logo

Se le mestruazioni sono comparse durante l'allattamento, il corpo femminile è di nuovo pronto per il concepimento. È importante capire che le mestruazioni non iniziano immediatamente dopo la nascita. Entro 4-6 settimane dopo la nascita del bambino - non importa, con mezzi naturali o con taglio cesareo - l'utero si contrae e ripristina le sue dimensioni precedenti. Durante questo periodo, una donna ha anche una scarica assetata di sangue, che si chiama lochia. Non hanno nulla a che fare con le mestruazioni: questa è solo la prova che la mucosa uterina viene ripristinata e guarisce dopo il parto. La tempistica dell'inizio delle mestruazioni durante l'allattamento è individuale e dipende da molti fattori. Sono strettamente correlati ai processi fisiologici nel corpo di una donna nata di recente.

Perché le mestruazioni non vengono con l'allattamento?

L'allattamento al seno e le mestruazioni sono interconnessi. L'ormone prolattina è responsabile della produzione di latte, che impedisce la produzione di ormoni nelle ovaie. Ad alte concentrazioni di prolattina nel corpo, il ciclo mestruale è assente come tale. Ciò significa che le mestruazioni con GV diventano impossibili. È noto che la maggiore quantità di questo ormone viene prodotta dalle 2 alle 6 del mattino. Con l'allattamento frequente, un'alta concentrazione di prolattina viene costantemente mantenuta nel corpo. Ecco perché nelle donne che hanno un bambino su richiesta, le mestruazioni durante l'allattamento iniziano più tardi rispetto a quelle che, fin dall'infanzia, stabiliscono una dieta con una lunga pausa durante la notte.

Quando il ciclo mestruale viene ripristinato durante l'allattamento

Nella maggior parte delle donne che allattano, sullo sfondo dell'allattamento, le mestruazioni riprendono un anno o mezzo dopo la nascita, in circa un terzo - dopo 7-12 mesi. In alcune giovani madri, le mestruazioni iniziano 3-6 mesi dopo il parto, in rari casi non arrivano più di 2 anni. Se, durante l'allattamento, i periodi vanno in modo irregolare per un lungo periodo, si consiglia di consultare un medico.

Cosa determina il momento in cui iniziano le mestruazioni durante l'allattamento

Dalla frequenza di attaccamento al petto. Se una donna allatta spesso al seno il suo bambino (ogni 2-3 ore), nel corpo viene mantenuta un'alta concentrazione di prolattina, che inibisce la funzione ovarica. Quando un bambino viene alimentato con una miscela o vengono introdotti nuovi alimenti, l'intervallo tra le applicazioni aumenta. Per questo motivo, i livelli di prolattina diminuiscono e il ciclo può riprendersi. Se le mestruazioni sono già iniziate durante l'allattamento, non è più possibile "annullarle" aumentando il numero di applicazioni.

Dalle caratteristiche individuali del corpo. Il ripristino delle mestruazioni dipende completamente dallo sfondo ormonale. Ogni donna è individuale, quindi i tempi della ripresa delle mestruazioni durante l'allattamento possono variare in modo significativo. Sono influenzati da fattori ereditari, dal tipo di corpo, ecc..

Dalla complessità della consegna. Lesioni e altre complicazioni nella madre e nel bambino possono influenzare la possibilità di allattare. Ad esempio, se il bambino è nato prematuro e non succhia bene, la sua quantità può diminuire. Allo stesso tempo, i livelli di prolattina diminuiscono e le mestruazioni possono iniziare durante l'allattamento. Le complicanze nella madre influenzano anche il background ormonale e le condizioni generali del sistema riproduttivo, e quindi i tempi del ripristino della funzione riproduttiva.

Dalla presenza di malattie croniche dell'area genitale. Patologie infiammatorie e infettive influenzano anche la possibilità di insorgenza di giorni critici durante l'allattamento. Se le mestruazioni non si riprendono nel tempo, questo potrebbe essere il primo sintomo delle malattie genitali. Per chiarire la causa della patologia e la selezione del trattamento, è necessario consultare un medico.

È necessario interrompere l'allattamento durante le mestruazioni

Le mestruazioni durante l'allattamento non influiscono sulla qualità del latte materno, pertanto non è necessario interrompere l'alimentazione naturale. I processi nel corpo della madre, contrariamente alla credenza popolare, non influiscono sulla qualità nutrizionale del bambino. In questi giorni, il latte non cambia il suo gusto e non perde le sue proprietà benefiche. Sostituirlo con una miscela non è necessario. Se le mestruazioni si verificano durante l'allattamento, la quantità di latte sotto l'influenza dei cambiamenti ormonali può diminuire leggermente: questa è l'opzione normale.

Caratteristiche delle mestruazioni durante l'allattamento

Regolarità. Nei primi due o tre cicli, le mestruazioni durante l'allattamento sono irregolari. Possono venire più spesso o meno degli standard 28 giorni. Se i fallimenti del ciclo persistono per più di 3 mesi, consultare il medico..

Intensità. Se le mestruazioni iniziano durante l'allattamento, una donna può notare che lo scarico è diventato più o meno che prima della nascita. Ciò è dovuto ai cambiamenti fisiologici che si sono verificati nel corpo. Tuttavia, in alcune donne, l'intensità delle mestruazioni rimane la stessa..

Dolore. Molte donne dopo il parto notano che le mestruazioni non sono più accompagnate da dolore. Ciò è dovuto a un cambiamento nella posizione e nella forma dell'utero. Tuttavia, per molti, i giorni critici sono accompagnati dallo stesso disagio di prima. Se si verificano le mestruazioni durante l'allattamento, possono comparire disagi nell'addome inferiore associati alla contrazione uterina.

L'uso di tamponi durante le mestruazioni durante l'allattamento

Se le mestruazioni sono andate avanti durante l'allattamento, una donna può usare tutti i prodotti per l'igiene che le sono convenienti, compresi i tamponi o.b.® Per sentirsi a proprio agio durante le mestruazioni, scegli i prodotti con assorbenza ottimale:

  1. o.b.®ProComfortMini o Normal sono tamponi piccoli e sottili con una superficie setosa SilkTouch ™ e una punta affusolata per un inserimento ancora più confortevole. L'opzione migliore per le donne le cui mestruazioni durante l'allattamento sono diventate scarse o moderatamente intense;
  2. o.b.®ProComfortSuper o Super Plus: questi prodotti per l'igiene sono convenienti per periodi regolari o pesanti. Grazie alle scanalature a spirale dei tamponi FluidLock TM (Fluidlock) offrono una protezione affidabile contro le perdite.

Periodi irregolari durante l'allattamento

Molto spesso durante l'allattamento al seno, una giovane madre inizia a preoccuparsi della regolarità del ciclo mestruale e di come influenzerà la quantità di latte. Considera perché ci sono perdite di sangue durante l'allattamento e se iniziano le mestruazioni, il latte scomparirà.

Caratteristiche

Dopo la nascita di un bambino, il ciclo mestruale non si normalizza immediatamente. La natura si è presa cura della salute della donna, quindi, per evitare un grande carico sul corpo, la prolattina aiuta a sopprimere l'ovulazione.

Tuttavia, l'allattamento al seno non è una contraccezione al cento per cento. Non lo so, molte donne credono che non saranno in grado di rimanere incinta durante l'alimentazione del bambino, ma non dovresti fare molto affidamento sull'ormone prolattina, poiché è possibile una gravidanza non pianificata durante questo periodo.

Il ripristino del ciclo mestruale si verifica a causa di una diminuzione o cessazione del latte materno. Per ogni donna, questo accade individualmente. In alcuni, le mestruazioni iniziano un paio di mesi dopo la nascita del bambino, in altri - in un anno.

Le mestruazioni possono iniziare sotto l'influenza di tali fattori:

  • introduzione alla dieta del bambino di acqua, cereali e succhi di frutta;
  • combinazione di alimentazione artificiale e naturale;
  • partenza dalla notte dando da mangiare al bambino.

Alcune donne sono sicure che con l'avvento delle mestruazioni, il latte scompare. In realtà non è così. L'allattamento non dipende dall'insorgenza dell'ovulazione, la quantità di latte può diminuire solo se la donna ha messo il bambino al seno meno spesso.

Le mestruazioni irregolari con epatite B possono durare abbastanza a lungo. Inoltre, è possibile un forte dolore durante le mestruazioni. Il ripristino del ciclo mestruale, nonché la riduzione del disagio e del dolore si verificano solo dopo che lo sfondo ormonale del corpo femminile inizia a funzionare come un orologio.

Se una donna nutrirà il suo bambino per molto tempo, potrebbe non esserci una mestruazione per un anno e talvolta più. Durante l'allattamento al seno, lo spotting è uguale alle mestruazioni. Un mese possono uscire in grandi volumi e il successivo - non compaiono affatto.

Quando una donna trasferisce completamente il suo bambino all'alimentazione artificiale e il ciclo mestruale non viene ripristinato, gli specialisti effettuano un esame completo di lei e prestano anche attenzione allo stato di salute nel periodo postpartum e lavorativo.

Spesso, molte giovani donne che hanno appena partorito un primogenito possono sperimentare la sindrome premestruale. Durante questo periodo, si nota un'eccessiva irritabilità, alternata a pianto e rabbia grave. In alcuni casi, la depressione, l'insonnia sono possibili, o viceversa, c'è il desiderio di dormire costantemente.

Periodi abbondanti durante l'allattamento sono piuttosto rari. Tuttavia, se ciò accade con costanza non invidiabile, è necessario contattare uno specialista, poiché questo processo indica lo sviluppo di processi patologici nell'area pelvica.

Se durante il periodo di allattamento del bambino durante le mestruazioni c'è dolore insopportabile, dovresti assolutamente consultare uno specialista. Tale disagio può essere associato allo sviluppo di varie patologie: mioma, polipi, endometriosi, infiammazione nella zona pelvica (annessite, endometrite), ecc..

Tuttavia, accade che una donna che in precedenza aveva sofferto di eccessivo dolore durante le mestruazioni, nota la sua completa assenza dopo il parto. Questo processo è associato a un cambiamento nella posizione dell'utero, a seguito del quale viene normalizzato il corretto deflusso di sangue..

Quando una donna smette di nutrire completamente il bambino, la ripresa delle mestruazioni dovrebbe essere prevista tra un paio di mesi. Se il bambino viene nutrito in modo misto: latte materno più alimenti per bambini, le mestruazioni appariranno tra sei mesi, non prima.

Ritardo

La ripresa del ciclo mestruale è influenzata non solo da una diminuzione della produzione di prolattina. Questo processo può interrompersi sotto l'influenza di alcuni fattori:

  • cattive condizioni di salute
  • depressione grave e instabilità emotiva;
  • malfunzionamento del sistema immunitario;
  • mancanza di sonno e cattiva alimentazione;
  • complicanze postpartum.

Oltre a tutti i suddetti fattori, il ritardo nella normalizzazione del ciclo mestruale può essere associato ad altri fattori più gravi:

Se le mestruazioni non arrivano, la prima cosa da fare è escludere una nuova gravidanza. Se la gravidanza non è confermata, lo specialista esegue un esame completo del corpo della donna. Dopo aver identificato la causa di questa patologia, viene prescritto un trattamento.

Una donna che ha dato alla luce un bambino e l'allattamento al seno dovrebbe monitorare al massimo il suo stato nutrizionale, fisico e mentale. Si consiglia di bere vitamine, camminare, fare esercizi, dormire bene.

Le mestruazioni quando il latte materno è di solito irregolare dopo l'interruzione dell'allattamento, riprendono. Se ciò non accade, dovresti assolutamente consultare uno specialista che ti aiuterà a identificare la patologia.

Recupero delle mestruazioni dopo l'allattamento

La gravidanza e il parto non sono un test facile per il corpo di una donna. Si verifica una ristrutturazione cardinale dello sfondo ormonale. Dopo la nascita del bambino, i cambiamenti iniziano di nuovo. I periodi dopo l'allattamento sono spesso in ritardo e ci sono diverse spiegazioni per questo..

Periodo postpartum

Immediatamente dopo il parto, appare una scarica abbondante, chiamata lochia. Non appartengono alle mestruazioni e sorgono a seguito della formazione di una vasta superficie della ferita della regione interna dell'utero. Durante la gravidanza compaiono molti nuovi vasi sanguigni e dopo la separazione della placenta, ci vuole molto tempo per ripristinare l'endometrio normale. La durata media di Lochia è di circa 1 mese. Per alcuni durano più a lungo, dipende dal corso della gravidanza e del parto.

Mentre allatti al seno, l'utero si contrae gradualmente. Quasi tutte le donne nel periodo postpartum avvertono forti dolori crampi dopo aver applicato il bambino sul torace. Una quantità particolarmente grande dell'ormone ossitocina viene rilasciata in questo momento. Sotto la sua influenza, i muscoli dell'utero allungato iniziano a sperimentare una forte tensione, come durante il parto. Il processo di riduzione richiede fino a due mesi. Il dolore severo di solito disturba solo la prima settimana dopo la nascita, quindi la loro intensità diminuisce gradualmente..

Allattamento

Per sua stessa natura, si prevede di dare alla donna che ha dato alla luce il tempo di riprendersi. L'assenza di mestruazioni impedisce l'inizio di una nuova gravidanza. Di solito, le mestruazioni ritornano dopo l'interruzione dell'allattamento al seno.

Durante l'allattamento, la prolattina è l'ormone principale che regola l'allattamento. Sopprime efficacemente l'ovulazione necessaria per concepire un bambino. Si distingue in risposta a un bambino che succhia un seno durante l'alimentazione. La secrezione della giusta quantità di latte dipende direttamente dalla sua quantità..

Con l'allattamento al seno completo, l'ovulazione è rara e una madre che allatta non deve preoccuparsi della contraccezione. Tuttavia, pochi mesi dopo il parto, aumentano le possibilità di rimanere incinta. È tempo di scegliere il modo giusto per prevenire una gravidanza indesiderata.

Molte madri scelgono pillole ormonali che sono consentite durante l'allattamento. Questo metodo elimina in modo affidabile l'ovulazione. Di conseguenza, può verificarsi ipertrofia ovarica e le mestruazioni dopo l'interruzione della lattazione e l'interruzione del farmaco possono essere seriamente in ritardo.

In alcune donne con problemi di infertilità, si trova un eccesso dell'ormone prolattina. In questo caso, solo le cure mediche aiuteranno. Spesso dopo il completamento dell'allattamento, la quantità di prolattina rimane ad un livello elevato per lungo tempo, quindi le mestruazioni vengono ritardate per un periodo indefinito.

Non rimanere impegnato a ripristinare il ciclo mestruale. Un problema può verificarsi in quelle donne che stanno pianificando una nuova gravidanza. Quindi solo un appello a un ginecologo aiuterà. Selezionerà i farmaci necessari per sopprimere la secrezione di ormoni in eccesso e inviarlo alla procedura ecografica.

Fattori provocatori

Dopo l'allattamento, le mestruazioni possono scomparire per una serie di motivi aggiuntivi:

  1. Sovrappeso o sottopeso. Spesso, le donne guadagnano molti chili in più e subito dopo l'allattamento iniziano a perdere peso intensamente e praticano sport. Per il corpo, tali cambiamenti drastici sono un sacco di stress, che danneggia notevolmente il ciclo mestruale. Nelle donne particolarmente magre, le mestruazioni scompaiono completamente e per il loro rinnovo è necessario recuperare un po '.
  2. Cattive abitudini. Fumare e bere alcolici non ha reso nessuno più sano. Tali fattori interrompono il funzionamento di tutti i sistemi e sono anche in grado di sopprimere l'ovulazione. Dopo il parto, aumenta la probabilità di concepimento accidentale. Pertanto, vale la pena prestare particolare attenzione a questo..
  3. Malattie riproduttive degli organi. Alcuni problemi di salute che esistevano prima della gravidanza scompaiono durante l'allattamento. Ma dopo l'allattamento al seno possono di nuovo farsi sentire. Questi includono endometriosi, fibromi uterini. Se il tuo ciclo è già iniziato e poi è scomparso di nuovo, dovresti assolutamente consultare un medico.
  4. Squilibrio ormonale Tutti i processi nel corpo sono regolati da sostanze speciali secrete da diverse parti del cervello. La maturazione dell'ovulo è influenzata da diversi ormoni in ogni fase del ciclo mestruale..
  • ormoni follicolo-stimolanti e luteinizzanti: secreti nel primo periodo del ciclo e agiscono in coppia. Stimolare la crescita e lo sviluppo del follicolo nell'ovaio;
  • estrogeni: la quantità aumenta gradualmente ogni giorno e raggiunge un picco nel mezzo del ciclo. Sotto la loro influenza, si verifica l'ovulazione: l'uovo lascia l'ovaio;
  • progesterone: la produzione aumenta immediatamente dopo l'ovulazione. Il livello di estrogeni diminuisce e rimane molto progesterone fino alla fine del ciclo. È prodotto dal corpus luteum, formato dopo il rilascio dell'uovo. All'inizio delle mestruazioni, scompare.

Gravidanza

Molto spesso potresti incontrare un concepimento non pianificato. L'ovulazione, nonostante l'allattamento al seno, può avvenire in qualsiasi momento. Per il corpo di una donna appena nata, lo stato di gravidanza è il più naturale. Con una buona funzione ovarica, anche un'elevata secrezione di prolattina non impedisce all'uovo di maturare di nuovo. Particolare attenzione deve essere prestata alla contraccezione durante l'alimentazione mista, quando la produzione di ormoni diminuisce a seguito di una diminuzione del numero di poppate..

Il verificarsi di una gravidanza in una madre che allatta di solito non influisce sul gusto e sulla quantità di latte. Se sospetti, dovresti immediatamente fare un test o visitare un medico.

Caratteristiche individuali

In precedenza, in quasi tutte le madri, il ciclo mestruale si riprendeva all'incirca nello stesso momento - un anno dopo il parto. Ora la situazione è cambiata. In alcune donne, anche con l'allattamento al seno attivo, le mestruazioni possono raggiungere l'età di tre mesi. Altri inizieranno solo tra un paio d'anni.

Di solito la causa dell'assenza è uno sfondo ormonale anormale. Il ciclo mestruale è regolato dalla massa di ormoni prodotti da diverse parti del corpo. La modifica dell'equilibrio di uno solo di essi può influire negativamente sul processo di maturazione e ovulazione del follicolo.

Se si desidera una gravidanza, consultare un medico. Dopo aver superato i test, verrà prescritto un trattamento farmacologico. Questo approccio stimolerà efficacemente le mestruazioni e avvicinerà il tempo del concepimento..

Quando le mestruazioni iniziano dopo il parto, la loro durata e intensità possono cambiare sia verso l'alto che verso il basso. Prima del parto, molti soffrono di dolore mestruale. Dopo la nascita del bambino, la situazione cambia e il corpo inizia a funzionare in modo più armonioso.

Ogni donna ha il diritto di decidere quando interrompere l'allattamento. Tuttavia, non dovresti ridurre la vigilanza e dimenticare la contraccezione. L'inizio di una seconda gravidanza si verifica molto spesso immediatamente dopo la prima. Pertanto, ci sono così tanti casi in cui i giovani genitori presentano due o più condizioni meteorologiche.

Il latte scompare se iniziano le mestruazioni

Messaggio di Ronchka »dom 05 lug 2009 13:15

Postato da MaryBelov »Dom 05 Lug 2009 14:00

Messaggio di Ronchka »dom 05 lug 2009 14:54

scusate, per l'imprecisione delle espressioni, ovviamente non è andata affatto via, ma è diventata poca.

Il messaggio di MaryBelov »dom 05 lug 2009 15:49

durante l'alimentazione viene stimolata la produzione di latte e allo stesso tempo l'ormone ossitocina, che fa contrarre i condotti del latte (mentre il latte viene iniettato nella bocca del bambino), tutto ciò provoca dolore, il rossore del latte è spesso una cosa piuttosto dolorosa. per quanto riguarda il dolore toracico acuto quando viene toccato (non durante un filo di latte), questo non è normale. specificare dove fa male esattamente: l'intero torace o alcuni luoghi specifici? con lattostasi, le foche (o le palle) non sono sempre avvertite, a volte fa solo male, a volte c'è arrossamento sulla pelle o un leggero aumento della temperatura (localmente sulla pelle o su tutto il torace o la temperatura corporea generale), ma in ogni caso la lattostasi ha una localizzazione chiara, solitamente intasata 1-2 condotti, non tutto ferro.

in generale, tieni presente che circa ogni 3-4 settimane ci sono salti nella crescita del bambino - i momenti in cui il bambino inizia a crescere bruscamente, aumenta di peso e altezza, rispettivamente, la quantità di latte che il seno ha prodotto in precedenza, smette di schioccare, il bambino rimane affamato dopo l'alimentazione, spesso richiede di mangiare, può appendere sul petto per ore, dopo un paio di giorni, il seno si adatta alle nuove richieste, inizia a produrre più latte, il bambino mangia di nuovo e "scende" dal petto. forse il dolore al momento dell'arrivo del latte può essere dovuto proprio al fatto che la quantità di latte è aumentata, di solito da qualche parte a questa età inizia (per alcuni, più tardi per qualcuno, per qualcuno senza di esso - dipende dalle dimensioni del seno, dallo sviluppo dei dotti eccetera.)

Messaggio di Ronchka »dom 05 lug 2009 16:56

Postato da MariR il Dom 05 Lug 2009 17:02

Postato da MaryBelov »Dom 05 Lug 2009 17:35

Bene, a giudicare dalla descrizione, a dire il vero, sembra una stagnazione (che, se non eliminata, può portare alla lattostasi). il seno in quei punti in cui fa male deve essere travasato, l'ostruzione dei dotti rimossa. In primo luogo, prova a cambiare la posizione di alimentazione - devi scegliere una posizione in cui il mento del bambino ristagnerà, se la stagnazione nella parte superiore del torace - alimenta, ad esempio, sdraiato su un fianco come un valico. in secondo luogo, metti una foglia di cavolo in un punto dolente - aiuta molto bene, la ricetta è semplice - lava leggermente la foglia di cavolo (o puoi tritarla finemente e avvolgila in un sottile strato di garza) e metti un reggiseno in un punto dolente, cambia ogni mezz'ora per un impacco fresco. terzo, ovviamente, sforzare e massaggiare la stagnazione, il modo più efficace. devi essere in grado di farlo perché il pompaggio attivo stimola la produzione di latte - puoi solo peggiorare la situazione: non pompare più latte possibile, devi estrarre quelle poche gocce di grasso che ostruiscono il condotto da un particolare condotto. tu stesso vedrai quando il latte scorre liberamente da esso, inoltre, un forte dolore scompare immediatamente quando viene premuto. per quanto riguarda il massaggio del punto dolente - se hai bisogno di commenti sulla tecnica di massaggio, chiedi, l'importante è non spingere più a fondo il latte e non ferire i condotti.
in quarto luogo, è molto più facile sciogliere il seno sotto una doccia calda - l'acqua calda fa espandere i dotti, diventa più facile sradicare la stagnazione, ma d'altra parte, il calore + la decantazione stimola la produzione di latte, puoi peggiorare la situazione - non ho rischiato.
non è necessario spingere forte il seno, da questo è possibile il gonfiore. se si tratta di questo - si consiglia spesso di applicare il ghiaccio, allevia il gonfiore, ma ancora una volta non ho rischiato - il raffreddamento improvviso provoca una forte contrazione delle navi e dei condotti, è possibile una nuova stagnazione.

e gel (o spray - sembra forme diverse) aiuta molto bene ARNIKA - Ti consiglio vivamente di acquistarlo. per quanto ne so, aiuta in generale senza disaccoppiare, anche se questo è dalle parole degli amici - non ho dovuto usarlo da solo.

Messaggio di Ronchka »dom 05 lug 2009 18:19

Il messaggio di MaryBelov »dom 05 lug 2009 19:22

i dotti nel torace vanno dal bordo del seno al capezzolo, ruotando un po 'in una spirale, qui l'immagine è stata trovata, è ovviamente su un argomento diverso, ma almeno spiega la direzione in parole. Per visualizzare il collegamento, è necessario registrarsi - sul seno destro, quindi, a sinistra è simmetrico. cerca il condotto - dal punto in cui ti fa male, scendi mentalmente al capezzolo in linea retta, e poi un po '(bene, 0,5-1,5 cm - a seconda di quanto "alto" il ristagno) si allontani nella direzione dei condotti vorticosi. in questo posto, il condotto desiderato ha un'uscita sul capezzolo - prestare attenzione a destra (!) che fuoriesce dagli schizzi del capezzolo da diversi punti, in generale, i fori sono distribuiti uniformemente, se decantati in direzioni diverse - spruzzerà da tutti loro, ma per condotti bloccati non schizzerà. è necessario esprimere posizionando le dita sul condotto desiderato.

merda. più avanti lungo il massaggio. Esistono molte tecniche di massaggio, le ho usate principalmente:
- dalla periferia al centro. accarezzando il torace con i palmi delle mani con una leggera pressione dal bordo del torace al capezzolo in tutte le direzioni. un tale massaggio spinge il latte dalle profondità del torace, tutto sembra essere chiaro qui.
- in una spirale. di nuovo, con una leggera pressione, proviamo a espellere il latte lungo i condotti, posizioniamo le mani in questo modo: (ad esempio, per il petto sinistro) la mano destra è sopra il petto, la mano sinistra è sotto il petto - abbracciamo il petto con entrambe le mani. movimenti: la mano destra dall'ascella al centro del torace, la sinistra (in basso), al contrario, dal centro del torace all'ascella. confrontare con la figura - massaggiamo lungo la direzione dei condotti, in nessun caso non viceversa.
- vibrante. secondo me è meglio rompere la stagnazione, è molto facile rintracciarla dopo, di solito mio marito l'ha fatto per me - è più comodo per lui posizionare le sue mani, e io ho decantato subito dopo, e poi ha massaggiato di nuovo, ho decantato di nuovo, ecc. quindi massaggia: posizioniamo il torace tra due palme e iniziamo a rotolarlo - come un rotolo di salsiccia di plastilina tra i palmi. mentre i movimenti sono leggermente vibranti. posizionare le braccia sul petto con diverse angolazioni, la stasi dovrebbe essere tra le dita (diverse).

facciamo tutti i tipi di massaggio con pochi movimenti, decantiamo un paio di gocce, decantiamo qualche altro movimento, decantiamo un paio di gocce e così via fino a quando il latte inizia a spruzzare dal posto giusto proprio come il resto o il condotto stagnante il dolore scompare (se non riesci a determinare cosa il condotto è necessario).
- Un altro tipo di massaggio richiede un po 'di pratica. Non so se sarà chiaro spiegare. c'è un massaggio contemporaneamente alla decantazione.
così. mettiamo l'indice sull'areola del capezzolo sopra il condotto di cui abbiamo bisogno, il pollice opposto ad esso - decantiamo con queste dita. metti le dita rimanenti sulla stagnazione o leggermente sopra di essa. e poi con un movimento simultaneo facciamo: con tre dita con una leggera pressione guidiamo il latte lungo i condotti nel punto di ristagno, e subito dopo (o piuttosto quasi allo stesso tempo) facciamo un movimento di decantazione con l'indice e il pollice - come al solito.

Bene, scriverò che non ti concentri sui rivoli del capezzolo, principalmente sul dolore, perché schizza o no, dipende dalla tecnica di pompaggio, dalla posizione delle dita. vale la pena fare qualcosa del genere: il latte proveniente da una sorta di condotti non scorrerà affatto, soprattutto perché è più conveniente per te esprimere in alcune mani, e in caso contrario.

consiglio generale: filtrare un po 'alternativamente con il massaggio, lasciarlo (per non stimolare la produzione di latte, non è necessario recuperare il seno per molto tempo), mettere una foglia di cavolo, filtrarla di nuovo dopo un'ora - fino a quando il dolore scompare.
la cosa principale non è iniziare, se non è possibile decifrare affatto - è meglio andare in clinica prenatale, fanno gli ultrasuoni (ultrasuoni), che rompono la stasi e poi aprono il torace - hanno molta esperienza

Allattamento al seno mensile

Mestruazioni per l'allattamento: tutto ciò che devi sapere su questo processo

Avendo scoperto nei primi giorni dopo la nascita del bambino, perdite vaginali con impurità di sangue, non si dovrebbe pensare che si tratti di una mestruazione patologicamente precoce. Tale scarico è una conseguenza del trauma all'utero durante il parto. Si chiamano lochia e passano senza trattamento specifico per diversi giorni..

Ma la domanda su quando e come dovrebbe arrivare la vera mestruazione, non esiste una risposta esatta. Il fatto è che i periodi successivi al parto durante l'allattamento e l'allattamento artificiale ritornano in momenti diversi. Inoltre, le caratteristiche genetiche, ormonali, psicologiche e di altro tipo del corpo femminile influenzano i tempi del ripristino di un ciclo mestruale completo. Tuttavia, considerando le varie opzioni e situazioni ha sicuramente senso..

Quando arrivano le mestruazioni durante l'allattamento?

Nel processo di alimentazione naturale del bambino, l'ormone prolattina viene rilasciata attivamente nel corpo di una giovane madre. Il suo effetto sul corpo femminile è piuttosto specifico: da un lato, è la prolattina fuori scala che spesso causa l'impossibilità di rimettersi rapidamente in forma. D'altra parte, questo ormone provoca l'assenza di mestruazioni durante l'allattamento: previene l'ovulazione, salva la risorsa ovarica, dando alla donna la possibilità di recuperare completamente fisiologicamente ed emotivamente dopo il parto, prevenendo una nuova gravidanza. E allo stesso tempo - il climax futuro spinge da parte, prolungando la giovinezza delle donne.

Finché il bambino viene allattato al seno, la probabilità che le mestruazioni tornino è piccola, specialmente nei primi sei mesi. Tuttavia, esiste - spesso nelle donne le mestruazioni iniziano con GV dopo 2 mesi o anche dopo 4-6 settimane.

Dopo sei mesi, quando il bambino mangia più alimenti complementari e, di conseguenza, viene applicato meno frequentemente alla ghiandola mammaria, aumenta la probabilità di recupero delle mestruazioni con Gua. In media, le mestruazioni possono arrivare dopo 20-28 settimane dal parto - ci vuole così tanto tempo per recuperare il corpo femminile.

Quando aspettarsi le mestruazioni per le donne che non allattano al seno?

Se un bambino per qualche motivo immediatamente dopo la nascita è alimentato artificialmente, le mestruazioni possono arrivare in 4-6 settimane. Sebbene, di norma, ciò accada ancora dopo 3-4 mesi, quando lo sfondo ormonale della donna in travaglio ritorna normale.

È importante capire che stiamo parlando esclusivamente di donne che non allattano al seno. Con l'alimentazione mista del bambino o se in genere è presente un'alimentazione naturale, ma interrotta per un breve periodo a causa della lactocrisi, i tempi della comparsa delle mestruazioni dopo il parto con Gu saranno ancora diversi. Anche se, ripetiamo, tutto individualmente e il processo descritto non possono essere limitati da nessun lasso di tempo.

Mestruazioni ritardate dopo l'interruzione dell'allattamento al seno: patologia o normale?

Finché una donna sta allattando al seno, l'assenza di flusso mestruale è considerata normale. Tuttavia, dopo aver ridotto al minimo il pigmento della cavia, lo sfondo ormonale dovrebbe tornare al suo stato normale non oltre 3 mesi dopo.

Se, dopo l'allattamento, le mestruazioni non sono venute durante questo periodo, dovresti assolutamente consultare uno specialista (ginecologo, endocrinologo). L'amenorrea può essere causata da una sintesi eccessivamente attiva di prolattina, non correlata all'alimentazione, patologie postpartum nel sistema genito-urinario, stress, affaticamento e una serie di altri fattori, la cui eliminazione richiederà un trattamento specifico.

Per maggiori dettagli su come e quando iniziano i periodi dopo l'allattamento, ti consigliamo di leggere qui.

Caratteristiche del ciclo mestruale postpartum

I periodi regolari e stabili dopo il parto spesso non vengono ripristinati immediatamente. Possono passare per la prima volta in un mese e il successivo in 2-3 mesi. Non c'è bisogno di farsi prendere dal panico prematuramente - molto probabilmente, è solo un graduale recupero del corpo. Il ciclo delle mestruazioni è particolarmente instabile dopo il parto durante l'allattamento. Ma per le madri che decidono o devono nutrire il bambino con prodotti artificiali, diventa regolare molto più velocemente.

In generale, le donne che hanno partorito notano i seguenti cambiamenti nelle mestruazioni:

  • ciclo più breve;
  • durata più breve e abbondanza di scarico;
  • cessazione del dolore mestruale o diminuzione della loro intensità.

Tutti questi fattori sono associati a cambiamenti fisiologici positivi nel corpo, alla gravidanza avviata e al parto..

Le mestruazioni non vengono con gv - è tempo per un medico?

Nessun medico può dire con certezza quando si verificano le mestruazioni con Gua. Pertanto, la loro assenza non è motivo di preoccupazione. Questa condizione si chiama amenorrea lattazionale. Può durare da un mese a due o più anni, soprattutto se una donna durante questo periodo continua regolarmente e almeno ogni 4 ore nel pomeriggio e ogni 6 ore di notte per applicare le briciole al petto.

Un altro aspetto di questo problema è che molte madri, e ancora di più, le loro parenti più anziane, sono sinceramente convinte che l'inizio delle mestruazioni con GV sia un segnale per completare l'alimentazione naturale.

Non è così: anche dopo l'inizio delle mestruazioni, puoi e dovresti continuare a nutrire il bambino. Non aver paura che il bambino abbandonerà il seno: il sapore del latte durante i "giorni critici" cambia in modo insignificante, non più di quando mangi un frutto aromatico sconosciuto al bambino. Un odore specifico della pelle, che può "annusare" il bambino, viene facilmente eliminato con procedure igieniche più frequenti e approfondite. Quindi, le mestruazioni con GV sono normali, non richiedono una visita urgente dal medico e non impongono obblighi e restrizioni speciali alla madre che allatta.

È possibile rimanere incinta con GV - con o senza le mestruazioni?

Molte donne credono che l'amenorrea durante l'allattamento, quando le mestruazioni non vanno durante l'allattamento, è un metodo contraccettivo completamente funzionante. Questo è vero, ma con alcuni avvertimenti. Una giovane madre quasi certamente non rimarrà incinta se:

  • il bambino non ha ancora sei mesi e mangia solo latte materno;
  • il rivestimento non viene utilizzato per l'alimentazione e i capezzoli e i succhiotti tra i pasti;
  • il bambino non è ubriaco di acqua, bevande e miscele;
  • l'intervallo tra le poppate non supera le 3-5 ore.

Il mancato rispetto di una qualsiasi di queste condizioni porta a una diminuzione del livello di prolattina nel corpo femminile, che impedisce l'ovulazione. In questo caso, la prima mestruazione durante l'allattamento può arrivare in qualsiasi momento. E dopo di loro - la gravidanza si verifica naturalmente. Inoltre, dopo 6 mesi, il livello di questo ormone diminuisce gradualmente da solo, anche se la madre non utilizza alimenti e integratori complementari per l'alimentazione..

Si ritiene che fino alla comparsa delle mestruazioni durante l'allattamento al seno, una gravidanza non pianificata non minacci, e la protezione dovrebbe iniziare solo quando il ciclo mestruale è completamente normalizzato. Questo non è del tutto vero..

La prima ovulazione può passare senza il solito sanguinamento. In questo caso, l'uovo rilasciato sarà completamente pronto per la fecondazione. Quindi esiste la probabilità di rimanere incinta durante l'allattamento senza mestruazioni. E, come dimostra la pratica, è piuttosto alto: la prova di ciò è un numero enorme di famiglie con bambini del tempo. Pertanto, se i giovani genitori non pianificano un nuovo rifornimento nel prossimo anno o due - dopo che il bambino ha 6 mesi, dovrebbero pensare a scegliere un metodo contraccettivo affidabile e adatto per entrambi, anche se la madre continua ad allattare il bambino.

Mensile con allattamento

Il ciclo mestruale e la produzione di latte materno sono regolati dagli ormoni. Dopo la nascita, una donna inizia le perdite vaginali - lochia. Allo stesso tempo, il colostro si forma nel seno, che viene sostituito dal latte materno dopo alcuni giorni. Lochia postpartum non è un nuovo ciclo, quindi è facilmente adiacente alla lattazione. Le secrezioni diminuiscono gradualmente e dopo 1-2 mesi scompaiono e si verifica l'amenorrea lattazionale.

Perché non ci sono periodi durante l'allattamento

L'assenza di sanguinamento mestruale durante l'allattamento attivo è dovuta al fatto che il livello di prolattina di una donna aumenta. Ciò è necessario per la secrezione di latte. La prolattina si forma nella ghiandola pituitaria anteriore e inibisce la funzione ovarica. Con la domanda costante di latte, gli ormoni sessuali cessano di essere prodotti, garantendo la crescita delle uova. La maggior parte delle donne non ha l'ovulazione durante l'allattamento, l'endometrio non matura e quindi non ci sono mestruazioni.

Quando arrivano le mestruazioni dopo il parto

Non puoi dire la data esatta in cui le mestruazioni dovrebbero iniziare dopo il parto. È perfettamente normale se sono assenti fino al momento in cui la donna smette di allattare. Tuttavia, nella maggior parte delle neomamme, l'emorragia mensile inizia prima di questo momento..

  • Nei primi cicli, le selezioni sono scarse, di breve durata e irregolari. Si riprendono in pochi mesi. È anche normale se il ciclo "salta" prima della fine dell'allattamento..
  • Il primo sanguinamento arriva subito dopo il parto se il bambino viene allattato al seno. In questo caso, la donna diminuisce la secrezione di prolattina e iniziano a produrre ormoni sessuali.
  • Un processo simile si verifica nel corpo di una donna dopo l'introduzione della prima poppata - a 6-7 mesi. Il fabbisogno di latte ridotto causa le mestruazioni.

Soprattutto, l'ormone responsabile dell'allattamento viene secreto a tarda notte e al mattino presto. Per mantenere l'allattamento al seno e ritardare l'inizio delle mestruazioni, è necessario applicare il bambino al torace tra le 3 e le 8 del mattino.

Fattori che influenzano il recupero del ciclo

Le mestruazioni durante l'allattamento possono iniziare in alcune donne prima e in altre in seguito. Ciò è influenzato da tali fattori:

  • alimentazione su richiesta o a ore;
  • l'introduzione di alimenti complementari, compresa una miscela adattata;
  • malattie endocrine;
  • infezioni pelviche;
  • raffreddori e influenza;
  • fatica.

È possibile nutrire con il latte quando le mestruazioni sono finite

Il ripristino delle mestruazioni non è una ragione per l'abolizione della lattazione. Puoi continuare ad allattare al seno il tuo bambino. L'OMS raccomanda di sostenere questo processo per almeno 2 anni, nonostante ogni mese.

Il gusto del latte materno cambia

Le mestruazioni non influiscono sul gusto e sul volume del latte materno. Tuttavia, alcune donne notano che i bambini diventano più lunatici al seno in questi giorni. L'aumentata ansia del bambino è spiegata dal fatto che durante le mestruazioni, la secrezione di progesterone diminuisce e aumenta la produzione di estrogeni. Questo processo può ridurre il flusso di latte attraverso i condotti. Il bambino deve lavorare di più per procurarsi il cibo.

Quando vedere un dottore

Le indicazioni per cercare assistenza medica sono situazioni:

  • le mestruazioni durano più di 7 giorni;
  • lo scarico è abbondante, è necessario cambiare la guarnizione ogni 2 ore o più spesso;
  • ci sono dolori all'addome;
  • le mestruazioni vengono con coaguli e hanno un odore sgradevole;
  • la dimissione postpartum dura più di 2 mesi.

Consultare un medico se una donna sta allattando e sta pianificando una nuova gravidanza. In questo caso, il ginecologo può raccomandare di ridurre al minimo l'allattamento al seno, poiché può influire sullo sfondo ormonale..

Video mensile con allattamento

Le mestruazioni con l'allattamento non sono un fenomeno raro. Il ripristino del ciclo mestruale suggerisce che una donna può rimanere incinta e richiede l'uso di contraccettivi. Non è una deviazione dalla norma se le mestruazioni sono iniziate 3 mesi dopo la nascita, un anno e mezzo o l'amenorrea lattazionale persiste fino a quando il bambino non è svezzato.

Quando le mestruazioni arrivano dopo il completamento di GV

Dopo la nascita di un bambino, il corpo femminile deve fare molto lavoro per ripristinare organi e sistemi interni. Tra l'altro, il ciclo mestruale viene ripristinato nel tempo. I primi periodi mestruali dopo la HB indicano che il corpo femminile è pronto per una nuova gravidanza. Tuttavia, il ciclo può essere ripristinato prima e dopo. La cosa principale è sapere cosa è considerato normale e quando suonare l'allarme.

Amenorrea lattazionale

Il primo mese dopo la nascita, mentre dura la "mestruazione" post-partum (lochia), la donna è considerata completamente sterile e incapace di concepire. In questo momento, l'utero si contrae, si schiarisce e si rigenera (la sua superficie è un'enorme ferita sanguinante).

Nel corpo femminile, l'ormone prolattina governa in questo momento. È lui che è responsabile della produzione di latte e contribuisce indirettamente alla riduzione dell'utero. Inoltre, inibisce la produzione di ormoni responsabili del normale ciclo mestruale. Pertanto, le ovaie sono temporaneamente "disabilitate" - i follicoli non maturano, l'ovulazione non si verifica, le mestruazioni non arrivano.

Se una donna non allatta al seno dopo il parto, la prolattina scompare gradualmente e il ciclo viene ripristinato, quindi le mestruazioni possono arrivare abbastanza presto - 2-3 mesi dopo la nascita. Se il bambino sta allattando, una donna ha la cosiddetta amenorrea allattamento - un periodo in cui non è in grado di concepire a causa dell'alimentazione.

Eco-friendly è chiamato alimentazione on demand, senza latticini, alimentazione e utilizzo di capezzoli, con la conservazione obbligatoria delle poppate notturne.

Il periodo di amenorrea durante l'allattamento dura circa sei mesi, ma non è un metodo contraccettivo al 100%, poiché il corpo di ogni donna è individuale e il corpo recupera in modo diverso in tutto.

Tuttavia, mentre una donna allatta al seno, si nutre su richiesta e non secondo il regime, sotto l'influenza dell'ormone prolattina, il suo corpo inibisce il recupero del ciclo. Se vengono seguite tutte le regole di Eco-HB, le mestruazioni arrivano dopo l'interruzione dell'allattamento al seno.

Quando arrivano le mestruazioni dopo l'allattamento

Dopo l'allattamento al seno, le mestruazioni possono essere ripristinate in diversi modi. A volte arrivano immediatamente dopo che la donna ha terminato l'allattamento, a volte - solo dopo 1-2 mesi. Ciò è dovuto al fatto che per qualche tempo l'ormone prolattina può essere prodotta in quantità sufficientemente grande, per così dire, per inerzia.

Se il bambino ha abbandonato il seno da solo, le mestruazioni inizieranno prima, poiché questo di solito accade gradualmente: il bambino mangia sempre meno e alla fine non chiede più seno. Il corpo reagisce sensibilmente a questo e anche la quantità di prolattina e latte diminuisce gradualmente, il che significa che il recupero del ciclo non viene ritardato..

Se il bambino ha dovuto essere svezzato per motivi esterni, quindi dopo la cancellazione dell'epatite B, in questo caso, i periodi possono essere ritardati. Ci vorrà del tempo perché l'organismo si renda conto che il latte non è più necessario. Normalmente, un tale ritardo dura un mese o due..

Succede il contrario: l'allattamento al seno continua e il ciclo si è già ripreso. Ciò, di norma, è associato all'introduzione di alimenti complementari e al rifiuto delle poppate notturne. Il bambino mangia meno latte durante il giorno e non stimola la prolattina di notte, quindi il ciclo viene ripristinato prima. Leggi l'articolo completo sulle mestruazioni per l'allattamento.

Molte donne credono che prima della prima mestruazione, non siano in grado di rimanere incinta. Ma si dovrebbe capire che prima delle mestruazioni, di regola, si verifica l'ovulazione - e se "le stelle convergono", allora è completamente sufficiente rimanere incinta e non aspettare le mestruazioni. E diventa una mamma dal clima affascinante.

Tuttavia, il processo di recupero non termina qui. Dopo l'allattamento, le mestruazioni per qualche tempo possono differire in modo significativo dal solito quadro.

Le mestruazioni diventeranno regolari subito

La prima mestruazione dopo l'allattamento è spesso irregolare e instabile. In alcune donne sono abbondanti, in altre, al contrario, possono essere scarse. Tra loro possono esserci intervalli piuttosto lunghi. Ciò è particolarmente vero per quei casi in cui il bambino, che ha quasi abbandonato il seno, inizia improvvisamente ad attaccarsi a lei più spesso.

Lo sfondo ormonale dopo l'alimentazione viene di solito ripristinato entro 2-4 cicli. In questo momento, il ciclo mestruale viene gradualmente ripristinato. Questo processo può essere paragonato al tentativo di avviare un'auto: il motore si avvia e si blocca, si blocca ancora e ancora e così via fino a quando non si avvia completamente. Quindi il corpo femminile durante il processo di alimentazione e dopo il completamento dell'HB fa tentativi di ripristinare il ciclo più e più volte, fino a quando ha successo - fino a quando gli estrogeni e altri ormoni superano la prolattina.

Dopo l'interruzione dell'allattamento, è necessario monitorare attentamente il proprio corpo, notare quando arrivano le mestruazioni, quanto sono regolari, abbondanti, ecc., In modo da non perdere la campana di allarme su possibili "malfunzionamenti" nel corpo.

Quando visitare un medico

Se l'alimentazione è stata effettuata su richiesta e si è conclusa anche su richiesta del bambino, i periodi dopo l'allattamento arriveranno presto e diventeranno immediatamente abbastanza regolari. Allo stesso tempo, la natura delle mestruazioni cambia spesso dopo il parto: possono diventare più abbondanti di prima o più brevi / più lunghe. Molto spesso diventano meno dolorosi rispetto a prima del parto.

Nel caso in cui dopo l'allattamento i periodi vengano ripristinati per troppo tempo, è necessario consultare un medico. Il motivo per cercare aiuto potrebbe essere:

  • pause troppo lunghe tra i periodi (in assenza di motivi sotto forma di alimentazione continua o intensificata);
  • troppa scarica;
  • se due mesi dopo il completamento dell'HB non mensile.

Il medico sarà in grado di determinare la causa della violazione e dirti come eliminarla per stabilire un ciclo. Per questo, molto probabilmente, hai bisogno di un'ecografia dell'utero e delle ovaie, nonché di un esame del sangue per gli ormoni. L'eccessiva prolattina dopo la fine dell'epatite B può essere un segno della formazione di un tumore benigno - prolattinoma.

Periodi abbondanti dopo l'alimentazione possono essere un segno di fibromi uterini o endometriosi. Durante l'allattamento, praticamente non compaiono, ma dopo il suo completamento possono dichiararsi.

Il ripristino del ciclo e dell'intero organismo nel suo insieme è un processo delicato e lungo. Dovresti alleggerire il più possibile questo lavoro per il tuo corpo, monitorando attentamente la nutrizione, permettendoti di rilassarti e mantenere un buon umore.

Il latte scompare se iniziano le mestruazioni. Le ragioni principali per ridurre l'allattamento

Il latte materno è il miglior cibo per ogni bambino. E negli ultimi anni, i medici raccomandano sempre più alle donne di allattare un bambino, non con miscele. Ma capita spesso che la mamma non abbia abbastanza latte. Le sembra che il bambino non stia mangiando e lei inizia a dargli da mangiare. Questo è uno dei motivi principali per interrompere l'allattamento. Alcune madri non sono preoccupate per questo, passando all'alimentazione artificiale. Ma la maggior parte delle donne teme di aver perso latte. Cosa fare in questo caso, non tutti lo sanno. Non solo un pediatra può dare consigli. Molte raccomandazioni nella medicina tradizionale. La cosa principale è assicurarsi che il bambino non mangi davvero.

Come capire che manca il latte materno

Cosa fare per determinare se un bambino sta mangiando, un medico può consigliare. Di solito usa il metodo per pesare regolarmente il bambino. Il bambino del primo mese di vita dovrebbe aumentare di almeno 150 grammi di peso ogni settimana. Puoi anche controllare quanto urina il tuo bambino. Se meno di 6-8 volte - allora non ha abbastanza latte materno. Ma non affrettarti a nutrire il bambino con una miscela. Le donne dovrebbero sapere che ci sono periodi di questo tipo, per diversi giorni, quando c'è meno latte. Questo di solito accade a 3-6 settimane, così come a 3, 7 e 11 mesi di allattamento. Alcune madri a volte iniziano a preoccuparsi in anticipo, credendo di aver perso il latte. Cosa fare per non commettere errori?

  1. Non concentrarti sulla pienezza del seno e sulla quantità di latte espresso.
  2. Non c'è bisogno di preoccuparsi che il bambino si svegli spesso di notte e chieda il seno. È naturale.
  3. Ogni bambino sceglie un regime alimentare, quindi anche il numero di attacchi al torace non è un indicatore.

Perché manca il latte?

1. La mamma inizia a nutrire il bambino prima di 6 giorni dopo l'inizio della crisi dell'allattamento. È più facile per il bambino succhiare il capezzolo e quindi non prende il seno. Pertanto, se necessario, l'alimentazione è necessaria per nutrire il bambino solo con un cucchiaio.

2. L'ormone ossitocina è responsabile della produzione di latte. E qualsiasi esperienza riduce la sua produzione. Pertanto, con eccitazione e stress, il latte di una donna scompare.

3. Per lo stesso motivo, il latte della mamma scompare se è molto stanca e così ferita che non ha il tempo di rilassarsi e prendersi cura di se stessa.

4. Dosaggio del neonato con acqua in bottiglia. Per i primi tre mesi, solo il latte della mamma è sufficiente per il bambino. Si ritiene che succhiare i capezzoli dei neonati porti anche al fatto che abbandona rapidamente il seno.

5. Se la madre ha pochi contatti con il bambino, non lo prende in braccio e dorme costantemente in un letto separato, la produzione di latte diminuirà.

Cosa ti serve per mangiare una madre che allatta

Molte donne sono molto preoccupate durante la crisi dell'allattamento. Il medico può consigliare cosa fare in caso di perdita di latte da parte di una madre che allatta. E prima di tutto, ti consigliano di prestare attenzione all'alimentazione. Non dovresti mangiare di più, ma devi prestare attenzione ad alcuni piatti e includerli nella tua dieta quotidiana:

Latticini: latte cotto fermentato, kefir, in particolare ricotta e formaggio a pasta dura;

Proteine ​​obbligatorie - pesce, vitello magro, pollame;

La madre che allatta ha bisogno di almeno 2 litri di liquidi al giorno.

Ogni donna che è interessata alla domanda: "Manca il latte - cosa fare?" - devi sapere che i cibi salati riducono l'allattamento, le cipolle e l'aglio rendono insapore il latte e alcuni alimenti possono provocare un'allergia nel bambino.

Bevande per aumentare l'allattamento

1. Un cucchiaino di semi di cumino deve essere versato con un bicchiere di latte bollente e insistere per 2 ore. Bevi la tintura mezz'ora prima di dare al bambino mezzo bicchiere.

2. Anche prendere e tintura di noci. Per la sua preparazione, 12 pezzi devono essere riempiti in un thermos con mezzo litro di latte bollente.

3. La tintura di anice stimola anche l'allattamento. 2 cucchiaini di semi versare un bicchiere di acqua bollente e lasciare per circa un'ora. Devi berlo 20 minuti prima di un pasto, un quarto di tazza.

4. Sin dai tempi antichi, per aumentare l'allattamento, bevono tè con latte o succo di carota mescolato con esso.

5. Decotti efficaci di ortica, finocchio, camomilla, origano, luppolo o semi di aneto.

6. Devi bere il più possibile: composte di frutta secca, bevande di frutta, succo di mela o carota, tè caldo.

Farmaci per aumentare l'allattamento

Così spesso le donne sono preoccupate per la domanda "manca il latte - cosa fare", che recentemente sono stati prodotti molti farmaci per aumentare l'allattamento. È meglio se il medico li raccomanda, ma la mamma deve sapere da quale scegliere:

1. Il rimedio più famoso e di lunga durata sono le compresse di pappa reale Apilak. Stimolano la produzione di latte in modo molto intenso, quindi non vi partecipano.

2. Recentemente, è stato prodotto Lactogon, dove estratti di erbe medicinali sono stati aggiunti alla pappa reale.

3. Vari tè per aumentare l'allattamento sono diventati popolari. È più conveniente usare una preparazione solubile in granuli Hipp. Ma non aiuta tutti. Puoi anche comprare il tè "Cesto della nonna" o "Mlekoin".

Cos'altro puoi fare se manca il latte

Non disperare per una madre che ha perso il latte materno. Cosa fare, oltre a prendere prodotti e bevande speciali:

Ogni giorno devi fare una doccia di contrasto, in particolare dirigere il flusso verso le ghiandole mammarie e indietro nell'area delle scapole;

Massaggia regolarmente il torace con leggeri movimenti circolari con olio di ricino;

Inoltre, è molto importante per la mamma camminare all'aria aperta e dormire durante il giorno con il suo bambino;

Puoi provare i bagni al seno con acqua calda: devi farlo di notte, riparandoti calorosamente dopo.

Come nutrire un bambino

Molto spesso, a causa di un'alimentazione scorretta del bambino, il latte della madre che allatta scompare. Cosa fare per evitarlo? Anche in ospedale, a una donna viene insegnato a mettere correttamente un bambino sul petto. Il bambino dovrebbe catturare completamente non solo il capezzolo, ma anche la regione paralosale. E la suzione attiva è utile non solo per il bambino, ma stimola anche l'allattamento. La maggior parte dei medici ora consiglia di applicare il bambino al petto su sua richiesta. Il numero di poppate può raggiungere 11-12 al giorno. Anche le applicazioni notturne sono molto importanti, perché in questo momento la produzione di prolattina, che è responsabile dell'allattamento, aumenta, in particolare dalle 3 alle 7 del mattino. E frequenti attaccamenti al torace stimolano anche la produzione di questo ormone. Si consiglia a una donna che ha perso il latte di nutrire il suo bambino ogni ora. Si ritiene che il latte sia prodotto in quantità maggiori anche se la madre raccoglierà più spesso il bambino tra le sue braccia, comunicherà con lui e lo accarezzerà.

Cosa bisogna fare per perdere il latte

C'è ancora dibattito su quanto allattare. Alcune madri desiderano interrompere artificialmente l'allattamento dopo l'età di 6 mesi del bambino. Altri, al contrario, si nutrono il più possibile, anche fino a 2-3 anni. Il latte materno è la migliore protezione per il bambino da infezioni e disturbi digestivi, con esso ottiene tutte le sostanze necessarie per il normale sviluppo. Pertanto, se possibile, è necessario lasciare l'allattamento al seno almeno fino a un anno e mezzo o due anni. Ma ci sono situazioni in cui è impossibile farlo, ad esempio, se la mamma si ammala. E cosa fare per perdere il latte?

  1. Prima di tutto, la mamma deve limitarsi al fluido.
  2. Inoltre, dovresti provare a mettere il bambino meno sul petto, soprattutto di notte.
  3. È necessario prendere decotti di erbe diuretiche: elecampane, bearberry, prezzemolo o salvia.
  4. Non è consigliabile utilizzare le raccomandazioni per stringere il torace, in quanto ciò può portare allo sviluppo di mastite..
  5. Su consiglio di un medico, puoi assumere farmaci ormonali "Bromocriptina" o "Dostinex", ma spesso causano effetti collaterali. Bromcamfort è più mite, ma l'allattamento può riprendersi qualche tempo dopo la sua cessazione..

Una giovane madre, che gode della comunicazione con il suo bambino, può improvvisamente scoprire cosa ha in questa situazione? Prima di tutto, non farti prendere dal panico, perché lo stress non contribuisce allo stabilimento della lattazione. È necessario scoprire se esiste davvero un problema e, in tal caso, è sistemico o temporaneo.

Il bambino è preoccupato e spesso chiede il seno? E quando lo prende, lo lancia rapidamente e piange? Ciò accade in tenera età, e molto spesso il problema non è che il latte scompaia da una madre che allatta. Il bambino può essere disturbato da coliche, costipazione, può semplicemente essere calmato dall'intimità con il torace e dall'odore della sua stessa persona, specialmente se non ha un manichino. Un po 'più tardi, i problemi con l'alimentazione possono diventare un segno di dentizione, quindi non fatevi prendere dal panico in anticipo.

Un altro segno di una possibile violazione dell'allattamento, la madre può considerare il fatto che non sente il riempimento del seno e, ad esempio, esprimere non dà risultati. Anche questo non è motivo di preoccupazione, perché nella modalità stabilita viene prodotto esattamente tanto latte quanto il bambino ha bisogno. Per verificare se il bambino è veramente malnutrito, puoi pesarlo prima e dopo ogni poppata. In questo modo puoi davvero assicurarti che manchi il latte. Cosa fare in questo caso? Esistono diverse opzioni.

In primo luogo, è necessario eliminare tutti i fattori negativi: stress, mancanza di sonno, ecc. Tutte le faccende domestiche devono essere temporaneamente messe in secondo piano, la madre che allatta deve riposare il più possibile. In secondo luogo, puoi ricorrere a tali "aiutanti" come tè e rimedi omeopatici che stimolano l'allattamento. Inoltre, la mamma dovrebbe mangiare e bere completamente abbastanza liquido. Un buon modo per eliminare tali problemi è tradizionalmente considerato verde e generalmente latticini. Un fattore importante è il frequente attaccamento al torace, anche se è inconcludente, stimola anche l'allattamento..

Perché manca il latte? Ci possono essere molte ragioni per questo: stress, affaticamento cronico, alimentazione della miscela. Sì, sì, nel suo desiderio di calmare il bambino, la mamma può fare a se stessa un disservizio. Molti bambini, dopo aver provato la miscela di bottiglie, si rifiutano di tornare al petto. Alcuni ancora non si comportano in questo modo, ma la loro minoranza, quindi è meglio non rischiare.

A volte una madre che allatta, anche una con esperienza, che, a quanto pare, aveva una lattazione perfettamente adattata, ha anche problemi e scopre che manca il latte. Cosa farne? Prendi anche con calma. Di norma, dal momento della nascita e fino a circa un anno, si verificano 2-3 di tali crisi, ma raramente sono a lungo termine. È molto importante in questo momento non mollare e non passare alla miscela: l'allattamento al seno sarà effettivamente completato. Per evitare che ciò accada, devi essere il più calmo possibile sul fatto che manca il latte.

E se, ad un certo punto, mia madre avesse rinunciato e nutrito il bambino con una miscela? Ritorna al petto il più rapidamente possibile. Se il bambino rifiuta, puoi usare un rivestimento speciale per l'alimentazione, facilitano la suzione. Puoi anche utilizzare i sistemi SNS: con l'aiuto di essi puoi lasciare il tuo bambino pieno e anche stimolare l'allattamento. Questa è una soluzione ideale per coloro che non riescono a gestire l'allattamento al seno normale in alcun modo..

Va ricordato che il latte materno è un alimento ideale per i bambini fino a circa sei mesi. La sua composizione si adatta alle esigenze di un bambino in particolare, quindi è così importante allattare al seno, se esiste tale opportunità. E il modo più versatile per stabilire l'allattamento è applicare costantemente.

Alcune madri notano che il bambino è cattivo mentre succhia, continuando persistentemente a succhiare. La bambina, anche dopo aver mangiato, rimane affamata, esigendo sempre più spesso il seno di sua madre..

Ovviamente, c'è meno latte e le giovani madri sono preoccupate per questo. Non essere spaventato e preoccupato. Ci sono momenti in cui il corpo di una donna produce meno latte del solito.

Poiché questo problema preoccupa molte madri che allattano, ci soffermeremo su di esso in modo più dettagliato e ti diremo se il latte materno scompare: cosa fare.

Perché il latte materno scompare??

Di solito questo problema si verifica a 3, 7, 12 settimane di vita del bambino. Uno dei motivi della diminuzione dell'allattamento è la rapida crescita e sviluppo del bambino. Il corpo della mamma non ha il tempo di adattarsi a questo e il bambino non ha abbastanza latte.

La cosa principale è non preoccuparsi di questo. In genere, tali periodi non durano più di 3-4 giorni, quindi la produzione di latte materno viene ripristinata nei volumi richiesti. Metti il ​​bambino sul petto quando vuole.

Il problema di ridurre l'allattamento può anche sorgere a causa del background emotivo, della situazione psicologica domestica, dell'umore della madre, dell'affaticamento, del superlavoro, di una violazione della dieta.

In questo caso, con l'eliminazione di tutti i fattori negativi, l'allattamento verrà ripristinato. In questa giovane madre, tutti i membri della sua famiglia dovrebbero aiutare.

Come stimolare la produzione di latte materno?

In un periodo di riduzione della produzione di latte, assicurati di monitorare la tua dieta, la routine quotidiana. Riposati molto, cerca di non essere nervoso e dormi bene..

Come madre responsabile, mangia almeno 5 volte al giorno, bevi più liquidi. È bene bere tè caldo e debole con latte, tisane per aumentare l'allattamento, composte di mele fresche o frutta secca in questo momento.

In questo momento, comunica di più con il bambino, spesso raccoglilo, tienilo al petto, parlagli, canta ninne nanne.

Cammina con tuo figlio all'aria aperta, è un bene per entrambi. Prova a dargli da mangiare anche di notte fino a quando non mangia.

Assicurati, una stretta comunicazione con il bambino, il tuo amore, lancerà meccanismi segreti nel corpo della madre, la quantità di latte materno aumenterà. È il tuo amato bambino che aiuterà a ripristinare l'allattamento.

Pertanto, durante i periodi di riduzione del latte, dagli il seno il più spesso possibile, perché l'allattamento funziona secondo il principio: qual è la domanda - tale è l'offerta, più il bambino succhia il seno, più latte il corpo della madre svilupperà nei prossimi giorni.

Di solito tali misure sono sufficienti per il corpo della madre per capire di quanto il bambino ha bisogno e la norma del latte per il bambino sarà sviluppata.

In casi estremi, puoi provare ulteriori misure in modo che il latte appaia nel petto.

Rimedi popolari per l'ingrandimento del latte materno

* Per far apparire più latte nel seno, prova a creare un prodotto cumino. Per fare questo, schiaccia 5-6 g di semi di cumino in un mortaio, trasferiscili in una casseruola, versa un bicchiere di panna acida. Portare a ebollizione, raffreddare, mangiare 1 cucchiaio. 3 volte al giorno prima dei pasti.

* 1 cucchiaio ortica secca versare 200 ml. acqua bollente, coperchio. Dopo 15 minuti filtrare, bere 1 cucchiaio. infusione dopo ogni pasto.

* Macinare, mescolare insieme in parti uguali aneto, origano, frutti di anice. 1 cucchiaino versare la miscela con acqua bollente (200 ml.). Avvolgere, lasciare per 20 minuti. Filtrare, bere 1 cucchiaio. infusione prima dei pasti.

* Grattugiare carote fresche su una grattugia fine, versare latte fresco grasso. Bevi una tale infusione in un bicchiere mezz'ora prima dell'alimentazione, non più di 3 volte al giorno.

* Per aumentare la quantità di latte nel petto, riempire 1 cucchiaio. semi di cumino 1 l. acqua bollita. Sbucciare, tritare finemente il limone fresco, metterlo in acqua con semi di cumino. Aggiungere mezzo bicchiere di zucchero, cuocere a fuoco basso per 10-15 minuti, raffreddare, prendere 0,5 cucchiai. 3 volte tra le poppate.

Nel periodo di diminuzione dell'allattamento, non dare da mangiare al bambino, non dargli un manichino. L'integrazione di un bambino con miscele è consentita solo dopo una settimana dopo aver ridotto la produzione del suo latte.

Prestare attenzione a se il bambino afferra correttamente il capezzolo, se è comodamente posizionato sulle mani della madre durante l'alimentazione. Sta male, ha il naso bloccato?

Sii fermamente convinto che tu stesso puoi nutrire il tuo bambino senza ricorrere a miscele di latte. La produzione di latte dipende molto dall'umore psicologico della mamma.

Ora sai cosa fare se il latte materno viene perso. Buona fortuna e lascia che il tuo bambino cresca sano e felice.!

Non c'è niente di meglio per un bambino del latte materno. L'allattamento al seno non solo rafforza l'immunità del bambino, ma influenza anche la connessione mentale della madre e del bambino. Quasi ogni madre che allatta ha avuto periodi in cui il latte non è abbastanza.

In modo che il bambino non soffra la fame e non spenda energia per succhiare un seno vuoto, le donne sono costrette a iniziare a nutrire il bambino con una miscela. Tuttavia, non affrettarti a passare dall'alimentazione naturale a quella artificiale.

Cosa fare se si perde il latte materno? Esistono metodi sicuri ed efficaci che aiutano ad aumentare la produzione di latte materno e preservare la nutrizione naturale per il bambino..

Come determinare se un bambino ha abbastanza latte

Molte giovani madri si chiedono: "Come fai a sapere se manca il latte materno"? Di solito, già nel primo mese di vita del bambino, diventa chiaro alla madre se il bambino allatterà e avrà abbastanza latte.

Ma cosa succede se il bambino ha già 3-6 mesi o più, e c'è la sensazione che il bambino non stia mangiando. Per determinare che il bambino non è abbastanza il latte può essere per i seguenti motivi:

  • Il bambino è cattivo durante e dopo l'allattamento, per lungo tempo e con fatica succhia un seno. Tale comportamento non può essere considerato come l'unico e affidabile segno di una carenza di latte, ma vale la pena prendere nota come una campana "allarmante". Tutti i segni dovrebbero essere valutati in totale. Ciò fornirà un quadro reale di ciò che sta accadendo..
  • Il bambino ha iniziato a urinare meno spesso, il pannolino è rimasto asciutto per molto tempo. Questo sintomo è particolarmente rilevante per i bambini di età inferiore a 6 mesi che sono allattati esclusivamente al seno. Se conti tutta la minzione in 24 ore, il bambino scrive meno di 12 volte al giorno.
  • Il bambino sta ingrassando male. Sebbene pesare prima e dopo l'alimentazione non sia oggettivo, è abbastanza normale pesare un bambino una volta alla settimana. l'aumento dovrebbe essere di almeno 125 grammi.
  • Le feci rare, dense o la mancanza di feci possono essere un segno indiretto di mancanza di latte..

Se il bambino non prende altri alimenti oltre al torace, puoi misurare la quantità di minzione:

  1. È necessario considerare mutandine o pannolini bagnati
  2. Contiamo esattamente in 24 ore
  3. Concludiamo: se ne hai 12 o più, c'è abbastanza latte, dalle 9 alle 12 - dovresti nutrire il bambino più spesso e controllare l'attaccamento al seno, meno di 8 - devi cercare un aiuto a tempo pieno da un consulente per l'allattamento o un pediatra locale.

È importante sapere: se il bambino ha più di 6 mesi e sta già ricevendo alimenti / integratori complementari, non devi preoccuparti che il bambino rimarrà affamato.

In questo caso, dovresti scoprire con calma il motivo della diminuzione del latte e provare a restituire l'allattamento. Il tasso di aumento di peso secondo l'OMS: dopo 7 mesi 350 g, dopo 10 mesi 250 g. al mese.

Dopo sei mesi, il bambino diventa più attivo, si muove di più, quindi aumenta di peso. Non preoccuparti in anticipo. Ma se l'allattamento è ancora diminuito, devi capire perché il latte materno scompare.

Una volta chiarita la causa, l'allattamento può essere ripristinato. La cosa principale è non essere nervosi, il bambino sente le preoccupazioni della mamma.

Le principali cause di riduzione del latte

La vera e primaria mancanza di allattamento si verifica solo nel 5% delle giovani madri. Il motivo principale più spesso è - disturbi ormonali. Il restante 95% delle donne che hanno partorito hanno latte e possono lasciare che il loro bambino mangi in modo naturale attraverso il seno della madre. I motivi principali per cui si perde il latte sono:

  • Riluttanza ad allattare. Il corpo della donna che ha partorito è "programmato" per produrre latte. Se una donna non vuole nutrirsi per qualche motivo, allora ci sono casi frequenti quando cessa l'allattamento;
  • Rara applicazione del bambino al petto. All'inizio dell'allattamento al seno, molte madri sono pronte a rinunciare solo perché il bambino non può allattare. Ma dovresti essere paziente con le briciole e aiutarlo in questo difficile lavoro;
  • La rapida crescita e sviluppo del bambino. Il corpo materno non ha il tempo di ricostruire a causa della rapida crescita del bambino, quindi il latte potrebbe non essere sufficiente;
  • Sforzo, esaurimento nervoso. Sullo sfondo emotivo, a causa della fatica, del lavoro eccessivo, della mancanza di sonno, una donna può sperimentare stati depressivi. A causa di tali condizioni, il latte può scomparire o l'allattamento può diminuire;
  • Nutrizione sbilanciata durante e dopo la gravidanza. Spesso la causa di una diminuzione dell'allattamento può essere la malnutrizione e la mancanza di bere;
  • Nutrire le briciole non secondo il primo requisito, ma secondo il regime;
  • L'uso di manichini, bottiglie per latte materno. Spesso il motivo è la separazione della madre dal figlio durante il giorno. È necessario esprimere in una bottiglia;
  • Introduzione di alimenti complementari e alimenti supplementari prima del previsto.
  • Dopo il taglio cesareo, si verificano spesso problemi con l'allattamento al seno nella prima settimana..

Crisi dell'allattamento: mito o realtà?

La crisi dell'allattamento è un periodo molto reale in cui una donna che allatta ha una temporanea riduzione della produzione di latte. Spesso la causa della crisi è la malnutrizione, lo sforzo fisico improvviso e lo stress. >>>

Secondo le statistiche, si osserva una crisi dell'allattamento a 3 settimane di vita di un bambino e successivamente a 3, 6-7, 9-10 mesi di vita. Quando il bambino cresce e si sviluppa attivamente, chiedendo sempre più nutrizione.

La crisi è la cosiddetta ristrutturazione della lattazione in base alle esigenze del bambino. Spesso durante questi periodi, le madri notano che:

  • Il torace diventa morbido, le maree non si fanno sentire;
  • Dopo l'introduzione di alimenti complementari, l'allattamento diminuisce mentre il bambino mangia nuovo cibo;
  • Il bambino inizia a muoversi attivamente e chiede meno seni.

La crisi ha una certa frequenza di 1,5 mesi e dura 3-7 giorni. Durante questi periodi, il bambino dovrebbe essere applicato al seno il più spesso possibile, anche quando sembra che non ci sia assolutamente latte. Forse il bambino non è cattivo a causa della fame, ma, ad esempio, a causa di mal di denti a 6 mesi, coliche a 3 mesi. >>>
Vedi anche il mio video tutorial sull'argomento:

Il latte inizia a scomparire, cosa fare?

La cosa più importante non è disperare e il più spesso possibile mettere il bambino sul petto. È importante non impostare un quadro o elaborare un programma di alimentazione. Il bambino non può mangiare nei tempi previsti. Dovrebbe mangiare quando sente la fame. >>>

A causa della frequente applicazione, il latte è più prodotto. Spesso, molte madri credono erroneamente che se non si nutre durante il giorno, la sera ci sarà più latte. Ma, sfortunatamente, questo è un errore enorme. Il latte viene prodotto quando il bambino sta succhiando intensamente..

È interessante sapere: l'amore della madre per il suo bambino influenza la produzione di latte.

Molte donne hanno condiviso storie che quando hanno preso il loro amato bambino tra le braccia, i loro seni hanno iniziato a formicolare e il latte spruzzato dal seno stesso.

Per aumentare l'allattamento, dovresti prendere di più il bambino tra le braccia, tenerlo sul petto, cantare canzoni per lui e parlare con il bambino. Comunicazione e amore lanceranno meccanismi segreti nel corpo della madre.

Per stimolare la produzione di latte:

  • Bevi quanto più liquido possibile (minimo 2L). L'allattamento è influenzato dal liquido ubriaco, in particolare acqua, composte, tè caldo con latte.
  • È molto importante monitorare la nutrizione. Il menu dovrebbe essere bilanciato in modo che ci siano abbastanza vitamine sia per il bambino che per la madre. >>>
  • Osserva la routine quotidiana, evita lo stress. Cerca di dormire a sufficienza e concediti il ​​tempo di rilassarti. Se ti senti sovraccarico, è meglio chiedere aiuto ai parenti e distrarti un po 'dalla cura del bambino. Una donna ha bisogno di una pausa dalle preoccupazioni quotidiane. Dovresti fare un bagno, ascoltare musica e fare esercizi di respirazione, oppure puoi incontrare un amico e fare shopping;
  • Camminare all'aria aperta è utile sia per l'allattamento, sia per la salute psicologica e fisica di madre e bambino;
  • Dopo una diminuzione dell'allattamento, non è necessario nutrire il bambino con miscele per una settimana;
  • Dovrebbe essere verificato se il naso del bambino respira bene, se è malato. È importante che il bambino si stenda correttamente sulle sue mani e tenga correttamente il capezzolo.

Rimedi popolari per aumentare la produzione di latte:

  • Sciroppo di cumino 5 grammi di semi dovrebbero essere schiacciati, versare 100 grammi di panna acida e far bollire. Puoi versare il cumino con latte bollito. Raffreddare lo sciroppo e bere 1 cucchiaio 3 volte al giorno prima dei pasti;
  • Brodo di ortica. Puoi comprare l'ortica in farmacia. Prepara 1 cucchiaio di erba secca in 200 ml. acqua bollente. Lasciare in infusione il brodo per un'ora. Bere tre volte al giorno dopo i pasti;
  • Tintura su carote e latte. Grattugiare le carote e versare 200 ml di latte. Dare insistere. Bere 30 minuti prima di alimentare un bicchiere di tintura.

Mezzi per ripristinare la produzione di latte:

  • Tisane "Hippies", "Lactavit" a base di erbe. Questi tè sono venduti in qualsiasi farmacia. Sono progettati per le madri che allattano e il tè include: semi di finocchio, melissa, rosa canina, anice, ortica e semi di cumino. I farmaci non hanno effetti collaterali, ad eccezione dell'intolleranza individuale alle erbe. Bere tè dovrebbe essere caldo al mattino e alla sera;
  • Integratori alimentari "Laktogon", "Apilak". Vengono prodotti preparati di compresse, la composizione include la pappa reale, che stimola notevolmente l'allattamento. Inoltre, la composizione dei preparati comprende aminoacidi, acido folico e vitamina B. È necessario assumere compresse 3-4 volte al giorno.

È importante sapere: se a un bambino sono già stati dati alimenti complementari, allora dovresti prima dare un seno e solo allora dargli da mangiare con il cibo.

8 fatti sui benefici dell'allattamento al seno

  1. Rafforza l'immunità del bambino.
  2. Migliora le capacità intellettuali del bambino in futuro.
  3. Lega madre e bambino con legami forti.
  4. Riduce i rischi del diabete materno.
  5. Abbassa la pressione sanguigna.
  6. Aiuta a sbarazzarsi di depressione e stress..
  7. Alimentazione: un mezzo per prevenire la mastopatia e il cancro al seno.
  8. Aiuta a ridurre il peso.

Certo, l'allattamento al seno è un grande dono che solo una donna possiede. I bambini si sviluppano meglio, crescono sani, felici e sviluppati intellettualmente. È importante e necessario lottare per una lattazione di successo..

Salute a te e ai tuoi figli!

Poco latte: 5 passaggi per dissipare i dubbi

Di solito, i problemi con una carenza di latte materno vengono risolti da madre e bambino nel primo mese di matrimonio. Cosa fare se il bambino ha già 3, 6 mesi o più e la madre pensa che manchi il latte?

In primo luogo, non fatevi prendere dal panico e introducete immediatamente altre fonti di nutrizione (integrazione con latte donatore o una miscela, alimentazione forzata, ecc.). La mamma deve essere fiduciosa nella sua capacità di allattare ulteriormente il suo bambino. Dopotutto, lo nutrì per qualche tempo prima che non ci fosse abbastanza latte o che iniziasse a scomparire!

In secondo luogo, prova a capire se c'è davvero poco latte o sembra proprio?

In terzo luogo, vale la pena pensare ai cambiamenti che si sono verificati di recente nella vita di mia madre e nella vita di un bambino. Lo sviluppo e la separazione del latte materno possono essere influenzati da una serie di ragioni, che vanno da una visita improvvisa degli ospiti al ripristino del ciclo mestruale o alla gravidanza.

Come determinare se il latte è basso o sufficiente?

Consentitemi di ricordare che tali metodi comuni e spesso raccomandati come la pesatura di controllo di un bambino prima / dopo l'alimentazione e l'espressione sono distorti.

Per una valutazione obiettiva della quantità di latte, secondo me il metodo migliore è misurare il volume della minzione. Questo metodo è applicabile se il bambino non riceve altro dal latte da cibi e bevande, quindi è di solito adatto a bambini di età inferiore ai sei mesi. Ecco come farlo..

Di solito si consiglia di contare il numero di minzioni, ma è molto difficile per un non neonato e un bambino in un pannolino. Propongo di misurare con precisione il volume della minzione. Ciò richiede la raccolta di tutti i pannolini sporchi in 12 o 24 ore e la loro pesatura. Quindi prendiamo la stessa quantità di pannolini puliti e pesiamo anche loro. Sottrarre il peso dei pannolini asciutti dal peso di quelli bagnati e ottenere il volume di minzione del bambino per 12 ore o al giorno. Crediamo che un aumento di peso sufficiente sarà con una diuresi giornaliera di 400-450 ml al giorno. Il peso delle feci viene trascurato. Se il bambino riceve qualche tipo di liquido oltre al latte materno, sottrarre il volume di questo liquido dal volume di urina.
Naturalmente, questi sono dati indicativi, è sempre meglio parlare con un consulente per l'allattamento o un leader di un gruppo di supporto per l'allattamento che commenterà la tua situazione specifica. Ma se hai contato 400 ml di urina, tutto non è così male come sembra. Dopo un paio di giorni, ripetere la misurazione.

Se il tuo bambino ha più di sei mesi e / o riceve alimenti supplementari / alimenti complementari, tanto più non c'è spazio per le preoccupazioni. Certo, il latte gioca un ruolo importante nella nutrizione di un bambino fino a un anno, ma non rimarrà affamato. In questo caso, valutiamo con calma l'aumento di peso, scopriamo perché c'è poco latte e lavoriamo per aumentarne la quantità se necessario.

Aumento di peso per i bambini che allattano al seno secondo l'OMS: da 7 a 9 mesi, sono sufficienti 12 g / giorno (350 g / mese), per bambini 10-12 mesi - 9 g / giorno (270 g / mese).

Ovviamente, l'aumento di peso nei primi mesi è intenso, quindi rallenta e alla madre può sembrare che il bambino stia ingrassando male. Ciò è dovuto al fatto che il bambino diventa più attivo, apprende nuove abilità. Non dobbiamo dimenticare che massaggi, malattie, stress riducono l'aumento di peso.

In generale, il tasso di aumento di peso nei neonati è individuale. È meglio non confrontare il tuo bambino e il vicino in nessun parametro, soprattutto in termini di peso, questo porterà sicuramente a esperienze non necessarie. Inoltre, dopo la conclusione del pediatra, dopo la conclusione del pediatra sull'insufficienza di peso da parte del bambino, non puoi cedere: puoi verificare con te stesso e concludere se c'è davvero una mancanza di peso corporeo. Non dimenticare che anche il limite inferiore della norma è la norma.

Il latte scompare sotto stress?

È diffusa la convinzione che lo stress emotivo influenzi la quantità di latte. Questo non è del tutto vero. Lo stress non influisce sulla quantità di latte, ma sulla sua separazione dal seno. Se è accaduto qualcosa di indesiderato, si consiglia di applicare il bambino più spesso in modo da ottenere ancora latte materno (non dimenticare che il bambino è il miglior tiralatte) e, successivamente, questa situazione non influirà sul volume dell'allattamento. La cosa principale è non lasciare il latte nel petto in modo che si formino nuove porzioni ancora e ancora. Cerca di usare i tuoi modi preferiti di calmare e rilassare: olii aromatici, bagno, musica, esercizi di respirazione.

Piccola crisi del latte e dell'allattamento

Durante l'allattamento, ci sono crisi durante l'allattamento e periodi critici, non si verificano in tutte le madri che allattano, ma, tuttavia, si verificano e devi conoscerle per non avere paura. La crisi dell'allattamento è una diminuzione della produzione di latte entro 3-7 giorni, associata a una causa fisiologica o esterna nella vita della madre. Il periodo critico è l'aumento delle esigenze nutrizionali di un bambino in crescita. Spesso, i periodi critici compaiono in 3-5-7 mesi e durano da 5 a 14 giorni.

Molto spesso, le madri lamentano che non c'è abbastanza latte o che inizia a scomparire nei seguenti periodi della vita del bambino:

  • 3 mesi - il torace diventa morbido, le vampate di calore (se lo sono) si sentono già meno spesso o non si verificano affatto. Ciò è dovuto al fatto che il latte materno non viene prodotto in anticipo, ma in risposta alla suzione del bambino, anche durante l'alimentazione. Sembra alla mamma che il bambino non sia abbastanza latte materno, ma in effetti tutto è in ordine.
  • 6-7 mesi - una riduzione della quantità di latte può essere associata all'introduzione di alimenti complementari e, di conseguenza, una diminuzione del numero di applicazioni. Il bambino mangia cibo solido, non latte. C'è davvero meno latte, ma questa è una mancanza temporanea di latte, che scompare quando cambia il regime di alimentazione..
  • 9-10 mesi - il tasso di aumento di peso è ridotto. Ciò è dovuto ad un aumento dell'attività motoria del bambino e può sembrare che la mamma abbia rallentato il tasso di crescita, perché manca il latte o è diventato molto piccolo.

Se il latte scompare la sera

Meno latte viene escreto la sera. Anche questo può far pensare alla madre che allatta che la sera manca il latte o che non è abbastanza per nutrire il bambino. In realtà, il volume giornaliero totale di latte materno è relativamente costante. Non è consigliabile "salvare" il latte nella speranza che diventi più grande. Più il bambino succhia, più si forma nuovamente il latte materno. Di solito si consiglia anche di non dimenticare di nutrirsi al mattino, nell'intervallo dalle 3 alle 8 del mattino.

Perché manca il latte??

Quali sono i motivi di una vera diminuzione della produzione di latte nelle madri di neonati? Spesso questo è il seguente:

  • irragionevole, eccessiva introduzione di alimenti supplementari, alimenti complementari, prodotti lattiero-caseari;
  • l'uso di manichini, bottiglie;
  • mancanza di attaccamenti, un aumento dell'intervallo tra l'allattamento al seno, una lunga notte di sonno;
  • Il desiderio della mamma di separarsi dal bambino prima di quanto possa fare (dormire in letti separati, limitare il tempo di allattamento, separazione durante il giorno).

Cosa fare se c'è poco latte?

È importante ricordare che il latte materno viene prodotto tanto quanto viene consumato. Cioè, se il regime di alimentazione è cambiato e il latte è diventato meno, allora ci sarà anche meno latte prodotto in futuro.

Pertanto, al fine di aumentare la quantità di latte, il primo e più importante evento è la frequente applicazione del bambino, sebbene di solito egli stesso "si appenda" al petto, cercando di fornire la giusta quantità di nutrizione.

Si consiglia vivamente di non consentire lunghe pause tra le poppate, di giorno o di notte. Se per qualsiasi motivo non è possibile collegare un bambino, esprimere il latte.

La dieta di una madre che allatta può aumentare o diminuire la quantità di latte?

Un ruolo importante nel volume della produzione di latte materno è giocato dalla dieta di una madre che allatta. Non è consigliabile aderire a diete insolite o modificare il regime di consumo senza necessità. È dimostrato che l'eccesso di liquido inibisce la produzione di latte, ma la mancanza di bere influisce negativamente sull'allattamento. La logica raccomandazione è di bere secondo necessità, né più né meno. Puoi anche bere qualcosa di caldo 10-15 minuti prima di nutrirti..

Le erbe o le medicine possono aiutare se manca il latte??

Farmaci noti che aumentano la produzione di latte - lattogoni. Queste sono sostanze di origine vegetale, animale o medicinali (ad esempio domperidone). Se sono state prese tutte le misure per aumentare la produzione di latte e l'effetto desiderato non è stato raggiunto, puoi provare questi fondi. L'uso del solo Lactogon non è più lungo di 10-14 giorni, poiché si verifica dipendenza da tali farmaci. Non vale la pena valutare immediatamente l'effetto, ma 3-4 giorni dopo l'inizio della dose. Non ha senso provare immediatamente rimedi costosi, una raccolta di erbe economica o una medicina omeopatica può aiutare.

Chi contattare se manca il latte?

È importante ricordare che quasi tutti i problemi con l'allattamento al seno possono essere risolti se la mamma lo desidera. Naturalmente, è meglio prendere l'aiuto di consulenti per l'allattamento o gruppi di supporto per l'allattamento..

Idealmente, devi scegliere lo specialista giusto durante la gravidanza. È meglio se hai contatti non di una, ma di due o addirittura tre persone, che puoi contattare in caso di problemi.

Up