logo

Avere un bambino è un periodo difficile nella vita di ogni mamma. Ma molti si sbagliano nel pensare che dopo di lui non c'è nulla di più difficile. In effetti, il processo di recupero è molto più complicato. Succede che dura 2 settimane e passa facilmente, e forse così che si trascina per 2 mesi e va incontro a complicazioni.

Una delle complicazioni più comuni è la febbre alta dopo il parto. Può essere causato solo dallo stress, che è normale, oppure può essere un segno di contrarre un'infezione che deve essere combattuta. E se si fosse alzata? Dovrebbe crescere? Cosa dovrebbe essere senza patologie? Quali sono le cause e le conseguenze? Da cosa, al contrario, scende? Il nostro articolo ti aiuterà a capirlo..

Le cause

I medici condividono due tipi di motivi per cui una donna in travaglio può avere disturbi simili: patologica e fisiologica.

Fisiologico

La situazione in cui la temperatura è aumentata dopo il parto è normale. Dopotutto, questo è stress per ogni mamma. Ecco le principali cause di calore:

  • Perdita di una grande quantità di liquido (fino a 8 litri per sangue, sudore e liquido amniotico). A causa dello squilibrio dell'acqua, la pressione cala e questo provoca febbre.
  • Variazione dei livelli ormonali dovuta alla perdita della placenta, che ha rilasciato ormoni durante la gravidanza.
  • Improvvisa perdita di peso dopo la gravidanza.
  • Insufficienza immunitaria (HIV, tubercolosi e persino influenza).
  • Malessere nell'ultimo trimestre di gravidanza.
  • Complicanze nel processo, molte lesioni e lacrime.
  • Taglio cesareo e altre procedure chirurgiche.
  • Tremori muscolari (i muscoli si contraggono involontariamente e viene generato calore).

Se la temperatura è di 37, allora non c'è nulla da temere. Qui lavorano due fattori: foglie di placenta e latte. Questo è il lavoro attivo delle ghiandole della secrezione interna ed esterna. Questo di solito scompare dopo la prima poppata..

Se non ci sono complicazioni e il tuo corpo spende semplicemente una grande quantità di risorse su come ricostruire, il termometro dovrebbe mostrare fino a 37-38 ° C per non più di 2-3 giorni. Se la febbre non si attenua nemmeno dopo una settimana, è necessario consultare un medico e verificare la presenza di infezioni o complicanze.

Patologico

Queste sono malattie e infezioni che possono essere subito dopo la nascita.

  1. Un'ulcera nel sito di rottura è un'infezione pericolosa che si verifica se un virus penetra nella fessura, nella fessura o nella sutura (sono posizionati sul perineo, sulla cervice o sulla parete vaginale). Il pus viene spesso escreto, il paziente avverte disagio e bruciore ai genitali e la temperatura può anche salire a 38 ° C..
  2. La metroendometrite è un gonfiore all'interno dell'utero. Se rimane una parte della placenta o si è accumulato molto sangue, molto spesso i batteri che arrivano lì si sviluppano rapidamente. Se si riscontra questa malattia, per 3-4 giorni la temperatura sale a 39 ° C, la paziente ha la febbre, il latte scompare, il suo appetito, praticamente non dorme. C'è dolore nell'utero, non si contrae e lo scarico diventa abbondante e ha un odore molto cattivo.
  3. La parametrite è una suppurazione del tessuto adiposo nella regione perinatale. Succede su un lato e su due lati (meno spesso). Il giorno 10, un massimo di due settimane dopo la nascita del bambino, potrebbe esserci febbre fino a 38-40 ° C. Il paziente trema, l'addome inferiore fa male, spesso fa male andare in bagno e sforzare il bacino. Il pus appare nel sito dell'infezione.
  4. La pelveoperitonite è un'infiammazione nel peritoneo del bacino. La temperatura in un mese dopo la nascita (meno spesso da 2 a 3 settimane) sale a 42 °, la giovane madre ha la febbre, l'addome inferiore fa male, compaiono nausea e vomito.
  5. La tromboflebite è il nome comune per il restringimento delle vene e la formazione di un trombo. Il sangue scorre male, il benessere del paziente peggiora. Le giovani madri, due settimane dopo aver risolto il problema, sviluppano tromboflebite venosa uterina. Esiste il rischio che vada oltre e influenzi le vene delle gambe e del bacino. C'è un calore da 37-38 ° C a 40-41 ° C. Le gambe si gonfiano, fanno male e arrossiscono.
  6. Lattostasi: ristagno del latte nella ghiandola mammaria. Se una giovane madre salta più di una poppata, non esprime il latte in modo corretto, non si raffredda né si surriscalda il seno. Questo è uno dei motivi più comuni per cui la temperatura dopo il parto sale a 38-39 ° C. Ma dopo che il torace è vuoto, torna alla normalità. Se salti l'alimentazione e l'espressione, la malattia diventa mastite.
  7. La mastite è un'infiammazione delle ghiandole mammarie. Il virus passa nelle ghiandole attraverso le crepe nei capezzoli. La ragazza aumenta immediatamente la temperatura corporea dopo il parto a 38 ° C e oltre. Il torace è molto dolente e si gonfia, la testa si spezza, la donna trema. A volte il pus viene dal petto.

Abbattere o non abbattere?

I medici affermano che nessun farmaco deve essere bevuto fino a 37,5 ° C. Se prendi un antipiretico con tali indicatori di un termometro, riduci l'immunità e indebolisci artificialmente il tuo corpo. Ma ci sono situazioni in cui una donna ha la febbre a 37 ° C, la testa è spaccata e i denti feriti. In questo caso, vale la pena assumere farmaci antipiretici.

Se lo stato di salute è normale, è meglio non abbassare a 38 ° C.

Ricorda anche che non farti prendere dal panico in anticipo e smetti di allattare il bambino. Se non si verifica la mastite (il pus non proviene dal torace), il bambino non è in pericolo.

Che bevanda?

Se non vi è alcuna lattazione o una donna non allatta al seno un bambino per nessun altro motivo, al fine di eliminare un disturbo, puoi bere qualsiasi rimedio abituale tranne gli antibiotici, poiché solo uno specialista qualificato dovrebbe prescrivere farmaci così forti. Esiste una combinazione classica e comprovata di analgin con paracetamolo.

La questione delle compresse durante l'allattamento al seno è molto seria, perché solo un medico generico o un ginecologo possono prescrivere farmaci forti. Puoi usare farmaci che erano ammessi durante la gravidanza: ibuprofene, paracetamolo.

L'aspirina e l'analgin devono essere esclusi, poiché con il latte possono danneggiare il bambino. Lo stesso vale per le polveri confezionate, ci sono coloranti che causano allergie nel bambino.

Etnoscienza

Se non vuoi bere medicine senza prescrizione medica, ma non ti senti bene, puoi provare alcuni dei metodi della "nonna" per affrontare un tale malessere.

Le compresse aiutano bene. Prendi la patata cruda, grattala e aggiungi un cucchiaino di aceto. Applicare questo impacco 2-3 volte al giorno per 10 minuti sulle pieghe del ginocchio e del gomito. Cambia l'impacco periodicamente in uno freddo. Puoi anche attaccarlo alla testa..

La tintura di cipolla non è la medicina più piacevole, ma rafforza il sistema immunitario, aiuta a far fronte al malessere e migliora il tono. Grattugia una grande testa su una grattugia fine, versa 2 tazze di acqua bollente e bevi 100 ml caldi ogni ora. Durante il giorno di tale trattamento, ti sentirai meglio.

Un'eccellente medicina comprovata è il miele con le cipolle. Grattugiare 200 grammi di mele (rosse, dolci) e cipolle su una grattugia. Versa 2 cucchiai di miele liquido e mangia un cucchiaino dopo aver mangiato.

Non usare lo sfregamento con alcool o vodka durante l'allattamento, poiché parte del vapore viene assorbito attraverso la pelle nel flusso sanguigno e danneggia il neonato.

Quando correre in ospedale?

Non dovresti farti prendere dal panico nella prima settimana, ma se la tua salute non migliora, non devi fare esperimenti di resistenza e mettere in pericolo la tua salute, perché ora appartieni non solo a te stesso, ma anche al tuo bambino.

In alcuni casi, l'automedicazione è semplicemente pericolosa:

  • Se le cause del calore sono sconosciute e dura più di 10 giorni.
  • Se il termometro è superiore a 38 ° C.
  • Se c'è uno scarico spiacevole con un odore pungente dalla vagina.
  • Con forte dolore addominale.
  • Con nausea e altri sintomi di intossicazione.
  • Se ci sono segni di mastite e lattostasi.

Abbassamento

Dopo la consegna, la temperatura non è sempre di 37 ° C. I medici notano anche casi di abbassamento a 35 ° C. Questo non è pericoloso e non è correlato all'infezione. La riduzione è dovuta a fattori come:

  1. Bassi livelli di ferro nel sangue (emoglobina) a causa di perdita di sangue, fame a lungo termine e stress generale. L'emoglobina cade, le mani di una donna diventano più fredde e scure nei suoi occhi. Questo problema è risolto da un paio di iniezioni e una cena abbondante con carne rossa o fegato. Con una corretta alimentazione, 2-3 settimane dopo la nascita, l'emoglobina viene ripristinata alla normalità.
  2. Un calo dell'immunità dopo la gravidanza è anche un disturbo comune. Se non si verificano altre complicazioni, il sistema immunitario si riprenderà da solo in 2-3 mesi.
  3. Cattiva funzione tiroidea. Dopo la gravidanza, non solo il calcio, ma anche lo iodio lascia il corpo della ragazza. Per questo motivo, il termometro mostra 35 ° C e meno. È necessario mangiare sostanze contenenti iodio e l'equilibrio verrà ripristinato.

E ricorda che con la medicina moderna, le complicazioni dopo la gravidanza non sono rare, ma abbastanza tollerabili e se non trascuri i consigli del terapista e dell'ostetrico, il periodo di recupero passerà rapidamente e potrai goderti le gioie della maternità senza costanti preoccupazioni per la tua salute.

Come abbassare la temperatura dopo il parto

Perché la temperatura corporea aumenta dopo il parto??

Se la mastite purulenta è diventata la causa della febbre dopo il parto, dovrai rifiutare l'allattamento. Con la SARS, è possibile nutrire un bambino, perché insieme al latte riceve un'ulteriore protezione immunitaria.

Tuttavia, non solo a causa del latte la temperatura può aumentare nel periodo postpartum. Febbre alta, cattiva salute, dolori al petto e allo stomaco possono essere sintomi di malattie gravi come:
- mastite;
- ulcera postpartum;
- endometriosi;
- pielonefrite;
- pelveoperitonitis;
- tromboflebite, ecc..

Cosa fare se la temperatura aumenta dopo il parto?

Le salviette in acetato contribuiscono ad abbassare il calore. Per fare questo, l'aceto viene diluito a metà con acqua e la soluzione risultante viene trattata con curve a gomito e ginocchio, collo, pieghe inguinali.

Dei farmaci, puoi prendere "Paracetamol" - un rimedio approvato per l'allattamento. L'aspirina non dovrebbe essere bevuta, poiché penetra nel latte e ha un effetto negativo sul corpo dei bambini. Oltre all'uso di "Paracetamol", durante l'allattamento è consentita la somministrazione rettale di supposte con contenuto di ibuprofene.

Bevanda curativa che abbassa la temperatura dopo il parto

Puoi integrare il riposo a letto e assumere farmaci con una bevanda calda con l'aggiunta di miele, limone e lamponi. Tuttavia, bere liquidi in grandi quantità non dovrebbe essere, perché causerà il trabocco delle ghiandole mammarie. Durante il giorno, una madre che allatta non può bere più di 3 bicchieri di marmellata di lamponi. L'uso di decotti a base di erbe dovrebbe anche essere affrontato attentamente, poiché alcuni componenti del farmaco possono causare reazioni allergiche nei bambini..

Se non riesci a far fronte alla temperatura in pochi giorni, non dovresti più ritardare una visita dal medico. Sulla base del quadro clinico, lo specialista prescriverà medicinali speciali compatibili con l'alimentazione del bambino.

Temperatura dopo il parto: l'intervallo normale, i motivi dell'aumento e letture pericolose (70 foto)

Il parto è considerato un processo imprevedibile, perché non si sa mai cosa aspettarsi da loro. Tuttavia, dopo il loro completamento non ti calmerai neanche, perché il processo postpartum è in anticipo. La sua durata dura circa 6-8 settimane. Durante questo periodo, si possono osservare alcune complicazioni nel corpo femminile.

Per questo motivo, una donna non può lasciare l'ospedale immediatamente dopo la nascita del bambino, ma deve essere osservata per un certo periodo di tempo..

I sintomi spiacevoli possono variare. Ad esempio, cosa significa quando la temperatura aumenta dopo il parto a 37-38 ° e oltre?

Regole per misurare la temperatura dopo la consegna

L'inizio dell'allattamento è quasi sempre dovuto allo stato di un leggero aumento dell'indicatore sul termometro. Se si posiziona un termometro per la misurazione sotto l'ascella, il livello verrà aumentato in misura maggiore. Per evitare dati falsi, gli agenti medici consigliano di inserire un termometro nella curva del gomito o per via rettale.

I valori normali avranno alcune differenze. Qualunque dei metodi di misurazione utilizzati, il controllo degli indicatori specificati deve essere eseguito necessariamente. Grazie a ciò, c'è la possibilità di non perdere i segni iniziali dell'infiammazione postpartum..

Ragioni fisiologiche

Perché la temperatura è aumentata dopo il parto? In medicina, si distinguono le basi fisiologiche e patologiche di questa condizione.

Con un aumento fisiologico, non devi farti prendere dal panico, perché questo è normale. Durante il parto, tutto il corpo è molto stressato.

Allo stesso tempo, durante la nascita di un bambino e dopo questo, si osserva una perdita di liquidi in grandi volumi. A causa di uno squilibrio, il livello della pressione sanguigna può diminuire, l'attività del cuore e dei vasi sanguigni.

In quel momento, quando una donna dà alla luce un bambino, il livello di ormoni nel suo corpo cambia istantaneamente. Ciò è dovuto al fatto che la placenta cessa di produrre ormoni. In questa occasione, c'è un aumento della temperatura nella madre dopo il parto a 38 gradi.

Raramente il latte viene prodotto molto più velocemente di quanto un bambino lo consumi. Quando un neonato non succhia l'intero volume del latte, c'è una minaccia di lattostasi. Al fine di prevenire lo sviluppo di sintomi avversi, una donna deve esprimere.

In generale, dopo aver espresso o allattato al seno, la temperatura corporea torna alla normalità. Come azione preventiva della lattostasi, una donna può ricevere un massaggio al seno e, se necessario, esprimere.

Inizialmente, il livello di temperatura può variare da 35 a 38 gradi. Tali valori sono dovuti al rilascio ormonale predominante al momento della nascita del bambino.

A volte i tremori muscolari prevalgono in tutto il corpo. Con esso, l'energia termica viene rilasciata, il che porta ad un aumento dell'indicatore sul termometro. Tuttavia, un sintomo simile può essere presente con malfunzionamenti ormonali o un periodo di depressione postpartum.

Aumento e diminuzione della temperatura dopo il parto

Uno dei principali indicatori della salute di una madre coniata di recente è la sua temperatura dopo il parto. Durante questo periodo, ogni donna ha bisogno di controllare il suo benessere. Altrimenti, esiste il rischio di gravi complicazioni, poiché potrebbe anche indicare un cambiamento negli indicatori.

Il periodo postpartum dura circa 1-2 mesi. Durante questo periodo, il corpo recupera, quindi un aumento della temperatura dopo il parto e per diverse settimane è abbastanza normale. All'inizio, la donna si trova in ospedale, dove cambia la temperatura due volte al giorno. Chiedi al tuo medico quali dovrebbero essere gli indicatori dopo la nascita e non preoccuparti, perché ci sono specialisti nelle vicinanze che ti aiuteranno in qualsiasi momento.

La temperatura dopo il parto nelle prime 2-3 ore varia da 35 a 38 °, che è associata a un grande rilascio di ormoni. A volte le donne notano tremori muscolari. Pertanto, i muscoli rilasciano energia termica, quindi le prestazioni aumentano. Tuttavia, la temperatura dopo il parto può essere bassa. Ci sono anche diverse spiegazioni per questo fenomeno..

Perché il problema è apparso

Per non preoccuparti ancora una volta, devi sapere perché, dopo il parto, una donna inizia a salire di temperatura. Questo è abbastanza normale, dal momento che il corpo femminile sta subendo due importanti processi:

  • la ferita nell'utero guarisce;
  • l'allattamento è stabilito.

Di solito, la temperatura dopo il parto sale immediatamente a 37,5 ° C, perché la placenta lascia il corpo. Inoltre, inizia una scarica di latte, quindi le ghiandole mammarie si gonfiano e gli indicatori di temperatura aumentano a 38 ° C. Non appena una donna nutre il suo bambino, le sue condizioni tornano alla normalità..

Il centro di termoregolazione del corpo controlla l'aumento o la diminuzione degli indicatori e risponde anche agli effetti delle sostanze biologicamente attive. Sono causati da virus e microbi o disturbi ormonali. Pertanto, il corpo dopo il parto in primo luogo aumenta la temperatura e quindi si abbassa. Se questo è il motivo, non preoccuparti..

I medici premurosi di solito dicono alla madre perché la temperatura potrebbe scendere dopo il parto. Ci sono diverse spiegazioni:

  • emoglobina bassa;
  • riduzione dell'immunità;
  • interruzione della ghiandola tiroidea (ipotiroidismo).

Se gli indicatori diminuiscono improvvisamente, i medici di solito prelevano il sangue e fanno un'analisi generale, nonché un'analisi del TSH. Le azioni successive vengono intraprese in base ai risultati. Abbastanza spesso, il corpo reagisce in modo simile allo stress vissuto..

Ragioni più serie

Tuttavia, quando a una donna viene diagnosticato un aumento della temperatura dopo il parto, possono essere la causa vari processi infiammatori. Un aumento della frequenza può segnalare le seguenti malattie.

  1. Lactostasis. Si forma quando il latte ristagna nella ghiandola mammaria. Per questo motivo, il torace è molto teso, più pesante. La malattia è evidenziata da una temperatura che aumenta improvvisamente dopo il parto e da una sensazione di dolore.
  2. Endometrite. Questa malattia provoca spesso un aumento dei tassi. L'infiammazione dell'endometrio di solito inizia a causa dei resti della placenta o di parti delle membrane che non hanno il tempo di uscire dall'utero.
  3. Mastite. La patologia può manifestarsi se, con lattostasi, batteri dannosi entrano nelle ferite sui capezzoli. Gli indicatori saltano bruscamente a 40 ° C, la donna avverte un forte mal di testa, brividi. Gli antibiotici sono spesso usati per curare la malattia e solo un medico esperto dovrebbe prenderli..
  4. SARS. Questo è un motivo molto comune per cui, anche un mese dopo l'ultima nascita, la temperatura potrebbe aumentare..
  5. Metroendometritis. La malattia è caratterizzata da infiammazione della superficie interna dell'utero e si sviluppa sotto l'influenza dei seguenti fattori: entrare nella cavità corporea delle infezioni dalla vagina, esacerbazione di malattie croniche dell'utero, ritardo nel corpo di una parte della placenta o delle membrane, accumulo di secrezioni di sangue dopo il parto. La metroendometrite provoca un aumento degli indicatori a 38,5-39 ° circa 4 giorni dopo la nascita del bambino. Una donna ha i brividi, il suo appetito scompare bruscamente e appare l'insonnia. Allo stesso tempo, l'utero non si contrae e lo scarico diventa fetido, nuvoloso, il loro numero aumenta in modo significativo. Se si osservano crampi uterini, lo scarico può diminuire a causa del deflusso alterato.
  6. Ulcera postpartum. Si manifesta 2-3 settimane dopo la nascita e provoca un forte aumento della temperatura. Inoltre, un'ulcera purulenta si forma sui genitali di una donna.
  7. Pelvioperitonitis. Di solito si manifesta 3 settimane dopo la nascita del bambino. La temperatura corporea della mamma aumenta bruscamente, brividi, affaticamento e dolore acuto nell'addome inferiore.

Dovresti stare attento alla tua salute.

Dopo il parto, un aumento della temperatura corporea a 38-39 ° C non può essere ignorato. Pertanto, il corpo sta cercando di chiarire che non va bene e ha bisogno di aiuto. Anche se ci sono molti casi, prova a trovare il tempo e consultare un medico. Potrebbe essere necessario un esame completo del corpo. È assolutamente inaccettabile prescrivere farmaci da soli, dopo aver ascoltato le raccomandazioni degli amici. Solo il trattamento competente da parte dei professionisti eviterà complicazioni.

Trattamento con rimedi popolari

Le medicine con effetto antipiretico sono in grado di affrontare efficacemente una temperatura di 39 ° C e oltre. Tuttavia, dopo il parto, molti farmaci sono vietati se una donna sta allattando. Inoltre, possono causare effetti collaterali e il corpo femminile è già così debole dopo la gravidanza. È possibile ridurre l'indicatore utilizzando metodi popolari. Non fanno male e sono abbastanza efficaci..

Le patate crude fanno un ottimo lavoro. Avrai bisogno:

  • una patata cruda;
  • cucchiaio di aceto.

Lo strumento viene utilizzato più volte al giorno. L'impacco deve essere applicato su polsi, pieghe dei gomiti, fronte, whisky.

  1. Grattugiare le patate.
  2. Versare l'aceto.
  3. Mescolare accuratamente la massa risultante, indossare un panno umido e arricciare.

Un'altra ricetta affronterà la sventura. Avrai bisogno:

  • mezzo bicchiere di miele;
  • mezzo bicchiere di cipolla e mele, grattugiato.

Il farmaco deve essere assunto per via orale con brividi e febbre. Mangia un cucchiaio del farmaco almeno due volte al giorno..

  1. Mescola una massa di mele e cipolle.
  2. Versa il miele.
  3. Mescolare.

Rimedi popolari

Quando viene diagnosticato un aumento della temperatura fino a 37 ° C dopo il parto, è possibile rimuovere la febbre con l'infusione di cipolla. Necessario:

  • una cipolla;
  • due bicchieri di acqua bollente.

L'infusione deve essere consumata ogni ora. Una volta, sono sufficienti circa 50 ml di rimedio.

  1. Sbucciare una cipolla media;
  2. Macinare a uno stato molle;
  3. Versare acqua bollente, mescolare.
  4. Avvolgere il contenitore con il prodotto in una coperta o sciarpa calda, lasciare fino al mattino.

Informazioni sull'autore: Olga Borovikova

Più bello di tutti

Il parto è un processo complesso che è difficile da prevedere..

Va bene quando tutto procede senza intoppi e senza complicazioni, ma a volte la nascita di un bambino comporta molte conseguenze negative per la salute della madre.

Di seguito esamineremo perché la temperatura può aumentare dopo il parto, oltre a cosa fare al riguardo..

Febbre dopo il parto: perché

Ci sono molte ragioni per cui la temperatura aumenta dopo il parto, molte delle quali minacciano gravi complicazioni.

Il motivo principale dell'aumento della temperatura è l'afflusso di latte. Si forma in profondità nei tessuti e la sua temperatura supera i 37 gradi. Quando si nutre un bambino, i muscoli nel condotto delle ghiandole si contraggono, il che comporta anche la generazione di calore. Per misurare correttamente la temperatura, è necessario utilizzare il metodo rettale. Puoi mettere un termometro per ascelle non prima di mezz'ora dopo l'alimentazione.

La causa naturale di questa condizione è l'impennata ormonale che il corpo sperimenta durante il parto, nonché una forte perdita di liquido, che può raggiungere fino a 8 litri.

Processi infiammatori dopo il parto

La temperatura dopo il parto superiore a 37,6, che si verifica da due a tre settimane dopo il parto, suggerisce che, molto probabilmente, si sviluppa un processo infiammatorio. È possibile che le infezioni croniche siano peggiorate.

Al fine di evitare complicazioni, la temperatura dopo il parto deve essere costantemente monitorata. Al raggiungimento di 38 gradi e forte dolore all'addome e al perineo, è necessario consultare il proprio medico. Aspetta che tutti i sintomi scompaiano da soli, in nessun caso.

Lattostasi e mastite

Quando si verifica la mastite, la temperatura può raggiungere i 40 gradi, i batteri d'attacco (nella maggior parte dei casi Staphylococcus aureus) diventano la ragione di tale posizione. Il seno si ingrandisce, il dolore si presenta alla palpazione, la pelle diventa rossa.

La mastite può verificarsi in non conformità con l'igiene personale, crepe nei capezzoli, malattie endocrine e altri fattori. Un altro motivo che influenza lo sviluppo della mastite è la lattostasi (il latte viene trattenuto nel torace). La malattia si verifica dopo il parto, arriva molto latte, ma il bambino non può bere tutto. Alla donna sembrerà che il suo seno esploda.

La temperatura corporea salirà a 38-39 gradi. Dopo un po 'di tempo, il processo di rilascio del latte è normalizzato, tuttavia, se il problema è stato disturbante per lungo tempo, è necessario consultare un istituto medico.

L'endometrite è una malattia in cui la temperatura dopo il parto può aumentare sia in un giorno che in un mese. Il fatto è che lo strato interno dell'utero si infiamma, la temperatura può raggiungere i 39 gradi.

Nel 5% dei casi, l'endometrite si verifica nelle donne in travaglio; dopo un taglio cesareo, la probabilità aumenta al 20%.

Dopo che la placenta è stata separata dall'utero, al suo posto si forma una piccola cicatrice. Con un parto prolungato, i microbi che vivono nella vagina penetrano nella ferita e iniziano ad attaccare lì. Le particelle della placenta che rimangono dopo il parto nell'utero possono anche provocare lo sviluppo della malattia..

10 giorni dopo la nascita, può manifestarsi un'altra malattia: la parametrite. C'è un processo infiammatorio nella fibra perinatale, a seguito di infezione.

Con tossicosi tardiva, taglio cesareo, vene varicose, la probabilità di tromboflebite è elevata. I primi sintomi possono manifestarsi diverse settimane dopo la nascita. Una leggera temperatura si manterrà per qualche tempo, ma poi inizierà a salire più in alto. Ci saranno forti dolori e gonfiori nel sito di trombosi.

La temperatura dopo il parto può salire a 40 gradi a causa della peritonite. Dopo il parto, un'infezione può entrare nell'addome dall'utero, di solito con un taglio cesareo, quando le suture divergono o sono danneggiate.

Una causa di febbre dopo il parto può essere una malattia come la pielonefrite. Di solito si verifica nella categoria delle donne in travaglio che hanno già sofferto di questo. La temperatura corporea sale a 39-40 gradi, con minzione, dolore, costipazione e forte dolore al fianco.

Non sempre la temperatura che si è manifestata dopo il parto può essere la loro conseguenza. Un normale raffreddore o avvelenamento possono causarlo. In questo caso, è necessario visitare un terapista.

Temperatura elevata dopo il parto: come misurarla correttamente

Immediatamente dopo il parto, le donne iniziano a ricevere molto sangue alle ghiandole mammarie, motivo per cui la temperatura in questi luoghi sarà molto più alta di quella che era prima. Misurando la temperatura sotto l'ascella, è possibile ottenere risultati imprecisi.

Nell'ospedale di maternità, le donne in travaglio cambiano la temperatura in altri luoghi - attraverso il naso, nella fossa ulnare. Per questo, è necessario prendere non un termometro a mercurio, ma uno digitale, si ritiene che i suoi risultati siano più accurati.

Importante! Quando si misura la temperatura in bocca, ricordare che sarà 0, 5 gradi più alto di quello che è in realtà.

Il primo giorno dopo il parto, la temperatura in una donna può essere leggermente aumentata. Anche se il segno sul termometro è di 38 gradi e non ci sono mal di testa, brividi e altri sintomi, allora questo è normale. Tuttavia, se la temperatura aumenta dopo il parto e non scende dopo alcuni giorni, questo è un buon motivo per consultare un medico.

Febbre dopo il parto: quando vedere un medico

Dopo il parto, una donna di solito trascorre diversi giorni in ospedale, quando i medici controllano le condizioni della madre e del bambino. Se tutto va bene, vengono dimessi a casa il terzo o il quarto giorno. Una volta a casa, le giovani madri possono affrontare un problema come la febbre. Non tutti sanno cosa fare e se vedere un medico. Tuttavia, dovresti sapere che quando raggiungi il segno sul termometro 37-38 gradi, devi informare immediatamente il medico.

È particolarmente pericoloso se la temperatura è accompagnata da uno scarico insolito dal tratto genitale o dai capezzoli. Solo un medico esperto può determinare la causa di tutto ciò, è anche coinvolto nel trattamento.

Una diagnosi tempestiva consentirà alla mamma di tornare rapidamente a una vita piena e al suo bambino.

Febbre dopo il parto: cosa fare

Cosa devo fare se una giovane madre si sente male dopo il parto, la sua temperatura aumenta e le sue condizioni generali lasciano molto a desiderare? Prima di tutto, devi scoprire cosa ha causato il malessere. Per fare questo, misurare la temperatura corporea non sotto l'ascella, ma nel gomito, solo allora gli indicatori saranno reali. Se senti debolezza, nausea, dolore addominale, devi chiamare un'ambulanza.

Le prime settimane dopo la nascita, puoi chiedere consiglio al medico che ha preso la tua nascita. Ciò è particolarmente rilevante se, oltre al malessere generale, non vi è infezione..

Dopo che lo specialista ha fatto una diagnosi, il trattamento deve essere iniziato. Molte donne si preoccupano di come gestire l'alimentazione di un bambino? È impossibile rispondere inequivocabilmente a questa domanda, poiché tutto dipende da molte circostanze. Non vale la pena preoccuparsi in anticipo, ci sono molti fattori che ogni donna dovrebbe sapere:

1. La temperatura non significa che non puoi nutrire il bambino.

2. La medicina moderna ti consente di scegliere molti farmaci che puoi bere e non temere che possano danneggiare il bambino.

3. Se il motivo dell'aumento della temperatura è la lattostasi, il bambino aiuterà a far fronte al problema.

Anche se il medico curante prescrive farmaci che non possono essere combinati con l'allattamento al seno, non è necessario disperare, è possibile esprimere il latte. Per questo motivo, l'allattamento continuerà e sarà possibile riprendere non appena il trattamento sarà terminato.

Devi sapere cosa può usare una giovane madre per far scendere la temperatura:

1. È consentito l'uso di supposte con paracetamolo e ibuprofene. Colpiscono favorevolmente il corpo, senza esercitare conseguenze negative e, soprattutto, non penetrano nel latte.

2. In alcuni casi, puoi assumere farmaci antipiretici per i bambini.

3. Usa salviette, ma in nessun caso dovresti assumere aceto o alcool per questo.

4. Bevi acqua calda il più spesso possibile.

In presenza di infiammazione, sviluppo dell'infezione, le azioni dei medici saranno diverse. Non puoi auto-medicare, perché ora la vita e la salute del tuo bambino dipendono da te.

Febbre dopo il parto, cause principali

Naturalmente, dopo la nascita, la madre appena nata non si sente molto bene. Compaiono debolezza, grave affaticamento, vertigini, dolori muscolari e brividi. L'ultimo segno è che la temperatura è aumentata. Ma perché sta succedendo, è la norma - non tutti lo sanno.

Perché sta succedendo?

Non è un segreto per nessuno che un aumento della temperatura sia una reazione del corpo a qualche fenomeno patologico che si verifica all'interno. Ciò è indicato da un aumento della temperatura dopo il parto, che potrebbe essere la ragione - analizzeremo di seguito.

L'aspetto del latte

Una donna avverte una temperatura corporea elevata subito dopo l'arrivo del latte. Ciò è dovuto al fatto che i muscoli dei dotti del latte si contraggono costantemente, questo è il motivo dell'aumento della temperatura corporea. Il processo di lavaggio del latte può essere riconosciuto da gonfiore delle ghiandole mammarie. In questo caso, immediatamente dopo la nascita, si può osservare un aumento della temperatura fino a 38 °, non appena la giovane madre nutre il bambino, il calore passerà.

Cioè, possiamo dire che il periodo di stabilimento della lattazione, accompagnato dalla temperatura, è la norma. È importante non confondere questo fenomeno con il ristagno del latte nel torace, cioè la lattostasi, che appare entro la prima settimana dopo il travaglio. L'alimentazione non è stata ancora effettuata secondo il regime, la produzione di latte non è stata regolata, cioè c'è più fluido nutritivo di cui il neonato ha bisogno. Con questo disturbo, oltre al calore compaiono altri sintomi:

  • dolore toracico;
  • la palpazione rivela un sigillo nella ghiandola malata;
  • il seno è costantemente gonfio, anche dopo l'alimentazione;
  • macchie rosse sono visibili sulla pelle in luoghi di ristagno e infiammazione.

Prima una donna va dal medico, meno è probabile che la lattostasi si trasformi in mastite, che è una malattia ancora più pericolosa tra gli infermieri.

Durante l'allattamento, oltre all'alta temperatura, è possibile osservare dolore nell'area del torace

Infiammazione

I processi infiammatori postpartum non compaiono immediatamente dopo il travaglio, ma un paio di settimane dopo. In questo caso, la temperatura supera i 38 °. Le "piaghe" croniche potrebbero aggravare o potrebbero apparire nuove. Un tale segno non può essere ignorato, cioè una visita dal medico in questo caso è obbligatoria. Spesso, l'infiammazione è accompagnata oltre al calore dal dolore al bacino.

Quali patologie possono verificarsi dopo il parto?

  • endometrite;
  • pelvioperitonitis;
  • Parametrite;
  • metroendometritis;
  • ulcera postpartum.
Dopo il parto, una donna può peggiorare le malattie croniche esistenti

Patologia delle vene

La temperatura dopo il parto appare spesso a causa della tromboflebite. È anche un processo infiammatorio in cui si forma un coagulo di sangue all'interno di una vena, restringe il passaggio. Quindi il dotto sanguigno rallenta e si rompe. Questa patologia inizia nel bacino, quando la temperatura è aumentata dopo il parto. Se non si presenta un reclamo a uno specialista in tempo, le vene possono soffrire non solo nella regione inguinale (utero), ma anche nelle gambe. I sintomi principali sono brividi dopo il parto, arrossamento dell'area interessata, forte dolore, gonfiore. Il calore raggiunge i 40 °.

infezioni

Durante la gravidanza, la futura mamma si trova di fronte a un forte indebolimento del sistema immunitario, quindi non è un segreto che una donna sia sensibile a vari virus e raffreddori durante questo periodo. Pertanto, la temperatura dopo il parto potrebbe non essere associata al travaglio.

La mamma entro un mese dalla nascita del bambino tanto atteso può affrontare:

  • ARVI;
  • eruzioni erpetiche sulle labbra;
  • esacerbazione della pielonefrite cronica.
A causa dell'immunità indebolita, una donna è particolarmente suscettibile a vari virus entro un mese dal parto

Evento normale

Non sempre, quando il segno sul termometro sale a 37 e sopra i gradi, devi farti prendere dal panico e correre a capofitto sui dottori. Dopo tutto, un po 'di febbre dopo il travaglio è un fenomeno completamente spiegabile..

La donna ha sperimentato uno stress estremo e un aumento ormonale, ha perso molto liquido (circa 8 litri, se il parto è stato naturale e senza processi patologici). Inoltre, come detto sopra, è iniziato il flusso di latte.

Tutti questi motivi provocano un aumento della temperatura durante il primo giorno. Allevia le tue condizioni può essere solo l'allattamento al seno. Quando il bambino viene portato dalla madre, succherà attivamente il latte arrivato.

Importante! Il seno nel periodo postpartum deve essere preso con particolare attenzione per prevenire il ristagno del fluido nutritivo nei dotti del latte. Se il bambino mangia poco, il latte deve essere travasato e la ghiandola stessa viene massaggiata delicatamente.

Normalmente, la febbre dura non più di 2 giorni, se non ci sono altri sintomi gravi oltre a tremori o dolori nel corpo. Se la temperatura supera i 38 °, una donna in travaglio dovrebbe assumere farmaci antipiretici.

Come misurare?

Come riconoscere se la temperatura aumenta dopo il parto o no? Va notato subito che i risultati della misurazione sotto l'ascella sono inaccurati, perché altre parti del corpo sono notevolmente "più calde".

Anche nel reparto maternità, le madri mettono i termometri nel naso o nella piega ulnare. In questo caso, viene utilizzato un termometro digitale, le cui letture, di norma, sono più informative del mercurio.

Consiglio importante! Se la ragazza ha deciso di misurare la temperatura inserendo un termometro in bocca, è necessario aggiungere 0,5 ° al risultato.

Oltre alla misurazione costante della temperatura, è necessario osservare altri segni che indicano processi patologici nel corpo della donna durante il travaglio. Questo è un forte brividi, mal di testa, perdita di appetito, disturbi del sonno e così via. se una donna è infastidita da qualcos'altro nell'ospedale di maternità, non è necessario tacere, è importante contattare un operatore sanitario in tempo.

Quando si misura la temperatura attraverso la bocca, non dimenticare di aggiungere 0,5 al valore ottenuto

Come abbattere?

I medici consigliano di abbassare la temperatura solo se, oltre al calore, altri sintomi causano un grave disagio. Anche se si ritiene che il segno di 37,5 ° sul termometro indichi che il corpo ha iniziato a combattere infezioni, infiammazioni e altri disturbi, quindi, non è necessario abbattere nulla. Tuttavia, tutti individualmente.

Importante! Un aumento della temperatura corporea superiore a 38 ° deve essere ridotto. Rendilo molto semplice con i farmaci.

La domanda principale è: che tipo di droghe può avere una madre coniata di recente? Dopotutto, alcuni medicinali sono vietati durante l'allattamento. In ogni caso, sono ammessi paracetamolo e ibuprofene. I farmaci proibiti sono:

  • Analgin;
  • aspirina;
  • polveri antipiretiche con coloranti.
Molto spesso, i farmaci sono usati per abbassare la temperatura

Le sostanze attive contenute in questi fondi entrano nel latte materno e vengono trasmesse al bambino. I coloranti possono facilmente causare una reazione allergica in un neonato. Se non puoi fare a meno dei farmaci pericolosi per il corpo del bambino, allora è meglio interrompere l'allattamento.

Nel periodo postpartum, la scelta migliore sarebbe ricorrere alla medicina tradizionale. Molti rimedi popolari sono sicuri per neonati e madri, affrontano molto bene il calore..

Pulendo la pelle esposta con aceto o alcool, applicando la pappa di patate crude grattugiate e aceto alle curve del gomito - questi prodotti sono testati nel tempo e assolutamente sicuri se usati correttamente. Un'altra ricetta utile:

  1. Prendi mezzo bicchiere di miele naturale.
  2. Tritare la cipolla.
  3. Grattugiare Mela.
  4. Mescola tutti gli ingredienti, lascia fermentare un po '.

Questa miscela viene consumata in un cucchiaio 2-3 volte al giorno.

La temperatura dopo il parto è un processo fisiologico naturale e non ha senso contattare un medico per chiedere aiuto, a meno che ovviamente non ci siano altri sintomi e disturbi. Entro due giorni il calore passerà, quindi non è nemmeno necessario assumere alcuni farmaci con una salute normale.

Non aspettare fino a quando la condizione peggiora se una donna avverte un grave disagio o un segno alto sul termometro è stato trattenuto per lungo tempo. Questa reazione del corpo può essere un sintomo di un processo infiammatorio o di infezione, esacerbazione di una malattia cronica, ristagno del latte materno. Puoi chiedere aiuto alla clinica nel luogo di residenza direttamente al distretto o al terapista di guardia. L'automedicazione è stupida e pericolosa.

Temperatura postpartum

Temperatura dopo il parto - una lamentela con cui ogni donna che ha attraversato questo processo difficile ma così importante può visitare un medico.

Dopotutto, la gravidanza e il processo di nascita sono processi fisiologici, ma ad alta intensità energetica..

Se una donna è malnutrita, non è abbastanza a riposo, sta vivendo un grave stress, potrebbe anche avere un aumento della temperatura.

Possono esserci temperature dopo il parto, i pazienti sono interessati ai loro medici e quando suonare l'allarme.

È possibile abbattere gli indicatori sopravvalutati e, in tal caso, come farlo nel modo giusto?

Cause di temperatura dopo il parto

Perché la temperatura aumenta dopo il parto - una domanda popolare che può essere ascoltata dalle donne.

Molto spesso, la ragione principale è un processo infettivo che il corpo è costretto a combattere..

È importante ricordare che l'infezione può essere sia abbastanza grave che episodica.

Di solito contribuiscono all'aumento degli indicatori:

  • alimentazione insufficiente della donna durante il parto e, di conseguenza, mancanza di peso corporeo;
  • varie patologie del sistema immunitario, sia congenite che acquisite (l'infezione da HIV richiede un'attenzione medica speciale);
  • varie patologie infettive che colpiscono gli organi del sistema riproduttivo nella seconda metà del secondo trimestre e in seguito;
  • parto complicato da varie lesioni, troppo a lungo nel tempo;
  • lungo periodo senza acqua;
  • varie patologie alla nascita che richiedono interventi chirurgici (incluso taglio cesareo).

I medici identificano separatamente una serie di ragioni che spesso causano un aumento della temperatura.

Temperatura postpartum: connessione con le ghiandole mammarie

La temperatura 37 dopo il parto e tassi più elevati sono una conseguenza frequente del ristagno nelle ghiandole mammarie..

Affronta un gran numero di donne.

In particolare, compaiono problemi se non è possibile stabilire l'allattamento al seno.

Oppure il bambino non è in grado di bere latte materno per nessun motivo..

La stasi del latte è chiamata lattostasi..

Con esso, un aumento della temperatura dopo il parto viene registrato in una settimana, a volte dopo 8-10 giorni.

Spiega che il latte ristagna nelle ghiandole mammarie..

La microflora patogena inizia a moltiplicarsi in essa, il che porta a sintomi negativi.

Se il trattamento della malattia non viene affrontato, può andare in mastite..

È molto pericoloso per una donna e in casi particolarmente avanzati può richiedere una correzione chirurgica.

Temperatura postpartum: malattia infiammatoria pelvica

Cause comuni di temperatura dopo il parto sono infiammazioni del bacino.

Possono accompagnare sia le nascite normali che quelle con assistenza chirurgica.

L'infiammazione può colpire l'utero, il canale cervicale, la vagina, la cavità del bacino più piccolo..

Il più delle volte diagnosticato con endometrite (un processo infiammatorio nell'endometrio dell'utero).

La malattia è accompagnata da lamentele di cattiva salute, le donne lamentano dolore nell'addome inferiore.

Con questa malattia, è possibile registrare un'alta temperatura dopo il parto (38-39º, e talvolta più).

La gravità dell'aumento dipende dalla diffusione del processo patologico..

In alcuni casi, alle donne viene registrata la pelvioperitonite - una condizione pericolosa per la salute e la vita.

In questo caso, l'infiammazione colpisce lo spazio intorno all'utero.

Questa patologia è accompagnata da forte dolore, febbre..

In alcuni casi, può essere registrata una violazione della minzione e della defecazione.

Temperatura dopo il parto e malattia del sistema venoso degli arti inferiori

Spesso, il gentil sesso durante la gravidanza deve affrontare le vene varicose degli arti inferiori.

I medici spiegano che l'aspetto di questa malattia è molto semplice..

A causa del processo di gestazione, il carico sulle gambe aumenta.

Ma questo riduce l'intensità del loro afflusso di sangue, così come il ristagno di sangue venoso nelle parti inferiori del corpo.

Di conseguenza, le vene sono costrette ad espandersi per compensare la deviazione.

Le vene varicose possono essere complicate da una malattia dopo la nascita di un bambino, come la tromboflebite.

Con questa malattia, i reclami possono essere abbastanza chiari..

Assente del tutto, quindi dovresti essere particolarmente diffidente.

Raramente osservato aumento degli indicatori di temperatura oltre i 37º.

Febbre dopo il parto
dice il ginecologo
Garyaeva Irina Vladimirovna

Il contenuto di questo articolo è stato verificato e confermato conforme alle norme mediche
standard da un ginecologo

Garyaeva Irina Vladimirovna

NomeTerminePrezzo
Appuntamento dal ginecologo con esame su una poltrona1200,00 sfregamenti.
Temperatura durante i processi infiammatori negli organi genitali esterni dopo il parto

I processi infiammatori nei genitali esterni sono diagnosticati principalmente nelle aree in cui sono stati cuciti.

Non importa se la rottura è un mezzo di lesioni alla nascita o è un'incisione mirata per facilitare il parto.

In alcuni casi, il processo infiammatorio è associato a una reazione negativa al materiale di sutura..

Altre ragioni possono essere l'ignoranza delle regole di asepsi e antisettici, cure improprie nel periodo postpartum, errata corrispondenza dei tessuti.

I segni clinici possono svilupparsi molto lentamente..

A volte la temperatura un mese dopo il parto appare solo per la prima volta, così come altri sintomi che suggeriscono una reazione infiammatoria.

Temperatura per altre possibili infezioni postpartum

Se il torace fa male e la temperatura dopo il parto, allora tutto è abbastanza chiaro.

Si può ipotizzare una lattostasi in via di sviluppo o già sviluppata.

Ma succede che gli indicatori aumentino senza altri sintomi ovvi per la diagnosi, le donne sono interessate.

Sì, è del tutto possibile..

Ad esempio, una diminuzione dell'immunità caratteristica di qualsiasi donna nel periodo postpartum.

Può portare a una reazione iperreattiva a qualsiasi processo infiammatorio anche lieve..

In alcuni casi, durante questo periodo difficile, viene registrata l'esacerbazione delle infezioni croniche..

Ad esempio, l'herpes può ricordare a se stesso, la comparsa di eruzioni cutanee in cui può essere accompagnata da una reazione ipertermica.

Vale anche la pena ricordare le infezioni virali respiratorie acute..

Infezione con la quale anche non è esclusa a causa di una diminuzione dell'immunità.

Si raccomanda di diffidare della propria salute per quelle donne in travaglio che, anche prima della gravidanza, soffrivano di varie malattie infiammatorie dei reni..

Ad esempio, l'esacerbazione della pielonefrite dopo la nascita di un bambino, può portare a ipertermia.

In questo caso, una donna può sperimentare un deterioramento della salute generale, dolore nella regione lombare.

Temperatura dopo il parto: quando la deviazione è considerata normale

Quale dovrebbe essere la temperatura dopo il parto - una domanda comune che risuona nell'ufficio del medico.

L'ipertermia è sempre un segno di patologia, chiedono le donne.

È importante tenere presente che la valutazione dell'ipertermia deve essere individuale in ciascun caso..

I medici di solito raccomandano di non preoccuparsi troppo se c'è stato un singolo aumento della temperatura a 37-38º, che dura 1-2 giorni.

Se la temperatura sale sopra ed è determinata come persistente - questo è uno dei chiari segni della necessità di visitare un medico!

È importante ricordare che è necessario consultare un medico anche se la temperatura non è accompagnata da altri disturbi.

La sua semplice presenza per un lungo periodo di tempo dovrebbe essere vigile.

Come sbarazzarsi della febbre e se può essere fatto dopo il parto

Cosa fare se la temperatura dopo il parto disturba il gentil sesso, le donne sono interessate ai loro medici curanti.

L'approccio in ciascun caso dovrebbe essere individuale, così come la decisione se abbassare gli indicatori di temperatura.

Nella maggior parte dei casi, se l'indicatore non supera il segno di 37,5º, si consiglia di non prendere alcuna misura.

Ciò è spiegato dal fatto che l'abbattimento dell'ipertermia in questo caso indebolisce solo le forze del corpo volte a combattere l'infezione.

Cioè, il corpo non può combattere completamente i patogeni.

D'altra parte, alcune donne si sentono molto male anche con un leggero aumento.

E in questo caso, si raccomanda di adottare misure per alleviare le loro condizioni..

Se una donna stima la condizione come normale, la temperatura dopo il parto, anche a 38º, potrebbe non andare fuori strada.

Quali farmaci può usare una donna per alleviare le sue condizioni, i pazienti sono interessati.

Tutto dipende dal fatto che l'allattamento sia supportato..

Se viene presa una decisione per qualsiasi motivo di rifiutare l'allattamento, è possibile utilizzare qualsiasi mezzo che possa aiutare a liberarsi della temperatura.

Se la paziente prevede di continuare l'allattamento al seno, si trova in una situazione più difficile.

Non ci sono così tanti farmaci che non entrano nel latte e non danneggiano il bambino.

Prima di tutto, vale la pena avere Paracetamol o Ibuprofen nel tuo armadietto dei medicinali.

Questi farmaci sono sicuri sia per la madre che allatta che per il suo bambino..

L'aspirina e l'analgin, nonostante la loro popolarità, sono meglio esclusi.

Questi farmaci possono causare danni irreparabili alla salute di tuo figlio..

Si consiglia di escludere tutte le polveri progettate per ridurre la temperatura e combattere la SARS.

Innanzitutto, molti contengono coloranti dannosi per il bambino e possono provocare una reazione allergica..

In secondo luogo, non tutti sono sicuri per il bambino se la madre supporta l'allattamento..

La temperatura nel periodo postpartum è una condizione che in ogni singolo caso dovrebbe essere valutata individualmente.

Se la paziente ritiene che vi sia una minaccia per se stessa o per il suo bambino, le viene comunque consigliato di visitare un medico e ottenere consigli sul pericolo delle sue condizioni e di ulteriori trattamenti.

Data l'immunità indebolita, la riassicurazione non sarà superflua!

Se sei preoccupato per la temperatura dopo il parto, contatta i ginecologi competenti del nostro centro medico.

Più bello di tutti

Il parto è un processo complesso che è difficile da prevedere..

Va bene quando tutto procede senza intoppi e senza complicazioni, ma a volte la nascita di un bambino comporta molte conseguenze negative per la salute della madre.

Di seguito esamineremo perché la temperatura può aumentare dopo il parto, oltre a cosa fare al riguardo..

Febbre dopo il parto: perché

Ci sono molte ragioni per cui la temperatura aumenta dopo il parto, molte delle quali minacciano gravi complicazioni.

Il motivo principale dell'aumento della temperatura è l'afflusso di latte. Si forma in profondità nei tessuti e la sua temperatura supera i 37 gradi. Quando si nutre un bambino, i muscoli nel condotto delle ghiandole si contraggono, il che comporta anche la generazione di calore. Per misurare correttamente la temperatura, è necessario utilizzare il metodo rettale. Puoi mettere un termometro per ascelle non prima di mezz'ora dopo l'alimentazione.

La causa naturale di questa condizione è l'impennata ormonale che il corpo sperimenta durante il parto, nonché una forte perdita di liquido, che può raggiungere fino a 8 litri.

Processi infiammatori dopo il parto

La temperatura dopo il parto superiore a 37,6, che si verifica da due a tre settimane dopo il parto, suggerisce che, molto probabilmente, si sviluppa un processo infiammatorio. È possibile che le infezioni croniche siano peggiorate.

Al fine di evitare complicazioni, la temperatura dopo il parto deve essere costantemente monitorata. Al raggiungimento di 38 gradi e forte dolore all'addome e al perineo, è necessario consultare il proprio medico. Aspetta che tutti i sintomi scompaiano da soli, in nessun caso.

Lattostasi e mastite

Quando si verifica la mastite, la temperatura può raggiungere i 40 gradi, i batteri d'attacco (nella maggior parte dei casi Staphylococcus aureus) diventano la ragione di tale posizione. Il seno si ingrandisce, il dolore si presenta alla palpazione, la pelle diventa rossa.

La mastite può verificarsi in non conformità con l'igiene personale, crepe nei capezzoli, malattie endocrine e altri fattori. Un altro motivo che influenza lo sviluppo della mastite è la lattostasi (il latte viene trattenuto nel torace). La malattia si verifica dopo il parto, arriva molto latte, ma il bambino non può bere tutto. Alla donna sembrerà che il suo seno esploda.

La temperatura corporea salirà a 38-39 gradi. Dopo un po 'di tempo, il processo di rilascio del latte è normalizzato, tuttavia, se il problema è stato disturbante per lungo tempo, è necessario consultare un istituto medico.

L'endometrite è una malattia in cui la temperatura dopo il parto può aumentare sia in un giorno che in un mese. Il fatto è che lo strato interno dell'utero si infiamma, la temperatura può raggiungere i 39 gradi.

Nel 5% dei casi, l'endometrite si verifica nelle donne in travaglio; dopo un taglio cesareo, la probabilità aumenta al 20%.

Dopo che la placenta è stata separata dall'utero, al suo posto si forma una piccola cicatrice. Con un parto prolungato, i microbi che vivono nella vagina penetrano nella ferita e iniziano ad attaccare lì. Le particelle della placenta che rimangono dopo il parto nell'utero possono anche provocare lo sviluppo della malattia..

10 giorni dopo la nascita, può manifestarsi un'altra malattia: la parametrite. C'è un processo infiammatorio nella fibra perinatale, a seguito di infezione.

Con tossicosi tardiva, taglio cesareo, vene varicose, la probabilità di tromboflebite è elevata. I primi sintomi possono manifestarsi diverse settimane dopo la nascita. Una leggera temperatura si manterrà per qualche tempo, ma poi inizierà a salire più in alto. Ci saranno forti dolori e gonfiori nel sito di trombosi.

La temperatura dopo il parto può salire a 40 gradi a causa della peritonite. Dopo il parto, un'infezione può entrare nell'addome dall'utero, di solito con un taglio cesareo, quando le suture divergono o sono danneggiate.

Una causa di febbre dopo il parto può essere una malattia come la pielonefrite. Di solito si verifica nella categoria delle donne in travaglio che hanno già sofferto di questo. La temperatura corporea sale a 39-40 gradi, con minzione, dolore, costipazione e forte dolore al fianco.

Non sempre la temperatura che si è manifestata dopo il parto può essere la loro conseguenza. Un normale raffreddore o avvelenamento possono causarlo. In questo caso, è necessario visitare un terapista.

Temperatura elevata dopo il parto: come misurarla correttamente

Immediatamente dopo il parto, le donne iniziano a ricevere molto sangue alle ghiandole mammarie, motivo per cui la temperatura in questi luoghi sarà molto più alta di quella che era prima. Misurando la temperatura sotto l'ascella, è possibile ottenere risultati imprecisi.

Nell'ospedale di maternità, le donne in travaglio cambiano la temperatura in altri luoghi - attraverso il naso, nella fossa ulnare. Per questo, è necessario prendere non un termometro a mercurio, ma uno digitale, si ritiene che i suoi risultati siano più accurati.

Importante! Quando si misura la temperatura in bocca, ricordare che sarà 0, 5 gradi più alto di quello che è in realtà.

Il primo giorno dopo il parto, la temperatura in una donna può essere leggermente aumentata. Anche se il segno sul termometro è di 38 gradi e non ci sono mal di testa, brividi e altri sintomi, allora questo è normale. Tuttavia, se la temperatura aumenta dopo il parto e non scende dopo alcuni giorni, questo è un buon motivo per consultare un medico.

Febbre dopo il parto: quando vedere un medico

Dopo il parto, una donna di solito trascorre diversi giorni in ospedale, quando i medici controllano le condizioni della madre e del bambino. Se tutto va bene, vengono dimessi a casa il terzo o il quarto giorno. Una volta a casa, le giovani madri possono affrontare un problema come la febbre. Non tutti sanno cosa fare e se vedere un medico. Tuttavia, dovresti sapere che quando raggiungi il segno sul termometro 37-38 gradi, devi informare immediatamente il medico.

È particolarmente pericoloso se la temperatura è accompagnata da uno scarico insolito dal tratto genitale o dai capezzoli. Solo un medico esperto può determinare la causa di tutto ciò, è anche coinvolto nel trattamento.

Una diagnosi tempestiva consentirà alla mamma di tornare rapidamente a una vita piena e al suo bambino.

Febbre dopo il parto: cosa fare

Cosa devo fare se una giovane madre si sente male dopo il parto, la sua temperatura aumenta e le sue condizioni generali lasciano molto a desiderare? Prima di tutto, devi scoprire cosa ha causato il malessere. Per fare questo, misurare la temperatura corporea non sotto l'ascella, ma nel gomito, solo allora gli indicatori saranno reali. Se senti debolezza, nausea, dolore addominale, devi chiamare un'ambulanza.

Le prime settimane dopo la nascita, puoi chiedere consiglio al medico che ha preso la tua nascita. Ciò è particolarmente rilevante se, oltre al malessere generale, non vi è infezione..

Dopo che lo specialista ha fatto una diagnosi, il trattamento deve essere iniziato. Molte donne si preoccupano di come gestire l'alimentazione di un bambino? È impossibile rispondere inequivocabilmente a questa domanda, poiché tutto dipende da molte circostanze. Non vale la pena preoccuparsi in anticipo, ci sono molti fattori che ogni donna dovrebbe sapere:

1. La temperatura non significa che non puoi nutrire il bambino.

2. La medicina moderna ti consente di scegliere molti farmaci che puoi bere e non temere che possano danneggiare il bambino.

3. Se il motivo dell'aumento della temperatura è la lattostasi, il bambino aiuterà a far fronte al problema.

Anche se il medico curante prescrive farmaci che non possono essere combinati con l'allattamento al seno, non è necessario disperare, è possibile esprimere il latte. Per questo motivo, l'allattamento continuerà e sarà possibile riprendere non appena il trattamento sarà terminato.

Devi sapere cosa può usare una giovane madre per far scendere la temperatura:

1. È consentito l'uso di supposte con paracetamolo e ibuprofene. Colpiscono favorevolmente il corpo, senza esercitare conseguenze negative e, soprattutto, non penetrano nel latte.

2. In alcuni casi, puoi assumere farmaci antipiretici per i bambini.

3. Usa salviette, ma in nessun caso dovresti assumere aceto o alcool per questo.

4. Bevi acqua calda il più spesso possibile.

In presenza di infiammazione, sviluppo dell'infezione, le azioni dei medici saranno diverse. Non puoi auto-medicare, perché ora la vita e la salute del tuo bambino dipendono da te.

Up