carie. Se non ti strappi un dente con tali indicazioni, disturberà costantemente la donna e può provocare gravi malattie della dentatura e degli organi interni.

Ma poiché la rimozione del terzo molare rappresenta spesso un intervento chirurgico a tutti gli effetti, per quanto possibile provano a trasferirlo nel periodo postpartum.

Estrazione del dente nel primo trimestre di gravidanza

Nelle prime fasi dello sviluppo fetale, qualsiasi interferenza con il corpo è sfavorevole. La complessità di questo periodo è che è nelle prime settimane di sviluppo fetale che appaiono e si formano gli inizi di tutti gli organi del bambino e la divisione delle cellule dei tessuti è molto vulnerabile a situazioni stressanti e droghe.

Se si verifica un mal di denti, una donna deve consultare un dentista. Se si sviluppa un processo infiammatorio violento nella cavità orale, ha bisogno di cure mediche urgenti.

Se c'è una minaccia per la salute della madre e del bambino nelle prime fasi della gravidanza, è possibile rimuovere anche un dente del giudizio. Ma se puoi aspettare, il medico non strapperà il dente fino alla nascita del bambino e applicherà metodi terapeutici per il trattamento della malattia dentale.

Estrazione del dente per le donne in gravidanza nel secondo trimestre

Quando i rudimenti degli organi fetali sono già formati, diventano più resistenti ai fattori avversi. Pertanto, è nel secondo trimestre che i dentisti cercano di tirare i denti e di eseguire altre complesse procedure dentali che non possono essere posticipate al periodo postpartum.

Prima di rimuovere il dente da una donna incinta, il medico eseguirà un'iniezione anestetica. Esistono farmaci antidolorifici che possono essere somministrati alle donne in posizione.

Estrazione del dente nella tarda gravidanza

Dopo il secondo trimestre "dorato", ricomincia un periodo allarmante, quando ci sono più rischi per la salute del bambino e della madre. Nelle ultime settimane di gravidanza, l'eccitazione di una donna che si prepara all'estrazione può provocare un parto prematuro, quindi in questo momento provano a rimandare l'estrazione del dente per il periodo postpartum.

Ci sono anche "inconvenienti" pratici dell'estrazione del dente nelle ultime settimane di gravidanza: a causa delle grandi dimensioni dell'addome, le donne in gravidanza hanno difficoltà a sedersi per lungo tempo e alcune donne incinte non possono sdraiarsi sulla schiena, poiché il feto preme sui grandi vasi della cavità addominale.

Nel terzo trimestre, come nelle prime fasi della gravidanza, vengono rimossi solo quei denti malati che possono danneggiare la donna e il feto. È impossibile rifiutare tale operazione, poiché gravi malattie dentali possono influenzare sia lo stato del corpo del bambino e della madre, sia il corso del lavoro.

operazione

Dopo aver esaminato la cavità orale del paziente, il medico decide se rimuovere o meno il dente durante una particolare gravidanza. Se devi ancora estrarre il dente, segui le seguenti misure:

  • Esame radiografico. Dall'immagine, il dentista studia le singole caratteristiche anatomiche del dente malato per rimuoverlo correttamente. Si consiglia di visitare tali cliniche odontoiatriche che dispongono di dispositivi moderni e più sicuri per l'acquisizione di immagini mascellari.
  • Anestesia Il medico inietta al paziente il farmaco per l'anestesia, che è il meno pericoloso per le donne in gravidanza. Di solito scelgono Ultracaine o Ubistesin, la novocaina sotto forma di spray può essere utilizzata prima dell'iniezione (deve essere sputata). Esistono due requisiti principali per gli anestetici usati per trattare le donne in posizione: il farmaco non deve penetrare nella placenta ed esercitare un effetto vasocostrittore, che è irto di feto con lo sviluppo di carenza di ossigeno e ritardo metabolico.
  • Esecuzione dell'estrazione del dente. Dopo che l'anestetico presentato alla donna incinta inizia ad agire, il dente può essere rimosso. Esistono due tipi di estrazione dei denti: semplici e complessi. Gli schemi seguenti ti aiuteranno a comprendere le differenze tra le due procedure..

Schema standard di estrazione del dente mascellare

Schema di estrazione dente complesso standard

Entro alcune ore dall'estrazione del dente, l'azione dell'anestesia termina, l'allocazione del sangue dal foro si interrompe e si forma un coagulo di sangue al posto della radice rimossa, che si risolve naturalmente.

Probabili complicazioni

Con il corretto funzionamento dell'estrazione del dente e l'attenta osservanza da parte della donna incinta delle raccomandazioni del medico, la guarigione del foro avviene allo stesso modo di qualsiasi altro periodo della vita. Ma a volte ci sono complicazioni:

complicazioniPossibili ragioni
svenimentiAumento della suscettibilità delle donne a tali procedure, l'effetto dei picchi ormonali che accompagnano la gravidanza.
Lesione alla mascella, seno mascellare, denti adiacentiAzioni imprecise del dentista.
Grave sanguinamento, sviluppo di ematomaLesioni ai tessuti durante o dopo l'intervento chirurgico, l'azione di cibi caldi e impacchi caldi, lo sviluppo di un processo purulento nel foro, l'anestesia impropria. Cause comuni: presenza di malattie sistemiche, malattie del sangue e disturbi metabolici.
Alveolite - infiammazione del foroLa perdita di un coagulo dal buco, l'infezione tirando il dente, l'immunità debole, il trattamento insufficiente del buco con antisettici, la mancanza di cure orali, il fumo.
Contrattura muscolare della mascella (infiammazione muscolare, riduzione della mascella)Somministrazione errata di anestetico, presenza di malattie infettive.
Neurite (violazione della sensibilità nella mascella superiore o inferiore)Azioni imprecise da parte del dentista, rimozione difficile, infiammazione del foro dopo l'estrazione.

Se dopo il trattamento odontoiatrico si sviluppano complicanze, è necessario visitare nuovamente il dentista per prevenire lo sviluppo di conseguenze ancora più pericolose.

Come strappare un dente durante la gravidanza con il minor rischio, regole di comportamento nel periodo postoperatorio

Per proteggerti in anticipo dalle conseguenze negative che possono verificarsi quando un dente viene estratto durante la gravidanza, devi conoscere alcune regole:

  • Qualsiasi domanda relativa all'estrazione del dente e all'eccitazione della gestante deve essere immediatamente posta al medico curante. Ciò contribuirà a prevenire errori e calmarsi..
  • Se una donna è molto sospettosa e molto preoccupata, prima di tirare fuori un dente, il medico le offrirà di prendere un sedativo speciale. Tali fondi dovrebbero essere prescritti da un ginecologo che conduce una gravidanza.
  • Molte donne possono tollerare facilmente estrazioni dentarie complesse se nelle vicinanze c'è un marito, un parente stretto o una ragazza.
  • Dopo l'estrazione del dente, è necessario seguire tutte le raccomandazioni fornite dal medico..

Un tampone posto in un pozzo viene rimosso dopo circa 20 minuti. Non puoi sciacquarti la bocca e provare a pulire il buco da un coagulo di sangue, in modo da non violare la protezione naturale dei tessuti. Nelle prime ore dopo che il dente di una donna è stato strappato, non dovrebbe mangiare e durante i primi giorni, dovrebbe mangiare più caldo e masticare sul lato operato della mascella.

  • Il dentista che tirerà il dente deve essere avvertito della gravidanza della paziente e del periodo attuale.
  • In caso di gonfiore delle gengive, è possibile utilizzare il ghiaccio avvolto nei tessuti per ridurlo..
  • Con forte dolore, viene utilizzato un anestetico prescritto da un medico. Prendere la medicina a tua discrezione, senza consultare un ginecologo e un dentista, è molto pericoloso sia per la donna incinta che per il feto.

È meglio affrontare i problemi con i denti prima della gravidanza e qualsiasi medico lo confermerà. Con una buona alimentazione, un'igiene attenta e regolari esami preventivi da parte del dentista, il rischio che una donna incinta debba estrarre un dente è significativamente ridotto. Ma se devi ancora estrarre un dente mentre trasporti il ​​bambino, devi seguire rigorosamente le raccomandazioni fornite dal dentista e dal ginecologo.

I denti possono essere estratti durante la gravidanza?

Un mal di denti può iniziare nei momenti più imprevisti della nostra vita, così come durante la gravidanza. Non è un segreto che le caratteristiche fisiologiche della futura mamma siano particolarmente vulnerabili e talvolta devi affrontare la necessità di curare o rimuovere un dente per liberarti del dolore.

La necessità di rimuovere un dente durante l'attesa di un bambino non è la procedura più piacevole, ma a causa di fattori indipendenti dalla donna, diventa l'unica opzione giusta nelle circostanze. Vorrei chiarire che questa procedura per un paziente in una posizione così delicata richiede un approccio personalizzato e cauto riguardo al suo stato emotivo. Per la maggior parte, è lo stato psicologico associato al panico, la paura di rimuovere un dente, antidolorifici, radiografie: molto spesso causano molti più danni alla futura madre rispetto a un dente che provoca dolore.

L'opzione ideale è quella di visitare il dentista in un momento in cui il bambino è pianificato solo. Tuttavia, non è necessario sopportare il disagio causato dal dolore: ciò influirà sulla madre e sul bambino stesso. Pertanto, devi ancora visitare il dentista.

Il parto non è un motivo per non trattare o rimuovere i denti, ma il dentista deve essere avvisato della gravidanza del paziente. Questo gli permetterà di scegliere i farmaci più adatti. Il compito del medico è condurre un esame della cavità orale, parlare del rispetto delle misure per prevenire danni cariati ai denti e procedure igieniche. Quando è emersa la necessità, scrive al chirurgo una direzione per rimuovere il dente dolorante.

I dettagli di questa procedura in diversi trimestri

Se riesci a tollerare, gli esperti raccomandano vivamente di attendere il secondo trimestre, dato che la donna incinta si sente a suo agio, poiché gli effetti della tossicosi sono diminuiti, un aumento delle dimensioni dell'addome è appena avanti. In una situazione estrema che può causare un'infezione purulenta, una donna si sottopone a un intervento chirurgico per rimuovere i denti malati senza esitazione, come indicato dalle indicazioni.

1 trimestre
Vale la pena notare che le prime settimane dopo il processo di concepimento sono della massima importanza, dato che l'uovo si trasforma in un embrione, in cui gli elementi vitali del corpo si sviluppano gradualmente. È del tutto naturale che la paura di visitare il dentista, l'uso di analgesici appropriati e la necessità di raggi X comportino alcuni rischi per il feto. Allo stesso tempo, dovrebbe essere tenuto presente che il dolore intollerabile e l'infezione purulenta sono più pericolosi di questa operazione con i denti durante questo periodo. Tutto il resto, il dolore insopportabile può portare a contrazioni delle pareti uterine, provocare ipertonicità. Allo stesso tempo, i medici consigliano di provare a rinviare la procedura in questione per il terzo mese di gravidanza.

2 trimestre
Quindi, il periodo dal quarto al sesto mese. In questa fase, il feto si forma con lo sviluppo graduale di organi importanti. Le procedure dentali che influenzano l'umore psicologico della donna incinta non rappresentano alcun pericolo per il feto, il che ci consente di chiamare questo periodo più efficace per visitare l'ufficio del dentista. Ma non è consigliabile imbiancare e sostituire i denti. Gli specialisti raccomandano il secondo trimestre per sbarazzarsi dei problemi dei denti, che influenzano lo stato psicologico di una donna incinta, così come un bambino che sente tutte le paure di una futura madre.

Terzo trimestre
I medici sono estremamente riluttanti a trattare i pazienti nelle fasi finali, che hanno un background logico e molti anni di esperienza di lavoro con donne che hanno un bambino. Uno stomaco cresciuto, sensazioni spiacevoli con una lunga permanenza nella stessa posizione su una sedia nell'ufficio del dentista, disagio psicologico - possono accelerare l'approccio al parto a causa del verificarsi di ipertonia.

Tali situazioni non sono rare durante una donna che trasporta un bambino, quando c'è una esacerbazione del dolore nei denti del giudizio, causando un particolare disagio (febbre, aumento del dolore alle gengive, che influenza le condizioni generali). In una situazione normale, uno specialista dovrebbe procedere con la rimozione, ma vale la pena ricordare che l'eliminazione di questi denti ("otto") provoca lo sviluppo di processi infiammatori che richiedono una terapia farmacologica coerente, che non è utile mentre il bambino è in attesa. Naturalmente, se possibile, è meglio rimandare la procedura, ma il dolore costante e acuto o un lungo processo infiammatorio possono fare molto più danni dello stress causato dalla rimozione e dall'uso di antidolorifici.

Quindi vale la pena per le donne in gravidanza di rimuovere i denti?

Questo problema non perde la sua rilevanza tra le donne in attesa di un bambino. La gravidanza è un periodo durante il quale il corpo femminile ha una maggiore vulnerabilità, che porta all'interruzione del metabolismo del calcio e alla successiva deformazione dello smalto, che è una seria indicazione per il trattamento e talvolta le procedure di estrazione dei denti. Certo, stare nella poltrona del dentista è un vero stress, aggravato dalle caratteristiche mentali della futura madre. Ma il dolore costante si manifesta in modo più spiacevole nello stato fisico ed emotivo del paziente e del bambino nell'utero. In questo caso, la presenza di un focus costante di infezione può essere attribuita a un fattore negativo, che può includere qualsiasi lesione di un grado o di altra gravità.

Possiamo parlare della presenza di una vasta gamma di farmaci che hanno superato tutti i test necessari e possono essere utilizzati durante il trattamento di una donna incinta. La speciale composizione di alcuni farmaci consente loro di essere assorbiti solo nella cavità orale, senza penetrare nel flusso sanguigno, e quindi non danneggiano il bambino. In caso di forte dolore e conferma dell'indicazione per l'estrazione del dente, è necessario contattare specialisti competenti, tenendo conto delle specifiche del trattamento dei pazienti in attesa di un bambino, in modo che il farmaco antidolorifico sia selezionato correttamente.

Cosa fare dopo essere tornati a casa?

Dopo aver completato questa procedura, possono comparire vari effetti collaterali (infiammazione del pozzo, gonfiore, sangue, lividi, pus o un lampo di dolore). Per prevenire tali fattori, è importante seguire queste linee guida:

  1. Dopo un certo tempo - circa venti minuti, dovresti estrarre il batuffolo di cotone dal buco formato nel dente. Non consentire a un batuffolo di cotone di rimanere più a lungo, poiché si tratta di un'area infettiva.
  2. Per prevenire la comparsa di gonfiore, utilizzare il ghiaccio avvolto in un asciugamano attaccato alla guancia dove si trova il foro. Tenere premuto per 3-4 minuti, quindi fare una pausa di cinque minuti e applicare un nuovo impacco di ghiaccio. Si consiglia di ripetere da quattro a sei volte.
  3. All'inizio del sanguinamento gengivale, è necessario lasciare un pezzo di una benda sterile nel foro per dieci minuti e misurare anche gli indicatori della pressione sanguigna, poiché quando aumenta, è un provocatore sanguinante. Se necessario, assumere il farmaco appropriato.

Dopo un'operazione di estrazione dentale sperimentata (tre ore), è vietato:

  1. Mangia qualsiasi cibo (alternativa - acqua normale a temperatura ambiente).
  2. Eventuali procedure idriche devono essere posticipate di alcune ore..
  3. È esclusa un'eccessiva attività fisica, perché ora hai bisogno di riposo per il corpo che è sopravvissuto allo stress.
  4. Non toccare il foro del foro con la lingua e nessun oggetto, in modo da non causare infiammazioni.
  5. Non è consigliabile aprire troppo la bocca e alzare la voce (se ci sono cuciture).
  6. È anche vietato sciacquarsi la bocca.

Per accelerare il recupero e prevenire le successive infiammazioni, è necessario assorbire un po 'di permanganato di potassio, clorexidina, nonché un'infusione di erbe (camomilla, salvia) nella cavità orale, mantenendola nella cavità orale.

Per prevenire gravi effetti collaterali, lo specialista deve essere guidato nel suo lavoro dai seguenti principi:

  1. Eseguire correttamente un'operazione dentale per rimuovere i denti e solo dopo l'autorizzazione del medico curante del paziente che sta aspettando un bambino, tenendo conto delle sfumature in ogni trimestre.
  2. Isolare la futura mamma dalle circostanze stressanti che possono sorgere (tempo minimo di attesa in linea, l'uso di antidolorifici adeguati e, se possibile, non ritardare la procedura, trattarla con comprensione psicologica).
  3. Non si deve dimenticare che è possibile ricorrere all'uso dei raggi X per ottenere immagini e redigere un piano di trattamento solo in caso di emergenza.
  4. Introdurre una quantità minima di anestetici per alleviare il dolore del paziente.
  5. Effettuare un test appropriato - se il paziente può tollerare antidolorifici per escludere la reazione anafilattica e le successive complicazioni che possono verificarsi.

Al fine di disinfettare lo spazio orale al termine di un'operazione per rimuovere i denti di una paziente incinta, è necessario prescrivere farmaci a bassa tossicità (consultare un medico femminile).

Prevenzione dei problemi dentali mentre un bambino è in attesa

Durante la registrazione presso la clinica femminile, il dentista è anche incluso nel registro dei medici che devono essere ammessi, il che consentirà al paziente di scoprire quanto gravemente la gravidanza possa influenzare la condizione dei suoi denti. Se è necessario un trattamento o una rimozione, è necessario sottoporsi a queste procedure alla fine della quattordicesima settimana di gravidanza.

Non dimenticare di chiedere a uno specialista come prenderti cura dei tuoi denti e gengive in un periodo così cruciale. Vale la pena notare che la concezione di un bambino influisce sull'equilibrio acido-base, c'è una mancanza di un oligoelemento così importante come il calcio. Puoi anche parlare della riproduzione della microflora patogena. Con la cura dentale analfabeta, appare la carie e un aggravamento della situazione porta alla perdita dei denti. È anche impossibile non menzionare che un dente cariato può causare lo sviluppo di malattie del tratto gastrointestinale, che influenzeranno la salute del feto.

Prevenzione negli ultimi mesi di gravidanza - cibo con tutti gli oligoelementi necessari che aiuteranno a mantenere la salute, sia per te che per il nascituro.

Durante la gravidanza, molte donne soffrono di malattie gengivali, il cui trattamento deve essere trattato in tempo, oltre a promuovere il sostegno di un'igiene orale adeguata. Altrimenti, possiamo parlare dello sviluppo della parodontite, che complicherà la situazione e offrirà un'occasione per una nuova visita all'ufficio del dentista.

Video: è possibile rimuovere i denti durante la gravidanza

Rimozione dei denti durante la gravidanza

Nessuno è al sicuro dal mal di denti. E molto spesso è necessario rimuovere i denti durante la gravidanza. Ma in questo momento, il corpo della donna incinta è molto indebolito, il che non consente al sistema immunitario di resistere completamente alla microflora patogena nella cavità orale.

La mancanza di calcio nel corpo aumenta il rischio di carie e di ulteriore distruzione del tessuto dentale. Quindi l'estrazione dei denti durante la gravidanza e come strapparla, il problema è rilevante per qualsiasi ragazza che si sta preparando a diventare madre. E se non hai preparato i denti prima della gravidanza, conservandoli in seguito, dovrai trattarli durante questi felici nove mesi.

Cosa devi sapere per la futura mamma

Tollerare un mal di denti è molto difficile. Si esaurisce, rovina l'umore e generalmente avvelena la vita. Una compressa di un anestetico può per qualche tempo rimuovere sensazioni spiacevoli. Ma questa non è una panacea e la maggior parte dei farmaci è controindicata per le future madri. C'è solo una via d'uscita: il trattamento da parte di un dentista. E non aver paura se ti viene chiesto di rimuovere un dente che ti tormenta. In alcune situazioni, questa potrebbe essere l'unica soluzione nella tua posizione. Ma cosa devi sapere sull'estrazione dei denti durante la gravidanza prima di decidere una procedura?

  1. Una donna incinta è controindicata ai raggi X. E se il dentista ti indirizza a una radiografia per fare una diagnosi e un'estrazione del dente, puoi correre in sicurezza da questa clinica. Durante la gravidanza, un dente viene prelevato con una radiovisiografia. In questo caso, il bambino è protetto da un grembiule speciale.
  2. Tutti gli antidolorifici sono usati solo per via topica. Si consiglia di discutere i rimedi approvati con il proprio ginecologo prima di visitare il dentista. L'anestesia generale è controindicata.
  3. La salute di tuo figlio è nelle tue mani. Verificare la quantità e la qualità dell'anestesia prima della procedura. Sentiti libero di porre domande al tuo medico su questo argomento..
  4. Se il tuo dente fa male, non andare alla prima clinica che incontri. Un dentista esperto dovrebbe essere scelto con molta attenzione, preferibilmente su raccomandazione degli amici.
  5. Se possibile, rifiuta l'estrazione del dente, non estrarlo nel primo e nell'ultimo trimestre di gravidanza. Chiedi un trattamento e agisci temporaneamente. Il secondo trimestre di gravidanza è considerato il più sicuro per le procedure dentali..

[successo] Link correlati:
Radiografia dei denti durante la gravidanza
Anestesia dentale durante la gravidanza
[/ successo]
Pertanto, in situazioni difficili, l'estrazione dei denti durante la gravidanza non è vietata. La cosa principale è non dimenticare tutte le regole sopra descritte e preoccuparsi il meno possibile. Dopotutto, la tensione nervosa e l'ansia eccessiva possono danneggiare il bambino molto più del trattamento.

Parla con il tuo dentista quando scegli l'anestesia

indicazioni

Se non riesci a mantenere i denti sani, nel tempo il problema dell'estrazione diventa estremamente acuto. Considera quali sono esattamente le indicazioni per l'estrazione del dente durante la gravidanza, quando devono essere tirate:

  • attacchi di mal di denti gravi che non sono suscettibili di trattamento terapeutico
  • formazione cistica nella parte superiore della radice
  • lesioni
  • parodontite
  • flusso
  • infiammazione dei nervi
  • tumori maligni che richiedono un intervento chirurgico urgente

Un numero enorme di batteri patogeni si moltiplica nella cavità cariata risultante, la maggior parte dei quali può danneggiare non solo la madre, ma anche il nascituro. La microflora patogena distrugge i tessuti dei denti, causando processi infiammatori nei tessuti circostanti. Quindi, dare una risposta definitiva alla domanda se è possibile rimuovere i denti durante la gravidanza è difficile. Molto spesso, la chirurgia è consentita solo se il trattamento terapeutico è inefficace. E questo viene effettuato, come abbiamo già detto, nel secondo trimestre di gravidanza. Durante questo periodo, gli organi del bambino si sono già formati, la placenta protegge in modo affidabile il bambino e il sistema immunitario della madre è di nuovo abbastanza forte. In un secondo momento (dopo 32 settimane di gravidanza), l'estrazione del dente può causare un parto prematuro.

Rimuovere un dente solo se assolutamente necessario.

Cure orali dopo l'estrazione del dente

In quale periodo della gravidanza puoi rimuovere i denti, lo sai già - questo è un periodo da 18 a 32 settimane. La procedura viene eseguita in anestesia locale. L'anestesia dovrebbe essere di alta qualità per proteggere completamente le donne da sensazioni spiacevoli. Utilizzare un antidolorifico economico, ma in quantità maggiori, è vietato.

Dopo l'operazione, è necessario eseguire un'adeguata cura del pozzo, compresi il trattamento antisettico e il risciacquo. Non sono prescritti antibiotici per prevenire lo sviluppo del processo infiammatorio durante la gravidanza. Con forte dolore, è possibile prescrivere il paracetamolo, ma dopo aver consultato un ginecologo che conduce la gravidanza.

Controindicazioni

Ma a volte, non importa quanto i dolori gravi non disturbino la futura mamma, l'intervento chirurgico è strettamente controindicato. In questa situazione, viene stimato il rapporto tra danno e beneficio per il bambino e il calcolo ottenuto non è chiaramente a favore di un sorriso sano.

  1. Rimozione dei denti nell'ultimo mese di gravidanza. Qualsiasi intervento chirurgico può avere conseguenze negative sotto forma di complicanze. Al nono mese di gravidanza, viene aggiunta la minaccia della nascita prematura. In questo momento, è necessario, con un gancio o con un truffatore, raggiungere la nascita e quindi procedere al trattamento.
  2. Anestesia generale. L'uso dell'anestesia generale durante la gravidanza è severamente vietato. Per evitare la fame di ossigeno fetale, vengono utilizzati solo antidolorifici moderni che non penetrano nel sangue e attraverso la barriera placentare al bambino.
  3. Estrazione di denti del giudizio. Tale operazione è quasi sempre accompagnata da numerose complicazioni. Per evitarli, al paziente viene prescritto un ciclo di terapia antibatterica. Tali farmaci sono proibiti per le donne durante la gravidanza e l'allattamento..
  4. Rimozione dei denti fino a 12 settimane. Nel primo trimestre, il corpo del bambino non è ancora formato. E tali manipolazioni possono fargli del male. E il corpo della madre durante questo periodo è troppo indebolito dai cambiamenti ormonali per trasferire la procedura senza complicazioni.

La chirurgia in anestesia generale è controindicata per le donne in gravidanza

Misure preventive

Affinché la domanda su come estrarre un dente durante la gravidanza non si trovi di fronte a te, è necessario occuparsi in anticipo della salute della cavità orale. Un trattamento tempestivo e semplici misure preventive per la carie aiuteranno in questo..

Per evitare l'estrazione del dente, prima di tutto, è necessario prendersi cura responsabile della cavità orale. Lavarsi i denti due volte al giorno e usare il filo interdentale può ridurre significativamente il rischio di carie. Per la cura, utilizzare una pasta con un alto contenuto di calcio e fluoruro. Ma le paste sbiancanti saranno ora troppo aggressive per il tuo smalto. In caso di danni ai denti, contattare immediatamente il dentista. Nelle prime fasi, lo sviluppo della carie può essere fermato senza un trapano e con l'aiuto delle solite formulazioni speciali applicate allo smalto dei denti.

Sarà anche utile rifiutare i dolci - sogni di batteri cariati! In casi estremi, dopo un bocconcino, non essere troppo pigro per sciacquarti la bocca per rimuovere i resti di cibo. E in generale, devi stare più attento alla tua dieta. Cibi e vitamine più sani non hanno danneggiato nessuno. E ancora di più, queste vitamine sono ora necessarie alla futura mamma e al bambino.

Seguire tutte queste regole ti aiuterà a prevenire la carie. E poi vai dal dentista solo per lo spettacolo nel foglio di maternità. Un sorriso bello e sano è una mamma felice. Ma il bambino sente il tuo umore. Quindi con denti forti hai una possibilità significativamente maggiore di rendere felici anche le briciole future!

Estrazione del dente durante la gravidanza: cosa fare se non c'è scelta?

Il mal di denti è qualcosa da cui nessuno è al sicuro, nemmeno una donna incinta. Inoltre, durante la gravidanza, a causa di colossali cambiamenti nel corpo, le donne spesso incontrano problemi ai denti e quindi richiedono un trattamento urgente e persino la rimozione. Molte persone sanno che è meglio curare i denti prima della gravidanza o rimandare il processo fino alla nascita del bambino, ma cosa fare se la situazione è così grave che è necessario rimuovere urgentemente un dente cattivo?

Estrazione del dente durante la gravidanza

UltraSmile.ru ha scoperto se è possibile rimuovere i denti durante la gravidanza e quando è meglio farlo.

Indicazioni per l'estrazione del dente in donne in gravidanza

Durante la gravidanza, il corpo della donna subisce notevoli cambiamenti: molte malattie possono peggiorare a causa di un cambiamento nel background ormonale e di una diminuzione dell'immunità. La cavità orale non fa eccezione: a causa del fatto che vitamine come calcio e fluoro, che sono utili per i denti, vanno in misura maggiore al nascituro, i denti della madre molto spesso si deteriorano. È possibile trattare i denti durante la gravidanza, ma rimuoverlo - secondo rigorose indicazioni:

  • dolore molto grave, che non può essere tollerato (naturalmente, a condizione che la distruzione sia così voluminosa che il trattamento dentale non porterà risultati). A proposito, non sarà possibile attutire il dolore dal punto di vista medico - molti antidolorifici durante la gravidanza sono vietati,
  • se l'infezione supera i limiti di un dente malato, questo è irto della sua diffusione in tutto il corpo e dell'infezione del feto,
  • se si è formato un tumore nell'area del dente infiammato,
  • forte mobilità dei denti causata da parodontite (malattia gengivale) o periodontite (infiammazione dell'apparato legamentoso attorno al dente).

Se possibile, l'estrazione dei denti dovrebbe essere posticipata fino alla nascita del bambino, soprattutto perché il periodo dell'allattamento al seno non è una controindicazione né per il trattamento né per la rimozione (soprattutto, scegliere un farmaco delicato per alleviare il dolore). Ma se c'è un bisogno urgente, vale la pena sapere in quale periodo è meglio sottoporsi a un intervento chirurgico.

Durante quale periodo di gravidanza è possibile rimuovere i denti?

  • primo trimestre: si raccomanda di rimuovere i denti solo in caso di necessità urgente, poiché è durante questo periodo che si formano tutti gli organi e i sistemi del nascituro. Inoltre, nei primi tre mesi c'è un alto rischio di aborto involontario, anche a causa di una piccola situazione stressante.,
  • secondo trimestre: è considerato il più sicuro, poiché si formano tutti i tessuti e gli organi e il rischio di un intervento chirurgico per il feto è significativamente ridotto,
  • terzo trimestre: come nel primo, la rimozione è indicata solo quando assolutamente necessario. Durante questo periodo, il rischio di parto pretermine è grande.

Durante la gravidanza è vietato

  • condurre una radiografia, il suo effetto è molto dannoso per il feto. Per valutare le condizioni dei tessuti dei denti, è meglio usare una radiografia, la sua radiazione è molto più bassa,
  • rimuovere i denti del giudizio: estrarli è pieno di molti problemi, perché si tratta di un'operazione chirurgica complessa. Molto spesso è necessario rimuovere i denti del giudizio in un ordine pianificato piuttosto che di emergenza, quindi questa operazione è rinviata meglio fino a dopo la nascita del bambino,
  • rimuovere i denti in anestesia generale - il suo effetto influenzerà negativamente il feto,
  • prendi i farmaci da solo, in particolare gli antibiotici: è meglio se la terapia farmacologica viene selezionata insieme a un terapista e un ginecologo. È importante che il farmaco sia giustificato e non danneggi il feto.

L'uso dell'anestesia generale durante la rimozione di un dente malato

Qual è il pericolo di estrazione dei denti durante la gravidanza?

A causa di cambiamenti ormonali durante la gravidanza, diminuzione dell'immunità, mancanza di vitamine e aumento dell'attacco dei batteri, l'estrazione dei denti può causare complicazioni come l'infiammazione del foro postoperatorio e la febbre. Sono anche possibili una scarsa guarigione dei tessuti e un indebolimento generale del corpo..

Ecco perché è meglio rimandare l'estrazione dei denti e prevenire lo sviluppo di malattie dentali. La prima cosa da fare è mantenere l'igiene orale e lavarsi i denti due volte al giorno, pulire la bocca dai detriti alimentari e sciacquare con infusi di salvia, camomilla e calendula. Il secondo è mangiare bene, prestando attenzione agli alimenti ricchi di calcio. E il terzo è monitorare attentamente la tua salute e, anche al minimo disagio, consultare un medico. Oggi, il trattamento dentale per le future mamme viene eseguito nel modo più accurato e sicuro possibile, indipendentemente dall'età gestazionale.

Up