logo

Durante la gravidanza, i punti di forza interni delle donne sono diretti allo sviluppo e al mantenimento di una nuova vita. Spesso iniziano problemi nel campo dell'odontoiatria. Pertanto, il paziente viene a conoscenza del trattamento dentale durante la gravidanza già dai medici. Di seguito vengono descritte le complessità delle procedure e il corso della terapia terapeutica..

Pericolo di carie

La carie è una malattia infettiva del cavo orale. I batteri si moltiplicano sulla superficie dei denti, penetrando attraverso lo smalto fino alle strutture interne. Se la patologia non viene trattata in modo tempestivo, i microbi penetrano fino alla polpa.

Durante il periodo di gestazione, il sistema ormonale è instabile. Ci sono cambiamenti nel sale d'acqua, metabolismo minerale. L'acidità della saliva e della cavità orale è disturbata.

Questo aiuta i microrganismi a penetrare nella circolazione sistemica, diffondendosi attraverso gli organi.

Se una donna porta un bambino, sorgono i seguenti pericoli:

  • la comparsa di infezione su molti elementi dentali;
  • se si verifica la sepsi, non solo il bambino morirà, ma anche la donna;
  • il rischio che i batteri si diffondano attraverso la placenta con l'infezione del nascituro.

Se si verifica un'infezione dell'embrione, si verificherà una patologia intrauterina. La formazione di organi interni è disturbata, si verificano malformazioni. Questi includono una violazione della formazione del cuore, del sistema nervoso centrale e periferico.

Anche gli streptococchi e gli stafilococchi, che si stanno attivamente sviluppando nel corpo, sono pericolosi per il bambino. Ciò è dovuto al fatto che il liquido amniotico è sterile. Mancano completamente di batteri.

Funzionalità terapeutiche

Quando la paziente rimane incinta, il feto attraversa diverse fasi di sviluppo. Il più importante è il primo trimestre. Durante questo periodo, vengono deposti tutti gli organi principali. Pertanto, qualsiasi interferenza provoca una violazione.

Tengono conto del tempo prima del parto, lo stress e la tensione nervosa provocano contrazioni, scoprono dal dentista se i denti possono essere trattati durante la gravidanza.

In 1 trimestre

In questo trimestre, si forma la placenta. Una settimana dopo il concepimento, iniziano a fluire vitamine, oligoelementi, minerali. La donna stessa non ha abbastanza di queste sostanze.

Lo smalto inizia a sbriciolarsi. Si verifica rapidamente un processo infettivo. I medici raccomandano la fluorizzazione per correggere la distruzione..

La fluorizzazione dei denti durante la gravidanza è solo una responsabilità del medico. Trattamenti domestici vietati.

Un gel contenente fluoro, calcio e altri oligoelementi viene applicato sulla superficie dello smalto. Dopo 10 minuti, la composizione viene completamente lavata via.

Poiché la procedura è locale, non una singola sostanza entra nel flusso sanguigno. Ciò consente di mantenere in ordine la cavità orale, prevenire la patologia.

È consentito eliminare la carie superficiale quando non è necessario il sollievo dal dolore. Nonostante il fatto che la concentrazione del farmaco sia minima, la procedura viene eseguita solo localmente.

Nel 2o trimestre

Il secondo trimestre è il più pericoloso per la futura madre e il bambino. In questo momento, gli aborti spontanei sono comuni. Pertanto, il trattamento dentale durante la gravidanza nel 2 ° trimestre non è strettamente raccomandato.

È consentito eseguire procedure igieniche. Se si sono accumulate pietre, fare una pulizia. È fatto solo meccanicamente. Ultrasuoni, sostanze chimiche non applicabili.

In ritardo

A partire dal 7 ° mese, le procedure dentali sono nuovamente consentite. Utilizzare diverse procedure locali. Fluoridazione e pulizia igienica consentite, ma non chimiche.

In caso di carie superficiale o profonda, i medici raccomandano di attendere la nascita. Se esiste il rischio di pulpite, il dentista consentirà la rimozione dell'educazione con anestesia locale.

L'embrione a questo punto è sufficientemente sviluppato in modo che non si verifichino disturbi nei suoi organi. Gli analgesici sono usati che penetrano nella placenta in piccole quantità o non sono in grado di farlo. Volume del farmaco insufficiente per causare cambiamenti.

Malattie accompagnatorie

Nella cavità orale, non si verifica solo la carie. Esistono altre patologie, condizioni infiammatorie che richiedono un trattamento anche durante la gravidanza:

  • stomatite, gengivite, periodontite - uno stato infettivo e infiammatorio dei tessuti molli;
  • carie superficiale e profonda;
  • pulpite: la penetrazione di un microrganismo patogeno nella polpa con il rischio di danni al tessuto nervoso e vascolare.

Nella cavità orale contiene vari microrganismi. Questa è una microflora condizionatamente patogena, costituita principalmente da stafilococchi, streptococchi. Non fa male, ma cambia durante l'aggiustamento ormonale.

L'infezione si diffonde ai tessuti vicini. Ad esempio, sorgono complicazioni sotto forma di tonsillite purulenta, sinusite, sinusite frontale.

Ci sono molti vasi sanguigni nel viso e nella testa. Gli agenti infettivi vengono facilmente trasportati attraverso il sangue, penetrando nella placenta e nell'acqua intrauterina. Il paziente non noterà nemmeno come si sono verificati questi cambiamenti..

Servizi aggiuntivi

In odontoiatria, vengono forniti servizi per la rimozione di elementi dentali o protesi. Durante la gravidanza, non è consigliabile eseguirli, poiché questo è lo stress per una donna. Tuttavia, esiste una condizione in cui la mancanza di intervento medico porta a complicazioni.

Solo in questo caso, si consiglia di eseguire la terapia dopo aver appreso come trattare i denti durante la gravidanza.

Se possibile, l'anestesia è evitata. Con dolore acuto e intenso ci saranno ulteriori rischi per la salute del paziente e del bambino.

Pertanto, il trattamento dentale viene effettuato utilizzando piccole dosi di antidolorifici. Vengono iniettati nel plesso nervoso delle gengive, ma non nei vasi.

Anestesia sicura

La maggior parte degli anestetici causerà danni se trasportati. Le sostanze attive appartengono alla serie di farmaci. Causano danni ai neuroni, specialmente nel feto..

È severamente vietato utilizzare l'anestesia, somministrata per inalazione, per via endovenosa. Applicare solo l'iniezione locale nei tessuti molli delle gengive.

Il trattamento dentale viene effettuato utilizzando farmaci sicuri per la futura mamma:

Agiscono delicatamente, non attraversano la placenta, ma causano un effetto analgesico prolungato durante il trattamento. La sensibilità ritorna dopo 1-2 ore, a seconda della dose somministrata..

Quando si verifica il concepimento, eventuali effetti negativi sul corpo portano a danni al feto. Il paziente deve essere pulito, consultare un medico in tutto. Non vengono utilizzati farmaci in eccesso.

Gli specialisti consentono una serie di procedure nelle prime fasi della gestazione. Si consiglia di eseguire il trattamento dentale durante la gravidanza con anestesia da 7 mesi.

Durante questo periodo, la placenta e il feto sono sufficientemente sviluppati, possono interferire con fattori negativi. I medici consigliano di attendere e il trattamento è meglio dopo il parto.

È possibile trattare i denti durante la gravidanza??

Il contenuto dell'articolo:

È possibile trattare i denti durante la gravidanza??

Nel corso della felice aspettativa del bambino, è importante non solo frequentare regolarmente la clinica prenatale, monitorare la nutrizione della gestante e progettare la stanza dei bambini, ma anche prestare particolare attenzione alla salute della cavità orale. Le procedure dentali sono sicure per il feto e aiuteranno la mamma in futuro a non essere distratta dalla cura di un neonato per i viaggi negli studi dei dentisti.

Esami preventivi

Una visita preventiva dal dentista è obbligatoria durante la gravidanza. Gli esami dentistici sono raccomandati almeno due volte: durante la registrazione e prima del decreto (30 settimane). Lo schema ideale per l'odontoiatria in visita: 6-8 settimane, l'inizio del secondo trimestre (16-18), 27-28 settimane e immediatamente prima della nascita prevista - 36-38 settimane di gestazione.

Durante tali visite, il medico esamina attentamente la cavità orale della donna incinta al fine di identificare le malattie dei denti, delle gengive e della mucosa orale. In caso di rilevamento di malattie, viene elaborato un piano di trattamento ottimale tenendo conto della durata della gravidanza e delle caratteristiche del processo patologico. Il medico aiuta anche a orientare il paziente nelle caratteristiche igieniche, seleziona il dentifricio (particolarmente importante in presenza di tossicosi), presta particolare attenzione alla dieta per prevenire la carenza di vitamine e minerali (fluoro e calcio), che porta allo sviluppo di problemi dentali in futuro.

Trattamento dentale durante la gravidanza

Se una donna incinta ha malattie dentali, dovrebbero essere trattate già durante il periodo di gestazione e non essere posticipate fino al parto. Perché la presenza di un focus di infezione e microbi può influire negativamente non solo sulle condizioni del paziente, ma anche sullo sviluppo del feto.

Le seguenti procedure dentali sono assolutamente sicure:

  • trattamento di carie e pulpite, danni allo smalto non cariosi;
  • estrazione del dente di qualsiasi complessità, che viene eseguita in anestesia locale;
  • Radiografia - diagnosi.

Si raccomanda di rifiutare di eseguire le seguenti procedure mediche:

  • impianto dentale;
  • eventuali procedure chirurgiche che richiedono anestesia generale o sedazione completa del paziente;
  • sbiancamento laser o fotografico.

Medicinali per il trattamento dentale nelle diverse fasi della gravidanza

La scelta dei preparati farmaceutici che una donna incinta deve usare deve essere trattata con particolare cura..

È consentito l'uso di farmaci in grado di anestetizzare i denti, a base di ibuprofene o paracetamolo nei dosaggi raccomandati dal produttore..

L'uso di derivati ​​di nimesulide per alleviare l'infiammazione e l'analgesia è assolutamente controindicato.

In casi speciali, può essere prescritta un'adeguata terapia antimicrobica con antibiotici assolutamente sicuri (penicilline, macrolidi o cefalosporine)..

I farmaci antinfiammatori locali sono raccomandati e raccomandati per l'uso come risciacqui o applicazioni contenenti miramistina o infusi di erbe. Usare con cautela soluzioni contenenti alcol e brodo di salvia.

Caratteristiche dell'anestesia nelle donne in gravidanza

La gravidanza non è una controindicazione per il trattamento o la rimozione di un dente con anestetici locali..

Si raccomanda l'anestesia di conduzione o infiltrazione con l'aiuto di farmaci a base di artecaina sicura. L'uso di farmaci con adrenalina può provocare l'insorgenza di un parto prematuro o causare aborto spontaneo durante il trattamento dentale all'inizio della gravidanza.

Cure odontoiatriche per donne in gravidanza in fase iniziale di gestazione (fino a 14 settimane)

Il primo trimestre di gravidanza è un periodo estremamente importante per la corretta posa di tutti gli organi e sistemi del feto, caratterizzato da una maggiore predisposizione al rischio. In questo momento, la donna incinta può soffrire di tossicosi. Di conseguenza, possono sorgere alcune difficoltà associate anche al consueto esame preventivo programmato.

In assenza di indicazioni per un intervento dentale urgente, si raccomanda di abbandonare le manipolazioni mediche prima del secondo trimestre. In caso di dolore acuto, la carie o la pulite possono essere trattate usando l'anestesia sicura.

La diagnosi radiografica in queste date non viene eseguita.

Si raccomanda inoltre a una donna incinta di abbandonare qualsiasi farmaco per alleviare il mal di denti e usare la medicina tradizionale sicura (sciacquarsi la bocca con una soluzione di cloruro di sodio o decotti deboli di piante medicinali).

Odontoiatria nel secondo trimestre

Il periodo da 14 a 28 settimane è il momento migliore per sottoporsi a procedure dentali pianificate: pulizia strumentale, trattamento, rimozione di denti profondamente danneggiati.

In questo momento, la placenta è già completamente formata e protegge in modo affidabile il bambino dai possibili effetti negativi dei farmaci che entrano nel flusso sanguigno. Pertanto, è consentito l'uso di antidolorifici e antimicrobici approvati. Secondo le indicazioni, è possibile un esame radiologico tradizionale.

Mentre l'utero allargante non esercita una pressione eccessiva sugli organi interni di una donna, la posizione seduta del paziente sulla sedia del dentista non comporta alcun inconveniente particolare. Ma non è consigliabile trattare più di un dente in una visita, in modo da non provocare il ristagno di sangue negli organi pelvici.

Procedure dentali per lunghe gestazioni (dopo 28 settimane)

Nelle fasi successive, i cambiamenti ormonali sono causati da gonfiore, sensibilità e possibile sanguinamento delle gengive. Ciò è associato ad un alto rischio di trauma parodontale accidentale durante una lunga gestazione durante varie manipolazioni. È anche abbastanza problematico per il paziente rimanere in una posizione fissa per lungo tempo. Va tenuto presente che la tensione nervosa, le possibili sensazioni spiacevoli possono provocare l'inizio della nascita prematura. Ciò causa attualmente notevoli difficoltà per il trattamento dentale..

Se esistono indicazioni cliniche per il trattamento dentale per periodi superiori a 30 settimane, il medico deve ridurre al minimo il tempo trascorso dal paziente sulla sedia, utilizzare l'anestesia sicura per il paziente e il suo bambino.

Conclusione

Il secondo trimestre è un periodo ideale per le procedure dentali diagnostiche o terapeutiche. Ma in presenza di indicazioni acute, il trattamento dentale è consentito in qualsiasi momento con il rigoroso rispetto di norme speciali di sicurezza. Si consiglia di abbandonare alcune manipolazioni fino al periodo postpartum (impianto dentale o sbiancamento dei denti laser.

Il nostro odontoiatria Vita Stom tratta con successo vari problemi dentali, rimuovendo i denti nelle donne in gravidanza, indipendentemente dall'età gestazionale. Utilizziamo solo metodi di esposizione moderni e sicuri, preparati di qualità per l'anestesia locale, che non causeranno alcun danno alla donna incinta o al feto.

È possibile trattare i denti con anestesia durante la gravidanza e quali sono i rischi?

Le donne in gravidanza non sono al sicuro da carie e altre malattie dentali. Certo, è meglio disinfettare la cavità orale quando si pianifica la maternità, ma i problemi di salute possono verificarsi all'improvviso. Cosa dovrebbero fare le donne in una situazione simile??

Le donne in gravidanza possono trattare i denti con anestesia??

L'anestesia locale fa molto meno male che avere pazienza in una poltrona del dentista..

Se una donna incinta ha problemi ai denti, non puoi rimandare una visita dal dentista: le future mamme hanno ridotto l'immunità e la carie lanciata può facilmente causare complicazioni purulente.

Il medico dirà separatamente se una donna può eseguire questa o quella manipolazione. Le condizioni che richiedono un intervento urgente devono essere trattate immediatamente..

Per quanto riguarda la liceità dell'uso dell'anestesia, è necessario osservare un equilibrio tra l'intensità del dolore derivante dal trattamento e l'eventuale danno derivante dal farmaco. Gli anestetici locali utilizzati in odontoiatria non vengono quasi assorbiti nel sangue, quindi il pericolo principale è una reazione allergica.

Quando è necessaria l'anestesia?

Il trattamento dentale durante la gravidanza viene effettuato solo in casi urgenti, ognuno dei quali richiede anestesia.

L'anestesia è necessaria durante qualsiasi manipolazione dolorosa nella cavità orale. Poiché le manipolazioni non urgenti vengono eseguite raramente durante la gravidanza, l'analgesia è quasi sempre necessaria.

La scelta del farmaco deve essere affrontata con particolare attenzione: se la paziente ha già trattato i suoi denti con l'anestesia e ricorda con che mezzi è stata anestetizzata, allora questo farmaco deve essere riutilizzato.

Il dosaggio deve essere osservato molto rigorosamente, non puoi superarlo - questo può provocare una reazione allergica..

In che modo l'analgesia colpisce una donna incinta??

In generale, il danno causato dall'anestesia locale durante la gravidanza è ridotto a una possibile manifestazione di allergie.

In odontoiatria vengono utilizzati moderni anestetici locali, che non vengono praticamente assorbiti nel sangue e non causano complicazioni sistemiche.

Coloro. se una donna non è allergica a un farmaco specifico, l'anestesia agisce su di lei come prima della gravidanza: anestetizza la mascella e non provoca effetti indesiderati.

La paura vale l'ipersensibilità. La gravidanza è accompagnata da cambiamenti ormonali, che possono causare allergie in quei casi in cui non è stata osservata in precedenza..

Per evitare reazioni indesiderate, la paziente deve ricordare con quali mezzi è stata anestetizzata prima e anche durante il trattamento per informare il medico del deterioramento della salute.

Farmaci usati per l'anestesia delle donne in gravidanza

Non tutte le medicine usate in odontoiatria sono ammesse alle gestanti. In alcuni casi, è consigliabile rifiutare il sollievo dal dolore - se la procedura non è troppo dolorosa in sé. Ma non tutte le donne possono sopportare il dolore, anche minore, e il dolore è più stress per il feto che il rischio di allergia all'anestesia.

Nel trattamento

Elenco dei farmaci approvati per il trattamento dentale:

  • Ultracaine;
  • Ubestezin;
  • Novocaina (in assenza di allergie).

L'ultracaina è considerata lo strumento più popolare in odontoiatria: è efficace e sicura, ma il suo svantaggio è il prezzo. La sostituzione di Ultracaine con Novocaina è possibile se una donna lo tollera bene.

È vietato utilizzare droghe contenenti adrenalina nella loro composizione: possono danneggiare il bambino. La lidocaina è anche vietata a causa del suo effetto sull'attività cardiaca..

Quando si elimina

Quando si rimuove un dente, vengono utilizzati gli stessi medicinali usati per il suo trattamento. Molto spesso, è necessario rimuovere i denti da una dose più alta, quindi è consigliabile non usare l'iniezione di novocaina e sostituirla completamente con Ultracain. Altrimenti, le raccomandazioni sono simili..

Quando e come trattare i denti

Procedure dentali che non sono terapeutiche, è meglio rimandare.

Idealmente, dovresti occuparti della riabilitazione della cavità orale prima della gravidanza, ma può accadere un evento felice prima che la donna abbia il tempo di completare il trattamento.

I denti cariati possono diventare una fonte di infezione per il bambino, quindi devono essere curati anche dalle future mamme e l'affermazione che vale la pena aspettare fino alla nascita è sbagliata.

E ciò che può davvero essere rinviato: procedure non terapeutiche (candeggio, fluorurazione, pulizia professionale).

TermineManipolazione consentitaManipolazione proibita
Primo trimestreInterventi urgenti per il dolore acuto, il trattamento della pulpite, lesioni al viso e alla mascella, periodontite, estrazione dei denti. Analgesia ultracaina consentitaRadiografia delle mascelle, protesi, otturazioni, trattamento della carie nelle fasi iniziali, procedure cosmetiche e preventive
Secondo trimestreRisanamento della cavità orale, trattamento della carie di qualsiasi stadio, rimozione dei depositi dentali, interventi urgenti. Anestesia: Ultacain, Ubestezin, Novocain con cautela.Radiografia, protesi, apparecchi ortodontici, procedure cosmetiche
Terzo trimestreTerapia di emergenza nelle fasi successive con dolore acuto, processi purulenti e necrotici. Anestesia - UltracainaEventuali interventi non urgenti

Il momento migliore per il trattamento dentale durante la gravidanza è il secondo trimestre. È in questo momento che è necessario completare il restauro dei denti, se la donna non ha avuto il tempo di farlo prima del concepimento. Inoltre, fino al secondo trimestre o prima del parto, tutti i problemi che si presentano con i denti devono essere rinviati se non richiedono un intervento urgente..

Indossare bretelle e qualsiasi altro motivo non è pratico. Le future madri hanno spesso gengivite (malattia gengivale), i loro denti diventano più fragili, quindi è impossibile stabilire correttamente le strutture e la loro presenza causerà dolore e inconvenienti. Le protesi dentarie vengono rimandate dopo il parto per lo stesso motivo..

Per quanto tempo, da quale settimana è meglio trattare i denti

Se possibile, è meglio non trattare i denti prima di 12 settimane di gestazione..

Interventi dentali, se non sono urgenti, è indesiderabile effettuare prima di 12 settimane di gravidanza. In questo momento, vengono posati tutti i principali organi e sistemi del bambino, quindi la madre dovrebbe astenersi da ulteriori fattori di stress.

Se è necessario un intervento dentale urgente che richiede l'anestesia, e ancora di più in radiografia (in caso di trauma), la donna deve eseguire le procedure necessarie, quindi informare il suo ginecologo su di esso e fare i test prescritti - ci vuole tempo per capire se la manipolazione non ha danneggiato il bambino.

Se l'età gestazionale è così precoce che la donna non sa ancora se è incinta, non sarà possibile prevenire danni dall'influenza delle procedure dentali. In alcuni casi, è il viaggio dal dentista e l'inattesa reazione al trattamento che si rivela essere il fattore a causa del quale una donna scopre che diventerà madre.

Per quanto

Cerca di andare dal dentista, se necessario, prima della 36a settimana di gravidanza..

Gli interventi dentali dopo 36 settimane sono altamente indesiderabili. In questo momento, la posizione semi-seduta, che la donna occupa sulla sedia, aumenta la pressione sull'addome inferiore. Ciò può causare un parto prematuro. Pertanto, tutte le manipolazioni non correlate al trattamento del dolore acuto sono vietate in questo momento.

Dopo 25 settimane (con l'inizio del terzo trimestre), il tono dell'utero inizia ad aumentare e qualsiasi effetto sul corpo della madre, incluso il trattamento dentale e lo stress associato, può causare un distacco precoce della placenta e dell'ipossia fetale. Per ridurre lo stress, si consiglia a una donna di attendere con manipolazioni non urgenti prima del parto.

Nel trattamento dei denti nelle donne in gravidanza, si applica la regola generale, che si applica a tutte le malattie nelle gestanti - il beneficio dovrebbe superare il rischio. E se puoi fare a meno della manipolazione o rimandarla per diversi mesi, non dovresti rischiare la tua salute e il tuo benessere per il futuro bambino. Tuttavia, il dolore acuto, l'infiammazione purulenta e il trauma devono essere trattati in qualsiasi momento e il più presto possibile..

Recensioni

Lascia il tuo feedback sul medico, sulla clinica o sulla procedura: questo aiuterà gli altri lettori. La tua esperienza con il trattamento dentale durante la gravidanza aiuterà altre future mamme a consultare un medico in tempo.

È possibile trattare i denti durante la gravidanza e come esattamente

La questione se sia possibile trattare i denti durante la gravidanza è abbastanza rilevante per quasi ogni futura mamma. Dopotutto, i problemi riguardanti l'odontoiatria possono verificarsi in qualsiasi momento, ma pochi possono sapere se possono essere trattati o meno durante la gravidanza. Quindi, è possibile trattare i denti durante la gravidanza, se è così, quali malattie e per quale periodo: studieremo tutti questi problemi in questo materiale.

Il malinteso principale di molte donne in gravidanza è che è assolutamente impossibile trattare il mal di denti durante la gravidanza. Tuttavia, un tale malinteso e il rifiuto del trattamento possono portare al fatto che un'infezione dentale si svilupperà in un'infiammazione più grave e influenzerà negativamente la salute del nascituro. Ciò è particolarmente vero per le prime fasi della gravidanza, quando la placenta protettiva non si è ancora completamente formata.

Tuttavia, i problemi dentali compaiono spesso nelle donne in gravidanza sullo sfondo di cambiamenti ormonali nel corpo. E la domanda qui non è se i denti possono o non possono essere trattati. La cosa principale - è consigliabile non portare le loro condizioni alla necessità di un trattamento serio. Ecco perché all'inizio della gravidanza, i medici prescrivono un ciclo di vitamine, che aiuta a proteggere i denti dagli effetti negativi causati dai cambiamenti ormonali..

Caratteristiche del trattamento dentale durante la gravidanza

Cosa può essere trattato durante la gravidanza?

Naturalmente, non puoi proteggere i denti da possibili malattie anche durante la gravidanza. Inoltre, una donna incinta dovrebbe vedere un dentista in presenza di tali sintomi:

  • gengive sanguinanti quando ti lavi i denti o mangi cibo;
  • sensibilità dei denti;
  • mal di denti periodici o persistenti.

Tutto quanto sopra si applica ai segni di infiammazione incipiente e deve essere trattato senza fallo. Durante la gravidanza, questo dovrebbe essere fatto il prima possibile. Altrimenti, il medico dovrà fare manipolazioni complesse senza anestesia e sarà molto doloroso.

Ha permesso l'installazione di otturazioni per le donne in gravidanza di qualsiasi composizione, non rappresentano un pericolo per la salute del nascituro.

Quindi, durante la gravidanza, possono essere trattate le seguenti malattie dentali:

  • carie della fase iniziale;
  • parodontite e pulpite;
  • periostite;
  • malattia parodontale;
  • parodontite;
  • gengivite;
  • stomatite.

L'estrazione del dente durante la gravidanza con l'uso dell'anestesia è consentita, ma solo nell'ultimo trimestre. Per il resto del tempo, le protesi sono consentite ad eccezione dell'impianto.

Quali procedure non possono essere eseguite durante la gravidanza?

Durante la gravidanza, procedure dentali come:

  • sbiancamento e rafforzamento;
  • rimozione della pietra;
  • correzione della posizione dei denti o del morso;
  • estrazione di denti del giudizio.

In questo caso, è possibile rimuovere altri denti, ma solo alla fine della gravidanza.

Quali farmaci non dovrebbero essere usati durante la gravidanza?

Spesso in odontoiatria vengono utilizzati numerosi antidolorifici e altri farmaci rinforzanti. Elenchiamo quelli che non dovrebbero essere somministrati alle donne in gravidanza:

  • La lidocaina - anestetico, provoca effetti collaterali, tra cui convulsioni, riduzione della pressione e altri;
  • Stopangin: può causare anomalie fetali, provocarne il trasferimento;
  • Fluoruro di sodio - un rimedio per la carie, può interrompere il funzionamento del cuore e influire negativamente sulla salute del bambino;
  • Imudon è un immunomodulatore, non è raccomandato l'uso durante la gravidanza, poiché l'effetto del farmaco sul feto non è noto.

Come sapete, l'uso di qualsiasi farmaco durante la gravidanza deve essere concordato con un medico.

Le principali raccomandazioni per il trattamento dentale nelle diverse fasi della gravidanza

Come già accennato, i ginecologi raccomandano alle donne in gravidanza di curare i denti solo nel terzo trimestre, quando le funzioni protettive sono già sufficientemente sviluppate. Tuttavia, scopriamo quando è possibile fare eccezioni..

Nel primo trimestre, la placenta non si è ancora formata e qualsiasi trattamento farmacologico può influire negativamente sul feto. Il trattamento dentale è consentito solo in casi estremi che richiedono un trattamento urgente. Ad esempio, questo vale per la pulpite o la parodontite, che, se il trattamento è ritardato, può infettare l'intero corpo. Ma è meglio lasciare altre malattie per dopo.

Nel secondo periodo di gravidanza, puoi trattare i denti e sottoporsi a un esame programmato dal dentista. Nel terzo trimestre, si raccomanda di rimuovere e trattare i denti con estrema cautela, evitare situazioni stressanti e non portare a svenimenti il ​​processo di trattamento.

Radiografia e antidolorifici per il trattamento dentale delle donne in gravidanza

Alle donne in gravidanza è vietato eseguire una radiografia dei denti malati, le uniche eccezioni sono le foto scattate con una radiografia, la cui radiazione è ridotta al minimo.

Inoltre, molti sono interessati alla possibilità di utilizzare antidolorifici per le donne in gravidanza con trattamento dentale. Questo può essere fatto, ma sono consentiti solo farmaci locali, il cui effetto sui vasi è ridotto al minimo: questi sono Ubistesin e Ultracain.

Quando si fa riferimento al dentista "in posizione", non dimenticare di indicare la data esatta, è molto importante che il medico scelga il trattamento più delicato.

Come i denti cattivi possono influenzare il feto?

Alcune malattie associate alla complicazione della carie, in particolare la parodontite e la pulpite, possono influire negativamente sullo sviluppo del nascituro. La carie complicata che non viene curata durante la gravidanza può causare parto prematuro e basso peso alla nascita. Possono anche diffondere l'infezione e infettare i tessuti molli del feto, che è particolarmente pericoloso nelle prime fasi. In alcuni casi, ciò può portare ad aborto spontaneo..

Effetti simili possono essere causati da stomatite non trattata. Ecco perché, alle più piccole manifestazioni di una particolare malattia dentale durante la gravidanza, dovresti immediatamente andare dal dentista e non pensare che il problema sia locale e limitato solo alla cavità orale.

Prevenzione e cura dentale

Naturalmente, al fine di non portare i denti a tale stato e non provocare problemi, è necessario prendersi cura di loro e è necessario farlo con particolare attenzione durante la gravidanza, poiché ora le cure dentistiche semplici non saranno sufficienti.

Quindi, quali misure preventive dovrebbero essere seguite:

  • lavarsi i denti almeno due volte al giorno;
  • Non dimenticare di usare il filo interdentale ogni volta dopo aver mangiato;
  • sciacquare la bocca dopo aver mangiato;
  • Per la pulizia, utilizzare una spazzola morbida o una durezza media;
  • Non utilizzare paste con effetto sbiancante, in modo da non danneggiare lo smalto;
  • usare le paste con un effetto terapeutico, cambiarle regolarmente;
  • consumare regolarmente una quantità sufficiente di alimenti contenenti calcio;
  • seguire il regime di vitamine.

Le donne in gravidanza soffrono spesso di malattie gengivali. Per evitare ciò, è necessario massaggiare regolarmente i denti con le dita con un dentifricio terapeutico per diversi minuti.

Non trascurare tutti i tipi di rimedi popolari per rafforzare le gengive e prevenire la carie, assicurati che i denti siano sani e non sanguinino..

È possibile trattare i denti per le donne in gravidanza con anestesia in momenti diversi

Qual è il momento migliore per trattare?

Se è necessario un trattamento di routine della carie o di altre malattie dentali all'inizio della gravidanza, dovrebbe essere posticipato. Nelle prime fasi della gravidanza, la formazione della placenta è appena all'inizio e il feto non è completamente protetto dagli effetti negativi dei farmaci. Nel primo trimestre, viene eseguita la posa di tutti gli organi e sistemi. L'impatto di fattori negativi porta a cambiamenti nel materiale genetico delle cellule - mutazioni.

Nel secondo trimestre, il rischio di effetti negativi del farmaco sul feto è inferiore. La placenta formata non consente alle tossine, alle medicine del sangue della madre di entrare nel corpo del feto in via di sviluppo. Il trattamento dell'anestesia non sarà più così pericoloso.

Nelle fasi successive, l'utero e la placenta si esauriscono, quindi il feto diventa nuovamente vulnerabile a molti farmaci. Queste caratteristiche devono essere prese in considerazione quando si prescrivono farmaci, compresi quelli destinati all'anestesia in odontoiatria. Alcuni farmaci nell'III trimestre possono fare più danni che nelle prime settimane di gravidanza.

Indicazioni per contattare un dentista

Durante la gravidanza, calcio, ferro, sostanze nutritive e vitamine necessarie per la crescita e lo sviluppo entrano nel corpo fetale dal sangue della madre. Di conseguenza, entro il secondo trimestre, si sviluppa una carenza di minerali nel corpo di una donna incinta, che influisce sulle condizioni dei denti e del tessuto osseo.

Durante questo periodo, spesso si sviluppano malattie che richiedono un trattamento da parte di un dentista:

  • carie;
  • parodontite;
  • parodontite;
  • gengivite;
  • pulpite;
  • malattia parodontale;
  • periostite odontogena;
  • stomatite.

La mancanza di trattamento dal dentista porta quasi sempre allo sviluppo di complicanze. Spesso è necessario estrarre i denti. Se c'è un focus di infezione nei tessuti molli, si forma una cavità limitata piena di pus. In caso di complicanze, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico. Questo più volte aumenta la probabilità di un effetto negativo sul feto a causa dell'uso locale di medicinali.

Il trattamento dentale con un'iniezione anestetica per alleviare il dolore viene effettuato in qualsiasi fase della gravidanza secondo rigorose indicazioni, che includono dolore intenso. Sullo sfondo di forti dolori nel corpo della donna, viene prodotta una grande quantità di adrenalina, che ha anche un effetto negativo sul feto.

Quali procedure non sono raccomandate

Alcune procedure dentali sono assolutamente controindicate durante la gravidanza:

  • sbiancamento dentale: la procedura viene eseguita utilizzando soluzioni speciali che penetrano nel sangue di una donna incinta attraverso lo smalto dei denti. Inoltre, durante il processo di sbiancamento, si verifica l'assottigliamento del guscio duro, che provoca lo sviluppo della carie. Con una carenza simultanea di sali di calcio e fosforo, la patologia si sviluppa più rapidamente;
  • protesi con impianto - le procedure invasive richiedono l'anestesia, che alla fine provoca un effetto negativo sul feto;
  • manipolazioni che richiedono l'anestesia di una donna: tutti i mezzi per l'anestesia inibiscono l'attività del centro respiratorio del feto e hanno anche un effetto negativo sul suo cuore e sui suoi vasi sanguigni;
  • Studi a raggi X: l'implementazione di un'immagine a raggi X rappresenta un pericolo immediato per l'organismo del feto in via di sviluppo, poiché l'effetto delle radiazioni ionizzanti.

Il medico non prescrive manipolazione in quei casi in cui non è richiesta l'anestesia. Se è necessario un esame radiografico secondo indicazioni rigorose, la massima protezione dell'organismo fetale viene eseguita con l'aiuto di speciali stuoie di piombo.

In che modo gli anestetici influenzano una donna incinta e un feto?

Il meccanismo d'azione dei mezzi moderni per l'anestesia locale è di interrompere la formazione e la conduzione di un impulso nelle terminazioni nervose e nelle fibre. Oltre al dolore, tutti i tipi di sensibilità sono temporaneamente ridotti. Una persona smette di sentire il tatto, la temperatura.

L'effetto terapeutico si realizza con l'iniezione locale di una soluzione anestetica nei tessuti molli, penetrando nelle strutture del sistema nervoso. Nel caso in cui una grande quantità del composto entri nel flusso sanguigno, l'anestetico influenza lo stato funzionale del cuore e dei vasi sanguigni. Ciò si manifesta con un cambiamento nella frequenza e nel ritmo delle contrazioni cardiache, nonché un aumento o una diminuzione della pressione sanguigna.

Gli anestetici se ingeriti da un feto in via di sviluppo possono avere un effetto negativo:

  • violazione dei processi di formazione e maturazione di vari organi;
  • la formazione di malformazioni, le più gravi delle quali sono cambiamenti nel cuore e nelle strutture del sistema nervoso;
  • violazione dello stato funzionale del cuore e delle strutture del sistema nervoso del feto.

Dopo la nascita di un bambino, gli effetti degli anestetici durante lo sviluppo fetale possono portare a ritardi di crescita e sviluppo..

Quali anestetici possono essere usati

Nel moderno mercato farmaceutico, ci sono diversi farmaci che hanno un impatto negativo minimo sul corpo di un feto in via di sviluppo. La primacaina e l'ultracaina più comunemente usate.

Nonostante il fatto che i farmaci con tali sostanze attive abbiano un effetto negativo minimo, il loro uso è consentito solo per rigorosi motivi medici. Innanzitutto, il dentista nomina un consulto con un ginecologo che valuterà il rapporto tra i benefici per la madre con il potenziale rischio per il corpo del feto in via di sviluppo.

Come evitare il trattamento dal dentista

Durante la gravidanza, il corso di tutti i processi fisiologici nel corpo di una donna cambia. La necessità di minerali, vitamine, composti nutrizionali è in aumento. Sullo sfondo della carenza di calcio, si sviluppa spesso la carie dentale, che è un'indicazione per il successivo trattamento dal dentista e l'uso dell'anestesia locale.

Per la prevenzione, è necessario seguire alcune semplici raccomandazioni:

  • aderenza a una dieta con un contenuto sufficiente di sali di calcio, fosforo, vitamine;
  • igiene orale, spazzolatura almeno 2 volte al giorno;
  • visite preventive dal dentista almeno 2 volte l'anno.

Grazie al rilevamento tempestivo, la carie nelle fasi iniziali viene trattata senza l'uso dell'anestesia locale. L'attuazione delle raccomandazioni consentirà di evitare manipolazioni mediche che richiedono l'introduzione di un anestetico.

Nonostante l'emergenza di anestetici sufficientemente sicuri, si raccomanda di ridurre al minimo l'uso di farmaci durante la gravidanza. Prima di visitare un dentista, è consigliabile consultare un ginecologo per quanto riguarda la possibilità di utilizzare farmaci specifici.

È possibile eseguire l'anestesia locale durante la gravidanza??

Perché è necessario trattare i denti durante la gravidanza?

La carie ha un effetto sulla nascita di un bambino. Come confermato dagli studi, esiste un legame tra batteri che causano carie e nascita precoce. Vi è un aumentato rischio di avere un bambino il cui peso corporeo è inferiore al normale.

Gli esperti ritengono che i batteri che danneggiano lo smalto dei denti provocano lo sviluppo di citochine anti-infiammatorie nel corpo femminile, il che aumenta la probabilità di parto prematuro.

Ragioni per il trattamento dentale durante la gravidanza:

  • L'infezione orale non trattata può diffondersi. Il rischio di infezione aumenta con pulpite e parodontite.
  • Qualsiasi dolore, e mal di denti in primo luogo, influenza lo stato emotivo e psicologico della futura mamma. La sensazione di dolore catalizza il rilascio di ormoni e adrenalina. Ciò influisce negativamente sulla salute del nascituro..

È necessario un trattamento dentale durante la gravidanza, nonostante la paura di danneggiare il bambino.

Nessuna iniezione

Vale la pena notare che non tutti i casi di anestesia sono necessari. Quindi, ad esempio, se la carie ha solo una fase iniziale, la procedura di trattamento non causerà dolore intenso e, di conseguenza, puoi fare a meno del sollievo dal dolore.

Ma questa è piuttosto solo un'eccezione, con interventi seri è necessario usare l'anestesia. In tali casi, non vale assolutamente eroico e rifiuta il sollievo dal dolore - il danno ricevuto dal bambino durante tale stress doloroso dalla madre sarà molto più forte del presunto danno da farmaci.

Come accennato in precedenza, lo stato psico-emotivo della futura mamma è estremamente importante per la salute del bambino.

Naturalmente, l'opzione ideale è la completa assenza di farmaci, ed è per questo che in nessun caso dovresti ritardare la visita di uno specialista e aggravare i problemi esistenti con i denti.

In quali casi viene utilizzata la pasta adesiva dentale Solkoseril e qual è il suo prezzo, lo diremo nel nostro articolo. E in questo articolo: puoi scoprire da cosa dipende il prezzo di un'immagine del dente panoramico..

E qui ti mostreremo cosa fare se le gengive sanguinano durante la gravidanza..

Caratteristiche del trattamento dentale in momenti diversi

Primo trimestre

Esiste una posa dei principali sistemi degli organi fetali, quindi è consigliabile astenersi da qualsiasi farmaco.

L'inizio del trimestre è caratterizzato da una speciale sensibilità del corpo alle tossine esterne e alle sollecitazioni. Nelle prime settimane di gravidanza, il feto non è in pericolo fino a quando l'uovo non è stato impiantato nelle pareti dell'utero.

Pertanto, durante il trattamento dei denti all'inizio del termine, mentre la donna stessa non era ancora a conoscenza della gravidanza, non dovrebbe preoccuparsi degli effetti dei farmaci.

La seconda metà del primo trimestre è un periodo significativo. Inizia il processo di formazione di organi nel feto. Anche un leggero effetto dei farmaci durante questo periodo è indesiderabile e può causare lo sviluppo di patologie nell'embrione.

I dentisti considerano questo periodo di gravidanza come il più sfavorevole per il trattamento dentale. Senza necessità urgente, il trattamento non deve essere iniziato.

Le eccezioni sono la parodontite acuta, la pulpite. Dovrebbero essere trattati in qualsiasi fase della gravidanza. Il pericolo della diffusione dell'infezione minaccia lo sviluppo dell'embrione e la salute della donna.

Secondo trimestre

Gli organi e i tessuti del bambino si sono già formati e inizia la crescita del bambino. Questo è un momento migliore per eseguire il risanamento della cavità orale rispetto al primo trimestre. È necessario sottoporsi a un esame programmato della cavità orale dal dentista. Se il trattamento è necessario, dovrebbe essere effettuato prima dell'inizio del terzo trimestre. I denti possono deteriorarsi entro la fine della gravidanza.

Terzo trimestre

A questo punto, la formazione di organi è stata completata completamente, il bambino è abbastanza grande e la placenta serve da protezione affidabile contro fattori estranei. Ma per la futura mamma - questo è un periodo particolarmente difficile. L'intervento medico aggraverà solo l'ansia e il disagio di una donna che è stanca entro la fine della gravidanza.

A causa della scomoda posizione sulla poltrona del dentista durante il trattamento dentale, aumenta la pressione sull'aorta e sulla vena cava inferiore. C'è un pericolo per il paziente e il suo bambino. Una donna corre il rischio di perdere conoscenza a causa della riduzione della pressione sanguigna e della frequenza cardiaca. Durante questo periodo, aumenta il rischio di sviluppare ipossia fetale.

La ricostruzione della cavità orale deve essere eseguita in una posizione conveniente per il paziente. Quando la gravidanza si avvicina alla seconda fase dell'ultimo trimestre, l'utero diventa sensibile alle influenze esterne, aumenta la probabilità di parto prematuro, quindi il trattamento dentale nella fase avanzata della gravidanza è indesiderabile.

Se lo lasci andare "per caso"

Prima di tutto, devi capire che i denti non trattati rappresentano un pericolo infettivo sia per la madre (l'infezione può diffondersi ulteriormente) sia per il bambino, fino alla minaccia di sopportare il feto.

Il corpo di una donna incinta lavora sulla formazione del bambino, quindi è difficile per lui far fronte alle minacce esistenti ed è per questo che è consigliabile risolvere tutti i difetti dentali prima della gravidanza.

Quali altre minacce esistono?

  • Dolore Un mal di denti costante e doloroso in una donna incinta è stress, non solo per la madre, ma anche per il bambino, che di per sé è indesiderabile.
  • Cattiva alimentazione. In caso di problemi con i denti, sarà difficile per la futura mamma masticare cibo, mangiare, non avere un appetito sano.
    E in questo momento, è estremamente importante ricostituire le scorte di sostanze e oligoelementi necessari.
  • La carie sarà sicuramente trasmessa da madre a figlio. Può anche essere classificato come una minaccia infettiva..
    La mamma trasferisce la sua microflora al bambino principalmente attraverso i baci, e per lui questo minaccia, oltre a ovvi problemi con i denti, problemi di stomaco e una generale riduzione dell'immunità.

Ovviamente, anche una donna incinta ha bisogno di curare malattie dentali. Considera le opzioni di trattamento per ciascun periodo..

Il periodo migliore per il trattamento dentale durante la gravidanza

È più sicuro eseguire un trattamento dentale durante la gravidanza dalla settimana 13 alla 32. La riparazione è sicura durante il periodo di tempo indicato..


La placenta formata serve da protezione per il feto dagli effetti negativi dei farmaci utilizzati. Tuttavia, è necessario tenere conto dell'effetto dei farmaci sul corpo. È necessario selezionare farmaci sicuri che non sono in grado di danneggiare il feto.

Odontoiatria nel secondo trimestre

Il periodo da 14 a 28 settimane è il momento migliore per sottoporsi a procedure dentali pianificate: pulizia strumentale, trattamento, rimozione di denti profondamente danneggiati.

In questo momento, la placenta è già completamente formata e protegge in modo affidabile il bambino dai possibili effetti negativi dei farmaci che entrano nel flusso sanguigno. Pertanto, è consentito l'uso di antidolorifici e antimicrobici approvati. Secondo le indicazioni, è possibile un esame radiologico tradizionale.

Mentre l'utero allargante non esercita una pressione eccessiva sugli organi interni di una donna, la posizione seduta del paziente sulla sedia del dentista non comporta alcun inconveniente particolare. Ma non è consigliabile trattare più di un dente in una visita, in modo da non provocare il ristagno di sangue negli organi pelvici.

Anestesia

Fai l'anestesia

È possibile e persino necessario utilizzare l'anestesia locale nel trattamento dei denti nelle donne in gravidanza. Un'ondata di adrenalina dovuta a dolore lancinante o dolorante e allo stress e alla paura associati sono controindicati sia per la futura mamma che per l'embrione.


L'anestesia locale è necessaria per il trattamento dentale durante la gravidanza

Per alleviare il dolore, utilizzare solo l'anestesia locale. A causa dell'azione degli anestetici, la sensibilità del nervo dentale e dei tessuti molli è ridotta.

I dentisti usano l'anestesia durante la riabilitazione della cavità orale delle donne in gravidanza con:

  • la necessità di rimuovere il dente;
  • pulite acuta;
  • trattamento della parodontite;
  • l'inevitabilità della chirurgia d'urgenza nella cavità orale.

Caratteristiche dell'anestesia dentale durante la gravidanza:

Quali anestetici possono essere usati durante la gravidanza?

Se sorge la domanda della necessità di alleviare il dolore, quando si seleziona un anestetico è necessario tenere conto della capacità del farmaco di penetrare nella placenta, altrimenti si può danneggiare il bambino. I farmaci per l'anestesia che sono accettabili per l'uso durante la gravidanza sono un gruppo di medicinali locali, il loro effetto sui vasi è insignificante.

Nome anesteticoSostanza attivaatto
UltracainArticaina cloridrato ed epinefrina. È un analogo dell'adrenalinaAntidolorifici ottimali per le donne in gravidanza. Blocca la conduzione di un impulso nervoso. Viene rapidamente escreto dal corpo. Nella giusta proporzione, non può penetrare nella placenta e danneggiare il bambino.
PrimacaineHa un effetto anestetico locale conduttivo. È caratterizzato da una bassa percentuale di penetrazione attraverso la placenta e una breve emivita. Non provoca allergie.
NovocainaprocainaL'effetto del "congelamento" dell'azione locale è caratteristico, pertanto l'uso di questo anestetico non rappresenta una minaccia per il bambino.
ScandonestMepivacaina cloridrato.Una sua caratteristica è il blocco degli impulsi nervosi. Questo anestetico locale non ha un effetto vasocostrittivo sui vasi..

Quale farmaco usare nel trattamento dei denti dovrebbe essere deciso dal medico, tenendo conto della durata della gravidanza e della risposta del paziente ai componenti del farmaco.

Trattamento dentale senza anestesia

L'unico modo per evitare l'anestesia è di trattare la carie in tempo prima che si verifichi un processo infiammatorio..

Se si è già verificata un'infiammazione della polpa, anche un leggero tocco provoca dolore acuto che permea tutto il corpo. I preparati di arsenico sono un'alternativa agli anestetici in questo caso. Va notato che non sono sempre in grado di fornire il necessario sollievo dal dolore e l'arsenico è controindicato per le donne in gravidanza..

risultati

  1. Le donne in gravidanza possono essere anestetizzate. E necessario (se richiesto).
  2. Non esiste un anestetico specifico per le donne in gravidanza.
  3. Alcune storie sui pericoli dell'anestesia riguardano l'anestesia generale e non locale (e c'è ancora molta incertezza).
  4. Gli anestetici moderni sono migliori di prima, ma non completamente innocui.
  5. L'anestesia con adrenalina può essere eseguita e nella maggior parte dei casi anche desiderabile.
  6. L'adrenalina riduce il tono dell'utero, non si sono verificati aborti da anestesia locale.
  7. Non esiste una sicurezza completa nell'anestesia locale in odontoiatria. È necessario bilanciare tra benefici attesi e possibili rischi..
  8. Delle preparazioni, è preferito il 4% di articaina con una concentrazione di adrenalina di 1: 200.000.
  9. Puoi anche usare l'articaina con una concentrazione di adrenalina di 1: 100000, mepivacaina senza adrenalina, lidocaina con adrenalina.

È possibile fare una radiografia del dente

Un'immagine a raggi X consente di effettuare una diagnosi accurata e controllare quanto procede il trattamento dentale. Le opinioni dei medici sull'ammissibilità di un esame radiografico delle donne in gravidanza sono contraddittorie. L'azione dei raggi X è diretta su un'area specifica, quindi non dovresti avere paura di disperdere i raggi.

Durante la procedura radiografica, viene applicato un mantello speciale sul paziente per proteggere il corpo dall'esposizione accidentale. Nonostante tutte le precauzioni, va ricordato che i raggi X hanno un effetto molto forte..

Non fare una radiografia nei primi mesi di gravidanza. Nel secondo e terzo trimestre - solo se necessario, e il numero di scatti dovrebbe essere minimo.

Molte cliniche odontoiatriche moderne hanno visiografi. Con il loro aiuto, scattano foto digitali dei denti, che è completamente sicuro per le donne in gravidanza..

Recensioni

Alla dodicesima settimana di gravidanza, un pezzo di dente si è rotto, non ha fatto male, ha semplicemente causato disagio. Il dentista ha deciso che era più sicuro aspettare un paio di settimane per non danneggiare il bambino. Ha prescritto un trattamento preventivo in questo momento e a 14 settimane ha corretto tutto, con l'anestesia. Nessun problema.

Il dente era malato a 20 settimane di gravidanza, aveva paura di andare in odontoiatria, veniva trattato con lozioni. Alla fine, dovevo ancora andare, perché era completamente insopportabile. In generale, mi sono seduto alla polpa. Ma, grazie a Dio, tutti sono stati rapidamente guariti, l'anestesia non ha influito negativamente su di me o sul bambino.

Nelle ultime fasi della gravidanza, il molare superiore si è diviso a metà, il dolore era selvaggio. Ho dovuto andare a rimuovere, con l'anestesia, ovviamente... Tutto è andato bene. Mio figlio ha 3 anni ed è completamente sano.

Caratteristiche del trattamento delle malattie dei denti e del cavo orale durante la gravidanza

Il trattamento della carie superficiale durante la gravidanza non è pericoloso. La varietà esistente di anestetici consente allo specialista di scegliere facilmente il farmaco e la dose giusti per non danneggiare il paziente in posizione.

Se inizi la carie, questo porterà al fatto che il nervo (pulpite) e il tessuto radicale del dente (parodontite) si infiammano. Queste malattie sono accompagnate da dolore e infezione, che minaccia di diffondersi a denti sani. È necessario un trattamento tempestivo.

La gengivite è la malattia orale più comune, soprattutto se la gravidanza è stata accompagnata da tossicosi. Le gengive si indeboliscono, si allentano, sanguinano. Non ritardare il viaggio dal dentista.

Una semplice prevenzione aiuterà a evitare la malattia di gomma:

  • l'uso di risciacqui antibatterici;
  • l'uso di creme che rafforzano le gengive;
  • alternanza di dentifrici rinforzanti contenenti calcio e fluoro;
  • risciacquare con decotti medicinali di corteccia di quercia e camomilla.

Il trattamento della parodontite deve essere iniziato con la rimozione manuale della placca dentale. Quindi dovresti lucidare i denti con una pasta speciale..

Durante il periodo di gestazione, aumenta la sensibilità dei denti - si verifica iperestesia. In questo caso, è necessario utilizzare applicazioni e risciacqui speciali. La stomatite durante la gravidanza può causare complicazioni e provocare un inizio prematuro del travaglio. Il medico prescriverà i farmaci antibatterici e i risciacqui di soda necessari, nonché gli unguenti antivirali.

Un organismo indebolito dalla gravidanza è uno sfondo favorevole per lo sviluppo dell'osteomielite, un'infiammazione del midollo osseo causata da microbi patogeni. Il trattamento può essere chirurgico (chirurgia) o farmacologico..

Un'operazione per una donna durante questo periodo è indesiderabile, quindi, nel trattamento dell'osteomielite, devi prima trasferire la malattia allo stadio cronico, usando farmaci sicuri.

Procedure non raccomandate ↑

Le procedure vietate durante la gravidanza comprendono tutte le procedure di odontoiatria estetica:

  • rafforzamento e sbiancamento dello smalto,
  • rimozione della pietra dentale,
  • correzione dell'occlusione e posizione dei denti.

Ciò è dovuto all'uso di sostanze chimiche speciali controindicate per le donne in gravidanza.

La rimozione dei denti del giudizio non è raccomandata, poiché sono possibili complicanze postoperatorie.

Per rimuovere i denti del giudizio, i dentisti consigliano nella fase di pianificazione e preparazione per la gravidanza. Ma è necessaria la rimozione dei denti malati, ma la chirurgia non viene eseguita nel primo trimestre di gravidanza.

Leggi questo trattamento per la stomatite erpetica..

Droghe proibite

Se parliamo di droghe proibite, allora possiamo distinguere:

La lidocaina è un anestetico locale, che non è raccomandato durante la gravidanza a causa di una serie di effetti collaterali:

  • debolezza muscolare,
  • spasmi,
  • respiro affannoso,
  • forte calo della pressione.

Stopangin contiene due sostanze principali: esetidina e metil salicilato..

E se il primo è sicuro e persino utile per le donne in gravidanza, poiché elimina funghi e batteri senza conseguenze, il secondo si riferisce ai farmaci antinfiammatori non steroidei.

I farmaci non steroidei causano un effetto teratogeno, cioè contribuiscono alla comparsa di deformità e patologie del feto. Un effetto collaterale del farmaco può essere un ritardo in gravidanza.

Il fluoruro di sodio è un rimedio per la carie, in odontoiatria viene utilizzato per rafforzare lo smalto dei denti.

Nell'industria alimentare, il fluoruro di sodio viene utilizzato nella produzione di acqua potabile e il farmaco viene anche aggiunto ai dentifrici. Grandi dosi di fluoruro di sodio possono disturbare il cuore, influenzare negativamente il feto.

Rafforzare lo smalto a casa Il fluoruro di sodio può distruggere completamente lo smalto dei denti e portare alla carie.

I denti vengono rimossi durante la gravidanza?

Durante la gravidanza, è consentito un intervento chirurgico per rimuovere il dente. Per l'anestesia, è necessario utilizzare l'anestesia locale. Secondo le raccomandazioni degli specialisti, se è necessaria l'estrazione del dente, il momento migliore è di 6 o 7 mesi di gravidanza.

In caso di lesioni del dente o della mascella, mal di denti persistente, nervo infiammato, cisti dei denti, infiammazione che si è diffusa nella cavità orale, la soluzione migliore è quella di rimuovere il dente, indipendentemente dall'età gestazionale.

I dentisti proibiscono categoricamente la rimozione dei denti del giudizio che fanno male durante la gravidanza.

Ciò può provocare un aumento della temperatura nella futura mamma, che influirà negativamente sulle condizioni della donna stessa ed è pericolosa per l'embrione.

Procedure del primo trimestre

L'intero primo trimestre del tessuto e degli organi del bambino si sta solo formando, quindi eventuali interventi, compresi i farmaci, non sono desiderabili.

Cos'è l'infiammazione del periostio del dente, come viene eseguito il trattamento, quali possono essere le complicazioni di questa malattia - parleremo di tutto questo nel nostro articolo. E qui parleremo di metodi efficaci per il trattamento del tipun nella lingua.

Oltre a questi fattori, lo sfondo psico-emotivo della futura mamma rimane importante - stress da esperienze, dolore durante la procedura - tutto ciò può influenzare negativamente il corso dell'intera gravidanza.

Certo, è meglio non rischiare e, se possibile, rimandare la procedura a una data successiva, ma potrebbero esserci situazioni che richiedono una risoluzione immediata.

Ad esempio, se il problema è molto grave (processi infiammatori esacerbati, focolai purulenti, rimozione dei nervi), l'anestesia può essere solo una necessità. Solo un medico può prendere la decisione giusta.

Ecco cosa dicono gli esperti sulla possibilità di anestesia e radiografie durante la gravidanza:

Impianto dentale e protesi durante la gravidanza

Il processo di preparazione dei denti per le protesi può portare a una serie di problemi. Secondo le statistiche, le donne in gravidanza hanno spesso la gengivite. E con la malattia di gomma, le protesi non vengono eseguite..

Durante la gravidanza, è possibile eseguire un semplice impianto. La stessa procedura non comporta più minacce dell'estrazione del dente. Tuttavia, la terapia antinfiammatoria antibatterica necessaria dopo la procedura di impianto è indesiderabile durante la gravidanza. E il rifiuto degli antibiotici contribuisce allo sviluppo di complicanze. Pertanto, l'impianto deve essere lasciato per il periodo postpartum..

L'anestesia è necessaria??

Ad esempio, nel trattamento della carie ordinaria, è possibile fare a meno dell'anestesia, tutto dipende dalla soglia del dolore della futura madre e dal suo benessere. Naturalmente, quando si rimuovono un dente, protesi e carie profonde, il sollievo dal dolore è indispensabile..

In ogni caso, se possibile, una visita dal medico dovrebbe essere posticipata fino al secondo trimestre, in questo momento, in primo luogo, l'utero è molto meno eccitabile e, in secondo luogo, la placenta dopo 14 settimane è già stata formata e rappresenta una barriera protettiva per il bambino, proteggendolo da sostanze nocive.

Il tartaro viene rimosso durante la gravidanza

La rimozione del tartaro mediante ultrasuoni, se la posizione della pietra è sopragengivale e la placca è visibile ad occhio nudo, non richiede anestesia. Ma dopo la procedura di pulizia ad ultrasuoni, è necessaria la lucidatura dello smalto. In questo caso, vengono utilizzati farmaci, in cui sono presenti fluoruro di sodio e cloroformio.

Se un eccesso di queste sostanze entra nel corpo, esiste il rischio di una reazione allergica, un malfunzionamento della ghiandola tiroidea.

Senza necessità urgente, gli esperti consigliano di rinviare la procedura per la rimozione del calcolo fino al periodo postpartum..

Cosa non si può fare durante la gravidanza

Alcune procedure, in particolare per quanto riguarda l'odontoiatria estetica, non sono rigorosamente raccomandate per le donne in gravidanza:

  • Sbiancamento dei denti. Il processo di sbiancamento dello smalto comporta l'esposizione al dente di sostanze aggressive che sono controindicate per lo smalto di denti e gengive indebolito durante la gravidanza.
  • Rimuovere il tartaro usando prodotti chimici e altamente abrasivi.
  • Ricorrere al trattamento ortodontico. Difetti corretti nello sviluppo dei denti prima della gravidanza o lasciare queste procedure nel periodo postpartum.
  • Per impiantare i denti a causa della necessità di una successiva terapia farmacologica.

Il trattamento dentale durante la gravidanza non consente l'uso di medicinali con il principio attivo - adrenalina.

Evita droghe come:

  • Lidocaina: ha un'alta capacità di penetrare nella placenta;
  • Arsenico: può causare disturbi nello sviluppo del feto;
  • Imudon: il meccanismo della sua azione sul corpo è identico al lavoro degli antibiotici, la cui assunzione è indesiderabile per la futura mamma;
  • Vari farmaci antinfiammatori (ad eccezione dei prodotti contenenti paracetamolo).

Cure odontoiatriche per donne in gravidanza in fase iniziale di gestazione (fino a 14 settimane)

Il primo trimestre di gravidanza è un periodo estremamente importante per la corretta posa di tutti gli organi e sistemi del feto, caratterizzato da una maggiore predisposizione al rischio. In questo momento, la donna incinta può soffrire di tossicosi. Di conseguenza, possono sorgere alcune difficoltà associate anche al consueto esame preventivo programmato.

In assenza di indicazioni per un intervento dentale urgente, si raccomanda di abbandonare le manipolazioni mediche prima del secondo trimestre. In caso di dolore acuto, la carie o la pulite possono essere trattate usando l'anestesia sicura.

La diagnosi radiografica in queste date non viene eseguita.

Si raccomanda inoltre a una donna incinta di abbandonare qualsiasi farmaco per alleviare il mal di denti e usare la medicina tradizionale sicura (sciacquarsi la bocca con una soluzione di cloruro di sodio o decotti deboli di piante medicinali).

Cure dentistiche durante la gravidanza

La gravidanza innesca una serie di cambiamenti nel corpo: la sensibilità del corpo aumenta, le preferenze di gusto cambiano e la quantità di cibo consumato aumenta. La tossicosi non passa senza lasciare traccia delle condizioni dello smalto dei denti. I denti diventano più sensibili a vari fattori esterni..

Un'attenta cura e una tempestiva prevenzione dentale durante la gravidanza possono ridurre significativamente il numero di cavità che compaiono ed evitare le malattie gengivali.

raccomandazioni:

  • Due volte al giorno, assicurati di lavarti i denti.
  • Lo spazzolino da denti deve essere cambiato frequentemente e correttamente selezionato, date le condizioni delle gengive.
  • Per scegliere il dentifricio con ioni fluoruro.
  • Per pulire i denti e la cavità orale, è necessario utilizzare filo interdentale e collutori.
  • Mantenere una corretta alimentazione dovrebbe dare la preferenza ai prodotti contenenti Ca.
  • È necessario assumere vitamine prescritte da un medico.
  • È necessario consultare un medico in modo tempestivo se si rileva la carie incipiente.

Con l'aiuto di un dentista durante la gravidanza, è indispensabile monitorare le condizioni della cavità orale. Ciò aiuterà nel tempo a identificare il deterioramento dei denti, l'inizio dello sviluppo del processo infiammatorio..

Se inizi a trattare la malattia in una fase precoce, il processo sarà meno doloroso ed eviterà l'uso dell'anestesia.

Design dell'articolo: Svetlana Ovsyanikova

Possibili pericoli


Il fuoco infiammatorio con la saliva o con il cibo entra nel tratto gastrointestinale, dopo di che entra nel flusso sanguigno generale. La diffusione generalizzata dell'infezione nel corpo contribuisce alla sua penetrazione attraverso la barriera placentare, che influisce negativamente sul corso generale della gravidanza.

Durante la gravidanza, una donna ha naturalmente una diminuzione naturale dell'immunità. Ciò è necessario per garantire l'impianto senza ostacoli dell'ovulo fecondato nelle pareti dell'utero..

L'infezione con bassa immunità può "depositarsi" sugli organi o sui sistemi vitali di una donna e iniziare un effetto distruttivo. Le principali complicazioni includono:

  • tossicosi tardiva (preeclampsia);
  • aborto spontaneo o parto prematuro;
  • ipossia fetale cronica;
  • danno infettivo agli organi fetali;
  • malformazioni, patologie dello sviluppo, inferiorità fisica.

L'intero periodo gestazionale di una donna è condizionatamente suddiviso in tre fasi principali: I, II, III trimestri. Ognuno è caratterizzato da cambiamenti speciali sia nella donna che nel feto. Il trattamento dentale per ogni periodo è fondamentalmente diverso in diversi aspetti..

Up