logo

Il termine "congedo di maternità" è generalmente indicato come inesistente nella legislazione ufficiale come il periodo di assenza dal lavoro associato alla maternità. Prima e dopo la nascita della prole, una donna ha l'opportunità dallo stato di non adempiere temporaneamente ai suoi doveri professionali, ma di dedicarsi alla sua famiglia, senza perdere né la sua anzianità né perdere l'assistenza finanziaria. È utile per tutte le donne che lavorano sapere come si svolge questo tipo di vacanza, che la maggior parte delle donne deve affrontare almeno una volta nella vita e spesso ripetutamente. Importanti sono le sfumature del "riposo" e del personale delle risorse umane così spesso organizzati.

Decreto - vacanza completa

Sotto il gergo persistente "congedo di maternità" in realtà ci sono 2 festività diverse, la cui caratteristica comune è solo la loro connessione con l'aspetto del bambino.

  1. Congedo di maternità
  2. Vacanze associate alla necessità di prendersi cura di un bambino fino a 1,5 o tre anni.
  • avere varie basi;
  • sono fatti individualmente e ciascuno a modo suo;
  • varia durata;
  • differiscono nel pagamento per datore di lavoro e stato.

La voce li ha uniti in un comune "congedo di maternità", poiché in pratica nella maggior parte dei casi vanno uno dopo l'altro e non hanno interruzioni.

RIFERIMENTO! Il diritto legislativo al congedo associato alla futura maternità è regolato dall'art. 255-256 del codice del lavoro della Federazione Russa. Speciale e anzianità non sono interrotte da un lungo decreto.

Chi ha diritto al congedo di maternità??

Il codice del lavoro garantisce il diritto di adottare il decreto di ogni donna che lavora, vale a dire:

  • il dipendente che ha stipulato il contratto di lavoro (la durata del servizio non ha importanza);
  • registrato presso il Servizio per l'impiego con uno status ufficiale di assenza di lavoro;
  • studente a tempo pieno;
  • una donna in servizio militare;
  • personale civile femminile di istituzioni militari.

NOTA! Alcuni tipi di prestazioni pagate in questa vacanza sono per tutti e alcuni solo per le future mamme ufficialmente impiegate..

La durata è una questione importante nella maternità.

Quando si stabilisce la durata del congedo di maternità e il tempo di congedo per essa, la legislazione si concentra non solo sui ritmi naturali del parto, ma anche sulle conclusioni della principale dottoressa incinta, che si riflettono nei pertinenti atti giuridici.

Ogni tipo di congedo che costituisce un decreto ha le sue caratteristiche in termini di.

Congedo di maternità (M & A)

Negli ultimi mesi prima del parto, una donna diventa difficile, e talvolta le sue solite responsabilità lavorative sono talvolta al di là del potere, e spesso persino della strada per il suo posto di lavoro. Lo stato le dà l'opportunità di essere considerato temporaneamente inabile, cioè di concedere un congedo per malattia per i periodi prenatale e postpartum. La durata di questi periodi è diversa:

  • prima della nascita prevista, la donna può riposare per 70 giorni secondo il calendario;
  • dopo il parto, il congedo per malattia continuerà per altri 70 giorni, se il parto era normale, e per 86 in complicate situazioni di parto (in particolare, taglio cesareo);
  • se non si prevede che nascerà un bambino, ma diversi contemporaneamente, una madre felice potrà riposare 2 settimane prima - il periodo prenatale sarà di 84 giorni;
  • il genitore di due gemelli e più figli dopo il parto ha diritto a 110 giorni di congedo per malattia retribuito;
  • Il conto alla rovescia di questi periodi inizia con l'emissione di un congedo per malattia nella clinica prenatale, che si verifica durante la gravidanza normale per un periodo di 30 settimane e con una gravidanza multipla a 28 settimane.

ATTENZIONE! Se sorgono incoerenze impreviste nelle date stimate in cui si basa la vacanza (ad esempio, una donna ha partorito prematuramente, posticipato o l'età gestazionale è stata calcolata in modo errato), i termini della vacanza rimangono invariati. Per estenderlo, è necessario un nuovo congedo per malattia e, sulla base, un congedo aggiuntivo.

Quando adotta un bambino piccolo (fino a 3 mesi), la donna ha anche diritto a un congedo simile a quello previsto per B&R.

Istruzioni per gestanti: come organizzare una vacanza in BiR

  1. Per un periodo di 30 settimane (o 28 se si prevede più di 1 bambino), la donna incinta riceve un certificato di incapacità lavorativa dal medico di cura prenatale e lo certifica con il suo supervisore.
  2. Una dipendente incinta scrive con la propria mano una domanda di congedo di maternità al suo datore di lavoro. In questo documento, devono essere apposti il ​​motivo della futura assenza dal lavoro (B&R) e i termini calcolati sul foglio di congedo per malattia. Immediatamente vale la pena aggiungere anche un paragrafo sulla richiesta di addebito dei benefici appropriati, altrimenti dovranno essere trattati separatamente.
  3. Il dipartimento del personale, sulla base di una domanda e di un congedo per malattia, elabora un ordine per questo tipo di congedo. La futura mamma è completamente libera dalle preoccupazioni lavorative dalla data specificata nell'ordine.

Inoltre, è necessario preparare i seguenti documenti:

  • copia della carta d'identità;
  • certificato del dipartimento contabilità degli utili degli ultimi 2 anni;
  • Numero del conto bancario o carta di plastica (per il trasferimento delle prestazioni);
  • certificato dal display LCD che la donna è stata registrata prima del periodo di 12 settimane (è richiesto un pagamento aggiuntivo per la registrazione anticipata).

La cura del bambino lascia fino a 1,5 o 3 anni

Viene rilasciato dopo la nascita del bambino prima della scadenza dei giorni di congedo postpartum: il primo congedo passa agevolmente nel secondo.

IMPORTANTE! Questo tipo di vacanza, a differenza del primo, può essere organizzato non solo per la madre del bambino, ma anche per qualsiasi persona che si prenda cura di lui - padre, parente, tutore, scelta della famiglia del bambino: è possibile se la madre riprende a lavorare dopo l'aspetto del bambino.

Garanzie del lavoro per chi è in vacanza:

  • la conservazione del posto di lavoro nel carico "sottodimensionato";
  • pagamento dell'indennità mensile "datore di lavoro";
  • registrazione dei primi 1,5 anni di assistenza all'infanzia nell'esperienza pensionistica;
  • impossibilità di licenziamento prima di andare al lavoro.

NOTA! La differenza tra una vacanza di 1,5 anni e una di 3 anni è solo nel pagamento di un'indennità mensile dal datore di lavoro e dall'esperienza pensionistica. Questi non sono diversi tipi di vacanza, ma uno, redatto 1 volta, che può essere completato in qualsiasi momento conveniente prima che il bambino abbia 3 anni.

Documentare

  1. Una madre o altra persona vicina ufficialmente assunta presenta una domanda scritta al suo datore di lavoro (include anche i requisiti per l'addebito di 2 pagamenti mensili - prestazioni e indennità).
  2. Fornitura del certificato di nascita di un bambino.
  3. Se la vacanza non viene redatta dalla mamma, è necessario un certificato attestante che non usa il suo diritto di decreto.
  4. Esecuzione di un ordine da parte del dipartimento del personale (una copia è ricevuta dal richiedente).

INFORMAZIONI IMPORTANTI! Non è possibile rilasciare due congedi di maternità contemporaneamente. Se, prima della fine del decreto, una donna si riunisce nel secondo, le date in due ordini non devono sovrapporsi. In una tale situazione, è finanziariamente più redditizio per una donna richiedere prestazioni B&R piuttosto che continuare a ricevere un compenso dal datore di lavoro. Quindi, vale la pena scrivere una domanda per andare a lavorare, e poi in un nuovo congedo per una seconda gravidanza e parto.

Per i bambini adottati, il congedo per prendersi cura di loro è organizzato nello stesso modo dei parenti.

Quando lavorare di nuovo?

È possibile tornare al collettivo di lavoro dal decreto in qualsiasi momento, previa notifica al datore di lavoro con una dichiarazione. Se l'uscita è prematura, dovrà emettere un ordine adeguato. In caso di restituzione dopo 3 anni, non è necessario un ordine aggiuntivo.

Le vacanze possono essere interrotte e riprese, anche più volte. Ciascuno di tali atti è accompagnato da una dichiarazione del dipendente..

Decreto: scadenze e pagamenti

Il congedo di maternità (congedo di maternità) è inteso come due tipi di congedo uno dopo l'altro, di norma, senza interruzione, ed emessi in diversi modi:

  • congedo di maternità - è rilasciato sotto forma di un periodo di inabilità al lavoro (congedo per malattia) della durata stabilita;
  • congedo parentale - concesso per un periodo più lungo (fino a quando il bambino non compie 3 anni) senza interrompere anzianità e durata del servizio nella specialità.

Pertanto, il congedo di maternità è di due vacanze in una che si susseguono una dopo l'altra. Per organizzare il congedo di maternità, è necessario scrivere una dichiarazione nel dipartimento del personale e fornire un congedo per malattia dalla clinica prenatale. Durante il congedo di maternità, le donne che lavorano possono ricevere prestazioni, il cui importo sarà proporzionale alla quantità di salari che avevano prima di andare in vacanza.

Il diritto al congedo di maternità è fissato negli articoli 255, 256 del Codice del lavoro della Federazione Russa.

Questo diritto è riservato a tutte le donne che lavorano, compreso il personale militare femminile, disoccupato, gli studenti ufficialmente riconosciuti come disoccupati o registrati nello scambio di lavoro, nonché le donne che lavorano nei dipartimenti militari come personale civile.

Da quale data conta il congedo di maternità

Per andare in congedo di maternità, una donna deve ottenere un congedo per malattia. L'inizio del congedo di maternità è determinato dalla data di registrazione del congedo per malattia. Se nasce un bambino, questo certificato deve essere rilasciato alla 30a settimana di gravidanza. In caso di gravidanza multipla, tale certificato viene rilasciato un po 'prima, vale a dire la 28a settimana.

Periodo di congedo di maternità

Secondo le attuali disposizioni del Codice del lavoro della Federazione Russa, il congedo di maternità dovrebbe essere concesso alle donne che lavorano nel seguente ordine:

  • 70 giorni di calendario prima del giorno di nascita e lo stesso numero di giorni (140 in totale) dopo la nascita del bambino;
  • 70 giorni di calendario prima del giorno di nascita e 86 giorni dopo la nascita del bambino (156 in totale) se la nascita era complicata;
  • 84 giorni prima del giorno della nascita e 110 giorni dopo la nascita (194 in totale) alla nascita di due o più bambini (in caso di gravidanza multipla).

Pertanto, se la gravidanza passa senza complicazioni e anche il parto passa facilmente, senza peggiorare le condizioni della madre, viene rilasciato un certificato per centoquaranta giorni.

Quando il travaglio è difficile, pieno di complicazioni, al termine totale si aggiungono sedici giorni.

Se nascono due o più bambini, il termine viene esteso ulteriormente per un totale di centonovantaquattro giorni..

La procedura per la registrazione del congedo di maternità

Un ospedale di maternità viene rilasciato a una donna da un medico con il quale è registrata per la gravidanza, o un ospedale di maternità se viene eseguito un trattamento ospedaliero. Quindi, con un foglio di disabilità, la futura mamma si reca dal suo datore di lavoro, dove tutti i documenti necessari sono redatti nel reparto contabilità. Dopo che l'ospedale è scaduto, la donna deve scrivere una nuova domanda nel luogo di lavoro e organizzare il congedo parentale; la domanda deve includere anche il certificato di nascita del bambino (originale e copia).

1. Alla trentesima settimana di gravidanza nella clinica prenatale, è necessario ottenere un congedo per malattia, che viene fornito nel luogo di lavoro (se necessario, il congedo per malattia può essere rilasciato in più copie).

2. Al fine di concordare un'assenza temporanea dal lavoro a causa di una data di nascita che si avvicina, è necessario scrivere una dichiarazione indirizzata al datore di lavoro.

3. Dopo aver ricevuto tutti i documenti, il dipendente del dipartimento delle risorse umane emette un ordine per il dipendente di inserire il decreto firmato dal capo dell'organizzazione.

Se una donna non lavora, il congedo per malattia e il congedo per l'infanzia vengono rilasciati presso l'ufficio previdenziale locale. Tuttavia, deve ottenere in anticipo un certificato di disoccupazione rilasciato dalla filiale locale del Servizio per l'impiego. La domanda deve inoltre essere accompagnata da un congedo per malattia e da un estratto del libro di lavoro con una registrazione dell'ultimo lavoro. In molte regioni della Federazione Russa, è possibile organizzare il congedo di maternità e il congedo di maternità senza uscire di casa attraverso il portale dei servizi statali.

La procedura e il modulo per la compilazione di una domanda di congedo di maternità

Tale domanda di congedo di maternità è scritta personalmente dal richiedente e firmata da lei. La domanda di congedo di maternità dovrà indicare il motivo e la durata dell'assenza dal lavoro. Inoltre, la domanda di congedo di maternità dovrebbe indicare una richiesta di maturazione delle prestazioni di maternità per l'assicurazione sociale obbligatoria. L'applicazione può essere scritta in qualsiasi forma, ad esempio con la seguente formulazione:

Forniscimi un congedo di maternità dal 17 luglio al 3 dicembre 2020 sulla base di un certificato di incapacità lavorativa datato 8 luglio 2020, n. 278 584 229 518.

Elenco dei documenti per il congedo di maternità

Per la registrazione del congedo di maternità sono richiesti i seguenti documenti:

  • congedo per malattia rilasciato per l'intero periodo di invalidità 140, 156 o 194 giorni;
  • certificato di registrazione nella clinica prenatale nelle prime fasi della gravidanza - fino a 12 settimane (se presente);
  • domanda indirizzata al datore di lavoro;
  • documenti di identificazione;
  • conto economico per l'ultimo anno di lavoro;
  • conto bancario o numero di carta su cui verrà trasferito il vantaggio.

Dopo aver ricevuto i documenti per il congedo di maternità, il dipartimento del personale prepara un ordine per il dipendente di inserire il decreto.

Tipi di pagamenti di maternità

Per l'intero periodo di congedo per malattia, una donna ha diritto a ricevere una prestazione pari al 100% del salario medio per i due anni precedenti (l'anno in corso non viene preso in considerazione). Se, tuttavia, la donna ha lavorato per meno di sei mesi, l'indennità viene calcolata in base al salario minimo valido al momento della registrazione del congedo per malattia.

È interessante notare che se una donna è ufficialmente impiegata in diversi luoghi, in ogni luogo di lavoro ha il diritto di redigere un certificato di invalidità e ricevere prestazioni, che in questo caso sono calcolate sulla base del salario medio in ogni luogo di lavoro specifico.

Un'indennità mensile di assistenza all'infanzia viene versata ai dipendenti dal giorno in cui viene concesso il congedo per l'infanzia fino all'età di un anno e mezzo. L'importo dei pagamenti per il congedo parentale viene calcolato in base allo stipendio medio del familiare che assegna l'indennità. Al momento, si tratta del 40% delle entrate medie mensili degli ultimi 2 anni civili completi. La dimensione dei pagamenti in questo caso non può andare oltre i valori minimo e massimo stabiliti per l'anno in corso. Per la cura di più bambini, i pagamenti sono sommati, ma questo importo non deve superare il 100% della retribuzione mensile media per i 2 anni precedenti.

Dal 2020, le prestazioni minime e massime di assistenza all'infanzia sono cambiate. L'indennità minima per il primo figlio nel 2020 è di 4.852 rubli, per il secondo e successivo - 6.554,89 rubli. L'indennità massima per il primo figlio nel 2020 è di 27.984,66 rubli.

I pagamenti per congedo per malattia durante la gravidanza e il parto vengono effettuati alla volta per l'intero periodo dell'invalidità. L'indennità per la custodia dei figli viene versata una volta al mese nei giorni in cui lo stipendio viene trasferito ad altri dipendenti dell'azienda.

Diritti di maternità

Dopo un congedo per malattia, una donna ha il diritto di prendersi un congedo per prendersi cura di un bambino piccolo. La base per una vacanza del genere è l'affermazione della giovane madre. Puoi andare in congedo di maternità, tornare al lavoro a tempo pieno e poi andare di nuovo in vacanza per prendersi cura del bambino, tutte le volte che vuoi prima che il bambino raggiunga i tre anni. Allo stesso tempo, il dipendente mantiene la sua posizione e il suo posto di lavoro durante il congedo di maternità. È interessante che altri membri della famiglia abbiano tale diritto, ad esempio un padre o una nonna, e questo diritto è sancito dall'articolo 256. Codice del Lavoro. I parenti possono avere successo l'un l'altro in questo "post", ma due o più membri della famiglia non possono essere in congedo di maternità allo stesso tempo..

Tutti questi standard si applicano alle famiglie che adottano bambini e, se il bambino non ha 3 mesi, la donna ha il diritto non solo di lasciare le cure per il bambino, ma anche di un congedo di maternità (standard 70 giorni dalla nascita del bambino adottato o 110 giorni con l'adozione di 2 o più bambini).

Se una donna non lavora o lavora in modo informale

Una donna può emettere un decreto se non lavora o lavora in modo informale? La risposta a questa domanda è contenuta nella legge federale "Sulle prestazioni statali per i cittadini con bambini".

Per lavoro ufficiale si intende l'esecuzione di un contratto di lavoro tra un dipendente e un datore di lavoro, indipendentemente dalla presenza o dall'assenza di una corrispondente iscrizione nel registro del lavoro. Se lavori con un contratto di lavoro (un tipo di contratto civile), allora non sei considerato ufficialmente impiegato. Quest'ultimo di solito si applica ai liberi professionisti - dipendenti che svolgono un lavoro per la retribuzione forfettaria..

Un ospedale di maternità è pagato solo alle donne che lavorano. Tuttavia, alcune categorie di persone che non lavorano possono richiedere pagamenti. Al momento comprendono:

  • studenti a tempo pieno. L'indennità sarà versata per un importo pari alla borsa di studio stabilita. Per un appuntamento, è necessario contattare l'istituto di istruzione.
  • licenziato in relazione alla liquidazione dell'impresa, nel periodo di 12 mesi successivo alla risoluzione del contratto di lavoro.
  • singoli imprenditori (IP) che versano volontariamente premi assicurativi. Per la registrazione delle prestazioni, è necessario contattare la Cassa di previdenza sociale territoriale (FSS).

È importante che se una donna, durante un congedo di maternità, rimane di nuovo incinta e prende un congedo di maternità, ha il diritto di scegliere quale dei due benefici continuare a ricevere. Lo stesso vale per le donne che percepiscono sussidi di disoccupazione: in caso di decesso, perde l'indennità di disoccupazione o, scegliendo la seconda, non può richiedere l'indennità di maternità.

Dove sporgere denuncia se il datore di lavoro viola la legge

La politica statale oggi mira a proteggere i diritti delle donne incinte e delle giovani madri, ma a volte capita ancora che il datore di lavoro non abbia fretta di emanare un decreto o cerchi di licenziare una donna dopo aver appreso della sua gravidanza.

È necessario sapere che, ai sensi della legge, con una donna incinta o una donna in congedo di maternità o assistenza all'infanzia, non possono recedere dal contratto di lavoro. L'eccezione riguarda i casi in cui la società è liquidata o dichiarata fallita. In altri casi, una donna può proteggere i suoi diritti nell'ispettorato del lavoro, nella procura e in tribunale. Ciò vale anche per qualsiasi altro membro della famiglia che abbia usufruito del congedo parentale..

Puoi contattare l'ufficio del procuratore online, lasciando un reclamo sul sito web ufficiale del dipartimento.

Devi venire personalmente all'ispettorato del lavoro o inviare un reclamo per posta. Per fare appello al tribunale, oltre al reclamo, è necessario preparare un pacchetto di documenti:

  • congedo per malattia correttamente eseguito,
  • una domanda di indennità di maternità intestata al capo dell'organizzazione, che deve recare il timbro sull'invio al datore di lavoro o alla quale deve essere allegata una ricevuta postale con un elenco della direzione postale al datore di lavoro;
  • certificato salariale degli ultimi due anni.

Di norma, tali ricorsi sono considerati molto rapidamente e nella maggior parte dei casi a favore del dipendente, quindi sii audace e non aver paura di far valere i tuoi diritti!

Congedo di maternità: gestione delle formalità

Congedo di maternità durante la gravidanza. Certificato generico

Durante la gravidanza e dopo la nascita del bambino, la futura mamma ha molte nuove preoccupazioni. Per risparmiare tempo e fatica, molti "eventi" devono essere pensati in anticipo.

La vacanza è sempre un evento tanto atteso e gioioso, soprattutto se la vacanza è maternità. Viene fornito alla donna in modo che la futura mamma possa fare una pausa dal lavoro, riposare, acquisire forza e prepararsi per la nascita del bambino. Cosa devi sapere e fare a una donna prima di andare in vacanza?

Congedo di maternità: ottenere il "congedo per malattia"

Ogni donna incinta deve sapere quanto segue quando va in congedo di maternità: attualmente il congedo di maternità viene rilasciato a 30 settimane di gravidanza se una donna aspetta un bambino e a 28 settimane se ci sono due o più bambini.

Per ottenere un congedo di maternità, è necessario fornire un foglio di invalidità temporanea (il cosiddetto "congedo per malattia") nel luogo di lavoro o di studio. Una donna incinta riceve un certificato di incapacità lavorativa in cui è registrata - in una clinica prenatale nel luogo di registrazione (registrazione) o in un centro medico privato (il centro medico deve avere una licenza per fornire servizi alle donne in gravidanza e rilasciare certificati di incapacità al lavoro).

Secondo il Codice del lavoro della Federazione Russa, la durata del congedo di maternità al momento con una singola gravidanza e parto senza complicazioni è di 140 giorni di calendario (70 giorni prima del parto e 70 giorni dopo il parto), in caso di complicanze durante il parto - 156 giorni (70 giorni prima del parto e 86 giorni dopo il parto - un ulteriore "congedo per malattia" per 16 giorni viene rilasciato in ospedale alla dimissione), per gravidanze multiple e la nascita di due o più bambini - 194 giorni (84 giorni prima del parto e 110 giorni dopo il parto), il congedo di maternità è considerato in totale, include i periodi prenatale e postpartum e viene fornito alla donna per intero, indipendentemente dal numero di giorni effettivamente utilizzati prima della consegna. Cioè, il congedo viene concesso immediatamente per un periodo di 140 giorni di calendario (o più) e non importa quanti giorni hai usato prima della consegna. Ad esempio, se il parto si verifica 10 giorni prima del previsto dal medico e il congedo prenatale è di 60 giorni, il postpartum aumenta automaticamente di 10 giorni, cioè non sarà di 70 giorni, ma di 80.

Se la nascita è prematura e si verifica prima di 30 settimane di gravidanza, ad es. prima del rilascio del certificato di maternità e della nascita di un figlio vivo, il certificato di inabilità al lavoro viene rilasciato da un istituto medico (di solito un ospedale di maternità), dove ha avuto luogo il parto, per 156 giorni di calendario.

È necessario verificare in anticipo con il proprio medico la data del congedo di maternità, in modo da poter completare tranquillamente tutti gli affari correnti sul lavoro, consegnare in anticipo tutti gli affari e aggiornare i dipendenti che svolgeranno le vostre mansioni durante le vacanze.

Dopo aver ricevuto un certificato di incapacità lavorativa, è necessario controllare attentamente tutti i dati, l'ortografia del cognome, nome, patronimico, indirizzo e luogo di lavoro. In questo documento non sono consentite più di due correzioni. Ogni correzione deve essere certificata dalla frase "corretto per credere", dalla firma del medico e dal sigillo dell'istituzione medica. Inoltre, un certificato di invalidità viene presentato al dipartimento contabilità nel luogo di lavoro..

Certificato generico

Dal gennaio 2006, quando le donne hanno aderito al decreto, le donne incinte hanno iniziato a ricevere un documento speciale: un certificato di nascita. Ha lo scopo di migliorare la qualità delle cure mediche per le donne in gravidanza e le donne durante il parto..

La futura mamma riceve un certificato di nascita in una clinica prenatale (un'istituzione sanitaria statale o municipale che fornisce assistenza medica gratuita alle donne durante la gravidanza e ha una licenza per attività mediche nella specialità "Ostetricia e Ginecologia") su presentazione di un passaporto o altro documento di identificazione (ad esempio, per il personale militare è un documento di identità o un documento di identità di un ufficiale, per le donne incinte di età inferiore ai 14 anni - certificato di nascita), polizza assicurativa medica obbligatoria e certificato di assicurazione pensionistica obbligatoria. Se una donna non ha una polizza assicurativa di assicurazione medica obbligatoria, un certificato assicurativo di assicurazione pensionistica obbligatoria o un documento che confermi la registrazione nel luogo di residenza (soggiorno), le note sono riportate nelle colonne corrispondenti del certificato di nascita sul motivo della mancanza di documenti. Il momento del rilascio del certificato coincide con la registrazione del congedo di maternità ed è effettuato a 30 settimane di gravidanza (in caso di gravidanze multiple - a 28 settimane) da istituti sanitari comunali che controllano le donne durante la gravidanza e hanno un accordo con il Fondo di previdenza sociale (Fondo di previdenza sociale della Federazione Russa).

Il certificato di nascita è compilato da un medico. Va ricordato che il certificato di nascita non è ricevuto da bambini non ancora nati, ma da una donna. Pertanto, con un numero qualsiasi di bambini, ci sarà un solo certificato. Un certificato di nascita è un documento di segnalazione rigoroso che dà alle istituzioni mediche il diritto di ricevere un pagamento in contanti per condurre la gravidanza o il parto. Il certificato generico è composto da più parti: il dorso, quattro coupon e il certificato generico stesso. È necessario un dorso per confermare il fatto di emettere un documento. Rimane nella clinica prenatale o nell'istituto medico in cui viene rilasciato il certificato: quando rilascia il certificato, la clinica prenatale conserva il biglietto numero 1, mentre la donna incinta non ha il diritto di non dare il biglietto numero 1, anche se non è soddisfatta del lavoro del medico. Il pagamento per il biglietto n. 1 non viene effettuato solo se la donna ha ricevuto assistenza medica a pagamento. In assenza di documenti di identità, non viene rilasciato un certificato generico.

La cedola n. 1 del certificato di nascita è destinata a pagare i servizi forniti alla futura mamma in regime ambulatoriale. La cedola n. 2 del certificato di nascita è destinata a pagare per i servizi forniti dall'ospedale di maternità. Il coupon non viene pagato solo se si verifica una tragedia (muore una madre o un bambino) o se il parto è stato effettuato su base commerciale. I coupon n. Z-1 e 3-2 sono destinati a pagare per l'osservazione del dispensario di un bambino durante il primo anno di vita.

Un'altra vacanza più la maternità?

Il certificato di nascita con coupon n. 2 e n. 3-1 e 3-2 viene rilasciato dalla clinica prenatale tra le braccia della donna incinta insieme a una carta di scambio per la presentazione all'ospedale di maternità ed è con lei prima del parto. Il fatto di rilasciare un certificato di nascita è confermato dalla registrazione nelle carte di scambio e ambulatoriali.

Se una donna per qualche motivo non ha ricevuto un certificato di nascita, in nessun ospedale di maternità non ha il diritto di rifiutare a causa dell'assenza di questo documento.

Altri documenti

Un altro documento che può essere ottenuto andando in congedo di maternità è un certificato di registrazione nelle prime fasi della gravidanza (fino a 12 settimane). Una donna può ottenere questo certificato presso l'istituzione in cui è stata osservata durante la gravidanza se si è registrata prima di 12 settimane di gravidanza. Un certificato insieme a un certificato di incapacità al lavoro viene fornito al dipartimento contabilità. Sulla base di questo certificato, viene corrisposta un'indennità unica. Lo scopo di questo beneficio è di incoraggiare le donne in gravidanza a contattare il più presto possibile istituti medici specializzati, il che dovrebbe ridurre il rischio associato alla gravidanza e al parto, poiché la diagnosi precoce e la prevenzione delle malattie sono uno dei componenti principali della nascita di un bambino sano. Sfortunatamente, l'importo di questa indennità è attualmente piccolo - solo 300 rubli.

La scheda di cambio dell'ospedale di maternità, il reparto di maternità dell'ospedale, le informazioni sulla clinica prenatale per le donne in gravidanza sono un documento che viene rilasciato alle 22-23 settimane di gravidanza e contiene informazioni su precedenti gravidanze, parto e le caratteristiche del decorso di questa gravidanza. Una carta di scambio deve essere sempre portata con te. Dopo il congedo di maternità, ad ogni visita dal medico, vengono registrati la pressione sanguigna, il peso, i risultati dei test.

Quando si riceve uno dei documenti elencati, è necessario controllare attentamente tutti i dati inseriti nei documenti. Eventuali correzioni devono essere certificate dalla firma del medico e dal sigillo dell'ospedale.

Regole e caratteristiche del congedo di maternità

Avere un bambino è un evento gioioso per tutta la famiglia. Tuttavia, i genitori devono anche risolvere molte questioni, tra cui la risoluzione dei rapporti con il datore di lavoro. Al raggiungimento di una certa età gestazionale, la futura mamma va in congedo di maternità e dopo il parto - in congedo parentale. In questo articolo, analizzeremo quando puoi andare in congedo di maternità e quali garanzie il dipendente fornisce il codice del lavoro della Federazione Russa.

Congedo di maternità nel 2018

Il congedo di maternità è il periodo legale di riposo per il congedo di maternità. La durata del congedo di maternità è regolata dal Codice del lavoro della Federazione Russa e non può essere ridotta dal datore di lavoro. Puoi andare in congedo di maternità non prima della 27a settimana di gravidanza, e la data esatta del congedo sarà determinata nella dichiarazione dell'impiegato. Durante il congedo di maternità, una donna mantiene un lavoro a tempo indeterminato e l'amministrazione aziendale è tenuta a compensare i guadagni medi.

Considera quanto è il congedo di maternità nel 2018:

gravidanza di un anno e parto senza complicazioni - 70 giorni prima della data prevista di nascita e 70 giorni dopo la nascita del bambino;

gravidanza multipla - 84 giorni prima del parto e 110 dopo;

parto con complicazioni - a partire da 86 giorni dopo la nascita.

Il congedo di maternità deve essere confermato da un certificato rilasciato da un'istituzione medica e da un certificato di invalidità temporanea.

Allo stesso tempo, a una donna viene assegnato un posto di lavoro; non può essere licenziata o trasferita in un'altra posizione. Per l'intero periodo del decreto, confermato dal certificato di congedo per malattia, vengono mantenute le retribuzioni medie. Nel 2018 è stato stabilito un nuovo livello di pagamenti massimi. Il Ministero del Lavoro ha approvato un nuovo importo di 61375 rubli. Tuttavia, dovrebbe essere chiarito qui che solo le donne che hanno ricevuto almeno 755 mila rubli negli ultimi 2 anni possono contare su tali privilegi.

Congedo di maternità

Quando vanno in congedo di maternità? Avendo ricevuto un congedo per malattia nella clinica prenatale, il dipendente può ritardare il tempo concesso al datore di lavoro. A differenza delle malattie comuni, la gravidanza ti consente di continuare a lavorare fino alla nascita. Se una donna esercita questo diritto, non sarà in grado di andare in congedo di maternità immediatamente dopo aver rilasciato un congedo per malattia.

Avendo deciso di andare in congedo di maternità, una donna dovrebbe presentare domanda al datore di lavoro con la dichiarazione appropriata.

Se la futura mamma non è impiegata, la domanda è presentata al dipartimento territoriale del centro di protezione sociale. Se uno studente richiede un decreto, deve scrivere una domanda di congedo accademico.

Insieme alla domanda, è necessario presentare un pacchetto di documenti, tra cui:

congedo per malattia con un periodo di invalidità stimato;

un certificato attestante che la futura mamma è registrata presso un ginecologo (preferibilmente, ma non necessario);

prova del reddito;

i dettagli del conto su cui verrà trasferita l'indennità.

I funzionari delle risorse umane devono preparare un ordine adeguato per l'approvazione da parte del capo.

Il documento indica la data a partire dalla quale si va ufficialmente in congedo di maternità.

Domanda di congedo di maternità

Nell'intestazione del documento è necessario indicare i dettagli del destinatario e del richiedente insieme alla sua posizione. Indicare di seguito la richiesta indicando la data di sospensione temporanea del rapporto di lavoro.

Dopo aver completato il testo, è necessario specificare l'elenco dei documenti allegati. È vietato l'uso di abbreviazioni. Il documento termina con la data (nell'angolo a sinistra), il cognome e le iniziali del richiedente (a destra), la firma.

Lavorare in congedo di maternità

Quali sono i benefici e le garanzie per un lavoratore in congedo di maternità? Innanzi tutto, si tratta di un divieto assoluto di licenziamento su iniziativa del datore di lavoro o di trasferimento in un'altra posizione. Tuttavia, il congedo di gravidanza e di maternità non priva una donna del diritto di recedere dal contratto di lavoro di propria spontanea volontà - basta presentare una domanda scritta per questo.

Per quanto riguarda il proseguimento dell'attività lavorativa, due situazioni devono essere considerate qui. Dipendono da quanto tempo una donna desidera tornare al suo posto di lavoro..

Se la futura mamma intende lavorare dopo il periodo di gestazione di 30 settimane, potrebbe non scrivere un decreto. Il Codice del lavoro considera questo come diritto del dipendente, il che significa che puoi continuare ad adempiere ai tuoi doveri finché la tua salute lo consente. Tuttavia, in questo caso, una donna può ricevere solo uno stipendio, non viene fornita alcuna indennità. Il calcolo dei benefici per la gravidanza inizia solo quando una donna va in congedo di maternità.

Se una donna intende tornare al lavoro immediatamente dopo la nascita, anche questo è suo diritto.

Un datore di lavoro non può portare una giovane madre alle sue funzioni mentre è in vacanza..

Se si intende terminare la vacanza, è necessario presentare una domanda. Successivamente, il dipartimento del personale è tenuto a emettere un ordine adeguato. Quindi, il reparto contabilità ricalcola l'indennità. Una donna è obbligata a restituire parte dei pagamenti per le vacanze non utilizzate.

Anzianità in congedo di maternità

I giorni di congedo di maternità sono completamente inclusi nella cartella assicurativa. Inoltre, per alcune categorie di lavoratori, è considerata un'esperienza speciale, ovvero consente di andare in pensione prima del solito. Questo privilegio può essere utilizzato da educatori o personale militare a contratto..

Prestito di maternità

È importante sapere che la legislazione non prevede l'obbligo per le banche di ammorbidire le condizioni di prestito in alcun modo se si è in congedo di maternità. Tuttavia, è possibile richiedere un differimento.

Molte banche offrono programmi speciali per i clienti che hanno un rifornimento in famiglia..

Ad esempio, Promsvyazbank offre un periodo di grazia di 3 mesi se hai preso un mutuo. Se hai utilizzato il programma "Young Family" a Sberbank, puoi contare su un ritardo di 24 mesi.

Vacanze per prendersi cura del bambino

I concetti di congedo di maternità e sospensione temporanea del rapporto di lavoro in relazione all'assistenza all'infanzia dovrebbero essere separati. Nel primo caso, solo una donna può usare tali privilegi. Nel secondo, sia madre che padre.

Un congedo per prendersi cura di un bambino dura dal momento della presentazione della domanda fino all'età di 3 anni. Inoltre, la durata può essere di 1,5 anni. La differenza sta solo nel desiderio del genitore e nella sua capacità di tornare al lavoro.

Congedo retribuito per prendersi cura del bambino fino all'età di 1,5 anni. La seconda parte non è retribuita. Il congedo di maternità per la cura di un bambino da 1,5 a 3 anni non viene preso in considerazione nel calcolo della durata del servizio, poiché non si applica ai periodi assicurativi.

Come calcolare le prestazioni di congedo di maternità?

L'assegno di maternità è anche chiamato maternità. Questo è un pagamento una tantum, dovuto a una donna che lavora in congedo di maternità. La dimensione massima di maternità, prevista nel 2018, è di 61375 rubli. Tuttavia, il calcolo si basa sul tuo stipendio.

Ogni donna impiegata ufficialmente può contare su prestazioni. Per questo è necessario applicare. I pagamenti sono assegnati sulla base di un documento di invalidità temporanea. Se il congedo di maternità viene rilasciato in modalità standard, ad es. dalla 27a settimana, il dipendente riceverà tutti i pagamenti immediatamente dopo la presentazione del certificato di invalidità.

Nessuna prestazione di maternità per i disoccupati.

La dimensione della maternità non può essere inferiore alla dimensione del salario minimo.

Per calcolare, devi conoscere le tue entrate giornaliere medie. Per conoscere l'importo dell'indennità, è necessario moltiplicarlo per il numero di giorni previsti per il decreto.

Un altro congedo dopo il congedo di maternità

Oltre al congedo di maternità, una donna ha anche il diritto a ferie regolari. Inoltre, puoi usarlo sia prima di partire per un congedo di maternità, sia subito dopo averlo lasciato. È inoltre consentito prendere un nuovo congedo di maternità durante il periodo di cura di un bambino fino a 1,5 o 3 anni.

Sommario

Molte donne incinte hanno paura di andare in congedo di maternità a causa di molte sfumature. In primo luogo, molti non conoscono la procedura e l'ammontare dei pagamenti, nonché come ottenere questi pagamenti.

In secondo luogo, le donne non comprendono come viene calcolata la loro esperienza lavorativa in questo caso. Pertanto, le situazioni sono comuni quando la futura mamma rimanda il congedo di maternità praticamente fino alla scadenza.

Va ricordato che:

Puoi richiedere un decreto non prima di 27 settimane di gestazione;

il datore di lavoro deve presentare un certificato dell'istituzione medica e un foglio di invalidità temporanea;

l'intero periodo di gravidanza e congedo di maternità sono considerati nel periodo assicurativo;

una donna ha diritto ai pagamenti. Il calcolo si basa sui salari.

Commenti

Ciao! Interessato alle procedure di congedo di maternità. Ho una domanda simile sul rifiuto del congedo di maternità e del congedo di maternità per un marito o una nonna, è possibile se è organizzato ufficialmente, ma non ha funzionato per 6 mesi dal momento dell'impiego ufficiale, e cosa è necessario per questo? Quali certificati sono necessari per il congedo di maternità? Come emettere un decreto su suo marito? Come sarà considerata l'anzianità? Qual è la procedura per pagare il congedo di maternità? Io stesso non lavoro ufficialmente. La procedura per l'emissione di un decreto per il periodo di congedo di maternità?

Sezione 256. Congedo parentale

Su richiesta della donna, le viene concesso il permesso di prendersi cura del bambino fino a quando non raggiunge l'età di tre anni. La procedura e le scadenze per il pagamento delle prestazioni dell'assicurazione sociale statale durante il periodo di ferie specificato sono stabilite dalle leggi federali.

Il congedo per l'infanzia può essere utilizzato in tutto o in parte anche dal padre, dalla nonna, dal nonno, da un altro parente o tutore del bambino che si prende effettivamente cura del bambino.

Su richiesta della donna o delle persone di cui alla seconda parte di questo articolo, mentre sono in congedo parentale, possono lavorare a tempo parziale o a casa mantenendo il diritto a ricevere le prestazioni dell'assicurazione sociale statale.

Per il periodo di congedo parentale, il dipendente mantiene un posto di lavoro (posizione).

Le ferie per la cura dei figli sono conteggiate nella durata generale e ininterrotta del servizio, nonché nella durata del servizio nella specialità (ad eccezione dei casi di nomina anticipata di una pensione di anzianità).

Sì, nella tua situazione, è sicuramente possibile concedere un congedo di maternità affinché tuo marito si prenda cura di un bambino al posto tuo. Il datore di lavoro non ha il diritto di rifiutare di concedere a suo padre un congedo parentale. Se ricevi ancora un rifiuto, appellalo secondo le modalità previste dalla legge contattando l'ispettorato del lavoro o il tribunale. Per organizzare un congedo parentale, devi fornire al datore di lavoro:

- copia del certificato di nascita del bambino

- un certificato attestante che la madre del bambino non utilizza le ferie nel luogo di lavoro (o un certificato di non impiego)

Quindi il padre può scrivere una richiesta di trasferimento a una settimana part-time o part-time (è sufficiente abbreviare la giornata lavorativa di 1 ora) e continuare il suo lavoro in azienda mentre si è contemporaneamente in congedo parentale e al lavoro.

Cioè, dopo aver rilasciato una vacanza, durante questa vacanza ha il diritto di andare a lavorare a tempo parziale e allo stesso tempo ricevere benefici e salari in base al numero di ore lavorate da te. Il codice del lavoro non indica esattamente quante ore è obbligato ad andare al lavoro, questo è deciso congiuntamente al datore di lavoro. Per poter beneficiare di prestazioni, è necessario lavorare meno della norma. Può essere part-time (almeno 4 e non più di 8 ore, 8 ore è la normale durata normale) o part-time (ad esempio, da lunedì a giovedì), in ogni caso, devi avere MENO di 40 ore a settimana. Come esattamente costruire il tuo programma decidi con il datore di lavoro.

Per andare al lavoro e salvare l'indennità, è necessario venire in ufficio e scrivere una domanda per andare a lavorare a tempo parziale, mantenendo il diritto a ricevere le prestazioni dell'assicurazione sociale statale.

Quando si lavora a tempo parziale, i salari sono pagati in proporzione al tempo di lavoro.

Quindi raccogli i documenti, organizza il congedo parentale e poi organizza il lavoro part-time.

Congedo di maternità: come calcolare, organizzare e ricevere pagamenti

Che cos'è il congedo di maternità??

Quanto dura il congedo di maternità??

È ancora possibile prolungare il congedo di maternità?

Come ottenere un congedo di maternità?

Come viene pagato il congedo di maternità??

Quali altri pagamenti e indennità dovrebbero le madri?

Chi può prendere il congedo parentale??

Come ottenere un congedo parentale?

Una donna può essere licenziata in congedo di maternità?

L'hacker di vita ha compilato una guida per le future mamme e parla di congedo di maternità e prestazioni di parto.

Che cos'è il congedo di maternità??

Da un punto di vista legale, il decreto è suddiviso in:

  1. Congedo di maternità (solo la futura mamma può prendere).
  2. Congedo per l'infanzia (può essere preso da papà o, ad esempio, nonna).

Entrambi sono forniti e pagati solo se il lavoro è ufficiale e il datore di lavoro versa contributi al Fondo di previdenza sociale.

Durante il congedo di maternità, una donna mantiene il suo posto di lavoro.

Quanto dura il congedo di maternità??

Il congedo di maternità consiste nel periodo prenatale e postpartum. La data stimata di nascita è fissata dal ginecologo. Il medico prescrive anche il congedo di maternità.

Di solito il congedo di maternità la 30a settimana e la vacanza corrispondente è di 140 giorni.

In alcuni casi, una donna può andare in congedo di maternità prima, quindi la sua durata sarà più lunga.

Dopo l'adozione, a una donna viene concessa solo la parte post partum del congedo B&R - 70 giorni per un bambino e 110 per due o più.

Per estendere la parte post partum delle ferie B&R, è necessario redigere un'altra licenza per malattia e scrivere una dichiarazione al datore di lavoro.

È ancora possibile prolungare il congedo di maternità?

  • prima di andare in congedo di maternità (fino a 30 settimane di gravidanza);
  • dopo la fine della vacanza in BiR (dopo 140 giorni);
  • dopo la fine del congedo parentale.

Non importa se la donna ha lavorato nell'organizzazione per sei mesi e in quale data è stata inserita nel programma delle vacanze..

Come ottenere un congedo di maternità?

L'intestazione della domanda dovrebbe indicare il nome completo e la posizione del gestore, nonché il nome del destinatario. Il testo dovrebbe includere una richiesta di congedo per B&R (con date sulla base di congedo per malattia) e maturare le prestazioni prescritte. Alla fine - una firma con la decodifica e la data. Il certificato di disabilità deve essere allegato al documento.

Sulla base della domanda, l'organizzazione emette un ordine per congedo di maternità. Una donna lo conosce con una firma. E entro 10 giorni viene accusata di maternità.

Come viene pagato il congedo di maternità??

L'indennità di maternità viene versata una volta e in totale per tutti i giorni di ferie.

L'indennità di maternità (PPBiR) è pari al 100% della retribuzione media per i due anni precedenti il ​​decreto. È calcolato con la seguente formula:

PPBiR = reddito 2 anni prima del decreto / 730 o 731 giorni × il numero di giorni del decreto.

Allo stesso tempo, i guadagni medi non dovrebbero superare il massimo stabilito dalla legge: nel 2015 questo importo è stato di 670.000 rubli, nel 2016 - 718.000 rubli. Inoltre, il congedo per malattia, il congedo a proprie spese, il tempo libero e altri periodi in cui i premi assicurativi non sono stati addebitati al dipendente sono esclusi dal numero totale di giorni in un biennio.

Puoi calcolare la tua indennità di maternità usando il calcolatore sul sito web del Fondo delle assicurazioni sociali. Poiché il congedo di maternità è maturato sulla base del congedo per malattia, il calcolo viene effettuato per pagare un certificato di invalidità.

Quali altri pagamenti e indennità dovrebbero le madri?

  1. L'indennità per la registrazione anticipata è di 613 rubli (a febbraio 2017). Pagato con prestazioni B&R se la donna è andata dal medico prima di 12 settimane di gravidanza e ha scritto una dichiarazione al datore di lavoro.
  2. L'indennità per la nascita di un bambino è di 16.350 rubli (a febbraio 2017). Pagato a un genitore alla volta. Se la madre redige, deve scrivere una dichiarazione, allegare il certificato di nascita del figlio e un certificato che il padre non ha utilizzato l'assegno.
  3. Indennità di assistenza all'infanzia per i bambini di età inferiore a un anno e mezzo pari al 40% della retribuzione media.

Chi può prendere il congedo parentale??

Un congedo per l'infanzia può durare fino a quando il bambino ha 3 anni, ma vengono pagati solo i primi 1,5 anni.

Nel periodo da 1,5 a 3 anni viene corrisposta una compensazione mensile - 50 rubli.

L'algoritmo per il calcolo dell'assegno per l'infanzia (MPAP) è approssimativamente il seguente:

SDMS = reddito 2 anni prima del decreto / 730 o 731 giorni × 30,4 × 40%.

Allo stesso tempo, si applicano le stesse restrizioni previste per il calcolo dei benefici B&R.

Puoi richiedere le prestazioni di assistenza all'infanzia entro 6 mesi dal momento in cui il bambino ha un anno e mezzo. Rimane il diritto, anche se vai a lavorare part-time o lavori a casa.

Come ottenere un congedo parentale?

  • certificato di nascita (adozione) del bambino;
  • un certificato attestante che il secondo genitore o nessuno dei genitori riceve un RPMS;
  • certificato di reddito dal precedente luogo di lavoro (se è cambiato negli ultimi due anni);
  • un certificato da un lavoro part-time che non vi è SDMS accumulato lì (se il dipendente è part-time).

Una donna può essere licenziata in congedo di maternità?

Una donna non può essere licenziata in congedo di maternità, anche se il rapporto di lavoro era temporaneo: un contratto di lavoro a tempo determinato è prolungato fino alla fine della vacanza BIR.

Un'eccezione è la liquidazione di un'organizzazione. Ma anche se la società crolla, la mamma sarà in grado di ricevere i benefici che le sono dovuti attraverso le autorità di protezione sociale..

Tutto ciò che devi sapere sul decreto

Probabilmente ogni donna conosce la parola "decreto", ma non tutte le future mamme comprendono a fondo in cosa consistono i pagamenti di maternità, come vengono calcolati ed eseguiti e spesso non usano tutti i loro diritti. Abbiamo deciso di aiutare a risolvere questo difficile problema..

Cominciamo con i concetti

Non esiste un decreto nella legislazione, ma lo useremo per comodità. La gente chiama questo termine due tipi di congedo che si susseguono e ai quali ogni donna in attesa di un figlio ha diritto: congedo di maternità e congedo di maternità. Le norme associate al congedo di maternità sono prescritte nel codice del lavoro della Federazione Russa. Secondo loro, il diritto al congedo di maternità è riservato a tutte le donne che lavorano, compreso il personale militare femminile, nonché a studenti, donne ufficialmente riconosciute come disoccupate o iscritte allo scambio di lavoro, singole imprenditrici.

Tipi di pagamenti di maternità

Una donna prepara un congedo di maternità sulla base di un congedo per malattia, che le viene concesso presso la clinica prenatale. La durata di tale congedo può essere diversa e dipende da fattori quali le caratteristiche del corso della gravidanza (singolo o multiplo), la necessità di ulteriori misure sanitarie prima del parto, il corso del travaglio (nascita normale o complicata).

Con una normale gravidanza in una gravidanza, il congedo per malattia viene rilasciato alla 30a (con gravidanza multipla - alla 28) settimana di gravidanza per 140 giorni (70 giorni prima della data prevista di nascita e 70 giorni dopo). Se la nascita è stata complicata, questo periodo può essere prolungato di altri 16 giorni. Alla nascita di due o più bambini - per 194 giorni (84 giorni prima della nascita e 110 giorni dopo).

Per l'intero periodo di congedo per malattia, una donna ha diritto a ricevere una prestazione pari al 100% del salario medio per i due anni precedenti (l'anno in corso non viene preso in considerazione). Se, tuttavia, la donna ha lavorato per meno di sei mesi, l'indennità viene calcolata in base al salario minimo valido al momento della registrazione del congedo per malattia.

È interessante notare che se una donna è ufficialmente impiegata in diversi luoghi, in ogni luogo di lavoro ha il diritto di redigere un certificato di invalidità e ricevere prestazioni, che in questo caso sono calcolate sulla base del salario medio in ogni luogo di lavoro specifico.

Dopo un congedo per malattia, una donna ha il diritto di prendersi un congedo per prendersi cura di un bambino piccolo. La base per una vacanza del genere è l'affermazione della giovane madre. Puoi andare in congedo di maternità, tornare al lavoro a tempo pieno e poi andare di nuovo in vacanza per prendersi cura del bambino, tutte le volte che vuoi prima che il bambino raggiunga i tre anni. Allo stesso tempo, il dipendente mantiene la sua posizione e il suo posto di lavoro durante il congedo di maternità. È interessante che altri membri della famiglia abbiano tale diritto, ad esempio un padre o una nonna, e questo diritto è sancito dall'articolo 256. Codice del Lavoro. I parenti possono avere successo l'un l'altro in questo "post", ma due o più membri della famiglia non possono essere in congedo di maternità allo stesso tempo..

Tutti questi standard si applicano alle famiglie che adottano bambini e, se il bambino non ha 3 mesi, la donna ha il diritto non solo di lasciare le cure per il bambino, ma anche di un congedo di maternità (standard 70 giorni dalla nascita del bambino adottato o 110 giorni con l'adozione di 2 o più bambini).

Un'indennità mensile di assistenza all'infanzia viene versata ai dipendenti dal giorno in cui viene concesso il congedo per l'infanzia fino all'età di un anno e mezzo. L'importo dei pagamenti per il congedo parentale viene calcolato in base allo stipendio medio del familiare che assegna l'indennità. Al momento, si tratta del 40% delle entrate medie mensili degli ultimi 2 anni civili completi. La dimensione dei pagamenti in questo caso non può andare oltre i valori minimo e massimo stabiliti per l'anno in corso. Per la cura di più bambini, i pagamenti sono sommati, ma questo importo non deve superare il 100% della retribuzione mensile media per i 2 anni precedenti.

Al 1 ° febbraio 2017, le prestazioni minime di assistenza all'infanzia erano le seguenti: 3.065,69 rubli. - per il primo figlio e 6.131,37 rubli. - per il secondo figlio e i successivi.

Tuttavia, a causa di un aumento del salario minimo, la quantità minima di assistenza all'infanzia dal 1 ° luglio 2017, stabilita il 1 ° febbraio 2017, sarà di 3.120 rubli (7800 rubli x 40%). Tuttavia, puoi utilizzare il nuovo valore solo se la vacanza è iniziata il 1 ° luglio 2017 o successivamente. Allo stesso tempo, il “minimo” per prendersi cura del secondo e dei successivi non è cambiato. Rimarrà nella quantità di 6.131 rubli e dopo il 1 luglio.

A partire dal 1 ° febbraio 2017, l'importo massimo dell'indennità mensile per la cura di un bambino fino a 1,5 anni era di 23120,66 rubli e in relazione all'aumento del salario minimo dal 1 ° luglio 2017 non è cambiato.

I pagamenti per congedo per malattia durante la gravidanza e il parto vengono effettuati alla volta per l'intero periodo dell'invalidità. L'indennità per la custodia dei figli viene versata una volta al mese nei giorni in cui lo stipendio viene trasferito ad altri dipendenti dell'azienda.

Dopo che il bambino ha raggiunto l'età di un anno e mezzo, il genitore può andare al lavoro e può prolungare il congedo parentale di altri 1,5 anni. Il risarcimento in contanti in questo caso sarà minimo - 50 rubli al mese. Allo stesso tempo, una donna o un altro membro della famiglia che ha fatto una vacanza del genere deve avere un lavoro garantito e la vacanza stessa viene conteggiata nell'esperienza lavorativa e pensionistica.

Se una donna non lavora o lavora in modo informale

Una donna può emettere un decreto se non lavora o lavora in modo informale? La risposta a questa domanda è contenuta nella legge federale "Sulle prestazioni statali per i cittadini con bambini".

Per lavoro ufficiale si intende l'esecuzione di un contratto di lavoro tra un dipendente e un datore di lavoro, indipendentemente dalla presenza o dall'assenza di una corrispondente iscrizione nel registro del lavoro. Se lavori con un contratto di lavoro (un tipo di contratto civile), allora non sei considerato ufficialmente impiegato. Quest'ultimo di solito si applica ai liberi professionisti - dipendenti che svolgono un lavoro per la retribuzione forfettaria..

Ora proviamo a gestire i pagamenti.

Un ospedale di maternità è pagato solo alle donne che lavorano. Tuttavia, alcune categorie di persone che non lavorano possono richiedere pagamenti. Al momento comprendono:

studenti a tempo pieno. L'indennità sarà versata per un importo pari alla borsa di studio stabilita. Per un appuntamento, è necessario contattare l'istituto di istruzione.

licenziato in relazione alla liquidazione dell'impresa, nel periodo di 12 mesi successivo alla risoluzione del contratto di lavoro.

singoli imprenditori (IP) che versano volontariamente premi assicurativi. Per la registrazione delle prestazioni, è necessario contattare la Cassa di previdenza sociale territoriale (FSS).

Questo vale anche per il congedo parentale, ma in questo caso l'ammontare dei pagamenti mensili dipende dal motivo per cui la donna non lavora, e di solito ammonta a 3077,32 - per il primo figlio e 6154,64 rubli. - per il secondo e il prossimo figlio.

È importante che se una donna, durante un congedo di maternità, rimane di nuovo incinta e prende un congedo di maternità, ha il diritto di scegliere quale dei due benefici continuare a ricevere. Lo stesso vale per le donne che percepiscono sussidi di disoccupazione: in caso di decesso, perde l'indennità di disoccupazione o, scegliendo la seconda, non può richiedere l'indennità di maternità.

Come emettere un decreto?

Non c'è nulla di complicato nell'esecuzione del decreto.

Un ospedale di maternità viene rilasciato a una donna da un medico con il quale è registrata per la gravidanza, o un ospedale di maternità se viene eseguito un trattamento ospedaliero. Quindi, con un foglio di disabilità, la futura mamma si reca dal suo datore di lavoro, dove tutti i documenti necessari sono redatti nel reparto contabilità. Dopo che l'ospedale è scaduto, la donna deve scrivere una nuova domanda nel luogo di lavoro e organizzare il congedo parentale; la domanda deve includere anche il certificato di nascita del bambino (originale e copia).

Se una donna non lavora, il congedo per malattia e il congedo per l'infanzia vengono rilasciati presso l'ufficio previdenziale locale. Tuttavia, deve ottenere in anticipo un certificato di disoccupazione rilasciato dalla filiale locale del Servizio per l'impiego. La domanda deve inoltre essere accompagnata da un congedo per malattia e da un estratto del libro di lavoro con una registrazione dell'ultimo lavoro. In molte regioni della Federazione Russa, è possibile organizzare il congedo di maternità e il congedo di maternità senza uscire di casa attraverso il portale dei servizi statali.

Dove sporgere denuncia se il datore di lavoro viola la legge

La politica statale oggi mira a proteggere i diritti delle donne incinte e delle giovani madri, ma a volte capita ancora che il datore di lavoro non abbia fretta di emanare un decreto o cerchi di licenziare una donna dopo aver appreso della sua gravidanza.

È necessario sapere che, ai sensi della legge, con una donna incinta o una donna in congedo di maternità o assistenza all'infanzia, non possono recedere dal contratto di lavoro. L'eccezione riguarda i casi in cui la società è liquidata o dichiarata fallita. In altri casi, una donna può proteggere i suoi diritti nell'ispettorato del lavoro, nella procura e in tribunale. Ciò vale anche per qualsiasi altro membro della famiglia che abbia usufruito del congedo parentale..

Puoi contattare l'ufficio del procuratore online, lasciando un reclamo sul sito web ufficiale del dipartimento.

Devi venire personalmente all'ispettorato del lavoro o inviare un reclamo per posta. Per fare appello al tribunale, oltre al reclamo, è necessario preparare un pacchetto di documenti:

congedo per malattia correttamente eseguito,

una domanda di indennità di maternità intestata al capo dell'organizzazione, che deve recare il timbro sull'invio al datore di lavoro o alla quale deve essere allegata una ricevuta postale con un elenco della direzione postale al datore di lavoro;

certificato salariale degli ultimi due anni.

Di norma, tali ricorsi sono considerati molto rapidamente e nella maggior parte dei casi a favore del dipendente, quindi sii audace e non aver paura di far valere i tuoi diritti!

Up