logo

Con l'aspetto del primogenito in famiglia, i giovani genitori hanno molte domande: come fare il bagno, nutrire, vestire, fasciare. Le generazioni più anziane, rappresentate dai nonni, condividono volentieri le loro esperienze e conoscenze, senza tener conto del fatto che nel corso di diversi decenni, gli approcci allo sviluppo dei neonati e alla loro alimentazione potrebbero cambiare. Un ostacolo può essere anche la domanda più innocua: se dare da bere in più a un neonato e quanta acqua dovrebbe bere al giorno.

In precedenza, l'acqua per un neonato era necessariamente presente nella dieta. Ora, secondo le raccomandazioni di pediatri esperti, un bambino allattato al seno non può essere munto, se non surriscaldato, non è malato e non sente alcun disagio. Ma ogni mamma dovrebbe sentire il suo bambino e reagire in tempo ai problemi. In quali casi un bambino deve essere bevuto e quanta acqua dovrebbe bere, tutti i genitori dovrebbero sapere.

Acqua per l'allattamento al seno per un neonato

Un bambino sano fino a 6 mesi non ha bisogno di bere di più - ha bisogno di abbastanza acqua contenuta nel latte materno. Le mamme sanno che convenzionalmente il processo di alimentazione può essere suddiviso in 2 fasi: la prima, in cui il bambino succhia il cosiddetto latte "anteriore", e la seconda, quando il latte "posteriore" viene secreto.

Nella prima fase, il bambino soddisfa la sete e, a causa del latte "dorsale", che ha una percentuale più alta di contenuto di grassi, si gorgoglia. Pertanto, è importante nutrire il bambino per almeno 10 minuti, in modo che abbia il tempo di aspirare il latte "posteriore", grazie al quale aumenterà di peso.

Se i primi sei mesi di vita di un bambino cadono in autunno, inverno, primavera, è in buona salute e i suoi genitori mantengono condizioni di temperatura ottimali nell'appartamento, quindi il bambino potrebbe benissimo fare a meno dell'acqua aggiuntiva. Ma se nella stanza in cui vive il bambino, fa caldo (temperatura superiore a 20 gradi), asciutto (umidità inferiore al 50-70%), vestilo calorosamente e si surriscalda, quindi il bambino ha bisogno di bere ulteriormente.

Devi anche dare da bere al tuo bambino se:

  • ha costipazione;
  • si ammalò, la temperatura corporea aumentò;
  • scrive raramente, il che può indicare una mancanza di acqua nella dieta.

Acqua artificialmente minuscola

Qualunque cosa dicano i produttori di alimenti per bambini, le miscele sono diverse dal latte materno e non vengono assorbite dal corpo del bambino. I bambini nutriti artificialmente che sono alimentati con miscele sature hanno maggiori probabilità di sperimentare costipazione e sono possibili reazioni allergiche..

I pediatri raccomandano di iniziare un bambino artificialmente molto prima di un bambino che beve il latte della mamma. Puoi dargli da bere dopo un periodo di neonato - da 4-5 settimane.

Come e quale acqua dovrebbe essere data al bambino

Avendo deciso di dare da bere al bambino, i genitori di solito incontrano domande così problematiche: quanto spesso bere, quante volte, a che ora, che acqua, per riscaldarlo o no.

Si consiglia ai pediatri di bere il bambino tra i pasti, circa un'ora dopo aver mangiato. Se il bambino è ansioso, piange, puoi offrirgli un po 'd'acqua in qualsiasi momento, ma non prima di allattare. Il bambino ha un piccolo stomaco, se beve acqua, allora può rifiutare il latte, quindi è meglio dargli un po 'd'acqua dopo aver mangiato. Pediatri e consulenti per l'allattamento al seno consigliano di dare all'acqua del bambino da un cucchiaio. Quindi i genitori possono controllare la quantità di bevanda alla volta.

Un artista che mangia già miscele di bottiglie può già bere da loro. Naturalmente, per le passeggiate, è più conveniente per tutte le madri usare bottiglie d'acqua. La sua temperatura non dovrebbe essere inferiore a 20-25 gradi e all'inizio, quando si immergono le briciole, è consigliabile riscaldare l'acqua fino a 30 gradi.

Molte madri vogliono sapere la risposta esatta alla domanda "Quanta acqua dovrei dare a un neonato?" Per quanto ha bisogno di dissetarsi. In genere, i pediatri raccomandano di concentrarsi su questi numeri: circa 30 ml al giorno per 1 kg di peso del bambino. Devi monitorare il bambino e regolare il suo regime di consumo: se c'è costipazione, il bambino è caldo, suda, non fa pipì, puoi offrirgli più acqua. Di solito, a un bambino vengono dati un paio di cucchiai alla volta, guardandolo bere, avidamente, con piacere o con riluttanza.

Il prossimo ostacolo per i genitori del primogenito è la domanda su quale tipo di acqua dargli: bollito, primavera o speciale in bottiglia per i bambini. L'opzione più semplice e sicura per la psiche di mamme e papà è l'acqua bollita. I bambini di età superiore ai 3-6 mesi possono ricevere acqua da bere in farmacia o in un negozio. I produttori affermano che ha subito una pulizia speciale ed è progettato specificamente per il corpo dei bambini. Come dimostra la pratica, i genitori del 2 °, 3 ° figlio, mentre cresce, gli danno da bere la stessa acqua che bevono loro stessi - primavera, purificata da filtri o una tavola minerale di gusto neutro.

Per dare da bere a un neonato o non dare, i genitori devono decidere, valutando il benessere del bambino e lo stato del suo ambiente. Le giovani mummie e papà devono ricordare alcune regole "d'oro":

  1. Devi bere il bambino se la temperatura dell'aria intorno a esso è superiore a 20-22 gradi. Più caldo e secco, più velocemente il bambino perde liquido e deve essere riempito con acqua aggiuntiva.
  2. Assicurati di dare acqua per coliche intestinali e altri problemi con la pancia. In precedenza, l'acqua "aneto" era considerata una panacea per costipazione, gazik, ora quasi tutti capiscono che devi dare al tuo bambino bere acqua - aiuterà i succhi intestinali a digerire il cibo.
  3. Inizialmente, l'acqua deve essere riscaldata a 30 gradi, i bambini di età superiore a 3 mesi possono già ricevere acqua a temperatura ambiente.

Il bambino decide se bere o meno, la cosa principale per i genitori è fornirgli condizioni confortevoli (temperatura, umidità), vestirsi correttamente, senza arrotolarsi e senza surriscaldarsi, e offrire un po 'd'acqua tra le poppate. Nei giorni caldi durante le passeggiate, se il bambino sta sudando intensamente, la mamma dovrebbe sempre avere una bottiglia d'acqua a portata di mano per berlo e prevenire il surriscaldamento. Osservando attentamente il suo bambino, la mamma imparerà a riconoscere tutti i segni in breve tempo e saprà chiaramente quando il bambino ha sete e ha bisogno di acqua extra.

È necessario mungere il bambino?

Un adulto deve bere fino a due litri di liquidi al giorno, ma quanto deve bere un bambino? Questa domanda viene posta più spesso dalle giovani madri, perché devono adeguare la nutrizione del bambino, nonostante il fatto che sia allattato al seno o sia artificiale. Si parla molto sul latte materno. È abbastanza per un bambino? Devo dare acqua ai neonati che sono allattati esclusivamente al seno?

Latte al seno e acqua: raccomandazioni dell'OMS

Non appena il bambino nasce, i rappresentanti delle generazioni più anziane si affrettano in soccorso con suggerimenti, offrendo di notte non di nutrire il bambino, ma di dare un po 'd'acqua. Ma secondo le attuali raccomandazioni dell'OMS, un neonato dovrebbe essere nutrito su richiesta e l'acqua dovrebbe essere introdotta nella dieta dei neonati solo da 4-6 mesi. Il fatto è che il latte materno ha una composizione unica che sostituisce il bambino con cibi e bevande. Oltre ai principali nutrienti, contiene fino all'88% di acqua. Il corpo femminile è progettato in modo tale da produrre tanto latte quanto il bambino ha bisogno. Cioè, se il bambino vuole bere, spesso chiederà il seno, quindi la quantità di latte prodotta dalla madre è sempre di più. La stessa situazione si osserva con la composizione del latte materno: cambia con la crescita del bambino e su sua richiesta. Se il bambino spesso succhia brevemente il seno, consuma più latte anteriore, è meno grasso, 88% di acqua. Solo nella composizione, una bevanda del genere è molto più utile per un neonato rispetto all'acqua potabile ordinaria con le guardie. Contiene molti nutrienti, zucchero del latte, sali, mantiene intatto l'equilibrio degli elettroliti del corpo del bambino. Ecco perché un bambino sano è completamente a corto di latte materno ed è necessario bere ulteriormente, a meno che non sia un parere medico.

Ma con l'introduzione della prima poppata, l'acqua dovrebbe essere gradualmente introdotta nella dieta del bambino, perché la purea di frutta che il bambino prova per prima, contiene meno acqua del latte materno.

Assicurati che il tuo bambino riceva abbastanza liquido

Alcune madri danno al loro bambino più da bere a causa della loro ignoranza che se necessario, credendo che il bambino non stia ricevendo abbastanza liquido. Infatti, se un bambino guadagna più di 600 g in un mese e scrive fino a 12 volte al giorno, allora tutti i segni vitali del bambino sono normali, non è necessario integrare il bambino. E ancora di più, se la madre nutre il neonato su richiesta, senza aspettare 3-4 ore, il bambino succherà tutto il latte di cui ha bisogno. Vale la pena dare acqua al bambino durante una malattia e con l'introduzione di alimenti complementari. Allo stesso tempo, è meglio dare un po 'd'acqua da una tazza o da una speciale fuoriuscita. Nel tempo, è meglio bere un neonato in circa 10 minuti. prima del pasto principale, quindi il bambino si ubriacherà e preparerà lo stomaco per latte più difficile da digerire.

Indicazioni mediche per la saldatura

Fino a quando il bambino non è cresciuto e maturato, i dubbi tormenteranno costantemente la giovane madre. Ma ci sono casi in cui dare da bere a un neonato è durante l'allattamento per motivi medici. Ragione principale:

  • febbre, raffreddore, febbre - un'ulteriore assunzione di liquidi durante questo periodo contribuirà a ridurre la pelle secca, ripristinare l'equilibrio idrico-salino nel corpo e facilitare le condizioni generali della malattia;
  • diarrea, vomito, rimozione di liquidi dal corpo, quindi bere di più aiuterà a compensarlo;
  • costipazione: il liquido in eccesso diluisce le feci, che aiuta a svuotare;
  • ittero: se mungi un bambino un po 'durante l'allattamento, la malattia aumenta più rapidamente. Quindi, le particelle di ferro in eccesso vengono escrete nelle urine dal corpo del bambino e i sintomi della malattia scompaiono;
  • forte sudorazione;
  • alta temperatura, bassa umidità - il forte calore esterno non è un motivo per dop, una madre ha bisogno di molta acqua in questo momento e il bambino dovrebbe fornire condizioni confortevoli (un'ombra corrispondente al regime termico dei vestiti), se possibile, dare un seno. Per prevenire la disidratazione, la temperatura ottimale nella stanza in cui si trova il bambino dovrebbe essere mantenuta a 20 gradi, umidità non superiore al 70% e durante le passeggiate all'aria aperta è possibile mungere un po 'd'acqua;
  • Il medico può dare indicazioni per bere ulteriormente a un neonato con infezione intestinale e mal di stomaco. In questo caso, se il tratto gastrointestinale viene interrotto, le istruzioni del pediatra su quanto, quando somministrare l'acqua del bambino, dovrebbero ricevere farmaci carminativi per la colica (acqua acquistata o aneto);
  • diversi sorsi di liquido caldo aiuteranno a far fronte al singhiozzo.

Vale la pena mungere il bambino se ci sono chiari segni di disidratazione:

  • calore;
  • malessere generale, labbra secche, occhi;
  • un cambiamento nel colore dell'urina in uno più scuro, troppo concentrato e la minzione non più di 7 volte al giorno;
  • discesa della fontanella.

In alcuni casi, le conseguenze possono essere così gravi da richiedere l'intervento medico e il ricovero in ospedale..

Che tipo di acqua è meglio dare a un neonato

Non è del tutto corretto supporre che i bambini dovrebbero usare acqua bollita. Quando bolle, alcuni batteri vengono uccisi e, inoltre, tale acqua contiene molto cloro, che è troppo dannoso per la salute dei giovani. L'acqua per i neonati non deve essere prelevata da fonti aperte, che contengono nitrati non necessari e impurità dannose, e inoltre non forniscono acqua minerale ai bambini o bibite acquistate. L'acqua passata attraverso un semplice filtro a casa non funzionerà neanche.

La bevanda giusta può essere acquistata in un negozio o in farmacia. Si tratta di acqua in bottiglia per neonati, che contiene necessariamente informazioni sul test di RAMS. I requisiti per un tale liquido sono più seri che per l'acqua normale per gli adulti. Sostanze in esso contenute:

  • calcio - meno di 60 mg per litro;
  • potassio - fino a 20 mg;
  • sodio - meno di 20 mg;
  • magnesio inferiore a 30 mg / l.

La quantità totale di minerali contenuti non deve essere superiore a 300 mg per 1 litro.

Esistono requisiti speciali per la fornitura di tale acqua: non è necessario bollirla, ma è meglio conservare una bottiglia aperta nel frigorifero solo 1 giorno dopo l'apertura. È meglio acquistare acqua in un contenitore di vetro o in policarbonato: puoi distinguere tale capacità dal numero 7 indicato sul fondo della bottiglia.

Alcuni genitori acquistano un filtro per bambini specializzato: un dispositivo abbastanza conveniente e redditizio. Il filtro: una caraffa pulisce bene l'acqua, afferra in media 150 litri. Dopo la pulizia, l'acqua è utile non solo per bere a un neonato, ma anche per preparare i piatti dei bambini.

La temperatura dovrebbe essere fino a 30 gradi per i neonati e nei primi mesi di vita, in seguito, la temperatura può essere abbassata a 20 gradi. Evita l'acqua troppo fredda, che causerà mal di gola, oltre che molto caldo: il bambino potrebbe bruciare le mucose o la costipazione.

Quanta acqua è autorizzata a dare un neonato

Se non osservi il dosaggio nel bere per i neonati, puoi fare un grave errore: il bambino si abituerà all'acqua potabile, non al latte. Le riempirà lo stomaco o rifiuterà di mangiare. Pertanto, i giovani genitori devono sicuramente chiarire la quantità raccomandata di liquido per ogni età. Per i neonati, la norma non supera i 60 ml al giorno, il bambino dovrebbe bere da un cucchiaio, non dare più di 20 ml alla volta, quindi i reni del bambino funzioneranno correttamente ei genitori possono facilmente controllare la quantità di acqua consumata.

È necessario dare acqua ai bambini con alimentazione artificiale e mista

Con l'alimentazione artificiale, i bambini consumano una grande quantità di proteine ​​dalla miscela. Ciò significa che dai primi giorni di ammissione è necessario introdurre acqua nella dieta. Dovrebbe essere somministrato tra le poppate, mentre il volume del liquido non dovrebbe influenzare il volume del cibo. L'acqua dovrebbe essere data da una bottiglia, una tazza o un cucchiaio, se necessario.
Con l'alimentazione mista - l'acqua dovrebbe essere somministrata in quantità molto inferiori rispetto a quelle artificiali. La norma media per un neonato va da 100 a 200 ml al giorno.

Se il bambino è nato sano, è stato immediatamente allattato al seno, non riconosce il biberon, quindi non ha bisogno di bere ulteriormente. La madre richiede un apporto di liquidi più ampio e abbondante per aumentare l'allattamento. Il bambino riceverà tutti gli oligoelementi necessari dal latte materno, nei primi mesi della sua vita non distingue molto il desiderio di bere dalla fame. E più tardi, già a 3 mesi, il bambino stesso mostrerà a sua madre che vuole bere, ma anche in questo caso, la bevanda dovrebbe essere offerta solo al bambino, non è necessario versarla con la forza o farla bere. Inoltre, vale la pena doppiare i bambini con condizioni fisiologiche spiacevoli, per motivi medici, così come i bambini che vengono allattati al seno.

Come e quando dare acqua per bambini

L'acqua è vitale per ogni persona a qualsiasi età. Ma in una situazione con un bambino, le cose non sono così chiare. Un neonato ha bisogno di acqua solo in casi speciali. Pertanto, è importante sapere quando e come dare acqua ai bambini..

I medici raccomandano di eliminare i liquidi dalla dieta del bambino se non ha ancora 6 mesi. Ciò è particolarmente vero per i bambini che sono allattati al seno e ottengono tutto ciò di cui hanno bisogno dal latte materno..

Il rifiuto di acqua fino a 6 mesi consente di:

  • eliminare la malnutrizione: l'acqua sostituisce il latte, senza saturare il corpo del bambino con i nutrienti necessari;
  • non ridurre la produzione di latte: più il bambino berrà acqua, meno latte produrrà la madre;
  • mantenere un equilibrio naturale nell'apparato digerente del bambino;
  • ritardare l'allattamento prematuro - bere da una bottiglia con un ciuccio è molto più facile.

Un bambino che viene alimentato con miscele può essere iniettato con acqua dall'età di 4 mesi, ma tutte le volte che è necessario senza dare. È sufficiente che un bambino non beva più di 100 ml di liquidi al giorno.

Quando dare acqua a un bambino

Ma ci sono situazioni in cui un bambino ha bisogno di liquidi extra:

  • febbre: è necessario dare al bambino un drink e inumidire periodicamente le labbra con acqua;
  • riscaldare senza temperatura - è consentito dare acqua in piccole quantità;
  • diarrea - dovresti dare al bambino un drink e assicurarti di consultare un medico per escludere la possibilità di avvelenamento;
  • stipsi;
  • vomito
  • singhiozzo - diversi sorsi di acqua calda alleviano lo spasmo del diaframma durante l'ipotermia, l'aria entra nello stomaco.

Ecco perché dare acqua per bambini. Questo deve essere fatto correttamente e solo se necessario.

Come dare acqua ai bambini

Devi iniziare a dare acqua al bambino, aderendo alle regole principali:

  1. Al bambino deve essere offerta acqua, ma non ha insistito. Il momento migliore per questo è tra le poppate. Se non vuoi bere liquidi, il bambino semplicemente si allontanerà o sputerà acqua.
  2. I pediatri raccomandano di iniziare a dare acqua ai bambini in piccole quantità, ma non tutti i giorni. Meglio iniziare con 1-2 sorsi.
  3. È preferibile dare un liquido in un cucchiaio. Ciò elimina la possibilità di rigetto prematuro del seno e, al momento dell'alimentazione, il bambino avrà già le capacità di mangiare da un cucchiaio.
  4. È importante scegliere l'acqua potabile giusta per i bambini. Non dare acqua da fonti aperte, gassate o purificate con filtri convenzionali. L'acqua bollita non è troppo utile..

È meglio dare al tuo bambino un drink di acqua in bottiglia che contiene utili oligoelementi e ha superato il test RAMS. Oppure dai la preferenza all'acqua che è stata pulita con speciali filtri "baby".

Sapendo quando puoi dare acqua a un bambino e come farlo nel modo giusto, puoi aiutare il tuo bambino senza interrompere il sistema digestivo.

È possibile dare acqua ai bambini

Tutte, senza eccezione, le giovani madri sono interessate a sapere se è possibile dare acqua ai neonati e se dovrebbe essere fatto. L'opinione dei pediatri e il consiglio delle generazioni più anziane di solito non coincidono. Le nonne affermano di aver dato ai loro bambini acqua nei primi giorni di vita del bambino e i medici moderni raccomandano di farne a meno.

Cosa dovrebbe fare una giovane mamma per trovare la soluzione giusta? Valuta se il bambino ha bisogno di acqua e cosa spiega il rifiuto della sua introduzione nella dieta del neonato.

Il punto chiave qui è il tipo di alimentazione del bambino.

Il neonato ha bisogno di acqua durante l'allattamento

I pediatri ritengono che l'allattamento al seno di un neonato copra il bisogno di liquidi del corpo. Ciò è spiegato dal fatto che l'85% del latte materno è costituito da acqua e il resto sono i nutrienti necessari. Questa percentuale copre il bisogno di bere del bambino.

Tuttavia, ad alcune madri sembra che il bambino abbia bisogno di bere di più, soprattutto quando fa caldo. Va tenuto presente che l'acqua ubriaca farà sgretolare le briciole e berrà meno latte. Di conseguenza, il bambino riceverà meno vitamine e minerali.

Inoltre, prima dell'introduzione di alimenti complementari, questa situazione può provocare una diminuzione dell'allattamento, poiché il bambino non succherà tutto il latte dal petto. Di particolare importanza sono i mangimi notturni, a causa del fatto che l'ormone della produzione di latte viene sintetizzato più attivamente di notte.

Inoltre, esiste il rischio di alterare l'equilibrio dei batteri nell'intestino del bambino. È naturale che il latte materno sia ideale per la formazione di una microflora sana, e tutto il resto può scuotere l'equilibrio naturale e causare un rischio di disbiosi nel bambino.

Un altro aspetto negativo: il bambino può rifiutare di allattare. Molto spesso, l'acqua viene bevuta da una bottiglia con un ciuccio, che è molto più facile da succhiare di un seno. Per questo motivo, il bambino può preferire questo particolare metodo di alimentazione.

L'acqua può essere somministrata a un neonato che è in HB solo quando ha la febbre o la diarrea. È anche accettabile dare a un bambino acqua con un decotto di aneto o finocchio per coliche. Ciò contribuirà allo scarico di gas nel bambino.

Si raccomanda che un bambino che mangia latte materno inizi a dare acqua contemporaneamente all'introduzione di alimenti complementari. Il bambino può rifiutare, quindi non insistere, ma offrire di nuovo in una settimana o due.

Nutrire i bambini che sono alimentati artificialmente e in modo misto

I bambini allattati artificialmente ricevono una quantità impressionante di proteine, il che significa che hanno bisogno di acqua. Quando viene calcolata la quantità per l'alimentazione della miscela, l'acqua non viene conteggiata come cibo. Con l'alimentazione mista, anche il bambino ha bisogno di acqua.

La norma dell'acqua per un bambino di età pari a 1 mese con alimentazione mista o artificiale è fino a 200 ml al giorno. Se il bambino beve riluttante, allora nulla la disturba e non è necessaria acqua.

Quale acqua è adatta per i neonati

L'acqua per i bambini è preferibile a speciale. Nelle farmacie puoi trovare un'acqua speciale restaurata per i bambini. La bottiglia deve indicare l'età a cui è destinata. Se non è possibile acquistare acqua in bottiglia, è adatta anche l'acqua ordinaria. Ma vale la pena ricordare che un bambino può essere bevuto solo con acqua bollita.

Il più utile è l'acqua di fusione. La ricetta è semplice: devi versare l'acqua normale in un contenitore e metterla su un foglio di cartone nel congelatore. Dopo un po 'di tempo, dopo aver congelato l'acqua, la ciotola viene estratta e lasciata scongelare a temperatura ambiente.

La migliore temperatura dell'acqua per i bambini che mungono è di 22-25 ° C.

Come dare acqua ai bambini

È ottimale bere il bambino da un cucchiaio. Quindi puoi controllare la quantità di acqua che bevi e, nel caso di GV, il bambino non imparerà a bere attraverso il capezzolo.

Quando posso dare acqua a un neonato

Un bambino che riceve latte materno può ricevere acqua solo dopo l'applicazione sul seno, altrimenti lo stomaco si riempie e il bambino non mangia la quantità desiderata di latte. Per decidere quanta acqua dovrebbe essere data ai bambini al giorno, i genitori hanno bisogno. Normalmente, un bambino beve 10-30 ml di acqua al giorno fino a 2 mesi.

Con IV, l'acqua dovrebbe essere offerta al bambino tra i pasti, a condizione che il bambino non mostri segni di ansia.

Tuttavia, se i genitori vedono sintomi di disidratazione, il bambino deve ricevere da bere. I seguenti segni indicano una mancanza di acqua:

  • il bambino diventa insolitamente letargico o lunatico;
  • il bambino batte le palpebre molto raramente;
  • la pelle diventa pallida, il peeling, si verificano secchezza;
  • anche la lingua diventa secca;
  • la minzione è rara e l'urina diventa scura e con un odore pungente;
  • appare costipazione;
  • la fontanella nei neonati inizia ad affondare;
  • quando un bambino viene offerto da bere, afferra avidamente un ciuccio (cucchiaio, bevitore).

La regola di base non è quella di sperimentare il bambino soprattutto nei primi mesi di vita. L'acqua è necessaria nel corpo del bambino, ma i genitori devono controllarne l'assunzione e seguire le raccomandazioni degli specialisti.

Come consigliato dal Dr. Komarovsky E.O. nell'articolo "Domanda dei bambini: bere o non bere": "Non ha senso far bere acqua a un bambino sano... Offri la tua attività e bevi o non bevi - il bambino deciderà da solo".

È necessario (ed è possibile) dare acqua ai neonati con seno, alimentazione artificiale e mista: acqua con singhiozzo

Un neonato con piacere succhia un seno o una bottiglia, invia regolarmente i suoi bisogni naturali, si sviluppa in base alla sua età. Tutto sembra essere in ordine, ma quasi ogni mamma ha molte opzioni per le situazioni "Stiamo facendo tutto bene?". Uno di questi problemi è il problema della "sete" del bambino. È possibile dare acqua ai neonati e se ha bisogno di liquidi extra, specialmente nella stagione calda?

Un neonato ha bisogno di acqua potabile

Sembra che l'acqua potabile sia semplicemente necessaria per ogni persona, soprattutto una piccola. Tuttavia, nel caso dei neonati, non tutto è così chiaro. Quindi è necessario dare acqua normale a un neonato o puoi farne a meno? E se puoi dare acqua, allora quando, da quale momento?

La necessità di acqua potabile del bambino dipende dal metodo di alimentazione del bambino: seno, artificiale o misto.

Video: un neonato beve acqua

Acqua per un neonato durante l'allattamento

Il dilemma con l'acqua potabile per il bambino può essere risolto rapidamente considerando la composizione del latte materno. Il latte materno nella sua composizione contiene il 90% di acqua, il restante 10% sono grassi, proteine, carboidrati, oligoelementi essenziali e vitamine. Come puoi vedere, durante l'allattamento, il neonato riceve una quantità sufficiente di acqua.

La domanda se sia necessario somministrare acqua ai neonati durante l'allattamento ha la seguente soluzione: il bambino non ha bisogno di acqua. Dopotutto, una quantità eccessiva di liquido riempirà un piccolo volume dello stomaco del bambino e non avrà abbastanza latte. Di conseguenza, la mamma dovrà pompare il surplus, altrimenti la quantità di latte prodotta nel seno diminuirà drasticamente.

Non vale la pena dare fino a due mesi per dare al bambino acqua. Nel terzo mese quando fa caldo, se il bambino suda o si asciuga in bocca, puoi offrirgli un po 'd'acqua, ma solo da un cucchiaio. In primo luogo, l'uso di un biberon con un ciuccio molto spesso porta al rifiuto di allattare un seno (quando succhia da un biberon, il bambino fa meno sforzo). In secondo luogo, ci saranno meno problemi con gli alimenti complementari in futuro, perché il bambino si sarà già abituato ad usare un cucchiaio.

Ancora più importante, l'acqua dovrebbe essere offerta solo, ma non costretta a bere. Questo dovrebbe essere fatto tra le poppate in una piccola quantità (una o due sorsate). Il bambino "sa" meglio di tutto ciò di cui ha bisogno: vuole bere acqua, ma no, lo sputa e basta. Ed è meglio mettere il bambino più spesso sul seno nei periodi caldi, perché la prima porzione di latte non è molto grassa (ha anche un colore bluastro) e il bambino può fare a meno dell'acqua.

Leggiamo in dettaglio:

Il bambino ha bisogno di acqua con alimentazione artificiale e mista?

Rispetto alla composizione del latte materno, le miscele adattate contengono una maggiore quantità di proteine. Pertanto, quando si alimenta artificialmente il bambino, è necessario bere dal primo giorno tra le poppate. Non è necessario aggiungere la quantità di acqua bevuta alla quantità di cibo, ma se necessario bere il bambino. I bambini artificiali possono essere annaffiati da una bottiglia o un cucchiaio.

Con l'alimentazione mista, puoi dare al tuo bambino un po 'd'acqua, ma in quantità leggermente inferiore. In media, un bambino piccolo può bere 100-200 ml di acqua al giorno.

Acqua singhiozzo

Il singhiozzo è una contrazione improvvisa del diaframma e delle pareti della laringe. Per i bambini di età inferiore a un anno, il singhiozzo è comune, poiché le funzioni del muscolo diaframmatico a questa età sono facilmente eccitabili. Nei bambini, la causa del singhiozzo può essere l'ipotermia, l'aria che entra nello stomaco durante l'alimentazione, la sete, l'eccitazione nervosa, l'accumulo di gas nell'intestino.

Per sbarazzarsi del singhiozzo, devi solo eliminare la sua causa. Quando è necessaria l'ipotermia per riscaldare il bambino. L'aria dallo stomaco sparirà se lo giuri in verticale. Il motivo del singhiozzo sarà eliminato da diversi sorsi di acqua calda potabile. L'infuso di semi di aneto o, posato sulla pancia, un pannolino caldo aiuterà a rimuovere i gas nell'intestino.

Quindi, puoi bere il tuo bambino con il singhiozzo. L'acqua aiuterà ad alleviare lo spasmo del diaframma, eliminando la causa del singhiozzo..

Che tipo di acqua e quando dare un neonato

Ora nelle farmacie e nei negozi specializzati per bambini puoi acquistare acqua in bottiglia speciale per i neonati. Tale acqua contiene una composizione equilibrata di sali e minerali per una certa età, che è indicata sulla confezione. Se è impossibile acquistare tale acqua, è adatta l'acqua normale bollita e raffreddata a temperatura ambiente.

Ai seni deve essere somministrata acqua per un massimo di sei mesi in due casi: quando ha la febbre o la diarrea. Ma anche con la malattia, il latte materno farà perfettamente il suo lavoro. Ripristinerà la mancanza di liquido derivante dalla sudorazione e può sciogliere la medicina per il bambino malato. Il bambino riceve liquido aggiuntivo con coliche nella pancia quando dai al tuo bambino un decotto di aneto o semi di finocchio.

Dopo sei mesi, puoi iniziare a dare acqua insieme a cibi complementari. È meglio versarlo nella tazza personale del bambino e bere da esso o, in casi estremi, da un cucchiaio. Non usare biberon per bere il tuo bambino.

Video: se dare acqua a un neonato

Vuoi essere il primo a leggere i nostri materiali? Iscriviti al nostro canale di telegrammi, pagina Facebook o gruppo VKontakte.

Siamo in Yandex.Zen - unisciti!

Posso dare acqua al mio bambino: indicazioni, precauzioni e raccomandazioni

I medici continuano a discutere se è possibile dare acqua ai neonati. Ci sono molti argomenti a favore e contro. La maggior parte dei pediatri proibisce il dosaggio dei bambini con acqua. Ma cosa fare quando fa caldo? A che età i bambini possono bere acqua? Per rispondere a queste domande, i genitori devono fare affidamento sulla propria intuizione e desiderio del bambino.

Non è facile dare un consiglio preciso - se dare acqua ai bambini. Nel 1989, l'Organizzazione mondiale della sanità ha adottato la Dichiarazione "10 Principi per l'allattamento al seno di successo", il sesto principio in base al quale si afferma: "Non dare ai bambini cibo o bevande diversi dal latte materno, se non diversamente indicato da indicazioni mediche". In connessione con gli standard dell'OMS, un bambino di età inferiore a 28 giorni è considerato un neonato. L'OMS afferma inoltre: "Nei primi 6 mesi di vita, l'allattamento esclusivamente al seno fornisce al bambino tutti i nutrienti necessari e non è necessario integrarlo con acqua, tè, ecc."; “Il latte materno è un alimento ideale per garantire lo sviluppo armonioso del bambino. I bambini dei primi 6 mesi di vita devono essere allattati esclusivamente al seno "..

Il Ministero della salute avverte delle conseguenze

Se i genitori sono in perdita quando un neonato può ricevere un po 'd'acqua, dovrebbero essere consapevoli delle conseguenze della mungitura di un bambino con acqua. Eventuali malfunzionamenti nel lavoro degli organismi madre e figlio sono gli argomenti principali addotti dall'OMS.

  • Il pericolo di sviluppare disbiosi. Fino a 6 mesi, gli intestini sterili del bambino vengono inoculati con microflora benefica usando il latte materno. Mantiene l'equilibrio naturale dei batteri nel sistema digestivo. Il dosaggio sistematico con acqua durante l'allattamento interrompe l'equilibrio della microflora e porta allo sviluppo di disbiosi. Gli studi dell'OMS hanno dimostrato che i bambini che hanno ricevuto solo latte materno fino a sei mesi avevano meno probabilità di avere disturbi gastrointestinali.
  • L'acqua è un onere aggiuntivo per i reni. Fino a 3 mesi, i reni del bambino continuano a formarsi. Il doping comporta un ulteriore onere per l'organo, poiché il compito principale dei reni è l'eliminazione dei sali in eccesso nel corpo. Esistono pochi sali nel latte materno e non è necessario rimuoverli.
  • Malnutrizione. Lo stomaco di un neonato è in grado di elaborare 1/6 della parte del peso corporeo in un pasto. A causa delle caratteristiche del sistema nervoso del bambino, l'acqua provoca una falsa sensazione di pienezza. Allo stesso tempo, il bambino non riceve il latte materno necessario per il suo pieno sviluppo.
  • Ridurre la quantità di latte prodotto. Succhiare è un incentivo per la produzione di latte nel seno della madre. Se bevi il neonato con acqua, consumerà meno latte. È particolarmente pericoloso dare acqua a tuo figlio durante la notte. L'alimentazione in questo momento aumenta la quantità dell'ormone prolattina, che contribuisce alla produzione di latte quotidiano. Se il bambino succhia il seno durante la notte, si fornisce la quantità necessaria di latte durante il giorno..
  • Rigetto del seno Molte madri danno ai bambini acqua in una bottiglia. Il fluido che ne deriva diventa più facile e veloce. La suzione materna richiede molto sforzo. Il bambino "pigro" può rifiutare un seno a favore di una bottiglia.

Il neonato ha bisogno di acqua

Gli oppositori dei principi dell'OMS fanno le loro dichiarazioni su quanti anni un bambino può ricevere acqua. Si ritiene che l'acqua sia necessaria briciole dal primo mese di vita. Tuttavia, è difficile resistere alle prove per i sostenitori di questa teoria..

  • Il latte è cibo. La sete deve essere spenta con acqua. Il latte per consistenza e composizione di qualità è generalmente diviso in "fronte" e "retro". Il latte "frontale" è abbastanza in grado di dare da bere al bambino, poiché è composto per il 90% da acqua.
  • L'acqua è necessaria con tempo caldo e aria secca. Contro questo argomento sono gli studi condotti dall'OMS. Nel deserto del Sahara ad una temperatura di +50 gradi, furono collocati diversi gruppi di donne con bambini. Al primo gruppo è stato permesso di innaffiare i bambini solo con latte materno. Il secondo gruppo di bambini è stato nutrito con una bottiglia e ha bevuto acqua. Il terzo gruppo ha anche consumato latte materno, ma alle madri è stato permesso di mungere i propri figli con acqua. Di conseguenza, solo il primo gruppo ha raggiunto la fine dell'esperimento. I restanti partecipanti hanno registrato indigestione e malattie infettive. Il latte può placare la tua sete. Ha già la quantità richiesta di liquido, poiché il latte è composto per l'85-90% di acqua. Se la temperatura ambiente aumenta, diventa più acquosa. Il bambino non sente praticamente la differenza tra fame e sete, poiché i centri del cervello responsabili di queste sensazioni si trovano vicini l'uno all'altro. In modo che il neonato possa ubriacarsi, basta metterlo sul petto della madre.
  • Il pericolo di disidratazione. Il ripristino del bilancio idrico in un adulto avviene con l'aiuto dell'acqua con l'aggiunta di sali. Un neonato non fa eccezione. Il latte materno è un eccellente sostituto della soluzione fisiologica: contiene la composizione ottimale di sali e minerali per il bambino.
  • Durante il periodo della malattia, l'acqua rimuove i virus dal corpo, è facile dissolvere i farmaci in esso. Anche il latte materno fa fronte a queste funzioni. Il medicinale disciolto in esso viene assorbito meglio ed è più probabile che venga bevuto dal bambino.
  • La bottiglia d'acqua lenisce. In questo caso, la chiave è il processo di suzione. Un'alternativa a una bottiglia calmante può essere un capezzolo, un pollice della madre lavato in modo pulito o una cinetosi.
  • L'acqua elimina l'ittero infantile. La bilirubina, che provoca l'ittero, è solubile nei grassi, non nell'acqua. Pertanto, è meglio escreto dal corpo con il latte, che contiene la composizione grassa ottimale per il bambino..

Pertanto, gli argomenti a favore e contro il bere il bambino con acqua sono contraddittori e possono sollevare dubbi tra i genitori. Il famoso medico Komarovsky suggerisce di seguire la regola del "mezzo d'oro". L'unica controindicazione al dosaggio di un bambino è fino a 1 mese di età. 28 giorni dopo la nascita del bambino, i genitori possono offrirgli dell'acqua in un cucchiaio o in una bottiglia con un distributore (non con un ciuccio!). Il bambino deciderà se bere. Se il bambino si sente bene e rifiuta l'acqua, non forzare. Dopo l'introduzione di alimenti complementari e bambini che vengono allattati al seno, l'acqua è necessaria a qualsiasi età.

Indicazioni mediche per la saldatura

Nonostante il disaccordo sul problema di quando è possibile dare acqua a un bambino, ci sono casi in cui un bambino ha bisogno di acqua:

  • calore;
  • diarrea, vomito, diarrea;
  • stipsi
  • sudorazione abbondante.

In questo caso, si possono osservare segni pronunciati di disidratazione, in cui a volte è necessario un trattamento ospedaliero:

  • febbre;
  • letargia, secchezza degli occhi e delle labbra;
  • urine scure, concentrate, non più di 6-7 volte al giorno;
  • fontanella affondata.

Che tipo di acqua dare ai bambini

Quando si pensa a quale tipo di acqua dare a un bambino, la maggior parte dei genitori sceglie l'acqua in bottiglia per i propri figli. Hanno ragione, perché è utile e sicuro per la salute. La quantità di sali e minerali è minima ed equilibrata appositamente per i bambini.

Puoi usare l'acqua del rubinetto bollita solo in caso di emergenza, quando non c'è alternativa. Un gran numero di sali, sostanze nocive e microrganismi al suo interno possono influire negativamente sulla salute, anche causando un'allergia all'acqua in un bambino. L'unica eccezione è l'elevato sistema di purificazione installato in casa. Non puoi far bollire l'acqua due volte. Puoi conservare l'acqua bollita per non più di un giorno.

  1. Non far bere ai bambini. Offri periodicamente acqua al tuo bambino, ma prende la decisione finale. Un bambino non può bere fino a 9-10 mesi durante l'allattamento..
  2. Dare acqua da un cucchiaio o in una bottiglia con un distributore. Una bottiglia con un ciuccio porta ad un'assunzione incontrollata di liquidi. L'eccesso accumulato nei reni può causare la formazione di sabbia. Smetti di bere non appena il bambino spegne la sete.
  3. Attira l'attenzione del tuo bambino. Se il bambino non beve acqua durante l'alimentazione artificiale o durante l'introduzione di alimenti complementari, cerca di interessarlo. Puoi offrire uvetta in umido o frutta secca. L'acqua è necessaria quando il bambino va al cibo per adulti.
  4. Innaffia il bambino con acqua di qualità. Quando si utilizza acqua non trattata, il bambino può manifestare una reazione allergica sotto forma di eruzione cutanea, tosse, arrossamento e secchezza degli occhi, disturbi del tratto gastrointestinale, respiro corto. In questo caso, è necessario rifiutare immediatamente di bere di bassa qualità e consultare un medico. Il medico effettuerà test per gli allergeni e prescriverà farmaci per alleviare i sintomi allergici..
  5. Non bere briciole prima dei pasti. L'acqua soddisfa la fame.
  6. Nel caldo, non correre a dare acqua. Ventilare la stanza, pulire il bambino con acqua, inumidire l'aria con una pistola a spruzzo.
  7. Non lasciarti trasportare dall'acqua minerale. I sali in eccesso possono influire negativamente sulla funzionalità renale..
  8. Per costipazione, usa acqua di uva passa. Contiene molto potassio, che stimola la motilità intestinale. Per preparare, versare un cucchiaio di uvetta con un bicchiere di acqua bollente e lasciare per 5-10 minuti.

La decisione di infondere acqua nel bambino spetta sempre ai genitori. Tuttavia, devono accettarlo, consapevoli delle conseguenze. Innaffia il bambino quando raggiunge l'acqua. Il bambino sa meglio di chiunque altro di cosa ha bisogno per sentirsi bene.

Up