logo

Vashkevich Irina Vladimirovna

L'età media delle donne in gravidanza con il loro primogenito è aumentata di ben dieci anni nell'ultimo mezzo secolo. E se nella letteratura medica della metà del ventesimo secolo le madri di 24 anni venivano chiamate nate, oggi questo termine è ufficialmente applicabile a coloro che hanno già 32 anni. In pratica, cercano di evitare un linguaggio così aspro. Le donne nullipare possono ora essere giovani e di età (oltre 35 anni). Questo pregiudizio ha una ragione comprensibile: il cambiamento delle priorità sociali delle donne.

La tendenza a posticipare il parto per un periodo successivo è arrivata dall'Occidente, dove le donne preferiscono realizzare professionalmente, costruire una carriera, soddisfare le proprie ambizioni sociali e solo allora iniziare a creare una famiglia. Ma la natura non aspetta, e dopo 25 anni viene lasciato alle spalle il periodo dello stato ottimale del corpo femminile per la gravidanza. Questa non è infertilità, ma solo il fatto che con l'età diventa più difficile concepire un bambino. Allo stesso tempo, la gravidanza e il parto sono associati a maggiori rischi per la madre e il bambino.

Difficoltà di concepimento

Trentacinque anni non sono un chiaro confine, oltre il quale stanno sorgendo bruscamente problemi di concezione. Questo è un limite condizionale associato alla fisiologia del corpo femminile e ai cambiamenti naturali legati all'età degli organi genitali e dei livelli ormonali. Se a vent'anni una ragazza in buona salute rimane incinta in un massimo di quattro mesi di matrimonio con un partner, dopo trentacinque questo periodo aumenta di tre volte.

Le difficoltà di concepimento di un bambino dopo 35 anni non si manifestano in tutte le donne. Queste sono statistiche generali sulle donne. Negli ultimi vent'anni in Russia, il numero di donne nel primogenito, appartenente alla fascia di età di 30-40 anni, è triplicato.

I nostri esperti sulla pianificazione della gravidanza dopo 35 anni

Il raggiungimento della moderna ginecologia e medicina riproduttiva ha contribuito in una certa misura all'aumento di queste statistiche. Attraversando la frontiera di 35 anni, la produzione di ormoni femminili nelle donne diminuisce e aumenta il rischio di malattie endocrine, ginecologiche e cardiovascolari. Tutto ciò non contribuisce al processo di concezione naturale, ma, al contrario, diventa un ostacolo. Le donne con problemi simili che stanno pianificando di avere un bambino devono sottoporsi a terapia ormonale e combattere le malattie legate all'età. Ma non tutte queste malattie sono curabili. Ad esempio, dopo trenta donne hanno un forte aumento del rischio di diabete, che comporta un complesso di malattie concomitanti. E questo potrebbe essere un grave ostacolo alla maternità..

Nonostante la sua età, una donna dovrebbe sempre monitorare la sua salute, se necessario, consultare un medico e ricevere un trattamento. Ma alcuni metodi, ad esempio, dalla sfera della chirurgia ginecologica, sono incompatibili con la futura fertilità. La medicina raccomanda che le ragazze partoriscano in giovane età anche per questo motivo.

Quando una donna compie 35 anni, la menopausa è ancora lontana, se parliamo della norma fisiologica. Ma il numero di uova è limitato e ogni mese una donna perde una o due di queste cellule. Quando l'ultimo uovo se ne va, inizia la menopausa. In media, ciò accade dopo 45 anni, ma può succedere molto prima..

Le tecniche ginecologiche per l'esame degli organi ti consentono di determinare la cosiddetta riserva ovarica di una donna. Condizioni per il concepimento normale:

  • volume ovarico non inferiore a 35 mm. cubo.;
  • almeno cinque follicoli antrali;
  • sufficiente riserva totale di uova.

Bambino che sopporta

La gravidanza nelle donne dopo i 35 anni è influenzata, anche da fattori che rendono difficile il concepimento. A questa età, il corpo ha già superato il suo picco fisiologico e le sue funzioni stanno gradualmente diminuendo. Nella vita quotidiana di una donna ciò potrebbe non riflettersi in alcun modo, ma per sopportare il feto è necessario un cosiddetto margine di sicurezza.

Le complicazioni durante la gravidanza possono attendere le donne che hanno patologie ginecologiche. Dopo 35 anni, aumenta la probabilità di formazione di tumori fibrotici, aderenze, patologie endometriali, ecc. Nelle donne "in ritardo" durante il travaglio, la prematurità o la nascita prematura del feto sono più comuni. È più difficile per queste donne partorire e spesso ricevono un taglio cesareo, poiché già a questa età l'elasticità dei muscoli e dei tessuti connettivi può essere ridotta così tanto che il parto naturale diventa fisicamente impossibile.

Il rischio di anomalie cromosomiche

Con l'età, le uova perdono gradualmente la chiarezza delle divisioni cromosomiche, il che porta ad un aumentato rischio di avere un bambino con anomalie genetiche. In primo luogo tra tali anomalie nelle donne in età avanzata in travaglio c'è la sindrome di Down. Questo è un problema della sfera femminile, poiché le cellule sessuali maschili (cellule spermatiche) vengono prodotte fino alla vecchiaia, pur possedendo un elevato potenziale genetico. È per questo motivo che alcol, tabacco e altri effetti dannosi lasciano un'impronta sulle cellule riproduttive femminili, inibendole e indebolendole..

La probabilità di patologie cromosomiche con gravidanza in relazione all'età raddoppia. Pertanto, ad un periodo di 11 e 30 settimane, vengono eseguite le proiezioni fetali. Non tutte le patologie possono essere rilevate nel periodo prenatale. Ma con un alto grado di probabilità, già nella nona settimana, utilizzando il test prenatale non invasivo, è possibile identificare le sindromi di Down, Edwards, Patau.

Nella fase di pianificazione, vengono anche eseguiti test genetici, che determinano la probabilità di trasmissione di malattie monogeniche al bambino. Il materiale genetico di entrambi i genitori è allo studio. Secondo i risultati del test, viene stabilita la probabilità di trasmissione ereditaria di malattie al bambino. Se necessario, un genetista sviluppa una strategia individuale per ridurre i rischi di malattie congenite.

Complicanze tardive della gravidanza

Una riserva ovarica insufficiente, che si verifica dopo 32 anni, spesso costringe a ricorrere al metodo di stimolazione ormonale. Questo è associato al rischio di cancro. Questo problema riguarda maggiormente le donne che hanno deciso di concepire un bambino già alla fine della riserva di ovociti. Le tecnologie della medicina riproduttiva consentono di estrarre uova sane dalle ragazze (fino a 28 anni), congelarle e usarle in seguito per la fecondazione in vitro.

Con la gravidanza legata all'età, l'ipossia fetale è sette volte più comune, richiedendo la sua rimozione per taglio cesareo; aumentano i casi di aumento della tossicosi, distacco della placenta, scarico prematuro di acqua.

Con l'età, aumenta la probabilità di gravidanze multiple, il che complica anche il periodo di gestazione e il parto. Dopo quarant'anni, i tessuti del corpo perdono significativamente la loro elasticità, quindi aumenta la probabilità di apertura insufficiente del canale del parto. Al fine di non rischiare la salute del bambino per le donne primipare dopo i 35 anni che hanno una controindicazione del parto naturale, viene eseguito un taglio cesareo.

Tarda nascita

Quasi il 20% delle donne in tutto il mondo dà alla luce il loro primogenito dopo 35 anni. Tali nascite sono comunemente chiamate in ritardo, e le stesse donne in travaglio sono chiamate primipare secolari. Se in Occidente questa pratica è ampiamente utilizzata, allora stiamo ancora discutendo dei vantaggi e degli svantaggi della maternità tardiva. Tuttavia, il numero di nascite tardive aumenta ogni anno..

Né i ginecologi né gli psicologi possono dare una risposta inequivocabile alla domanda se sia bello o cattivo partorire dopo 35 anni. Ci sono pro e contro fisiologici e psicologici della nascita tardiva.

Fisiologia della nascita tardiva

La medicina moderna delle donne dopo i 35 anni è praticamente "barare". Da tutte le parti, è stato affermato che la salute delle donne peggiora solo nel corso degli anni. È difficile argomentare, tuttavia, ogni organismo è individuale e ci sono eccezioni a tutte le regole. Tuttavia, le statistiche affermano ostinatamente che le malattie croniche si fanno sentire con una forza speciale dopo 30 anni, perché è a questa età che inizia il naturale invecchiamento del corpo. Cattive abitudini, cattiva alimentazione, aria sporca, stress costante, stile di vita malsano rendono una donna sana. Tutto ciò non può che influire sul portamento di un bambino in ritardo e sulla sua salute.

Tutte le stesse statistiche affermano che il rischio di dare alla luce bambini con patologie congenite aumenta se la gravidanza si verifica dopo 35 anni. Tali anomalie includono malformazioni del cuore, del sistema muscolo-scheletrico, del tratto gastrointestinale, nonché la sempre più comune malattia di Down. Tuttavia, l'influenza dell'età della donna primogena su queste patologie non è stata completamente dimostrata. Deviazioni durante la gravidanza e il parto contribuiscono a questo risultato. E ancora, i medici sottolineano che è in ritardo la gravidanza che presenta una serie di complicazioni e talvolta sfavorevoli. Dopo 30 anni, aumenta la possibilità di sviluppare una gravidanza extrauterina, aumenta la minaccia di interruzione della gravidanza in momenti diversi, una donna incinta è tormentata da gestosi tardiva, ipertensione, anemia, edema e altri disturbi "in gravidanza".

Le complicazioni spesso passano da sole alla "nascita tardiva". Abbastanza spesso, gravidanza pretermine o posticipata, scarico prematuro di liquido amniotico, travaglio debole, ipossia del feto. Si ritiene che la prima nascita dopo 35 anni sia consentita esclusivamente dal taglio cesareo. I muscoli diventano meno elastici con l'età, le articolazioni sono meno elastiche e le ossa pelviche divergono molto più duramente, a causa di tutto ciò, possono verificarsi complicazioni che minacciano la vita sia della madre che del bambino durante il periodo di nascita naturale.

Prognosi avversa nel periodo postpartum: guarigione prolungata delle ferite alla nascita, problemi di allattamento e allattamento, depressione postpartum. Sebbene la pratica dimostri che una donna di qualsiasi età può dare alla luce un bambino sano da sola, la cosa principale è che la gravidanza sia consapevole e pianificata.

Quali difficoltà sorgono durante la gravidanza dopo 35 anni?

La gravidanza dopo i 35 anni richiede un monitoraggio più attento per evitare complicazioni.

Cosa cambia in 35 anni

Se una donna dà alla luce il suo primo figlio dopo i 35 anni, viene considerata tardiva. L'età ideale per diventare madre, dal punto di vista della biologia, è un periodo che va dai 23 ai 28 anni. Cosa succede a 35 anni?

Secondo la ricerca medica, dopo 35 anni, si verificano i seguenti cambiamenti nel corpo:

  • ci sono già violazioni nel funzionamento di uno dei sistemi del corpo;
  • l'inibizione della funzione riproduttiva si verifica gradualmente, alcuni hanno fallimenti del ciclo e una diminuzione del numero di ovulazioni;
  • si verifica l'invecchiamento dell'ovulo, che può influire negativamente sulla salute del nascituro;
  • aumenta la probabilità di sviluppare patologie genetiche;
  • vi è un aumentato rischio di gravidanze ectopiche a causa del deterioramento della funzionalità delle tube di Falloppio;
  • autoportante e parto nelle donne di età superiore ai 35 anni nella maggior parte dei casi sono difficili a causa di una diminuzione dell'elasticità dei tessuti e della forza delle contrazioni muscolari.

Le difficoltà sorgono a causa dell'invecchiamento accelerato della placenta, del deterioramento dell'assunzione di sostanze benefiche e dell'ossigeno per il feto, dello sviluppo di tossicosi tardive, dell'aumento dello stress sui reni e delle reazioni infiammatorie nell'organo accoppiato. Nel processo stesso del parto, le donne che partoriscono in ritardo spesso soffrono di sanguinamento, si registra una debolezza del travaglio e compaiono ipossia fetale o altri problemi. Il risultato è una maggiore percentuale di taglio cesareo.

Il fatto è che per dare alla luce e dare alla luce un bambino, il corpo subisce cambiamenti ormonali e fisici molto forti. Adattarsi a loro e tornare al loro stato originale è molto più facile quando una donna è in giovane età. In gravidanza dopo i 35 anni, non sarà richiesta solo l'attivazione di tutte le forze del corpo, ma anche sforzi per combattere altre patologie che sono presenti in quasi tutte le persone mature.

La complessità non significa che dovresti abbandonare l'idea della gravidanza

Vantaggi e svantaggi della nascita tardiva

Nonostante i possibili problemi, una donna non dovrebbe assolutamente rifiutare di dare alla luce un bambino. Decidi e fai un piano di preparazione con il tuo medico. La nascita tardiva presenta alcuni vantaggi..

  • Psicologicamente, la futura mamma è completamente pronta per il suo nuovo ruolo e capisce cosa la aspetta.
  • Più tardi, arriva un desiderio più consapevole di maternità e l'importanza degli amici e dell'intrattenimento svanisce sullo sfondo.
  • La gravidanza e il parto hanno sicuramente un effetto positivo sul corpo di una donna a causa di cambiamenti ormonali. Con la tarda maternità, l'aspetto delle gestanti migliora significativamente. Il ringiovanimento si verifica a causa di estrogeni, che ritardano anche l'inizio della menopausa.
  • La maggior parte delle gravidanze dopo i 35 anni non è accompagnata da forti differenze psico-emotive. Le donne mature sono meno soggette allo stress e alla depressione. Fanno genitori calmi e pazienti.

Tra i principali svantaggi della nascita tardiva di un bambino, ci sono:

  • gravidanza e parto più difficili a causa della ridotta elasticità e forza muscolare;
  • più spesso viene diagnosticata l'asfissia fetale, che porta alla necessità di un taglio cesareo;
  • il recupero dopo il parto è più lento che in giovane età;
  • esacerbazione di malattie croniche;
  • aumento del rischio di sviluppare patologie in un bambino.

Dopo 35 anni, aumenta la probabilità di sviluppare malattie ginecologiche, in particolare endometriosi e tumori. Possono influenzare non solo la fertilità, ma anche la fertilità e la gravidanza..

Dovrebbe essere chiaro che i rischi di cui sopra si riferiscono principalmente a primipari. Se, in età avanzata, una donna ha una seconda gravidanza, il pericolo sarà leggermente aumentato. La preparazione per la genitorialità dovrebbe avvenire con il medico.

Diagnostica

Il medico prescriverà i test necessari per valutare la salute generale della donna e i possibili rischi. I seguenti studi possono essere utilizzati per la diagnosi:

  • esami del sangue standard e biochimici;
  • valutazione del sistema di coagulazione;
  • analisi degli ormoni tiroidei;
  • determinazione di anticorpi contro infezioni pericolose per la gravidanza;
  • strisci ginecologici per studi citologici;
  • Ultrasuoni pelvici.

Alcuni appuntamenti possono anche influenzare il futuro padre, specialmente se la coppia ha lamentele per problemi di concezione. È meglio iniziare la diagnosi qualche mese prima di pianificare una gravidanza. Allo stesso tempo il corpo dovrà reintegrare la forza e accumulare una quantità sufficiente di nutrienti. Due o tre mesi prima del concepimento, una coppia deve cambiare dieta e condurre uno stile di vita sano.

Suggerimenti per le donne che pianificano un parto tardivo

In età adulta, la coppia si avvicina alla genitorialità in modo più consapevole e responsabile. Affinché i cambiamenti legati all'età e le malattie concomitanti non influenzino il portamento del bambino e il processo di nascita, è necessario prepararsi in anticipo alla gravidanza e pianificarlo insieme al medico. Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti per aiutare una futura mamma a sopportare facilmente e dare alla luce.

  • Non ignorare la fase di preparazione alla gravidanza. Molte giovani madri che rimangono incinte all'età di 20-24 anni, durante un esame dettagliato hanno rivelato altre malattie. È meglio curarli in anticipo in modo da non creare un onere aggiuntivo sul corpo.
  • Il medico può raccomandare a una donna di essere vaccinata contro malattie pericolose per il bambino. In questo caso, il concepimento dovrà essere posticipato di almeno tre mesi.
  • Visita il tuo medico regolarmente durante la gravidanza. Non ignorare i test regolari e lo screening prenatale, che viene eseguito una volta in ogni trimestre..
  • Ricorda che per le future mamme la scelta dei farmaci è significativamente limitata, quindi non automedicare.
  • Con una prima gravidanza tardiva, è particolarmente importante rinunciare alle sigarette e all'alcool, camminare molto all'aria aperta, mangiare bene.
  • Lo sforzo fisico moderato, come il nuoto, lo yoga o il Pilates, contribuirà a mantenere il corpo in buona forma e prevenire pericolose stasi del sangue..

Un piano di preparazione per la futura maternità viene preparato da un ginecologo per entrambi i partner. Un uomo potrebbe anche aver bisogno di sottoporsi ad alcuni test. Tutte le difficoltà associate al tempo o ai costi finanziari, eliminano il rischio di problemi nel bambino.

Un piano di preparazione alla gravidanza deve essere preparato in collaborazione con un medico

Aspetti psicologici della gravidanza avanzata

Qui puoi evidenziare sia i punti positivi che quelli negativi. La maggior parte delle difficoltà sono principalmente associate a un brusco cambiamento nello stile di vita di una donna:

  • è necessario interrompere una carriera e concentrarsi completamente sul bambino;
  • devi limitare il tempo per te stesso, poiché il bambino richiede attenzione 24 ore su 24;
  • la prima volta dopo il parto, una donna può essere limitata nei movimenti e provare sensazioni dolorose, che sono incomparabili con la sua precedente vita attiva e interessante;
  • se compaiono smagliature durante la gravidanza, non saranno in grado di liberarsene, il che è molto frustrante per alcune madri.

Tuttavia, la gravidanza tardiva presenta vantaggi psicologici:

  • un approccio più consapevole alla genitorialità, una comprensione dell'importanza dell'educazione e della responsabilità per la vita di qualcun altro;
  • l'opportunità di gettare le basi corrette, i buoni principi morali e la conoscenza interessante nel bambino attraverso la propria istruzione e esperienza di vita;
  • mancanza di desiderio di trascorrere la maggior parte del tempo con gli amici e consapevolezza del valore della famiglia.

Spesso le donne che partoriscono dopo 35 anni hanno in programma di avere un solo figlio. L'unico e amato figlio della famiglia diventa spesso oggetto di indulgenza e coccole da parte di tutti i parenti, compresi i genitori. Va ricordato che il bambino tanto atteso e amato, anche se è l'unico, richiede un approccio ragionevole all'educazione usando la via di mezzo nella gravità. L'istinto materno è diffuso nelle donne per natura, ma se non sai cosa fare o vuoi scoprire alcune domande, gli psicologi infantili verranno in soccorso. Raccomanderanno come sviluppare meglio un bambino e quali tattiche di ricompense e punizioni scegliere..

Le giovani madri usano raramente l'aiuto di tali specialisti e in età adulta le donne si avvicinano alla genitorialità in modo più visionario e consapevole..

La nascita del primo figlio dopo 35 anni è considerata assolutamente normale nei paesi dell'Europa e dell'America. La chiave per la nascita di un bambino sano è un approccio responsabile, una diagnosi accurata e il rispetto delle raccomandazioni mediche. La futura mamma ha bisogno di riconsiderare il suo stile di vita e adattarlo a un più sano pochi mesi prima del concepimento. Durante il periodo di gestazione, lo screening prenatale aiuterà a identificare i possibili problemi in modo tempestivo. Eseguendo regolarmente ricerche e analisi, puoi controllare il corso della gravidanza ed essere fiducioso nel corretto sviluppo del bambino.

Anche qui l'aspetto psicologico è importante: è necessario ridurre al minimo lo stress e l'eccitazione sia nella fase del piano di preparazione che durante la gestazione.

Quando dà alla luce un primogenito, ogni coppia decide da sola. I moderni progressi della medicina ci consentono di identificare e prevenire le complicazioni nel tempo, il che garantirà la nascita di un bambino sano, nonostante l'età della madre.

Gravidanza dopo 35 anni: rischi e opportunità

Avere un bambino dopo i 35 anni è la cosa più comune oggi; non sorprenderete nessuno. Tuttavia, in linguaggio medico, tale parto si chiama "in ritardo". Una gravidanza così "tardiva" presenta rischi specifici? Devo prepararmi in qualche modo? Quali complicazioni possono sorgere? Dice Marina BLINOVA, ostetrica-ginecologa della 1a categoria di qualifica, Centro di medicina riproduttiva di Novosibirsk, GC "Madre e figlio", specialista in ultrasuoni.

Concezione dopo 35 anni

Negli ultimi 25 anni, il numero di donne che sono diventate madri di età superiore ai 35 anni è aumentato del 90%. Se quindici anni fa, le venticinque donne in travaglio venivano chiamate la spiacevole parola "vecchio nato", oggi l'età "tardiva" è passata a 35 anni.

Commento degli esperti

- Sempre più donne stanno ritardando la nascita di un bambino in età avanzata. Ciò è dovuto ai prerequisiti economici e sociali: sicurezza finanziaria, alloggio, lavoro stabile e carriera, presenza di un partner permanente. Tale decisione è spesso sostenuta non solo dalle donne stesse, ma anche dai loro datori di lavoro.

"- Ad esempio, Microsoft paga i suoi dipendenti nella crioconservazione delle cellule germinali e conservandole fino all'età di 35 anni.

È importante capire: dopo 35 anni nel corpo femminile, inizia una diminuzione della funzione riproduttiva, il numero di uova diminuisce. Alcuni cicli all'anno in una donna ne fanno a meno ovulazione, e più la donna è anziana, più spesso le sue ovaie organizzano una "vacanza" per se stessi. Pertanto, dopo 35-40 anni, le possibilità di una concezione rapida sono ridotte.

Commento degli esperti

- Con l'età, si verificano cambiamenti fisiologici naturali, associati alla graduale estinzione della funzione riproduttiva, nonostante il normale ciclo mestruale. In età avanzata, i test di infertilità dovrebbero iniziare dopo sei mesi di tentativi falliti di concepire un bambino. Particolare attenzione è rivolta alla valutazione della riserva ovarica in base agli ultrasuoni e ai profili ormonali. L'esame viene effettuato meglio in una clinica specializzata con uno specialista in salute riproduttiva - riproduttologo.

Gravidanza dopo 35 anni

Fondamentalmente, la gestazione dopo i 35 anni non differisce da questo processo a nessun'altra età. Ma, più la donna è anziana, maggiore è la probabilità di aborto spontaneo - aborto spontaneo.

Commento degli esperti

- È statisticamente dimostrato che con l'età aumenta la percentuale di aborti spontanei. Tra le principali cause di aborto sono:

  • aumento del rischio di patologia cromosomica fetale,
  • malattie ginecologiche acquisite,
  • malattie concomitanti, principalmente sistemi cardiovascolari ed endocrini.

Di particolare nota è la qualità iniziale delle cellule germinali di uomini e donne. Con l'età, aumenta il rischio di patologia cromosomica, quindi dalle prime settimane è necessario osservare un medico esperto e, possibilmente, il ricovero in ospedale per mantenere la gravidanza in un momento critico. Obbligatorio diagnosi prenatale: marcatori biochimici di patologia cromosomica ed ecografia, secondo le indicazioni, in presenza di un aumentato rischio di patologia fetale, viene eseguita una diagnosi invasiva.

Il rischio di anomalie cromosomiche in gravidanza dopo 35 anni

Il rischio di una patologia genetica nel feto esiste in qualsiasi gravidanza, ma con l'età aumenta il rischio. perciò screening prenatale (Diagnostica ecografica e una serie di test di laboratorio) raccomandano vivamente a tutte le donne in gravidanza di età superiore ai 35 anni.

Commento degli esperti

- L'età è un fattore significativo che aumenta il rischio di patologia cromosomica in sé. A 40 anni, il rischio di avere un bambino con sindrome di Down è 1: 100. Prestare attenzione a condurre lo screening prenatale. Si compone di due fasi e si basa su marcatori biochimici e dati a ultrasuoni, che consente di identificare un gruppo a rischio aumentato per diagnosi invasiva.

Gravidanza multipla ed età materna

"La gravidanza legata all'età ha una caratteristica insolita - insieme all'età della madre, aumenta la probabilità della comparsa di gemelli (specialmente quelli identici).

K 40 opportunità concepire gemelli raggiunge il massimo e poi inizia a diminuire.


Commento degli esperti

- La dipendenza della frequenza di nascita dei gemelli con l'età della madre è stata rivelata statisticamente: più vecchia è la madre, maggiore è la probabilità di una gravidanza multipla. Inoltre, l'uso di tecnologie di riproduzione assistita a questa età porta anche ad un aumento della percentuale di gravidanze multiple..

La nascita di gemelli o gemelli, oltre alla doppia gioia, ha anche un doppio carico sul corpo della futura mamma, il che porta al rischio di perdita della gravidanza e complicazioni durante la gravidanza e il parto.

Complicanze durante la tarda gravidanza

Le complicazioni statisticamente alla fine della gravidanza si verificano più spesso. Dopo i 35 anni, una donna di solito ha più malattie croniche e le opportunità per un rapido recupero sono ridotte. Tuttavia, è ovvio che il livello di salute è un indicatore molto relativo. Dopotutto, indipendentemente da ciò che dicono le statistiche, un numero enorme di donne di età superiore ai 35 e 40 anni dà alla luce bambini sani!

Commento degli esperti

- Non solo il sistema riproduttivo subisce i suoi cambiamenti con l'età, ma anche altri organi e sistemi del nostro corpo. È stato notato che nelle donne in gravidanza in età avanzata, aumenta la percentuale di diabete mellito gestazionale, ipertensione e preeclampsia. Pertanto, prima di pianificare la gravidanza, è necessario un esame approfondito non solo dal ginecologo, ma anche da altri specialisti. Durante la gravidanza, si raccomanda un monitoraggio regolare della glicemia e della pressione sanguigna..

Non stiamo dicendo che 35 anni siano la pietra miliare, avendo attraversato il quale si chiude la strada della maternità, non è assolutamente così! L'età è solo numeri. Tutto dipende dallo stato generale di salute; benessere fisico, psicologico, emotivo. Ma ci sono tendenze stabilite dalla natura, è inutile negarlo. Tieni presente i rischi e adotta un approccio più responsabile alla pianificazione della gravidanza..

Tarda nascita

Dal punto di vista della medicina moderna, la "prima nascita" è considerata la prima nascita di una donna di età superiore ai 35 anni.

Ma non è stato sempre così. Nell'antichità o nel Medioevo, ad esempio, una donna che non ha dato alla luce un bambino di età inferiore ai 20 anni era considerata irrimediabilmente anziana per la maternità. Tuttavia, l'aspettativa di vita era inferiore e le persone stavano invecchiando prima.

Ricordiamo Shakespeare e la sua signora Capulet, la madre di Giulietta - la venerabile matrona, che, se conti, aveva solo 28 anni. Tuttavia, questo, ovviamente, è una questione di giorni passati..

Molto più tardi, a metà del secolo scorso, le donne che hanno dato alla luce il loro primo figlio di età superiore ai 24 anni sono state chiamate nate dalla medicina ufficiale. Quindi i confini si spostarono e l'età ideale per la nascita del primogenito non fu considerata l'età di 18-22 anni, ma l'età di 20-25 anni. Quindi i medici hanno iniziato a parlare del fatto che fino a 30 anni una donna può dare alla luce il suo primo figlio senza alcuna paura. E il concetto di "donna anziana" di 24 anni è stato prima spostato a 28 anni, poi a 30 anni e poi completamente scomparso.

Ora le donne dopo i 35 anni sono chiamate "primipare secolari" e il parto all'età di quarant'anni cessa di essere qualcosa di straordinario. Secondo le statistiche, le donne che hanno partorito il loro primo figlio di età compresa tra 30 × 40 anni, ora sono diventate 3 volte più di venti anni fa e l'età media delle donne primipare in Russia si è avvicinata a 30 anni.

La prevalenza di nascite tardive - chiameremo nascita dopo 30–35 anni - iniziò negli anni '70 del secolo scorso. Durante questo periodo, il numero di donne in età fertile tra le donne di età compresa tra 35 e 39 anni è aumentato del 90% e le madri che hanno dato alla luce un bambino a 40 anni e successivamente sono aumentate dell'87%.

Nome del servizioCosto
Ricezione di un ostetrico-ginecologo, К, М, Н, diagnostica medica, ambulatoriale1 800 sfregamenti.
Consultazione primaria di un ostetrico-ginecologo Vybornova I.A., primario2 900 sfregamenti.
Generalizzazione dei risultati dell'esame e preparazione di un programma di trattamento individuale, 1 grado di difficoltà1 500 sfregamenti.
Colposcopia / avanzata2 000 sfregamenti.
Vedi l'intero listino prezzi

In parte, la "moda" per la nascita tardiva è arrivata in Russia dall'ovest - dall'Europa e dall'America, dove è consuetudine sposarsi dopo 30 anni e anche più tardi per dare alla luce il primo figlio. Ciò è dovuto al fatto che una donna deve trovarsi nella vita, fare una carriera, realizzare appieno le sue potenzialità e solo allora, con tutta la responsabilità, avvicinarsi al momento della nascita del bambino.

Negli ultimi dieci anni, il numero di donne in Russia che vogliono ottenere un'istruzione decente, fare carriera e solo allora avere un bambino è aumentato. In questo caso, la madre può dedicare più tempo a lui, è meglio fornirgli tutto il necessario, senza dipendere da nessuno in questa materia. Questa scelta sembra controversa per molti, ma è degna di rispetto - perché è proprio il senso di responsabilità verso il futuro bambino che guida la madre.

Tuttavia, le ragioni della nascita tardiva non sono solo in questo. Le donne in piena salute che possono rimanere incinte e dare alla luce un bambino senza problemi stanno diventando sempre meno..

Accade spesso che, dopo aver compiuto uno o anche diversi aborti in gioventù, con il numero di cui, purtroppo, siamo "in vantaggio rispetto al resto", una donna di 25 anni non può più rimanere incinta e deve essere trattata per infertilità. Spesso, tale trattamento dura più di un anno e in realtà la gravidanza si verifica dopo 30 anni - può essere difficile, ma può essere ancora più desiderabile..

Succede diversamente. Dopo aver dato alla luce il suo primo figlio in gioventù, e poi dedicandosi al lavoro, all'età di 35-40 anni, una donna si offre un tenore di vita decente e dà alla luce un altro bambino.

Spesso una donna arriva alla tarda nascita del suo secondo figlio, quando si risposa e vuole dare alla luce un bambino comune con suo marito.

A volte le situazioni sono più tristi. Ad esempio, ci sono molti casi in cui un bambino in ritardo è nato dalle madri di coloro che sono morti in Afghanistan, e in seguito in Cecenia, figli.

È possibile una situazione in cui una donna semplicemente non vuole dare alla luce un bambino da un uomo con il quale non ha intenzione di associare la sua vita e sta aspettando un padre degno per le future briciole.

In un modo o nell'altro, il numero di nascite tardive in Russia sta crescendo. Non vi è consenso tra i medici sul fatto che ciò sia positivo o negativo. Da un lato, si dice molto che più una donna diventa anziana, più è difficile per lei avere un bambino sano. D'altra parte, è chiaro che per la maggior parte le madri più anziane sono molto più responsabili nel pianificare la gravidanza, il parto e crescere un bambino. Considera i pro e i contro della nascita tardiva in modo più dettagliato.

Per quanto riguarda i vantaggi delle nascite tardive, si dovrebbe riconoscere che, dopo i 30–35 anni, un bambino, di regola, è cresciuto non solo da sua madre, ma anche da suo padre.

Da un lato, ciò è dovuto al fatto che un uomo dopo 35 anni è molto più legato alla sua famiglia. D'altra parte, capire e apprezzare una donna adulta, che è una personalità consolidata, ha un lavoro e una certa posizione, il marito molto probabilmente non considererà che dopo il parto dovrebbe immediatamente rinunciare a tutto e occuparsi solo della casa e del bambino.

Per quanto riguarda la donna stessa, un bambino dopo i 30 anni nasce, di regola, a seguito di una gravidanza pianificata.

Una donna di questa età non considera l'ambita briciola non come un peso, ma come una grande gioia, dedica molta più attenzione, tempo e fatica a lui. Quindi, quando il bambino cresce e cresce, questa madre, in virtù della sua esperienza e saggezza, sarà più paziente, sarà in grado di distinguere il principale dal secondario.

A proposito, molti psicologi credono che la saggezza convenzionale secondo cui i bambini più tardi hanno più talento e talento dei primi non è associata tanto ai bambini quanto all'atteggiamento dei loro genitori. È chiaro che più tempo passa la mamma o il papà con il bambino, più si occupano di lui, più il bambino si sviluppa e più è probabile che sveli tutti i talenti insiti in lui.

È anche dimostrato che se il periodo fisiologicamente ottimale per il parto si verifica all'età di circa 22 anni, psicologicamente ed emotivamente una donna diventa pronta per la maternità circa dieci anni dopo, cioè esattamente trenta e trentacinque anni. Questo potrebbe essere il motivo per cui le donne che sono rimaste incinte e hanno dato alla luce un bambino dopo 30-35 anni percepiscono la loro condizione in modo più positivo, hanno meno probabilità di diventare depresse, prestare maggiore attenzione sia al parto che al crescere dei bambini.

Le donne mature sono serie e responsabili non solo del bambino, ma anche della gravidanza e del parto. Pianificano una gravidanza, visitano costantemente un medico e seguono tutti i suoi consigli.

C'è un'opinione secondo cui la gravidanza avanzata e il parto tardivo ringiovaniscono una donna. Da un lato, è davvero così. E la ragione di ciò è la produzione di ormoni della "gravidanza", principalmente estrogeni, che tonificano il tessuto muscolare, conferiscono loro elasticità, rafforzano le ossa e riducono il rischio di ipertensione.

La gravidanza e l'allattamento al seno di un bambino in ritardo è davvero, anche in termini fisiologici, il tempo della seconda giovinezza di una donna. Psicologicamente, una donna che partorisce un bambino in ritardo può anche sentirsi più giovane dei suoi coetanei - dopo tutto, a 40 anni non è una nonna, ma una giovane madre, e questo status contribuisce anche alla giovinezza psicologica. Tuttavia, questa medaglia ha due facce..

La gravidanza e il parto sono sempre stress per il corpo di una donna. Pertanto, dopo il parto e l'interruzione dell'allattamento al seno, dopo il declino dell'attività ormonale, l'età della "giovane madre adulta" si fa ancora sentire. Anche se, sottolineiamo, una donna in buona salute e sana di 35 anni è una giovane donna, e non ha meno forza per crescere un figlio desiderato di quella di una madre di 25 anni.

Nelle nascite successive, ci sono altri vantaggi. Dopo di loro, la menopausa passa più facilmente, la menopausa può successivamente venire, il processo di invecchiamento è meno doloroso.

Inoltre, la nascita tardiva può ridurre il colesterolo, ridurre il rischio di ictus o osteoporosi. Nelle madri tardive, di regola, non ci sono problemi di udito e infezioni meno frequenti del tratto genito-urinario.

Ma, sfortunatamente, la nascita tardiva non è solo un vantaggio. E non è un caso che l'aumento del numero di donne in età avanzata con cui abbiamo a che fare ora sia preoccupante per i medici.

Prima di tutto, ciò è dovuto al fatto che, come abbiamo detto, il travaglio in ritardo non rappresenta un problema per una donna in buona salute e, sfortunatamente, ci sono sempre meno donne in buona salute all'età di 35-40 anni. All'età di quarant'anni, una donna, di regola, ha diverse malattie croniche, nel suo "bagaglio" di solito ci sono una o due malattie a trasmissione sessuale.

Sfortunatamente il fumo e persino l'abuso di alcolici non sono rari tra le donne di questa età. E rinunciare a cattive abitudini all'età di 40 anni è già difficile.

Il problema è che l'uovo è molto sensibile a tutti i cambiamenti dall'esterno e tutte le informazioni sulle malattie trasferite durante la sua vita si accumulano in esso. Pertanto, se una donna soffre di ipertensione, diabete, ha problemi con la ghiandola tiroidea, quindi non può rimanere incinta senza prima consultare un medico - il rischio può essere superiore alla probabilità di avere un bambino sano.

Inoltre, come sai, dopo 35-40 anni, aumenta il rischio di una gravidanza extrauterina, aumenta il rischio di malattie ereditarie, anomalie cromosomiche del feto.

Secondo le statistiche, ad esempio, il rischio di dare alla luce un bambino con sindrome di Down per una madre in età aumenta più volte: è noto che quasi il 70% di tutti i bambini con sindrome di Down ha dato alla luce donne di età superiore ai 35 anni.

Questi sono indicatori seri che non dovrebbero essere respinti, soprattutto perché la probabilità di sviluppare malattie geneticamente determinate e cromosomiche dopo 35 anni non dipende dal tipo di gravidanza che subisce una donna. La sindrome di Down può verificarsi sia nel primo bambino in ritardo che nel quinto bambino in una famiglia nata da una madre dopo 35-40 anni.

Durante la tarda gravidanza e il parto tardivo più spesso che in giovane età, sorgono una serie di complicazioni. Ciò è dovuto alla produzione insufficiente di ormoni, con una gravidanza difficile, con un cambiamento nei tessuti.

Tra le complicazioni più frequenti: gravidanza pretermine o posticipata, tossicosi della seconda metà della gravidanza (gestosi), scarico prematuro di liquido amniotico, travaglio debole.

Una condizione così grave come l'ipossia fetale (cioè la mancanza di ossigeno in un bambino durante il parto), che nella maggior parte dei casi richiede l'uso del taglio cesareo, si verifica 7 volte più spesso in età primipara rispetto ai giovani.

Il numero di indicazioni per taglio cesareo nelle primipare secolari è generalmente più elevato. Ciò è dovuto al fatto che all'età di quarant'anni i tessuti del corpo femminile cambiano, diventano meno elastici. Inoltre, stiamo parlando non solo dei tessuti molli della vagina o del perineo, ma anche del tessuto muscolare dell'utero, che inizia a lavorare in modo meno intenso come organo muscolare. I vecchi tessuti non elastici non consentono la piena apertura del canale del parto, in particolare la cervice: la testa comprime il cordone ombelicale, c'è il rischio di asfissia e morte fetale durante l'ultimo momento del parto.

Pertanto, il parto tardivo, specialmente nelle donne primipare, viene spesso eseguito per taglio cesareo. Anche se la gravidanza procedeva normalmente e la donna partoriva da sola, il parto può essere ancora più difficile e prolungato a causa della diminuzione dell'elasticità muscolare e dell'elasticità articolare.

Inoltre, le madri tardive hanno molte più probabilità di avere problemi nel periodo postpartum: sanguinamento, infezioni. Sono comuni anche le difficoltà con l'allattamento e l'instaurazione dell'allattamento al seno: molti bambini vengono trasferiti all'alimentazione artificiale fin dai primi mesi di vita.

Eppure, la questione se dare alla luce un bambino dopo 35 anni, ogni famiglia deve decidere da sola. Se la scelta è fatta a favore della maternità tardiva, una donna dovrebbe avvicinarsi alla pianificazione della gravidanza, alla sua gestione e al parto con la massima responsabilità.

Al momento del concepimento del bambino, la madre deve avvicinarsi a una sana. Pertanto, è necessario pianificare una gravidanza tardiva..

2-3 mesi prima della sua insorgenza, tutte le possibili malattie devono essere trattate, dopo aver subito una visita medica completa. Non lasciare sciocchezze come denti apparentemente non trattati o raffreddori frequenti.

Ricorda che tutti i principali organi e sistemi del feto si formano nelle prime 12 settimane di gravidanza, quindi, il trattamento delle malattie croniche dovrebbe essere effettuato anche prima della gravidanza, altrimenti tutte le malattie materne possono essere ereditate dal bambino.

Circa sei mesi prima della gravidanza, è necessario abbandonare le cattive abitudini: il fumo della madre è particolarmente dannoso per il feto. Ripetiamo che è necessario separarsi da una sigaretta non con l'inizio della gravidanza, ma molto prima, in modo che le sostanze tossiche possano lasciare completamente il corpo.

Prima della gravidanza, è importante normalizzare il peso e iniziare ad abituare il corpo all'attività fisica - sia durante la gravidanza che dopo il parto ce ne saranno molti.

Anche prima della gravidanza, è importante per una madre in ritardo trovare un buon ginecologo che guiderà la gravidanza. Consiglierà quali vitamine e preparati minerali dovrebbero essere presi dai futuri genitori prima del concepimento, cosa dovrebbe bere la mamma durante la gravidanza, come mangiare correttamente, quale dieta seguire.

Nome del servizioCosto
Ricezione di un ostetrico-ginecologo, К, М, Н, diagnostica medica, ambulatoriale1 800 sfregamenti.
Consultazione primaria di un ostetrico-ginecologo Vybornova I.A., primario2 900 sfregamenti.
Generalizzazione dei risultati dell'esame e preparazione di un programma di trattamento individuale, 1 grado di difficoltà1 500 sfregamenti.
Colposcopia / avanzata2 000 sfregamenti.
Vedi l'intero listino prezzi

È molto importante che il ginecologo scelto sia in sintonia con il desiderio della coppia di avere un figlio in ritardo e non considera una patologia tardiva la gravidanza e la nascita tardiva. Quindi la futura mamma sarà in grado di condividere con calma e franchezza con il suo dottore le sue paure, ansie e preoccupazioni, necessarie per una donna incinta. Anche la scelta di un ospedale di maternità dovrebbe essere attentamente considerata..

La gravidanza nelle madri tardive dovrebbe avvenire, in primo luogo, attivamente (il nuoto e la ginnastica sono obbligatori per dare elasticità ai tessuti persi da questa età) e, in secondo luogo, sotto costante controllo medico.

Allo stato attuale, le possibilità della medicina sono molto grandi. Ad esempio, è stato adottato uno speciale programma diagnostico prenatale, che aiuta a ridurre significativamente il rischio di complicazioni indesiderate e portare la gravidanza a una soluzione sicura. Questo programma include esami ecografici (ultrasuoni), che vengono eseguiti tre volte durante la gravidanza, nonché uno studio dei tessuti placentare raccomandato dai genetisti tra 10 × 12 settimane di gravidanza - campioni per villi coriali (PVC), con i quali è possibile determinare se il feto presenta anomalie cromosomiche.

Tra 14 × 20 settimane, dovrebbe essere fatto un ulteriore esame: l'amniocentesi, cioè lo studio del liquido amniotico. Fornisce un quadro completo dello sviluppo del feto e delle possibili deviazioni in questo sviluppo..

Le malattie cromosomiche del feto possono anche essere rilevate analizzando il siero di sangue materno per la presenza di alfa-fetoproteina, questo studio viene condotto ad un periodo di 16-18 settimane di gravidanza.

E, soprattutto, coloro che hanno deciso una nascita tardiva, non devono mai dubitare della correttezza della loro scelta. Ognuno è pronto a diventare una madre non appena pronta. Pertanto, non dovrebbe esserci rimorso per il fatto che il bambino non sia nato prima, senza dubbio che deve nascere ora.

Le donne adulte, di regola, diventano madri molto più responsabili e pazienti delle ragazze molto giovani. E se la gravidanza è pianificata, la donna è sana e piena di forza e desiderio di dare vita al suo bambino, quindi sia la gravidanza avanzata che la nascita tardiva andranno perfettamente e lasceranno solo ricordi felici.

Presso il centro medico Euromedprestige, la preparazione per la nascita di un bambino inizia molto prima della nascita stessa. Durante la gravidanza, ostetrici-ginecologi raccontano in dettaglio i futuri genitori sullo sviluppo del bambino, sullo stato di salute della madre, sulla corretta alimentazione, stile di vita, sulla necessità di comunicare con il bambino.

Inoltre, presso il centro medico Euromedprestige, ostetrico-ginecologi prepareranno il corpo della futura mamma per lo stress imminente durante il parto, determineranno la data approssimativa del parto, si prenderanno cura della scelta dell'ospedale, in base ai vostri desideri e requisiti individuali.

Con l'aiuto di un medico, puoi scegliere un percorso in cui la supervisione medica necessaria per la tua sicurezza non ti impedisce di goderti il ​​momento più emozionante della tua vita.

Perché dovrei partorire dopo i 35 anni: opinione di un ginecologo

Il cambiamento del ritmo della vita, lo studio, l'ottenimento di diverse istruzione superiori, la crescita della carriera, la necessità di risolvere i problemi abitativi e materiali ci fanno posticipare la nascita dei bambini a un'età successiva, quindi la nascita del primogenito dopo 30 anni non è rara, ma piuttosto una realtà.

La capacità stessa del corpo femminile di sopportare e dare alla luce un bambino dipende direttamente dallo stato generale di salute, dalle capacità di adattamento, nonché dalla presenza o dall'assenza di malattie concomitanti. Quando vengono rilevati, è molto importante scegliere il trattamento giusto e, se possibile, sbarazzarsene, nel peggiore dei casi, per appianare le modifiche esistenti. Meno future madri hanno problemi di salute, maggiori sono le possibilità di una gravidanza di successo e di un parto di successo.

La gravidanza e il successivo parto rappresentano un grave onere per il corpo, che può provocare una esacerbazione di qualsiasi malattia inattiva. Ad esempio, dopo 33-36 anni, molte donne hanno un aumentato rischio di diabete. Inoltre, con l'età, aumenta il numero di malattie endocrine, c'è una produzione insufficiente di ormoni necessari per una gravidanza sana e aumenta il numero di patologie somatiche. Tutti questi fattori avversi complicano notevolmente il portamento del feto e l'ulteriore nascita. Tuttavia, le coppie dopo 30 anni, di norma, si avvicinano consapevolmente alla nascita dei bambini, vengono sottoposte a un esame completo e, di conseguenza, al momento della gravidanza sono più consapevoli della loro salute.

Una gravidanza di successo e la nascita di un bambino sano richiedono una relazione ponderata tra i due partner. La metà del successo nel concepimento dipende dall'uomo, quindi la preparazione congiunta è un processo importante e responsabile, che si consiglia di iniziare almeno 3-4 mesi prima del concepimento proposto. La medicina moderna ti consente di prepararti in modo completo alla gravidanza e alla nascita di un bambino, di attuare misure preventive volte a prevenire possibili complicanze. Naturalmente, ci sono prove che, dopo 35-38 anni, il rischio di patologia cromosomica fetale aumenta in modo significativo, tuttavia, oggi ci sono vari metodi che identificano la patologia fetale in diverse fasi e quindi consentono di adottare misure tempestive e di massimizzare le condizioni della futura madre controllo.

Nascita tardiva: a favore o contro? Perché medici e psicologi differiscono

Secondo i medici, devi partorire dai 19 ai 26 anni. Ma psicologicamente, una donna matura per essere pronta a diventare madre di circa 32 anni.

Nel Medioevo, l'età dopo la quale una donna era considerata "vecchiaia" era limitata a venti anni. Si credeva che in seguito fosse già anziana per la gravidanza. Nel tempo, l'ambito della gravidanza è cambiato. Ad esempio, le ragazze sovietiche hanno spinto questo confine a 25 anni.

Oggi, sempre più, l'età di coloro che danno alla luce il loro primo figlio si avvicina a trent'anni. E i perm permanenti non fanno eccezione. Secondo gli esperti, questo può essere considerato un nuovo fenomeno del nostro tempo. Ma quanto la nascita tardiva può influire non solo sulla salute della futura madre stessa, ma anche sulla società nel suo insieme?

Passioni non infantili

Tre istruzione superiori, il mondo a colpo d'occhio, la massa di hobby - Natalya Fayarshina era sicura che questa fosse la vera felicità. Posizione di un avvocato in una grande azienda, appartamento costoso, auto...

“Io, come molti amici, ero così orientato alla carriera che tutto il resto semplicemente non esisteva. Di conseguenza, ho trent'anni con una coda, ma non c'è nessuno per cui vivere! " - dice Natalya.

Fortunatamente, tutto ha funzionato. Un anno dopo il matrimonio, la coppia ha scoperto che stavano aspettando un figlio. La futura mamma aveva 33 anni, quindi la gravidanza era abbastanza facile, ma per i medici l'età era un'indicazione per il taglio cesareo.

"Il termine" vecchio nato "mi è sembrato, quindi, rimasto fedele a me", ricorda Natalya. - Ricordo che l'infermiera dell'ospedale di maternità mormorava continuamente: “Hanno preso la moda in età avanzata per partorire. Stai pensando di raccogliere qualcosa in pensione? ”

Con il secondo figlio ha deciso di non tirare. Come molti coetanei che hanno deciso di continuare il genere dopo 35 anni, sono stati prescritti ulteriori studi genetici. E, come un fulmine a ciel sereno, il verdetto dei medici: aumento del rischio di avere un bambino con sindrome di Down. Esculapio insistette per un aborto. "Mai!" - decise la coppia. È nata una figlia sana.

Difficoltà di traduzione

La tarda gravidanza, come nel caso di Natalia, mette quasi automaticamente a rischio i pazienti. Le statistiche mostrano che la maggior parte dei bambini con sindrome di Down sono portati nel mondo da madri di età. Forse questo è uno dei motivi per cui il termine "vecchio nato" provoca un tale spettro di emozioni negative. Negli ultimi anni, tra l'altro, è stato sostituito da una "primipara secolare" più corretta. Viene usato in relazione alle donne che per la prima volta decidono di avere un bambino dopo i 35 anni. Tuttavia, molte considerano inaccettabili le difficoltà della traduzione sullo sfondo della recente definizione di rappresentanti dell'antica professione come "una donna con bassa responsabilità sociale" e richiedono una lettura ancora più fedele. Ma il punto non è nemmeno nella terminologia. Secondo i ginecologi, sono le madri in attesa mature che sono una delle pazienti più disciplinate e le loro possibilità di dare alla luce una prole sana sono molto alte.

“Come medico, voglio sempre che le donne partoriscano. Qualsiasi età. Grazie alla medicina moderna, oggi puoi mantenere la tua salute riproduttiva il più a lungo possibile. Pertanto, dopo 35-40 anni, le donne in travaglio sono effettivamente diventate più numerose, afferma Natalia Golykh, ostetrica-ginecologa della più alta categoria. - Allo stesso tempo, voglio notare che si osserva una crescita tra le donne dopo il secondo, terzo figlio. Dire che recentemente c'è stato un notevole salto nell'aspetto del defunto primogenito non è ancora necessario, anche se l'età sta cambiando verso l'alto. Le ragioni della nascita tardiva non risiedono solo negli aspetti sociali, quando inizialmente una donna preferisce costruire una carriera. Ce ne sono altri Ad esempio, il trattamento a lungo termine dell'infertilità. La procedura di fecondazione in vitro (FIV), che viene spesso utilizzata dalle donne mature, è abbastanza comune ".

In questo caso, lo stato determinante a qualsiasi età è lo stato di salute della futura mamma. Nella tarda gravidanza, ci sono rischi, ma con l'aiuto dei moderni metodi diagnostici, sono tutti identificati anche nelle prime fasi. Le donne mature sono molto più responsabili del passaggio preliminare: pianificare la gravidanza, sottoporsi a esami e pre-risolvere problemi di salute, se presenti, rifornire il corpo di vitamine e minerali, cambiare il loro stile di vita, ecc. E questo, a sua volta, suggerisce un percorso più efficace gravidanza.

Nell'ultima carrozza?

Tuttavia, il fatto che i giovani moderni stiano cercando sempre più un modello occidentale di pianificazione familiare e infantile non può essere negato. Genitore conservatore "e l'orologio ticchetta!" non impedisce ai giovani di sforzarsi di rimettersi in piedi finanziariamente e solo allora di acquisire la prole.

“Abbiamo in programma di diventare genitori con mio marito all'età di 28-29 anni. Fino a questo momento, studia, trova un buon lavoro, viaggia per il mondo, vivi per te ", afferma la 23enne Ksenia Smirnova. - Non sono psicologicamente pronto ad assumermi tale responsabilità. Vogliamo offrire a nostro figlio le massime opportunità di sviluppo e non pensiamo affatto che stiamo saltando sul treno in uscita "..

Allo stesso tempo, Ksenia e suo marito Artyom studiano letteratura medica e sanno bene che circa trenta donne producono meno ormoni, ridotta elasticità delle articolazioni e dei tessuti e questo può complicare la gravidanza e il parto. Che cosa succede se il partner ha più di 40 anni, le possibilità sono ridotte: la qualità dello sperma si sta deteriorando a causa di cattive abitudini, cattive condizioni ambientali. Non scontano le cattive abitudini a lungo termine, che ovviamente incidono sulla salute della futura madre e del bambino.

Pertanto, indipendentemente dall'età che hai intenzione di creare una famiglia, ricorda che l'aspetto del bambino è una decisione molto responsabile che cambierà tutta la tua vita. Pertanto, è necessario affrontarlo con grande serietà a qualsiasi età.

"Per noi questa è una nascita ad alto rischio"

Irina Andreeva, Ph.D., Vice Medico capo per ostetricia e ginecologia dell'unità medica n. 9 dal nome M. A. Tver

“Nella mia pratica personale, la madre primogenita più anziana aveva 51 anni. Un recente paziente del nostro ospedale ha partorito all'età di 53 anni. Ma in generale, le donne sulla quarantina sono diventate davvero di più.

Di solito, le donne in gravidanza con una lunga pausa tra il parto, una gravidanza accidentale, ripetuti tentativi di fecondazione in vitro o una gravidanza ritardata pianificata, una carriera, un carico di patologia somatica sotto forma di sovrappeso, ipertensione, diabete mellito, fibromi uterini, metroendometrite cronica. Molti di quelli che avevano il cancro e malattie e condizioni precancerose, fatti di fumo. Quasi il 30% delle donne in gravidanza in età riproduttiva tardiva soffre di fibromi uterini, i cui nodi durante la gravidanza di solito aumentano a causa dell'edema e quelli piccoli a volte scompaiono.

Per noi ostetrici-ginecologi, il parto nella fascia di età più avanzata è di solito una nascita ad alto rischio. Il metodo di consegna nelle madri di età è selezionato in base a molti fattori. Se la gravidanza è proseguita in modo sicuro e non ci sono molti fattori di rischio, il parto naturale è del tutto possibile e spesso ha successo. Ma più spesso gli ostetrici si trovano con sanguinamento, anomalie del travaglio, difficoltà nel dare alla luce la cintura fetale della spalla.

Nella tarda età riproduttiva, il taglio cesareo viene sicuramente eseguito più spesso. Ciò è dovuto a una storia gravata, IVF, presenza di placenta previa, fibromi uterini, ostruzione della nascita del feto, insufficienza placentare, prematurità, distacco prematuro della placenta o sua crescita, ipertensione arteriosa grave e preeclampsia, grave patologia somatica.

Allo stesso tempo, vale la pena notare che le madri anziane durante il travaglio danno alla luce medici in tandem, sono ben consapevoli del corso del processo di nascita stesso e questo facilita notevolmente la fornitura di cure mediche ”.

I bambini in ritardo sono i benvenuti

"Ci sono molte ragioni per la nascita tardiva", afferma Tatiana Vodyannikova, psicoterapeuta. - E non sono sempre esclusivamente sociali. Con una combinazione riuscita di circostanze, una donna che è riuscita a costruire una carriera si sposa e realizza il suo caro sogno. Ma spesso scopre che tutti i principi su un cavallo bianco sono diventati a lungo grigi o sposati. E decide di crescere un figlio da solo. Anche questo scenario è abbastanza comune..

Nella mia pratica, c'erano molte famiglie che non avevano l'opportunità di avere figli per motivi medici. Esami, trattamento a lungo termine - tutto questo procreazione in ritardo. In diversi casi, le coppie hanno deciso di adottare un bambino e dopo tre o quattro anni sono state felici di sapere di essere rimaste incinte. Gli istinti materni così rivelati lasciano il posto all'energia femminile interiore.

Per esperienza personale voglio dire che una donna ottiene più piacere dalla gravidanza avanzata. Perché l'esperienza ti dice come comportarti meglio, a cosa prestare particolare attenzione, a cosa devi rifiutare o, al contrario, entrare nella tua vita.

Per quanto riguarda la prontezza psicologica per l'aspetto dei bambini, una donna di età superiore ai 30 anni ha più esperienza di vita per allevare meglio un bambino, è più attenta e paziente nei confronti dei suoi bisogni e del suo sviluppo. I bambini più tardi di solito sono i benvenuti. Pertanto, la motivazione e l'atteggiamento sono completamente diversi. L'argomento principale delle madri "adulte" è un approccio consapevole al concepimento e alla gravidanza. Da qui la differenza tra la prontezza fisiologica e psicologica per la maternità ".

Tre figli piccoli con una differenza di quasi 10 anni

"Tutti i miei figli provengono da generazioni diverse", dice la madre 38enne di tre figli, Elena Repina. "La differenza tra loro è di circa dieci anni." E dirò che sia il corso della gravidanza che la loro educazione sono estremamente diversi.

Come è andata la prima gravidanza, a volte non riesco nemmeno a ricordare - ho volato come un uccello. Con il mio primogenito, ero ancora giovane e completamente inesperto nelle relazioni con i genitori, ho appena iniziato a studiare all'istituto. E questo, ovviamente, ha lasciato il segno: non c'era abbastanza tempo per le lezioni con il bambino, era necessario non solo ottenere un'istruzione, ma anche lavorare, cercarsi nella professione. E poi il tempo è stato diverso: io, una madre di 17 anni, ho dovuto sopportare un sacco di incomprensioni, non tanto dai coetanei quanto dagli adulti che erano condannati ad ogni angolo. Ho sofferto tutto questo grazie ai miei genitori, che mi hanno supportato non solo psicologicamente, ma anche finanziariamente..

La decisione di andare per un terzo figlio, nonostante l'età, è arrivata in qualche modo da sola. E se nella seconda gravidanza volevo certamente un ragazzo, questa volta era assolutamente lo stesso, se non altro sano. La tarda gravidanza è una sensazione completamente diversa. Sai già e capisci molto: da cui puoi tranquillamente rifiutare e a cosa dovresti prestare attenzione. Oggi mi darei molti consigli utili per me stessa da giovane donna. ".

Up