logo

Ergoferon: istruzioni per l'uso e recensioni

Nome latino: Ergoferon

Codice ATX: J05AX, R06A

Ingrediente attivo: anticorpi purificati per affinità con interferone gamma umano, istamina e gene CD4

Produttore: Materia Medica Holding NPF LLC (Russia)

Aggiornamento della descrizione e della foto: 23/11/2018

Prezzi in farmacia: da 332 rubli.

Ergoferon - un farmaco immunomodulante combinato omeopatico; possiede attività antivirale, antistaminica, antinfiammatoria.

Forma e composizione del rilascio

  • losanghe: da quasi bianco a bianco, piatto-cilindrico, con una smussatura, da un lato c'è la scritta ERGOFERON, dall'altro c'è un rischio di separazione e la scritta MATERIA MEDICA (20 pezzi in blister, in una scatola di cartone 1, 2 o 5 confezioni);
  • soluzione orale: un liquido limpido, quasi incolore o incolore (100 ml ciascuno in una bottiglia di vetro arancione con un contagocce, 1 bottiglia in un fascio di cartone).

1 compressa contiene:

  • ingredienti attivi: anticorpi contro l'affinità gamma-interferone umana purificati - 0,006 g (diluizione acqua-alcool 100 12), anticorpi contro affinità istamina purificata - 0,006 g (diluizione acqua-alcool 100 30), anticorpi contro l'affinità genica CD4 purificata - 0,006 g (diluizione acqua-alcool 100 50);
  • componenti ausiliari: cellulosa microcristallina, lattosio monoidrato, magnesio stearato.

100 ml di soluzione orale contengono:

  • principi attivi: anticorpi contro l'affinità gamma-interferone umana purificati - 0,12 g (in una diluizione acqua-alcool di 100 12); anticorpi contro affinità all'istamina purificati - 0,12 g (in diluizione acqua-alcool 100 30), anticorpi contro affinità genica CD4 purificata - 0,12 g (in diluizione acqua-alcool 100 50);
  • componenti ausiliari: sorbato di potassio, maltitolo, acido citrico anidro, glicerolo, acqua purificata.

Proprietà farmacologiche

farmacodinamica

Ergoferon è un farmaco immunomodulante con attività antivirale, antinfiammatoria e antistaminica. Una vasta gamma di effetti farmacologici è dovuta alla sua composizione combinata. Tutti i componenti attivi del farmaco hanno lo stesso meccanismo d'azione, che consiste nell'aumentare l'attività funzionale del recettore CD4, recettori per l'interferone gamma e istamina. Ciò contribuisce all'effetto immunotropico pronunciato di Ergoferon.

Grazie a una combinazione di tre componenti attivi, la loro attività immunomodulante è migliorata:

  • anticorpi contro l'interferone gamma: aumentando l'espressione dell'interferone alfa, beta e gamma e le loro interleuchine (IL) - IL-2, IL-4, IL-10, normalizzano il livello e l'attività funzionale degli anticorpi naturali contro l'interferone gamma, che sono un fattore essenziale nella resistenza antivirale naturale del corpo. La presenza di anticorpi contro l'interferone gamma in Ergoferon migliora l'interazione ligando-recettore degli interferoni e ripristina lo stato delle citochine. Potenzia l'espressione degli antigeni del principale complesso di istocompatibilità di tipo I, II, recettori Fc, monociti, stimola la regolazione della sintesi delle immunoglobuline, l'attività funzionale delle cellule NK (cellule natural killer) e attiva la risposta immunitaria delle cellule helper di tipo 1 e di tipo 2 (Th1 e Th2);
  • anticorpi contro l'istamina: modificando l'attivazione dipendente dall'istamina dei recettori H1, aiuta a ridurre il tono dei muscoli lisci dei bronchi, la permeabilità dei capillari. Questo effetto riduce la durata e la gravità del gonfiore della mucosa nasale, della rinorrea, della tosse e degli starnuti. Allo stesso tempo, la gravità delle reazioni allergiche concomitanti diminuisce, la chemiotassi degli eosinofili e l'aggregazione piastrinica nelle reazioni al contatto con una diminuzione dell'allergene;
  • anticorpi anti-CD4: regolando l'attività funzionale del recettore CD4, aumentano l'attività funzionale dei linfociti CD4, normalizzano l'indice immunoregolatorio di CD4 / CD8, la composizione delle sottopopolazioni di cellule immunocompetenti - CD3, CD4, CD8, CD16 e CD20.

L'efficacia sperimentalmente stabilita dei componenti del farmaco è confermata dai dati di studi clinici ottenuti nel trattamento delle seguenti malattie infettive: patologie respiratorie acute (causate da adenovirus, virus parainfluenzali, virus respiratori sinciziali e coronavirus), virus influenzale A e B, varicella, herpes labiale, herpes oftalmico, opus herpes, herpes genitale, mononucleosi infettiva, meningite (enterovirus, meningococco), encefalite da zecche, infezioni intestinali acute (causate da rotavirus, enterovirus, calicivirus e coronavirus), febbre emorragica con sindrome renale.

L'uso di infezioni batteriche nella terapia complessa (inclusa la polmonite di varie eziologie, comprese quelle causate da agenti patogeni atipici - Chlamydophila pneumoniae, Mycoplasma pneumoniae, Legionella speciales), pseudotubercolosi, yersiniosi, pertosse, oltre all'effetto terapeutico, possono prevenire lo sviluppo di superinfezione. Il farmaco è efficace nella prevenzione delle complicanze batteriche delle lesioni virali; aumenta l'efficacia della vaccinazione se assunta nel periodo pre e post vaccinazione. Nella fase di formazione dell'immunità post-vaccinazione, fornisce una profilassi non specifica dell'influenza e delle infezioni virali respiratorie acute (ARVI). Ha un effetto preventivo contro l'ARVI dell'eziologia non influenzale, previene lo sviluppo di malattie intercorrenti dopo la vaccinazione.

farmacocinetica

È tecnicamente impossibile studiare la farmacocinetica di Ergoferon a causa dell'insufficiente sensibilità dei moderni metodi di analisi fisico-chimiche (cromatografia gas-liquido, cromatografia liquida ad alte prestazioni, cromatografia-spettrometria di massa), che non consente una valutazione affidabile del contenuto dei componenti attivi del farmaco nei tessuti umani, negli organi e nei fluidi biologici.

Indicazioni per l'uso

Secondo le istruzioni, Ergoferon è raccomandato per la prevenzione e il trattamento delle seguenti malattie:

  • virus dell'influenza tipo A e B;
  • infezioni virali respiratorie acute causate da adenovirus, virus della parainfluenza, coronavirus, virus respiratorio sinciziale;
  • infezioni da virus dell'herpes (varicella, herpes oftalmico, herpes labiale, herpes zoster, herpes genitale, mononucleosi infettiva);
  • infezioni intestinali acute causate da adenovirus, calicivirus, coronavirus, enterovirus, rotavirus;
  • meningite (enterovirus e meningococco);
  • febbre emorragica con sindrome renale;
  • encefalite virale trasmessa da zecche.

Inoltre, il farmaco viene prescritto come parte del complesso trattamento della pertosse, pseudotubercolosi, polmonite di varie eziologie (tra cui Mycoplasma pneumoniae, Chlamydia pneumoniae, Legionella speciales), yersiniosi di origine batterica. E anche per la prevenzione della superinfezione e la prevenzione delle complicanze batteriche delle infezioni virali.

Controindicazioni

L'uso di Ergoferon è controindicato nei pazienti con ipersensibilità ai suoi componenti.

Con cautela, il farmaco deve essere prescritto durante la gravidanza e l'allattamento..

  • compresse: galattosemia congenita o deficit di lattasi, sindrome da malassorbimento di glucosio-galattosio;
  • soluzione: intolleranza ereditaria al fruttosio, età fino a 3 anni.

La soluzione deve essere presa con cautela nei pazienti con diabete.

Istruzioni per l'uso Ergoferon: metodo e dosaggio

Pastiglie

Le compresse vengono assunte per via orale, non deglutendo immediatamente, ma tenendole in bocca fino a completa dissoluzione. Il farmaco dovrebbe essere preso un po 'di tempo dopo aver mangiato.

La compressa di Ergoferon per bambini di età compresa tra sei mesi e tre anni si consiglia di sciogliere in precedenza in 1 cucchiaio di acqua bollita, raffreddata a temperatura ambiente.

Dosaggio raccomandato di Ergoferon:

  • infezioni acute: 7 pz. durante il primo giorno secondo lo schema - 1 pz. ogni 0,5 ore per le prime 2 ore, quindi 1 pz. con un intervallo di 7 ore. Continuare il trattamento alla dose di 1 pz. 3 volte al giorno Il farmaco deve essere usato fino al completo recupero;
  • profilassi delle malattie virali infettive: 1-2 pz. in un giorno. La durata del corso è determinata dal medico individualmente, può variare da 30 a 180 giorni.

Soluzione orale

La soluzione viene assunta per via orale, deglutendo non immediatamente, ma tenendola in bocca per un po ', questo fornirà il massimo effetto del farmaco. Ricevere una soluzione non deve essere combinato con un pasto.

Dosaggio raccomandato di Ergoferon:

  • infezioni acute: durante il primo giorno secondo lo schema - 5 ml (1 cucchiaino) 4 volte ogni 0,5 ore, quindi 5 ml ogni 7 ore (3 volte). Dal secondo giorno in poi, il trattamento viene continuato alla dose di 5 ml 3 volte al giorno. Applicare la soluzione fino al completo recupero;
  • prevenzione delle malattie virali infettive: 5-10 ml al giorno, la durata del corso è determinata dal medico individualmente, può essere da 30 a 180 giorni.

È necessario iniziare il trattamento di un'infezione acuta dal momento in cui si manifestano i primi sintomi.

Effetti collaterali

L'assunzione di Ergoferon può causare reazioni di ipersensibilità.

Overdose

I sintomi di un sovradosaggio di Ergoferon sono sintomi dispeptici sotto forma di nausea, vomito e / o diarrea. Quando compaiono, si raccomanda la terapia sintomatica..

istruzioni speciali

In caso di segni di effetti collaterali di Ergoferon, è necessario consultare un medico.

Il contenuto di maltitolo in 5 ml della soluzione è 0,3 g, che corrisponde a 0,02 XE (unità di pane). Per il metabolismo del maltitolo nel diabete mellito, è necessario considerare l'adeguamento della dose di insulina. Quando si prescrive una dose di insulina, è necessario considerare l'idrolisi lenta e l'assorbimento del farmaco nel tratto gastrointestinale. Il valore energetico di 5 ml della soluzione è 1,37 kcal. Il valore energetico del maltitolo è molto inferiore a quello del saccarosio ed è 2,4 kcal / g.

Influenza sulla capacità di guidare veicoli e meccanismi complessi

L'assunzione di compresse di Ergoferon non influisce sulla capacità del paziente di guidare veicoli e meccanismi. L'effetto della soluzione sullo stato psicofisico dei pazienti non è stato studiato..

Gravidanza e allattamento

Non ci sono dati di sicurezza sull'uso di Ergoferon durante la gestazione e l'allattamento.

Si raccomanda di ricorrere all'appuntamento del farmaco durante la gravidanza e l'allattamento, solo nei casi in cui, secondo il medico curante, l'effetto atteso della terapia per la madre supera la potenziale minaccia per il feto o il bambino.

Utilizzare durante l'infanzia

L'appuntamento di Ergoferon per i bambini di età inferiore a sei mesi è sotto forma di compresse, per i bambini di età inferiore a tre anni sotto forma di soluzione.

Interazione farmacologica

La ricezione di Ergoferon può essere combinata con farmaci per la terapia sintomatica e altri farmaci antivirali, non sono state stabilite incompatibilità.

Analoghi

Termini e condizioni di conservazione

Tenere fuori dalla portata dei bambini..

Conservare a temperature fino a 25 ° C in un luogo buio..

Data di scadenza - 3 anni.

Termini di vacanza in farmacia

Sul bancone.

Recensioni su Ergoferon

Le recensioni su Ergoferon sono piuttosto controverse. I pazienti che hanno iniziato a prendere il farmaco quando compaiono i primi sintomi dell'influenza, in stretta conformità con lo schema indicato nelle istruzioni, notano un notevole sollievo della condizione il secondo giorno di terapia. La somministrazione profilattica di un rimedio omeopatico da parte di membri della famiglia in cui vi è un paziente con una malattia infettiva virale consente loro di evitare l'infezione. Molti pazienti dopo un uso ripetuto del farmaco per malattie di eziologia virale riferiscono che la terapia rende più facile tollerare il periodo acuto della malattia e aiuta ad accelerare il processo di guarigione..

Nelle recensioni con una valutazione negativa di Ergoferon, c'è una completa assenza di un effetto terapeutico e in alcuni casi persino un aggravamento del decorso della malattia.

Il prezzo di Ergoferon nelle farmacie

Il prezzo di Ergoferon per un pacchetto contenente 20 compresse può variare da 319 r.

Istruzioni per l'uso di Ergoferon

Numero di registrazione:

Nome depositato

Forma di dosaggio

losanghe

Composizione (per 1 compressa)

Sostanze attive:
anticorpi per affinità con interferone gamma umano purificati - 0,006 g *
anticorpi purificati per affinità all'istamina - 0,006 g *
anticorpi contro affinità CD4 purificati - 0,006 g *

Eccipienti: lattosio monoidrato 0,267 g, cellulosa microcristallina 0,03 g, magnesio stearato 0,003 g.

* applicato al lattosio monoidrato sotto forma di una miscela di tre diluizioni attive di acqua e alcool di una sostanza diluita 100 12, 100 30, 100 50 volte, rispettivamente.

Descrizione

Compresse di forma cilindrica piatta con incisioni e smussi, dal bianco al quasi bianco. MATERIA MEDICA è iscritta sul lato piatto con il rischio, ERGOFERON è iscritta sull'altro lato piatto.

Gruppo farmacoterapico

Antivirale, antistaminico.

Codici ATX

Proprietà farmacologiche

farmacodinamica

Lo spettro di attività farmacologica di Ergoferon comprende antivirali, immunomodulanti, antistaminici, antinfiammatori.

L'efficacia dell'uso dei componenti di Ergoferon nelle malattie infettive virali è stata provata sperimentalmente e clinicamente: influenza A e influenza B, infezioni virali respiratorie acute (causate da virus della parainfluenza, adenovirus, virus respiratorio sinciziale, coronavirus), infezioni da herpes virus (herpes labiale, herpes oftalmico herpes simplex herpes, varicella, mononucleosi infettiva), infezioni intestinali acute di eziologia virale (causate da calicivirus, coronavirus, rotavirus, enterovirus), enterovirus e meningite meningococcica, febbre emorragica con sindrome renale, encefalite da zecche.

Il farmaco Ergoferon è usato nel complesso trattamento delle infezioni batteriche (pseudotubercolosi, tosse convulsa, yersiniosi, polmonite di varie eziologie, inclusi patogeni atipici (M. pneumoniae, C. pneumoniae, Legionella spp.), È usato per prevenire le complicanze batteriche delle infezioni virali e previene lo sviluppo di superinfezioni. Ergoferon nel periodo pre-e post-vaccinazione aumenta l'efficienza della vaccinazione, fornisce profilassi non specifica della SARS e dell'influenza al momento dell'immunità post-vaccinazione Ergoferon ha efficacia profilattica contro la SARS di eziologia non influenzale, previene lo sviluppo di malattie intercorrenti nel periodo post-vaccinazione.

I componenti inclusi nel farmaco Ergoferon hanno un singolo meccanismo d'azione sotto forma di aumento dell'attività funzionale del recettore CD4, recettori per l'interferone gamma (IFN-γ) e istamina, rispettivamente; che è accompagnato da un pronunciato effetto immunotropico.

È stato provato sperimentalmente che gli anticorpi contro l'interferone gamma:
aumentare l'espressione di IFN-γ, IFN α / β, nonché le loro interleuchine (IL-2, IL-4, IL-10, ecc.), migliorare l'interazione ligando-recettore dell'IFN, ripristinare lo stato delle citochine; normalizzare la concentrazione e l'attività funzionale degli anticorpi naturali contro l'IFN-γ, che sono un fattore importante nella tolleranza antivirale naturale dell'organismo; stimolare i processi biologici dipendenti dall'interferone: induzione dell'espressione degli antigeni del principale complesso di istocompatibilità dei recettori di tipo I, II e Fc, attivazione dei monociti, stimolazione dell'attività funzionale delle cellule NK, regolazione della sintesi delle immunoglobuline, attivazione di una risposta immunitaria mista Th1 e Th2.

Gli anticorpi anti-CD4, probabilmente essendo modulatori allosterici di questo recettore, regolano l'attività funzionale del recettore CD4, il che porta ad un aumento dell'attività funzionale dei linfociti CD4, alla normalizzazione dell'indice immunoregolatorio di CD4 / CD8, nonché alla sottopopolazione di cellule immunocompetenti (CD3, CD4, CD8, CD16, CD20).

Gli anticorpi contro l'istamina modificano l'attivazione dipendente dall'istamina dei recettori H1 periferici e centrali e quindi riducono il tono dei muscoli lisci dei bronchi, riducono la permeabilità dei capillari, che riduce la durata e la gravità della rinorrea, gonfiore della mucosa nasale, tosse e starnuti, nonché una diminuzione della gravità della concomitante il processo infettivo di reazioni allergiche sopprimendo il rilascio di istamina dai mastociti e basofili, la produzione di leucotrieni, la sintesi di molecole di adesione, la riduzione della chemiotassi degli eosinofili e l'aggregazione piastrinica nelle reazioni al contatto allergenico.

L'uso combinato dei componenti del complesso farmaco Ergoferon è accompagnato da un aumento dell'attività antivirale dei suoi componenti.

farmacocinetica

La sensibilità dei moderni metodi fisico-chimici di analisi (cromatografia gas-liquido, cromatografia liquida ad alte prestazioni, cromatografia-spettrometria di massa) non ci consente di valutare il contenuto di dosi ultra-basse di anticorpi in fluidi, organi e tessuti biologici, il che rende tecnicamente impossibile studiare la farmacocinetica del farmaco Ergoferon.

Indicazioni per l'uso

Prevenzione e trattamento dell'influenza A e B.

Prevenzione e trattamento delle infezioni virali respiratorie acute causate da virus della parainfluenza, adenovirus, virus respiratorio sinciziale, coronavirus.

Prevenzione e trattamento delle infezioni da herpes virus (herpes labiale, herpes oftalmico, herpes genitale, varicella, herpes zoster, mononucleosi infettiva).

Prevenzione e trattamento delle infezioni intestinali acute di eziologia virale (causate da calicivirus, adenovirus, coronavirus, rotavirus, enterovirus).

Prevenzione e trattamento dell'enterovirus e della meningite meningococcica, febbre emorragica con sindrome renale, encefalite da zecche.

L'uso di infezioni batteriche nella terapia complessa (pseudotubercolosi, pertosse, yersiniosi, polmonite di varie eziologie, comprese quelle causate da agenti patogeni atipici (M. pneumoniae, C. pneumoniae, Legionella spp)); prevenzione delle complicanze batteriche delle infezioni virali, prevenzione della superinfezione.

Controindicazioni

Maggiore sensibilità individuale ai componenti del farmaco.

Gravidanza e allattamento

La sicurezza di Ergoferon durante la gravidanza e l'allattamento non è stata studiata. Se necessario, la prescrizione del farmaco deve tenere conto del rapporto rischio / beneficio.

Dosaggio e amministrazione

Dentro. Una volta - 1 compressa (non durante i pasti). La compressa deve essere tenuta in bocca senza deglutire fino a completa dissoluzione.

Bambini da 6 mesi. Quando si prescrive il farmaco a bambini piccoli (da 6 mesi a 3 anni), si consiglia di sciogliere la compressa in una piccola quantità (1 cucchiaio) di acqua bollita a temperatura ambiente.

Il trattamento deve iniziare il prima possibile, quando compaiono i primi segni di infezione acuta secondo il seguente schema: nelle prime 2 ore, il farmaco viene assunto ogni 30 minuti, quindi durante il primo giorno vengono assunte altre tre dosi a intervalli regolari. Dal secondo giorno in poi, assumere 1 compressa 3 volte al giorno fino al completo recupero.

Per la prevenzione delle malattie infettive virali - 1-2 compresse al giorno. La durata raccomandata del corso preventivo è determinata individualmente e può essere da 1 a 6 mesi.

Se necessario, il farmaco Ergoferon può essere combinato con altri agenti antivirali e sintomatici.

Effetto collaterale

Possibili reazioni di aumentata sensibilità individuale ai componenti del farmaco.

Overdose

In caso di sovradosaggio accidentale, sono possibili sintomi dispeptici a causa di eccipienti che fanno parte del farmaco.

Interazione con altri farmaci

Non ci sono casi di incompatibilità con altri farmaci..

istruzioni speciali

Ergoferon contiene lattosio monoidrato, pertanto non è raccomandato per i pazienti con galattosemia congenita, sindrome da malassorbimento di glucosio o galattosio o deficit congenito di lattasi.

Ergoferon non altera la capacità di guidare veicoli e altri meccanismi potenzialmente pericolosi.

Modulo per il rilascio

Losanghe. Su 20 targhe in una cella planimetric che fa i bagagli da un film di cloruro di polivinile e un foglio di alluminio.

Su 1, 2 o 5 imballaggi di cella planimetric insieme con l'istruzione per applicazione medica sono messi in un pacco da un cartone

Condizioni di archiviazione

Nel posto scuro a una temperatura di non più in alto che 25 ° C.

Ergoferon - istruzioni per l'uso (compresse, soluzione), analoghi, recensioni, prezzo del farmaco. Posso prendere il bambino e da quale età? Che è meglio: Ergoferon o Kagocel?

Il sito fornisce informazioni di riferimento a solo scopo informativo. La diagnosi e il trattamento delle malattie devono essere effettuati sotto la supervisione di uno specialista. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. È richiesta la consultazione di uno specialista!

Ergoferon è un medicinale omeopatico con effetti antinfiammatori e immunomodulatori. Lo strumento è efficace contro vari virus a causa dell'attivazione dell'immunità non specifica. È usato per il trattamento e la prevenzione di malattie respiratorie acute (influenza, parainfluenza, adenovirus, infezione da virus coronarico, raffreddori, ecc.), Infezioni da herpes (labiale, genitale, herpes zoster, varicella, herpes oftalmico, mononucleosi infettiva), infezioni virali intestinali (rotavirus, enterovirus, coronovirus, infezioni da adenovirus, ecc.), enterovirus e meningite meningococcica, encefalite da zecche, febbre emorragica con sindrome renale. Inoltre, Ergoferon è usato per prevenire complicanze batteriche in varie infezioni virali..

Forme di rilascio, varietà e composizione

Ergoferon è attualmente disponibile in due forme di dosaggio:

  • Compresse assorbibili per somministrazione orale;
  • Soluzione orale.

Per quanto riguarda le varietà del farmaco, esiste attualmente una diffusa convinzione a livello familiare che esistono due varietà di Ergoferon: un bambino e un adulto. Tuttavia, questo non è vero..

Il fatto è che sia i tablet che la soluzione di Ergoferon possono essere utilizzati dai bambini dai sei mesi di età. Pertanto, entrambe queste forme di dosaggio del farmaco possono essere considerate "infantili". In pratica, è spesso l'Ergoferon "per bambini" a essere spesso richiesto, implicando una forma di basso dosaggio destinata esclusivamente ai bambini. Tuttavia, sia la soluzione che le compresse di Ergoferon sono disponibili in un unico dosaggio e possono essere somministrate ai bambini dai 6 mesi di età, per cui, ovviamente, non esiste una forma "infantile" specializzata e il dosaggio del farmaco. L'unica forma e dosaggio della soluzione e delle compresse di Ergoferon è adatto sia per adulti che per bambini, pertanto è sia un tipo di farmaco "adulto" che "pediatrico".

Le compresse di riassorbimento di Ergoferon hanno una forma cilindrica, sono dotate di smusso e smusso e sono dipinte di bianco o quasi bianche. Sul lato a rischio c'è un'iscrizione "MATERIA MEDICA", e sull'altro lato - "EGROFERON". Le compresse sono disponibili in confezioni da 20, 40 e 100 pezzi..

La soluzione orale di Ergoferon è un liquido limpido, incolore o praticamente incolore. La soluzione è disponibile in flaconcini da 100 ml..
Sia la soluzione di Ergoferon che le compresse contengono gli stessi principi attivi:

  • Anticorpi anti-affinità con interferone gamma purificati - 0,12 g per 100 ml di soluzione o 0,006 g per compressa;
  • Anticorpi anti-istamina purificati per affinità - 0,12 g per 100 ml di soluzione o 0,006 g per compressa;
  • Anticorpi purificati per affinità CD4 - 0,12 g per 100 ml di soluzione o 0,006 g per compressa.

Questi principi attivi sono anticorpi ottenuti usando metodi biotecnologici per le sostanze (all'istamina, l'interferone gamma) e le cellule (al CD4) che supportano la risposta infiammatoria in tutti gli organi e tessuti del corpo umano. Dopo aver ricevuto gli anticorpi dalla loro massa totale, le impurità vengono rimosse usando metodi biotecnologici, a seguito dei quali diventano purificate per affinità.

Le sostanze attive vengono introdotte nelle compresse e la soluzione di Ergoferon in dosaggi omeopatici (ultra-bassi), pertanto, l'indicazione del contenuto di ingredienti attivi (0,12 g per 100 ml di soluzione e 0,006 g per compressa) è condizionata. Quindi, 0,006 g di sostanze attive per compressa significano quanto segue. Innanzitutto, la soluzione preparata di anticorpi purificati per affinità in diverse provette viene diluita con una miscela acquosa-alcolica a concentrazioni omeopatiche di 10012, 10030, 100200 volte. Ulteriori diluizioni da ciascuna provetta vengono applicate al lattosio, impregnandolo completamente. E le polveri di lattosio già preparate, impregnate con tre diverse diluizioni dei tre tipi di anticorpi, vengono introdotte nelle compresse come componenti attivi. In una soluzione per somministrazione orale, le sostanze attive diluite a concentrazioni omeopatiche vengono somministrate come miscela. Cioè, tre soluzioni di ciascun anticorpo diluito a concentrazioni omeopatiche vengono miscelate e quindi introdotte nella soluzione di Ergoferon finita.

Le compresse di Ergoferon come componenti ausiliari contengono le seguenti sostanze:

  • Cellulosa microcristallina;
  • Lattosio monoidrato;
  • Stearato di magnesio.
La soluzione di Ergoferon come componenti ausiliari contiene le seguenti sostanze:
  • glicerolo;
  • Acido citrico anidro;
  • maltitolo;
  • Sorbato di potassio;
  • Acqua purificata (deionizzata e distillata).

Effetto terapeutico

Ergoferon ha effetti antivirali, immunomodulanti, antinfiammatori e antistaminici. L'effetto antivirale è garantire l'eliminazione e la soppressione efficaci dell'attività dei virus nel corpo, che porta alla cura delle infezioni virali. L'effetto anti-infiammatorio è di sopprimere l'infiammazione in vari organi e tessuti, che fornisce una cura per le malattie infiammatorie croniche lente. L'azione antistaminica è quella di sopprimere l'attività dell'istamina, che provoca gonfiore, arrossamento, compromissione della funzione e dolore nell'area infiammata. Di conseguenza, la soppressione dell'attività dell'istamina aiuta a ridurre il dolore, il gonfiore, il rossore e la normalizzazione del funzionamento di un organo o tessuto infiammato. L'effetto immunomodulatore è di fornire una risposta più intensa del sistema immunitario, finalizzata alla distruzione di microbi patogeni che sono entrati nel corpo.

I componenti attivi del farmaco hanno un unico meccanismo d'azione, che consiste nell'intensificare il funzionamento del recettore CD4, dei recettori dell'interferone e dei recettori dell'istamina situati sulle cellule di vari organi e sistemi. A causa dell'intensificazione del funzionamento di questi recettori, sostanze biologicamente attive come l'interferone gamma, l'istamina e le cellule immunitarie provocano una reazione più potente e pronunciata del sistema immunitario in risposta alla comparsa di microrganismi patogeni - agenti patogeni nel corpo. Di conseguenza, a causa di ciò, si verifica una distruzione più completa e più rapida dei microrganismi patogeni (in particolare virus) e il recupero da malattie infettive.

Quindi, è stato dimostrato sperimentalmente che Ergoferon provoca i seguenti effetti dal sistema immunitario:

  • Gli anticorpi contro l'interferone gamma causano un aumento della produzione di interferoni gamma, alfa e beta, nonché interleuchine 2, 4 e 10. Inoltre, gli anticorpi migliorano l'interazione di varie cellule con l'interferone generato e normalizzano il rapporto tra citochine (interleuchine, interferoni, ecc.). Gli anticorpi anti-interferone gamma aumentano anche il numero di molecole del principale complesso di istocompatibilità sulla superficie delle cellule immunitarie, attivano i monociti e le cellule natural killer (cellule NK). Tutti questi effetti attivano l'immunità antivirale naturale, grazie alla quale il sistema immunitario distrugge con successo i virus. E a causa della distruzione dei virus, qualsiasi infezione virale è più facile da recuperare, il recupero è più veloce e il rischio di complicanze è ridotto.
  • Gli anticorpi contro il recettore CD4 aumentano la sua attività, causando un aumento dell'attività funzionale dei linfociti CD4 (linfociti appartenenti al cluster CD4) e normalizzano anche il rapporto di varie popolazioni di cellule del sistema immunitario (come CD3, CD4, CD8, CD16, CD20). Tutti questi effetti aumentano l'efficienza del sistema immunitario, in modo che il recupero da malattie infettive avvenga più rapidamente e aumenti la resistenza generale del corpo a varie patologie..
  • Gli anticorpi contro l'istamina riducono l'attivazione dei recettori dell'istamina in vari tessuti e organi sotto l'azione dell'istamina. Di conseguenza, il tono e la tensione dei muscoli lisci dei bronchi diminuiscono, così come la permeabilità dei capillari, che riduce la durata e la gravità della rinorrea (moccio), il gonfiore della mucosa nasale, la tosse e lo starnuto è ridotto. Inoltre, la gravità delle reazioni allergiche associate a malattie infettive è ridotta..
A causa dei suoi effetti terapeutici, Ergoferon è efficace nel trattamento e nella prevenzione di una vasta gamma di varie infezioni virali (ad esempio influenza, parainfluenza, SARS, adenovirus, infezione da coronovirus, infezioni intestinali, infezioni da herpes, encefalite da zecche, ecc.). Inoltre, Ergoferon aumenta l'efficacia del trattamento delle infezioni batteriche, se utilizzato per il loro trattamento in combinazione con antibiotici.

L'uso di Ergoferon prima e dopo la vaccinazione aumenta l'efficacia della vaccinazione e fornisce anche la prevenzione delle infezioni virali respiratorie acute e dell'influenza durante i periodi di immunità post-vaccinazione.

Indicazioni per l'uso

Istruzioni per l'uso

Istruzioni per l'uso di compresse Ergoferon

Le compresse possono essere somministrate ai bambini dall'età di sei mesi.

Le compresse non devono essere assunte ai pasti, ma preferibilmente mezz'ora prima o dopo un pasto. Una volta viene presa una compressa, che deve essere tenuta in bocca sotto la lingua, sciogliendo fino a completa dissoluzione. Non ingerire la compressa intera senza assorbirla..

Si raccomanda ai bambini di età compresa tra sei mesi e tre anni di sciogliere la compressa in una piccola quantità (cucchiaino) di acqua bollita raffreddata e di somministrarla come soluzione.

Per tutte le malattie in cui è indicato l'uso di Ergoferon, è necessario iniziare a utilizzare il farmaco il più presto possibile - quando compaiono i primi segni di infezione, senza attendere il pieno sviluppo della totalità dei sintomi clinici. Il farmaco per varie malattie viene utilizzato allo stesso modo: nelle prime due ore, le compresse vengono assorbite ogni mezz'ora (5 compresse in totale), quindi nel tempo rimanente del giorno corrente, vengono assunte altre 3 compresse a intervalli regolari. Cioè, il primo giorno, vengono prese in totale 8 compresse. Inoltre, dal secondo giorno fino alla fine del trattamento, assumere una compressa tre volte al giorno a intervalli regolari. Ergoferon viene assunto fino al completo recupero, cioè la durata del corso della terapia viene determinata individualmente, a seconda della velocità del recupero. Consentito trattamento continuo con il farmaco per 8 settimane.

Per prevenire varie infezioni virali, Ergoferon viene assunto una compressa da 1 a 2 volte al giorno a intervalli regolari. La durata della somministrazione profilattica è determinata individualmente e varia da uno a sei mesi. Ciò significa che per la prevenzione, Ergoferon può essere assunto senza interruzione da 1 a 6 mesi..

L'assunzione di Ergoferon sia per la profilassi che per il trattamento può essere combinata con qualsiasi altro farmaco antivirale e sintomatico.

Istruzioni per l'uso Soluzione Ergoferon

La soluzione è destinata ad adulti e bambini di età superiore ai tre anni..

La soluzione non deve essere assunta ai pasti, ma in modo ottimale mezz'ora prima o dopo un pasto. Una volta, prendi un cucchiaino di soluzione (che corrisponde a 5 ml). La soluzione di Ergoferon non deve essere ingerita immediatamente, ma si consiglia di tenerla prima in bocca per 10-30 secondi per garantire la massima espressione dell'effetto terapeutico del farmaco. In linea di principio, la soluzione può essere ingerita immediatamente senza tenerla in bocca per 10-30 secondi, ma in questo caso la gravità dell'effetto terapeutico non sarà massima.

Per il trattamento di varie infezioni in cui è indicato l'uso di Ergoferon, la soluzione viene presa secondo lo stesso schema. Quindi, il primo giorno di ammissione, nelle prime due ore, dovresti prendere un cucchiaino (5 ml) di soluzione ogni mezz'ora (per un totale di 5 cucchiai), e nel tempo rimanente del giorno corrente dovresti bere Ergoferon altre tre volte in un cucchiaino (5 ml) attraverso intervalli di tempo uguali. Cioè, il primo giorno di trattamento, vengono presi in totale 8 cucchiaini di soluzione di Ergoferon. Dal secondo giorno di trattamento, il farmaco viene assunto un cucchiaino da tè (5 ml) tre volte al giorno a intervalli regolari. La soluzione viene presa fino a quando i sintomi non scompaiono completamente, ma non più di otto settimane. Cioè, la durata del corso di Ergoferon per il trattamento di varie infezioni è determinata individualmente in base alla velocità di recupero e può variare da 1 a 8 settimane.

Va ricordato che l'avvio di Ergoferon per il trattamento di varie malattie dovrebbe essere il più presto possibile, dai primi segni di infezione. In altre parole, non è necessario attendere che si sviluppi il quadro clinico completo dell'infezione, ma è possibile iniziare a prendere Ergoferon non appena compaiono i primi segni di una malattia in via di sviluppo.

Per prevenire varie infezioni virali, la soluzione di Ergoferon deve essere presa in un cucchiaino da tè (5 ml) da 1 a 2 volte al giorno per 1-6 mesi.

Se necessario, la soluzione di Ergoferon può essere utilizzata in combinazione con altri farmaci antivirali o sintomatici.

Come prendere Ergoferon per la prevenzione?

Per la prevenzione di eventuali malattie in cui è indicato l'uso di Ergoferon, si raccomanda di assumere una compressa o un cucchiaino da tè (5 ml) della soluzione da 1 a 2 volte al giorno da 1 a 6 mesi, senza interruzioni.

Utilizzare durante la gravidanza e l'allattamento

Se tuttavia è necessario utilizzare Ergoferon da una donna incinta o in allattamento, dovrebbe essere preso solo se il beneficio previsto per la madre supera tutti i rischi per il feto. Il rapporto rischio / beneficio deve essere determinato dal medico curante.

istruzioni speciali

La soluzione di Ergoferon contiene maltitolo nella quantità di 0,09 unità di pane (XE) per cucchiaino (5 ml). E sebbene l'elaborazione di maltitolo in una quantità di 0,09 XE richieda una piccola quantità di insulina (inferiore a quella per l'elaborazione di 0,09 XE di saccarosio), tuttavia, le persone con diabete dovrebbero sapere e tenerne conto quando prendono la soluzione di Ergoferon.

Le compresse di Ergoferon includono lattosio (zucchero del latte), quindi non sono raccomandate per le persone che soffrono di galattosemia congenita, malassorbimento di glucosio o galattosio e deficit di lattasi.

Impatto sulla capacità di controllare i meccanismi

Le compresse e la soluzione di Ergoferon non influenzano la capacità di controllare i meccanismi, poiché non hanno alcun effetto sul sistema nervoso centrale. Pertanto, sullo sfondo dell'uso di Ergoferon in una o in un'altra forma di dosaggio (compresse, soluzione), è possibile impegnarsi in qualsiasi tipo di attività che richiede un'alta velocità di reazione e concentrazione.

Overdose

In caso di sovradosaggio accidentale con compresse o soluzione di Ergoferon, possono svilupparsi dispepsia (nausea, vomito, diarrea, ecc.) A causa degli eccipienti che compongono il farmaco. In caso di sovradosaggio, devono essere utilizzati agenti sintomatici che eliminano le manifestazioni di dispepsia (con diarrea - Loperamide, con nausea e vomito - Cerucal).

Interazione con altri farmaci

Le compresse e la soluzione di Ergoferon non interagiscono in modo significativo con altri farmaci. Ciò significa che entrambe le compresse e la soluzione di Ergoferon possono essere utilizzate in combinazione con altri farmaci..

Ergoferon per bambini

Disposizioni generali

Le compresse di Ergoferon in Russia sono approvate per l'uso nei bambini dall'età di sei mesi e in Bielorussia - solo da sei anni. La soluzione di Ergoferon in Russia è approvata per l'uso da bambini a partire dai tre anni e in Bielorussia dall'età di sei anni. Restrizioni più rigorose sull'uso del farmaco per i bambini nella Repubblica di Bielorussia sono dovute alle peculiarità della legislazione che consente l'uso di qualsiasi medicina omeopatica per bambini a partire da soli sei anni.

Ergoferon è ampiamente usato sia in Russia che in altri paesi dell'ex Unione Sovietica per il trattamento di vari raffreddori, infezioni respiratorie e intestinali nei bambini. Tuttavia, i medici non hanno consenso sull'opportunità di un uso diffuso di Ergoferon nei bambini. Pertanto, un certo numero di medici ritiene che questo farmaco non dovrebbe essere usato spesso per il trattamento delle infezioni virali, poiché attiva la produzione di interferoni dall'esterno, a seguito della quale, con le malattie successive, il corpo stesso non avvia la sintesi di interferoni, in attesa di stimolazione dall'esterno. E gli interferoni sono necessari per uccidere i virus e curare una malattia infettiva. Di conseguenza, un'infezione virale che si sviluppa dopo la precedente, durante la quale sono stati utilizzati gli interferoni, dura più a lungo e più duramente.

Istruzioni per l'uso Ergoferon per bambini

Ergoferon deve essere somministrato ai bambini di età inferiore a tre anni solo in compresse. Dall'età di tre anni, Ergoferon può essere somministrato ai bambini sia in forma di compresse che in soluzione.

Per i bambini di età inferiore ai tre anni, la compressa non deve essere somministrata nella sua interezza, ma precedentemente sciolta in un cucchiaino di acqua bollita e raffreddata. Per i bambini di età superiore ai tre anni, il tablet viene somministrato nella sua interezza. La soluzione per i bambini di età superiore ai tre anni viene anche somministrata in forma intera, non diluita..

Sia la soluzione di Ergoferon che le compresse devono essere somministrate mezz'ora prima o dopo un pasto. Tuttavia, se ciò è impossibile per qualsiasi motivo, Ergoferon può essere somministrato in qualsiasi forma (sia compresse che soluzione) in qualsiasi momento, ma non durante i pasti.

Il tablet deve essere tenuto sotto la lingua, dissolvendosi lentamente fino a quando non si dissolve completamente. Inoltre, la soluzione o la compressa disciolta in acqua non deve essere ingerita immediatamente, ma devono essere tenute in bocca per 10-30 secondi per garantire la massima espressione dell'efficacia terapeutica. Prima di dare a un bambino una compressa, una compressa disciolta o una soluzione, è necessario spiegargli che è necessario tenere il liquido in bocca e sciogliere la compressa e non ingerirla tutta.

Per il trattamento di varie infezioni in cui è indicato l'uso di Ergoferon, compresse e soluzione vengono utilizzate allo stesso modo. Il primo giorno di trattamento, nelle prime due ore, al bambino viene somministrata una compressa o un cucchiaino da tè (5 ml) di soluzione ogni mezz'ora. Cioè, per le prime due ore di trattamento, al bambino vengono somministrate cinque compresse o cinque cucchiaini di Ergoferon con un intervallo tra le dosi di mezz'ora. Inoltre, nel tempo rimanente del primo giorno di trattamento, al farmaco vengono somministrate una compressa o un cucchiaino di soluzione altre tre volte a intervalli regolari. In totale, il primo giorno di terapia, al bambino vengono somministrate otto compresse o otto cucchiai di soluzione di Ergoferon. Dal secondo giorno, al farmaco vengono somministrati una compressa o un cucchiaino di soluzione tre volte al giorno a intervalli regolari. Il trattamento è continuato fino al completo recupero, ma non più di 8 settimane.

Per prevenire varie infezioni virali, Ergoferon viene somministrato ai bambini una compressa o un cucchiaino di soluzione da 1 a 2 volte al giorno da 1 a 6 mesi, senza interruzioni.

Quando si assume Ergoferon, sia per la profilassi che per il trattamento, qualsiasi altro farmaco antivirale o sintomatico può essere incluso nel regime di trattamento.

Effetti collaterali

Come effetti collaterali, sia la soluzione che le compresse di Ergoferon possono provocare solo reazioni allergiche o reazioni di intolleranza a qualsiasi componente del farmaco. Se una persona ha una reazione allergica o altre manifestazioni di intolleranza, interrompere immediatamente l'assunzione di Ergoferon e consultare un medico.

Controindicazioni

Le compresse di Ergoferon sono controindicate solo per i bambini di età inferiore ai sei mesi e se una persona ha ipersensibilità individuale o reazioni allergiche a qualsiasi componente.

La soluzione di Ergoferon è controindicata per l'uso in presenza delle seguenti malattie o condizioni in una persona:

  • Età inferiore ai 3 anni;
  • Ipersensibilità individuale o reazioni allergiche a qualsiasi componente del farmaco;
  • Intolleranza al fruttosio.
Inoltre, sia la soluzione che le compresse di Ergoferon devono essere utilizzate con cautela nei diabetici, poiché entrambe le forme di dosaggio contengono una piccola quantità di zucchero.

Analoghi

Sul mercato farmaceutico nazionale, il farmaco Ergoferon ha farmaci analoghi solo a scopo terapeutico e non ha analoghi nel principio attivo. Cioè, i farmaci che conterrebbero gli stessi componenti attivi di Ergoferon non esistono sul mercato farmaceutico dei paesi dell'ex Unione Sovietica. Ma ci sono analoghi di Ergoferon per l'azione terapeutica. Ciò significa che gli analoghi di Ergoferon sono farmaci che contengono vari principi attivi, ma hanno effetti terapeutici simili..

Quindi, i seguenti farmaci sono analoghi di Ergoferon per l'azione terapeutica:

  • Compresse di alpizarina;
  • Compresse Amizon;
  • Compresse di amixina;
  • Anaferon e Anaferon compresse per bambini per riassorbimento;
  • Arbidol capsule, compresse, polvere per sospensione per somministrazione orale;
  • Arbidol Maximum Capsules;
  • Compresse di Arpetolid;
  • Compresse Arpeflu;
  • Supposte di viburkol;
  • Compresse di iporamina, supposte, liofilizzato per la preparazione di soluzioni per inalazione e somministrazione intranasale;
  • Compresse di groprinosina;
  • Compresse di isoprinosina;
  • Compresse e gocce immunitarie per somministrazione orale;
  • Sciroppo di Immunex;
  • Capsule di Ingavirina;
  • Compresse di iodantipirina;
  • Compresse di Kagocel;
  • Compresse Lavomax;
  • Unguento all'ossolina;
  • Capsule ORVItol NP;
  • Gel di Panavir per uso locale ed esterno, supposte, capsule e soluzione per amministrazione endovenosa;
  • Compresse di tilaxina;
  • Compresse di Tiloram;
  • Capsule e compresse di Tiloron;
  • Capsule di triazavirina;
  • Le compresse di Engistol sono assorbibili;
  • Pillole di echinacea, granuli, gocce, losanghe.

Ergoferon: gli analoghi sono più economici

Recensioni

Circa 2/3 delle recensioni di Ergoferon sono positive, il che è dovuto a un notevole effetto nel trattamento delle infezioni virali respiratorie acute. Sfortunatamente, non ci sono praticamente recensioni sul trattamento di altre malattie virali con Ergoferon, sono letteralmente isolate, quindi non è possibile ottenere alcun quadro oggettivo.

Quindi, nelle recensioni sull'uso di Ergoferon per le infezioni virali respiratorie, è indicato che il farmaco accelera il recupero e facilita il decorso della malattia, se assunto rigorosamente secondo lo schema raccomandato. Molti indicano che il raffreddore è scomparso letteralmente entro 2-3 giorni ed è diventato molto più facile del solito. Durante l'assunzione di Ergoferon, la temperatura corporea elevata si normalizza da 2 a 3 giorni e i fenomeni catarrali (moccio, tosse) sono minimi. L'effetto di Ergoferon è particolarmente pronunciato se si inizia a prenderlo al primo segno di una malattia. In questi casi, a volte, il farmaco ha contribuito a prevenire lo sviluppo della malattia.

Esistono relativamente poche recensioni negative su Ergoferon e sono principalmente dovute a una sfiducia generale nei confronti di tutti i farmaci antivirali. Quindi, in tali revisioni viene spesso indicato che il farmaco sembrava aiutare con la SARS, ma allo stesso tempo non voglio bere questo medicinale, perché questo porterà al fatto che il sistema immunitario cesserà di combattere i virus da solo senza coercizione dall'esterno. Pertanto, nonostante l'effetto positivo ottenuto dall'assunzione del farmaco, le persone lasciano un feedback negativo al riguardo, perché credono che, in linea di principio, tali farmaci danneggino, come se smorzassero il sistema immunitario del corpo.

Inoltre, ci sono un certo numero di recensioni negative a causa dell'inefficienza di Ergoferon in un caso particolare. C'è anche un piccolo numero di recensioni negative a causa del fatto che Ergoferon ha causato la diarrea come effetto collaterale, sebbene fosse efficace per il trattamento della SARS.

Ergoferon per bambini - recensioni

La maggior parte delle recensioni sull'uso di Ergoferon per i bambini sono positive (circa l'85%). Va notato che tutte le recensioni sull'uso di Ergoferon riguardano il trattamento e la prevenzione di varie infezioni virali respiratorie acute nei bambini. Non ci sono recensioni sull'uso del farmaco per i bambini per altre indicazioni.

Le recensioni indicano che il farmaco accelera il recupero e facilita notevolmente il decorso delle malattie respiratorie nei bambini di età diverse. I genitori indicano che sullo sfondo dell'uso di Ergoferon, la febbre diminuisce rapidamente, i fenomeni catarrali (moccio, tosse) non disturbano molto il bambino e il bambino non sente debolezza generale e dolori muscolari e, a causa di infezioni virali respiratorie acute, rimane abbastanza attivo e non capriccioso.

Inoltre, i genitori notano separatamente la convenienza di Ergoferon e la capacità di donarlo ai bambini, a partire dall'età di sei mesi. Le compresse non hanno un sapore, e quindi i bambini accettano facilmente di berlo, il che è molto importante per i genitori, poiché consente il trattamento senza spendere di più per convincere il bambino a prendere la medicina.

I genitori notano anche l'innocuità e la maggiore efficacia di Ergoferon rispetto ad altri farmaci antivirali che hanno usato in precedenza, come Anaferon, Arbidol e Viferon.

Molti genitori nelle recensioni indicano che dopo aver usato Ergoferon per il trattamento delle infezioni virali respiratorie acute, hanno continuato a somministrare il farmaco per 1-2 mesi per la prevenzione. Questo metodo profilattico è stato molto efficace perché i bambini hanno frequentato istituti o scuole prescolari e non si sono ammalati per un lungo periodo di tempo (almeno tre settimane).

Alcune recensioni indicano che il farmaco era inefficace nel trattamento delle infezioni virali respiratorie acute, ma era efficace come misura preventiva, grazie al quale il bambino è andato tranquillamente a scuola o all'asilo e non era malato.

Le recensioni negative sull'uso di Ergoferon nei bambini sono poche e sono dovute all'inefficacia del farmaco in questo caso particolare o all'atteggiamento fondamentalmente negativo dei genitori nei confronti dei farmaci antivirali, indipendentemente dall'effetto terapeutico.

Ergoferon - recensioni di medici

Le recensioni dei medici su Ergoferon in quasi tutti i casi sono positive, per vari motivi. In primo luogo, il farmaco accelera il recupero e facilita il decorso di infezioni virali respiratorie acute in molti bambini e adulti malati, cioè risulta efficace e adatto a una vasta gamma di pazienti. In secondo luogo, Ergoferon praticamente non provoca effetti collaterali, che è anche un vantaggio significativo del farmaco agli occhi dei medici. In terzo luogo, Ergoferon è un farmaco omeopatico e, quindi, sicuro, adatto sia per adulti che per bambini. E anche se il medicinale è inefficace in un caso particolare, non porterà danni, il che è molto importante nel caso del trattamento di bambini piccoli.

Tuttavia, ci sono recensioni negative di medici su Ergoferon, che sono principalmente dovute a due motivi. In primo luogo, alcuni medici, in linea di principio, hanno un atteggiamento negativo nei confronti dei medicinali omeopatici, senza nemmeno voler valutare la loro efficacia sulla base delle osservazioni personali delle condizioni dei pazienti. Questa opinione si basa sul fatto che, secondo le statistiche, l'efficacia dei rimedi omeopatici è di circa il 30%, che è paragonabile all'effetto placebo. Su questa base, si ritiene che i rimedi omeopatici siano "fittizi" e la loro efficacia non sia stata dimostrata. I medici che aderiscono a questo punto di vista, in linea di principio, considerano Ergoferon un "manichino" e non provano nemmeno a valutarne l'efficacia sulla base delle proprie osservazioni.

In secondo luogo, un certo numero di medici ritiene che l'uso di stimolanti per la produzione di interferoni, incluso Ergoferon, sia negativo nel lungo periodo, sebbene vi sia un effetto a breve termine. Quindi, i medici ritengono che sotto l'influenza degli stimolatori della produzione di interferoni, il corpo stesso smetta di innescare il meccanismo di sintesi di queste sostanze, aspettando una sorta di spinta dall'esterno sotto forma di una compressa. Di conseguenza, ad ogni successivo raffreddore, una persona dovrà assumere farmaci che inducono la produzione di interferoni, poiché l'organismo stesso inizierà a produrre queste sostanze molto tardi quando la malattia "divamperà" in pieno vigore. Di conseguenza, se si assumono regolarmente induttori per la produzione di interferoni, durante il periodo di infezione virale respiratoria acuta, quando per qualche motivo tali farmaci non vengono utilizzati, una persona si ammalerà estremamente duramente e per lungo tempo, perché i propri interferoni saranno prodotti lentamente e non in modo tempestivo, senza ricevere uno stimolo esterno sotto forma di una compressa. Pertanto, i medici ritengono che l'assunzione di Ergoferon, ovviamente, aiuti con l'attuale SARS, ma peggiora il prossimo raffreddore, che prima o poi si svilupperà in qualsiasi persona.

Cosa c'è di meglio di Ergoferon?

Nella pratica medica, non esiste una risposta inequivocabile alla domanda "Cos'è meglio Ergoferon?", Dal momento che è impossibile trovare un rimedio che in varie situazioni e in diverse persone si rivelerebbe migliore sotto tutti gli aspetti rispetto a un altro, simile, comparabile per qualità e spettro di effetti terapeutici. Pertanto, il medico invece di determinare "quale è meglio?" usa il termine "cos'è ottimale?".

Allo stesso tempo, il farmaco ottimale si riferisce al farmaco che è il migliore per una determinata persona in una particolare situazione. Inoltre, per la stessa persona con due diverse infezioni virali respiratorie acute, possono essere ottimali farmaci completamente diversi. Questo stato di cose è dovuto alle caratteristiche individuali del corpo, nonché all'unicità di ogni specifica malattia, quando ci sono una serie di fattori che non si ripetono mai (ad esempio, lo stato del sistema nervoso, l'umidità e la temperatura in strada, nell'appartamento, il comfort delle condizioni di lavoro e di vita, ecc..d.).

Pertanto, è impossibile dire quale farmaco sia migliore di Ergoferon. In effetti, in ogni caso, diversi farmaci possono rivelarsi i migliori o, al contrario, non si può trovare niente di meglio di Ergoferon. Per questo motivo, per identificare il miglior farmaco per te, devi provare vari farmaci e scegliere il migliore.

Ergoferon o Kagocel?

Entrambi i farmaci hanno un effetto immunomodulatore e antivirale e contribuiscono anche alla produzione di interferone. Tuttavia, Ergoferon è un rimedio omeopatico, ma Kagocel non lo è. Pertanto, Ergoferon è efficace solo se utilizzato nelle fasi iniziali della malattia e se si inizia a prenderlo dal 2 ° al 4 ° giorno di ARVI, sarà inutile. Kagocel, a differenza di Ergoferon, è efficace in qualsiasi fase della malattia..

Pertanto, se la malattia è già "divampata" in piena forza, è meglio usare Kagocel. Se ARVI è solo all'inizio, è meglio usare Ergoferon.

Inoltre, Ergoferon è approvato per l'uso da parte di bambini dai sei mesi e Kagocel ha solo sei anni. Pertanto, se è necessario trattare un bambino di età inferiore a 6 anni, è necessario scegliere Ergoferon. Inoltre, Ergoferon provoca raramente reazioni allergiche e Kagocel - molto più spesso. Pertanto, le persone inclini a reazioni allergiche, Ergoferon è meglio.
Ulteriori informazioni su Kagocel

Autore: Nasedkina A.K. Specialista in ricerca biomedica.

Up