logo

Blog su gravidanza e genitorialità

Quali patologie può mostrare 1 screening??

Lo screening è un concetto ampio. È prescritto non solo per le donne in gravidanza, ma anche per altri gruppi della popolazione al fine di identificare patologie nascoste o possibili malattie. Lo screening prenatale viene eseguito per lo stesso scopo. Solo tutta l'attenzione è rivolta al nascituro. Diamo un'occhiata più da vicino al motivo per cui è necessario 1 screening per le donne in gravidanza..

Quando e come eseguire 1 screening

A circa 12 settimane, il bambino si sposta dallo stato dell'embrione allo stadio fetale. Pertanto, si consiglia di effettuare lo screening del primo trimestre nell'intervallo da 11 a 13 settimane. In date precedenti, non è ancora possibile determinare molti indicatori.

Lo studio include ultrasuoni e un esame del sangue biochimico. Sangue prelevato da una vena, circa 10 ml

L'ecografia può essere eseguita in due modi:

  • Transaddominale (esternamente, attraverso la parete addominale);
  • Transvaginale (sonda inserita nella vagina).

Il secondo metodo è più informativo, ma valido solo alla prima proiezione..

È obbligatorio fare la prima proiezione

Il primo screening non è una procedura obbligatoria, ma, di norma, è prescritto a tutte le donne in gravidanza. Perché la diagnosi precoce di anomalie genetiche consente di massimizzare le conseguenze. Inoltre, l'esame può dare motivo di monitorare più da vicino la gravidanza, prevenendo lo sviluppo di complicanze o un possibile aborto spontaneo. Se la patologia è grave e incompatibile con la vita, il medico indica alla donna di interrompere la gravidanza. La futura mamma ha il diritto di rifiutare lo screening fornendo un'applicazione appropriata. Ma va ricordato che esiste un gruppo a rischio che è meglio sottoporsi a un esame completo. Questi includono:

  • Donne in gravidanza di età inferiore ai 18 anni o di età superiore ai 35 anni;
  • Donne che hanno avuto malattie virali o infettive durante la gravidanza;
  • Genitori con anomalie genetiche o bambini più grandi con patologie in fase di sviluppo;
  • Donne con cattive abitudini;
  • Le donne incinte sono costrette a prendere potenti farmaci durante la gravidanza o immediatamente prima che si verifichi;
  • Gravidanza derivante da una stretta relazione;
  • Donne che hanno avuto una precedente gravidanza, aborto spontaneo.

L'esame stesso non rappresenta alcuna minaccia per la salute della futura madre e dell'embrione.

Come prepararsi per l'esame

Con l'ecografia transvaginale, la vescica deve essere svuotata immediatamente prima dell'esame.

In un esame transaddominale, la vescica dovrebbe essere piena. Si consiglia di bere circa un litro di acqua naturale e di non utilizzare il bagno poche ore prima dell'ecografia.

La gassificazione nel tratto gastrointestinale può distorcere i risultati dello studio, quindi è meglio non usare alimenti che formano gas un giorno prima dello screening.

Un esame del sangue biochimico viene eseguito dopo un'ecografia. Vale anche la pena prepararlo. Il giorno prima del prelievo di sangue, escludere alimenti che possono causare allergie e cibi malsani (fast food, cibi troppo grassi, piccanti, fritti). La donazione di sangue è necessaria a stomaco vuoto, al mattino non puoi bere. Per il risultato più accurato, prova alla vigilia dell'analisi per evitare situazioni stressanti, sforzo fisico

Cosa vedono 1 screening e analisi biochimiche del sangue

Lo screening del primo trimestre consente di determinare un'età gestazionale più accurata, il luogo di attacco dell'ovulo all'utero, le condizioni della placenta, l'utero, il volume del liquido amniotico, il numero di embrioni e i loro parametri.

Per quanto riguarda il bambino, quindi si attira l'attenzione su:

  • Dimensione coccige-parietale;
  • Lo stato degli organi interni (compresa la simmetria dello sviluppo degli emisferi cerebrali, le dimensioni del cuore);
  • Frequenza cardiaca;
  • Spessore della zona del colletto;
  • Dimensione dell'osso nasale;
  • Lunghezza dell'osso fetale;
  • La condizione e il numero di navi nel cordone ombelicale.

Tutti i dati ottenuti vengono confrontati con gli standard di sviluppo esistenti e vengono tratte conclusioni sul corso della gravidanza e sulle condizioni del feto..

I principali indicatori che prestano attenzione durante l'analisi del sangue sono la concentrazione nel sangue di hCG (gonadotropina corionica umana) e PAPP-A - proteina-A.

È estremamente importante condurre un prelievo di sangue dopo un'ecografia, perché la composizione del sangue di una donna incinta cambia ogni giorno. E per capire se i test sono conformi agli standard, puoi conoscere solo l'età gestazionale esatta.

Quali problemi possono essere rilevati durante lo studio in 1 screening?

Secondo il livello di alcune sostanze nel sangue, i medici possono fare ipotesi sui problemi che accompagnano la gravidanza. Ad esempio, livelli elevati di hCG possono indicare diabete materno, tossicosi grave o gravidanze multiple. In relazione al feto, questo può indicare la sindrome di Down. Con un tasso ridotto, una gravidanza extrauterina, insufficienza placentare, si può sospettare il rischio di aborto spontaneo, il feto ha la sindrome di Edwards.

Nel valutare il livello di proteina A, sono importanti solo valori bassi. Possono parlare del cattivo funzionamento della placenta, di alcune anomalie genetiche nel feto o della minaccia di interruzione della gravidanza.

Quando si eseguono gli ultrasuoni, è possibile riscontrare i seguenti problemi:

  • La deviazione dalla norma della dimensione della testa biparietale aiuta a rilevare lo sviluppo cerebrale ritardato o l'idrocefalo;
  • Incoerenza con il termine della dimensione parietale del coccige indica patologie genetiche, il lento sviluppo del feto;
  • Troppo spessore dello spazio del colletto è considerato un segno di gravi anomalie genetiche (sindrome di Down o Edwards);
  • La posizione del corion (guscio esterno del feto) sulla parete inferiore dell'utero indica il rischio di aborto spontaneo;
  • Difetti cardiaci.

Sono possibili risultati falsi e perché

Questo sondaggio non è assolutamente accurato. Il suo risultato è influenzato da molti fattori. Tra questi ci sono il fattore umano (errore del medico) e una preparazione elementare errata per lo screening, che può distorcere significativamente i dati. Inoltre, lo stato di salute della gestante (ad esempio diabete mellito, eccesso di peso), metodo di fecondazione (FIV) e gravidanza multipla influiscono sui risultati..

Se, a seguito del primo screening, compaiono sospetti di eventuali deviazioni, vengono sempre prescritti ulteriori esami e consultazioni di specialisti (genetica, cardiologo, ecc.).

La tua prima proiezione: cosa aspettarti?

È tempo di passare attraverso il primo screening per scoprire lo stato di salute e valutare tutti i possibili rischi del trasporto di un bambino. Quando farlo, cosa darà e cosa aspettarsi da esso?

Entro 12 settimane, dovresti assolutamente decidere dove registrarti e sottoporsi a uno degli eventi più emozionanti e importanti per l'intera gravidanza - uno studio di screening per 11-13 settimane, che include un'ecografia dettagliata e un doppio test ormonale - che misura la gonadotropina corionica umana e proteine ​​della placenta legate alla gravidanza.

“Gli ultrasuoni saranno molto interessanti tra 11-13 settimane. Questo studio si chiama screening del primo trimestre. Il suo compito principale è quello di escludere la presenza di marcatori che aumentano la probabilità di anomalie cromosomiche, come sindrome di Down, Edwards, Patau e gravi malformazioni nel feto. Ma mentre il medico misurerà e valuterà tutto ciò che è necessario (TVP, ossa nasali, dotto venoso, braccia, gambe, farfalla del cervello e molto altro), puoi osservare la vita di un piccolo, ma già umano, agitando le mani e calciare, ruzzolare o dormire in pace. È meglio non trascurare questa procedura, poiché fornisce risultati estremamente informativi sulla determinazione di una possibile patologia cromosomica del feto. Inoltre, c'è un piacevole bonus: sì, già in così poco tempo possono presumibilmente dirti il ​​genere del futuro bambino! ”

Dottore in Ultrasound Diagnostics del Center for Immunology and Reproduction Andrei Kurgannikov

Lo screening ecografico del 1o trimestre può identificare il rischio di sviluppare le seguenti anomalie:

1. Sindrome di Down: trisomia cromosomica 21, la malattia genetica più comune.

2. Patologie dello sviluppo del tubo neurale (meningocele, meningomielocele, encefalocele e altri).

3. Sindrome di Patau - trisomia sul 13 ° cromosoma.

4. Sindrome di Edwards - trisomia sul 18 ° cromosoma.

5. Triploidia: un'anomalia genetica in cui esiste un triplo set di cromosomi, anziché un doppio set.

“Il momento ideale per lo screening del primo trimestre è di 12-13 settimane ostetriche di gravidanza. Lo studio viene più spesso condotto a livello transaddominale, ovvero sullo stomaco, non è necessario riempire la vescica. È molto importante che questo studio sia condotto da uno specialista con un riconoscimento speciale. "

Dottore in Ultrasound Diagnostics del Center for Immunology and Reproduction Andrei Kurgannikov

Anche alcune altre malformazioni. Tuttavia, l'obiettivo principale del medico è, di norma, l'identificazione della sindrome di Down. L'indicatore principale per la diagnosi è lo spessore dello spazio del colletto (TBP) o semplicemente la piega cervicale, nonché la lunghezza dell'osso nasale. Gli indicatori biochimici hanno anche lo scopo di identificare le sindromi di Down ed Edwards. Allo stesso tempo, non dimenticare che l'ecografia non è il metodo finale per la diagnosi di patologie specifiche.

Se una donna riscontra un aumento dei rischi, ciò non significa che la gravidanza debba essere immediatamente interrotta. La donna incinta viene inviata a un consulto con un genetista che, se necessario, raccomanderà un esame: una biopsia o amniocentesi dei villi coriali, sulla base della quale sarà possibile giudicare più accuratamente lo sviluppo intrauterino del feto.

Nel prossimo articolo della nostra serie, ti parleremo delle regole dell'alimentazione durante la gravidanza e se la futura mamma può mangiare fast food.

Screening della gravidanza a 12 settimane: come viene fatto e cosa mostra?

Se la gravidanza procede senza complicazioni, la madre si sente bene, quindi per la prima volta sarà in grado di guardare il suo bambino durante il primo screening a circa 12 settimane di gravidanza. Di cosa tratta la ricerca di screening in questo momento, parleremo di questo articolo..

Cos'è?

Ci sono tre proiezioni per la gravidanza. Si consiglia di eseguire il primo Ministero della Salute per un periodo di 11-13 settimane, considerato ottimale per esattamente 12 settimane. Quindi uno studio di screening si svolge nel secondo e terzo trimestre (a 16-24 settimane e a 30-36 settimane).

L'esame, che viene effettuato all'inizio del processo di trasporto di un bambino, comprende un'ecografia, nonché un esame del sangue biochimico per il contenuto dell'ormone hCG e della proteina RAPP-A. Per una serie di marcatori caratteristici che si trovano nella sala diagnostica ecografica, nonché per la concentrazione di ormoni e proteine ​​nelle analisi della donna incinta, viene effettuato un calcolo preliminare dei rischi di un bambino con una patologia genetica incurabile e fatale in questa donna.

Questa fase della diagnosi prenatale consente di identificare le donne che hanno maggiori probabilità di avere un bambino con sindrome di Down, sindrome di Turner e Cornelia de Lange, sindrome di Patau, sindrome di Edwards, gravi difetti del tubo neurale, nonché altre anomalie dello sviluppo che non lasciano possibilità di recupero e vita normale.

In precedenza, lo screening veniva effettuato solo per le donne in gravidanza a rischio: donne di età pari o superiore a 35 anni, che erano rimaste incinta di un parente di sangue, quelle che avevano precedentemente avuto figli con problemi genetici o donne che avevano parenti con malattie ereditarie per la parte di uno o del marito. Se la futura mamma stava assumendo farmaci che sono proibiti durante il portamento del bambino nelle prime fasi, le è stato anche prescritto uno studio di screening.

Ora questa diagnosi è prescritta a tutte le donne, senza eccezioni, in una "posizione interessante". Certo, una donna può, per motivi personali, rifiutarsi di fare lo screening, ma ciò non è del tutto ragionevole, poiché l'esame stesso non obbliga nessuno a fare nulla.

Va notato che in base ai risultati dello screening durante la gravidanza a 12 settimane, nessuno effettuerà alcuna diagnosi. Questo non è lo scopo di uno studio di screening. Alla donna verranno calcolati solo i rischi individuali di dare alla luce un bambino malato e, se sono sani, sarà possibile stabilire altri metodi che saranno raccomandati dall'ostetrico e dal genetista se i rischi si rivelano elevati.

La prima proiezione è considerata la più importante e informativa. Viene eseguito gratuitamente in una consultazione presso il luogo di residenza, un medico per il quale una donna è registrata per la gravidanza rilascia una sala ecografica per un esame del sangue e un biglietto per la sala ecografia.

Procedura e preparazione

Quando si esegue un esame perinatale del primo trimestre, è molto importante osservare una procedura rigorosa. La diagnostica ecografica e la donazione di sangue da una vena sono pianificate per un giorno in modo che l'intervallo di tempo tra queste due azioni sia minimo.

Di solito, un esame viene prima eseguito in una sala per ultrasuoni e poi, con una forma completa, vengono seguiti nella sala per la donazione di sangue. Tuttavia, in alcune consultazioni l'ordine è invertito. In ogni caso, entrambi gli esami vengono eseguiti rigorosamente lo stesso giorno..

Affinché i risultati del test non siano influenzati da fattori negativi, tra cui i cambiamenti biochimici nel sangue, l'accumulo di gas nell'intestino, si consiglia a una donna di prepararsi attentamente per la diagnosi. Per due giorni, dovresti seguire una dieta breve: non mangiare cibi grassi e molto dolci, fritti e affumicati, sei ore prima dell'analisi del sangue che non dovresti mangiare affatto. Esame del sangue a digiuno.

Prima di un'ecografia, per un paio d'ore dovresti assumere Smecta o Espumisan per sbarazzarti dei gas intestinali, che sono fedeli compagni di gravidanza, poiché possono esercitare pressione sugli organi pelvici e i risultati dell'ecografia potrebbero essere imprecisi.

L'ecografia a 12 settimane viene eseguita con una sonda tranvaginale; il secondo metodo - attraverso lo stomaco, fino a quando non dà un'immagine chiara e un'idea di ciò che sta accadendo all'interno dell'utero.

Nel giorno stabilito, una donna arriva nell'ufficio del suo ostetrico-ginecologo, si sottopone a pesatura, viene misurata la crescita e compila un questionario dettagliato. Più dati contiene, più accuratamente verranno calcolati i rischi. Il questionario contiene dati su precedenti gravidanze, aborti spontanei, aborti, età e peso di una donna, dati sulle sue cattive abitudini (fumo, alcol), informazioni sul marito e stato di salute di parenti stretti.

Poi ci saranno gli ultrasuoni e poi la donazione di sangue. I risultati generali saranno inclusi in un'unica forma, un programma speciale "confronterà" il ritratto genetico della donna incinta con le sue analisi con i "ritratti" di donne ad alto rischio di dare alla luce un bambino malato. Di conseguenza, verrà emesso un calcolo individuale..

Procedura ad ultrasuoni

Nella sala degli ultrasuoni, il medico esaminerà il bambino, determinerà se tutto va bene con lui, in quale posto è fissata la cavità uterina e controlla anche le briciole per la presenza di marcatori che mostrano un'alta probabilità di avere un bambino con sindromi genetiche. Alla settimana 12, la futura mamma sarà in grado di vedere il suo bambino, ascoltare come batte il suo cuoricino e anche vedere i movimenti del feto, che non sente ancora fisicamente.

Il medico nel protocollo dello studio di screening del primo trimestre indicherà necessariamente quanti frutti sono visualizzati nella cavità uterina, se mostrano segni di attività vitale, e descriveranno anche le dimensioni principali che ti permetteranno di chiarire i termini della "posizione interessante" e scoprire come lo sviluppo del bambino.

Il tasso di sviluppo a 12 settimane è il seguente:

La circonferenza della testa del feto (OG) è di 58-84 mm, il più delle volte - 71 mm.

Dimensione coccigeo-parietale (KTR) - 51-59 mm, il più delle volte - 55 mm.

Dimensione della testa biparentale (BPR) - 18-24 mm, il più delle volte - 21 mm.

Frequenza cardiaca (FC) - 140-170 battiti al minuto.

Attività fisica - presente.

Inoltre, il medico determina due marcatori che sono più importanti per la diagnosi di patologie genetiche: lo spessore dello spazio del colletto e la presenza di ossa nasali nelle briciole. Il fatto è che nei bambini con gravi malformazioni, la piega cervicale è aumentata a causa del liquido sottocutaneo (gonfiore) e il naso è appiattito. Sarà in grado di considerare le ossa facciali rimanenti solo dopo uno e mezzo o due mesi di calendario.

TVP (spessore dello spazio del colletto) a 12 settimane in assenza di patologie non va oltre l'intervallo di 0,7-2,5 mm. Se al bambino questo parametro viene leggermente superato, la futura mamma può essere avvisata di sottoporsi nuovamente a un'ecografia in una settimana. Se la TBP supera significativamente i limiti superiori della norma, sarà richiesto un ulteriore esame, i rischi di dare alla luce un bambino malato aumentano. È un eccesso di 3,0 mm e oltre.

Può essere molto più difficile vedere le ossa nasali, non sono sempre visualizzate a 12 settimane, il feto può giacere con le spalle al sensore del medico e testardamente non voler girarsi e lasciare che il naso sia misurato. Se fosse possibile farlo, i valori normali della lunghezza delle ossa nasali in questo momento sono considerati valori che non vanno oltre i limiti dell'intervallo 2,0-4,2 mm.

Se il medico ha indicato che a 12 settimane queste ossa non sono visibili o la loro dimensione è inferiore a 2 mm, il programma di calcolo del rischio aumenterà la probabilità individuale della nascita di un bambino con sindrome di Down, Turner, Patau.

In effetti, un bambino potrebbe avere solo un piccolo naso in miniatura, che è ancora difficile da catturare in valore numerico, specialmente su un vecchio scanner a ultrasuoni con una bassa definizione dell'immagine.

Teoricamente, a 12 settimane, puoi già provare a determinare il sesso del bambino, perché si formano i genitali esterni e se il bambino è posizionato convenientemente e aperto all'occhio del diagnostico, potrebbero essere notati. Tuttavia, non dovresti aspettarti garanzie dal medico che nascerà un ragazzo o una ragazza. Il sesso in questo momento può essere chiamato solo provvisoriamente (la probabilità di un colpo esatto è approssimativamente del 75-80%). Più precisamente, il medico valuterà le caratteristiche sessuali del bambino alla successiva ecografia, dopo 16-17 settimane di gravidanza.

Inoltre, l'ecografia alla fine del primo trimestre valuta le possibili minacce di interruzione della gestazione: le pareti ispessite dell'utero possono indicare la presenza di ipertonicità, nonché le condizioni della cervice, delle tube di Falloppio, del canale cervicale.

Chimica del sangue

Nell'analisi del sangue venoso di un assistente di laboratorio in stato di gravidanza, viene rilevata la quantità di ormone HCG e la proteina del plasma PAPP-A in esso contenuti. A causa del fatto che vengono valutati solo due componenti del sangue, il primo test di screening viene chiamato "doppio test". I risultati di questo studio, in contrasto con i dati sugli ultrasuoni che vengono dati alla donna immediatamente dopo il passaggio, dovranno attendere da alcuni giorni a diverse settimane - dipende da quanto tempo è passato lo studio in un laboratorio di genetica medica accreditato.

Quali saranno le cifre a seguito dell'analisi, si può solo immaginare, poiché i singoli laboratori utilizzano i propri standard nei calcoli. Per semplificare la decodifica, è consuetudine parlare della norma di PAPP-A e hCG in MoM - un valore che è un multiplo della mediana. In una gravidanza sana, quando sia il bambino che la madre stanno bene, entrambi i valori "si adattano" tra 0,5 e 2,0 MoM.

Le fluttuazioni di questo intervallo in misura maggiore o minore danno origine a molte esperienze in donne in gravidanza e ci sono molte possibili cause:

HCG aumentato. "Busto" su questo indicatore può essere un segno della sindrome di Down nel bambino, così come un segno che una donna ha più di un bambino. 2 frutti insieme danno doppi aumenti pratici della frequenza ormonale. Un aumento dell'hCG può verificarsi in una donna in sovrappeso, gonfiore, tossicosi, diabete e ipertensione.

HCG inferiore. Un livello insufficiente di questo ormone, inerente solo alle donne in gravidanza, è caratteristico dello sviluppo della sindrome di Edwards ed è anche in grado di indicare la probabilità di un aborto o di un ritardo nello sviluppo del bambino.

PAPP-A inferiore. Una diminuzione delle proteine ​​plasmatiche nel campione a volte indica lo sviluppo di condizioni come sindromi di Down, Patau, Edwards e Turner. Inoltre, una quantità insufficiente di questa sostanza indica spesso la malnutrizione del bambino, che il bambino è carente di sostanze utili e vitamine necessarie per svilupparsi normalmente.

PAPP-A aumentato. L'aumento delle proteine ​​nel campione non ha un grande valore diagnostico in termini di calcolo del possibile rischio di anomalie cromosomiche. Questo indicatore può essere più elevato del normale con gemelli o terzine, nonché con una tendenza alla frutta grande.

Come viene calcolato il rischio??

I risultati delle analisi e degli ultrasuoni, nonché tutte le informazioni disponibili sullo stato di salute della donna incinta e la sua età, vengono caricati in un programma speciale. Pertanto, la macchina esegue il calcolo del rischio individuale, ma la persona - il genetista, controlla due volte il risultato..

Per una combinazione di fattori, un rischio individuale può apparire come un rapporto di 1: 450 o 1: 1300 per ogni malattia. In Russia, un rischio elevato è considerato 1: 100. Il rischio soglia è 1: 101 - 1: 350. Pertanto, se una donna incinta avesse un bambino con sindrome di Down 1: 850, ciò significa che uno degli 850 bambini nelle donne ha identici indicatori di salute, l'età e altri criteri nasceranno malati. I restanti 849 nasceranno sani. Questo è un rischio basso, non ti preoccupare.

Alle donne che hanno una diagnosi di screening a 12 settimane di età mostrano un rischio elevato per una particolare malattia genetica sono raccomandate ulteriori diagnosi, poiché lo screening stesso non può essere considerato una base per un verdetto finale, non è così accurato. È possibile eseguire un test del DNA non invasivo. Tale analisi vale diverse decine di migliaia di rubli e viene eseguita esclusivamente in centri e cliniche genetiche mediche..

Se l'analisi conferma i sospetti, devi ancora fare un test invasivo.

L'amniocentesi o una biopsia corionica possono essere offerte immediatamente, senza sprecare tempo e denaro nell'esame delle cellule del sangue del bambino isolate dal sangue della madre, come avviene con un test del DNA non invasivo. Tuttavia, sia la biopsia che l'amniocentesi comportano la penetrazione nelle membrane per raccogliere materiale per l'analisi. La procedura viene eseguita sotto la supervisione di un'ecografia solo da medici esperti, ma il rischio che il feto venga infettato, l'acqua verrà drenata e la gravidanza finirà ancora.

Accettare o non sottoporsi a un esame invasivo ad alto rischio è una questione personale per ogni donna, nessuno può costringerla a farlo. L'accuratezza dell'analisi è del 99,9%. Se vengono confermate ipotesi deludenti, alla donna viene data una direzione per interrompere la gravidanza per motivi medici. Per interromperla o meno, dovrebbero decidere solo la donna stessa e la sua famiglia.

Se è consuetudine lasciare il bambino, la donna avrà ancora abbastanza tempo per prepararsi alla nascita delle briciole "speciali".

  • Cosa sta succedendo
  • Sviluppo fetale
  • Selezione
  • Ecografia
  • Quando non riesci a dormire a pancia in giù
  • Scadenze pericolose

osservatore medico, specialista in psicosomatica, madre di 4 bambini

Screening della gravidanza

Il primo screening fa parte di una serie di procedure diagnostiche durante la gestazione. Utilizzando studi di screening, uno specialista può identificare anomalie precoci nel corso della gravidanza, che consentiranno la correzione tempestiva di possibili violazioni. I risultati sono interpretati dal medico in combinazione con tutti i metodi di screening..

Date

Nel periodo gestazionale, una donna incinta subisce solo tre esami obbligatori. Date del primo esame - I trimestre. È difficile determinare la data esatta durante il concepimento naturale, i tempi possono variare tra 3-5 giorni. Pertanto, quando il calcolo ostetrico dell'età gestazionale viene respinto dalla data dell'ultima mestruazione, l'inizio della gravidanza è il primo giorno dell'ultima mestruazione.

Quando nominano il primo screening durante la gravidanza, sono guidati da periodi ostetrici, anche se sono possibili correzioni nella data se il ciclo mestruale è lungo. Il periodo gestazionale minimo in cui è possibile rilevare segni di sviluppo anormale del feto, nonché valutare la reazione del corpo della madre alla gravidanza - 11 settimane. La scadenza per il primo screening è di 14 settimane, più precisamente 13 settimane più 6 giorni dall'inizio dell'ultima mestruazione prima della gravidanza.

Questo periodo di screening durante la gravidanza non è casuale. A 12 settimane (ostetrico), l'embrione diventa un feto, cioè passa a un altro stadio di sviluppo. Se in questo momento si sono formate alcune strutture nell'embrione, allora acquisisce un nuovo stato nello sviluppo perinatale (fetale o fetale). Una donna incinta dovrebbe capire che è importante rispettare le date di screening durante la gravidanza, poiché i risultati diagnostici dipendono da questo.

Chi ha bisogno di screening?

Alcune donne credono che con una buona salute non sia necessario sottoporsi a screening durante la gravidanza, soprattutto perché non tutte le donne in gravidanza sono registrate presso un ginecologo nel primo trimestre. Pertanto, le donne, in particolare quelle a rischio, possono dare alla luce un bambino con disabilità dello sviluppo fisico o mentale. Dopotutto, se non si rileva una mutazione cromosomica nel primo periodo di gestazione, la malattia stessa non andrà da nessuna parte e l'embriogenesi andrà nella direzione sbagliata e verrà il momento in cui non sarà possibile riparare nulla.

Pertanto, indipendentemente dal benessere della donna incinta, dalla sua età, dalla nascita di bambini precedentemente sani, dalla presenza di eccellenti condizioni di vita e dalla nutrizione, si raccomanda di effettuare lo screening durante la gravidanza in tutte le fasi della gestazione. Anche con la buona salute della donna e l'ereditarietà incontaminata, possono ancora verificarsi deviazioni nell'embriogenesi. Nonostante ciò, una donna incinta può rifiutare di essere esaminata, nessuno la costringerà a sottoporsi a una diagnosi..

Particolare attenzione dovrebbe essere data allo screening durante la gravidanza per le donne a rischio:

  • donne in gravidanza di età pari o superiore a 35 anni, anche se hanno già partorito bambini sani. Dopo questo periodo di età, il corpo inizia a invecchiare, vengono avviati processi in cui aumenta la probabilità di insorgenza di anomalie cromosomiche nel feto;
  • storia o identificazione di segni di gravidanza congelata o ectopica, aborto spontaneo, rischio di aborto spontaneo, parto prematuro;
  • SARS o altra infezione all'inizio del periodo gestazionale;
  • processo infettivo cronico, malattie infettive lente;
  • bambini nati morti in famiglia o bambini con anomalie cromosomiche;
  • parenti stretti di futuri genitori a cui è stata diagnosticata una malattia genetica;
  • assumere vari farmaci, vaccinazioni, anestesia durante l'intervento chirurgico immediatamente prima del concepimento e all'inizio della gestazione;
  • concezione a seguito di incesto o violenza;
  • fumo, abuso di alcool, uso di droghe;
  • conflitto di rhesus.

Lo screening durante la gravidanza non rappresenta alcun pericolo per la futura madre e il bambino, quindi la ricerca dall'esame è irragionevole.

Cosa è incluso nel sondaggio

Il primo screening comprende due principali misure diagnostiche:

  1. L'ecografia del feto e dell'utero della futura mamma ci consente di valutare il corso dello sviluppo fetale, la corrispondenza delle parti del corpo con l'età gestazionale, lo sviluppo di strutture corrispondenti all'età. Vengono valutati anche la salute dell'utero e della placenta.
  2. La biochimica del sangue consente di determinare la concentrazione di ormoni necessari per lo sviluppo sano e alcuni marcatori caratteristici per un determinato periodo.

I risultati combinati dello screening (ecografia e esami del sangue) daranno al medico una comprensione di come sta avvenendo correttamente l'embriogenesi, ci sono rischi o segni di anomalie genetiche, qual è la reazione fisica della donna allo sviluppo di un altro organismo nella sua nuova vita?.

Preparazione e condotta

Per evitare che qualsiasi fattore influenzi i risultati diagnostici e non li distorca, è necessario prepararsi allo screening durante la gravidanza.

I passaggi di preparazione includono:

  • rifiuto di prodotti alimentari che teoricamente possono causare allergie o che in precedenza hanno provocato reazioni allergiche: tutti i tipi di agrumi, fragole, lamponi, prodotti marini esotici, frutta e verdura fuori stagione, qualsiasi prodotto che non sia mai stato consumato prima. Se si verifica un'allergia poco prima dello screening, è necessario informare il proprio medico curante al riguardo. L'alcol è escluso anche in dosi minime;
  • prima dell'analisi, non si dovrebbe fumare o bere acqua o altre bevande;
  • prima dell'esame, puoi prendere cibo per 8-12 ore;
  • entro 3-4 giorni prima dello screening, non è possibile sovraccaricare fisicamente e psicoemotivamente, non fare esercizi sportivi, evitare il più possibile situazioni stressanti (le sostanze ormonali sono estremamente sensibili al background emotivo e all'attività fisica);
  • per 2-3 giorni non fare sesso;
  • prova a svuotare l'intestino;
  • all'arrivo in clinica è necessario riposare 15 minuti, sedersi, calmarsi, altrimenti i risultati del test potrebbero essere distorti.

Al primo screening, la preparazione per un esame ecografico dipende dal metodo di esame: transvaginale o transaddominale. Nella prima opzione, la sonda ad ultrasuoni viene inserita direttamente nella vagina, quindi prima della manipolazione è necessario svuotare la vescica.

Quando si esaminano i genitali e il feto con un sensore addominale (attraverso la superficie addominale), è necessario che la vescica sia il più piena possibile. Per questo, mezz'ora prima dello studio, è necessario bere 0,5-0,7 litri di liquido è meglio dell'acqua semplice, non visitare il bagno per 4 ore prima di un'ecografia.

Se durante la procedura il feto giace in modo che sia impossibile determinare i suoi parametri, quindi al paziente viene offerto di camminare un po ', busto, sforzare lo stomaco e quindi rilassarsi, simulare un riflesso della tosse.

Immediatamente dopo l'ecografia, il sangue venoso viene prelevato per l'esame biochimico. In uno screening, è importante eseguire entrambi gli esami senza interruzione, poiché la formula del sangue durante la gravidanza è in continua evoluzione e i risultati della sua ricerca devono essere correlati con i dati della diagnostica ecografica.

Indicatori fetali

Lo screening durante la gravidanza consente di determinare le caratteristiche del feto confrontandole con la norma.

Sono determinati i seguenti indicatori:

  1. Dimensione coccigeo-parietale (KTR) - per la prima volta la "crescita" viene misurata dalla corona del bambino al coccige. Poiché il bambino è costantemente in una posizione embrionale (con le gambe estese al petto), non è possibile misurare l'esatta crescita. Per valutare la crescita, viene presa la lunghezza del femore, dell'omero e dell'avambraccio.
  2. Circonferenza della testa (OG) - calcolata per diametro.
  3. Dimensione biparietale (BPR): la distanza tra i contorni esterni delle ossa parietali e i contorni interni e misura anche la distanza dall'osso frontale alla parte posteriore della testa. L'indicatore è di particolare importanza per determinare la modalità di consegna. Se il cranio del bambino è grande e il bacino della madre è stretto, viene suggerito un taglio cesareo. Questo problema è risolto dai risultati dello screening durante la gravidanza nel tardo periodo, ma il primo esame è necessario per un'analisi comparativa con il secondo e il terzo esame.
  4. Lo spessore dello spazio del colletto (TBP) è il volume del fluido nella piega cervicale, che è caratteristico solo per il primo trimestre. Con pieghe insufficienti o assenti, si possono giudicare i rischi di mutazioni cromosomiche. Le conclusioni finali sono fatte in combinazione con altri marcatori di embriogenesi.
  5. La dimensione dell'osso nasale - lo screening è informativo se eseguito a 12-13 settimane ostetriche. La patologia ossea può indicare anomalie cromosomiche. Nel corso della ricerca scientifica, è stato scoperto che nei bambini con sindrome di Down, l'osso nasale è patologico in oltre il 93% dei casi.
  6. Caratteristiche del cranio e del cervello.
  7. Frequenza cardiaca (FC) - è determinata dal rispetto della norma di età. Se possibile, il diagnostico esamina la struttura del muscolo cardiaco, la posizione e le dimensioni del cuore, i vasi di grandi dimensioni.
  8. Parametri della placenta: spessore, posizione del corion.
  9. Il numero di navi del cordone ombelicale.
  10. Valutazione delle acque amniotiche (volume, colore).

In una donna incinta, un'ecografia del collo viene esaminata mediante ultrasuoni, viene valutato il tono uterino. A volte puoi persino determinare il genere del bambino, ma con questa domanda è meglio aspettare fino a 20 settimane.

Le norme dei valori di base del feto per settimana:

Periodo in settimane ostetricheKTR, millimetriTVP, millimetriOsso nasale, millimetriBDP, millimetriFrequenza cardiaca, battiti al minuto
undici41-500,8-2,4 (media 1,6)1.4 (potrebbe non essere ancora misurato)17154-176
1251-600,8-2,5 (media 1,6)1.821149-173
tredici61-730,8-2,7 (media 1,7)2.3 (valore medio di 12-13 settimane - 3-3.1)26148-170
14-0,8-2,8 (media 1,8)2,527132-166 (media 11-14 settimane-140-160)

Il parametro principale della vitalità fetale durante il primo screening è considerato come contrazioni cardiache. La frequenza cardiaca non dovrebbe essere inferiore a 100 battiti / minuto e superiore a 200 battiti / minuto poiché questo è un fattore sfavorevole nel piano prognostico. La localizzazione e le strutture del cuore, nonché la posizione dello stomaco, giudicano la presenza o l'assenza di deviazioni grossolane. Un diagnostico esperto per la posizione di questi organi può rilevare segni di difetti cardiaci congeniti.

Emocromo

Il sangue venoso per analisi biochimiche viene prelevato da una donna incinta a stomaco vuoto per determinare il livello di due importanti sostanze durante la gravidanza:

  1. Gonadotropina corionica umana (hCG) - inizia a essere prodotta dal corion nei primi giorni dopo il concepimento. Fino a un periodo di 9 settimane, la concentrazione dell'ormone aumenta, il picco si verifica a 11-13 settimane, quindi la produzione diminuisce
  2. Plasma protein-A (PAPP-A) - una proteina prodotta durante una grande quantità di fibroblasti della membrana esterna della placenta in grandi quantità.

I valori normali di hCG caratteristici del primo trimestre sono 50000-55000 mIU / ml.

Un livello aumentato di hCG può indicare la presenza di tali condizioni:

  • una storia di diabete o diabete gestazionale;
  • gravidanza multipla - una grande concentrazione dell'ormone è dovuta al fatto che è prodotta da diversi corioni;
  • tossicosi del primo trimestre;
  • il feto può avere la sindrome di Down.

L'hCG ridotto si verifica con:

  • insufficienza del complesso placentare;
  • gravidanza extrauterina;
  • alto rischio di interruzione spontanea;
  • il feto può avere la sindrome di Edwards.

I valori normali della caratteristica PAPP-A per il primo trimestre (1-14 settimane) sono 0,79-6,01 mU / l. Per lo screening durante la gravidanza, è importante una bassa proteina plasmatica A, che può indicare:

  • la risposta immunitaria della donna incinta;
  • minaccia di aborto spontaneo;
  • morte fetale;
  • insufficienza della funzione placentare;
  • mutazioni cromosomiche fetali (sindrome di Down o Edwards).

Un'alta concentrazione di proteine ​​plasmatiche A può indicare che la gravidanza è multipla, il feto è troppo grande, la localizzazione della placenta è bassa.

Test altamente sensibili vengono utilizzati per lo screening durante la gravidanza in modo che i risultati del test siano il più precisi possibile..

Decrittazione completa

Sulla base dei risultati dello screening durante la gravidanza, tenendo conto dell'emocromo e dei dati dell'ecografia, i seguenti dati si rifletteranno nei risultati:

  • rischio di sviluppare anomalie genetiche;
  • interpretazione di un esame del sangue in gravidanza;
  • la presenza o la probabilità di varie condizioni patologiche;
  • Indicatori dell'indice MoM.

I fattori che possono influenzare la salute della donna incinta e le condizioni del feto sono introdotti nel programma speciale: età della gestante, altezza, peso e loro rapporto, numero di feti, cattive abitudini, metodo di concepimento (naturale o IVF), malattie croniche e altri dati. Per questo, il paziente prima della diagnosi compila un questionario dettagliato. Il coefficiente MoM viene introdotto nel programma con queste informazioni, che sono 0,5-2,5 unità per un feto, 3,5 per 2 o più frutti.

Un programma per computer calcola tutti i tipi di rischi per il feto, dandoli sotto forma di un rapporto di 1: 1000. A basso rischio, l'indicatore sarà almeno 1: 380, con un'alta probabilità di mutazioni cromosomiche - inferiore a 1: 380. Questo indicatore è stimato, ma non definitivo..

La distorsione dei risultati è possibile con:

  • gravidanza multipla;
  • preparazione impropria per la ricerca biochimica;
  • condurre ultrasuoni su apparecchiature di scarsa qualità;
  • ECO;
  • diabete mellito;
  • madre sovrappeso.

Secondo i risultati del primo screening, non viene fatta una diagnosi finale, ma viene rivelata la probabilità di una grave malattia fetale. Per confermare o stabilire una diagnosi finale, vengono prescritte ulteriori diagnosi, principalmente procedure diagnostiche invasive. Inoltre, molto probabilmente, hai bisogno di una consultazione di un genetista e altri specialisti strettamente specializzati.

Succede che già nel primo trimestre, i disturbi irreversibili si trovano incompatibili con l'ulteriore normale sviluppo fetale o anche con la vita del feto. In questa situazione, si consiglia di interrompere la gravidanza, ma la decisione spetta ai genitori. Ecco perché lo screening nel primo periodo gestazionale è così importante, altrimenti una donna può sopportare un bambino non vitale per diversi mesi.

Un'altra necessità e vantaggio nella diagnosi precoce: viene stabilita un'età gestazionale affidabile, su questa base viene calcolata la data di nascita.

Cosa fare con risultati insoddisfacenti

Alcune donne hanno paura del primo screening durante la gravidanza, perché hanno paura di sentire notizie deludenti e che in questo caso saranno costrette ad abortire. Ma, in primo luogo, interrompere o meno una gravidanza è affare di tutti.

In secondo luogo, in situazioni di dubbio, è possibile ripetere nuovamente i test, potrebbero essersi verificati errori in preparazione all'analisi, quindi i risultati non erano corretti. Oppure l'esame è stato effettuato su attrezzature scadenti e una donna deve sottoporsi a studi di screening in un'altra clinica.

Ad esempio, nelle istituzioni mediche statali è possibile sottoporsi a diagnosi anche gratuitamente, ma la qualità delle apparecchiature diagnostiche mediche può essere dubbia, così come i test di laboratorio utilizzati. Pertanto, prima dell'esame, vale la pena pensare e possibilmente scegliere una buona clinica a pagamento in modo che i risultati diagnostici e la loro interpretazione non siano in dubbio.

In terzo luogo, aumento dei rischi - questo non significa l'assoluta presenza della malattia. Molti fattori negativi per la salute possono essere corretti. In questo caso, il medico selezionerà le raccomandazioni individuali a cui la donna incinta dovrebbe attenersi. A volte la correzione è solo un cambiamento nello stile di vita, nella nutrizione, nella riduzione dello stress fisico e psicologico. AltraVita offre il massimo livello di servizi diagnostici durante la gravidanza, nonché la consulenza di specialisti altamente qualificati con esperienza.

Cosa è incluso nel primo screening durante la gravidanza: norme di ultrasuoni, analisi biochimiche del sangue, ricerca genetica

Il primo screening durante la gravidanza è una delle fasi iniziali dell'esame di una donna in attesa di un bambino. Dopo che la paziente è stata registrata, le spiegano in quale settimana viene eseguita la prima selezione. Ciò è dovuto al fatto che questo studio è condotto a limiti di tempo rigorosamente designati e contiene un elevato contenuto informativo per l'ulteriore conservazione della gravidanza.

Date

1 screening durante la gravidanza viene effettuato dalle 11 alle 13 settimane incluse. Per capire quando condurre lo studio, il paziente deve fornire al medico informazioni sul giorno in cui è iniziata l'ultima mestruazione. Sulla base delle informazioni ricevute, il medico determina l'età gestazionale stimata. Con le mestruazioni irregolari, una donna viene inviata per un esame ecografico, durante il quale viene determinato un periodo presuntivo in base alle dimensioni dell'uovo e dell'embrione fetali.

Cosa è incluso nell'esame prenatale?

Alla domanda su cosa è incluso nel primo screening, è necessario rispondere che lo studio include la scansione ad ultrasuoni e il prelievo di sangue venoso al fine di eseguire analisi biochimiche. Viene spiegato in dettaglio dal medico curante prima di indirizzare la donna a 1 screening, come vengono condotti gli studi e si ottiene il consenso per la sua attuazione.

Screening del primo trimestre

Come faccio?

È necessario spiegare in anticipo la sequenza e lo scopo di queste manipolazioni se al paziente viene assegnato il primo screening durante la gravidanza, che viene mostrato da un esame del sangue e da un'ecografia. Ciò ridurrà la paura e l'eccessiva eccitazione delle donne.

Inoltre, prima che sia programmata la prima proiezione, viene spiegato in dettaglio come prepararsi alla procedura per eliminare i risultati falsi..

La prima proiezione comprende:

  1. Eseguire un'ecografia. Al termine del primo screening, il sensore può trovarsi nel seno della parete addominale anteriore o nella vagina. Quando viene eseguito lo screening prenatale di 1 trimestre, la donna non avverte dolore e disagio. Il metodo non danneggia il feto.
  2. Assunzione di 10 ml di sangue venoso per analisi biochimiche per PAPP-A (una proteina associata alla gravidanza) e B-hCG (una delle subunità della gonadotropina corionica umana). Dopo aver prelevato il sangue, il paziente viene pesato, vengono specificati l'età e il periodo gestazionale indicati dopo l'ecografia.

Dopo il primo screening, al paziente viene dato il risultato della scansione ad ultrasuoni. L'analisi biochimica richiede tempo aggiuntivo. Viene effettuato sulla base di istituzioni mediche, i cui specialisti hanno seguito una formazione speciale in questo settore e dispongono dei certificati appropriati. Inoltre, l'apparecchiatura deve essere conforme agli standard dichiarati, consentendo di identificare chiaramente eventuali deviazioni.

Ciò che mostra?

Il primo screening consente di identificare patologie come:

  • violazione della formazione del tubo neurale, che è una parte importante del sistema nervoso centrale;
  • trisomia sul 13 ° cromosoma, accompagnata dallo sviluppo di vari difetti;
  • trisomia sui cromosomi 21 e 18;
  • ernia ombelicale, con la presenza di organi interni in essa;
  • Sindromi di Smith-Opitz, de Lange.

L'ecografia a 12 settimane non è sempre sufficiente per ottenere un risultato accurato: lo screening ecografico viene confrontato con l'analisi biochimica.

Norme degli ultrasuoni

Durante lo screening del 1o trimestre di gravidanza, il medico misura diversi indicatori per confermare l'età gestazionale ed eliminare le malformazioni. Il primo screening ecografico include i seguenti indicatori.

Misura della dimensione del feto o della dimensione parietale del coccige

L'indicatore è uguale alla lunghezza dal coccige alla corona. Dopo la sua misurazione, viene calcolato il periodo di gestazione.

Periodo di gestazioneNorm (mm)
11 settimane34-50
12 settimane42-59
13 settimane51-75

Spessore del colletto o lunghezza della scollatura.

La dimensione è nell'intervallo da 0,8 a 2,7 mm, a seconda del periodo. Con un ispessimento della TBP superiore a 3 mm, aumenta il rischio di sindrome di Down. L'indicatore, dopo aver effettuato il primo screening, è fondamentale per prolungare la gravidanza..

Lunghezza dell'osso nasale

Le malattie genetiche sono accompagnate da un sottosviluppo di questa struttura. La visualizzazione più chiara si osserva a 12-13 settimane. La dimensione dell'osso nasale in base all'età gestazionale è:

Periodo di gestazioneDimensioni (mm)
11 settimane1.4
12 settimane1.8
13 settimane2,3

Sacca di tuorlo

Il sacco vitellino è un organo temporaneo situato sulla parete addominale anteriore. L'apporto di nutrienti in esso contenuti garantisce lo sviluppo del bambino. Svolge la funzione della milza e del fegato. Le sue dimensioni dovrebbero essere pari a 4-6 mm. In caso di deviazione dalla norma, è necessario escludere malformazioni o la minaccia di interruzione.

Frequenza cardiaca

L'indicatore riflette la vitalità dell'embrione. Durante lo screening alla gestazione di 12 settimane, la frequenza cardiaca viene misurata per un minuto.

Localizzazione della placenta

La posizione della placenta può influenzare il corso della gravidanza. Viene misurata l'altezza della sua posizione dalla faringe interna. La presentazione indica la sovrapposizione della faringe interna. È particolarmente importante conoscere la localizzazione della placenta dal medico se il paziente ha subito un taglio cesareo o se sono stati trovati nodi miomatosi in lei. Questi fattori possono interrompere il flusso sanguigno tra la madre e il bambino, che richiederà misure preventive e terapia di mantenimento..

Lunghezza del canale cervicale

Nel primo trimestre, la lunghezza è di 34-36 mm. Accorciarlo può causare un aborto spontaneo. Accorciare la lunghezza richiede urgente conservazione della terapia e regolare controllo medico.

Decrittazione di analisi

Dopo 1 screening eseguito durante la gravidanza, la trascrizione di un esame del sangue richiede diversi giorni. L'ormone, la subunità beta della gonadotropina corionica umana, così come la proteina associata alla gravidanza (PAPP-A), viene misurata nel sangue del paziente. L'analisi è volta a determinare il rischio di sviluppare una patologia genetica nel feto..

Per il calcolo più accurato della minaccia, tenere conto dell'età della donna e della sua anamnesi.

Beta-hCG è un marker che riflette il rischio di anomalie genetiche fetali. I valori standard dipendono dall'ora in cui viene eseguita la prima proiezione. È più informativo nell'identificare patologie genetiche e valutare la gestazione.

Periodo di gestazioneNorm V-hCG (ME / L)
11-12 settimane27832 - 210612
13-14 settimane13950 - 62530

PAPP - A è una proteina specifica prodotta nella placenta durante la gravidanza. Con una diminuzione di questo indicatore, è necessario escludere la patologia cromosomica del feto. È importante che il medico determini esattamente quante settimane 1 lo screening è ottimale, poiché il contenuto informativo di questo indicatore viene perso da 14 settimane e 1 giorno di gestazione.

Periodo di gestazionePAPP-A (MMU / ml)
11 settimane0,79-4,76
12 settimane1,03-6,01
13 settimane1,47-8,54

Le possibili ragioni contro le quali diminuisce PAPP-A sono:

  • Sindromi di Down, Patau, Edwards e Cornelia de Lange;
  • insufficienza fetoplacentare;
  • la minaccia di aborto spontaneo;
  • malnutrizione fetale a causa della mancanza di assunzione di nutrienti.

Un aumento di PAPP-A può essere osservato con:

  • bassa placenta;
  • aumento del peso corporeo del feto o aumento della massa della placenta;
  • multiplo.

Ricerca genetica

L'obiettivo principale della ricerca genetica è identificare possibili difetti nello sviluppo del feto e segni che consentono di giudicare indirettamente anomalie genetiche. È importante per i pazienti con una storia di onere sapere cosa mostra lo screening a 12 settimane di gestazione, poiché la possibilità di un'ulteriore conservazione dipenderà dai risultati ottenuti..

Le possibili deviazioni che possono essere identificate a seguito di uno studio genetico includono:

  • la presenza di anomalie cromosomiche del feto (la più comune è la sindrome di Down ed Edwards);
  • ritardo della crescita ossea;
  • ernia ombelicale;
  • disturbi del ritmo cardiaco con una possibile diminuzione o aumento della frequenza;
  • disturbi nella struttura del cervello;
  • sottosviluppo di una delle arterie ombelicali;
  • disturbi dello sviluppo del sistema nervoso centrale.

Devo seguire una dieta?

La preparazione per il primo screening, incluso il prelievo di sangue, prevede la conformità con le raccomandazioni nutrizionali. È necessaria una dieta prima del primo screening per escludere risultati falsi da un esame del sangue.

Ogni paziente deve interrompere completamente l'uso di un giorno:

  • carni grasse;
  • prodotti semi-finiti;
  • dessert a base di margarina;
  • piatti ad alto contenuto di grassi;
  • Cioccolato
  • frutti di mare;
  • uova di gallina.

Per ottenere risultati di analisi più accurati, la dieta di una donna dovrebbe contenere carne magra bollita, olio vegetale, cereali, verdure bollite e crude.

Alle donne con tendenza alle reazioni allergiche si consiglia di limitare gli alimenti che possono scatenare un'esacerbazione del processo. Questi includono:

  • agrumi;
  • frutta e verdura di colore rosso e giallo;
  • proteine ​​delle uova di gallina;
  • noccioline.

La mancata osservanza di queste raccomandazioni può comportare la necessità di ulteriori tipi di ricerca costosi e meno accessibili. Pertanto, la preparazione per il primo screening deve essere effettuata in anticipo dal medico della clinica prenatale, in cui si osserva il paziente.

Altre proiezioni prenatali

Dopo la prima proiezione, la donna dovrà passare attraverso altre due proiezioni, ognuna delle quali ha compiti specifici.

Secondo

Il secondo screening comprende l'esame biochimico e la scansione ad ultrasuoni. Si compone di due fasi. Inizialmente, nel periodo dalle 16 alle 18 settimane, la paziente dona sangue alla subunità beta della gonadotropina corionica umana e alfa-fetoproteina e dalle 19 alle 21 settimane subisce un'ecografia. Lo screening è finalizzato a:

  • eliminazione di malformazioni;
  • valutazione dei parametri di crescita placentare;
  • misurazione della lunghezza del canale cervicale;
  • calcolo del volume medio di liquido amniotico.

Terzo

I tempi del terzo screening possono variare da 32 a 36 settimane di gestazione. Lo scopo della sua implementazione è:

  • determinazione dell'attività del bambino;
  • identificazione della parte sottostante;
  • identificazione della maturità placentare;
  • conteggio dei liquidi amniotici con calcolo del volume;
  • confronto dei parametri fetali con il termine atteso.

Questo screening include la scansione ad ultrasuoni..

Up