logo

Il singhiozzo nei bambini si verifica abbastanza spesso. Nella maggior parte dei casi, si manifesta solo occasionalmente, di volta in volta, ma in alcuni casi un sintomo spiacevole accompagna il bambino per lungo tempo e regolarmente, indipendentemente dalle condizioni esterne e dallo stile di vita - qui possiamo parlare di gravi patologie.

Come determinare la causa del singhiozzo, quali misure efficaci per combatterla esistono e quanto gravi possono essere le conseguenze? Leggerai questo e molto altro nel nostro articolo..

Cause del singhiozzo nei bambini di 3-7 anni

L'elenco delle cause tipiche del singhiozzo nei bambini di solito include:

  • Ipotermia. Spesso per strada puoi incontrare un bambino che non è vestito per il clima - troppo facile, specialmente nel periodo autunno-inverno. Allo stesso modo, con un microclima improprio a casa e una temperatura inferiore agli standard sanitari, possono apparire singhiozzi;
  • Dieta mal bilanciata. Il cibo troppo abbondante, grasso e spazzatura consumato in modo secco, le bevande gassate in grandi volumi spesso causano singhiozzi;
  • Sovraeccitazione nervosa. In bambini troppo emotivi, oltre a muoversi, il sintomo può manifestarsi ai picchi dell'attività fisica e mentale.

Le cause più comuni di un singhiozzo patologico debilitante in un bambino che si verifica senza segni esterni visibili:

  1. Infezioni parassitarie, in particolare vermi e giardiasi;
  2. Danno al cervello e al sistema nervoso centrale, distruzione e compressione delle terminazioni nervose del diaframma;
  3. Problemi gastrointestinali, nefrite, diabete, sindromi broncopolmonari.

Diagnosi delle cause

Fisiologicamente, le cause della formazione di un singhiozzo breve ed episodico in un bambino possono essere identificate in modo indipendente esaminando attentamente la dieta del bambino, i vestiti, il rispetto delle raccomandazioni sulla temperatura a casa e in strada, nonché i ritmi di vita quotidiani.

Dopo aver contattato un pediatra, uno specialista esaminerà i tuoi reclami, condurrà un esame iniziale del bambino e un esame differenziale e, se necessario, ti indirizzerà a sostenere test ed esami strumentali. Le attività tipiche in questo spettro per trovare una malattia o una sindrome includono:

  • Esami del sangue, urine e feci, raschiature, se necessario - una biopsia;
  • Ultrasuoni, TC e risonanza magnetica;
  • Esame endoscopico, radiografia, immunogramma e altri metodi in caso di sospetto di una patologia specifica.

Come sbarazzarsi del singhiozzo in un bambino

Se il fattore patologico è la causa del singhiozzo, il pediatra prescrive il trattamento individuale appropriato in base alla diagnosi, alle condizioni attuali del corpo del bambino, tenendo conto della presenza di altre malattie, comprese quelle croniche. Un attacco a breve termine associato a una manifestazione fisiologica può essere eliminato in modo indipendente.

Gli stessi singhiozzi si verificano durante lo spasmo o la costrizione del diaframma, mentre colpisce la laringe e le corde vocali. Di seguito sono elencati i metodi più famosi per sbarazzarsi del singhiozzo, a seconda dell'età dei bambini..

  • Bambini di circa 1 anno di età: rivolgi l'attenzione del bambino a una lezione astratta, cerca di calmarlo. Dare una bevanda calda, preferibilmente acqua naturale;
  • Bambino 2-5 anni. A questa età, puoi provare a condurre speciali esercizi di respirazione. Insieme al bambino, inspirare ed espirare 3-4 volte più in profondità possibile, quindi trattenere il respiro per un altro secondo e trattenerlo per 20 secondi. Ripetere la procedura 4-5 volte e con un alto grado di probabilità il diaframma si raddrizzerà e il singhiozzo scomparirà;
  • A partire da 1 anno. Dai a tuo figlio 1 cucchiaio di zucchero o una fetta di limone - un rimedio molto dolce o acido può uccidere il singhiozzo;
  • Dai 2 anni in su. Lascia che il bambino gli spremi il naso con il palmo della mano sinistra, alzi leggermente la testa e beva l'acqua normale a temperatura ambiente da una tazza, preferibilmente a piccoli sorsi, lentamente e misuratamente. Dopo 1-2 trattamenti, il sintomo di solito scompare..

Cause del singhiozzo nei neonati

Il singhiozzo fisiologico in un neonato o in un neonato di solito si verifica per 3 motivi principali:

  • Ipotermia corporea. La termoregolazione nei bambini più piccoli che sono nati di recente è ancora estremamente instabile, quindi le più piccole fluttuazioni della temperatura ambiente, sia all'aperto che al chiuso, possono portare a ipotermia. Una delle manifestazioni di questo processo è il singhiozzo;
  • Ingestione di aria. Nel processo di allattamento al seno o con l'aiuto di una bottiglia con un ciuccio, il bambino può ingoiare aria con il cibo: entra nello stomaco e inizia a esercitare pressione sul diaframma, causando un sintomo spiacevole;
  • Forte pianto Il pianto prolungato e intenso può portare a singhiozzi..

Come eliminare le cause?

  • Monitorare attentamente la temperatura ambiente, indossare il bambino solo per il clima e 1 strato di abbigliamento in più rispetto agli adulti. Mantenere una temperatura costante a casa con un'umidità adeguata: l'opzione migliore sarebbe 18 gradi di calore;
  • Cerca di nutrire il bambino in tempo, evitando gravi carenze di fame, in modo da succhiare moderatamente il seno. Quando si alimenta da una bottiglia, non espandere l'apertura sul capezzolo in modo che il flusso di liquido sia minimo: questo proteggerà dal sovralimentazione, migliorerà il riflesso di suzione e impedirà a una grande quantità di aria di entrare nello stomaco del bambino;
  • Non lasciare che il bambino pianga molto: le emozioni negative a lungo termine non solo causano singhiozzi ma provocano anche stress infantili, insufficienza respiratoria e altri sintomi spiacevoli, a volte persino pericolosi.

Cause del singhiozzo in un bambino nell'utero

Il singhiozzo in un bambino nell'utero non è così comune nella pratica medica, ma viene periodicamente diagnosticato da medici specialisti sulla base dei reclami dei pazienti durante la gravidanza.

Le manifestazioni generali del singhiozzo in un bambino non ancora nato sono generalmente piuttosto deboli e si manifestano sotto forma di leggeri shock ritmici, che sono meno attivi della agitazione classica, ma possono accompagnare un bambino per un lungo periodo di tempo, fino a 3-4 ore.

Di norma, un sintomo non causa inconvenienti alla futura mamma, a meno che ovviamente non si verifichi durante il giorno - un riposo notturno irrequieto in un certo numero di donne, integrato da tale manifestazione, può svegliare una donna.

La medicina moderna non ha ancora rivelato la causa esatta del singhiozzo nei bambini non ancora nati. I ricercatori offrono diverse teorie che spiegano in qualche modo il fenomeno da un punto di vista fisiologico o patologico:

  • Allenamento dei polmoni e del diaframma. Si presume che un futuro bambino con 2 trimestri di gravidanza a livello riflesso prepari i polmoni e il diaframma per il lavoro futuro in un ambiente atmosferico. Tale allenamento delle abilità respiratorie primarie è completamente innocuo e fisiologicamente giustificato;
  • Ingestione di liquidi amniotici. Alcuni ricercatori ritengono che il singhiozzo in un bambino non ancora nato si verifichi dopo ingestione involontaria di una grande quantità di liquido amniotico e la loro espulsione da polmoni non stirati. La terapia specifica in questo caso non è richiesta;
  • Ipossia del feto. La teoria più pessimistica prevede la carenza di ossigeno nel feto a causa di una serie di patologie e una risposta a questo sotto forma di singhiozzo. Se una diagnosi simile può essere rilevata con i moderni metodi strumentali, l'unico modo per sbarazzarsi del problema è un trattamento completo e individuale per motivi di salute.

Se il singhiozzo in un futuro bambino appare molto spesso, più volte al giorno per una settimana, allora dovresti informare il tuo ginecologo a riguardo - se necessario, la donna incinta verrà inviata a una diagnosi completa.

La causa del sintomo è fisiologica? Non è richiesta alcuna azione speciale. Cerca di ripristinare la tranquillità, accarezza lentamente e delicatamente lo stomaco e prova a parlare delicatamente con il nascituro, cantagli una ninna nanna.

Un attacco di singhiozzo è apparso di notte e interferisce con il sonno? Prova a cambiare la posizione di sonno, rotola dall'altra parte. Prima di riposare una notte, non mangiare cibi grassi, salati, dolci, vai a letto in orario, preferibilmente fino alle 22:00 Se possibile - la sera, esegui le procedure di rilassamento (camminata senza fretta, massaggio, doccia calda, aromaterapia, ascolto di musica calma e calma).

Singhiozzo nei neonati

Informazione Generale

Il singhiozzo è un evento normale che si verifica nelle persone di qualsiasi età, inclusi singhiozzi frequenti nei neonati. È un respiro corto con una glottide chiusa (o semiaperta) associata a regolare contrazione spastica del diaframma e dei muscoli della laringe.

I neonati sono più inclini ai suoi attacchi: possono singhiozzare fino all'1% delle volte al giorno. Ciò è dovuto al fatto che i loro sistemi (digestivi, nervosi, respiratori) sono imperfetti e sono in procinto di diventare. Normalmente, in alcuni bambini le convulsioni si verificano anche più volte al giorno e durano da 10 a 30 minuti. Lo hanno fisiologico e anche se il bambino singhiozza spesso, questo non gli provoca disagio. Nella maggior parte dei casi, questa è una reazione del corpo alle sostanze irritanti. Il singhiozzo può infastidire i primi sei mesi, quindi gradualmente ridurre e passare. Se il bambino singhiozza continuamente o per un lungo periodo (diverse ore o più), questo dovrebbe avvisare.

patogenesi

Nel meccanismo del singhiozzo nei neonati, la principale è la disfunzione dei sistemi nervoso e digestivo, che non sono perfetti nei neonati. I nervi che controllano il diaframma (vago e simpatico) sono irritati da vari stimoli e l'impulso si precipita nel cervello. Da lì arriva un impulso inverso al diaframma, che, sotto la sua influenza, inizia improvvisamente e bruscamente a contrarsi ritmicamente. La contrazione spasmodica del diaframma costringe il bambino a fare un respiro profondo con una glottide ristretta - si ottiene un respiro profondo con il suono "ir".

Nei bambini, il singhiozzo si sviluppa più spesso con irritazione del nervo vago, che si nota quando lo stomaco è pieno di cibo, aria e gonfiore. L'irritazione del nervo vago si verifica anche quando si succhia rapidamente e in fretta il latte o una miscela e quando si è in una posizione scomoda durante l'alimentazione.

Gli scienziati dell'University College di Londra hanno scannerizzato il cervello dei neonati (termine e prematuri) durante il singhiozzo. Quando il bambino singhiozza, la contrazione dei muscoli del diaframma provoca una pronunciata reazione nella corteccia sotto forma di onde. Molto probabilmente, in questo modo il bambino impara a sentire il proprio corpo e il cervello impara a controllare il diaframma e regolare la respirazione. Secondo gli studi, i neonati prematuri sono più inclini al singhiozzo: in essi si verifica regolarmente e dura fino a 15 minuti al giorno..

Classificazione

Il singhiozzo è classificato per durata:

  • Fisiologico (a breve termine). Appare all'improvviso, dura fino a diversi minuti e non è un sintomo di malattie.
  • Di lunga durata. Dura a lungo ore e giorni, gli attacchi sono frequenti, in parallelo ci sono vari sintomi.
  • Centrale, associato a disfunzione del sistema nervoso centrale in varie patologie (lesioni che coinvolgono il tronco encefalico, encefalite, disturbi mentali, tumori cerebrali).
  • Periferico, derivante dalla patologia del nervo frenico o vago, con la loro compressione o irritazione. Un singhiozzo di natura periferica si sviluppa con un ascesso subfrenico, espansione dello stomaco, ernie diaframmatiche, pericardite, mediastinite, reflusso gastrico, pleurite, tumori del mediastino.
  • Tossico, associato ad avvelenamento endogeno ed esogeno e disturbi metabolici (insufficienza renale, iponatremia, ipocalcemia).
  • Con malformazioni congenite dell'apparato digerente (esofago corto, restringimento dell'esofago).
  • Nei neonati sani, il singhiozzo fisiologico è più spesso notato e è causato da una serie di ragioni fisiologiche. Questa condizione non è pericolosa e non richiede ulteriori esami. Il singhiozzo patologico è caratterizzato da frequenti ripetizioni, convulsioni prolungate (diverse ore). Con il singhiozzo prolungato, quando un bambino ha problemi a fare una inalazione completa a causa sua, è necessaria la consultazione di medici e un esame aggiuntivo.

Cause del singhiozzo nei neonati

Perché il singhiozzo neonato? Le cause affidabili del singhiozzo in un bambino non sono note, ma ci sono suggerimenti:

  • Gli errori durante l'alimentazione, che includono l'eccesso di cibo (in questo caso uno stomaco troppo pieno preme sul diaframma), l'attaccamento improprio al torace e la deglutizione dell'aria, portano al fatto che il bambino spesso singhiozza e rutta dopo aver mangiato.
  • Frequenti singhiozzi in un neonato si presentano con una maggiore formazione di gas nell'intestino - i gonfiori intestinali gonfiati premono sul diaframma, causando irritazione e contrazione involontaria.
  • Irritazione delle vie respiratorie con aria secca, fumo di tabacco e altri odori.
  • Sete e secchezza della mucosa dell'orofaringe.
  • Astinenza prolungata dal cibo.
  • La paura e la sovraeccitazione del sistema nervoso causano il singhiozzo del bambino.
  • Tono muscolare generale aumentato.
  • Sottoraffreddamento (questa non è una causa tipica).

Cause del singhiozzo nei neonati dopo l'alimentazione

Eruttazioni e singhiozzi si trovano spesso contemporaneamente. Perché il bambino spesso singhiozza dopo l'allattamento?

Komarovsky lo spiega con le caratteristiche strutturali dell'esofago, dello stomaco e del sovralimentazione regolare. Nei bambini dei primi mesi, la disfunzione gastrointestinale (rigurgito, singhiozzo, coliche) è causata dalla digestione in condizioni di immaturità gastrointestinale e un carico crescente sull'intestino.

Sputare - schizzi involontari di parte del cibo mangiato. Quasi tutti i bambini ruttano nei primi mesi e nella maggior parte dei casi questo non è pericoloso. Ciò è dovuto al debole sviluppo dei muscoli dell'esofago, alla sua piccola lunghezza (non più di 10 cm) e all'immaturità dello sfintere esofageo. Un bambino può ruttare immediatamente e sviluppare singhiozzi. Ciò è dovuto al volume eccessivo di latte e all'ingestione di aria se non correttamente applicato al seno (o se le regole per l'alimentazione dal corno non sono seguite). Il singhiozzo e il rigurgito in questo caso sono visti come una reazione a stomaco pieno e la necessità di eliminare cibo e aria in eccesso. Possono verificarsi poco dopo l'alimentazione a causa dello spasmo della regione pilorica e dell'immaturità dello sfintere esofageo. Possibile rigurgito e singhiozzo nei neonati dopo l'alimentazione con fasce rigide o l'utilizzo di una fasciatura stretta con ernia ombelicale.

Lo stomaco nei neonati è piccolo. La sua capacità aumenta da 20 ml a 100 ml durante il primo mese. Se il bambino è regolarmente sovralimentato, il suo stomaco è allungato e fa pressione sul diaframma, irritando involontariamente lei e causando singhiozzo. Il latte materno si attesta nello stomaco per 2,5-3 ore e le miscele artificiali per 3-4 ore. Questo deve essere preso in considerazione e gli intervalli di alimentazione adeguatamente mantenuti.

Se le interruzioni tra le poppate non vengono mantenute, lo stomaco è costantemente in uno stato allungato, il che porta a fenomeni indesiderabili: il bambino sputa dopo ciascuno e inizia a singhiozzare. Un'alimentazione troppo frequente impedisce allo stomaco di svuotarsi e ridursi a volumi normali, il bambino singhiozza dopo ogni poppata con latte materno, che in futuro può causare disfunzioni del tratto digestivo significative. Il singhiozzo continuerà fino a quando il latte non viene parzialmente digerito e lascia lo stomaco. Soprattutto l'immaturità dell'apparato digerente (mancanza di attività enzimatica, mancanza di coordinazione della motilità dell'apparato digerente e malassorbimento) è espressa nei neonati prematuri, quindi l'alimentazione deve essere affrontata con grande cura.

Inoltre, i bambini di questa età hanno ancora una carenza di lattasi, che scompone i carboidrati, in particolare il lattosio nel latte, in glucosio e galattosio. Il lattosio non diviso entra nell'intestino e subisce la fermentazione batterica, quindi i gas si accumulano in esso. I cappi intestinali gonfi premono sul diaframma dal lato della cavità addominale, causando irritazione del nervo frenico. Pertanto, l'alimentazione eccessiva del bambino, la deglutizione dell'aria quando non viene applicata correttamente sul torace e la presenza di gas - sono le risposte alla domanda sul perché il bambino singhiozzi dopo aver mangiato.

Consideriamo anche i motivi per cui un neonato spesso ha il singhiozzo. Se un bambino sviluppa un lungo singhiozzo estenuante che non si placa per diverse ore o giorni, questo può essere un sintomo allarmante. Da cosa potrebbe provenire? Se la comparsa di singhiozzo fino a sei mesi è associata alle peculiarità del funzionamento del sistema digestivo, quindi già in 1 anno si formano gli organi, il bambino ha una varietà di cibo e i sistemi enzimatici producono una quantità sufficiente di enzimi digestivi per digerire il cibo in base all'età.

Pertanto, è già difficile associare il singhiozzo a disturbi digestivi. Devi pensare ad altre cause e prestare attenzione ad altri sintomi che accompagnano il singhiozzo: vomito frequente e frequente, pianto durante singhiozzo o arco, tosse, mancanza di respiro, contrazioni convulsive. Tutto ciò può essere correlato a:

  • tumore al cervello;
  • infezioni (toxoplasmosi);
  • tumore del mediastino;
  • neurite del nervo frenico (accompagnata da singhiozzo, respiro corto, dolore nell'ipocondrio, isolato nei tumori del mediastino, difterite, tubercolosi, linfoadenite);
  • patologia del sistema broncopolmonare;
  • reflusso gastroesofageo.

Sintomi

Il singhiozzo è un atto riflesso provocato da vari fattori, quindi i genitori dovrebbero notare ciò che la provoca, quanto spesso appare e notare la sua durata. L'osservazione del bambino fornisce i risultati più efficaci per eliminare il sintomo del singhiozzo in futuro. Se il singhiozzo del bambino non supera i 10-15 minuti, questo non è pericoloso. L'opzione più comune è il singhiozzo nei neonati dopo l'alimentazione. Abbiamo già discusso sopra perché questo fenomeno si verifica dopo aver mangiato, di seguito indicheremo come affrontarlo.

Ma ci sono momenti in cui un bambino singhiozza costantemente, quasi tutto il giorno. In questo caso, è necessario monitorare attentamente altri sintomi durante questo periodo: presenza di vomito, eruttazione, dolore addominale, grida penetranti, tosse, gonfiore o comparsa di crampi, disturbi del movimento delle braccia e delle gambe, debolezza degli arti. Ulteriori sintomi indicano una patologia del tratto digestivo, dell'apparato respiratorio o malattie del sistema nervoso centrale. Questo resta da vedere come risultato di un ulteriore esame del bambino.

Test e diagnostica

L'esame è necessario solo con singhiozzi persistenti e mira a trovare focolai in aree innervate dal nervo frenico e focolai nel sistema nervoso centrale. A questo proposito, sono assegnati:

  • Analisi del sangue biochimica e clinica.
  • RM del cervello.
  • elettroencefalografia.
  • TAC del torace.
  • Conduzione della manometria esofagea, che rivela la presenza di reflusso gastroesofageo.
  • Misurazione dell'impedenza mediante sonde combinate che combinano due elettrodi che registrano la pressione intraluminale e il pH nell'esofago. L'uso di questo metodo è più promettente nei neonati e prematuri.
  • esofagogastroduodenoscopia.
  • Secondo le indicazioni: broncoscopia.
  • Consultazione di specialisti (otorinolaringoiatra, neurologo).

Cosa fare se un neonato singhiozzo?

Come sbarazzarsi di singhiozzi frequenti in un neonato? Prima di tutto, devi capire i motivi di ciò: se è associato all'alimentazione e al sovralimentazione, all'aumento della formazione di gas o al congelamento e allo stress. Se il bambino singhiozza costantemente dopo l'alimentazione, e allo stesso tempo mangia avidamente e ansima per l'aria (aerofagia), allora alcune regole possono aiutare a prevenire l'ingestione di aria e, di conseguenza, ridurre la probabilità di singhiozzo.

Per prevenire l'aerofagia, è necessario:

  • Applicato correttamente sul petto. È importante che il bambino catturi l'intera areola del capezzolo e che la posizione del bambino con il cibo sia quasi verticale. Queste tecniche riducono la possibilità di deglutire l'aria..
  • Scegli il ciuccio e la bottiglia giusti. È meglio usare bottiglie "anticoliche", in cui sono previsti vari meccanismi (valvola, sistema di ventilazione speciale), che impediscono l'ingestione di aria durante la suzione. Durante l'alimentazione da un normale biberon, è necessario assicurarsi che il capezzolo sia riempito con la miscela. Per quanto riguarda i capezzoli, dovrebbe esserci un piccolo foro all'esterno, poiché un'ampia apertura non esclude l'ingestione di aria. È possibile verificare la qualità del foro capovolgendo la bottiglia: qualche goccia al secondo dovrebbe gocciolare.
  • Filtra il latte prima di nutrirlo con la sua abbondante allocazione, poiché allo stesso tempo il bambino si strozzerà, strappandosi continuamente dal petto, intrappolando aria. D'altra parte, il rapido assorbimento del latte in sé può provocare singhiozzi dopo aver mangiato.
  • Non mettere il bambino nella culla immediatamente dopo aver mangiato, ma tenerlo in posizione verticale per diversi minuti per provocare l'aria ruttante. Se non è stato possibile diffamare il bambino e sono comparsi singhiozzi, è possibile rimuovere il singhiozzo dal bambino dopo averlo mangiato tenendolo per 5-10 minuti in posizione verticale.
  • Se questo metodo si è rivelato inefficace, puoi fermare il singhiozzo con acqua calda da un cucchiaio, nonostante sia considerato irrazionale bere un bambino allattato al seno. Due cucchiaini di acqua calda non violeranno il programma generale di alimentazione e non influenzeranno il suo bilancio idrico.

Cosa fare con il singhiozzo nei neonati dopo l'allattamento?

Questa situazione può anche essere prevenuta controllando la quantità di latte o miscela consumata. Durante l'allattamento, è necessario osservare intervalli di 2,5 ore, nonché interrompere la suzione se il bambino mangia più di 15-20 minuti. Se il bambino segue un'alimentazione artificiale, è importante osservare rigorosamente il dosaggio in base all'età.

Inoltre, non fare pause troppo lunghe: il bambino avrà fame, succherà avidamente, si preoccuperà e prenderà aria, oltre a mangiare troppo. La fame in sé può provocare singhiozzi. Se sei sicuro che il bambino non sta mangiando troppo e sono state prese tutte le misure in modo da non intrappolare l'aria e il singhiozzo continua dopo ogni poppata, dovresti provare a cambiare la posizione durante la poppata, poiché gli attacchi sono spesso causati dalla compressione del diaframma.

È necessario applicare correttamente il bambino sul torace: la testa e il corpo del bambino sono sulla stessa linea e la corona dovrebbe essere leggermente più alta del capezzolo. Se il bambino inizia a singhiozzare con il cibo, non è necessario continuare ad allattare. Fai una breve pausa, solleva il bambino in posizione verticale, premendolo contro la sua pancia. Il bambino dovrebbe rompere l'aria e calmarsi. Quindi continua a nutrire..

Per l'alimentazione artificiale, monitorare la temperatura della miscela, perché cibi troppo caldi e troppo freddi per il bambino sono irritanti per le mucose dell'esofago e dello stomaco e possono causare attacchi di singhiozzo. In un bambino di età superiore ai 6 mesi che consuma già cibi solidi, possono verificarsi singhiozzi dopo aver mangiato cibi secchi (biscotti, cracker, essiccazione). In questo caso, il bambino aiuterà a rimuovere il singhiozzo mangiando diversi sorsi di cibo. Allo stesso modo, puoi fermare il singhiozzo se era il risultato di mangiare troppo in fretta nei bambini di età superiore a un anno.

Se il singhiozzo è associato al gonfiore, una madre che allatta dovrebbe pensare alla sua dieta. Dovrebbe escludere dalla dieta cibi che possono causare gonfiore in lei, ma questo passa inosservato e indolore, e in un bambino che soffre di questo (singhiozzo e coliche). L'elevata produzione di gas è causata da: mais, latte intero, bevande gassate, verdure fresche e frutta (la madre deve essere stufata all'inizio), legumi, pane nero, kvas, prodotti da forno, cavoli, noci. Viene data preferenza a cereali, verdure in umido / bollite, carne bollita, ricotta e prodotti a base di latte acido.

Con il gonfiore, al bambino può essere dato un massaggio dell'addome, posato sullo stomaco per una migliore scarica di gas in modo naturale. Anche i tè (finocchio, anice, aneto, cumino) e preparati carminativi a base di simeticone aiutano.

Come fermare il singhiozzo di un neonato causato dallo stress? La paura può essere causata da improvvisi suoni acuti, urla, luce intensa, un cambiamento nel solito ambiente per un bambino, estranei. In queste situazioni, il nervo vago viene eccitato, provocando lo spasmo del diaframma. Se associ accuratamente l'aspetto del singhiozzo a questi fattori, puoi interrompere il singhiozzo eliminando il fattore fastidioso. Raccomandano di distrarre il bambino, garantire un ambiente calmo, prenderlo tra le braccia, riposarlo e accarezzarlo, può essere applicato sul petto per un breve periodo. Durante il contatto ravvicinato con sua madre, si sentirà protetto, rilassarsi e addormentarsi. Un bambino adulto può già essere distratto da un gioco o da un libro.

Se noti che l'ipotermia diventa costantemente la causa del singhiozzo, puoi salvare un bambino da esso solo scaldandolo - vestilo più caldo, coprilo ulteriormente e possibilmente accendi il riscaldamento per un breve periodo. Tuttavia, non esagerare e ricorda che l'aria secca e le mucose secche possono essere una causa indipendente di singhiozzo. La temperatura nella stanza del bambino non dovrebbe essere superiore a 21-23 C. Dato che il sistema di termoregolazione è imperfetto, è importante non aumentare la temperatura oltre l'ottimale, poiché la sudorazione provoca la perdita di umidità da parte del corpo e la secchezza dell'orofaringe e del tratto respiratorio, che è una causa indipendente di singhiozzo.

Il trattamento farmacologico per il singhiozzo nei neonati è necessario con la sua genesi psicogena centrale, con gravi disturbi della motilità gastrointestinale e reflusso gastroesofageo.

Cause di singhiozzo nei bambini, neonati. Perché il singhiozzo di un adulto?

Da un punto di vista fisiologico, il singhiozzo è una contrazione a scatti del diaframma, che provoca un disturbo non specifico della respirazione esterna. Soggettivamente, una persona avverte movimenti respiratori spiacevoli e intensi che si verificano abbastanza spesso.

Cosa succede durante il singhiozzo? Questa è una reazione fisiologica involontaria causata dalle contrazioni miocloniche del diaframma che si verificano in modo sincrono, nonché dai muscoli intercostali.

A causa della contrazione muscolare, sorge un'imitazione di un'ispirazione fissa, ma una brusca chiusura delle vie aeree da parte della cartilagine sub-faringea (epiglottide) blocca il flusso d'aria. Allo stesso tempo, la glottide si chiude con l'epiglottide - questo provoca un breve suono strozzato che si sente durante il singhiozzo.

Singhiozzo: non appena il diaframma si restringe, l'aria viene spinta fuori dai polmoni, che, passando attraverso la laringe, chiude la glottide e l'epiglottide, mentre viene emesso il caratteristico suono "IR".

Perché un uomo singhiozza?

Esistono diverse cause sicure di singhiozzo negli adulti e nei bambini:

Singhiozzo idiopatico

Il singhiozzo può verificarsi senza motivo (idiopatico). Dura non più di 10-15 minuti, passa molto rapidamente e non provoca disagio. Il singhiozzo è un riflesso incondizionato che non può essere indotto artificialmente..

Singhiozzo psicogeno

Spesso si verifica in giovani ragazze ansiose sullo sfondo di eccitazione e ansia, ad esempio, prima di un esame, un'intervista, parlare in pubblico.

Fatto interessante: dal 1922, un certo Charles Osborne, originario dell'Iowa, iniziò a singhiozzare mentre stava tagliando un maiale. È elencato nel Guinness dei primati come un uomo che ha singhiozzato costantemente per 68 anni. Inizialmente, il tasso di singhiozzo era di 40 giri / min, poi è diventato meno frequente di 20-25 giri / min. Charles conduceva una vita normale, il singhiozzo si fermò nel 1990, un anno dopo morì di ulcera allo stomaco (all'età di 97 anni).

Singhiozzo dovuto all'irritazione del nervo vago

Questo nervo passa dalla cavità toracica alla cavità addominale. Sulla sua strada, accoppiato con l'esofago, passa attraverso uno stretto foro nel diaframma, dove può essere bloccato. Questo succede quando:

  • eccesso di cibo
  • mangiare troppo in fretta
  • paura
  • posizione scomoda
  • quando una persona singhiozza dopo aver mangiato, molto probabilmente ha mangiato troppo o di fretta, deglutendo grandi pezzi di cibo mal masticato.

Cause patologiche del singhiozzo

Ma il singhiozzo non è sempre innocuo. C'è una lunga lista di fattori patologici che possono provocare il singhiozzo:

  • Lesioni al sistema nervoso centrale Se una persona singhiozza tutto il giorno e il singhiozzo è debilitante e questo fenomeno è frequente - questo può indicare una possibile encefalite, ictus, trauma cranico, tumore al cervello.
  • Disturbi metabolici come coma uremico, diabetico o epatico.
  • Intossicazione del corpo con miorilassanti, barbiturici. Spesso è possibile osservare il quadro quando una persona ubriaca singhiozza per lungo tempo, il motivo è l'intossicazione da alcol.
  • Patologia spinale - ernia del disco intervertebrale, disturbi circolatori nel sistema vertebro-basilare, con malattie del midollo spinale e della colonna cervicale (tubercolosi, tumori).
  • Patologia del tratto gastrointestinale - ascesso subrenico, pancreatite, malattie del sistema biliare, esofagite da reflusso, diverticolo dell'esofago, gastrite, ulcera gastrica e ulcera duodenale.
  • Patologia oncologica, come linfogranulomatosi, sarcoidosi, tumori esofagei, carcinoma polmonare, mediastino, tumore allo stomaco, pancreas, fegato.
  • Aumento della pressione intracranica (vedere aumento della pressione intracranica in un bambino)

Il singhiozzo patologico non scompare mai in 5-10 minuti, una persona spesso singhiozza, un attacco può durare per ore. Viene spesso ripetuto e preoccupa una persona per molto tempo. Allo stesso tempo, è difficile determinare le cause che potrebbero provocare singhiozzo (alimentazione, ipotermia, ecc.).

Perché il bambino spesso singhiozza in utero?

Non molte persone sanno che il singhiozzo del bambino nell'utero, non ancora nato. Questo riflesso incondizionato è posto nel processo di sviluppo fetale.

Da qualche parte nel settimo mese di gravidanza, la futura mamma può avvertire periodicamente contrazioni ritmiche dell'addome, che durano da pochi minuti a mezz'ora, possono verificarsi più volte al giorno o un paio di volte alla settimana.

Ciò è dovuto alla stessa contrazione del diaframma causata dall'ingestione di una piccola quantità di liquido amniotico. Questo è un tipo di esercizi di respirazione e allenamento del diaframma. Per il bambino non è pericoloso, ma anche viceversa.

Ma se la futura mamma avverte tali contrazioni quasi costantemente, allora dovresti consultare un medico, probabilmente il bambino sta vivendo un'ipossia intrauterina.

Cause del singhiozzo nei neonati

Nei bambini, il singhiozzo si osserva non meno che negli adulti. Ma nei bambini, le cause del singhiozzo sono spesso innocue e innocue, quindi, se ciò accade, non farti prendere dal panico e cerca di aiutare il bambino - il singhiozzo dà alle briciole lo stesso disagio degli adulti. Se il bambino costantemente singhiozza - questa è un'occasione per apparire dal pediatra!

eccesso di cibo

Spesso un singhiozzo di un bambino a causa di un banale eccesso di cibo o di una suzione attiva con aria ingerita. La soluzione al problema sta in superficie: non è possibile alimentare eccessivamente il bambino. Se beve da una bottiglia, deve essere progettato in modo tale che l'aria non penetri nello stomaco durante la suzione. Durante l'allattamento, è importante applicare correttamente il bambino ed eliminare una postura razionale per l'alimentazione. Alcuni minuti in posizione verticale dopo aver mangiato aiuteranno a rigurgitare aria e cibo in eccesso..

Ipotermia

Ancora abbastanza spesso, i bambini piccoli singhiozzano durante l'ipotermia. In questo caso, devi riscaldare e nutrire il bambino, puoi bere acqua calda.

Ansia in un bambino

La paura può causare il singhiozzo nei bambini, in questo caso il singhiozzo si verifica come una reazione ad un evento che ha disturbato il bambino (arrivo del medico, iniezione, suono forte). È necessario distrarre il bambino, diffamarlo sulle maniglie in modo che i singhiozzi passino.

Ragioni alimentari

Le cause del singhiozzo nei bambini più grandi sono simili a quelle degli adulti: fast food, cibo secco, conversazioni durante i pasti spesso portano ad esso.

Come sbarazzarsi del singhiozzo?

Come aiutare i bambini, abbiamo già detto. I bambini più grandi e gli adulti possono fare una delle seguenti azioni:

  • fai un respiro profondo e trattieni il respiro per un paio di secondi, quindi espira
  • espirare e prendere 10 piccoli sorsi di acqua fredda
  • mangia una fetta di limone
  • raddrizzare
  • bere un tè caldo
  • chiama qualcuno al telefono, vai al negozio - ad es. distrarsi

Singhiozzo in un bambino: cosa fare?

Il singhiozzo nei neonati è una riduzione periodica del diaframma, accompagnata da una netta combinazione delle corde vocali. Nato negli adulti, questo processo provoca inconvenienti e interferisce con lo svolgimento dei loro affari. I genitori spesso pensano che il singhiozzo causi disagio al bambino e cercano di liberarsene prima. In effetti, le contrazioni del diaframma non interferiscono affatto con il bambino. Pertanto, gli esperti non raccomandano molte preoccupazioni al riguardo.

Cause del singhiozzo nei neonati

Il singhiozzo nei neonati si verifica spesso dopo l'alimentazione. La causa dei tremori sistematici sta immettendo aria nel tratto digestivo. Quando si deglutisce il latte, l'aria entra anche nella bocca del bambino. Spesso ciò accade quando il bambino non viene applicato correttamente sul torace. Se il neonato spesso singhiozza e sputa, soffre di una maggiore flatulenza, quindi vale la pena prestare attenzione a come prende il torace. I fattori esogeni ed endogeni diventano anche le cause del singhiozzo nei bambini..

Ansia aumentata. Le esperienze emotive possono innescare episodi di contrazione del diaframma. Il bambino può iniziare a singhiozzare in un ambiente insolito, quando appare una persona sconosciuta.

Ipotermia. Il singhiozzo in un bambino può apparire durante il bagno, vestirsi, camminare. Questo indica spesso che ha freddo.

Cosa fare con il singhiozzo?

I genitori si chiedono come aiutare i bambini con singhiozzo. La tattica dell'azione è determinata dalle ragioni che hanno causato tale reazione. Determinare perché il singhiozzo di un bambino non è sempre facile.

La prima cosa da escludere è l'ipotermia. Questo motivo è abbastanza pericoloso e richiede un'azione immediata. Non è stata ancora stabilita la termoregolazione di neonati e bambini di età inferiore a un anno. Pertanto, l'ipotermia grave al massimo minaccerà un raffreddore. Puoi scoprire che il bambino si congela per le gambe, le braccia e la schiena. Può essere un naso freddo mentre si cammina, ma questo non è un indice di ipotermia. Far fronte a un singhiozzo per un bambino congelato aiuterà il calore. Dovresti portare il bambino in una stanza riscaldata o indossare abiti caldi.

Se il singhiozzo è provocato da esperienze emotive, allora la mamma può calmarla. È necessario prendere il bambino sulle mani, picchiettarlo sulla schiena. In alcuni casi, è una voce nativa affettuosa abbastanza semplice. Va notato che il singhiozzo nei neonati passa in modo indipendente dopo aver pianto. Tuttavia, non è umano aspettare che il bambino pianga a causa delle preoccupazioni..

Se il bambino inizia a singhiozzare dopo l'allattamento, è necessario liberare il suo tratto digestivo dall'aria. Il post aiuterà in questo. Dopo la poppata, devi prendere il bambino in posizione verticale e attendere che esploda. Per evitare il singhiozzo dopo l'alimentazione, non metterlo immediatamente in posizione orizzontale. Lo stomaco pieno eserciterà una pressione sul diaframma e causerà contrazioni involontarie. È meglio abusare del bambino sulle braccia per 5-7 minuti.

Puoi affrontare il singhiozzo in modo tradizionale: bevi acqua. Se il bambino è allattato al seno, allora puoi offrirgli il latte materno. A differenza della miscela adattata, non è solo cibo ma anche bevanda.

Quando preoccuparsi?

Nella maggior parte dei casi, il singhiozzo non è un segnale di avvertimento, anche se disturba abbastanza spesso i bambini. Se le contrazioni ritmiche periodiche del diaframma non causano disagio al bambino e passano rapidamente, allora non c'è motivo di preoccuparsi. Tuttavia, in alcuni casi, questo sintomo può indicare condizioni patologiche..

Frequenti singhiozzi, ricorrenti almeno 5 volte al giorno, di cui è difficile sbarazzarsi, richiedono cure mediche. È inoltre necessario consultare un pediatra se si verificano contrazioni durante il sonno. I bambini del primo anno di vita durante il singhiozzo possono sputare. Se ciò accade spesso e in grande volume, ricorda il vomito, mostra immediatamente il bambino al medico.

Il singhiozzo può causare malattie neurologiche. Se il parto è stato difficile, forse il bambino è rimasto ferito. I processi infiammatori nel tratto digestivo possono anche essere accompagnati da contrazioni episodiche del diaframma. Per l'individuazione tempestiva di un problema, i bambini del primo anno di vita dovrebbero visitare un medico ogni mese. Se il pediatra vede deviazioni o trova pesanti le lamentele dei genitori per il singhiozzo, prescriveranno sicuramente ulteriori esami: ultrasuoni della testa e dell'addome, sangue, urina e feci. Se i processi patologici diventano la causa del singhiozzo nel bambino, sarà necessario un trattamento.

Il singhiozzo è la risposta fisiologica di un organismo a processi interni o esterni. Pertanto, i genitori non dovrebbero preoccuparsi molto di questo. In caso di dubbi, informa il pediatra del singhiozzo durante la visita successiva..

Perché il bambino costantemente singhiozzo - come aiutare il bambino

Ogni madre di volta in volta nota che il bambino inizia a singhiozzare dopo l'alimentazione e spesso non sa come far fronte alle sue condizioni. Tuttavia, i pediatri rassicurano i genitori che nella maggior parte dei casi il singhiozzo non causa disagio al bambino e non provoca disturbi fisiologici. Tuttavia, se il bambino sta singhiozzando frequentemente, è necessario distinguere tra quando questo è un evento normale e quando consultare un medico per prevenire possibili malattie.

Il singhiozzo provoca disagio a un bambino piccolo

Spiegando ai genitori perché il singhiozzo del bambino, i pediatri concordano sul fatto che nella maggior parte dei casi si tratta di una sorta di reazione a determinati stimoli esterni, nonché dell'adattamento del corpo del bambino a nuove condizioni di vita.

Si noti che di solito il bambino inizia a singhiozzare immediatamente dopo l'alimentazione. Tuttavia, ci sono cause più complesse che causano questa condizione. Si ritiene che i fattori esterni e interni possano influenzare la comparsa del singhiozzo..

Cause del singhiozzo nei neonati

Le sostanze irritanti esterne che portano al singhiozzo in un bambino di un mese spesso sorgono per colpa dei genitori stessi:

  • Durante l'allattamento, ingerisce aria con il latte materno a causa di un attaccamento improprio al seno;
  • Dopo l'alimentazione, uno stomaco traboccante preme sul diaframma e la madre ha dimenticato di tenere la "colonna" del bambino;
  • Il bambino che si nutre artificialmente, dopo che la miscela ha bisogno di un drink abbondante, tuttavia, i genitori non prestano attenzione ai suoi bisogni;
  • Il bambino è troppo freddo a causa di vestiti selezionati in modo improprio durante la passeggiata;
  • Una lunga permanenza in un pannolino bagnato può anche causare ipotermia, rispettivamente, il singhiozzo del bambino.

Tali omissioni negli adulti portano a singhiozzi. Tuttavia, ci sono ragioni interne che non dipendono da fattori esterni, perché il bambino singhiozza. I pediatri chiamano comune:

  • Rigurgito regolare, quando il contenuto dello stomaco entra nell'esofago e preme sul diaframma;
  • Se il bambino costantemente singhiozza, questo può essere un sintomo di polmonite o patologia del tratto digestivo;
  • Il sistema nervoso del bambino si sta solo formando, quindi qualsiasi eccitazione può portare a singhiozzi. Ad esempio, la paura, un suono acuto o una luce intensa spesso causano irritazione del NS nei bambini.

Singhiozzo frequente e lungo nei bambini

Pediatri, rispondendo alla domanda sul perché il bambino spesso singhiozza, emettono singhiozzi a breve e lungo termine. Una condizione è considerata normale quando il bambino singhiozza per non più di 15 minuti. Le cause esterne di questa manifestazione sono abbastanza chiare..

I suoni improvvisi o la paura di un bambino possono causare singhiozzi.

Tuttavia, c'è un singhiozzo lungo o costante in un bambino che dura più di 20 minuti; è abbastanza difficile fermarlo. Pertanto, se il bambino ha il singhiozzo e ciò che è sconosciuto, questa è un'occasione per consultare un medico.

I pediatri avvertono che uno stato di singhiozzo prolungato può indicare la presenza di gravi malattie:

  • Violazioni del tratto digestivo o del sistema nervoso centrale;
  • Infezioni intestinali;
  • Processi infiammatori nel corpo.

La condizione in cui il bambino costantemente singhiozzo può indicare patologie piuttosto complesse. Ad esempio, questo può essere un sintomo di encefalopatia perinatale che si verifica durante la gravidanza, con lesioni alla nascita, nei bambini prematuri..

Inoltre, uno stato doloroso singhiozzante di briciole, accompagnato da letargia, mancanza di appetito, può indicare effetti tossici sul sistema nervoso centrale, ad esempio con deficit di lattasi, fenilchetonuria.

Come sbarazzarsi del singhiozzo

Il singhiozzo, nonostante l'apparente sicurezza, richiede una risposta rapida per liberare le briciole, prima di tutto dal disagio. Se le sue cause sono causate dalla manifestazione di stimoli esterni, i genitori possono facilmente affrontarlo a casa. Tuttavia, manifestazioni più gravi richiedono cure mediche..

Modi per aiutare il tuo bambino

Preoccupato per la salute e lo stato mentale del proprio figlio, ogni madre cerca di evitare qualsiasi situazione pericolosa. Tale desiderio dovrebbe essere anche con il singhiozzo, tanto più ci sono modi accessibili che aiutano, a condizione che venga identificato il motivo principale:

  • Quando ingoia aria con il latte, puoi cambiare la posizione del bambino tenendolo in posizione verticale, che lo libererà rapidamente dall'aria;
  • Il bambino, situato sul salice, deve preparare correttamente il capezzolo. Se la miscela arriva troppo rapidamente, il neonato la deglutisce con aria;
  • Con un lungo singhiozzo, puoi offrire al bambino una bevanda calda per sbarazzartene;
  • Se il bambino singhiozza per lungo tempo, la madre dovrebbe assicurarsi che non abbia freddo controllando le maniglie e il naso;
  • È necessario eliminare tutti i fastidiosi fattori che causano un'ondata di emozioni nell'arachide: suono forte, luce intensa, risate. Deve essere rassicurato, raccolto, cantando una ninna nanna;
  • Escludere un eccesso di cibo delle briciole, poiché ciò comporta una fase cronica di singhiozzo. L'eccesso di cibo è indicato da un abbondante rigurgito del bambino.

Un singhiozzo lungo e frequente in un bambino può essere fermato bevendo molto

Nota. Gli innocui singhiozzi che si verificano spesso nei bambini dei primi mesi di vita passano rapidamente, poiché il tratto digestivo del bambino migliora di anno in anno.

Cosa non si può fare con il singhiozzo

Alcune madri cercano di eliminare il singhiozzo con le nonne, ad esempio, per spaventare un bambino o coprirsi il viso con un panno umido. Questo è molto dannoso: provoca solo un nuovo attacco, che influisce negativamente sullo stato psicologico del bambino.

Importante! È estremamente pericoloso nutrire un bambino singhiozzante, poiché potrebbe soffocare con il latte. È più utile cambiare la posizione durante l'alimentazione - forse il bambino è a disagio, quando stringe il diaframma, inizia a singhiozzare.

Come prevenire il singhiozzo

I genitori spesso si chiedono: come affrontare il singhiozzo nei neonati? La risposta dei pediatri è semplice: per prima cosa devi determinare la probabile causa del problema. Prima di tutto, è necessario che una madre che allatta riveda la dieta ed escluda da essa il cibo che provoca dolore addominale e aumento della formazione di gas nel bambino. Una tendenza all'aumento della formazione di gas è un evento comune nei bambini nei primi mesi di vita. Come risultato dell'accumulo di gas, aumenta la pressione sul diaframma. Il risultato è il singhiozzo, che è accompagnato da ansia e coliche intestinali.

Con singhiozzi ripetuti frequentemente, è necessario ottenere un impeccabile attaccamento delle briciole al petto. Se il neonato cattura erroneamente il capezzolo, l'aria penetra nello stomaco, preme sul diaframma e provoca suoni caratteristici. È utile fare brevi pause durante l'alimentazione, aspettando che l'aria entri con il cibo.

Prevenzione del disagio

I pediatri avvertono che le misure immediate non sempre aiutano a eliminare il problema, poiché la prevenzione è il rimedio principale per il singhiozzo. Sarà abbastanza efficace se aderisci alle raccomandazioni degli specialisti:

  • In caso di alimentazione eccessiva, è più utile tenere il bambino vicino al petto non tanto a lungo;
  • Rivedere il regime di alimentazione dopo che è stata stabilita l'allattamento e non applicare il bambino al seno al primo segno di ansia, pensando che abbia fame. È meglio prestare attenzione ad altre cause di pianto - forse c'è un sovraccarico o inconveniente da un pannolino bagnato;

Per un bambino piccolo, è necessario stabilire il regime di alimentazione corretto per prevenire un eccesso di alimentazione

  • Non mettere il bambino nella culla immediatamente dopo l'alimentazione, poiché in posizione supina aumenta la pressione dello stomaco sul diaframma. È utile tenere il bambino per "colonna" di 10-15 minuti;
  • Con una maggiore formazione di gas, puoi massaggiare leggermente lo stomaco. Funziona bene con crampi intestinali e scarico di gas, un pannolino caldo attaccato alla pancia, che allevia le condizioni di un bambino piccolo;
  • Per escludere fonti di stress che causano eccitazione del bambino e portano a singhiozzi: rumore, risate, suoni forti;
  • Si consiglia di non usare giocattoli musicali sulla culla del bambino se si nota che dopo averlo acceso inizia a singhiozzare.

Quando è necessario contattare uno specialista

Nota! Il singhiozzo diventa un sintomo di una malattia solo quando si ripete frequentemente e dura a lungo, ad esempio più di alcune decine di minuti.

La mamma dovrebbe essere cauta se il bambino non sta solo singhiozzando, ma anche ruttando abbondantemente, troppo teso al petto, inarcando la schiena. Nella maggior parte dei casi, il problema non dovrebbe causare molta preoccupazione alle famiglie. Tuttavia, dovresti consultare un medico se si ripete tutto il giorno ed è lungo.

È particolarmente pericoloso se si verificano attacchi di singhiozzo grave 3-4 volte a settimana. Spesso, tali sintomi possono essere portatori di una malattia pericolosa, quindi non devono essere ignorati..

Quando il bambino è ancora molto piccolo, qualsiasi problema può causare seri problemi ai genitori. Se la mamma stessa non può far fronte alle cause del singhiozzo, è necessario contattare uno specialista. Il medico aiuterà a fare la diagnosi necessaria ed eliminare le conseguenze indesiderabili..

In un singhiozzo neonato dopo l'alimentazione: cosa fare, prevenzione

La posizione supina aiuta a sbarazzarsi del singhiozzo nei neonati dopo l'alimentazione

Ci sono molti miti sul singhiozzo. Alcuni sono convinti che al momento del singhiozzo sia difficile per il bambino respirare. Non è così, non c'è motivo di preoccuparsi.

Normalmente, il singhiozzo del bambino può comparire immediatamente dopo l'alimentazione e dura da alcuni minuti a un'ora.

Cause del singhiozzo nei neonati

I bambini sperimentano il singhiozzo dopo l'alimentazione per gli stessi motivi degli adulti. I principali fattori di questo fenomeno:

  • Trappola d'aria durante la suzione. Di norma, si verifica a causa dell'attaccamento errato del bambino al petto. Inoltre, la deglutizione dell'aria è possibile durante l'alimentazione, quando il volume del latte è elevato e il bambino non ha il tempo di succhiare tutto. Per fare questo, si raccomanda alle madri di esprimere un po 'di latte prima di allattare, in modo che il bambino non lo soffochi nel processo.
  • Sovralimentazione - si verifica a causa di grandi volumi di latte o di una miscela che allunga lo stomaco e schiaccia il diaframma. Di conseguenza, il bambino sputa e inizia a singhiozzare. Anche il singhiozzo si verificano spesso quando si nutre fuori programma.
  • Secchezza delle fauci, sete.
  • Sforzo eccessivo dei muscoli del diaframma - di solito si verifica se il bambino è congelato. La temperatura nei neonati può scendere bruscamente, causando una tensione muscolare diaframmatica.
  • Elmintiasi, infezioni respiratorie acute, reflusso acido - provocano irritazione dei muscoli diaframmatici, richiedono una consultazione obbligatoria con un pediatra.
  • Immaturità del diaframma - il singhiozzo si verifica improvvisamente a causa della compressione irregolare e arbitraria dei muscoli diaframmatici. Invecchiando, i muscoli addominali e il diaframma si sincronizzano, il singhiozzo si verifica meno spesso.
  • Dieta della mamma che allatta: la dieta della mamma influisce sul bambino.
  • Un'allergia ai componenti della miscela o al latte materno - può provocare infiammazione dell'esofago, che porta all'irritazione del diaframma e provoca singhiozzo.

Se gli spasmi diaframmatici si verificano raramente in un neonato e non gli causano fastidio, non farti prendere dal panico. Per escludere patologie, si consiglia di consultare un medico e scoprire le vere cause dell'insorgenza della condizione nel bambino.

Per evitare il singhiozzo, è necessario tenere il bambino in posizione verticale dopo l'allattamento

Come rimuovere il singhiozzo da un bambino

Un singhiozzo raro e breve in un neonato di solito non richiede alcuna misura e passa da solo, senza causare disagio al bambino. Ma se i crampi a diaframma si verificano frequentemente, uno dopo l'altro, puoi usare questi consigli:

  • Attacca il bambino al petto e dai da mangiare un po '. Ciò contribuirà a rilassare il diaframma..
  • Immergi un manichino o un dito (pulito!) Nello sciroppo di zucchero e fai succhiare il bambino. Pertanto, sarà possibile indebolire la tensione diaframmatica. Ai bambini più grandi possono essere somministrati alcuni cristalli di zucchero sotto la lingua.
  • Esegui un massaggio alla schiena. Per questo bambino, ce l'hanno in verticale, accarezzando la schiena e la parte bassa della schiena con movimenti circolari. Inoltre, il massaggio può essere eseguito mentre giace a pancia in giù. Esegui i movimenti di massaggio lentamente, senza pressione.
  • Tenere la "colonna" del bambino per diversi minuti dopo l'allattamento. Questo aiuta a lasciare l'aria in eccesso più velocemente. Il bambino può ruttare, il che indicherà anche l'eliminazione dell'aria in eccesso.
  • Astrazione. Per fare ciò, puoi usare qualsiasi oggetto interessante, luminoso e non molto rumoroso (sonaglio). Con il suo aiuto, è possibile sbarazzarsi del singhiozzo, che si verifica a causa della tensione nervosa dei muscoli diaframmatici.
  • Dai al bambino acqua aneto. Indipendentemente, senza consiglio medico, questo non è raccomandato. Tuttavia, se il medico ti consente di bere il bambino con acqua di aneto, dovresti dargli da bere e tenerlo in posizione verticale per diversi minuti.

Tutte le azioni di cui sopra vengono eseguite durante il singhiozzo del bambino, nonché per prevenirlo (ad esempio, mantenere il bambino in posizione verticale dopo aver allattato con una miscela o un seno). Alcuni consigli per fermare il singhiozzo nei neonati possono essere combinati.

Quando dal medico?

Dovresti contattare il tuo medico il prima possibile:

  • con reflusso gastroesofageo;
  • con frequenti e irrequieti attacchi di singhiozzo;
  • con attacchi prolungati (il singhiozzo continua per tutto il giorno).

È importante monitorare le condizioni del bambino e il suo respiro. Obbligatorio informare il pediatra se si avverte un fischio durante il singhiozzo.

Cosa fare per prevenire il singhiozzo nei neonati

La fase finale principale della piena alimentazione è eruttazione. È lei che diventa un'ottima prevenzione del singhiozzo e delle coliche in un neonato.

Per prevenire lo sviluppo del singhiozzo, è necessario monitorare attentamente la nutrizione del bambino, nonché la dieta della madre.

Secondo la maggior parte dei pediatri, l'eccessiva alimentazione è la principale causa di spasmi diaframmatici. Al fine di prevenire un eccesso di alimentazione, si consiglia di rispettare diverse regole:

  1. Dai da mangiare al tuo bambino in piccole porzioni e più a lungo nel tempo.
  2. Applicare correttamente il bambino sul torace (alimentare con una miscela da un biberon), mantenendolo ad un angolo di 35–45 gradi.
  3. Se il bambino può sedersi in modo indipendente, dargli da mangiare in posizione seduta.
  4. Assicurare una presa adeguata sul petto o sul flacone.
  5. Pulire regolarmente la bottiglia e il ciuccio.
  6. Se il bambino si addormenta durante l'alimentazione, ritirare immediatamente il biberon in modo che non si strozzi con la miscela durante il sonno.

L'alimentazione con biberon è vietata durante il sonno. Se hai bisogno di allattare il seno per ottenere il latte, la miscela dalla bottiglia può fuoriuscire da sola. Soprattutto se il capezzolo è selezionato in modo errato, è stato in uso per lungo tempo o il foro in esso è sproporzionatamente grande.

Si consiglia di identificare ed eliminare le cause del singhiozzo.

Cosa è proibito fare con il singhiozzo

Molti genitori credono che sia possibile far fronte al singhiozzo dei neonati con metodi "adulti", che spesso usano se stessi per fermare gli spasmi diaframmatici. Ciò è severamente vietato, in quanto può comportare una serie di conseguenze negative..

Cosa non si può fare:

  • Spaventare il bambino: un forte scoppio o urlo può ferire la psiche del neonato e provocare balbuzie in futuro. Questo vale anche per l'uso di oggetti rumorosi, che possono anche spaventare un bambino.
  • Dai al tuo bambino caramelle acide.
  • Bussare alla schiena o al torace del bambino: i bambini hanno uno scheletro troppo fragile, quindi qualsiasi esposizione approssimativa può portare a gravi conseguenze.

La tranquillità della mamma è la chiave del successo e della salute del bambino, quindi, se si verificano singhiozzi, non devi farti prendere dal panico, ma per valutare appieno la situazione. Singhiozzo: un fenomeno temporaneo che può scomparire da solo. Ma se oltre al singhiozzo ci sono altri sintomi che causano ansia nella madre o nel bambino, dovresti consultare immediatamente uno specialista.

Up