logo

Se stai partorendo per la prima volta, sei molto interessato e allo stesso tempo spaventato: come accadrà tutto. Interroghi amici esperti, attiri nella tua immaginazione diverse opzioni per il risultato e, alla fine, inizi a sognarlo.

Certo, scoprirai come avviene la nascita - semplicemente non hai altra scelta perché sicuramente devi partorire (se non ti viene mostrato un taglio cesareo). Ma consapevole - significa armato. E prima di iniziare a praticare sarà utile imparare una piccola teoria.

L'intero processo generico procede in sequenza, un periodo viene sostituito dal successivo. Indubbiamente, la nascita di ogni donna avviene in diversi modi: facile e difficile, rapido e prolungato, semplice e con complicazioni. Ma mentre nasce il bambino, dovrebbero verificarsi una serie di eventi. E l'intero processo è diviso in tre periodi.

Il primo periodo di parto - il periodo di divulgazione

Dal momento del primo combattimento, viene avviato il processo di nascita. Il primo periodo è il più lungo di tutti. Può durare diverse ore o addirittura giorni (anche se questo è molto indesiderabile) e termina con la piena apertura della faringe uterina.

Il parto inizia con l'ammorbidimento della cervice, che si assottiglia, l'utero stesso si contrae, che senti sotto forma di contrazioni. All'inizio sono meno dolorosi e intensi: durano 15-30 secondi e si ripetono ogni 15-20 minuti. Ma gradualmente gli intervalli si riducono e le contrazioni stesse si allungano.

Se non ti aspetti dolore con la paura, potresti non notare nemmeno l'inizio di questo periodo. Spesso, le donne si sentono solo sorseggiando nella parte bassa della schiena e il dolore è una conseguenza delle sue aspettative. Ma tutto, ovviamente, è individuale: una donna può sentire un forte dolore poiché durante le mestruazioni, il dolore all'osso sacro, lo stato emotivo può cambiare molto.

Se metti la mano sullo stomaco, sentirai che l'utero è abbastanza duro. Quindi la nascita è iniziata. Le prime contrazioni possono essere accompagnate da nausea, mal di stomaco. Aiutati: respira attraverso il naso, in modo uniforme, profondo e calmo, rilassati tra le contrazioni.

Secondo l'intensità, la durata e la frequenza della ripetizione delle contrazioni, il primo periodo di travaglio si divide in tre fasi:

  1. La fase latente si verifica quando viene stabilito un ritmo regolare di contrazioni: si ripetono ogni 10 minuti con la stessa intensità. Diventa già impossibile addormentarsi e persino riposare - sono iniziate vere lotte. Fu in quel momento che i medici raccomandarono ad una donna incinta di andare in ospedale (questo vale per le donne la cui gravidanza procedeva normalmente, senza complicazioni). La fase latente dura da 5 ore in multiparous a 6,5 ​​ore in primiparas e passa alla fase successiva quando l'utero è già largo 4 cm;
  2. la fase attiva è caratterizzata da una maggiore attività lavorativa. Le contrazioni diventano più frequenti, forti, prolungate e dolorose, ripetute ogni 4-5 minuti e durano da 40 secondi a un minuto. Il dolore nel sacro e nel perineo è in aumento, la donna si sente stanca. Se la bolla non esplode nella prima fase, ora può succedere. Durante le contrazioni più intense, fai esercizi di respirazione. Cammina, cambia spesso la tua postura - per renderla più facile e più conveniente per te. La fase attiva dura 1,5-3 ore, fino a quando l'apertura della faringe uterina raggiunge gli 8 cm;
  3. la fase di rallentamento parla da sé: l'attività lavorativa si indebolisce gradualmente e termina con l'apertura completa della cervice a 10-12 cm Se hai il desiderio di svuotare l'intestino, trattieni il respiro. Non puoi spremere ora - questo può provocare edema cervicale e ritardare il travaglio. Potresti essere gettato nel caldo o nel freddo, potrebbero verificarsi nausea o vertigini: un utero funzionante prende molto ossigeno e il cervello lo manca. Aiuta esercizi di respirazione. E ricorda che la maggior parte del processo di nascita è già alle spalle. Questa fase dura da 15 minuti a un'ora o due.

Tuttavia, tutto può andare secondo un altro scenario. La contrazione è solo una delle possibili opzioni per iniziare il travaglio. E proprio in questo periodo, nella maggior parte dei casi, si verifica la rottura della vescica fetale. Ma l'acqua può iniziare a perdere prematuramente. Se l'acqua è stata scaricata o ha iniziato a fuoriuscire (almeno due cucchiai), cambia il bucato, metti un assorbente pulito, sdraiati e chiama un'ambulanza: non puoi muoverti ora. Il feto non è più protetto dal guscio e l'infezione può facilmente raggiungerlo. Inoltre, l'acqua che fuoriesce potrebbe trasportare lungo il cordone ombelicale - c'è il rischio di spremerlo (in questo caso, il parto dovrà essere chiamato immediatamente). Quando si è sdraiati, il livello di pericolo è ridotto, quindi durante il trasporto è necessario sdraiarsi o sdraiarsi.

Ma succede, ad esempio, che una donna nota di avvistare - prima di dare alla luce, la spina mucosa viene chiusa, copre la cervice e la sua uscita nella vagina. Lo noterai nella forma di scarico che appare. Possono apparire prima della nascita o al loro primo stadio..

Famiglia dalla serie A alla Z - Una guida video per i giovani genitori - Sem’ja ot A do Ja - Videoposobie dlja molodyh roditelej (2006)

Anno di uscita: 2006
Paese Ucraina
Genere: documentario
Durata: 12+ numeri
Traduzione: Russo, Ucraino (Originale)

Regia: Valentina Chichkun

Descrizione della serie: si consiglia di guardare e familiarizzare attentamente tutti coloro che si stanno preparando a diventare un genitore felice. Ecco un grande vantaggio per le future mamme e padri. Mentre aspetti il ​​bambino hai molto da imparare. Ad esempio, come fare ginnastica per le donne in gravidanza, quali raccomandazioni devi seguire fino a 1 anno, come giocare con il tuo bambino, cosa devi sapere sulle vaccinazioni, come affrontare la depressione postpartum.

Parte 1: Aspettare una cicogna Un disco per le famiglie in attesa della nascita di un bambino: ciò che ogni donna incinta dovrebbe sapere: regime, alimentazione, esami; preparazione al parto: ginnastica prenatale, esercizi in piscina, auto-allenamento per le donne in gravidanza, respirazione, rilassamento, preparazione per l'alimentazione; parto: la scelta dell'ospedale, la nascita della famiglia, come avviene la nascita, come evitare il dolore durante il parto, il taglio cesareo, la degenza congiunta della madre e del bambino in ospedale.
Parte 2: Ginnastica per donne in gravidanza Viene offerto un corso di ginnastica speciale per donne in gravidanza. Con l'aiuto di semplici esercizi, i muscoli acquisiranno la necessaria elasticità; Imparerai a rilassarti, a respirare correttamente. Impegnato in tale ginnastica durante la gravidanza, ti avvicinerai a un parto preparato e dopo il parto puoi facilmente tornare alla tua forma precedente. Riscaldamento Il complesso principale; Esercizi di forza; Esercizi di stretching; Esercizi per gruppi muscolari intimi; Esercizi di rilassamento.
Parte 3: Tre periodi di parto Il programma Family dalla A alla Z offre una video guida per i futuri genitori per aiutarli a prepararsi per la nascita imminente. (Che cos'è il parto, in quali fasi consistono; cosa succede alla donna durante il parto e al bambino una volta o l'altra; quali metodi di sollievo dal dolore esistono durante il parto; come sono i primi giorni dopo la nascita del bambino; ​​qual è l'importanza della prima applicazione per il bambino seno; perché hai bisogno di un soggiorno congiunto di madre e bambino in ospedale)
Parte 4: Conversazioni con il Dr. Komarovsky Quante domande hanno i giovani genitori sulla nascita di un bambino. Chi risponderà con competenza e senza emozione? Certo, un medico. All'opinione del pediatra Eugene Olegovich Komarovsky sono ascoltati, si fidano di lui. Il medico ha scritto molti libri per i genitori. Uno di questi - "La salute del bambino e il senso comune dei suoi parenti" - è sopravvissuto a più di una pubblicazione ed è ben noto a molti genitori e medici dei bambini. Le nostre conversazioni con Yevgeny Olegovich toccano anche il tema dei bambini, la loro salute, educazione, nonché l'equilibrio emotivo di papà, madri e altri parenti. Speriamo che il disco ti aiuti a determinare ciò che è buono e ciò che è dannoso per la salute del bambino, dirti cosa deve essere fatto in una determinata situazione e cosa non dovrebbe mai essere fatto. L'inizio della vita di tuo figlio: (ospedale di maternità; il tuo neonato; principi di assistenza all'infanzia: un asilo nido, vestiti, un ombelico, camminare, fare il bagno; Nutrizione: allattamento al seno, principi di base dell'alimentazione). Lo stile di vita di tuo figlio: (Norme di sviluppo: sbavature e denti, vista e udito, pianto; Membri della famiglia; Ruolo della nonna; Temperamento; Sonno; Scuola materna).
Parte 5: Dalla nascita all'anno: riflessi congeniti, cure neonatali. L'allattamento al seno Il bambino ha 1 mese. Il bambino ha 2 mesi. Il bambino ha 3 mesi. Il bambino ha 4 mesi. Bambino di 5 mesi Bambino di 6 mesi Bambino di 7 mesi Il bambino ha 8 mesi. Il bambino ha 9 mesi. Il bambino ha 10 mesi. Il bambino ha 11 mesi. Il bambino ha 12 mesi. Come indossare un bambino. Giochi attivi per bambini.
Parte 6: Come rendere attiva la vita di un bambino La collezione di ginnastica per bambini fino a 7 anni, presentata su questo CD, è perfetta per i genitori che vogliono far crescere un atleta dal loro bambino e per i genitori che cercano di sviluppare il loro bambino intellettualmente. E per i bambini, a prescindere dalle loro ulteriori aspirazioni, dovrebbero semplicemente divertirsi con esercizi divertenti, soprattutto perché possono essere eseguiti insieme agli adulti, ai quali dovrebbe essere ricordato che uno stile di vita sano viene instillato nei bambini solo con un esempio personale. (Introduzione: alcune parole sulla colonna vertebrale, come rendere attiva la vita di un bambino; ​​Ginnastica per bambini da 1 anno a 3 anni: ginnastica per bambini di un anno, esercizi con dispositivi, sviluppo di esercizi nel gruppo Ginnastica per bambini di età superiore a 3 anni: ginnastica con immaginazione, ginnastica nei versi, giochiamo negli animali. Lavoriamo insieme: ginnastica con la mamma, sviluppo di giochi di ginnastica, giochi per papà stanchi Aggiunte: esercizi per displasia dell'anca, prevenzione dei piedi piatti, esercizi terapeutici per le gambe, ginnastica con le dita, esercizi di equilibrio.
Parte 7: Crescere un bambino sano Informazioni su come allevare il tuo bambino sano: nuoto, massaggio, indurimento, per bambini dalla nascita a 1 anno: (indurimento; massaggio generale di rafforzamento; nuoto per neonati; con un bambino in mare; come portare il bambino; ​​attivo giochi per bambini.
Parte 8: Giochi e giocattoli Le informazioni raccolte su questo disco ti aiuteranno nello sviluppo del bambino, ti diranno come rendere la sua vita satura e lo studio - divertente. Con l'aiuto di giochi e giocattoli, i bambini imparano e comprendono la saggezza della vita, quindi molto dipende da quali giocattoli circondano i nostri bambini e da quali giochi giocano: (La tua casa, come centro di apprendimento; Giochi educativi; Giocattoli; Prima conoscenza: musica, conoscere il colore, conoscere l'orologio; Prepararsi per la scuola: mignoli, disegnare, imparare la matematica (volume, quantità, concetti geometrici), imparare a scrivere lettere, sillabe, parole; Allenamento dell'attenzione; Ginnastica con le dita; Test: “Sono pronto per scuola? ").
Parte 9: Imparare a nuotare Oltre al fatto che nuotare rafforza la salute e tempera il corpo, è anche prezioso in quanto puoi farlo con il tuo bambino fin dalle prime settimane di vita. E in modo che queste lezioni non fossero solo utili, ma anche divertenti, abbiamo messo su questo disco tutti i tipi di giochi ed esercizi divertenti soprattutto per nuotare con i bambini: (supporto; nuoto sulla schiena, nuoto sul petto; immersione in acqua; ginnastica in acqua; dispositivo di nuoto; giochi in acqua.
Parte 10: Parto naturale La capacità di amare e parto. Secondo Michel Oden, per una donna durante il parto, un sentimento di solitudine, un sentimento che nessuno sta guardando, è molto importante. Gli studi di M. Oden hanno confermato che l'ambiente ideale per il normale, ad es. parto facile, quando non c'è nessuno intorno alla donna tranne il marito, e non lontano da lì, per ogni evenienza, un'ostetrica o un medico che può svolgere il ruolo di assistenti. In altre parole, meno estranei ci sono, più facile sarà la nascita! In generale, per parafrasare Michel Auden, si può dire: il motto dell'ostetrico è tenere le mani lontane dalla donna che partorisce!
Parte 11: Pro e contro delle vaccinazioni Il problema delle vaccinazioni e delle vaccinazioni. Cosa sono i vaccini e sono necessari? Vaccinazione - prevenzione delle malattie o commercio regolare. Vaccinazioni per il pubblico - salvataggio da malattie o armi biologiche.
Parte 12: Depressione postpartum Che cos'è la depressione postpartum. Le cause e i metodi per affrontarlo. Ragionamento e raccomandazioni di madri con esperienza e consulenza di esperti.

Proprio come nei film: dare alla luce nella vita e sullo schermo

Prima di diventare madre e conoscere il processo di nascita sulla nostra esperienza, ognuno di noi probabilmente ha cercato di saperne di più su di lui e di immaginare come sarebbe?
Storie di mamma e fidanzate, storia del parto su Internet, articoli e libri aiutano almeno in qualche modo a immaginare la nascita. Ma, naturalmente, tutto è in qualche modo più chiaro nel cinema... Ma quanto è vicino alla realtà come il processo del parto è mostrato sullo schermo, e non è possibile che rimarrai stupito nel vedere che tutto sta andando "non come nei film "?

Proviamo a capire l'affidabilità di alcuni dei preferiti dei cineasti, i momenti di "nascita sullo schermo".


Il parto inizia con un improvviso forte dolore.

Almeno, questo accade nella maggior parte dei programmi TV: l'eroina si blocca improvvisamente con un grido soffocato o, accovacciata, cade a terra, quasi perdendo conoscenza.

"In effetti, le contrazioni normali (cioè nella stragrande maggioranza dei casi) aumentano gradualmente e piuttosto lentamente, specialmente durante la prima nascita.

Ma anche se la nascita è rapida, di solito iniziano con sensazioni completamente tollerabili. Inoltre, le prime contrazioni durano solo 10-20 secondi e le interruzioni tra loro sono almeno 10 minuti, quindi l'inizio del travaglio non è un processo particolarmente drammatico.


Le donne in travaglio urlano sempre ad alta voce

Una delle impressioni indimenticabili di molte donne che sono venute per la prima volta in ospedale: sala parto generale, diverse donne che partoriscono e... silenzio! No, certo, ci sono segnali, comandi dell'ostetrica. Ma niente urla, spesso fino alla nascita del bambino. Ma che dire... Sappiamo che abbiamo visto al cinema! Durante il parto, una donna urla terribilmente!
Sì, lo fa. Ma questa è un'eccezione (a proposito, a volte indica qualche tipo di complicazioni). Molto spesso, durante le contrazioni, le urla non alleviano il dolore. E questo, a proposito, è confermato dalle nostre sorelle..

"Bene, e durante i tentativi, di solito non dipende affatto dalle urla, è un lavoro difficile e duro.

Per spingere forte, devi respirare correttamente, prendendo una posa comoda. Gridare e lanciare sicuramente non aiuterà a dare alla luce.
Inoltre, l'anestesia epidurale è ormai diffusa; ci sono altri modi per ridurre il dolore durante il parto..


Il parto è molto veloce.

A meno che nella serie dedicata all'ostetricia, ad esempio "Chiama l'ostetrica!" o "Dottoressa" - è dimostrato in modo più affidabile che il processo di parto nel 95% dei casi richiede diverse ore. Di solito, le eroine della serie danno alla luce "proprio ora", in circa 15 minuti, il che è comprensibile dal punto di vista del genere, ma lontano dalla realtà.
Sì, il parto rapido, quando il periodo del travaglio rimane inosservato, e il parto si fa sentire solo dal periodo occupato, accade davvero, ma questa è ancora un'eccezione piuttosto rara (meno dell'1% di tutte le nascite), e non la regola.

"Normalmente, il parto richiede dalle 6 alle 12 e talvolta fino a 24 ore!

Quindi il marito, aspettando impazientemente fuori dalla porta, è molto probabilmente un eroe del cinema. In realtà, oggi incontrerai spesso un coniuge che ha annuito accanto a sua moglie durante il parto...

Quanto segue è collegato a questa "illusione cinematografica":


Con l'inizio dei combattimenti, devi andare in ospedale il più presto possibile

In pratica, se non la maggioranza, quindi una parte molto grande della nascita, specialmente la prima (di solito durano più a lungo), inizia con la futura mamma che va sotto la doccia con calma, raccogliendo cose, aspettando l'arrivo di suo marito e durante questo periodo ha anche il tempo di cucinare la cena. E questo non sorprende: il primo periodo di contrazioni ti consente di fare affari normali, e si raccomanda di arrivare in ospedale con contrazioni regolari con un intervallo di almeno 10 minuti. Inoltre, è necessario assicurarsi che le contrazioni siano vere, cioè regolari e intensificanti, in contrasto con l'allenamento.


Il parto inizia con lo scarico dell'acqua

Un film molto comune, probabilmente a causa della sua visibilità. Per lo stesso motivo, l'acqua fuoriesce sempre efficacemente da circa un piccolo lago..
Due miti del cinema si sono incontrati qui contemporaneamente. Innanzitutto, nella maggior parte dei casi - e questo è ciò che è considerato la norma! - la vescica fetale esplode con un'apertura quasi completa della cervice, poco prima dei tentativi.

"Sì, in effetti, lo scarico prematuro di acqua è abbastanza comune, nel 10-12% dei casi, ma non è ancora per la maggior parte delle donne che lavorano.

Ma nel caso della nascita pretermine, le statistiche sono molto più serie: iniziano con il deflusso di acqua nel 35% dei casi, che è associato a varie complicazioni durante la gravidanza.
In secondo luogo, di norma, una grande quantità di acqua non sarà in grado di fuoriuscire: in posizione seduta o in piedi, la testa del bambino impedisce il libero flusso d'acqua e il massimo con cui iniziano a fluire è di 100–250 ml. A proposito, ci sono circa 1,5 litri di essi nell'utero al momento della nascita, quindi non ci saranno "flussi turbolenti".


Durante il parto, la donna giace continuamente

Questa è probabilmente l'idea dello sceneggiatore, basata sul precedente approccio alle cure ostetriche, quando, in effetti, alle nostre madri era stato raccomandato di trascorrere l'intero periodo del parto a letto. Ora, in quasi tutti gli ospedali di maternità, in assenza di speciali controindicazioni, una donna può (e questo è persino consigliato) muoversi, camminare, a volte fare la doccia, dondolarsi su un fitball, trovare una posa che le sia comoda, che allevia il dolore. Questo aiuta il normale corso del lavoro. Entra anche nel reparto di maternità dalla donna prenatale, non viene portata in una barella (se non ci sono complicazioni serie).

E a proposito, certamente la donna durante il parto non si trova sulla sedia ginecologica. Massime - salite (oh, può essere difficile!) Su di lui durante l'ispezione un paio di volte. La sedia ostetrica o il letto "Rakhmanovskaya" (a seconda di ciò di cui è dotato l'ospedale di maternità) viene utilizzato solo per un periodo di tentativi, cioè un massimo - negli ultimi minuti di 40 nascite.

"Un altro momento divertente di Kinodorod: una donna in travaglio è quasi sempre castamente coperta da un lenzuolo sotto il quale l'ostetrica" ​​si tuffa ".

Naturalmente, in realtà, non solo l'ostetrica, ma anche il medico che si trova nelle vicinanze dovrebbe vedere perfettamente l'intero processo. Tuttavia, se alla nascita è presente un marito o qualcuno vicino, il problema del "non vedere troppo" è risolto molto semplicemente: la persona amata diventa nella testa della donna in travaglio e vede solo ciò che lei stessa.


"Newborn" è in realtà molto più vecchio

E, naturalmente, la cosa più divertente nel film sul parto sono i bambini robusti, puliti, puliti e rosa presumibilmente appena nati.
Chiunque abbia visto un neonato, anche il più bello e ben nutrito, noterà facilmente la differenza: le sue braccia e gambe non sono ancora raddrizzate, la sua testa è piccola, il suo colore della pelle cambia da un po 'bluastro a quasi rosso, la sua pelle è coperta di grasso originale.

Questo è interessante: nelle scene del parto, di solito prendono bambini dai tre ai quattro mesi e, come artisti adulti, vengono pagati una tassa per le riprese. Recentemente, tuttavia, sono state utilizzate bambole perfettamente realizzate che imitano i neonati con tutti i dettagli.


Preparato da Julia Vorontsova,
03/19/19

Periodi di parto: caratteristiche di ogni fase, tattiche di conduzione di una donna in travaglio, domande importanti per il medico

Il parto è un processo complesso durante il quale si verifica l'espulsione riflessa del feto dalla cavità uterina. Il processo consiste in tre periodi, ognuno dei quali ha un significato clinico specifico. Le tattiche di gestione del lavoro variano in tutte e tre le fasi..

Periodi di parto e loro fasi: quello che devi sapere sui primipari

La durata del parto normale va dalle 5 alle 14 ore. Le nascite che durano meno di 5 ore sono chiamate veloci, rapide - meno di 4 ore. Il parto della durata di 18 ore o più è chiamato persistere. In primipare, la durata è più lunga che in multiparoso. Tutto questo tempo è diviso in tre periodi:

  • rivelazione della faringe uterina;
  • espulsione del feto;
  • espulsione del post-parto.

L'inizio dell'attività lavorativa è lo sviluppo finale del feto all'interno dell'utero materno. Questo momento si verifica tra 38 e 40 settimane. Il corpo femminile si prepara alla nascita di un bambino entro 10 giorni. Un segno di prontezza è la maturazione cervicale.

La nascita di un bambino comprende tre fasi

Due settimane prima della nascita, compaiono i loro precursori. Questi includono - busto in avanti, andatura orgogliosa, abbassando la parte inferiore dell'utero. Appare la secrezione vaginale dell'orchidea. Potrebbero verificarsi false contrazioni. I precursori significano l'istituzione di un "dominante alla nascita" - un sito di maggiore attività nel cervello che regola il processo di nascita.

Periodo di divulgazione - Il più lungo

Durante il primo periodo, la cervice matura - diventa più corta, la faringe si apre. La maturità del collo è determinata dai seguenti parametri:

  • consistenza del collo;
  • lunghezza cervicale;
  • il grado di divulgazione della gola uterina;
  • la posizione del collo all'interno della cavità pelvica;
  • condizione del segmento inferiore dell'utero.

Sulla base di queste caratteristiche, le classificazioni sono sviluppate per determinare la maturità. In pratica, usano due classificazioni - secondo Bishop e secondo Khechinashvili.

Tabella: Criteri di maturità del vescovo cervicale

Cartello1 punto2 punti3 punti
La posizione della cervice rispetto al sacroAl sacroMedianoSull'asse del canale del parto
Lunghezza della cervice2 cm e più1 cmMeno di 1 cm
Coerenza cervicaleDensoammorbiditomorbido
Apertura della faringe esternaChiuso1-2 cm3 cm
Posizione della parte attuale del fetoSopra l'ingressoNel mezzo dell'osso pubicoSul bordo inferiore dell'osso pubico

A ciascun attributo viene assegnato un punteggio, quindi riepilogato. Se ottieni meno di 5 punti, il collo è immaturo. Circa la piena maturità corrisponde a un punteggio di 10 o più.

Secondo la classificazione di Khechinashvili, si distinguono 4 gradi di maturità del collo.

  1. Collo acerbo. La consistenza è densa, non si verifica alcun accorciamento. Faringe uterina esterna ben chiusa, o manca solo la punta del dito.
  2. Collo maturo. La consistenza è morbida solo in alcune aree. La parte del collo che si estende nella vagina è leggermente accorciata. La faringe uterina esterna passa tutto il dito, è a livello del bordo inferiore della sinfisi pubica.
  3. Collo non completamente maturo. La consistenza diventa completamente morbida. Il dito si estende oltre la faringe uterina interna. La faringe esterna si trova sotto il bordo dell'osso pubico.
  4. Collo maturo. La consistenza è completamente morbida, il collo è levigato. Due dita passano liberamente lungo il canale cervicale. Attraverso l'arco vaginale, vengono determinati la testa o i glutei del feto.

Durante il periodo di divulgazione, il medico valuta il grado di maturità cervicale.

Fasi latenti, attive e di transizione

Il primo periodo è diviso in tre fasi associate all'abbassamento del feto dall'utero.

  • Fase latente. Inizia con le contrazioni e termina con l'apertura della faringe uterina di 3-4 cm e dura 5-6 ore. Contrazioni indolore.
  • Fase attiva. Inizia quando la faringe uterina apre 4 cm o più. Dura 3-4 ore, le contrazioni diventano evidenti per la madre durante il parto. In questa fase, l'acqua fuoriesce.
  • Fase di transizione. L'apertura finale della faringe uterina, di solito osservata nelle primipare, dura fino a 2 ore.

Durata nelle donne primipare e multiparose

Nelle donne primipare, questo periodo dura 10-12 ore, nelle donne multiparose 8-10 ore.

Importante! Un periodo anidro, ovvero il tempo che intercorre tra il deflusso del liquido amniotico e la nascita di un bambino, non deve superare le 6 ore, è consentito un massimo di 24 ore. Un lungo periodo secco è pericolosa infezione intrauterina del bambino, lo sviluppo di ipossia. Per le donne durante il parto, un lungo periodo anidro è il rischio di complicanze infiammatorie postpartum.

Il periodo di espulsione del feto è il più breve ma più attivo

Include la preparazione del feto per la vita al di fuori dell'utero materno e la sua rimozione dall'utero. La durata nelle donne in prima gravidanza è di 30-60 minuti, in più parti - 15-20 minuti. Non deve richiedere più di 10 tentativi. Se i tentativi durano più a lungo, il flusso sanguigno nella placenta soffre, il che porta all'ipossia fetale, influisce negativamente sulla sua colonna vertebrale.

Un momento importante del secondo periodo è lo spostamento delle ossa della testa del feto. Ciò è necessario per il passaggio attraverso uno stretto canale patrimoniale. Lo spostamento delle ossa del cranio è possibile perché non sono fuse insieme, ma hanno buchi: fontanelle grandi e piccole. Un tumore alla nascita appare sulla testa - edema a causa della compressione delle ossa del bacino materno. Questo è normale, il tumore scompare il terzo giorno stesso..

L'espulsione del feto dalla cavità uterina si verifica durante i tentativi

Periodo successivo

Dopo la nascita del bambino, il parto viene espulso. L'utero diminuisce drasticamente di volume, dopo 5-7 minuti dopo la nascita del bambino, le ultime foglie. Il suo esilio viene eseguito da 2-3 contrazioni, accompagnato da sanguinamento non superiore a 200 ml.

Piano di nascita per periodo

In ogni fase del lavoro, viene implementato un certo algoritmo, che si chiama tattica di gestione. Il parto dovrebbe essere effettuato in un istituto medico specializzato - un ospedale di maternità. La donna è guidata da due specialisti: un ostetrico-ginecologo e un'ostetrica.

Il primo

L'inizio del travaglio è un'indicazione per l'ospedalizzazione di una donna durante il parto in un ospedale di maternità. L'ostetrica conduce un primo esame della donna, fa un sondaggio:

  • identificazione dei contatti con pazienti infetti;
  • misurazione di impulsi e pressione;
  • misurazione della temperatura corporea;
  • esame di pelle e capelli;
  • determinazione di sintomi di un raffreddore.

Le donne sane in travaglio osservate presso la clinica prenatale vengono indirizzate al solito reparto di maternità. Una donna in travaglio con segni di una malattia infettiva che non ha documenti e una tessera di cambio per una clinica prenatale viene inviata all'osservatorio.

Ogni donna in travaglio è sterilizzata. Include:

  • stabilire un clistere se una donna è entrata prima dell'inizio di un tentativo;
  • doccia;
  • rasatura pubica;
  • trattamento igienico dei genitali e del perineo;
  • cambio di biancheria intima.

La donna trascorre l'intero periodo di divulgazione nel reparto prenatale. Ogni due ore viene esaminata da un ostetrico-ginecologo, prendendo appunti su una mappa. Valutare le condizioni del feto include determinare la natura dei suoi movimenti, ascoltare il battito cardiaco e condurre la cardiotocografia. L'attività del travaglio viene valutata mediante esame ostetrico esterno - palpazione dell'addome al fine di determinare la posizione della testa o della parte pelvica del feto. Durante la palpazione, il medico conta il numero di contrazioni. L'esame vaginale viene effettuato al ricevimento della donna in travaglio e quindi dopo il deflusso di acqua.

Una donna in travaglio durante il periodo di apertura viene esaminata ogni 2 ore da un medico

Con contrazioni molto dolorose, viene eseguito un adeguato sollievo dal dolore. Le medicine sono prescritte solo in caso di emergenza. Per alleviare il dolore, si raccomanda di raccomandare la psico-profilassi eseguita correttamente dall'ostetrica. Insegna a una donna durante il parto il giusto respiro, il comportamento durante le contrazioni e i tentativi.

L'anestesia medica, in particolare l'anestesia spinale, riduce l'insorgenza riflessa delle contrazioni e, successivamente, uno sforzo. Ciò porta a lavoro debole, lavoro prolungato. La donna in travaglio e il feto soffrono.

L'anestesia farmacologica include:

  • promedol - 1 ml di una soluzione all'1% per via intramuscolare;
  • fentanil - 0,2 mg per via intramuscolare;
  • droperidolo - 5 mg per via intramuscolare;
  • protossido di azoto o fluorotano attraverso una maschera;
  • ossibutirrato di sodio o viadryl nel canale spinale.

Il rispetto del rigoroso riposo a letto in questa fase è facoltativo. Se per una donna è più facile sopportare le contrazioni in posizione verticale, le è permesso di camminare lungo il reparto o il corridoio. Per alleviare il dolore, massaggia il sacro, una doccia a contrasto. Non è consigliabile mangiare, è consentito bere brodo, tè dolce, succo di frutta, mangiare frutta.

Secondo periodo di nascita, attività ostetrica

Dopo che il liquido amniotico è defluito e la cervice è maturata, la donna viene trasferita nel Rodzal. In questa fase, è richiesto un rigoroso riposo a letto. All'inizio del travaglio, la posizione più fisiologica è quella della donna. La consegna inizia dopo la dentizione della testa di dentizione. Per prevenire la rottura del perineo della donna durante il travaglio, la compressione della testa del bambino, l'ostetrico fornisce un'indennità manuale. Consiste in quattro azioni sequenziali.

  1. Ostruzione alla brusca estensione della testa. L'ostetrico mette il palmo della mano sulla parte posteriore della testa del feto e lo preme leggermente, rallentando il canale del parto.
  2. Diminuzione della pressione su un cavallo. L'ostetrico mette il palmo della mano sul perineo dall'osso pubico, stringendo la testa scoppiata. La lancetta dei secondi sostiene il cavallo dal basso.
  3. La rimozione della testa dal perineo. Dopo un tentativo, l'ostetrico allunga delicatamente la vulva sopra la testa, rimuovendola dal gap genitale.
  4. Il rilascio di spalle e busto. Durante il tentativo, l'ostetrico solleva leggermente il bambino, rimuovendolo dal gap genitale.

L'ostetrica aiuta una donna durante il parto, proteggendo il cavallo dalle lacrime

Se il medico vede che la rottura perineale non può essere evitata, fa un'episiotomia - una piccola dissezione del perineo con un bisturi. Una ferita uniforme guarisce sempre più velocemente di una ferita esplosiva.

Norme delle condizioni del bambino

Quando nasce un bambino, un neonatologo valuta le sue condizioni su scala Apgar. Include 5 funzioni, a ciascuna delle quali viene assegnato un punteggio da 0 a 2 punti.

Tabella: punteggio Apgar su un neonato

Cartello0 punti1 punto2 punti
Frequenza cardiaca al minutoMancanteMeno di 100Più di 100
Frequenza respiratoria al minutoMancanteMeno di 20 anni, respirazione irregolareOltre 20, accompagnato da un urlo
Tono muscolareArti che pendonoFlessione degli artiMovimenti attivi
riflessiNessuna rispostaSmorfiaTosse, starnuti, urla
Colore della pellePallore o cianosiIl corpo è rosa, gli arti sono cianoticiRosa

Le buone condizioni del neonato corrispondono a un punteggio di 8-10 punti. Lo stato limite è stimato in 7 punti. Un leggero grado di asfissia è stimato in 6 punti, la media - in 5 punti. Se al neonato viene assegnato un punteggio inferiore a 4 punti, ciò significa grave asfissia o morte. La condizione viene valutata due volte - un minuto dopo la nascita e cinque minuti.

Medicazione del cordone ombelicale e cura dei neonati

La medicazione del cordone ombelicale viene eseguita 2 minuti dopo aver rimosso il bambino - quando smette di pulsare. Innanzitutto, il cordone ombelicale viene pizzicato con due morsetti ad una distanza di 10 cm dall'addome del bambino. Dopo che l'ondulazione si ferma tra i morsetti, il cordone ombelicale viene attraversato. Il neonato viene trasferito al fasciatoio. Il cordone ombelicale è pizzicato sull'anello ombelicale stesso con una staffa speciale e tagliato appena sopra di esso. Il cordone ombelicale è trattato con un antisettico.

Quindi, esegui il bagno principale del bambino:

  • instillazione agli occhi di una goccia di una soluzione di solfacile di sodio - prevenzione della blennorrea;
  • detersione della pelle del bambino da un lubrificante grasso e sangue con una garza inumidita con vaselina;
  • pesatura dei bambini;
  • misurazione della lunghezza del corpo, circonferenza della testa.

Quindi il bambino viene fasciato, un'etichetta di tela cerata viene appesa sulla gamba indicando il nome della madre, il peso e l'altezza del bambino, la data e l'ora della nascita. Il neonato viene osservato nella sala parto per 2 ore, quindi trasferito nel reparto del neonato o nel reparto della madre e del bambino.

Dopo la nascita, al bambino viene dato un bagno primario

Terzo: lo stadio di nascita della placenta

Durante il passaggio della placenta la tattica è di natura attesa. L'utero non può essere palpato, altrimenti la placenta potrebbe non separarsi correttamente e si verificherà sanguinamento. I seguenti segni aiutano a determinare la separazione finale della placenta:

  • Schroeder - spostamento del fondo uterino verso l'alto e verso destra;
  • Alfelda - spostamento del morsetto sul cordone ombelicale 10 cm sotto il gap genitale;
  • Chukalova: premendo il bordo del palmo della mano sul pube non si fa ritrarre il cordone ombelicale nella fessura genitale;
  • Klein: il tentativo non fa ritrarre il cavo.

Se la placenta non nasce entro 30 minuti, la donna viene anestetizzata e la placenta viene separata manualmente. Il medico inserisce una mano nella cavità uterina e separa lentamente la placenta. Quindi rimuove la placenta e massaggia la pancia della donna durante il parto. La placenta è accuratamente ispezionata per difetti. Normalmente, il lato materno della placenta, che era attaccato all'utero, ha una superficie liscia e lucida, tutti i suoi lobuli dovrebbero essere preservati.

Il medico esamina la placenta dopo la sua allocazione

La placenta, inducendo il medico a sospettare, deve essere indirizzata a un esame istologico immediato. Un ginecologo esamina il canale del parto per individuare eventuali lacune. Se ne viene trovato uno, viene effettuato un trattamento antisettico delle lesioni e la loro sutura. Una donna che ha partorito un bambino diventa una puerpera da una donna durante il parto. Dovrebbe essere nella sala parto per altre 2-3 ore sotto la supervisione di un'ostetrica. Quindi viene trasferita nel reparto postpartum..

Domande frequenti da donne in gravidanza a un ostetrico-ginecologo

Si raccomanda che una donna incinta scelga in anticipo un ospedale di maternità in cui partorirà, oltre a incontrare un ostetrico-ginecologo che partorirà. Poco prima del parto, dovresti incontrare il tuo medico e discutere questioni, momenti incomprensibili. Domande importanti a cui è necessario rispondere in anticipo:

  • quali documenti sono necessari nell'ospedale di maternità - la futura mamma deve raccogliere in anticipo l'intero pacchetto di documenti per non pensarci durante i combattimenti (passaporto, carta di cambio, polizza assicurativa);
  • come capire quando è il momento di andare in ospedale - la comparsa di contrazioni e il deflusso di liquido amniotico sono considerati l'inizio del parto;
  • quali cose sono necessarie in ospedale - dipende dall'ospedale, di solito sono necessari solo articoli per l'igiene, biancheria intima speciale per puerperas e cuscinetti assorbenti;
  • come comportarsi durante il parto - questo è detto nelle scuole delle gestanti, o l'ostetrica spiega già in ospedale;
  • quali sono le indicazioni per il taglio cesareo - il medico spiega che le indicazioni sono determinate in anticipo o viene eseguita urgentemente in caso di complicazioni impreviste;
  • se è necessario segnalare un taglio cesareo - dare alla luce un consenso a una donna in travaglio per firmare il consenso o il rifiuto;
  • se la presenza di un marito o di un parente nel parto è possibile dipende dall'ospedale, ma di solito esiste una tale possibilità;
  • se è necessaria l'anestesia: l'anestesia medica è prescritta secondo rigorose indicazioni;
  • È possibile che madre e figlio stiano insieme - dipende dall'ospedale, questa pratica è già stata introdotta in quasi tutte le istituzioni.

Si consiglia a una donna incinta di frequentare la scuola delle future mamme, dove prendono in considerazione tutte le questioni importanti, insegnano il comportamento corretto durante il parto, l'assistenza all'infanzia.

Video: caratteristiche della conduzione del lavoro per periodi

Il parto dovrebbe avvenire sotto controllo medico, in modo che in caso di complicazioni, al bambino e alla madre verrà fornita assistenza tempestiva. L'intero processo del parto è diviso in tre fasi, ognuna delle quali utilizza una certa tattica.

Tre periodi di parto: cosa aspettarsi da loro?

La nascita di un bambino è un processo complesso e lungo, quindi la natura stessa ha escogitato tre periodi di parto. Ognuno di essi ha i suoi compiti e le sue caratteristiche, che è utile che una futura mamma possa conoscere, al fine di prepararsi in anticipo.

Elizaveta Novoselova
Ostetrico-ginecologo, Mosca

L'attività lavorativa è la contrazione ritmica dell'utero - contrazioni. Queste contrazioni aiutano il bambino a uscire dall'utero e nascere nel mondo. Le contrazioni si alternano a periodi di rilassamento uterino - a intervalli. Da tali lotte, in alternanza con il relax, tutte le nascite consistono. Inizialmente, i tagli sono brevi (alcuni secondi) e gli spazi sono lunghi (fino a mezz'ora). Quindi, man mano che l'attività lavorativa si sviluppa, le contrazioni si intensificano e durano più a lungo e gli intervalli diminuiscono gradualmente. Questo sviluppo del processo è chiamato la dinamica del lavoro.

Primo stadio del travaglio

Questa fase del travaglio si chiama periodo di dilatazione cervicale. L'utero può essere immaginato come una nave capovolta, il cui fondo si trova in cima e il collo - il collo - è rivolto verso il basso verso la vagina. All'interno di questa nave c'è una vescica fetale piena d'acqua e nella vescica c'è un bambino. Affinché un bambino nasca, è necessario prima che la cervice si apra così tanto da perdere la testa. È su questo processo - l'apertura della cervice - e inizia il primo periodo di travaglio. Il periodo di dilatazione cervicale è il più lungo (più di 2/3 dell'intero processo di parto) e richiede la massima pazienza dalla futura mamma.

All'inizio dell'attività lavorativa, una certa preparazione era già avvenuta nel corpo della donna. La cervice si ammorbidì e il canale cervicale - l'apertura nella cervice che collega la vagina alla cavità uterina - si aprì così tanto da perdere le estremità di due dita dell'ostetrico.

Le contrazioni sono generalmente associate a una sensazione di dolore. Tuttavia, in sostanza, la lotta è la tensione muscolare dell'intera parete uterina. È la sensazione di tensione nello stomaco e la sensazione di disagio associata che la donna incinta prova durante i primi combattimenti. Esattamente la stessa sensazione si manifesta nel muscolo teso del braccio o della gamba. All'inizio dell'incontro, la sensazione di tensione è minima, verso il centro dell'incontro aumenta gradualmente, e quindi inizia a diminuire. Possiamo dire che i combattimenti sono ondulati. All'inizio, la durata della lotta non supera alcuni secondi e il livello di tensione muscolare dell'utero e il disagio causato da esso sono minimi. Quindi, entro 4-5 ore, le contrazioni si allungano gradualmente e durano 10, 15, 20 e quindi 30 secondi. Anche i sentimenti della donna durante la lotta cambiano gradualmente: la tensione si intensifica con il tempo e la sensazione di disagio ad essa associata diventa più evidente. Ad un certo punto, una sensazione di dolore si unisce alla tensione durante l'incontro, ma è in contrasto e in contrasto. Di solito, le mamme in attesa si lamentano del disegno, dolori, sordi dolori nella parte inferiore e ai lati dell'addome, nella regione della parte bassa della schiena e dell'osso sacro. Il dolore si sviluppa anche in onde, che appaiono all'inizio dell'incontro, raggiungendo un picco nel mezzo e gradualmente scomparendo verso la fine dell'utero. Le contrazioni più spiacevoli diventano alla fine del primo periodo di travaglio.

Con le prime contrazioni, che di solito durano 5-7 secondi, e l'intervallo tra loro è di 20, 30 e talvolta anche 40 minuti, la cervice inizia ad accorciarsi. I medici chiamano questo processo il livellamento del collo. Dopo circa 1,5–2 ore, la cervice viene finalmente levigata e si trasforma in un foro circolare nell'utero. Al momento di lisciare il collo, il buco in esso è di 2 cm, le contrazioni durano circa 10 secondi e il divario si avvicina a 15 minuti. Ora inizia l'effettiva apertura della cervice o, come dicono i medici, faringe ostetrica. Dopo altre 1,5 ore, l'intervallo tra le contrazioni è ridotto a 10 minuti e le contrazioni stesse continuano da 15 secondi. La cervice si apre 3 cm.

Prima che il divario tra le contrazioni sia ridotto a 10 minuti, la futura mamma potrebbe essere a casa. Naturalmente, questo è possibile solo se ti senti bene e se il liquido amniotico non si è ritirato. Non appena l'intervallo tra le contrazioni è di 10-12 minuti, è ora di andare in ospedale! Da questo momento, dovresti rifiutare cibo e bevande. Questo sciopero della fame è raccomandato per due motivi. Innanzitutto, in questa fase, il processo di apertura della cervice è spesso accompagnato da nausea e vomito. Questa spiacevole caratteristica è spiegata dal fatto che il nervo vago controlla la cervice e l'ingresso dello stomaco. Di conseguenza, se lo stomaco contiene contenuti ricchi, sono garantiti nausea e vomito abbondante. Ma c'è un motivo più serio per limitare l'assunzione di cibo e acqua. Se è necessaria l'anestesia per inalazione, lo stomaco della donna dovrebbe essere vuoto. Altrimenti, dopo l'introduzione dell'anestesia, il contenuto dello stomaco nel tratto respiratorio può essere gettato. Questa complicazione ha conseguenze estremamente serie per la salute e la vita della futura mamma.

Per tutto questo tempo, in assenza di speciali raccomandazioni del medico, puoi muoverti liberamente nel reparto prenatale, assumendo pose confortevoli, massaggiando la parte bassa della schiena e la parte inferiore dell'addome. La donna incinta dovrebbe evitare movimenti improvvisi. Non è consigliabile sedersi su una superficie dura dal momento in cui si verificano contrazioni regolari, poiché ciò aumenta la pressione sulla testa del feto. Durante il parto, puoi salire a bordo di una nave o una palla di gomma per ginnastica. Per ridurre il disagio durante le contrazioni, è possibile utilizzare frequenti respiri superficiali, inalando attraverso il naso ed espirando attraverso la bocca. Tra le contrazioni devi rilassarti e riposare..

Dopo circa 4-5 ore dall'inizio del travaglio, le contrazioni durano per almeno 20 secondi e l'intervallo tra loro è di 5-6 minuti. Questa frequenza di contrazioni di solito corrisponde a 4 cm di dilatazione cervicale. Allo stesso tempo, a causa delle crescenti contrazioni dell'utero, la vescica fetale può aprirsi.

Dopo il flusso di liquido amniotico, le contrazioni si intensificano e possono gradualmente diventare dolorose. Alla futura mamma viene offerto di sdraiarsi per 20-30 minuti, ottenendo una pressione più densa della testa del bambino verso l'ingresso del piccolo bacino. Tale misura è stata presa per prevenire il prolasso del cordone ombelicale. Dopo 1,5 ore, il collo si apre a 6-7 cm, le contrazioni durano per mezzo minuto, l'intervallo è di 3-4 minuti. Se l'attività lavorativa si sviluppa secondo lo schema classico, cioè senza disturbi, quindi dopo 1,5–2,5 ore, la cervice è completamente aperta. Con questo termine, i medici designano la dimensione dell'apertura della cervice, pari a 10-12 cm, attraverso la quale può passare la testa del bambino. In questa fase, le contrazioni diventano molto frequenti (in 1-2 minuti) e durano fino a 1 minuto.

Dopo che la cervice si è completamente aperta, il bambino non ha più ostacoli. Ora può lasciare l'utero e spostarsi lungo il canale del parto fino all'uscita. Il primo periodo di travaglio dura in media circa 8-10 ore.

Il secondo periodo di parto

Il periodo successivo è chiamato periodo di compressione, ovvero il periodo di espulsione del feto. Grazie alle contrazioni dell'utero, il bambino viene spinto verso il basso nella vagina. Durante il travaglio, la donna in travaglio prova una sensazione simile alla necessità di svuotare l'intestino. Questa sensazione è causata dal fatto che il bambino preme la testa contro le pareti della vagina e irrita il retto adiacente. In risposta a questo sentimento, la futura mamma ha un forte desiderio di spingere, cioè di sforzare la stampa.

Tuttavia, non sarà in grado di realizzare immediatamente il suo desiderio e iniziare la piena partecipazione al processo di nascita. All'inizio del secondo periodo di parto, alle donne in travaglio viene chiesto di non spingere durante l'incontro, nonostante il fatto che io voglia davvero farlo. Tale misura è necessaria per consentire al bambino di scendere e girare nella direzione di uscita dal canale del parto. Il canale del parto di una donna ha una forma curva. Le prime contrazioni spingono il bambino nella direzione del retto. Nel mezzo del percorso, si ritrova sul pavimento pelvico - la curva del canale del parto. Dopo che il feto ha superato la curva del canale del parto, il suo movimento è diretto verso l'articolazione pubica (pube). I tentativi all'inizio del secondo periodo di parto sono inefficaci: a seguito di una spinta muscolare, il bambino riposerà con la testa sulla parete posteriore della vagina e non sarà in grado di abbassarsi fino alla fine del tentativo. Inoltre, i primi tentativi possono portare a rotture significative della parete posteriore della vagina. Per il bambino, anche i tentativi prematuri sono pericolosi: a causa dell'aumentata pressione della parete vaginale sulla sua testa, possono verificarsi emorragie intracraniche (una condizione che minaccia la salute e la vita del bambino).

Più vicino all'uscita dalla vagina si trova il feto al momento del tentativo, più efficace sarà il processo e minore sarà il tempo che la futura mamma dovrà spingere. Questo è importante: un tentativo è un lavoro piuttosto duro, che richiede molta energia sia dalla madre che dal bambino. Durante un tentativo, le pareti della vagina abbracciano il feto molto strettamente e i muscoli della pressa addominale e dell'utero lo spingono in avanti con grande forza. Inoltre, per la durata del tentativo, la donna in travaglio trattiene il respiro, privando temporaneamente il bambino di ossigeno. A causa della tensione nei tessuti del canale del parto e di una diminuzione del livello di ossigeno nel sangue della madre al momento del tentativo, il feto sperimenta la massima ipossia (carenza di ossigeno).

Tra le contrazioni nella seconda fase del travaglio, è necessario rilassarsi e riposare il più possibile, risparmiando energia per i tentativi. Durante questo periodo, la futura mamma è ancora nel reparto prenatale. Molto spesso, le viene consigliato di aspettare laboriose contrazioni, sdraiata su un fianco sul letto. Tuttavia, se non ci sono controindicazioni (questo dovrebbe essere consultato con il medico che guida la nascita), la futura mamma può alzarsi a quattro zampe nel letto, stare in piedi sul pavimento, appoggiare i gomiti sul letto o sedersi sulla nave. La posizione verticale aiuterà se il processo di parto è ritardato: in questo caso, la gravità accelererà l'avanzamento del bambino verso l'uscita. Indipendentemente dalla posizione della donna, dall'inizio del secondo periodo di parto, un medico o un'ostetrica dovrebbero essere sempre con lei. Monitorano il battito cardiaco fetale dopo ogni combattimento (con uno stetoscopio o una sonda ad ultrasuoni), i suoi progressi lungo il canale del parto e determinano il momento in cui è possibile iniziare a spingere.

Un tentativo è chiamato arbitrario (cioè, controllato da una donna durante il parto, in contrasto con un combattimento, il cui verificarsi non dipende dalla volontà della donna), tensione muscolare dell'addome e del diaframma. Sforzando la stampa durante il combattimento, la futura mamma si rende conto del desiderio di spingere, causato dall'irritazione della parete rettale, spostata durante l'avanzamento della testa del bambino lungo il canale del parto.

Prima dei tentativi, la futura mamma viene aiutata a trasferirsi nel letto di Rakhmanov - un dispositivo speciale per il parto, situato nello stesso reparto o nella stanza di maternità vicina. Se necessario, una donna in travaglio viene trasportata su una barella. Dopo che lo staff e la futura mamma si sono preparati per la riunione del bambino, l'ostetrica spiega in dettaglio la donna in travaglio come spingere. Prima di ogni tentativo, è necessario fare un respiro completo, quindi trattenere il respiro e massimizzare la tensione della stampa. Alla fine dello sforzo è necessario espirare senza problemi. Di solito durante il travaglio, la donna in travaglio riesce a spingere 2-3 volte. Potuga promuove ulteriormente il bambino attraverso il canale del parto, avvicinando il momento della nascita.

I combattimenti nel periodo intenso diventano più brevi rispetto alla fine del primo: ora durano circa 30–35 secondi e l'intervallo viene esteso a 3 minuti. Il dolore all'inizio dell'incontro lascia rapidamente il posto a un forte desiderio di spingere. Di norma, i tentativi portano sollievo. Tra i tentativi è necessario rilassarsi, riposare e guadagnare forza per il prossimo combattimento.

Il secondo periodo di travaglio di solito dura da 20 minuti a 2 ore.

La terza fase del lavoro

Dopo la nascita del bambino, inizia l'ultimo, il periodo più breve del parto - l'ultimo. La futura mamma è ancora sul letto Rakhmanov. Da qualche tempo non sente le contrazioni. Poi c'è una battaglia insignificante. Allo stesso tempo, la forma dell'addome cambia - essendo diminuita immediatamente dopo la nascita del bambino di circa 8 volte, al momento delle contrazioni diventa asimmetrica. Allo stesso tempo, un piccolo rivolo di sangue appare dal tratto genitale e il cordone ombelicale inizia ad affondare. Questi fenomeni indicano che la placenta, che rimane ancora all'interno, si è separata dalla parete uterina. A una donna viene offerto di spingere per avere l'ultimo nato - una placenta con membrane fetali. Il processo di separazione della placenta dalla parete uterina, la sua progressione attraverso il canale del parto e la nascita è normalmente completamente indolore e si svolge con il minimo sforzo. Normalmente, dalla nascita del bambino all'assegnazione della placenta, non dovrebbe passare più di mezz'ora.

Dal momento dell'isolamento del parto, il travaglio è considerato completato. Il medico esamina il canale del parto, quindi la gestante viene trasferita in una barella e monitora le sue condizioni. Se la nascita è andata bene per la madre e il bambino e il loro benessere è valutato soddisfacente, immediatamente dopo l'esame, la puerpera (la cosiddetta donna appena nata) aiuterà a mettere il bambino al seno. E due ore dopo il parto, una coppia felice lascerà il blocco di nascita e andrà nel reparto postpartum.

Respirare correttamente durante il parto!

Per rilassarsi durante una faticosa battaglia e non sforzare gli addominali, quando è ancora impossibile spingere, si consiglia alla futura mamma di usare una respirazione speciale. All'inizio dell'incontro, dovresti aprire la bocca e respirare più spesso e superficialmente (come un cane) durante l'incontro. Tale respirazione dà il massimo rilassamento del diaframma (si muove continuamente durante l'inspirazione-espirazione, rendendo impossibile la tensione), i muscoli addominali e il pavimento pelvico. Di conseguenza, il feto scende gradualmente lungo il canale del parto durante le contrazioni uterine. Nel processo di tale avanzamento del feto, non vi è alcun brusco cambiamento nella pressione intracranica, il bambino riceve una quantità sufficiente di ossigeno e si sente soddisfacente.

I dolori sono dolorosi?

Il momento stesso della nascita del bambino è accompagnato per la madre da uno stress fisico più intenso del dolore. Il fatto è che il bambino con la testa allunga il tessuto perineale in modo che l'apporto di sangue sia temporaneamente disturbato in essi. Senza afflusso di sangue, la trasmissione di un impulso nervoso è impossibile, che è un segnale di dolore. Pertanto, non c'è dolore nel perineo, di cui le future madri hanno così paura, in questo momento, c'è solo una sensazione di pienezza all'interno della vagina creata dal bambino.

Up