logo

Una corretta alimentazione è la base della salute di un bambino, stabilita dalla prima infanzia. Entro 4-6 mesi, la necessità di ulteriore energia, vitamine e minerali aumenta nel bambino. Il cibo dovrebbe fornire al bambino tutte le sostanze utili necessarie per la crescita e la formazione del suo corpo. I primi piatti del bambino dovrebbero consistere in verdure (purè di verdure), latticini per bambini e cereali. La prima nutrizione aggiuntiva promuove lo sviluppo dell'apparato masticatorio, stimola i sistemi enzimatici del tratto gastrointestinale e prepara il bambino allo svezzamento.

Inizio dell'alimentazione di un bambino (da quanti mesi)

Secondo le raccomandazioni dell'OMS, la prima alimentazione complementare viene introdotta al bambino durante l'allattamento al seno a 6 mesi, con l'alimentazione artificiale a 4-5.

Bambini nel GV

Il miglior cibo per il bambino nei primi mesi di vita è il latte materno. L'alimentazione di un bambino sano allattato al seno dovrebbe iniziare non prima dei 6 mesi di età. A questa età, il latte materno non è più in grado di fornire completamente al bambino le sostanze necessarie. La crescita avanzata dei suoi sistemi muscolari, digestivi, nervosi, renali e protettivi richiede una nutrizione aggiuntiva. Dettagli sull'alimentazione di un bambino durante l'allattamento

Bambini su IV

Un bambino che usa una miscela artificiale dalla nascita è pronto entro 4 mesi per ricevere nuovo cibo. A questa età, il sistema digestivo del bambino matura, si forma l'immunità intestinale e viene normalizzata la maggiore permeabilità della sua mucosa. Si formano meccanismi che sono responsabili della deglutizione e della digestione di cibi più solidi. Se non inizi a nutrire il bambino di un artificio all'età di 4 - 4,5 mesi, nel suo corpo può svilupparsi una carenza di vitamine e minerali e questo porterà alla comparsa di varie patologie. Nel dettaglio sull'alimentazione artificiale

La prontezza dei bambini per la prima poppata può essere determinata concentrandosi sulla loro età e tenendo conto dei seguenti sintomi:

  • il bambino più spesso del solito chiede il seno della madre o una miscela in una bottiglia (non mangia troppo);
  • il peso con cui è nato il bambino è raddoppiato;
  • il bambino è in grado di sedersi con il sostegno di un adulto, tenendo con sicurezza la testa e ruotandola in tutte le direzioni;
  • quando il cibo solido entra nella bocca del bambino, il riflesso della sua espulsione dalla lingua è assente;
  • il bambino non è malato da diverse settimane, non lo è stato e non sarà vaccinato nel prossimo futuro;
  • il bambino è interessato al cibo dei suoi genitori, guardando nei piatti e nella bocca della masticazione.

Leggiamo più in dettaglio su come determinare che un bambino è pronto per l'alimentazione - 10 segni

Regole per l'introduzione di alimenti complementari

  1. Offri qualsiasi nuovo prodotto al bambino, se solo è assolutamente in salute. Una controindicazione all'introduzione di nuovi alimenti complementari è anche la preparazione per le vaccinazioni, il periodo successivo e il recupero dalle malattie del tratto gastrointestinale.
  2. Dare cibi complementari prima dell'allattamento (succhi dopo l'alimentazione). Iniziamo con 5 g e gradualmente (oltre due settimane - un mese) portiamo la quantità di alimenti complementari a 150 g. Per tutto questo tempo, monitora attentamente il bambino.
  3. Quando prepari succhi e purè di patate a casa, prendi le misure necessarie: lavati accuratamente le mani, gli utensili da cucina e la frutta.
  4. Il cibo per il bambino deve essere preparato solo di recente. Anche la conservazione a breve termine del prodotto finito in frigorifero porta rapidamente a un deterioramento della sua qualità..
  5. L'alimentazione è data in una forma calda, con un cucchiaio, nella posizione del bambino seduto. Non è pratico dare 2 piatti densi o 2 liquidi di alimentazione in una sola alimentazione.
  6. Non è consigliabile somministrare lo stesso tipo di cibo 2 volte al giorno.
  7. Passa a un altro tipo di alimenti complementari solo dopo che il bambino si è abituato al primo - dopo 10-15 giorni.
  8. La regola di base degli alimenti complementari è l'introduzione graduale e coerente di nuovi prodotti. Un nuovo tipo di alimenti complementari viene introdotto dopo il pieno adattamento al precedente.
  9. Durante la somministrazione di alimenti complementari, osserva le feci del tuo bambino. Se le feci rimangono normali, il giorno successivo è possibile aumentare la quantità di alimenti complementari.
  10. Ad ogni nuova fase dell'introduzione di alimenti complementari, assicurati di consultare il tuo pediatra.

Consigli utili per le mamme

Il video parla di come bilanciare la dieta di un bambino e fornirgli tutti i nutrienti necessari.

Dove iniziare la prima esca

In passato il primo prodotto che il bambino doveva provare era il succo (può essere somministrato a 4-5 mesi). (A proposito, leggiamo sull'argomento: insegniamo al bambino a bere da una tazza) ma non è così.

Porridge e verdure - questi sono in realtà i principali prodotti per entrare nella prima poppata. Se il bambino è sottopeso o instabile, è meglio iniziare con i cereali. Al contrario, in caso di eccesso di peso, peso normale o tendenza alla costipazione, si consiglia di introdurre alimenti complementari con purea di verdure.

Qualche parola su purea di frutta e purea di verdure.

La purea di frutta (di solito una mela verde e una pera) è un alimento complementare così tradizionale che è stato presentato al bambino per decenni come uno dei primi da allora contiene fibra, che ha un buon effetto sull'intestino e i bambini sono felici di mangiarlo. Ma alcuni nutrizionisti e madri notano che quando provano prima i frutti dolci, i bambini non vogliono mangiare purè di patate e cereali in seguito.

È piuttosto difficile introdurre la purea di verdure. Non è facile per un bambino passare dal gusto dolce del latte materno o sostituire un vegetale completamente non zuccherato. Dovresti essere paziente. È necessario offrire un nuovo piatto più di una volta, ma almeno 10-12, e solo dopo che il bambino lo rifiuta testardamente, vai a un altro tipo di verdura.

Errore Dopo che il bambino non ha preso questa o quella verdura, i genitori di solito vanno ai cereali, facendo un grosso errore! C'è un'alta probabilità che il bambino non voglia affatto mangiare verdure dopo l'introduzione di cereali dolci. Le mamme commettono un altro errore quando addolciscono ulteriormente i cereali di produzione industriale.

  • Verdure (purè di verdure). Ideale per l'alimentazione: zucchine, broccoli, patate, cavolfiore. È importante offrire prima 1 tipo di verdura ed entro 5-7 giorni per osservare la reazione del bambino. Se durante il periodo di adattamento non si verificano allergie o disturbi digestivi, è possibile introdurre un nuovo tipo di verdura e quindi preparare una purea mista. Il sale nelle purè di patate non deve essere aggiunto fino a quando il bambino non sarà abituato a gusti diversi, gli piacerà tutto. (Leggiamo un articolo dettagliato sulle regole di introduzione di alimenti vegetali + 3 ricette popolari per purea di verdure)
  • Porridge. È importante scegliere cereali monocomponenti a basso contenuto allergenico, che non contengono zucchero, lattosio, glutine (cereali senza glutine): sono grano saraceno, mais, riso e avena. È meglio se è un prodotto di produzione industriale, poiché il porridge dai cereali più tritati, saturo di tutti gli elementi e le vitamine necessari per il bambino, è difficile da cucinare da solo. Non addolcire il porridge! Ripetiamo: introdurre il porridge poiché la prima alimentazione è raccomandata per i bambini che non ingrassano. (Leggiamo dei primi porridge)
  • Latticini. Se il bambino non soffre di intolleranza alle proteine ​​del latte vaccino, a 6-7 mesi, la ricotta può essere introdotta nella sua dieta (circa la ricotta). È meglio cucinarlo da soli riscaldando il kefir a bagnomaria.
    • Scopri il latte di mucca per i bambini;
    • Vedi latte di capra per neonati.
  • Purea di carne. A 7 mesi, il bambino è pronto per mangiare la purea di carne. È meglio offrire purè di patate in scatola all'inizio della produzione industriale, a partire da tacchino, coniglio, manzo o pollo (per ulteriori informazioni sulle passate di carne e vedere l'articolo - quando introdurre la carne nella dieta di un bambino).
  • È meglio offrire succhi e frutta al bambino più tardi: a 7-8 mesi. I meno allergenici sono la pera e la mela verde o gialla, quindi dovrebbero essere introdotte albicocche, ciliegie, banane, prugne. Dopo 8 mesi, puoi offrire briciole di kiwi e fragole. Se il bambino mangia la ricotta, aggiungi i frutti che tollera al suo interno: otterrai uno spuntino finito.
  • Pesce. Solo dopo i 9 mesi il bambino dovrebbe ricevere piatti di pesce. Tale alimentazione dovrebbe essere somministrata con molta attenzione, poiché il pesce è un forte allergene. Per iniziare l'alimentazione dei pesci, sono adatti passera, nasello, pollock. Alla stessa età, puoi dare a tuo figlio kefir o bifidoc durante la notte.

(Prepara un articolo con un chiaro menu di alimentazione del bambino da mesi a un anno. Presto apparirà un link qui)

(Tabella dell'introduzione di alimenti complementari. Cliccabile)

Tavolo esca (clicca per ingrandire)

5 errori nell'introduzione di alimenti complementari

La corretta introduzione di alimenti complementari nella dieta del bambino è la chiave della sua buona salute. Ma spesso i genitori stessi provocano allergie e altri problemi, volendo dare al bambino qualcosa di utile.

Anna Gapchenko consiglia e risponde alle domande: a che età e con cosa iniziare cibi complementari, quanto introdurre nuovi prodotti

Tabelle per nutrire un bambino da mesi a un anno: diagrammi e schemi dettagliati dell'introduzione dei prodotti nella dieta dei bambini dalla A alla Z

Ogni madre premurosa e responsabile deve conoscere la tavola di alimentazione - questa conoscenza aiuterà ad eliminare una serie di leggende e voci su questo problema, di cui ci sono molte giovani madri. Fidanzate, conoscenti, zie e nonne raccontano tutti vivamente alla giovane madre cosa e quando dare al bambino. Alcuni dicono che già da 3 mesi è tempo di offrire alle briciole qualcosa da sgranocchiare, mentre altri affermano che il latte materno è l'alimento principale e non è necessario nutrirsi affatto per quasi un anno. Esistono molte opinioni e la maggior parte sono molto soggettive, non basate su dati fisiologici reali di un bambino in crescita. Esamineremo in dettaglio e in dettaglio la questione dell'introduzione di alimenti complementari in un bambino del primo anno di vita.

La tabella di alimentazione aiuta una giovane madre a navigare una varietà di prodotti e presentarli in tempo

I tempi dell'introduzione di alimenti complementari

Le linee guida sui metodi e i principi di alimentazione dei bambini del primo anno di vita parlano dell'introduzione di alimenti complementari a 3 mesi (più nell'articolo: come introdurre alimenti complementari a un bambino a partire da 3 mesi durante l'allattamento?). Un'ampia esperienza pediatrica, nonché una serie di studi scientifici, dimostrano che l'età minima per iniziare a conoscere nuovi tipi di alimenti è di 4 mesi. Fino a questa età, il bambino dovrebbe ricevere esclusivamente latte materno o latte artificiale adattato.

Un inizio successivo dell'introduzione di alimenti complementari per il bambino può anche girare negativamente per il suo corpo. Il bambino può essere carente di vitamine, minerali e oligoelementi, il che porterà a un ritardo nella crescita, oltre a ostacolare lo sviluppo delle capacità di masticazione e il consumo di cibi solidi e solidi.

Sulla base di quanto precede, concludiamo che il momento ottimale per iniziare l'alimentazione complementare è di 6 mesi. I bambini artificiali possono iniziare a ricevere alimenti complementari un po 'prima, a partire da 5 mesi, perché il sistema enzimatico in tali bambini nella maggior parte dei casi matura un po' prima.

Opzioni per iniziare l'alimentazione

Esiste un regime alimentare unico? No, oggi non troverai questo schema. I principali fattori alla base della selezione di alimenti per alimenti complementari: la salute del tuo bambino e le caratteristiche del suo sviluppo. Tutto dovrebbe essere preso in considerazione: la presenza di allergie, disturbi digestivi, scarso aumento di peso, ecc. Vale la pena iniziare l'esca in base alle esigenze del bambino e non al raggiungimento di un certo limite di età.

A qualunque età decidi di iniziare a introdurre alimenti per adulti nella dieta delle briciole, assicurati di consultare un pediatra. Il medico aiuterà a determinare quale sequenza di prodotti sarà appropriata in un caso particolare..

Opzioni per la prima alimentazione dei bambini:

  • Frullato di verdure. I pediatri ritengono che questa opzione sia la più appropriata. È perfetto per i bambini con allattamento al seno con costipazione, rachitismo, nati prematuri, con peso normale e sovrappeso.
  • Porridge. I medici consigliano un tale inizio di alimentazione per quei bambini che stanno ingrassando male a causa della mancanza di nutrizione. Con una tendenza alla diarrea, anche l'introduzione di cereali sarà ragionevole. Le verdure in questo caso possono solo aggravare la situazione. Gli alimenti complementari saranno costruiti secondo questo schema: prima porridge, poi verdure.
  • Alimentazione complementare. Il medico ha una sua opinione individuale sulla questione degli alimenti complementari e consiglia di iniziare con il kefir, dandolo a un bambino dai sei mesi di età. La cagliata continuerà questa linea. È importante sapere che la maggior parte dei gastroenterologi russi ha un atteggiamento negativo nei confronti di questo concetto. Secondo il loro piano, il kefir nel menu dovrebbe apparire non prima degli 8 mesi di età.
Il Dr. Komarovsky raccomanda di iniziare l'alimentazione con kefir e ricotta (consigliamo di leggere: quando iniziare a introdurre la ricotta nell'alimentazione di un bambino?)

Tabella mensile di alimentazione

Una tabella indicativa di nutrire il bambino per mesi (secondo il Programma nazionale per l'ottimizzazione dell'alimentazione dei bambini del 1 ° anno di vita nella Federazione Russa, 2009):

Prodotti ml.Età, mese.
4 - 6789 - 12
Purea di verdure10 - 150170180200
Porridge di latte10 - 150150180200
Succo di frutta5 - 60708090-100
Purea di frutta5 - 60708090-100
Purea di carne (non prima di 6 mesi)5 - 30trentacinquanta60-70
Ricotta (non prima di 6 mesi)10 - 404040cinquanta
Kefir per bambini, bifikefir-200200200
Tuorlo.-¼½½
Purea di pesce--5 - 3030-60
Fette biscottate e biscotti per bambini-3 - 5510-15
pane bianco--510
Olio vegetaletredici556
Burro14456

La tabella degli alimenti complementari per i bambini di età inferiore a un anno è indicativa e presentata a solo scopo informativo. I dati sull'introduzione di alimenti complementari per mesi sono mostrati qui, con i dosaggi indicativi indicati. Di norma, un bambino allattato al seno non viene offerto più dei volumi indicati. Con l'alimentazione artificiale, la miscela adattata sarà anche la fonte di cibo prevalente. Con un tipo misto di alimentazione, il latte artificiale può essere sostituito da alimenti complementari..

Come pianificare armoniosamente il rispetto di queste raccomandazioni? Di seguito considereremo in dettaglio lo schema di alimentazione per il bambino, basato sullo sviluppo dell'Organizzazione mondiale della sanità.

Introduciamo le verdure in 6 mesi

Verdure d'introduzione della tabella

Secondo l'OMS, le zucchine dovrebbero essere il primo ortaggio nel menu per i bambini al seno e l'alimentazione artificiale. La verdura dovrebbe essere bollita e schiacciata. Il prossimo sarà il cavolfiore, quindi i broccoli (consigliamo di leggere: come cucinare i broccoli per nutrire il bambino?). È meglio rimandare la conoscenza del bambino con la zucca fino a 7 mesi e le carote vengono introdotte anche più tardi. Ciò è dovuto a frequenti allergie a questi tipi di verdure. Si consiglia di somministrare la purea di carote non più di 2-3 volte a settimana, combinandola con altre verdure.

Le zucchine non causano allergie, quindi si consiglia di iniziare con cibi complementari.

Tabella - L'ordine di introduzione delle prime verdure al giorno

Secondo questo calendario, inserirai tre tipi di verdure per 21 giorni, o forse di più. Dopo aver raggiunto la norma di età in volume, procedere alla miscelazione e alla combinazione dei prodotti. Il menu per bambini è vario con deliziose puree multicomponente.

Ricetta Di Verdure

La preparazione di purea di verdure per i bambini sarà possibile per qualsiasi casalinga alle prime armi. Le verdure acquistate devono essere accuratamente lavate, sbucciate e rimosse i semi. Le verdure così preparate devono essere tagliate a cubetti e messe in una padella o in una ciotola doppia. Le verdure bollite dovrebbero essere tritate con un frullatore e aggiungere un po 'di brodo vegetale. Di conseguenza, dovresti ottenere una purea di patate che ricorda il kefir in coerenza. Le purè di patate pronte dovrebbero essere consumate lo stesso giorno e non conservate nemmeno in frigorifero. Rendi una regola cucinare cibi freschi ogni giorno. Nessun sale puro, nessuna spezia, nessuno zucchero dovrebbe essere aggiunto alla purea.

Presentiamo il porridge tra 7 mesi

Tabella di presentazione del porridge

Inserisci il porridge nella dieta dovrebbe essere dopo lo sviluppo di verdure. Quando il bambino sta ingrassando male, il medico può consigliare di introdurre prima il porridge. Di seguito ti suggeriamo di familiarizzare con il regime di somministrazione dei cereali dell'OMS a partire dal giorno 22.

I cereali nutrienti e gustosi vengono introdotti dopo lo sviluppo delle verdure

Tabella - L'ordine di introduzione dei primi cereali per giorno

Una condizione importante per i primi cereali è l'assenza di glutine e latte. Elimina il latte di mucca e capra dalla dieta del tuo bambino di almeno un anno. Questi prodotti sono estremamente scarsamente assorbiti, irritano la mucosa dello stomaco e dell'intestino e aumentano anche il rischio di sanguinamento interno. Il rifiuto categorico del bambino dal porridge senza latte suggerisce la possibilità di aggiungere latte materno o una miscela. Cereali senza glutine: riso, grano saraceno e mais. Per il primo anno di vita, questi tipi di cereali sono più che sufficienti.

La ricetta per il porridge

Molte madri diffidano dei cereali acquistati, ma in realtà sono assolutamente al sicuro. Tali cereali sono prodotti dalla macinazione dei chicchi in condizioni di produzione industriale, dopo di che vengono bolliti ed essiccati. Di conseguenza, l'unica cosa che la mamma deve fare è aggiungere acqua e mescolare bene.

Certo, puoi cucinare il porridge da solo. È giusto farlo in questo modo: sciacquare i cereali e riempirli con acqua. Metti la casseruola sul fuoco e cuoci dopo aver fatto bollire a fuoco basso. Il porridge pronto viene schiacciato con un frullatore e aromatizzato con olio vegetale. Il porridge crudo può essere cotto a bagnomaria. Un altro modo di preparare: macinare i cereali nella farina con un macinacaffè, macinare la macinatura nel solito modo. Tale porridge, ovviamente, non è più necessario macinare alla fine della cottura.

Introduciamo nuove verdure, frutta e porridge in 7-8 mesi

È tempo di lasciare che le briciole assaggino la zucca. Ha un sapore dolce e quindi di solito è molto amato dai bambini.

Dopo aver imparato la zucca, inizia a introdurre la frutta. Dopo aver superato il traguardo di sette mesi, al bambino può essere data una mela. Perché una mela viene offerta proprio ora? Ciò è dovuto al fatto che ha un sapore brillante, in contrasto con una zucchina piuttosto insipida: dopo averlo provato prima, il bambino potrebbe abbandonare completamente quest'ultimo.

Con l'avvicinarsi dell'8 ° mese continuiamo a introdurre un nuovo tipo di cereale. L'intestino del bambino si è rafforzato ancora di più, il che significa che le sue capacità sono sufficienti per digerire il porridge di miglio.

Introdurre tuorlo e carne in 8 mesi

Quale carne è migliore?

All'età di 8 mesi, il bambino aveva già imparato 4 tipi di cereali, dopo averli incontrati sotto forma di cereali, ho provato 4 tipi di purea di verdure e ho scoperto cos'è una mela. È tempo di conoscere la carne. L'opzione migliore è un filetto di coniglio. È il più anallergico e non grasso. Bollire bene la carne, macinarla con un tritacarne, farla scorrere due volte.

La carne di coniglio viene prima bollita, quindi accuratamente tritata

Con una differenza settimanale, l'assortimento di carne si sta espandendo. Inserisci il filetto di tacchino nel menu. Questa carne è considerata a basso contenuto di grassi e sarà un'ottima alternativa alla carne di coniglio..

La seguente sequenza di introduzione di prodotti a base di carne è: vitello, manzo, pollo e agnello, che il bambino riceverà più vicino all'età di 9 mesi. Il maiale non dovrebbe essere somministrato fino a un anno e mezzo. All'età di 8-9 mesi, il bambino non dovrebbe mangiare più di 50 grammi di carne al giorno. All'età di un anno, questo volume aumenta a 100 grammi..

Ricetta Polpette

La carne contorta viene lasciata nella sua forma pura senza aggiunta di condimenti, sale e uova. Dalla carne macinata devi formare polpette rotonde. Le polpette devono essere bollite a vapore o in acqua per circa 5 minuti. Dopo il raffreddamento, le polpette devono essere inviate al congelatore e, se necessario, rimosse e cotte a vapore con verdure o cereali. Il piatto finito viene macinato con un frullatore.

Scegli le uova

Scegliendo tra pollo e tuorlo di quaglia, è meglio privilegiare quest'ultimo. Il tuorlo di quaglia è meno allergenico. Dare il prodotto due volte a settimana. Per il primo campione, dai solo pochi grani. Dopo alcuni giorni, aumentare la dose. Il tuorlo di quaglia può essere dato nella quantità di ½ pezzo e il pollo - ¼ tuorlo. Nelle seguenti poppate, puoi offrire un tuorlo di quaglia intero o mezzo pollo. Ricorda che devi consegnare un prodotto in tale volume due volte a settimana. Il momento preferito per prendere il tuorlo è la mattina. Il modo migliore per usarlo è aggiungerlo al porridge o grattugiato con latte materno.

Le uova di quaglia sono più adatte al pollo che a un tavolo di pollo

Introduciamo frutta in 8 mesi

Affinché la digestione funzioni come un orologio, i pediatri e i consulenti dell'OMS consigliano di introdurre prugne dopo la carne di coniglio. Questo ordine aiuterà a normalizzare i processi digestivi. Di conseguenza, riceviamo una colazione molto ricca con porridge e frutta, nonché un pranzo molto nutriente composto da piatti di carne e verdure.

Dopo aver inserito la carne di tacchino, puoi introdurre un nuovo frutto - pera. In alternativa, puoi scegliere qualche altro frutto, caratteristico della località. Può essere albicocca o pesca. Molte arachidi mangiano le banane con piacere - prova a offrire questo frutto a tuo figlio (ti consigliamo di leggere: quanti mesi puoi dare a un bambino piccolo una banana?). La scelta è tua!

Presentiamo kefir e ricotta in 9 mesi

È proprio la ricotta che nutre i bambini. Non dovrebbe contenere additivi, zucchero, frutta o bacche extra. La prima cagliata è piccola - 1 cucchiaino. Ogni giorno, la porzione aumenta di un altro cucchiaio, raggiungendo gradualmente un volume di 30 grammi. Non è più necessaria una briciola di 9-10 mesi. Aumenterai la dose più vicino all'anno e porterai il volume della ricotta a 50 grammi.

Anche la conoscenza del kefir è una questione graduale. Il test iniziale è di 5-10 ml. Acquista kefir destinato agli alimenti per bambini, senza zucchero e altri eccipienti. La dose deve essere portata a 150 ml o un po 'meno. È necessario aumentare il volume più vicino all'anno, portandolo al livello di 200 ml. Alcune briciole rifiutano categoricamente il kefir, ma non si affrettano ad addolcirlo con lo zucchero. Fai una pausa e offrilo di nuovo tra un paio di settimane.

Per gli alimenti complementari, è consigliabile selezionare prodotti lattiero-caseari specializzati per bambini

Presentiamo il pesce in 10-11 mesi

I piatti a base di pesce dovrebbero essere presenti nella dieta dei bambini circa due volte a settimana. Offri loro durante il pranzo invece della carne. Per i bambini, le varietà bianche di pesce, che non hanno un odore pronunciato, sono l'ideale. Preferibilmente, il pesce proveniva dalla regione di residenza. La sequenza di somministrazione e dosaggio è simile a quella utilizzata per la carne.

Presentazione delle bevande

Le tisane per bambini possono essere aggiunte alla dieta a partire da 7 mesi. Avendo appreso il gusto di prugne e mele, il bambino è pronto per i campioni di composta da questi frutti secchi. Aggiungi le albicocche secche qui dopo aver raggiunto un bambino di un anno.

Nella tabella sull'introduzione di alimenti complementari a un bambino con HS, è indicato un ampio lasso di tempo per lo sviluppo di un nuovo prodotto, ma se non hai tempo, non affrettarti. Non abbiate fretta di adattare la dieta del bambino al programma standard. Fai ogni passo senza fretta. Assicurati solo di aver inserito bene le verdure, vai ai cereali e alla carne.

La composta di frutta secca sarà un'eccellente opzione di bevanda per un bambino

Principi moderni di nutrire i bambini

I principi moderni di alimentazione dei bambini sono una sorta di fusione di esperienza pratica e gli ultimi sviluppi scientifici negli sviluppi scientifici. Si basano sulle raccomandazioni della European Association of Pediatric Gastroenterologists, Hepatologists, Nutritionists (ESPGHAN), dell'American Academy of Pediatrics (AAP) e delle raccomandazioni nazionali dei ministeri e delle associazioni competenti.

Le moderne raccomandazioni si basano sull'analisi dei risultati di numerosi studi sulla composizione, i tempi dell'introduzione di alimenti complementari in Europa per neonati sani a tempo pieno, tenendo conto di vari aspetti dell'introduzione di alimenti complementari, del suo impatto sugli indicatori dello sviluppo fisico e mentale. L'introduzione tempestiva di alimenti complementari contribuisce allo sviluppo ottimale di tutti i sistemi e organi del bambino, i parametri fisici, lo sviluppo psicomotorio e l'attività del sistema nervoso. Il periodo di introduzione di alimenti complementari è molto importante per la crescita e lo sviluppo del bambino, nonché una fase eccezionale nella transizione del bambino dall'allattamento al seno dalla tabella generale.

Scienziati e professionisti sono stati in grado di identificare una serie di principi per nutrire i bambini nel loro primo anno di vita:

  • Non è pratico sviluppare raccomandazioni separate per l'introduzione di alimenti complementari per i bambini durante l'allattamento al seno o artificiale, gli approcci in questi casi sono gli stessi;
  • Le madri che allattano al seno rimangono il "gold standard" dell'allattamento esclusivo al seno per almeno 4 mesi (17 settimane) della vita di un bambino, fino a 6 mesi (26 settimane), lo standard dell'allattamento esclusivo o prevalentemente al seno;
  • Il tratto digestivo e il funzionamento dei reni diventano abbastanza maturi in modo che il corpo del bambino possa percepire l'introduzione di alimenti complementari, all'età di 4 mesi e nel periodo da 5 a 6 mesi il bambino sviluppa le capacità motorie necessarie per mangiare cibi solidi. Pertanto, a questa età è importante dare cibo di consistenza adeguata e in modo appropriato;
  • Una madre che mangia completamente può garantire l'assunzione di tutti i nutrienti, le vitamine e i minerali necessari per il bambino con un allattamento esclusivo fino a un massimo di 6 mesi di età;
  • Alcuni bambini potrebbero aver bisogno di ulteriore integrazione di ferro prima di 6 mesi;
  • È importante continuare l'allattamento in parallelo con l'introduzione di alimenti complementari. È dimostrato che ciò riduce il rischio di infezioni gastrointestinali e respiratorie, nonché i casi di ricovero in ospedale in un bambino;
  • Quando si confronta l'inizio dell'introduzione di alimenti complementari all'età di 4 o 6 mesi, non vi sono state differenze significative nell'effetto sulla loro crescita e peso corporeo, sullo sviluppo dell'obesità durante i primi 3 anni di vita;
  • Allo stesso tempo, è stato stabilito un alto rischio di sviluppare sovrappeso e obesità con l'introduzione di alimenti complementari fino ai 4 mesi di età;
  • L'alimentazione di un bambino (cibo solido o liquido diverso dal latte materno o dalla formula per neonati) dovrebbe iniziare a essere somministrata non prima di 4 mesi e non oltre 6 mesi;
  • Con l'età, con l'introduzione di alimenti complementari, a un bambino dovrebbe essere offerta una varietà di alimenti in consistenza, consistenza, gusto, odore;
  • I bambini hanno una tendenza innata a distinguere e preferire cibi dolci e salati, a malincuore mangiano amaro, che non possiamo cambiare. Ma possiamo modellare e regolare le preferenze di gusto del bambino attraverso la formazione, offrendo sistematicamente al bambino prodotti con gusti diversi, tra cui verdure verdi acide e amare;
  • Si sconsiglia di introdurre il latte intero di vacca nella dieta di un bambino fino a 12 mesi. L'uso del latte di mucca è associato all'assunzione di una maggiore quantità di energia, proteine, grassi e ferro ridotto. Pertanto, i bambini che in giovane età consumavano grandi quantità di latte vaccino avevano un rischio maggiore di sviluppare anemia da carenza di ferro;
  • Il consumo di più proteine ​​con l'introduzione di alimenti complementari aumenta il rischio di sovrappeso e obesità, specialmente negli individui con una predisposizione a questo, quindi l'assunzione di proteine ​​non dovrebbe essere superiore al 15% dell'energia consumata durante il giorno;
  • La necessità di ferro per il corpo del bambino è molto elevata durante l'intero periodo di allattamento, pertanto è necessario garantire la ricezione di alimenti ricchi di ferro, specialmente per i bambini allattati al seno;
  • I prodotti allergenici possono essere introdotti, a partire dai 4 mesi di età, in qualsiasi momento, poiché è durante questo periodo che si verifica la formazione di tolleranza immunitaria all'allergene. Ad esempio, i bambini ad alto rischio di sviluppare reazioni allergiche alle arachidi devono essere somministrati all'età di 4-12 mesi sotto la supervisione di uno specialista. Non è stata trovata alcuna associazione tra i tempi dell'introduzione di alimenti allergenici e lo sviluppo di malattie allergiche o immunologiche. Tuttavia, ciò non significa la necessità di una prima somministrazione di prodotti allergenici a tutti, ma si concentra sul fatto che non è necessario posticipare l'introduzione di prodotti allergenici dopo 4 mesi per un periodo più lungo;
  • Il glutine può essere offerto a un bambino di età compresa tra 4 e 12 mesi, tuttavia, è necessario evitare di consumare una grande quantità di glutine durante le prime settimane dopo l'inizio della sua somministrazione, in futuro la quantità di una quantità sicura non è stata stabilita. Non è stato rivelato il tipo di alimentazione (al seno / artificiale) con l'introduzione del glutine per ridurre il rischio di sviluppare celiachia, diabete mellito di tipo 1;
  • Lo zucchero o il sale non dovrebbero essere aggiunti agli alimenti complementari e il bambino dovrebbe anche evitare di mangiare bevande e succhi zuccherati. I bambini godono di bevande dolci nei loro primi mesi, ma se non vengono dati, ma dopo 6 mesi, ai bambini non piacciono più. Lo zucchero influisce sul comportamento alimentare futuro. Lo zucchero è un fattore importante nello sviluppo della carie: contribuisce alla carie, poiché possono formarsi glucani, che aumentano l'adesione dei batteri allo smalto dei denti, interrompono la diffusione dell'equilibrio dei sistemi acidi e tampone, che alla fine contribuisce al danneggiamento dello smalto.
  • Le diete vegetariane sono controindicate nei bambini piccoli a causa del rischio di carenza di vitamina B12, ferro, zinco, acido folico, acidi grassi a catena lunga, proteine ​​e calcio, che possono portare a conseguenze indesiderabili irreversibili e al deterioramento dello sviluppo cognitivo;
  • Una dieta vegetariana può essere utilizzata esclusivamente sotto la stretta supervisione di un medico e un nutrizionista, con l'introduzione obbligatoria aggiuntiva di vitamine del gruppo B, D, ferro, zinco, calcio, proteine, PUFA, che possono garantire la crescita e lo sviluppo corrispondenti del bambino. È importante che i genitori siano consapevoli del rischio di conseguenze dannose irreversibili (inferiorità mentale, morte del bambino), che possono svilupparsi se non seguono le raccomandazioni degli specialisti.

Sono state sviluppate le regole generali per l'introduzione di alimenti complementari per i bambini del primo anno di vita:

  • È meglio introdurre la prima poppata al mattino (9-11) per monitorare la reazione del bambino al nuovo prodotto.
  • Senza zucchero e sale aggiunti.
  • Dai il primo richiamo al bambino quando è calmo e non stanco.
  • Inizia con 0,5-2 cucchiaini da tè. Se il bambino rifiuta, non insistere, prova a dare dopo o il giorno successivo.
  • Se la reazione è normale (nessuna eruzione cutanea, alterazioni della pelle, alterazioni delle feci), raddoppiare la dose il giorno successivo. Portare gradualmente la prima poppata del bambino alla norma di età (80-200 g).
  • Se si verifica una reazione allergica o altra reazione di intolleranza - rifiuta di somministrare questo alimento complementare per tre giorni; se hai una reazione indesiderata ripetuta - non somministrare questo prodotto, contatta il pediatra.
  • Ogni nuovo prodotto alimentare successivo dovrebbe essere monocomponente (solo zucchine, cavoli, broccoli, grano saraceno, carne, ecc.).
  • Diamo un piatto di prodotti misti quando il bambino conosce già tutti i prodotti separatamente.
  • Non è consigliabile introdurre nuovi prodotti tre giorni prima e dopo la vaccinazione.

Se stai pensando di introdurre alimenti complementari, tuo figlio dovrebbe già avere alcuni segni di prontezza per questo:

  • Tiene la testa;
  • In una condizione indipendente, praticamente senza supporto, per sedersi (su un seggiolone speciale con supporto laterale);
  • Apre la bocca quando portano un cucchiaio con il cibo;
  • Si allontana da un cucchiaio con il cibo quando non ha fame;
  • Chiude la bocca con un cucchiaio in bocca, tiene il cibo in bocca e poi deglutisce, ma non lo spinge e lo sputa.

Il primo richiamo in 4 mesi

L'età di 4 mesi è stata scelta come minimo per l'alimentazione perché il tratto gastrointestinale del bambino diventa più maturo a 4 mesi: diminuisce la permeabilità inizialmente aumentata della piccola mucosa intestinale, matura un numero di enzimi digestivi, si forma un livello sufficiente di immunità locale e il bambino acquisisce la capacità di deglutire cibo semiliquido e denso associato all'estinzione del "cucchiaio che spinge il riflesso".

Pertanto, alla domanda se sia necessario dare alimenti complementari a un bambino di 3 mesi, puoi rispondere inequivocabilmente: no, è troppo presto!

Ma 4 mesi, questo è già il momento in cui puoi pensare all'introduzione di alimenti complementari. Allo stesso tempo, va ricordato che a 4 mesi di vita, il bambino ha bisogno di abbastanza latte materno o di una miscela di latte altamente adattata per il suo pieno sviluppo. Inoltre, quando parlano di alimenti complementari a 4 mesi, di solito significano la fine del 4 ° mese di vita. È importante continuare l'allattamento in parallelo con l'introduzione di alimenti complementari..

Se introduci alimenti complementari al 4 ° mese di vita di un bambino - di solito è una purea di frutta o verdura monocomponente, se il bambino non sta ingrassando abbastanza bene, può essere un cereale senza glutine (riso e grano saraceno). È meglio iniziare con la purea di verdure. I bambini sono intelligenti e se prova una purea di frutta più dolce, può rifiutare la verdura per un po 'e potresti avere difficoltà a introdurre questo piatto molto sano.

Cosa è utile nell'alimentazione delle verdure e cosa è meglio cucinare?

Purea di verdure - per la prima poppata puoi preparare cavolfiori, zucchine, zucca, broccoli - questi sono prodotti a basso contenuto allergenico, sono tra le dieci verdure più utili nella dieta dei bambini, contengono una grande quantità di proteine, fibre e vitamine sane, oligoelementi! La fibra aiuta a promuovere il cibo attraverso il tratto digestivo e sviluppa microflora benefica nell'intestino. Le sostanze pectiniche assorbono e rimuovono le tossine dal corpo del bambino. Le verdure influenzano positivamente lo stato di equilibrio acido-base del corpo, creando le condizioni per il corretto funzionamento di tutti gli organi e sistemi.

Cavolfiore - è una buona fonte di fibre, proteine, minerali e vitamine: A, B1, B2, B3 (PP), B6, nonché una piccola quantità di vitamine K, D e tocoferolo (vitamina E). Nelle infiorescenze del cavolo c'è molto magnesio, sodio, potassio, fosforo, calcio, ferro. Il ferro contiene il doppio rispetto ai piselli, al pepe e alla lattuga. Le proteine ​​del cavolfiore vengono digerite facilmente e il suo contenuto è piuttosto elevato. La proteina del cavolfiore contiene la vitamina U (metionina) necessaria. Questo è uno degli aminoacidi essenziali che non sono sintetizzati dal corpo umano. Altri amminoacidi essenziali sono presenti in piccola quantità: arginina, triptofano.

Zucchine - ricca di vitamine e minerali. Contiene potassio, magnesio, fosforo, calcio, vitamine C, B1 e B2 e altri, acido folico. Che svolge un ruolo importante nei processi di formazione del sangue. Le zucchine sono ricche di importanti oligoelementi come ferro e rame. Sono necessari per la formazione del tessuto nervoso, la normalizzazione del metabolismo, nonché per la formazione dell'emoglobina, che è una buona prevenzione dell'anemia.

I broccoli sono una verdura molto sana, un tipo di cavolfiore. Un piacevole gusto delicato e una buona digeribilità del prodotto, una composizione unica hanno un effetto benefico sulla salute di adulti e bambini. Mangia infiorescenze di cavolo non divulgate. È anche un ortaggio a basso contenuto allergenico ricco di proteine, fibre, vitamine, calcio, ferro, oligoelementi e persino prodotti volatili. Il contenuto di calcio e magnesio è sufficiente per bilanciare il funzionamento del sistema nervoso, garantire una normale regolazione del ciclo del sonno e della veglia del bambino e una buona resistenza allo stress. Un bambino con tale nutrizione diventa più calmo, meno eccitato e cattivo.

I broccoli sono leader nel contenuto di colina e metionina. Solo 50 g di broccoli forniscono al bambino un set completo di sostanze nutritive per un giorno.

La zucca è il più grande ortaggio sulla Terra. È una delle dieci verdure più utili nella dieta dei bambini, contiene un gran numero di proteine, fibre e vitamine sane, tra cui beta-carotene, vitamina C, E, K, ferro, potassio, magnesio, oligoelementi indispensabili per l'alimentazione dei bambini, poiché si rafforzano l'immunità e aiuta a combattere l'infiammazione, hanno un effetto benefico sul sistema nervoso. In termini di contenuto di carotene, la zucca supera le carote di 5 volte.

Le vitamine e i minerali contenuti nella zucca aiutano il bambino a crescere, forniscono un sonno sano, sono responsabili delle condizioni della pelle e degli occhi, migliorano i processi metabolici e accelerano l'eliminazione delle sostanze nocive dal corpo del bambino. Grazie alle sue qualità benefiche, la zucca può essere uno dei primi tipi di cibo per il bambino.

Tutte le puree vegetali hanno un odore vegetale specifico, questo è assolutamente normale

Introduzione di purea di verdure

È necessario introdurre gradualmente le verdure nel menu del bambino. Inizia a dare ogni nuovo ortaggio sotto forma di purea monocomponente nella quantità di ½ cucchiaino, preferibilmente a colazione, in modo da poter monitorare le manifestazioni di allergie alimentari o reazioni di intolleranza a questo prodotto. Se tutto va bene, il giorno dopo offrigli un cucchiaino. Quindi gradualmente devi portare una porzione a 50-100 grammi. Una porzione di purea di verdure al giorno per un bambino di 8 mesi è di circa 80 grammi. Puoi aumentare fino a 150 grammi all'anno. Il prodotto successivo può essere inserito non prima di 4-5 giorni. Se un bambino ha eruzioni cutanee sulla pelle, le sue feci sono cambiate, quindi è necessario rimuovere il prodotto dalla dieta e consultare un pediatra.

Se al bambino non piaceva il piatto, ad esempio i broccoli, non abbandonare il piano e continuare a offrire questo ortaggio in una piccola quantità - 1-2 cucchiai al giorno, puoi anche non una volta, ma 2-3 volte prima dei pasti e dopo 7-10 e a volte 15 giorni il bambino si abituerà a un nuovo gusto. Questo diversifica la dieta, aiuta a formare le giuste abitudini di gusto nel bambino..

Introduzione di purea di frutta

Le puree di frutta sono un'alternativa definitiva e un supplemento alle verdure. Può essere preparato da mele, banana (a proposito, sai che è una bacca?), Varietà dolci di pere. Questi frutti conterranno sostanze utili per i bambini, vitamine e minerali, incluso il ferro, che è estremamente necessario per i bambini. La purea di prugne è un po 'separata, ha un buon effetto sulla digestione del bambino, specialmente con una tendenza alla costipazione e, naturalmente, contiene anche molte sostanze utili.

Porridge nella nutrizione di un bambino del primo anno di vita.

Il porridge può essere introdotto nella dieta del bambino alla fine di 4 mesi o al quinto, sesto mese di vita. Di norma, vanno alla seconda esca dopo la purea di verdure o di frutta. Ma se il bambino non sta ingrassando molto bene o se ha allattato il latte materno o la formula per l'infanzia quasi fino alla fine di 6 mesi, è possibile iniziare cibi complementari.

È importante iniziare scegliendo cereali monocomponenti a basso contenuto allergenico che non contengono glutine: si tratta di grano saraceno, riso, porridge di mais.

I cereali contenenti glutine includono: grano, avena, segale, orzo, miglio.

Secondo i dati moderni, il periodo di somministrazione del glutine nella dieta di un bambino non ha importanza, ma recenti raccomandazioni attirano l'attenzione sul fatto che la sua quantità nella dieta di un bambino non dovrebbe essere grande. Pertanto, semola e farina d'avena è meglio aggiungere ad un altro porridge in una quantità limitata e non dare da soli. Non è stata trovata alcuna relazione tra l'inizio di alimenti complementari che contengono glutine e lo sviluppo della celiachia in un bambino. Se il bambino non ha provato i cereali, inizia con farina di grano saraceno monocomponente, senza glutine, monocomponente o porridge di riso.

Il riso è molto utile per il corpo in crescita del bambino. È caratterizzato da un basso contenuto di proteine ​​vegetali, quindi è facilmente digeribile e particolarmente utile per le arachidi con feci instabili. Il riso ha un alto valore nutrizionale e, in una certa misura, protegge i delicati intestini del bambino grazie al suo effetto avvolgente. Questo è un piatto nutriente e nutriente con un buon contenuto di carboidrati e proteine, potassio e magnesio, calcio e fosforo, aminoacidi sani e vitamine. Riempie i costi energetici, energizza e dona forza. Il riso non è raccomandato per i bambini in sovrappeso e per quelli che soffrono di stitichezza grave.

Il porridge di grano saraceno senza glutine è molto nutriente ed è ricco di ferro, fibre, saturo di varie vitamine e minerali. Questa è anche una buona opzione per iniziare a conoscere un bambino con cibo per adulti. Questi cereali possono essere preparati in acqua, latte materno, nella formula del latte a cui è abituato il tuo bambino. Non è necessario aggiungere sale e zucchero.

Regole per l'introduzione di cereali nell'alimentazione di un bambino

Se il bambino mangia già porridge da 5 mesi, a 6 mesi puoi offrire un porridge più complesso - ad esempio, porridge di riso con albicocca o lamponi, porridge di riso con banana (questa è una combinazione di grande successo sia nel gusto che nelle sue proprietà) o anche più complessa porridge - riso al mais con banana.

Nel tempo, puoi iniziare ad aggiungere mela, banana, pera, prugna e prugne, albicocche e albicocche secche, broccoli, carote, bacche al porridge, a condizione che il bambino non sia allergico a loro.

Le regole per l'introduzione dei cereali sono le stesse delle purè di verdure. Per rendere il bambino più facile ad abituarsi al nuovo prodotto e alla sua consistenza, prepara prima il 5% di porridge (5 g di cereali per 100 g di acqua), se lo fai da solo. Il porridge viene solitamente preparato sull'acqua, ma può essere fatto sul latte materno, formula per bambini. In primo luogo, dai al bambino un cucchiaino, quindi entro 7-10 giorni, porta il volume di porridge della stessa percentuale all'intera quantità di alimentazione (150 g). Se il porridge è ben tollerato per tutto questo tempo, ad es. non ci sono eruzioni cutanee, il bambino ha feci stabili, passa a una somministrazione graduale (a partire da 20-30 g) di porridge dello stesso cereale, ma già a una concentrazione del 10% (10 g di cereali per 100 g di acqua). In altre parole, un porridge più spesso viene somministrato non prima di 7-10 giorni dopo l'inizio della somministrazione del porridge. L'introduzione completa del 10% di porridge al bambino viene eseguita anche in 7-10 giorni. La terza settimana prevede che il bambino si abitui completamente al nuovo piatto. Solo dopo questo può essere introdotto un nuovo cereale (sotto forma di un porridge al 10%) o l'esca successiva.

Dare il porridge con un cucchiaio è meglio al mattino per colazione. Dopo il cereale nella fase della sua introduzione, al bambino dovrebbe essere offerta una formula per il seno o il bambino. Durante l'alimentazione artificiale, il volume della miscela dopo una porzione di porridge dovrebbe essere tale che, insieme al porridge, questo sia di 200 ml con cinque pasti al giorno..

Norme dell'introduzione dei cereali

In futuro, il volume di una porzione di porridge aumenta gradualmente, pari a:

  • 7-8 mesi - 160-170 ml
  • 8-9 mesi - 170-180 ml
  • 9-12 mesi - fino a 200 ml (c'è una sostituzione completa di una che allatta un bambino con alimenti complementari.)

Schema per l'introduzione di cereali

  • 1 ° giorno - 1 cucchiaino (5 g)
  • 2 ° giorno - 2 cucchiaini da tè (10 g)
  • 3 ° giorno - 3 cucchiaini da tè (15 g)
  • 4 ° giorno - 4 cucchiaini da tè (20 g)
  • 5 ° giorno - 50 ml (50 g)
  • 6 ° giorno - 100 ml (100 g)
  • 7 ° giorno - 150 ml (150 g)

Alimenti complementari alla carne: regole per introdurre la carne nella dieta di un bambino

Di solito la carne è il terzo prodotto alimentare molto importante, dopo verdure e cereali. La carne contiene aminoacidi, proteine ​​animali complete, vitamine del gruppo B (B1, B2, B6 e B12), ferro eme, potassio, calcio, zinco, fosforo, necessari per la crescita e lo sviluppo del bambino. È molto importante capire che la purea di carne contiene ferro, che viene facilmente assorbito. E l'aggiunta di carne alle verdure migliora l'assorbimento del ferro e da esse, dalle verdure.

La carenza di ferro può compromettere seriamente lo sviluppo intellettuale del bambino, la sua immunità, la formazione di sangue. Poiché il tuo compito è educare un bambino sano e intelligente, l'alimentazione della carne dovrebbe essere introdotta necessariamente e in modo tempestivo..

Orlo di ferro - presente nei prodotti a base di carne e facilmente digeribile (carne rossa, vitello, fegato), assorbimento di circa il 25%.

Ferro non eme - presente negli alimenti vegetali (fagioli, fagioli, lenticchie, piselli, noci, pomodori, cavolfiore, verdure a foglia verde, mele, frutta secca, ma è assorbito dalle piante molto peggio - solo 3-5% Assorbimento del ferro da altri prodotti animali l'origine (uova, pesce) è del 10-15%.

È importante sapere che il latte materno migliora e il latte di mucca riduce l'assorbimento del ferro.

I tempi dell'introduzione di alimenti complementari di carne

Si consiglia di introdurre la purea di carne in un bambino di 6-8 mesi. Questo, in una certa misura, dipende da quando sono state introdotte le puree di cereali e frutta / verdura. se il bambino mangia verdure e cereali per 4 mesi, la carne può essere introdotta a 6 mesi. Da 7 mesi, può essere somministrato se il bambino non sta ingrassando. Da 8 mesi a bambini che hanno iniziato cibi complementari a 6 mesi.

Ai bambini a rischio di sviluppare anemia si raccomanda l'introduzione precoce della carne all'età di 5 - 6 mesi.

È dimostrato che solo l'uso quotidiano di cereali arricchiti per bambini e purè di carne può soddisfare pienamente le esigenze dei bambini in ferro, zinco e altri micronutrienti.

Puoi iniziare gli alimenti complementari di carne con carne magra, vitello, ma meglio con pollame meno allergenico (tacchino, pollo) o coniglio, queste sono le varietà di carne più facilmente assimilabili.

L'oca e il maiale per il bambino sono grassi e anche la carne di anatra e altri uccelli degli stagni non è adatta per la prima alimentazione. Si consiglia di somministrarli solo dopo 3 anni;

La carne di cavallo è perfetta per il bambino. Il prodotto è ricco di carboidrati e proteine, ma è quasi impossibile trovare carne di cavallo in vendita..

Nella dieta del bambino, la carne deve essere introdotta gradualmente, all'ora di pranzo, prima di un quarto di cucchiaino e, aggiungendo gradualmente, portare alla norma quotidiana: a 8 mesi, circa 50 g, a 9 mesi - 60-70 g.

Purè di patate

  • 1 giorno ¼ cucchiai di verdure
  • 2 giorni - ½ cucchiaino
  • 3 giorni - 1 cucchiaino
  • 4 giorni - 2 cucchiaini
  • 5 giorni - 3 cucchiaini
  • 6 giorni 3-4 cucchiaini + verdure

Innanzitutto, è meglio dare carne con purea di verdure che il bambino ha già mangiato, quindi si adatta meglio a un nuovo prodotto e il ferro viene assorbito meglio. I bambini alla fine del primo anno di vita possono già ricevere 3 varietà di purè di carne.

Baby menu a 7-8 mesi

A 7-8 mesi, puoi iniziare a dare ai bambini la ricotta. Inizia con 1/2 cucchiaino. Entro un mese, la quantità giornaliera di consumo di ricotta da parte di un bambino può essere aumentata a 30-40 g.Inoltre, si raccomanda a un bambino di 8 mesi di somministrare latte per lattanti in polvere. Ma non dovresti dare il normale kefir dal negozio. A questa età, il bambino dovrebbe ricevere 5 g di burro e 5 g (1 cucchiaino) di olio vegetale, ¼ di tuorlo - 2-3 volte a settimana.

Baby menu a 9 mesi

La sua dieta dipende dall'età dell'inizio dei cibi complementari. Se il bambino inizia a ricevere nuovo cibo in 4-5 mesi, l'elenco degli alimenti consentiti sarà molto più ampio rispetto a quello che accadrebbe in 6-7 mesi. Pertanto, tutto ciò è molto individuale, non esistono quadri e raccomandazioni assolutamente rigidi. A questa età, il bambino di solito riceve alimenti complementari 3 volte al giorno..

All'età di 9 mesi, il tuo bambino ha già familiarità a questa età, di solito ha familiarità con cereali, purea di verdure e frutta, ricotta per bambini, miscela di latte acido e possibilmente carne, tuorlo d'uovo. Forse ho già incontrato la carne. Pertanto, a questa età di solito danno purè di patate e cereali che sono più complessi nella composizione, meno omogeneizzati, di gusti diversi, preparandolo gradualmente per l'alimentazione degli adulti, aumentando la varietà e la quantità di alimenti complementari. È desiderabile nutrire il bambino a tavola con altri membri della famiglia, dovrebbe vedere come i suoi genitori mangiano con piacere, impara da loro. La quantità di cibo offerta dovrebbe basarsi sui principi di incoraggiare attivamente il bambino a mangiare, è necessario cambiare ulteriormente gradualmente la consistenza e aumentare la varietà di alimenti complementari, aderendo alla frequenza raccomandata di introdurre alimenti complementari.

Verdure: nel menu del bambino 9 mesi

Dalle verdure, al bambino può essere dato ciò che ha mangiato prima, mescolandoli: zucca, zucchine, cavolfiore, broccoli, carote e altri, aggiungendo 1 cucchiaino. olio vegetale. Se il bambino non ha reazioni cutanee, possono essere somministrate barbabietole. È anche possibile già preparare passate e zuppe di verdure a due, tre componenti, ma solo a condizione che abbia già familiarità con questi prodotti e non abbia reagito.

Acqua nel menu baby

Se hai introdotto alimenti complementari, devi ricordare che l'acqua è una parte importante degli alimenti per bambini. È possibile utilizzare acqua purificata o acqua speciale destinata ai bambini.

Biscotti per bambini di 9 mesi

Inoltre, a 9 mesi puoi dare speciali biscotti di grano per bambini, che il bambino sarà felice di mangiare da solo come un adulto, pane di grano bianco che migliora la motilità delle mani, migliora le capacità nutrizionali, ma allo stesso tempo dovrebbe essere supervisionato.

Purè di pesce

A questa età, puoi iniziare a dare la purea di pesce da varietà a basso contenuto di grassi (spigola, pollock, nasello, eglefino, luccio persico, pollock - inizia con ½ cucchiaino, portando fino a 40-50 g), monitorando la reazione del bambino, pranza invece della carne purè di patate, 1-2 volte a settimana. Ma un certo numero di pediatri non consigliano di concederlo fino a un anno, questo è un prodotto utile, ma altamente allergenico.

Baby menu a 10 mesi

A 10 mesi, di solito 2 volte al giorno, il bambino riceve il seno della madre o una formula speciale per il latte.

Una varietà di cereali (grano saraceno, riso, mais, farina d'avena, grano, semola). 5-10 g di burro dovrebbero essere aggiunti ai cereali. A questa età, puoi già produrre cereali complessi da 2-3 cereali con cui il bambino ha familiarità, aggiungere vari frutti e verdure: mela, banana, pera, prugna e prugne, albicocche e albicocche secche, broccoli, carote, bacche, a condizione che il bambino non è allergico a loro o usa cereali già pronti con la frutta.

Verdure

Dalle verdure, al bambino può essere dato ciò che ha mangiato prima, mescolandoli: zucca, zucchine, cavolfiore, broccoli, carote, barbabietole e altri, aggiungendo 1 cucchiaino. olio vegetale. È anche possibile già preparare passate e zuppe di verdure a due, tre componenti, ma solo a condizione che abbia già familiarità con questi prodotti e non abbia reagito.

A questa età, il bambino di solito mangia già circa 40-50 g di purea di carne di pollo da pollo, tacchino, coniglio, con una buona tolleranza alle proteine ​​del latte vaccino di vitello o manzo. Se ha mangiato carne per un mese o più, puoi iniziare a dargli purea di carne bicomponente, ad esempio pollo e tacchino.

Purè di pesce

A questa età, di solito iniziano a dare purea di pesce da varietà non grasse (spigola, pollock, nasello, eglefino, pesce persico, pollock da mezzo cucchiaino, portando a 40-50 g, monitorando la reazione del bambino, è meglio dare un pasto invece di purè di patate, 1-2 volte a settimana.

Prodotti lattiero-caseari nel menu per bambini 10 mesi

A 10 mesi, 2 volte a settimana dovrebbe essere somministrata la cagliata per bambini. Inizia con 1/2 cucchiaino, se non l'hai dato prima, il volume giornaliero di ricotta a questa età è di 40-50 g.Si consiglia di somministrare una speciale formula per bambini con latte acido. A questa età, il bambino può ricevere 5-10 g di burro e 5 g (1 cucchiaino) di olio vegetale e 2-3 volte a settimana ½ - tuorlo.

Prodotti per la nutrizione domestica o industriale - che è meglio?

Oggi la pratica europea è che fino a un anno (e in alcuni paesi raccomandano fino a 3 anni), gli alimenti complementari industriali sono ottimali, a condizione che siano prodotti nei paesi dell'UE. Garantiscono un rigoroso controllo dell'ecologia e della qualità in tutte le fasi della produzione, sono arricchiti con vitamine e microelementi, hanno una composizione e una consistenza ottimali e costanti adatte a un bambino di questa età, forniscono una varietà e un progresso di gusti, consistenze e risparmiano in modo significativo il tempo.

Ma se hai molto tempo libero e sei assolutamente sicuro della qualità e della sicurezza dei prodotti da cui stai preparando alimenti complementari, che non contengono pesticidi, antibiotici o altri "prodotti chimici dannosi", puoi farlo da solo. Questa è la tua scelta.

Alimenti per bambini a 1 anno

È già cresciuto, ha già 6-10 denti, con cui rosicchia tutto ciò che vede, è interessato a masticare il cibo, ha già degli enzimi digestivi che funzionano bene e ha già incontrato diversi prodotti: purea di verdure e frutta, cereali vari, carne e pesce, miscele di latte fermentato. In realtà, è già pronto per il passaggio a una dieta più adulta. In un anno, un cambiamento nella dieta comporta il passaggio a nuovi prodotti e il cambiamento graduale del modo in cui vengono preparati e il grado di macinatura.

Devi mangiare 5 volte al giorno con un intervallo di 3,5-4 ore.

La base della nutrizione - dovrebbe ancora rimanere piatti semi-liquidi, ma non solo purè in purè di patate, ma contenente anche piccoli pezzi di cibo. Finora il bambino non dovrebbe dare cibo troppo secco, poiché potrebbe avere difficoltà a deglutire.

In un anno, il bambino cerca già di mangiare con le mani e dovrebbe essere incoraggiato a farlo. Puoi dare cibi tritati finemente tritati (ad esempio, piccole fette di frutta morbida, verdure, formaggio, carne ben cotta, pasta, ecc.) E cibi che si dissolvono rapidamente (biscotti per bambini, pane per bambini) come cibo con le mani.

Evita i cibi che possono entrare nel tratto respiratorio e causare asfissia: salsicce e altri prodotti a base di carne dura, noci (in particolare arachidi), uva, uva passa, carote crude, popcorn e dolci rotondi. Astenersi con quello per ora.

In un anno, alcuni dei bambini si ritrovano senza latte materno. Ma se il tuo bambino non è ancora svezzato, non correre, se possibile, dagli un forziere prima di coricarsi. Puoi anche allattare al seno tra i pasti. A questa età, il bambino riceve tutte le vitamine e i minerali essenziali con il cibo, ma può ottenere una serie di componenti biologicamente attivi dal latte materno.

Latticini in 1 anno

I latticini occupano ancora un posto importante nella dieta del bambino; ​​questa è una fonte di calcio, vitamine del gruppo B, proteine, zucchero del latte e grassi. È meglio usare latte speciale per bambini (è indicato da una tripla sulla confezione), prodotti a base di latte fermentato per bambini: kefir, yogurt in totale 500-600 ml al giorno.

Il bambino deve ricevere la ricotta. La dose giornaliera di ricotta dopo 1 anno può essere aumentata a 70 g al giorno. Può essere schiacciato o combinato con purè di frutta, cuocere budino, casseruola. Promuove lo sviluppo delle capacità di masticazione..

Il burro può essere aggiunto ai cereali o spalmato sul pane integrale, biscotti in una dose fino a 12 g al giorno.

Dopo 1 anno, puoi dare piccole quantità di panna acida e crema a basso contenuto di grassi.

Verdure nella nutrizione di un bambino a 1 anno

In un anno, al bambino devono essere date varie verdure, combinale bene con prodotti proteici, carne. La dieta vegetale può ora essere variata con piselli, pomodori, rape, barbabietole, carote, spinaci sotto forma di purè di patate. I legumi sono ancora meglio da non dare.

Frutta e bacche nella dieta di un bambino in 1 anno

Dopo 1 anno, puoi introdurre gradualmente il bambino a nuovi frutti e bacche: fragole, ciliegie, ciliegie, kiwi, ribes, uva spina, aronia, olivello spinoso, lamponi, more, mirtilli rossi, mirtilli, mirtilli rossi e persino agrumi. Ma fallo gradualmente, osservando la reazione del bambino. Le bacche con una buccia densa (uva spina) sono meglio schiacciate, mentre i frutti morbidi e succosi (pesche, fragole, albicocche, kiwi) possono essere offerti al bambino a pezzi. La dose giornaliera di frutta è di circa 200 g al giorno, può essere integrata con succo, 50-100 g.

Prodotti a base di carne nella dieta di un bambino in 1 anno

I prodotti a base di carne possono essere forniti sotto forma di cotolette di vapore, polpette di carne, polpette di carne, soufflé di carne e budino per un massimo di 100 g al giorno - manzo, vitello, maiale magro, coniglio, tacchino, pollo.

Pesce nel menu del bambino in 1 anno

Il pesce può essere somministrato una o due volte alla settimana per 30-40 g per ricevimento in sostituzione dei piatti di carne

Uova negli alimenti per bambini a 1 anno

Le uova (pollo, quaglia) devono essere bollite o frittate nel latte (puoi provare con le verdure).

Porridge nel menu del bambino in 1 anno

Il porridge può essere cotto con riso, farina d'avena, grano saraceno, mais, miglio, semola. A questa età, devono ancora avere una consistenza uniforme, quindi sarà più facile per lui deglutire. Puoi usare cereali preconfezionati industriali e solubili istantanei per bambini, ad esempio vari cereali a più cereali, in cui sono già stati aggiunti frutta, cracker, cereali. Dare una volta al giorno.

Assicurati di dare al bambino di bere acqua pulita (preferibilmente un bambino in bottiglia), per quanto vuole. Oltre a lei, il bambino può bere succhi di frutta e verdura, latticini, bevande di frutta, tè debole.

Confetteria nel menu del bambino in 1 anno

Un bambino di 1 anno non deve ancora dare dolciumi e dolciumi. Di dolci a questa età, a volte puoi dare marmellata, frutta secca e biscotti..

Non c'è bisogno di dare salsicce e salsicce, sono raramente preparate con varietà di carne di alta qualità e sono ricche di vari additivi alimentari

In totale, il contenuto calorico degli alimenti consumati al giorno dovrebbe essere di circa 1300 calorie e il suo volume è di circa 1200 ml.

Lascia che i tuoi bambini siano sani !

Up