logo

La scarlattina durante la gravidanza è una malattia abbastanza rara. Ma il punto qui non è la rarità dell'agente patogeno, ma soprattutto la malattia stessa. La scarlattina è causata dallo streptococco di gruppo A beta-emolitico (GBSA, streptococco piogenico). Questo agente patogeno provoca oltre l'80% di tutta la tonsillite batterica. Il primo contatto con HBSA in quasi il 90% di tutti i casi si verifica prima dei 12 anni. Da qui l'installazione che la scarlattina è una malattia infantile. Ma succede anche che lo streptococco infetti il ​​corpo in uno stato adulto. Ancora più raramente, ma è possibile che l'agente patogeno catturi il corpo in uno stato di gravidanza. Vale la pena parlare in modo più dettagliato. Come la scarlattina è tollerata dalle donne in gravidanza e come l'agente patogeno può influenzare il feto.

La scarlattina non è soggetta ad alcuna classificazione rigorosa. Soprattutto nei pazienti adulti, quando i sintomi possono essere offuscati a causa di una maggiore immunità (rispetto ai bambini).

Si possono distinguere due forme di scarlattina:

  1. Forma faringea. Questa forma è la più standard e classica, quando le porte dell'infezione sono la faringe, i passaggi nasali e il rinofaringe. A causa del quale esiste un processo infiammatorio acuto nelle tonsille, la mucosa del palato molle. Coloro. tonsillofaringite streptococcica chiaramente acuta.
  2. Forma extrafaringea. La forma extra-faringea significa che l'agente patogeno è entrato nel corpo in un modo non standard - attraverso danni all'epidermide o alla mucosa. In questo caso, di regola, non c'è mal di gola e la scarlattina non viene espressa.

Secondo la gravità, si distingue una forma leggera, media e grave. Infine, viene menzionata una forma atipica quando una patologia infettiva viene trasportata sulle gambe con sintomi piccoli o assenti..

Le cause

La causa principale dell'evento è un numero di streptococchi, uniti in un gruppo di GBSA. E un'altra ragione, indissolubilmente legata a questo fatto, è la condizione che la paziente incinta non sia stata ancora in contatto con una quantità sufficiente di questo patogeno patogeno. Coloro. il sistema immunitario non ha familiarità con GABA. Ma ci sono altri motivi, il più importante dei quali è un cambiamento nell'immunità a seguito di cambiamenti ormonali nel corpo durante la gravidanza e la comparsa nel corpo di tessuto fetale estraneo.

  • Un fatto ben noto è l'immunosoppressione durante la gravidanza. La soppressione dell'immunità avviene sia indipendentemente che con l'aiuto delle proteine ​​della placenta e del feto. La ragione qui è che il genoma fetale è parzialmente rappresentato da geni paterni e combinazioni parzialmente uniche risultanti dalla coniugazione e dall'incrocio. Dopo che lo sperma penetra nell'uovo, i 23 cromosomi della madre si avvicinano ai 23 cromosomi del padre e parti vengono scambiate tra i cromosomi omologhi, si formano combinazioni uniche di geni che né il padre né la madre hanno. Al fine di evitare il rigetto, la produzione di linfociti T e linfociti B è inibita.
  • Tuttavia, ci sono altri dati. Durante gli studi statistici su un gruppo di donne in gravidanza, è stato rivelato: un aumento dell'attività dei linfociti B e un aumento della concentrazione di immunoglobuline nel siero del sangue. Prima di tutto, immunoglobuline M e A.
  • Ancora più controversa è l'osservazione che durante la gravidanza, i focolai cronici di infiammazione nel corpo di una donna (se presenti) svaniscono o scompaiono del tutto. Al confine germinale viene registrato un alto contenuto di vari leucociti. Un aumento del contenuto di granulociti e monociti si trova nel sangue della madre. I monociti producono intensamente citochine che innescano reazioni infiammatorie.
  • Il sistema di killer naturali (killer naturali, cellule nk) è decisamente inibito. I killer naturali sono immunità innata, che distrugge il biomateriale alieno nel corpo, senza la necessità di una "conoscenza" preliminare con esso. Sono le cellule nk che formano la base dell'immunità anticancro. Coloro. distruggono le cellule con un genoma estraneo e / o atipico. Ecco perché durante la gravidanza vengono inattivati ​​per primi (le cellule nk inizieranno inevitabilmente ad attaccare le cellule fetali).

I professori Douglas Fieron e Richard Loxy hanno proposto una soluzione al "paradosso immunologico della gravidanza". Riassumendo i fatti descritti, hanno suggerito che durante la gravidanza viene soppressa solo l'immunità specifica, mentre il non specifico è migliorato. È l'immunità innata non specifica che è la principale difesa del corpo nei primissimi anni di vita, quando non sono ancora avvenuti contatti con infezioni comuni. In poche parole, tutto ciò che può danneggiare il feto viene inibito e ciò che può proteggere il corpo della madre senza danneggiare il bambino viene amplificato. Il problema è che GABA è insensibile agli effetti dell'immunità non specifica. Qui abbiamo bisogno di un'opzione specifica, che è solo temporaneamente soppressa.

Non dimenticare che il progesterone e il cortisolo, che aumentano in tutte le donne in gravidanza, come tutti gli steroidi, hanno un effetto immunosoppressivo sistemico. Il progesterone inoltre immunosopprime la placenta (blocco dei linfociti T). Un'osservazione interessante finora studiata è che il sesso femminile di un bambino contribuisce in qualche modo a un maggior grado di rafforzamento dell'immunità non specifica..

Sintomi di scarlattina

La scarlattina faringea presenta una serie tipica di sintomi. Lo stato di gravidanza qui in questo caso non ha alcun effetto. L'unica cosa è che a volte l'insorgenza della malattia è attribuita all'intossicazione durante la gravidanza.

L'immagine principale sintomatica:

  • Il periodo di incubazione varia da mezza giornata a 3 giorni.
  • Quasi sempre, il primo sintomo è un aumento della temperatura (l'ipertermia può essere diversa: dalla condizione subfebrile di 37,5 a valori piretici di 39 gradi), insieme alla temperatura arriva un malessere generale, letargia, debolezza, perdita di appetito.
  • Un giorno dopo l'aumento della temperatura, sul corpo si trova un'eruzione caratteristica sotto forma di macchie rosa di forma irregolare, punti, papule, soprattutto l'eruzione cutanea è localizzata nell'area delle pieghe del ginocchio-gomito, nel decollete, nella regione inguinale.
  • Insieme all'eruzione cutanea arriva un forte peeling della pelle, simile a quello che succede con la dermatite atopica: l'eruzione cutanea e il peeling sono causati dall'azione di una tossina batterica, l'eritrotossina, che distrugge i globuli rossi.
  • Nella gola c'è un quadro caratteristico della tonsillofaringite streptococcica: iperemia degli archi palatali e della parete faringea posteriore, palato molle, tonsille palatine sono infiammate e gonfie, spesso si trova su di loro un rivestimento purulento di colore grigiastro o bianco-giallastro.
  • Spesso con la scarlattina, l'effetto del cosiddetto. "Lingua lampone".
  • Naturalmente, l'infiammazione è accompagnata da un forte dolore durante la deglutizione.

La scarlattina con un alto grado di probabilità è accompagnata da moderato dolore articolare. Prima di tutto, nelle ginocchia, nella caviglia e nei polsi.

Eruzione cutanea caratteristica con scarlattina.

"Lingua lampone" con scarlattina.

Tonsillite purulenta con scarlattina.

Peeling scarlattina.

Diagnostica

La diagnosi differenziale è importante qui. Questo è importante per determinare se sono necessari antibiotici. Il fatto è che tra la tonsillite, solo la forma streptococcica (rispettivamente e la scarlattina) viene trattata con antibiotici a colpo sicuro. Da qui il fatto che un mal di gola di natura batterica deve essere trattato con antibiotici, perché oltre l'85% dei mal di gola batterici sono causati da BHCA. Inizialmente, un quadro sintomatico simile può essere dato dalle infezioni da yersiniosi (yersiniosi, pseudotubercolosi). È necessario escludere il sospetto di dati patologici.

  1. Esame clinico iniziale, anamnesi, studio del monitoraggio della gravidanza esistente (periodo, condizione del feto, presenza di complicanze).
  2. Presa di uno striscio dalle mucose delle tonsille o della parete faringea posteriore per la successiva coltura microbiologica.
  3. Un metodo più avanzato è il test rapido (il risultato dopo 20 minuti con un'accuratezza del 95%), che consente immediatamente di identificare l'antigene streptococcico in uno striscio, ma nella pratica medica russa non è molto diffuso.
  4. Se il test rapido viene ancora eseguito, ciò non elimina la necessità di coltura batteriologica.
  5. Esame del sangue generale - nonostante alcuni cambiamenti caratteristici della gravidanza, l'analisi rivela un elevato numero di neutrofili e un elevato tasso di sedimentazione eritrocitaria (VES), che indica un'infezione batterica.

Non ha senso condurre qui un antibiotico, poiché in termini di sensibilità antibatterica del GABA, è ben studiato.

Trattamento scarlattina

Il trattamento principale e principale è l'assunzione di antibiotici. Tuttavia, oltre il 90% degli antibiotici è altamente indesiderabile per le pazienti in gravidanza. Il periodo più vulnerabile è il primo trimestre, in particolare le prime 6 settimane, quando si verifica la posa degli organi interni e la nutrizione viene effettuata quasi direttamente, senza effetti protettivi di filtraggio della placenta. Idealmente, se possibile durante questo periodo, è meglio evitare di assumere farmaci specifici potenti (come gli antibiotici).

Nel trattamento della scarlattina viene utilizzata una triade: beta-lattamici (penicilline, cefalosporine), macrolidi e lincosamidi. Per tutte e tre le classi di antibiotici, la BSA ha un'alta sensibilità e una resistenza potenzialmente estremamente bassa. Il fattore determinante qui sarà solo la salute del paziente e del bambino. A questo proposito, tutti gli antibiotici per classe di pericolo sono divisi in cinque gruppi (in ordine crescente): A, B, C, D, X. Il gruppo A è il più sicuro, il gruppo X è fatale per il bambino ed è severamente vietato. Le penicilline (ampicillina, carbenicillina, azlocillina, metsillam), le cefalosporine (cefazolina, cefotiam, ceixolo, ceftolozan) e i macrolidi (Josamicina, Eritromicina, Roxitromicina, Claritromicina) appartengono al gruppo A (alcuni). Le lincosamidi sono assegnate al gruppo B (Linkomicina, Clindamicina). Questo non significa che usano l'intera triade. Solo, ad esempio, con un'allergia ai beta-lattamici, viene prescritto un tipo di macrolide o lincosamide.

Naturalmente, la nomina e la somministrazione di antibiotici avviene esclusivamente sotto la supervisione dei medici curanti: ostetrico-ginecologo, specialista in malattie infettive, terapista. Dei farmaci severamente vietati, si possono identificare aminoglicosidi e tetracicline altamente tossici..

Poiché la scarlattina è accompagnata da angina, il trattamento sintomatico viene utilizzato sotto forma di risciacqui, inalazioni, lubrificazione delle tonsille.

Tra i risciacqui, le ricette più semplici e popolari:

  • Acqua di mare - 200 ml di acqua bollita tiepida, un cucchiaino di bicarbonato di sodio, un paio di gocce di iodio (soluzione alcolica), un pizzico di sale.
  • Compressa nitrofurale (furatsilin): sciogliere completamente una compressa in duecento millilitri di acqua.
  • Sciogliere diversi cristalli di permanganato di potassio (permanganato di potassio) in 200 ml di acqua.
  • Sciogli un cucchiaino di tintura alcolica di calendula in 200 ml di acqua.

Tra le inalazioni fredde, preparazioni già pronte come Ingalipt, Cameton ed Hexoral continuano a godere di una popolarità invariata. Sono convenienti da usare e hanno un'alta efficienza. Tuttavia, se la scarlattina ha portato alla formazione di pus sulle tonsille, è necessario prima rimuovere questa placca mediante risciacquo o spatola.

Prevenzione

Nel quadro della patologia infettiva descritta, non esiste alcuna profilassi specifica. Qui puoi consigliare di evitare il contatto con persone che soffrono di tonsillite. Le madri incinte che hanno già un bambino sono a maggior rischio e ha contratto la scarlattina. In questo caso, qualcun altro dovrebbe prendersi cura del bambino (padre, altro parente). Inoltre, anche se una donna incinta ha sofferto di scarlattina durante l'infanzia, anche la tonsillite da streptococco durante la gravidanza non è utile. La scarlattina inoltre provoca una violenta reazione immunologica.

Si raccomanda inoltre misure per il rafforzamento generale dell'immunità:

  • Una dieta sana ed equilibrata (una quantità sufficiente di proteine, grassi, carboidrati, vitamine e minerali) - tutti i tipi di carne, verdure, frutta, cereali (se necessario, è possibile utilizzare premiscele vitaminiche).
  • Camminate regolari all'aria aperta, se una donna fa sport, allora è abbastanza accettabile fino a tardi, ma non è necessario sforzarsi (l'esercizio aerobico è particolarmente utile).
  • Sonno adeguato, prevenzione dello stress.
  • Se c'è una sistemazione in una città svantaggiata per l'ambiente e se c'è una "casa nel villaggio", si consigliano visite regolari.

E, naturalmente, durante la gravidanza, dovresti smettere di fumare e bere.

Complicanze e conseguenze

In assenza di terapia o della sua inesattezza, un'infezione da BSAS può portare a una serie di spiacevoli complicazioni. Sia per la madre che per il bambino. Inoltre, un rischio maggiore è solo per il bambino. Nelle prime fasi (primo trimestre), le tossine batteriche possono portare a patologie congenite degli organi interni, crescita ossea anormale e anomalie nel loro sviluppo. In un secondo momento, quando il feto si è formato, il bambino può sviluppare un disturbo autoimmune, principalmente associato al tessuto connettivo.

Nel corpo della madre, i batteri possono anche causare complicazioni:

  • Cardiopatia reumatica cronica (artralgia associata a miocardite, pericardite).
  • Artrite reumatoide: sono colpite le grandi articolazioni, ma nella maggior parte dei casi, dopo un mese, scompare.
  • Corea reumatica - i sintomi residui possono persistere fino a un anno.
  • L'artrite reumatoide è uno degli scenari più spiacevoli, una malattia autoimmune associata a focolai cronici di infiammazione nel tessuto connettivo (uno dei possibili meccanismi di insorgenza: le tossine BSA sono simili nella struttura chimica ai recettori delle cellule del tessuto connettivo e il sistema immunitario inizia erroneamente a prendere queste cellule per elementi estranei ).

Con una grave immunosoppressione, la scarlattina a volte può portare a erisipela sulla pelle..

È contagioso come viene trasmesso

La scarlattina è causata dallo streptococco. Ciò che rende questa patologia infettiva estremamente contagiosa. In pratica, ci sono due modi di infezione: aereo e alimentare. Coloro. Puoi essere infettato non solo quando sei vicino a una persona malata, ma anche usando i piatti del paziente o dopo aver munguto qualcosa dopo di lui. Il paziente è considerato contagioso dal momento in cui compaiono i sintomi e fino al completo recupero. Si ritiene che, anche dopo la persistente scomparsa di tutti i sintomi, il paziente per altri 10 giorni possa rappresentare un pericolo infettivo per gli altri.

video

Il video informa brevemente sull'immagine sintomatica della scarlattina.

previsione

Anche in un periodo così vulnerabile come la gravidanza, la prognosi dell'infezione da HBAS è considerata positiva. Per mamma e bambino. Ma è importante fare la diagnosi giusta in tempo e prescrivere una terapia adeguata. Il rischio principale qui, ovviamente, è per la salute del bambino. Pertanto, è importante scegliere il giusto equilibrio nel trattamento - non dovresti nemmeno essere coinvolto nella terapia antibatterica.

Scarlattina durante la gravidanza: pericolosa nelle prime 12 settimane!

La scarlattina si trova più spesso nei bambini di età inferiore ai 10 anni. Se una persona durante l'infanzia non ha sofferto di scarlattina, la possibilità di sviluppare la malattia persiste nell'età adulta.

Rischio particolarmente elevato di scarlattina nei pazienti immunocompromessi; anche le donne in gravidanza sono a rischio.

Che cos'è la scarlattina?

Fonte e meccanismo dell'infezione

Non è un segreto che le malattie infettive possono influenzare seriamente lo sviluppo del bambino, quindi si raccomanda di trattarle il prima possibile..

Una persona infetta da scarlattina, tonsillite e altre forme di infezione può diventare una fonte di scarlattina. La causa della diffusione della malattia sono gli streptococchi di gruppo A..

Gli streptococchi di gruppo A sono abbastanza comuni tra la popolazione, i suoi portatori sono circa il 15-20% della popolazione.

Molti portatori possono secernere il patogeno per un lungo periodo di tempo, la probabilità di infezione persiste per diversi mesi o addirittura anni.

È possibile ottenere la scarlattina da goccioline trasportate dall'aria, aerosol e contatto e vie alimentari. Lo streptococco colonizza la pelle, il rinofaringe, provocando infiammazione locale (linfoadenite regionale, tonsillite).

Durante lo sviluppo della malattia, lo streptococco secerne l'esotossina, che provoca sintomi di avvelenamento ed esantema nel corpo. In presenza di condizioni favorevoli per la crescita e la riproduzione di microbi, con conseguente linfoadenite, otite media, setticemia.

Vale anche la pena notare l'ampio ruolo dei meccanismi allergici coinvolti nello sviluppo e nel verificarsi di complicanze che si verificano in una fase avanzata della malattia.

Spesso le complicanze sono direttamente correlate alla superinfezione da streptococco e alla reinfezione..

Dopo che la malattia è guarita, il corpo sviluppa l'immunità, a seguito della quale è ridotta al minimo la probabilità di reinfezione.

Qual è il pericolo?

La scarlattina è pericolosa per le donne in gravidanza? Si ritiene spesso che la scarlattina non sia pericolosa per una donna e non influisca negativamente sullo sviluppo fetale.

Tuttavia, non è consigliabile rilassarsi, se si hanno i primi segni, è necessario sottoporsi immediatamente a una visita medica.

Una forma grave della malattia è pericolosa, il trattamento in questo caso richiede una terapia antibatterica, che è vietata nel 1 ° trimestre e non è raccomandata nelle fasi successive.

La scarlattina può anche causare le seguenti conseguenze:

  • la nascita di un bambino prematuro;
  • complicanze postpartum;
  • ipossia intrauterina;
  • polmonite nel neonato.

Diagnostica

Sintomi

Durante la gravidanza, è molto importante monitorare tutti i cambiamenti che si verificano nel corpo della donna, un'attenzione particolare dovrebbe essere prestata ai segni di varie malattie.

  • malessere;
  • temperatura;
  • la condizione ricorda una tonsillite purulenta;
  • gola infiammata;
  • un'eruzione cutanea caratteristica solo per questa malattia, le macchie scompaiono dopo la pressione, ma compaiono dopo 4-5 ore.
contenuto ↑

segni

Il primo segnale che indica l'inizio della scarlattina è una piccola eruzione cutanea, molto spesso si verifica 2 giorni dopo la fine del periodo di incubazione.

Il secondo modo semplice per riconoscere la scarlattina è il rossore della lingua, nel processo della malattia, la lingua acquisisce rapidamente un colore vicino al lampone, la sua consistenza diventa più granulosa.

Allo stesso tempo, la malattia può essere accompagnata da febbre e una temperatura fino a 40 gradi.

Nel processo di scarlattina, si verificano anche cambiamenti tossici nel corpo, che, tenendo conto della tossicosi, è un grande pericolo per le donne in gravidanza.

La malattia nella maggior parte dei casi è accompagnata da sintomi di mal di gola, taglio di mal di gola, ingrossamento dei linfonodi cervicali, vomito e tossicosi..

Quali sono le complicazioni della scarlattina in una donna incinta? Dopo il completamento della malattia, la probabilità di varie complicanze è alta, molto spesso si tratta di otite media, reumatismi. In casi più rari, la necrosi purulenta dei linfonodi si manifesta con la formazione di una grande quantità di pus.

A seguito di reazioni allergiche, possono verificarsi reumatismi, si osservano picchi di pressione e si verificano sintomi di tachicardia..

Colori della lingua - programma "Vivi in ​​salute!"

Trattamento

In 1 trimestre

Il trattamento della malattia prevede dieta e riposo a letto per una settimana.

Si consiglia ai pazienti di bere molta acqua e spesso di sciacquarsi la gola, vengono utilizzati principalmente preparati antisettici a base vegetale (ekvalipt o calendula).

La terapia di rinforzo generale e immunostimolante deve essere effettuata, gli antibiotici non sono ammessi nel primo trimestre.

Nel 2 ° e 3 ° trimestre

Nel secondo e terzo trimestre in casi particolarmente gravi, possono essere prescritti antibiotici di tipo penicillina.

Per eliminare le tossine, si consiglia di bere molto, la terapia locale è prescritta con un gargarismo con una soluzione di calendula, furacilina, un decotto di eucalipto, camomilla e altri rimedi erboristici.

Farmaco

Per il trattamento della scarlattina, vengono prescritti preparati antisettici di origine erboristica, nel 2 ° e 3 ° trimestre il medico prescrive antibiotici di tipo penicillina, molto spesso si tratta di eritromicina.

Per gargarismi vengono utilizzate soluzioni di furatsilin e altre sostanze vegetali..

Rimedi popolari

Nel trattamento della malattia, vengono anche attivamente utilizzate ricette popolari, che possono alleviare la condizione e i sintomi individuali.

    1. Saxifrage 1 cucchiaio cuocere in 0,5 l per 10-15 minuti, avvolgere, insistere per 4 ore, bere la miscela filtrata a 0,3-0,5 cucchiai. 3-4 p. in un giorno.
    1. 1 cucchiaio. l rizomi di valeriana medicinale versare 1 cucchiaio. acqua fredda bollita, insistere per 12 ore in un contenitore chiuso, filtrare, usare come bevanda, 1 cucchiaio. 3-4 p. un giorno prima dei pasti.
    1. 1 cucchiaino Le radici di prezzemolo producono 1 cucchiaio. acqua bollita, bere 1 cucchiaio. 3 p. in un giorno.
    1. 1 cucchiaio. bere succo di limone, mirtillo o mirtillo in una forma riscaldata, utilizzare un secondo bicchiere per il risciacquo ogni 30 minuti. Spremi le bacche con un bicchiere di alcol, usa come impacco per la gola.
  1. 1 cucchiaio salvia versare 1 cucchiaio di acqua bollita, insistere e filtrare, fare i gargarismi con una soluzione.

Prevenzione

La migliore prevenzione della malattia è il rispetto delle norme igieniche, si consiglia di pulire la doccia e il bagno con mezzi speciali, monitorare la pulizia delle piastrelle sulle pareti e le tende per le vasche da bagno.

Per la prevenzione della malattia, si raccomanda di rafforzare il sistema immunitario, temperare, mangiare bene e trattare le malattie di origine infettiva in modo tempestivo.

Scarlattina e gravidanza

Il rischio di infezione è molto alto con la scarlattina. La gravidanza è di solito un momento sensibile per tali infezioni a causa del potenziale pericolo per il nascituro. Tuttavia, se la scarlattina viene rapidamente riconosciuta e trattata in donne in gravidanza, non vi è alcun rischio per il bambino.

Codici ICD per questa malattia: A38.

Scarlattina durante la gravidanza

La scarlattina è di solito una malattia infantile. Tuttavia, anche gli adulti possono ammalarsi. La scarlattina si verifica anche nelle donne in gravidanza. I cambiamenti ormonali durante la gravidanza indeboliscono il sistema immunitario, quindi una donna incinta è più suscettibile alle infezioni.

La scarlattina è causata da un batterio della famiglia dello streptococco. Il corpo umano può produrre anticorpi protettivi contro le tossine di questo batterio. Una donna che ha avuto la scarlattina prima della gravidanza è meglio protetta. Ma anche lei può ammalarsi di nuovo, poiché ci sono varie forme di scarlattina..

Se una donna con la scarlattina è incinta, deve consultare immediatamente un medico e sottoporsi a un trattamento. Un prerequisito per il successo del trattamento della scarlattina durante la gravidanza è la prima identificazione possibile dei sintomi della malattia..

Scarlattina e gravidanza: sintomi

I sintomi della scarlattina non cambiano a causa della gravidanza: la scarlattina provoca tonsillite, faringite e febbre in quasi tutti i pazienti. Di norma, appaiono una "lingua di lampone" rosso scuro e un'eruzione rossastra che si diffonde dall'inguine in tutto il corpo. Linfonodi cervicali ingrossati, vomito e brividi sono anche possibili sintomi di scarlattina..

Un bambino incinta e non ancora nato non è particolarmente a rischio dalla malattia stessa. Tuttavia, possibili complicazioni e conseguenze tardive possono essere pericolose..

Scarlattina e gravidanza: possibili rischi

La maggior parte delle donne incinte soffre di qualcosa in nove mesi. Ci sono malattie che non colpiscono direttamente un bambino non ancora nato. Questi includono la scarlattina. Tuttavia, un bambino incinta e non ancora nato dovrebbe essere monitorato da un medico, perché se l'infezione viene rilevata e curata troppo tardi, può portare a complicazioni e conseguenze a lungo termine.

A volte le infezioni cardiache e renali si sviluppano a causa della scarlattina. Le donne in gravidanza rappresentano quindi un rischio maggiore per il nascituro. Il cuore e i reni della madre sono particolarmente importanti per l'apporto adeguato di ossigeno e sostanze nutritive da parte del bambino. Di conseguenza, la compromissione funzionale di questi organi con scarlattina può minacciare la gravidanza e la crescita del bambino.

Tuttavia, la stessa malattia non porta ad un aumentato rischio di aborto spontaneo, parto morto o malformazioni del bambino durante la gravidanza.

Scarlattina e gravidanza: trattamento

Come una malattia infettiva batterica, la scarlattina può essere ben trattata con un antibiotico. La penicillina è particolarmente efficace. La gravidanza e l'allattamento sono condizioni in cui i farmaci devono essere prescritti solo in caso di emergenza. Ma la penicillina è uno di quegli antibiotici che le donne in gravidanza e le madri che allattano possono assumere..

Entro pochi giorni dall'inizio della terapia, i sintomi della scarlattina di solito scompaiono. Tuttavia, il farmaco deve essere somministrato per dieci giorni, come raccomandato, per ridurre il rischio di complicanze e gli effetti a lungo termine della scarlattina. La gravidanza e l'allattamento di solito vanno bene..

Suggerimenti generali per la scarlattina comprendono riposo a letto, abbondanza di bevande (per ridurre la febbre), impacco caldo al collo (per mal di gola) e cibi morbidi o liquidi (per facilitare la deglutizione).

Scarlattina e gravidanza: prevenzione

La scarlattina infettiva è altamente contagiosa e non esiste ancora un vaccino contro di essa. Soprattutto nelle scuole materne e nelle scuole, così come in altre istituzioni pubbliche, molte persone sviluppano contemporaneamente la scarlattina.

La gravidanza e l'allattamento sono meglio protetti quando le donne evitano le strutture infette. Questo vale anche per il contatto ravvicinato con pazienti potenzialmente malati..

Scarlattina durante la gravidanza: cause, sintomi e pericolo per il feto

La scarlattina durante la gravidanza è una malattia piuttosto pericolosa. La patologia viene trattata con antibiotici, il che è molto indesiderabile quando si trasporta un bambino. L'articolo discuterà le cause della scarlattina, i suoi sintomi e il trattamento.

Come viene trasmessa la malattia?

È stato stabilito che la scarlattina si verifica in aree con clima temperato o freddo. Ottenere è abbastanza facile.

L'infezione viene trasmessa da goccioline trasportate dall'aria e attraverso oggetti domestici (biancheria, stoviglie, giocattoli). L'infezione può verificarsi attraverso il cibo, cioè attraverso una via alimentare.

Attualmente, non ci sono quasi metodi che possono prevenire l'infezione. I primi giorni della malattia sono particolarmente pericolosi quando una persona infetta facilmente le persone che la circondano. Dopo 21 giorni, non è in grado di infettare nessuno.

La scarlattina è pericolosa durante la gravidanza? La difficoltà nella diagnosi è dovuta al fatto che i suoi sintomi sono simili ai segni di mal di gola. Se una donna non consulta un medico in modo tempestivo, possono verificarsi complicazioni..

Cause di patologia

L'infezione da scarlattina può causare streptococco. La patologia ha una natura infettiva. Ha un alto grado di contagiosità e la scarlattina si verifica quasi sempre acutamente. Ogni donna può ammalarsi durante il periodo di gravidanza. Ciò è dovuto all'enorme suscettibilità del corpo umano al patogeno..

La scarlattina durante la gravidanza può verificarsi a causa del fatto che una donna ha una resistenza corporea fisiologicamente ridotta. Durante il periodo di gestazione, tutte le forze del corpo mirano a preservare il feto. E la scarlattina è in grado di colpire le persone con uno stato di immunodeficienza, che è considerato una gravidanza in questa situazione..

L'infezione si verifica nei seguenti casi:

  • contatto con il corriere della malattia (abbracci, baci e altro);
  • uso di cose comuni con una persona infetta;
  • inosservanza delle norme di igiene personale (lavarsi le mani, cibo);
  • la presenza di ferite e ustioni sulla pelle.

La scarlattina è una malattia stagionale. È più comune durante la stagione fredda. Possono essere registrati focolai di scarlattina nei singoli gruppi..

Il periodo più pericoloso per gli altri sono i primi giorni di malattia in una persona infetta. A causa della maggiore suscettibilità agli agenti infettivi, fino a 21 giorni il paziente deve essere isolato. Dopo 3 settimane, diventa innocuo per le altre persone..

Segni di scarlattina

Fondamentalmente, la malattia nelle donne in gravidanza passa in una forma piuttosto lieve. Tuttavia, è noto che una patologia infettiva ha un decorso moderato o grave.

Esistono due tipi di scarlattina:

  1. Una forma tipica della malattia. Ha molti segni luminosi di infezione..
  2. Forma atipica. Ha un quadro clinico sfocato.

La scarlattina durante la gravidanza è caratterizzata da mal di testa, debolezza e affaticamento. La malattia inizia in modo acuto. I primi segni di patologia si presentano per primi:

  • Febbre.
  • Debolezza generale.
  • Dolori muscolari e brividi.
  • Nausea e vomito.
  • Dolore addominale.
  • Cardiopalmus.

A seconda dello stato di immunità, la pelle di una donna cambia nei primi 3 giorni:

  1. Viso e busto originali.
  2. Quindi la malattia appare sulle gambe.
  3. Entro 3 giorni, l'intera pelle è completamente coperta di eruzioni cutanee.
  4. L'eruzione cutanea inizia a svanire e scompare completamente entro la fine della terza settimana.

Il cambiamento nella pelle è un segno caratteristico della malattia. Le eruzioni cutanee non si osservano nella regione del triangolo nasolabiale. I cambiamenti nella pelle appaiono come piccoli punti.

Se l'agente causale della scarlattina entra nel corpo di una donna attraverso la cavità orale, provoca irritazione alla mucosa.

In tale situazione, si sviluppa una tonsillite acuta, che è accompagnata da:

  • gonfiore delle tonsille;
  • arrossamento degli occhi;
  • arrossamento delle ghiandole;
  • rivestimento grigio;
  • linfonodi ingrossati nel collo e nella mascella.

A poco a poco, eruzioni cutanee e sintomi nella gola scompaiono. Successivamente, la pelle inizia a sbucciarsi, in modo che scompaia completamente dal piede e dai palmi delle mani.

Pericolo di malattia per le donne in gravidanza

La scarlattina è una patologia infettiva, quindi è pericolosa per le complicazioni se si verifica durante il periodo di gestazione. Ci sono peculiarità qui..

La scarlattina durante la gravidanza nel 1o trimestre può causare:

  1. Aborto spontaneo (aborto spontaneo).
  2. Malformazioni fetali.

La scarlattina durante la gravidanza nel 3 ° trimestre può contribuire a:

  • Sviluppo della nascita pretermine.
  • Fame di ossigeno nel feto.
  • Malattie infiammatorie degli organi (glomerulonefrite, sinovite, otite media e altri).
  • Infiammazione del tessuto polmonare in un bambino non ancora nato.

Con un lieve decorso della malattia, non si osservano complicazioni durante la gravidanza, tuttavia, le donne devono cercare un trattamento in tempo e seguire tutte le prescrizioni del medico. Quindi puoi evitare l'impatto negativo della patologia.

Quali sono le conseguenze e il pericolo di scarlattina durante la gravidanza??

Se il trattamento della scarlattina durante la gravidanza è stato avviato in modo tempestivo, le complicazioni praticamente non si sviluppano. Altrimenti, una donna incinta può sperimentare:

Inoltre, la patologia si verifica molto raramente durante la gravidanza, perché all'età di 20 anni una donna sviluppa un'immunità stabile alle infezioni.

Metodi diagnostici

La difficoltà nella diagnosi della scarlattina è dovuta alla sua somiglianza con l'angina. Inizialmente, il medico esamina il paziente e prescrive i test necessari (sangue, urina e striscio dalla gola).

Durante l'esame, una donna dovrebbe consultare il suo ostetrico-ginecologo. Parallelamente allo stato della madre, si osserva anche la salute del feto. Insieme al medico della malattia infettiva, al paziente viene prescritto un trattamento delicato che tiene conto dell'età gestazionale, della complessità del decorso della malattia e di una possibile minaccia per il nascituro.

Funzionalità terapeutiche

L'intero problema nella prescrizione del giusto trattamento è che è dannoso per le donne in gravidanza assumere antibiotici, soprattutto nelle prime fasi.

L'automedicazione per le donne con la scarlattina non è raccomandata. Questo le permetterà di evitare molte complicazioni e patologie nel futuro bambino.

Con la scarlattina e l'inizio della gravidanza, a una donna viene prescritto un trattamento immunostimolante e tonificante, perché la terapia antibiotica non è raccomandata.

Inoltre, con la patologia di una donna incinta, è necessario:

  • usare Panadol o Paracetamol per bambini per abbassare la temperatura;
  • osservare il riposo a letto e la dieta per una settimana;
  • gargarismi con agenti antisettici;
  • eseguire la pulizia a umido in ambienti chiusi utilizzando disinfettanti;
  • osservare le regole di igiene personale;
  • mangiare solo cibi caldi;
  • utilizzare piatti, lenzuola e vestiti personalizzati;
  • bere più liquidi.

Con la scarlattina durante la gravidanza nel 2 ° trimestre, così come il terzo, è possibile utilizzare un trattamento antibiotico. Per rimuovere le tossine dal corpo, si raccomanda alle donne di bere molto e fare i gargarismi con decotti di erbe.

Dopo il recupero, la donna incinta viene inviata per un'ecografia per assicurarsi che il feto sia in buona salute e siano prescritti i test necessari.

Medicinali approvati

La scarlattina durante la gravidanza viene trattata solo con un determinato gruppo di farmaci. Degli antibiotici, sono ammessi per l'uso:

Il dosaggio del farmaco per ogni donna viene selezionato individualmente. Violarlo è proibito. L'assunzione accurata e il rispetto dei dosaggi raccomandati del farmaco eviteranno l'impatto negativo sulla salute della futura madre e del bambino.

Gargarismi con la scarlattina sono permessi da Miramistin e Clorexidina.

Oltre alle medicine, viene utilizzata la medicina tradizionale. Questo dovrebbe essere fatto solo dopo aver consultato un medico..

Metodi popolari

L'automedicazione durante il periodo di malattia non è raccomandata per le donne. Solo dopo il permesso del medico curante puoi usare infusi di erbe o tè per bere. Dalle piante medicinali è consentito l'uso di camomilla, salvia o calendula.

Esistono diverse ricette che possono essere utilizzate dalle donne in gravidanza:

  1. Infuso di valeriana. 1 cucchiaio. cucchiaio di radici d'erba versare 200 ml di acqua bollente e insistere per 12 ore. Prendi l'infusione tre volte al giorno per un cucchiaio.
  2. Brodo di prezzemolo 1 cucchiaino di radice della pianta versare un bicchiere di acqua bollente e bere tre volte al giorno.

Di particolare beneficio per il corpo di una donna incinta durante questo periodo è una miscela di succo di limone, mirtilli e mirtilli rossi. Si consiglia un bicchiere di bevanda calda al giorno..

Per gargarismi, puoi usare 1 cucchiaio. cucchiaio di salvia, camomilla e calendula. Una miscela di erbe versa un bicchiere di acqua bollente e insisti. Procedura di risciacquo 2-3 volte al giorno.

Prevenzione

La vaccinazione per la malattia non viene eseguita, quindi, le donne nel periodo di preparazione alla gravidanza, è necessario superare i test ed escludere la probabilità della presenza di streptococco patogeno nel corpo. Quando si visita una clinica, una donna è meglio usare una benda di garza. Se possibile, evitare il contatto con persone malate..

Quando si visitano luoghi affollati, anche le donne in gravidanza devono prendere precauzioni speciali. Per rafforzare il sistema immunitario, è necessario includere frutta e verdura fresca nel menu, mangiare correttamente ed equilibrato.

È necessario osservare le regole di igiene personale, ventilare la stanza e condurre regolarmente la pulizia a umido.

Se si è verificata un'infezione, la donna deve consultare un medico e rispettare tutte le sue raccomandazioni.

previsione

Con una terapia adeguata per la scarlattina durante la gravidanza, la prognosi è generalmente favorevole. Il pericolo principale è solo la gestazione precoce del bambino. Con la stretta aderenza alle raccomandazioni di uno specialista e l'assunzione dei farmaci prescritti, le complicazioni della scarlattina e le spiacevoli conseguenze dell'infezione possono essere completamente evitate. Di solito, la malattia non influisce negativamente sul feto..

Scarlattina durante la gravidanza - trattamento e conseguenze della malattia

La scarlattina durante la gravidanza è una malattia piuttosto pericolosa e spiacevole. Questa malattia infettiva è spesso trattata con antibiotici, quindi la scarlattina e la gravidanza sono una combinazione estremamente indesiderabile..

Le domande sul perché la scarlattina sia pericolosa durante la gravidanza e quali conseguenze possano derivare da una malattia in questo momento, sono fonte di preoccupazione per molte donne che portano un bambino. Tormentano coloro che stanno solo pianificando una gravidanza..

Cause e vie di infezione

L'infezione da scarlattina provoca streptococco. Questa è una malattia infettiva. Ha un alto grado di infettività e procede quasi sempre in forma acuta. Qualsiasi donna incinta può avere la scarlattina durante il periodo di gravidanza. Ciò è dovuto all'elevata suscettibilità di una persona a un agente infettivo..

Le donne incinte sono ad alto rischio di contrarre questa infezione, perché in questo momento il livello di protezione del corpo della donna è fisiologicamente ridotto. Durante la gravidanza, tutte le forze del corpo femminile mirano a proteggere, preservare e sopportare il bambino. La scarlattina colpisce spesso le persone con immunodeficienza, come la gravidanza.

L'infezione da scarlattina durante la gravidanza può provocare:

  • contatto diretto con il corriere dell'infezione: comunicazione, tosse, starnuti, stringere la mano, baciare;
  • uso di cose comuni con una persona infetta;
  • abbandono delle regole di igiene personale: lavarsi le mani e il cibo;
  • la presenza di ustioni o ferite sulla pelle.

La scarlattina è una patologia infettiva stagionale. Riceve la massima distribuzione durante la stagione fredda. Focolai di infezione in vari gruppi sono molto spesso registrati..

Il periodo di incubazione per la scarlattina può durare da 1 a 11 giorni. Se dopo 2 settimane dopo aver parlato con una persona infetta, una donna in stato di gravidanza non presenta sintomi caratteristici, allora con un alto grado di probabilità possiamo dire che non si è infettata.

Importante: a causa della scarlattina, una persona ha immunità agli agenti infettivi. Ciò significa che è improbabile che si verifichi una nuova infezione con una patologia infettiva..

Sintomi nelle donne in gravidanza

Nella maggior parte dei casi, la scarlattina, anche nelle donne in gravidanza, procede in una forma abbastanza lieve. Tuttavia, i casi di patologia infettiva con un decorso moderato o grave non sono rari.

Buono a sapersi: è possibile avere nuovamente la scarlattina

Esistono due forme di scarlattina:

  1. Una tipica forma di infezione è caratterizzata dalla presenza dei segni più importanti della malattia..
  2. La scarlattina atipica ha un quadro clinico cancellato.
  • un aumento della temperatura corporea (con infezione da moderata a grave - si possono osservare numeri elevati);
  • sentimenti di debolezza generale;
  • tirando sensazioni nei muscoli e nelle ossa;
  • dolore muscolare;
  • brividi;
  • esorta a nausea;
  • vomito
  • dolore all'addome;
  • battito cardiaco.

A seconda dello stato del sistema immunitario e della gravità della malattia, alla fine del primo giorno o entro tre giorni, la pelle di una donna incinta cambia:

  1. Il primo è la pelle del viso, del corpo;
  2. Quindi i segni compaiono sulle estremità inferiori;
  3. Per tre giorni, la pelle della donna incinta è coperta di eruzioni cutanee quasi su tutto il corpo.
  4. Nel tempo, le eruzioni cutanee iniziano a svanire e scompaiono completamente entro la fine della terza settimana della malattia. Le eruzioni cutanee non lasciano segni.

Importante: cambiamenti nella pelle - un sintomo caratteristico della scarlattina. Non ci sono eruzioni cutanee vicino al triangolo nasolabiale. I cambiamenti sulla pelle sono espressi sotto forma di eruzioni cutanee di piccoli punti che si uniscono per formare un'area iperemica.

  • gonfiore delle tonsille;
  • arrossamento delle ghiandole;
  • arrossamento degli occhi;
  • ingrossamento dei linfonodi cervicali e sottomandibolari;
  • incursioni grigiastre.

A poco a poco, le eruzioni cutanee e i sintomi nella cavità orale scompaiono. Più tardi, la pelle inizia a staccarsi. Nel tempo, il peeling può intensificarsi così tanto che la pelle può staccarsi dal palmo o dal piede.

Con una forma atipica di patologia infettiva, la sintomatologia si manifesta con eruzioni cutanee morbide e scarse sulla pelle, che di solito passano molto rapidamente. Cambiamenti nella cavità orale o per niente, o sono insignificanti.

Il pericolo di malattie infettive per le donne in gravidanza

La scarlattina è una patologia infettiva, quindi c'è la possibilità di complicazioni se la trasferisci durante la gravidanza. La patologia infettiva più pericolosa durante la gravidanza nelle prime fasi. Se infetto da scarlattina durante questo periodo, lo sviluppo di:

  • aborto spontaneo (aborto spontaneo);
  • malformazioni fetali.

Sono anche possibili gli effetti della scarlattina nella gravidanza successiva. Sono espressi in:

  • nascita prematura;
  • ipossia (mancanza di ossigeno per il bambino);
  • malattie infiammatorie di altri organi (otite media, shock settico, linfoadenite, glomerulonefrite, sinovite);
  • infiammazione del tessuto polmonare nel feto.

Il decorso lieve dell'infezione di solito non causa complicazioni durante la gravidanza, tuttavia, le donne che portano un bambino hanno bisogno di consultare un medico in tempo e seguire il trattamento raccomandato. Quindi le possibili complicanze e conseguenze di questa malattia infettiva sono minimizzate..

Trattamento della scarlattina durante la gravidanza

Il trattamento della scarlattina durante la gravidanza è:

  • con un decorso lieve della malattia - a casa;
  • con una condizione media o grave di una donna incinta, quando aumenta il rischio di possibili complicanze - nelle condizioni del dipartimento di malattie infettive di un istituto medico. Questo aiuta a monitorare le condizioni della donna incinta e del bambino..

Con la scarlattina, viene prescritta una donna incinta:

  • riposo a letto;
  • bere pesantemente;
  • corso antibiotico (solo nel 2-3 trimestre di gravidanza, è vietato assumere agenti antibatterici all'inizio della gravidanza).

Solo un medico può scegliere antibiotici sicuri per una donna incinta e il feto, tenendo conto delle caratteristiche individuali del paziente. In gravidanza, in nessun caso dovresti automedicare.

Gli agenti antibatterici comunemente prescritti durante la gravidanza sono:

  1. amoxiclav.
  2. Sumamed.
  3. Augmentin.
  4. Flemoxin Solutab.
  5. azitromicina.

Oltre agli agenti antibatterici durante la gravidanza, è possibile la prescrizione di agenti antisettici: clorexidina o miramistina. Oltre al trattamento farmacologico, puoi usare rimedi popolari: infusioni e risciacqui a base di camomilla, calendula, eucalipto.

Misure preventive

Poiché non esiste un vaccino per la scarlattina, è necessario prendere precauzioni per proteggersi dall'infezione da una malattia infettiva durante la gravidanza:

  • evitare il contatto con persone infette;
  • rafforzare l'immunità;
  • l'uso di vitamine;
  • dieta bilanciata.

Se compaiono sintomi di infezione, consultare un medico in tempo e seguire tutte le raccomandazioni mediche.

Conclusione

Se l'infezione da scarlattina si è verificata durante la gravidanza, non è necessario prendere il panico: nella maggior parte dei casi, questa patologia infettiva non è pericolosa per la donna incinta e il feto. Ciò è possibile con un contatto tempestivo con un'istituzione medica e la nomina di un trattamento adeguato. Inoltre, una volta guarito dalla scarlattina, è improbabile che possa nuovamente contrarre questa infezione..

Per le donne che pianificano una gravidanza, è importante sapere che la pianificazione deve essere interrotta completamente per la durata del trattamento e il recupero dopo l'assunzione di antibiotici, è meglio riprenderla secondo le raccomandazioni del medico, ma in pratica è possibile non appena il ciclo successivo dopo il trattamento.

Il pericolo di scarlattina durante la gravidanza

Si ritiene che la scarlattina appartenga alle malattie infantili. Anzi, più spesso può essere trovato nei bambini piccoli, ma la malattia non ha limiti di età.

Quali sono le conseguenze della scarlattina, se si verifica durante la gravidanza, dovrò interrompere la gravidanza? La condizione influisce sullo sviluppo e sulla formazione del feto?

Come trattare la malattia se compaiono sintomi di scarlattina durante la gravidanza?

  • scarlattina
    • Scarlattina durante la gravidanza
    • Trattamento scarlattina

La malattia si verifica quando lo streptococco viene introdotto nel corpo. È trasmesso da goccioline trasportate dall'aria e vie di contatto, il periodo di incubazione può essere di 10-12 giorni.

  • mal di gola - faringe rosso vivo - il quadro clinico ricorda una tonsillite purulenta;
  • calore;
  • malessere generale e debolezza;
  • piccola eruzione cutanea sul corpo che scompare quando viene premuto.

L'eruzione cutanea appare il terzo giorno dopo l'inizio della malattia.

La malattia può manifestarsi senza sintomi o con sintomi lievi - solo con la comparsa di un'eruzione cutanea.

Per evitare complicazioni, la malattia non deve essere portata sulle gambe.

Per lo sviluppo del feto, la scarlattina non rappresenta un rischio durante la gravidanza. Se la futura madre si ammala, non si verificherà la patologia con l'introduzione dell'infezione nel corpo del bambino.

Un altro pericolo è diverso: il trattamento viene eseguito con antibiotici della serie di penicilline, ma rappresentano già una minaccia per il nascituro, soprattutto quando sono stati utilizzati nelle prime fasi.

Nel primo trimestre, è indesiderabile usare qualsiasi farmaco, e ancora di più antibiotici. Il loro uso può causare aborto spontaneo, interrompere la formazione di sistemi organici del feto.

Il trattamento della scarlattina solo con bevande calde, riposo a letto e decotti alle erbe è impossibile, soprattutto perché le donne in gravidanza e le erbe possono essere bevute con restrizione.

Anche la camomilla, considerata uno dei tipi più semplici e innocui di materiali vegetali con proprietà antisettiche e antinfiammatorie, dovrebbe essere messa da parte.

Ha un effetto coleretico - seppur lieve - che può provocare un'interruzione..

Se la malattia non viene curata, esiste un rischio molto elevato di gravi complicanze del sistema genito-urinario - pielonefrite, glomerulonefrite o sepsi.

Queste malattie rappresentano una minaccia non solo per la salute di una donna, ma anche per la sua vita. In questo caso, verranno utilizzate dosi di shock di antibiotici..

Se non si verifica un'interruzione spontanea, la decisione di continuare a sopportare viene presa dopo un esame approfondito della condizione fetale: viene eseguito un esame ecografico e un liquido amniotico (amniotico) viene preso per l'analisi.

Con la fine della gravidanza, la scarlattina è meno pericolosa. Puoi già usare farmaci antibatterici, perché i principali sistemi fetali sono già completamente formati.

Tuttavia, permane il rischio di complicanze nel sistema urogenitale delle donne e del nascituro. L'intossicazione da scarlattina durante la gravidanza nelle fasi iniziale e tardiva è ugualmente pericolosa, ma per salvare la vita del bambino, puoi fare un taglio cesareo.

Attualmente, è possibile salvare la vita dei bambini nati a 26-28 settimane, alla fine di 2 semestri. Nello sviluppo fisiologico, tali bambini raggiungono i loro coetanei nati in tempo, entro un anno.

Ai primi sintomi della malattia - con la comparsa di febbre alta e mal di gola - è necessario abbandonare una vita attiva e passare al riposo a letto.

I primi 3 giorni non è ancora chiaro quale sarà la malattia e anche il medico può diagnosticare un mal di gola, ma il modo migliore per proteggersi da possibili complicazioni è andare immediatamente a letto, indipendentemente dal fatto che sia disponibile una gravidanza

Un'eruzione cutanea sotto forma di piccole macchie appare sul corpo per 3-4 giorni. Per non assumerla per una reazione allergica, viene eseguito il seguente test. Con una leggera pressione, diventa pallido e con una forte pressione, la pelle diventa dorata. I brufoli sul viso, sul busto e sull'area inguinale sono localizzati. Le eruzioni cutanee scompaiono in una settimana, non ci sono tracce dopo di loro.

È interessante notare che, a causa della grande concentrazione di streptococchi, la lingua, rossa fino a 4 giorni, può diventare verde. È vero, questo sintomo è facoltativo..

È impossibile sciacquare le incursioni purulente, come con l'angina. Il risciacquo può alleviare il mal di gola, ma non per molto. Passano essi stessi man mano che le condizioni generali migliorano..

Dopo la comparsa dell'eruzione cutanea, la pelle diventa densa e rigida, inizia a staccarsi. Questo potrebbe essere un segno che il recupero è vicino..

Per il trattamento, vengono prescritti antibiotici della serie di penicilline, in caso di intolleranza - dalla tetraciclina. I farmaci antibatterici devono essere usati necessariamente: l'infezione si diffonde attraverso il flusso sanguigno in tutto il corpo, il che provoca un alto rischio di complicanze. La terapia vitaminica è collegata al trattamento della malattia: vitamine C, gruppi B, A, vari tipi di prodotti immunitari.

Tale terapia può essere utilizzata solo nella tarda gravidanza - nel 1 ° trimestre è più pericolosa per lo sviluppo del feto rispetto alla malattia stessa.

Allo stato attuale, la scarlattina non è considerata una malattia grave, è facile da curare con l'uso di farmaci antibatterici. Il suo pericolo durante la gravidanza è che è indesiderabile usare antibiotici durante questa condizione. Con una leggera scarlattina, puoi fare a meno dei farmaci.

Se una donna ha avuto contatti con la scarlattina prima della nascita, dovrebbe avvertire i medici di questo. In questo caso, è possibile prendere una decisione sulle misure preventive: a madri e neonati verranno somministrati farmaci antibatterici.

In nessun caso autodiagnosi e automedicazione! Può essere pericoloso per la vita di tuo figlio.!

Scarlattina durante la gravidanza: è pericoloso in 1, 2,3 trimestre; nelle fasi iniziale e tardiva; effetti

La scarlattina può comparire nelle donne durante la gravidanza, durante l'infanzia e durante qualsiasi altro periodo della vita. Vale la pena notare che un tale disturbo si verifica solo una volta nella vita, ma lo sviluppo dell'immunità ad esso non garantisce la protezione contro altri tipi di batteri dello streptococco, che possono provocare altre gravi malattie.

Lo streptococco, che provoca la scarlattina, produce una sostanza con proprietà tossiche - eritrotossina, è su di esso che il corpo umano produce immunità. La scarlattina durante la gravidanza non ha un effetto negativo, portando a gravi conseguenze, ma richiede un trattamento tempestivo.

È importante andare in ospedale il più presto possibile, poiché i sintomi della malattia possono essere confusi con segni di altre malattie (ad esempio la rosolia), che sono pericolosi per le donne in gravidanza. Se la patologia è stata diagnosticata nelle ultime fasi della gravidanza, c'è una possibilità di infezione del bambino durante il parto.

Di norma, in questo caso, viene somministrato un antibiotico durante il parto per prevenire lo sviluppo di complicanze e infezioni del bambino.

Sintomi

Nota! Se si preme su tali formazioni, poi scompaiono e quindi riappaiono.

Non ci sono acne sul triangolo nasolabiale, ma quest'area della pelle diventa pallida.

Un'altra caratteristica della scarlattina è la comparsa di pronunciate strisce rosse nei punti in cui la pelle è piegata.

Al quinto giorno di sviluppo della scarlattina, l'eruzione cutanea diventa pallida, presto scompare del tutto e al suo posto la pelle inizia a staccarsi. La lingua del paziente acquisisce un colore cremisi e grinta.

Durante il periodo della malattia, c'è un aumento dei linfonodi nel collo, nausea e vomito. Un disturbo può essere pericoloso solo se non è iniziato in modo tempestivo o trattato correttamente, poiché in questo caso può provocare lo sviluppo di otite media purulenta, reumatismi e altre gravi complicazioni. Tali effetti influenzano negativamente il cuore, i reni e altri organi vitali..

Cosa innesca lo sviluppo

Ci sono una serie di ragioni per lo sviluppo della scarlattina durante la gravidanza. Il fattore principale è il contatto della donna incinta con una persona malata. Vale la pena notare che una persona malata non deve essere malata di scarlattina, qualsiasi infezione da streptococco può provocare lo sviluppo di una tale malattia.

L'infezione da scarlattina si manifesta con goccioline trasportate dall'aria, ovvero è sufficiente che una donna comunichi con una persona infetta, per stare con lui nel momento in cui tossisce o starnutisce.

Molto spesso, l'infezione si verifica in primavera o in autunno, le patologie possono contribuire a questo, contro le quali il sistema immunitario si deteriora drasticamente..

Quale periodo è più pericoloso

Nel primo trimestre, la scarlattina nelle donne in gravidanza è più difficile, poiché è durante questo periodo che si forma il feto, quindi è controindicato che una donna beva droghe antibiotiche. La malattia può provocare una violazione nello sviluppo del feto o nel suo aborto spontaneo. Al fine di evitare l'infezione, si consiglia alla futura mamma di evitare il contatto con persone che potrebbero essere portatrici di agenti patogeni. Ai primi sintomi, si consiglia di cercare immediatamente l'aiuto di un medico e di non auto-medicare. Nelle prime fasi della gravidanza vengono generalmente attribuite febbre scarlatta, riposo a letto, gargarismi regolari e una dieta speciale.

L'effetto più negativo sul feto ha una temperatura elevata. È importante discutere con il proprio medico l'uso dei farmaci necessari..

Diagnostica

Oltre a condurre un esame generale e un sondaggio orale per i reclami, il medico deve rivolgersi alla donna incinta per sottoporsi a diagnosi di laboratorio. Gli esami necessari includono:

  1. Esame del sangue;
  2. Il passaggio della cultura batteriologica per determinare il tipo di microrganismo patogeno e la sua reazione ai farmaci;
  3. Consultazione del ginecologo.

Solo dopo aver condotto gli esami necessari e determinato la diagnosi esatta, il medico può prescrivere un metodo di trattamento.

complicazioni

Si noti che un trattamento di alta qualità nelle prime fasi è la chiave per un rapido recupero senza complicazioni. Ignorare i sintomi può portare allo sviluppo di conseguenze negative di una forma allergica..

Inoltre, i processi infiammatori purulenti di varia localizzazione possono agire come complicanze. Vale la pena notare che dopo 20 anni il rischio di sviluppare la scarlattina diminuisce, poiché a questo punto si sta sviluppando una reazione protettiva nel corpo umano.

Trattamento

Dopo aver consultato un medico, è importante aderire a tutte le sue raccomandazioni. Ridurre il numero di contatti con altri. Una forma lieve della malattia non richiede il ricovero in ospedale. A casa, devi aderire al riposo a letto.

È importante ventilare la stanza in cui si trova la donna malata. Presta particolare attenzione all'alimentazione; il cibo deve essere nutriente e sano. Elimina dalla tua dieta cibi fritti, grassi e pepati.

Per facilitare il processo di alimentazione, è meglio cucinare i pasti schiacciati.

Di norma, il medico prescrive un ciclo di antibiotici, il più sicuro per la futura mamma, in combinazione con farmaci antiallergici. Il tipo di trattamento viene scelto in base allo stadio di sviluppo della scarlattina e dell'età gestazionale.

Prevenzione

Non ci sono agenti profilattici speciali per questa malattia. La prima diminuzione del numero di contatti con persone malate è la prima cosa a cui devi prestare attenzione durante la gravidanza. Inoltre, una donna ha bisogno di migliorare costantemente il sistema immunitario, per questo, consultare un medico che prescriverà un ciclo di vitamine e la dieta giusta.

È anche importante visitare regolarmente un ginecologo per identificare tempestivamente altre patologie che minacciano la vita del nascituro.
Quindi, la scarlattina rappresenta una minaccia per le donne in gravidanza solo nella fase iniziale della gravidanza.

Pertanto, è importante aderire a semplici regole preventive e per eventuali sintomi catarrali, consultare immediatamente un medico che può fare una diagnosi accurata e prescrivere un trattamento giusto per te.

Scarlattina durante la gravidanza

Lo sviluppo del bambino nell'utero è influenzato dall'ambiente, dall'alimentazione e dallo stato di salute della madre, comprese le malattie che una donna incinta ha.

Sfortunatamente, non sempre la futura madre riesce a proteggersi dalle infezioni. Le malattie infettive sono quelle provocate da un numero enorme di virus diversi, malattie di varia gravità, tra cui la rosolia, la scarlattina e l'influenza sono particolarmente pericolose per le donne in gravidanza..

La scarlattina ha un patogeno streptococcico che provoca alcuni sintomi della malattia:

  • alta temperatura corporea;
  • malessere generale;
  • mal di gola (all'esame è visibile una faringe rossa brillante);
  • condizione come tonsillite purulenta;
  • la lingua assume un colore brillante;
  • eruzione cutanea, che è caratteristica solo di questa malattia (quando viene applicata una pressione sulla zona interessata dell'eruzione cutanea, le macchie scompaiono).

La scarlattina viene trasmessa da una persona malata da goccioline trasportate dall'aria. Va tenuto presente che il periodo di incubazione dura fino a undici giorni.

È durante questo periodo che la malattia dovrebbe manifestarsi nel caso in cui si verifichi un'infezione.

Non appena è trascorso il periodo di undici giorni dall'ultimo contatto con la paziente, non nota alcun sintomo del vomito della donna, puoi respirare con calma - la scarlattina è passata.

La scarlattina durante la gravidanza è una condizione estremamente pericolosa, soprattutto nelle prime fasi.

La stessa malattia non ha gravi conseguenze, ma può essere curata solo con antibiotici, che sono severamente vietati nel primo trimestre di gravidanza..

Il pericolo per il feto è estremamente grande, fino a un aborto spontaneo. Ecco perché il trattamento della scarlattina è un processo che dovrebbe avvenire sotto la supervisione di un medico..

Rispetto di un rigoroso riposo a letto durante la settimana, una dieta moderata, un'assunzione obbligatoria di vitamine e una bevanda abbondante per rimuovere le tossine e, naturalmente, l'assunzione di antibiotici del gruppo delle penicilline: tutto questo è la chiave per una pronta guarigione.

Per alleviare i sintomi, è spesso possibile appiattire la gola con decotto di camomilla, furacilina o un'altra soluzione raccomandata dal medico.

Particolare attenzione nel trattamento durante la gravidanza dovrebbe essere data alla selezione di antibiotici, perché il loro effetto negativo sul bambino può portare a disabilità dello sviluppo, compromissione patologica della formazione degli organi del nascituro, ipossia e parto precoce. Tuttavia, con un decorso lieve, gli antibiotici potrebbero non essere affatto necessari.

Dopo aver assunto antibiotici, è indispensabile eseguire un'ecografia, nonché eseguire test per assicurarsi che non vi siano minacce per il bambino.

Va ricordato che la scarlattina durante la gravidanza non è una condanna a morte e esiste un trattamento efficace, ma è necessario osservare le precauzioni e stare lontano dai possibili portatori della malattia. Vale anche la pena notare che se una donna ha già avuto la scarlattina prima della gravidanza, la percentuale di reinfezione è molto piccola.

Scarlattina durante la gravidanza

Nelle donne in gravidanza con scarlattina, viene prescritto un riposo a letto, che dura una settimana, nonché una dieta parsimoniosa.

La nostra donna, se ha paura di qualcosa, deve prendere un'infezione mentre trasporta un bambino. Particolarmente pericolosa è la scarlattina, che richiede un trattamento con farmaci antibatterici, che può rappresentare una minaccia diretta per il feto..

L'agente causale e i sintomi della scarlattina

Questa è una malattia infantile che lascia un'immunità stabile alla scarlattina per la vita dopo il recupero. Coloro che sono "sfortunati" per avere la scarlattina durante l'infanzia possono ammalarsi da adulti. In misura maggiore ciò si applica alle persone con immunità indebolita. Questi includono donne la cui immunità è sempre indebolita a causa della gravidanza.

L'agente causativo della scarlattina è lo streptococco, che entra nel rinofaringe e inizia a moltiplicarsi rapidamente. Come risultato della sua attività, sorgono sintomi locali della malattia, un po 'più tardi - generali, manifestati da grave intossicazione del corpo.

La scarlattina durante la gravidanza si manifesta allo stesso modo delle donne non gravide. Dopo 1-10 giorni dal momento dell'infezione, sullo sfondo dell'alta temperatura, una piccola eruzione cutanea si diffonde in tutto il corpo.

In misura maggiore, colpisce il viso, i lati, le pieghe e le pieghe della pelle. Solo il triangolo nasolabiale rimane privo di eruzioni cutanee e pallido.

Verso la fine della settimana, l'eruzione cutanea diventa pallida e presto scompare completamente, lasciandosi alle spalle il peeling.

L'agente causativo della scarlattina - streptococco beta-emolitico di gruppo A - penetra nel corpo attraverso il rinofaringe.

Un sintomo caratteristico della scarlattina è una lingua ruvida color lampone.

Il palato molle, le tonsille, la parete posteriore della faringe sono infiammati molto più intensamente rispetto alla normale tonsillite.

La probabilità che la scarlattina durante la gravidanza sia accompagnata da vomito, aumenta molte volte rispetto alle donne sane in posizione. I linfonodi sul collo spesso si ingrandiscono.

Lo sviluppo del reumatismo non è escluso. Ma anche senza di essa, la scarlattina non ignorerà i vasi sanguigni e il cuore: la pressione sanguigna di una donna aumenta e il suo polso si accelera.

Tuttavia, la più grande minaccia alla vita della futura madre e feto è lo shock settico e lo sviluppo della glomerulonefrite, che spesso richiede un parto precoce per taglio cesareo. Questa operazione viene eseguita per un periodo di 28 settimane..

Tipi di scarlattina

Esistono diversi tipi di scarlattina:

  1. Forma extra vestibolare - attualmente rara. Si differenzia per il fatto che la porta d'ingresso dell'infezione non sarà il rinofaringe, ma la pelle lesa: tagli, ustioni, ecc. Non ci sarà mal di gola e la diffusione dell'eruzione cutanea inizia dal punto di penetrazione dell'agente patogeno.
  2. Forma cancellata - la manifestazione della malattia riflette il nome: i sintomi sono scarsi, l'intossicazione non è molto pronunciata, il rossore della gola è simile al mal di gola catarrale, l'eruzione cutanea è pallida, scompare dopo un breve periodo di tempo.
  3. Forma tossico-settica - diversa, come accennato in precedenza, sviluppo rapido, una clinica di insufficienza cardiaca con polso debole e frequente, bassa pressione sanguigna, mani e piedi freddi. È questa forma che rappresenta il più grande pericolo per la madre e il feto.

Gravidanza e scarlattina

Il pericolo di scarlattina per una donna incinta e il feto varia leggermente nelle diverse fasi della gravidanza.

Il primo trimestre, quando si verifica la formazione di tutti gli organi e tessuti del bambino, è molto pericoloso, poiché qui il trattamento antibiotico è assolutamente controindicato.

Ciò è dovuto al fatto che i farmaci antibatterici possono, in primo luogo, portare allo sviluppo di cambiamenti patologici negli organi fetali, semplicemente deformità e, in secondo luogo, la gravidanza può essere interrotta da un aborto spontaneo.

La donna incinta deve essere esaminata dopo una malattia, poiché sia ​​la scarlattina che il suo trattamento con antibiotici possono causare complicazioni.

In un secondo momento, le conseguenze della scarlattina non saranno così fatali, dal momento che, a partire da dodici settimane, è già possibile, sebbene indesiderabile, eseguire la terapia antibatterica.

Tuttavia, al fine di evitare incidenti, al momento del recupero, una donna deve condurre un esame aggiuntivo, in particolare un esame ecografico del feto.

Trattamento

La prima cosa che causa una donna incinta è la febbre e le misure per ridurla. Va tenuto presente che nelle prime fasi della gravidanza non è possibile assumere l'aspirina, che può causare, come gli antibiotici, la patologia dello sviluppo fetale. Cosa fare a casa?

Se la temperatura è bassa e non influisce molto sul benessere, è meglio non abbassarla. L'ipertermia moderata aiuta solo il corpo a far fronte al patogeno. Con disagio, puoi pulirti con aceto di mele o succo di limone, che abbassa bene la temperatura. È meglio sdraiarsi senza riparo e senza vestiti. La scarlattina nelle donne in gravidanza, che si verifica ad alta temperatura, richiede il ricovero in ospedale.

Il riposo a letto a casa è indicato per una donna incinta con una forma da lieve a moderata di scarlattina..

Nelle prime fasi, il trattamento consiste in riposo a letto per una settimana e dieta. Hai bisogno di bere più liquidi, spesso gargarismi con calendula, eucalipto.

Nelle fasi successive (secondo, terzo semestre), come già accennato, è possibile un trattamento antibiotico.

Possibili complicazioni

Con la scarlattina nelle donne in gravidanza, potrebbero esserci tali complicazioni:

  1. Otite.
  2. Ascesso della gola.
  3. Sinusite.
  4. Nefrite.
  5. Polmonite.
  6. reumatismo.
  7. Meningite.
  8. Shock tossico.

Il reumatismo è una delle possibili conseguenze della scarlattina, ma è piuttosto raro.

Sebbene le complicanze della scarlattina siano rare, ci dovrebbe essere una tale opportunità di considerare e prendere le misure appropriate per prevenire la malattia..

Prevenzione della scarlattina

Le regole di base della prevenzione ti fanno prendere cura di te stesso anche prima della gravidanza. In preparazione per le nascite future, l'immunità dovrebbe essere rafforzata - l'indurimento, l'educazione fisica aiuterà in questo. È necessario sbarazzarsi di tutti i focolai cronici di infezione nel tempo.

Durante la gravidanza, la comunicazione con pazienti con qualsiasi malattia virale non è consentita. Dovresti limitarti a visitare luoghi con una grande folla di persone. Ciò è particolarmente vero per gli spazi chiusi..

La scarlattina nelle donne in gravidanza è una conseguenza dell'immunità indebolita, quindi una donna incinta dovrebbe condurre uno stile di vita sano.

In caso di malattia, consultare immediatamente un medico per un trattamento tempestivo.

Il menu di una donna incinta dovrebbe consistere in prodotti, verdure e frutta facilmente digeribili. In assenza di quest'ultimo, è necessario assumere preparati vitaminici raccomandati dal medico.

E, soprattutto, in nessun caso automedicare nemmeno con una malattia catarrale lieve, come può sembrare.

Scarlattina durante la gravidanza: sintomi, cause, trattamento, prevenzione, complicanze

Le cause

La scarlattina in una donna incinta può verificarsi per vari motivi. La principale fonte di trasmissione della malattia è una persona che sviluppa qualsiasi infezione causata da streptococchi.

L'infezione si verifica esclusivamente da goccioline trasportate dall'aria, ad esempio durante una conversazione o un contatto con una persona che starnutisce e tossisce che è malata di scarlattina.

Dopo che la donna incinta si è ammalata di scarlattina, sviluppa un'immunità stabile alla malattia. Di conseguenza, la reinfezione successivamente non si verifica più..

La scarlattina si sviluppa più spesso in primavera o in autunno. Inoltre, possono provocare malattie respiratorie croniche, influenza e infezioni virali respiratorie acute. Di solito, la patologia si verifica su uno sfondo di ridotta immunità.

Sintomi

I sintomi della scarlattina nelle gestanti dipendono sempre da due fattori principali:

  • il grado di esposizione alla tossina streptococcica sul corpo (segni di intossicazione);
  • esposizione al batterio stesso (tonsillite).

La scarlattina di solito inizia improvvisamente. Una donna incinta può sperimentare un forte aumento della temperatura e mal di testa. Inoltre, la scarlattina può essere accompagnata da vomito, scarso appetito. Cambiamenti sorgono anche nella lingua: appare un rivestimento grigio-marrone, che gradualmente scompare e la lingua assume una tonalità cremisi.

Dopo il primo giorno di scarlattina, un'eruzione cutanea appare sulla pelle del corpo. Le eruzioni cutanee più intense compaiono nelle pieghe naturali della pelle. La natura dell'eruzione cutanea è piccola, rosata, con elementi fusi. Le eruzioni cutanee durano circa 4 giorni, dopo di che appare il peeling della pelle. Anche tra i sintomi della malattia vi sono i linfonodi ingrossati nel collo.

In media, il periodo di incubazione della scarlattina dura da 1 a 12 giorni. La malattia procede in due forme principali: faringea ed extraofaringea. Può avere un grado di gravità lieve, moderato e grave. La forma lieve di scarlattina dura solo 5 giorni e procede con sintomi lievi. Le più difficili sono forme moderate e gravi di patologia..

La scarlattina può anche manifestarsi in una forma tipica e atipica. Una forma tipica è caratterizzata da tutti i suddetti sintomi, atipica è facile, con sintomi cancellati e può durare solo 1-2 giorni.

Con la scarlattina extra-faringea si sviluppa un'infiammazione dei linfonodi. Le tonsille non sono interessate.

Diagnosi di scarlattina durante la gravidanza

La scarlattina in una donna incinta viene diagnosticata sulla base di un'analisi della sintomatologia della patologia e della sua storia. Il medico ascolta i reclami del paziente, conduce un esame visivo e prescrive la diagnostica di laboratorio..

La futura mamma deve necessariamente sottoporsi a esami del sangue, nonché una macchia dalla gola per coltura batterica. Ciò rivelerà i parametri dell'infezione e rileverà il batterio che lo ha causato..

Dopo la diagnosi, la donna incinta deve consultare un ostetrico-ginecologo e uno specialista in malattie infettive in merito all'ulteriore trattamento della malattia.

complicazioni

Le complicazioni della scarlattina con il trattamento iniziato in modo tempestivo praticamente non si sviluppano. Se la terapia non viene avviata in tempo, la donna incinta può avere complicazioni allergiche, in particolare nefrite, sinovite, miocardite. Inoltre, a causa della patologia, possono svilupparsi processi purulenti sulla pelle, nei linfonodi e nel padiglione auricolare.

In generale, la scarlattina non rappresenta una minaccia per la gravidanza e lo sviluppo del feto. Inoltre, la malattia si sviluppa raramente durante il periodo di gravidanza, poiché all'età di 20 anni, una persona di solito sviluppa un'immunità stabile a questa patologia.

Trattamento

Se vengono rilevati sintomi di scarlattina, è severamente vietato automedicare. La futura mamma dovrebbe consultare immediatamente un medico per evitare varie complicazioni della patologia. In futuro, dovresti seguire tutte le raccomandazioni del medico e aderire al riposo a letto. È anche importante isolarsi dagli altri per evitare che altre persone si infettino..

Cosa fa il dottore

Prima di prescrivere la terapia della scarlattina, la futura mamma deve assolutamente consultare un ostetrico-ginecologo. In generale, una forma lieve della malattia viene curata a casa e una forma grave esclusivamente in ospedale.

Durante il trattamento a casa, la donna incinta dovrebbe essere in una stanza separata e usare piatti separati. Osserva il riposo a letto per circa una settimana. Mangia solo cibi sani ed equilibrati.

Non puoi mangiare salato e affumicato, nei primi giorni della malattia è meglio dare la preferenza al cibo frullato.

Il medico nel trattamento della scarlattina di solito prescrive un ciclo di terapia antibiotica, che dura 5-7 giorni, nonché farmaci anti-allergenici. I farmaci vengono selezionati tenendo conto del decorso della gravidanza e della gravità della scarlattina.

Prevenzione

Va ricordato che il vaccino contro la scarlattina non esiste, il che significa che è quasi impossibile proteggersi da esso.

L'unica cosa che può essere fatta durante la gravidanza: è cercare di evitare il contatto con persone con raffreddore, influenza o questa stessa patologia.

Inoltre, una donna incinta dovrebbe rafforzare l'immunità, consumare vitamine, cibo equilibrato. Se si viene infettati da scarlattina, è necessario consultare immediatamente un medico e quindi attenersi a tutte le sue raccomandazioni.

Una futura madre dovrebbe assolutamente visitare un ginecologo durante la gravidanza. Ciò ti consentirà di identificare qualsiasi malattia in una fase precoce e di iniziare il trattamento in tempo.

Nel primo trimestre di gravidanza, è necessario visitare un medico una volta al mese, nel secondo - circa 1 volta in 2 settimane e nel terzo trimestre - una volta alla settimana.

È anche necessario registrarsi per una clinica prenatale in modo tempestivo: al massimo, a 12 settimane di gravidanza.

Up