logo

A volte in un neonato, per una ragione apparente, uno o entrambi gli occhi acquosi, quindi un liquido denso giallastro inizia a distinguersi da loro. Non vale la pena iniziare il trattamento con gocce antisettiche: è meglio mostrare il bambino a un pediatra. Forse il medico diagnostica il bambino con dacriocistite. I segni di questa condizione si verificano spesso nei bambini fino a un anno e vale la pena avvicinarsi alla soluzione di un tale problema in modo responsabile..

Che cos'è la dacriocistite?

Il canale che collega l'orbita al passaggio nasale è chiamato nasolacrimale. Il suo compito è di aiutare lo strappo, necessario per il normale funzionamento dell'occhio, a defluire nel rinofaringe. Nei neonati, la fine di questo canale è spesso chiusa con un film sottile, che alla fine dovrebbe aprire l'uscita senza intervento esterno.

A volte, per qualche motivo, questo film non scompare da solo - per esempio, potrebbe rivelarsi troppo denso o costituire un tappo gelatinoso. È anche possibile la stenosi del canale (restringimento). Il fluido secreto dalla ghiandola lacrimale non scorre verso il basso, ma rimane nell'orbita, poiché il condotto è ostruito. Parte del segreto si presenta sotto forma di lacrima, ma questo non è abbastanza.

Se i batteri entrano nel sacco lacrimale, causano infiammazione della ghiandola, si gonfia, la sostanza purulenta inizia a distinguersi dall'occhio. Questa condizione è chiamata dacriocistite nei neonati, può essere congenita o acquisita e in ogni caso richiede una consulenza specialistica.

Forme e sintomi della malattia

La dacriocistite è un'eziologia virale, batterica e da clamidia. Inoltre, questa condizione può essere una conseguenza dell'infezione parassitaria o una complicazione dopo una lesione. La dacriocistite nei neonati si verifica a causa di blocco o stenosi del dotto nasolacrimale. Successivamente, l'infezione batterica può unirsi al processo..

I primi sintomi della dacriocistite neonatale sono lacrimazione e lacrimazione periodica. Questa è la fase iniziale della malattia, alla quale i genitori spesso non prestano attenzione. La fase successiva è l'inizio del gonfiore nella parte interna dell'occhio e la comparsa di una secrezione purulenta con inclusioni mucose. Quando si fa clic sul sacco lacrimale, lo scarico da esso diventa più abbondante.

La dacriocistite può verificarsi in una forma acuta: si forma un ascesso doloroso con una fistola nel sacco lacrimale, da cui trasuda pus, la palpebra inferiore si gonfia e chiude l'occhio. Il gonfiore può catturare la parte posteriore del naso, la guancia. Possibile dolore agli occhi, febbre, mal di testa.

Metodi diagnostici

A uno specialista può essere diagnosticata la dacriocistite sulla base di un esame del paziente. Per capire che un bambino ha un blocco o restringimento del canale nasolacrimale, l'oftalmologo utilizza i seguenti metodi diagnostici:

  • Esame esterno del paziente. Rileva lacrimazione e gonfiore della palpebra inferiore.
  • Palpazione del sacco lacrimale. Il medico valuta lo scarico, la loro consistenza, il colore.
  • Testare la pervietà del canale lacrimale con il test ovest (si consiglia di leggere: cosa dice Komarovsky sull'ostruzione del canale lacrimale nei neonati?). Il medico instilla una soluzione colorante nell'occhio e inserisce un tampone nel passaggio nasale. Il risultato viene valutato entro i primi 2 minuti, durante i quali le stampe devono apparire sulla benda. Se entro 5 minuti non compaiono tracce della sostanza colorante, è necessario un secondo test. La mancanza di impronte digitali per più di 10 minuti significa ostruzione o restringimento significativo del canale nasolacrimale.
  • Dopo aver determinato l'ostruzione, il medico calcola la lunghezza dell'area ostruita, per la quale conduce il sondaggio (lavaggio con soluzione fisiologica) del condotto.
  • In caso di risultati dell'esame dubbi, l'oftalmologo può prescrivere una serie di studi: dacriocistografia (radiografia dei dotti lacrimali mediante contrasto), valutazione delle condizioni della cornea e film lacrimale dopo l'introduzione di un colorante fluorescente nell'occhio.
  • Quando si effettua una diagnosi, potrebbe essere necessario un esame batteriologico dello scarico dall'occhio. Ciò contribuirà a identificare l'agente causale..
  • A volte il medico dirige il paziente per una consultazione con lo specialista ORL, il dentista, il traumatologo e il neurochirurgo.
Di norma, la dacriocistite viene diagnosticata con un esame esterno del bambino, ma in alcuni casi sono necessari test e studi aggiuntivi

Trattamento della dacriocistite nei neonati

Il trattamento della dacriocistite nei neonati deve essere completo ed effettuato sotto la supervisione di un oculista. L'acido dell'occhio dovrebbe essere eliminato, per il quale vengono utilizzate soluzioni disinfettanti. Le gocce antibatteriche sono anche prescritte se il bambino ha una significativa secrezione purulenta.

Il punto chiave del trattamento è il massaggio, con il quale viene punzonato un tappo aumentando la pressione nel dotto lacrimale. Di norma, si consiglia di massaggiare per 10-14 giorni. Se le procedure non hanno aiutato, viene prescritto il sondaggio nasolacrimale..

Massaggio speciale

Lo scopo del massaggio è rimuovere il muco e il pus accumulati nel sacco lacrimale e aiutare a eliminare l'ostruzione (blocco) del canale. La procedura viene eseguita almeno 3 volte al giorno (soprattutto - durante ogni poppata) per 3 minuti. Tecnica di massaggio passo-passo:

  1. Attacca il pollice o l'indice al sacco lacrimale, che si trova tra il naso e l'angolo interno dell'occhio.
  2. Premi leggermente e fai alcuni movimenti dal basso verso l'alto, cercando di liberare il contenuto. Rimuovere con cura l'essudato che proviene dalle aperture lacrimali con un tovagliolo di tessuto sterile..
  3. Quindi, esegui i movimenti dall'alto verso il basso, dall'occhio all'ala del naso. Alcuni oculisti raccomandano di alternare i movimenti diretti con quelli circolari.

Terapia farmacologica

Parallelamente al massaggio, è indicato il trattamento farmacologico locale. Prima della procedura, è necessario instillare un occhio con gocce antisettiche per sbarazzarsi delle secrezioni. Assegnare:

  • Miramistin,
  • clorexidina,
  • Furacilina (vedi anche: come usare la furacilina per il trattamento delle malattie degli occhi nei neonati?).

In alcuni casi, è sufficiente una soluzione salina normale. Dopo il massaggio, è indicato l'uso di agenti antibatterici oftalmici che possono essere utilizzati per i bambini:

Non seppellire Albucid, poiché questo farmaco provoca una forte sensazione di bruciore..

sondaggio

Se non ci sono miglioramenti entro 10-14 giorni, viene indicato il bougieurage, ad es. espansione del lume stretto del condotto. Inoltre, questo evento si chiama "lavaggio". Innanzitutto viene utilizzata l'anestesia sotto forma di gocce, quindi viene inserita una speciale sonda cilindrica nel canale nasolacrimale superiore e viene spostata verso il basso fino all'osso.

Dopo la procedura, il canale viene lavato con soluzioni antisettiche e, successivamente, al fine di prevenire lo sviluppo dell'infiammazione, con gocce antibatteriche. In rari casi, il lavaggio deve essere eseguito più volte se l'ostruzione del canale si verifica ripetutamente.

Quando è richiesta la chirurgia radicale?

A volte il rossore e la procedura di bougie-up non danno risultati e non consentono di rompere il tappo nel condotto, oppure il bambino ha un significativo gonfiore e infiammazione dei tessuti del sacco lacrimale. In tali casi, si raccomanda la pulizia chirurgica - dacriocistorinostomia endonasale, che è anche indicata per la dacriocistite cronica dopo aver raggiunto l'età di 2-3 anni.

Esistono altri modi per ripristinare le funzioni del canale nasolacrimale: intubazione (introduzione di un tubo di silicone che forma il dotto naturale), dacriocistorinostomia laser e frattura dell'osso nasale. Molti di essi hanno controindicazioni, quindi tali eventi sono prescritti individualmente, a seconda dell'età e delle condizioni del paziente.

Dopo il trattamento, l'effetto della lacrimazione può persistere per qualche tempo, mentre i restanti sintomi (infiammazione dei tessuti, iperemia, secrezione mucopurulenta) scompaiono senza lasciare traccia. Ciò è dovuto alla presenza di edema nell'area del condotto. In questo caso, viene prescritto un secondo lavaggio del canale con farmaci antisettici o salini.

Possibili complicanze di ostruzione del canale lacrimale

Con un trattamento tempestivo, la prognosi della malattia è favorevole. Tuttavia, a volte un neonato forma flemmone del sacco lacrimale. Questa complicazione si manifesta con arrossamento e ispessimento dei tessuti che circondano il sacco lacrimale..

Borsa a strappo flemmone

I sintomi del flemmone sono un aumento della temperatura corporea del bambino, un cambiamento nella formula del sangue. Di norma, i risultati dell'analisi mostrano un aumento del livello dei leucociti e dell'ESR.

Una pericolosa complicazione del flemmone è la probabilità della sua rottura. Se l'integrità del sacco purulento è compromessa, l'infezione può diffondersi nell'orbita. Le conseguenze possono essere gravi, una delle quali è il danno settico alle meningi..

A volte un ascesso forma una fistola, attraverso la quale trasuda costantemente essudato purulento. In tali casi, è indicato il trattamento in ricovero, inclusa l'apertura e il drenaggio dell'ascesso, seguito dalla terapia antibiotica.

La dacriocistite cronica, manifestata da persistente lacrimazione e gonfiore persistente nell'angolo dell'occhio, è irta di un aumento del volume del sacco lacrimale. L'allungamento delle sue pareti è caratterizzato da un assottigliamento della pelle sotto l'occhio, l'aspetto di una tinta bluastra. Aumenta la probabilità di infezione delle membrane dell'occhio, che può causare congiuntivite, cheratite, blefarite e portare alla formazione di un pugno nell'occhio.

Irrigazione del canale lacrimale in un neonato


Nei primi mesi di vita del bambino, i giovani genitori possono riscontrare una spiacevole infiammazione del sacco lacrimale, che è caratterizzata da sintomi specifici. Questo disturbo si chiama dacriocistite e si verifica nel 5% dei bambini, sviluppandosi a causa dell'ostruzione dei canali lacrimali. Per comprendere l'essenza del problema, è necessario conoscere il meccanismo di formazione delle lacrime e il funzionamento dei canali lacrimali.

Cosa causa l'ostruzione del canale lacrimale

Nella parte superiore degli occhi c'è una piccola depressione per la ghiandola lacrimale. Le lacrime che vi vengono prodotte scorrono attraverso i sottili condotti in una sacca speciale e da cui entrano nel passaggio nasale attraverso canali stretti. Queste borse possono essere sentite con le dita, sono vicine agli angoli degli occhi all'interno. Affinché i patogeni dalla cavità nasale non entrino nella sacca, ci sono speciali pieghe nel canale lacrimale.

Un complesso sistema di protezione non è completamente sviluppato nei neonati e la lunghezza del canale lacrimale è molto più breve rispetto agli adulti, quindi esiste il pericolo che i batteri penetrino. Prima della nascita del bambino, una speciale membrana protegge il canale lacrimale, impedendo l'ingresso del liquido amniotico.

Normalmente, questa membrana gelatinosa si rompe dopo che il bambino è nato dallo stress durante le prime urla, ma se il film non si rompe, il liquido si raccoglie nel sacco lacrimale.

Se un'infezione penetra in questa cavità, inizia l'infiammazione e al bambino viene diagnosticata la dacriocistite.

Solo un medico esperto può scoprire le cause del disturbo, poiché la dacriocistite è congenita, cronica o ha una forma acuta della malattia.

Molto spesso, la causa dell'insorgenza dei sintomi è la membrana embrionale che è stata preservata dopo la nascita del bambino, ma ci sono altri motivi per lo sviluppo della malattia:

  • Spesso l'insorgenza della malattia è causata da caratteristiche anatomiche e anomalie sotto forma di canale lacrimale. Se il passaggio è troppo stretto, può verificarsi un blocco che non può far fronte alla sua funzione di prelievo del fluido..
  • La comparsa di dacriocistite può essere causata da anomalie congenite della cavità nasale, in cui si verifica un'ostruzione del canale dovuta all'accumulo di muco e cellule epiteliali in esso. Le patologie della struttura provocano una concentrazione di liquido e, in un ambiente così favorevole per i batteri, si moltiplicano rapidamente, causando una reazione acuta dal corpo.
  • Le cause acquisite dello sviluppo della malattia includono l'infezione degli occhi del bambino durante il parto, lesioni, reazioni allergiche del corpo e raffreddori passati.

Quando compaiono i primi sintomi del bambino, dovrebbero essere mostrati a uno specialista. Se non si scopre la causa della malattia e non si adottano le misure necessarie in tempo, il processo continuerà a svilupparsi e questo può causare febbre alta e flemmone. L'aggravamento del processo porterà inevitabilmente alla necessità di perforare e pulire il canale lacrimale in un bambino.

Sintomi di infiammazione del sacco lacrimale in un neonato

La sintomatologia della dacriocistite non è quasi diversa dalle manifestazioni della congiuntivite, quindi i farmaci sono spesso prescritti per trattare questa malattia. Se dopo il trattamento non si notano risultati positivi, il medico prescrive un esame più approfondito del bambino.

Molto spesso, le madri si lamentano di tali sintomi nei loro figli:

  • Gli occhi sono acquosi non solo quando piange, ma anche in uno stato calmo, il processo è aggravato in caso di infezione da SARS
  • C'è ristagno del liquido lacrimale e forme gonfie nell'area del sacco lacrimale (angolo interno dell'occhio)
  • Dopo che il bambino si è svegliato, le sue ciglia rimangono bloccate insieme da secrezioni secche
  • Il pus è evidente o appare con un'attenta pressione nell'area delle aperture lacrimali
  • Si notano gonfiore e leggero arrossamento negli angoli degli occhi.

La mamma può notare solo uno o più sintomi contemporaneamente in un bambino, la malattia può colpire uno o entrambi gli occhi, anche se più spesso questo processo è unilaterale.

Indicazioni di rilevamento

La maggior parte delle giovani madri è molto preoccupata per l'imminente bougienage e per la necessità di pulire il canale lacrimale in un bambino. In effetti, tali paure sono infondate, in rari casi si notano conseguenze negative dopo l'intervento medico e molto spesso insorgono a causa della mancanza del trattamento necessario.

In ogni caso, solo il medico deve decidere cosa fare in una particolare situazione, se è necessario pulire il canale lacrimale o sarà sufficiente prescrivere farmaci anti-infiammatori e massaggiare.

Le indicazioni per l'intervento chirurgico sono le seguenti circostanze:

  • Non ci sono risultati positivi dopo il corso del massaggio e l'uso di medicinali
  • Il bambino non ferma la costante lacrimazione
  • Il processo diventa gradualmente cronico, si nota una grave infiammazione del sacco lacrimale
  • Sono state rilevate piccole anomalie nella struttura della cavità nasale e dei canali lacrimali (con deviazioni significative del setto nasale e dello scheletro facciale, vengono eseguite altre operazioni, di solito vengono eseguite dopo che il bambino ha 6 anni)
  • L'età del bambino è fino a 1 anno (in questo caso, la pulizia del canale nel 95% dei bambini passa senza complicazioni)

I genitori dovrebbero capire che il trattamento conservativo e i massaggi non sempre aiutano. Il bougienage precoce è molto più facile da tollerare per il bambino, il periodo di riabilitazione in questo caso è più breve e il recupero completo del bambino è più veloce.

Controindicazioni sensibili

È necessario prestare attenzione alle controindicazioni per il bougieurage, che il medico dovrebbe dire alla madre. La chirurgia non è consentita:

  • Con patologie del tessuto osseo del viso
  • Durante il decorso acuto delle malattie degli organi ENT
  • Quando si infetta un bambino con infezioni respiratorie
  • Nei casi in cui l'età del bambino non è adatta per condurre sondaggi e ottenere buoni risultati

Dopo aver valutato tutti i pro e i contro, lo specialista deciderà il trattamento ottimale per il bambino e prenderà le misure necessarie per eliminare la dacriocistite

Preparare un bambino al suono

Prima di eseguire l'operazione e pulire il canale, il medico deve assicurarsi che i sintomi non si siano verificati a seguito dell'ingresso di virus o batteri nel corpo del bambino. Se viene stabilita la diagnosi di "dacriocistite", lo specialista prescrive un esame del bambino, durante il quale:

  • Il sangue viene prelevato da un bambino per l'analisi del tasso di coagulazione
  • La coltura batteriologica viene eseguita per studiare il fluido nel sacco lacrimale
  • Viene prescritta la biomicroscopia dell'occhio malato
  • Prendi un campione per verificare la pervietà del canale. Allo stesso tempo, un liquido colorato speciale viene gocciolato nell'occhio del bambino, che normalmente dovrebbe penetrare liberamente nella cavità nasale. Il medico esamina attentamente il passaggio nasale con un batuffolo di cotone, sul quale devono essere rilevate tracce colorate. Se la lana di cotone rimane non verniciata, la pervietà è compromessa e deve essere ripristinata con un intervento chirurgico.

Quando viene presa la decisione di condurre un sondaggio, il medico dà alla madre raccomandazioni, dal quale dipende il successo del trattamento. Entro pochi giorni è necessario osservare una determinata dieta e 3 ore prima della sonda, il bambino non dovrebbe mangiare (questo impedisce il rigurgito del cibo nel bambino).

Durante l'operazione verranno utilizzati farmaci, quindi durante questo periodo non è possibile utilizzare farmaci incompatibili con i farmaci necessari per la procedura.

La mamma dovrebbe preparare un pannolino, in cui puoi avvolgere il bambino e limitare il movimento delle sue mani durante le procedure mediche.


Molto spesso, il bougienage viene effettuato in una clinica ambulatoriale, ma a volte devi andare in ospedale. Durante il periodo di recupero, l'occhio sarà monitorato da un optometrista e terapista.

Tecnica per sondare il canale lacrimale nei neonati

Per stare tranquilli durante l'operazione, i genitori possono guardare un video che rivela questo argomento e ottenere informazioni complete dal medico su come il canale lacrimale viene lavato nei neonati.

Una semplice operazione richiede diversi minuti e viene eseguita utilizzando gocce per anestesia locale.

Il risciacquo si verifica in condizioni sterili e dopo il completamento della procedura, il bambino con i genitori è autorizzato a tornare a casa.

Il suono comprende diverse fasi, che consente di ripristinare la pervietà perduta del canale per drenare il liquido lacrimale:

  1. Il bambino è avvolto in un pannolino e le maniglie sono fisse, in modo che durante le manipolazioni non interferisca
  2. "Alkain", che ha un effetto analgesico, viene gocciolato nell'occhio
  3. Il medico inserisce con cura uno strumento medico (sonda Siegel) nel canale e con il suo aiuto apre lo spazio
  4. Successivamente, viene introdotta un'asta sottile (sonda Bowman), che spinge la spina risultante e pulisce il canale
  5. L'occhio viene liberato dal fluido e dal pus accumulati, quindi viene lavato con una soluzione disinfettante

Nella maggior parte dei casi, il suono ha esito positivo. Se nel tempo si scopre che il canale non funziona correttamente, uno specialista può prescrivere bougie ripetuti, durante i quali speciali tubi di silicone vengono inseriti nel canale lacrimale e lasciati per diversi mesi.

Con questa manipolazione, il canale lacrimale si espande significativamente, quindi i tubuli vengono rimossi.

Dopo la procedura

Dopo la procedura, il medico dà alla madre raccomandazioni che devono essere rispettate per la pronta guarigione del bambino e l'assenza di complicanze. Il recupero di solito avviene molto rapidamente. I genitori non dovrebbero evitare il solito stile di vita, possono camminare con il bambino, lavarlo nel bagnetto.

L'unica precauzione è mantenere la casa pulita e accuratamente pulita per prevenire l'infezione..

Cos'altro devono sapere i genitori durante questo periodo:

Massaggio

Dopo l'intervento chirurgico, il medico prescrive un antibiotico sotto forma di gocce e un corso di massaggio. La mamma dovrebbe condurla responsabilmente per prevenire la riformazione del film nel canale lacrimale.

Il medico dovrebbe mostrare alla mamma come eseguire correttamente i movimenti di massaggio e dare consigli sull'intensità e la frequenza di.

Complicanze e recupero dopo il suono

Nel 90% dei casi, il bougieurage passa senza complicazioni, ma a volte si possono osservare tali fenomeni:

  • Nausea e vomito nel bambino
  • Congestione del naso e difficoltà respiratorie
  • Lacrimazione prolungata, senza interruzione entro 10-15 giorni
  • Sanguinamento dal naso, che può essere osservato fino a una settimana dopo l'intervento chirurgico

Se i genitori notano tali sintomi nel loro bambino dopo aver lavato il canale lacrimale, dovrebbe essere mostrato a uno specialista. Dovresti immediatamente chiedere consiglio se il bambino ha la febbre, sanguinamento dal canale lacrimale, arrossamento della mucosa e sintomi di congiuntivite.

Rischi e previsioni

Nel caso in cui un medico esperto esegua attentamente una sonda del canale lacrimale nei neonati, le conseguenze e i rischi sono minimi. Tutte le manipolazioni vengono eseguite utilizzando strumenti sterili, il canale viene accuratamente risciacquato con uno speciale fluido di disinfezione.

Se i genitori rispettano le raccomandazioni di uno specialista e fanno un massaggio, non dovrebbe verificarsi la riformazione delle aderenze nel canale pulito..

I genitori devono essere responsabili della scelta di uno specialista per il sondaggio e seguendo il parere di un medico. Durante il periodo di recupero, il bambino deve monitorare la sua salute, proteggere il bambino dal raffreddore.

La prognosi più favorevole attende i bambini di età inferiore ai 6-8 mesi. Successivamente, il film sottile che copre l'apertura lacrimale si indurisce ed è molto più difficile perforarlo con una sonda. Se hai scoperto presto l'ostruzione del canale per il deflusso delle lacrime, non esitare a eseguire il bougieurage.

Quando potrebbe essere necessario un secondo intervento chirurgico?

Un intervento chirurgico ripetuto può essere eseguito se, dopo il bougienage, il canale lacrimale non funziona bene o si è formata una commessura all'interno del condotto. Se si verifica una ricaduta, il medico raccomanda al bambino di inserire tubi in silicone che espandono i condotti.

Li abbiamo già menzionati. Per i bambini di età superiore a un anno, l'operazione viene eseguita con la nomina di anestesia generale. Ricorda: più il bambino è vecchio, più spesso è necessario un reintervento.

È possibile evitare il rilevamento?

La decisione di condurre un bougieurage viene presa se il trattamento medico e il corso del massaggio non hanno aiutato. Nella maggior parte dei casi, il massaggio terapeutico dà un buon effetto e, quindi, risulta per sbarazzarsi del film che copre il passaggio lacrimale.

Se tutte le attività sono inefficaci, è necessario condurre un bougieument il prima possibile. Questo previene complicazioni che possono essere più pericolose per la salute del bambino rispetto all'operazione di pulizia del canale lacrimale.

Complicanze della dacriocistite con trattamento prematuro

Se i genitori non prestano sufficiente attenzione al trattamento della dacriocistite, cercano di curare il bambino da soli o iniziano la terapia troppo tardi, possono svilupparsi complicazioni che possono essere pericolose per la vita del bambino. Con la dacriocistite, il processo infiammatorio si verifica molto vicino al cervello e ciò rappresenta un grande pericolo in caso di ascesso.

Possono formarsi ulcere flemmone o corneale e può svilupparsi meningite o sepsi. La malattia può acquisire una forma cronica, che sarà molto più difficile da trattare.

Quali conclusioni dovrebbero trarre i genitori

I genitori devono capire che i rischi e le conseguenze associati al trattamento prematuro o alla sua assenza sono molto più pericolosi delle complicazioni che a volte insorgono dopo l'intervento chirurgico. La madre del bambino deve scegliere un medico qualificato per condurre un bougieurage, pulirlo il più presto possibile e ascoltare i consigli del terapista e dell'oculista durante il recupero del bambino.

Canale lacrimale nei neonati

L'ostruzione del canale lacrimale nei neonati si chiama dacriocistite. Tale malattia non è comune, ma deve essere trattata. Se si lascia il problema incustodito, questo può portare allo sviluppo di congiuntivite purulenta, processi infiammatori profondi, diminuzione o persino perdita della vista.

Le lacrime sono necessarie non solo per esprimere le emozioni. Il liquido che compone le lacrime idrata gli occhi, proteggendoli dall'asciugarsi. Il fluido oculare ha una composizione speciale, protegge gli occhi dalle infezioni, in quanto contiene sostanze con proprietà antimicrobiche.

Nei neonati, il canale lacrimale, attraverso il quale le lacrime si raccolgono nell'angolo interno dell'occhio e sfociano nel naso, a volte è ostruito. Se ciò accade, l'occhio del bambino si infiamma.

Perché può verificarsi il blocco del canale lacrimale nei neonati

Il canale lacrimale del neonato non è ancora completamente sviluppato, come in un adulto. Quando il bambino è nello stomaco della madre, il passaggio attraverso il canale lacrimale dagli occhi al naso è coperto da un film. Questo film non consente al liquido amniotico di penetrare nelle vie respiratorie del bambino. Alla nascita, questo film si rompe, aprendo il passaggio tra l'occhio e il rinofaringe.

In alcuni bambini (circa il 6-7%), questo film non si strappa e una lacrima ristagna in un occhio. In casi molto rari, ciò può accadere con entrambi gli occhi. Il blocco è dovuto al fatto che invece di un film sottile, si è formato un film spesso, che è molto più difficile da superare.

Se il deflusso della lacrima è compromesso, il liquido lacrimale ristagna, l'infezione si unisce e, di conseguenza, la dacriocistite si verifica nei neonati - infiammazione purulenta del sacco lacrimale a causa della congestione nel canale lacrimale. Le cause della malattia:

  • sottosviluppo del sistema di produzione lacrimale;
  • curvatura delle ossa della parte facciale del cranio;
  • canali lacrimali troppo sinuosi o ristretti;
  • un sacco lacrimale localizzato in modo anomalo;
  • tumori, polipi, escrescenze che schiacciano il canale e interferiscono fisicamente con il deflusso del liquido lacrimale.

Sintomi di intasamento

Spesso l'ostruzione del canale lacrimale è confusa con la congiuntivite. Se il canale lacrimale è bloccato nel neonato, verranno osservati i seguenti sintomi:

  • le palpebre si gonfiano o si gonfiano nel bambino, questo gonfiore è doloroso;
  • lo scarico purulento appare dall'occhio;
  • la pelle intorno all'angolo interno dell'occhio è rossa;
  • se si preme sull'area del sacco lacrimale, il pus viene rilasciato dall'apertura lacrimale;
  • dopo il sonno, il bambino ha bloccato le ciglia dalla secrezione dell'occhio;
  • lacrimazione
  • antibiotici e antisettici, risciacquo e instillazione dell'occhio forniscono solo un sollievo temporaneo.

Come i medici chiariscono la diagnosi

Se si sospetta il blocco del canale, contattare un pediatra. Dopo l'esame, il pediatra fa riferimento a un oculista. Gli oftalmologi utilizzano il test ovest per confermare la diagnosi. In questo modo viene verificata la pervietà dei dotti lacrimali del neonato.

Come va il test:

  1. Il medico instilla una tintura neutra in entrambi gli occhi..
  2. Un flagello di cotone è inserito nel naso del bambino..
  3. Dopo 10-15 minuti, un flagello di cotone viene rimosso dal naso del bambino ed esaminato.
  4. Se il flagello è pulito, il deflusso del liquido lacrimale è compromesso, non può entrare nella cavità nasale (c'è un blocco).
  5. Monitorano anche la scomparsa della vernice dall'occhio. Normalmente, dovrebbe scomparire in tempo fino a due minuti. Se scompare al terzo minuto, si nota un deflusso ridotto. Se la vernice non lascia l'occhio, non vi è alcuna capacità di assorbimento.

Per scoprire la causa del blocco, il bambino viene inviato per la consultazione all'ENT. Il medico esamina il bambino per vedere se il blocco è causato da problemi nel rinofaringe, ad esempio gonfiore della mucosa.

Come affrontare un problema, trattamento

Se noti uno o più sintomi di dacriocistite, consulta un medico il prima possibile.

All'esame, il medico chiarisce la diagnosi e prescrive il trattamento. Prima di tutto, è un massaggio del canale lacrimale. Dovrebbe essere eseguito regolarmente, il medico mostra ai genitori la tecnica di eseguire il massaggio, con cui il film embrionale viene strappato e il canale ripristina la sua naturale pervietà.

Come massaggiare

Il massaggio regolare aiuta ad affrontare il problema nella maggior parte dei casi. Come condurre correttamente il massaggio oculare in un neonato con ostruzione del canale lacrimale:

  1. Prima del massaggio, si tagliano brevemente le unghie e limano, in modo da non ferire la pelle infiammata tenera del bambino.
  2. Lavarsi accuratamente le mani. Si consiglia di lavarli con un antisettico neutro dopo il lavaggio (ad esempio Miramistin).
  3. Preparare una soluzione debole di furatsilina 1: 5000 o una soluzione fresca di camomilla.
  4. Un batuffolo di cotone viene inumidito nella soluzione e pulisce con cura l'occhio dalle secrezioni (spostarsi nella direzione dal naso all'angolo interno dell'occhio).
  5. Si trova un piccolo tubercolo con l'indice nell'angolo interno dell'occhio (questo è un sacco lacrimale). Il punto più alto situato più lontano dal naso viene tentato su di esso. Questo punto viene premuto con movimenti vibranti e quindi tenuto con il dito dall'alto verso il basso, verso il naso.
  6. I movimenti vengono ripetuti da 8 a 10 volte.
  7. Non fare una pausa tra i movimenti.
  8. Se dopo la prima pressione nell'angolo dell'occhio, appare il pus che si è accumulato nel canale lacrimale, viene rimosso con un batuffolo di cotone imbevuto di soluzione di camomilla o furatsilina.
  9. Dopo il massaggio, le gocce prescritte dal medico vengono instillate nel bambino..

Il massaggio viene eseguito dalle 4 alle 7 volte al giorno per almeno due settimane. Insieme al massaggio, il medico prescrive spesso il lavaggio degli occhi e l'instillazione di gocce antinfiammatorie. "Levomicetina" più spesso prescritto 0,25% o "Vitabact".

Se il massaggio non ha aiutato

Nella maggior parte dei casi, il massaggio può risolvere il problema (se eseguito regolarmente e in conformità con tutte le regole). Se il massaggio non dà risultati, il medico prescrive una procedura per sondare (bougienage) del canale lacrimale.

  • l'operazione viene eseguita sul bambino in anestesia locale;
  • il medico inserisce la sonda nel canale lacrimale-nasale, strappa il film causando il blocco;
  • dopo tale intervento chirurgico, al bambino vengono prescritti colliri per prevenire aderenze;
  • al bambino viene prescritto un corso di massaggio in modo che non ci siano ricadute.

Se dopo un mese e mezzo o due appare pus dal canale lacrimale nei neonati, l'operazione viene ripetuta.

Se il suono non aiuta il bambino, il bambino viene esaminato per patologia dello sviluppo del canale lacrimale-nasale.

Conclusione

L'ostruzione del canale lacrimale può passare con il tempo stesso. Ma non sperare in tale opportunità, a volte il tempo perso porta a una grave infiammazione. Se noti sintomi fastidiosi, lacrimazione, suppurazione negli angoli degli occhi del bambino, non tirare, consultare immediatamente un medico. La consulenza primaria ti sarà data da un pediatra, ti verrà inviato un oculista e uno specialista ORL per chiarire la diagnosi.

Il trattamento tempestivo prescritto aiuterà a far fronte rapidamente al problema e a mantenere la salute del bambino..

Dacriocistite nei neonati e 4 segreti per risolvere con successo il problema

La dacriocistite nei neonati è una malattia infiammatoria abbastanza comune del sacco lacrimale, che ogni giovane madre può affrontare.

Perché la dacriocistite si sviluppa nei bambini?

La dacriocistite dei neonati si verifica a seguito di una violazione della pervietà del canale nasolacrimale, a seguito della quale i microrganismi e gli agenti infettivi non vengono lavati via da una lacrima, ma si accumulano in un sacco lacrimale, causando lo sviluppo di un processo infiammatorio.

Tra tutte le cause di ostruzione del canale nasolacrimale, comprese le malformazioni congenite, la presenza del cosiddetto film gelatinoso nel punto in cui il canale nasolacrimale entra nella cavità nasale occupa un posto speciale.

In questo caso, la dacriocistite neonatale è abbastanza facile da trattare con metodi conservativi, senza interventi chirurgici e non si verifica la cronicità del processo. Se la causa è un difetto congenito - vera atresia del canale nasolacrimale - la chirurgia viene eseguita per creare un percorso di deflusso lacrimale.

Va ricordato che solo un oculista può determinare la causa e quindi scegliere un trattamento efficace e l'autodiagnosi e l'automedicazione portano a conseguenze che minacciano la salute e le funzioni dell'organo.

Quali sintomi possono aiutare a sospettare la dacriocistite in un neonato?

  1. La dacriocistite nei bambini di solito procede come un processo infiammatorio unilaterale, anche se ci sono casi in cui sono coinvolti entrambi gli occhi.
  2. Il gonfiore della palpebra inferiore è caratteristico. Se guardi da vicino, l'edema inizia a crescere dall'angolo interno dell'occhio.
  3. Se tiri leggermente la palpebra inferiore di un neonato, quindi nella regione dell'angolo interno dell'occhio nell'area delle aperture lacrimali, verrà determinato un accumulo di secrezione mucosa o mucopurulenta, il cui contenuto aumenterà anche con una trazione della palpebra.
  4. Sulle ciglia e negli angoli degli occhi puoi vedere un gran numero di croste.
  5. Anche la lacrimazione e la lacrimazione dall'occhio interessato sono sintomi chiave di questa malattia nei neonati..

In questo caso, la diagnosi può essere difficile. Tuttavia, un attento esame del bambino, un attento monitoraggio delle reazioni comportamentali consentono di stabilire la diagnosi corretta.

Quali metodi di ricerca speciali consentono di stabilire la diagnosi corretta?

Come viene fatta una diagnosi??

Esistono diversi metodi speciali di ricerca oftalmologica che consentono di stabilire una diagnosi:

  1. Un test che consente di determinare la pervietà del canale nasolacrimale passando attraverso di esso un colorante (test ovest). Un pezzo di cotone idrofilo molto attorcigliato viene iniettato nel naso del bambino, dopo di che viene instillata una tintura speciale nell'occhio. La vernice utilizzata in questo studio non è tossica. La valutazione del campione inizia dopo 2 minuti. Se in questo momento la lana di cotone ha iniziato a macchiarsi, il risultato è considerato positivo. Non c'è dacriocistite, la pervietà del canale nasolacrimale non è compromessa. Nel caso in cui il batuffolo di cotone non si macchiasse dopo 10 minuti, il risultato è considerato negativo e la diagnosi di dacriocistite è confermata.
  2. Un altro metodo per determinare questa malattia è un test lacrimale nasale passivo. Il bambino viene lavato con condotti lacrimali con soluzioni antibatteriche o antisettiche, utilizzando speciali cannule smussate e anestetici locali. Valuta il metodo come descritto sopra..
  3. Sounding. Un metodo che consente sia la diagnosi che il trattamento. Il suono endonasale retrogrado viene eseguito per i bambini dall'età di 2 mesi. Con l'aiuto di sonde, è possibile espandere il canale nasolacrimale e rimuovere l'ostacolo che interferisce con il passaggio dello strappo. Nonostante i molti altri metodi di ricerca e trattamento, nei casi in cui il motivo risiede nel tappo di gelatina, è il sondaggio che lo elimina.
  4. Radiografia a contrasto dei dotti lacrimali. L'uso di uno speciale agente di contrasto consente di determinare la pervietà dell'intero condotto lacrimale, nonché di determinare il livello al quale si è verificato il "blocco". Nei bambini piccoli, questo metodo viene utilizzato nei casi in cui gli altri metodi non erano informativi e il trattamento è inefficace o quando un oculista può sospettare un sottosviluppo del canale nasolacrimale.
  5. Rinoscopia endoscopica eseguita da otorinolaringoiatri (medici ORL). Può anche essere un metodo diagnostico. Tuttavia, questo studio potrebbe non essere eseguito in tutti gli ospedali e le cliniche..

Trattamento della dacriocistite nei neonati

A seconda della causa dello sviluppo della dacriocistite, il trattamento può essere conservativo o chirurgico. Il trattamento conservativo, più delicato, consiste nell'instillare le gocce, nel condurre massaggi e sensazioni speciali. Con dacriocistorinostomia endonasale chirurgica.

La consultazione tempestiva di un oculista impedirà al processo di diventare cronico e, quindi, preserverà lo stato funzionale degli organi lacrimali.

Gocce

Le gocce prescritte per la dacriocistite hanno un effetto antinfiammatorio antibatterico. Per i neonati, vengono generalmente utilizzati macrolidi (Tobrex).

Ciò è spiegato da una percentuale inferiore di reazioni avverse e da un effetto abbastanza ampio sugli agenti batterici.

Una semplice instillazione di colliri non eliminerà la causa, ma fermerà solo la diffusione del processo infiammatorio.

Un articolo molto utile e dettagliato di un oculista che descrive come gocciolare gocce negli occhi di un neonato.

Fisioterapia

Dei metodi fisioterapici per la dacriocistite, viene utilizzato l'UHF. Tuttavia, questo è anche un metodo di trattamento sintomatico..

Massaggio

Il massaggio con dacriocistite del neonato è uno dei metodi di trattamento finalizzati all'eliminazione della causa della malattia. È efficace se l'intero problema è la presenza di un film gelatinoso, la cui rottura avrebbe dovuto verificarsi al primo grido del bambino.

Come massaggiare con la dacriocistite nei neonati?

  1. Lavarsi accuratamente le mani con sapone..
  2. Strappare 3 - 4 pezzi di cotone idrofilo, arrotolarli in una palla.
  3. Preparare una bottiglia con gocce antibatteriche.
  4. Posizionare il bambino su una superficie piana. Meglio se si tratta di un fasciatoio.
  5. Seppellisci gli occhi di un bambino.
  6. Macchia la lana di cotone preparata dall'angolo esterno a quello interno dell'occhio.
  7. Posiziona grandi o, se preferisci, indici nella zona dell'angolo interno dell'occhio, disegna una serie di pressioni simili a jerk (almeno cinque) dall'alto verso il basso.

Ricorda, il tuo bambino sta mentendo, quindi cosa si intende per movimenti dall'alto verso il basso dovrebbe suonare correttamente nella direzione dell'ala del naso, come se stessi espellendo una lacrima nel naso. Le prestazioni corrette possono essere indicate da un aumento della secrezione dall'occhio o dal naso russante di un bambino. La forza con cui applicare la pressione a scatti dovrebbe essere moderata. Le strutture del canale nasolacrimale, la cartilagine del naso, le palpebre in un bambino sono abbastanza fragili, è facile danneggiarle.

  • Seppellisci gli occhi e asciugali con batuffoli di cotone puliti.
  • Metti il ​​bambino nella culla.
  • Lavati le mani.
  • Trattamento chirurgico

    In assenza dell'effetto del massaggio e delle gocce antibatteriche, si raccomanda di eseguire un sondaggio endonasale retrogrado per risciacquare il canale lacrimale, quindi è possibile sondare i dotti lacrimali con sonde Bowman (n. 0 o n. 1) per risciacquare il canale nasolacrimale.

    A seconda delle condizioni del bambino e del suo comportamento, le sonde possono essere eseguite sia in anestesia locale che in anestesia generale..

    Se l'effetto desiderato non si è verificato o si verifica un sottosviluppo congenito del canale nasolacrimale, a partire dai 2 anni il bambino può sottoporsi a un trattamento chirurgico - dacriocistorinostomia, finalizzato a formare la via di deflusso.

    Attualmente, lo sviluppo di metodi di ricerca e trattamento endoscopici sta diventando più comune. La dacriocistorinostomia endoscopica è un metodo più delicato di intervento chirurgico che consente di creare o ripristinare uno stato funzionale agli organi lacrimali.

    Ostruzione del canale lacrimale nei neonati

    L'uomo piange non solo per una sovrabbondanza di sentimenti. Le lacrime sono anche necessarie per proteggere l'occhio: impediscono al bulbo oculare di seccarsi e fungono anche da scudo antimicrobico. Sono prodotti dalle ghiandole dietro la palpebra superiore e nel tegumento del sacco congiuntivale. Il fluido si accumula sul bordo interno dell'occhio, quindi entra nel sacco lacrimale e quindi nel naso. Quando una persona lampeggia, la palpebra svolge lo stesso ruolo dei "tergicristalli" sul vetro dell'auto: una nuova porzione di liquido viene rilasciata e l'occhio viene pulito.

    Ostruzione del canale lacrimale nei neonati

    Cos'è la dacriocistite e perché si verifica?

    Quando l'embrione termina la sua formazione nell'utero, i suoi canali lacrimali rimangono come "sigillati": ciò è necessario per proteggere gli occhi dall'ingresso di acqua fetale in cui l'embrione nuota. Alla nascita, questo "sigillo" viene distrutto e le lacrime iniziano a scorrere, come in tutte le persone comuni. Ma spesso ciò non accade, il canale rimane "sigillato" e quindi si verifica la dacriocistite - ostruzione del canale lacrimale. Di solito, puoi affrontarlo con metodi conservativi, prescrivendo massaggi e gocce speciali. A volte anche questo non aiuta e devi ricorrere all'aiuto di una sonda.

    Dacriocistite in un bambino

    Canale nasolacrimale dei neonati

    In un neonato, il canale nasolacrimale è molto corto e ammonta a poco più di mezzo centimetro, contro l'uno e mezzo negli adulti. Sottosviluppo del canale, la sua breve lunghezza crea tutte le condizioni per la penetrazione dei batteri.

    La struttura dell'apparato lacrimale

    Analisi del canale lacrimale

    Sintomi

    Secondo i dati, almeno il 5% dei bambini nati soffre di dacriocistite. Molto spesso viene scambiato per congiuntivite, poiché i suoi sintomi sono per molti aspetti esattamente uguali: una palpebra quasi mai in aumento, sensazioni spiacevoli nella palpebra, arrossamento, gonfiore, secrezione purulenta. Tuttavia, ci sono una serie di differenze specifiche che ci consentono di determinare che stiamo parlando dell'ostruzione dei passaggi lacrimali, ma l'ultima parola rimane ancora con il medico.

    In genere, la dacriocistite è accompagnata da una serie di sintomi seguenti:

    • separazione purulenta dagli occhi dopo la prima settimana di vita di un neonato;
    • infiammazione della congiuntiva, arrossamento delle palpebre, specialmente nell'angolo interno;
    • gonfiore delle palpebre;
    • flussi di lacrime, anche se il bambino non è arrabbiato;

    Da dove provengono le lacrime

    • pus dal sacco lacrimale con tocco intenso;
    • difficoltà ad aprire gli occhi dopo il sonno, adesione delle ciglia.

    Dacriocistite - infiammazione del sacco lacrimale

    Uno dei segni caratteristici è l'effetto apparente dei farmaci somministrati per la congiuntivite. Di solito sono i suoi genitori che lo sospettano, notando segni inquietanti nel bambino e usano antibiotici o soluzioni asettiche per l'instillazione. Per un breve periodo, la condizione del bambino sembra essere alleviata, quindi tutti i segni della malattia ritornano di nuovo. Lavaggio degli occhi con furatsilin, lacrime artificiali, lozioni: tutto ciò ha solo un effetto temporaneo.

    Dacriocistite e congiuntivite

    Di solito la patologia si sviluppa in un solo occhio, ma a volte accade bilaterale.

    Stabilire la diagnosi

    La diagnosi viene fatta da un oculista e un otorinolaringoiatra sulla base di un test ad ovest e di un esame esterno. Il test consiste nell'istillare una soluzione al tre percento di collargol in entrambi gli occhi del paziente, che quindi entra nello stoppino di cotone. inserito nel naso del soggetto. Quindi, guarda la reazione. Se il canale non è intasato, dopo circa un quarto d'ora, le fibre di cotone si tingono. Ciò significa che il collargol penetra liberamente nel naso lungo il percorso nasolacrimale e non incontra ostacoli (risultato positivo). Ma se il colore del batuffolo di cotone non è cambiato, il tappo non cola nel naso della composizione colorante.

    Caratteristiche della diagnosi della malattia

    Il test ovest chiarisce in modo affidabile se il dotto nasolacrimale è libero o meno, ma non può dare un'idea del grado di intasamento e della natura degli ostacoli. Ecco perché il solo test di West non è sufficiente, è necessaria la consultazione di un otorinolaringoiatra. Uno specialista ti aiuterà a determinare esattamente se questo ostacolo è associato a edema della mucosa o altre patologie..

    La dacriocistite può passare da sola?

    Anche se alla nascita il canale nasale è ostruito dai resti del tessuto embrionale, nella maggior parte dei casi questo "sigillo" stesso viene distrutto entro la fine della prima metà del mese di vita. Ma spesso ciò non accade e il canale rimane intasato. In questo caso, il problema sarà risolto da un oculista per bambini. Per questo, viene eseguito un massaggio speciale, ma spesso è necessario ricorrere all'uso di bougie. I rimedi popolari possono essere utilizzati, ma non daranno un effetto duraturo. Puoi sciacquare gli occhi del tuo bambino con un decotto di camomilla, ad esempio, aspettando una visita dal medico per ridurre il dolore e il disagio nelle palpebre, ma non sostituire le procedure raccomandate.

    Lavaggio degli occhi per un neonato

    Non ritardare la visita alla clinica, al contrario, dovresti fissare un appuntamento il prima possibile. Di per sé, il problema non è fatale, ma l'infiammazione non si ferma e può provocare una complicanza piuttosto formidabile: il flemmone. Allo stesso tempo, la temperatura aumenta bruscamente, il bambino si preoccupa e piange. C'è anche il rischio di fistola.

    Il medico conduce la prima sessione di massaggio, spiegando e mostrando l'intero processo, da solo, in futuro, questa responsabilità spetta ai genitori. Durante il massaggio, la pressione nei tubuli aumenta e le "otturazioni" nei canali esplodono e la pervietà viene ripristinata.

    Metodi per il trattamento della dacriocistite

    Massaggio

    Prima di iniziare la procedura, le mani devono essere accuratamente igienizzate. Le unghie devono essere accuratamente e brevemente rifilate e levigate, senza sbavature.

    Massaggio del canale lacrimale

    Prima del massaggio, gli occhi vengono puliti dal pus con un batuffolo di cotone imbevuto di una soluzione di furatsilina o un decotto di camomilla. Per fare questo, il disco viene eseguito lungo la fessura palpebrale dal tempio al bordo interno dell'occhio. Il tessuto non è adatto a questo scopo, poiché è più ruvido e lascia villi negli occhi.

    Durante la procedura, il massaggiatore preme con movimenti di traslazione a scatti sulla zona sporgente della pelle vicino al sacco lacrimale nell'angolo interno dell'occhio. Per prima cosa devi fare clic sulla parte superiore del tubercolo e poi, con la pressione, traccia una linea continua da questo punto al naso del bambino. Toccando nella borsa, il pus può fuoriuscire. Non c'è bisogno di temere questo, lo scarico può essere cancellato con un dischetto di cotone, ma in nessun caso non interrompere la procedura. Alla fine, instillare gocce per instillazioni.

    Per ottenere un effetto positivo sono necessarie almeno 5-7 sedute di massaggio oculare al giorno per almeno una mezzaluna. Se tutte le raccomandazioni sono seguite esattamente, entro il terzo o il quarto mese di vita, il bambino dimentica l'ostruzione del dotto lacrimale. Per lavare gli occhi usando una soluzione al 25% di Levomicetina o Vitabact.

    Tavolo. Panoramica dei farmaci usati per la dacriocistite.

    Nome del farmaco, fotoDescrizione
    Un farmaco comune con proprietà antimicrobiche. A causa dell'effetto antisettico, questo farmaco influisce negativamente sulla microflora patogena, riducendone l'attività. Disponibile sotto forma di soluzione o compresse che devono essere sciolte in acqua prima dell'uso..
    Un farmaco eccellente appartenente al gruppo biguanide. Ha proprietà antisettiche, grazie alle quali il farmaco, prodotto sotto forma di collirio, riduce l'attività dei microrganismi patogeni. Spesso usato in medicina nel trattamento di E. coli, streptococco fecale e Staphylococcus aureus.
    Agente antimicrobico che influenza negativamente l'attività dei microrganismi gram-negativi e gram-positivi. Il farmaco, prodotto sotto forma di compresse, ha proprietà antibatteriche. È prescritto nel trattamento di varie malattie di natura infettiva e infiammatoria, compresa la dacriocistite. Il dosaggio e la durata del corso di trattamento sono determinati dal medico curante.
    Un altro farmaco antibatterico prescritto per il trattamento della dacriocistite nei bambini. Ha proprietà antimicrobiche, grazie alle quali questo effetto su vari batteri (resistente agli acidi, atipico, anaerobi, ecc.). Progettato per l'applicazione topica.
    La tobramicina agisce come componente attivo di questo farmaco. Lo strumento ha proprietà antibatteriche, esercitando un effetto negativo su diversi tipi di microrganismi patogeni. È prescritto nel trattamento di malattie oftalmiche di natura infettiva.
    Un farmaco antibatterico che ha un effetto battericida sul corpo. Utilizzato nel trattamento delle infezioni batteriche causate da agenti patogeni gram-positivi o gram-negativi. Disponibile sotto forma di collirio o iniezione.

    Bougieurage

    Se il massaggio non ha portato al risultato atteso, dovrai bougie del canale sigillato. La manipolazione è abbastanza semplice: il medico introduce una sonda speciale nel lume del canale, distruggendo il tappo dal tessuto embrionale situato lì. Psicologicamente, questo può essere spiacevole sia per il bambino che per il genitore, ma non c'è nulla da temere, dal momento che il bambino non sperimenterà alcun dolore o disagio durante la manipolazione.

    Successivamente, viene prescritto un corso di massaggio e instillazione già familiari della soluzione contro la formazione di aderenze. Quest'ultimo è meglio evitare, poiché portano a una ricaduta della malattia.

    Canalizzazione del condotto lacrimale

    Di solito una sessione è sufficiente per il bambino e i suoi genitori per dimenticare completamente il problema. Se i sintomi ritornano di nuovo dopo due mesi, la sonda viene nuovamente posizionata.

    Possibili difficoltà

    Con un trattamento sufficiente, tutti i fenomeni spiacevoli dovrebbero scomparire completamente in circa otto settimane. Se dopo questo tempo appare pus, l'operazione viene ripetuta. A volte capita che i sintomi non scompaiano completamente anche dopo la seconda sessione. Al fine di eliminare completamente le opzioni per lo sviluppo di patologie nei tubuli, si consiglia di sottoporsi a un esame completo. Spesso il tutto non è nelle ghiandole, ma nel setto nasale curvo.

    In casi particolarmente complessi, la sonda non può risolvere il problema e il bambino viene inviato per la dacriocistorinostomia. Tuttavia, viene eseguito non prima che il paziente abbia dai cinque ai sei anni..

    La stessa sessione di rilevamento è semplice e richiede circa dieci minuti. Non dovresti avere paura del dolore o del sangue, poiché la manipolazione è completamente non traumatica e viene eseguita in anestesia locale. Come anestetico utilizzare una soluzione allo 0,5% di Alkain.

    L'ulteriore procedura prevede diversi passaggi:

    • espansione del canale con sonde Siegel;
    • distruzione del sughero da parte di una sonda Bowman;
    • lavare gli occhi con gocce saline e disinfettanti;
    • verificare il risultato di una rottura dell'ovest;
    • appuntamento di massaggio.

    Prima e dopo il suono

    Importante: molto spesso con azioni maleducate di un medico, può formarsi una cicatrice. Di solito, lo specialista stesso avverte i genitori di questa probabilità e consiglia di non violare la natura sistematica del massaggio, poiché questo è l'unico modo per evitare la comparsa di cicatrici. Se ciò non può essere evitato, viene prescritto un secondo intervento.

    Dopo che il suono è stato completato, il medico si assicura l'effetto ottenuto conducendo un test ad ovest. L'essenza rimane la stessa: il collargol con un risultato favorevole colorerà il batuffolo di cotone situato nella narice. Se ciò non accade o la colorazione è molto leggera, è necessario ripetere la procedura.

    Metodi di ricerca di base

    Caratteristiche della procedura

    Il bougienage, come qualsiasi altra operazione in generale, ha un numero di caratteristiche proprie. È importante condurre un esame per prevedere accuratamente la reazione del bambino all'anestetico. Inoltre, è necessario tenere conto del fatto che le fibre embrionali che ostruiscono il dotto si ingrossano con l'età, quindi non è necessario raggiungere i sei mesi - in questo caso sarà molto difficile sfondare il tappo. È inoltre necessario attenersi rigorosamente a tutte le raccomandazioni del medico curante.

    Cosa succederà se l'intervento non viene eseguito?

    Come già accennato, senza interferenze, l'intasamento del canale non scomparirà. Ciò complicherà significativamente l'operazione in futuro e minaccia la diffusione dell'infiammazione e, di conseguenza, del flemmone del sacco lacrimale.

    Guarda la salute degli occhi del tuo bambino

    Naturalmente, ogni bambino piange spesso, ma lacrime eccessive dovrebbero allertare. Inoltre, non si dovrebbe ritardare una visita dal medico se compaiono dipartimenti purulenti nelle palpebre. Molto spesso, l'ostruzione dei dotti passa da sola, ma non puoi fare completamente affidamento su di esso. Inoltre, non puoi auto-medicare.

    Up