logo

Un neonato ha bisogno di cure e cure speciali. È molto vulnerabile, quindi i genitori dovrebbero essere estremamente attenti alle briciole. Il corpo del bambino si adatta al mondo circostante, impara a percepire non solo nuovi volti, oggetti e suoni, ma ricostruisce anche completamente il lavoro degli organi e dei sistemi interni. Prima di tutto, ciò riguarda la digestione: durante tutti i nove mesi durante la gravidanza, il bambino ha ricevuto nutrienti attraverso la placenta, ma dal momento della nascita, il tratto digestivo inizia a svolgere la sua funzione diretta. Per aiutare il corpo ad adattarsi, i medici raccomandano un modo efficace: mantenere il bambino in posizione verticale o in una colonna, dopo ogni poppata.

Perché gli esperti raccomandano di tenere il bambino in una colonna: quali sono i vantaggi

L'aria può entrare nello stomaco del bambino: il bambino cattura erroneamente il capezzolo, ha fretta di succhiare. Questa è spesso la causa dei problemi di stomaco nei neonati e nei bambini nei primi sei mesi di vita. Pertanto, dopo l'alimentazione, è necessario prendere il bambino in verticale, in modo che le bolle d'aria escano e il bambino si senta meglio.

Questa situazione aiuta ad alleviare i processi digestivi nel corpo, che si adatta solo alla percezione del cibo..

Gli esperti raccomandano di tenere il bambino in posizione verticale immediatamente dopo l'alimentazione

Un altro motivo per cui questa posizione del bambino dopo l'allattamento aiuta a far fronte a un eccesso di cibo: latte o una formula per bambini adattata. Il bambino non è ancora in grado di controllare la quantità di cibo di cui ha bisogno. Spesso, per calmare il bambino, la mamma dà costantemente il seno. Pertanto, il bambino soddisfa non solo il riflesso di suzione, ma anche un eccesso di cibo e lo stomaco dei bambini appena nati è molto piccolo per accogliere la quantità in eccesso di cibo. E se il latte materno viene rapidamente assorbito attraverso la parete intestinale, praticamente senza indugiare nello stomaco, la miscela che il bambino ha mangiato in eccesso rimane e provoca fermentazione, formazione di gas e coliche. Ma non appena il bambino viene tenuto in posizione verticale, può emettere liquido in eccesso.

Eruttazione nei neonati - video

Molti neonati si calmano solo nelle mani degli adulti: il contatto tattile con le persone più care è molto importante per il bambino. Il bambino si coccola con i genitori, sente calore e sperimenta sicurezza. Invecchiando, i bambini adorano molto questa posizione, perché la visibilità migliora, possono vedere la stanza, la strada è completamente diversa.

Ci sono madri che hanno paura di indossare briciole in una colonna, spiegando questo con un grande carico sulla colonna vertebrale. Ma gli esperti sostengono che il corretto uso del bambino in posizione verticale allena i muscoli del collo e della schiena e prepara il bambino a tenere la testa indipendente.

Da quanti mesi puoi tenere tuo figlio una colonna

I neonatologi durante una passeggiata nell'ospedale di maternità spiegano alle giovani madri che il bambino deve essere tenuto tra le braccia per alcuni minuti in modo che l'aria in eccesso lasci naturalmente lo stomaco, quindi riporta il bambino nella culla o nella culla.

Gli esperti sottolineano che i neonati hanno una colonna vertebrale fragile e un sistema osseo molto fragile. Pertanto, sono controindicati per lungo tempo in posizione verticale.

Puoi mantenere i bambini retti dalla nascita

Quando il bambino ha un mese, puoi tenerlo con i gomiti sulla spalla per calmare o mostrare l'area circostante. Ma non dimenticare che ancora non sa come tenere la testa da solo, quindi, in posizione verticale, il bambino non dovrebbe essere più di 5-10 minuti. Per un periodo più lungo, puoi tenere il bambino in una colonna dopo quattro mesi, quando i muscoli del collo e della schiena sono rafforzati..

Imparare a farlo bene: come mantenere un neonato con una colonna dopo l'alimentazione

Per prima cosa devi occuparti dei problemi di igiene: la testa della briciola è sulla spalla di mamma o papà, quando viene tenuta in posizione verticale, il bambino può anche ruttare. Pertanto, prima di prendere il bambino, è necessario mettere un pannolino in tessuto naturale sulla spalla senza fili sintetici. Il materiale deve essere morbido per non graffiare la delicata pelle del bambino. Molti genitori che hanno questo primo figlio non sanno come prendere correttamente un bambino per non danneggiare il fragile sistema osseo. Gli esperti spiegano le regole di base su come tenere in sicurezza un bambino in una colonna:

  • la testa del bambino non dovrebbe oscillare, quindi deve essere riparata: con una mano è necessario sostenere il collo e la testa del bambino;
  • molti genitori cercano di raccogliere briciole sotto i glutei. Questo categoricamente non può essere fatto, in quanto crea un carico aggiuntivo sulla colonna vertebrale fragile. Con una mano, la madre sostiene la testa del neonato e con l'altra lo tiene per la schiena, come se stesse creando un supporto per la colonna vertebrale;
  • assicurarsi che il bambino non si appoggi sulla mano dell'adulto con le gambe. Questa posizione inoltre mette un carico pesante sulla spina dorsale;
  • prendi le briciole con molta attenzione, senza movimenti improvvisi in modo che non abbia paura.

Principio di azione: come prendere un bambino

  1. Prima di tutto, devi piegarti il ​​più in basso possibile.
  2. Pronunciare parole affettuose con voce calma, mettere una mano sotto la testa del bambino, fissando il collo e l'altra sotto la parte bassa della schiena e i glutei.
  3. Sollevare delicatamente il bambino dalla superficie fino a quando la sua testa è all'altezza delle spalle.
  4. Appoggia la testa del bambino sulla spalla, sostenendolo sempre nel collo e nella parte bassa della schiena.

Tutti i movimenti dei genitori devono essere accurati e fluidi in modo da non ferire il bambino

Attenzione: come non allevare il bambino in verticale per non ferire il bambino

  1. In nessun caso dovresti tirare il bambino per le braccia. Ciò può portare alla dislocazione, nonché a lesioni delle vertebre cervicali..
  2. Non è consigliabile allevare il bambino, tenendolo solo nell'area dell'ascella. In questa posizione, la testa delle briciole può essere rigettata.
  3. Molti giovani genitori hanno paura di lasciare il bambino, quindi lo spingono a se stessi troppo stretto. Anche questo non può essere fatto: puoi danneggiare le fragili ossa del bambino e interrompere la circolazione sanguigna.
  4. Una mano sostiene sempre la testa delle briciole. Ad un certo punto, la testa poggia sulla spalla e dopo un secondo può rotolare via da essa, quindi deve essere sempre fissata.
  5. Non puoi essere distratto quando un bambino è nelle mani di mamma o papà: raccogli qualcosa, rispondi a una telefonata, ecc. Al fine di evitare situazioni pericolose, il corpo del bambino è fissato con due mani di un adulto.

Notiamo l'ora: quanto è necessario per mantenere il bambino in posizione eretta

I pediatri non danno una risposta specifica, quanto è necessario per mantenere il neonato in questo modo. Dopotutto, ogni bambino è individuale: per alcuni bambini sono sufficienti due minuti per far uscire l'aria, mentre altri hanno bisogno di più tempo. Non è consigliabile tenere il neonato in una colonna per più di 10 minuti. Se dopo questo tempo il bambino non vomita, puoi posarlo e riposare dopo un pasto abbondante.

A tutti o non a tutti: è necessario mantenere un bambino

Certo, quando il bambino è appena nato, la madre cerca di ascoltare le raccomandazioni dei medici, e giustamente. Ma il tempo passa e i genitori riconoscono il loro bambino, capiscono i suoi desideri e bisogni, sanno piangendo se ha fame, qualcosa fa male o vuole solo dormire. Pertanto, non è necessario mantenere il bambino in posizione verticale dopo ogni poppata per i primi quattro mesi di vita. Non tutti i bambini ingeriscono una grande quantità di aria o mangiano troppo, alcuni non affrontano nemmeno il problema delle coliche e del rigurgito.

Secondo il Dr. Komarovsky, se il bambino non ha una carenza di peso e non c'è rigurgito, non è necessario tenerlo con una colonna dopo ogni poppata.

Pertanto, se i genitori vedono che il bambino non mostra segni di ansia o disagio, mangia in modo misurato e lento, afferra il capezzolo correttamente e non ingoia aria, quindi non è necessario mantenere un bambino in posizione verticale dopo i pasti. I bambini artificiali hanno maggiori probabilità di prendere aria e mangiare più cibo di quanto potrebbero aver bisogno, perché sono nutriti da una bottiglia. Tali bambini, il più delle volte, devono essere costantemente tenuti dopo aver nutrito una colonna in modo che una parte in eccesso della miscela e l'aria non rimangano nello stomaco.

Come indossare un bambino con una colonna - video

È possibile portare un bambino con una colonna dopo l'allattamento

In alcuni casi, il bambino non rutta immediatamente dopo l'allattamento, quindi è preoccupato per le coliche, l'accumulo di gas o altre sensazioni che causano disagio al bambino. In questo caso, i medici raccomandano di cambiare leggermente la posizione delle briciole, in particolare camminando per la stanza con lui:

  • mentre cammini, puoi cambiare leggermente la posizione del bambino, spostarlo sull'altra spalla;
  • eseguire movimenti ondeggianti in diverse direzioni;
  • accarezzando il bambino dalla parte posteriore dal basso verso l'alto, in modo che l'aria fuoriesca il più rapidamente possibile. Ma i movimenti dovrebbero essere leggeri e fluidi.

Non trasportare il bambino in verticale per più di 5-10 minuti per evitare ulteriori stress alla colonna vertebrale

I pediatri prestano attenzione: trasportare un bambino in verticale agisce in modo calmante e ha un effetto analgesico. Il fatto è che il bambino viene premuto contro il corpo del genitore dallo stomaco e sente il suo calore. Un leggero movimento ondeggiante allevia il dolore da coliche.

Regno assonnato: è necessario tenere il bambino in una colonna se si addormenta dopo l'alimentazione

Molte madri affrontano il fatto che il bambino si addormenta durante l'alimentazione. Cosa fare in questo caso: svegliare il bambino e prenderlo in posizione verticale o lasciare da solo il bambino addormentato? Gli esperti raccomandano di guardare al comportamento del bambino e di agire in base al suo benessere. Esistono diverse opzioni:

  • se il bambino si addormenta, ma allo stesso tempo si comporta a disagio: inizia a singhiozzare, piangere, lascia andare il petto, e poi ricomincia a mangiare in fretta, molto probabilmente sta inghiottendo aria e questo gli provoca disagio sotto forma di sensazioni dolorose e gonfiore. In questo caso, i medici raccomandano di portare il bambino in posizione verticale e attendere fino a quando non esce aria e cibo in eccesso;
  • ma nei bambini le cui madri allattano al seno, spesso si sviluppa un altro scenario: il bambino mangia e si addormenta con calma, tranquillità. In questa situazione, i pediatri non sono contrari a saltare tenendo la colonna del bambino dopo l'alimentazione. Ma fai attenzione che il bambino debba essere steso nella posizione laterale, creando un supporto sotto la schiena con un cuscino o un rullo speciale da un asciugamano. Se il bambino rutta, il vomito non entrerà nel tratto respiratorio;
  • ma succede anche che il bambino si svegli e inizi a piangere: l'aria che è entrata nello stomaco dopo l'allattamento inizia a disturbare il bambino. Pertanto, alla successiva alimentazione, quando il bambino si addormenta, si consiglia di sollevare il bambino addormentato verticalmente e tenerlo premuto fino a quando non esce aria. Di solito i bambini dormono profondamente, quindi tali azioni non interferiranno con il loro riposo.

Puoi tenere il bambino addormentato in una colonna fino a quando non esplode in aria

Spesso le donne nutrono i bambini in posizione sdraiata: il bambino si addormenta, rilascia il seno e la madre può occuparsi dei suoi affari. Ma il bambino può svegliarsi non appena i genitori iniziano a prenderlo per tenerlo in una colonna. In questo caso, gli esperti raccomandano di nutrire il bambino seduto in una posizione semi-verticale. Quando il bambino si addormenta e rilascia il torace, deve essere attentamente spostato sulla spalla della madre per 5-7 minuti, in modo che rutti l'eccesso e l'aria.

Quando e quanto altro è necessario per mantenere il bambino in posizione verticale

Tutto dipende dalle caratteristiche individuali del bambino. I genitori iniziano a indossare alcuni bambini in verticale da cinque mesi quando tengono con sicurezza la testa e vogliono fare conoscenza con il mondo esterno da una prospettiva diversa.

I medici si concentrano su se il bambino non rutta e non disturba la sua pancia, puoi smettere di tenerlo dopo ogni poppata.

In alcuni bambini, il sistema digestivo sta migliorando quando padroneggiano i colpi di stato sullo stomaco. Ma ci sono bambini che devono essere tenuti in piedi fino a 5-6 mesi o più tardi, fino a quando non imparano a sedersi. All'esame mensile con un pediatra, il medico chiede sempre il rigurgito. A seconda delle condizioni del bambino, del suo benessere e del suo ritmo di sviluppo, il medico sicuramente consiglierà quando indossare il bambino con una colonna e potrebbe non essere pratico farlo. Mentre il bambino cresce, i genitori possono indossarlo in verticale per un tempo più lungo, mentre camminano. Questa posa diventa una delle preferite da molti bambini, perché è meglio rivederla. Più il bambino è vecchio, più la sua colonna vertebrale è rafforzata, così come i muscoli del corpo. Pertanto, è possibile aumentare il tempo di utilizzo delle briciole in posizione verticale.

Cosa fare se il bambino è ansioso tra le sue braccia

A volte i genitori possono riscontrare un problema quando il bambino si preoccupa tra le loro braccia: si piega, è cattivo e inizia a piangere. Qualsiasi insoddisfazione del bambino indica che il bambino è a disagio o che qualcosa sta interferendo. Gli adulti devono scoprire la causa di questo comportamento ed eliminarlo:

  • spiacevoli sensazioni tattili: le madri spesso non pensano alla naturalezza dei tessuti con cui sono realizzati i loro vestiti. Ma la pelle del bambino è molto sensibile. E quando il bambino tocca le cose dell'adulto con il corpo, può pungere, graffiare la pelle, quindi il bambino si sente a disagio. Quando stai con un bambino, dai la preferenza agli abiti realizzati con tessuti naturali;
  • cattivo odore: i neonati hanno un buon senso dell'olfatto. Non per niente trovano immediatamente il seno della madre: sentono l'odore del latte. Ma se i genitori usano un gel doccia profumato, antitraspirante o un profumo, al bambino potrebbe non piacere;
  • disagio fisico: strofina il pannolino, impedisce la cucitura sui vestiti o un bottone, chiusura sul cappotto della madre. Prima di prendere le briciole tra le mani, presta attenzione in modo che oggetti estranei non possano causare disagi al bambino;
  • Umore della mamma: è stato a lungo dimostrato che il legame emotivo del bambino e della madre è molto forte. Pertanto, qualsiasi esperienza, ondata nervosa di una donna viene trasmessa al bambino, specialmente quando prende il bambino tra le sue braccia. Devi essere sempre calmo e raccolto, e con il bambino tra le braccia mostra cura e affetto.

Dopo ogni poppata, si consiglia di raccogliere e tenere una colonna per bambini per aiutare il sistema digestivo immaturo a far fronte alla digestione del cibo. L'aria in eccesso e il latte in eccesso o il latte possono causare coliche, gas e persino vomito. Pertanto, si consiglia ai genitori di monitorare le condizioni del loro bambino: se il bambino sputa spesso, è obbligatorio che si alzi in piedi dopo aver mangiato. Ma ci sono bambini che, poche settimane dopo la nascita, mangiano tranquillamente, non prendono aria e non sono infastiditi da problemi alla pancia. Quindi puoi rifiutare di mantenere la colonna del bambino dopo colazione, pranzo o cena. Ogni bambino si sviluppa individualmente e in questa situazione vale anche questa regola..

Tutto su come nutrire i neonati nei primi giorni di vita. Programma l'allattamento e la formula

Abbiamo volato nove mesi di gravidanza, parto e ora è nato il bambino. Una madre felice si perde spesso alla vista delle briciole. Lei non sa come gestirlo. Ma è ancora necessario stabilire di nutrire il bambino. Dopotutto, la salute del bambino, lo sviluppo dei suoi organi e sistemi dipende da una corretta alimentazione fin dai primi giorni di vita. Come organizzare l'alimentazione di un neonato?

Come organizzare l'allattamento al seno

Dall'allattamento al seno adeguatamente organizzato fin dai primi giorni di vita di un bambino, dipende se riceverà abbastanza cibo durante l'alimentazione naturale, se la madre sarà in grado di dargli da mangiare solo in futuro.

Pertanto, è necessario fare il massimo sforzo fin dai primi giorni. Per fare questo, hai bisogno dell'aiuto di altri membri della famiglia, perché dopo il parto una donna ha bisogno di rilassarsi e riprendersi, e quasi tutto il suo tempo si prenderà cura del bambino. Questo non è sempre fattibile, ma vale la pena provarlo..

Quindi, immediatamente dopo la nascita, il bambino viene applicato al seno. Questa è una vaccinazione naturale necessaria per un neonato, inoltre, inizia un riflesso di suzione, stabilisce una connessione con sua madre.

All'inizio, l'alimentazione è preferibilmente fatta sdraiata. Una donna giace da una parte, il bambino è posto nelle vicinanze. La bocca del bambino è nella zona del torace. La mamma aiuta il bambino a trovare il capezzolo e afferrarlo correttamente. Un'alimentazione di un bambino dura di solito da 15 minuti a mezz'ora. Il bambino potrebbe non succhiare tutto questo tempo. Fa delle pause e continua di nuovo. Pertanto, non è necessario affrettarsi a togliergli il petto. Lascialo andare quando è pieno. Tuttavia, il bambino non dovrebbe appendere al petto tutto il tempo. Anche la mamma ha bisogno di riposo.

Una donna non dovrebbe essere stanca e sentirsi stressata. Il bambino è sdraiato, di fronte alla madre. La testa del bambino giace sulla mano della madre. Con la seconda mano, la donna tiene il bambino, lo aiuta a catturare correttamente il torace.

Se prima i dottori insistevano per nutrirsi a ore, ora il neonato è sempre con sua madre e lei gli offre il seno il più spesso possibile, specialmente nei primi giorni. Il bambino non può succhiare a lungo e si stanca rapidamente. Gli attaccamenti frequenti contribuiscono ad aumentare l'allattamento e alla sua prima istituzione.

Una giovane madre dovrebbe essere preparata che di notte il neonato si sveglia spesso e chiede di mangiare. Pertanto, durante il giorno, si consiglia a una donna di dormire quando il bambino dorme. Non è consigliabile fare una lunga pausa notturna tra le poppate per i bambini. In primo luogo, i bambini spesso non resistono a un tale intervallo e, in secondo luogo, è dannoso per l'allattamento.

Dal momento che una donna dopo il parto deve riposare molto, dedicare tutto il suo tempo al neonato, dormire quando il bambino dorme, quindi per un po 'di tempo dopo l'ospedale di maternità un altro membro della famiglia o un assistente speciale dovrebbe svolgere i compiti domestici. Si consiglia di discuterne in anticipo..

I moderni pannolini usa e getta rendono più semplice per le mamme prendersi cura del proprio bambino.
Ma come scegliere quelli che sicuramente non faranno del male? Quali pannolini sono i migliori per i neonati: leggi il nostro link.

Perché non è necessario lavarsi il seno prima di allattare

Se alcuni decenni fa si credeva che prima di ogni poppata si lavasse il seno, ora è dimostrato che non è così..

Sulle ghiandole mammarie c'è un reparto speciale (ghiandola Montgomery), grazie al quale viene idratato, nutrito e disinfettato. Viene prodotto grasso speciale..

Si consiglia di ingrassare dopo ogni poppata il capezzolo con una goccia di latte spremuto.

Primo allattamento

Il primo attacco di neonati al seno si verifica durante il parto normale anche nella sala parto, immediatamente dopo il parto, ed è la fase finale del parto. Questo è molto importante per l'istituzione della lattazione e per la connessione di madre e neonato. Il bambino odora la mamma, il suo calore, il suo gusto e questo lo aiuta ad adattarsi al nuovo ambiente.

Inoltre, l'applicazione del bambino è una sorta di prima vaccinazione. I microbi della madre vengono trasmessi al bambino e riceverà l'immunità attraverso il primo latte - colostro.

Proprietà preziose di colostro

La produzione di colostro inizia anche prima della nascita. Questo è un segreto speciale delle ghiandole mammarie, la cui produzione avviene sotto l'influenza dell'ormone ossitocina. Il colostro ha una consistenza densa e una tinta giallastra. Questo segreto viene prodotto i primi 3 giorni, quindi sostituito dal latte di transizione e successivamente permanente. La composizione del colostro varia da donna a donna.

Il colostro ha un valore energetico molto elevato. Contiene:

  • Proteine ​​facilmente digeribili;
  • Antiossidanti naturali (vitamine A ed E, zinco, selenio, beta-carotene);
  • Una piccola quantità di liquido che protegge i reni immaturi del bambino dal sovraccarico.

Inoltre, ci sono molti fattori immunitari protettivi nel colostro. Aiutano il corpo immaturo del neonato a difendersi da molti virus e batteri..

Quanto spesso applicare al petto?

Prima veniva applicato al seno dall'orologio (ogni 3 ore).

La durata della poppata dipende anche dalle caratteristiche del neonato. Può durare da pochi minuti a mezz'ora. Dopotutto, il bambino si abitua solo alla nuova dieta. Pertanto, immediatamente non sarà in grado di mangiare molto.

Man mano che cresce, diventerà più forte, succherà meglio e verrà stabilita una certa modalità.

Quanto dovrebbe mangiare un neonato?

Se il bambino è allattato al seno, allora mangia il più possibile in una poppata..

Se il bambino dorme con calma, allora è ben nutrito. Quando ha fame, si sveglierà e chiederà o inizierà a cercare il suo petto con la bocca.

Tuttavia, non tutti i bambini sono in grado di ricevere latte materno..

Per scoprire quanta miscela avrà bisogno un neonato per una poppata, c'è una formula:

V = n * 10, dove V è il volume del cibo, n è il numero di giorni vissuti.

Ad esempio, un bambino ha 5 giorni. Determinare il volume richiesto della miscela per un'alimentazione 5 * 10 = 50 ml.

Per scoprire quanta miscela è necessaria al giorno, il calcolo si basa sul peso iniziale del bambino:

  • Se il bambino è nato con un peso superiore a 3, 2 kg, il volume è uguale al numero di giorni vissuti * 70;
  • Se pesa meno di 3,2 kg, quindi * 80.

Queste formule sono valide fino a 10 giorni di vita del bambino. Inoltre, il calcolo della nutrizione per i bambini è diverso. Per un bambino fino a 2 mesi, la quantità di cibo è calcolata dalla formula: peso del bambino * 1/5, ovvero 1/5 del peso corporeo del bambino. C'è una tabella per determinare il volume richiesto della miscela.

Come controllare: il bambino è pieno o no

Un neonato di solito dorme sempre, svegliandosi solo per mangiare. Quando il bambino è un po 'più grande, avrà periodi di sonno e veglia. Se il bambino è pieno, allora dorme pacificamente. Quando ha fame, inizia ad aprire la bocca, cerca un seno o un capezzolo. Se lo nutri, allora dormirà. Altrimenti, si sveglia e inizia a urlare.

Di solito nei primi giorni dopo la nascita, il bambino perde un po 'di peso. Questo è un processo naturale. Se la madre dubita che il bambino mangi abbastanza, puoi testare i pannolini bagnati.

Allo stesso tempo, il bambino è senza un pannolino per un giorno per contare quante volte ha fatto la pipì. Se almeno 8 volte, allora va tutto bene. Il bambino mangia.

Neonatologia

Due decenni fa, le donne sono state separate dai bambini nel reparto di maternità e i bambini sono stati portati a nutrirli ogni tre ore secondo il programma con una pausa di 6 ore durante la notte. Ma spesso in quel momento un bambino dormiva e si succhiava riluttante il petto, mentre l'altro era già riuscito ad avere fame e urlava nella parte superiore dei suoi polmoni. Pertanto, anche dall'ospedale, i bambini hanno iniziato a nutrire la miscela. In una situazione del genere è possibile stabilire una corretta alimentazione naturale? Molti hanno risposto: no, e sono passati a un miscuglio.

Attualmente, la bambina è con sua madre immediatamente dopo la nascita. Pertanto, l'alimentazione su richiesta è molto semplice. Se dopo la nascita la madre non si sente molto bene, puoi avvicinare il bambino e dargli da mangiare quando glielo chiede. La cosa principale è stare attenti a non schiacciare le briciole in un sogno.

Alimentazione dopo taglio cesareo

In precedenza si credeva che dopo un taglio cesareo l'allattamento al seno fosse impossibile, perché una violazione del processo naturale durante il parto non avvia il processo di allattamento. Tuttavia, la pratica ha dimostrato che, se desiderato dalla madre, questo è abbastanza fattibile. Dopo che la donna si allontana dall'anestesia, mette il bambino sul petto. Anche se non c'è ancora latte, la suzione ne stimola l'aspetto.

Se non c'è latte nei primi giorni

Nei primi giorni dopo la nascita, il latte potrebbe non essere nel petto. In questo caso, una donna spicca colostro. È abbastanza calorico da soddisfare le esigenze di un neonato in piccola quantità. Il giorno 3-5, il latte inizierà ad arrivare. È inerente alla natura e non vale la pena iniziare a nutrire il bambino con una miscela. Può influire negativamente sulla sua salute..

Per stimolare l'allattamento è necessario:

    • Applicare regolarmente il bambino sul petto ogni 1-2 ore;
    • Bevi più liquido caldo

Tè debole, acqua minerale, composta di frutta secca;

    • Se non riesci a decodificare da solo il seno, assicurati di chiedere aiuto all'ostetrica

Questo deve essere fatto in ospedale. Dopo l'ospedale di maternità, se possibile, è possibile contattare gli specialisti dell'allattamento al seno;

  • Cerca di assicurarti che il bambino prenda correttamente il torace, catturando l'intero capezzolo;
  • Non mungere il neonato con acqua o una miscela.

La cosa principale in questo caso non è il panico. Lo stato nervoso non contribuisce allo sviluppo della lattazione e può essere trasmesso al bambino, perché sente sua madre.

Errori delle mamme

Le madri inesperte spesso commettono errori quando organizzano l'alimentazione di un neonato. Ecco i più comuni:

  1. Se una donna avverte dolore e disagio durante l'alimentazione, non è necessario sopportarla. Vale la pena rivedere l'organizzazione dell'alimentazione. Forse il bambino non cattura correttamente il capezzolo, il torace è troppo stretto e il bambino non può succhiare il latte. Chiedi aiuto a uno specialista.
  2. Nutri il bambino su richiesta, non prendere il seno fino a quando il bambino non rilascia.
  3. Se il bambino ha succhiato sul petto per circa 5 minuti e si è addormentato, non è necessario svegliarlo in modo che abbia ancora mangiato. Certo, non ha avuto il tempo di avere abbastanza, non ha fretta di togliersi il seno, il bambino lascerà andare.
  4. Non c'è bisogno di dare al bambino di succhiare due seni in una poppata. Se il latte fuoriesce da un seno durante l'alimentazione, metti il ​​cuscinetto nel reggiseno.
  5. Si consiglia alle madri che allattano di indossare un reggiseno allattamento speciale. L'alimentazione sarà più comoda..
  6. Se c'è abbastanza latte, non è necessario esprimere. Una scarica di latte in eccesso dovuta alla decantazione può portare a ristagno nel petto e sensazioni dolorose (lattostasi).

Se una giovane madre è in grado di rispettare tutte le regole per organizzare l'alimentazione di un neonato, questo processo sarà un piacere sia per il bambino che per la madre.

Il bambino non sputa dopo l'allattamento: cosa fare?

Non tutti i bambini rigurgitano l'aria in eccesso dopo aver mangiato. Molto spesso questo è del tutto normale, ma in alcuni casi il bambino ha bisogno del tuo aiuto.

Perché il bambino non sta ruttando??

Nei primi mesi di vita, il sistema digestivo del bambino continua a formarsi. Nel corpo dei bambini, il lavoro dello sfintere cardiaco, il muscolo circolare, che non consente al cibo dallo stomaco di entrare nell'esofago, e da lì alla cavità orale, non è stato ancora stabilito. Molto spesso, l'eruttazione nei bambini si verifica a causa del fatto che durante l'alimentazione ingeriscono aria o mangiano troppo. Questo è assolutamente normale, ma non necessario. Se il bambino non rutta, allora gli dai da mangiare correttamente e assimila bene il cibo. Non dovresti assolutamente preoccuparti se il bambino mangia bene, aumenta di peso e non è capriccioso dopo la poppata.

Importante! A volte sputare è irregolare. Ad esempio, eruttazione in un bambino avviene una volta al giorno o diversi giorni. Questa condizione è anche considerata normale se il bambino rutta il latte nella quantità di 2-3 cucchiaini da tè. È facile da controllare: versa tre cucchiai di acqua sul pannolino e confronta la macchia con quanto latte ha fatto il bambino.

Quando preoccuparsi? Se il bambino non vomita dopo l'allattamento, ma tossisce, fa smorfie, si contorce o è cattivo, significa che l'aria in eccesso è entrata nell'esofago e il bambino non può liberarsene da solo. Un altro indicatore allarmante: il bambino ha iniziato a perdere peso, il suo appetito è peggiorato, entro un'ora dalla poppata il bambino inizia a piangere rumorosamente o viene tormentato colica. In questo caso, il bambino deve essere mostrato al medico e procedere con semplici azioni che aiuteranno il bambino a rigurgitare i resti di cibo.

Come stimolare l'eruttazione nei neonati?

Prima di ogni poppata, adagia il bambino sulla pancia. Questo deve essere fatto su una superficie piana e solida. Se il bambino rifiuta di sdraiarsi sul fasciatoio o sul divano, puoi metterlo in grembo, assicurati di tenere il bambino per la schiena e guardarlo attentamente.

Quindi il bambino deve fare un massaggio alla pancia. Affinché sia ​​in grado di liberarsi dei gas, è necessario spostare il palmo della mano intorno all'ombelico del bambino in senso orario, premendo leggermente.

Non puoi iniziare ad allattare quando il bambino piange. Per prima cosa devi scuoterlo un po 'tra le braccia e calmarlo. Altrimenti, il bambino ingerisce aria e si sentirà a disagio durante il pasto.

Nutri il bambino su richiesta e controlla attentamente come mangia ogni volta. Il bambino dovrebbe avvolgere le labbra attorno all'intero capezzolo e al cerchio del paralosseo, stringendosi strettamente contro il petto con la fronte e il mento. In questo caso, il bambino dovrebbe respirare liberamente. Se stai allattando il tuo bambino da un biberon, tienilo ad un angolo di 45 ° C e non agitare.

Guarda mentre il tuo bambino sta allattando. Se all'inizio deglutisce ritmicamente, poi si ferma e inizia a innervosirsi, rimuovilo attentamente dal suo petto e sollevalo verticalmente, premendolo leggermente a se stesso con una mano in modo che il mento sia sulla spalla. Il bambino dovrebbe presto espellere l'aria in eccesso. Se ciò non è avvenuto e il bambino ha continuato ad agire, alzarsi e tenerlo "Colonna. Puoi leggermente picchiettare il bambino sulla schiena. Quando rutta, riprendi a mangiare.

Dopo che il bambino ha finito di mangiare, tienilo di nuovo con una "colonna" per cinque o dieci minuti, fino a quando le briciole non esplodono i resti di cibo. Se ciò non accade e il bambino è calmo, l'aria in eccesso non entra nel suo esofago. Se il bambino è nervoso e piange, trasformalo delicatamente in posizione orizzontale e dopo un po 'riprendilo con una "colonna".

I bambini spesso si addormentano immediatamente dopo l'alimentazione. In questo caso, il bambino non ha bisogno di essere svegliato. Basta tenerlo tra le braccia con una leggera angolazione in modo da sollevare la testa.

Entro un'ora dopo aver mangiato, non giocare a giochi attivi con il bambino e non fare pressione sulla sua pancia. Il bambino dovrebbe riposare e digerire con calma il cibo. Anche se dopo la poppata ha bisogno di cambiare il pannolino, prima tieni il bambino con una “colonna” e solo allora cambia i vestiti.

Importante! Se i metodi di cui sopra non aiutano, il bambino è ancora cattivo dopo ogni pasto e non riesce a rompere l'aria in eccesso, assicurati di consultare un medico.

Perché un neonato si sputa dopo aver mangiato con latte artificiale o latte materno

Un neonato sputa una miscela o latte - questa è una conseguenza dell'immaturità del suo sistema digestivo. Le cause non pericolose di questo fenomeno includono la deglutizione dell'aria e l'eccesso di cibo. Per escludere la patologia, monitorare il benessere del bambino e consultare un medico in modo tempestivo per un consiglio.

Eruttazione dopo l'alimentazione - patologia o no

I primi mesi dopo la nascita, gli organi e i sistemi del bambino sono vulnerabili, fragili, non funzionano ancora a pieno regime. Il motivo principale per cui un neonato sputa dopo essere stato nutrito con latte materno o formula è perché il suo sistema digestivo è ancora immaturo. Questa non è una patologia, ma una variante della norma. Ci sono bambini in cui non si osserva rigurgito o si verificano raramente. Ci sono bambini che, all'età di tre o quattro mesi, rigurgitano 5-10 minuti dopo ogni poppata (a volte mezz'ora). Di 5-6 mesi, questi fenomeni sono ridotti a 1-2 volte al giorno. Entro 7-8 mesi, vengono osservati sempre meno e entro l'anno la maggior parte dei bambini non ruttano più.

Per capire se un neonato ha problemi o meno, osserva il volume, il colore e l'odore del rigurgito. Normalmente, hanno un odore neutro (non c'è odore sgradevole pungente), non hanno macchie di muco, giallo o sangue. Presta attenzione a quanto un neonato dovrebbe sputare fino a 1 mese: normalmente questo volume non supera un cucchiaio.

Quando il bambino si sente bene, sta ingrassando, non ha problemi con il sonno - non c'è motivo di preoccuparsi. Se il bambino erutta spesso, abbondantemente, con una fontana, è ansioso o malato - dovresti consultare un medico per non perdere l'inizio dello sviluppo della patologia e non confondere sputare con il vomito.

Come distinguere il vomito di un bambino dal vomito

Il rigurgito è un processo fisiologico naturale, innocuo. Il vomito è un riflesso protettivo incorporato nel corpo per sbarazzarsi rapidamente di una sostanza estranea. Si verifica a seguito della contrazione riflessa dei muscoli della cavità addominale e del diaframma. Con il vomito nel bambino, la respirazione accelera e c'è una salivazione abbondante.

Segni distintivi di rigurgito:

  • piccolo volume;
  • il latte viene rilasciato (non digerito o già arricciato);
  • il neonato non ha vomito;
  • il latte fuoriesce con calma, senza pressione (come se il bambino lo sputasse);
  • si verifica una volta;
  • ciò non influisce sulle condizioni generali delle briciole;
  • succede 10-15 minuti dopo aver mangiato o mezz'ora dopo l'alimentazione - un neonato dopo l'allattamento al seno sputa spesso a causa della deglutizione dell'aria;
  • il bambino è calmo, il suo peso non è ridotto, non ci sono sintomi della malattia.

I tratti distintivi del vomito:

  • si verifica indipendentemente dall'alimentazione;
  • accade multiplo;
  • il cibo parzialmente o già completamente digerito viene escreto, intervallato da un odore sgradevole, bile, impurità;
  • il volume assegnato è grande;
  • avere bavaglio;
  • il contenuto viene lanciato bruscamente da una fontana;
  • le condizioni generali delle briciole peggiorano;
  • perdita di peso, ansia;
  • vengono aggiunti altri sintomi della malattia (febbre, diarrea, salivazione eccessiva).

Perché il bambino sputa dopo l'alimentazione?

Alcuni bambini rigurgitano dopo ogni poppata, altri solo occasionalmente. I medici chiamano tali motivi per frequenti sputi nei neonati dopo l'alimentazione con latte materno o una miscela:

  1. Il bambino ingoia aria durante l'alimentazione. Questo succede se il bambino ha fame, ha fretta e mangia avidamente. Altre ragioni sono l'impugnatura impropria del capezzolo, una grande pressione di latte dal seno di mia madre (il torace è pieno) o da una bottiglia (il buco nel capezzolo è troppo grande). La posizione scomoda porta anche a deglutire l'aria in eccesso.
  2. Eccesso di cibo. Ciò accade spesso quando si alimenta una miscela. Durante l'allattamento, il neonato a volte continua a succhiare anche quando è pieno (questo lo calma). In tali casi, l'eruttazione aiuta a eliminare il cibo in eccesso per non sovraccaricare il tratto gastrointestinale.
  3. La flatulenza porta alla eruttazione del cibo a causa dell'abbondante formazione di gas nella pancia del neonato. Questo accade durante l'allattamento, se la madre non segue una dieta. La flatulenza è provocata da prodotti come cavoli, pane integrale, legumi, frutta fresca.
  4. L'alimentazione casuale provoca questo spiacevole fenomeno..
  5. Con costipazione, la pressione nello stomaco aumenta, il cibo si muove lentamente lungo il tratto gastrointestinale e il neonato erutta il latte o una miscela anche dopo un paio d'ore o un'ora dopo l'alimentazione.

Prevenzione del rigurgito fisiologico

Osserva le briciole per capire cosa provoca lo sputare. Usa suggerimenti su come nutrire correttamente, in modo che il neonato non rutti abbondantemente e si senta bene:

  1. Non nutrire il bambino in uno stato irritato. Calmati e calma il bambino. Mettilo sulla pancia prima di allattare: questa è una buona prevenzione non solo del rutto, ma anche della colica intestinale.
  2. Guarda la posizione della testa del bambino: se viene rigettato, il neonato è a disagio, soffoca.
  3. Presta attenzione a come respira il bambino. Con il naso chiuso, i bambini spesso inghiottono l'aria. Pulisci il naso da moscerini e croste secche.
  4. Per i bambini che si nutrono artificialmente, i pediatri raccomandano l'acquisto di biberon e capezzoli anticolici. Il loro design impedisce al bambino di ingerire una grande quantità di aria. Durante l'alimentazione, tenere la bottiglia ad un angolo di 40 gradi per il bambino sdraiato e 70 gradi per i bambini seduti sulle braccia della madre.
  5. I bambini che allattano al seno devono essere adeguatamente applicati al seno. Assicurati che il bambino afferri il capezzolo insieme all'areola e che il suo labbro inferiore sia leggermente rivolto verso l'esterno.
  6. Dopo l'alimentazione, non avvolgere il bambino strettamente. Lascialo riposare. Prendilo sulle maniglie, premilo delicatamente contro lo stomaco e tampona delicatamente la schiena.
  7. Assicurati che il tuo bambino non mangi troppo.
  8. Per i bambini nutriti artificialmente, come prescritto da un pediatra, a volte vengono prescritte miscele antireflusso per aiutare a far fronte alla eruttazione dopo l'alimentazione.

Quando consultare un medico

Ci sono alcuni sintomi in cui è importante cercare l'aiuto di specialisti..

Sintomi di ansia in cui consultare urgentemente un medico:

  • febbre; febbre;
  • vomito "fontana" più di due volte al giorno;
  • rigurgito regolare dopo il primo anno di vita;
  • segni di disidratazione (sonnolenza, debolezza, il bambino raramente fa pipì o fa pipì troppo spesso, rifiuto di mangiare);
  • scarso aumento di peso;
  • rigurgito frequente e abbondante di "cagliata", una massa simile alla cagliata, con un odore sgradevole;
  • dopo il rutto, il bambino piange forte, è cattivo.

Cause di rigurgito patologico

L'eruttazione non è sempre un fenomeno innocuo. Il rigurgito frequente e abbondante accompagna i disturbi dello sviluppo intrauterino.

Quali malattie sono accompagnate da rigurgito patologico:

  • idrocefalo;
  • encefalopatia perinatale;
  • altre malattie del sistema nervoso centrale;
  • patologia e anomalie del tratto gastrointestinale (un neonato sputa dopo ogni poppata con latte materno con ostruzione dello stomaco);
  • malattie ereditarie;
  • malattie infettive.

idrocefalia

Questa malattia è accompagnata da rigurgito frequente e abbondante di una fontana. Il neonato è preoccupato, spesso piange, in un sogno, getta la testa all'indietro. La malattia provoca un ritardo nello sviluppo mentale e fisico, progredisce rapidamente.

Encefalopatia perinatale

La malattia si sviluppa con ipossia fetale prolungata, con arresto respiratorio a breve termine durante il parto. Si manifesta sullo sfondo di una gravidanza e un parto difficili. Nei bambini con questa diagnosi, si osservano disturbi del sistema nervoso, che portano a eruttazione abbondante del cibo.

Eruttazione e eruttazione osservate nei neonati con sottosviluppo del sistema nervoso centrale, con lesioni alla nascita, con flusso sanguigno alterato al cervello.

Problemi digestivi

La stenosi pilorica, l'ernia diaframmatica portano a frequenti rigurgiti. Con questi disturbi, il neonato si sputa molto dopo aver mangiato con latte materno o una miscela, perde peso, il cibo non va oltre lo stomaco, non viene assorbito. Il bambino non ha una sedia. In questo caso, è necessario un intervento chirurgico..

Malattie ereditarie

Il rigurgito è spesso un sintomo di insufficienza renale, sindrome adrenogenitale o fenilchetonuria..

Malattie infettive

L'intossicazione alimentare, l'epatite, la meningite, la sepsi, le infezioni intestinali, le infezioni virali respiratorie acute, la pielonefrite o la polmonite portano a un generale peggioramento generale del benessere e del rigurgito. Se i genitori hanno visto il muco nel contenuto, questo indica un'infezione allo stomaco o disbiosi.

Ragioni per sputare una fontana

Una delle cause del rigurgito da parte della fontana è la malattia da reflusso gastroesofageo (GERD). Con una malattia complicata, il bambino piange durante l'alimentazione, ingrassa male, sputa giallo o con una miscela di sangue.

La situazione in cui un neonato sputa con una fontana dopo aver mangiato con latte materno o con una miscela si verifica con avvelenamento grave, con patologie cerebrali, con disturbi digestivi funzionali.

Se il bambino è saltato fuori dalla fontana mentre giaceva sulla schiena, giralo su un lato, quindi sollevalo a faccia in giù in modo che il contenuto fuoriesca e non si strozzi. Non lasciare un tale sintomo incustodito. Contatta il tuo medico per scoprire la causa e iniziare il giusto trattamento tempestivo..

Up