logo

Ci sono molte domande per le giovani madri, una delle quali è se i neonati hanno bisogno di acqua per l'allattamento e, in tal caso, quanto e in quali circostanze. Il problema è abbastanza rilevante.

La risposta alla domanda se i bambini hanno bisogno di acqua è abbastanza semplice. Cerca solo di tornare mentalmente, anche cento anni fa. E pensiamo, quante madri hanno sempre abbastanza acqua pulita (apparentemente bollita) per dare al suo bambino senza rischi per la sua salute? Per molte migliaia di anni di evoluzione umana, i bambini nei primi mesi di vita non hanno ricevuto acqua, perché ciò ha comportato un pericolo diretto per la loro vita. Cioè, per una persona come specie biologica, è insolito che i bambini piccoli bevano. Come, tuttavia, per altri mammiferi, i cuccioli iniziano a ricevere acqua quando iniziano a mangiare lo stesso cibo dei loro genitori.

Se parliamo non solo di buon senso, ma anche di giustificazioni mediche, l'Organizzazione mondiale della sanità, nonché le ultime istruzioni del Ministero della Salute della Federazione Russa, suggeriscono di non dare bevande aggiuntive ai bambini allattati al seno senza particolari indicazioni mediche, fino a circa sei mesi. Perchè così?

Il primo pericolo è la malnutrizione. Lo stomaco del bambino ha le dimensioni del suo pugno ed è in grado di accettare ed elaborare una quantità limitata di cibo in entrata (nel primo mese di vita è 1/5 - 1/6 del peso corporeo al giorno). E la particolarità del sistema nervoso del neonato è tale che l'acqua provoca un falso senso di sazietà. Pertanto, è importante che la madre capisca: se suo figlio ha bevuto 100 ml di acqua, non ha ricevuto 100 ml di latte. Inoltre, la crescita e lo sviluppo del bambino dipendono dal latte e l'acqua non gli porta assolutamente alcun beneficio.

Il secondo pericolo è una diminuzione della produzione di latte. Il latte viene prodotto in risposta alla suzione del bambino, vale a dire quanto il bambino ha succhiato - tanto latte arriverà successivamente. Se la madre ha dato l'acqua al bambino, allora succherà di meno. Particolarmente pericolosi a questo proposito sono il bere notturno del bambino con acqua, perché durante l'alimentazione notturna viene stimolata la produzione dell'ormone prolattina, che aumenta la produzione giornaliera di latte. Ciò significa che il bambino che nutre il seno di sua madre durante la notte, quindi si fornisce la quantità necessaria di latte durante il giorno. E se i "sostenitori" consigliano alla madre "di ingannare il bambino con acqua in modo che non si preoccupi di notte" - pensa che probabilmente puoi ingannare il bambino, ma non puoi ingannare il sistema naturale di produzione del latte...

Il terzo pericolo è una violazione del naturale equilibrio dell'apparato digerente del bambino. Un bambino nasce con un intestino sterile e fino a circa sei mesi c'è un'inoculazione attiva della sua microflora benefica. Il latte materno aiuta a formare e mantenere l'equilibrio naturale dei batteri nell'apparato digerente e tutto ciò che un bambino riceve oltre al latte materno durante questo periodo di vita peggiora questo equilibrio. E se la pratica del bere sta diventando costante, molto spesso nel bambino si riscontra un eccesso di microflora dannosa rispetto a quella benefica, il fenomeno stesso che i nostri medici di solito chiamano disbiosi. Gli studi condotti dall'Organizzazione mondiale della sanità mostrano specificamente che la maggior parte dei bambini allattati esclusivamente al seno durante i primi 6 mesi sono sani e crescono bene. E i bambini che, oltre al latte materno, hanno ricevuto acqua o tè, hanno sofferto di disturbi intestinali tre volte più spesso rispetto ai bambini che erano stati allattati al seno... Hai bisogno di un tale rischio?

Il quarto pericolo è la probabilità di insufficienza mammaria. L'acqua viene solitamente somministrata da una bottiglia con un capezzolo, che spesso porta i bambini a una "confusione di capezzoli", cioè un rifiuto di succhiare il seno della madre a favore di una bottiglia.

Consideriamo ora gli argomenti di coloro che insistono sulla necessità di dare briciole d'acqua.

"L'acqua aiuta a eliminare l'ittero infantile"

L'ittero provoca la bilirubina, che è un enzima liposolubile. Non solubile in acqua, ma liposolubile. Cioè, l'acqua non viene escreta dal corpo, ma escreta precisamente con il colostro e successivamente con il latte, che, a differenza dell'acqua, contiene le proporzioni ottimali per i grassi del bambino.

“Il latte è lo stesso cibo del porridge, per esempio. La fame deve essere soddisfatta del cibo e la sete del bere. Altrimenti, il bambino riceve calorie extra! "

In effetti, la consistenza del latte e dei cereali è completamente diversa. Il latte è composto per l'85-90% di acqua. Se gli adulti mangiassero costantemente lo stesso cibo liquido, allora non avrebbero alcuna supposizione che fosse necessario diluirlo ancora di più... Inoltre, fino a una certa età, un bambino piccolo non fa distinzione tra fame e sete. Ecco perché, come già accennato, l'acqua crea una sensazione di falsa sazietà in lui, sostituendo il latte materno. Spostiamo l'enfasi: poiché ottenere acqua non è biologicamente giustificato, è giusto dire che il bambino che è allattato esclusivamente al seno riceve "calorie extra", ma che il bambino che viene drogato con acqua perde le calorie necessarie.

"L'acqua dovrebbe essere data se fuori fa caldo e la stanza ha aria secca"

In effetti, in estate, lo smorzamento è sostenuto dal calore e in inverno - dall'aria secca in una stanza riscaldata. Tuttavia, molti studi sono stati condotti in tutto il mondo in paesi secchi e caldi (ad esempio, in India ad una temperatura di 35-40 ° C e umidità dal 10 al 35%; in Pakistan ad una temperatura di 27,4-40,7 ° C e umidità dal 24 al 77%; in tropici a temperature da 4 a 41 ° C e umidità dal 9 al 60%), che hanno dimostrato in modo inequivocabile che i bambini a cui è stato somministrato solo il seno hanno sofferto meno di disidratazione rispetto a quelli che sono stati nutriti solo con latte materno. Il fatto è che il latte materno contiene la concentrazione ottimale di tutti i sali e i minerali necessari per il bambino - a proposito, se un adulto soffre di disidratazione, si raccomanda anche di ripristinare l'equilibrio dell'umidità non con acqua normale, ma con una soluzione di sali appositamente selezionati... Quindi, se La mamma pensa che sia caldo per il bambino - non dovrebbe essere aggiunto con acqua, ma è più facile vestire e ventilare la stanza! Un bambino che ha sete chiederà semplicemente a sua madre il seno più spesso. In condizioni di caldo estremo, puoi pulire il corpo del bambino con acqua fresca e l'aria della stanza renderà l'umidificatore a vapore o l'atomizzatore semplice meno asciutto, ma in questo caso, l'acqua è desiderabile all'esterno e non all'interno del corpo del bambino...

"Se un bambino è malato, non puoi fare a meno dell'acqua: ripristinerà l'equilibrio dell'umidità, aiuta a eliminare i virus con l'urina e i farmaci possono essere sciolti in esso"

Quanto sopra, non esiste un'unica funzione con la quale il latte materno non sia in grado di affrontare meglio dell'acqua. La stessa medicina che il bambino farà del suo meglio per sputare fuori quando diluito in acqua, prenderà molto più favorevolmente con il latte materno espresso, che aiuterà anche un migliore assorbimento.

"Mio figlio a volte si calma solo dopo aver ricevuto una bottiglia d'acqua."

La parola chiave qui è bottiglia. Per molte ragioni diverse, a volte un bambino vuole succhiare qualcosa, ma non il torace di sua madre. Due dei modi più semplici e innocui per calmare un bambino che non ha bisogno del seno di sua madre in questo momento è succhiare il dito pulito o solo dormire, perché il più delle volte i bambini che sono stanchi delle impressioni diurne si comportano in questo modo prima di addormentarsi.

"Tutti hanno sete e i bambini non fanno eccezione!"

Ci sono molti alimenti che gli adulti possono mangiare in sicurezza, ma che causeranno grossi problemi nei bambini, perché il loro sistema digestivo non è ancora abbastanza maturo. Un tentativo di nutrire un bambino, concentrandosi sui bisogni di uno stomaco adulto, porterebbe a gravi conseguenze. La maggior parte dei bambini stessi si rifiuta di bere l'acqua che viene loro offerta e inizia a dissetarsi solo dopo 9-12 mesi.

4 motivi per cui non dovresti dare acqua a un bambino di età inferiore a sei mesi

Non è facile prendersi cura del bambino e i genitori appena fatti mettono in dubbio ogni singolo passo. Mio figlio può indossare questo? Può dormire così? Può mangiarlo? E una domanda estremamente comune è questa: "Devo dare acqua ai neonati?" L'acqua è un elisir di vita ed è necessaria affinché ogni organismo vivente sopravviva, quindi la risposta a questa domanda dovrebbe sembrare ovvia, ma non lo è!

Perché non è consigliata l'acqua per i neonati?

Gli esperti ritengono che non sia necessario somministrare acqua ai neonati per diversi motivi:

  1. L'acqua influisce sull'assorbimento dei nutrienti. L'acqua in eccesso influisce sulla capacità di assorbire i nutrienti dal latte materno o da una miscela. La ridotta digeribilità porta alla perdita di peso e all'aumento della bilirubina.
  2. Intossicazione con acqua. Troppo provoca intossicazione da acqua, diluendo così i nutrienti nel corpo. Ciò porterà a crampi e abbassamento della temperatura corporea..
  3. Perdita di minerali. Secondo i ricercatori, ai bambini di età inferiore a sei mesi non dovrebbe essere somministrata acqua, poiché i loro reni non sono ancora sufficientemente sviluppati per regolare perfettamente il metabolismo del sale d'acqua. E rimuovono il sodio insieme all'acqua in eccesso.
  4. Perdita di appetito. Lo stomaco del bambino è pieno d'acqua, portando a una saturazione immaginaria. Il bambino dopo non vorrà bere latte materno o una miscela. Ciò porta a una carenza della quantità richiesta di nutrienti..

Quando posso dare acqua a un bambino??

Il segnale principale quando iniziare a dare acqua a un bambino è il momento in cui il bambino è pronto per l'introduzione di alimenti complementari. Questo è un intervallo di età da 4 a 6 mesi o dopo la comparsa del primo dente.

Quando un bambino ha più di un anno e inizia a mangiare quasi come gli adulti, puoi dare quanta più acqua vuole il bambino.

Quanta acqua dare a un neonato e un bambino più grande?

Dalla nascita a 3 mesi. Non dare acqua a un neonato. I bambini hanno un piccolo stomaco, quindi l'acqua lo riempirà e sostituirà il cibo principale. Inoltre, una grande quantità di acqua sconvolge il sano equilibrio di elettroliti nel corpo e può influire sul funzionamento del cervello e del cuore..

Da 4 a 6 mesi Anche se i bambini di questa età sono autorizzati a dare un po 'd'acqua, questo non è necessario..

Da 6 a 12 mesi. Quando inizi a dare cibi e alimenti complementari, il consumo di latte di tuo figlio diminuisce da 750 - 900 ml a 420 - 750 ml al giorno. Questo, tuttavia, dipende dal tipo di alimenti complementari che viene introdotto e dalla frequenza con cui il bambino mangia..

Insieme al latte materno o ad una miscela, il bambino può richiedere da 60 a 120 ml di acqua al giorno ogni giorno.

Da 12 mesi. Quando il bambino supera questa età, il consumo di latte viene ridotto a 500 ml al giorno. A questo punto, il bambino consuma già una varietà di cibi e i genitori stabiliscono il regime per colazione, pranzo e cena. Pertanto, con una ridotta assunzione di latte, una diversa assunzione di cibo e una maggiore attività, il bisogno di acqua del bambino aumenta naturalmente.

I bambini hanno bisogno di circa 1,3 litri di acqua ogni giorno. Questo include acqua da latte, cibo e altre fonti. Una corretta saturazione del fluido faciliterà i movimenti intestinali e compenserà la carenza..

Che tipo di tazza o bottiglia, a seconda dell'età?

I genitori dovranno scegliere tra diversi tipi di tazze e bottiglie a seconda dell'età del bambino.

  • circa sei mesi: a questa età ideale, usa una tazza con manici dotati di una cannuccia o un naso morbido per introdurre l'acqua. È inoltre necessario selezionare una valvola di blocco che può essere rimossa;
  • circa 12 mesi: questa è l'età in cui devi aiutare il tuo bambino ad imparare a bere dalle tazze. Se il bambino sta già bevendo da un beccuccio o da un tubulo, è più facile per lui andare alla tazza. Puoi usare uno sport o una tazza aperta.

Come dare acqua a un bambino?

  1. Insegna a tuo figlio a tenere una tazza / bicchiere.
  2. Quindi aiutalo a inclinare la tazza in modo che l'acqua scorra continuamente.
  3. Tieni la tazza quando il bambino beve da essa.

Dovrai farlo regolarmente prima che il bambino possa tenere il bicchiere da solo e non versare il contenuto..

Sperimenta con loro fino a trovare una tazza comoda per il tuo bambino..

Piccoli trucchi per un'adeguata saturazione dell'acqua

I genitori possono rendere i primi giorni di consumo d'acqua interessanti e salutari per il bambino.

Ecco alcuni suggerimenti:

  • lascia che il bambino beva spesso, ma in piccole quantità;
  • Usa tazze e tubi colorati di varie forme in modo che il bambino sia felice con l'acqua potabile;
  • Fai attenzione al tempo. Dai abbastanza acqua durante i giochi e quando fa caldo. Fai bere al tuo bambino almeno 120 ml ogni 20 minuti;
  • offrire piatti più ricchi di acqua, come zuppe o frutta (arance, anguria e uva);
  • puoi compensare la perdita di liquidi dando al bambino una miscela, latte materno o una soluzione di reidratazione.

Quale acqua è vietata ai bambini?

  • acqua minerale. L'acqua minerale è pura, ma i minerali, in particolare il calcio, si trovano in quantità troppo grandi per i neonati;
  • acqua di fonte. L'acqua di sorgente contiene anche molti minerali. Dovrebbe essere escluso..

Quale acqua è sicura per i neonati?

L'acqua da tavola per i neonati è la più adatta, in quanto ha la quantità appropriata di minerali.

L'acqua del rubinetto filtrata è generalmente sana e sicura. Se l'acqua del rubinetto in casa viene testata per la sicurezza, non è necessario utilizzare acqua in bottiglia, il che aumenterà le spese familiari. Se hai bisogno di bollire l'acqua per bere o cucinare, fai bollire solo tre minuti per uccidere i batteri nocivi.

L'acqua è un componente vitale del corpo umano. Ogni cellula, tessuto, organo e vaso contiene acqua, che aiuta a trasferire nutrienti e ossigeno da una cellula all'altra, saturando tutte le parti del corpo. Tuttavia, poiché il latte ha bisogno di idratazione per il bambino, si consiglia vivamente di somministrare acqua dopo i 6 mesi di età. Con lo sviluppo della malattia, il miglior consigliere sulla questione se dare acqua a un neonato è un medico.

Acqua per neonati: da che ora dare, sintomi di disidratazione e eccesso di liquidi

L'acqua è necessaria per tutti gli esseri viventi. Ma molti pediatri consigliano ai giovani genitori di non dare acqua ai neonati fino a quando non raggiungono una certa età. Questa raccomandazione è legata alle peculiarità dell'alimentazione del bambino, ai suoi bisogni individuali, quindi i genitori del bambino dovrebbero sapere se devono dare acqua al neonato, durante l'allattamento.

È necessario mungere il bambino

Il latte materno contiene tutto ciò di cui un bambino ha bisogno. Circa il 90% di esso è liquido, quindi, mentre il bambino viene alimentato con latte materno, non è necessario dargli nulla in più. Ciò è dovuto al fatto che il corpo del bambino non distingue ancora tra liquido e acqua, riceve tutto il necessario con il latte.

Se il bambino ha bisogno di più liquidi, allora richiede solo più spesso un seno, mentre consuma latte anteriore, che non è così denso e saturo. Il corpo femminile sente i bisogni del bambino e si adatta ad esso.

Fino a quando il bambino raggiunge l'età di 5-6 mesi (durante l'allattamento), non ha bisogno di acqua. Inoltre, l'eccesso di liquido nel corpo di un bambino può essere pericoloso quanto la sua mancanza. Un'eccezione è l'alimentazione artificiale del bambino con miscele. In questo caso, ha solo bisogno di acqua.

Perché non puoi bere acqua con un bambino fino a 6 mesi

I neonati iniziano a bere acqua all'età di 6 mesi. Tutto dipende dalla qualità e dalla quantità di latte materno nella madre. Il pediatra dovrebbe decidere a quale età il bambino dovrebbe bere acqua. I genitori dovrebbero capire che lo stomaco del bambino è piccolo, delle dimensioni di un pugno del bambino, riempirlo con acqua può avere conseguenze negative:

  • il rischio di sviluppare un dysbacteriosis in un bambino aumenta 3 volte;
  • la quantità di nutrienti necessari al corpo diminuisce (tutto lo spazio libero nello stomaco è dato all'acqua);
  • è difficile rimuovere la bilirubina, che provoca l'ittero fisiologico nei neonati:
  • si verifica un sovraccarico dei reni, i sali vengono attivamente espulsi dal corpo.

Se una donna dà acqua a un bambino invece del latte materno, la sua produzione può essere significativamente ridotta. Non vi è alcuna garanzia che l'acqua che entra nel corpo sia pulita e sicura. Anche nell'acqua bollita, rimangono sostanze dannose per il neonato.

Che tipo di acqua può essere data a un bambino in gv

Pediatri e genitori dovrebbero essere molto severi sulla qualità dell'acqua utilizzata dai bambini che allattano. È vietato dare ai bambini:

  • Acqua bollita. Nel processo di ebollizione, solo un piccolo numero di batteri viene distrutto. I composti del cloro presenti in tale acqua sono dannosi per i bambini.
  • Acqua da fonti aperte (bene, bene). L'acqua di pozzo contiene nitrati e batteri nocivi per il corpo con un sistema immunitario immaturo..
  • Acqua minerale o gassata. Tale acqua provoca coliche ed è dannosa per lo stomaco..
  • L'acqua filtrata passa attraverso un filtro standard. Il liquido purificato in questo modo è sicuro per gli adulti, ma non adatto ai bambini..

I bambini sono autorizzati a dare esclusivamente acqua in bottiglia. Può essere acquistato in farmacia o supermercato. Sulle bottiglie con acqua destinate ai bambini piccoli la designazione corrispondente contiene. L'acqua in bottiglia contiene:

  • fino a 200-300 mg / l di minerali;
  • fino a 60 mg / l di calcio;
  • fino a 5-20 mg / l di potassio;
  • fino a 20 mg / l di sodio;
  • fino a 10-35 mg / l di magnesio.

L'acqua in bottiglia viene conservata dopo aver aperto la bottiglia per non più di 1 giorno in un luogo fresco, preferibilmente in un frigorifero in un contenitore di vetro. Bollire tale acqua non è raccomandato.

L'acqua acquistata è costosa. Al fine di risparmiare denaro, è possibile acquistare un filtro per l'acqua per bambini. L'acqua purificata da lui viene utilizzata per bere e preparare miscele. Al momento dell'acquisto, prestare attenzione alla qualità della plastica. È consigliabile che un tale filtro sia approvato da un pediatra..

Come effettuare il dosaggio con acqua

L'acqua viene spesso utilizzata per il latte durante l'allattamento. Se il bambino sente il bisogno di liquido, non lo rifiuterà. Il doping viene effettuato utilizzando uno speciale biberon con un ciuccio o un normale cucchiaino. In quest'ultimo caso, il bambino non solo riceverà la quantità di acqua di cui ha bisogno, ma imparerà anche come usare un cucchiaio, che faciliterà successivamente l'alimentazione.

Durante il dosaggio, un ruolo importante è giocato dalla temperatura dell'acqua. Deve essere riscaldato a 26-30 gradi Celsius. Per fare ciò, basta abbassare la bottiglia in un contenitore di acqua calda. Quando un bambino cresce, la temperatura dell'acqua viene abbassata e portata a 20 gradi Celsius.

Di quanta acqua ha bisogno un bambino che allatta?

La quantità di acqua consumata da un bambino in particolare durante l'allattamento è individuale. Se il bambino viene alimentato esclusivamente con latte materno, al giorno non ha bisogno di più di 1-2 ore. Cucchiai d'acqua. Questo è di circa 30-70 ml. Con l'alimentazione artificiale, la quantità di acqua aumenta. Altrimenti, i bambini iniziano a soffrire di coliche, la costipazione è possibile. Norm - 100 ml di liquido al giorno. La maggior parte del bambino necessario arriva con il latte, quindi è sufficiente il numero specificato di cucchiai d'acqua durante l'allattamento. Ma se il bambino rifiuta di bere liquidi in così piccola quantità, non è necessario forzarlo.

Intossicazione infantile da latte

L'eccesso di liquido nel corpo del bambino può portare all'intossicazione idrica del corpo. Il motivo è:

  • bere più acqua del necessario dalla madre che allatta (7-8 bicchieri al giorno sono sufficienti per aumentare il latte materno);
  • saldatura forzata di acqua al bambino;
  • uso frequente di clisteri;
  • bambino che ingoia acqua durante il bagno.

I reni del bambino, sebbene completamente formati, non sono ancora in grado di espellere tutta la quantità di acqua che usano. Ciò porta a una violazione del bilancio idrico salino e all'avvelenamento.

I principali sintomi di intossicazione da acqua in un bambino

Se il bambino ha intossicazione da acqua, ciò può essere compreso dalla comparsa dei seguenti sintomi:

  • vomito
  • deflusso della zona intorno agli occhi;
  • irritabilità, pianto;
  • sonnolenza
  • il rilascio di grandi quantità di sudore;
  • contrazioni di arti e muscoli del viso.

Con una significativa intossicazione del corpo per un lungo periodo di tempo, esiste il rischio di sviluppare ritardo mentale e persino paralisi cerebrale. Segni di intossicazione possono apparire indipendentemente da quale acqua sia stata somministrata al bambino.

L'opinione dei pediatri

I pediatri raccomandano di dosare il bambino con acqua durante l'allattamento e l'allattamento nei periodi caldi. I bambini devono ricevere regolarmente liquidi. I segni di disidratazione del bambino sono una fontanella cascante, pelle secca intorno agli occhi. I bambini iniziano ad agire e chiedono più seno.

Nel caldo, raccomanda non solo di finire il bambino, ma anche di pulirlo con acqua. Il corpo ha bisogno di acqua per la vita, ma il suo uso eccessivo, soprattutto da parte dei bambini, può avere conseguenze negative. Esiste sempre il pericolo che bere regolarmente acqua da un bambino lo costringa ad abbandonare il latte. Durante l'allattamento, l'acqua non è sempre necessaria. Se il bambino non beve acqua, non è necessario forzarlo.

Come bere il bambino con l'alimentazione artificiale?

Come bere il bambino con l'alimentazione artificiale?

Quando un bambino appare in casa, sorgono immediatamente molte domande su come prendersi cura di lui. E uno di questi è associato alla quantità di acqua necessaria per l'alimentazione artificiale. Ne parleremo oggi.

Ho bisogno di acqua??

Nel caso dell'allattamento al seno naturale, non sorgono affatto domande sull'acqua aggiuntiva. La maggior parte dei pediatri crede fermamente che in questa situazione non sia necessaria l'acqua, poiché è contenuta nella giusta quantità nella composizione del latte materno. Con questo tipo di alimentazione, il bambino succhia dapprima le prime porzioni di latte, che viene utilizzato per bere, quindi viene utilizzato il cosiddetto latte "posteriore", che funge da pasto. La natura ha pensato tutto correttamente, inoltre, anche a seconda del clima e della stagionalità, la composizione del latte materno cambia. Ad esempio, nel periodo estivo diventa più liquido e in inverno, al contrario, è più denso e ipercalorico. Per tutti i motivi di cui sopra, i bambini che allattano non hanno bisogno di acqua extra fino a quando non ci sono alimenti complementari..

Ma nel caso dell'alimentazione artificiale, la situazione è completamente diversa. Sicuramente ha bisogno di acqua, poiché nella composizione delle miscele ci sono più proteine ​​che nel latte materno, e quindi sono necessari più liquidi per la sua completa scissione. Quindi il neonato che si nutre artificialmente ha bisogno di ulteriore acqua su base continuativa, dovrebbe essere somministrato tra l'alimentazione della miscela.

I bambini artificiali stanno meglio dando acqua da una bottiglia. Ottieni un serbatoio d'acqua speciale. Ma per coloro che allattano al seno con l'introduzione di alimenti complementari, il dosaggio da un cucchiaio è più adatto. Altrimenti, il bambino potrebbe rifiutarsi di allattare, poiché il capezzolo è più conveniente per l'alimentazione..

Assicurarsi che la temperatura dell'acqua nella fase iniziale sia uguale alla temperatura corporea (circa 36 gradi). Successivamente, puoi abbassare leggermente la temperatura a temperatura ambiente, questo può essere fatto dopo due o tre mesi.

È meglio bere il bambino un'ora dopo il completamento dell'alimentazione, poiché anche la formula per bambini viene diluita con acqua, quindi il bambino non vorrà bere immediatamente dopo aver mangiato.

Perché i bambini hanno bisogno di acqua artificiale per l'alimentazione??

  • Grazie ad un ulteriore consumo, il bambino non solo assorbe meglio il cibo, ma non soffrirà di costipazione (un problema frequente dei bambini che si nutrono artificialmente). Con una mancanza di liquido nel corpo, le feci diventano più secche e più dense, il che causa difficoltà con la loro produzione.
  • L'acqua serve anche come buon aiuto per il singhiozzo, allevia lo spasmo laringeo e combatte la causa della condizione. E per evitare il ripetersi di problemi, è necessario riscaldare il bambino, portarlo in posizione verticale (se il bambino ha fretta durante l'alimentazione e l'aria entra nell'apparato digerente) e calmarsi (nel caso in cui sorgano singhiozzi a causa di una situazione stressante e di una sovraeccitazione).
  • Quando i bambini hanno la febbre, dovrebbero anche ricevere acqua. Allevia la condizione e stabilizza la temperatura, grazie a tutto ciò che non è necessario viene rimosso dal corpo.
  • Quando un bambino soffre di vomito o diarrea, ha soprattutto bisogno di acqua, poiché il corpo perde rapidamente e bruscamente molti liquidi ed è necessario compensare l'umidità persa. In questi casi, vale la pena innaffiare il bambino tutte le volte che vuole.
  • C'è una dichiarazione molto controversa sul fatto che l'acqua sia presumibilmente utile per l'ittero neonato. Tuttavia, i medici affermano che, poiché l'ittero si verifica a causa dell'aumentato contenuto di bilirubina insolubile in acqua nel sangue, l'acqua aggiuntiva non aiuterà ad alleviare la condizione e rimuovere questa sostanza.

La scelta dell'acqua per un drink extra bambino

Naturalmente, ai bambini è assolutamente vietato somministrare acqua di rubinetto, anche acqua filtrata. È meglio non correre rischi e acquistare acqua in bottiglia speciale per i bambini, può essere trovata in qualsiasi farmacia o persino in un normale negozio. Indica l'età del bambino e la composizione dei minerali. Anche nell'acqua speciale dei bambini sono spesso presenti le vitamine e i minerali necessari, necessari per un corpo in crescita. E per le bottiglie viene utilizzata la plastica completamente sicura per la salute.

La soluzione ideale è l'acqua artesiana o di sorgente proveniente da una fonte pulita. Se è impossibile acquistare acqua speciale per bambini, è adatta qualsiasi acqua in bottiglia senza gas. Ricorda che l'acqua troppo mineralizzata è inaccettabile per i bambini, è meglio dare la preferenza ai composti neutri. Pertanto studia attentamente le etichette.

Per coloro che utilizzano filtri per l'acqua di alta qualità, è adatta anche l'opzione del liquido filtrato. Nel caso più estremo, puoi prendere acqua bollita, non fa male, ma è di scarsa utilità. Il motivo è che quando vengono bolliti, vengono distrutti sia i sali sani che le sostanze nocive. Pertanto, tale acqua è praticamente insignificante, dissetante. Ma i decotti di erbe sono abbastanza adatti al posto dell'acqua, ma non puoi prenderne nessuno, ma solo quelli progettati specificamente per i bambini. Se i bambini hanno acqua di colica, aneto o finocchio è adatto, se il bambino è sovraeccitato, quindi fare un infuso di camomilla e menta. Ma per un bambino freddo, l'infusione di tiglio è adatta. I tè per bambini in granuli sono particolarmente convenienti, sono facili da usare e sono completamente sicuri per un neonato.

Non rendere l'acqua più dolce per i bambini. Sì, i bambini bevono meglio questa bevanda, ma lo zucchero aumenta solo la sete. Lo zucchero è anche difficile per l'organismo di assorbirlo e sovraccaricarlo. Se il bambino attualmente rifiuta di bere, allora non ne ha più bisogno. E non provare ad aggiungere zucchero e berlo con la forza, è meglio aspettare fino a quando il bambino vuole bere se stesso.

Quanta acqua è necessaria per un bambino che si nutre artificialmente?

Prima di tutto, concentrati sui desideri del bambino. Offrigli dell'acqua e deciderà da solo se vuole bere o no. Non costringerlo mai a bere acqua con la forza.!

Quando fuori fa caldo o soffocante nella stanza, puoi bere tuo figlio più spesso, anche una volta ogni 20-30 minuti sarà normale in questo caso. E quando fa freddo (meno di 20 gradi a casa), è improbabile che il bambino voglia bere, molto probabilmente, avrà abbastanza liquido ricevuto con la miscela. In stanze confortevoli con una temperatura di 24 gradi Celsius, devi dare al tuo bambino circa 60-100 millilitri di acqua al giorno. Ma anche qui non c'è un contorno chiaro. Influenza il desiderio del bambino, le condizioni climatiche e la densità della miscela utilizzata.

Ci sono sempre bambini che amano o non amano affatto l'acqua. Prendi in considerazione il fatto che il volume dello stomaco del bambino è piccolo, è solo di circa 250 millilitri. Questo è il motivo per cui più acqua c'è, meno spazio sarà lasciato per la miscela. Quindi per qualche tempo prima di allattare è meglio non bere il bambino. Ascolta i bisogni dei bambini e non sorgeranno problemi con il bere!

È necessario mungere il bambino?

Un adulto deve bere fino a due litri di liquidi al giorno, ma quanto deve bere un bambino? Questa domanda viene posta più spesso dalle giovani madri, perché devono adeguare la nutrizione del bambino, nonostante il fatto che sia allattato al seno o sia artificiale. Si parla molto sul latte materno. È abbastanza per un bambino? Devo dare acqua ai neonati che sono allattati esclusivamente al seno?

Latte al seno e acqua: raccomandazioni dell'OMS

Non appena il bambino nasce, i rappresentanti delle generazioni più anziane si affrettano in soccorso con suggerimenti, offrendo di notte non di nutrire il bambino, ma di dare un po 'd'acqua. Ma secondo le attuali raccomandazioni dell'OMS, un neonato dovrebbe essere nutrito su richiesta e l'acqua dovrebbe essere introdotta nella dieta dei neonati solo da 4-6 mesi. Il fatto è che il latte materno ha una composizione unica che sostituisce il bambino con cibi e bevande. Oltre ai principali nutrienti, contiene fino all'88% di acqua. Il corpo femminile è progettato in modo tale da produrre tanto latte quanto il bambino ha bisogno. Cioè, se il bambino vuole bere, spesso chiederà il seno, quindi la quantità di latte prodotta dalla madre è sempre di più. La stessa situazione si osserva con la composizione del latte materno: cambia con la crescita del bambino e su sua richiesta. Se il bambino spesso succhia brevemente il seno, consuma più latte anteriore, è meno grasso, 88% di acqua. Solo nella composizione, una bevanda del genere è molto più utile per un neonato rispetto all'acqua potabile ordinaria con le guardie. Contiene molti nutrienti, zucchero del latte, sali, mantiene intatto l'equilibrio degli elettroliti del corpo del bambino. Ecco perché un bambino sano è completamente a corto di latte materno ed è necessario bere ulteriormente, a meno che non sia un parere medico.

Ma con l'introduzione della prima poppata, l'acqua dovrebbe essere gradualmente introdotta nella dieta del bambino, perché la purea di frutta che il bambino prova per prima, contiene meno acqua del latte materno.

Assicurati che il tuo bambino riceva abbastanza liquido

Alcune madri danno al loro bambino più da bere a causa della loro ignoranza che se necessario, credendo che il bambino non stia ricevendo abbastanza liquido. Infatti, se un bambino guadagna più di 600 g in un mese e scrive fino a 12 volte al giorno, allora tutti i segni vitali del bambino sono normali, non è necessario integrare il bambino. E ancora di più, se la madre nutre il neonato su richiesta, senza aspettare 3-4 ore, il bambino succherà tutto il latte di cui ha bisogno. Vale la pena dare acqua al bambino durante una malattia e con l'introduzione di alimenti complementari. Allo stesso tempo, è meglio dare un po 'd'acqua da una tazza o da una speciale fuoriuscita. Nel tempo, è meglio bere un neonato in circa 10 minuti. prima del pasto principale, quindi il bambino si ubriacherà e preparerà lo stomaco per latte più difficile da digerire.

Indicazioni mediche per la saldatura

Fino a quando il bambino non è cresciuto e maturato, i dubbi tormenteranno costantemente la giovane madre. Ma ci sono casi in cui dare da bere a un neonato è durante l'allattamento per motivi medici. Ragione principale:

  • febbre, raffreddore, febbre - un'ulteriore assunzione di liquidi durante questo periodo contribuirà a ridurre la pelle secca, ripristinare l'equilibrio idrico-salino nel corpo e facilitare le condizioni generali della malattia;
  • diarrea, vomito, rimozione di liquidi dal corpo, quindi bere di più aiuterà a compensarlo;
  • costipazione: il liquido in eccesso diluisce le feci, che aiuta a svuotare;
  • ittero: se mungi un bambino un po 'durante l'allattamento, la malattia aumenta più rapidamente. Quindi, le particelle di ferro in eccesso vengono escrete nelle urine dal corpo del bambino e i sintomi della malattia scompaiono;
  • forte sudorazione;
  • alta temperatura, bassa umidità - il forte calore esterno non è un motivo per dop, una madre ha bisogno di molta acqua in questo momento e il bambino dovrebbe fornire condizioni confortevoli (un'ombra corrispondente al regime termico dei vestiti), se possibile, dare un seno. Per prevenire la disidratazione, la temperatura ottimale nella stanza in cui si trova il bambino dovrebbe essere mantenuta a 20 gradi, umidità non superiore al 70% e durante le passeggiate all'aria aperta è possibile mungere un po 'd'acqua;
  • Il medico può dare indicazioni per bere ulteriormente a un neonato con infezione intestinale e mal di stomaco. In questo caso, se il tratto gastrointestinale viene interrotto, le istruzioni del pediatra su quanto, quando somministrare l'acqua del bambino, dovrebbero ricevere farmaci carminativi per la colica (acqua acquistata o aneto);
  • diversi sorsi di liquido caldo aiuteranno a far fronte al singhiozzo.

Vale la pena mungere il bambino se ci sono chiari segni di disidratazione:

  • calore;
  • malessere generale, labbra secche, occhi;
  • un cambiamento nel colore dell'urina in uno più scuro, troppo concentrato e la minzione non più di 7 volte al giorno;
  • discesa della fontanella.

In alcuni casi, le conseguenze possono essere così gravi da richiedere l'intervento medico e il ricovero in ospedale..

Che tipo di acqua è meglio dare a un neonato

Non è del tutto corretto supporre che i bambini dovrebbero usare acqua bollita. Quando bolle, alcuni batteri vengono uccisi e, inoltre, tale acqua contiene molto cloro, che è troppo dannoso per la salute dei giovani. L'acqua per i neonati non deve essere prelevata da fonti aperte, che contengono nitrati non necessari e impurità dannose, e inoltre non forniscono acqua minerale ai bambini o bibite acquistate. L'acqua passata attraverso un semplice filtro a casa non funzionerà neanche.

La bevanda giusta può essere acquistata in un negozio o in farmacia. Si tratta di acqua in bottiglia per neonati, che contiene necessariamente informazioni sul test di RAMS. I requisiti per un tale liquido sono più seri che per l'acqua normale per gli adulti. Sostanze in esso contenute:

  • calcio - meno di 60 mg per litro;
  • potassio - fino a 20 mg;
  • sodio - meno di 20 mg;
  • magnesio inferiore a 30 mg / l.

La quantità totale di minerali contenuti non deve essere superiore a 300 mg per 1 litro.

Esistono requisiti speciali per la fornitura di tale acqua: non è necessario bollirla, ma è meglio conservare una bottiglia aperta nel frigorifero solo 1 giorno dopo l'apertura. È meglio acquistare acqua in un contenitore di vetro o in policarbonato: puoi distinguere tale capacità dal numero 7 indicato sul fondo della bottiglia.

Alcuni genitori acquistano un filtro per bambini specializzato: un dispositivo abbastanza conveniente e redditizio. Il filtro: una caraffa pulisce bene l'acqua, afferra in media 150 litri. Dopo la pulizia, l'acqua è utile non solo per bere a un neonato, ma anche per preparare i piatti dei bambini.

La temperatura dovrebbe essere fino a 30 gradi per i neonati e nei primi mesi di vita, in seguito, la temperatura può essere abbassata a 20 gradi. Evita l'acqua troppo fredda, che causerà mal di gola, oltre che molto caldo: il bambino potrebbe bruciare le mucose o la costipazione.

Quanta acqua è autorizzata a dare un neonato

Se non osservi il dosaggio nel bere per i neonati, puoi fare un grave errore: il bambino si abituerà all'acqua potabile, non al latte. Le riempirà lo stomaco o rifiuterà di mangiare. Pertanto, i giovani genitori devono sicuramente chiarire la quantità raccomandata di liquido per ogni età. Per i neonati, la norma non supera i 60 ml al giorno, il bambino dovrebbe bere da un cucchiaio, non dare più di 20 ml alla volta, quindi i reni del bambino funzioneranno correttamente ei genitori possono facilmente controllare la quantità di acqua consumata.

È necessario dare acqua ai bambini con alimentazione artificiale e mista

Con l'alimentazione artificiale, i bambini consumano una grande quantità di proteine ​​dalla miscela. Ciò significa che dai primi giorni di ammissione è necessario introdurre acqua nella dieta. Dovrebbe essere somministrato tra le poppate, mentre il volume del liquido non dovrebbe influenzare il volume del cibo. L'acqua dovrebbe essere data da una bottiglia, una tazza o un cucchiaio, se necessario.
Con l'alimentazione mista - l'acqua dovrebbe essere somministrata in quantità molto inferiori rispetto a quelle artificiali. La norma media per un neonato va da 100 a 200 ml al giorno.

Se il bambino è nato sano, è stato immediatamente allattato al seno, non riconosce il biberon, quindi non ha bisogno di bere ulteriormente. La madre richiede un apporto di liquidi più ampio e abbondante per aumentare l'allattamento. Il bambino riceverà tutti gli oligoelementi necessari dal latte materno, nei primi mesi della sua vita non distingue molto il desiderio di bere dalla fame. E più tardi, già a 3 mesi, il bambino stesso mostrerà a sua madre che vuole bere, ma anche in questo caso, la bevanda dovrebbe essere offerta solo al bambino, non è necessario versarla con la forza o farla bere. Inoltre, vale la pena doppiare i bambini con condizioni fisiologiche spiacevoli, per motivi medici, così come i bambini che vengono allattati al seno.

Se al bambino viene data dell'acqua

C'è qualche vantaggio nella saldatura con acqua? Come sono correlati l'acqua e la disbiosi? Cosa fare se il bambino ha caldo? Quando dare acqua al tuo bambino?

La risposta alla domanda se i bambini hanno bisogno di acqua è abbastanza semplice. Cerca solo di tornare mentalmente, anche cento anni fa. E pensiamo, quante madri hanno sempre abbastanza acqua pulita (apparentemente bollita) per dare al suo bambino senza rischi per la sua salute? Per molte migliaia di anni di evoluzione umana, i bambini nei primi mesi di vita non hanno ricevuto acqua, perché ciò ha comportato un pericolo diretto per la loro vita. Cioè, per una persona come specie biologica, è insolito che i bambini piccoli bevano. Come, tuttavia, per altri mammiferi - i cuccioli iniziano a ricevere acqua quando iniziano a mangiare lo stesso cibo dei loro genitori. Se parliamo non solo di buon senso, ma anche di giustificazioni mediche, l'Organizzazione mondiale della sanità, nonché le ultime istruzioni del Ministero della Salute della Federazione Russa, suggeriscono di non dare bevande aggiuntive ai bambini allattati al seno senza particolari indicazioni mediche, fino a circa sei mesi. Perchè così?
Il primo pericolo è la malnutrizione. Lo stomaco del bambino ha le dimensioni del suo pugno ed è in grado di accettare ed elaborare una quantità limitata di cibo in entrata (nel primo mese di vita è 1/5 - 1/6 del peso corporeo al giorno). E la particolarità del sistema nervoso del neonato è tale che l'acqua provoca un falso senso di sazietà. Pertanto, è importante che la madre capisca: se suo figlio ha bevuto 100 ml di acqua, non ha ricevuto 100 ml di latte. Inoltre, la crescita e lo sviluppo del bambino dipendono dal latte e l'acqua non gli porta assolutamente alcun beneficio.
Il secondo pericolo è una diminuzione della produzione di latte. Il latte viene prodotto in risposta alla suzione del bambino, vale a dire quanto il bambino ha succhiato - tanto latte arriverà successivamente. Se la madre ha dato l'acqua al bambino, allora succherà di meno. Particolarmente pericolosi a questo proposito sono il bere notturno del bambino con acqua, perché durante l'alimentazione notturna viene stimolata la produzione dell'ormone prolattina, che aumenta la produzione giornaliera di latte. Ciò significa che il bambino che nutre il seno di sua madre durante la notte, quindi si fornisce la quantità necessaria di latte durante il giorno. E se i "sostenitori" consigliano alla madre "di ingannare il bambino con acqua in modo che non si preoccupi di notte" - pensa che probabilmente puoi ingannare il bambino, ma non puoi ingannare il sistema naturale di produzione del latte...
Il terzo pericolo è una violazione del naturale equilibrio dell'apparato digerente del bambino. Un bambino nasce con un intestino sterile e fino a circa sei mesi c'è un'inoculazione attiva della sua microflora benefica. Il latte materno aiuta a formare e mantenere l'equilibrio naturale dei batteri nell'apparato digerente e tutto ciò che un bambino riceve oltre al latte materno durante questo periodo di vita peggiora questo equilibrio. E se la pratica del bere sta diventando costante, molto spesso nel bambino si riscontra un eccesso di microflora dannosa rispetto a quella benefica, il fenomeno stesso che i nostri medici di solito chiamano disbiosi. Gli studi condotti dall'Organizzazione mondiale della sanità mostrano specificamente che la maggior parte dei bambini allattati esclusivamente al seno durante i primi 6 mesi sono sani e crescono bene. E i bambini che, oltre al latte materno, hanno ricevuto acqua o tè, hanno sofferto di disturbi intestinali tre volte più spesso rispetto ai bambini che erano stati allattati al seno... Hai bisogno di un tale rischio?
Il quarto pericolo è la probabilità di insufficienza mammaria. L'acqua viene solitamente somministrata da una bottiglia con un capezzolo, che spesso porta i bambini a una "confusione di capezzoli", ovvero un rifiuto di succhiare il seno della madre a favore di una bottiglia.
Consideriamo ora gli argomenti di coloro che insistono sulla necessità di dare briciole d'acqua.
"L'acqua aiuta a eliminare l'ittero infantile"
L'ittero provoca la bilirubina, che è un enzima liposolubile. Non solubile in acqua, ma liposolubile. Cioè, l'acqua non viene escreta dal corpo, ma escreta precisamente con il colostro e successivamente con il latte, che, a differenza dell'acqua, contiene le proporzioni ottimali per i grassi del bambino.
“Il latte è lo stesso cibo del porridge, per esempio. La fame deve essere soddisfatta del cibo e la sete del bere. Altrimenti, il bambino riceve calorie extra! "
In effetti, la consistenza del latte e dei cereali è completamente diversa. Il latte è composto per l'85-90% di acqua. Se gli adulti mangiassero costantemente lo stesso cibo liquido, allora non avrebbero alcuna supposizione che fosse necessario diluirlo ancora di più... Inoltre, fino a una certa età, un bambino piccolo non fa distinzione tra fame e sete. Ecco perché, come già accennato, l'acqua crea una sensazione di falsa sazietà in lui, sostituendo il latte materno. Spostiamo l'enfasi: poiché ottenere acqua non è biologicamente giustificato, è giusto dire che il bambino che è allattato esclusivamente al seno riceve "calorie extra", ma che il bambino che viene drogato con acqua perde le calorie necessarie.
"L'acqua dovrebbe essere data se fuori fa caldo e la stanza ha aria secca"
In effetti, in estate, lo smorzamento è sostenuto dal calore e in inverno - dall'aria secca in una stanza riscaldata. Tuttavia, molti studi sono stati condotti in tutto il mondo in paesi secchi e caldi (ad esempio, in India ad una temperatura di 35-40 ° C e umidità dal 10 al 35%; in Pakistan ad una temperatura di 27,4-40,7 ° C e umidità dal 24 al 77%; in tropici a una temperatura compresa tra 4 e 41 ° C e umidità dal 9 al 60%), il che ha dimostrato in modo inequivocabile che i bambini a cui è stato somministrato solo il seno hanno sofferto meno di disidratazione rispetto a quelli che sono stati nutriti con latte materno e sono stati munti. Il fatto è che il latte materno contiene la concentrazione ottimale di tutti i sali e i minerali necessari per il bambino - a proposito, se un adulto soffre di disidratazione, si raccomanda anche di ripristinare l'equilibrio dell'umidità non con acqua normale, ma con una soluzione di sali appositamente selezionati... Quindi, se La mamma pensa che sia caldo per il bambino - non dovrebbe essere aggiunto con acqua, ma è più facile vestire e ventilare la stanza! Un bambino che ha sete chiederà semplicemente a sua madre il seno più spesso. In condizioni di caldo estremo, puoi pulire il corpo del bambino con acqua fresca e l'aria della stanza renderà l'umidificatore a vapore o l'atomizzatore semplice meno asciutto, ma in questo caso, l'acqua è desiderabile all'esterno e non all'interno del corpo del bambino...
"Se un bambino è malato, non puoi fare a meno dell'acqua: ripristinerà l'equilibrio dell'umidità, aiuta a eliminare i virus con l'urina e i farmaci possono essere sciolti in esso"
Quanto sopra, non esiste un'unica funzione con la quale il latte materno non sia in grado di affrontare meglio dell'acqua. La stessa medicina che il bambino farà del suo meglio per sputare fuori quando diluito in acqua, prenderà molto più favorevolmente con il latte materno espresso, che aiuterà anche un migliore assorbimento.
"Mio figlio a volte si calma solo dopo aver ricevuto una bottiglia d'acqua."
La parola chiave qui è bottiglia. Per molte ragioni diverse, a volte un bambino vuole succhiare qualcosa, ma non il torace di sua madre. Due dei modi più semplici e innocui per calmare un bambino che non ha bisogno del seno di sua madre in questo momento è succhiare il dito pulito o solo dormire, perché il più delle volte i bambini che sono stanchi delle impressioni diurne si comportano in questo modo prima di addormentarsi.
"Tutti hanno sete e i bambini non fanno eccezione!"
Ci sono molti alimenti che gli adulti possono mangiare in sicurezza, ma che causeranno grossi problemi nei bambini, perché il loro sistema digestivo non è ancora abbastanza maturo. Un tentativo di nutrire un bambino, concentrandosi sui bisogni di uno stomaco adulto, porterebbe a gravi conseguenze. La maggior parte dei bambini stessi si rifiuta di bere l'acqua che viene loro offerta e inizia a dissetarsi solo dopo 9-12 mesi.

È possibile dare acqua ai neonati, quando e quanto?

L'acqua è una sostanza necessaria per ogni organismo vivente. Una persona può vivere senza acqua per non più di 3-5 giorni. Questo fluido curativo contribuisce al buon funzionamento di tutti gli organi, partecipa attivamente a tutte le reazioni chimiche che si verificano nel corpo, eccita, pulisce i vasi sanguigni e le articolazioni, rimuove le sostanze nocive, normalizza la temperatura corporea.

È accettabile per i latticini

Il regime alimentare dei neonati ha le sue caratteristiche associate al metodo di alimentazione e alle condizioni generali del corpo con un'immunità che non si è ancora formata. Pertanto, la domanda sulla necessità e le regole per bere durante l'infanzia preoccupa tutti i genitori.

Quando posso dare acqua a un neonato? Fino a 4-6 mesi, il latte materno è il principale alimento e bevanda per il bambino, soddisfacendo idealmente tutte le sue esigenze..

È molto importante organizzare correttamente l'alimentazione nelle prime settimane di vita, perché il latte, ricco di sostanze nutritive e calorie, è in grado di fornire al bambino tutto il necessario, mantenere l'equilibrio della microflora e formare l'immunità.

Poiché la maggior parte del latte materno è acqua, un bambino in buona salute che lo utilizza riceve tutto il liquido che ha riempito. Inoltre, non è necessario diluire un alimento principale già sufficientemente liquido. Pertanto, i pediatri non raccomandano di annaffiare un bambino fino a 4 mesi di età fino a quando lo stomaco non è abbastanza forte.

Un tratto digestivo pieno di liquido, non ancora completamente formato, sarà difficile da gestire con l'aumento del carico. L'acqua in eccesso non porterà alcun beneficio al corpo e potrebbe avere conseguenze indesiderate per la salute del bambino:

  • riempire un posto destinato al latte e quindi una mancanza di calorie e sostanze nutritive necessarie;
  • la difficoltà nel lavoro dei reni immaturi del bambino e l'eliminazione delle sostanze benefiche provenienti dal latte materno;
  • un aumento della bilirubina nel sangue, che porta all'ittero infantile;
  • rischio di disbiosi e intossicazione da acqua.

Se offri l'acqua del bambino al posto del seno, come molti fanno, ad esempio, di notte, la madre potrebbe interrompere l'allattamento e, per evitare ciò, dovrà trascorrere molto tempo e uno sforzo extra per pompare il latte, mentre ciò non è necessario.

Inoltre, un bambino abituato a prendere liquidi dal capezzolo può rilassarsi e alla fine rinunciare al seno: dopo tutto, una tale suzione non richiede molto sforzo.

Alcuni genitori sono fuorviati dall'avidità con cui il bambino si attacca alla bottiglia proposta e beve tutto il liquido. Questo comportamento non è spiegato dalla sete, ma da un riflesso di suzione sviluppato, che distingue tutti i bambini, soprattutto se hanno fame.

D'altra parte, la scarsità d'acqua non è meno pericolosa per il bambino del suo eccesso: un aumento del metabolismo e una maggiore attività motoria richiedono un regolare rifornimento di liquidi. Ecco perché la risposta - è possibile dare acqua a un neonato e come mantenere il normale bilancio idrico - solo un pediatra può.

Come determinare se un bambino ha abbastanza acqua

Se si verificano i seguenti segni di disidratazione, il bambino ha bisogno di liquido aggiuntivo:

  • minzione rara;
  • letargia generale o, al contrario, aumento dell'ansia;
  • secchezza e pallore della pelle;
  • lingua secca e mucose;
  • perdita di appetito;
  • colore saturo e odore pungente di urina;
  • il verificarsi di costipazione;
  • l'avidità con cui il bambino gli afferra il petto, la bottiglia o la tazza.

È possibile determinare se un bambino ha abbastanza liquido o no utilizzando il metodo del "pannolino bagnato". I bambini sani urinano 20-25 volte al giorno. Per un giorno, hanno contato 12 o più pannolini bagnati, il che significa che tutto va bene. Meno è necessario per saldare. Il colore dell'urina può anche indicare disidratazione. Più scuro del solito - bevi con urgenza.

In quali casi devi dare acqua a un neonato

È possibile dare acqua ai bambini in determinate circostanze? Ci sono situazioni in cui è necessario finire di bere un bambino. Il pediatra prescrive che il bambino sia allattato al seno durante qualsiasi malattia o in caso di condizioni esterne avverse, tra cui calore intenso e aria secca, cioè in situazioni in cui il bambino ha aumentato la sudorazione, causando disidratazione.

L'opinione degli esperti su quanti anni è possibile iniziare a mungere i bambini in condizioni di cattiva salute o di calore, divergono. Molti esperti, tra cui il Dr. Komarovsky, ritengono che in tali situazioni, il bambino dovrebbe ricevere acqua già nel primo mese di vita e, secondo l'OMS, prima dell'introduzione di alimenti complementari, i bambini non dovrebbero essere bevuti anche in circostanze avverse.

Un'alternativa al dosaggio può essere l'applicazione più frequente al seno (almeno 1 volta all'ora durante il giorno e 3 volte durante la notte): una grande percentuale di acqua nel "latte anteriore", non satura di proteine, aiuta a soddisfare la sete e mantenere l'equilibrio idrico nel corpo al giusto livello.

Le medicine prescritte dal medico possono anche essere sciolte nel latte. Inoltre, spesso fai il bagno, bagna e asciuga il bambino con acqua. Tali misure aiutano perfettamente a far fronte alla sete e al surriscaldamento. E solo se tutto ciò non è abbastanza, devi offrire ai bambini un po 'd'acqua, ma solo dopo aver consultato un medico.

Per prevenire la disidratazione, è necessario creare un microclima favorevole nella stanza del bambino: la temperatura è di circa 20 ℃ e l'umidità va dal 50 al 70%. Quando fa caldo, si consiglia di rimuovere i vestiti in eccesso e i pannolini da un bambino. Se l'aria è troppo secca, utilizzare umidificatori..

In quale altro caso devi dare acqua a un neonato durante l'allattamento? Il bambino deve essere drogato se ha:

  • Disturbi digestivi: aumento della formazione di gas, costipazione e altri disturbi gastrointestinali.
  • Calore. In questa situazione, l'acqua aiuterà a ripristinare il normale equilibrio di liquidi nel corpo..
  • Singhiozzo: contrazione dei muscoli della laringe o del diaframma. Una piccola quantità di acqua aiuterà a far fronte a questa condizione..

È possibile somministrare un neonato con diarrea? È necessario compensare non solo la perdita di liquidi, ma anche la perdita di sali, quindi è necessario fornire una soluzione speciale per la reidratazione. Puoi cucinarlo da solo aggiungendo una piccola quantità di sale, soda e zucchero all'acqua bollita.

È possibile somministrare acqua con coliche nello stomaco? È meglio usare acqua di aneto (infusione di semi di aneto). Elimina la formazione di gas.

Un neonato dovrebbe bere acqua con ittero? Se i sintomi dell'ittero persistono per più di 3 settimane, oltre al latte materno, il bambino deve bere almeno 100 ml di acqua al giorno.

Come dare acqua a un neonato

Ora su come mungere un bambino con acqua. Offri al tuo bambino un drink in più tra le poppate principali, ma non di fronte a loro, altrimenti mangerà male e non ingrasserà. Se il bambino rifiuta l'acqua, non insistere e non forzare. Vuole bere - sicuramente berrà. La briciola non può essere limitata sia nel bere che nel sovraccarico.

C'è un'opinione secondo cui il bambino è cattivo e non vuole bere acqua normale, perché è insipido e quindi deve essere addolcito. I pediatri non lo approvano. In primo luogo, la pancia di un bambino può gonfiarsi dall'acqua dolce. E in secondo luogo, la carie, il diabete e l'obesità potrebbero svilupparsi dai dolci in futuro. Ma se vuoi davvero rendere la bevanda più attraente, è meglio usare non zucchero, ma fruttosio e in una quantità minima - non più di un cucchiaino da tè per 200 ml.

Esistono diversi modi per dare acqua a un bambino. Puoi bere da una bottiglia con un ciuccio anatomico, da un caffè o un cucchiaino. A volte usa una siringa o un contagocce. Quando il bambino è un po 'più grande, puoi iniziare ad abituarlo alla tazza.

Come mungere i bambini dopo aver aggiunto cibi complementari

A che età è necessario iniettare più liquidi nella dieta di un bambino? La necessità di acqua sorge con l'inizio dell'uso di cibi solidi, a circa 4-6 mesi.

Con un nuovo pasto, il corpo riceve una maggiore quantità di calorie, il che aumenta la necessità di liquidi aggiuntivi. L'acqua facilita notevolmente il processo di digestione del cibo ricevuto e previene la costipazione.

Dovresti iniziare ad abituare un bambino all'acqua con una piccola quantità, circa mezzo cucchiaino, aumentandolo gradualmente. Non bere il bambino prima dei pasti: questo può portare a una perdita di appetito.

Non meno importante è la temperatura del liquido. L'acqua troppo fredda provoca il rischio di ipotermia di un organismo fragile e l'acqua calda può bruciare la mucosa gastrica. 20 ℃ - indicatore ottimale della temperatura dell'acqua.

Quantità consentita di acqua

Il normale funzionamento del corpo dipende dalla quantità di liquido aggiuntivo, quindi è importante determinare correttamente quanta acqua dare al bambino. Se il bambino ha disidratazione associata a qualche malattia, la quantità di acqua viene determinata dal pediatra in base alle condizioni e al peso del bambino.

EtàIl volume di acqua al giorno, ml
1-3 mesi.10-30
4-6 mesi.30-50
7-12 mesi.70-100
1-1,5 anni100-150
1,5-3 anni150-300

In caso di mancanza d'acqua dovuta al calore o all'aria secca, puoi mungere il bambino in base alle sue esigenze.

Ai bambini di 4-6 mesi dovrebbero essere offerti 30-60 ml al giorno, poiché il latte contiene già la quantità necessaria di acqua e un bambino che riceve alimenti artificiali o misti dovrebbe bere circa 100-200 ml al giorno. Tuttavia, tale calcolo dovrebbe essere di natura individuale e adeguato da un medico.

Se un bambino sano non vuole acqua, non è necessario forzarlo o convincerlo. Non addolcire mai l'acqua: un tale liquido non disseta e non porta benefici.

Quale acqua è adatta per i bambini

Il sistema digestivo di un neonato è altamente sensibile a qualsiasi cambiamento nella dieta, compresa l'introduzione di acqua. Tutto ciò che entra nel corpo del bambino dovrebbe essere di alta qualità ed essere assolutamente sicuro. Pertanto, è necessario determinare quale acqua dovrebbe essere somministrata al neonato. Ecco il numero di elementi utili che l'acqua che soddisfa tutti gli standard dovrebbe includere in una quantità di 1 litro:

  • oligoelementi - da 200 mg;
  • calcio - fino a 60 mg;
  • magnesio - da 10 a 35 mg;
  • sodio - fino a 20 mg;
  • potassio - 5-20 mg.

L'acqua di rubinetto bollita ordinaria non soddisfa questi requisiti: è troppo dura, contiene una certa quantità di impurità estranee dannose e perde anche tutte le proprietà benefiche nel processo di ebollizione.

Può essere utilizzato solo con un filtro per bambini in plastica ecologica. Conservare l'acqua purificata in una ciotola di vetro o una bottiglia di plastica contrassegnata con "7".

Né l'acqua minerale né quella gassata sono adatte ai bambini. L'acqua distillata e deionizzata può essere somministrata a un bambino non prima di 3 anni.

L'opzione migliore è l'acqua in bottiglia appositamente preparata per i bambini che contiene tutto ciò di cui hai bisogno nelle giuste proporzioni, è pulita e non ha bisogno di essere bollita, morbida e piacevole da gustare. Puoi acquistarlo in farmacia e conservare dopo l'apertura della bottiglia dovrebbe essere in frigorifero per non più di un giorno.

Come innaffiare un bambino con un'alimentazione artificiale e mista

Il liquido extra diventa necessario per il bambino quando inizia a usare formule per bambini contenenti più sostanze ipercaloriche rispetto al latte. Ha bisogno di acqua soprattutto durante la stagione calda o le malattie. In tale situazione, è necessario iniziare a dare acqua, indipendentemente dall'età. È necessario finire il bambino tra le poppate. In questo caso, è meglio usare non una bottiglia con un ciuccio, ma un cucchiaio o un bevitore.

È molto difficile indovinare i bisogni di un neonato. A volte il suo corpo ha bisogno di acqua extra e di uno speciale regime alimentare.

Bere dovrebbe innanzitutto portare benefici al bambino e non essere dannoso per la salute, quindi, prima di introdurre un nuovo liquido nel menu, dovresti sempre consultare un pediatra che determinerà la quantità di acqua da dare al neonato, in base all'età e alle condizioni generali del bambino.

Up