logo

Dopo la prossima visita dal ginecologo nel terzo trimestre di gravidanza, puoi sentire che il bambino non ha ancora preso la posizione corretta nell'utero. Cioè, è abbassato con gambe e glutei. In questo caso, non è necessario aver paura, perché i bambini assumono la postura corretta dopo 32-34 settimane, alcuni alla vigilia del parto. Eppure, come trasformare un bambino in una presentazione di testa? Proviamo a capirlo.

Perché il bambino è nella posizione sbagliata?

Perché il tuo futuro bambino potrebbe essere nella presentazione pelvica, te lo dirà il medico. Parlerà di motivi medici e ce ne sono altri.

L'abitudine di dormire tutta la notte in una posizione della gestante influisce negativamente sulla posizione fetale nell'utero. In tali casi, i medici raccomandano di sdraiarsi a letto prima di coricarsi in diverse pose, cambiandole più volte. Tali "movimenti" aiuteranno a stabilire un programma di sonno alternando diverse pose. E forse tra una settimana l'abitudine di dormire in una posizione sarà dimenticata.

Convincerti a ribaltarti!

Esistono altri modi per trasformare gradualmente il feto nell'utero nella posizione desiderata:

  1. Comunicazione con il bambino. Mamma, comodamente seduta su una sedia, dirige mentalmente il suo sguardo verso il bambino. Parla ad alta voce, parlando di quanto sia pericolosa la prospettiva del parto nella presentazione pelvica. Quindi, puoi convincere il bambino a rotolare, spiegagli una tale necessità. È possibile convincere con l'aiuto del contatto tattile accarezzando l'addome, con un leggero massaggio. Per questo, la madre deve comunicare con il bambino ogni giorno per un certo tempo, mentre lo persuade a prendere la giusta posizione. I movimenti delle mani devono essere diretti in modo che il bambino si muova dietro di loro e quindi si ribalti.
  2. La naturale curiosità del bambino può anche essere usata per i propri scopi. Quindi, la torcia inclusa deve essere applicata allo stomaco di mia madre e spostarla nella direzione necessaria per il colpo di stato. Il bambino sembra essere portato via dalla luce dall'esterno e si rigira.
  3. Puoi ricorrere al metodo di agopuntura. È al sicuro per le future mamme, se lo fa uno specialista. L'influenza sui meridiani contribuisce alla rivoluzione del bambino.

Presentazione del feto: di cosa hai bisogno per conoscere la futura mamma

Molte madri che aspettano un bambino per la prima volta non capiscono sempre di cosa stanno parlando quando un medico parla della presentazione e della posizione del feto. Diamo un'occhiata all'orientamento del bambino nello spazio!

Fino alla 30a settimana circa, il bambino si muove liberamente nell'utero. Tuttavia, entro la 35a settimana è già troppo grande e nell'utero troppo affollato per rotolare facilmente. Pertanto, l'ostetrico-ginecologo cerca di determinare la posizione in cui si trova il bambino - la strategia di consegna dipende da questo.

Posizione del bambino

La posizione del bambino è determinata in relazione alla posizione del corpo della madre.

  • Posizione longitudinale - il bambino si trova lungo il corpo della madre, l'asse "testa - glutei" del feto coincide con quello della madre. Questo è il miglior orientamento per il parto naturale..
  • Posizione trasversale - quando il bambino si trova sull'addome della madre ed è "bloccato" in questa posizione. Il parto naturale in questo caso è impossibile e questa posizione del feto diventa un'indicazione per il taglio cesareo. Tuttavia, prima di prendere una tale decisione, il medico può attendere che il liquido amniotico scorra: diventa più spazioso nell'utero e il bambino può girare la testa "verso l'uscita".
  • Infine, la posizione obliqua del feto è tutte le opzioni intermedie tra longitudinale e trasversale. Anche in questo caso la nascita naturale è difficile e l'ostetrico raccomanderà esercizi speciali per rendere più efficace la posizione del feto..

Presentazione del bambino

Oltre alla posizione del bambino, è importante determinare la sua presentazione: si trova con la testa o le natiche abbassate. La presentazione pelvica è rara (in circa il 3% delle donne in travaglio) e non è un'indicazione per taglio cesareo. Tuttavia, la gestione di tale parto richiede la grande conoscenza, abilità ed esperienza di un medico, nonché la preparazione per le emergenze (quando è comunque richiesto un taglio cesareo).

Presentazione capo

Anche se il bambino si trova a testa in giù, allora diverse parti della testa possono essere dirette verso la cervice, rispettivamente - il collo è piegato in modo diverso (più o meno).

  • La situazione è più favorevole se il bambino si trova di fronte al canale del parto con la parte posteriore della testa, con la faccia anteriore - in questo modo si trova il 90% di tutti i neonati. In questo caso, la nascita è facile e senza complicazioni..
  • Succede che il viso del bambino sia rivolto verso la schiena della madre, la cosiddetta vista posteriore dell'avambraccio occipitale. La nascita in questo caso dura un po 'più a lungo e richiede più attenzione dell'ostetrico.
  • La situazione della presentazione della testa anteriore è un po 'più difficile, quando la testa del bambino è diretta nel canale del parto esattamente al centro, provvisoriamente, dalla fontanella situata alla giunzione delle ossa frontale e parietale.
  • Una curva più grande nel collo costringerà il bambino a seppellire la fronte nella cervice, aumenta la probabilità di possibili complicazioni durante il parto.
  • Infine, la più pericolosa delle presentazioni della testa è il viso. Il collo del bambino è completamente non piegato, possiamo dire che il bambino non è "raggruppato" - in questo caso, il parto naturale è irto di rischi di gravi lesioni al collo del bambino e, molto probabilmente, il medico solleverà una domanda sul taglio cesareo.

Presentazione pelvica

Se il bambino viene posizionato prima di fronte alla nascita, quindi in questo caso sono possibili opzioni.

  • Il bambino si trova nei glutei verso il canale del parto, le gambe sono rilassate e premute sul corpo. Questa è l'opzione più favorevole per la consegna naturale..
  • Le gambe estese alla cervice complicano significativamente il decorso del travaglio - la gamba può cadere quando rimane bloccata durante i tentativi nel canale del parto.
  • Infine, l'opzione più difficile è la presentazione mista, quando le ginocchia o i glutei del bambino con le gambe incrociate sono dirette verso il canale del parto.

Le complicanze più comuni durante il parto con presentazione pelvica sono la perdita degli anelli del cordone ombelicale quando viene pizzicato e il bambino ha ipossia - carenza di ossigeno.

Altrettanto importante è la corretta gestione di tale nascita. Il medico deve dirigere manualmente i glutei del bambino nel canale del parto e quindi monitorare i progressi del bambino durante i tentativi: prima nasce il bacino del bambino, quindi il busto verso le scapole e quindi, con un solo sforzo, la testa e le braccia.

La possibilità di parto naturale con presentazione pelvica dipende da molti fattori.

  • La dimensione del feto (un bambino di grandi dimensioni pesa oltre 3,5 kg, mentre con la presentazione della testa - pesa oltre 4 kg).
  • Tipo di presentazione pelvica (piede o gluteo).
  • Sesso del bambino (nei ragazzi con nascita naturale nella presentazione pelvica, i genitali possono essere feriti).
  • L'aggiunta e le dimensioni della madre pelvica.

Gira il bambino sul lato destro

Sorprendentemente, la ginnastica può influenzare la posizione di un bambino. Un ostetrico-ginecologo può raccomandare esercizi adatti al tuo caso, in generale, il complesso di ginnastica speciale è simile al seguente:

  • I piedi distanziano la larghezza delle spalle, le braccia si abbassano liberamente. All'ispirazione, alza le braccia dritte all'altezza delle spalle, mettiti in punta di piedi e piega la schiena, facendo un respiro profondo, mentre espiri, torna alla posizione di partenza. Ripeti 4-5 volte.
  • Sdraiati su un fianco, piega le gambe allo stomaco e sdraiati in una posizione comoda per 5-10 minuti. Quindi rotola attraverso la schiena dall'altra parte, allungando leggermente i muscoli obliqui dell'addome, come se "allungasse" lateralmente e sdraiati di nuovo. Ripeti 5-6 volte.
  • Sdraiati sulla schiena, piega le ginocchia, appoggia i piedi sul pavimento. Quando inspiri, strappa il bacino dal pavimento ed espira - abbassalo. Ripeti 5-7 volte.
  • Se l'ultima parte dell'esercizio è difficile da eseguire, puoi mettere un paio di cuscini sotto i glutei in modo che il bacino sia a 30 cm sopra il livello delle spalle e sdraiarsi per circa 10 minuti in questa posizione.

Gli esercizi dovrebbero essere eseguiti prima dei pasti, il complesso può essere ripetuto più volte al giorno.

Ricorda che qualsiasi esercizio può essere fatto solo dopo aver consultato il tuo medico, perché anche un tale innocuo, a prima vista, il complesso ha una serie di controindicazioni: gestosi, la minaccia di parto prematuro, una cicatrice sull'utero che rimane dopo taglio cesareo, placenta previa.

Forse il dottore lo farà da solo?

In precedenza, gli ostetrici hanno cercato attivamente di distribuire il bambino con le mani, premendo sullo stomaco della madre. Oggi, tali metodi non sono praticati - il rischio di complicanze è troppo grande: distacco della placenta e parto prematuro.

Non meno pericoloso è l'intervento ostetrico effettuato direttamente nel processo del parto, il cosiddetto "accendere la gamba". In questo caso, il medico, quando la cervice è completamente aperta, introduce la mano nell'utero della donna che sta partorendo e afferra la gamba del bambino, con l'altra mano attraverso la parete dell'addome cercando di fissare la testa del bambino in alto. Quindi il bambino viene effettivamente estratto dalle gambe - il parto è lo stesso della presentazione delle gambe. Oggi, questo metodo viene utilizzato solo in casi eccezionali, durante il parto, quando, dopo la nascita del primo bambino, il secondo ha improvvisamente assunto una posizione trasversale.

In ogni caso, un taglio cesareo è considerato più sicuro e meno traumatico del tentativo di un ostetrico di cambiare la postura del bambino..

Cosa fare con la presentazione pelvica?

La gravidanza è un momento molto speciale per una donna. Questo periodo è pieno di una vasta gamma di emozioni, tra cui gioia e ansia. A volte, è necessario preoccuparsi a causa di referti medici, i risultati degli studi sugli ultrasuoni. Uno di questi è la presentazione pelvica del feto. Ma sorge la domanda: questa posizione del bambino nell'utero è pericolosa o è del tutto accettabile? Discutiamo di questo problema.

Tipi di presentazione pelvica

Dopo 35 settimane di vita fetale, il feto assume di solito una posizione a testa in giù. Ciò dovrebbe garantire il corso naturale del parto. Il fatto è che con la giusta posizione, la pressione necessaria sulla faringe materna viene raggiunta all'inizio del travaglio e il canale del parto si espande a un livello sufficiente. Per questo motivo, dopo la "nascita della testa", il corpo e gli arti del feto passeranno attraverso il canale del parto senza troppe difficoltà..

La presentazione pelvica del feto si verifica in circa il 4% dei casi. Resta inteso che dopo la 35a settimana di essere nell'utero, il bambino non ha accettato una posizione normale. Se l'età gestazionale è inferiore a 35 settimane, non c'è nulla di cui preoccuparsi: la maggior parte dei bambini gira a testa in giù più vicino alla data prevista di nascita.

Con la presentazione pelvica, la pressione sulla faringe della madre è al di sotto del normale, il canale del parto non è sufficientemente rivelato. Ciò è dovuto al fatto che i glutei di un bambino sono già più leggeri della testa. Devo dire che nella posizione pelvica, il bambino non giace sempre esattamente con i glutei abbassati. Esiste una classificazione dei tipi di presentazione pelvica:

  • Natica. Il bambino si trova a glutei verso il basso, gambe piegate alle articolazioni dell'anca, ginocchia in posizione raddrizzata, premute allo stomaco dei bambini. Questa è la versione più comune della presentazione pelvica;
  • Piede. I fianchi (o uno di essi) non sono piegati, una gamba è all'uscita della faringe;
  • Misto. In questo caso, i fianchi e le ginocchia sono piegati.

Cause della presentazione pelvica

Ci sono molti fattori che causano la posizione di testa del bambino. Tra questi ci sono i seguenti motivi per la presentazione pelvica:

1. Materno:

  • tumori uterini - vari tipi di formazioni, nodi miomatosi, polipi impediscono meccanicamente al feto di capovolgersi;
  • stiramento eccessivo dell'utero (a seguito di diverse nascite avvenute in passato);
  • cicatrici sull'utero;
  • utero iper- / ipotonico;
  • struttura irregolare dell'utero (bicorno, utero della sella, ipoplasia uterina, ecc.);
  • restringimento del bacino della madre: con un restringimento di 3-4 gradi o una curvatura del bacino, il bambino non può assumere la giusta posizione per ragioni fisiologiche e anatomiche;
  • storia gravata della madre in materia di ginecologia e ostetricia (aborto, curettage, parto difficile, infiammazione dell'utero o del collo, ecc.).

2. Frutta:

  • prematurità, basso peso corporeo del bambino, a causa del quale il bambino è troppo mobile, cambia spesso posizione;
  • anomalie congenite - problemi con il sistema nervoso centrale, i sistemi urinario, muscoloscheletrico, cardiovascolare e altre malformazioni rendono capovolgere il compito difficile per il bambino;
  • gravidanza multipla - in questo caso, al contrario, i bambini hanno poco spazio per un colpo di stato; spesso uno o tutti i frutti occupano una posizione sbagliata nel grembo materno;

3. Placental:

  • acqua bassa / alta: nel primo caso, la mobilità del bambino è difficile, nel secondo - al contrario, è aumentata;
  • cordone ombelicale corto (meno di 40 cm);
  • intreccio di corde;
  • placenta previa - quando la placenta è inferiore a 7 cm dalla faringe interna, bloccandola in tal modo, è difficile che il bambino si ribalti;
  • insufficienza fetoplacentare (diagnosticata con CTG, ultrasuoni e altre misure mediche);
  • apparato vestibolare disturbato: è impossibile identificare questa causa prima della nascita di un bambino, mentre non rappresenta una grave minaccia per la sua salute.

Consegna pelvica

In situazioni in cui il feto "siede" nell'utero con la testa in su, la decisione sul metodo di nascita viene presa in base ai seguenti fattori:

  • età da parto;
  • malattie accompagnatorie;
  • la dimensione del bacino della futura madre;
  • età gestazionale;
  • genere, peso del bambino, grado di estensione della testa;
  • presentazione pelvica.

È possibile partorire naturalmente nella posizione sbagliata del feto se:

  • età gestazionale - 37+ settimane;
  • massa fetale - 2,5-3,5 kg;
  • bacino di una madre di dimensioni normali;
  • scoperto che il feto femmina;
  • presentazione glutea o mista.

Se alcune delle condizioni non sono soddisfatte, viene indicato un taglio cesareo. Devo dire che anche con la nascita naturale già iniziata, il medico può decidere di un taglio cesareo. Ciò accade nei casi in cui durante il processo di nascita si osservano:

  • ipossia fetale;
  • perdita di uno degli arti del bambino o del cordone ombelicale;
  • distacco della placenta;
  • lieve attività lavorativa;
  • disordinazione del travaglio (la cervice non viene rivelata, sebbene ci siano contrazioni).

In tali circostanze, l'intervento chirurgico sarà una decisione ragionevole, poiché la vita e la salute del bambino dipenderanno da questo.

Con il parto naturale, c'è la probabilità di complicazioni, alcuni problemi. Questi includono debolezza del travaglio, conseguente ipossia del feto a causa del serraggio del cordone ombelicale, del ribaltamento delle braccia e della testa. Quest'ultimo minaccia di lesioni alla nascita. Pertanto, se il medico è sicuro che un taglio cesareo pianificato sia il modo più sicuro, allora ascolta la sua opinione.

Come riparare la presentazione pelvica

Puoi provare a correggere la presentazione solo dopo 32-35 settimane di gravidanza. Non svolgere attività amatoriali prima di questo periodo: è probabile che il bambino prenda la posizione giusta da solo quando è pronto per la nascita.

Esistono modi per modificare la presentazione del feto. Il primo metodo può essere chiamato ostetrico: questa è la rotazione esterna del feto. Tutte le azioni sono eseguite dal medico per gradi. Un'ecografia con fetometria viene eseguita preliminarmente per assicurarsi che non vi siano malformazioni del feto, la normale posizione della placenta, una moderata quantità di liquido amniotico e un piccolo peso del feto. In effetti, solo in queste condizioni è possibile effettuare una svolta esterna. Successivamente, la donna incinta viene iniettata con esoprenalina per indebolire i muscoli dell'utero. Se necessario, applicare l'anestesia epidurale. Quindi il ginecologo procede direttamente alla rotazione esterna del feto in conformità con tutte le regole. Dopo la procedura, viene monitorata la condizione del bambino.

Devo dire che la rivoluzione esterna del feto con esecuzione abile raramente porta complicazioni. Tuttavia, questa procedura non termina sempre correttamente. Esiste il rischio di complicazioni sotto forma di:

  • ipossia fetale acuta;
  • distacco parziale o completo della placenta;
  • lesioni del plesso nervoso nella spalla;
  • morte fetale prenatale.

Se completare o meno questa procedura dipende da te. Pesare i pro e i contro prima di procedere con la rotazione esterna del feto.

Oltre ai metodi ostetrici, ci sono modi per correggere in modo indipendente la presentazione della madre eseguendo esercizi (per un periodo di oltre 32 settimane). Prima di fare gli esercizi, assicurati di consultare un medico, perché potrebbero esserci delle controindicazioni.

Fisioterapia

Prima di fare ginnastica, fai un po 'di allenamento. Fai un passo normale, quindi sui talloni, sulle dita dei piedi. Alza e abbassa le mani, rendili movimenti di rotazione. Solleva le ginocchia sul lato dell'addome. Quindi puoi iniziare ad allenarti.

Esercizio 1

Stai dritto, le gambe più larghe delle spalle. Le mani sono rilassate Mettiti in piedi, allarga le braccia ai lati, piega la schiena, fai un respiro. Espirare, tornando alla posizione iniziale. Duplica 5 volte.

Esercizio 2

Stai a quattro zampe con la testa inclinata verso il basso. Intorno alla schiena inalando. Prendi una posizione di partenza, espirando. Quindi piega la schiena, alza la testa, inspira. Dopo quello - di nuovo alla posizione di partenza con un'espirazione. Ripeti 5 volte.

Esercizio 3

Sdraiati sul pavimento, dopo aver posato diversi cuscini su di esso. I cuscini si trovano sotto il bacino in modo che le ossa pelviche siano 35-40 cm sopra il livello delle spalle e le ginocchia, il bacino e le spalle devono tracciare una linea retta. Esegui due volte al giorno per 7 minuti.

Esercizio 4

Sdraiati sulla schiena, piegando le gambe e allargandole alla larghezza delle spalle. I piedi sono premuti sul pavimento. Le mani sono rilassate, giacciono lungo il corpo. Con un respiro, solleva il bacino, schiena, appoggiato sul pavimento con i piedi e le spalle. Espirando, accetta la posizione iniziale. Dopodiché, inspirare, raddrizzare le gambe, tirare lo stomaco. I muscoli dei glutei, il perineo sono tesi. Con un'espirazione: la posizione di partenza. Ripeti fino a 7 volte.

Per ottenere il risultato, non solo eseguire esercizi speciali, ma anche provare a mangiare bene e camminare all'aria aperta. Puoi comprare fitball, fare ginnastica su di esso.

Pertanto, se il medico ti ha detto che la presentazione di tuo figlio è sbagliata, non farti prendere dal panico. Se sei incinta prima di 35 settimane, attendi fino a quando il bambino si gira. Se ti stai preparando a diventare mamma ogni giorno, fidati del medico, lui sa cosa fare e sceglierà il metodo di consegna più sicuro per te.

Ginnastica per la gravidanza con presentazione pelvica del feto

La posizione errata del bambino nell'utero è un fenomeno che si verifica abbastanza spesso nella pratica ostetrica. Può complicare in modo significativo il processo di consegna e provocare complicazioni pericolose non solo per le donne, ma anche per i bambini.

Come aiutare un bambino a girare a testa in giù? Esistono diversi modi per risolvere questo problema..

Nella prima fase, i medici possono consigliarti di eseguire esercizi speciali in modo che il bambino giri a testa in giù. Informazioni dettagliate sulle caratteristiche della ginnastica e delle regole di sicurezza sono ulteriormente contenute nell'articolo..

Come influisce

Sotto la proposta pelvica del feto si riferisce alla posizione del bambino nell'utero con i glutei o le gambe verso il basso. Mentre il bambino si trova nella cavità uterina, questa patologia non rappresenta un serio pericolo per lui.

In rari casi, il bambino può nascere con una forma congenita di displasia dell'anca. Tuttavia, la dipendenza di questa condizione dalla posizione del bambino nell'utero è ancora una questione controversa..

La presentazione pelvica più pericolosa è in fase di consegna. Come risultato di un movimento improprio lungo il canale del parto, il bambino può ricevere complicazioni e lesioni.

  1. Fame di ossigeno e ipossia di gravità variabile.
  2. Soffocamento o asfissia.
  3. Ematomi multipli, sia esterni che interni.
  4. Esito fatale.

La presentazione pelvica aumenta significativamente il rischio di complicanze e traumi al bambino durante il parto.

Questa condizione richiede supervisione medica e misure di normalizzazione..

Quando iniziare

Un bambino può essere trasformato in una presentazione della testa usando una ginnastica posizionale speciale.

Si consiglia di eseguire esercizi speciali a partire dalla 29a settimana di gestazione. In questo momento, è già possibile diagnosticare la posizione sbagliata del bambino nell'utero, ma può ancora essere corretta. La posizione finale del bambino richiederà solo 36 settimane.

Nella moderna pratica ostetrica, ci sono diversi metodi che possono aiutare a risolvere questo problema..

  1. Metodo Grishchenko.
  2. Esercizi Shuleshovoy.
  3. Metodo Dikan.
  4. Il metodo di Fomichev.
  5. Metodo Brukhina.

Il medico che controlla la gravidanza ti aiuterà a scegliere la serie di esercizi più adatta..

In base allo stato di salute generale della donna incinta, ti dirà quale ginnastica è sicura per lei.

Decidi in modo indipendente quali esercizi non possono essere eseguiti, perché hanno controindicazioni e possono nuocere.

Metodo Dikan

Puoi eseguire esercizi usando questa tecnica a partire dalla 29a settimana del periodo perinatale. Regole di base e raccomandazioni per la lezione:

  • posizione di partenza - sdraiati, puoi fare gli esercizi sul letto, sul divano o sul pavimento;
  • nel processo di ginnastica, è necessario fare colpi da un lato all'altro, fissando la posizione su ciascun lato per 10 minuti;
  • il numero di ripetizioni di almeno 3;
  • fare esercizio fisico prima dei pasti, 3 volte al giorno.

Dopo che il bambino ha assunto la posizione corretta nell'utero, è necessario:

  • è dalla sua parte in una posizione supina e perfino in un sogno;
  • indossare una benda speciale che aiuta a correggere la corretta presentazione del bambino.
  • non ha controindicazioni;
  • può essere eseguito da qualsiasi donna;
  • non aumenta il rischio di impigliarsi nel collo del bambino con un cordone ombelicale.

Metodo Fomicheva

Gli esercizi che usano questa tecnica possono essere solo un tempo limitato, da 32 a 38 settimane di gestazione. Ciò include diversi esercizi che provocano un cambiamento nella posizione intrauterina del bambino.

Regole di base per l'implementazione:

  • Fai ginnastica 2 volte al giorno;
  • gli esercizi possono essere eseguiti 1,5 dopo aver mangiato;
  • Prima di iniziare gli esercizi, è necessario eseguire un riscaldamento;
  • per l'allenamento avrai bisogno di una sedia e un tappetino.

Gli esercizi principali del complesso.

  1. Esercizi di respirazione in una posizione basata su 4 punti. Una donna si siede a carponi e fa 6 respiri profondi..
  2. Posizione iniziale - a carponi. Devi abbassare lentamente le mani in modo che il mento tocchi le mani. Ritorna lentamente alla posizione iniziale.
  3. Posizione di partenza - in piedi, le mani sulla cintura. All'ispirazione, devi inclinarti un po 'indietro. Espirando, viene fatta una curva in avanti e la schiena si piega.
  4. Posizione di partenza - in piedi con supporto sullo schienale di una sedia. È necessario sollevare alternativamente le gambe piegate sull'articolazione dell'anca, mentre si piega nella parte bassa della schiena.

Metodo Brukhina

Questa tecnica può anche essere eseguita da 32 a 38 settimane di gestazione. L'esercizio iniziale per la maggior parte degli esercizi è la posa del ginocchio-gomito..

Raccomandazioni per l'implementazione del complesso:

  • il complesso richiede ripetizioni quotidiane;
  • le lezioni devono essere tenute 2 volte al giorno;
  • Puoi fare ginnastica non prima di 1,5 ore dopo aver mangiato.
  • flessione lenta delle braccia in una posizione supportata da 4 punti;
  • ginnastica respiratoria, che viene eseguita dalla posizione iniziale del ginocchio-gomito;
  • Esercizio per gatti - in piedi a quattro zampe per piegare delicatamente e inarcare la schiena nella parte bassa della schiena.

Puoi fare questi esercizi solo con un tono normale dell'utero.

Pertanto, puoi fare ginnastica solo previa consultazione con un medico.

Controindicazioni

Qualsiasi ginnastica durante la gravidanza deve essere eseguita solo con il permesso del ginecologo osservatore. Ciò è dovuto al fatto che alcune complicazioni del periodo perinatale richiedono l'esclusione dell'attività fisica..

Gli esercizi quando il feto si trova nella posizione sbagliata sono controindicati in alcuni casi..

  1. Una donna ha il rischio di aborto spontaneo o parto prematuro.
  2. La placenta si sovrappone completamente o parzialmente al collo uterino.
  3. La presenza di sintomi di gestosi in una donna.
  4. La presenza di cicatrici dopo l'intervento chirurgico sull'utero.

Se la ginnastica non può essere eseguita per qualsiasi motivo, si consiglia a una donna di avere un parto cesareo.

È impossibile decidere autonomamente sulla necessità di esercitare. Con la scelta sbagliata del complesso non può che aggravare la situazione e danneggiare il bambino.

Vantaggi e svantaggi

La presentazione pelvica del feto può essere regolata. Esercizi terapeutici speciali: uno dei modi principali per prevenire questa complicazione.

  • gli esercizi possono provocare un cambiamento nella posizione del bambino nell'utero;
  • un complesso correttamente selezionato è innocuo per una donna e un bambino;
  • Aiuta a evitare l'intervento chirurgico durante il parto;
  • riduce il rischio di complicanze.

Svantaggi degli esercizi terapeutici:

  • non efficace in tutti i casi;
  • ha controindicazioni;
  • può causare intrappolamento del cavo.

Complessi speciali di esercizi fisici durante la gravidanza possono aiutare il bambino a prendere la posizione corretta nella cavità uterina.

Esistono attualmente diverse tecniche. Differiscono per le caratteristiche degli esercizi e il grado di carico sul corpo..

Prima di eseguire la ginnastica, è necessario consultare il proprio medico.

Gira e gira. Presentazione errata del feto

Cos'è la presentazione fetale e perché si verifica

Andrei Kotukov, capo medico del Centro di ostetricia tradizionale e medicina di famiglia

Dopo un'ecografia o un esame di routine, il medico ha scoperto che il bambino si trovava in modo errato nell'addome. C'è motivo di preoccupazione?

Dottore va bene?

Il medico può dire che il bambino è "nella posizione sbagliata" o "nella posizione sbagliata". Qual è la differenza? "Posizione" è il posizionamento del feto rispetto all'asse lungo dell'utero: lungo, trasversalmente, in diagonale. "Presentazione" indica la parte del corpo del bambino più vicina all '"uscita".

La posizione ideale del bambino nell'utero è longitudinale con la presentazione occipitale, cioè a testa in giù, con il mento saldamente premuto sul petto. Questa posa fisiologica e attenta alla natura, quando il rischio di lesioni al bambino e alla madre durante il parto è ridotto al minimo. E si trova più spesso.

La posizione o la presentazione errata del feto si osserva in circa casi. La più comune delle opzioni "non standard" - presentazione pelvica, piede o gluteo. C'è una presentazione facciale: la testa del bambino viene rigettata all'indietro e la prima appare non dietro la testa, ma il viso. Il caso più difficile dal punto di vista degli ostetrici è la posizione laterale o obliqua del feto nell'utero.

Alcune donne che hanno un bambino "seduto sul papa" o "sdraiato" durante la loro prima gravidanza hanno paura: e se la prossima volta succedesse? Ma è importante capire che la posizione errata del bambino è una caratteristica del corso di una particolare gravidanza, non correlata alla successiva.

Perché io? Possibili cause di presentazione

Questa domanda preoccupa ogni madre il cui bambino è sistemato nello stomaco "non come dovrebbe". Ci sono diverse possibili ragioni..

  • Ipertonicità patologica del segmento inferiore dell'utero e una diminuzione del tono delle sue sezioni superiori. La testa del feto viene respinta dall'ingresso del bacino e occupa una posizione nella parte superiore dell'utero. Ciò accade dopo processi infiammatori, ripetuti curettage, gravidanze multiple, parto complicato, con una cicatrice sull'utero dopo taglio cesareo.
  • Caratteristiche del comportamento e dello sviluppo del feto, ad esempio, aumento della mobilità dovuta a polidramnios, dimensioni della testa ridotte, prematurità.
  • Caratteristiche della struttura, anomalie dell'utero e del bacino: bicorno, utero della sella, presenza di partizioni o miomi nell'utero, restringimento anatomico o forma anormale del bacino.
  • Limitazione della mobilità fetale: intreccio del cordone ombelicale, oligoidramnios, ecc..

Di solito la posizione del bambino nell'utero è fissata dalla 32-34a settimana di gravidanza. Tutti questi motivi aumentano solo il rischio che a questo punto il bambino rimarrà nella posizione sbagliata, ma non possono essere considerati una "frase finale".

Aspettando un'ora "X"

Al solito esame programmato, il medico e senza l'uso della tecnologia è in grado di determinare approssimativamente la posizione del bambino nella pancia: testa sotto o glutei. La diagnosi viene chiarita con l'aiuto di ultrasuoni, ecografia semplice e tridimensionale. Una diagnosi precoce del tipo di presentazione impropria ti consentirà di sviluppare un programma correttivo o prepararti per un parto naturale con una posizione errata o un taglio cesareo secondo le indicazioni, che proteggerà da molte lesioni e complicazioni.

Fino alla 32-34a settimana, il bambino può essere in qualsiasi posizione. Ha abbastanza spazio per un fatale colpo di stato acrobatico e per la preparazione alla nascita. A volte, costringendo mamma e dottori a preoccuparsi, il bambino si gira poco prima dell'inizio delle contrazioni, a volte anche con il loro inizio.

Piano di colpo di stato

Se il termine del travaglio si avvicina e il bambino è ancora nella posizione sbagliata, non farti prendere dal panico. Il panico in generale non ne vale la pena, e lo è ancora di più per le donne in gravidanza. Avere un piano d'azione!

Step 1. Ginnastica correttiva.

. aiuta a "persuadere" il bambino ad assumere la posizione giusta prima del parto. Viene effettuato dopo 24 settimane o in determinate date del terzo trimestre. Controindicazioni generali a qualsiasi serie di esercizi: la minaccia di aborto, placenta previa. Ma ci sono altre caratteristiche della gravidanza, in cui la ginnastica può essere pericolosa. Prima di eseguire qualsiasi (!) Esercizio, assicurati di consultare un medico!

Con presentazione pelvica

  1. Sdraiati su un fianco, ma non su una superficie morbida. Sdraiati per 10 minuti da un lato, accendi dall'altro, sdraiati per altri 10 minuti. Girati da una parte all'altra: tali semplici esercizi dovrebbero essere eseguiti una volta al giorno..
  2. Sdraiati sulla schiena con il bacino sollevato. Per fare questo, metti i cuscini sotto le gambe e la parte bassa della schiena. Le gambe dovrebbero essere sopra la testa. In questa posizione, puoi passare minuti una volta al giorno.
  3. Fai una posa del ginocchio-gomito. Aspetta così, ripeti una volta al giorno..

Cosa succede: quando si eseguono tali esercizi, l'attività motoria fetale viene stimolata e ottiene più opportunità di girare.

In posizione trasversale (obliqua)

  1. Sdraiati su un fianco in base alla posizione del feto: la testa a sinistra è sul lato destro, a destra è a sinistra. Le gambe sono piegate alle articolazioni del ginocchio e dell'anca. Sdraiati per 5 minuti.
  2. Respiro profondo, gira dalla parte opposta. Sdraiati per 5 minuti.
  3. Raddrizza la gamba (nella posizione - la destra, nella posizione - la sinistra), l'altra gamba rimane piegata.
  4. Afferra il ginocchio con le mani, portalo sul lato opposto alla posizione del feto. Busto in avanti. Con una gamba piegata, descrivi un semicerchio, tocca la parete addominale anteriore, fai un respiro profondo e allungato e, rilassandoti, raddrizza e abbassa la gamba.

Cosa sta succedendo: una leggera "spinta" meccanica del bambino con i muscoli nella posizione corretta.

Passaggio 2. Azioni aggiuntive

  1. In posizione trasversale, si consiglia di dormire sul lato in cui si trova la testa del feto.
  2. Con la presentazione pelvica, abbassare la testa del bambino stimola il nuoto (dopo aver consultato un medico!).

Passaggio 3. Visita all'osteopata

Dopo una settimana, un medico in un ospedale può condurre una rotazione fetale (con trasverso e obliquo, meno spesso con presentazione pelvica). Durante l'intera "operazione", viene monitorato lo stato della madre e del bambino. La procedura ha controindicazioni e un alto rischio di complicanze e lesioni, pertanto viene eseguita in casi estremi.

Passaggio 4. Protezione del risultato

Una volta che gli sforzi hanno avuto successo e il piccolo "attaccante" ha deciso di prendere la giusta posizione, è importante aiutarlo a "prendere piede". Per fare questo, procurati una benda prenatale, indossala durante il giorno e fai un esercizio speciale (consultare un medico!).

Sedersi sul pavimento, allargare le ginocchia e spingerle il più vicino possibile al pavimento. Premi i piedi insieme. Rimani in questa posizione e puoi esibirti più volte al giorno..

Cosa succede: distorsione dei legamenti e dei muscoli del bacino, che contribuisce all'inserimento della testa nel bacino.

Posizione errata del feto: verità e miti

. posizione fetale errata - questa è un'indicazione del 100% del parto attraverso taglio cesareo

No! Il taglio cesareo è raccomandato in caso di posizione errata del feto nell'utero. Ma molto spesso l'indicazione non è solo una posizione non standard, ma anche una serie di ragioni correlate. Le nascite naturali con presentazione pelvica appartengono alla categoria di patologiche: il loro decorso e il loro esito sono significativamente complicati, il che ci costringe a decidere a favore di un taglio cesareo. E con una posizione trasversale o obliqua, la presentazione del viso, l'intervento chirurgico è assolutamente necessario.

. le nascite naturali con presentazione pelvica sono più pericolose per i ragazzi.

Sì! Alla nascita di un ragazzo da questa posizione, esiste il rischio di lesioni allo scroto, soprattutto se i glutei e le gambe sono sollevati in alto. Ciò può comportare infertilità e altri problemi in futuro. Un altro pericolo è l'irritazione termica e dolorosa diretta dello scroto del bambino durante un esame vaginale della madre, che si muove lungo il canale del parto, che provoca la respirazione prematura del bambino. Pertanto è indicato il taglio cesareo.

. se metti le cuffie "con la musica" sul tuo stomaco, il bambino sarà interessato e si girerà.

No! Nella maggior parte dei casi, se un bambino si ribalta, significa che è maturato prima di prepararsi per il parto ed è stato in grado di fare fisicamente questo "trucco". E la musica non c'entra niente. Con la "riluttanza" o l'incapacità del bambino di ribaltarsi, questi metodi non funzioneranno.

Sì! Sottosviluppo congiunto e lussazione congenita possibile.

. gravidanza con presentazione pelvica più spesso che con la testa, accompagnata da complicanze.

Sì! Circa 3 volte. Le complicanze sono spesso accompagnate da ipossia e ritardo della crescita fetale, una quantità anormale di liquido amniotico, entanglement del cordone ombelicale.

Partorire?

Il medico sceglie la tattica. Anche se hai avuto il sogno di partorire "naturalmente ad ogni costo" e il verdetto "taglio cesareo" è stato emesso, non dovresti essere turbato. La cosa principale è che nasce un bambino sano. E in che modo? Uno che è sicuro per entrambi.

Per domande di carattere medico, assicurati di consultare prima il medico.

Cosa comporterà la posizione errata del feto

La presentazione non standardizzata del bambino è frequente nel mondo moderno. Succede che nelle ultime settimane il bambino stesso si giri nella posizione corretta. Cosa fare se è successo che il bambino non ha preso la posa migliore per la pubblicazione? Questo articolo rivelerà le principali domande sull'argomento, le risposte alle quali sono state fornite dai professionisti.

Tipi di posizione del bambino nell'utero

Nell'utero, il bambino può occupare qualsiasi posizione:

  1. Pelvico. Si verifica nel 2-3% dei casi su 100. La presentazione pelvica è divisa in 2 tipi: piede e gluteo. Con un piede, durante il parto, le gambe del bambino possono essere le prime a uscire, il medico deve sostenere il feto con la mano in modo che esca prima la parte pelvica, quindi il processo di nascita sarà più facile e più sicuro. La presentazione di glutei è pericolosa perché durante il processo di consegna la produzione di ossigeno può rallentare, è necessario controllare il tempo di nascita e il tasso di comparsa di briciole nell'utero. Dare alla luce un tale accordo è considerato un processo difficile, sono possibili complicazioni significative nelle donne durante il parto e nel bambino. In questo caso, non è necessario ricorrere al taglio cesareo, è necessario tenere conto delle sfumature: tipo di presentazione, dimensioni, età della madre, dimensioni del bacino, considerare una ragazza o un ragazzo, poiché con tali nascite, gli organi genitali possono essere danneggiati e la gravidanza precedente.
  2. Inclinato. Questo fenomeno si manifesta con tumori nell'utero, stiramento eccessivo (specialmente in coloro che hanno già partorito), con un grande peso del feto (più di 4 kg), intrecciato con un cordone ombelicale. Il parto naturale in questa condizione è controindicato, qui è necessario un intervento chirurgico. Questo è estremamente raro, in circa lo 0,2% di 100 casi. Alcune settimane prima del parto, le donne con una posizione trasversale o diagonale del feto devono andare in ospedale per misure preventive prima dell'intervento chirurgico.

La presentazione impropria del feto provoca sempre preoccupazione tra i medici, poiché ciò potrebbe richiedere un'operazione non programmata.

Qual è la posizione sbagliata pericolosa del bambino

La testa è la parte più grande del piccolo corpo delle briciole. E se è nella presentazione principale prima del parto, quindi dopo il rilascio della testa, il resto del corpo passa facilmente attraverso il canale del parto. E se il bambino viene girato su un fianco e si siede sul quinto punto, allora c'è un'alta probabilità di mancanza di ossigeno nel sangue e nei tessuti, insufficienza respiratoria, dislocazione della gamba, prolasso del cordone ombelicale e sottosviluppo delle articolazioni. Inoltre, questo è pericoloso per la madre del bambino.

Fattori di rischioProbabilità percentuale
Prolasso del cordone ombelicale10-15%
Anomalie dello sviluppoventi%
Lesione alla nascitaquindici%
L'ipossia4%
Morte fetale10%
Ostruzione della testa fetale8%
Attività lavorativa prima del previsto15-25%

Come determinare la posizione errata del feto

Molte polemiche vanno in giro per la rete per determinare in modo indipendente il presupposto del bambino. La risposta ovvia non è intraprendere tale azione. È impossibile farlo da soli, è necessario contattare uno specialista. Se sorge una domanda del genere, prova a consultare immediatamente un medico. Esistono diversi modi per determinare la posizione del feto:

  1. Procedura ad ultrasuoni. Un'ecografia speciale conferma specificamente la posizione del feto ed è raramente sbagliata, questo è il modo più preciso per determinare la presentazione. La sicurezza del metodo è confermata dal Ministero della Salute e dai professionisti. Nel primo trimestre, l'ecografia transvaginale viene utilizzata per rilevare il feto all'interno e nel 2 ° e 3 ° trimestre è addominale, il dispositivo entra in contatto con le pareti dell'addome ed è considerato completamente innocuo.
  2. Esame vaginale È effettuato nel periodo iniziale di lavoro. Viene effettuato un esame per accertarsi che il feto non sia entrato nella piccola pelvi, che l'utero si sia aperto 3-4 cm. In questa posizione, possono comparire spalla del bambino, vertebre, costole, gomiti meno spesso, parte del braccio. Se tali parti del corpo diventano visibili, quindi nella posizione trasversale del feto non ci sono dubbi.
  3. Esame esterno mediante palpazione attraverso le pareti dell'addome. Quando si sente l'addome, le piccole parti del corpo sono difficili da distinguere, ma la testa è definita con precisione sul lato destro o sinistro. Le definizioni pelviche sono ancora possibili. Trova davvero il battito del cuore del bambino e ascolta la frequenza dei colpi di un piccolo motore. Difficoltà significative nel determinare la posizione del feto possono verificarsi con gravidanze multiple, tono eccessivo dell'utero e polidramnios.

La posizione obliqua del feto durante la gravidanza è visibile al medico con un esame competente del paziente.

Ragioni per una posizione errata

Una menzogna errata è causata da una serie di motivi. Il primo è l'eccessiva mobilità del bambino all'interno. Di conseguenza, nel corpo della madre possono verificarsi eccesso di acqua intrauterina, muscoli deboli della parte addominale dell'addome, ritardo dello sviluppo del bambino per diverse settimane, tono elevato dell'utero, anomalie nella struttura e tumori degli organi interni..

Vi sono ragioni che non sono correlate alla definizione medica. Uno stato improprio del bambino può verificarsi quando la madre del bambino dorme solo da un lato, anche il modo di addormentarsi influisce sulla posizione nell'utero. Avendo una tale tendenza, è meglio voltarsi da una parte all'altra prima di andare a letto, sdraiarsi sulla schiena, sullo stomaco - questo è più utile per la gravidanza precoce. Altrimenti, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico. alla fine della gravidanza.

Le abitudini possono cambiare se ci lavori, specialmente quando si tratta della nascita di una nuova persona. Un'altra causa è la gravidanza multipla. Se la madre porta gemelli, allora la competizione appare già dentro l'addome. Ogni frutto vuole occupare il posto più conveniente in uno spazio angusto, quindi il frutto si trova in qualsiasi posizione conveniente.

È possibile cambiare la posizione del feto

Il cambiamento è reale, ci sono molti modi efficaci. Parlare con il bambino dà buoni risultati. Al bambino piace ascoltare storie e fiabe, parlare di più, con le mani rivolte verso il basso addome, in modo che il bambino si giri nella giusta direzione. Dimmi che la mamma vuole davvero che il bambino nasca sano e per questo devi rotolare.

Approfitta della curiosità del bambino. Metti una torcia sullo stomaco e il bambino inizierà a muoversi e catturare la luce, o accendere la musica piacevole attraverso le cuffie e abbassarla nella giusta direzione. Un bambino desidera ardentemente la comunicazione anche dall'utero, questa è un'opportunità per non trarne vantaggio. È importante prestare attenzione all'esercizio fisico.

Lo yoga fa bene alla gravidanza, prova un esercizio a mezzo ponte. Sdraiati con la schiena su una coperta o un materasso, molto più morbido di un semplice pavimento duro e allunga la schiena in un arco. Innanzitutto, prova a rimanere in questa posizione per 3 minuti, quindi aumenta il carico. Un fattore necessario sarà un'alimentazione sana e adeguata, passeggiate nel parco o sport leggeri.

Informazioni sulle 7 migliori vitamine per uomo quando si pianifica una gravidanza qui

Altri modi per cambiare la posizione del feto:

  1. Prova a ballare, nuotare, aiuterà il bambino a prendere la posizione corretta.
  2. Segui l'esempio degli animali, questo è assolutamente serio! Hai visto come si comportano i gatti durante la gravidanza? Stanno in piedi sulle zampe e allungano la schiena, poi su o giù, i medici consigliano questi esercizi per la corretta posizione del feto.

Un esercizio piacevole è anche efficace, deve essere eseguito sdraiati sulla schiena, le braccia distese lungo il busto e sollevando lentamente, abbassando il bacino verso il basso, è necessario respirare in modo regolare e moderato.

Il terzo esercizio: ci sdraiamo su un fianco, pieghiamo le ginocchia, alternando i lati che rotolano sulla schiena. Facendo tali esercizi, puoi aiutare il nascituro a prendere la posizione giusta prima del parto. Guarda come si comporta il bambino quando fa esercizi, se si muove o si muove attivamente, molto probabilmente cambia il suo stato.

Guarda il video sull'argomento "Come determinare tu stesso la presentazione del feto":

Come è la nascita nella posizione trasversale del feto?

Durante la gravidanza, una donna percepisce più di una volta come il bambino dentro di lei si muove e si gira. Fino a circa 30 settimane, può girarsi con calma e fare capriole in diverse direzioni, quindi deve assumere una posizione della testa fisiologicamente corretta. In rari casi, la posizione trasversale del feto viene diagnosticata quando il bambino si trova attraverso l'utero.

Cause della presentazione laterale

Durante la gravidanza, il bambino si muove liberamente nelle acque circostanti. L'apparato vestibolare del bambino si sta gradualmente sviluppando e alla data di scadenza occupa una posizione di testa.

Tuttavia, ci sono una serie di ragioni per cui il bambino potrebbe assumere una posizione sbagliata:

  • Fibromi uterini. I nodi tentacolari possono influenzare la posizione del bambino, perché gli fanno pressione.
  • Anomalie nella struttura dell'utero. L'utero a due corna (con un setto) costringe il bambino a prendere la posizione sbagliata.
  • Gravidanza multipla. Se il feto non è solo, è probabile che diversi bambini non possano semplicemente assumere la posizione giusta allo stesso tempo o che il parto a causa di una tale gravidanza inizi prima della data di scadenza, quando, in linea di principio, il feto non ha ancora il tempo di assumere la posizione giusta.
  • Polidramnios. Con i polidramnios, il bambino cancella i confini, non si sente nello spazio e il suo apparato vestibolare non funziona correttamente.
  • Tono debole dell'utero. A causa di nascite multiple, il muscolo dell'utero è troppo teso e indebolito. In questo caso, il bambino può facilmente rotolare fino alle fasi molto tardive della gravidanza, assumendo spesso una posizione sbagliata.
  • Bacino clinicamente stretto. A 1 e 2 gradi di restringimento, il feto occupa ancora una posizione normale, ma a 3 gradi non riesce a farlo.

Una posizione simile del feto comporta una certa minaccia. Esiste il rischio di parto prematuro, può verificarsi la rottura della vescica fetale. Il più pericoloso è il prolasso dell'impugnatura o della gamba del feto dopo che una bolla esplode quando il bambino non può più muoversi.

Come cambiare la posizione del feto

Poiché la presentazione trasversale del feto non è corretta, esistono tecniche per la sua rotazione.

Un medico può, usando varie manipolazioni, aprire delicatamente il feto con le mani dall'esterno. È necessario per lui vedere l'intero processo di movimento sul monitor dell'apparato ad ultrasuoni. Questa pratica è rara e solo uno specialista altamente qualificato può assumersi tale responsabilità..

Il metodo del turno del bambino durante il parto non viene praticamente utilizzato, quando il bambino viene girato dalla gamba. Tale manipolazione ha minacciato gravi conseguenze sotto forma di rottura uterina o morte fetale.

Un'alternativa a tali metodi sono esercizi speciali per le donne in gravidanza, che spesso aiutano il bambino a prendere la giusta posizione.

  1. Devi sdraiarti sul pavimento e mettere le gambe su una sedia o una sedia, mentre chiedi a qualcuno di mettere quanti più cuscini possibile sotto la parte bassa della schiena, in modo da finire con una linea retta. In questa posizione, è necessario trascorrere 15-20 minuti più volte al giorno.
  2. La seconda posa inizia con quella originale in piedi a quattro zampe, dopo di che devi scendere il più lontano possibile con la parte anteriore del corpo e rilassarti.
  3. Posizione a metà taglio. È necessario appoggiare i piedi contro il muro, la cintura della spalla dovrebbe contenere tutto il corpo, le mani dovrebbero essere posizionate sotto la parte bassa della schiena.

Dopo tali semplici manipolazioni, il feto prende la posizione desiderata, se nulla lo impedisce.

La nascita di un bambino con una posizione simile è possibile solo con l'aiuto di un taglio cesareo, perché grazie a lui è possibile evitare rischi inutili sia per la madre che per il bambino. Quando si esegue un'operazione, potrebbe essere necessaria un'incisione più ampia dell'utero per rimuovere il bambino. Durante le manipolazioni, un medico rimuove il bambino dall'utero e il secondo aiuta a spingerlo fuori, girandolo e promuovendolo.

La presentazione incrociata è rara ed è considerata una gravidanza minacciosa, quindi è necessario essere in piedi il meno possibile e trascorrere più tempo in posizione orizzontale.

Presentazione del feto. Classificazione, cause, diagnosi e complicanze

Domande frequenti

Cos'è la presentazione fetale?

La presentazione del feto è il rapporto di una grande parte (testa o glutei) del feto rispetto all'ingresso del piccolo bacino. In altre parole, questo indica come si trova il feto nell'utero. La parte del feto che si trova (situata) più vicino all'ingresso della piccola pelvi (all'uscita dall'utero) e il primo passa attraverso il canale del parto è chiamato precursore. Può essere una testa o glutei. I primi due trimestri, il feto esegue movimenti attivi nella cavità uterina (il feto è piccolo e c'è molto spazio nell'utero) e può girare. Al raggiungimento dell'età gestazionale di 34 settimane, il bambino è già abbastanza grande e occupa la posizione più conveniente per lui. Da questo momento, non è praticamente in grado di ribaltarsi (a causa della mancanza di spazio nell'utero), quindi la futura madre può conoscere la presentazione nel terzo trimestre di gravidanza.

Puoi determinare come si trova il feto nell'utero, a partire dalla 28a settimana di gravidanza. Ciò è di particolare importanza quando finisce l'età gestazionale (poco prima del parto). Oltre alla presentazione in ostetricia, è anche importante determinare la posizione, la posizione e il tipo di feto. Tutte queste caratteristiche indicano la posizione del bambino nell'utero e sono importanti quando si sceglie un metodo di consegna.

La posizione del feto è la posizione del feto in relazione all'utero. La posizione del feto può essere longitudinale (il feto si trova lungo l'utero), trasversale (il feto si trova attraverso l'utero) e obliquo (la media tra longitudinale e trasversale). La posizione longitudinale del feto è la più favorevole ed è chiamata posizione fisiologica (corretta). La più pericolosa è la posizione laterale, in cui il parto non è consentito attraverso il canale del parto naturale a causa dell'elevato rischio di lesioni al feto. Con una posizione obliqua, anche il parto naturale non è raccomandato, ma è prescritto un taglio cesareo, anche se spesso il bambino può cambiare la sua posizione (da obliquo a normale) durante il parto.

La posizione del feto è come si trova la parte posteriore del bambino in relazione alle pareti laterali dell'utero. Assegna la prima e la seconda posizione del feto. Nella prima posizione, la parte posteriore del feto è rivolta verso la parete laterale sinistra dell'utero e nella seconda posizione - verso la parete laterale destra dell'utero.

Il tipo di feto è determinato dalla parete dell'utero rivolta verso la parte posteriore del feto. Esistono due tipi: anteriore e posteriore. Nella vista frontale, la parte posteriore del feto è rivolta verso la parete anteriore dell'utero e nella vista posteriore, verso la parete posteriore.

Classificazione della presentazione fetale

Il bambino viene messo sottosopra nell'utero. A questo proposito, ci sono due tipi principali di presentazione: la testa (testa in giù) e pelvica (gambe in giù o glutei). Il più favorevole per il parto è la presentazione della testa del feto, quando la testa del bambino è più vicina all'uscita dall'utero. Il parto con presentazione della testa si trova nel 95% dei casi e, di norma, procede senza complicazioni.

Ci sono le seguenti opzioni per la presentazione principale:

  • presentazione occipitale (flessione) del feto (circa il 96% di tutte le nascite);
  • presentazione anterolaterale del feto (primo grado di estensione della testa);
  • presentazione frontale del feto (secondo grado di estensione della testa);
  • presentazione facciale del feto (terzo grado di estensione della testa).

La presentazione della testa occipitale è la presentazione in cui la testa del feto si trova in uno stato piegato e l'occipite è l'area situata più in basso. La flessione previa è la posizione più favorevole del bambino per il parto naturale. Ciò è dovuto al fatto che inizialmente la testa (la parte più voluminosa del corpo) andrà lungo il canale del parto, il che consentirà alle altre parti del corpo di nascere più facilmente.

Con la presentazione della testa anteriore del feto, la testa del bambino è leggermente piegata, il mento si allontana dal petto e il bambino nasce con una piccola corona. La presentazione anterhepale si basa sui dati dell'esame vaginale. In questo caso, il medico analizza contemporaneamente la fontanella grande e piccola della testa. Di norma, si trovano sullo stesso livello o la fontanella piccola potrebbe essere leggermente più alta.

La presentazione frontale è caratterizzata da un'estensione più significativa della testa del feto. In questo caso, il punto principale è la fronte, che viene abbassata sotto il resto della testa. Molto spesso, la presentazione frontale è uno stato transitorio dalla testa anteriore al viso.

Con la presentazione facciale, la testa del feto è piegata più fortemente e il mento del feto diventa il punto principale. Questo tipo di presentazione è confermata durante l'esame vaginale, palpando il naso, la bocca e il mento del bambino. In alcuni casi, durante il parto naturale, un bambino può manifestare deformità facciali, gonfiore del viso e del tratto respiratorio superiore. In questo caso, un neonato viene aiutato a respirare installando un tubo speciale nelle vie aeree per mantenere la sua pervietà.

La presentazione pelvica del feto è una presentazione in cui i glutei o le gambe del feto sono rivolti verso l'ingresso del piccolo bacino. Con una gravidanza a termine (37 settimane o più), la presentazione pelvica del feto è solo del 3 - 5%. Il parto con presentazione pelvica del feto è classificato come patologico, poiché sono spesso accompagnati da varie complicazioni, a differenza del parto con presentazione alla testa.

Si distinguono le seguenti opzioni per la presentazione pelvica:

  • presentazione del gluteo (flessione) del feto - presente nell'80 - 90% dei casi di tutta la presentazione pelvica;
  • presentazione del piede (estensore) del feto - presente solo nel 10-15% dei casi.

Ci sono le seguenti opzioni per la presentazione di glutei:

  • Previa glutea pura (incompleta): le gambe del feto sono piegate alle articolazioni dell'anca e non piegate al ginocchio. In questo caso, vengono presentati solo i glutei del feto. Si verifica più spesso (nel 60-67% dei casi).
  • Previa glutea mista (completa): le gambe del feto sono piegate alle articolazioni dell'anca e del ginocchio. In questo caso, vengono presentati piedi e glutei. È meno comune (nel 20-23% dei casi).

Ci sono le seguenti opzioni per la presentazione del piede:

  • presentazione della gamba incompleta - vengono presentati glutei e una delle gambe del feto, mentre una gamba non è piegata nell'articolazione dell'anca;
  • presentazione completa delle gambe: vengono presentate entrambe le gambe del feto, mentre entrambe le gambe non sono piegate nelle articolazioni dell'anca;
  • presentazione del ginocchio: vengono presentate le ginocchia (una o entrambe) del feto.

Cause della presentazione fetale

Le ragioni per la formazione della presentazione del feto non sono state completamente comprese. Esistono diversi gruppi di fattori che possono influenzare la presentazione del feto. Questi includono fattori materni, fetali e placentare. In presenza di uno o più di questi fattori, il bambino spesso assume una posizione sbagliata prima del parto, che a sua volta può portare a una nascita prolungata e difficile.

Le ragioni per la madre includono quanto segue:

  • anomalie dello sviluppo (utero a forma di sella, a due corna) o tumori uterini - limitano la mobilità fetale nell'utero;
  • diminuzione o aumento del tono uterino - può essere associato ad un aumento del tono dell'utero inferiore e una diminuzione del tono delle sue sezioni superiori quando la testa del feto viene respinta dall'ingresso del bacino e occupa una posizione nella parte superiore della cavità uterina;
  • basso attaccamento della placenta - impedisce l'instaurarsi della testa fetale all'ingresso del piccolo bacino;
  • bacino stretto, tumori pelvici - non permettere alla testa del feto di stabilirsi all'ingresso del bacino piccolo;
  • donne multiparose - muscoli uterini allungati e indeboliti;
  • cicatrice uterina dopo l'intervento chirurgico - può influire sulla contrattilità uterina.

Le cause del feto includono quanto segue:

  • prematurità (parto prima di 37 settimane) - questo è dovuto al fatto che il bambino potrebbe non avere ancora il tempo di rotolare e occupare la posizione corretta nell'utero;
  • gravidanza multipla (gemelli, terzine) - spesso uno dei bambini è nella presentazione della testa e l'altro nella pelvi;
  • leggero peso fetale: consente di muoversi attivamente nella cavità uterina;
  • ritardo della crescita intrauterina - è accompagnato da una maggiore mobilità fetale;
  • articolazione impropria del feto (il rapporto degli arti con la testa e il tronco) - influisce sulla mobilità del feto nell'utero;
  • malformazioni congenite del feto (idrocefalo) - forniscono un'elevata mobilità fetale nell'utero;
  • immaturità dell'apparato vestibolare nel feto - in date precedenti (21-24 settimane), la presentazione pelvica viene rilevata molto più spesso (circa il 30% dei casi) rispetto a una gravidanza a termine.

Le ragioni della placenta includono quanto segue:

  • placenta previa (posizione della placenta nelle parti inferiori dell'utero) - impedisce la normale posizione del feto nell'utero;
  • oligohydramnios o polyhydramnios - con oligohydramnios, c'è poco spazio per girare nell'utero, ma con i polidramnios, al contrario, molto;
  • cordone ombelicale corto - limita la mobilità fetale.

Diagnosi della presentazione fetale

È impossibile determinare autonomamente la posizione del bambino nell'utero. Tuttavia, rilevando i movimenti fetali (tremori) in un particolare reparto dell'utero, una donna può suggerire la sua posizione. Con la presentazione della testa, si sentono movimenti più attivi nella parte superiore dell'utero, sotto le costole. Nel caso di movimenti più chiari nelle parti inferiori dell'utero, si può ipotizzare una presentazione pelvica del feto. Il medico aiuta a determinare con precisione la presentazione del feto, a partire dalla 28a settimana di gravidanza con esami pianificati. Di norma, tutti i cambiamenti vengono rilevati in modo tempestivo e consentono a una donna di partorire senza conseguenze per se stessa e il bambino. Fino a 34 settimane, la posizione della parte sottostante può essere variabile. Dopo questo periodo, il feto di solito non cambia posizione e si fissa nella posizione in cui nascerà. Esistono diversi metodi che aiutano a determinare la posizione del feto..

Studio ostetrico esterno secondo Leopold-Levitsky

Uno studio ostetrico esterno (secondo Leopold-Levitsky) aiuta a determinare le dimensioni e il tono dell'utero, la posizione (posizione, presentazione, posizione e tipo) del feto, nonché a determinare il rapporto della parte presente all'ingresso della piccola pelvi. Tutto ciò è determinato dalla palpazione (palpazione) dell'addome di una donna incinta. Lo studio è condotto nella posizione della donna incinta sdraiata sulla schiena, su una superficie dura (sul divano). In questo caso, le gambe dovrebbero essere piegate alle articolazioni dell'anca e del ginocchio. Il medico si trova alla destra della donna e inizia lo studio..

Le seguenti tecniche si distinguono per Leopold:

  • Primo trucco. Il medico posiziona i palmi di entrambe le mani sulla proiezione del fondo dell'utero e ne valuta il tono (ipertonicità dell'utero o tono normale). Successivamente, il medico riunisce le dita e determina l'altezza del fondo uterino, che può essere utilizzato per giudicare l'età gestazionale in settimane (età gestazionale). Viene anche determinata la parte del feto che si trova nell'area del fondo dell'utero (testa o estremità pelvica).
  • Secondo trucco. Dalla proiezione del fondo dell'utero, le mani del medico si muovono lungo le superfici laterali dell'utero al livello dell'ombelico e, alternativamente (con la mano destra e sinistra), viene eseguita la palpazione delle parti fetali (schiena, braccia, gambe). Nella posizione longitudinale del feto, da un lato, si avverte la schiena e, dall'altro, piccole parti del feto (maniglie, gambe) che possono cambiare la loro posizione. A seconda della posizione della schiena, puoi giudicare la posizione e l'aspetto. Se la parte posteriore del feto è palpata dalla superficie laterale sinistra dell'utero, questa è la prima posizione. Se la parte posteriore è rivolta verso la superficie laterale destra dell'utero, questa è la seconda posizione. Nella posizione trasversale del feto, la posizione viene giudicata da quale lato dell'utero è rivolto verso la testa (sul lato sinistro dell'utero - la prima posizione, sul lato destro dell'utero - la seconda posizione). Dopo aver determinato la posizione, procedono alla determinazione del tipo. Questa può essere una vista frontale (la parte posteriore del feto è rivolta verso la parete anteriore dell'utero) o una vista posteriore (la parte posteriore del feto è rivolta verso la parte posteriore dell'utero). Il medico deve anche valutare il tono dell'utero e la sua irritabilità in risposta alla palpazione..
  • Il terzo trucco. Il medico posiziona la mano destra leggermente sopra la sinfisi pubica (l'area che collega le ossa laterali del bacino della donna) in modo che il pollice sia su un lato e gli altri quattro siano sull'altro lato. Quindi, con movimenti lenti, le dita vengono immerse nelle profondità e circondano la parte presente. Per determinare la mobilità della testa con movimenti leggeri (da destra a sinistra), prova a spostarla. In questo caso, il medico avverte i suoi movimenti oscillatori (votazione).
  • Il quarto ricevimento. Il quarto metodo è una continuazione del terzo ed è effettuato durante il parto. I palmi di entrambe le mani si trovano nella parte inferiore dell'utero (destro e sinistro), le punte delle dita raggiungono la sinfisi pubica. Quindi, con le dita estese, penetrano attentamente in profondità nella testa e scivolano verso l'alto con la punta delle dita. In questo caso, determinare la posizione della testa. La testa può essere mobile o può essere parzialmente o completamente abbassata nella cavità pelvica.

Con una presentazione della testa sopra l'ingresso del piccolo bacino, viene determinata la testa del feto, che viene percepita come una parte arrotondata densa. Allo stesso tempo, il ballottaggio (movimenti oscillatori) della testa è caratteristico della presentazione della testa.

Con la presentazione pelvica, c'è una posizione più alta della parte inferiore dell'utero, che non corrisponde all'età gestazionale. Nell'area del fondo dell'utero, viene determinata una testa arrotondata, densa, che corre (in movimento), che può essere leggermente spostata a destra o a sinistra. Sopra l'entrata o nell'entrata della piccola pelvi, il medico indaga la parte grande, morbida, inattiva, di forma irregolare (glutei).

Esame vaginale

L'esame vaginale viene eseguito per confermare i risultati di uno studio ostetrico esterno. L'esame vaginale viene eseguito nella posizione della donna incinta sdraiata sulla schiena, mentre le gambe sono divaricate e piegate alle articolazioni del ginocchio e dell'anca. Con il pollice e l'indice della mano sinistra, il medico spinge le piccole labbra e le piccole labbra ed esamina il divario genitale, la vagina e il perineo. Quindi il medico inserisce con cura l'indice e il medio della mano destra nella vagina e valuta le condizioni della vagina, della cervice e della vescica fetale. Inoltre, durante questo esame, vengono determinate la parte preesistente del feto, dove si trova e i punti di identificazione su di esso. A seconda della posizione del bambino nell'utero, dipenderà il meccanismo del parto.

Con una presentazione puramente glutea, il medico analizza la parte morbida e voluminosa, in cui è possibile distinguere l'osso sacro, il coccige, la piega inguinale. Con la presentazione mista di glutei, accanto ai glutei, puoi sentire il piede. Con la presentazione delle gambe, viene determinata la gamba o le gambe del feto. Con le presentazioni alla testa, il medico analizza le suture e le fontanelle del feto e, in alcuni casi, gli occhi, il naso, la bocca del bambino (presentazione del viso).

Ascoltando il battito cardiaco fetale

L'ascolto (auscultazione) del battito cardiaco fetale viene effettuato da uno stetoscopio ostetrico (uno strumento speciale), a partire da 18-20 settimane di gravidanza. In date precedenti (da 8 a 10 settimane), il battito cardiaco può essere determinato mediante ultrasuoni (ultrasuoni). In media, il cuore del bambino batte 130-140 volte in un minuto. In questo caso, il medico dovrebbe sentire ritmi doppi ritmici. I toni cardiaci fetali sono meglio uditi dal lato dell'addome in cui la schiena fetale è rivolta, più vicino alla testa. Per questo, il medico determina innanzitutto la posizione e il tipo di feto.

Con le presentazioni alla testa del feto, il battito cardiaco si sente molto sotto l'ombelico di una donna. Con la presentazione facciale, si possono sentire più chiaramente i suoni del cuore dal lato del torace del bambino. Nella prima posizione - a sinistra, nella seconda posizione - a destra.

Con la presentazione pelvica, il battito cardiaco fetale si sente all'ombelico (o più in alto) sul lato in cui la schiena è rivolta (a destra o a sinistra).

Nel caso di una disposizione trasversale del feto nell'utero, il battito cardiaco si sente a livello dell'ombelico, più vicino alla testa del bambino. Con la gravidanza multipla (gemelli, terzine), il battito cardiaco del bambino viene ascoltato in diverse parti dell'utero.

Esame ecografico (ultrasuono)

Il metodo di ricerca ad ultrasuoni è il più affidabile, sicuro e può essere eseguito immediatamente prima del parto per determinare la posizione del bambino nell'utero. Molto spesso, la presentazione del feto viene stabilita durante l'ecografia profilattica. In questo caso, il medico può determinare non solo la presentazione del feto, ma anche altri parametri importanti. Questi includono la posizione della testa (piegata, piegata, posizione neutra), l'entanglement del cordone ombelicale, la posizione della placenta, la dimensione e il grado della sua maturità, la quantità di liquido amniotico, il sesso e il peso del feto.

L'esame ecografico non è difficile da eseguire e richiede solo pochi minuti. Per fare questo, il medico applica un gel allo stomaco della donna incinta e, utilizzando un sensore speciale, può descrivere tutti i parametri necessari. In questo caso, i dati ricevuti attraverso il sensore vengono trasmessi al monitor.

Complicanze della presentazione errata del feto

La presentazione errata del feto richiede un'attenzione speciale da parte dei medici. Ciò è necessario per scegliere un metodo di consegna adeguato in ogni singolo caso. Un taglio cesareo non è prescritto per tutte le donne in travaglio, ma solo se ci sono alcuni fattori che possono influenzare il processo di nascita e portare allo sviluppo di complicanze. Le complicanze più comuni si verificano con la presentazione pelvica del feto e l'inserimento di estensori della testa. Lo sviluppo di eventuali complicanze richiede un adeguamento del metodo di consegna e un attento monitoraggio della donna durante il travaglio e il bambino. Un medico può decidere di eseguire un taglio cesareo d'emergenza. Nella maggior parte dei casi, un intervento prematuro minaccia lo sviluppo dell'ipossia fetale (carenza di ossigeno) del feto fino alla sua morte.

Le complicazioni durante il parto con presentazione impropria del feto sono:

  • deflusso di liquido amniotico prematuro (prima della comparsa di contrazioni regolari) o precoce (fino a quando la cervice non è completamente aperta) - questa è la scarica prematura del liquido amniotico a seguito della rottura della vescica fetale (la membrana che svolge la funzione protettiva in cui si trova il feto);
  • l'attività lavorativa debole (primaria o secondaria) è l'attività contrattile dell'utero insufficiente in forza, durata e frequenza, che è accompagnata da contrazioni inefficaci, un rallentamento nell'apertura della cervice e avanzamento fetale;
  • bacino clinicamente stretto - è una discrepanza tra il bacino della madre e le dimensioni del feto, che può essere un ostacolo o una controindicazione (a seconda delle dimensioni del feto e del bacino della madre) per il normale decorso della nascita naturale;
  • attaccare i glutei nel bacino - si verifica a causa di un travaglio debole o in caso di disallineamento delle dimensioni del feto e del bacino della madre;
  • ribaltamento delle maniglie ed estensione della testa del feto - si verifica quando il feto viene rapidamente rimosso dall'estremità pelvica o a causa della discrepanza tra la dimensione del feto e il bacino della madre;
  • trauma al feto - le lesioni più comuni sono l'ipossia intrauterina (carenza di ossigeno) del feto e la formazione di cefalhematoma (emorragia situata tra le ossa del cranio e il periostio);
  • trauma al canale del parto della madre - il più delle volte possono verificarsi rotture nella cervice, nella vagina e nel perineo, forma di fistole (canali urogenitale, intestinale-vaginale);
  • sanguinamento - scarico di sangue dal canale del parto all'inizio (nelle prime 2 ore dopo il parto) e in ritardo (2 o più ore dopo il parto) dopo il parto;
  • malattie settiche (infiammatorie sistemiche) nel periodo post-partum precoce e tardivo - si verificano quando agenti infettivi penetrano nel tratto genitale di una donna.

Parto con presentazione errata del feto

La presentazione del feto è uno dei principali indicatori per la scelta del metodo di consegna. Il più favorevole per il parto naturale è la presentazione occipitale della testa. In altri casi, la decisione sulla nascita naturale o un taglio cesareo viene presa dall'ostetrico-ginecologo. La presentazione estensoria del feto (anterolaterale, frontale, facciale) può essere accompagnata da varie complicazioni sia per la donna che per il bambino. A causa dell'eccessiva estensione della testa (con presentazione frontale, facciale), esiste un alto rischio di danni al collo del bambino. In questo caso, un taglio cesareo viene eseguito senza errori.

La presentazione pelvica del feto è piuttosto rara, ma può anche essere accompagnata da varie complicazioni. Ciò è dovuto al fatto che il primo attraverso il canale del parto passa una parte meno voluminosa del corpo del bambino (glutei o gambe). Dopo questo, l'ulteriore nascita è più difficile. La scelta del metodo di consegna dipende da molti fattori (la dimensione del bacino di una donna, il peso del feto e altri). Le nascite naturali nella presentazione pelvica sono pericolose per i ragazzi, in quanto possono portare a lesioni genitali.

Prevenzione della presentazione anormale del feto

Non ci sono modi specifici per prevenire la presentazione anormale del feto. Tuttavia, per prevenire possibili complicazioni, una donna incinta e un ostetrico-ginecologo devono adottare le misure appropriate in tempo.

Si distinguono le seguenti misure preventive di presentazione errata del feto:

  • pianificazione della gravidanza e preparazione per esso (individuazione e trattamento delle malattie prima della gravidanza);
  • registrazione nella clinica prenatale (fino a 12 settimane di gravidanza);
  • visite regolari dall'ostetrico-ginecologo;
  • rilevazione tempestiva di presentazione anormale del feto e nomina di una terapia appropriata;
  • condurre ginnastica speciale con presentazione impropria del feto;
  • tenendo conto dei fattori di rischio per possibili complicazioni nella scelta di un metodo di consegna;
  • moderna diagnosi di complicanze durante il parto e una revisione delle tattiche per la loro gestione.

Quali sono le indicazioni per il taglio cesareo con presentazione pelvica?

Un taglio cesareo con presentazione pelvica viene eseguito di routine nell'80 - 90% dei casi. Ciò è dovuto al fatto che esiste un'alta probabilità di traumi al feto durante il parto attraverso il canale del parto naturale. Pertanto, se entro la 37a settimana di gravidanza non è possibile trasformare il bambino in una presentazione della testa, la donna è pronta per un intervento chirurgico. Nonostante le indicazioni esistenti, il taglio cesareo non viene sempre eseguito. Per molti aspetti, il corso generale della gravidanza, nonché le condizioni della donna e del bambino, dipendono dalla sua attuazione. La decisione finale sulla scelta del metodo di consegna viene presa dai medici durante la consultazione.

Le seguenti indicazioni si distinguono per condurre un taglio cesareo pianificato con presentazione pelvica:

  • gravidanza post-termine (gravidanza della durata di 42 o più settimane);
  • gravidanza a tempo pieno (da 37 settimane), ma la mancanza di attività biologica per il parto (cervice immatura);
  • bacino anatomicamente stretto (riduzione di una o tutte le dimensioni del bacino);
  • malformazioni genitali;
  • peso della frutta superiore a 3500 ge inferiore a 2000 g;
  • grave ipossia cronica (carenza di ossigeno) del feto;
  • storia ostetrica gravata (la presenza in passato di varie complicazioni associate a gravidanza e parto);
  • infertilità prolungata (incapacità prolungata di rimanere incinta);
  • età primipara oltre i 30 anni;
  • presentazione del cordone ombelicale (la posizione del cordone ombelicale sotto o vicino all'attuale parte del feto);
  • presentazione (posizione della placenta nelle parti inferiori dell'utero) e distacco prematuro della placenta (separazione precoce della placenta dalla parete uterina);
  • una cicatrice sull'utero dopo qualsiasi operazione;
  • forme gravi di gestosi (complicanze della gravidanza, manifestate da edema, aumento della pressione sanguigna, perdita di proteine ​​nelle urine e convulsioni);
  • patologia extragenitale (malattie non correlate a patologie ginecologiche e ostetriche);
  • gemelli con presentazione pelvica del primo feto.

Qual è la previa fetale bassa?

Una bassa presentazione del feto implica un abbassamento troppo precoce della testa del bambino nella cavità del bacino di una donna. Normalmente, ciò si verifica da 2 a 4 settimane prima della data prevista di consegna. Nel caso di una precedente omissione della testa del feto (fino a 22 settimane di gravidanza), potrebbe sorgere la domanda sul ricovero in ospedale della donna incinta per l'osservazione e il parto prematuro. Una bassa presentazione del feto può essere pericolosa a causa dell'emorragia a breve termine dal tratto genitale di una donna, della compressione del cordone ombelicale e dello sviluppo della carenza di ossigeno nel feto.

Una lunga presentazione del feto può essere accompagnata da un tono prolungato dell'utero, una cervice accorciata (fino a 2 cm). A causa dell'eccessiva pressione della testa fetale sugli organi pelvici (vescica, intestino), una donna può lamentare minzione frequente ed emorroidi. In tali casi, il medico può raccomandare di limitare l'assunzione di liquidi (specialmente prima di coricarsi) e di aumentare la quantità di fibre consumate (cereali integrali, frutta).

Al fine di ridurre la probabilità di conseguenze negative sia per te che per il bambino, è necessario limitare l'attività fisica, tutti i tipi di stress. Si consiglia di utilizzare una benda di supporto e mentire di più. Fatte salve tutte le raccomandazioni mediche, il travaglio con una bassa presentazione del feto avviene senza complicazioni.

Qual è la presentazione instabile del feto??

Spesso parlano della posizione instabile del feto e non della presentazione. La posizione instabile del feto implica che il feto non si è ancora stabilizzato nell'utero come dovrebbe. Di solito, una donna può sentire una posizione instabile nel secondo trimestre di gravidanza durante un esame ecografico pianificato (ultrasuono). In questo momento, questa non è una patologia, poiché il bambino ha ancora abbastanza spazio nell'utero e si gira costantemente. Cioè, non ha ancora preso una posizione comoda per se stesso (non fissa). In date successive (32 o più settimane di gravidanza), la posizione instabile del feto può essere un'indicazione per il taglio cesareo. Abbastanza spesso, i medici possono raccomandare a una donna di eseguire esercizi speciali in modo che il bambino si capovolga e prenda la posizione giusta. Uno degli esercizi più comuni viene eseguito durante la gravidanza. Inizialmente, una donna giace per una decina di minuti da un lato, quindi si gira dall'altro. Quindi è necessario ripetere 3-4 volte. Ci sono alcune controindicazioni (distacco della placenta, cicatrice uterina e altri) per eseguire tali esercizi. Pertanto, prima di condurre è necessario consultare un medico e scoprire se è necessario eseguire questi esercizi. In caso di successo di un colpo di stato, si consiglia a una donna di indossare una fasciatura speciale che supporterà il bambino nella giusta posizione.

Quale può essere la presentazione dei gemelli?

Con una gravidanza multipla, i bambini si trovano spesso nell'utero in diverse posizioni. Il metodo di consegna (parto naturale o taglio cesareo) dipende in gran parte da questo..

Le seguenti opzioni di presentazione si distinguono in gemelli:

  • presentazione di testa di entrambi i feti;
  • presentazione della testa del primo feto (situata più vicino all'uscita dall'utero) e presentazione pelvica del secondo feto;
  • presentazione pelvica del primo feto e presentazione della testa del secondo feto;
  • presentazione della testa del primo feto e posizione trasversale del secondo feto;
  • posizione laterale del primo feto e presentazione pelvica del secondo feto;
  • presentazione pelvica di entrambi i feti.

La presentazione della testa di entrambi i feti è più comune. Questa versione della loro presentazione consente a una donna di partorire da sola con un rischio minimo di complicanze. La testa del primo feto si trova di solito leggermente sotto la testa del secondo. Alla nascita del primo feto, è probabile che il secondo non possa girare correttamente. In questo caso, il secondo figlio può nascere già con taglio cesareo.

Con la presentazione capa del primo feto e la presentazione pelvica del secondo, il parto viene spesso eseguito in modo naturale. Nel caso in cui il primo feto si trova nella presentazione pelvica e il secondo nella testa, viene spesso eseguito un taglio cesareo. Questa posizione dei bambini nell'utero può essere complicata dall'adesione delle loro teste durante il parto naturale. Pertanto, per prevenire eventuali complicazioni, l'ostetrico-ginecologo esegue un taglio cesareo.

La presentazione pelvica di entrambi i feti comporta un taglio cesareo. Dalla nascita in modo naturale può portare a varie complicazioni. Se uno dei frutti è trasversale, la consegna viene eseguita anche per taglio cesareo. La scelta del metodo di consegna dipende non solo dalla posizione del feto nell'utero, ma anche da molti altri fattori. Pertanto, la decisione finale su un parto naturale o un taglio cesareo viene presa da un ostetrico-ginecologo.

Come invertire un feto in una posizione normale?

Capovolgere il feto in una posizione normale può aiutare vari esercizi. Sono nominati e risolti per niente tutte le donne in gravidanza. Alcune mummie sono raccomandate tattiche in attesa. In presenza di eventuali complicanze della gravidanza (minaccia di parto prematuro, gestosi, placenta previa), una donna dovrebbe sottoporsi agli esami programmati necessari e attendere un cambiamento indipendente nella posizione del bambino entro 34-36 settimane.

Se il ginecologo durante l'esame ha trovato una presentazione errata del feto, puoi provare a far rotolare il bambino da solo. Molti raccomandano di nuotare in piscina. A casa, puoi eseguire alcuni altri esercizi. L'essenza di uno di questi è la formazione di una donna in posizione ginocchio-gomito per 10-15 minuti due volte al giorno. Un altro esercizio è quello di capovolgere una donna da una parte all'altra. Per fare questo, è necessario sdraiarsi su un lato, sdraiarsi con calma per 10 minuti, quindi rotolare sull'altro lato. Quindi si consiglia di fare 3-4 volte. In caso di rotazione corretta del feto nella posizione corretta (fisiologica), puoi provare a ripararlo con una benda. Eventuali esercizi e indossare una benda devono prima essere discussi con il medico.

In precedenza, i medici hanno cercato di girare il bambino con le mani, ma oggi tali manipolazioni vengono eseguite abbastanza raramente. Ciò è dovuto alla bassa efficienza e all'alto rischio di complicanze. Quando si eseguivano svolte manuali, veniva spesso osservato un distacco prematuro della placenta, la condizione del feto era disturbata e spesso si verificava una nascita prematura.

Quali esercizi dovrebbero essere eseguiti per capovolgere il feto con la presentazione pelvica?

Con la presentazione pelvica del feto, i medici possono raccomandare l'implementazione di alcuni esercizi che contribuiscono alla rotazione indipendente del feto nella posizione corretta. Inoltre, molti consigliano di nuotare in piscina. Ciò riduce il carico sulla colonna vertebrale e sulle articolazioni della gestante.

Uno dei più comuni è un esercizio eseguito disteso dalla tua parte. Una donna incinta giace su un lato e trascorre in questa posizione per circa dieci minuti. Dopodiché, si gira dall'altra parte e giace anche dieci minuti. È necessario effettuare circa 4 di questi colpi due volte al giorno.

Un altro esercizio consiste nel trovare una donna nella posizione gomito-gomito per 15-20 minuti. Deve essere ripetuto 2 o 3 volte al giorno.

Il terzo esercizio viene eseguito sdraiato sulla schiena. I cuscinetti sono posizionati sotto la parte bassa della schiena e le gambe in modo che il bacino sia in una posizione sollevata. In questo caso, le gambe dovrebbero essere sopra il livello della testa di 20-30 cm, in questa posizione, impiegare circa 10-15 minuti. Quindi puoi ripetere 2 o 3 volte al giorno.

Tutti gli esercizi influenzano l'attività motoria del feto e ottiene più opportunità di passare alla posizione corretta. In alcuni casi, l'esecuzione di qualsiasi esercizio è controindicata. Pertanto, è molto importante consultare un ostetrico-ginecologo prima di eseguirli..

Posso fare sesso con la presentazione pelvica del feto?

La presentazione pelvica del feto non è una controindicazione al rapporto sessuale. Tuttavia, dovrebbero essere considerati altri fattori che potrebbero richiedere l'astinenza dall'attività sessuale. Se la gravidanza procede senza complicazioni, non vi è alcuna minaccia di interruzione, quindi non dovrebbero sorgere problemi. Cosa fare attenzione quando si fa sesso è la pressione sullo stomaco. Durante i rapporti sessuali, è necessario scegliere pose parsimoniose che escludono l'attività fisica di una donna.

Il bambino nell'utero è protetto in modo affidabile dalla vescica fetale, in cui è presente un fluido speciale (liquido amniotico). Dal lato della vagina, la cervice è bloccata da un tappo mucoso. Questa spina mucosa è una sorta di barriera che protegge la madre e il bambino dagli effetti dannosi dell'ambiente e impedisce l'ingresso di varie infezioni. In ogni singolo caso, una donna incinta dovrebbe consultare il suo medico come un ostetrico-ginecologo e fargli tutte le domande di interesse..

Come dormire con una presentazione pelvica del feto?

Non ci sono raccomandazioni specifiche su come dormire con una presentazione pelvica del feto. Durante la gravidanza, si consiglia di dormire sul lato sinistro. In questa posizione, la circolazione placentare migliora, i grandi vasi (vena cava inferiore) e gli organi non sono compressi. Il feto viene meglio fornito con i nutrienti e l'ossigeno necessari, e una donna incinta migliora la funzione renale e l'edema diminuisce. Con la presentazione pelvica, alcuni medici raccomandano di dormire sul lato in cui viene spostata la testa del bambino. Inoltre, è necessario eseguire semplici esercizi che aiuteranno a stimolare l'attività motoria del feto. Ciò è necessario affinché il bambino abbia l'opportunità di assumere autonomamente la posizione giusta prima del parto. L'esercizio più semplice è trasformare la donna incinta da una parte all'altra. Per fare questo, la donna giace su un fianco e trascorre in questa posizione per circa dieci minuti. Dopo questo, devi rotolare dall'altra parte e sdraiarti. Esercizio fatto due volte al giorno. Secondo alcuni rapporti, l'efficacia di tale esercizio è di circa il 70-80%.

L'addome scende con la presentazione pelvica del feto?

Con la presentazione pelvica del feto, l'addome praticamente non cade. Ciò è dovuto al fatto che i glutei del bambino sono più morbidi (in contrasto con la sua testa densa) e non possono formare una cintura densa nella parte inferiore dell'utero. I glutei del bambino non possono esercitare la pressione necessaria sull'utero per abbassarlo. In questo caso, l'estremità pelvica del feto durante l'esame è facilmente percepibile sopra l'ingresso del piccolo bacino.

Il prolasso addominale non è un segno obbligatorio di una nascita in avvicinamento e non si verifica sempre. Ciò dipende in gran parte dal fisico della donna, dalle dimensioni e dalla presentazione del feto, nonché dal tipo di gravidanza. Il bambino può cadere sia a 32 settimane, sia immediatamente prima della nascita stessa. Tutto questo è una variante della norma. Con una presentazione della testa, quando la testa del feto viene abbassata e fissata nella piccola pelvi, una donna può provare un po 'di sollievo. Le facilita la respirazione, il bruciore di stomaco scompare, i movimenti si fanno sentire più delicatamente. Tuttavia, c'è una pressione sugli organi pelvici (vescica, intestino). Visivamente, puoi prestare attenzione al fatto che l'addome, per così dire, è caduto (è diventato più basso). Per testarlo, puoi mettere la mano tra il torace e lo stomaco (parte inferiore dell'utero). Se il palmo si adatta liberamente, significa che lo stomaco è caduto.

Cosa significa manuale manuale per la presentazione pelvica del feto??

I benefici manuali per la presentazione pelvica del feto sono un aiuto che viene fornito al bambino in caso di difficoltà insorte durante la sua nascita. Molto spesso, i benefici manuali vengono utilizzati durante la nascita della cintura scapolare, quando le braccia e la testa del feto vengono rigirate indietro. Questa procedura ha lo scopo di rilasciare le maniglie e la testa del feto. I benefici manuali sono forniti dopo la nascita del feto nell'angolo inferiore della scapola. È in questo momento che le maniglie del bambino sono accessibili per l'estrazione. Inizialmente le maniglie vengono rilasciate e subito dopo il loro rilascio iniziano a rilasciare la testa. Ci sono alcune regole e tecniche a cui i medici aderiscono quando forniscono benefici manuali. Durante l'esecuzione dell'ultima fase del manuale, il medico deve imitare completamente tutti gli aspetti del meccanismo fisiologico del parto con presentazione pelvica del feto. Specialisti addestrati (ostetrico, neonatologo) aiutano il bambino a nascere ed evitano possibili lesioni dovute alla posizione impropria nell'utero.

Up