logo

La maggior parte dei russi dà alla luce il loro primo figlio a 26 anni, il secondo a 30 e il terzo a 31, riferisce Rosstat. L'età ottimale per la nascita di un bambino non cambia; è meglio che le donne abbiano figli tra i 20 ei 30 anni. Dopo 35 anni, il rischio di deviazioni nel bambino aumenta drasticamente, afferma l'ostetrica-ginecologa Julia Yasakova.

“L'età ottimale per la gravidanza va dai 20 ai 30 anni, perché poi c'è un aumento del numero di condizioni patologiche, sia da parte della donna che del feto. Ciò significa che aumenta il rischio di malformazioni congenite nel bambino e malattie acquisite nella madre, la gravidanza è più difficile, osserva il medico. - Dopo 35 anni, il rischio di sindrome di Down e altre anomalie aumenta in modo significativo. Da questo punto di vista, è desiderabile avere il tempo di dare alla luce tutti i bambini di età inferiore ai 35 anni "..

“Oggi le donne si sposano solo a 30 anni, poi vivono per se stesse o costruiscono una carriera e la prima gravidanza si verifica spesso a 35 anni. Il secondo figlio ha già più di 40 anni. Questa tendenza è caratteristica di tutto il mondo, che è uno dei fattori predisponenti delle malformazioni congenite del feto e varie complicazioni durante la gravidanza ”, afferma l'ostetrico-ginecologo. Secondo Yasakova, nella sua pratica, la maggior parte dei pazienti dà alla luce il loro primo figlio dai 30 ai 35 anni.

Indipendentemente dall'età, l'eredità gioca un ruolo importante e devi prepararti per la gravidanza, devi fare test per calcio, magnesio, emoglobina, folati e controllare la tua salute generale. È consigliabile fare una pausa tra le gravidanze per almeno due anni - durante questo periodo, il corpo della madre riesce a recuperare.

“Il recupero dura due anni, questo è il periodo raccomandato. La gravidanza assume un carico maggiore sul corpo femminile, seguito da un periodo di alimentazione che è anche estenuante per la donna, che è consigliabile fare per almeno un anno ", osserva l'ostetrico-ginecologo.

Età massima in età fertile per le donne: rischi di concepimento in ritardo

Autore: Rebenok.online · Pubblicato il 04/10/2017 · Aggiornato il 14.1.2019

Quando sorge la questione della continuazione della razza umana, i concetti, prima o poi, non vengono completamente portati sul posto. Ma ci sono fattori che possono influenzare il processo di concepimento e il corso della gravidanza. È proprio a loro che l'età di una donna è legata.

Gruppi di età

La popolazione femminile è suddivisa condizionatamente in quattro fasce d'età. Ognuno di loro ha caratteristiche peculiari e un certo grado di fertilità. Rappresentano i seguenti limiti di età:

    Da 17 a 20 anni.

Nel periodo di massimo splendore della giovinezza, fino a 20 anni, il corpo non si è ancora completamente formato sia fisicamente che mentalmente. Tuttavia, questa regola ha le sue eccezioni..

Il periodo da 20 a 30 anni è considerato il più favorevole per il concepimento. Gli esperti dicono che è meglio dare alla luce a questa età. Il corpo è già completamente cresciuto. Molti problemi interni sono già stati risolti. Le possibili malattie non hanno ancora avuto il tempo di influenzare negativamente il corpo.

Le donne dai 30 ai 40 anni sono a rischio. Nonostante ciò, molti partoriscono durante questo periodo. L'approccio alla maternità sta diventando più consapevole.

La gravidanza dopo 40 anni non è l'evento più comune. Nelle donne di questa categoria di età, la menopausa inizia o sta già progredendo. Pertanto, il concepimento non è sempre possibile. A volte la conoscenza di queste informazioni ti fa dimenticare la contraccezione. Una donna pensa che non sarà in grado di rimanere incinta, ma improvvisamente si verifica un concepimento.

Fertilità

Nel mondo moderno, non ci sono chiare restrizioni sull'età riproduttiva. Ogni rappresentante del gentil sesso ha il diritto di decidere autonomamente quando diventa madre. Una varietà di fattori può influenzare questa decisione..

A volte la gravidanza si verifica solo dopo molti anni di tentativi falliti. Le donne in questa situazione non pensano ai rischi. Ottenere ciò che vogliono è la loro principale ricompensa per i fallimenti passati..

In Russia, il periodo ottimale per il concepimento è un periodo da 20 a 25 anni, ma questi confini sono molto arbitrari. Nel tempo, l'età ideale per la maternità aumenta. Molte donne vogliono prima fare carriera e solo allora pensano a costruire relazioni familiari.

Se si prendono in considerazione tutte le sfumature, l'età massima per la gravidanza e il parto è di 45 anni. Ma il concepimento in un periodo così maturo richiede un controllo speciale da parte degli specialisti. Una donna dovrà effettuare molte manipolazioni diagnostiche per escludere possibili anomalie nello sviluppo del feto.

A che età non può partorire?

Ogni fascia d'età ha lati positivi e negativi. Ma è dopo 40-45 anni che dare alla luce i bambini è più pericoloso. Ciò è dovuto all'elevata probabilità di complicanze. Possono verificarsi sia durante il periodo di gravidanza, sia durante il parto. Questi includono i seguenti:

    Gravidanza extrauterina.

Una donna può assicurarsi da possibili problemi. Per fare questo, deve aderire a determinate regole. Tra questi ci sono:

    Aderire a uno stile di vita sano.

Se la gravidanza è pianificata, devi prima superare un esame del corpo. Prima di tutto, il sangue viene donato per determinare il livello di ormoni. Viene eseguita un'ecografia. Una valutazione della riserva ovarica. Inoltre, è necessario verificare il funzionamento di tutti i sistemi di supporto. In presenza di alcune malattie, è severamente vietato dare alla luce una donna.

A volte capita che rimanere incinta in età adulta non funzioni. In questo caso, la procedura di inseminazione artificiale aiuterà. L'ovulazione viene stimolata con mezzi medici, dopo di che viene rimosso il numero desiderato di uova per eseguire la fecondazione.

Avere un bambino in età avanzata ha un altro inconveniente. Ci sarà una differenza di età piuttosto grande tra il bambino e i suoi genitori. Ciò può avere un impatto negativo sul processo educativo. Le statistiche mostrano che minore è la diffusione dell'età, migliore è la comprensione dei figli da parte dei genitori e viceversa. Ma questa affermazione può essere confutata, poiché molto dipende dalla natura delle persone.

Se non prendi in considerazione le norme sociali e le raccomandazioni dei medici, una donna può rimanere incinta dalla prima mestruazione all'inizio della menopausa. Un'altra domanda è quanto avrà successo questa gravidanza. In questo caso, un approccio serio alla maternità è molto importante. Questo eviterà problemi..

Quando dare alla luce? Gli scienziati hanno definito l'età ideale per la comparsa dei bambini

In alcune situazioni della vita, la scelta è generalmente ovvia. Se usare un preservativo durante il primo sesso con un nuovo partner (sì), se c'è shawarma da un chiosco dubbioso lontano dalla civiltà (no). Ma quando è il momento di avere un bambino (e ne vale la pena) - per molti, il problema è discutibile. Cosa dice la scienza al riguardo?

A prima vista, la risposta è ovvia: non esiste un'età che sia l'ideale per tutti. Su questo argomento, sarebbe possibile chiudere, se non per una circostanza: la fertilità non dura una vita. Ecco perché puoi scegliere l'età in cui la gravidanza sarebbe passata con conseguenze minime negative per la salute..

Un po 'di teoria

È importante ricordare che una donna nasce con un set completo di uova: in media ce ne sono 1-2 milioni. Teoricamente, puoi rimanere incinta dopo la prima mestruazione, con la quale il corpo mostra che è pronto. Quindi è disponibile l'intera serie di uova. Ma ovviamente, questa è una cattiva opzione, e vietata nella maggior parte dei paesi, dove l'età del consenso inizia più tardi. Il corpo, forse, è pronto, ma tutto il resto... In generale, le gravidanze adolescenziali e i primi bambini sono costose sotto tutti gli aspetti, e non solo per una giovane madre.

Pertanto, l'età migliore per dare alla luce bambini dai 20 ai 30 anni. Durante questi anni, il corpo è completamente sviluppato, la salute non è rovinata, sono presenti responsabilità e altre qualità necessarie. In media, dopo 32 anni, la fertilità sta diminuendo e dopo 37 questo processo sta accelerando. Una donna di età inferiore ai 40 anni ha in media il doppio delle possibilità di rimanere incinta nei giorni favorevoli rispetto a una che ha più di 20 anni. Ma in generale, puoi dare alla luce un bambino sano prima della menopausa, che si verifica tra i 50 e i 55 anni.

La gravidanza dopo i 30 (e più lontano, il più forte) è associata ad un aumentato rischio di anomalie cromosomiche come la sindrome di Down e può anche terminare con un parto prematuro o essere accompagnata da diabete gestazionale. Naturalmente, questo non significa che non dovresti nemmeno provare, devi solo tenere a mente queste funzionalità. Invece, le statistiche mostrano un risultato interessante. Uno studio condotto nel Regno Unito ha scoperto che i bambini di età compresa tra 10 e 11 anni nati da madri di età compresa tra 35 e 39 anni, in media, hanno capacità cognitive più sviluppate rispetto ai bambini piccoli. Ciò è dovuto principalmente a un più alto livello di istruzione dei genitori e a una migliore situazione finanziaria..

E altri aspetti?

Quindi, la natura "vota" per la gravidanza tra i 20 e i 30 anni. Ma nel nostro tempo di infinito colpo e moda per una lunga educazione, non tutti partoriranno senza rimanere saldamente in piedi. Ecco perché anche i fattori sociali devono essere presi in considerazione. Se una donna avrà un bambino in futuro, puoi iniziare a pianificare in anticipo. Ad esempio, scopri quante uova hai: hai tempo di manovrare prima che sia troppo tardi.

La decisione finale in ogni caso spetta alla donna. La scienza ha fatto molti passi avanti e può aiutare sia le madri molto giovani che quelle molto mature, ma se possibile è meglio non ritardare: con la nascita di un bambino, tutto è solo all'inizio.

Quanti anni posso dare alla luce

Il contenuto dell'articolo

  • Quanti anni posso dare alla luce
  • In che modo l'età dei genitori influisce sulla salute del bambino
  • A che età è meglio dare alla luce

Oggi, lo standard di vita è aumentato in modo significativo, le donne ricevono un'alimentazione adeguata, si prendono cura della loro salute, non è necessario impegnarsi in un intenso lavoro fisico. Il corpo di una donna percepisce queste condizioni come favorevoli alla nascita e all'educazione dei bambini. E in assenza di patologie e aborti in passato, anche dopo 30-35 anni, puoi rimanere incinta senza troppi sforzi e al primo tentativo. L'uso di contraccettivi ormonali che bloccano l'ovulazione ha anche un effetto benefico sulla salute riproduttiva delle donne. Lo stock di uova rimane a lungo; le malattie che erano precedentemente considerate legate all'età sono oggi meno comuni a causa dell'effetto profilattico dei contraccettivi ormonali.

Età ottimale per il parto

Parto in adolescenza

La gravidanza, compresa l'ambita, tra i minori non è rara e non è mai stata una rarità. Gli ostetrici non raccomandano di rimanere consapevolmente incinta prima dei 20 anni, dal momento che il processo di crescita nel corpo non è stato completato entro questo momento. Una madre psicologicamente immatura, finanziariamente dipendente dai suoi genitori, può percepire il bambino come un ostacolo. Se la gravidanza è già avvenuta, gli ostetrici faranno ogni sforzo per convincere una donna a partorire e, nel peggiore dei casi, lasciare il bambino all'ospedale di maternità. Il fatto è che l'aborto a questa età è molto più pericoloso del parto. Un bambino nasce quasi sempre sano e in nove mesi i problemi con i parenti scompaiono e una donna raramente abbandona un bambino.

Tarda nascita

Le nascite dopo 35-38 anni sono considerate in ritardo. Il rischio di complicanze della gravidanza aumenta, i rischi di patologia fetale sono più elevati. Il numero di donne in gravidanza a questa età è in costante aumento: l'invecchiamento sociale viene rinviato, stanno emergendo metodi efficaci per mantenere la salute, e quindi 35-38 anni per una donna incinta sono una norma e una realtà oggettiva. Una pianificazione della gravidanza competente consente di ridurre il rischio di patologie genetiche. L'esecuzione di test genetici e diagnosi precoce può identificare possibili difetti e, se necessario, interrompere la gravidanza nelle prime fasi. Spesso le donne di questa età danno alla luce il loro primo figlio dopo un trattamento per l'infertilità, da 10-15 anni fa la loro diagnosi non ha nemmeno permesso loro di sperare in un bambino.

FIVET e stimolazione ormonale

La stimolazione ormonale delle ovaie ti consente di ottenere un uovo maturo anche nelle donne dopo 45 anni. È estremamente raro che il parto dopo 47 anni sia il risultato di una relazione intima naturale. La preparazione medica a lungo termine di solito diventa necessaria. Le donne in questo periodo sono sensibili a molte malattie, inclusa l'osteoporosi, e quindi, decidendo su un passo così cruciale come la gravidanza e il parto, devono prendersi cura in anticipo delle loro condizioni di salute. L'aspettativa di vita è in costante crescita e quindi i rischi di non avere il tempo di crescere un bambino diminuiscono costantemente.

Gravidanza accidentale di 50 anni

Con l'inizio della menopausa, una donna si sente più libera, poiché non è necessario proteggersi. Tuttavia, l'ovulazione può verificarsi sia a 45, sia a 47, e persino a 53, sebbene le mestruazioni siano già assenti. Spesso una donna si rende conto di essere incinta, nonostante la sua considerevole età. È già cresciuta, sono nati nipoti e sono diventati di nuovo mamma - doppio stress. Da oggi, molte donne e uomini hanno smesso di considerare l'aborto come uno dei metodi di pianificazione, preservano la gravidanza e la donna ha di nuovo l'opportunità di provare la gioia della maternità. I bambini cresciuti sostengono fortemente la madre e condividono con lei l'onere della responsabilità. Il bambino non si sente superfluo nemmeno in caso di partenza anticipata dei genitori dalla vita. I vantaggi della nascita tardiva sono evidenti: una situazione finanziaria stabile e un approccio consapevole alla crescita di un bambino. Tra gli svantaggi, si può notare un possibile peggioramento della salute di una donna e maggiori rischi di avere un bambino con patologie.

Nascita estremamente tardiva

Il parto in 60 anni si è incontrato prima, ma oggi non sono più una rarità. Le donne sole sono decise su questo passo. Tuttavia, vale la pena ricordare che la salute all'età di 60 anni non ti consente più di prenderti completamente cura del bambino, l'atteggiamento verso il mondo sta cambiando, i rischi di gravi patologie aumentano ogni anno. Di solito le donne a questa età diventano madri con l'aiuto di madri surrogate, ma si verificano anche gravidanze naturali. Anche il benessere finanziario non è un motivo di maternità a 60 anni. Puoi diventare mamma solo se hai il sostegno dei tuoi cari e di una vera famiglia forte. Se la futura mamma è single, è meglio prestare attenzione all'adozione, alla custodia e ad altre forme di patrocinio.

L'età che puoi dare alla luce dipende da ogni caso specifico. Una buona salute, una base materiale adeguata, una famiglia forte e fiducia in se stessi sono gli aspetti principali su cui devi fare affidamento quando decidi di diventare madre a qualsiasi età, specialmente in un secondo momento..

L'età ideale di una donna per il parto

Circa 30 anni fa si credeva ancora che se subito dopo il matrimonio la ragazza non fosse rimasta incinta, allora qualcosa non andava e il parto dopo 25 anni è molto tardi. Ora una donna incinta non sorprende nessuno nemmeno dopo 40 anni. Le ragazze moderne vogliono vivere per se stesse, spensierate, risparmiare un po 'di capitale, qualcuno sta comprando un appartamento, una macchina.

Certo, ognuno può gestire la propria vita come vuole, solo i medici e gli psicologi su questo argomento hanno le proprie opinioni e argomenti.

Punto di vista ufficiale della medicina

I medici, a differenza degli psicologi, hanno le loro opinioni sull'età ottimale per il parto. Il corpo femminile inizia a fiorire dall'età di 19 anni, è completamente pronto per la gravidanza:

  • la formazione degli organi genitali interni è stata completata con successo;
  • le ovaie mantengono un livello normale di ormoni;
  • i muscoli della vagina hanno raggiunto la fermezza e l'elasticità desiderate;
  • le ossa pelviche sono sufficientemente mobili, il che è importante durante il parto;
  • la stampa addominale è forte e può aiutare i tentativi;
  • la ragazza non ha ancora malattie croniche;
  • durante il parto, fondamentalmente, non ci sono lacune e complicazioni;
  • le giovani donne guariscono più velocemente.

Molti ginecologi consigliano di partorire fino a 30 anni. Più la donna è anziana, meno è probabile che rimanga incinta. Oltretutto:

  • spesso tali donne in travaglio non assistono alla data di scadenza;
  • potrebbe esserci un complicato decorso della gravidanza;
  • le donne di età superiore ai 30 anni hanno il 20% in più di probabilità di avere complicanze.

Un'altra sfumatura importante: a questa età, aumenta il rischio di avere un bambino con patologia o malattia congenita.

Cosa dicono i sociologi

Dopo un'indagine su donne con istruzione superiore tra i 29 e i 34 anni, è stato rivelato che quasi tutti gli intervistati hanno posto la carriera e il benessere materiale al primo posto.

Non puoi discutere con i fatti

Fisiologia

Con l'avvento delle mestruazioni, la gravidanza può già verificarsi, ma il corpo stesso a questa età non è ancora pronto per un tale carico. Esiste il rischio di complicanze a carico dei reni e del cuore, il parto naturale potrebbe non essere possibile a causa di una divergenza impropria delle tende da sole pelviche.

Lo sviluppo completo termina all'età di 18 anni. Ma dopo 25 anni, il corpo inizia a invecchiare. Il livello di progesterone è ridotto. Il testosterone, al contrario, sta diventando più grande e questo è il rischio di non informare il bambino.

Totale - fisiologi per 20-25 anni.

Psicologia

Il parto richiede un cambiamento nella loro vita abituale per il benessere del bambino. Molte ragazze che decidono di partorire non sono psicologicamente pronte per questo. In seguito, questo può portare a antipatia per il proprio figlio, pretese a lui o provocare depressione di una giovane madre e cattive relazioni in famiglia.

Solo acquisendo l'esperienza sociale necessaria e superando (preferibilmente) un test di volontà puoi diventare genitori.

Totale - 24-27 anni.

Sociologia

Il piccolo uomo ha bisogno non solo della cura e dell'amore di sua madre, ma ha anche bisogno di vestiti, medicine, pannolini, giocattoli e molto altro. Al giorno d'oggi, tutto questo non è così economico.

Quindi all'inizio è importante decidere su un lavoro a tempo indeterminato e guadagnare credibilità lì per avere un supporto finanziario affidabile per prendersi cura di un piccolo familiare.

Totale - 25-28 anni.

A proposito di gravidanza precoce

Non è fortemente raccomandato rimanere incinta e partorire prima dei 16-18 anni. Una ragazza di questa età non ha ancora raggiunto il pieno sviluppo fisico. La formazione della placenta fetale richiede ormoni progesterone ed estrogeni, che non sono sufficienti nel giovane corpo. Possibili complicazioni, lacrime, sanguinamento uterino.

Il futuro papà non può sostenere finanziariamente la famiglia, causando le esperienze della ragazza incinta, il turbamento del suo sistema nervoso e la depressione.

Da parte degli psicologi, esiste un divieto categorico, poiché la ragazza non ha una prontezza morale per una vita difficile e responsabilità materne.

Incinta a 30-40 anni con il suo primo figlio

Le donne di questa età sono abbastanza responsabili, si stanno preparando per l'imminente maternità consapevolmente e meditatamente. Frequentano le lezioni nella clinica prenatale, monitorano attentamente la loro salute e il loro regime. Inoltre, si sono preparati finanziariamente e hanno fiducia nel loro futuro prospero..

Ma una diminuzione dell'ormone estrogeno dopo 30 anni può ridurre la probabilità di concepimento o causare una complicanza complessa durante la gravidanza. Questa condizione è accompagnata da edema, diminuzione della pressione, presenza di proteine ​​nelle urine, che può provocare una nascita prematura o la morte di un bambino non ancora nato.

Inoltre, i tessuti che diventano meno elastici possono strapparsi, questo richiederà operazioni ostetriche ausiliarie, non innocue. Può iniziare prematuramente a separare la placenta, lasciare presto l'acqua, non abbastanza forza per il parto, sanguinamento uterino, ipossia del cervello del bambino.

Spesso un bambino nato da una madre dopo 30 anni ha disabilità fisiche e mentali e la madre corre il rischio di sviluppare il cancro al seno o il diabete.

È pericoloso partorire dopo 40 anni

Di solito, i medici non accolgono con favore tali nascite, ma non ce ne sono così tante: solo il 50% delle donne è in grado di rimanere incinta e gli aborti spontanei sono più comuni. Gli stessi rischi e complicazioni rimangono come dopo i 30 anni..

Nascono soprattutto bambini sani, ma la probabilità di patologie congenite è alta. Un bambino può anche nascere con la sindrome di Down. Ma l'oncologia degli organi pelvici, queste donne si ammalano meno spesso. Oltre a ciò, vivono più a lungo..

Gli psicologi, a loro volta, temono che una madre secolare sarà troppo patrocinata e coccolerà un bambino, privandolo dell'indipendenza.

Quanti anni hanno la prima gravidanza in diversi paesi?

Gli statistici hanno stabilito che ora le donne partoriscono per la prima volta 4-5 anni dopo rispetto a 20 anni fa, cioè più spesso dopo i 25. Ciò è evidente soprattutto nei paesi europei:

  • Ragazze bulgare e rumene - nel 25-26,
  • Spagnolo e italiano - 30-31,
  • Russi - nel 26-27.

Totale, l'età media va dai 20 ai 26-27 anni. La cosa principale è che tutti i bambini previsti nascono prima dei 30-34 anni.

Pro della prima nascita a 34 anni per la mamma

  1. La donna è in buona salute, poiché è più coscientemente sottoposta a esami medici e nel corso delle sue malattie croniche.
  2. Il corpo è ringiovanito dal rilascio di ormoni.
  3. Da un punto di vista psicologico, una donna di questa età ha una psiche stabile, una relazione già stabilita con il suo partner e una conoscenza affidabile per la corretta educazione di un bambino.

Tutti gli scienziati hanno opinioni diverse sull'età ottimale per la prima nascita. Ma tutti concordano sul fatto che la ragazza dovrebbe maturare non solo fisicamente, ma anche psicologicamente. Deve completare la sua istruzione, acquisire una specializzazione, acquisire esperienza lavorativa e non dipendere finanziariamente da nessuno..

Ma in generale, ogni donna ha il diritto di scegliere quando darle alla luce. La cosa principale è tenere conto di tutti i rischi e cercare di far crescere il bambino sano, felice e amato da mamma e papà..

A che età una donna può partorire

Le cellule riproduttive femminili vengono donate a una donna nelle prime settimane dopo il suo concepimento. Le loro scorte stanno diminuendo ogni anno della loro vita..

Ogni donna ha il suo orologio biologico: qui tutto è individuale. È necessario monitorare la tua salute femminile. Fino a 30 anni, visitare un ginecologo vale 1 volta all'anno in assenza di lamentele. Dopo 30 anni - 2 volte all'anno.

La morte attiva dell'uovo inizia a 37-38 anni. Pertanto, è meglio dare alla luce il primo bambino prima di questa età. Certo, puoi partorire all'età di 18 anni, ma questa è raramente una gravidanza deliberata e desiderata.

Vale la pena pianificare la gravidanza per evitare rischi e minacce..

Prima del concepimento, dovresti controllare la tua salute e, se necessario, quindi guarire. Visita un ginecologo, un dentista, elimina le cattive abitudini e controlla una corretta alimentazione, escludi gli alimenti a rapida preparazione.

Il dott. Komarovsky ritiene che in assenza di problemi di salute per i genitori, vale la pena pianificare il concepimento tra gennaio e febbraio per dare alla luce in autunno. Ciò contribuirà a organizzare l'indurimento del bambino prima dei mesi invernali..

Se la salute non è molto buona, vale la pena provare a concepire in autunno, quando nella dieta c'è una quantità sufficiente di frutta e verdura e il corpo si riposa dopo i mesi estivi.

COSA DICONO LE STATISTICHE

Ed ecco come è cambiata l'età della madre alla nascita del primogenito nel mondo

L'età media della madre alla nascita del suo primo figlio nei paesi dell'OCSE, 1995 e 2014

QUANDO E CON QUALE DIFFERENZA È MEGLIO A NASCERE UN SECONDO E TERZO BAMBINO

Il secondo e il terzo figlio, di regola, sono già previsti. Pertanto, è possibile prevedere la differenza di età tra i bambini.

La differenza di età consigliata è di 3-4 anni. Il bambino più grande sa già come vestirsi, è, conosce le regole di comportamento nei luoghi pubblici. Molto può essere spiegato al bambino e capirà.

La differenza di 6-7 anni ha anche i suoi vantaggi. Il bambino più grande sta già andando a scuola ed è più facile per la mamma avere a che fare con il più giovane in sua assenza.

Vale la pena ricordare che maggiore è la differenza di età tra i bambini, minori saranno gli interessi e il terreno comune che avranno.

PRIMA DI RACCOMANDARE L'ETÀ

La nascita tardiva nel mondo moderno sta diventando la norma e l'età non è più un ostacolo.

Il corpo femminile conserva la fertilità fino a 45-50 anni. Pertanto, il secondo e il terzo figlio possono partorire in modo sicuro durante questo periodo.

Il livello di medicina e vita è cresciuto. Le donne che controllano la loro salute, conducono uno stile di vita attivo e mangiano il cibo giusto, e a 40 e 50 anni possono facilmente sopportare e dare alla luce un bambino sano.

I medici occidentali ritengono che una donna incinta di 40-50 anni possa essere paragonata a una ragazza in salute perché la gravidanza e il parto hanno un effetto curativo sul corpo..

Il rischio di ictus, il colesterolo è ridotto, la menopausa arriva più tardi e la menopausa è facile.

Il rettore dell'Istituto di psicologia perinatale Galina Filippova ritiene che il parto in età adulta dia ai genitori altri 15 anni di vita, prolungando la loro giovinezza psicologica. Raggiungono un obiettivo: educare e mettere in piedi il loro neonato.

Gli scienziati del Regno Unito scrivono che i bambini nati dopo i 40 anni sono più facili da adattare al mondo e più veloci dei loro coetanei. La ragione di ciò è che dopo i 40 anni i genitori sono più calmi ed equilibrati, non impulsivi e più attenti ai figli.

I compiti principali durante la tarda gravidanza:

Osservare un medico e sottoporsi a tutti gli esami in modo tempestivo.

Fai un test per le anomalie cromosomiche del feto e altre patologie.

Non aver paura del parto, non ascoltare nessuno e non prestare attenzione alle opinioni negative da.

Il tempo passa? A che età è meglio avere un bambino

Conta sulla medicina riproduttiva o sulle tue uova

Elena Berezovskaya ostetrica-ginecologa, fondatrice e direttrice dell'Accademia internazionale della vita sana, Toronto, Canada, autrice di libri sulla salute delle donne

Di recente, avere un bambino a 40 anni è diventato un luogo comune e le donne stanno pianificando la maternità in seguito. L'età di nascita del primo figlio andrà oltre - o la fisiologia femminile non è ancora pronta per questo? È possibile partorire alla vigilia della menopausa - o l'orologio continua a ticchettare?

Periodo riproduttivo: com'era e come è diventato

In passato, le ragazze si sposavano in tenera età (14-16 anni), iniziando immediatamente ad adempiere ai loro doveri, dove la nascita della prole era la prima priorità. I contraccettivi affidabili erano assenti e la contraccezione non era riverita.

Inoltre, in molte nazioni, le mestruazioni non erano considerate normali - semplicemente perché le donne del passato raramente mestruavano. Dopotutto, erano in stato di gravidanza, durante il parto, l'allattamento al seno, di nuovo in stato di gravidanza, durante il parto, durante l'allattamento. E così per diversi anni di seguito. All'età di 35 anni, molti avevano 7-14 bambini ciascuno e la maggior parte non viveva fino alla menopausa, che di solito si verificava a 37-39 anni. Pertanto, una donna in buona salute è stata considerata quando ha avuto periodi di gravidanza e allattamento e non le mestruazioni.

I residenti moderni dei paesi sviluppati si riferiscono all'apparizione della prole in un modo completamente diverso. Molti si sposano nella regione di 30 anni, la prima e spesso unica gravidanza è prevista tra 30 e 35 anni. Sempre più donne vogliono un bambino, in particolare un secondo, dopo 40 anni. Questo atteggiamento verso l'età della creazione della famiglia è sorto sotto la pressione di fattori socio-economici: l'istruzione è diventata più costosa e più lunga, le condizioni di vita sono aumentate di prezzo, le richieste dei consumatori sono aumentate, le idee sulla famiglia sono cambiate.

Puoi concepire un bambino senza problemi fino all'età di 35 anni

La natura è d'accordo con il cambiamento delle priorità? Sfortunatamente, le conoscenze utili sulla riproduzione umana, che possono essere utilizzate in pratica in futuro, non vengono insegnate a scuola. Si scopre che è più facile dire agli scolari qual è il rapporto sessuale, piuttosto che spiegare la natura dell'inizio delle mestruazioni, la formazione del ciclo mestruale, da cui il concepimento e la gestazione dipendono e quando (a che età) è meglio dare alla luce bambini.

Per riproduzione intendiamo l'età in cui una donna può rimanere incinta, sopportare e avere un bambino. Se ora la prima mestruazione si verifica prima (da 11-12 anni) e la menopausa inizia più tardi (52-54 anni), allora risulta che 40-43 anni possono essere spesi sull'aspetto della prole. Tuttavia, questa è una figura spettrale, poiché la presenza di cicli mestruali non significa la possibilità di avere figli.

La capacità riproduttiva umana comprende la maturazione di cellule riproduttive complete, comprese quelle geneticamente complete, la pervietà delle tube di Falloppio nelle donne, l'endometrio uterino di qualità e l'assenza di malattie che possono portare a gravi complicazioni durante la gravidanza.

Nell'adolescenza, la maturazione delle uova avviene in modo irregolare, il corpo è ancora in fase di crescita e sviluppo, sebbene il materiale genetico nei cromosomi delle cellule germinali non sia danneggiato da molti fattori della vita, sia esterni che interni. Il livello di complicanze della gravidanza a questa età è ancora elevato..

Il periodo ottimale per la riproduzione è considerato dai 20 ai 30 anni, quando c'è un alto livello di concepimento naturale e un basso livello di perdita naturale della gravidanza, il materiale genetico è ancora in buona forma e lo stato di salute della maggior parte delle donne è normale. Durante questo periodo, i livelli più bassi di complicanze della madre e del feto.

Dopo 30 anni, il livello di concepimento inizia a diminuire gradualmente e il livello di perdita della gravidanza - per aumentare. Fino a 35 anni, il tasso di cambiamento è basso, quindi molti possono concepire a questa età senza problemi. Ma dai 35 ai 38-39 anni, già la metà delle coppie si rivolge ai medici per un aiuto, anche se la maggior parte può concepire senza l'intervento di tecnologie riproduttive.

Dopo 38-39 anni, quando inizia l'ultima ondata di morte accelerata delle uova rimanenti, il concepimento dei bambini è accompagnato da alcuni ostacoli. Allo stesso tempo, il materiale genetico delle cellule germinali è più viziato, quindi il numero di gravidanze difettose è in aumento e il rischio di concepimento di bambini con difetti congeniti.

Dopo 40 anni, la maggior parte delle donne ha bisogno di aiuto con la medicina riproduttiva. Aumenta significativamente il livello di complicanze della gravidanza.

L'aspettativa di vita sta crescendo. E l'età riproduttiva?

Sfortunatamente, a molti non piace riconoscere l'invecchiamento. Ma dal momento in cui nasciamo, non diventiamo più giovani - invecchiamo ogni giorno. Le donne possono usare il trucco e persino la chirurgia plastica, migliorando le loro caratteristiche esterne, ma nessuno potrà mai riparare le "rughe" degli organi interni, comprese le ovaie. È vero, ci sono molti ciarlatani coinvolti nel "ringiovanimento delle ovaie" con qualunque metodo tu voglia. Le ovaie non possono essere ringiovanite, ma puoi spendere molti soldi e persino danneggiare la tua salute.

Poiché le ovaie contengono follicoli durante la vita femminile, ci sono casi (spesso casuistici, molto rari) in cui le ragazze rimangono incinte a 7-8 anni e le donne in menopausa. Sebbene il numero di follicoli diminuisca significativamente in età avanzata, a volte ci sono ovulazioni rivoluzionarie dei singoli follicoli rimanenti. Pertanto, sono stati segnalati diversi casi di concepimento indipendente in menopausa.

Vedi, la natura non si preoccupa di ciò che una donna diventa di professione, che tipo di carriera farà, quante case e macchine otterrà, quanti soldi farà. La natura ha le sue leggi, che obbediscono al corpo umano. Allungare la vita non significa allungare le capacità riproduttive.

Sebbene le condizioni di vita (ambiente), la qualità del cibo e della medicina abbiano aumentato significativamente l'aspettativa di vita di una persona, quasi due volte negli ultimi 150-200 anni, ci vogliono ancora secoli e millenni per adattare fisiologicamente il corpo a queste condizioni (questi sono cambiamenti evolutivi). Pertanto, le persone possono vivere fino a 80-90 anni, ma hanno tutti gli stessi limiti della riproduzione naturale della prole.

Non nego la possibilità che nei prossimi 50-100 anni il periodo del concepimento naturale sarà prolungato di 1-2 anni, con l'aumentare dell'età della menopausa. E i risultati della medicina ci consentiranno di determinare in tempo la concezione difettosa e le complicanze della gravidanza, nonché di diagnosticare il danno genetico all'inizio della gravidanza.

Per domande di carattere medico, assicurati di consultare prima il medico.

I medici hanno detto a che età è meglio dare alla luce

La maggior parte dei russi dà alla luce il loro primo figlio a 26 anni, il secondo a 30 e il terzo a 31, riferisce Rosstat. L'età ottimale per la nascita di un bambino non cambia; è meglio che le donne abbiano figli tra i 20 ei 30 anni. Dopo 35 anni, il rischio di deviazioni nel bambino aumenta drasticamente, afferma l'ostetrica-ginecologa Julia Yasakova.

“L'età ottimale per la gravidanza va dai 20 ai 30 anni, perché poi c'è un aumento del numero di condizioni patologiche, sia da parte della donna che del feto. Ciò significa che aumenta il rischio di malformazioni congenite nel bambino e malattie acquisite nella madre, la gravidanza è più difficile, osserva il medico. - Dopo 35 anni, il rischio di sindrome di Down e altre anomalie aumenta in modo significativo. Da questo punto di vista, è desiderabile avere il tempo di dare alla luce tutti i bambini di età inferiore ai 35 anni "..

“Oggi le donne si sposano solo a 30 anni, poi vivono per se stesse o costruiscono una carriera e la prima gravidanza si verifica spesso a 35 anni. Il secondo figlio ha già più di 40 anni. Questa tendenza è caratteristica di tutto il mondo, che è uno dei fattori predisponenti delle malformazioni congenite del feto e varie complicazioni durante la gravidanza ”, afferma l'ostetrico-ginecologo. Secondo Yasakova, nella sua pratica, la maggior parte dei pazienti dà alla luce il loro primo figlio dai 30 ai 35 anni.

Indipendentemente dall'età, l'eredità gioca un ruolo importante e devi prepararti per la gravidanza, devi fare test per calcio, magnesio, emoglobina, folati e controllare la tua salute generale. È consigliabile fare una pausa tra le gravidanze per almeno due anni - durante questo periodo, il corpo della madre riesce a recuperare.

“Il recupero dura due anni, questo è il periodo raccomandato. La gravidanza assume un carico maggiore sul corpo femminile, seguito da un periodo di alimentazione che è anche estenuante per la donna, che è consigliabile fare per almeno un anno ", osserva l'ostetrico-ginecologo.

Ostetrico-ginecologo: "L'età sociale più" corretta "per la gravidanza è di 34 anni"

Abbiamo parlato con il capo del Laboratorio di salute riproduttiva del Centro pratico scientifico repubblicano “Madre e figlio” Venus Semenchuk degli anziani, delle “corrette” età sociali e biologiche della gravidanza e di ciò per cui la futura madre si sta preparando.

A QUALE ETÀ È CORRETTO IL GRAVIDANTE

- Per cominciare, 5-7 anni fa, l'età media alla nascita del primo figlio era di circa 23 anni. Oggi questa età è cresciuta fino a 26 anni. Ciò è collegato sia ai problemi sociali sia al desiderio di una donna di fare carriera - dopo tutto, i bielorussi stanno cercando di acquisire una professione, raggiungere determinati successi - e iniziare a pianificare la propria vita.

Oggi, in qualche modo, tutti sono abituati alla futura mamma "per 30". A 30 anni, una donna è ancora "in forma" nella cosiddetta era biologica. Il periodo più favorevole per la nascita di un bambino dal punto di vista della componente biologica è di 20-30 anni.

Sebbene, ad esempio, dal punto di vista degli scienziati americani, l'età sociale più "corretta" per dare alla luce un bambino è di 34 anni. Ma l'età sociale non è del tutto paragonabile a quella biologica, a cui ostetrico-ginecologi raccomandano di aderire. Ciò è dovuto principalmente all'invecchiamento: ovviamente puoi avere un bell'aspetto a 20, a 30 e a 50 anni, ma i cambiamenti funzionali si verificano con il corpo. Inclusa la funzione riproduttiva.

- E quale donna è ora considerata "vecchiaia"?

- Il concetto di "vecchio nato" esisteva prima, circa dieci anni fa: una donna di 25 anni era già stata assegnata a questa categoria. Oggi è sbagliato e scorretto dirlo: in Europa non esiste affatto una diagnosi di "vecchio nato", e nel nostro paese questo termine eticamente scorretto scompare dall'uso.

Le "nascite tardive" sono considerate la prima nascita dopo 35 anni e chiamano queste donne in travaglio "primipare secolari".

A QUALE ETÀ UNA DONNA È UN GRUPPO AD ALTO RISCHIO

- Una donna può essere a rischio per vari motivi. Le malattie croniche, il corso complicato delle gravidanze precedenti, la gravidanza multipla, il fumo sono fattori di rischio che possono complicare il corso della gravidanza. L'età è uno dei fattori importanti che determinano il corso della gravidanza. Se una futura donna in travaglio ha meno di 18 anni o ha più di 35 anni, è a rischio e necessita di una supervisione speciale.

D'altra parte, c'è l'altro lato della gravidanza "per 35": aumenta la possibilità di dare alla luce due gemelli o terzine. Di recente, anche il numero di gravidanze multiple è aumentato in Bielorussia, il che è associato sia a un aumento dell'età media delle madri sia a un aumento delle tecnologie di riproduzione assistita..

Quando ti stai preparando per la gravidanza, è importante consultare un ostetrico-ginecologo, un medico di medicina generale, un endocrinologo e secondo la testimonianza di altri specialisti specializzati in modo da poter valutare lo stato del tuo sistema cardiovascolare ed endocrino. È importante preparare il corpo della futura madre alla gravidanza, il che significa che, tra le altre cose, è necessario condurre il giusto stile di vita, assumere acido folico e altre vitamine.

Ci sono famiglie che hanno un alto rischio di malattie genetiche ed ereditarie: si consiglia di consultare un medico ostetrico-genetica. I futuri genitori si riuniscono per una tale consultazione. Questa consultazione è indicata 3 mesi prima della gravidanza..

- Quali problemi dovrebbe essere preparata ad affrontare una donna se ha più di 30 anni e vuole avere un bambino?

- Le principali difficoltà che una donna di età superiore ai 30 anni possono incontrare sono legate alla salute della futura madre stessa. Tuttavia, qui stiamo parlando di un qualche tipo di malattia cronica, che a questa età è presente in quasi tutti. Esacerbazioni di malattie dei sistemi cardiovascolare ed endocrino, malattie renali. Durante la gravidanza, aumenta il rischio di aborto spontaneo, complicazioni prenatali e ostetriche.

Inoltre, aumenta il rischio di infertilità: più la donna è anziana, più diminuisce la riserva ovarica delle ovaie, cioè il potenziale per la produzione di uova. Dopo 40 anni, la possibilità di rimanere incinta durante il ciclo di ovulazione è di circa il 5%.

- Sembra, ovviamente, non molto promettente..

- Certo, ciò di cui sto parlando non si svilupperà in ogni donna incinta - Sto parlando di quei problemi che spesso si incontrano. In ogni caso, tutte le donne in gravidanza ricevono assistenza prenatale e supervisione al 100%.

- A proposito, quanti anni aveva la madre più anziana nella tua pratica?

- Incinta in 40-42 anni oggi è una tendenza abbastanza chiara. Nel nostro centro, una donna di 53 anni ha dato alla luce due gemelli. Tutte queste donne hanno preparato e pianificato una gravidanza..

QUANTO TEMPO DEVE L'ORGANISMO PREPARARSI PER LA GRAVIDANZA?

- L'ottimale tra il parto e la gravidanza successiva è un intervallo di 2-3 anni. Se si tratta di un aborto spontaneo, una donna ha bisogno di 6 mesi per riprendersi.

- Esistono prescrizioni, condizioni nutrizionali speciali o regime per le future mamme di età pari o superiore a 30 anni?

- Di tutti i fattori ambientali, l'alimentazione svolge un ruolo importante. L'alimentazione dovrebbe essere armoniosa ed equilibrata. L'assunzione inadeguata e inadeguata di nutrienti durante la gravidanza può causare l'interruzione della gravidanza, difetti alla nascita, ritardi nello sviluppo. Puoi essere vegetariano, ma ricorda che un bambino ha bisogno di una buona alimentazione. La mancanza di alcune vitamine, micro e macro elementi può influenzare lo sviluppo del feto e l'ulteriore salute del bambino.

Per quanto riguarda gli esercizi fisici, durante l'attesa del bambino, è necessario determinare il tipo di comportamento ottimale e ragionevole, non è necessario correre agli estremi. Prima di tutto, dovresti provare a regolare il comportamento alla luce dei cambiamenti che si sono verificati con il corpo..

La gravidanza non è una malattia, ma il corpo funziona in doppia modalità. Questa condizione richiede cure ragionevoli. In assenza di controindicazioni (previa consultazione con un ostetrico-ginecologo) ginnastica, aerobica, ecc..

A che età una donna può partorire

Esperto: Irina Tsindyaykina
Ostetrico-ginecologo della clinica "K + 31"

All'inizio del 2019, l'età media delle prime nascite è di nuovo aumentata in Russia: ora hanno principalmente 26-35 anni (per fare un confronto, nelle donne la maggior parte delle donne ha partorito prima dei 25 anni). Stranamente, in questa materia stiamo al passo con tutto il mondo civile: in Europa e negli Stati Uniti, le cifre sono più o meno le stesse.

Le celebrità sembrano stabilire un nuovo bar: Monica Bellucci ha dato alla luce il suo primo figlio a 39 anni (secondo - a 45 anni), Nicole Kidman è rimasta incinta a 41 anni, alla stessa età del primogenito ha dato alla luce Holly Berry (secondo - a 47).

In generale, la tendenza è evidente. Inoltre, verso la fine della gravidanza c'è ancora un numero enorme di miti e pregiudizi. Scopriamo quali nascite sono in realtà considerate in ritardo e con cosa sono piene..

A che età la gravidanza è considerata in ritardo??

Dopo 35 anni. Secondo le statistiche, è precisamente all'età di 35 anni che la maggior parte delle donne peggiora le malattie croniche - genitali ed extragenitali (quelle che non sono direttamente correlate ai disturbi del sistema riproduttivo, ma possono influenzare il corso della gravidanza, ad esempio le malattie cardiovascolari). Inoltre, dopo 35 anni, la riserva ovarica sta rapidamente diminuendo: nelle ovaie rimangono rispettivamente meno uova sane e diventa più difficile rimanere incinta.

Cioè, devi partorire prima dei 35 anni?

No. In materia di parto, tutto è molto individuale e 35 è un indicatore puramente statistico. I medici moderni sono più concentrati su dati fisici specifici ed età biologica che sul numero nel passaporto. La capacità di sopportare e dare alla luce un bambino sano è costituita da un numero enorme di fattori: le condizioni generali del corpo (che può essere eccellente in 40), lo stile di vita, la storia di malattie infettive, le caratteristiche fisiche e i livelli ormonali.

Quest'ultimo, a proposito, dipende fortemente dal livello di stress che una donna vive quotidianamente. “Viviamo in grandi città con scarsa ecologia, lavoriamo molto e siamo costantemente nervosi. Quindi ora i fattori esterni e lo stato psico-emotivo sono molto più influenzati dal background ormonale che dall'età ”, afferma Irina Tsindyaykina, ostetrico-ginecologa. "Pertanto, devi dare alla luce quando sei pronto.".

Quali sono i rischi di gravidanza e parto dopo 35 anni??

La probabilità di sviluppare anomalie cromosomiche in un bambino aumenta. A 35 anni è circa lo 0,5% (1 su 192 bambini nati), nel 40-1,5% (1 su 66 bambini), dopo quaranta può arrivare fino al 2%.

Il rischio di complicanze aumenta: ad esempio, ipertensione durante la gravidanza o il cosiddetto diabete delle donne in gravidanza (diabete gestazionale).

Aumenta la probabilità di concepire gemelli o terzine. Ciò accade a causa di cambiamenti ormonali, a seguito dei quali le ovaie possono produrre più uova in un'ovulazione. L'articolo è nell'elenco dei rischi perché la gravidanza multipla si verifica più spesso con complicazioni..

Maggiore rischio di aborto spontaneo. Prima dei 35 anni, è circa il 15%, dopo - 25%.

Complicazioni durante il parto possono verificarsi a causa della perdita di tono dei muscoli dell'utero e del canale del parto (in questo caso, viene eseguito un taglio cesareo).

È importante ricordare che la probabilità di ciascun rischio è molto individuale e dipende dallo stato di salute. Ad esempio, se non si hanno problemi di pressione, è meno probabile che si verifichino durante la gravidanza, indipendentemente dall'età..

Ci sono dei vantaggi nella tarda gravidanza?

Si ritiene che dopo trenta una donna si avvicini alla gravidanza e al parto in modo più consapevole e allo stesso tempo con calma. Di solito ha già stabilità materiale e sociale, è psicologicamente più pronta per la nascita di un bambino. "Ci sono standard e statistiche, ma ci sono osservazioni personali dei ginecologi. E secondo le nostre osservazioni, la gravidanza nelle donne sopra i 30 anni diventa spesso più calma e più facile rispetto alle ragazze. Forse è a causa dell'aspetto psicologico ", afferma Irina Tsindyaykina.

I rischi si applicano solo alla prima gravidanza?

Non proprio. Ogni gravidanza il corpo tollera in modi diversi, sempre a seconda dello stato di salute. Cioè, anche una seconda o terza gravidanza dopo 35 anni può essere irta di rischi a causa di malattie croniche, perdita del tono muscolare e così via. La differenza fondamentale tra la prima gravidanza e tutte le altre sta nella nascita stessa. In parole povere, se il corpo ha già partorito, potrebbe essere più facile farlo una seconda volta, anche in età avanzata..

Come ridurre i rischi di gravidanza avanzata?

La migliore prevenzione è HLS. Se hai intenzione di partorire dopo 35 anni, vale la pena monitorare la tua salute. Meno storia di malattie croniche e infezioni del tratto genitale, più facile è sopportare e dare alla luce un bambino sano.

Una volta all'anno, è necessario sottoporsi a un esame con un ginecologo, fare un'analisi per la citologia ed eseguire un'ecografia degli organi pelvici. Ha senso sottoporsi a un controllo di base comune al fine di identificare le malattie extragenitali nel tempo.

Tutto ciò, sfortunatamente, non aiuterà a ridurre il rischio di sviluppare malattie cromosomiche in un bambino: possono essere diagnosticate solo nelle prime fasi della gravidanza. Per questo, vengono eseguiti un esame del sangue clinico generale e un'ecografia (entrambi sono inclusi nell'assicurazione medica obbligatoria). A rischio elevato, si suggerisce di condurre uno studio aggiuntivo per confermare o confutare la diagnosi..

Vi sono due opzioni. La prima è una biopsia del corion fetale (la parte embrionale della placenta) - un metodo invasivo e non sicuro: nello 0,5-1% dei casi, la procedura porta ad aborto spontaneo. Il secondo è un test prenatale non invasivo (NIPT): una donna viene prelevata dal sangue, il DNA di un bambino viene trovato in esso ed esaminato per patologia. La prima opzione è inclusa nell'assicurazione medica obbligatoria come indicato dal medico, la seconda viene pagata.

Perché in Russia la gravidanza è considerata in ritardo dopo 29 anni?

Possiamo dire che la medicina russa è bloccata da qualche parte nel mezzo tra le raccomandazioni obsolete dell'OMS sulla "gravidanza in età" di 28 anni e le nuove statistiche. Il concetto ufficiale di "vecchio nato" è stato cancellato, ma a consultazioni con un medico e con i media a volte si parla ancora di "cambiamenti irreversibili che iniziano a 29".

Quando è troppo tardi per partorire?

Assolutamente - con l'inizio della menopausa. Statisticamente, la maggior parte delle donne non può sopportare e dare alla luce dopo i 50 anni. Sebbene ci siano casi in cui sopportano indipendentemente e partoriscono anche a 55 anni. Di solito, dopo 40 anni, i medici raccomandano l'uso di un taglio cesareo per ridurre al minimo i rischi del lavoro. E a partire da cinquanta anni - maternità surrogata.

Up