logo

I movimenti fetali sono il momento più toccante ed emotivo dell'intera gravidanza. Questo è particolarmente vero per i primi movimenti. Qualsiasi madre con soggezione attende l'ora in cui il bambino si fa sentire per la prima volta. Di norma, questo accade quando le tossicosi precoci sono alle spalle, la donna si è abituata alla sua nuova posizione e si aspetta di incontrare il bambino. Il mistero e la solennità del momento risiede anche nel fatto che nessun altro al mondo riceve un tale onore, tranne la madre: sentire il tuo bambino per la prima volta.

Incredibilmente, il feto inizia a spostarsi dall'ottava alla nona settimana. Tuttavia, è ancora troppo piccolo, quando il "nuoto" raramente tocca le pareti dell'utero e la madre non avverte questi movimenti. L'opinione che alcuni prodotti siano in grado di "svegliare" il bambino è molto probabilmente sbagliata: l'attività del bambino non dipende dal cibo che la madre consuma. Si ritiene che i movimenti distinti di un bambino possano essere ascoltati per la prima volta in media alla settimana 20: tira fuori le maniglie con le gambe, mentre tocca le pareti dell'utero. Ma tutto è molto individuale e i tempi possono variare in modo significativo. Le donne snelle di solito avvertono i primi movimenti prima di quelle paffute. Dipende anche dal tipo di gravidanza che stai indossando: la maggior parte delle donne multiparose sente i primi movimenti delle briciole già a 18 settimane e anche prima. In generale, le donne avvertono movimenti fetali durante gravidanze ripetute circa 2-4 settimane prima rispetto alla prima. Ciò accade principalmente perché la donna ha già familiarità con questa sensazione, così come i muscoli dell'utero sono già preparati per questo. E primiparo non può sentire il bambino e a 24 settimane. Se il medico ti assicura che la gravidanza sta procedendo normalmente, tu e il bambino siete in perfetto ordine, quindi non dovresti preoccuparti della mancanza di movimento. Molto presto diventeranno regolari e distinti e li riconoscerai sicuramente. Nel frattempo, puoi provare questo metodo. Bevi un bicchiere di latte la sera, sdraiati sulla schiena e sdraiati un po '. Si ritiene che una tale posa sia molto scomoda per il bambino ed è possibile che te lo faccia sapere con i suoi tremori..

Di solito, entro la 24a settimana, i tuoi cari possono provare la gioia di mescolare. Gli shock diventano abbastanza forti da essere avvertiti da altre persone. Ma il bambino vorrà chattare con "sconosciuti"? Se solo abituato alla voce e ai frequenti tocchi di mano.

Con un aumento della durata del movimento, le briciole dovrebbero aumentare l'intensità e la forza. Alla settimana 20, il feto compie una media di 200 movimenti al giorno e tra 28 e 32 settimane il loro numero raggiunge la sua massima prestazione: 600 movimenti. Prima del parto, il bambino è già cresciuto abbastanza, c'è già molto poco spazio nella pancia, quindi il numero di movimenti diminuisce gradualmente, anche se la loro forza rimane la stessa o addirittura cresce.

Gli studi dimostrano che entro la fine del periodo, l'attività del bambino aumenta dalle 8 di sera alle 8 di mattina - durante il giorno in cui il bambino dorme, cullato dal movimento di sua madre.

Movimenti fetali durante la gravidanza: normale, per quanto tempo, frequente, forte

Tutte le mamme in attesa di movimenti fetali durante la gravidanza, questo è il primo contatto con il bambino, che forza l'istinto materno ad accendersi, se non è successo prima. I movimenti del nascituro non solo portano grande gioia ai futuri genitori, ma li aiutano anche a sospettare una patologia e si rivolgono immediatamente all'ostetrico. Quando iniziano, quanti movimenti dovrebbero normalmente interessare tutte le donne in gravidanza.

Perché si muove il feto?

I movimenti dell'omino nell'utero sono necessari, parlano della sua crescita e sviluppo. Il bambino inizia a muoversi nel primo trimestre, a circa 7 - 8 settimane. Entro la settimana 10, ha i movimenti della deglutizione, può cambiare la traiettoria dei suoi movimenti e toccare le pareti della bolla amniotica. Ma le dimensioni dell'embrione sono ancora insufficienti, galleggiano liberamente nel liquido amniotico, molto raramente si "scontrano" con le pareti uterine, quindi la donna non sente ancora nulla.

A partire da 16 settimane, il feto è già sensibile ai suoni, che si manifestano con una reazione motoria attiva. Da 18 settimane, il futuro bambino inizia a ordinare il cordone ombelicale con le mani, sa come stringere, aprire le dita, toccare il viso.

Pertanto, il feto è preoccupato nello stomaco della madre, che a sua volta preoccupa la donna se esposta a fattori esterni che sono spiacevoli per il bambino:

  • suoni forti, spiacevoli, forti;
  • disagio nell'utero, ad esempio la fame materna;
  • stress sperimentato dalla madre (a causa del rilascio di adrenalina, i vasi sanguigni, compresa la placenta, sono ridotti, l'afflusso di sangue sta peggiorando);
  • carenza di ossigeno (a causa di movimenti attivi, la placenta viene stimolata, aumenta l'afflusso di sangue, che fornisce al bambino ossigeno aggiuntivo).

Inoltre, se una donna ha preso una posizione scomoda quando vengono spremute grandi navi, il bambino è carente di ossigeno e diventa anche attivo.

Primi movimenti

Ogni donna sente la prima agitazione del feto in modo diverso in momenti diversi. Quando ciò accade dipende da diversi fattori:

  • età gestazionale;
  • primo o secondo, ecc. gravidanza;
  • ora del giorno (di solito la sera o la notte);
  • carnagione della madre (sottile o piena);
  • Momenti della giornata;
  • opzione di attacco alla placenta;
  • Stile di vita;
  • sensibilità individuale (alcuni sensi da 15 a 16 settimane);
  • Comportamento della mamma (le donne fisicamente attive non notano i movimenti).

Secondo le statistiche, il primo movimento fetale durante la prima gravidanza si sente incinta a 20 settimane. E con ripetute gestazioni, i tempi di movimento sono ridotti a 18 settimane.

Ma tutto è individuale, anche in una singola donna, la seconda, la terza e la successiva gravidanza si verificano ogni volta in un modo nuovo. Se una donna durante la seconda gravidanza ha iniziato a sentire l'agitazione fetale a 19 settimane, nel terzo questi termini possono cambiare (sentiti prima o dopo).

Tasso di movimento

Il tasso di movimenti fetali dipende dal periodo di gravidanza della futura mamma. Il bambino è in costante movimento, ma ovviamente una donna non può sentire tutti i suoi movimenti.

  • Per un periodo da 20 a 22 settimane, il feto compie fino a 200 movimenti al giorno,
  • ma entro la settimana 27–32 stava già facendo circa 600 movimenti. È caratteristico che con l'inizio del terzo trimestre (32 settimane), la quantità diminuisce, a causa del suo peso (il feto è già abbastanza grande) e diventa affollata nell'utero. Non ci sono movimenti "grandi" (colpi di scena nell'utero) e il bambino può produrre solo "piccole" braccia e gambe.
  • Dopo la 28a settimana, l'importo medio è di 8 - 10 all'ora. L'eccezione sono i periodi di sonno del bambino, che vanno dalle 3 alle 4 ore - in questo momento il bambino non fa movimenti attivi. La futura mamma dovrebbe ricordare alcuni cicli di attività del bambino. L'attività più elevata si osserva dalle 7 di sera fino alle 4 di mattina e una diminuzione dell'attività o il cosiddetto stato di riposo cade nell'intervallo dalle 4 di mattina alle 9.00.
  • Entro 32 settimane, il feto prende la sua posizione finale, di regola, è la testa del piccolo bacino (posizione longitudinale, presentazione della testa). Ma la posizione trasversale o la presentazione pelvica non sono escluse. La mamma non dovrebbe disperare, al fine di correggere tali disposizioni, il medico prescriverà sempre l'esecuzione di una ginnastica speciale, che contribuisce allo sconvolgimento fetale e al ricevimento della posizione "corretta" - longitudinale, con la testa alla piccola pelvi.

Se il bambino ha preso la posizione "giusta", cioè a testa in giù, la donna incinta sentirà i movimenti nella parte superiore dell'addome (il bambino "colpisce" con le gambe). Nel caso della presentazione pelvica, i movimenti saranno avvertiti sotto, nel seno.

Variazione dell'intensità dei movimenti

Se il bambino nell'utero è buono e a suo agio e la madre non sperimenta alcuno stimolo esterno o interno, i movimenti sono ritmici e fluidi. Altrimenti, la natura dei movimenti cambia radicalmente, il che dovrebbe allertare la donna e richiedere la consultazione dell'ostetrico.

Di norma, una donna nota l'attività "aumentata" del bambino quando è calma e a riposo. E viceversa, molte madri hanno paura che durante il suo lavoro attivo il bambino non si muova affatto. Un fenomeno simile è facilmente spiegabile. Quando una donna è a riposo, ascolta attentamente i suoi sentimenti e nota attentamente i movimenti del bambino. Quando è impegnata, non ha tempo di distrarsi dagli affari e semplicemente non nota che il bambino si sta muovendo. Per dissipare i suoi dubbi (il bambino è malato, sta morendo), la donna incinta dovrebbe sedersi e rilassarsi, guardando come si muove.

I medici spesso consigliano alle donne in gravidanza di prendere una posizione di riposo a letto sul lato sinistro. È in questa posizione che aumenta l'afflusso di sangue uterino, che viene utilizzato nel trattamento dell'ipossia fetale cronica e per la sua prevenzione.

Forse un cambiamento di attività da una posizione corporea scomoda o scorretta di una donna, ad esempio, sdraiata sulla schiena o seduta con la schiena dritta. Quando la futura mamma giace sulla schiena, l'utero incinta comprime fortemente la vena cava inferiore (uno dei principali vasi sanguigni).

Quando questa nave viene schiacciata, il flusso sanguigno verso l'utero si riduce significativamente e il bambino inizia a sperimentare una carenza di ossigeno.

Per far capire alla mamma che è malato, ha movimenti rapidi e frequenti. Stabilire la circolazione sanguigna ed eliminare l'ipossia è abbastanza semplice: la mamma dovrebbe girarsi dalla sua parte.

Inoltre, l'attività motoria del bambino cambia se la madre si trova in una stanza soffocante o fumosa. A causa della mancanza di ossigeno, il bambino reagisce alla situazione con tremori dolorosi e violenti. Una donna dovrebbe lasciare la stanza e fare una passeggiata per restituire uno stato confortevole a se stessa e al suo bambino.

Inoltre, i tremori fetali cambiano se la madre prova una sensazione di fame. Soffre di una mancanza di nutrienti e "si calma", si muove lentamente e con riluttanza. Ma non appena la donna incinta ha avuto un morso, la gioia del bambino si esprime in una maggiore attività.

Mescolando in condizioni patologiche

Se l'attività motoria del bambino diventa improvvisamente violenta, prolungata e dolorosa per una donna, questo indica una condizione patologica e richiede cure mediche immediate:

  • Parto prematuro minaccioso

L'agitazione diventa frequente e violenta a causa dell'aumentato tono uterino.

In questo caso, la natura degli shock è radicalmente diversa. Raramente sono sentiti da una donna e la loro forza è insignificante, il che è spiegato dal grande volume dell'utero, dove il bambino tocca raramente le sue pareti e la madre non sente spesso i suoi movimenti.

A causa della piccola quantità di liquido amniotico, il bambino nell'utero si restringe, "batte" costantemente nello stomaco della madre, che è caratterizzato da una donna come tremori frequenti e dolorosi.

Con patologie come distacco prematuro della placenta, preeclampsia e altri, il feto manifesta carenza acuta di ossigeno e reagisce di conseguenza.

Si sviluppa in presenza di insufficienza placentare, anemia, gestosi. Il movimento è letargico e raro.

  • Ernia diaframmatica in una donna incinta

In questo caso, la madre avverte dolore sotto lo sterno mentre muove il feto.

  • Insufficienza della cicatrice uterina

Se una donna ha avuto un taglio cesareo nella storia, quindi con un fallimento della cicatrice, che può portare alla rottura dell'utero, avverte dolore nell'area della cicatrice quando il bambino si muove.

Con l'infiammazione della vescica, una donna incinta si lamenta di minzione frequente e dolorosa, dolore quando si muove nell'addome inferiore.

Come sono gli shock

Ogni donna incinta descrive i suoi sentimenti a modo suo, inoltre cambiano con un aumento dell'età gestazionale.

  • Per brevi periodi (20-25 settimane), le donne li caratterizzano come "battito di farfalla" o "nuoto di pesci". Altre donne incinte parlano di "svolazzanti" o "vibrazioni del telefono" o "solletico". Alcuni descrivono i loro sentimenti non così romantici: "gorgogliare nello stomaco, come se gli intestini fossero stucchevoli".
  • Dopo 27-28 settimane, quando il feto è già cresciuto abbastanza, i suoi movimenti diventano più chiari e specifici. La futura madre, e persino il futuro padre, può sentire un calcio nell'area dell'addome dove viene posizionata la mano. L'insoddisfazione del bambino è spesso espressa da tali "calci" - nel caso dell'adozione di una postura scomoda da parte della madre o con suoni forti e fastidiosi. Ma se una mano sconosciuta è attaccata allo stomaco della madre, il bambino si restringe nella paura e non vuole "calciare".

Contare

Per determinare come si sente il feto, è importante contare i suoi movimenti. Come contare i movimenti fetali? A tale scopo vengono utilizzate diverse tecniche:

Metodo Pearson

Questo metodo si basa sul conteggio dei movimenti in 12 ore. È fatto dalle 9 alle 21. Durante questo test, a una donna è richiesta una sola condizione: ridurre l'attività fisica. Vengono considerati tutti i movimenti, anche i più minimi o deboli. Nella clinica prenatale, il medico emette un modulo speciale o ti chiede di compilare in modo indipendente una tabella dei movimenti fetali, in cui verrà annotato il tempo del decimo movimento. Normalmente, dovrebbe passare circa un'ora tra il primo e il decimo movimento. E, naturalmente, la mamma dovrebbe ricordare che è anche possibile un periodo di riposo, che dovrebbe durare non più di 4 ore. Se questo tempo viene superato, è necessario contattare urgentemente un ostetrico.

Per compilare un tavolo, dovresti prendere un foglio di quaderno in una scatola e allinearlo come segue. Sopra c'è l'età gestazionale. L'orologio è segnato verticalmente dalle 9.00 alle 21.00 e i giorni orizzontali della settimana o della data. Dalle nove del mattino dovresti iniziare a contare i movimenti. Non appena il loro numero raggiunge 10, un segno viene messo nella tabella nell'ora in cui ciò è accaduto. Ulteriori informazioni sono inserite nella tabella: c'erano meno di 10 movimenti e quanti in totale. Continuiamo il conteggio nei giorni seguenti e assicuriamo di inserire i dati in una tabella con la quale dobbiamo venire in studio medico.

28 settimane9 del mattino.00:0015:0018:00Appunti
15 luglio
16 luglio
17 luglio
...

Metodo di Cardiff

La base di questo metodo consiste anche nel contare i movimenti del bambino per 12 ore, l'unica differenza è che la donna stessa sceglie l'ora per iniziare il conteggio. Ancora una volta, viene compilata una tabella in cui viene registrata la decima agitazione prodotta. La norma viene presa in considerazione quando la decima agitazione è avvenuta prima della dodicesima ora dello studio. Altrimenti, consultare immediatamente un medico.

Metodo Sadowski

Il conteggio dei movimenti fetali inizia dopo cena dalle 19.00 alle 23.00. Questo metodo si basa sul fatto che la sera e dopo aver mangiato il feto aumenta l'attività motoria. Assicurati di registrare l'ora di inizio dell'account e la donna incinta dovrebbe mentire sul lato sinistro in questo momento.

Quando il feto esegue 10 movimenti in un'ora o meno, il conteggio si interrompe. Ma se ce ne fossero meno, continua a contare i movimenti. Un segno sfavorevole è una diminuzione del movimento (meno di 10) in 2 ore.

Quindi, diventa chiaro che ogni donna incinta può padroneggiare i metodi elencati per contare i movimenti del bambino. L'uso di queste tecniche non richiede alcuna attrezzatura o supervisione medica..

Diagnostica patologica

Un cambiamento nella natura e nell'intensità dei movimenti nel futuro bambino indica la sua disfunzione. Un segno terribile è la mancanza di movimento per 6 ore o più, che richiede cure mediche immediate. I metodi per studiare le condizioni del feto includono:

Auscultazione delle contrazioni cardiache fetali

L'ascolto della frequenza cardiaca viene eseguito direttamente dall'ostetrico utilizzando uno stetoscopio ostetrico (tubo di legno). Normalmente, la frequenza cardiaca fetale è di 120-160 battiti al minuto. Con una deviazione in una direzione o nell'altra, parlano della carenza di ossigeno del bambino, che richiede metodi di ricerca strumentali.

Cardiotocografia (CTG)

Il CTG è considerato un metodo economico, affidabile e accurato per valutare le condizioni del feto. Il CTG viene eseguito da 32 settimane di gestazione e con sospetto di patologia intrauterina in una data precedente (da 28 settimane). Utilizzando la cardiotocografia, vengono registrati non solo i movimenti fetali, ma anche il ritmo delle contrazioni cardiache e delle contrazioni uterine. Lo studio è condotto come segue: una donna incinta è sdraiata su un divano e 2 sensori sono montati sul suo stomaco. Uno in un luogo ben sentito del battito cardiaco fetale (registrerà la frequenza cardiaca) e l'altro nelle vicinanze (corregge le contrazioni uterine). La registrazione del cardiotocogramma viene eseguita per almeno 30 minuti, ma è anche possibile aumentare il tempo di studio a 1,5 ore. Durante la rimozione del cardiotocogramma, una donna deve annotare ogni movimento del bambino e premere un pulsante speciale. L'analisi del cardiotocogramma include:

  • frequenza cardiaca basale (norma 120-160 battiti al minuto);
  • ampiezza della variabilità (tolleranza delle deviazioni su o giù) del ritmo basale (norma 5 - 25 battiti al minuto);
  • decelerazioni (salti improvvisi della curva in basso) - normalmente assenti o sporadici, accorciati e superficiali;
  • accelerazione (salti improvvisi della curva verso l'alto) - normale dovrebbe essere almeno 2 entro 10 minuti dallo studio.

Per una diagnosi più accurata delle condizioni del feto, il CTG viene eseguito con test funzionali (senza carico e con l'introduzione di ossitocina per via endovenosa).

Ultrasuoni Doppler

L'esame ecografico consente di valutare le dimensioni del feto, la loro conformità con l'età gestazionale (con ipossia cronica c'è un ritardo nelle dimensioni). Il medico studia anche la struttura della placenta, il grado di maturità (segni dell'invecchiamento), la quantità di liquido amniotico e il suo tipo (con carenza di ossigeno del bambino, questi indicatori cambiano). Con l'aiuto della dopplerometria, dei vasi placentari e ombelicali, viene studiata la velocità del flusso sanguigno in essi. Se il flusso sanguigno è ridotto, dicono dell'ipossia fetale del feto.

Durante un'ecografia per 20-30 minuti, vengono valutati i movimenti del bambino, la frequenza cardiaca e il tono muscolare. Se il feto non avverte disagio, gli arti sono piegati, segno del normale tono muscolare. Nel caso di braccia e gambe estese, parlano di un tono ridotto, che indica la fame di ossigeno.

Domanda risposta

Ho il mio primo figlio, ma sono passate 4 ore e non sento i movimenti fetali. Cosa fare?

Prima di tutto, devi calmarti. Il feto non si muove sempre attivamente, per 3-4 ore non è consentito alcun movimento, in questo momento il bambino dorme. Cerca di trattenere il respiro per un breve periodo, il sangue smetterà di fluire verso la placenta, verso il bambino, sperimenterà una leggera ipossia e in risposta "sarà oltraggiato" - inizierà a "battere" con braccia e gambe. Se questo metodo non aiuta, osserva il bambino per altri 30-40 minuti. In assenza anche dei minimi movimenti, contattare immediatamente un ostetrico.

Quali movimenti fetali dovrebbero essere prima del parto?

Alla vigilia del parto, il bambino praticamente smette di muoversi, il che è considerato normale. Il bambino si sta preparando per la nascita, che per lui è un processo molto difficile e richiede molta forza e una diminuzione dell'attività motoria del feto può risparmiare energia prima del parto. Ma non dovrebbe esserci un'assenza assoluta di movimenti, il bambino, anche se occasionalmente, esegue movimenti.

In che modo la cardiotocografia e l'ecografia con doppler influenzano le condizioni del bambino? È dannoso?

No, questi metodi sono assolutamente sicuri sia per il bambino che per la mamma.

Ho intenzione di dare alla luce un terzo figlio, il periodo è ancora piccolo, 10 settimane. Quali e quando dovrebbero essere i movimenti durante la terza gravidanza?

Non puoi dire con certezza quante settimane ti sentirai commovente. Qui è tutto individuale. Normalmente, con ripetute gravidanze, la madre inizia a sentire movimenti fetali da 18 settimane. Ma il loro inizio anticipato è possibile, a 16 settimane, ma la natura dei movimenti può essere completamente diversa rispetto alle prime due gravidanze e questo non dovrebbe essere spaventato. Tutti i bambini sono diversi, anche se sono ancora nello stomaco di mia madre.

Ho un CTG "cattivo", che è stato eseguito due volte. Assicurati di andare in ospedale?

Sì, i risultati "cattivi" della cardiotocografia indicano sofferenza intrauterina del feto e richiedono cure mediche in ospedale. Oltre al trattamento in ospedale, ripeteranno CTG e, se necessario, decideranno il problema della consegna anticipata.

Primi movimenti fetali: quando il bambino inizia a muoversi, norme ostetriche e natura delle sensazioni

I movimenti del bambino nell'addome causano sensazioni indescrivibili nelle madri - è in questo momento che la donna si rende conto che in realtà diventerà presto una madre. E per il bambino, "calci" e "shock" sono i suoi tentativi di contattare sua madre nell'unico modo a sua disposizione.

Informazioni su quando il bambino inizia a muoversi, come sono i suoi tremori, quanto spesso deve muoversi nella pancia, in quali casi deve consultare un medico - questo articolo descrive in dettaglio.

Quando inizia a muoversi il bambino? Standard ostetrici

Il bambino inizia a muoversi nella pancia della madre molto prima che lei lo senta. I primi movimenti del bambino si verificano a 8-9 settimane dopo il concepimento.

Durante questo periodo di sviluppo, il corpo del bambino inizia a crescere in fasci di muscoli e neuroni, ma il sistema nervoso è ancora nella sua "infanzia", ​​quindi i primi movimenti del bambino assomigliano a contrazioni convulsive.

Naturalmente, la madre non può sentire "shock" così insignificanti, perché in questo momento il bambino è ancora molto piccolo - pesa solo 3,5 grammi e in forma ricorda una bacca piuttosto che un bambino.

Entro la dodicesima settimana di gravidanza, si formano le braccia e le gambe del bambino, la sua attività motoria aumenta, inizia a ruzzolare e spingere, tuttavia, la madre non riesce ancora a sentirlo a causa delle piccole dimensioni del feto.

Entro la sedicesima settimana, il feto ha caratteristiche facciali, può già distinguere i suoni e rispondere ad essi. Inoltre, il bambino sta diventando più forte, i suoi movimenti stanno diventando più sicuri e lo spazio nella vescica fetale sta diventando sempre meno. Ma una donna sarà in grado di provare “tremori” sicuri durante la sua prima gravidanza solo a 5 mesi - circa 18-20 settimane.

Secondo / terzo figlio

Il fatto è che le donne in gravidanza con il loro primo figlio spesso confondono timidi punti fetali con problemi con la motilità intestinale e non capiscono che il bambino ha già iniziato a dare segnali.

Sebbene lo sviluppo del feto non dipenda dal numero di gravidanze, le madri esperte sanno già quando il bambino può iniziare a muoversi e non vedono l'ora che arrivi questo momento.

Sentimenti: come appaiono le scosse?

Che aspetto hanno i tremori del bambino? La donna incinta per la prima volta sicuramente penserà a come sono i movimenti e i tremori del bambino e come riconoscerli, perché non ha mai sperimentato nulla di simile prima..
In effetti, i primi movimenti del bambino sono descritti dalle gestanti in diversi modi:

  • Qualcuno sente una leggera carezza dall'interno dell'addome;
  • Alcuni paragonano questa sensazione a un pesce galleggiante;
  • Qualcuno pensa che le farfalle svolazzino all'interno dell'addome;
  • Molto spesso, l'attività del bambino può essere confusa con un gorgoglio nello stomaco.

Particolarmente chiaramente "spingere" il bambino può essere sentito sdraiato sulla schiena. In questa posizione, puoi anche notare come lo stomaco sembra "camminare con un frullato" a causa delle azioni del bambino.

Se i primi timidi tremori del bambino possono ancora essere confusi con l'attività dell'intestino, nelle fasi successive del movimento diventano più pronunciati: il bambino inizia a rotolare per occupare una posizione comoda, mentre "calcia" la madre con gambe e braccia. Inoltre, il bambino può girare la testa, giocare con il cordone ombelicale e persino succhiarsi le dita, anche in piedi.

Periodicamente, la futura mamma, invece di sussulti solitari, può sentire il movimento ritmico di tutto il suo addome, che può spaventarla. I ginecologi affermano che questo non è un grosso problema: il bambino ingoia solo liquido amniotico.

A 6 mesi di gravidanza, il futuro padre può anche sentire i movimenti del bambino: per questo, dovrà mettere l'orecchio allo stomaco. Successivamente, per "contatto" con il bambino, sarà sufficiente toccare lo stomaco con una mano.

Quante volte e quanto spesso il bambino "calcia"?

A partire dalla 24a settimana di gravidanza, il bambino inizia a comunicare attivamente con sua madre nell'unico modo a sua disposizione: il movimento. E la futura mamma deve imparare a capirlo, perché dal comportamento del bambino puoi giudicare molto.

Con l'aiuto dei suoi movimenti, il bambino può: trasmettere il suo umore - riferire gioia o ansia, parlare del suo benessere e persino mostrare il suo "personaggio".

I movimenti del bambino nell'addome sono anche un metodo collaudato di autodiagnosi: per ridurre o aumentare l'attività del bambino, la madre dovrebbe determinare il suo benessere e, se necessario, informare il medico.

Come e perché tenere traccia dell'attività del bambino?

I ginecologi raccomandano a tutte le future madri, a partire dalla 27a settimana di gravidanza, di monitorare la frequenza dei movimenti del bambino e scrivere questi indicatori in un diario speciale.

Questi dati consentiranno al medico di valutare le condizioni del feto e, al minimo sospetto di patologia, di nominare ulteriori esami.

Molto spesso, per monitorare i movimenti del bambino, usano il metodo D. Pearson, che si basa sulla madre che mantiene un calendario speciale a partire dalla 28a settimana di gravidanza.

Il metodo consiste nell'osservare i movimenti del bambino dalle 9:00 alle 21:00 e il tempo di ogni 1a e 10a agitazione del bambino viene registrato nel registro.

Cosa dicono i risultati:

  1. Se l'intervallo tra il primo e il decimo movimento del bambino è di 20 minuti, il bambino si sviluppa normalmente e non c'è nulla di cui preoccuparsi;
  2. È accettabile anche un intervallo di 30-40 minuti - in questo momento il bambino può riposare o ha semplicemente un carattere calmo;
  3. Se è passata più di un'ora dalla prima alla 10 di spinta, la madre dovrebbe consultare un medico per un consiglio.

Cosa fare se il bambino è tranquillo o insolito?

L'ipossia - un basso contenuto di ossigeno nel corpo, in questo caso la mancanza di ossigeno nel feto - può portare a gravi patologie e persino alla morte del feto. Molto spesso, il sistema nervoso e il cervello soffrono di ipossia..

Pertanto, se per un lungo periodo di tempo non si avvertono i movimenti del bambino, consultare immediatamente un medico. Molto probabilmente, non c'è nulla di cui preoccuparsi, ma sarai più calmo se il medico, dopo aver esaminato, non conferma la presenza di ipossia.

Video utile

Leggi di più su quando il bambino nella pancia inizia a muoversi, qual è la norma e qual è la patologia, descritta nel video:

Agitazione, shock, calci: queste sono le prime manifestazioni veramente tangibili della vita del feto. Pertanto, il bambino sta cercando di "parlare" con te nell'unico modo a sua disposizione. È durante questo periodo di gravidanza che molte donne sono pienamente consapevoli che presto diventeranno madri.

Dalla 28a settimana di gravidanza, dovresti monitorare attentamente i movimenti del bambino e tenere un diario speciale per tracciare la sua attività, per essere sicuro che il bambino si stia sviluppando correttamente e tutto è in ordine con lui.

Movimento fetale durante la gravidanza: tempistica e frequenza. Movimento fetale durante la prima gravidanza

La gravidanza è un momento meraviglioso nella vita di una donna. Il momento in cui fiorisce diventa veramente bello, perché porta sotto il suo cuore la cosa più preziosa della sua vita: il suo bambino. Dopo queste due strisce attese sul test, forse il più atteso è il primo movimento fetale durante la gravidanza. Probabilmente, proprio quando una donna incinta sente per la prima volta il suo bambino, crede già veramente ed è intrisa del fatto che la vita dentro di lei. Questo è come un piccolo miracolo... Di particolare importanza sono ancora molto timidi, i primi tremori di briciole.

Inizio del movimento

L'inizio del movimento fetale durante la gravidanza non ha un tempo strettamente definito. Tutte le donne sono diverse e la gravidanza è diversa per tutti. I primi movimenti dipendono da diversi fattori:

• Da quale tipo di gravidanza.

• Caratteristiche dell'attacco della placenta.

• Costituzione di una donna incinta.

• Caratteristiche della sensibilità individuale.

• Stile di vita e attività fisica in gravidanza (le donne che sono attive durante la gravidanza e si muovono molto durante il giorno spesso non si accorgono dei leggerissimi movimenti e movimenti del bambino).

• Stato emotivo e morale.

Naturalmente, esiste un certo quadro e di solito il movimento fetale durante la gravidanza inizia a essere evidente da circa 19-20 settimane, se una donna aspetta il suo primo figlio. Multiparous inizia a sentire i primi tremori da 17-18 settimane. Tuttavia, è stato a lungo osservato che questi quadri esposti dalla medicina non sempre corrispondono alla realtà. I primi movimenti di alcune donne, indipendentemente dal punteggio della gravidanza, possono iniziare a sentire già a 15 settimane. E questo fatto dimostra solo che ogni persona è individuale. Nonostante le sensazioni di una donna, il bambino inizia a muoversi dalla dodicesima settimana di vita intrauterina, quando sviluppa braccia e gambe. Ma è ancora molto piccolo, quindi i suoi movimenti sono ancora invisibili. Il bambino cresce costantemente, diventa più grande e i suoi movimenti stanno diventando più evidenti.

Movimenti fetali durante la gravidanza: sensazioni e segni

Il movimento fetale, specialmente durante la prima gravidanza, è una delle manifestazioni più attese dell'attività del bambino e tutte le donne descrivono le sensazioni che sorgono in questo modo in modi diversi. Uno descrive le sue sensazioni come se lo accarezzasse dall'interno, l'altro lo confronta con il solletico e il terzo può già sentire jab e cretini attivi. Se ascolti il ​​tuo corpo, allora nella sensazione di rotolamento, trasfusione all'interno puoi riconoscere chiaramente i movimenti del bambino. Alcune donne incinte spesso non riconoscono nemmeno il fascino della sensazione dei primi tremiti del loro bambino perché pensano che questo sia l'intestino.

Le sensazioni dipendono in gran parte dalle caratteristiche strutturali del corpo della donna. La costituzione della futura madre gioca un ruolo importante. Le donne magre iniziano a sentire i movimenti del bambino molto prima di quelli che sono inclini alla pienezza. Movimenti fetali molto precoci durante la gravidanza possono indicare un'alta sensibilità della gestante.

Perché si sentono movimenti fetali

Ogni futura mamma è interessata alla domanda su quali sensazioni siano considerate fisiologiche. Non esiste una risposta definita, poiché molto dipende dalle caratteristiche fisiche individuali.

Durante la gravidanza, il feto esegue movimenti di nuoto nel liquido amniotico. Il bambino cresce gradualmente, gli arti con cui si muove iniziano a svilupparsi, cosa che la futura madre sente. L'agitazione è un segno sicuro che il bambino è vivo e in via di sviluppo, il che significa che la gravidanza sta progredendo.

Movimento fetale durante la gravidanza: recensioni

Probabilmente quasi ogni donna incinta vuole sentire come si sentono le altre donne. Alcune storie sono semplicemente sorprendenti nella loro inusualità..

Succede che le donne confondano i primi movimenti con la sensazione di vibrazione del telefono in tasca. Allo stesso tempo, visto che nessuno li sta chiamando, non riescono ancora a indovinare immediatamente cosa ha causato il loro errore.

Altri dicono di sentirsi come se qualcuno stesse muovendo un dito verso di loro dall'interno, come attraverso una morbida coperta. Le future mamme si confrontano anche con l'acquario, notando come se i pesci nuotassero al loro interno.

E, naturalmente, non fa a meno delle farfalle nello stomaco. Dicono che è proprio la sensazione del loro svolazzare che può essere l'agitazione di un bambino.

Prima gravidanza

Il primo movimento fetale durante la prima gravidanza, secondo le statistiche, si fa sentire in media a 20 settimane. La sensibilità successiva nelle donne nullipare è dovuta al fatto che l'utero sperimenta tali stress per la prima volta, i suoi muscoli non sono preparati per loro e meno sensibili di quelle donne che hanno già superato il percorso di gravidanza e parto.

Seconda e successive gravidanze

Le donne multiparte di solito iniziano a sentire i primi movimenti del loro bambino un po 'prima delle donne in gravidanza per la prima volta. Come accennato in precedenza, ciò è dovuto al fatto che i muscoli dell'utero dopo la prima gravidanza e il parto diventano più sensibili da un punto di vista anatomico. Dal punto di vista delle sensazioni della donna stessa, la sua sensibilità è dovuta al fatto che, una volta sperimentata la sensazione dei primi movimenti, sa già a cosa prepararsi e quali sono questi sentimenti. Ecco perché le donne multiparose spesso non confondono i primi movimenti con la motilità intestinale. Le date sono diverse, ma in media sono circa 16-17 settimane. C'è una certa forza nell'affermazione che con ogni gravidanza successiva inizi a sentire tremori tutti prima. Ad esempio, alcune donne incinte hanno affermato di aver sentito il primo movimento fetale durante la loro terza gravidanza già da 13 settimane!

Cosa determina l'attività di agitazione

Il feto in crescita si muove quasi costantemente durante la veglia. Fino a 200 o più movimenti in un momento in cui la gestante inizia a sentire i primi tremori. Intorno alla metà del secondo trimestre, il bambino si muove sempre più intensamente. Ma più cresce, meno spazio ha lasciato, quindi la capacità di muoversi attivamente è ridotta al minimo, e alla fine del periodo di gestazione il bambino di solito si calma completamente.

Il picco più alto di attività si raggiunge di sera e di notte, quando una donna incinta è a riposo. I bambini sono molto sensibili allo stato emotivo e fisico della madre, e se è spaventata, preoccupata o sta vivendo uno stress, il bambino potrebbe essere irrequieto, il che si esprimerà in forti shock o, al contrario, potrebbe calmarsi completamente. Quale dovrebbe essere il movimento del feto durante la gravidanza? La norma è tale che i movimenti delle briciole non dovrebbero causare dolore alla madre, anche con gli shock più forti. Altrimenti, dovresti consultare un medico osservando la gravidanza.

La fame può anche indurre un bambino a muoversi con forza. Se improvvisamente la futura mamma ha deciso di mantenere la sua figura e quindi impedire al bambino di mangiare, questo può causare una rivolta dentro di lei. Dato che i bambini sentono già tutto perfettamente nell'utero, musica troppo forte o altri suoni possono farli muovere. È importante qui che la futura mamma controlli la reazione del bambino a determinati stimoli, situazioni e l'atmosfera che la circonda nel suo insieme. Normalmente, il bambino dovrebbe spostarsi circa dieci volte all'ora.

La stimolazione del feto durante la gravidanza è molto importante per contare ed entrare in una tabella speciale nella scheda di scambio, poiché questi dati possono dire molto sulle condizioni del bambino e sul suo sviluppo. Non solo l'utero e lo stomaco in crescita, i medici sono guidati. Prima di tutto, l'attività motoria del feto suggerisce che è vivo, il che, devi essere d'accordo, è il più importante. Sono stati sviluppati diversi metodi di calcolo..

Tecnica di Cardiff

Una donna incinta dovrebbe contare i movimenti per 12 ore. Non importa a che ora del giorno inizia il conteggio. Norma: 10 movimenti e più in un'ora. Se il loro numero non raggiunge la norma, la futura mamma ha urgentemente bisogno di consultare il suo medico, poiché l'attività motoria indebolita del bambino o anche la sua assenza può indicare gravi problemi nel suo sviluppo o addirittura essere una minaccia di aborto spontaneo.

Tecnica Pearson

Più complesso per quanto riguarda la tecnica di Cardiff. Il periodo di monitoraggio inizia rigorosamente alle 9:00 e dura 12 ore. È vietato trasportare qualsiasi carico. La donna incinta dovrebbe essere a riposo. È indispensabile registrare ogni movimento e registrare l'ora esatta del decimo shock. Se i movimenti del bambino sono a bassa intensità, la donna incinta dovrebbe provocarli da sola (puoi mangiare qualcosa di dolce o salire le scale). Successivamente, è necessario monitorare se l'attività del feto aumenterà. Se l'attività non è aumentata, consultare un medico.

Metodo Sadowski

È necessario tenere traccia e correggere i movimenti nel periodo dalle 19 alle 23 ore, rigorosamente dopo aver mangiato. Un prerequisito è la posizione di una donna. La donna incinta dovrebbe giacere esattamente sul lato destro. Se i movimenti non sono più di 10 in due ore, si considera che questa è un'attività molto bassa del feto, si consiglia inoltre di consultare immediatamente un medico.

Movimenti fetali per forza di attività

Dovresti consultare immediatamente un medico se non ci sono movimenti per dieci ore di seguito. L'assenza di tremori o attività debole può indicare che il bambino sviluppa carenza di ossigeno. La ragione più comune di ciò è la rottura del cordone ombelicale, in cui il bambino potrebbe confondersi, muovendosi attivamente. Possono svilupparsi anomalie della placenta e del cordone ombelicale, nonché malattie emolitiche. I motivi esatti della pausa saranno determinati solo da uno specialista.

Spostare il feto troppo spesso durante la gravidanza può anche essere un segnale che il bambino sta sviluppando una carenza di ossigeno. Vale la pena notare che la banale scomoda posa della madre può far muovere attivamente il bambino. Per assicurarsi che tutto sia in ordine con il bambino, se la sua attività fisica è nettamente diversa dalla sua solita, in ogni caso, è necessario consultare un medico osservando la gravidanza.

Nove domande (e risposte) sui movimenti fetali durante la gravidanza

Per quanto tempo sentirò i movimenti?

Durante la prima gravidanza, questo può accadere più vicino alla 20a settimana. A volte le mamme in attesa iniziano a sentire i movimenti già nella sedicesima settimana della prima gravidanza e, a volte, solo alla 24a. Ciò non significa che fino a questo momento il bambino nell'utero non si muove. Certo, lui spinge - fondamentalmente sente le tue mani dentro, gira da un lato all'altro e persino i capriole.

Tutto è individuale (spesso le sensazioni dipendono dal fisico della donna incinta e da quale parete dell'utero - anteriore o posteriore - è attaccata la placenta). I primi movimenti saranno simili alle sensazioni di aumento della formazione di gas nell'intestino. Alcuni dicono di sentirsi come un piccolo pesce d'acquario che nuotava all'interno.

Perché il bambino nell'utero si muove affatto?

Bene, perché è vivo e reagisce a ciò che sta accadendo intorno a lui e fuori dallo stomaco. Potrebbe iniziare a calciare in risposta a un suono troppo forte, una luce intensa o persino un cibo con un gusto troppo intenso. Lassù anche loro. Quando si cammina, il feto si calma a causa di movimenti ritmici regolari, quindi durante le passeggiate, i bambini raramente danno segnali alle loro madri dall'interno dell'utero. Nelle donne che praticano yoga e meditazione durante la gravidanza, i bambini nello stomaco si comportano in modo più calmo.

Quanti shock dovrei provare durante il giorno?

Di solito, il bambino rende 15-20 movimenti percettibili da una donna al giorno, ma potresti non sentirli tutti - se sei appassionato o impegnato con qualcosa, la spinta ha la possibilità di passare inosservata. Fondamentalmente, i bambini dormono nell'utero - passano la tranquillità per 17 ore al giorno, addormentandosi a intervalli di 40-50 minuti. Molti iniziano a notare movimenti dopo aver mangiato, praticato sport o prima di andare a letto..

Quando prestare attenzione al numero di movimenti?

Se un bambino si sviluppa normalmente, non puoi dire con certezza quanti shock ti deve. Proprio come il feto cresce, non dovresti notare cambiamenti radicali nella quantità e nella natura dei suoi movimenti. Una forte e brusca diminuzione dei movimenti può indicare una mancanza di nutrienti e / o ossigeno. Pertanto, consultare un medico se:
- il feto non risponde a stimoli esterni, ad esempio carezze, suoni acuti, la tua voce e la voce del tuo partner
- entro due giorni hai notato una dinamica negativa nei movimenti (il loro numero è diminuito o sono scomparsi del tutto).

Come calcolare il numero di movimenti in questo caso?

È necessario effettuare il monitoraggio. Per fare questo, mangia qualcosa di gustoso o bevi acqua fredda. Siediti o sdraiati con le gambe in alto. Lo zucchero dal cibo e il freddo dall'acqua dovrebbero svegliare il bambino e fargli fare almeno dieci movimenti nelle prossime due ore. L'agitazione è considerata singhiozzo intrauterino, tremori, affondi acuti, sorseggi e bastoncini leggeri. Nel caso in cui durante il monitoraggio il bambino abbia fatto un numero molto piccolo di movimenti, contattare il medico per ulteriori studi: ultrasuoni, doppler o CTG.

Cosa succederà dopo aver visitato il medico?

Ciò dipenderà dal risultato dello studio. Se si riscontra che un bambino è carente di nutrienti o ossigeno e l'età gestazionale consente di avere un taglio cesareo, si consiglia di andare in ospedale per decidere un parto operativo.

Ma dicono che dopo la 36a settimana di gravidanza il numero di movimenti diminuisce?

Dopo la 36a settimana, lo spazio per la manovra diminuisce, ma il nascituro rimane attivo. Si tocca la faccia e l'utero dall'interno, tira il cordone ombelicale, cerca di allungare, esponendo il culo o scavando nella vescica con gli arti. Inoltre, il singhiozzo continua - alcuni dei singhiozzi di frutta ogni giorno all'incirca alla stessa ora..

Devo contare i tremori ogni giorno?

Se la gravidanza procede senza rischi e complicazioni, non è necessario tenere un diario di movimento speciale. Inoltre, durante il giorno ne perderai alcuni, come detto sopra. Ma se il medico ritiene che il numero di movimenti sia importante per te e il tuo bambino non ancora nato, registrare i movimenti del meglio ogni giorno alla stessa ora dopo aver mangiato o quando il bambino è più attivo, ad esempio un paio d'ore prima di te deciso di andare a dormire.

È vero che lo stile di movimento parla della natura del nascituro?

Un medico della Johns Hopkins University, Jane DiPietro, ha condotto uno studio sulla relazione tra attività intrauterina e comportamento di un bambino di età compresa tra uno e due anni. Secondo i risultati del suo lavoro, a quanto pare esiste una connessione del genere: i movimenti del feto nell'utero possono dirci quale sarà il suo comportamento regolatorio (controllo degli impulsi, diminuzione dell'attività, autoregolazione) quando nascerà.

Movimenti fetali durante la gravidanza: quando iniziano, quali sono le sensazioni nell'addome, perché dovrebbero essere controllati

La durata della gravidanza è di 40 settimane. Fin dalle prime settimane del concepimento, la futura mamma si preoccupa di come si sente il bambino e se il suo cuore batte. Puoi sentire il primo contatto fisico con il feto non prima di 18 settimane di gestazione. I primi tremori fatti dal bambino sono invisibili alla donna incinta. Sono troppo teneri e impossibili per sentirli. Alcune donne affermano di "sentire" il bambino per 12-13 settimane, ma molto probabilmente queste sensazioni sono associate ad un aumento del movimento intestinale.

I primi movimenti sono contrassegnati dalla metà del periodo gestazionale (se la prima gravidanza).

Una potenziale madre percepisce la presenza di un bambino, parlando con lui. Il feto, a sua volta, risponde al tocco e alla voce dall'esterno.

A causa del fatto che la crescita e il peso del feto aumentano, c'è meno spazio nella cavità uterina. Appare il tono muscolare, la donna incinta sente l'attività motoria del bambino.

Gli urti dall'utero sono una garanzia che il bambino è vivo.

Per la natura degli spinotti, si può determinare il benessere del bambino e identificare tempestivamente possibili patologie dello sviluppo.

Per quanto tempo il bambino inizia a muoversi

I primi movimenti sono fatti nel processo di embriogenesi. Questa è una media di 5-6 settimane dal momento del concepimento. Entro la fine del primo trimestre, la crescita dell'embrione è ancora piccola per sentirne il movimento.

Sul monitor a ultrasuoni, il medico registra l'attività, la mostra alla futura mamma, ma è impossibile sentirli.

Movimenti notevoli si verificano nella 19-20 settimana di gestazione. Forse prima, specialmente in quelle donne che avevano esperienza nel dare alla luce e dare alla luce un bambino.

Le madri con esperienza hanno tremori a 16-17 settimane, a volte prima.

Il diritto di nascita è stato frenetico dalla 17a settimana, ma è estremamente difficile notare e determinare che questi sono esattamente i "messaggi" del bambino.

Quando il feto diventa più forte e i suoi movimenti diventano più consapevoli, allora le madri primipare apprezzeranno la bellezza dei movimenti del bambino.

L'assenza di sensazioni a scatti dopo 21 settimane di gravidanza è un segno sfavorevole, quindi i medici, a partire dal secondo trimestre, sono interessati alla possibile attività del feto.

Prime impressioni

I sentimenti sullo sviluppo di una nuova vita nell'utero sono di natura diversa. I primi tremori vengono confrontati con il battito delle ali di una farfalla o di un pesce che nuota vicino, che tocca delicatamente l'addome e si nasconde di nuovo.

Qualcuno nota sensazioni gorgoglianti e talvolta le associa all'indigestione.

La futura mamma può "sentire" non solo il modo in cui il bambino la picchia, ma anche il singhiozzo, in questo caso, il gorgoglio è solo uno di questi segni.

Le donne incinte con esperienza conoscono le sensazioni, ma secondo le loro recensioni, "sono sempre diverse e iniziano nel momento più inaspettato".

Una madre ha detto che quando si aspettava il primo rifornimento in famiglia, da qualche parte circa 18 settimane, aveva dei crampi muscolari allo stomaco, che quando si sdraiava si notava, ma non le era venuto in mente che questo bambino stava iniziando a comunicare con lei. Solo quando gli "spasmi" sono diventati un'abitudine, la mamma ha indovinato l'attività del bambino.

I primi movimenti sono palpabili, ma finora è impossibile vederli. Non appena il bambino cresce un po ', i suoi "saluti" diventeranno evidenti agli altri.

Frequenza di agitazione in momenti diversi

In diversi periodi gestazionali, il bambino si muove in diversi modi. Dal momento della prima spinta a quello successivo, possono passare 1 o anche 2 giorni.

Quando lo spazio nell'utero lo consente, il feto fa circa 250 movimenti, ma la madre non li sentirà tutti.

Dalla 20a settimana di gestazione al giorno, non si possono notare più di 10 colpi. Alla settimana 28, il loro numero supera i 500 e ci sono più shock di superficie: 6-8 shock ogni ora.

A metà del secondo trimestre, il feto sviluppa un regime di sonno e veglia.

Il più delle volte è in un sogno e i movimenti diventano rari, ma ripetuti a intervalli.

Come cambia l'intensità della mobilità in momenti diversi

Da 20 a 32 settimane, l'attività fetale aumenta gradualmente. Il picco si verifica a 32-33 settimane di gestazione. Quindi il bambino inizia a muoversi meno spesso, ma più intensamente.

Le ragioni di questo fenomeno sono le seguenti:

  • in primo luogo, il bambino sta diventando più grande;
  • in secondo luogo, appaiono forza e tono muscolare;
  • in terzo luogo, c'è ancora spazio nell'utero in modo da poterti voltare o allungare.

L'intensità dei movimenti può essere espressa nello schema:

  • 20-22 settimane: 3-5 all'ora;
  • 22-24: 5 a 7 all'ora;
  • 24-26: fino a 10, ma non meno di 6 all'ora;
  • dalle 26 alle 30: dalle 10 alle 14 all'ora;
  • da 30 a 36: 8-14 all'ora;
  • da 36 a fine gravidanza: da 6 a 12 all'ora.

In media, il bambino dovrebbe muoversi 10 volte all'ora.

I dati sono ipotetici, poiché all'una spingerà attivamente e all'altra dormirà, il che significa che i movimenti saranno singoli o completamente assenti.

In una certa misura, l'intensità dei movimenti dipende dal ritmo di vita della madre.

Come si manifestano e si sentono i movimenti fetali

Le sensazioni e la natura dei tremori dipendono da molti fattori:

  1. Presentazione del feto. Se la testa del bambino viene abbassata, l'intensità e i movimenti a scatti si verificano nel segmento superiore dell'addome. A volte localizzato nell'ipocondrio destro. Con una presentazione impropria, l'attività viene espressa in tratti interni del segmento inferiore dell'addome arrotondato.
  2. Soglia del dolore di una donna incinta. Il superamento è accompagnato da sensazioni dolorose durante i movimenti.
  3. La natura del futuro bambino. Un'attività eccessiva, o viceversa letargia, può essere un segno di patologia e può essere una caratteristica del personaggio.
  4. Periodo di gestazione. Con un aumento dell'età gestazionale, c'è un miglioramento dell'attività cerebrale e della forza fisiologica. Il feto può rispondere ai suoni forti provenienti dall'esterno, dalla voce della madre o dei parenti intorno a lei.

Gli ictus si verificano in vari punti: la parte anteriore degli addominali, la parte posteriore, le costole, la zona inguinale.

Più il bambino è attivo, più forti sono i suoi "saluti". Tuttavia, è necessario essere in grado di distinguere una caratteristica fisiologica di un personaggio da un possibile processo patologico.

Natura dei movimenti

I tremori deboli si notano nelle prime fasi della gestazione. La loro presenza in un secondo momento, e specialmente nelle ultime settimane, può significare debolezza muscolare fetale, anomalie dello sviluppo o sindrome da ritardo della crescita intrauterina.

Il dolore è accompagnato da altri sintomi clinici ed è associato alla malattia di base della donna incinta, come insufficienza renale o vene varicose..

I tremori dolorosi in quantità moderate sono un segno normale, ma solo se l'età gestazionale è di 35 settimane.

La ragione di questo è un sacco di peso o portando più frutti contemporaneamente..

Doni dolorosi a disagio possono derivare dalla scomoda posizione del bambino o della madre o avere cause più serie. I colpi dolorosi possono essere confusi con le contrazioni.

I movimenti troppo attivi portano un segno di mancanza di ossigeno (ipossia). La carenza di ossigeno eccita il sistema nervoso del feto e lui, a sua volta, inizia a "rabbia", causando dolore alla madre in attesa.

Conferma o confuta l'ipossia con CTG o ultrasuoni.

La mancanza di ossigeno influisce negativamente sul bambino e può portare a gravi disturbi dello sviluppo del bambino.

Perché contare i movimenti

Per determinare il valore normale dei movimenti, è stato sviluppato un test speciale, durante il quale vengono conteggiati i tremori..

La tecnica è la seguente:

  • il conteggio dei movimenti inizia alla gestazione di 28 settimane;
  • la futura mamma per questo periodo dovrebbe rifiutare di svolgere qualsiasi attività commerciale;
  • Il conteggio inizia alle 9:00 e termina alle 21:00
  • qualsiasi movimento (piccolo, leggero, pesante, ecc.) viene preso in considerazione;
  • il valore normale è di 10 o più movimenti;
  • per non perdersi nei calcoli, è necessario mantenere una carta o una contabilità regolare.

Un test per la quantità di movimento necessaria per valutare le condizioni del feto.

Se il feto si muove meno di 10 volte, questo è un motivo serio per consultare un medico.

L'assenza di shock per 12 ore comporta una prognosi sfavorevole.

Cosa fare se il bambino non si muove da molto tempo

Il bambino non dovrebbe essere sempre in uno stato attivo. Normalmente, durante un soggiorno nell'utero, il tempo non supera le 3-4 ore al giorno. Ciò significa che il bambino dorme più spesso, interrompendo di tanto in tanto per chattare con la mamma.

Esistono diversi metodi per forzare un bambino a svegliarsi:

  • mangiare cioccolato, caramelle o una bevanda dolce;
  • bere tè caldo;
  • accarezzando e toccando sullo stomaco;
  • attiva musica ad alto volume o luce diretta diretta sullo stomaco.

Metodi dubbiosi, ma a volte efficaci.

Se il bambino non contatta per più di 12 ore e i metodi sopra indicati non aiutano, puoi commettere un atto folle - ascolta il battito del cuore da solo usando uno stetoscopio.

Nel periodo di 30 settimane, è possibile ascoltare contrazioni cardiache, ma la loro qualità non può essere stimata.

L'azione più appropriata sarà quella di cercare assistenza medica.

Puoi anche chiamare il tuo ostetrico-ginecologo e parlargli del problema..

Se il feto non si muove per molto tempo, molto probabilmente ha gravi problemi di salute.

Up