logo

Problemi alle gambe di vari tipi si trovano spesso nelle donne in gravidanza..

Ciò non sorprende, poiché con l'aumentare dell'età gestazionale, aumenta anche il peso corporeo, a causa del quale viene posto un grande carico sulle gambe.

Allo stesso tempo, il dolore alle gambe è tutt'altro che l'unico problema delle donne in gravidanza..

Spesso le gambe crampano, iniziano a prudere o gonfiarsi.

Cosa farne e perché succede?

Soddisfare

Perché le gambe fanno male durante la gravidanza, nel mezzo, cosa fare

Il dolore alle gambe durante la gravidanza può verificarsi per vari motivi, in particolare a causa di un forte aumento di peso, che si traduce in uno spostamento della gravità.

Gli specialisti identificano due cause del dolore alle gambe:

  • A causa delle articolazioni.
  • A causa della tensione eccessiva di un determinato gruppo muscolare.

Se si nota dolore alle articolazioni, può verificarsi a seguito di piedi piatti. Per questo motivo, durante la gravidanza, fa male tra le gambe. I piedi piatti possono già essere acquisiti prima della gravidanza e talvolta si sviluppano durante questa condizione..

Con i piedi piatti, si nota dolore nella parte inferiore della gamba e del piede. Ci sono altri segni, ad esempio, l'usura della suola della scarpa all'interno, il piede è aumentato di dimensioni. Per natura, il disagio può essere doloroso o permanente. La gravità dipende dalla gravità dei cambiamenti nell'arco del piede.

Puoi rilevare i piedi piatti a casa usando questo metodo:

  • immergi il piede nell'acqua o ungilo con una crema grassa e mettilo su un tappetino o una carta asciutti.
  • La stampa dovrebbe essere chiara.
  • Successivamente, utilizzando un righello, è necessario tracciare una linea parallela - dalle dita al tallone.
  • Quindi, nel punto più profondo, traccia un'altra linea con la perpendicolare.
  • Se la parte stretta del piede occupa più della metà della prima linea perpendicolare, in questo caso possiamo assumere lo sviluppo di piedi piatti.

Naturalmente, al fine di determinare con precisione i piedi piatti, è necessario contattare un ortopedico. A sua volta, sarà in grado di prescrivere una serie specifica di procedure fisioterapiche. Allevia in modo indipendente il dolore alle gambe a causa dei piedi piatti, puoi cambiare le scarpe. Dovrebbe avere un piccolo ma ampio tallone e supporto per l'arco. Separatamente, puoi acquistare speciali solette in gel.

Quando la fonte del dolore alle gambe durante la gravidanza risiede nei muscoli, non è consigliabile sdraiarsi ed evitare ogni tipo di sforzo fisico. Ciò è dovuto al fatto che il dolore muscolare si verifica a causa della mancanza di carico muscolare.

Nel frattempo, il glucosio processato (acido lattico) si accumula nei muscoli, la cui quantità prevale sulla sostanza non ritardata. In altre parole, il dolore muscolare si verifica a causa dell'accumulo di acido lattico. Per ridurlo, devi muoverti ed eseguire una semplice ginnastica.

Ma fa male tra le gambe durante la gravidanza, sia a causa di piedi piatti, mancanza di attività fisica e per altri motivi. Se il dolore non può essere tollerato, è permanente, si consiglia di consultare uno specialista, in particolare un ginecologo.

Perché abbassa le gambe durante la gravidanza, cosa fare

Guida le gambe durante la gravidanza in molte donne, in particolare nel terzo trimestre. A volte le convulsioni non sono un segno della malattia e sono causate da un'eccessiva pressione sui vasi, attraverso la quale si verifica un deterioramento della circolazione sanguigna. L'aumento del peso corporeo esercita una pressione sui vasi.

Crampi alle gambe durante la gravidanza possono verificarsi a causa della mancanza di vitamine e minerali. Fondamentalmente, le vitamine e gli oligoelementi mancanti saranno calcio e magnesio, D e B6. Allo stesso tempo, il disagio può essere associato a un eccesso di sodio e fosfato. Tuttavia, sono noti con anemia causata da una mancanza di ferro nel corpo, una diminuzione del glucosio.

Naturalmente, durante la gravidanza, è necessario astenersi da bevande contenenti caffeina e cattive abitudini, in particolare il fumo. Nel primo caso, la caffeina a dosi elevate provoca tensione muscolare e disidratazione. Nel secondo caso, il fumo provoca carenza di ossigeno. Di conseguenza, sia la caffeina che il fumo sono fattori che scatenano i crampi..

Se le convulsioni vengono ignorate da una donna incinta, lo sviluppo del processo patologico in futuro non farà eccezione. Nei vasi trasferiti può verificarsi stasi del sangue, che alla fine si trasforma in un coagulo di sangue. Pertanto, se si verificano convulsioni, si consiglia di visitare un ginecologo.

Per smettere di abbassare le gambe durante la gravidanza, è estremamente importante:

  • Cambia la tua dieta per includere frutti di mare, cereali, erbe, uova, carne, fegato, merluzzo e latte.
  • Esercizio leggero.
  • Prendi complessi multivitaminici progettati per le donne in gravidanza.
  • Dormi sul lato sinistro. Si consiglia inoltre di posizionare un piccolo cuscino sotto il gluteo, su cui cadrà l'intero carico.

Dovresti essere consapevole che a volte i crampi sono un segno di malattia delle vene varicose. Di conseguenza, non è consigliabile una visita dal medico..

Perché le gambe si gonfiano durante la gravidanza, cosa fare

Durante la gravidanza, le gambe si gonfiano nella maggior parte delle donne. Spesso l'edema appare da metà gravidanza e può accompagnare fino al parto. In alcuni casi, il gonfiore appare di sera e scompare al mattino. Ma perché succede che il gonfiore non scompare e persino aumentare?

Prima di tutto, la comparsa di edema si verifica a causa del ristagno di umidità nei tessuti. Potrebbe essere superfluo se durante il giorno fosse stato bevuto molto liquido. In un altro caso, il gonfiore costante può essere dovuto allo sviluppo di tossicosi tardiva, che è comunemente chiamata gestosi..

È particolarmente importante visitare un medico se l'edema è diventato sistematico. Il trattamento prematuro della gestosi può alla fine causare lo sviluppo della preeclampsia, che influirà negativamente sul nascituro e sulla salute della madre nel suo insieme.

Per cercare di eliminare il gonfiore delle gambe durante la gravidanza a casa, si consiglia quanto segue:

  • Riposa i tuoi piedi. Sdraiati e metti i piedi su un piccolo tappetino.
  • Limita fluidi e sale, condimenti.
  • Prestare attenzione ai diuretici. Ad esempio, rosa selvatica.
  • Consultare un medico per prescrivere farmaci volti a migliorare il flusso sanguigno nei vasi.

Per assicurarsi che le gambe siano gonfie, è necessario premere sui tessuti con il dito. Se si è formata una "fossetta", che si riempie gradualmente, allora possiamo assumere la presenza di edema. A volte per questo motivo, prurito ai piedi durante la gravidanza. Le gambe stesse sentono pesantezza e qualche scoppio..

Purtroppo, le gambe pruriscono durante la gravidanza, si gonfiano o fanno male solo ogni seconda donna. Naturalmente, l'insorgenza di questi problemi non può essere definita la norma. Insieme a questo, possono e dovrebbero essere combattuti. Tuttavia, data la natura interessante della situazione, dovresti comunque visitare un medico prima di agire.

Edema durante la gravidanza: cause, trattamento e prevenzione

Il contenuto dell'articolo

Durante il periodo di gestazione, molte donne conoscono in prima persona il gonfiore e si chiedono perché ci siano edemi ovvi o latenti, come capire e come prevenirne il verificarsi. Durante la gravidanza, nelle fasi precoci e tardive, l'edema appare prima sul viso, quindi sulle gambe. Forse la complicazione più comune, oscurando l'aspettativa di un incontro con il bambino, è solo il gonfiore delle gambe. Durante la gravidanza, questo può essere associato non solo alla lenta escrezione di liquidi, ma anche a diverse malattie. Un ginecologo che osserva una donna dovrebbe determinare tempestivamente la presenza di questo problema e programmare un esame per stabilire la vera causa del gonfiore.

Cause e sintomi

Portare un feto è un processo assolutamente naturale, ma piuttosto complicato. Di conseguenza, l'intero corpo subisce cambiamenti. La quantità di liquido nei tessuti del corpo femminile durante questo periodo aumenta di 4-9 litri, con una norma di 7 litri. Ciò è dovuto principalmente al rilascio di liquido amniotico e alla formazione della placenta.

Cambiamenti si verificano anche nel metabolismo del sale d'acqua. Dall'inizio della gravidanza, i sistemi endocrino e urinario vengono ricostruiti e il corpo della donna inizia a immagazzinare attivamente acqua e sali di sodio. Il gonfiore fisiologico può verificarsi a causa del fatto che il sodio, prevenendo la disidratazione, assorbe acqua ai tessuti.

Spesso, la ragione della formazione del gonfiore delle gambe la sera, durante la gravidanza, è anche uno stile di vita inattivo, un lavoro sedentario o in piedi. Si verifica un ristagno e, di conseguenza, compaiono edema, sindrome delle gambe pesanti e dolore.

Cause di edema durante la gravidanza

Il calore e l'umidità elevata in estate possono anche causare grave gonfiore durante la gravidanza. Sotto l'influenza di questi fattori, i vasi sanguigni negli arti inferiori si espandono e il liquido si accumula.

L'edema fisiologico delle gambe entro il nono mese (alla 38a settimana) di gravidanza è presente in almeno il 75-80% delle donne. Questo non è pericoloso, poiché questi edemi passano rapidamente..

Ma ci sono edemi che sono il risultato di altri motivi che rappresentano un potenziale pericolo per il corpo della madre e il normale corso della gravidanza:

  • patologia cardiaca;
  • patologia renale;
  • vene varicose;
  • reazioni allergiche;
  • tossicosi tardiva (tossicosi) (gestosi).

Edema cardiaco

L'edema patologico causato da malattie cardiache è chiamato cardiaco. Sono caratterizzati da localizzazione simmetrica e si diffondono verso l'alto. Quindi il gonfiore delle caviglie di entrambe le gambe gradualmente, durante la gravidanza, dalla parte distale dell'arto raggiunge il ginocchio. Quindi possono diffondersi fino al viso. In termini di densità, sono anche diversi, possono essere morbidi e possono essere piuttosto densi. La pelle diventa morbida ed elastica. Quando si verifica un gonfiore così grave delle gambe durante la gravidanza, è urgente cercare assistenza medica.

Edema dovuto a malattia renale

L'edema renale si manifesta principalmente su palpebre e piedi. In assenza di un trattamento adeguato, può verificarsi anche edema interno (latente). Ma più spesso si forma un grande edema distribuito uniformemente non solo sul viso e sulle gambe, ma su tutto il corpo. Durante la gravidanza, questo è semplicemente inaccettabile, a causa del danno alla salute della madre e del bambino.

La presenza di edema può essere determinata dalla palpazione e da un test di McClure-Aldrich, il cosiddetto test in blister. L'uso di questo metodo determina la violazione del metabolismo dell'acqua. Per fare questo, usa la soluzione salina, che viene introdotta nella parte interna dell'avambraccio. Dovrebbe risolversi in 1 ora, più velocemente succede, più pronunciato il gonfiore. Questo campione non è attualmente praticamente eseguito in vista di lesioni dei tessuti.

Edema con vene varicose

A causa della malattia delle vene varicose, che, come tutte le patologie, era molto probabilmente presente prima della gravidanza e peggiorata solo durante la sua insorgenza, si manifesta gonfiore degli arti inferiori. Questo tipo di edema dipende dalla posizione seduta o eretta del corpo, dall'ora del giorno, dalla modalità di lavoro e di riposo.

Come risultato dell'aumento del flusso sanguigno durante la gravidanza, le vene traboccano e si deformano e, di conseguenza, la gamba destra o sinistra si gonfia. Il gonfiore asimmetrico è un segno distintivo dell'edema nei casi di disturbi del sistema venoso degli arti inferiori. In questo caso, l'area edematosa della pelle diventa più sottile, l'attaccatura può scomparire su di essa e il dolore si verifica durante la palpazione.

Spesso, tale edema inizia a manifestarsi nelle prime fasi. Nel secondo o terzo trimestre di gravidanza, un utero allargato comprime i vasi venosi nella pelvi, e quindi la prevalenza delle vene varicose diventa più diffusa: la vena emorroidaria è interessata e compaiono vene varicose e labbra vulvare. Pertanto, è importante controllare l'edema nella fase finale della gravidanza, in particolare da 35 settimane.

Le conseguenze di tale gonfiore sono molto spiacevoli, quindi non dovresti chiederti perché si gonfia durante la gravidanza, ma dovresti consultare un medico. Durante il periodo di gestazione, devi prenderti cura di te con una pedanteria speciale e rispondere a tutti i segnali di allarme che il corpo dà.

Edema, a seguito di reazioni allergiche

In previsione dell'aspetto del bambino, il corpo della futura madre lavora in una modalità completamente diversa. In particolare, il sistema immunitario può dare una reazione negativa a vari fattori che lo riducono. Può trattarsi di peli di animali domestici, polvere, polline di piante da fiore, tutti i tipi di additivi alimentari, componenti cosmetici, ecc..

Il processo patologico in vari casi può influenzare diversi sistemi del corpo, rispettivamente, anche la localizzazione è diversa. Inoltre, le allergie possono manifestarsi in modi completamente diversi. Le reazioni allergiche leggere sono:

  • problemi con gli organi ENT (rinite (rinite), sinusite (sinusite), sinusite);
  • problemi agli organi visivi (congiuntivite (congiuntivite);
  • manifestazioni cutanee (dermatite (dermatite), prurito, desquamazione).

Sono considerate gravi reazioni allergiche:

  • shock anafilattico;
  • L'edema di Quincke
  • orticaria su larga scala (generalizzata).

Tutte e tre le reazioni possono causare gravi danni alla salute. L'edema di Quincke è piuttosto pericoloso. Può portare a danni a molti organi interni. È caratterizzato dal gonfiore delle mucose e della pelle. Possibile gonfiore della caviglia e delle articolazioni delle mani. Se si verificano tali reazioni, è necessario un ricovero urgente..

Edema dovuto a gestosi

La gestosi (gestosi) è una complicazione che si manifesta nella tarda gravidanza. Il picco cade su 36-39 settimane. Si verifica edema, la pressione sanguigna aumenta, il sistema urinario si deteriora (alta percentuale di proteine ​​nelle urine). I primi segni di gestosi vengono rilevati da 18 settimane. Pertanto, è estremamente importante osservare durante il periodo di gestazione nella clinica prenatale, in modo che il ginecologo possa diagnosticare tempestivamente una possibile complicazione da una serie di segni.

VERTEX non è responsabile per l'accuratezza delle informazioni presentate in questo video. Fonte - Scuola di mamma

Trattamento dell'edema

Se una donna incinta mostra pastosità, a questo punto le sue condizioni richiedono già più attenzione da parte del ginecologo osservatore.

Se tuttavia il gonfiore si è manifestato, quindi, prima di tutto, è necessario stabilire la causa del suo verificarsi, solo un medico può farlo. Dopo aver condotto un esame e un esame, ti dirà come rimuovere il gonfiore. Durante la gravidanza, la cosa più importante è non danneggiare il bambino.

Vale la pena notare che durante il periodo di gestazione, nessuno può garantire un risultato del 100% nella lotta contro il gonfiore. Pertanto, l'edema durante la gravidanza nelle fasi avanzate o precoci, qualsiasi specialista tratterà, in base alla loro esperienza, raccomandazioni mediche.

In alcuni casi estremamente rari, il medico prescrive farmaci sintetici diuretici e il trattamento viene effettuato in ospedale sotto la supervisione di specialisti. Tali farmaci hanno una serie di controindicazioni e hanno un effetto negativo sul feto. Pertanto, cercano di utilizzare tali fondi non nei primi periodi, ma eliminando il gonfiore delle gambe, solo a 37-39 settimane di gravidanza sotto costante controllo medico. Esistono anche analoghi omeopatici dei diuretici sintetici.

Uno dei modi più efficaci per trattare il gonfiore e prevenire le complicanze delle vene varicose è l'uso di maglieria a compressione anti-embolica. Ha una classe di compressione 1, la pressione prodotta da essa è pari a 18-21 mm Hg. È prescritto durante la gravidanza, il parto e per l'intero periodo di permanenza in ospedale. Solo un medico prescrive una classe di maglieria a compressione in ogni caso.

Molto spesso, contemporaneamente all'appuntamento della maglieria medica a compressione, il medico consiglia di utilizzare fondi per uso esterno - crema venotonica, unguento o gel. La preferenza è data ai rimedi naturali che hanno una formula leggera, vengono assorbiti più velocemente e non lasciano segni grassi sulla pelle o sui vestiti..

La crema per i piedi NORMAVEN® ha un effetto positivo sull'edema, può essere applicata sotto maglieria medica, non distrugge le fibre dei tessuti. La sicurezza della crema durante questo periodo della vita di una donna è clinicamente dimostrata. I test e gli studi clinici su questo farmaco sono stati effettuati per 4 mesi. Durante questo periodo, i pazienti che hanno partecipato al test della crema hanno notato una marcata riduzione del modello vascolare sulle gambe, che a sua volta impedirebbe lo sviluppo delle vene varicose. L'eliminazione della sensazione di pesantezza agli arti inferiori, la scomparsa dei crampi serali e, nel complesso, il miglioramento delle condizioni generali delle gambe si nota già dal primo mese di utilizzo. A causa di effetti collaterali non rilevati, questo rimedio può essere utilizzato in diversi periodi: e quando il gonfiore delle gambe si verifica durante la gravidanza sia nelle fasi avanzate che in quelle precoci. Ciò significa che può essere utilizzato per il gonfiore delle gambe e per 36 settimane di gestazione..

Le infusioni da una varietà di erbe medicinali e rizomi con un effetto diuretico sono principalmente prese. Vengono utilizzate attivamente foglie di ribes e betulla, foglie di prezzemolo e equiseto e foglie di mirtillo rosso. L'uso del tè ai reni (ortosifone alle erbe) è comune. Le sue infusioni calde dovrebbero essere bevute 3-4 volte al giorno prima dei pasti. Il corso non dura più di 1 mese. Va ricordato che è possibile eliminare l'edema usando i rimedi popolari solo con il permesso del medico che controlla il corso della gravidanza.

Cosa fare per prevenire l'edema?

Cammina durante la gravidanza

Quando viene trovata la risposta alla domanda sul perché le gambe si gonfiano durante la gravidanza, si presenta quanto segue: cosa fare? Questa domanda è rilevante solo per l'edema fisiologico. In effetti, per prevenire la loro istruzione e aumentare, una donna può se stessa, senza un aiuto esterno. Per fare questo, si consiglia di aderire a una dieta. È necessario regolare la dieta in modo tale che una quantità sufficiente di proteine, estremamente necessaria per il bambino, venga ricevuta con il cibo assunto. Nella dieta di una donna incinta deve essere presente: alcuni prodotti lattiero-caseari, pesce, noci, verdure e frutta. Limitare l'assunzione di sale. La preferenza dovrebbe essere data all'acqua potabile ordinaria e per fermare o almeno ridurre il consumo di acqua frizzante e succhi di frutta.

È importante essere prudenti nella scelta dei vestiti. Cerca di non indossare abiti realizzati con materiali sintetici, poiché il tessuto dovrebbe fornire una buona permeabilità all'aria. È necessario rifiutare per un po 'i modelli di vestiti con polsini, cinture, elastici, colletti stretti - tutto ciò che può esercitare qualsiasi pressione sulla pelle e provocare gonfiore.

Inoltre, non devi pensare a come sbarazzarti dell'edema durante la gravidanza, se scegli le scarpe giuste. Lei deve essere:

  • confortevole;
  • non stretto;
  • con un tacco largo e stabile non più di 4 cm;
  • sottopiede con supporto ad arco.

Rivedi il tuo stile di vita e aumenta l'attività se necessario. La sera o dopo una camminata prolungata, non trascurare la doccia a contrasto per gli arti inferiori o il pediluvio con sale marino. Se possibile, puoi fare un auto-massaggio delle gambe, anche con un panno..

Cerca di non passare molto tempo al caldo, specialmente a 37-38 settimane di gravidanza, quando le gambe si gonfiano fortemente. Prenditi cura della tua salute e della salute del tuo bambino non ancora nato!

Per una diagnosi accurata, contattare uno specialista.

Per una diagnosi accurata, contattare uno specialista.

Prurito durante la gravidanza

Il prurito della pelle è un sintomo che richiede una visita obbligatoria dal medico. Se i piedi pizzicano durante la gravidanza, è innanzitutto necessario escludere condizioni patologiche che minacciano lo sviluppo del feto. È importante identificare la causa del prurito della pelle in tempo e iniziare il trattamento - l'unico modo per evitare lo sviluppo di complicanze.

Perché sono i piedi pruriti?

Possibili cause di prurito cutaneo:

    Reazione allergica. Il prurito è un segno caratteristico delle allergie. Si verifica in risposta al contatto con un irritante. Possono essere prodotti per la cura della pelle di piedi, gel doccia, oli idratanti, ecc. Anche gli indumenti realizzati con materiali sintetici di bassa qualità possono causare allergie. Il prurito è accompagnato dalla comparsa di macchie rosse o rosa nel sito di contatto con l'allergene. Dopo aver eliminato il fattore provocante, il miglioramento si verifica entro 2-3 giorni. Si nota un marcato peeling della pelle..

La causa del prurito durante la gravidanza può essere un'eccessiva secchezza della pelle. Un cambiamento nel background ormonale nelle future mamme porta al fatto che la pelle (anche sulle gambe) diventa troppo sensibile agli effetti di fattori ambientali negativi. Si nota secchezza, moderato prurito e senso di oppressione della pelle. Dopo il parto, la situazione si normalizza e le condizioni della pelle migliorano..

Cosa fare in caso di prurito ai piedi?

  • Cura della pelle. Prima di tutto, è necessario escludere la ragione più ovvia della comparsa di prurito: la pelle secca. L'idratante deve essere applicato sulla pelle delle gambe due volte al giorno - mattina e sera. La crema deve essere applicata dopo le procedure dell'acqua.
  • Esclusione di allergeni Se riesci a calcolare l'origine del problema, i sintomi spiacevoli scompaiono entro pochi giorni. Prima di scoprire la causa del prurito della pelle, dovresti abbandonare tutti i cosmetici (creme, oli, gel), ad eccezione di una crema idratante. Fino al completamento della terapia, si consiglia di indossare abiti e biancheria solo con tessuti naturali..
  • Controllo del peso, produzione di urina e pressione sanguigna. Il prurito della pelle che si è manifestato nel gonfiore delle gambe può essere la prima manifestazione di gestosi. Questa patologia è accompagnata da un aumento della pressione sanguigna e minaccia di interrompere la gravidanza..
  • La posizione elevata delle gambe. Aiuta a far fronte ai sintomi delle vene varicose: prurito della pelle, gonfiore e dolore alle gambe. Lo scarico delle vene degli arti inferiori dovrebbe essere somministrato quotidianamente (la sera). Il sollievo si verifica quando si indossano calze a compressione. La selezione della biancheria e della classe di compressione viene effettuata da un flebologo.

Ulteriori tattiche dipenderanno dalla causa del prurito cutaneo:

  • Con una reazione allergica, gli agenti antipruritici sono prescritti esternamente. Secondo le indicazioni, all'interno vengono utilizzati antistaminici.
  • Con una lesione cutanea infettiva, l'uso di antibiotici o agenti antifungini è giustificato. Più spesso prescritti preparati esterni sotto forma di unguenti, creme, gel.
  • Le malattie autoimmuni sono curate da un medico di medicina generale o reumatologo. La terapia viene selezionata tenendo conto della durata della gravidanza.
  • Con le vene varicose degli arti inferiori, sono indicati la venotonica e l'uso di maglieria elastica. La consegna avviene in intimo compressivo.
  • Con lo sviluppo della preeclampsia sullo sfondo dell'edema degli arti inferiori, vengono prescritti farmaci che migliorano il flusso sanguigno uteroplacentare e abbassano la pressione sanguigna.
  • Nel caso dell'epatosi colestatica, tutti i farmaci, tranne quelli vitali, vengono cancellati. Vengono effettuati il ​​supporto farmacologico del fegato, il controllo della pressione sanguigna e della funzionalità epatica..

È importante sapere: il prurito cutaneo di qualsiasi posizione può essere un segno di patologia degli organi interni. Questa sintomatologia si verifica in caso di violazione della tiroide e del pancreas, alcuni disturbi metabolici e altre condizioni. Quando compaiono i primi sintomi della patologia, una donna incinta dovrebbe consultare un ginecologo o un terapista.

Prurito durante la gravidanza

Ultimo aggiornamento: 22/01/2020

Il contenuto dell'articolo

Il prurito della pelle delle gambe è un problema spiacevole che può causare molti problemi alla futura mamma e oscurare il momento felice della gravidanza. Questa condizione spiacevole si verifica molto spesso nelle donne in gravidanza. E non sempre innocuo come sembra a prima vista.

Perché i piedi prurito durante la gravidanza

Come risultato di allungare la pelle. L'aumento di peso è una condizione naturale durante la gravidanza. Quando si avvicina il parto in una donna incinta, le ossa pelviche si espandono, il volume di grasso sottocutaneo nelle cosce, glutei, braccia e gambe aumenta. La pelle è tesa e questo porta al fatto che durante la gravidanza, prurito ai piedi, alle mani.

Non è difficile determinare che sensazioni spiacevoli siano associate a questa causa particolare: di solito, con un eccessivo allungamento della pelle, si formano smagliature sulla superficie della pelle - difetti della pelle simili alle cicatrici.

Con un cambiamento nell'equilibrio ormonale. Cambiamenti significativi stanno avvenendo nel corpo della futura mamma e la quantità di progesterone ed estrogeni - "ormoni della gravidanza" - sta aumentando. La quantità di sebo prodotta è generalmente ridotta, che di solito è responsabile dell'idratazione della pelle. Ciò influisce sulle condizioni della pelle: diventa secca, troppo sensibile e sottile.

Se non ti prendi cura della pelle e la idrati, la sensazione di oppressione sarà presto integrata da un prurito.

Come manifestazione di allergie. I cambiamenti che si verificano durante la gravidanza influenzano, tra le altre cose, il sistema immunitario della futura mamma - altrimenti, semplicemente non potrebbe sopportare il bambino. Esternamente, questo può manifestarsi sotto forma di una reazione inaspettata a cose apparentemente familiari: cibo, cosmetici, prodotti chimici domestici, persino acqua e sole.

Un'allergia si manifesta spesso precisamente sugli arti: mani e piedi iniziano a prudere, compaiono macchie rosse, la pelle diventa sensibile e si stacca.

Per problemi al fegato La colestasi è una diagnosi comune tra le donne in gravidanza, associata, infatti, alle loro condizioni. Fattori genetici, produzione eccessiva di estrogeni, caratteristica del periodo di gravidanza, influenzano negativamente il lavoro della cistifellea. Uno stomaco in crescita sposta gli organi interni e non consente loro di funzionare completamente. Di conseguenza, ristagno della bile, con cui il fegato non può far fronte.

Questa malattia piuttosto pericolosa si sviluppa nell'ultimo trimestre di gravidanza e procede quasi senza sintomi. Il prurito è solo uno dei pochi.

Se la futura madre nelle ultime fasi della gravidanza prude i piedi, le dita dei piedi, le mani e il prurito si intensifica di notte - questa è un'occasione per informare il medico sulle sue condizioni e fare un'analisi per la quantità di bile.

Con deviazioni nel lavoro dei sistemi interni del corpo. Il prurito, infatti, è un sintomo di un numero abbastanza elevato di disturbi e malattie interne. Se prurito alle mani e ai piedi, può segnalare lo sviluppo del diabete, problemi alla tiroide (ipotiroidismo). La diagnosi tempestiva è importante in modo che lo sviluppo della malattia non danneggi la madre e il bambino.

Come sintomo di eczema cutaneo. Durante la gravidanza, possono verificarsi malattie della pelle. A rischio sono le donne che hanno avuto problemi simili alla loro posizione. Ma sullo sfondo dei cambiamenti ormonali e dell'immunità indebolita, le malattie della pelle a volte iniziano nelle donne che non le hanno mai incontrate prima.

Oltre al prurito, le malattie della pelle sono accompagnate da altri sintomi. Pertanto, se i piedi ti pizzicano durante la gravidanza, vale la pena cercare eruzioni cutanee, aree di pelle secca e traballante e ferite bagnate in luoghi di prurito..

Come reazione allo stress. È normale quando la futura mamma in attesa del bambino prova eccitazione, specialmente durante la prima gravidanza. È male se, sullo sfondo dello stress, inizia ad avere problemi di sonno, prurito, eruzioni cutanee. In questo caso, solo uno psicologo aiuterà.

Prurito sotto le ginocchia durante la gravidanza: cause

Un problema specifico che è tipico per le future mamme, soprattutto nella gravidanza successiva: spesso le gambe pruriscono a 37-39 settimane. In questo momento, la donna ha guadagnato il suo peso massimo per l'intera gravidanza e il bambino è già cresciuto ed è pronto per nascere. Le ultime settimane sono particolarmente difficili da tollerare fisicamente e le gambe, che hanno un carico pesante, spesso soffrono.

A causa delle vene varicose, l'edema degli arti inferiori si verifica nella regione delle gambe e delle caviglie. A causa dell'accumulo di liquidi, si verifica un allungamento eccessivo della pelle e si forma un microtrauma. Questa condizione si manifesta inevitabilmente sotto forma di prurito, perseguitando una donna fino alla nascita.

Prurito alla pelle delle gambe durante la gravidanza: cosa fare?

Prima di tutto, è importante capire che se il prurito è causato da malattie degli organi interni o della pelle, malnutrizione, stress, allora non viene trattato da solo. È necessario risolvere il problema a causa del quale prurito alle gambe e alle braccia durante la gravidanza.

Ma le spiacevoli sensazioni sulla pelle causate dalle stesse condizioni della donna incinta possono essere eliminate seguendo le semplici raccomandazioni:

  • Le preparazioni a base di erbe diuretiche aiutano l'edema delle gambe (senza automedicazione - solo dopo aver consultato un medico!), Maglieria a compressione.
  • Per pelli secche e sensibili, è meglio scegliere prodotti per la cura intensiva idratante e nutriente..
  • Rispetto del regime, dieta corretta ed equilibrata, riposo adeguato: tutto ciò contribuirà ad eliminare possibili condizioni come affaticamento, stress, allergie.
  • Il rifiuto di cosmetici decorativi con una composizione non naturale e un uso attento dei prodotti chimici per la casa, oltre a proteggere la pelle dal sole o dal gelo sulla strada ridurranno il rischio di allergie e malattie della pelle.

I rimedi di La Cree sono di grande aiuto per il prurito alle gambe durante la gravidanza

I prodotti La Cree forniscono una cura completa per la pelle sensibile soggetta a secchezza, desquamazione, arrossamento, irritazione e prurito.

Tutti i cosmetici per la cura della pelle La Cree sono sviluppati sulla base di ingredienti naturali: estratti di piante medicinali, oli e pantenolo che sono preziosi per la pelle. Non contiene profumi, coloranti, parabeni e ormoni, quindi è ideale durante la gravidanza.

Ricerche cliniche

Studi clinici hanno dimostrato l'efficacia, la sicurezza e la tolleranza dei prodotti della TM "La Cree". I prodotti sono adatti per la cura quotidiana della pelle dei bambini con dermatite atopica da lieve a moderata e in remissione, accompagnati da una diminuzione della qualità della vita dei pazienti.

Le proprietà dei prodotti di ТМ “LA-KRI” sono confermate da studi clinici

Recensioni dei consumatori

Ks92 sui prodotti La Cree (otzovik.com)

“I prodotti La Cree sono di ottima qualità, composti da molti ingredienti naturali ed estratti di erbe medicinali, senza profumi e coloranti. Ho preso una crema per la pelle sensibile da un bambino per curare il dermatite da pannolino, quando ho provato quasi tutti i marchi pubblicizzati, ma nulla ha aiutato. Dopo la prima applicazione, la pelle del bambino è assolutamente pulita, la prima volta! Per me, non c'era bisogno di grandi discussioni, è un peccato che non l'ho trovato prima. Per questa qualità, il prezzo è molto più basso di altri mezzi, venduto in farmacia, produzione russa Vertex. Può essere utilizzato anche per altri scopi: alleviare prurito e irritazione, arrossamento della pelle, cura quotidiana della pelle ".

Marina Mironova su La Cree Cleansing Gel (otzyvru.com)

"È successo che io e mio marito siamo entrambi allergici e l'allergia di nostro figlio ha iniziato ad apparire anche dall'ospedale, è stata una strana eruzione cutanea, quindi la pelle si è seccata, ho avuto paura di usare l'olio per bambini e da quando uso i prodotti La da molti anni - Cree, quindi il bambino non ha sperimentato, e per il bagno ha iniziato a usare il gel detergente La Cree. Mi piace il fatto che sia privo di sostanze chimiche e ormoni, purifichi la pelle ben delicata e non danneggi, il che è molto importante per i bambini. E uso questo gel per lavarmi - dopo non ho prurito, nessun peeling della pelle, questo gel è ora il nostro rimedio familiare comune ”.

  1. Churoolinov Petr, Fitoterapia in dermatologia e cosmetica, Medicina e educazione fisica, 1979.
  2. Schneiderman Paul, Grossman Mark, Diagnostica differenziale in Dermatologia. Atlas, Beanom, 2017.
  3. Sukolin Gennady Ivanovich, Dermatologia clinica. Un rapido riferimento alla diagnosi e al trattamento delle dermatosi, Notabene, 2017.

Prurito alle gambe durante la gravidanza: cause e metodi di trattamento

Il prurito alle gambe durante la gravidanza è un sintomo spiacevole che le donne incontrano spesso nel processo di gravidanza. Il prurito provoca disagio, infastidisce una donna, può provocare stress indesiderabili durante la gravidanza.

Prurito alle gambe durante la gravidanza: cause

I sintomi del prurito sono molto simili ai sintomi delle malattie fungine delle gambe. Una diagnosi esatta può essere stabilita da uno specialista in malattie infettive o da un dermatologo. Poiché le donne nella situazione subiscono cambiamenti in tutto il corpo, è difficile stabilire da sole la vera causa del prurito.

Le principali cause della comparsa di prurito nelle donne in gravidanza si distinguono:

  • cambiamenti ormonali;
  • compromissione della funzionalità epatica, ad esempio colestasi;
  • reazioni allergiche;
  • aumento della sudorazione;
  • malattie della pelle.

Secondo le statistiche, nel 94,6% dei casi, il prurito delle gambe nelle donne in gravidanza appare a causa dell'eccessivo accumulo di liquidi nel corpo e di un aumento del volume del corpo. E se i risultati dell'esame escludono la malattia del fegato e gravi reazioni allergiche, il bambino non dovrebbe danneggiare il prurito alle gambe durante la gravidanza.

Curare il prurito a casa

Qualsiasi trattamento dipende da una diagnosi chiaramente stabilita. Se il prurito appare a causa del gonfiore del corpo, iniziare con la terapia locale. Il prurito alle gambe durante la gravidanza aiuterà ad alleviare le seguenti raccomandazioni:

  1. Fai un pediluvio con tintura di castagne, con sale marino, brodo di camomilla.
  2. Applicare uno speciale idratante e antidolorifico ai piedi.
  3. Indossa calze di cotone. I prodotti sintetici provocano una reazione allergica.
  4. Bevi la giusta quantità di liquido. Bevi almeno 1,5 litri di acqua al giorno.
  5. Cerca di escludere dalla dieta agrumi e altri alimenti che possono causare una reazione allergica: frutti di mare, miele, arachidi.

Queste raccomandazioni aiutano ad alleviare temporaneamente i sintomi del prurito. Infine, il prurito scompare solo dopo il parto e il ripristino del corpo.

Metodi per la prevenzione e la prevenzione dei sintomi di prurito

Il prurito alle gambe può verificarsi in qualsiasi persona. Ma puoi provare a regolare i fattori che influenzano il suo aspetto, come lo stato fisico e psico-emotivo. Pertanto, le donne incinte:

  1. Non rimanere in piedi o in posizione seduta per molto tempo. In questi casi, c'è una violazione della circolazione sanguigna, che provoca intorpidimento della parte superiore della pelle.
  2. Devi camminare di più all'aria aperta. Questo è utile per la mamma come profilassi dell'anemia, perché il sangue è saturo di ossigeno. Pertanto, la circolazione sanguigna migliora, viene attivata l'attività cerebrale e viene stabilito uno stato psicoemotivo..
  3. Fai una doccia di contrasto. Se il tuo corpo non è abituato a tali procedure, prova a farlo solo su quelle parti del corpo in cui si verifica il prurito.
  4. Visita la sala massaggi. A volte il prurito alle gambe scompare se massaggiato. Il massaggio può anche essere fatto a casa..

Il prurito alle gambe è un sintomo spiacevole, ma può essere prevenuto o alleviato aderendo alle raccomandazioni di cui sopra..

Edema durante la gravidanza: 7 importanti raccomandazioni del medico

L'edema durante la gravidanza è una condizione che si verifica nella maggior parte delle donne. Secondo le statistiche, solo il 20% delle donne in gravidanza non le incontra. Spesso l'edema non influisce sul corpo della futura mamma e del suo bambino, ma a volte possono accompagnare condizioni abbastanza pericolose che richiedono un esame e un trattamento. Quali sono i gonfiori durante la gravidanza e se qualsiasi manifestazione deve essere trattata?

Isabella Charchyan
Ostetrico-ginecologo, Mosca

L'edema è un accumulo eccessivo di liquido nello spazio interstiziale di qualsiasi parte del corpo. Durante la gravidanza, la quantità di liquido che circola nel corpo della donna quasi raddoppia, come si trova nel liquido amniotico, nella placenta e nel bambino in crescita e nel suo sistema circolatorio ne ha bisogno. In questo caso, il metabolismo del sale d'acqua cambia (il sodio si accumula nei vasi, il che ritarda l'escrezione del fluido) e l'utero in crescita preme sui vasi e sugli organi, rallentando la circolazione sanguigna e favorendo la ritenzione idrica. Oltre a tutto ciò, un cambiamento nel background ormonale durante questo periodo provoca una sensazione di sete, che porta anche a edema..

L'edema come sindrome accompagna molte malattie di vari organi e sistemi del corpo: processi endocrini, cardiovascolari, renali e altri.

Il gonfiore (soprattutto di grandi dimensioni) non è solo un sintomo che sembra esteticamente scomodo. Possono essere abbastanza pericolosi. A causa del grave gonfiore della madre, il bambino può sperimentare ipossia (carenza di ossigeno) e la stessa donna incinta può soffrire di edema degli organi interni e, di conseguenza, interruzione del loro lavoro. L'edema può anche essere uno dei sintomi della gestosi - una condizione nel cui grado grave può anche sollevare la questione del parto pretermine. Pertanto, l'aspetto (e persino il loro possibile aspetto) è importante da tracciare in una fase iniziale.

Tuttavia, a volte anche un forte gonfiore non disturba una donna incinta e il suo benessere rimane soddisfacente. Anche in una situazione del genere, è meglio consultare un medico, poiché in oltre il 90% di questi casi, la condizione peggiora (la proteina appare nelle urine, la pressione aumenta) e va in gestosi.

Di norma, l'edema inizia a disturbare la futura mamma a partire dalla 30a settimana (e dalla gestosi - dalla 20a settimana) di gravidanza.

L'edema grave può accompagnare le donne in gravidanza che sono in attesa di gemelli o che stanno solo dando un grande frutto.

Gonfiore nascosto durante la gravidanza - che cos'è?

Il gonfiore sembra essere sempre un problema evidente. Tuttavia, questo non è del tutto vero. Oltre all'evidente edema, ci sono i cosiddetti latenti (edema di organi e tessuti interni). Un ostetrico-ginecologo che ti osserva può aiutarti a rilevarli conducendo diversi esami:

  1. Pesatura regolare Troppo spesso, il gonfiore nascosto è indicato da un eccessivo aumento di peso - oltre 300 g a settimana.
  2. Misurazione regolare della circonferenza della gamba. L'edema latente complicato è indicato da un aumento della circonferenza della parte inferiore della gamba di 1 cm o più (le misurazioni vengono eseguite una volta alla settimana).
  3. Lo studio degli indicatori della diuresi quotidiana. La diuresi è il volume di urina che si forma in un determinato periodo di tempo. Con il suo aiuto, la quantità di liquido che è stata bevuta viene confrontata con il volume di urina escreta. Normalmente, 3⁄4 di tutto il liquido ubriaco viene rilasciato al giorno (questo include acqua e altre bevande, frutta e zuppe).

Di norma, il medico può scoprire se una donna è soggetta a edema già nelle prime settimane di gravidanza. Ottiene dati su questo dall'esame del paziente, studiando la sua costituzione, eredità, storia medica e anche da un esame del sangue per la biochimica. Prima si sa se si può avere edema, prima si possono prendere misure per prevenirli.

Fisiologia e patologia dell'edema durante la gravidanza

L'edema può essere fisiologico e patologico. L'edema fisiologico di solito non causa complicazioni e dà una donna incinta solo una sensazione di insoddisfazione per il suo aspetto. La loro origine è dovuta al fatto che l'utero in crescita schiaccia i vasi sanguigni - questo impedisce il normale deflusso del sangue. L'utero preme anche sugli ureteri, che provoca ritenzione di liquidi durante la gravidanza e, di conseguenza, gonfiore. L'edema di tipo fisiologico può anche essere associato alla costituzione della donna incinta stessa - nelle donne di bassa statura e con aumento del peso corporeo, si verificano più spesso.

L'edema patologico, di regola, accompagna la gestosi (tossicosi tardiva) - una complicazione della gravidanza che può verificarsi nel terzo trimestre. I suoi sintomi sono ipertensione, escrezione urinaria di proteine ​​(di solito assente), nausea, vomito, mal di testa, crampi (eclampsia), febbre, sonnolenza o, al contrario, forte eccitazione, oltre a un forte gonfiore. Tuttavia, la gestosi potrebbe non essere accompagnata da edema e una tale gestosi "secca" è considerata un caso più grave. Inoltre, la gestosi non è necessariamente accompagnata da tutti i suddetti sintomi. Il più pericoloso è la presenza di convulsioni. In ogni caso, la preeclampsia richiede quasi sempre l'aiuto di un medico e la ricerca di una donna incinta in ospedale. Prima inizi a trattarlo, meno è probabile che diventi grave.

Gonfiore delle gambe durante la gravidanza

Il gonfiore delle gambe durante la gravidanza è la forma più comune di edema. Sono particolarmente inquietanti per coloro che trascorrono molto tempo in piedi o semplicemente dopo una lunga passeggiata. L'edema è di solito evidente su piedi e gambe. Le scarpe preferite diventano allo stesso tempo piccole o molto schiaccianti. È importante sceglierne uno che non provochi disagio a causa dei materiali ben stirati in modo che sia comodo da indossare nel pomeriggio. Vale anche la pena abbandonare i tacchi alti, preferendo basso e costante. Se sei preoccupato per il gonfiore delle gambe durante la gravidanza, prova ad abbandonare le lunghe camminate, non stare in piedi per molto tempo, prendere una posizione sdraiata a casa e sollevare le gambe, e anche regolarmente fare un massaggio ai piedi.

Gonfiore delle mani durante la gravidanza

L'edema delle mani durante la gravidanza, di regola, appare in quelle donne che lavorano al computer, sono impegnate in ricami e qualsiasi altro lavoro monotono - la congestione fluida si forma a causa di movimenti uniformi. In questo caso, devi fare regolarmente esercizi con le dita. Inoltre, a partire dalla seconda metà della gravidanza, i medici sconsigliano di indossare anelli sulle mani. Se non li rimuovi in ​​tempo, puoi aspettare un grado di gonfiore in cui sarà molto difficile o impossibile rimuoverli.

Edema del viso durante la gravidanza

Il gonfiore del viso durante la gravidanza è facile da notare: il viso diventa rotondo e gonfio. Il gonfiore delle palpebre dà particolare disagio, le borse appaiono sotto gli occhi. Ciò è dovuto alle caratteristiche anatomiche specifiche delle palpebre: in questa zona è presente una fibra libera, che assorbe fortemente il liquido. È possibile ridurre il gonfiore del viso, osservando le regole generali per la prevenzione del gonfiore del corpo.

Gonfiore del naso durante la gravidanza

Il naso può gonfiarsi a causa del gonfiore generale del viso, nonché a causa di possibili reazioni allergiche, che sono notevolmente esacerbate durante l'attesa di un bambino. Si consiglia di prevenire la congestione nasale e il gonfiore, perché a causa di problemi respiratori, l'accesso dell'ossigeno al bambino è difficile. Puoi eliminare l'edema con l'aiuto di gocce, ma non dimenticare che alle donne in gravidanza è vietato usare una serie di farmaci abituali, quindi è meglio se ti viene prescritto un farmaco da un medico che sa esattamente quali mezzi sono ammessi.

Prevenzione e trattamento dell'edema durante la gravidanza

Le donne in gravidanza con edema ricevono una maggiore attenzione nella fase di gestione nelle cliniche prenatali. La futura mamma viene regolarmente pesata, la pressione arteriosa viene misurata e i reni vengono monitorati mediante test delle urine. Tutto è finalizzato alla prevenzione (prevenzione) delle complicanze. Suggerimenti che i medici danno:

  1. Regola la tua alimentazione. Elimina fritti e affumicati (il cibo preparato in questi modi ha un cattivo effetto sui vasi sanguigni), cuoci carne e verdure, cuoci al vapore, cuoci. Il cibo dovrebbe contenere una quantità sufficiente di proteine ​​(per evitare la sua carenza, che può verificarsi con la gestosi). È anche meglio non mangiare cibi grassi, piccanti, in salamoia, dolci, focacce. Ma i brodi magri, i cereali, la frutta e la verdura dovrebbero essere consumati regolarmente. Per la prevenzione del gonfiore, è utile trascorrere giorni di digiuno, ma, senza lasciarsi trasportare, non più di una volta alla settimana e sempre dopo aver consultato un medico.
  2. Limitare l'assunzione di sale (idealmente, a 1–1,5 g al giorno). Contiene sodio, grazie al quale trattiene il fluido nel corpo. È importante non solo aggiungere sale (o non salare affatto) durante la cottura, ma anche rimuovere dalla dieta sottaceti, crauti, aringhe, patatine, cracker, salsicce e salsicce.
  3. Bevi di più. Una quantità sufficiente di liquido accelererà il metabolismo del sale d'acqua nel tuo corpo. Se bevi un po ', puoi portare il corpo alla disidratazione, che non è meno pericoloso. Bevi fino a 1,5 litri di acqua al giorno (escluse zuppe, composte) e bevi la maggior parte del liquido prima di cena, lasciandolo più piccolo per la sera. È meglio bere non in bicchieri grandi, ma a piccoli sorsi, spesso, ma a poco a poco. Tuttavia, non dovresti nemmeno abusare del liquido: questo è irto di una comparsa di gonfiore ancora maggiore. Puoi bere non solo acqua, ma anche succhi di frutta (preferibilmente non zuccherati e appena spremuti), bevande alla frutta, tè al latte. Allo stesso tempo, è meglio non essere coinvolti nel tè nero e nel caffè, possono influenzare i vasi sanguigni e la pressione. Anche il tè verde non è così utile come molte persone pensano: contiene una grande quantità di caffeina e può anche influenzare lo stato dei vasi sanguigni. Puoi bere non più di due tazze al giorno. Dimentica la soda, tanto più dolce. Oltre alla ritenzione di liquidi, provoca anche bruciori di stomaco. Se stai per iniziare a bere i cosiddetti tè diuretici, assicurati di consultare il tuo medico: non tutte queste bevande possono trarne beneficio e devi prenderle molto attentamente.
  4. Muovi e fai i tuoi esercizi di forza. Con movimenti attivi, il rischio di edema è ridotto della metà. Fai esercizi speciali per donne incinte, yoga, visita la piscina. La cosa principale è non esagerare e farlo nel miglior modo possibile. Il carico deve essere uniforme e dosato..
  5. Riposiamo le gambe. Cerca di non stare fermo e di non camminare troppo a lungo. Se si è seduti, posizionare i piedi su un supporto o uno sgabello speciali. In questo caso, è severamente vietato sedersi con una gamba incrociata sull'altra. Con una seduta prolungata all'incirca una volta all'ora, fai i piedi per la ginnastica - ruotali in diverse direzioni. Mettiti alternativamente su talloni e punte dei piedi. Non sederti a lungo in una posa. Sdraiato, posiziona un rullo sotto i piedi. Fare freschi pediluvi e massaggi.
  6. Cerca di non stare al caldo o in stanze soffocanti per molto tempo.
  7. Come raccomandato dal medico, indossare speciali indumenti compressivi. Il gonfiore delle gambe può essere accompagnato da vene varicose. Un flebologo dovrebbe essere coinvolto nel trattamento di questo problema, ti nominerà anche la biancheria del grado necessario di compressione. La cosa principale è sceglierlo in dimensioni, non dovrebbe premere.

L'edema è un sintomo associato a quasi ogni gravidanza. Il piccolo gonfiore è quasi inevitabile, ma non c'è nulla di pericoloso in loro. Pertanto, non è necessario preoccuparsi. La cosa principale è mostrare la responsabilità nel tempo e non dimenticare le regole della loro prevenzione, in modo da non portare a un livello grave. In questo caso, dopo il parto, l'edema scompare abbastanza rapidamente, perché il corpo della donna lascia circa 8 litri di liquido in eccesso. E ti dimenticherai rapidamente di questo problema.

Segni di edema: quando vedere un medico

Il modo più semplice per determinare se hai gonfiore o meno è premere il dito sulla pelle. Se non c'è edema, non ci sarà traccia sulla pelle, se c'è, vedrai un buco che si livellerà piuttosto lentamente e la pelle stessa diventerà pallida e tesa con l'edema.

Un leggero gonfiore non porterà danni alla donna incinta, tuttavia, ci sono segni, avendo notato che è meglio non esitare a consultare un medico:

  • Drammatico aumento di peso. Se guadagni più di 300 g a settimana, questo indica un grave edema e una grande quantità di liquido in eccesso nel corpo.
  • La manifestazione di edema al mattino. Di norma, il gonfiore è temporaneo e si intensifica la sera e al mattino non ci sono segni di ciò. Se ti dà fastidio al mattino, allora può andare a un livello pericoloso.
  • Bruciore, formicolio delle dita dei piedi e delle mani, loro intorpidimento. Ciò è dovuto alla compressione dei nervi. Con edema grave, possono apparire anche difficoltà a piegare le dita e diventa doloroso calpestare le gambe.
  • Le scarpe sono strette e strette, gli anelli sono difficili da rimuovere dalle dita o non rimossi affatto.
  • Forte arrotondamento del viso, gonfiore del naso e delle labbra.
  • Palpitazioni, mancanza di respiro, aumento della pressione.

Perché le donne incinte prurito e come sbarazzarsi del prurito?

Durante la gravidanza, le donne spesso pruriscono. Il prurito può essere localizzato in un punto o diffuso in tutto il corpo. Ci sono molte ragioni per questo, ma devi sapere quanto è pericoloso per una donna e un feto. Ci sono ragioni di natura sicura e quelle che comportano cambiamenti patologici.

Perché il corpo prude durante la gravidanza?

Motivi non inclusi nel gruppo pericoloso:

  1. Grande carico sul fegato. Gli enzimi epatici ALT e AST riflettono il carico effettivo sul fegato della donna incinta. Il loro aumento si chiama epatosi o colestasi delle donne in gravidanza, che si verifica come una reazione del corpo al portamento del feto, all'assunzione di vitamine e altri farmaci.
  2. Sbalzo ormonale. Durante questo periodo, il corpo produce estrogeni (un ormone femminile) più volte del solito. Di conseguenza, il fegato non affronta l'elaborazione, che porta all'accumulo di bile. Quindi tutte queste sostanze vengono distribuite attraverso il sangue nelle fibre muscolari, irritando le terminazioni nervose. Il corpo inizia a prudere.
  3. Il prurito si verifica sullo sfondo di secchezza e stiramento della pelle. Questo di solito si osserva nelle donne che stanno rapidamente ingrassando. Pertanto, i medici raccomandano di monitorare rigorosamente il peso corporeo durante il periodo di gravidanza. In questo caso, c'è un leggero prurito nell'addome e nella parte bassa della schiena.
  4. La formazione di smagliature. Le strie appaiono a causa della mancanza di elastina e collagene, rapido aumento di peso.
  5. Aumento della sudorazione L'umidità corporea favorisce la diffusione di batteri patogeni. L'igiene personale è importante..
  6. Indossa biancheria intima sintetica e troppo attillata.

Se il tuo corpo prude costantemente, contatta immediatamente il tuo medico. Il prurito può essere un segno di gravi anomalie patologiche.!

Malattie Da Prurito

Malattie, che sono indicate dal prurito del corpo durante la gravidanza:

  1. Compromissione della funzionalità epatica. I sintomi principali sono il prurito, la formazione di un'eruzione cutanea rossa in alcune aree (più spesso sui piedi e sui palmi delle mani). Il prurito si intensifica la sera.
  2. Le reazioni allergiche spesso accompagnano la gravidanza. Anche se non c'erano allergie prima del concepimento. Sintomi: eruzione cutanea, arrossamento, prurito. Per saperne di più sulle allergie in gravidanza, clicca qui..
  3. Mughetto, vaginosi batterica. Con tali patologie, i genitali pruriscono accompagnati da una scarica abbondante.
  4. Malattie della pelle - dermatiti, eczema, scabbia, licheni, funghi e altro. Accompagnato da arrossamenti, desquamazione ed eruzioni cutanee.
  5. Diabete. Nella seconda metà della gravidanza, i livelli di zucchero nel sangue possono aumentare. Questa condizione si chiama diabete gestazionale, poiché la malattia si verifica proprio durante la gravidanza. Ma se una donna aveva un diabete mellito non diagnosticato anche prima della gravidanza, nei primi mesi di gravidanza potrebbe essere presente prurito.
  6. Violazioni del sistema nervoso o endocrino. È necessaria la consultazione con specialisti ristretti.

È molto importante consultare un medico in modo tempestivo, perché il trattamento delle malattie durante la gravidanza elimina l'uso di farmaci ad alta velocità. La terapia dovrebbe essere prescritta nelle prime fasi dello sviluppo di una particolare patologia.

Come eliminare il prurito in tutto il corpo durante la gravidanza

Il problema dell'eliminazione del prurito durante la gravidanza deve essere trattato con particolare attenzione, poiché esiste il rischio di danni al feto. Per lo stesso motivo, si consiglia di consultare il proprio medico prima di utilizzare qualsiasi prodotto o farmaco. Il metodo per eliminare il prurito dipende dall'eziologia dell'occorrenza, quindi, varia.

Terapia conservativa

  1. Con un aumento di ALT e / o AST, è necessario consultare un gastroenterologo per la prescrizione di farmaci come Ursosan o Ursofalk. Inoltre, Enterosgel, Essential, Hofitol può essere prescritto.
  2. Se si nota una reazione allergica, il medico inizialmente identifica la sua causa. Sulla base di questo, vengono prescritti farmaci. Un allergologo è coinvolto nel trattamento.
  3. Nel diabete, è importante tenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue. Non puoi mangiare molti dolci, dovresti abbandonare il resto dei cibi proibiti. Se necessario, l'endocrinologo aumenta la dose di insulina.
  4. Con le patologie della pelle, dovrai seguire una dieta speciale. Viene utilizzata la terapia vitaminica, vengono utilizzati antistaminici e preparati di calcio. Direttamente sulle aree della pelle è necessario applicare lozioni con l'aggiunta di soluzione di permanganato di potassio.
  5. Se vengono diagnosticate malattie del fegato e del tratto biliare, sono accettabili epatoprotettori che sono accettabili per l'uso durante la gravidanza. Potrebbe essere Karsil, Essentiale. Per migliorare il deflusso della bile - "Papaverina".
  6. Per l'infezione della pelle degli organi genitali, vengono utilizzate candele.
  7. Per prevenire e neutralizzare le smagliature, vengono prescritti pomate e creme. Si applicano anche ricette di medicina alternativa..
  8. Per disturbi del sistema nervoso, eccitazione eccessiva, ansia e nervosismo, il medico prescrive sedativi.

Eliminazione del prurito con rimedi popolari

Le ricette di medicina tradizionale sono sempre state utilizzate per eliminare il prurito. Soprattutto durante la gravidanza. Dopo tutto, le erbe e altri medicinali contengono molte sostanze essenziali. Sono sicuri e innocui per il feto..

Prima dell'uso, assicurarsi di consultare un medico. Alcune erbe possono causare una reazione allergica. Ricorda, il corpo di una donna incinta cambia a livello fisiologico!

La medicina tradizionale raccomanda tali rimedi per eliminare il prurito:

  1. Per lozioni, puoi fare una tintura di foglie di pervinca: 1 cucchiaio. l prendere un bicchiere di acqua bollente. Far bollire a fuoco basso per 10 minuti e lasciarlo fermentare. Il brodo può essere usato per fare un bagno e i residui tesi possono essere applicati al sito di prurito.
  2. Il tè a base di melissa e menta piperita calma perfettamente il sistema nervoso, quindi viene utilizzato per il prurito causato da uno sforzo nervoso.
  3. L'unguento all'uovo di pollo aiuta ad alleviare il prurito in alcune parti del corpo. Unire il tuorlo bollito con olio (1 cucchiaino) e noci tritate in polvere, noci tostate (1 cucchiaio). Riscaldare la miscela e trasferirla in un contenitore di vetro.
  4. Prendi una foglia di cavolo, immergila nell'aceto di mele e trita. Dovrebbe risultare un impasto che viene applicato sulla zona pruriginosa della pelle..
  5. Fai un bagno con decotti di camomilla, calendula, origano, elecampane, celidonia e altre erbe.

Prevenzione del prurito durante la gravidanza

Per alleviare o prevenire il prurito, ogni donna incinta dovrebbe attenersi a determinate raccomandazioni:

  1. Mangia bene! Elimina dalla dieta cibi grassi e affumicati, cibi piccanti e salati. Assicurati di mangiare molta frutta e verdura, bere abbastanza liquido. Non è consigliabile che le donne in gravidanza consumino cibi esotici; possono causare allergie.
  2. L'igiene personale dovrebbe venire prima di tutto. Pertanto, fai il bagno o la doccia più spesso. Utilizzare prodotti ipoallergenici per il lavaggio e la cura della pelle.
  3. La crema per il corpo dovrebbe essere idratante o per bambini. Oggi vengono prodotte creme speciali per donne in gravidanza..
  4. Alla pelle piace respirare, quindi resta più all'aperto e arieggia sempre la stanza.
  5. Non indossare biancheria intima o indumenti sintetici o troppo attillati.
  6. Non visitare il solarium e non rimanere a lungo al sole..
  7. Non pettinare mai il corpo. Ciò aggraverà la situazione..

Se il corpo prude durante la gravidanza, provoca disagio, quindi cerca di essere esaminato in modo tempestivo e prevenire lo sviluppo di malattie. Usa rimedi conservativi e popolari (in consultazione con il medico), elimina le malattie esistenti e non essere nervoso.

Up