logo

Spesso, le donne che aspettano un bambino si trovano ad affrontare un gonfiore di varie parti del corpo. Il seguente articolo dissipa i miti associati a questa condizione e spiega anche le cause del suo verificarsi e i possibili metodi per risolvere la situazione attuale..

Gonfiore durante la gravidanza: una grave minaccia o un fenomeno superato

Il gonfiore durante la gravidanza è osservato nel 75% delle donne. L'opinione degli specialisti associati alla necessità di eliminare l'edema è ambigua e dipende dalla storia di un particolare paziente. Il seguente articolo rivela la domanda in quali situazioni tale condizione richiede un intervento immediato e quando si tratta di una conseguenza fisiologica dei cambiamenti nel corpo.

Perché compaiono durante la gravidanza: i motivi principali

Mentre aspetta il bambino, il corpo della donna assume le funzioni della vita "per due". Questo vale anche per il volume di liquido che raddoppia durante il processo di gravidanza. A prima vista, questo fatto può essere considerato una spiegazione completamente logica per l'insorgenza di edema, dimostrando la "naturalezza" del fenomeno in esame durante la gravidanza. Tuttavia, gli esperti medici considerano il gonfiore una grave deviazione, che richiede una decisione immediata sul trattamento prescritto. La situazione può essere aggravata dai "compagni" di edema: ipertensione o proteine ​​nelle urine di una donna incinta.

  • la presenza di gravi malattie del sistema cardiovascolare, fegato, reni, ad esempio gestosi;
  • assunzione giornaliera di liquido insufficiente;
  • frequente inclusione nella dieta di fritti, grassi o piatti ad alto contenuto di sale e zucchero;
  • spremere l'utero cresciuto di vene e vasi linfatici;
  • cambiamenti fisiologici nel contenuto di oligoelementi nel sangue e nei tessuti di una donna incinta.

Sintomi: come determinare il gonfiore

Per ridurre al minimo l'impatto negativo del gonfiore sul corpo della madre e del bambino, è importante diagnosticarlo tempestivamente nella fase iniziale. Oltre all'edema visibile a occhio nudo, esiste una probabilità di sviluppo di tessuto pastoso (ritenzione di liquidi latenti).

Tali deviazioni gravi sono determinate dai medici durante l'esame e la valutazione dei risultati di un'analisi generale delle urine o del sangue. A causa dell'incapacità di visitare un ginecologo o eseguire test ogni giorno, è possibile per la donna incinta controllare periodicamente le parti del corpo per l'evidente edema visibile a lei.

Parte inferiore delle gambe e estremità inferiori

A condizione che la donna incinta non abbia gravi malattie e una gravidanza favorevole, l'edema degli arti inferiori si verifica nel secondo e terzo trimestre e sono considerati cambiamenti naturali nel corpo.

I principali "segnali" per una donna, che indicano il verificarsi di accumulo di liquidi nelle gambe e negli arti inferiori, sono:

  • aumento di peso di oltre 300-400 grammi nell'ultima settimana;
  • forte "gonfiore" degli arti esclusivamente alla sera;
  • sensazione di pesantezza, disagio o dolore alle gambe.

Mani e dita, mani

Per diagnosticare il verificarsi di gonfiore degli arti superiori, è ragionevole prestare attenzione a:

  • la presenza di una sensazione di "formicolio" o "intorpidimento" delle mani e delle mani;
  • la capacità di rimuovere e mettere liberamente gli anelli sulle dita;
  • la presenza di tracce da un braccialetto o una fascia elastica densa (posizionata per un breve periodo sul polso) per molto tempo dopo la loro rimozione.

Il gonfiore del viso è il più ovvio per la futura mamma. Questo fatto è dovuto al loro impatto significativo sul cambiamento dell'aspetto di una donna. Con lo sviluppo del gonfiore, le donne in gravidanza osservano:

  • Gonfiore delle palpebre;
  • la comparsa di "borse" sotto gli occhi;
  • "Arrotondamento" della forma del viso;
  • ingrandimento nasale.

Pancia e vita

Il "gonfiore" dell'area della vita è considerato il tipo di deviazione più pericoloso in questione. Ciò è dovuto alla connessione inestricabile dell'addome della madre con gli organi vitali del bambino, che consiste nel fornire ossigeno alla placenta ("gonfiata" in caso di gonfiore addominale). Di conseguenza, prima una donna incinta è in grado di notare indipendentemente il minimo gonfiore di quest'area, maggiori saranno le possibilità di evitare l'influenza della patologia su un organismo in crescita. Una causa obiettiva di preoccupazione dovrebbe essere:

  • prelievo di liquidi inferiore al 75% del volume giornaliero di acqua consumata da una donna;
  • Sostanziale aumento di peso “Sharp”;
  • significativo "gonfiore" delle caviglie;
  • ipertensione.

Se i piedi si gonfiano

Per determinare l'accumulo di liquido nei piedi, i medici raccomandano di prestare attenzione al fatto che il loro possibile aumento "in larghezza". Non appena una donna nota che diventa impossibile indossare scarpe vecchie, deve immediatamente contattare un ginecologo per confermare o confutare lo sviluppo di una condizione pericolosa causata dalla ritenzione idrica nel corpo.

Quali sono l'edema latente, come determinarli durante la gravidanza

Sfortunatamente, non sempre è possibile determinare un accumulo eccessivo di liquidi nel corpo di una donna incinta durante l'autodiagnosi regolare a casa.

Avendo preso la definizione di gonfiore latente (pastoso), lo specialista prenderà come punti di riferimento:

  • aumento irregolare o brusco di peso nell'ultimo mese;
  • deviazioni nell'analisi dei risultati della diuresi;
  • lento riassorbimento di una soluzione speciale, che forma una sorta di "blister", introdotto sotto la pelle di una donna incinta (una procedura simile è nota negli ambienti professionali come un "blister test");
  • significativo eccesso di pressione sanguigna;
  • rilevamento di proteine ​​nelle urine del paziente.

Qual è una ritenzione idrica pericolosa nel corpo durante la gravidanza

L'effetto dell'edema sul corpo della donna incinta e lo sviluppo del feto nell'utero sono direttamente correlati all'età gestazionale quando è stata diagnosticata la condizione descritta.

Primo trimestre

Una significativa ritenzione di liquidi nel corpo di una donna nel primo trimestre di gravidanza è estremamente non fisiologica e sarà considerata in modo inequivocabile da un medico a causa della disfunzione degli organi vitali di una donna incinta (rene, cuore, fegato).

Oltre alla possibile insufficienza cardiaca o renale, le vene varicose o la grave tossicosi, che possono disidratare significativamente una donna incinta, possono provocare gonfiore nelle prime fasi..

Ignorare il problema è irto per la futura madre con lo sviluppo di gravi malattie che, nel tempo, diventano "croniche". Per un bambino in fase di "posa" le basi per la successiva formazione di sistemi vitali, l'edema materno può essere pericoloso, provocando probabilmente disturbi nel funzionamento della placenta, che è responsabile della fornitura di ossigeno al bambino.

Secondo trimestre

Le deviazioni considerate nella condizione di una donna nel secondo trimestre sono più naturali, a causa del carico significativamente aumentato sul corpo, anche a causa del peso acquisito. La sicurezza del gonfiore identificato in questo momento può essere determinata esclusivamente da un ginecologo in base ai risultati di ulteriori studi e analisi. Altrimenti, stiamo parlando dello stadio iniziale della gestosi, che è pericoloso non solo per le condizioni generali della madre, ma anche per la vita del nascituro.

Terzo trimestre

Il gonfiore significativo nelle ultime settimane del terzo trimestre comporta inevitabilmente l'ipossia del feto situato nell'utero. Nella stragrande maggioranza dei casi, i medici in tali situazioni decidono di inviare la donna incinta in ospedale per cercare di eliminare il liquido in eccesso che si è accumulato nel corpo della donna in modo medico. In assenza di dinamiche positive nella rimozione dell'edema della futura mamma, sarà raccomandata una consegna di emergenza per salvare la vita del suo bambino.

In che modo il gonfiore influisce su un bambino, cosa è pericoloso

I moderni ginecologi percepiscono il gonfiore di una donna incinta, accompagnato da un significativo aumento di peso, aumento della pressione sanguigna e deviazioni in OAM e KLA, come un fenomeno che rappresenta una grave minaccia per un bambino nell'utero. L'effetto di questa condizione può essere espresso in:

  • alterata circolazione normale nella placenta o sviluppo di insufficienza placentare, che porta inevitabilmente all'ipossia (mancanza di ossigeno);
  • provocando un'eccessiva attività del bambino, portando all'intrappolamento del collo o dell'addome con un cordone ombelicale, che è un potenziale pericolo per il successivo parto.

Quando l'edema si verifica nelle fasi iniziali della gravidanza

L'edema nelle prime settimane di gravidanza è considerato una conseguenza di:

  • disfunzioni dei sistemi di vitale importanza del corpo di una donna (cardiovascolare, urina, genitale e così via);
  • inosservanza del "regime" di consumo quotidiano;
  • mangiare grandi quantità di cibi salati, fritti, piccanti, dolci, grassi.

C'è sempre gonfiore negli ultimi 9 mesi di gravidanza

La frequente insorgenza di edema nelle ultime fasi della gravidanza non significa affatto la loro presenza obbligatoria in ogni donna. In assenza di deviazioni nel funzionamento di altri organi e nel normale corso della gravidanza, una giovane donna che fa sport prima e durante l'attesa della nascita di un bambino, la ritenzione idrica, che è pericolosa per lei o il suo bambino, potrebbe non essere.

Se il viso, le gambe e le braccia si gonfiano, è possibile ridurre il gonfiore con i farmaci

Dopo aver identificato l'insorgenza e lo sviluppo di edema latente o palese nel tempo, a un ginecologo, a seconda dell'anamnesi e dello stato attuale della donna incinta, viene prescritto un trattamento. Le moderne aziende farmaceutiche offrono una vasta gamma di farmaci efficaci nella lotta contro una "malattia" pericolosa.

Cosa è prescritto per le forme acute

Con un forte gonfiore delle gambe, del viso o degli arti superiori, oltre alle raccomandazioni generali e al rispetto del regime di consumo, nonché all'adeguamento della dieta quotidiana, i medici in un ospedale nominano:

Quali rimedi sono efficaci

I più efficaci sono riconosciuti come Curantil e Kanefron. Le composizioni di questi farmaci sono il più naturali possibile, il che porta alla sicurezza assoluta del loro uso, insieme all'elevata velocità d'azione delle sostanze attive.

Cosa non dovrebbe essere preso durante la gravidanza da edema

A causa del potenziale pericolo per la donna incinta rappresentato da alcuni farmaci che sono stati utilizzati con successo nel trattamento dell'edema in altre persone, i medici preferiscono evitare di prescrivere farmaci diuretici:

Come affrontare l'edema durante la gravidanza con rimedi popolari

Una donna in posizione, sotto la forza di se stessa a casa, cerca di ridurre al minimo il gonfiore usando metodi popolari efficaci, adattando la sua dieta ed eseguendo anche semplici esercizi.

Pediluvi: come alleviare il gonfiore

I rimedi "domestici" più comuni per eliminare la ritenzione idrica nelle gambe sono:

  • pediluvi (in acqua, a una temperatura di 30 - 35 gradi, sale marino, senape, camomilla o melissa vengono sciolti nella proporzione di 1 cucchiaio di sostanza attiva per litro di liquido);
  • doccia calda e fredda.

Come rimuovere il gonfiore del viso

Per eliminare il "gonfiore" del viso della donna incinta, si consiglia di pulire la pelle quotidianamente con ghiaccio e di fare regolarmente:

  • maschera di cetriolo;
  • maschera di patate e miele;
  • comprimere sul viso con un decotto di calendula, tè verde.

Come ridurre il gonfiore nell'addome inferiore

L'uso quotidiano aiuterà a ridurre il gonfiore pericoloso nell'addome inferiore durante la gravidanza:

  • bevande ai frutti di bosco;
  • verdura fresca;
  • infusi di erbe, in particolare prezzemolo, rosa canina, biancospino, camomilla.

Dieta per gonfiore durante la tarda gravidanza

Oltre ai "rituali" di cui sopra, si raccomanda alle donne in gravidanza di seguire una dieta speciale per ridurre l'edema, il che implica un'assunzione di liquidi sufficiente.

Prodotti anti-gonfiore

Insieme a un drink abbondante, i componenti importanti di un menu a menu completo di una donna che aspetta un bambino dovrebbero essere:

  • piatti senza sale;
  • frutta e verdura fresca, ad esempio carote, melone, anguria;
  • bacche di stagione, in particolare mirtilli rossi, mirtilli rossi o ribes rosso.

Dieta precoce e tardiva per la giornata

La dieta quotidiana della futura madre con lo sviluppo del gonfiore, sia nella fase iniziale che in quella avanzata, implica il rispetto di identiche regole di base per un'alimentazione "sana":

  1. Il volume giornaliero di sale nei piatti non deve superare i 5 g.
  2. È necessario escludere completamente cibi dolci, farinacei, grassi, piccanti e fritti.
  3. La priorità dovrebbe essere piatti ricchi di proteine, vitamine, micro e macro elementi benefici:
  • bollito o cotto nel forno "dieta" carne;
  • latticini;
  • piatti al vapore;
  • verdure;
  • agrumi, in particolare limone (in assenza di allergie);
  • porridge.
  1. È indispensabile evitare un consumo eccessivo di caffè, tè nero, bevande gassate..

Quantità di liquido consumato nelle ultime settimane

La quantità di liquido consumata da una donna nelle ultime settimane di gravidanza dovrebbe essere di almeno 1 litro al giorno. Questo indicatore si applica non solo all'acqua pulita e ad altre bevande, ma anche a tutti gli alimenti liquidi nella dieta quotidiana di una futura madre.

La minima deviazione dal regime di consumo generalmente accettato può portare allo sviluppo di gonfiore o, al contrario, disidratazione.

Esercizi di gonfiore in gravidanza

Vale anche la pena notare la necessità di eseguire una serie di esercizi da parte di donne in gravidanza, contribuendo alla normalizzazione del processo di rimozione del liquido accumulato dal corpo. Questi includono:

  • adozione regolare della posizione ginocchio-gomito;
  • visita in piscina;
  • passeggiate attive quotidiane su lunghe distanze;
  • "Arrotondamento" e "flessione" della schiena, in piedi a carponi;
  • aver mantenuto la posizione, più volte, alternando le gambe, per "tirare" il ginocchio piegato verso lo stomaco, con l'arrotondamento di accompagnamento della schiena;
  • sdraiato sulla schiena e appoggiando gli arti inferiori sul cuscino, eseguire movimenti circolari dei piedi in diverse direzioni;
  • rimanendo nella stessa posizione, alternativamente tirare le gambe piegate alle ginocchia verso lo stomaco.

Dopo aver esaminato le informazioni nell'articolo sopra, la donna incinta sarà in grado di capire come prevenire il verificarsi di una condizione potenzialmente pericolosa per la vita del suo bambino. Tuttavia, nonostante gli attuali metodi "domestici" per combattere il gonfiore e le note "opzioni normali", se vengono rilevati i sintomi della deviazione, la futura mamma dovrebbe consultare immediatamente un medico per determinare se esiste una reale minaccia per la sua salute.

Edema durante la gravidanza: cosa fare

La maggior parte delle donne soffre di edema durante la gravidanza. Spesso il gonfiore dei tessuti è causato da uno stile di vita sedentario, una violazione della dieta, caratteristiche fisiologiche. Scopri perché l'edema si verifica durante la gravidanza, controlla i metodi disponibili per sbarazzartene.

Attenzione! Il materiale è puramente indicativo. Non dovresti ricorrere ai metodi di trattamento descritti in esso senza prima consultare un medico.

Perché e quando si verifica l'edema durante la gravidanza

Nelle donne in gravidanza, il corpo viene ricostruito. Nel corpo di una futura madre, la quantità di liquido aumenta quasi due volte.

Il sodio si accumula nei vasi della donna incinta. Promuove la ritenzione di liquidi nel corpo. Un utero allargato esercita una pressione su organi, vasi linfatici, vene, rallenta la circolazione sanguigna, che contribuisce all'accumulo di acqua in eccesso nei tessuti. Un cambiamento nel background ormonale nelle donne in gravidanza provoca una maggiore sensazione di sete, questo porta anche alla comparsa di edema di diverse parti del corpo.

Se si verifica gonfiore, è necessario consultare un medico e scoprire se l'accumulo di liquido in eccesso nel corpo è una conseguenza di una malattia degli organi interni o della gestosi - tossicosi tardiva. In caso di gestosi, la donna incinta aumenta la pressione sanguigna, le proteine ​​appaiono nelle urine.

Segni che dovrebbero essere visti da uno specialista:

  • il gonfiore appare al mattino, al mattino;
  • una donna incinta aumenta rapidamente di peso - più di 300 g in 7 giorni;
  • formicolio, intorpidimento, bruciore delle dita su mani, piedi;
  • labbra, palpebre, viso, naso si gonfiano fortemente;
  • grave gonfiore delle gambe durante la gravidanza, che non si attenua al mattino;
  • appare respiro corto, aumento della pressione, velocità delle palpitazioni.

Alcune donne non si preoccupano del gonfiore, ma non possono essere ignorate. La conseguenza può essere la carenza di ossigeno nel bambino, un malfunzionamento degli organi nella madre. Pertanto, è importante prevenire la comparsa di edema, identificarli nella fase iniziale.

Il gonfiore delle mani durante la gravidanza è chiaramente visibile sull'anello.

Le mani gonfie, se la sera l'anello è scarsamente rimosso e la pelle intorno ad esso si alza. Il gonfiore delle mani viene controllato anche con una gomma stretta indossata sull'avambraccio. Se dopo aver rimosso l'elastico sulla pelle per lungo tempo c'è un approfondimento, è presente gonfiore.

Il gonfiore delle gambe durante la gravidanza è facile da identificare premendo la pelle con il pollice per 5-10 secondi. Se un incavo rimane sulla pelle, che si livella gradualmente - c'è gonfiore alle gambe. Se non c'è gonfiore, dopo aver premuto con un dito la pelle rimane uniforme e liscia.

Foto: Enciclopedia della maternità

Come rimuovere il gonfiore durante la gravidanza

Quando la comparsa di gonfiore non indica una malattia, non sono richiesti farmaci speciali. L'edema diminuisce o scompare completamente con semplici regole.

Per ridurre il gonfiore, segui queste raccomandazioni dei nutrizionisti:

  • Bere 1,5‒2 litri di acqua al giorno. Escludere succhi dal negozio, bevande gassate e zuccherate. Si consiglia succhi di frutta freschi, acqua purificata, succhi fatti in casa, bevande di frutta, primi piatti..
  • Bere di più al mattino, ridurre l'assunzione di liquidi di notte.
  • Organizza una dieta sana senza coloranti o conservanti artificiali. Limitare le verdure in scatola e in salamoia; sostituirle con altre fresche.

Foto: tutto sul bambino

  • Escludere affumicato, fritto, salato. Cucinare cibo per una coppia, cucinare, cuocere.
  • Ridurre l'uso di cibi grassi e amidacei.
  • Ridurre al minimo l'assunzione di sale.
  • Organizza giorni di digiuno - una volta alla settimana. Controlla il menu con uno specialista.
  • Non assumere tisane diuretiche senza consultare il medico.
  • Monitorare l'assunzione e l'escrezione di liquidi.

L'eliminazione del liquido in eccesso dal corpo contribuisce a un regime della giornata adeguatamente organizzato, alla distribuzione competente dell'attività fisica e persino a un guardaroba abilmente selezionato.

Per ridurre l'edema, gli esperti raccomandano di eseguire tali azioni:

  • Indossa abiti larghi realizzati con tessuti naturali. Spremere il corpo rende difficile spostare il fluido, contribuisce al suo ritardo. E il tessuto artificiale rende difficile respirare.
  • Esercizio per dita, mani.
  • Fai una passeggiata ogni giorno. Nella stagione calda, le passeggiate limitano o escludono completamente.
  • Durante il lavoro sedentario, fai delle pause, cammina per 10-15 minuti ogni 50-90 minuti. Dopo aver camminato, sdraiati con i piedi sollevati..
  • Ferma gli esercizi ogni ora: movimenti circolari in entrambe le direzioni, sposta alternativamente il peso corporeo su dita e talloni.
  • Quando sei seduto, metti i piedi su una piattaforma rialzata - sgabello basso, alzati. Non sederti in una posa per molto tempo.
  • Organizza un sonno completo. Appoggia i piedi su un cuscinetto morbido mentre dormi..
  • Rimuovere il gonfiore delle gambe durante la gravidanza con bagni freschi.
  • Esegui un leggero massaggio di piedi e gambe.

Il gonfiore durante la gravidanza appare in quasi tutte le donne. L'edema minore non è pericoloso ed è normale. È importante adottare misure in tempo per prevenire l'ulteriore accumulo di liquidi in eccesso da parte del corpo. Segui le raccomandazioni degli esperti e il gonfiore diminuirà o scomparirà completamente.

Autore: Anna Ivanovna Tikhomirova, candidata alle scienze mediche

Revisore: candidato alle scienze mediche, professore Ivan Georgievich Maksakov

Edema durante la gravidanza: 7 importanti raccomandazioni del medico

L'edema durante la gravidanza è una condizione che si verifica nella maggior parte delle donne. Secondo le statistiche, solo il 20% delle donne in gravidanza non le incontra. Spesso l'edema non influisce sul corpo della futura mamma e del suo bambino, ma a volte possono accompagnare condizioni abbastanza pericolose che richiedono un esame e un trattamento. Quali sono i gonfiori durante la gravidanza e se qualsiasi manifestazione deve essere trattata?

Isabella Charchyan
Ostetrico-ginecologo, Mosca

L'edema è un accumulo eccessivo di liquido nello spazio interstiziale di qualsiasi parte del corpo. Durante la gravidanza, la quantità di liquido che circola nel corpo della donna quasi raddoppia, come si trova nel liquido amniotico, nella placenta e nel bambino in crescita e nel suo sistema circolatorio ne ha bisogno. In questo caso, il metabolismo del sale d'acqua cambia (il sodio si accumula nei vasi, il che ritarda l'escrezione del fluido) e l'utero in crescita preme sui vasi e sugli organi, rallentando la circolazione sanguigna e favorendo la ritenzione idrica. Oltre a tutto ciò, un cambiamento nel background ormonale durante questo periodo provoca una sensazione di sete, che porta anche a edema..

L'edema come sindrome accompagna molte malattie di vari organi e sistemi del corpo: processi endocrini, cardiovascolari, renali e altri.

Il gonfiore (soprattutto di grandi dimensioni) non è solo un sintomo che sembra esteticamente scomodo. Possono essere abbastanza pericolosi. A causa del grave gonfiore della madre, il bambino può sperimentare ipossia (carenza di ossigeno) e la stessa donna incinta può soffrire di edema degli organi interni e, di conseguenza, interruzione del loro lavoro. L'edema può anche essere uno dei sintomi della gestosi - una condizione nel cui grado grave può anche sollevare la questione del parto pretermine. Pertanto, l'aspetto (e persino il loro possibile aspetto) è importante da tracciare in una fase iniziale.

Tuttavia, a volte anche un forte gonfiore non disturba una donna incinta e il suo benessere rimane soddisfacente. Anche in una situazione del genere, è meglio consultare un medico, poiché in oltre il 90% di questi casi, la condizione peggiora (la proteina appare nelle urine, la pressione aumenta) e va in gestosi.

Di norma, l'edema inizia a disturbare la futura mamma a partire dalla 30a settimana (e dalla gestosi - dalla 20a settimana) di gravidanza.

L'edema grave può accompagnare le donne in gravidanza che sono in attesa di gemelli o che stanno solo dando un grande frutto.

Gonfiore nascosto durante la gravidanza - che cos'è?

Il gonfiore sembra essere sempre un problema evidente. Tuttavia, questo non è del tutto vero. Oltre all'evidente edema, ci sono i cosiddetti latenti (edema di organi e tessuti interni). Un ostetrico-ginecologo che ti osserva può aiutarti a rilevarli conducendo diversi esami:

  1. Pesatura regolare Troppo spesso, il gonfiore nascosto è indicato da un eccessivo aumento di peso - oltre 300 g a settimana.
  2. Misurazione regolare della circonferenza della gamba. L'edema latente complicato è indicato da un aumento della circonferenza della parte inferiore della gamba di 1 cm o più (le misurazioni vengono eseguite una volta alla settimana).
  3. Lo studio degli indicatori della diuresi quotidiana. La diuresi è il volume di urina che si forma in un determinato periodo di tempo. Con il suo aiuto, la quantità di liquido che è stata bevuta viene confrontata con il volume di urina escreta. Normalmente, 3⁄4 di tutto il liquido ubriaco viene rilasciato al giorno (questo include acqua e altre bevande, frutta e zuppe).

Di norma, il medico può scoprire se una donna è soggetta a edema già nelle prime settimane di gravidanza. Ottiene dati su questo dall'esame del paziente, studiando la sua costituzione, eredità, storia medica e anche da un esame del sangue per la biochimica. Prima si sa se si può avere edema, prima si possono prendere misure per prevenirli.

Fisiologia e patologia dell'edema durante la gravidanza

L'edema può essere fisiologico e patologico. L'edema fisiologico di solito non causa complicazioni e dà una donna incinta solo una sensazione di insoddisfazione per il suo aspetto. La loro origine è dovuta al fatto che l'utero in crescita schiaccia i vasi sanguigni - questo impedisce il normale deflusso del sangue. L'utero preme anche sugli ureteri, che provoca ritenzione di liquidi durante la gravidanza e, di conseguenza, gonfiore. L'edema di tipo fisiologico può anche essere associato alla costituzione della donna incinta stessa - nelle donne di bassa statura e con aumento del peso corporeo, si verificano più spesso.

L'edema patologico, di regola, accompagna la gestosi (tossicosi tardiva) - una complicazione della gravidanza che può verificarsi nel terzo trimestre. I suoi sintomi sono ipertensione, escrezione urinaria di proteine ​​(di solito assente), nausea, vomito, mal di testa, crampi (eclampsia), febbre, sonnolenza o, al contrario, forte eccitazione, oltre a un forte gonfiore. Tuttavia, la gestosi potrebbe non essere accompagnata da edema e una tale gestosi "secca" è considerata un caso più grave. Inoltre, la gestosi non è necessariamente accompagnata da tutti i suddetti sintomi. Il più pericoloso è la presenza di convulsioni. In ogni caso, la preeclampsia richiede quasi sempre l'aiuto di un medico e la ricerca di una donna incinta in ospedale. Prima inizi a trattarlo, meno è probabile che diventi grave.

Gonfiore delle gambe durante la gravidanza

Il gonfiore delle gambe durante la gravidanza è la forma più comune di edema. Sono particolarmente inquietanti per coloro che trascorrono molto tempo in piedi o semplicemente dopo una lunga passeggiata. L'edema è di solito evidente su piedi e gambe. Le scarpe preferite diventano allo stesso tempo piccole o molto schiaccianti. È importante sceglierne uno che non provochi disagio a causa dei materiali ben stirati in modo che sia comodo da indossare nel pomeriggio. Vale anche la pena abbandonare i tacchi alti, preferendo basso e costante. Se sei preoccupato per il gonfiore delle gambe durante la gravidanza, prova ad abbandonare le lunghe camminate, non stare in piedi per molto tempo, prendere una posizione sdraiata a casa e sollevare le gambe, e anche regolarmente fare un massaggio ai piedi.

Gonfiore delle mani durante la gravidanza

L'edema delle mani durante la gravidanza, di regola, appare in quelle donne che lavorano al computer, sono impegnate in ricami e qualsiasi altro lavoro monotono - la congestione fluida si forma a causa di movimenti uniformi. In questo caso, devi fare regolarmente esercizi con le dita. Inoltre, a partire dalla seconda metà della gravidanza, i medici sconsigliano di indossare anelli sulle mani. Se non li rimuovi in ​​tempo, puoi aspettare un grado di gonfiore in cui sarà molto difficile o impossibile rimuoverli.

Edema del viso durante la gravidanza

Il gonfiore del viso durante la gravidanza è facile da notare: il viso diventa rotondo e gonfio. Il gonfiore delle palpebre dà particolare disagio, le borse appaiono sotto gli occhi. Ciò è dovuto alle caratteristiche anatomiche specifiche delle palpebre: in questa zona è presente una fibra libera, che assorbe fortemente il liquido. È possibile ridurre il gonfiore del viso, osservando le regole generali per la prevenzione del gonfiore del corpo.

Gonfiore del naso durante la gravidanza

Il naso può gonfiarsi a causa del gonfiore generale del viso, nonché a causa di possibili reazioni allergiche, che sono notevolmente esacerbate durante l'attesa di un bambino. Si consiglia di prevenire la congestione nasale e il gonfiore, perché a causa di problemi respiratori, l'accesso dell'ossigeno al bambino è difficile. Puoi eliminare l'edema con l'aiuto di gocce, ma non dimenticare che alle donne in gravidanza è vietato usare una serie di farmaci abituali, quindi è meglio se ti viene prescritto un farmaco da un medico che sa esattamente quali mezzi sono ammessi.

Prevenzione e trattamento dell'edema durante la gravidanza

Le donne in gravidanza con edema ricevono una maggiore attenzione nella fase di gestione nelle cliniche prenatali. La futura mamma viene regolarmente pesata, la pressione arteriosa viene misurata e i reni vengono monitorati mediante test delle urine. Tutto è finalizzato alla prevenzione (prevenzione) delle complicanze. Suggerimenti che i medici danno:

  1. Regola la tua alimentazione. Elimina fritti e affumicati (il cibo preparato in questi modi ha un cattivo effetto sui vasi sanguigni), cuoci carne e verdure, cuoci al vapore, cuoci. Il cibo dovrebbe contenere una quantità sufficiente di proteine ​​(per evitare la sua carenza, che può verificarsi con la gestosi). È anche meglio non mangiare cibi grassi, piccanti, in salamoia, dolci, focacce. Ma i brodi magri, i cereali, la frutta e la verdura dovrebbero essere consumati regolarmente. Per la prevenzione del gonfiore, è utile trascorrere giorni di digiuno, ma, senza lasciarsi trasportare, non più di una volta alla settimana e sempre dopo aver consultato un medico.
  2. Limitare l'assunzione di sale (idealmente, a 1–1,5 g al giorno). Contiene sodio, grazie al quale trattiene il fluido nel corpo. È importante non solo aggiungere sale (o non salare affatto) durante la cottura, ma anche rimuovere dalla dieta sottaceti, crauti, aringhe, patatine, cracker, salsicce e salsicce.
  3. Bevi di più. Una quantità sufficiente di liquido accelererà il metabolismo del sale d'acqua nel tuo corpo. Se bevi un po ', puoi portare il corpo alla disidratazione, che non è meno pericoloso. Bevi fino a 1,5 litri di acqua al giorno (escluse zuppe, composte) e bevi la maggior parte del liquido prima di cena, lasciandolo più piccolo per la sera. È meglio bere non in bicchieri grandi, ma a piccoli sorsi, spesso, ma a poco a poco. Tuttavia, non dovresti nemmeno abusare del liquido: questo è irto di una comparsa di gonfiore ancora maggiore. Puoi bere non solo acqua, ma anche succhi di frutta (preferibilmente non zuccherati e appena spremuti), bevande alla frutta, tè al latte. Allo stesso tempo, è meglio non essere coinvolti nel tè nero e nel caffè, possono influenzare i vasi sanguigni e la pressione. Anche il tè verde non è così utile come molte persone pensano: contiene una grande quantità di caffeina e può anche influenzare lo stato dei vasi sanguigni. Puoi bere non più di due tazze al giorno. Dimentica la soda, tanto più dolce. Oltre alla ritenzione di liquidi, provoca anche bruciori di stomaco. Se stai per iniziare a bere i cosiddetti tè diuretici, assicurati di consultare il tuo medico: non tutte queste bevande possono trarne beneficio e devi prenderle molto attentamente.
  4. Muovi e fai i tuoi esercizi di forza. Con movimenti attivi, il rischio di edema è ridotto della metà. Fai esercizi speciali per donne incinte, yoga, visita la piscina. La cosa principale è non esagerare e farlo nel miglior modo possibile. Il carico deve essere uniforme e dosato..
  5. Riposiamo le gambe. Cerca di non stare fermo e di non camminare troppo a lungo. Se si è seduti, posizionare i piedi su un supporto o uno sgabello speciali. In questo caso, è severamente vietato sedersi con una gamba incrociata sull'altra. Con una seduta prolungata all'incirca una volta all'ora, fai i piedi per la ginnastica - ruotali in diverse direzioni. Mettiti alternativamente su talloni e punte dei piedi. Non sederti a lungo in una posa. Sdraiato, posiziona un rullo sotto i piedi. Fare freschi pediluvi e massaggi.
  6. Cerca di non stare al caldo o in stanze soffocanti per molto tempo.
  7. Come raccomandato dal medico, indossare speciali indumenti compressivi. Il gonfiore delle gambe può essere accompagnato da vene varicose. Un flebologo dovrebbe essere coinvolto nel trattamento di questo problema, ti nominerà anche la biancheria del grado necessario di compressione. La cosa principale è sceglierlo in dimensioni, non dovrebbe premere.

L'edema è un sintomo associato a quasi ogni gravidanza. Il piccolo gonfiore è quasi inevitabile, ma non c'è nulla di pericoloso in loro. Pertanto, non è necessario preoccuparsi. La cosa principale è mostrare la responsabilità nel tempo e non dimenticare le regole della loro prevenzione, in modo da non portare a un livello grave. In questo caso, dopo il parto, l'edema scompare abbastanza rapidamente, perché il corpo della donna lascia circa 8 litri di liquido in eccesso. E ti dimenticherai rapidamente di questo problema.

Segni di edema: quando vedere un medico

Il modo più semplice per determinare se hai gonfiore o meno è premere il dito sulla pelle. Se non c'è edema, non ci sarà traccia sulla pelle, se c'è, vedrai un buco che si livellerà piuttosto lentamente e la pelle stessa diventerà pallida e tesa con l'edema.

Un leggero gonfiore non porterà danni alla donna incinta, tuttavia, ci sono segni, avendo notato che è meglio non esitare a consultare un medico:

  • Drammatico aumento di peso. Se guadagni più di 300 g a settimana, questo indica un grave edema e una grande quantità di liquido in eccesso nel corpo.
  • La manifestazione di edema al mattino. Di norma, il gonfiore è temporaneo e si intensifica la sera e al mattino non ci sono segni di ciò. Se ti dà fastidio al mattino, allora può andare a un livello pericoloso.
  • Bruciore, formicolio delle dita dei piedi e delle mani, loro intorpidimento. Ciò è dovuto alla compressione dei nervi. Con edema grave, possono apparire anche difficoltà a piegare le dita e diventa doloroso calpestare le gambe.
  • Le scarpe sono strette e strette, gli anelli sono difficili da rimuovere dalle dita o non rimossi affatto.
  • Forte arrotondamento del viso, gonfiore del naso e delle labbra.
  • Palpitazioni, mancanza di respiro, aumento della pressione.

Edema durante la gravidanza

Che cos'è l'edema e perché si verifica? Come affrontare l'edema durante la gravidanza?

Che cos'è l'edema?

Questo è o un accumulo eccessivo di liquido in una particolare parte del corpo o il passaggio dell'intero organismo alla ritenzione idrica eccessiva. L'infiammazione, una puntura d'insetto e un trauma possono portare a edema locale. L'edema generale è sempre un cambiamento nello stato di tutto l'organismo.

Affinché si verifichi edema, sono necessari due fattori: la presenza di fluido e tessuto in grado di trattenere questo fluido. In estate, al caldo, una persona beve sempre più liquidi, quindi non ci sono problemi. Inoltre, ci sono bevande che tendono a rimanere nei tessuti: salate (acqua minerale) e dolci gassate ("Pinocchio", "Bell", "Coca-Cola"). In alcune malattie e condizioni, il corpo cerca di immagazzinare il fluido. Per il tipo di edema, spesso vengono fatte ipotesi sulla presenza di una o un'altra patologia nel corpo (l'edema soffre di "core", "reni", diabetici, edema si manifesta spesso nelle donne prima delle mestruazioni), ma le donne in gravidanza e i loro medici sono in particolare l'edema.

La gravidanza stessa è una condizione che aiuta a trattenere l'acqua nel corpo, e questo è fisiologico. Una persona è composta per l'80% di acqua e un organismo completamente nuovo si forma "improvvisamente" in un tempo relativamente breve nel corpo di mia madre, per cui l'acqua deve essere presa da qualche parte. Durante la normale gravidanza, l'acqua viene raccolta interamente, che si trova al di fuori dei tessuti del corpo e nei tessuti. Alla fine della gravidanza, circa 3 litri di acqua accumulano il bambino, la placenta e il liquido amniotico. Altri tre litri vanno ad aumentare il volume del sangue della madre, alla crescita e all'aumento dell'utero e delle ghiandole mammarie. Il volume della parte liquida del sangue inizia ad aumentare molto presto, a partire da 8 settimane di gravidanza. Sembra che l'accumulo di liquidi sia un fenomeno di fondamentale importanza, dal momento che il corpo inizia a farlo così presto. E la verità: dopo tutto, quanto sangue liquido e fluido sarà, così rapidamente sarà in grado di fornire nutrienti per la crescita del bambino, dell'utero, delle ghiandole mammarie. E il sangue può riempire un nuovo sistema vascolare solo quando ce ne sarà molto.

Tuttavia, non sempre tutto il fluido va solo "al business". Quasi ogni sistema biologico ha un'eccessiva "avidità" e cerca di accumulare le risorse necessarie in caso di sua improvvisa scomparsa. Ecco perché si forma l'edema.

Esistono quattro gradi di gravità dell'edema:

  • il primo grado - la comparsa di edema sulle gambe;
  • il secondo grado è l'edema dei piedi, delle gambe, dell'addome inferiore;
  • il terzo grado - l'insorgenza di edema nelle mani, l'aspetto del viso pastoso;
  • quarto grado - edema generalizzato (idropisia).

Molto spesso, l'edema si sviluppa da 30 settimane di gravidanza. Con la gestosi, l'edema si verifica dopo 20 settimane, al mattino, le gambe diventano "cotonose", compaiono mancanza di respiro, debolezza e aumento della fatica. A causa dell'edema, una donna incinta non può rimanere in piedi a lungo, le scarpe si restringono, gli anelli non vengono rimossi e non vengono indossati (sintomo dell'anello). Quando si preme sulla parte inferiore della gamba, si forma una fossa, che non scompare immediatamente. Ma l'edema non appare sempre visivamente. Circa l'edema latente dice un aumento del peso corporeo più di una settimana.

Come già notato, l'edema non è sempre una patologia. Alla fine della gravidanza, un utero allargato preme sulla vena cava inferiore, che impedisce il deflusso di sangue dalle vene degli arti inferiori. Inoltre, l'utero grande comprime gli ureteri, con conseguente ritenzione di liquidi. Nelle donne con vene varicose con camminata prolungata o in piedi su gambe, i piedi e le gambe si gonfiano di sera. Un altro tipo di edema fisiologico è costituzionale. Si verificano in donne con bassa statura e aumento del peso corporeo..

Lo sviluppo di edema patologico è associato a una violazione del metabolismo del sale d'acqua, a un deflusso improprio di sangue e linfa attraverso le vene delle gambe, a una maggiore permeabilità della parete vascolare e alla coagulazione del sangue. Questo meccanismo di edema è inerente alla gestosi (il vecchio nome è tossicosi della seconda metà della gravidanza), in cui vi è anche un aumento della pressione sanguigna e della proteinuria (proteine ​​nelle urine). Questi sintomi non sono sempre presenti come una triade completa, inoltre, ci sono gestosi "secche", quando non c'è affatto edema, e sono considerati un caso più grave della malattia..

Come capire se hai edema?

La risposta a diverse domande sarà di aiuto. Recentemente sei diventato disperato per raccogliere le tue scarpe spaziate preferite? L'anello di fidanzamento stringe un dito, lasciando un segno, con difficoltà o per niente rimosso dal dito? La scia di gomma a costine e di lunga durata lascia calze e golf? Hai iniziato ad aumentare di peso oltre la norma (più di 300 g a settimana)?

Naturalmente, non solo il medico noterà un evidente edema, ma anche tu. Ma ci sono edema nascosto, o pastosità dei tessuti (la cosiddetta ritenzione di liquidi nel corpo), che non colpisce. Possono essere sospettati solo se la futura madre ha un aumento di peso grande o irregolare.

Molto spesso, l'edema nelle donne in gravidanza in buona salute che non hanno patologie cardiovascolari o renali appare nella seconda metà della gravidanza. Di solito le gambe si gonfiano prima, quindi si possono aggiungere gonfiore delle mani, dell'addome, del viso. Quest'ultimo è particolarmente angosciante per le future mamme. Dopotutto, le palpebre si gonfiano soprattutto sul viso. Ciò è dovuto alle caratteristiche anatomiche di quest'area. C'è fibra sciolta, che, come una spugna, è pronta a trattenere il fluido.

Al mattino, l'edema sulle gambe è meno evidente, perché di notte il liquido si diffonde uniformemente in tutto il corpo. Ma nel pomeriggio, quando passi più tempo in piedi, il liquido scende, accumulandosi principalmente nelle caviglie, nella parte posteriore dei piedi, sulle gambe, dove puoi chiamare una fossa che si livella lentamente con il dito. La pelle con edema è pallida, tesa e liscia..

Semplici metodi domestici consentiranno di capire se si dispone di edema latente, la cui presenza deve essere segnalata al medico.

Pesatura dinamica

Un aumento di peso eccessivo (oltre 300 g a settimana) o irregolare durante la gravidanza indica un possibile edema nascosto..

Studi sulla diuresi

Confronta la quantità di urina liquida bevuta ed escreta (al giorno). Normalmente, una persona sana secerne ¾ di liquido ubriaco. Supponi che se hai bevuto liquidi al giorno (comprese zuppe e tè e caffè), almeno il quarto rimanente del liquido deve essere escreto nelle urine sotto forma di sudore e durante la respirazione. Di solito si raccomanda di contare la diuresi per tre giorni consecutivi al fine di escludere una situazione in cui una grande quantità di liquido è stata bevuta alla vigilia dello studio, che è stata perfettamente escreta il primo giorno del conteggio delle urine.

Misura della circonferenza della gamba allo stesso livello in dinamica

Un aumento della circonferenza dell'articolazione della caviglia di 1 cm o più durante la settimana indica una ritenzione di liquidi nel corpo.

La medicina occidentale considera l'edema durante la gravidanza un fenomeno fisiologico in assenza di aumento della pressione, proteine ​​nelle urine e malattie associate. I medici russi aderiscono al punto di vista che l'edema durante la gravidanza è sempre il primo segno di gestosi, il che significa che devono essere trattati. Sfortunatamente, è impossibile prevedere con precisione il corso della gravidanza, in particolare il primo, in modo che una donna incinta possa incontrare sia un medico dal primo che il secondo punto di vista, e più spesso l'esperienza personale del medico e il corso delle gravidanze osservate svolgono un ruolo qui.

In ogni caso, è prudente prevenire l'insorgenza di edema..

La prevenzione primaria è un esame di una donna incinta all'inizio della gravidanza, un esame del sangue per biochimica ed esame da parte di specialisti. All'inizio, quando non c'è ancora edema e non può esserlo, si può già presumere quale donna abbia maggiori probabilità di sviluppare una patologia della gravidanza. Ecco perché si parla così tanto della necessità di una registrazione precoce e di un esame precoce delle donne in gravidanza..

Come sbarazzarsi di edema durante la gravidanza?

Dopo aver determinato la causa dell'edema, sorge una domanda naturale: come affrontare l'edema patologico (gestosi delle donne in gravidanza)? Prima di tutto, devi decidere una dieta. La nutrizione dovrebbe essere equilibrata e completa. Il cibo dovrebbe contenere una maggiore quantità di proteine ​​(carne, pesce, pollo), poiché la gestosi provoca una carenza, che porta ad un aumento della permeabilità vascolare.

Non dimenticare i carboidrati: questo è un materiale energetico, in caso di mancanza di energia, le proteine ​​verranno consumate. I grassi sono anche necessari per la produzione di energia e come materiale da costruzione degli organi fetali. La restrizione di liquidi e sale non fa che aggravare lo sviluppo dell'edema. I liquidi al giorno dovrebbero essere almeno 1,5 litri. Ma i piatti salati, in salamoia e piccanti sono meglio esclusi. Dovresti limitare l'assunzione di bevande zuccherate e gassate (Coca-Cola, limonata): portano alla ritenzione di liquidi nel corpo, creando un circolo vizioso di edema.

Cerca di evitare di stare in piedi o di camminare per lunghi periodi. Al mattino è necessario sollevare le gambe (in posizione orizzontale). Un massaggio ai piedi energico è efficace. Il tè ai reni e altre erbe possono essere assunti solo come indicato dal medico. I farmaci diuretici sono severamente vietati per il trattamento dell'edema causato dalla gestosi..

Nel terzo trimestre di gravidanza, quando un utero sufficientemente ingrandito preme su tutti gli organi della cavità addominale, compresi i reni e i vasi renali, la ginnastica posizionale e in particolare la posizione del ginocchio-gomito per ore al giorno, aiuta molto. Queste 1,5 ore possono essere digitate con brevi "approcci al proiettile" per minuti durante il giorno.

Se, nonostante la prevenzione, l'edema continua ad aumentare, le proteine ​​compaiono nelle urine e la pressione aumenta - questa è una gestosi clinicamente pronunciata, che viene trattata solo in ospedale. Nei casi più gravi, può sorgere la questione del parto anticipato, sia nell'interesse della madre che a beneficio del bambino. Si prega di non rifiutare il ricovero in ospedale.

Per domande di carattere medico, assicurati di consultare prima il medico.

Up